Aggiornamenti, Notizie, Tecnologia

AGGIORNAMENTO NEWS DALLE 05:02 ALLE 17:02 DI OGGI, SABATO 31 MARZO 2018

Tempo di lettura: 39 minuti

Scossa magnitudo 3.9 a 7 km dall’Aquila
Alle 3:18 con ipocentro a 20 km profondità, torna la paura

ROMA31 marzo 201805:02

– ROMA, 31 MAR – Una scossa di terremoto di magnitudo 3.9 è stata registrata alle 3:18 con epicentro 7 km ad est dell’Aquila ed ipocentro a 20 km di profondità. Lo si apprende dalle rilevazioni dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv).
La scossa è stata chiaramente avvertita dalla popolazione, ma al momento non si hanno segnalazioni di danni a persone o cose.
Una replica di magnitudo 2 è seguita 12 minuti dopo la prima scossa.
Il capoluogo abruzzese e la sua provincia è sono stati colpiti il 6 aprile del 2009 dal devastante terremoto di magnitudo momento 6.3 che ha causato oltre 300 morti ed enormi danni.
Aggressione baby-gang in fast foodA Napoli da McDonald’s, gruppo ragazzini tra 13 e 15 anni

NAPOLI31 marzo 201809:45

– NAPOLI, 31 MAR – Non volevano alzarsi dai tavolini del McDonald’s, nonostante fosse quasi l’una di notte e il fastfood dovesse chiudere. Così è nato un diverbio tra gli addetti alle pulizie e un gruppo di ragazzini durante il quale uno di loro ha colpito con una sedia il dipendente. E’ accaduto la scorsa notte nelle galleria Umberto I di Napoli.
Secondo quanto raccontato alla Polizia di Stato dalla vittima, il gruppo era composto da circa 7-8 ragazzini e chi lo ha colpito aveva molto probabilmente un’età compresa tra i 13 e 15 anni. Subito dopo l’aggressione, il gruppo è scappato lungo via Toledo; è stato anche notato da alcuni militari che erano in servizio in strada. Nell’area interessata dall’aggressione, ci sono telecamere sia di McDonald’s che di un negozio adiacente: le immagini, quindi, potrebbero dare un volto agli aggressori.
Indagini sono in corso per rintracciarli. Tre i giorni di prognosi per la vittima.
Crolla palazzina, tutti salviNove persone estratte da macerie nel milanese, 4 i bambini

MILANO31 marzo 201810:21

– MILANO, 31 MAR – Un crollo si è verificato stamani in una palazzina a Rescaldina, nell’hinterland a nord ovest di Milano. E’ di un cedimento a seguito di un’esplosione la prima ipotesi sul crollo del ha interessato 3 appartamenti dello stabile composto da 12 alloggi. Sono state tutte tratte in salvo le persone ferite nel crollo. Le persone estratte dalle macerie sono state nove, nessuna sarebbe in pericolo di vita. Secondo un primo bilancio del crollo, i feriti sono 4 bambini e 5 adulti.
Sono stati trasportati negli ospedali di Legnano (Milano), Castellanza (Varese), e al Niguarda di Milano. I più gravi sono due coniugi trasportati intubati al Niguarda con ustioni sul corpo e l’ultimo uomo estratto che è in fase di valutazione da parte dei medici.
Maltempo: ancora pioggia in Trentino AaPericolo valanghe marcato (grado 3), a tratti forte (grado 4)

TRENTO31 marzo 201810:56

– TRENTO, 31 MAR – Ancora una giornata di maltempo in Trentino Alto Adige, in attesa delle schiarite previste per domani. Pioggia e temperature non sempre primaverili stanno caratterizzando le giornate prima della Pasqua, con la chiusura in montagna delle strade di Passo Gardena e Passo Valparola per motivi di sicurezza.
Il pericolo di valanghe risulta marcato (grado 3 in una scala da 1 a 5) in Alto Adige e alle quote più elevate in Trentino e forte (grado 4) nella zona nord-ovest dell’Alto Adige.
In Alto Adige temporali tra la Val Sarentino e Bassa Atesina con grandinate a Termeno e Salorno. Neve fresca per la Val di Fleres 32 centimetri, Meranza-Valles 30 cm, e Ciampinoi-Gardena Gröden 23 cm. In alcuni tratti stradali c’è l’obbligo di catene per i mezzi pesanti. Rovesci sparsi anche in Trentino, con neve nelle zone di Vermiglio e di Lavarone, che dovrebbero terminare con l’arrivo di vento da nord in serata. Neve fresca per 27 centimetri a Passo Valles, 35 cm a Passo Rolle, 27 cm a Passo San Pellegrino.
Palazzina crollata,2 bimbi ustionatiUno ha nove anni, l’altro sei

MILANO31 marzo 201811:12

– MILANO, 31 MAR – Farebbero parte di due famiglie le nove persone coinvolte nel crollo della palazzina di Rescaldina in cui sono rimaste coinvolte nove persone.
Il 118 ha spiegato che dei quattro bambini coinvolti due sono stati portati in codice verde all’ospedale di Busto Arsizio (Varese) mentre altri due, uno di 9 e uno di sei anni, ustionati al volto e intubati, sono stati portati all’ospedale di Legnano (Milano) per essere poi trasferiti rispettivamente a Torino con l’elisoccorso e al Centro Grandi Ustionati dell’ospedale Niguarda di Milano.
Al Niguarda con l’elisoccorso è stato portato anche un ustionato, mentre un altro è stato portato a Monza. Un uomo con un trauma è stato trasportato all’ospedale di Varese, mentre un altro in codice verde è stato portato a Busto. In tutto sono intervenuti due elicotteri, due mezzi avanzati e altre due équipe sanitarie di supporto, 10 ambulanze.
Intervento della squadra Usar (Urban Search and Rescue) su iniziativa dei vigili del fuoco.
Broker ucciso: compagna, depistaggiAlberto Villani è stato ucciso in Messico

MILANO31 marzo 201811:16

– MILANO, 31 MAR – Il cartello con scritto ‘questo mi è successo per essere un ladro’ trovato accanto al corpo senza vita di Alberto Villani, il broker pavese ucciso in Messico, “è solo un depistaggio, in Messico i criminali usano così. Me l’ha detto anche la polizia del posto”: Astrid Rodriguez, la compagna del 37enne, lo ha sottolineato spiegando che “Alberto è stato spogliato dei suoi averi”.
“Mancavano quattro anelli d’oro – ha raccontato la donna originaria del Salvador – ed è scomparso anche il portafogli con il denaro cambiato a Città del Messico. Tutto scomparso nel nulla e qualcuno è entrato nella sua camera di albergo nella città di Cuatla e ha portato via anche la sua valigia”.
“E’ un giallo – ha aggiunto – ma sono fiduciosa nelle indagini iniziate dalla polizia messicana. Voglio sapere ad ogni costo chi sono quegli assassini e perché mio marito è stato ucciso”.
Commerciante ucciso,un fermo a MantovaL’uomo ucciso a colpi di arma da fuoco il 17 gennaio scorso

MILANO31 marzo 201811:16

– MILANO, 31 MAR – I carabinieri di Mantova hanno eseguito un fermo per omicidio, disposto dalla Procura, nei confronti di Brunetto Muratori, pregiudicato di 62 anni, ritenuto responsabile dell’uccisione a colpi d’arma da fuoco del commerciante Sandro Tallarico, 58 anni. Il commerciante fu ucciso il 17 gennaio scorso lungo il ponte di san Giorgio in centro a Mantova. I carabinieri sono arrivati a ottenere il provvedimento di fermo sulla scorta di testimonianze, intercettazioni e altre indagini tecniche.
Muratori, su cui si erano concentrate le indagini dalle fasi iniziali, si trova ora in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.
Delitto pensionato, Cc sentono personeAl momento non sono stati presi provvedimenti giudiziari

CATANZARO31 marzo 201811:29

– CATANZARO, 31 MAR – Alcune persone sono state portate nella caserma dei carabinieri della Compagnia di Soverato per essere sentite in relazione all’omicidio di Antonio Ranieri, il 79enne, ucciso ieri con tre colpi di pistola alla testa in località Conca del Comune di Montauro. Al momento, comunque, non sarebbero stati eseguiti provvedimenti di fermo.
L’anziano è stato assassinato mentre si trovava vicino alla sua auto parcheggiata davanti il cancello dell’abitazione. Per gli investigatori, Ranieri – che non risulta avesse alcun tipo di rapporti con ambienti criminali – potrebbe essere stato ucciso da qualcuno che lo attendeva davanti casa. Non è ancora chiaro, però, se si sia trattato di un agguato o di una lite degenerata al culmine della quale l’omicida ha estratto la pistola sparando tre colpi uccidendo Ranieri all’istante.
Partito da Norcia Cammino solidarietàPellegrini su percorso San Benedetto fino a Leonessa

NORCIA (PERUGIA)31 marzo 201811:56

– NORCIA (PERUGIA), 31 MAR – Sono più di cento gli escursionisti del cammino della Solidarietà, partiti da piazza San Benedetto, a Norcia, avviandosi a piedi alla volta di Cascia. In tre giorni percorreranno una parte del cammino di San Benedetto, fino a Leonessa, per portare sostegno alle popolazioni colpite dal terremoto, pernottando in strutture familiari e agriturismi della zona.
“E’ comunque un buongiorno perché nonostante la pioggia si parte per la solidarietà, che è la finalità dell’iniziativa” ha detto Paola Poddighe, pellegrina originaria di Sassari ed organizzatrice del cammino. “Vogliamo riportare energia e movimento – ha aggiunto – a questi territori e aiutare la microeconomia, strutture ricettive, bar e ristoranti”.
Il cammino, al quale partecipano escursionisti da molte zone d’Italia è nato lo scorso anno da un’idea lanciata su Facebook da Maurizio Ornella, pellegrino monzese.

80.000 firme, liberare cane sequestratoAbbaia troppo, provvedimento dopo denunce del vicino

TRENTO31 marzo 201812:28

– TRENTO, 31 MAR – Sono state 80.000 in una settimane le firme raccolte con una petizione su change.org per liberare il cane sequestrato in Trentino dopo le denunce di un vicino di casa, perché abbaia troppo. Della petizione dà notizia il quotidiano locale Corriere del Trentino.
La vicenda riguarda Miro, un pastore maremmano, che vive a Roverè della Luna ma che uno dei vicini di casa ritiene un disturbo. La coppia che si è vista sequestrare il cane era già stata raggiunta da due decreti penali, uno a ottobre scorso e un altro a gennaio, rispettivamente con 154 e 70 euro di multa, ma per l’animale poi è arrivato il sequestro, nonostante i tentativi dei carabinieri di calmare gli animi. La coppia si difende dicendo che il vicino è a 300 metri di distanza e che nessuno, oltre a lui, si è lamentato e che la notte il cane dorme in casa, quindi non è chiaro come possa impedire al vicino di dormire.
Fatto è che Miro è al canile, a Marco di Rovereto, e che il processo per decidere la sua sorte è fissato a fine aprile.
Altri frammenti ossa a Porto RecanatiScavi Ps scientifica proseguono con escavatore intorno casolare

PORTO RECANATI (MACERATA)31 marzo 201812:29

– PORTO RECANATI (MACERATA), 31 MAR – Altri frammenti di ossa umane sono stati trovati oggi durante il quarto giorno di scavi intorno nei dintorni del condominio multietnico Hotel House a Porto Recanati (Macerata) dove erano stati rinvenuti resti ossei di almeno due persone, una delle quali forse adolescente. Gli uomini della Polizia scientifica e della Squadra Mobile stanno cercando ora, con l’ausilio di un escavatore, intorno a un pozzo, adiacente a un casolare abbandonato, ispezionato fino a oltre 3,5 mt di profondità. Le ricerche potrebbero concludersi in giornata se non emergeranno altri resti. Per gli inquirenti, i resti potrebbero appartenere a due persone: una potrebbe essere Cameyi Mossamet, 15enne bengalese scomparsa ad Ancona nel 2010 le cui tracce portarono all’Hotel House; trovati anche una scarpa bianca come quella indossata dalla giovane, un fermaglio e una collanina. Solo l’esame del Dna potrà dare certezze e identificare il secondo corpo che, secondo indiscrezioni, potrebbe essere di un’altra donna.
Cede tetto di centro profughi nel PisanoDanni causati dal forte vento, via 8 adulti e 4 bambini

PISA31 marzo 201812:48

– PISA, 31 MAR – Un centro profughi del pisano che ospitava 12 richiedenti asilo, per lo più donne e bambini, è stato evacuato dai vigili del fuoco: il forte vento che ha colpito tutta la zona ha causato danni al tetto della struttura.
Il centro è gestito dalla cooperativa Paim che ha già informato la prefettura insieme alla quale sta ora gestendo l’emergenza e cercando un’altra sistemazione per gli stranieri.
Secondo quanto si è appreso, le persone evacuate, 8 adulti e 4 bambini, sono state collocate temporaneamente in un centro vicino, nel quale tuttavia non ci sono disponibilità di posti per un loro ricovero di più lunga durata. Entro stasera ai 12 richiedenti asilo dovrebbero comunque essere trovate altre sistemazioni presso i centri autorizzati della provincia di Pisa.
Striscione “Giustizia per Vannini”Esposto su facciata Palazzo Comune di Cerveteri

ROMA31 marzo 201813:17

– ROMA, 31 MAR – “Giustizia per Marco Vannini”. È lo striscione che da stamani è stato esposto sulla facciata del Palazzo Municipale del Comune di Cerveteri “in onore e in memoria” di Marco Vannini, il ragazzo di 20anni di Cerveteri morto il 18 maggio 2015 a Ladispoli perché raggiunto da un colpo di arma da fuoco sparatogli da Antonio Ciontoli, padre della fidanzata del giovane e sottoufficiale della Marina Militare.
Proprio in questi giorni è in corso il processo, la cui sentenza è prevista per il 18 aprile. Davanti ai giudici della prima Corte d’Assise di Roma, il pm Alessandra D’Amore ha sollecitato una pena a 21 anni di carcere per Antonio Ciontoli; chiesti 14 anni per la moglie Maria Pezzillo e i due figli, Martina (la fidanzata ) e Federico. “La morte di Marco ha colpito profondamente la nostra comunità – ha detto Alessio Pascucci, sindaco di Cerveteri – vogliamo che su questo caso si continui a fare luce fino a che mamma Marina e papà Valerio non vedranno fatta giustizia”.
Malala: tweet di gioia per il ritorno a casa a Mingora’Il posto più bello per me sulla terra’

31 marzo 201813:14

ISLAMABAD, 31 MAR – Tornata dopo quasi sei anni nella città e nella casa che l’ha vista bambina, la premio Nobel per la Pace pachistana, Malala Yousafzai, ha manifestato la sua gioia via twitter definendo Mingora e la Valle dello Swat “il posto più bello per me sulla terra”.
Nel suo profilo Twitter la ventenne leader pachistana ha anche pubblicato una foto insieme ai suoi genitori e fratelli davanti alla casa da lei abitata fino all’attentato del 2012 da parte dei talebani.
E in un altro messaggio ha aggiunto: “Una gioia davvero grande nel vedere la casa dei miei genitori, nel visitare gli amici e nel mettere i miei piedi di nuovo su questa terra”.

Per scuola ospedale Cagliari 200 libriProgetto di fotografo che raccoglie volumi con scatti all’asta

CAGLIARI31 marzo 201813:26

– CAGLIARI, 31 MAR – Duecento volumi della libreria Hoepli per la scuola dell’ospedale Brotzu di Cagliari. Sono destinati ai ragazzi in cura che non possono frequentare le lezioni come i loro coetanei. I libri sono arrivati questa settimana: letteratura, storia e arte. Tutto questo grazie a un fotografo, Giovanni Marrozzini che trasforma i suoi scatti in donazioni di cultura.
È il progetto chiamato Parolamia. Il fotografo freelance mette all’asta e baratta le immagini dei suoi reportage in giro per il mondo per realizzare biblioteche dove possono essere utili. Ad esempio, come è già capitato, in Amazzonia, nel distretto di Pichari (Perù), e a Manaus (Brasile). A marzo l’ultimo “colpo”: con un gruppo di quaranta fotografie ha regalato una svolta alla biblioteca nella scuola in ospedale del Brotzu.
Truffe on line, Cc denunciano 10 personeProdotti venduti e pagati non venivano mai consegnati

SAN GIOVANNI IN FIORE (COSENZA31 marzo 201813:27

– SAN GIOVANNI IN FIORE (COSENZA), 31 MAR – I carabinieri di San Giovanni in Fiore, dipendenti dalla Compagnia di Cosenza, al termine di un’indagine avviata nell’agosto del 2017, hanno denunciato alla Procura di Cosenza 10 persone, già note alle forze dell’ordine per fatti specifici, con l’accusa di truffa telematica. In particolare, i militari hanno avviato un opera di studio sul fenomeno individuando 7 casi di truffe on line tramite siti quali “subito.it”, “Facebook.com” e “E-bay”.
La tecnica è sempre la stessa: un profilo falso tramite il quale viene pubblicizzato un prodotto con richiesta di pagamento anticipato tramite ricarica di carte prepagate, vaglia postale o, sempre più di moda, in moneta virtuale bitcoin. I prodotti sono generalmente auto usate, mezzi agricoli di seconda mano, cellulari, televisori e play station. Prodotti che una volta saldato il pagamento non vengono mai consegnati. I carabinieri hanno però identificato i soggetti che si nascondevano dietro nome e foto false, denunciandoli.
Colpito da ramo, muore pastoreCadavere del 53enne romeno trovato questa mattina

MILANO31 marzo 201813:50

– MILANO, 31 MAR – Un pastore romeno di 53 anni è morto dopo essere stato colpito da un grosso ramo che si era staccato a causa del forte vento da un pioppo a Bosco grande, una zona fra il Sesia e la Cascina Rotto a Rescaldina, in provincia di Pavia.
La morte risale a ieri sera ma il cadavere dell’uomo, che stava facendo pascolare le pecore, è stato trovato solo questa mattina. Sul posto sono arrivati vigili del fuoco, carabinieri e 118 ma il corpo del romeno era già freddo. Accanto a lui, a vegliarlo, il cane mentre le pecore si erano sparse in tutta la zona.
Scarcerati vigili arrestati a RiminiSono accusati di perquisizioni arbitrarie e percosse a stranieri

RIMINI31 marzo 201814:35

– RIMINI, 31 MAR – Tornano in libertà i vigili urbani arrestati a Rimini per peculato, perquisizioni arbitrarie e falso. Il tribunale della libertà di Bologna ha infatti attenuato la misura cautelare nei confronti dei 4 agenti dell’ex nucleo ambientale di Rimini, finiti agli arrestati domiciliari il 15 marzo, nell’ambito dell’operazione ‘Old Franck’ della Guardia di Finanza, coordinata dal sostituto procuratore Davide Ercolani.
Sono accusati di una serie di reati, tra cui perquisizioni arbitrarie di cittadini extracomunitari sospettati di spaccio, percosse a chi si ribellava, verbali falsi, sequestri non dichiarati di denaro intascato dagli agenti. I giudici di Bologna in un provvedimento di 12 pagine hanno ripercorso punto per punto le contestazioni della Procura, confermando ogni singolo episodio del lungo capo di imputazione, e pur riconoscendo le condotte illecite definite “seriali”, ha liberato i vigili applicando però la misura interdittiva dalle funzioni di polizia giudiziaria per 12 mesi.
Incendio danneggia scala sede Pd MilanoSegretario metropolitano, ‘ennesimo atto intimidatorio’

MILANO31 marzo 201815:27

– MILANO, 31 MAR – Un incendio ha danneggiato la scala d’accesso alla sede del circolo Pd Barona, nella zona di Famagosta, quartiere alla periferia di Milano. L’episodio è accaduto la scorsa notte intorno alle 3. I danni sarebbero limitati e sulle cause delle fiamme stanno indagando i vigili del fuoco.
Il Pd metropolitano di Milano parla di “atto di vandalismo” a proposito dell’incendio: “ennesimo atto intimidatorio ai danni di un circolo del Partito Democratico – denuncia il segretario metropolitano del PD Pietro Bussolati. Il mio pensiero e la mia solidarietà vanno agli iscritti e al segretario del circolo Stefano Bassi, che sono impegnati quotidianamente sul territorio per rendere più vivibile la vita nei quartieri di periferia. Non può che essere netta la condanna di un atto intimidatorio e vile. Ai vigliacchi che nella notte hanno appiccato il fuoco alla porta, però, voglio dire che non ci fermeranno. Non ci lasceremo intimidire: le vostre azioni violente ci fortificano”.
A Rivolta ultras e striscioni per i funerali di MondonicoTifosi con striscioni e bandiere delle sue squadre e tanti amici

RIVOLTA D’ADDA (CREMONA)31 marzo 201814:45

Centinaia di persone hanno partecipato al funerale di Emiliano Mondonico, celebrato nella chiesa di Santa Maria e San Sigismondo, nella piazza centrale di Rivolta d’Adda, il paese in provincia di Cremona dove l’allenatore era nato 71 anni fa. Alla celebrazione hanno partecipato tifosi e appassionati con le maglie, le sciarpe e le bandiere delle squadre guidate da Mondonico, dall’Atalanta al Torino, passando per Cremonese, Fiorentina e Albinoleffe- Numerosi gli ultrà con striscioni ed enormi bandiere, ma anche conoscenti, paesani, famiglie con bambini e persone che hanno incrociato Mondonico negli oratori o nelle comunità, come ‘L’approdo’, dove l’allenatore aiutava i tossicodipendenti a liberarsi da alcol, droga e gioco d’azzardo attraverso il calcio.
Mondonico: feretro in chiesa fra i coriAi funerali anche presidente granata Cairo, Pulici e F.Inzaghi

RIVOLTA D’ADDA (CREMONA)31 marzo 201811:05

– RIVOLTA D’ADDA (CREMONA), 31 MAR – Applausi, bandiere, fumogeni e il coro ‘Emiliano ‘alzaci la sedia’ hanno accolto il feretro di Emiliano Mondonico nella chiesa di Rivolta d’Adda, dove riceverà l’ultimo saluto. Nella folla di migliaia di persone c’era anche un paio di tifosi con una sedia brandita in aria (un’altra da cucina è stata esposta a una finestra in un palazzo davanti alla chiesa), in ricordo della celebre protesta contro l’arbitro nella finale di coppa Uefa del ’92 tra Torino e Ajax, una delle immagini icona della carriera dell’allenatore. Fra i personaggi del mondo del calcio che partecipano al funerale dell’allenatore, morto giovedì dopo sette anni di battaglie contro un tumore all’addome, ci sono anche il presidente del Torino, Urbano Cairo, il club manager della Fiorentina, Giancarlo Antognoni, e diversi ex calciatori, come Filippo Inzaghi, Paolo Pulici, Gianluigi Lentini e Angelo Carbone.
Mondonico:’Io vagabondo’ chiude funeraleMons.Feudatari, cercava di giocare la vita anche in altri campi

RIVOLTA D’ADDA (CREMONA)31 marzo 201811:52

– RIVOLTA D’ADDA (CREMONA), 31 MAR – Si è concluso sulle note di ‘Io vagabondo’ il funerale di Emiliano Mondonico, e il feretro dell’allenatore morto a 71 anni all’uscito dalla basilica della sua Rivolta d’Adda (Cremona) è stato salutato da un lungo applauso della folla, fra bandiere sventolanti, i fuochi d’artificio e i fumogeni accesi dagli ultrà dell’Atalanta. Durante il rito funebre monsignor Dennis Feudatari ha ricordato la sua ultima brevissima conversazione domenica scorsa in piazza a Rivolta con Mondonico che, pochi giorni prima di arrendersi al tumore, riuscì solo a a dire: “E’ dura”. Il monsignore ha ricordato la sua capacità di andare “oltre la carriera di allenatore e calciatore, la sua continua ricerca di trovare altri luoghi e circostanze dove giocare la vita, dove darsi tutto a tutti”.
Serie A: prossimo turnoSpicca il derby della Lanterna. Il Napoli ospiterà il Chievo

ROMA31 marzo 201812:19

– ROMA, 31 MAR – Le partite del prossimo turno del campionato di calcio di Serie A, valide per la 31/a giornata e in programma domenica 8 aprile, con inizio alle 15: Benevento-Juventus: sabato 7 aprile alle 15: Roma-Fiorentina (sabato 7 aprile, alle 18); Spal-Atalanta (sabato 7 aprile, alle 18); Sampdoria-Genoa (sabato 7 aprile, alle 20,45); Torino-Inter (alle 12,30); Crotone-Bologna; Napoli-Chievo; Verona-Cagliari; Udinese-Lazio (alle 18); Milan-Sassuolo (alle 20,45).
Palermo: Zamparini, ottimista sul futuroLettera aperta alla città, fra amarezze e certezze

PALERMO31 marzo 201812:24

– PALERMO, 31 MAR – Dopo due vittorie – una in Tribunale e l’altra sul campo, nella partita di Chiavari contro l’Entella – il patron del Palermo, Maurizio Zamparini, scrive ai tifosi rosanero per assicurare di essere “ottimista sul futuro della società”. Gli auguri di Pasqua diventano così l’occasione per esprimere da un lato certezze e dall’altro amarezze: le une e le altre sono legate soprattutto alle vicende giudiziarie concluse, per ora, con la sentenza del Tribunale che rigetta l’istanza di fallimento presentata dalla Procura. “È stato per il Palermo calcio – scrive Zamparini – un periodo molto brutto per notizie fuorvianti sulla situazione finanziaria della società, ma bello per i risultati sportivi che, malgrado tutto, stiamo ottenendo”. Le soddisfazioni vengono non solo dal campo di gioco, ma proprio dal Tribunale che “ha dato certezze soprattutto a tutta la città, perché il Palermo è un valore della vostra città, valore che nei miei anni ho cercato di portare con orgoglio in tutto il mondo”.
Monchi: La Roma non vuol cedere AlissonDs giallorosso: “Pellegrini importante per squadra del futuro”

ROMA31 marzo 201812:32

– ROMA, 31 MAR – “Alisson ha ancora margini di crescita, ma sono un po’ stanco di parlare del suo futuro: fino a oggi non abbiamo ricevuto alcuna offerta. Quanto vale non lo dico, non abbiamo intenzione di cederlo”. Lo dice il ds della Roma, Monchi, parlando a Premium sport, prima della partita a Bologna, ‘togliendo’ di fatto dal mercato anche l’azzurro Lorenzo Pellegrini: “Nella Roma del futuro sarà un giocatore importante: siamo contenti di lui e lui è contento di essere a Roma”.
Roma: esce Nainggolan, allarme ChampionsProblema muscolare per il centrocampista, sostituito al 17′ pt

ROMA31 marzo 201813:00

– ROMA, 31 MAR – Allarme Nainggolan in vista di Barcellona-Roma, sfida d’andata dei quarti di Champions League.
Il centrocampista dei giallorossi al 17′ del primo tempo della sfida contro il Bologna in trasferta è dovuto uscire dal campo zoppicante, a causa di un problema muscolare. Le sue condizioni verranno valutate nelle prossime ore. Al suo posto, in campo Gerson.
Dall’Ara omaggia Frizzi, tifoso BolognaStriscioni e immagini, ‘ciao Fabrizio, tuo cielo è rossoblù’

BOLOGNA31 marzo 201813:02

– BOLOGNA, 31 MAR – Omaggio del Dall’Ara a Fabrizio Frizzi prima di Bologna-Roma. Sul maxi-schermo sono state proiettate immagini del conduttore televisivo romano morto in settimana a 60 anni, tifoso della squadra rossoblù. E’ stato mostrato un video della trasmissione ‘L’Eredità’ in cui Frizzi snocciola la formazione dello scudetto del 1964 e un’altra clip della festa del Centenario, nel 2009, che lo vide presentatore: nel filmato Frizzi ricorda proprio di aver visto dal vivo il Bologna vincere il suo ultimo tricolore. Il minuto di silenzio, prima del fischio d’inizio, è stato dedicato anche a lui oltre che a Emiliano Mondonico. “Ciao Fabrizio, il tuo cielo è rossoblù”, uno degli striscioni esposti dalla curva di casa durante il raccoglimento.
Ausilio:Spiazzato da dimissioni Sabatini’Spalletti è il futuro e con Icardi volontà di andare avanti’

MILANO31 marzo 201815:14

– MILANO, 31 MAR – “Mi è dispiaciuto l’addio di Sabatini: con lui avevo un buon rapporto e sono stato spiazzato più che altro dai tempi in cui è stata presa questa scelta.
Siamo contenti del lavoro di Spalletti, vediamo come lui e il suo staff si dedicano alla causa dell’Inter: per noi Spalletti è il presente e anche il futuro dell’Inter”. Sono le parole del ds nerazzurro Piero Ausilio, a Premium sport. Rinnovo Icardi? “Non ci sono ancora stati incontri, ma c’è la volontà di andare avanti assieme: la cosa importante è che non ci sia alcun problema tra noi e Mauro”.
Dzeko: Roma distratta da Champions?Forse’Se avessimo vinto nessuno avrebbe detto niente. 2 punti persi’

ROMA31 marzo 201815:28

– ROMA, 31 MAR – “Sì, forse siamo stati distratti dal pensiero della Champions. Se avessimo vinto, nessuno avrebbe detto niente. Giocheremo contro una delle migliori squadre al mondo e sicuramente qualcuno ci ha pensato un po’”.
Dai microfoni di Sky, Edin Dzeko ammette, dopo la fine del match contro il Bologna, che il pensiero della sfida di mercoledì prossimo al Camp Nou contro il Barcellona può avere condizionato la Roma. Ma a Barcellona i giallorossi dovranno fare la faccia cattiva? “Deve essere per forza così – risponde il bosniaco – altrimenti è difficile”. Sulla partita, Dzeko dice che, “nel primo tempo siamo stati troppo lenti nei movimenti senza pallone, però abbiamo avuto qualche occasione e loro hanno fatto un solo tiro in porta, segnando un gol. Una mossa giusta farmi partire dalla panchina? Ci sono altri che possono giocare al posto mio, come Schick, che è giovane: deve ancora giocare per crescere. Questo di oggi è un punto importante, ma credo che ne abbiamo persi due”.
Giappone: Naruhito incoronato nel 2019Escluse donne dalla cerimonia. Ad aprile abdicazione di Akihito

TOKYO31 marzo 201807:43

– TOKYO, 31 MAR – Il governo giapponese ha stabilito la data per l’ascensione al trono del principe della corona Naruhito, che avverrà il prossimo anno, con l’esclusione – ancora una volta – dei membri femminili della famiglia imperiale a uno dei riti più significativi che segna il passaggio di consegne. Il 22 ottobre 2019 avrà luogo la cerimonia di incoronazione del nuovo imperatore, il figlio primogenito 58enne dell’attuale monarca Akihito, mentre il rito di abdicazione al trono del Crisantemo da parte del padre avverrà il 30 aprile 2019, e anche in questo caso si tratterà di un evento di Stato.
Solo gli uomini della famiglia reale, come da tradizione, parteciperanno al rituale del passaggio delle consegne. Il principe Naruhito diventerà il 126esimo imperatore della più antica monarchia ereditaria esistente al mondo senza aver subito interruzioni: a partire dal 660 a.C. – dall’ascesa dell’imperatore Jimmu.
Malala visita città natale in PakistanE la scuola che frequentava quando i talebani la ferirono

ISLAMABAD31 marzo 201807:46

– ISLAMABAD, 31 MAR – la giovane premio Nobel per la Pace pachistana Malala Yousafzai è giunta oggi a Mingora, nella Valle dello Swat, insieme ai suoi famigliari per visitare la scuola che frequentava quando quasi sei anni fa i talebani la ferirono gravemente rimproverandole la sua attività di blogger in difesa dell’emancipazione educativa delle bambine pachistane.
La visita, rimasta in dubbio fino all’ultimo momento, avviene in un quadro di forti misure di sicurezza.
Malala è scoppiata in lacrime dopo aver varcato la soglia della sua vecchia casa di Mingora, nella Valle dello Swat, dove viveva da bambina prima che i talebani la ferissero nel 2012 per la sua attività a favore dell’emancipazione delle bambine. Il programma della giornata prevede la visita della sua scuola e l’incontro con le ex compagne e con i parenti.
Onu, indagine indipendente su GazaIl segretario generale Guterres chiede trasparenza

NEW YORK31 marzo 201808:37

– NEW YORK, 21 MAR – Il segretario generale delle Nazioni unite Antonio Guterres chiede “un’indagine indipendente e trasparente” sugli scontri mortali di ieri a Gaza tra palestinesi e truppe israeliane, mentre i membri del Consiglio di sicurezza Onu sollecitano moderazione e riduzione delle tensioni da entrambe le parti. Consiglio che non ha deciso alcuna azione dopo l’incontro d’emergenza di ieri sera.
L’ambasciatore palestinese Riyad Mansour dice di essere deluso dal fatto che il Consiglio di sicurezza Onu non abbia condannato quello che ha definito un “massacro orribile”. L’ambasciatore israeliano Danny Danon afferma che la comunità internazionale non dovrebbe essere coinvolta da ciò che ha definito “un raduno di terrore violento e ben organizzato”.
Malala, non voglio diventare premierIntervista alla Bbc, ‘la politica è un tema molto complicato’

ISLAMABAD31 marzo 201810:08

– ISLAMABAD, 30 MAR – La giovane Premio Nobel per la Pace Malala Yousafzai, tornata in Pakistan dopo sei anni dall’attentato dei talebani che le ha quasi tolto la vita, ha dichiarato di “non voler diventare primo ministro” perché “la politica è un tema molto complicato”.
La ventenne giovane leader dell’emancipazione femminile ha detto durante una intervista alla Bbc in lingua urdu ha spiegato di aver sognato di diventare primo ministro “quando avevo undici, 12 anni, e nella mia Valle dello Swat non c’era pace e operavano i terroristi. Allora pensavo che se fossi diventata premier avrei potuto risolvere tutti i problemi del Paese. Ma questo non è reale ed i problemi sono molto più complicati”.
Israele, pronti a colpire anche a Gaza’Se violenza continua espanderemo reazione anche oltre confine’

GERUSALEMME31 marzo 201810:52

– GERUSALEMME, 31 MAR – Se la violenza continuerà lungo il confine di Gaza, Israele espanderà la sua reazione per colpire i militanti anche al di là della frontiera. Lo ha detto il generale Ronen Manelis, portavoce militare israeliano, all’indomani della marcia di migliaia di palestinesi. Tra 15 e 17, a seconda delle fonti, quelli rimasti uccisi dal fuoco israeliano.
Hamas ha annunciato settimane di proteste quotidiane contro il blocco della frontiera.
Costa Rica al ballottaggioSu sfondo nozze gay. Candidati cercano appoggio cattolico

ROMA31 marzo 201812:07

– ROMA, 31 MAR – Si preannuncia un testa a testa serrato alle elezioni in Costa Rica domani tra i due candidati al ballottaggio, l’evangelico Fabricio Alvarado, del Partito di Restaurazione Nazionale e il cattolico non praticante Carlos Alvarado del Partito Azione Cittadina, attualmente al governo. I due, nonostante lo stesso cognome, non sono parenti. E’ quanto si legge sui media di lingua spagnola, tra i quali El Pais. Il voto arriva al termine di una campagna che ha avuto come terreno di scontro i matrimoni omosessuali, dopo che in gennaio la Corte interamericana per i diritti umani ha sancito che la piccola nazione centroamericana dovrebbe consentire unioni tra persone dello stesso sesso, garantendo loro pari diritti. Carlos Alvarado ha cavalcato il fronte del no alle unioni tra persone dello stesso sesso. Il rivale, dal canto suo, lo ha accusato di basarsi su “posizioni cristiane estreme” ma entrambi, per vincere, cercano appoggio nel bacino del voto cattolico tradizionale.
Sierra Leone: presidenziali, urne aperteSedici in lizza per succedere al presidente uscente Koroma

FREETOWN31 marzo 201812:20

Urne aperte oggi in Sierra Leone per il secondo turno delle elezioni presidenziali, inizialmente in calendario il 27 marzo. Il 24 marzo scorso l’Alta corte aveva sospeso in via provvisoria del secondo turno di votazioni dopo la denuncia di brogli avvenuti durante il primo turno del 7 marzo, presentata dal Congresso di tutto il popolo (Apc), il partito al potere. La denuncia dell’Apc è stata però respinta. A vincere il primo turno è stato il candidato dell’opposizione Julius Maada Bio con il 43,3% delle preferenze davanti al candidato del partito di governo, il ministro degli Esteri uscente Samura Kamara,(42,6%). Le elezioni generali del 7 marzo scorso sono state le quinte dal ripristino del multipartitismo, nel 1996. Sedici i candidati in lizza per succedere al presidente uscente Koroma, al potere dal 2007, e non ricandidatosi avendo raggiunto il limite di due mandati presidenziali previsto dalla Costituzione sierraleonese.
Puigdemont dal carcere, non mi arrenderò’Non mi ritirerò’. Critica a ‘azione illegittima e arbitraria’

ROMA31 marzo 201812:24

– ROMA, 31 MAR – “Non mi arrenderò, non mi dimetterò, non mi ritirerò”. E’ quanto scrive il leader indipendentista catalano Carles Puigdemont su Twitter, nel suo primo messaggio da quando è stato arrestato una settimana fa in Germania, dove si trova in carcere in attesa che si definisca il procedimento sulla sua estradizione in Spagna. Puigdemont critica “l’azione illegittima di chi ha perso alle urne” e “l’arbitrarietà di chi è disposto a pagare il prezzo dell’abbandono dello Stato di diritto e della giustizia per ‘l’unità della patria’”.
Iran chiuderà app messaggistica Telegram’Ruolo distruttivo’ durante le proteste anti-governative

TEHERAN31 marzo 201813:09

– TEHERAN, 31 MAR – L’Iran bloccherà il servizio di messaggistica istantanea di Telegram per motivi di sicurezza nazionale. E’ quanto riportano media nazionali. La decisione è stata presa “al livello più alto “e l’app sarà sostituita da un simile sistema locale”.
Secondo il responsabile della commissione parlamentare per la sicurezza nazionale la decisione è stata una risposta a ciò che ha definito il “ruolo distruttivo” di Telegram nelle proteste anti-governative di fine dicembre in cui furono uccise almeno 25 persone e circa 5000 arrestate. L’app, con circa 40 milioni di utenti in Iran, è stata temporaneamente chiusa durante le proteste a inizio gennaio.
Gaza: funerali palestinesi uccisi ieriOggi giornata di lutto proclamata dall’Autorità palestinese

ROMA31 marzo 201813:13

– ROMA, 31 MAR – Sono iniziati nella Striscia di Gaza i funerali dei palestinesi uccisi ieri durante gli scontri con l’esercito israeliano lungo il confine durante la marcia di protesta. Ne dà notizia il sito di Al Jazeera.
In onore dei morti l’Autorità nazionale palestinese ha dichiarato per oggi una giornata di “lutto nazionale”.
Egitto: tanti voti per Mohamed Salah1 milione le schede annullate in tutte, molte con star Liverpool

ROMA31 marzo 201814:52

– ROMA, 31 MAR – Oltre un milione di egiziani che si sono andati a votare alle elezioni presidenziali hanno deciso di annullare la scheda, di questi molti hanno dato la loro ‘preferenza’ al campione di calcio Mohammed Salah. Lo riporta l’Economist. Anche se i risultati ufficiali delle presidenziali in Egitto usciranno solo la prossima settimana ed appare scontata la vittoria del presidente con il 92% dei voti, il quotidiano Al Ahram ha raccontato il successo elettorale della star del Liverpool ed eroe dell’idolatrata nazionale di calcio. A Salah, invece, di queste elezioni, poco importava tanto che dopo le due amichevoli con la Svizzera ha deciso di tornare direttamente a Liverpool invece di rientrate in anticipo al Cairo con la squadra per votare.
Bardonecchia: Farnesina, Francia spieghi’Aspettiamo a breve risposte chiare, prima di eventuali azioni’

ROMA31 marzo 201814:55

– ROMA, 31 MAR – “Abbiamo chiesto spiegazioni al governo francese e all’ Ambasciata di Francia a Roma, attendiamo a breve risposte chiare, prima di intraprendere qualsiasi eventuale azione’. E’ quanto sottolineano fonti della Farnesina in relazione all’episodio di ieri a Bardonecchia.
India: 110mila posti ferrovie per 28mlnConcorso pubblico per posti di lavoro da record

NEW DELHI31 marzo 201815:46

– NEW DELHI, 31 MAR – I posti di lavoro disponibili sono 110mila, ma le candidature arrivate sono 28 milioni. Già si configura come il più grande concorso pubblico per posti di lavoro mai organizzato quello indetto dalle Ferrovie indiane, come scrive oggi il quotidiano The Times of India.
Il primo bando lanciato giorni fa riguarda 90.000 posizioni, mentre fra qualche giorno ne verrà ufficializzato un secondo relativo ad altre 20.000 disponibilità lavorative. Le retribuzioni previste variano da 18.000 rupie mensili (225 euro) ad un massimo di 63.200 (790 euro) per i ruoli più qualificati.
Le Ferrovie sono il principale datore di lavoro pubblico indiano con un organico che supera gli 1,3 milioni di dipendenti. La disoccupazione attanaglia l’India, Paese che conta oltre 1 miliardo e 300 milioni di abitanti.
Volo Aeroflot perquisito, per Gb routineLondra ridimensiona, per Mosca è stata ‘plateale provocazione’

LONDRA31 marzo 201815:48

– LONDRA, 31 MAR – Il ministero degli Esteri britannico a ridimensionato a controlli “di routine” la perquisizione di ieri sull’aereo di linea russo Aeroflot che ha mandato su tutte le furie Mosca.
In una breve nota del Foreign Office, è stato confermato che l’operazione è stata condotta – su un Airbus giunto a Heathrow proveniente da Mosca – da personale della polizia di frontiera per una questione di accertamenti doganali. La Russia considera però insufficienti tali spiegazioni e ha annunciato richieste di chiarimenti formali anche da parte del ministero dei Trasporti, dopo la protesta presentata ieri dall’ambasciata a Londra.
Il ministero degli Esteri russo ha ribadito del resto di considerare l’accaduto alla stregua di “una plateale provocazione”, sullo sfondo del caso Skripal, insistendo sul fatto che gli agenti non hanno consentito al comandante e a nessuno del personale di bordo di assistere ai controlli in violazioni delle norme sul diritto aeronautico.
Gb: i funerali di Hawking a CambridgeC’è anche Eddy Redmayne, ha interpretato fisico nel film 2015

ROMA31 marzo 201816:08

Si svolgeranno oggi a Cambridge i funerali di Stephen Hawking, in una cappella a pochi metri da quella che è stata la ‘casa accademica’ del grande fisico per oltre 50 anni. Lo riporta il quotidiano britannico Telegraph che seguirà le esequie con una diretta sul suo sito.Tra le 250 persone presenti, spiccano gli attori britannici Eddy Redmayne e Felicity Jones che hanno interpretato Hawking e la moglie nel film del 2015 ‘La teoria del tutto’.Il servizio in chiesa sarà riservato a un gruppo ristretto di parenti, colleghi e amici ma sono attese molte persone sul sagrato per assistere all’arrivo e all’uscita del feretro del professore morto lo scorso 14 marzo a 76 anni. Durante la messa sono previsti gli interventi del figlio di Hawking, Robert, e di una sua ex studentessa, Fay Dowker.Le ceneri del fisico saranno custodite nell’abbazia di Westminster, accanto alla tomba di Isaac Newton.

Ong, rabbia ma torniamo a lavorareRainbow4Africa, fiducia nel prefetto e nelle istituzioni

TORINO31 marzo 201815:35

– TORINO, 31 MAR – “Rabbia e amarezza”. Sono i sentimenti che in queste ore provano i volontari di Rainbow4Africa per l’irruzione degli agenti della Dogana francese nei loro locali di Bardonecchia. “Adesso – scrive la Ong – è il momento di tornare a fare il nostro lavoro di medici, infermieri, mediatori, avvocati”.
Rainbow4Africa, che dallo scorso dicembre opera in Valle di Susa, dove fino ad ora ha assistito un migliaio di migranti, “ringrazia per la solidarietà ricevuta”. “Abbiamo la massima fiducia nel prefetto” Renato Saccone e “nelle istituzioni: lasciamo a loro i primi passi”.
Di Maio, fisco digitale è prioritàNostro punto cardine con riforma Irpef e dimezzamento Irap

ROMA31 marzo 201813:51

– ROMA, 31 MAR – “Il fisco è diventato un rischio d’impresa in piena regola. Ecco perché insieme alla riduzione della pressione fiscale, attraverso il dimezzamento dell’Irap e la riforma degli scaglioni Irpef, una delle nostre priorità sarà semplificare il quadro fiscale investendo nella digitalizzazione e nell’accorpamento delle banche dati della Pa e tramite l’abolizione di meccanismi inefficienti come lo spesometro. Le risorse sono in gran parte già state stanziate, come dimostrano i 5,7 miliardi di Agenda Digitale, ma vengono spese poco e male”. Lo scrive il capo politico del M5S Luigi Di Maio in un post sul blog in cui rilancia il programma fiscale del Movimento. “La soluzione di sistema è il fisco digitale, con la fatturazione elettronica che andrà estesa, seppur progressivamente e con una adeguata sperimentazione, anche tra privati senza digitalizzare la burocrazia e garantendo la semplicità di utilizzo dello strumento non arrivando in ritardo come sempre negli ultimi anni”, sottolinea.
E.Letta,Bardonecchia?Poi Ue si stupisce?Ennesimo errore su questione migranti

ROMA31 marzo 201813:56

– ROMA, 31 MAR – “Irruzione polizia francese a Bardonecchia ennesimo errore su questione migranti. Poi in Europa si stupiscono dell’esito elettorale in Italia!”. Lo scrive su Twitter l’ex premier Enrico Letta.
Governo:Fedriga, M5S-Pd? Tutto possibileProblema loro se puntano scambi poltrone, per noi faro programma

ROMA31 marzo 201815:48

– ROMA, 31 MAR – “In questo momento tutto è possibile.
Noi facciamo un appello sul programma, se poi qualcun altro fa un appello sullo scambio di poltrone è un problema loro, non nostro. Noi non ci stiamo”. Lo ha detto all’Ansa il capogruppo uscente della Lega alla Camera, Massimiliano Fedriga rispondendo alla domanda se ritiene possibile un accordo tra M5S e Pd per formare un governo. Fedriga è intervenuto a margine di un incontro politico nell’ambito della campagna elettorale per la presidenza della Regione Fvg, cui è candidato.
Salvini, espellere diplomatici francesiCon noi al Governo l’Italia alzerà la testa

ROMA31 marzo 201815:48

– ROMA, 31 MAR – “Altro che espellere i diplomatici russi, qui bisogna allontanare i diplomatici francesi! Con noi al governo l’Italia rialzerà la testa in Europa, da Macron e Merkel non abbiamo lezioni da prendere, e i nostri confini ce li controlleremo noi”. Così il segretario della Lega e leader del centrodestra Matteo Salvini dopo l’intervento di militari francesi a Bardonecchia.
Atp Miami: Zverev in finale contro IsnerIl giovane tedesco ha battuto lo spagnolo Carreno Busta in 2 set

ROMA31 marzo 201809:21

– ROMA, 31 MAR – E’ il tedesco Alexander Zverev il secondo finalista del “Miami Open”, secondo Atp Masters 1000 stagionale, in corso sui campi in cemento di Key Biscayne, in Florida. Il 20enne di Amburgo, numero 5 dellle classifiche mondiali, ha sconfitto in due set, col punteggio di 7-6(4), 6-2, lo spagnolo Pablo Carreno Busta. La finale di domani lo vedrà affrontare lo statunitense John Isner che in precedenza aveva sconfitto l’argentino Juan Martin Del Potro per 6-1, 7-6(2). Zverev e Isner si sono affrontati finora tre volte con altrettante vittorie del tedesco, l’ultima lo scorso anno nella semifinale degli Internazionali BNL d’Italia a Roma.
Nba: rientro amaro Gallinari, Beli okClippers sconfitti a Portland, vittoria dei Sixers ad Atlanta

ROMA31 marzo 201810:25

– ROMA, 31 MAR – Destini opposti per i due italiani in campo nella notte nel campionato Nba. Marco Belinelli ha centrato la vittoria con Philadelphia, che ha battuto Atlanta 101-91, mentre Danilo Gallinari, al rientro tra i Clippers dopo un infortunio, ha perso 105-96 a Portland. Per i Sixers di Belinelli si tratta del nono successo consecutivo, che li mantiene al quarto posto nella classifica della Eastern Conference. Nonostante la pesante assenza di Joel Embiid, Philadelphia si accredita sempre di più per disputare dei buoni playoff. L’azzurro contro la sua ex squadra ha realizzato undici punti, con percentuali non eccellenti, e messo a segno sei assist. Undici punti in 24′ sono stati anche il bottino di Gallinari, che mancava dal parquet da 18 partite. Los Angeles però ha perso di nuovo, dopo tre vittorie di fila, e ora i playoff sono a rischio mentre i Trail Blazers hanno ipotecato il terzo posto nella Western Conference.
Inghilterra teme per Wilkins, è in comaEx rossonero e capitano nazionale ha avuto un arresto cardiaco

LONDRA31 marzo 201811:49

– LONDRA, 31 MAR – E’ ricoverato in condizioni critiche a Londra a causa di grave problema cardiaco l’ex capitano della nazionale inglese Ray Wilkins. Secondo quanto riferito dalla moglie Jackie al ‘Daily Mirror’, l’ex centrocampista che giocò anche tre stagioni nel Milan avrebbe subito un arresto cardiaco la scorsa notte in casa e sarebbe caduto. Portato in ospedale, il St.George’s University Hospital, è stato posto in coma indotto e ricoverato in terapia intensiva. “Sono molto preoccupata, la situazione è davvero grave”, ha detto al giornale la moglie. Wilkins, 61 anni, vanta 84 presenze nella nazionale dei Tre leoni, di cui fu capitano per dieci volte, e nella sua lunga carriera ha militato soprattutto al Chelsea e al Manchester United, prima di passare al Milan nel 1984, disputando in rossonero oltre 70 partite. Lasciato il calcio giocato nel 1997, è diventato allenatore, ricoprendo a lungo il ruolo di vice al Chelsea, collaborando anche con Gianluca Vialli e Carlo Ancelotti. Ultimamente è diventato opinionista tv.
Nba: per James 867 match in doppia cifraE’ primato assoluto in campionato Usa.LeBron: “Momento speciale”

ROMA31 marzo 201812:29

– ROMA, 31 MAR – Un record che pochi, 17 anni fa, pensavano potesse essere battuto. Poi è arrivato lui, LeBron James, e la striscia di 866 partite consecutive giocate in Nba segnando almeno 10 punti, che apparteneva al mito Michael Jordan, si è allungata a 867, e difficilmente si concluderà qui.
“E’ un momento speciale per me, la mia famiglia, i miei figli e tutti quei ragazzi che mi vedono come una fonte d’ispirazione”, ha commentato il 33enne James, dopo la partita della notte scorsa, che lo ha visto condurre i Cleveland Cavaliers alla vittoria 107-102 sui New Orleans Pelicans. Il bottino del fuoriclasse di Akron è stato di 27 punti, ma il record James l’ha battuto già nel primo quarto, chiudendo idealmente un percorso cominciato il 6 gennaio 2007. Tutti i v20 mila della Quicken Loans arena si sono alzati in piedi ad applaudirlo.
Michael Jordan, considerato il più grande di sempre nell’Nba, aveva cominciato la propria impresa nel marzo 1986 e si era fermato a quota 866, nel dicembre 2001.
Serie A: Bologna-Roma 1-1Emiliani in vantaggio nel pt con Pulgar, ma raggiunti da Dzeko

ROMA31 marzo 201814:32

– ROMA, 31 MAR – Bologna e Roma 1-1 (1-0), nell’anticipo della 30/a giornata del campionato di calcio di Serie A. Padroni di casa in vantaggio con Pulgar, nel primo tempo, ma raggiunti nella ripresa da una rete di Dzeko, che era entrato da poco in campo al posto di El Shaarawy. Giallorossi adesso a +5 sull’Inter, che deve ancora giocare e inoltre recuperare il derby contro il Milan. Infortunio muscolare a Nainggolan, uscito dopo soli 17′ di gioco.
Icardi: “Voglio fare storia dell’Inter”Il capitano premiato per i 100 gol con la maglia nerazzurra

MILANO31 marzo 201815:11

– MILANO, 31 MAR – “Sono entrato nella storia di questo club, adesso voglio continuare a farlo con questa maglia e questo stemma”. Lo ha detto, toccandosi il petto, Mauro Icardi prima di Inter-Verona, ricevendo da Roberto Boninsegna sul prato di San Siro la maglia celebrativa per i suoi primi 100 gol con i nerazzurri. Icardi ha poi posato per le foto di rito con la moglie Wanda Nara e i figli. Sugli spalti i tifosi hanno indossato una speciale maschera di Icardi, messa a disposizione dall’Inter.
Tiro a volo: podio azzurro in MaroccoItalia domina gara skeet Gp a Rabat. Oro Andreoni,argento Tazza

RABAT31 marzo 201815:41

– RABAT, 31 MAR – Il Gran Premio del Marocco di tiro a volo si chiude con un dominio assoluto dell’Italia nella gara di Skeet. Il podio è stato tutto azzurro, con l’oro di Valerio Andreoni, l’argento di Giancarlo Tazza e il bronzo di Angelo Moscariello. In più Francesca Del Prete ha vinto la gara femminile. Andreoni, marchigiano di Palombina Nuova, dopo essersi assicurato un posto tra i migliori sei con il punteggio di 119/125, ha poi passato indenne tutte le eliminatorie fino al duello per l’oro e l’argento. Nello scontro finale il suo avversario è stato il compagno di squadra Giancarlo Tazza, poliziotto di Caserta, qualificatosi alla finale con lo score di 122. I due non si sono risparmiati e solo un piattello di differenza ha regalato l’oro ad Andreoni con il punteggio di 54-53. Con loro sul podio anche Angelo Moscariello, avellinese e anche lui poliziotto, con il 44/50 della finale. Nella gara femminile, Francesca Del Prete è stata la migliore meritandosi l’oro con 116/125 in qualificazione e 22/30 in finale.
E’ il backup day, 1 persona su 3 non lo faEsperti, il 2018 sarà l’anno peggiore per cyber-attacchi

ROMA31 marzo 201814:18

ROMA – Il 39% delle persone ha in famiglia quattro o più dispositivi informatici come computer, smartphone e tablet, e il 29% ha già perso almeno una volta i suoi dati, eppure il 33% – cioè una persona su tre – non ha mai eseguito un backup dei propri file. E’ quanto emerge da un’indagine condotta dalla società di sicurezza informatica Acronis e pubblicata in occasione del World backup day che ricorre ogni anno il 31 marzo.Fare un backup significa creare una seconda copia dei propri file – dalle fotografie e dai video alle email e ai documenti – in modo da non rischiare di perderli nel caso in cui il computer o il telefono in cui sono memorizzati si rompa, sia smarrito o rubato. Oppure che qualche hacker li rubi e chieda un riscatto per la restituzione. La giornata mondiale si celebra dal 2011 per rendere le persone consapevoli dell’importanza di fare un backup, sia esso su una memoria Usb, un hard disk oppure online, attraverso un servizio cloud.L’importanza oggi è elevata come non mai, visto l’aumentare delle minacce informatiche che prendono di mira i dati degli utenti. Il 2018 – avverte Acronis – “sarà l’anno peggiore per i cyber-attacchi e per gli incidenti che comportano perdite di dati”. E questo a causa di minacce sempre più sofisticate e numerose, in primis il ransomware.Il ransomware è un vero e proprio sequestro, anche se virtuale: gli hacker infettano computer e smartphone, ne bloccano l’accesso o criptano i contenuti che vi sono memorizzati, lasciando i dispositivi nelle mani dei proprietari ma rendendoli di fatto inservibili. Se si vuole che tutto torni alla normalità, c’è da pagare un riscatto (“ransom” in inglese).Secondo Cybersecurity Ventures, i danni causati dal ransomware alle aziende sono passati dai 325 milioni di dollari nel 2015 a 5 miliardi nel 2017, e raggiungeranno gli 11,5 miliardi nel 2019. Se l’anno scorso si contava un attacco ogni 40 secondi, l’anno prossimo ce ne sarà uno ogni 14 secondi.
E’ morto Luigi De FilippoFiglio di Peppino e ultimo erede storica dinastia, aveva 87 anni

ROMA31 marzo 201810:42

– ROMA, 31 MAR – E’ morto a Roma, all’età di 87 anni, Luigi De Filippo. Ne danno notizia fonti vicine alla famiglia.
Attore, regista e commediografo, figlio di Peppino De Filippo, ultimo erede della storica dinastia, era nato a Napoli il 10 agosto 1930. Fino a metà gennaio era stato in scena, con ‘Natale in casa Cupiello’, al Teatro Parioli di Roma di cui era direttore artistico.
Luigi De Filippo ha esordito nel 1951 con il padre; nella sua lunga carriera, ha interpretato testi di Molière, Gogol’, Pirandello, Plauto; come regista ha messo in scena numerosi testi di Peppino, come Don Rafele ‘o trumbone e Non è vero ma ci credo, e di Scarpetta (Santarella). Ha firmato commedie e apologhi farseschi ispirati alla cronaca contemporanea, attualizzando la tradizione partenopea (Storia strana su una terrazza romana, Buffo napoletano).
Su Rai1 4,5 mln per Via Crucis del PapaIn diretta in mondovisione dal Colosseo, share del 19.1%

ROMA31 marzo 201811:02

– ROMA, 31 MAR – Grande partecipazione la sera del 30 marzo su Rai1 per la diretta dal Colosseo a Roma del Rito della Via Crucis presieduto da Papa Francesco. La celebrazione, trasmessa in mondovisione, è stata seguita da 4 milioni e mezzo di persone con uno share del 19.1%.
I 50 anni di 2001: Odissea nello spazioFilm icona dell’utopia esistenziale che innervò il fatidico 1968

ROMA31 marzo 201814:29

– ROMA, 31 MAR – Washington, 2 aprile 1968: dopo tre mesi di isolamento totale nella sua casa-laboratorio di Abbots Mead, in aperta campagna non lontano da Londra, Stanley Kubrick presenta al pubblico e alla critica il suo lavoro più ambizioso, “2001: Odissea nello spazio” dal soggetto del guru della fantascienza Arthur C. Clarke. E’ un progetto rivoluzionario e un film che entra di prepotenza nella storia del cinema: oggi si può anche leggerlo come un’icona di quell’utopia esistenziale che innerva la stagione dei grandi cambiamenti e dei fermenti che, dall’America all’Europa, segnano il fatidico anno 1968.
Con un salto temporale che ancora oggi lascia senza fiato, l’inizio di “2001: Odissea nello spazio” trasporta l’uomo dall’alba della preistoria al futuro usando una metafora di offesa e conquista (l’osso scagliato verso il cielo) come simbolo di una violenza ancestrale che si trasforma in astronave e quindi in uno sguardo verso la possibile evoluzione della razza umana.
Rescaldina, inchiesta per crollo colposoEdificio posto sotto sequestro

MILANO31 marzo 201816:22

– MILANO, 31 MAR – E di crollo colposo il fascicolo aperto dalla Procura di Busto Arsizio sull’esplosione che ha sventrato una palazzina a Rescaldina, nel Milanese. Allo stato, l’inchiesta dei pm diretti dal procuratore Gian Luigi Fontana è contro ignoti. L’edificio è stato posto sotto sequestro.
Maltempo soprattutto a nord e al centroMorto pastore provincia Pavia e stop linea ferroviaria Viareggio

ROMA31 marzo 201816:24

– ROMA, 31 MAR – Acqua alta a Venezia, una tromba d’aria a Pisa, una frana in provincia di Udine. E’ una vigilia di Pasqua contraddistinta dal maltempo. In provincia di Pavia, a Bosco Grande, un pastore romeno di 53 anni, è morto dopo essere stato colpito da un grosso ramo staccatosi per il forte vento da un pioppo. I danni più gravi si registrano nel pisano per una tromba d’aria: un centro profughi che ospitava 12 richiedenti asilo è stato evacuato per danni al tetto; ben 49 le abitazioni con i tetti scoperchiati o danneggiati a Ghezzano e, in parte Colignola, due frazioni del comune di San Giuliano Terme, sempre nel Pisano. Nel cimitero di Ghezzano sono caduti alcuni cipressi ed il sindaco ha dovuto chiuderlo. Il maltempo ha colpito anche la Versilia e in particolare la linea ferroviaria nella zona di Torre del Lago, a Viareggio (Lucca), dove i fulmini hanno danneggiato alcune centraline elettriche. A Villanova Sant’Antonio a Fossalta di Portogruaro (Venezia) una quercia plurisecolare è stata colpita da un fulmine.
Migrante eroe sarà battezzato dal PapaFarà da padrino il Comandante dei carabinieri di Roma Casilina

ROMA31 marzo 201816:28

– ROMA, 31 MAR – John Ogah, il cittadino nigeriano di 31 anni che a settembre affrontò un malvivente armato di mannaia che aveva appena rapinato un supermercato alla periferia di Roma, stasera riceverà il battesimo da papa Francesco durante la veglia pasquale a San Pietro. Il padrino di battesimo, su sua esplicita richiesta, sarà il capitano Nunzio Carbone, comandante della Compagnia di Roma Casilina che per primo prese a cuore la sua vicenda. Nei mesi scorsi Ogah ha anche ricevuto il permesso di soggiorno, su proposta dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma.
Tromba aria nel Pisano, chiuso cimiteroColpito comune S.Giuliano. Problemi a ferrovia a Torre del Lago

SAN GIULIANO TERME (PISA)31 marzo 201815:58

– SAN GIULIANO TERME (PISA), 31 MAR – Tetti scoperchiati e alberi abbattuti. Sono i danni provocati dalla tromba d’aria che ha investito Ghezzano e, in parte Colignola, due popolose frazioni del comune di San Giuliano Terme, nel Pisano. “Sono circa 49 le abitazioni con i tetti danneggiati dal forte vento che ha letteralmente spazzato le nostre frazioni – spiega il sindaco Sergio Di Maio -. I danni più estesi e importanti riguardano Ghezzano”. Secondo il primo cittadino è stata la tromba d’aria ha strappato violentemente tegole e gronde facendole ricadere sulle strade danneggiando i mezzi in sosta”.
Sradicati diversi alberi, in particolare nel cimitero di Ghezzano, dove sono caduti alcuni cipressi, chiuso ora per ragioni di sicurezza. Il maltempo ha colpito anche la Versilia e in particolare la ferrovia a Torre del Lago (Lucca). I fulmini hanno danneggiato alcune centraline elettriche. Dalle 8.30 alle 13.00 ritardi e rallentamenti, fino a un’ora, hanno interessato una decina di treni regionali e a lunga percorrenza.
Valanga investe scialpinisti, un feritoCinque persone coinvolte in zona Croda di Cintola a 2.854 metri

BOLZANO31 marzo 201816:16

– BOLZANO, 31 MAR – Nel primo pomeriggio una valanga si è staccata poco sotto la cima della Croda di Cintola (2854 metri), in Val Passiria, e ha investito un gruppo di scialpinisti. Una persona è rimasta sepolta sotto la neve, mentre tutti gli altri sciatori sono riusciti a mettersi in salvo. Il Soccorso alpino, arrivato in quota con l’ausilio degli elicotteri Pelikan 1 e Aiut Alpin, ha salvato l’escursionista che è stato trasportato all’ospedale di Bolzano con ferite giudicate non gravi.
Il pericolo valanghe proprio in quella zona nel Meranese è forte, classificato di grado 4 (su 5). Nelle altre zone in Alto Adige il pericolo valanghe, invece, è marcato di grado 3.
Vento abbatte lampioni a GallipoliCaduto sul ponte che porta a città vecchia, auto danneggiata

GALLIPOLI (LECCE)31 marzo 201816:29

– GALLIPOLI (LECCE), 31 MAR – Momenti di paura a Gallipoli dove il forte vento da sud est che sta sferzando da 24 ore il Salento, ha provocato il crollo di quattro lampioni della pubblica illuminazione lungo il ponte seicentesco che conduce al centro storico della cittadina jonica. Uno dei lampioni è crollato su un’autovettura parcheggiata sulla stradina sottostante danneggiandola. Altri risultano lesionati a rischio crollo. Non ci sono persone ferite. Sul posto i vigili del fuoco che insieme ai tecnici comunali stanno provvedendo a mettere in sicurezza la zona.
I lampioni erano stati installati dal Comune appena un anno fa in sostituzione parziale di quelli vecchi per una spesa di circa 80 mila euro. Fino a questa mattina alle 10 la zona era gremita da centinaia di persone accorse per assistere alla conclusione della processione dell’Addolorata e del Cristo Morto.
Barra su approdo vaporetti, due feritiPortati al pronto soccorso, pezzo ferro staccato da soffitto

VENEZIA31 marzo 201816:32

– VENEZIA, 31 MAR – Due turisti sono rimasti feriti questo pomeriggio a Venezia dalla caduta di una barra di ferro del tetto dell’imbarcadero della linea 1 di Rialto. Il supporto si è staccato improvvisamente dal soffitto colpendo i due passeggeri, che sono stati soccorsi e portati al pronto soccorso.
A San Siro black out Var, subito risoltoProblema tecnico durante Inter-Verona

MILANO31 marzo 201816:10

– MILANO, 31 MAR – Black out di pochi minuti per la Var a San Siro durante Inter-Verona. Un guasto arrivato intorno al 10′ del primo tempo, durato pochi minuti e risolto in fretta.
Già al momento del gol di Perisic, siglato al 13′, infatti la Var era tornata a funzionare regolarmente.
Mosca: Oltre 50 diplomatici britannici devono lasciare la Russia’Vogliamo parità con Londra, loro ne hanno 50 in più’

31 marzo 201813:48

Oltre 50 diplomatici e membri dello staff tecnico devono lasciare la Russia. Lo ha annunciato la portavoce del ministero degli Esteri di Mosca, Maria Zakharova, in riferimento alle contromisure adottate dalla Russia sul caso della spia avvelenata a Salisbury. “La Russia punta alla parità” della presenza diplomatica nei due Paesi, ha detto, citata da Interfax, e “i britannici hanno oltre 50 persone in più”.

Negli Usa licenziato agente che uccise nero disarmato in LouisianaUn altro afroamericano ucciso dalla polizia a Sacramento con otto colpi di pistola

31 marzo 201812:50

L’agente di polizia che nel 2016 uccise a Baton Rouge, in Lousiana, un afroamericano di 37 anni disarmato sara’ licenziato. Lo riporta la Cnn. Quattro video inchiodano il poliziotto alle sue responsabilita’. Intanto l’autopsia di un altro afroamericano, Stephon Clark, ucciso dalla polizia a Sacramento, in California, nonostante fosse disarmato ha rivelato che il ragazzo e’ stato raggiunto da otto colpi di pistola, di cui sei alla schiena.

Nicoletti, Io autistico come mio figlioIl racconto di come la diagnosi gli ha cambiato prospettiva

ROMA31 marzo 201811:19

– ROMA, 31 MAR – (GIANLUCA NICOLETTI, IO FIGLIO DI MIO FIGLIO, MONDADORI, EURO 18.00) Non è più solo Tommaso, ragazzone di 20 anni dalla folta e ingarbugliata capigliatura riccia che il papà non vorrebbe fosse mai tagliata, ad essere l”autistico’ in famiglia. Nel suo nuovo libro dedicato al tema dell’autismo, ‘Io figlio di mio figlio’ (Mondadori) è adesso il padre, il giornalista e scrittore Gianluca Nicoletti, a fare ‘outing’ spiegando di essere anche lui affetto dalla sindrome di Asperger. Una diagnosi, confermata effettuando gli esami medici del caso, che in qualche modo arriva non come un fulmine a ciel sereno, ma che ‘deflagra’ nell’intero romanzo e che lo porta a vedere con nuovi occhi non solo il rapporto con quel figlio che può apparire ‘stralunato’ e che per lui è quasi una ‘boccata d’aria’, un compagno di vita irrinunciabile, ma anche il legame passato con la famiglia, quello attuale con gli amici, il lavoro e persino la battaglia che lo vede da anni impegnato per garantire un futuro al suo ragazzo e ai tanti altri affetti dalla stessa patologia quando i genitori non ci saranno più.
Tutto inizia per caso, con la ‘provocazione’ di una neuropsichiatra. “Possibile che non l’hai ancora capito? Anche tu sei autistico’”. E il viaggio si conclude (o meglio ricomincia) nella hall di un hotel romano, dove uno psichiatra, anche nel tentativo di sdrammatizzare, gli dice “Sei un Aspergherone!”. Alla sindrome di Asperger si associa anche, nel suo caso, l’ansia e un quoziente intellettivo alto, di 143 su una media di 100. È questo il nuovo quadro in cui muoversi, in cui far rientrare anche un lavoro, come quello che Nicoletti svolge, legato al contatto con il pubblico e ‘rileggere’ con una nuova luce esperienze e sensazioni passate e future. “Oggi mi sembra tutto diverso e vedo nella presenza costante di Tommy un modo per ricordarmi il mio vero punto di vista, mentre fino a ieri mi sforzavo di conoscere il suo. Ed eccomi qui, arrivato a scoprirmi figlio di mio figlio” scrive nel romanzo, che sembra voler ‘parlare’ in particolare a tutti i genitori di ragazzi autistici. “I nostri figli saranno orfani fino a che non accettiamo l’idea che il loro autismo è anche il sintomo di uno stato atipico del nostro cervello” aggiunge infatti Nicoletti. “Sarebbe come se negassimo altri caratteri fisici che da noi hanno ereditato”. La scoperta di essere autistico, attorno a cui ruota il romanzo che però tratta anche altri temi, rischiara e rafforza la visceralità di un legame, quello tra padre e figlio, in cui non è chiaro chi dia aiuto all’altro o lo riceva. Con la speranza e gli occhi puntati sempre verso il futuro, in occasione anche della giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo del 2 aprile: in particolare a quel ‘Casale delle Arti’, un casale in disuso a Roma, nel quale costruire un ‘porto di approdo’ per i ragazzi autistici, per il quale manca solo una firma da parte del Comune.
Bankitalia, è ancora alto divario ricchezza tra uomini e donneSecondo uno studio si è ridotto ma è pari al 25%. Più forte fra i partner nelle coppie

31 marzo 201813:14

Cala ma resta ancora “consistente” il divario di ricchezza fra uomini e donne in Italia. Secondo uno studio di Giovanni D’Alessio, del servizio studi Banca d’Italia (ma la ricerca non riflette necessariamente l’opinione dell’istituto) gli uomini hanno una ricchezza netta individuale superiore del 25% a quella delle donne, il doppio della Francia. La differenza sale se si tiene conto dei soli attivi finanziari (35%) e meno per gli immobili (15%) mentre si allarga fra i componenti di una coppia (partner/sposi). Il divario è ridotto in età giovanile e cresce dopo i 40 anni.

Alitalia: Calenda: ‘Rallentamento per la situazione politica, ma ci sono spazi per la vendita’Il ministro: ‘La nazionalizzazione non elimina il problema industriale’

ROMA31 marzo 201812:27

“Commissari hanno fatto quello che gli abbiamo chiesto. Acquirenti hanno rallentato per situazione politica ma spazi ci sono”. Così il ministro dello sviluppo economico Carlo Calenda rispondendo su twitter a chi gli chiede se abbia qualche autocritica per il fatto che non siano stati rispettati i suoi piani di vendere Alitalia. Il ministro quindi ribadisce: “Nazionalizzazione non elimina problema industriale.
Liquidazione vuol dire regalare rotte e aerei”.Carlo Calenda (nome visualizzato: CarloCalenda)Carlo Calenda (nome visualizzato: CarloCalenda)Visualizza su Twitter2) dipende quali. Commissari hanno fatto quello che gli abbiamo chiesto. Acquirenti hanno rallentato per situazione politica ma spazi ci sono. Nazionalizzazione non elimina problema industriale. Liquidazione vuol dire regalare rotte e aerei. https://twitter.com/mioparere/status/979969159453921281 …09:22 – 31 mar 201823Visualizza altri Tweet di Carlo CalendaInformazioni e privacy per gli annunci di Twitter

Stasera in Vaticano la veglia di Pasqua del PapaIeri la Via Crucis in un Colosseo superblindato

31 marzo 201811:05

Stasera in Vaticano papa Francesco celebrerà la messa della veglia di Pasqua. Ieri sera alla Via crucis in un Colosseo superblindato ha biasimato il mondo divorato dal profitto e invitato a “sfidare l’addormentata coscienza dell’umanità”. Appello poi del pontefice affinché la Chiesa continui a essere da modello “nonostante i tentativi di screditarla”.La celebrazione di ieri, trasmessa in diretta mondovisione, è stata seguita su Rai Uno da 4 milioni e mezzo di persone con uno share del 19.1%.

Icardi 105 gol,standing ovation San SiroDoppietta capitano Inter, esce tra applausi: ghiaccio su coscia

MILANO31 marzo 201816:46

– MILANO, 31 MAR – Standing ovation di San Siro per Mauro Icardi. L’attaccante argentino, autore di una doppietta durante la partita Inter-Verona, è stato salutato dai 60mila spettatori con un’autentica ovazione. Al 20′ della ripresa, al momento della sostituzione con Eder, tutti in piedi ad applaudire il capitano nerazzurro che sale a quota 105 gol con l’Inter e 24 in 25 presenze in questo campionato. Uscito dal campo, Icardi si è seduto i panchina con una vistosa borsa del ghiaccio sulla coscia.
Papa: veglia Pasqua, battezzerà 8 adultiDomani messa in piazza San Pietro, 50mila fiori dall’Olanda

CITTA’ DEL VATICANO31 marzo 201816:46

– CITTA’ DEL VATICANO, 31 MAR – Papa Francesco celebra questa sera a San Pietro la veglia di Pasqua. Dopo il rito del fuoco, ci sarà la processione con il cero pasquale e la messa nel corso della quale battezzerà otto adulti provenienti da Albania, Italia, Nigeria, Perù e Stati Uniti d’America. Domani mattina invece ci sarà la messa a piazza San Pietro e a seguire la benedizione ‘urbi et orbi’. Come da tradizione, i fioristi olandesi hanno disposto, per abbellire la piazza, circa 50.000 fiori e piante giunti direttamente dall’Olanda.
Strettissime le misure di sicurezza, soprattutto per la celebrazione di domani mattina alla quale dovrebbero partecipare alcune decine di migliaia di fedeli.
Bardonecchia: Martina, fatti graviPatriarca, serve vertice europeo sui migranti

ROMA31 marzo 201816:44

– ROMA, 31 MAR – “I fatti di Bardonecchia sono gravi.
Così di certo non si fa la nuova Europa”. Lo scrive su Twitter il reggente del Pd Maurizio Martina sui fatti di Bardonecchia. “Dopo quanto è successo a Bardonecchia, serve un vertice europeo sull’immigrazione, per capire meglio quali sono le politiche comuni in questo settore. La Francia non dimentichi la sua vocazione di paese accogliente” aggiunge invece il senatore del Pd Edoardo Patriarca.
Fedriga, Bardonecchia? Musica è cambiataScempio provocato da anni di servilismo della sinistra

ROMA31 marzo 201816:43

– ROMA, 31 MAR – “Siamo lo zimbello d’Europa. Ormai ci invadono alla luce del sole. Gendarmi francesi fanno il bello e cattivo tempo sul territorio italiano indisturbati come se stessero a casa loro. Quanto accaduto a Bardonecchia è gravissimo e testimonia quanto poco o nulla venga considerato il nostro Paese dagli “amici” europei. Questo è lo scempio provocato da anni di servilismo della sinistra che ha steso tappeto rosso ai burocrati di Bruxelles capaci solo di pretendere e spremere fino all’osso l’Italia. Ora la musica è cambiata. Questa Europa, così com’è, non ci piace. O cambieranno atteggiamento nei nostri confronti o daremo loro il benservito”.
Lo dichiara Massimiliano Fedriga, candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Fvg.
Di Francesco:Nainggolan?Se molla è guaio’Deve parargli medico, non io. Dzeko fuori? Lo ha chiesto lui’

ROMA31 marzo 201816:53

– ROMA, 31 MAR – “Nainggolan? Deve parlargli più il medico che io ma, per la mia esperienza, uscire in quel modo lì con un problema a un flessore non è positivo”. Lo ha detto Eusebio Di Francesco, tecnico della Roma, intervistato da Sky.
“Lui è il ‘Ninja’ – dice ancora Di Francesco -. Mi aveva detto di aspettare, però se molla lui vuol dire che c’è veramente qualcosa di importante, e il problema è serio”. Poi, il tecnico dei giallorossi spiega la decisione di tenere fuori Edin Dzeko dalla formazione iniziale anti-Bologna. “Le scelte le devi fare per forza – dice -. È impensabile far giocare a Dzeko tutte le partite, lo dimostrano gli infortuni di Under e Nainggolan, che tornavano dalle Nazionali. Non voglio che si basi tutto sulla prestazione di Schick, certe valutazioni le fate voi. Neanche gli altri si sono mossi a dovere”. “Ha pareggiato la Roma – aggiunge -, non solo Schick, risorsa importante. In altre occasioni mi avete chiesto perché giocasse Dzeko che non era in condizione, ma io faccio valutazioni a 360 gradi”.
Commerciante ucciso, un fermo a MantovaL’uomo ucciso a colpi di arma da fuoco il 17 gennaio scorso

MILANO31 marzo 201816:40

– MILANO, 31 MAR – I carabinieri di Mantova hanno eseguito un fermo per omicidio, disposto dalla Procura, nei confronti di Brunetto Muratori, pregiudicato di 62 anni, ritenuto responsabile dell’uccisione a colpi d’arma da fuoco del commerciante Sandro Tallarico, 58 anni. Il commerciante fu ucciso il 17 gennaio scorso lungo il ponte di san Giorgio in centro a Mantova. I carabinieri sono arrivati a ottenere il provvedimento di fermo sulla scorta di testimonianze, intercettazioni e altre indagini tecniche.
Muratori, su cui si erano concentrate le indagini dalle fasi iniziali, si trova ora in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.
Papa: veglia Pasqua, battezzerà 8 adultiDomani messa in piazza San Pietro, 50mila fiori dall’Olanda

CITTA’ DEL VATICANO31 marzo 201816:46

– CITTA’ DEL VATICANO, 31 MAR – Papa Francesco celebra questa sera a San Pietro la veglia di Pasqua. Dopo il rito del fuoco, ci sarà la processione con il cero pasquale e la messa nel corso della quale battezzerà otto adulti provenienti da Albania, Italia, Nigeria, Perù e Stati Uniti d’America. Domani mattina invece ci sarà la messa a piazza San Pietro e a seguire la benedizione ‘urbi et orbi’. Come da tradizione, i fioristi olandesi hanno disposto, per abbellire la piazza, circa 50.000 fiori e piante giunti direttamente dall’Olanda.
Strettissime le misure di sicurezza, soprattutto per la celebrazione di domani mattina alla quale dovrebbero partecipare alcune decine di migliaia di fedeli.

Annunci
Aggiornamenti, Juventus, Notizie

TUTTE LE NOTIZIE SULLA JUVENTUS: le 2 rimanenti delle 18:02 e 19:30 di venerdì 30 Marzo 2018

Tempo di lettura: 1 minuto

PARTITE
CLUB
FANS
ALLIANZ STADIUM & JUVENTUS MUSEUM
MEMBERSHIP
BIGLIETTI
SHOP
<
Home/
News/
Latest News/
Serie A, anticipi e posticipi dalla 15′ alla 17′ di ritorno
30.03.2018 18:02 – in: Serie A
Serie A, anticipi e posticipi dalla 15′ alla 17′ di ritorno
Condividi con: 132
Il Calendario di Juve-Napoli, Inter-Juve e Juve-Bologna
La Lega Serie A ha diramato il calendario per la quindicesima, la sedicesima e la diciassettesima giornata di ritorno.
Queste le date e gli orari che interessano la Juventus:
Juventus-Napoli, giornata numero 15, domenica 22 aprile ore 20.45 (oppure, in base all’esito dei quarti di finale di Champions League, sabato 21 ore 20.45);
Inter-Juventus, giornata numero 16, sabato 28 aprile, ore 20.45;
Juventus-Bologna, giornata numero 17, sabato 5 maggio alle 20.45 (oppure, in base all’esito dei quarti di finale di Champions League, domenica 6 alle 15);

APARTITECLUBFANSALLIANZ STADIUM & JUVENTUS MUSEUMMEMBERSHIPBIGLIETTISHOP<Home/News/Latest News/Juve-Milan, i convocati30.03.2018 19:30 – in: Serie AJuve-Milan, i convocatiCondividi con: 132L’elenco dei giocatori a disposizione di Mister Allegri per la partita di domani all’Allianz StadiumE’ terminata a Vinovo la rifinitura pomeridiana per la Juventus, in vista della gara di domani sera contro il Milan. Ecco l’elenco dei convocati di Mister Allegri.Elenco di cui non fa parte Mario Mandzukic, a causa di una contusione alla gamba sinistra rimediata nella seduta di allenamento odierna.1 Buffon
2 De Sciglio
3 Chiellini
4 Benatia
5 Pjanic
6 Khedira
7 Cuadrado
8 Marchisio
9 Higuain
10 Dybala
11 Douglas Costa
14 Matuidi
15 Barzagli
16 Pinsoglio
21 Howedes
22 Asamoah
23 Szczesny
24 Rugani
26 Lichtsteiner
27 Sturaro
30 Bentancur

Aggiornamenti, Notizie, Tecnologia

AGGIORNAMENTO NEWS DALLE 05:46 DI VENERDì 30 MARZO 2018, ALLE 04:58 DI OGGI, SABATO 31 MARZO 2018

Tempo di lettura: 71 minuti

Terrorismo: blitz Ros,fermato marocchino
Inchiesta procura Roma, accusato far parte gruppo terroristico

ROMA30 marzo 201805:46

– ROMA, 30 MAR – Un cittadino marocchino residente in Italia è stato fermato all’alba in Piemonte dai carabinieri del Ros e da quelli del comando provinciale di Cuneo per terrorismo.
Al centro delle indagini, coordinate dalla procura distrettuale di Roma, le “attività criminali” dello straniero, “fortemente indiziato”, sottolineano gli investigatori, di istigazione a delinquere per finalità di terrorismo e di far parte di una associazione terroristica.
Truffe ad anziani, sgominata bandaCarabinieri eseguono 3 arresti a Torino, almeno sette colpi

TORINO30 marzo 201809:32

– TORINO, 30 MAR – Una finta postina fermava gli anziani nell’androne di casa e, con la scusa di un pacco da ritirare, strappava la borsa con la pensione o i soldi appena prelevati. Sono le truffe messe a segno da una banda a Torino, sgominata dai carabinieri del comando provinciale. Tre le ordinanze di custodia cautelare in carcere eseguite questa mattina nei confronti dei responsabili di sette truffe commesse lo scorso autunno.
Il gruppo si appostava vicino a banche e uffici postali, dove agganciava le vittime, sempre persone anziane, una delle quali costretta all’uso di una stampella, e le seguiva fino a casa.
Prima di passare all’azione annotavano tutto sulle abitudini delle vittime: indirizzi, nomi e persino l’handicap.
Broker pavese ucciso in MessicoUltimo contatto con convivente il 20 marzo, 26 trovato corpo

MILANO30 marzo 201809:48

– MILANO, 30 MAR – Un intermediario finanziario, Alberto Villani, 37 anni, che abitava a Pavia, è stato trovato ucciso con due colpi di revolver alla testa e il suo corpo è stato messo in un sacco di plastica a Tlaltizaplan, una cittadina di 45 mila abitanti a circa 100 chilometri da Città del Messico nello stato di Morelos. A fianco del corpo è stato ritrovato un cartello in spagnolo con la scritta: “Questo mi è successo per essere un ladro”. La Polizia messicana non è in grado di avanzare ipotesi sull’omicidio del broker che era spesso in viaggio per lavoro, soprattutto nei paesi di lingua spagnola. L’uomo era nato a Valencia, in Spagna. Il corpo di Villani è stato trovato il 26 marzo e l’ultimo contatto con la convivente, una donna originaria di El Salvador, con cui viveva a Pavia era stato il 20. La donna aveva quindi presentato denuncia alla Questura di Pavia ed era stata attivata la Polizia messicana che ha trovato il corpo.
Fratello minaccia moglie omicida sorellaL’avvicina con pistola finta, l’avete ammazzata

MILANO30 marzo 201809:57

– MILANO, 30 MAR – Ha incontrato a bordo di un autobus la moglie del tramviere Alessandro Garlaschi, che il 7 febbraio scorso aveva ucciso sua sorella, Jessica Faoro, con 40 coltellate a Milano. Il ragazzo si è avvicinato alla donna e ha estratto una pistola (che si è rivelata finta) apostrofandola più volte: “Voi l’avete ammazzata”. L’episodio sarebbe accaduto intorno alle 13 di ieri a bordo di un autobus della linea 73.
Andrea Faoro, 21 anni, ha visto la donna e probabilmente l’ha riconosciuta sula scorta di immagini televisive. Le si è avvicinato e le ha chiesto se era la moglie di Garlaschi; lei ha cercato di negare ma il ragazzo ha estratto una pistola senza il tappo rosso che identifica le riproduzioni di armi vere. In quel momento arrivava una pattuglia della Polfer di Lambrate che ha inseguito il mezzo, intanto ripartito, e ha bloccato il ragazzo alla fermata successiva, dove sono intervenute anche pattuglia della Squadra volante. Il giovane è stato denunciato per minacce e procurato allarme.
Pasqua e 25 aprile, 2 su 10 in vacanzaIstituto Piepoli-Confturismo, 80% resterà in Italia

ROMA30 marzo 201810:00

– ROMA, 30 MAR – Due italiani su dieci, poco più di 10 milioni, si concederanno una vacanza, tra Pasqua e il ponte del 25 aprile. Lo rileva Confturismo-Confcommercio. Il dato è sostanzialmente in linea con lo scorso anno e sconta sia le incertezze del meteo che la collocazione “bassa” della festività. Il buon livello delle prenotazioni nelle principali mete turistiche è dovuto molto agli stranieri, in particolare di provenienza centro e nord europea.
In base all’indice di fiducia del viaggiatore italiano, che Istituto Piepoli realizza ogni mese per Confturismo, il 49% degli intervistati che faranno ad aprile una vacanza resteranno 2 o 3 giorni a destinazione, mentre il 51% si concederà 3 notti o più nella meta prescelta. Vince, come prevedibile, l’Italia, con l’80% delle preferenze: Toscana in primis e, subito a seguire, Lazio, Emilia Romagna, Campania, Veneto e Puglia. Fra chi sceglie l’estero, Francia, Inghilterra e Spagna sono le più gettonate. Bene anche Marocco e Kenya fra le mete fuori continente.
Assalto fallito a bancomat, arrestatiNel Barese, il denaro bruciato nell’esplosione. Bloccati da Cc

BARI30 marzo 201809:59

– BARI, 30 MAR – Avevano fatto “saltare in aria”, poco prima, un bancomat di Grumo Appula (Bari), con tre ordigni di fattura artigianale ma senza riuscire a portare via il denaro che aveva preso fuoco nell’esplosione. Così, a bordo di una Bmw, rubata qualche settimana prima nel foggiano, tre malviventi si sono dati alla fuga. I Carabinieri, attivate le ricerche su tutto il territorio, sono riusciti ad intercettare la Bmw con a bordo i fuggitivi mentre sfrecciava in una delle vie di campagna di località “Campanelli” di Minervino Murge. I militari hanno quindi bloccato i tre pregiudicati, mentre – dopo aver occultato tra alcune balle di fieno l’auto – stavano salendo su un’altra macchina. Sono così finiti in manette Z.D., andriese 26enne, S.F., andriese 37enne, e S.M., minervinese 63enne, proprietario della masseria dove la Bmw era stata nascosta. Le indagini, anche grazie all’analisi dei filmati delle telecamere di videosorveglianza, hanno confermato il diretto coinvolgimento dei malviventi nell’assalto al bancomat.
Omicidio Trento: testimone toglie arma’Per tamponare la ferita con una coperta’

TRENTO30 marzo 201810:01

– TRENTO, 30 MAR – Sulla scena del delitto c’era un terzo uomo oltre alla vittima e al presunto omicida. Era nell’altra stanza, ma poi è andato a vedere e ha tolto il coltello dalla schiena della vittima, per tamponargli la ferita con una coperta. Il particolare sull’omicidio di Andrea Cozzatti, 44 anni, ucciso domenica sera da una coltellata alla schiena in un appartamento a Trento, viene riferito dai giornali locali.
Per l’omicidio è in carcere Salvatore Mulas, 56 anni, ma nell’appartamento gli investigatori avevano trovato già domenica sera il passaporto di uno straniero. L’uomo si è presentato in questura dopo due giorni, spiegando di essere scappato dopo l’accaduto per timore di essere coinvolto e di avere sentito Conzatti dire a Mulas: “Cosa mi hai fatto?”. Parole che comunque non cambierebbero la posizione dell’arrestato, il quale ha sempre riferito di avere colpito reagendo a un’aggressione.
Spara e ferisce ladro, indagatoMalvivente era entrato nel giardino di sua abitazione nel Pavese

PAVIA30 marzo 201810:22

– PAVIA, 30 MAR – Antonio Bonfiglio, il camionista di 56 anni di Casteggio (Pavia) che la sera di martedì 27 marzo ha sparato ad un ladro che era entrato nel giardino di casa sua, è stato iscritto nel registro degli indagati con le ipotesi di reato di eccesso di legittima difesa e lesioni aggravate.
A condurre le indagini è il sostituto procuratore di Pavia Roberto Valli. E’ indagato, per furto aggravato, anche Stef Tuci, il 26enne albanese ferito al torace dal colpo partito dal fucile di Bonfiglio. Il giovane resta ricoverato nel reparto di Rianimazione del Policlinico San Matteo di Pavia, dopo essere stato operato.
Lieve scossa di terremoto in Val IsarcoEpicentro in zona Vipiteno, magnitudo 3,0

BOLZANO30 marzo 201810:29

– BOLZANO, 30 MAR – Un leggero terremoto si e’ verificato nella notte in Alta Val d’Isarco. Come riferito dall’Istituto centrale austriaco di meteorologia e geodinamica, le scosse hanno raggiunto una magnitudo di 3,0. Non sono stati segnalati danni agli edifici.
Il sisma si e’ verificato alle ore 02.11 in zona Vipiteno.
Decreto Minniti, 10/6 elezioni comunaliE anche per consigli circoscrizionali Regioni Statuto ordinario

ROMA30 marzo 201811:38

– ROMA, 30 MAR – Il ministro dell’Interno, Marco Minniti, ha fissato, con proprio decreto, la data per lo svolgimento delle consultazioni per l’elezione diretta dei sindaci e dei consigli comunali, nonché per l’elezione dei consigli circoscrizionali nelle regioni a statuto ordinario per domenica 10 giugno 2018. L”eventuale turno di ballottaggio per l’elezione diretta dei sindaci avrà luogo domenica 24 giugno.
Migranti: calo degli sbarchi del 75% nel 20186.161 arrivi via mare. Eritrei e tunisini i più numerosi

ROMA30 marzo 201817:59

Continua il crollo degli sbarchi. Nei primi tre mesi del 2018 – secondo i dati aggiornati del Viminale – sono arrivati via mare 6.161 persone, il 75% in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, quando erano stati 24.278. Ancora più netta la flessione per i migranti partiti dalla Libia: sono 4.399 contro i 23.549 del 2017 (-81%). Eritrei (1.551) e tunisini (1.187) i più numerosi. I minori soli sono 909. I richiedenti asilo trasferiti in altri Paesi europei secondo con la relocation sono saliti a quota 12.354.
Terzo giorno di scavi a Porto RecanatiRicerche a 3,5 mt profondità ma nessun altro ritrovamento resti

PORTO RECANATI (MACERATA)30 marzo 201813:06

PORTO RECANATI (MACERATA)30 marzo 201813:06

– PORTO RECANATI (MACERATA), 30 MAR – Terzo giorno di scavi a S. Maria in Potenza di Porto Recanati (Macerata) vicino al casolare dove il 28 marzo scorso sono stati trovati una ventina di pezzi di resti di almeno due persone tra ossa intere e frammentate, oltre a effetti personali, alcuni dei quali forse appartenenti a Cameyi Mossamet, una 15enne bengalese scomparsa ad Ancona nel 2010. La Procura indaga per omicidio e occultamento di cadavere. Le ricerche, che oggi non hanno dato esito, proseguiranno per tutta la giornata. Gli uomini della polizia scientifica e della Mobile, guidata da Alessandro Albini, sono arrivati a cercare fino a una profondità di 3,5 mt in un pozzo vicino al casolare nei dintorni dell’Hotel House un condominio multietnico dove vivono oltre 2mila persone al centro di indagini per spaccio di droga. I resti verranno esaminati dagli esperti della polizia per le comparazioni genetiche indispensabili per identificare i cadaveri. Sul posto i vigili del fuoco per la messa in sicurezza dei luoghi di scavo.
Contagiò moglie con Aids, a processoCagliari, l’uomo rischia una condanna sino a 12 anni

– CAGLIARI, 30 MAR – Rischia una condanna sino a dodici anni di reclusine l’uomo di Cagliari accusato di aver trasmesso l’Aids alla moglie, tenendole nascosto il fatto di aver contratto il virus dell’Hiv già dal 1997 a causa della sua tossicodipendenza. La donna, quasi dieci anni più tardi, aveva scoperto il contagio a seguito di un ricovero dovuto all’insorgenza dei primi sintomi della malattia. Il 22 giugno l’imputato – difeso dagli avvocati Riccardo Floris e Roberta Boi – dovrà presentarsi davanti ai giudici della Prima sezione penale del Tribunale del capoluogo sardo per difendersi dal l’imputazione di lesioni gravissime e minacce, queste legate alle tesissime fasi di separazione dalla moglie che aveva poi presentato una denuncia nel 2014.
A disporre il rinvio a giudizio è stato il Gup Giampaolo Casula che ha accolto le richieste della pm Nicoletta Mari. La donna si è costituita parte civile con l’avvocato Pierandrea Setzu.
Thailandia: fiamme bus operai, 20 mortiPaese ha secondo tasso di incidenti stradali mortali al mondo

ROMA30 marzo 201811:33

Un incendio scoppiato su un autobus che trasportava lavoratori birmani verso fabbriche tailandesi vicino Bangkok ha ucciso 20 persone. Lo rende noto la polizia. Le fiamme sono divampate in piena notte nella provincia occidentale di Tak, lungo il confine con la Birmania (Myanmar).Ventisette persone sono riuscite a mettersi in salvo, tra cui una rimasta gravemente ustionata. Il mezzo era un bus a due piani. Il conducente ha riferito che l’incendio sarebbe iniziato nella parte centrale del mezzo, per poi diffondersi rapidamente.Le persone nella parte anteriore del bus sono riuscite a mettersi in salvo, mentre quelle dietro sono rimaste intrappolate dalle fiamme. La Thailandia ha il secondo più alto tasso di incidenti stradali mortali nel mondo dopo la Libia, secondo le stime dell’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms). Meno di 10 giorni fa un autobus turistico noleggiato ha perso il controllo su una discesa nel nordest del Paese ed è uscito fuori strada uccidendo 18 persone e ferendone 33.Il mezzo era un bus a due piani. Il conducente ha riferito che l’incendio sarebbe iniziato nella parte centrale del mezzo, per poi diffondersi rapidamente. Le persone nella parte anteriore del bus sono riuscite a mettersi in salvo, mentre quelle dietro sono rimaste intrappolate dalle fiamme.La Thailandia ha il secondo più alto tasso di incidenti stradali mortali nel mondo dopo la Libia, secondo le stime dell’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms). Meno di 10 giorni fa un autobus turistico noleggiato ha perso il controllo su una discesa nel nordest del Paese ed é uscito fuori strada uccidendo 18 persone e ferendone 33. Un giorno dopo, un altro bus durante una gita scolastica nella provincia centrale di Ayutthaya si è ribaltato slittando sull’asfalto bagnato dalla pioggia ferendo 39 persone.
Broker pavese ucciso in Messico con 2 revolverate alla testaUltimo contatto con la convivente il 20 marzo, 26 trovato corpo

MILANO30 marzo 201815:59

Un intermediario finanziario, Alberto Villani, 37 anni, che abitava a Pavia, è stato trovato ucciso con due colpi di revolver alla testa e il suo corpo è stato messo in un sacco di plastica a Tlaltizaplan, una cittadina di 45 mila abitanti a circa 100 chilometri da Città del Messico nello stato di Morelos. Lo riporta La Provincia Pavese secondo la quale a fianco del corpo è stato ritrovato un cartello in spagnolo con la scritta: “Questo mi è successo per essere un ladro”.La valigia e gli effetti personali di Alberto Villani sarebbero spariti dall’albergo di Cuautla, la località dove l’intermediario finanziario si trovava. E’ quanto avrebbe scoperto la Polizia messicana che sta indagando sul delitto. Villani si era recato in Messico per seguire un affare che stava portando avanti con alcuni soci messicani: con loro aveva costituito una società finanziaria che dovrebbe occuparsi anche della realizzazione di alcuni uffici. L’inchiesta viene seguita in Italia dalla Procura di Roma.Secondo il quotidiano, la Polizia messicana non è in grado di avanzare ipotesi sull’omicidio del broker che era spesso in viaggio per lavoro, soprattutto nei paesi di lingua spagnola. L’uomo era nato a Valencia, in Spagna. Il corpo di Villani è stato trovato il 26 marzo e l’ultimo contatto con la convivente, una donna originaria di El Salvador, con cui viveva a Pavia era stato il 20. La donna aveva quindi presentato denuncia ala Questura di Pavia ed era stata attivata la Polizia messicana che ha trovato il corpo.
Berlusconi: udienza su riabilitazione entro luglioLo riporta il Corriere delle Sera. Decadrebbe incandidabilità

ROMA30 marzo 201812:54

Dovrebbe tenersi nei prossimi mesi, e quasi certamente entro luglio, l’udienza in camera di consiglio, non pubblica e senza la presenza delle parti, del Tribunale di Sorveglianza di Milano chiamato a decidere sull’istanza di riabilitazione presentata da Silvio Berlusconi.L’udienza, da quanto si è saputo, non è stata ancora fissata e dopo la fissazione partirà l’istruttoria e i giudici dovranno valutare anche i processi pendenti a carico dell’ex premier che, in linea teorica, non sono ostativi alla riabilitazione.La notizia della richiesta di riabilitazione è stata riportata in mattinata dal ‘Corriere della Sera’, in un’articolo di Giuseppe Guastella dove si spiega che l’istanza relativa al processo per frode fiscale per i diritti tv Mediaset è stata depositata in Cancelleria a Milano il 12 marzo.Con la riabilitazione decadrebbero gli effetti della legge Severino, che all’articolo 15 sancisce l’incandidabilità al Parlamento per i sei anni successivi ad una condanna definitiva. Contro questo divieto Berlusconi ha fatto anche ricorso alla Corte Europea dei diritti dell’uomo a Strasburgo, dove la sentenza è attesa non prima del prossimo autunno.Il 12 marzo i legali dell’ex Cavaliere, Niccolò Ghedini e Franco Coppi, hanno depositato la richiesta di riabilitazione, passati tre anni (come prevede la legge) dall’ultimo giorno, l’8 marzo del 2015, in cui finì di scontare la pena – affidato ai servizi sociali e con attività compiute alla Fondazione Istituto Sacra famiglia di Cesano Boscone – di un anno (gli altri tre erano stati indultati) per la condanna definitiva dell’agosto 2013 per frode fiscale per il caso dei diritti tv Mediaset.Il leader di FI ha risarcito l’Agenzia delle Entrate, come prevedeva la condanna definitiva, e questa era l’unica condizione da rispettare per avanzare la domanda di riabilitazione che, se concessa, farebbe cadere gli effetti della legge Severino (incandidabilità per sei anni dopo la sentenza) e Berlusconi tornerebbe candidabile. Dopo la fissazione dell’udienza che avverrà nei prossimi giorni, partirà l’istruttoria del Tribunale di Sorveglianza, presieduto da Giovanna Di Rosa, affidata alle forze dell’ordine (polizia o carabinieri).I magistrati, a seguito dell’istruttoria, dovranno valutare come condizione per la riabilitazione che il “condannato abbia dato prove effettive e costanti di buona condotta”. Da qui la valutazione anche dei processi in corso a carico dell’ex Cavaliere, tra cui in particolare il caso Ruby ter, dal quale sono emersi anche presunti versamenti corruttivi alle ‘olgettine’ fino al novembre 2016 e quindi dopo l’espiazione della pena. Ad ogni modo, stando a quanto riferito, i ‘carichi pendenti’ non sono in sé e per legge ostativi alla riabilitazione, ma vanno valutati.Dopo l’udienza (senza la presenza della difesa, né della Procura generale) i giudici (relatore Gloria Gambitta, presidente Di Rosa) potranno decidere di accogliere la richiesta, respingerla o rinviare ad altra data per l’acquisizione di atti o per integrare l’istruttoria. Nel corso dell’istruttoria, comunque, i difensori o la Procura generale potranno far pervenire atti o memorie nel procedimento e poi opporsi alla prima decisione del Tribunale. A quel punto, dovrà essere fissata un’altra udienza, stavolta alla presenza delle parti, e contro la decisione le parti potranno ricorrere in Cassazione.

Ripresa inflazione a marzo, prezzi +0,9%Carrello spesa +1,1%

ROMA30 marzo 201814:54

A marzo 2018, secondo le stime preliminari, l’indice dei prezzi al consumo (Nic), aumenta dello 0,4% su base mensile e dello 0,9% su base annua (da +0,5% di febbraio). Lo rileva l’Istat spiegando che la ripresa dell’inflazione si deve a diverse componenti. La più rilevante è l’inversione dei prezzi degli alimentari, trainata dal rialzo dei lavorati (+2,5%, da +1,3% di febbraio) e favorita dall’ampia riduzione della flessione dei freschi (-0,4% da -3,2%). Salgono prezzi tabacchi (+2,2% da +0,3%) e trasporti (+2,5% da +1,9%).A marzo cambiamento netto per i prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona – ossia quelli che compongono il carrello della spesa – che aumentano dello 0,8% su base mensile e dell’1,1% su base annua invertendo la tendenza da -0,6% di febbraio. Anche i prezzi dei prodotti ad alta frequenza di acquisto salgono dello 0,4% sul mese e dell’1,1% sull’anno (in accelerazione da +0,3% del mese precedente).
Gaza: violenti scontri, 5 mortiGli scontri nei pressi del reticolato che divide Gaza da Israele, dove è in atto la ‘Marcia per il ritorno’ nell’ambito del ‘Land day’

30 marzo 201814:51

Sale a 6 il bilancio dei manifestanti palestinesi uccisi durante i violenti scontri con l’esercito israeliano lungo il confine con Gaza. Lo riportano i media palestinesi che citano fonti mediche della Striscia. L’agenzia Wafa indica anche un numero di circa 500 feriti. L’esercito israeliano ha calcolato in circa 17mila i manifestanti che “stanno lanciando bombe incendiare e sassi”.Gli scontri nei pressi del reticolato che divide Gaza da Israele, dove è in atto la ‘Marcia per il ritorno’ nell’ambito del ‘Land day’. I media palestinesi parlano anche di 100 feriti in totale. Il secondo manifestante ucciso, Mohammed Kamal Najjar, aveva 25 anni. Migliaia sono i palestinesi in “sommossa in sei luoghi lungo la Striscia di Gaza, bruciando gomme, lanciando sassi alla barriera di sicurezza e verso le truppe israeliane che rispondono con mezzi di dispersione e sparando verso i principali istigatori”, riferisce l’esercito israeliano sottolineando che Hamas “mette in pericolo le vite dei civili e le usa a fini terroristici, è responsabile dei disordini violenti e di tutto quello che avviene sotto i suoi auspici”.

L’esercito israeliano sottolinea di vedere “con grande severità ogni tentativo di far breccia nella sovranità israeliana o di danneggiare la barriera difensiva”. L’esercito ha poi spiegato di aver “imposto una zona militare chiusa tutto attorno alla Striscia in accordo con la situazione in atto. Con il rinforzo delle truppe, l’esercito, se necessario è preparato a rispondere – ha continuato – ai violenti disordini programmati lungo il confine della Striscia”. Il ministro della difesa Avigdor Lieberman ha avvisato in arabo, sul suo profilo Twitter, che “ogni palestinese che da Gaza si avvicina alla barriera di sicurezza con Israele metterà la propria vita a rischio”. L’avviso si riferisce alla situazione di tensione in corso alla frontiera con Gaza.

Pd diviso su dialogo con 5s. Stop renziani. Calenda: ‘No a correnti pro M5s’Rosato: ‘Siamo all’opposizione, no ad accordi e accordicchi’

30 marzo 201815:54

Si continua a discutere nel Pd tra chi sposa maggiormente la linea ‘aperturista’ verso il Movimento cinque stelle e chi ribadisce la linea dell’opposizione tout court. In un’intervista il ministro Orlando invita a “proporre un’agenda sociale al Paese, altrimenti la nostra posizione sarà subalterna e chiusa nel palazzo”. “Siamo all’opposizione, no ad accordi e accordicchi”, avverte però il capogruppo uscente Ettore Rosato mentre Graziano Delrio evidenzia: “La linea dell’opposizione non è in discussione”.”Matteo Renzi – scrive su twitter Carlo Calenda – ha fatto errori ma come presidente del Consiglio ha fatto più di chiunque altro nella seconda Repubblica e soprattutto ha affrontato le sfide a viso aperto”. “Se torniamo alle correnti che si fanno la guerra sottobanco e lavorano per il M5S – afferma ancora – consegnamo il paese ai populisti per sempre”.”Il Pd non sosterrà mai nessun governo del M5S, nessun governo Lega-Cinque Stelle – scrive su Facebook il capogruppo Pd al Senato Andrea Marcucci -. La linea che porteremo la prossima settimana al Colle è quella votata praticamente all’unanimità in direzione: il Pd in questa legislatura starà all’opposizione. Se qualche dirigente vuol cambiare posizione, lo dica chiaramente”. “Non vedo l’ora che giuri un governo Di Maio-Salvini. Loro hanno il diritto dovere di governare, noi non gli faremo sconti”, aggiunge.

Iran, principe saudita: ‘Se falliscono sanzioni rischio guerra’Mohammed bin Salman a Wsj,’conflitto probabile entro 10-15 anni’

30 marzo 201816:00

“La comunità internazionale dovrà riuscire a imporre una forte pressione economica e politica sull’Iran per poter evitare uno scontro militare nella regione”: lo ha dichiarato il principe ereditario saudita, Mohammed bin Salman, in un’intervista al Wall Street Journal, rilasciata durante la sua permanenza negli Stati Uniti, a proposito delle sanzioni che ancora gravano su Teheran.
“Dobbiamo riuscire per poter evitare un conflitto militare.
Se falliremo nell’obiettivo che ci siamo prefissati, avremo probabilmente una guerra con l’Iran entro 10-15 anni”, ha aggiunto il principe Salman, che è anche il ministro della Difesa saudita.
Mosca espelle due diplomatici italianiSpia russa: convocati anche ambasciatori Gb, Francia e Germania. Nuove espulsioni diplomatici britannici

MOSCA30 marzo 201820:24

L’Incaricato d’Affari dell’Ambasciata d’Italia presso la Federazione Russa è stato convocato presso il Ministero degli Esteri russo, dove il Direttore del Primo Dipartimento Europeo ha consegnato all’Incaricato d’Affari una Nota verbale con la quale Mosca formalizza la decisione di espellere due funzionari dell’Ambasciata italiana. Lo rende noto la Farnesina, specificando che ai funzionari espulsi è stata concessa una settimana di tempo per lasciare il territorio della Federazione Russa.Sempre oggi anche gli ambasciatori a Mosca di Londra, Parigi e Berlino sono stati convocati presso il ministero degli Esteri russo nell’a,bito della ‘guerra diplomatica’ seguita all’avvelenamento dell’ex spia russa Serghei Skripal e della figlia Yulia in Inghilterra. Mosca ha dato alla Gran Bretagna un mese per “ridurre” (ulteriormente) il numero dei suoi diplomatici presenti in Russia così da “equiparare” il numero dei diplomatici russi di stanza nel Regno Unito,  fa sapere il ministero degli Esteri russo in una nota.

Gaza, fonti, ucciso terzo palestineseIn scontri a Rafah per ‘Land Day’. Media, 100 i feriti

30 marzo 201813:20

– TEL AVIV, 30 MAR – Un terzo palestinese è stato ucciso nei violenti scontri in corso con l’esercito israeliano in occasione del ‘Land Day’ palestinese lungo il confine della Striscia di Gaza con lo stato ebraico. Lo riferiscono fonti mediche palestinesi – citate dall’agenzia Maan – e fonti locali a Gaza. Il manifestante, identificato in Amin Mahmoud Muammar (35 anni), è stato ucciso a Rafah nel sud della Striscia. Sale così a 3 il bilancio dei morti negli scontri nei pressi del reticolato che divide Gaza da Israele. I media palestinesi parlano anche di 100 feriti in totale.
Francia, nessun nuovo intervento in Siria. Erdogan critica Macron su curdiIeri responsabili curdi avevano annunciato nuove truppe francesi

PARIGI30 marzo 201815:56

La Francia non prevede nuove operazioni militari nel nord della Siria al di fuori della coalizione internazionale contro l’Isis. Lo ha affermato questa mattina l’Eliseo, dopo che ieri alcuni responsabili curdi, ricevuti a Parigi, avevano annunciato che il presidente Emmanuel Macron avrebbe inviato “nuove truppe” nel nord della Siria.
“La Francia – afferma l’Eliseo – non prevede alcuna nuova operazione militare sul campo nel nord della Siria al di fuori della coalizione internazionale anti-Isis”.
“Bisogna proseguire questa battaglia insieme”, ha precisato l’Eliseo, che si dice preoccupato per “i rischi di ripresa di Daesh” (l’Isis, ndr), soprattutto nella regione di frontiera dell’Iraq.
Nel corso della riunione con 8 membri del Fds, il Fronte democratico siriano, il presidente Emmanuel Macron ha ribadito la preoccupazione della Francia per la situazione nel nord della Siria, dove le forze turche hanno di recente ripreso Afrin ai curdi, componente importante del Fds.ma intanto il presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdogan, ha attaccato il presidente francese Emmanuel Macron per la sua proposta di mediazione tra la Turchia e i curdi siriani. In un discorso ad Ankara, il leader turco ha criticato l’offerta giunta da Parigi, sostenendo che questa iniziativa va “molto al di là dei limiti”. “L’accoglienza di terroristi” curdi in Francia è “espressione di ostilità verso la Turchia”. “Voi potete sedervi a un tavolo con un’organizzazione terroristica, ma la Turchia la combatte come ha fatto ad Afrin”.
Erdogan ha poi ribadito la sua strategia: “Abbiamo lanciato i preparativi per eliminare le organizzazioni terroristiche nelle regioni in Siria vicino alla frontiera con l’Iraq, tra cui Ayn al Arab (Kobane, ndr), Tal Abyad, Ras al Ayn e Al Hasaka”. “Porre fine alle attività dell’organizzazione terroristica (Pkk) in territorio iracheno è un nostro problema comune con Baghdad. Siamo pronti a cooperare con l’Iraq, se lo vuole”, ha detto Erdogan.
Tragedia di Rigopiano, ‘Il peso della neve’ diventa fictionPicomedia porterà in tv il libro dei sopravvissuti Adriana e Giampiero Parete

ROMA30 marzo 201816:21

Il libro ‘Il peso della neve’ (Mondadori) di Adriana e Giampiero Parete, sopravvissuti alla tragedia di Rigopiano, diventerà una fiction per la tv. Racconta la storia di cosa accadde il 18 gennaio 2017 all’interno del Gran Sasso Resort nelle drammatiche 50 ore che seguirono la valanga, quando 120.000 tonnellate di pietre, ghiaccio e neve spazzarono via tutto uccidendo 29 delle 40 persone presenti.
A raccontarlo è la famiglia Parete, mamma, papà e due figli, i quattro protagonisti di quello che i giornali definirono “il miracolo di Rigopiano”.Il tragico evento, che ebbe eco internazionale, suscitò l’interesse di editori e produttori di tutto il mondo. Il volume, pubblicato il 16 gennaio 2018, è stato ristampato ad una sola settimana dall’uscita.

La famiglia Parete, affiancata dall’agente letterario Vicki Satlow, ha scelto di affidarsi a Picomedia. La casa di produzione di Roberto Sessa, che ha realizzato alcuni dei maggiori successi degli ultimi anni, tra i quali I fantasmi di Portopalo (regia di Alessandro Angelini, con Beppe Fiorello), La musica del silenzio (regia di Michael Radford, sulla vita di Andrea Bocelli, con Antonio Banderas e Luisa Ranieri) e Venuto al mondo (regia di Sergio Castellitto con Penelope Cruz ed Emile Hirsch), porterà la storia sul piccolo schermo.

Cercatori oro invadono fattoria moglie MugabeIn terreno da cui nel 2015 cacciò residenti. Denuncia a polizia

ROMA30 marzo 201817:42

Nello Zimbabwe, cercatori d’oro illegali hanno invaso i terreni dell’azienda agricola di proprietà di Grace Mugabe, moglie dell’anziano ex dittatore Robert Mugabe.
Il terreno si trova a Mazowe, a una quarantina di chilometri a nord di Harare, da dove nel 2015 Grace Mugabe cacciò residenti locali, mentre il marito era ancora al potere.
I media zimbabwani, citati dalla Bbc, riferisco di limoni sradicati o abbattuti, di pozzi e buche scavati e di carichi d’oro caricato su camion. La signora Mugabe, si legge, ha provato a fermarli e. non avendo avuto successo, si è rivolta alla polizia. Nella sua denuncia ha raccontato di aver fatto una ricognizione sul posto, e di essere rimasta “scioccata nel vedere almeno 400 uomini che scavavano illegalmente alla ricerca di oro”. Secondo Newsday, i cercatori d’oro le avrebbero detto: “Lei non ha più alcuna autorità per cacciarci. C’è una nuova autorizzazione e noi facciamo quello che vogliamo”.
Paura per Schwarzenegger, operato d’urgenza al cuoreTmz, intervento deciso dopo fallita sostituzione valvola cardiaca

30 marzo 201818:35

Paura per Arnold Schwarzenegger che – secondo quanto riporta il sito Tmz – è stato sottoposto a un’intervento d’urgenza a cuore aperto. L’attore ed ex governatore della California, 70 anni, era stato ricoverato in una clinica di Los Angeles per la sostituzione di una valvola cardiaca. Ma qualcosa deve essere andato storto e si è deciso per l’intervento a cuore aperto durato alcune ore.

Non e’ la prima volta che Schwarzenegger viene operato al cuore. Già nel 1997 gli venne praticata la sostituzione di una valvola cardiaca. Un intervento che fu deciso dallo stesso attore per quella che spiegò come una malformazione congenita, sottolineando come nulla aveva a che vedere con l’assunzione di steroidi. Le sue condizioni stando a fonti mediche sarebbero stabili. Negli ultimi mesi l’attore e’ assurto più volte agli onori del cronaca politica per le sue polemiche con il presidente americano Donald Trump, soprattutto quella sulla lotta ai cambiamenti climatici a cui l’ex governatore della California crede fermamente.

Gaza, almeno 12 palestinesi uccisiSi aggrava il bilancio delle vittime negli scontri

30 marzo 201817:57

– TEL AVIV, 30 MAR – Il bilancio dei manifestanti palestinesi uccisi negli scontri lungo i reticolati di confine è salito a 12. Lo riferiscono le agenzie palestinesi Wafa e Maan.
La seconda spiega che gli ultimi due morti sono dovuti a colpi di artiglieria israeliana a Beit Hanun, nel nord della Striscia.
Nuova lettera Coryn contro antisemitismoLeader del Labour promette di fare di più. Ma polemica continua

LONDRA30 marzo 201818:05

Jeremy Corbyn promette di fare di più e “meglio” per sradicare gli elementi di antisemitismo, che riconosce essere anche dentro e attorno al Partito Laburista britannico. Lo si legge in un messaggio di auguri inviato alla comunità ebraica per Pesach, la Pasqua ebraica.
Nella sua lettera, la terza in pochi giorni sull’argomento, sullo sfondo delle proteste che hanno investito partito e leadership, il numero uno labour scrive: “Noi ricordiamo tutte le nostre sorelle e i nostri fratelli ebrei che hanno combattuto contro la discriminazione e hanno subito orribili atti di violenza e di sterminio…Dobbiamo tutti fare meglio e io mi impegno ad assicurare che il Partito Laburista sia un luogo sicuro e accogliente per gli ebrei. Nella lotta contro l’antisemitismo sono vostro alleato e sempre lo sarò”.
Parole che non bastano all’opposizione interna, che accusa Corbyn di aver tollerato, quando non sostenuto la presenza di antisemiti in quanto alfiere di una sinistra spesso ideologicamente antisionista.
Dipendente Onu accusa alto funzionario ‘mi ha molestato’A Cnn, ‘Onu mi ha proposto promozione se accettavo scuse’

NEW YORK30 marzo 201818:12

– NEW YORK, 30 MAR – Una dipendente dell’Onu ha raccontato pubblicamente per la prima volta di essere stata aggredita sessualmente da un alto funzionario dell’organizzazione internazionale. Ma soprattutto ha spiegato che le è stata offerta una promozione se avesse accettato le scuse del superiore e che le Nazioni Unite non hanno preso sul serio la sua denuncia. In un’intervista con la Cnn Martina Brostrom ha accusato Luiz Loures – alto funzionario dell’Onu e anche vice direttore esecutivo di Unaids, il programma delle Nazioni Unite per Hiv e Aids – di averla aggredita nell’ascensore di un hotel nel 2015 baciandola con la forza e tentando di trascinarla nella sua stanza. Il fatto sarebbe accaduto a Bangkok, in Tailandia, dove la donna, consigliere politico di Unaids, si trovava per una conferenza con Loures.
“Mi ha spinto contro il muro, ha cercato di baciarmi e toccarmi dappertutto – ha raccontato – poi la porta dell’ascensore si e’ aperta e lui ha tentato di tirarmi con la forza verso il corridoio della sua camera”. Lei pero’ e’ riuscita a scappare di nuovo nell’ascensore e poi si e’ chiusa nella sua stanza. La donna ha denunciato il fatto mentre Loures ha negato tutto: e dopo un’indagine di 14 mesi, non e’ stato ritenuto responsabile perché le accuse non erano dimostrate.
Brostrom è una delle tre donne che ha parlato di vicende simili accadute con Loures, che ha lasciato le Nazioni Unite questa settimana al termine del suo contratto.

Guida autonoma, Torino si candida per la sperimentazioneFirmato protocollo intesa, città vuol essere laboratorio futuro

30 marzo 201818:20

TORINO – Torino sperimenta, fra le prime città in Italia, i veicoli a guida autonoma e connessa. La Città ha firmato oggi un protocollo d’intesa con case automobilistiche, aziende enti di ricerca e atenei, associazioni di categoria, per fare del capoluogo piemontese un laboratorio che sia anche da esempio per lo sviluppo del futuro della mobilità. Il protocollo arriva a poche settimane dal decreto del Ministero dei Trasporti, a cui ora le case automobilistiche chiederanno di far partire il testing. Il Comune darà il nulla osta per la sperimentazione sul territorio cittadino e fornirà il supporto necessario in termini di infrastrutture tecnologiche e fisiche su cui saranno fatti ulteriori investimenti proprio grazie al decreto ministeriale. Fra i firmatari del protocollo Fca Group, Gm Global Propulsion Systems, Anfia e Unione Industriale, 5T, Politecnico e Università, Tim, Italdesign Giugiaro.

Per la sindaca Chiara Appendino nel progetto per la sperimentazione dell’auto a guida autonoma “si raccolgono le potenzialità e il know how del nostro territorio. È un’occasione unica – aggiunge – che può permettere al territorio e alle sue aziende di costruire una filiera che porterà grandi ricadute economiche, sociali e di mobilità. È una sfida – sottolinea – che si vince insieme e possiamo essere da esempio per lo sviluppo di questo settore”. Sul piano pratico, spiega l’assessore all’Innovazione del Comune di Torino, Paola Pisano, “le case automobilistiche ci diranno quali sono i parametri per il testing e noi dovremo condividere le infrastrutture sensoristiche e i dati di traffico”. Il protocollo è aperto all’ingresso di altri partner, aggiunge la Pisano, sottolineando che si tratta di un progetto che “valorizza le nostre infrastrutture tecnologiche, crea un nuovo modello di mobilità e un indotto nuovo. Come 200 anni fa si era creata la filiera dell’auto, oggi Torino può provare a ripetere quel ‘miracolo’ sviluppando un settore in crescita esponenziale e che può cambiare il nostro modo di vivere”. Open Fiber partner progetto TorinoOpen Fiber partecipa alla sperimentazione sulla guida autonoma e connessa, mettendo a disposizione della città di Torino la sua infrastruttura di rete a banda ultra larga. Tra i firmatari dell’intesa col Comune di Torino c’è anche l’azienda che arricchisce così il suo impegno verso l’innovazione tecnologica. Open Fiber, del resto, è già al lavoro nella realizzazione d’una rete in fibra ottica ultraveloce su tutto il territorio nazionale e nella sperimentazione del 5G nelle città di Prato e L’Aquila.

Serie A, Juventus Milan – formazioni Gattuso, bianconeri imbattibili ma saremo grande

30 marzo 201821:24

Una contusione alla gamba sinistra, rimediata in allenamento, costringe allo stop il croato Mario Mandzukic. L’attaccante della Juventus si è fermato alla vigilia della sfida contro il Milan, in programma domani sera, come si legge nella nota pubblicata sul sito della società bianconera, e non è stato inserito nell’elenco dei convocati dall’allenatore Massimiliano Allegri. Contro i rossoneri giocherà Chiellini, Cuadrado si è allenato e sarà convocato.

Probabili formazioni di Juventus-Milan.
Juventus (4-2-3-1): 1 Buffon, 26 Lichtsteiner, 4 Benatia, 3 Chiellini, 22 Asamoah, 6 Khedira, 5 Pjanic, 14 Matuidi, 11 Douglas Costa, 10 Dybala, 9 Higuain. (23 Szczesny, 16 Pinsoglio, 2 De Sciglio, 7 Cuadrado, 8 Marchisio, 15 Barzagli, 21 Howedes, 24 Rugani, 27 Sturaro, 30 Bentancur). All.: Allegri. Diffidati: Bernardeschi, Higuain. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Bernardeschi, Alex Sandro.
Milan (4-3-3): 99 G.Donnarumma, 2 Calabria, 19 Bonucci, 13 Romagnoli, 68 Rodriguez, 79 Kessie, 21 Biglia, 5 Bonaventura, 8 Suso, 9 André Silva, 10 Calhanoglu. (30 Storari, 90 A.Donnarumma, 31 Antonelli, 22 Musacchio, 17 Zapata, 73 Locatelli, 4 Mauri, 18 Montolivo, 11 Borini, 63 Cutrone, 7 Kalinic). All.: Gattuso. Squalificati: nessuno. Diffidati: Bonucci, Biglia, Indisponibili: Abate, Conti. Arbitro: Mazzoleni di Bergamo Quote Snai: 1,60; 3,65; 6,25

Gattuso, Juve imbattibile ma sarà grande Milan – “Se guardiamo i numeri non c’è partita, non c’è storia. Affrontiamo una grandissima squadra, imbattibile da sei anni. Domani il Milan farà una grandissima partita, mettendo in difficoltà la Juventus”. Così Rino Gattuso alla vigilia del big match di Torino. “Dobbiamo giocare con il coltello fra i denti, sono nettamente più forti e ci serve umiltà – ha chiarito l’allenatore rossonero -. Non possiamo sbagliare. Abbiamo piccole speranze per la Champions, dobbiamo crederci. Se pensiamo solo a difenderci ne usciamo con le ossa rotte”.

Malala in Pakistan 6 anni dopo l’attentato dei talebaniLe lacrime della giovane Nobel per la Pace: ‘Sognavo di tornare’

30 marzo 201818:55

ISLAMABAD – A quasi sei anni dall’attentato dei talebani che stava per ucciderla, Malala Yousafzai, la più giovane Premio Nobel per la Pace della storia, è tornata oggi in Pakistan. Coronando un sogno che, ha detto, “ho coltivato giorno dopo giorno, e che ancora non posso credere sia divenuto realtà”. Proveniente da Dubai, Malala è giunta a sorpresa in piena notte ad Islamabad in compagnia dei suoi più stretti famigliari e dei responsabili della Fondazione da lei creata per favorire l’emancipazione scolastica di bambine e ragazze nelle zone più difficili del Pakistan e del resto del mondo islamico.La visita è stata segreta al punto tale che nessuno ha assistito al suo arrivo e al lungo corteo di auto degli agenti di scorta che ha portato l’ormai ventenne pachistana residente in Gran Bretagna verso il centro della capitale. L’appuntamento clou della prima delle quattro giornate che trascorrerà nella sua terra è stato con il premier Shahid Khaqan Abbasi, a cui Malala ha spiegato che “ho sempre desiderato tornare in Pakistan e muovermi liberamente, perché voglio investire qui nell’istruzione dei bambini”. E poi, con le lacrime agli occhi, ha rivelato che “nei miei tanti viaggi, quando in aereo o in auto arrivavo a New York o a Londra, mi dicevo: ‘Ecco immaginati che siamo giunti in Pakistan, che stiamo attraversando Islamabad, che questa è Karachi. Ma non era mai vero'”.”Avevi 13 anni quando sei andata via, ed ora sei il cittadino più famoso di questo Paese – le ha risposto Abbasi -. Il mondo intero ti ha conferito onori e rispetto, e anche il Pakistan lo farà”. “Dopo la tua partenza – ha proseguito alludendo all’attentato che nel 2012 le sfigurò il viso più volte operato – abbiamo combattuto una difficile guerra in cui 6.500 soldati, 25.000 agenti di polizia, paramilitari e civili hanno perso la vita. Abbiamo assestato duri colpi al terrorismo, ma ancora oggi 200.000 uomini lo stanno combattendo”.I leader dei principali partiti politici si sono rallegrati per la visita e l’ex campione di cricket Imran Khan, ora alla guida di una formazione di opposizione, ha sostenuto che “essa rappresenta un segno della sconfitta dell’estremismo nel Paese”. Ma nonostante il suo coraggio Malala non ha ricevuto solo elogi. Kashif Mirza, presidente della Federazione delle scuole private pachistane, organismo che riunisce 200.000 istituti, ha sostenuto che “domani nelle nostre scuole sarà diffuso lo slogan ‘Io non sono Malala’. E chiariremo che pubblicando la sua biografia lei ha operato contro il Pakistan, la Costituzione e gli insegnamenti islamici”.A quanto sembra la giovane Premio Nobel non visiterà la sua città, Mingora, nella Valle dello Swat, dove fu attaccata da un commando di talebani che la ferirono gravemente alla testa sfigurandole il volto quale punizione per l’attività di blogger in difesa dell’istruzione delle bambine. Dopo l’attentato la giovane si è trasferita in Gran Bretagna, a Birmingham, e dal 2017 frequenta l’università di Oxford.

Tim: da sindaci sei segnalazioni a Consob su irregolaritàCda fa autocritica su coesione e corporate governance

MILANO30 marzo 201818:57

Un collegio sindacale ‘scomodo’ quello di Tim che in un anno e poco più, 2017 e inizio 2018, si è rivolto a Consob 6 volte per segnalare irregolarità nelle decisioni del cda. Irregolarità nei criteri con cui sono stati valutati ‘indipendenti’ i consiglieri (nel cda dello scorso 6 marzo) e prima il ‘caso’ Michel Sibony che denota “una carenza dell’assetto organizzativo della Funzione Procurement Unit & Real Estate”. Poi il tema del ‘controllo’ da parte di Vivendi, segnalato più volte anche dopo l’assemblea di maggio, la jv con Canal+ da qualificare di maggiore (anziché di minore) rilevanza e non ultima nell’operazione Persidera la procura data ad Advolis (nella sua qualità di Divestiture Trustee).
Il cda di Tim, intanto, fa autocritica nella relazione sul governo societario e gli assetti proprietari preparata in vista dell’assemblea. Secondo il board la coesione è stato uno dei punti deboli del cda ma anche la corporate governance può migliorare.
Perquisito aeroflot a Londra, ira MoscaScotland Yard nega

ROMA30 marzo 201820:22

– ROMA, 30 MAR – La polizia britannica ha fatto irruzione su un aereo della compagnia russa Aeroflot proveniente da Mosca e atterrato all’aeroporto londinese di Heathrow per una “perquisizione” su cui non ha voluto dare spiegazioni e che il ministero degli Esteri russo denuncia come “una provocazione”.
Personale dell’ambasciata russa a Londra si è recato sul posto.
Mosca protesta perché la polizia britannica ha fatto scendere gli assistenti di volo durante la perquisizione e ha cercato di allontanare anche i piloti, che si sono rifiutati. Lo riferiscono le agenzie russe Interfax e Tass.
Scotland Yard nega in un tweet di essere coinvolta in alcuna operazione di perquisizione di un Airbus dell’Aeroflot. “Siamo al corrente di storie circolate sui social media al riguardo, ma siate informati che la Metropolitan Police non sta conducendo alcuna perquisizione su un Airbus proveniente da Mosca e atterrato a Heathrow”, si legge nel perentorio messaggio.
Serie C: girone A, Livorno ko in casaCade anche il Siena, colpi esterni Pisa e Arezzo

ROMA30 marzo 201810:25

– ROMA, 31 MAR – Risultati e classifica della 33/a giornata, 14/a di ritorno, del girone A del campionato di Serie C. Alessandria-Lucchese 0-0; Arzachena-Prato oggi Carrarese-Piacenza 2-0; Gavorrano-Cuneo 2-0; Giana Erminio-Pisa 2-4; Livorno-Monza 0-2; Pistoiese-Viterbese 0-0; Pontedera-Siena 1-0; Pro Piacenza-Arezzo 1-2; ha riposato: Olbia. Classifica: Livorno 60 punti; Siena 58; Pisa 55; Viterbese 51; Carrarese 49; Alessandria 47; Monza 45; Giana Erminio 41; Piacenza 40; Olbia e Pontedera 39; Pistoiese 37 Lucchese 36; Pro Piacenza e Arzachena 35; Gavorrano 30; Cuneo 28; Arezzo 26; Prato 20. Arezzo penalizzato di 9 punti.
Mondonico: Mazzarri, siamo addoloratiTecnico granata ‘l’ultimo trofeo del Torino lo ha portato lui’

TORINO30 marzo 201811:24

– TORINO, 30 MAR – “L’ultimo trofeo vinto dal Torino lo ha portato Mondonico. Dispiace davvero, siamo tutti addolorati per questa scomparsa”. Il tecnico del Torino, Walter Mazzarri, ricorda così Emiliano Mondonico, scomparso ieri dopo una lunga malattia. “E’ stato un grande allenatore e un grande signore – aggiunge l’attuale tecnico granata -. Questo purtroppo è un periodo in cui troppe persone di alto livello e di spessore son venute a mancare”.
In Spagna sicuri, Alisson resta in pole per il RealAs: merengues preferiscono portiere Roma a Courtois e De Gea

ROMA30 marzo 201815:30

Alisson Becker resta in pole position nei piani mercato del Real Madrid per la prossima stagione. Come scrive il quotidiano spagnolo ‘As’, il portiere della Roma sarebbe il preferito dal club merengues in quanto gli estremi difensori di Chelsea e Manchester United, Courtois e De Gea, sono ancora irraggiungibili per motivi economici o incedibili. Alisson, secondo As, è entrato di diritto nell’orbita Real dopo le super parate in Champions contro i cugini dell’Atletico Madrid e dopo una stagione da primo della classe in Serie A. Il tutto avvalorato da uno studio condotto da El Futboscopio (blog specializzato nelle statistiche del calcio), che mette in prima fila in Europa il portiere brasiliano della Roma tra parate effettuate, partite e gol subiti. Solo tre portieri lo superano nel Vecchio Continente: Ter Stegen con una percentuale dell’84%, Oblak (83%) e De Gea (81%) e sono dietro, tra gli altri, Buffon (77%), Kepa (71%), Keylor Navas (69%) o Courtois (66%). Alisson supera di gran lunga (13 punti percentuali) Courtois e cede a De Gea di soli due punti, giocando in una squadra come la Roma – indica lo studio – meno attrezzata rispetto al Manchester United. La Roma – secondo As – avrebbe già fissato un prezzo: 60 milioni di euro in contanti, escludendo Kovacic dall’operazione nonostante il fatto che il croato sia stato a lungo nelle mire del club giallorosso. La sua età (25 anni) è un altro punto a favore del portiere giallorosso per poter andare a difendere i pali del Real Madrid dalla prossima stagione. E infine Alisson avrà la possibilità di mettersi in mostra ai Mondiali in Russia con il suo Brasile.

Mazzarri, Toro fuori gli attributiTecnico vuole risultato per ripartire, ‘Belotti? Motivatissimo’

TORINO30 marzo 201812:02

– TORINO, 30 MAR – “Ci vuole un risultato per ripartire”.
Walter Mazzarri chiede al Torino, reduce da quattro sconfitte consecutive, “risposte sul campo” a cominciare dalla partita di domani contro il Cagliari. “In settimana, in allenamento, tutti si comportano bene, si allenano con intensità, ma è in partita che bisogna tirare fuori gli attributi”, sottolinea il tecnico granata. “L’obiettivo è arrivare ad essere maturi tatticamente, al punto da cambiare modulo in corsa, durante la partita. Oggi ci sarà l’ultima verifica in allenamento, deciderò modulo e formazione con la possibilità di cambiare in corsa”, si limita a dire Mazzarri. Dalla Nazionale è tornato un “motivatissimo” Belotti. “E’ stato bravo a tornare di notte, l’ho voluto subito con me – ha precisato Mazzarri – per farlo rientrare nella dimensione Toro. Mi sembra in buona forma, ma in questo momento le parole contano poco, voglio i fatti…”.
Mondonico, il ricordo di AllegriTecnico Juve ‘è stato un uomo che ha dato l’esempio’

TORINO30 marzo 201812:24

– TORINO, 30 MAR – “Emiliano Mondonico è stato un uomo che ha dato l’esempio, un uomo che ha vissuto il calcio con grande passione e con grande semplicità”. Il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, ricorda così l’allenatore di Atalanta e Torino, morto ieri dopo una lunga malattia, nella conferenza stampa alla vigilia della partita contro il Milan.
Allegri, Dybala faccia gran finale annoHa visto Simeone a Madrid? Spero gli abbia offerto il pranzo…

TORINO30 marzo 201812:40

– TORINO, 30 MAR – “Dybala con Simeone a Madrid? Spero gli abbia offerto il pranzo…”. Il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, commenta con una battuta le indiscrezioni sull’incontro tra il numero dieci bianconero e il tecnico dell’Atletico Madrid. “L’importante è che Dybala faccia un grande finale di stagione – taglia corto l’allenatore bianconero -. Serve a noi e serve a lui per andare al Mondiale. E io credo che ci andrà”.
Allegri, con Milan niente distrazioniObiettivo Juve campionato anche se sfida a Real’evento mondiale’

TORINO30 marzo 201812:47

– TORINO, 30 MAR – Juventus-Real Madrid è un “evento mondiale”, ma ora l’obiettivo dei bianconeri “è il campionato”.
Massimiliano Allegri non ammette distrazioni alla vigilia della sfida contro il Milan. Anche perché “a Ferrara ci siamo giocati un bonus”, osserva il tecnico bianconero, e il Napoli non molla: “Loro hanno un solo obiettivo, il campionato. Sono fuori da tutto. È un anno importantissimo, sanno bene che l’anno prossimo sarà difficile vincere. E questo è anche uno stimolo importante per noi”.
Albiol, perseguiamo sogno scudettoDifensore Napoli ‘9 giornate dure, tutti si giocano qualcosa’

NAPOLI30 marzo 201813:27

– NAPOLI, 30 MAR – “Tutti perseguiamo lo stesso sogno, lo stesso che vuole realizzare l’intera città dopo 28 anni: vincere lo scudetto. Speriamo di poterlo realizzare”. Così Raul Albiol al quotidiano spagnolo Marca. “Quando tutto il gruppo è così unito – ha aggiunto il difensore spagnolo – l’obiettivo può essere raggiunto. Nove giornate possono sembrare poche, ma quando si tratta di vincere tutte le partite, si soffre e diventano tante”. “Il nostro obiettivo all’inizio della stagione – ha ricordato Albiol – era di arrivare a dieci giornate dalla fine con la possibilità di vincere il campionato. A questo punto della stagione negli anni passati la Juventus aveva già un bel vantaggio sulle altre, questa volta invece dipende anche da noi, e questo è importante. Con Sarri siamo migliorati tanto e in questa stagione abbiamo migliorato molto in difesa. Ora dobbiamo portare a casa un titolo, che si spera sia lo scudetto. Sono rimasti nove turni e adesso si soffre molto di più, visto che tutte le squadre giocano per qualcosa”.
Allegri, Juve-Real ‘mondiale’ ma obiettivo campionatoPer il Napoli: “È un anno importantissimo, sanno bene che l’anno prossimo sarà difficile vincere. E questo è anche uno stimolo importante per noi”

30 marzo 201820:37

Juventus-Real Madrid è un “evento mondiale”, ma ora l’obiettivo dei bianconeri “è il campionato”. Massimiliano Allegri non ammette distrazioni alla vigilia della sfida contro il Milan. Anche perché “a Ferrara ci siamo giocati un bonus”, osserva, e il Napoli non molla: “Loro hanno un solo obiettivo, il campionato. Sono fuori da tutto. È un anno importantissimo, sanno bene che l’anno prossimo sarà difficile vincere. E questo è anche uno stimolo importante per noi”.

Serie A, Juve favorita contro il MilanSnai, previste vittorie anche per Napoli e Roma

ROMA30 marzo 201814:02

– ROMA, 30 MAR – Se il campionato fosse cominciato nel 2018, quello di domani sera all’Allianz Stadium sarebbe uno scontro diretto per lo scudetto: Juventus e Milan sono le squadre che da gennaio in poi hanno conquistato più punti. Ma la classifica dice che tra le due squadre corrono 25 punti e il pronostico dei quotisti Snai è piuttosto sbilanciato: la vittoria della Juventus si gioca a 1,63, il pareggio è a 3,65, il «2» del Milan viaggia ad alta quota, 6,25. La Roma riparte da Bologna e lo fa con la piena fiducia delle quote: i giallorossi volano a 1,65, in netto vantaggio sulla «X» (3,80) e sul segno «1» (5,50). Dal tabellone Snai arriva ottimismo anche per il Napoli, impegnato però su un campo piuttosto insidioso per i colori azzurri. Al Mapei Stadium, contro il Sassuolo, la squadra di Sarri non vince dal 2014 e nelle ultime due occasioni ha rimediato una sconfitta e un pareggio. La rivincita si gioca a 1,33, per un altro pari o un altro ko si balza a 5,00 e 9,50.
Cagliari, avanti con Sau per salvezzaLopez, la differenza è nella voglia di fare risultato

Cagliari, avanti con Sau per salvezzaLopez, la differenza è nella voglia di fare risultato

CAGLIARI30 marzo 201814:04

– CAGLIARI, 30 MAR – Il Cagliari prova a prendere la salvezza per le corna: alla Sardegna Arena sabato arriva il Torino, squadra in difficoltà, reduce da quattro sconfitte consecutive. Per la formazione di Lopez è l’occasione delle occasioni: una vittoria chiuderebbe virtualmente il discorso paura e preoccupazioni. Il mister riparte da Sau: l’attaccante in cerca di rilancio prenderà il posto di Han, affaticato dalla partita con la Corea del Nord, battendo la concorrenza di Farias, tra l’altro alle prese con un problema al polpaccio.
“La differenza la fa la voglia dì fare risultato – ha spiegato il mister – Con il Benevento, dopo il pareggio, i ragazzi sono andati avanti alla ricerca dei tre punti. Questo spirito è importante per le partite che mancano alla fine del campionato”. Lopez non vuole che si ripetano gli errori dell’andata.
Oddo, l’Atalanta ci farà soffrireTecnico Udinese ‘sono come un Tir che ti viene addosso’

UDINE30 marzo 201814:08

– UDINE, 30 MAR – “L’Atalanta ci farà soffrire. È una squadra che ti viene addosso come un Tir, forte in avanti.
Quindi domani dovremo soffrire, lottare su ogni pallone, stare concentrati per 95′”. Lo ha detto il tecnico dell’Udinese Massimo Oddo nella conferenza stampa della vigilia in vista della partita di Bergamo. Oddo si attende dunque di vedere la sua “squadra unita, compatta, che ha voglia di soffrire, con quella concentrazione, spirito di gruppo e voglia di portare a casa punti che avevamo all’inizio e che forse ci è mancata nell’ultimo periodo”. Costretto già a fare i conti con numerose assenze, Oddo domani dovrà rinunciare anche a Hallfredsson fermato oggi da un riacutizzarsi a un problema al ginocchio che complica ancora di più le scelte a centrocampo. Il tecnico ha svelato solo che domani in campo ci saranno 5 difensori.
Serie B, Ghersini per Foggia-EmpoliRecuperi 29/a giornata, a Marinelli Parma-Palermo

ROMA30 marzo 201814:23

– ROMA, 30 MAR – Questi gli arbitri dei recuperi della 29/a giornata, ottava di ritorno, di Serie B in programma lunedì 2 e martedì 3 aprile. Lunedì 2 Aprile – Avellino-Bari (ore 15): Rapuano; Carpi-Venezia (ore 17.30) Saia; Foggia-Empoli (ore 12,30): Ghersini; Parma-Palermo (ore 20.30): Marinelli; Martedì 3 Aprile – Brescia-Entella (ore 18): Marini; Pro Vercelli-Perugia (ore 18): Abbattista.
Genoa: Ballardini, attenti alla SpalAllenatore: dobbiamo essere generosi, ha fermato la Juve

GENOVA30 marzo 201814:27

– GENOVA, 30 MAR – “Domani il Genoa ha un solo obbligo: mettercela tutta e fare una partita di grande generosità, attenzione e corsa”. Così Davide Ballardini alla vigilia della delicata sfida salvezza con la Spal che il tecnico giocherà davanti al proprio pubblico. “Affronteremo una squadra che sta molto bene, capace di fermare la Juventus – ha spiegato Ballardini -. Si conoscono da anni e sono molto ben organizzati, inoltre nel mercato di gennaio si sono rinforzati con giocatori di qualità e forza”. Il Genoa dovrà fare i conti con alcune assenze importanti come quelle di Izzo, Veloso e Galabinov oltre allo squalificato Rosi. Ma Taarabt e Rossi saranno regolarmente a disposizione. “Taarabt sta bene e si allena con noi da martedì, ha risolto il problema alla caviglia – ha spiegato Ballardini -. Rossi sta meglio e ora sopporta meglio la fatica.
Inoltre per la prima volta si è allenato per due settimane intere con la squadra. Ha la gamba pronta e piena”.
Pioli, senza Badelj dovremo dare di piùTecnico Fiorentina ‘contro il Crotone partita complicata’

FIRENZE30 marzo 201814:27

– FIRENZE, 30 MAR – “Ci viene a mancare un giocatore con caratteristiche uniche nel mio centrocampo, quindi perdiamo un giocatore importante ma ho un gruppo solido a disposizione: ora ciascuno dovrà dare qualcosina in più”. Così il tecnico della Fiorentina Stefano Pioli, alla vigilia della partita casalinga contro il Crotone, commentando l’assenza del capitano Milan Badelj infortunatosi al ginocchio in settimana durante Messico-Croazia. Sulla sfida contro la formazione di Zenga, Pioli va indietro nel tempo: “Con Walter ho giocato insieme anche nell’Under 21 parecchi anni fa. Abbiamo una buona conoscenza reciproca e ha trasmesso mentalità offensiva. La squadra vuole attaccare e fare la partita: ci aspetta una sfida complicata”. Per l’allenatore della Fiorentina, infine, “le prossime tre settimane saranno decisive” nella lotta per l’Europa perchè “nelle ultime gare poi conteranno motivazioni e ambizioni di classifica ma le prossime tre partite determineranno tutto”.
Giampaolo,con Chievo riscatto e rispostePasqua in ritiro per la Samp dopo ‘schiaffoni’ Crotone e Inter

GENOVA30 marzo 201814:31

– GENOVA, 30 MAR – “Abbiamo degli obblighi nei confronti della maglia della Sampdoria, non si possono accettare prestazioni che siano scontate o che la squadra fuori casa non riesca a vincere”. Marco Giampaolo, tecnico blucerchiato, suona la carica in vista di una settimana importante per la squadra doriana nella corsa all’Europa League: domani il Chievo a Verona, martedì la gara a Bergamo con l’Atalanta e quindi sabato al Ferraris il derby col Genoa. La Sampdoria vuole il riscatto dopo i gol incassati prima della sosta tra Crotone in trasferta (4-1) e Inter in casa (5-0). In questo senso c’è grande voglia di rifarsi nell’ambiente della Sampdoria considerato che la squadra subito dopo il Chievo andrà in ritiro a Novarello per preparare il match con l’Atalanta. “La decisione è stata presa dai calciatori come un atto di responsabilità – ha detto Giampaolo -: c’era la necessità di stare assieme, mettere al centro di tutto la Sampdoria”.
Gasperini, nazionali devastanti per noi’L’anomalia sono stati gli 8 mesi senza infortuni particolari’

ZINGONIA (BERGAMO)30 marzo 201814:32

– ZINGONIA (BERGAMO), 30 MAR – “Oltre a Spinazzola e Ilicic c’è anche Berisha che non sta benissimo per una botta presa a Verona, tanto che con l’Albania non ha giocato”. Alla vigilia della ripresa del campionato con l’Udinese, Gian Piero Gasperini deve fare la conta degli infortunati.
E le noie per la sua Atalanta non si limitano al ginocchio destro dell’esterno (distorsione) e quello sinistro dello sloveno: “Gomez ha avuto qualche problema ma si è allenato, per Petagna è qualcosa che si trascina da tempo – prosegue il tecnico nerazzurro -. Caldara? Non so se sarà pronto già per la Sampdoria martedì. L’anomalia sono stati gli otto mesi prima senza infortuni particolari: stavolta la pausa per le Nazionali è stata devastante per noi”.
Zidane, vorrei restare al RealTecnico merengue ‘non voglio che Isco se ne vada”

ROMA30 marzo 201814:34

– ROMA, 30 MAR – Amore Real. E’ quello che Zinedine Zidane sente per il club merengue col quale vorrebbe continuare una storia iniziata a fine 2016. “Sì, mi piacerebbe continuare al Real Madrid – confida in conferenza stampa alla vigilia del match di Liga sul campo del Las Palmas – Mi piacerebbe, ma si sa come è il calcio, ora non è il momento di parlare di questo, dobbiamo continuare con il nostro percorso. Ultimamente stiamo facendo. Comunque, se dipendesse da me resterei qui. La mia idea è di continuare il più possibile, l’ho detto molte volte. In vista del match di Las Palmas e, soprattutto, della sfida Champions contro la Juventus martedì sera, non saranno della partita domani Isco e Sergio Ramos Sul giovane talento Zidane smentisce ogni attrito: “Non sono ingiusto con Isco, forse con la Spagna non gioca nello stesso ruolo del Real ma gli ho sempre dimostrato che è un giocatore importante per la squadra”. Tanto da rigettare anche le voci che lo vorrebbero sul piede di partenza a giugno: “Isco è al Real Madrid e starà qui”.
Inzaghi “Niente alibi, ora punti”Tecnico Lazio “Ultimamente mancanza risultati colpa nostra”

ROMA30 marzo 201814:59

– ROMA, 30 MAR – “La mancanza di risultati nelle ultime prestazioni in primis è colpa nostra. Con il Bologna il terreno di gioco non era in perfette condizioni ma non cerchiamo alibi: il passato non è modificabile, dobbiamo pensare solo a quello che sarà”. L’allenatore della Lazio, Simone Inzaghi, allontana così gli spettri del passato, dalle lamentele sul Var al campo dell’Olimpico contro il Bologna, che secondo Inzaghi era impraticabile a causa del rugby giocato il giorno prima.
Domani contro il Benevento serve reagire dopo tre gare senza vittorie in campionato: “Da domani si entra nella parte più delicata della stagione – specifica Inzaghi in conferenza stampa – dovremo unire i risultati alle prestazioni. Siamo concentrati solo sul Benevento, abbiamo un periodo in cui dobbiamo dare il 120% per finire nel migliore dei modi la stagione”.
Donadoni, spero in una Roma ‘distratta’Tecnico festeggia domani le 100 panchine con il Bologna

BOLOGNA30 marzo 201816:04

– BOLOGNA, 30 MAR – Riconquistare il Dall’Ara e mettere a segno quel colpaccio con una big che manca dal 6 gennaio 2016, quando il Bologna sbancò San Siro con il Milan. Ecco l’obiettivo di Roberto Donadoni, che domani contro la Roma taglierà il traguardo delle 100 panchine con il Bologna. “Questo traguardo per me è motivo di orgoglio. Mi auguro – dice – di raggiungere tante altre panchine qui e di regalare delle soddisfazioni alla gente”. La Roma potrebbe scendere in campo con il pensiero rivolto all’impegno di mercoledì in Champions a Barcellona.
“Dovremo essere bravi a non concederle profondità e spazio tra le linee – sottolinea Donadoni – e a dare continuità alla buona prestazione con la Lazio”. In porta, debutto in vista per Santurro, data la squalifica di Mirante e un Da Costa al rientro dopo 3 mesi di stop. In attacco Donadoni confida sulla voglia di rivincita di Verdi, uomo mercato che in nazionale non ha trovato spazio nelle amichevoli con Argentina e Inghilterra.
Mondonico, 1′ silenzio prima delle partite di Serie ALo ha disposto il commissario della Lega Malagò

MILANO30 marzo 201817:18

Per commemorare la scomparsa di Emiliano Mondonico verrà osservato un minuto di silenzio in questo fine settimana su tutti i campi di Serie A prima delle partite dell’undicesima giornata di ritorno. Lo ha disposto il Commissario straordinario Giovanni Malagò, come si legge sul sito della Lega Serie A.
C.Italia: Juve e Milan 8/5 al QuirinaleNella delegazione anche arbitri e rappresentanti Figc e Lega A

ROMA30 marzo 201816:50

– ROMA, 30 MAR – Udienza privata al Quirinale dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, l’8 maggio prossimo, per una delegazione composta da rappresentanti di Figc e Lega Serie A, arbitri e calciatori, tecnici e dirigenti di Juventus e Milan, che il giorno successivo saranno protagoniste della finale di Coppa Italia allo stadio Olimpico. Lo ha annunciato la Lega di serie A, informando che il commissario straordinario, Giovanni Malagò, e il presidente, Gaetano Miccichè, omaggeranno il Capo dello Stato col pallone della finale e con la riproduzione del trofeo che sarà sollevato il giorno successivo allo Stadio Olimpico.
Serie A: Juve-Napoli il 22/4 alle 20.45Se bianconeri avanti in Champions si anticipa a sabato 21 aprile

ROMA30 marzo 201817:35

– ROMA, 30 MAR – E’ fissato per domenica 22 aprile alle 20.45 il big match tra Juventus e Napoli che potrebbe essere decisivo nella corsa allo scudetto. E’ quanto ha stabilito la Lega di Serie A, che ha deciso anticipi e posticipi della 34/a, 35/a e 36/a giornata del campionato di serie A. Se la Juve dovesse raggiungere la semifinale di Champions League (andata 25 o 25 aprile), la partita col Napoli sarebbe anticipata a sabato 21, sempre alle 20.45, facendo slittare al giorno dopo la prevista Milan-Benevento. Si giocherà invece sabato 28 aprile alle 20.45 Inter-Juventus.
Contusione per Mandzukic, salta il MilanIl tecnico Allegri non lo ha inserito nell’elenco dei convocati

TORINO30 marzo 201820:30

– TORINO, 30 MAR – Una contusione alla gamba sinistra, rimediata in allenamento, costringe allo stop il croato Mario Mandzukic. L’attaccante della Juvenntus si è fermato alla vigilia della sfida contro il Milan, in programma domani sera, come si legge nella nota pubblicata sul sito della società bianconera, e non è stato inserito nell’elenco dei convocati dall’allenatore Massimiliano Allegri.
Real pensa a Juve,Zidane esclude RonaldoIl Pallone d’Oro non convocato per la sfida contro il Las Palmas

ROMA30 marzo 201823:54

– ROMA, 30 MAR – Zinedine Zidane ha la testa alla Juventus e, fra i convocati per la sfida di domani nelle Canarie contro il Las Palmas, non ha inserito Cristiano Ronaldo, che rimarrà dunque a casa ad allenarsi, assieme a Sergio Ramos, Carvajal e Kroos. In dubbio anche il portiere Keylor Navas e Isco, uscito malconcio dalla sfida contro l’Argentina. I 15 punti di distacco dal Barcellona, avviato verso la vittoria nella Liga, inducono Zidane a usare cautela e a far riposare quei giocatori che, nei giorni scorsi, sono stati impegnati con le rispettive Nazionali. L’operazione-Juventus, dalle parti della ‘Casa blanca’ è già cominciata.
Pamela, nessuna impronta Lucky e AwelimaDepositata ieri la perizia. Accertamento su scatola guanti 6/4

MACERATA30 marzo 201813:27

– MACERATA, 30 MAR – Solo di una delle persone arrestate per l’omicidio della 18enne romana Pamela Mastropietro a Macerata, Innocent Oseghale, 29 anni, nigeriano, detenuto ad Ascoli, sarebbero state trovate le impronte all’interno dell’appartamento mansardato di via Spalato 124 dove la ragazza venne uccisa e smembrata il 30 gennaio scorso. A rivelarlo è la perizia del Ris depositata ieri in Procura. I rilievi del’Arma non avrebbero riscontrato tracce degli altri due fermati – Desmond Lucky, 22 anni, e Lucky Awelima, 28 anni – che sono in carcere ad Ancona per le stesse accuse di Oseghale.
Nell’inchiesta è indagato un quarto nigeriano. Resta il giallo su altre impronte trovate nella casa e non corrispondenti agli indagati. Il 6 aprile a Roma i Ris inizieranno un altro accertamento irripetibile su una scatola di guanti in lattice sequestrata: gli inquirenti, che pongono gli indagati sul luogo del delitto in base alla tracciatura dei telefoni, cercano chi potrebbe aver toccato la scatola prima di smembrare il corpo.
Yara: 12 ottobre Cassazione per BossettiDa legali ricorso di 600 pagine, annullare ergastolo

MILANO30 marzo 201813:31

– MILANO, 30 MAR – Si terrà il 12 ottobre in Cassazione l’udienza per discutere il ricorso di Massimo Bossetti, condannato all’ergastolo anche in appello per l’omicidio della tredicenne Yara Gambirasio. I difensori del muratore di Mapello hanno depositato un articolato ricorso di quasi 600 pagine per contestare gli elementi in base ai quali i giudici bergamaschi e bresciani avevano inflitto il carcere a vita a Bossetti, ritenuto responsabile dell’omicidio dell’adolescente di Brembate di Sopra, scomparsa il 26 novembre del 2010 e trovata senza vita esattamente tre mesi dopo in un campo di Chignolo d’Isola, ad alcuni chilometri da casa sua. I difensori del muratore, che si è sempre proclamato innocente, Claudio Salvagni e Paolo Camporini, contestano soprattutto la validità della cosiddetta ‘prova regina’: il Dna di Bossetti trovato sul corpo della ragazza.
Caos alla stazione Termini per un guasto, ritardiDisagio per i passeggeri che affollano lo scalo anche per il ponte di Pasqua

ROMA30 marzo 201813:35

Caos stamani alla Stazione Termini per un guasto tecnico a un apparato elettronico che regola la circolazione. Il guasto si è verificato attorno alle 10.50 e i treni, sia alta velocità che regionali, hanno accumulato ritardi fino a 60 minuti. Disagio per i passeggeri che affollano lo scalo anche per il ponte di Pasqua. La situazione si sta progressivamente normalizzando, anche se alcuni treni segnano ancora anche 45 minuti di ritardo.

Terrorismo: arresto egiziano,interrogatoDopo arresto per terrorismo Abdel Rahman interrogato in carcere

BARI30 marzo 201813:39

– BARI, 30 MAR – “Non ho mai parlato ai bambini di teste sgozzate o mostrato immagini crude. Insegnavo loro solo le sure del Corano”. Si è difeso così il 59enne egiziano Abdel Rahman, presidente dell’associazione culturale islamica Al Dawa di Foggia, arrestato il 27 marzo su disposizione della Dda di Bari con l’accusa di terrorismo internazionale e apologia di terrorismo. L’uomo è stato sottoposto ad interrogatorio di garanzia per rogatoria nel carcere di Foggia assistito dall’avvocato Paolo D’Ambrosio. L’indagato ha spiegato di essere in possesso di materiale ritenuto sospetto solo perché “si documentava in internet sulla situazione tormentata del Medio Oriente”. Ha spiegato di avere familiari cattolici con i quali è in ottimi rapporti e ha parlato del nipote della moglie, il docente 50enne residente a Ferrara, anche lui indagato per terrorismo e perquisito nei giorni scorsi. Con lui avrebbe chattato della festa musulmana del sacrificio degli animali e non, come sospettato dagli investigatori, di sacrificio umano e martirio.
Governo: Salvini, si parte da progettiVeto su Berlusconi? Non ci si siede a tavolo per dire tu vai via

ISCHIA (NAPOLI)30 marzo 201814:03

– ISCHIA (NAPOLI), 30 MAR – “Non è che uno si siede al tavolo e dice: tu non mi piaci, vai via! Si parte dai progetti, non dai nomi, dai premier” ha detto Matteo Salvini a Ischia rispondendo a una domanda sull’ipotesi di un governo tra Lega e M5S, senza Berlusconi, non gradito agli uomini di Grillo. “Si parte dalle cose da fare – ha detto – tasse, lavoro, sicurezza.
l’importante sono le cose da fare”.
Marito e moglie suicidi, salva la figliaLa bimba aveva lividi sul collo, genitori impiccati

MANTOVA30 marzo 201814:19

– MANTOVA, 30 MAR – Marito e moglie sono stati trovati impiccati nella loro abitazione di Pegognaga, nel Mantovano. Per i carabinieri si tratterebbe di un doppio suicidio avvenuto davanti all’unica figlia di sei anni, trovata ieri sera in casa dal nonno in stato di shock e con dei lividi sul collo che potrebbero far sospettare l’intenzione dei genitori, stranieri, di uccidere anche lei. La bimba si trova ora nel reparto di pediatria dell’ospedale Carlo Poma di Mantova. Il marito, che lavorava in un allevamento bovino, aveva 35 anni e la moglie 27. Ieri l’uomo aveva telefonato in azienda dicendo che non sarebbe andato al lavoro perché doveva accompagnare la moglie dal medico. Non avendo più avuto loro notizie, uno dei nonni della bambina è andato a casa e ha trovato i due corpi, impiccati con un’unica corda al corrimano della scala interna. Le due salme sono alle camere mortuarie dell’ospedale Poma a disposizione del magistrato.
Via Crucis del Papa al ColosseoGalantino, celebrazione riannoda legame tra martiri ieri e oggi

ROMA30 marzo 201814:21

– ROMA, 30 MAR – Si terrà questa sera al Colosseo la Via Crucis presieduta dal Papa. A scrivere le meditazioni un gruppo di liceali romani. Le ansie delle cadute, la necessità delle correzioni e anche il mondo dei social che troppo spesso isola: questi i pensieri contenuti nelle preghiere dei ragazzi.
A portare la croce ci saranno anche il direttore di Caritas Siria e una suora irachena, per ricordare che le ferite delle guerre, soprattutto in Medio Oriente, sono tutt’altro che sanate. “Molte volte, ammirando il Colosseo, ho ripensato alla morte di uomini e donne trascinati lì dentro per divertimento di alcuni e la ferocia di altri. Eppure la sera del 24 febbraio è stata diversa”. Così monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Conferenza episcopale italiana, ricorda l’evento durante il quale Aiuto alla Chiesa che Soffre ha illuminato di rosso il Colosseo in ricordo del sangue versato da tanti cristiani. Questa sera, durante la Via Crucis del Venerdì Santo, il Colosseo tornerà a parlare del martirio cristiano.
M5S,Comune parte civile processo SpadaCapogruppo pentastellato, “lavoriamo per ripristinare legalità”

ROMA30 marzo 201814:32

– ROMA, 30 MAR – “Il Campidoglio si è costituito parte civile nel processo a carico di Roberto Spada e di Ruben Alvarez Del Puerto per l’aggressione al giornalista della trasmissione ‘Nemo – Nessuno escluso’ Daniele Piervincenzi e all’operatore Edoardo Anselmi avvenuta a Ostia lo scorso 7 novembre”. Lo scrive su Fb il capogruppo del M5S in Campidoglio Paolo Ferrara.
“E’ dall’inizio del nostro mandato che stiamo lavorando per ripristinare la legalità. Con coraggio. Anche i cittadini non devono avere più paura. Questa amministrazione li sostiene.
Combattiamo insieme la criminalità. #FuoriLaMafiaDaRoma”, aggiunge.
Buca “green zone”, mezzo pesante fermatoIntercettato e bloccato, autista ignorava divieti circolazione

ROMA30 marzo 201814:59

– ROMA, 30 MAR – Un mezzo pesante ha sconfinato nella green zone, la zona di protezione disposta dalle misure di sicurezza per la Pasqua nel centro di Roma, ed è stato intercettato e fermato dalla polizia. Le pattuglie hanno bloccato il mezzo non autorizzato e, accertata la buona fede dell’autista, è stato riaccompagnato sull’itinerario corretto. Secondo quanto si è appreso il conducente ignorava i divieti di circolazione.
Senza contratto sale su tetto,’mi butto’Per quasi 2 ore protesta a Cutigliano, poi convinto a scendere

PISTOIA30 marzo 201815:15

– PISTOIA, 30 MAR – Un operaio, di 53 anni, originario dell’Albania ma residente a Pistoia, dipendente di una ditta edile che sta effettuando lavori di ristrutturazione all’edificio delle scuole elementari di Cutigliano, sull’Appennino Pistoiese, è salito sul tetto della struttura chiedendo di parlare con il suo datore di lavoro e minacciando gettarsi di sotto. Dopo quasi due ore, e una lunga opera di convincimento, l’uomo è sceso volontariamente. Visibilmente frastornato è stato accompagnato al pronto soccorso per accertamenti. Secondo quanto emerso, l’uomo aveva un contratto a tempo determinato scaduto proprio oggi, e ha lavorato nel cantiere della scuola da dove ha minacciato di buttarsi nel vuoto chiedendo che il contratto gli fosse prorogato. Sul posto vigili del fuoco, carabinieri e un’ambulanza del 118.
Rafforzati controlli a ingresso DuomoPotenziate misure di sicurezza per Pasqua

MILANO30 marzo 201815:16

– MILANO, 30 MAR – Sono state rafforzate a Milano, su disposizione del questore Marcello Cardona, le misure di sicurezza in occasione di Pasqua con un’attenzione particolare alle aree con obiettivi istituzionali e quelle interessate da iniziative culturali o da funzioni religiose. Osservato speciale il Duomo ma sono stati intensificati i controlli anche su monumenti e musei, centri commerciali e sulle linee di trasporto urbano. Rimane in funzione l’Area omogenea pedonale nell’area della cattedrale, in vigore già dal 23 dicembre scorso, ma per agevolare l’ingresso dei fedeli in Duomo, d’intesa con le autorità religiose, fino alle 20 del 2 aprile è stato potenziata la vigilanza agli accessi, con ulteriori militari del Raggruppamento Tattico Lombardia dell’Esercito, operatori della Polizia di Stato e dei Carabinieri, muniti di GAP e metal detector. Per evitare disagi e per velocizzare le code sul sagrato, considerato il potenziamento dei controlli, è stato previsto il raddoppiamento delle corsie di accesso per i visitatori.
Terremoto: consegnate 3.021 casetteE 442 installate ma in attesa conclusione lavori urbanizzazione

ROMA30 marzo 201815:17

– ROMA, 30 MAR – Ad oggi sono stati completati i lavori in 164 aree e sono state consegnate ai sindaci dei comuni del Centro Italia colpiti dal terremoto 3.021 Soluzioni abitative di emergenza (Sae) in 43 comuni. A queste si aggiungono 442 Sae installate ma non ancora consegnate in attesa della conclusione dell’ultima fase delle opere di urbanizzazione; sommate alle casette già consegnate, portano il totale a 3.463 Sae, pari al 94,5% del quantitativo ordinato.
In particolare, fa sapere la Protezione civile, sono 1.362 le casette consegnate nelle Marche, 755 nel Lazio, 692 in Umbria e 212 in Abruzzo. Sono in attesa di consegna 330 Sae nelle Marche, 48 in Umbria, 22 in Abruzzo e 42 nel Lazio. Attualmente sono in corso lavori in 42 aree.
Truffò clienti, legale arrestato dai CcDiventata definitiva la condanna a oltre quattro anni di carcere

BOLOGNA30 marzo 201815:19

– BOLOGNA, 30 MAR – I carabinieri del nucleo investigativo di Bologna hanno eseguito un’ordinanza di carcerazione dei confronti dell’avvocato Vito De Pace, 44 anni di origini calabresi. I militari dell’Arma lo hanno intercettato in via San Lorenzo, in città. Il provvedimento emesso dall’ufficio esecuzioni penali della Procura generale della Repubblica presso la Corte d’appello, riguarda una pena residua di 4 anni, un mese e 21 giorni di reclusione che il legale dovrà scontare a seguito di precedenti penali di qualche anno fa.
In passato De Pace è stato processato a Bologna per truffa nei confronti dei clienti, millantato credito, furto, ricettazione, appropriazione indebita e minacce; in primo grado era stato condannato a 4 anni e 4 mesi, in appello, a gennaio 2016, per alcune accuse era scattata la prescrizione.
Reporter, ‘ecco che succede se rompete’Testimonia in aula giornalista aggredito 7/11 da Roberto Spada

ROMA30 marzo 201815:25

– ROMA, 30 MAR – “Di quella giornata ho sopratutto il ricordo di un ragazzo, credo un passante, che mentre ci allontanavamo sanguinanti ci disse: ‘questo è quello che vi succede se venite a rompere a Ostia’”. E’ un passaggio della testimonianza resa in aula da Daniele Piervincenzi, il giornalista Rai aggredito con un suo collega il 7 novembre scorso da Roberto Spada e Ruben Alvez Del Puerto. Rispondendo alle domande del pm Giovanni Musarò, il giornalista della trasmissione “Nemo-nessuno escluso”, ha ricostruito cosa avvenne dentro e fuori la palestra gestita dall’esponente del clan Spada ed ha spiegato che Spada ad un certo punto ha preso da dentro la palestra un manganello: “Era un po’ inquietante. Era inaspettato perché lui cambiava spesso atteggiamento, in alcuni momenti sembrava più arrabbiato, in altri dialogava o mi prendeva in giro. Ad un certo punto ha cominciato a guardarsi intorno, poi mi ha colpito improvvisamente con una testata. Per un momento non ho visto più nulla, poi ho sentito il manganello sulla schiena”.
Migranti: 2 salvataggi Sos Mediterranee253 soccorsi a bordo di gommoni in procinto di affondare

ROMA30 marzo 201815:26

– ROMA, 30 MAR – La nave Aquarius di Sos Mediterranee ha completato oggi il secondo salvataggio in 2 giorni dopo quello di ieri a 23 miglia dalla Libia: altre 131 persone, tra cui 12 donne e 24 minori, sono state recuperate a bordo di un gommone in procinto di affondare a 38 miglia marine dalla costa libica. Con quelli del soccorso di ieri (122 persone), sono ora 253 i sopravvissuti a bordo della nave umanitaria.
Italiano morto in Turchia: era ricoverato all’ospedale di IstanbulTra le ipotesi il suicidio ma la famiglia avanza dubbi

CREMONA30 marzo 201815:29

E’ atteso a ore il rientro in Italia della salma di di Alessandro Fiori, il manager di 33 anni di Soncino (Cremona), partito il 12 marzo dall’aeroporto di Milano Malpensa per Istanbul dove aveva programmato di restare di un paio di giorni e dove è stato trovato cadavere due settimane dopo dalla polizia nella zona di Sarayburnu a Istanbul con il cranio fracassato e cicatrici su volto. Sono infatti già state espletate da parte dell’autorità giudiziaria turca tutte le verifiche di rito: l’autopsia e l’esame del Dna.

Nel frattempo emergono nuove informazioni sul soggiorno del manager in Turchia. Il 15 marzo, cioè il giorno successivo a quello del ritrovamento dei documenti e del telefonino del 33enne in un cestino della spazzatura, Fiori era stato ricoverato in un ospedale a Istanbul. Lo hanno ripreso le telecamere del nosocomio anche se al momento non ci sono dettagli sul motivo del ricovero.

I funerali di Alessandro Fiori si terranno lunedì prossimo alle 15,30 a Soncino.

Nessuna novità sul fronte delle indagini, la polizia turca conferma che il suicidio resta tra le ipotesi. Una tesi respinta con decisione da familiari e amici della vittima e sulla quale avanza dubbi la Procura di Roma, che ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di omicidio.

E’ risultata finora senza esito la ricerca di un secondo telefono in possesso di Fiori del quale aveva parlato un suo compagno di viaggio in aereo dalla Malpensa a Istanbul. Al consolato italiano nella capitale turca si limitano a spiegare che “l’identità della vittima è accertata” e che “non abbiamo altri aggiornamenti”.

Morto in Turchia, lunedì i funeraliIl 15 marzo il 33enne era stato ricoverato in ospedale Istanbul

CREMONA30 marzo 201815:33

– CREMONA, 30 MAR – Il 15 marzo Alessandro Fiori – il 33enne di Soncino (Cremona) trovato morto con il cranio massacrato in Turchia – era stato ricoverato in un ospedale a Istanbul. Lo hanno ripreso le telecamere del nosocomio anche se al momento non ci sono dettagli sul motivo del ricovero, avvenuto il giorno successivo a quello del ritrovamento dei documenti e del telefonino del 33enne in un cestino della spazzatura.
Intanto è atteso il rientro della salma in Italia. Sono infatti già stati espletati da parte dell’autorità giudiziaria turca tutte le verifiche di rito: l’autopsia e l’esame del Dna.
I funerali di Fiori si terranno lunedì prossimo alle 15,30 a Soncino. Nessuna novità sul fronte delle indagini, la polizia turca conferma che il suicidio resta tra le ipotesi. Una tesi respinta con decisione da famigliari e amici della vittima e sulla quale ci sono i dubbi della Procura di Roma, che ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di omicidio.
Regione prova telelavoro e smart workingPer due giorni alla settimana dal prossimo settembre

GENOVA30 marzo 201816:08

– GENOVA, 30 MAR – La Regione Liguria sperimenterà con i suoi dipendenti il telelavoro e il ‘lavoro agile’, il cosiddetto smart working. Lo farà dal prossimo settembre. Lo ha deciso la Giunta su proposta dell’assessore al Personale Gianni Berrino.
La sperimentazione coinvolgerà almeno il 10% dei dipendenti che ne facciano richiesta. La prevalenza della prestazione lavorativa dovrà comunque essere in sede, con una previsione di un massimo di due giorni alla settimana di telelavoro dal proprio domicilio o da altra sede. “Con le moderne tecnologie – spiega Berrino – almeno parte del lavoro può essere effettuato anche fuori dalla sede lavorativa. Dopo aver approvato le linee guida avvieremo un confronto con i rappresentanti dei lavoratori per delineare la regolamentazione”.
Arsenale ai controlli Tribunale TarantoIl bilancio dell’attività di sorveglianza con metaldetector

TARANTO30 marzo 201816:18

– TARANTO, 30 MAR – Un’ottantina di coltelli, cesoie, forbici affilate, spranghe, cazzottiere e perfino due pistole: è “l’arsenale” finito sotto sequestro in poco più di cinque mesi di attività di sorveglianza con scanner e metaldetector all’ingresso del Tribunale di via Marche a Taranto. Il servizio affidato alla Cosmopol, spiega il presidente dell’Ordine degli avvocati Vincenzo Di Maggio, è stato attivato il 15 ottobre del 2017 e “il bilancio di poco più di cinque mesi di attività è sorprendente. Un uomo portava con sé una chiave inglese di ferro lunga circa 30 cm per i bulloni delle ruote dell’auto. Altri due avevano addosso una cazzottiera, cioè un tirapugni di acciaio. Molti coltelli erano nelle borse di donne e di professionisti. Uno si è giustificato dicendo che va a funghi la domenica, un altro che ci apre le cozze ma resta il fatto che portavano con sé quei coltelli pericolosi nelle aule del tribunale”. Un professionista è stato fermato e denunciato perché in borsa portava una pistola.
Alpi: 3 mln risarcimento a somaloHashi Omar Hassan ha scontato 17 anni di carcere, poi assolto

ROMA30 marzo 201816:18

– ROMA, 30 MAR – La corte di appello di Perugia ha disposto un risarcimento per ingiusta detenzione di oltre tre milioni di euro (tre milioni 181.000) in favore di Hashi Omar Hassan, il somalo che ha scontato quasi 17 anni di carcere per gli omicidi di Ilaria Alpi e di Miran Hrovatin, e poi è stato assolto in un processo di revisione. Hassan fu accusato di essere uno dei componenti del commando che assassino’ gli inviati del Tg3 da Ahmed Ali Rage, detto Gelle, anche lui somalo. Sulla base di quella testimonianza, Hassan fu condannato a 26 anni di carcere dalla corte di assise di appello di Roma.
Gelle, rintracciato da “Chi l’ha visto”, ammise di aver dichiarato il falso. In cambio della sua testimonianza ottenne la promessa che avrebbe lasciato il paese africano, dove la situazione sociale era tesissima. Il 19 ottobre 2016 la corte di appello di Perugia ha assolto definitivamente Hassan.
sma• Terra&GustoANSA.itCronacaVenezia, furto ‘con destrezza’ del gabbiano in Piazza San MarcoVenezia, furto ‘con destrezza’ del gabbiano in Piazza San MarcoUna turista sudamericana stava addentando un panino quando e’ stata ‘attaccata’

30 marzo 201817:50

Sempre più furbi, e aggressivi, i gabbiani che a Venezia danno la caccia agli snack dei turisti.Una donna sudamericana che stava addentando un panino, seduta sulle passerelle per l’acqua in piazza San Marco, è stata ‘attaccata’ senza poter reagire da un gabbiano reale: col becco il grosso pennuto ha spezzato a metà lo snack, ancora nelle mani della donna, e senza neanche sfiorarla è poi fuggito con il bottino, lasciando la signora a bocca aperta.Una scena documentata dagli scatti di Maurizio Torresan, un fotografo di piazza, secondo la cui esperienza si tratta di una tecnica nuova dei gabbiani, soliti ‘planare’ sui turisti per far cadere il cibo direttamente a terra, e poi banchettare. Quello dei gabbiani molesti è un problema conosciuto, che si è tentato di risolvere in mille modi. Il loro numero è tuttavia fortemente diminuito da quando in città è partita la raccolta porta a porta dei rifiuti.

Pestato davanti a bar, è gravissimoNella notte a Mentana, aveva fatto consegna per pasticceria

ROMA30 marzo 201816:51

– ROMA, 30 MAR – Un uomo di 54 anni è stato violentemente aggredito nella notte davanti a un bar in via delle Molette nel comune di Mentana, alle porte di Roma. L’uomo, un italiano della zona, è stato trovato riverso a terra. Sul posto i carabinieri della compagnia di Monterotondo che indagano sulla vicenda. A quanto ricostruito finora l’uomo, che fa consegne per una pasticceria, aveva appena lasciato al bar le confezioni e all’uscita è stato aggredito. E’ stato trasportato d’urgenza in ospedale dal 118 dov’è stato ricoverato in prognosi riservata.
Sarebbe in pericolo di vita. Ha riportato diverse fratture e ferite multiple facciali e al cranio. Sono in corso indagini per dar luce sulla vicenda.
Weekend Pasqua con piogge e ventoAllerta Protezione civile, effetti perturbazione da stasera

ROMA30 marzo 201817:14

– ROMA, 30 MAR – Weekend di Pasqua nel segno del maltempo con piogge e vento forte da Nord a Sud per l’arrivo di una perturbazione. Le precipitazioni interesseranno dapprima il Nord, per estendersi domani al Centro-Sud. Lo indica un’allerta meteo della Protezione civile.
L’avviso prevede dal pomeriggio di oggi temporali su Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Toscana e, dal primo mattino di domani, su Lazio, Umbria, Abruzzo, in estensione dalla tarda mattinata alla Campania. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.
Si prevedono inoltre, dal pomeriggio di oggi, venti forti sud-occidentali, con rinforzi fino a burrasca forte, su Emilia-Romagna e Marche. Dalle prime ore di domani, attesi venti forti occidentali, con rinforzi fino a burrasca forte, su Sardegna e Sicilia, in estensione a Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Basilicata, Calabria e Puglia, con mareggiate lungo le coste esposte.
Raggi vede Di Maio, più poteri a RomaLeader M5s ha incontrato anche consiglieri pentastellati

ROMA30 marzo 201817:53

– ROMA, 30 MAR – Dare più poteri a Roma, in modo che abbia lo stesso riconoscimento di capitali mondiali come Londra, Parigi e Nyc. Questo, a quanto si apprende, il tema principale dell’incontro svoltosi oggi in Campidoglio tra la sindaca di Roma Virginia Raggi e Luigi Di Maio. La richiesta della sindaca è che nell’agenda politica del prossimo Governo ci sia questo punto: più autonomia e i decreti attuativi della legge istitutiva di Roma Capitale. Di Maio ha visto anche i consiglieri capitolini del Movimento Cinque Stelle, posando poi per una foto insieme a loro e alla sindaca Raggi. “Gran bella visita in Campidoglio”, ha scritto su Facebook il presidente dell’Assemblea Capitolina Marcello De Vito riferendosi all’incontro con il candidato premier pentastellato.
Pasqua: a Firenze lo Scoppio del carroDavanti al Duomo si ripete tradizione popolare

FIRENZE30 marzo 201817:59

– FIRENZE, 30 MAR – Torna nella domenica di Pasqua, 1 aprile 2018, davanti al Duomo di Firenze, l’appuntamento con lo Scoppio del carro, l’antica tradizione popolare fiorentina che si tramanda da oltre nove secoli. La rievocazione ripercorre le gesta dei fiorentini alle Crociate e del loro ritorno in città nel 1101.
La partenza del corteo con il Brindellone, questo il nome del ‘carro del fuoco’, avverrà, come sempre, da Porta al Prato; seguirà l’esibizione dei bandierai degli Uffizi in piazza della Repubblica e il sorteggio del torneo di San Giovanni del Calcio storico fiorentino che precede di qualche minuto lo spettacolo pirotecnico, in programma alle 11: questo l’orario in cui la ‘colombina’ – congegno trasportato da un razzo innescato dal cero santo – partirà dall’altare maggiore della Cattedrale per uscire all’esterno e accendere mortaretti e fuochi pirotecnici disposti sul carro. Seguirà poi la messa in Duomo.
Violenza donne: un manifesto contestatoSui cartelloni pubblicitari a Potenza per convegno del 12 aprile

POTENZA30 marzo 201818:24

– POTENZA, 30 MAR – La consigliera di parità effettiva della Regione Basilicata, Ivana Pipponzi, e la consigliera supplente, Luisa Rubino, hanno chiesto “l’immediata rimozione” di un manifesto apparso su un cartellone pubblicitario, a Potenza, che annuncia un convegno sulla violenza di genere con lo slogan: “Amore, ma se mi uccidi, dopo chi picchi?”. Pipponzi e Rubino hanno riconosciuto che “la finalità è nobile”, trattandosi di “un evento di sensibilizzazione e riflessione sulla violenza di genere”, ma “la modalità è in contrasto, oltre che col buonsenso ed il buongusto, anche con il doveroso rispetto della dignità femminile”. Appoggio alla richiesta di rimozione del manifesto anche da parte di diverse organizzazioni che operano a sostegno delle donne.
Violentò 17enne in un vagone, arrestatoIl caso creo acceso dibattito per post su Facebook di un prete

BOLOGNA30 marzo 201818:25

– BOLOGNA, 30 MAR – Gli investigatori della Squadra Mobile di Bologna hanno arrestato Dhabi Amine, 25enne marocchino, ritenuto responsabile di violenza sessuale ai danni di una minorenne. L’episodio risale al novembre dell’anno scorso e diventò anche oggetto di un acceso dibattito per un post su Facebook, scritto dal parroco bolognese don Lorenzo Guidotti che criticò il comportamento della ragazza, allora 17enne. Nei confronti del 25enne, regolare e residente a Castel Maggiore (Bologna), è stata eseguita un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.
La giovane fu avvicinata da due magrebini, uno era Dhabi Amine. Poco dopo si accorse di non avere il cellulare: secondo gli agenti era stato il 25enne a sottrarglielo e, con la scusa di recuperarlo, la convinse a seguirlo in Stazione. Il tragitto dei due è stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza.
Meteo annulla processione ‘casse’ Savona15 opere d’arte lignee XVII e XVII secolo, pioggia le danneggia

SAVONA30 marzo 201819:31

– SAVONA, 30 MAR – La processione delle casse lignee, 15 opere d’arte realizzate tra il XVII e XVIII secolo che ricordano la Passione di Cristo, con cui Savona celebra ogni due anni il Venerdì Santo non ci sarà. L’evento, che si ripete ogni due anni, è stato annullato per il rischio pioggia. L’acqua potrebbe rovinare irrimediabilmente le casse, che pesano 12 quintali l’una, realizzate da scultori come come Antongiulio Maragliano, Filippo Martinengo, Antonio Brilla. Sono state decisive le previsioni che indicano per la serata possibili rovesci o temporali. A prendere la decisione sono state le confraternite proprietarie delle casse e il priore generale Gianni Briata. L’appuntamento è rimandato al 2020. Le inestimabili opere d’arte vengono portate a spalla da 1400 portatori, accompagnati da 56 comandanti delle casse, 500 tra musicisti, coristi, cristanti e incappucciati. La processione richiama migliaia di fedeli e turisti.
E’morto l’uomo pestato, fermato 30enneIpotesi piccolo debito alla base dell’aggressione

ROMA30 marzo 201819:57

– ROMA, 30 MAR – E’ morto l’uomo di 54 anni violentemente aggredito la scorsa notte davanti a un bar nel comune di Mentana, alle porte di Roma. Secondo quanto si è appreso, i carabinieri hanno fermato per omicidio un trentenne della zona.
Alla base dell’aggressione ci sarebbe un piccolo debito, forse di droga. L’uomo, un italiano della zona, è stato trovato riverso a terra. A quanto ricostruito dai carabinieri di Monterotondo l’uomo, che faceva delle consegne per una pasticceria, aveva appena lasciato nel bar le confezioni e all’uscita è stato aggredito. E’ stato trasportato d’urgenza in ospedale dal 118 dov’è stato ricoverato in prognosi riservata. Il 54enne aveva riportato diverse fratture e ferite multiple facciali e al cranio.
I ‘carbuné’ di Genova in liquidazioneUn secolo di storia, sostennero nascita quotidiano ‘Il lavoro’

GENOVA30 marzo 201820:00

– GENOVA, 30 MAR – Si avvia verso la liquidazione la storica compagnia di lavoratori portuali del carbone Pietro Chiesa. Il consiglio di amministrazione ha votato l’ultimo bilancio che sancisce una crisi senza ritorno legata alla fine dell’era del carbone. La fine della Pietro Chiesa è segnata. La data dell’assemblea per la liquidazione non è stata ancora fissata, ma la strada è tracciata. Per oltre 100 anni le vicende dei “carbuné” si sono intrecciate con la storia di Genova. Nei momenti difficili avevano aperto la loro mensa e gli ambulatori medici ai più bisognosi e sostennero la nascita del quotidiano “Il Lavoro”. I carbuné erano 3.500 nel 1900. Ne sono rimasti 25.
E’ in corso una trattativa per non farli rimanere senza lavoro: due le prospettive, dai terminalisti o dalla Compagnia unica, quella degli storici ‘camalli’.
Violentò 17 enne: la madre, ora capirà’La notizia più bella. L’ho attesa per mesi. Spero sia lui’

BOLOGNA30 marzo 201820:19

– BOLOGNA, 30 MAR – ‘E’ la notizia più bella. L’ho attesa per mesi. Grazie per avermi telefonato. Ora quell’uomo spero che capisca che non si può giocare col corpo di una ragazza”. Così, interpellata dall’ANSA, la mamma della ragazza 17enne violentata lo scorso novembre a Bologna in un vagone di un treno, ha commentato la notizia dell’arresto del presunto autore della violenza. La donna, che era a fianco della figlia, è stata colta di sorpresa da quella che ha comunque ha definito una bellissima notizia. “Adesso spero che paghi per quello che ha fatto. Spero sia proprio lui. Non abbiamo avuto segnalazioni ufficiali. Aspetto conferme”.
Pasqua e Ponti, 600 mila in camperBoom di turisti tra borghi e artigianato Made in Italy

ROMA30 marzo 201820:22

– ROMA, 30 MAR – Pasqua e Ponti di primavera all’insegna del turismo “in libertà” tra la bellezza dei borghi italiani e l’artigianato Made in Italy per circa 400.000 italiani e 200.000 stranieri. Sono le stime di Apc – Associazione Produttori Caravan e Camper secondo cui l’utenza tipo che trascorrerà a bordo di un camper le prossime vacanze pasquali è costituita prevalentemente da famiglie di 4 persone (32%), di età compresa tra i 30 e i 50 anni, con 1 o 2 figli. Ecco la top ten dei migliori itinerari per i prossimi ponti stilata da Apc: 1. Fabriano (Ancona) 2. Napoli 3. Carrara (Massa-Carrara) 4. Cremona 5. Laguna di Venezia 6. Alberobello (Bari) 7. Palermo 8. Langhe (Piemonte) 9. Barumini (Sud Sardegna) 10. Porto Venere e le Cinque Terre (Liguria)

Stazione spaziale: rientro a PasquaProtezione civile, 0,2% possibilità frammenti cadano su Italia

ROMA30 marzo 201820:46

– ROMA, 30 MAR – “Non è ancora possibile escludere la remota possibilità che uno o più frammenti” della stazione spaziale cinese Tiangong-1 cadano sull’Italia: la possibilità è dello 0,2%. La previsione di rientro sulla Terra del satellite è stimata per l’1 aprile alle 11.26 (ora italiana), con una finestra di incertezza di circa 12 ore. Lo comunica la Protezione civile sulla base degli ultimi dati forniti dalla Agenzia Spaziale Italiana (Asi) durante l’incontro del tavolo tecnico che si è riunito nel pomeriggio di oggi presso la sede del Dipartimento. Secondo le stime le regioni potenzialmente coinvolte sono Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Abruzzo, Molise, Lazio, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Roma: arriva contributo soggiorno AirbnbTassa 3,5 euro notte. Meloni, stimati 20 mln introiti anno

ROMA30 marzo 201821:19

– ROMA, 30 MAR – A Roma arriva la tassa di soggiorno di 3,5 euro a notte anche per gli affitti brevi come Airbnb.
L’Aula Giulio Cesare questa sera ha approvato a maggioranza la delibera che introduce questo contributo. Durante il voto in Aula presente anche la sindaca Virginia Raggi. “E’ una delibera che modifica il regolamento per il contributo di soggiorno estendendolo anche alle forme di locazione breve, tra cui anche Airbnb. Il contributo è fissato per 3,5 euro a notte, ovvero lo stesso importo che versano bed&breakfast, case vacanze e affittacamere. In questo modo si favorisce l’identificazione delle strutture e si contrasta l’evasione. E da questa operazione si stimano circa 20 milioni di introiti all’anno a regime”, ha spiegato l’assessore allo Sviluppo Economico Adriano Meloni.
Papa Francesco alla via Crucis: “Sfidiamo le coscienze addormentate” Nella piazza del Colosseo super blindata circa 20 mila fedeli

30 marzo 201823:05

“Vergogna”: Papa Francesco comincia con questa parola la Via Crucis al Colosseo. Vergogna per quando si sceglie “il potere e il dio denaro”; vergogna per gli uomini, anche di Chiesa, che si fanno prendere dall’ambizione “perdendo la loro dignità”. Vergogna perché “le nostre generazioni stanno lasciando ai giovani un mondo fratturato dalle divisioni e dalle guerre”. Ma il Papa parla anche di speranza: quella di chi è capace di “sfidare la coscienza addormentata dell’umanità rischiando la vita” per servire poveri, scartati, immigrati. E il Papa difende anche la sua Chiesa, “fatta da peccatori” ma capace “nonostante i tentativi di screditarla” di essere “un modello di altruismo, un’arca di salvezza”. E non possono non venire alla mente i tanti attacchi anche interni; Bergoglio chiede a Dio di “spogliarci dell’arroganza dei miopi e dei corrotti che hanno visto in te un’opportunità da sfruttare”. Una celebrazione blindatissima, quella di stasera, con un dispiegamento di forze di polizia come non si era mai visto.Nove i varchi di controllo con i metal detector, tanti gli agenti in borghese mescolati anche tra i fedeli. In un clima di allerta a livelli altissimi, le celebrazioni pasquali con il Papa non hanno comunque subito alcuna modifica e, tra i diversi appuntamenti è proprio quello di stasera al Colosseo, e la messa di domenica mattina a piazza San Pietro, dove viene riposta la massima attenzione. Ad accogliere il pontefice al Colosseo c’era, tra gli altri, il sindaco di Roma Virginia Raggi. Il pontefice ha affidato quest’anno le meditazioni della Via Crucis ad un gruppo di liceali romani, coordinati dal loro professore di religione, Andrea Monda. Le delusioni, le ingiustizie, i fallimenti, ma anche il coraggio, la speranza, la solidarietà: sono questi i temi risuonati nelle meditazioni.”Mi guardo intorno e vedo occhi fissi sullo schermo del telefono, impegnati sui social network ad inchiodare ogni errore degli altri senza possibilità di perdono”, diceva una delle preghiere. E ancora: “Cadiamo così tante volte che perdiamo il conto, ma speriamo sempre che ogni caduta sia l’ultima”. “Ti vedo, Gesù”, questo l’incipit di ogni stazione scelto dai giovani autori. Questi ragazzi sono stati anche tra i portatori della croce. Ma, stazione dopo stazione, sono stati rappresentati anche tutti gli scenari dove la guerra imperversa. La Siria, innanzitutto, con Riad Sargi, di Caritas, che ha portato insieme alla sua famiglia la croce per una stazione: “Porto tutta la sofferenza del popolo, dei bambini, dei padri e delle madri del nostro Paese”, aveva detto ai media vaticani. Viene invece dall’Iraq suor Genevieve Al Haday: “Nella croce che porterò – aveva detto al Sir – sono riposte le speranze di pace del mio Paese e di tutto il Medio Oriente, il ricordo dei suoi martiri cristiani”. Nel pomeriggio in basilica vaticana si era svolto il rito della Passione col Papa prostrato a terra e il predicatore padre Raniero Cantalamessa che ha invitato i giovani a “salvare l’amore dal possesso e dalla violenza”.

Agenti francesi in presidio migrantiRainbow4Africa denuncia irruzione, ‘violati diritti umani’

TORINO31 marzo 201800:19

– TORINO, 30 MAR – Irruzione degli agenti della Dogana Francese, questa sera, nella sala della stazione di Bardonecchia dove opera Rainbow4Africa. Lo denuncia la stessa associazione, impegnata ad assistere i profughi che sempre più numerosi scelgono le Alpi nel tentativo di attraversare la frontiera. “Un presidio sanitario è luogo neutro, rispettato anche nei luoghi di guerra”, sostengono i volontari, che parlano di “comportamento irrispettoso dei diritti umani nei confronti di un ospite nigeriano”.
Gaza: 15 i palestinesi uccisiLo ha detto il portavoce del ministero della sanità

30 marzo 201822:10

– TEL AVIV, 30 MAR – I manifestanti palestinesi morti durante i violenti scontri con l’esercito israeliano lungo la barriera difensiva tra Gaza e lo stato ebraico sono saliti a 15. Lo ha detto Ashraf al-Qidra, portavoce del ministero della sanità di Hamas a Gaza aggiungendo che i feriti sono 1.416.
Borsa: Tokyo, chiusura in rialzo, +1,40%Cambi: yen stabile su dollaro ed euro

TOKYO30 marzo 201808:25

– TOKYO, 30 MAR – La Borsa di Tokyo termina l’ultima seduta della settimana col segno più, trainata dal rialzo degli indici a Wall Street, e lo stop alla manovra di apprezzamento dello yen. L’indice Nikkei ha guadagnato l’1,40%, a quota 21.454,34 aggiungendo 295 punti. Sul fronte dei cambi lo yen e’ stabile sul dollaro a 106,20, e sull’euro a un livello di 130,80.
Erdogan, ‘Macron supera limiti su curdi’Accogliere ‘terroristi’ curdi in Francia’ostilità verso Turchia’

ISTANBUL30 marzo 201813:45

– ISTANBUL, 30 MAR – Recep Tayyip Erdogan attacca il presidente francese Emmanuel Macron per la sua proposta di mediazione tra la Turchia e i curdi siriani. In un discorso ad Ankara, il leader turco ha criticato l’offerta giunta da Parigi, sostenendo che questa iniziativa va “molto al di là dei limiti”.
“L’accoglienza di terroristi” curdi in Francia è “espressione di ostilità verso la Turchia”. “Voi potete sedervi a un tavolo con un’organizzazione terroristica, ma la Turchia la combatte come ha fatto ad Afrin”.
Erdogan ha poi ribadito la sua strategia: “Abbiamo lanciato i preparativi per eliminare le organizzazioni terroristiche nelle regioni in Siria vicino alla frontiera con l’Iraq, tra cui Ayn al Arab (Kobane, ndr), Tal Abyad, Ras al Ayn e Al Hasaka”.
“Porre fine alle attività dell’organizzazione terroristica (Pkk) in territorio iracheno è un nostro problema comune con Baghdad.
Siamo pronti a cooperare con l’Iraq, se lo vuole”, ha detto Erdogan.
Calenda, no a correnti Pd pro M5SE 5 Stelle si misurino con realtà, finora guardato a poltrone

ROMA30 marzo 201813:58

– ROMA, 30 MAR – “Matteo Renzi ha fatto errori ma come presidente del Consiglio ha fatto più di chiunque altro nella seconda Repubblica e soprattutto ha affrontato le sfide a viso aperto”. Lo scrive il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, su Twitter rispondendo a un utente. “Se torniamo alle correnti che si fanno la guerra sottobanco e lavorano per il M5S – afferma ancora – consegniamo il paese ai populisti per sempre”. Casaleggio dice “sia fatta la volontà popolare”? “Sia fatta dunque. E ci si misuri con la realtà. Perché per ora si sono misurati solo con poltrone, selfie e blog. Ma #senzadime perché accettare risultato elettorale è un dovere, essere complici di irresponsabilità sarebbe delitto. Con buona pace di Michele Emiliano e Francesco Boccia”, conclude Calenda in un altro tweet.
Salvini, dopo Pasqua sento Di MaioIo premier? Non è pregiudiziale. Altri dicono o me o il diluvio

ISCHIA (NAPOLI)30 marzo 201813:59

– ISCHIA (NAPOLI), 30 MAR – “Con Di Maio ci sentiamo dopo Pasqua” ha detto a Ischia Matteo Salvini. “Con i 5 stelle stiamo ragionando, se poi questo ragionamento andrà lontano o si fermerà non sono in grado di dirlo adesso”. Salvini premier? “La mia ambizione – ha detto – è di rappresentare tutti gli italiani facendo il Presidente del Consiglio. Però non è una pregiudiziale perché a me interessa lavorare per l’Italia.
Qualcun altro diceva: o io o il diluvio, io non ho l’arroganza di dire o io o nessuno”.
Delrio, opposizione Pd non si discuteRiflessione su come va svolta.Io segretario?Non sono disponibile

ROMA30 marzo 201813:59

– ROMA, 30 MAR – “Non si è aperta nessuna discussione sulla linea da tenere. Si è aperta una discussione su come bisogna svolgere questo ruolo. E’ una discussione legittima e la faremo dopo le consultazioni”. Lo dice Graziano Delrio parlando al Gr1 della linea dei Democratici in vista della formazione del nuovo governo e della scelta dei dem di stare all’opposizione.
Delrio poi ribadisce la propria indisponibilità a diventare segretario del Pd: “Si è tenuto un consiglio di famiglia – dice – che è d’accordo con me. Non sono la persona giusta e la mia disponibilità non c’è”.
Speranza, da M5S occupazione istituzioniNon convince chi ha presidenza, un vice, questore e 4 segretari

ROMA30 marzo 201814:02

– ROMA, 30 MAR – “Non mi convince il fatto che un partito che elegge il presidente della Camera elegga anche vicepresidente, questore e 4 segretari. Un’occupazione delle istituzioni abbastanza inquietante che contraddice le parole pronunciate da Fico nel suo primo intervento alla Camera”. Lo dice Roberto Speranza, coordinatore di Mdp e deputato di Liberi e uguali, a margine di un incontro con gli elettori a Potenza.
Pd: Rosato, noi opposizione, no accordiNè interessati a qualche poltrona. Pronti a ascoltare Colle

ROMA30 marzo 201814:02

– ROMA, 30 MAR -“Qualsiasi richiesta del Capo dello Stato noi la ascolteremo con grande rispetto e attenzione ma nessuno tiri Mattarella per la giacchetta. Le Consultazioni non sono ancora iniziate: resteremo in ascolto, faremo le nostre valutazioni così come deve fare un partito responsabile ma consapevoli del ruolo assegnatoci dall’esito delle elezioni che ci vede all’opposizione. Il risultato elettorale non ci consente di governare, non siamo per fare accordi o accordicchi e non siamo interessati a qualche poltrona”. Così il vicepresidente della Camera e esponente Pd Ettore Rosato a proposito dei prossimi passi in vista della formazione di un governo e del ruolo dei Dem.
“Il voto è stato chiaro – aggiunge – e i partiti che hanno vinto hanno anche un dna alternativo al Pd: noi faremo un’opposizione responsabile e incalzeremo le altre forze politiche”.
Francia: agguato cronista azero e moglieAgguato contro la loro auto, nel sud del Paese. Lui gravissimo

PARIGI30 marzo 201814:05

– PARIGI, 30 MAR – Un giornalista azero in esilio in Francia, Rahim Namazov, e sua moglie, sono stati bersaglio di colpi di arma da fuoco questa mattina a Colomiers, nel sud-ovest della Francia. La donna, secondo quanto si apprende da fonti della polizia, è rimasta uccisa.
Secondo le stesse fonti, la coppia circolava in auto verso le 7 del mattino quando sette colpi di arma da fuoco sono stati sparati nella loro direzione. Namazov è stato ferito alla schiena ed è stato ricoverato in gravissime condizioni.
Iran: principe saudita, ‘rschio guerra’Mohammed bin Salman a Wsj,’conflitto probabile entro 10-15 anni’

30 marzo 201814:12

– ROMA, 30 MAR – “La comunità internazionale dovrà riuscire a imporre una forte pressione economica e politica sull’Iran per poter evitare uno scontro militare nella regione”: lo ha dichiarato il principe ereditario saudita, Mohammed bin Salman, in un’intervista al Wall Street Journal, rilasciata durante la sua permanenza negli Stati Uniti, a proposito delle sanzioni che ancora gravano su Teheran.
“Dobbiamo riuscire per poter evitare un conflitto militare.
Se falliremo nell’obiettivo che ci siamo prefissati, avremo probabilmente una guerra con l’Iran entro 10-15 anni”, ha aggiunto il principe Salman, che è anche il ministro della Difesa saudita.
California,caffè come fumo,’cancerogeno’Giudice ordina di apporre etichetta per informare i consumatori

NEW YORK30 marzo 201815:39

– NEW YORK, 30 APR – In California il caffè, come le sigarette, dovrà avere l’etichetta che informa sul ‘rischio cancro’. Lo ha stabilito un giudice dopo una causa contro Starbucks e altre società, accusate di aver violato la legge dello stato che obbliga di avvertire a mettere in guardia i consumatori sulla presenza di sostanze chimiche nei prodotti che possono causare il cancro. Nel caso del caffè, durante la torrefazione ad alte temperature viene prodotta una sostanza chiamata acrilammide, la quale fa parte della lista di quelle considerate cancerogene.
Suocero Pippa Middleton accusato stuproFermato dalla polizia a Parigi. La violenza risale al 98-99

ROMA30 marzo 201821:52

– ROMA, 30 MAR – Il suocero di Pippa Middleton è stato fermato questa sera dalla polizia a Parigi perche’ accusato di “stupro di minore”. Lo riporta il Daily Mail. I fatti risalgono al 1998-1999, quando David Matthews, 73 anni, si trovava in vacanza in Francia. Il padre di James, che ha sposato Pippa a maggio dell’anno scorso, è un ex pilota di auto da corsa e dal 1995 è diventato il proprietario di un lussuosissimo resort a St Barths, nei Caraibi, dove le suite costano fino a 25 sterline a notte. Se le accuse fossero confermate non sarebbe la prima volta che la famiglia Matthews mette in imbarazzo la sorella di Kate. Il fratello di James, Spencer, è la star dei peggiori reality show della tv britannica, ed è spesso al centro delle cronache rosa da tabloid.
Accordo con Mediaset, Sky sul digitaleE Biscione sbarca sul satellite con cinema e serie di Premium

MILANO30 marzo 201820:13

– MILANO, 30 MAR – Accordo tra Sky Italia e Mediaset: Premium sarà presente con i suoi canali del cinema e delle serie tv – la sua offerta migliore in attesa che si definiscano i diritti sulla serie A – nel bouquet satellitare del gruppo controllato da Murdoch, mentre Sky sbarca nel digitale terrestre su bande detenute dal Biscione, sistema nel quale inserirà anche una parte della sua offerta sportiva. L’intesa è stata firmata dagli amministratori delegati di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi, e dal suo omologo di Sky, Andrea Zappia.
Mina conquista la hit parade con MaebaPausini scivola al secondo posto seguita dal rapper Vegas Jones

ROMA30 marzo 201819:06

– ROMA, 30 MAR – E’ Maeba di Mina l’album più venduto della settimana, secondo la classifica di Fimi/Gfk. L’aliena che arriva dalla galassia Maeba e cala sulla Terra con la sua collezione di canzoni uscita dopo quattro anni da Selfie, spinge al secondo posto l’altra ‘regina’ della canzone italiana, Laura Pausini, con il suo Fatti sentire. Dal terzo al quinto posto della hit parade troviamo tre new entry. La prima è quella di Vegas Jones, alias Matteo Privitera, con il suo Bellaria, primo album ufficiale del rapper di Cinisello Balsam. Quarta posizione per i Baustelle, con il loro L’amore e la violenza vol.2. Quinto posto per Tree Roots & Crown del rapper Mezzosangue. Segue Tedua con Mowgli il disco della giungla Rockstar di Sfera Ebbasta, sceso dal quarto al settimo gradino, Benji & Fede con Siamo Solo Noise, in ottava posizione, il giovane rapper Ultimo, con Peter Pan al nono posto. Chiude la classifica Ermal Meta, vincitore a Sanremo con Non abbiamo armi. In testa ai singoli Vegas Jones con Malibu.
’50 uccisero MLK, ma non i suoi sogni’Il ricordo di Clara, vide la morte dell’icona dei diritti civili

NEW YORK30 marzo 201819:02

– NEW YORK, 30 MAR – Alle sei di pomeriggio del 4 aprile 1968, Clara Jean Ester si trovava al Lorraine Motel di Memphis, in Tennessee, e non immaginava quel che sarebbe successo di lì a poco. Non immaginava di diventare testimone di uno degli assassinii del secolo, quello di Martin Luther King. Soltanto ora, a cinquant’anni di distanza, ha deciso di raccontare la sua storia. Mentre in tutti gli Stati Uniti fervono i preparativi per ricordare l’eroe della lotta per i diritti civili degli afroamericani. Un’icona ancora oggi più viva che mai. Il 3 aprile l’icona per i diritti civili e premio Nobel per la pace arrivò a Memphis per tenere un discorso, e Clara non poteva mancare, era lì ad ascoltarlo. Poi, il giorno, si recò al Lorraine Motel, ed era lì quando Martin Luther King si affacciò dal balcone di fronte alla sua camera numero 306. La tragedia si consumò in pochi secondi, ricorda, Alle 18.01 il dottor King fu colpito da un singolo proiettile sparato da una Remington 760.
Zuckerberg, fine non giustifica mezziIn Facebook c’è forte disaccordo sul documento di Bosworth

ROMA30 marzo 201818:53

– ROMA, 30 MAR – “Non abbiamo mai creduto che il fine giustifichi i mezzi. Io e tante persone in Facebook siamo fortemente in disaccordo. Bosworth è un manager talentuoso che dice molte cose provocatorie”: così Mark Zuckerberg interviene sul documento interno alla società, diffuso da Buzzfeed e risalente al 2016, che mostra il lato oscuro del social network.
Secondo il sito The Verge, decine di dipendenti di Facebook stanno usando la chat interna per condividere le preoccupazioni su questo materiale divulgato ai media.
‘Un giorno Nuova Zelanda repubblica’Premier: ‘Non priorità ma possibile rottura con monarchia Gb’

ROMA30 marzo 201818:52

– ROMA, 30 MAR – La Nuova Zelanda un giorno diventerà una Repubblica. Lo sostiene la premier Jacinda Ardern che, in un’intervista al Guardian, spiega come la “rottura con la monarchia britannica” è non solo possibile ma anche non troppo lontana. “Non è una priorità del mio governo, però mi aspetto che succeda nell’arco della mia vita”, ha dichiarato il primo ministro, 37 anni, in attesa del primo figlio. L’eventuale uscita dal Commonwealth, l’organizzazione di fatto subentrata all’impero britannico di cui fa parte la Nuova Zelanda insieme con altri 53 stati membri indipendente, non ha nulla di personale con i Windsor. Gli abitanti della futura repubblica di Nuova Zelanda, ha sottolineato Ardern, hanno sempre accolto con grande affetto tutti i membri della famiglia reale britannica che sono venuti in visita.
Facebook: difficile cancellarsi per 7 meccanismi psicologici Da sensazione di avere amici, a finestra su vita degli altri

ROMA30 marzo 201812:14

Dopo lo scandalo che ha travolto Facebook in molti si sono detti pronti a cancellarsi dal social, ma in realtà con la ‘creatura’ di Zuckerberg si è prodotta una vera dipendenza psicologica. Lo affermano su The Conversation alcuni esperti della Pennsylvania State University, secondo cui ci sono sette meccanismi che rendono difficile ‘scappare’.

Il primo gancio che tiene attaccati ai social è la falsa sensazione di avere molti amici che danno le infinite possibilità di interazione con gli altri. A questo si aggiunge il fatto che attraverso la scelta dei dati personali da condividere si può proiettare un’immagine ideale di sè, suscitando quindi una migliore reazione negli altri.

Un’altra delle gratificazioni psicologiche a cui è difficile rinunciare è la possibilità di avere una finestra sulla vita degli altri, e di soddisfare quindi l’innata curiosità nei confronti di chi ci sta vicino ma anche di persone famose. Essere sui social inoltre ha anche di per sè un vero e proprio valore. “Alcuni studi hanno mostrato che un uso attivo di Facebook aumenta il capitale sociale di una persona, ed è associato ad un aumento dell’autostima e del benessere”.

I social, aggiungono gli autori, danno anche la possibilità di ‘allargare la propria tribù’, e quando si posta una storia ma anche solo quando si recensisce un prodotto su Amazon si ha la sensazione di appartenere a un ‘bandwagon’, un movimento di successo. Questo effetto è anche alla base di un altro meccanismo per cui ci si sente appagati se si ha una ‘validazione esterna’, con molte persone che attraverso ‘like’ e commenti mostrano di pensarla allo stesso modo del soggetto.

Infine, conclude l’articolo, ci sono gli effetti di dipendenza che l’algoritmo stesso insito in Facebook cerca di creare. “L’algoritmo che raccoglie le informazioni personali è lo stesso che spinge ad essere social, sulla base dei propri interessi, dei comportamenti e del network di amici”.
Trucchi elettorali nel mondo, accuse a Cambridge AnalyticaSpin doctor in combutta pure con Gb. Trame antirusse in Lettonia

LONDRA30 marzo 201812:08

LONDRA – Una macchina rodata per manipolare l’opinione pubblica e il voto, o almeno per provarci, a tutte le latitudini, dall’Asia ai Caraibi. Al servizio di clienti locali, ma anche di governi occidentali incluso quello britannico. E’ la storia dei ‘trucchi’ elettorali e delle operazioni spregiudicate di ‘orientamento’ del consenso partorite dagli spin doctor di Cambridge Analytica (CA) e di altre società anglo-americane sorelle, secondo la ricostruzione di un nuovo dossier prodotto dal ‘pentito’ Chris Wylie: l’ex analista dai capelli tinti di rosa già protagonista delle denunce sulla raccolta dei dati di 50 milioni di utenti di Facebook che sarebbero stati usati a scopo di propaganda politica. Nei documenti tirati fuori ora da Wylie, a beneficio di Channel 4, ci sono cose vecchie e nuove. Fra le nuove, spiccano rivelazioni potenzialmente esplosive – dopo il gran parlare sul Russiagate – su tentativi d’interferenza elettorale in chiave anti-russa nell’Europa ex sovietica e alle porte di casa di Mosca. Mentre fra quelle già note si parla del ruolo di CA in vista delle presidenziali Usa del 2016: dapprima al servizio delle effimere ambizioni dell’attuale consigliere per la sicurezza nazionale John Bolton; poi di quelle d’un altro falco, Ted Cruz; e – in ultimo – del ‘cavallo buono’ Donald Trump.

Non mancano poi dettagli sui contratti “di consulenza” firmati della casa madre Scl e da altre agenzie collegate, come Global Science Research o la canadese Aggregate IQ, sia con il ministero della Difesa di Londra sia con quello degli Esteri.

In una lettera di Scl datata 2012 – e resa disponibile anche alla commissione Cultura, Digitale e Media della Camera dei Comuni, di fronte alla quale Wylie ha deposto questa settimana – si fa riferimento a ben 15 progetti di persuasione psicologica condotti dall’azienda per conto della Difesa britannica. Mentre in un altro documento il Foreign Office fa sapere di aver avuto “la gioia di lavorare insieme” in un’operazione condotta a ridosso di un’elezione in Pakistan e presentata come finalizzata a contrastare le influenze del “terrorismo”.    In Nigeria, invece, i clienti della società britannica – alcuni politici graditi a Londra – sarebbero stati aiutati con tecniche mirate a indurre i simpatizzanti dell’opposizione “a non votare”, come la stessa Scl ammette nero su bianco. E a Trinidad e Tobago, risulta essere stato creato artificialmente un “movimento giovanile unito” per influenzare le urne. Ma a colpire, nel clima attuale, è soprattutto il caso della repubblica baltica ex sovietica della Lettonia, membro di Nato e Ue, dove fu ordita una campagna diffamatoria contro la comunità russofona (il 40% del Paese), anche con messaggi segreti che accusavano i russi di “rubare il lavoro” ai lettoni ‘autoctoni’.
Obiettivo? Semplice, “far emergere tensioni etniche latenti” e favorire evidentemente candidati filo-occidentali.
Apple: aggiornamento su privacy e batteria iPhoneIcona da’ informazioni sui dati e funzione mostra stato salute batteria

ROMA30 marzo 201816:12

ROMA – Un aggiornamento sul fronte privacy e sulla batteria degli iPhone. Sono tra le novità più importanti di iOS 11.3, l’aggiornamento del sistema operativo di Apple per dispositivi mobili disponibile da poche ore.Per la riservatezza dei dati, Cupertino introduce informazioni che rendono più semplice per gli utenti capire come potrebbero essere utilizzati. Ogni volta che Apple chiederà l’accesso a dati personali per attivare funzioni o servizi, verrà visualizzata una nuova icona dedicata alla privacy.Quanto alla batteria, altro fronte caldo dopo il caso del rallentamento degli iPhone per cui negli Usa sono in piedi 59 cause, iOS 11.3 aggiunge nuove funzioni che ne mostrano lo stato di salute e suggeriscono all’utente se sia il caso di rivolgersi all’assistenza.In materia di dati, secondo Bloomberg, Apple starebbe mettendo in campo altre novità in vista della nuova normativa europea sulla privacy. Starebbe pensando all’aggiornamento del sito dedicato ad Apple ID – l’account che si usa per entrare nei vari servizi della Mela – con la possibilità di scaricare una copia completa dei dati memorizzati nel cloud, disattivare temporaneamente gli account o cancellarli.In questi giorni il Ceo di Apple Tim Cook è intervenuto sul caso Cambridge Analytica puntando il dito contro un modello di business che trae profitto dai dati degli utenti.

https://www.apple.com/it/newsroom/2018/03/ios-11-3-is-available-today/

Microsoft si riorganizza, lascia manager storico MyersonAzienda punta su cloud e intelligenza artificiale

ROMA30 marzo 201814:55

ROMA – Microsoft lancia una riorganizzazione aziendale che punta sul cloud, sull’intelligenza artificiale e sulla realtà virtuale e aumentata a scapito di Windows, il cui responsabile, Terry Myerson, lascia la compagnia dopo 21 anni.In una lettera ai dipendenti, il Ceo Satya Nadella ha annunciato la nascita di due nuovi team. Si tratta di “Experiences & Devices”, che sarà guidato dal vicepresidente Rajesh Jha, e del Cloud + AI Platform, con a capo Scott Guthrie.Contestualmente, Nadella ha annunciato anche la nascita di una nuova commissione etica dedicata all’intelligenza artificiale. “Mentre compiamo progressi tecnologici, abbiamo bisogno di assicurarci che lo stiamo facendo in modo responsabile”, ha scritto il Ceo.Myerson, ha evidenziato Nadella nella lettera, resterà in Windows nei prossimi mesi per garantire una transizione fluida.Il manager ha scritto a sua volta un lungo post su LinkedIn in cui, tra le altre cose, parla del fallimento dell’azienda nel settore della telefonia mobile.Myerson individua due problemi: aver sottovalutato il modello di business di Android, ed aver costruito le prime versioni di Windows Phone su una vecchia piattaforma tecnologica, incompleta e non adatta (il sistema operativo Windows CE).
Trovata una nuova falla nei chip IntelE’ simile alle precedenti. L’azienda, la protezione è la stessa

ROMA30 marzo 201814:45

ROMA – Dopo Meltdown e Spectre, è stata scoperta una nuova vulnerabilità nei processori Intel.Descritta da un team di ricercatori di quattro università, si chiama BranchScope ed è molto simile a Spectre. Anch’essa sfrutta infatti la cosiddetta “esecuzione speculativa” – una funzionalità con cui i processori, per velocizzare le operazioni, cercano di intuire quale strada tra due possibili è più probabile che venga presa, iniziando quindi a eseguire i calcoli prima di ricevere le istruzioni – per accedere alle informazioni degli utenti che sono conservate nella memoria.In una nota, Intel ha spiegato di aver lavorato con i ricercatori e di aver determinato che “il metodo da loro descritto è simile” alle altre tipologie di attacco. Per questo “prevediamo che i software di mitigazione esistenti”, cioè quelli rilasciati dopo la scoperta delle falle Meltdown e Spectre, “saranno altrettanto efficaci contro il metodo descritto”, ossia contro BranchScope.
Pasquetta, Waze prevede traffico da bollino nero in cittàPicco a Roma e Milano ma anche a Firenze, Napoli e Torino

ROMA30 marzo 201818:31

ROMA – Traffico intenso non solo sulle autostrade per l’esodo, ma anche in città per le festività pasquali. La viabilità sarà infatti congestionata anche nei centri urbani, in particolare a Roma e Milano che vengono classificate per oggi Venerdì Santo e Pasquetta da ‘bollino nero’, proprio come Autostrade per l’Italia identifica i week-end e in generale giorni più a rischio per la circolazione stradale. A dirlo è l’app Waze, popolare applicazione social gratuita per la navigazione ed evitare il traffico, che ha stilato una classifica tra i centri urbani dove è meglio non girare in auto durante le festività pasquali.Da bollino nero, come detto, sono Roma e Milano, per cui è previsto il picco di traffico nelle giornate di oggi, Venerdì Santo, e nel lunedì di Pasquetta. Se per i milanesi, in entrambe le giornate, le segnalazioni di disagi hanno all’incirca lo stesso valore (media di 5.500), è però la Capitale a registrare il maggior numero di segnalazioni a causa del congestionamento del traffico. Nel 2017, a Roma nella giornata di Venerdì Santo sono state effettuate 7.000 segnalazioni, dato che è notevolmente aumentato il lunedì raggiungendo ben 10.300 alert, un incremento del +47.1% causato dall’interminabile coda da rientro.Stando ai numeri forniti da Waze, la giornata da bollino nero prevista dall’app, utilizzata da oltre 100 milioni di automobilisti a livello mondiale, sarà quindi quella di Pasquetta e non solo per le metropoli di Roma e Milano, ma anche per altre città: Firenze, Napoli, Torino e Palermo.
Walmart sfida ad Amazon sulla sanitàVuole acquisire la società di assicurazioni Humana

ROMA30 marzo 201818:30

ROMA – Walmart lancia la sfida ad Amazon sulla sanita’, aprendo delle trattative preliminari per acquistare la societa’ di assicurazioni mediche Humana, che ha un valore di mercato di oltre 37 miliardi di dollari. Lo riporta il Wall Street Journal.Nei mesi scorsi Jeff Bezos, Warren Buffett e Jamie Dimon, i Paperoni al comando di tre colossi che valgono complessivamente 1.600 miliardi di dollari (Amazon, Berkshire Hathaway e JPMorgan) si sono alleati per creare una societa’ assicurativa sanitaria no profit per ridurre i costi e migliorare i servizi medici. E ora nella competizione potrebbe inserirsi anche il gigante della grande distribuzione, con l’obiettivo di chiudere l’ultima di una serie di grandi fusioni degli ultimi mesi.Walmart oltre ad essere il più grande rivenditore al mondo è anche un importante operatore di farmacie, e ha un valore di mercato di circa 260 miliardi di dollari.
La classifica della Serie BGuida l’Empoli, seguono Frosinone e Palermo staccati di un punto

ROMA30 marzo 201823:14

– ROMA, 30 MAR – Classifica del campionato di calcio di Serie B dopo i due posticipi della 33/a giornata, Novara-Cesena e Perugia-Cremonese: Empoli* punti 63; Frosinone 58; Palermo* 57; Perugia*, Parma*, Cittadella e Bari* 50; Venezia* 49; Carpi* 47; Spezia 45; Foggia* 43; Cremonese e Salernitana 41; Novara 38; Brescia* e Pescara 37; Avellino* 36; Entella* 35; Cesena 34; Ascoli 33; Pro Vercelli* 30; Ternana 27.
** Due partite in meno. * Una partita in meno.
Nba: Golden State ko in casa, bene Miami e DetroitSan Antonio batte Oklahoma City, Indiana passa a Sacramento

ROMA30 marzo 201815:53

Nel campionato di basket Nba battuta d’arresto casalinga per i Golden State Warriors. I campioni in carica, già qualificati per i playoff, sono stati sorpresi per 116-107 dai Milwaukee Bucks trascinati da Giannis Antetokounmpo, autore di 32 punti. Sottotono la prova di Kevin Durant, che ha segnato solo 10 punti. In questa fase finale della regular season, i Warriors devono fare a meno di Stephen Curry, fermo per un problema a un ginocchio. Nelle altre partite della notte, vittorie con l’identico punteggio di 103-92 per i Detroit Pistons sui Washington Wizards e per i Miami Heat sui Chicago Bulls. I San Antonio Spurs hanno superato di misura (103-99) gli Oklahoma City Thunder ai quali non sono bastati i 26 punti di Paul George e i 19 di Russell Westbrook. Gli Indiana Pacers hanno vinto per 106-103 sul campo dei Sacramento Kings.
Ferito in Val Susa, morto lupo WolverineOperato e curato, oggi medici hanno proceduto con eutanasia

TORINO30 marzo 201819:45

– TORINO, 30 MAR – Non ce l’ha fatta Wolverine, l’anziano lupo maschio recuperato ferito il 22 dicembre scorso a Borgone di Susa dagli agenti del Servizio Tutela Fauna e Flora della città Metropolitana di Torino: oggi i sanitari del Canc, (Centro Animali Non Convenzionali), della Facoltà di Veterinaria di Torino, hanno dovuto prendere la difficile decisione di procedere all’eutanasia.
L’animale era stato segnalato mentre si aggirava in località Costa ed era stato recuperato dagli agenti faunistico-ambientali. Trasportato nella clinica veterinaria di Grugliasco con due fratture all’anca e ad una zampa, era stato operato, ma negli ultimi giorni il suo osso è andato in necrosi.
L’esemplare, del peso di 24 chili, era stato forse scacciato dal branco. “Ringrazio i medici di Veterinaria e i nostri agenti per aver fatto tutto il possibile per salvare un esemplare di una specie tornata a popolare le nostre valli”, sottolinea Marco Marocco, vicesindaco della Città metropolitana con delega alla tutela della fauna e della flora.
Jovanotti a Pala Alpitour come una festaPer cinque serate dal 3 al 9 aprile il Lorenzo Live 2018

TORINO30 marzo 201818:16

– TORINO, 30 MAR – Jovanotti arriva al Pala Alpitour di Torino, il 3 aprile, per replicare lo spettacolo del suo nuovo tour live per ben altre quattro sere, il 4, 6, 7 e 9 aprile. I primi quattro concerti sono già sold out.
La cinque giorni torinese segue le 12 serate record sold-out di Milano e gli appuntamenti di Rimini e Firenze, anch’essi esauriti.
Lorenzo Live 2018, prodotto da Trident Music, è una grande festa. Il più spettacolare tra i concerti di Lorenzo fino ad oggi, ambientato in una sorta di vero ‘salone delle feste’.
Lo spettacolo comincia appena si entra nel Palazzo dove 13 grandi lampadari di quasi 4 metri l’uno con pendagli di cristallo di oltre 200 metri, ideati dallo stesso Jovanotti e realizzati da Giò Forma, trasformano lo spazio in un vero e proprio salone delle feste.
Febbraio tra più freddi in PiemonteArpa Piemonte, precipitazioni inferiori alla media

TORINO30 marzo 201816:44

– TORINO, 30 MAR – Febbraio, in Piemonte, è stato il tredicesimo mese più freddo degli ultimi 61 anni, con una anomalia termica negativa di crica 2 gradi rispetto alla media.
Occorre andare indietro fino a febbraio 2012 per trovare un mese dell’anno con uno scarto termico negativo più marcato nel nuovo millennio. Lo rende noto Arpa Piemonte.
Le precipitazioni sono state inferiori alla media degli anni 1971-2000, con un deficit di 12.9 mm (pari al 23%). Febbraio 2018 si pone così al 29esimo posto nella distribuzione storica dei mesi di febbraio più asciutti dal 1958 ad oggi.
Russia: il mall in fiamme era abusivoScattati altri due arresti, 7 in totale

MOSCA30 marzo 201811:28

– MOSCA, 30 MAR – Il Comitato Investigativo russo ha fatto sapere che il centro commerciale di Kemerovo dove domenica scorsa hanno perso la vita 64 persone era “abusivo”. Lo ha detto la portavoce Svetlana Petrenko. Stando agli accertamenti, infatti, il centro commerciale è stato costruito “senza le necessarie autorizzazioni”.
Il Comitato ha dunque disposto il fermo di Tanzilia Comkova, responsabile del dipartimento di Sicurezza ed Edilizia regionale, sospettata di corruzione e abuso d’ufficio. Il numero delle persone arrestate sale così a sette, poiché gli inquirenti hanno inoltre disposto il fermo della direttrice generale della società proprietaria di tutto il complesso Zimnyaya Vishnya, Yulia Bogdanova, con l’accusa di violazione delle normative antincendio. Lo riporta Interfax.
Afghanistan: cinque maestri rapitiSecondo sequestro di persona questa settimana a Herat

KABUL30 marzo 201812:10

– KABUL, 30 MAG – Uomini armati afghani, presumibilmente talebani, hanno rapito giorni fa cinque maestri in un villaggio della provincia occidentale di Herat, uccidendone uno. Lo riferisce oggi la tv Tolodi Kabul.
Il sequestro, precisa l’emittente citando il portavoce del governo provinciale Farhad Jailani, è avvenuto nel distretto di Shindand e uno degli insegnanti è stato ucciso ieri sera in circostanze non chiare. Oggi la foto della vittima è stata postata da molte persone su Facebook. La sorte degli altri quattro rapiti, ha infine detto Jailani, è per il momento sconosciuta.
Si tratta del secondo sequestro di persona realizzato questa settimana in Herat dopo quello, martedì, di tre dipendenti di una compagnia impegnata nella costruzione di una strada. Anche in questo caso nulla si sa dei rapiti.
Premiere Dame chiede favori, ma è fakeUfficio Brigitte Macron ha fatto denuncia usurpazione d’identità

PARIGI30 marzo 201817:39

– PARIGI, 30 MAR – L’ufficio della premiere dame di Francia, Brigitte Macron, ha presentato una denuncia per usurpazione di identità da parte di ignoti che inviano falsi messaggi da un indirizzo email che assomiglia a quello dell’Eliseo.
Da una decina di giorni, secondo quanto riferito dalla radio RTL, falsi messaggi email vengono inviati a ristoranti o hotel di lusso da ‘cabinet@presidence.fr’, un tipo di indirizzo email che assomiglia moltissimo a quello originale della presidenza della Repubblica.
Ad ogni messaggio, c’è una richiesta di favori: piccoli omaggi, richieste di essere invitati o di avere un’accoglienza VIP per persone che sarebbero amici o parenti della premiere dame. Un esempio: un hotel marocchino ha ricevuto la richiesta di andare a prendere all’aeroporto il nipote di Brigitte Macron.

Aggiornamenti, Juventus, Notizie

Conferenza stampa di Allegri ore 12 di venerdì 30 Marzo 2018 vigilia di Juventus-Milan ore 20 e 45 di sabato 31 Marzo 2018 giornata 30 Serie A Juve punti 75 gol 67 15 dopo la 29

Tempo di lettura: 1 minuto

https://tecnologiamauriziobarraaccessibilita.com/wp-content/uploads/2018/03/conferenza-stampa-di-allegri-ore-12-di-venerdc3ac-30-marzo-2018-vigilia-di-juventus-milan-ore-20-e-45-di-sabato-31-marzo-2018-giornata-30-serie-a-juve-punti-75-gol-67-15-dopo-la-29.mp

Aggiornamenti, Juventus, Notizie

TUTTE LE NOTIZIE SULLA JUVENTUS DALLE 18 DI GIOVEDì 29 MARZO 2018, ALLE 15:30 DI OGGI, VENERDì 30 MARZO 2018

Tempo di lettura: 7 minuti

PARTITE
CLUB
FANS
ALLIANZ STADIUM & JUVENTUS MUSEUM
MEMBERSHIP
BIGLIETTI
SHOP
<
Home/
News/
Latest News/
#OppositionWatch: il Milan
29.03.2018 18:00 – in: Serie A
#OppositionWatch: il Milan
Condividi con: 132
Alla scoperta della squadra allenata da Gennaro Gattuso
Quella di sabato sera all’Allianz Stadium sarà il match numero 83 fra Juventus e Milan a Torino: sono 40 le vittorie dei padroni di casa, 21 successi esterni, 21 anche i pareggi.
LO STATO DI FORMA DEL MILAN
Sfida tra le due squadre con la media punti più alta in Serie A da inizio 2018 (2.80 di media la Juventus, 2.78 il Milan) e tra le due che in questo anno solare hanno subito meno gol (zero la Juventus, cinque il Milan).
Il Milan non perde in campionato da 10 partite (8V, 2N): è dall’aprile 2013 che non rimane almeno 11 gare di fila imbattuto. I rossoneri inoltre hanno vinto tutte le ultime cinque partite di campionato: non arrivano a sei successi di fila in Serie A da settembre 2006 (nove vittorie in quel caso, in otto di queste era in campo Gennaro Gattuso).
Al momento i rossoneri sono sesti in classifica, con 50 punti, frutto di 15 vittorie e 5 pareggi. 41 le reti segnate dai rossoneri, 32 quelle subite.
Il Milan, pur avendo effettuato in totale due tiri nello specchio in più della Juventus (169 a 167) in questo campionato, ha segnato ben 26 gol in meno rispetto alla squadra bianconera (41 a 67).
Due curiosità: nessuna squadra ha mandato a segno più giocatori del Milan (14) in questa Serie A, e fra l’altro la squadra rossonera è quella che ha concesso meno gol nei primi 15 minuti di gioco, 1 solo.
INCROCI IN PANCHINA
Tra gli allenatori attualmente in Serie A, i due che hanno la miglior media punti in carriera nel massimo campionato italiano sono Gennaro Gattuso (2.14) e Massimiliano Allegri(2.00).  Allegri ha vinto sei degli ultimi sette match da allenatore contro il Milan in campionato, dopo che aveva ottenuto un solo punto nei quattro precedenti, ai tempi del Cagliari. Allegri ha allenato il Milan dal 2010  al gennaio 2014: 133 panchine in Serie A, per una media di 1.92 punti (uno scudetto vinto). Con lui allenatore, Gattuso ha giocato 37 partite in campionato.
LAVAGNA TATTICA
Attacco a tre per il Milan di Gattuso, che nel reparto avanzato schiera Chalanoglu e Suso a sostegno della punta centrale Cutrone (o Kalinic). A tre anche il centrocampo, con protagonisti Bonaventura, Kessie e Biglia centrale, davanti a una difesa a quattro giocatori, vale a dire Bonucci e Romagnoli centrali, Calabria e Rodriguez sulle due fasce del campo.
FOCUS: I GIOCATORI DEL MILAN
Patrick Cutrone ha segnato cinque gol nelle ultime cinque gare giocate da titolare in Serie A, tre dei quali in trasferta. Dei 28 tiri tentati da Cutrone nel campionato in corso, 27 sono arrivati dall’interno dell’area di rigore.
André Silva ha trovato la rete nelle ultime due presenze in Serie A (entrambe decisive), dopo aver mancato l’appuntamento con il gol in tutte le precedenti 16.
Hakan Calhanoglu ha segnato in entrambe le ultime due gare ufficiali con la maglia del Milan, contro Arsenal e Chievo – non era mai andato in rete per due presenze consecutive in rossonero.
Nikola Kalinic non segna da otto partite di campionato: non è mai rimasto a secco per nove gare di fila in Serie A. Kalinic ha segnato un gol in tre dei cinque match di Serie A giocati contro la Juventus.
L’ultimo gol di Manuel Locatelli in Serie A è stato quello che ha deciso il match contro la Juve nell’ottobre 2016. Da allora per lui 32 presenze senza reti in campionato.
Tra i calciatori nati dal 1 gennaio 1997, Gianluigi Donnarumma è quello con più presenze nei 5 maggiori campionati europei (96).
I PRIMATI INTERNI IN CASA ROSSONERA

PARTITECLUBFANSALLIANZ STADIUM & JUVENTUS MUSEUMMEMBERSHIPBIGLIETTISHOP<Home/News/Latest News/Juve-Milan, tris… e poker!30.03.2018 10:00 – in: Serie AJuve-Milan, tris… e poker!Condividi con: 132Alcune delle vittorie più ampie dei bianconeri in casa contro il MilanSarà la sfida numero 166 in serie A, quella di domani fra Juventus e Milan. Nel dettaglio, in totale sono 82 i match tra i due club giocati a Torino in A: 40 vittorie dei padroni di casa, 21 successi esterni, 21 anche i pareggi. La Juventus ha vinto nove delle ultime 10 sfide contro il Milan in Serie A, mantenendo la porta inviolata cinque volte in questo parziale. Tuttavia, il Milan è la squadra che ha sconfitto più volte la Juventus in campionato, 49 in 165 confronti: 62 le vittorie bianconere, 54 i pareggi. Sono 28 le partite di Serie A tra i due club terminati 1-1 – almeno 13 più di ogni altro punteggio. L’ultima però è stata nel febbraio 2012, reti di Nocerino e Matri.Questa la panoramica di tutti gli scontri diretti:Ci sono, in questi 82 precedenti, alcuni episodi nei quali la Juve ha segnato più di tre reti. Eccone la storia.1934: QUATTRO A ZEROLa Juventus si avvia a vincere il suo sesto titolo nazionale: il 22 aprile 1934 ospita il Milan, e al 15′ minuto la gara è già segnata. Lo score, infatti, a quel minuto recita il punteggio di 3-0 grazie ai gol di Ferrari (doppietta al 5′ e al 10′) e al gol di Borel al 15′. Chiuderà le marcature Sernagiotto, al 48′.1970: ANASTASI SUPERSTAR29 marzo 1970. Stadio Comunale. Minuti 21 e 23. “Pietruzzu” Anastasi indirizza la sfida con due reti in pochi minuti, la prima delle quali davvero fantastica, in rovesciata. Chiuderà lo score al 41′ Leonardi: un 3-0 tutto da rivivere.

1990: SCHILLACI E DOPPIO BARROSAltro 3-0 per la Juve, che arriva esattamente 20 anni dopo. 11 marzo 1990, sempre al Comunale: la 11′ giornata di ritorno si indirizza fortemente, anche in questo caso, nella prima fase. Apre le marcature al 7′ un bel diagonale di Schillaci, gol bissato 11 minuti dopo da Rui Barros, che ribadisce in rete da pochi passi una palla vagante. Lo stesso giocatore portoghese siglerà al 58′ la sua doppietta personale, trafiggendo Galli dopo essersi presentato a tu per tu con lui.1998: DEL PIERO E INZAGHI MATTATORI

Inizialmente in equilibrio, Juve-Milan del 28 marzo 1998. I bianconeri passano su rigore, con Del Piero al 13′, ma vengono riacciuffati, sempre dal dischetto, da Boban al 33′. Quando sembra che il primo tempo sia indirizzato a chiudersi in parità è ancora PInturicchio a timbrare con una splendida punizione: è la svolta della gara, chiusa poi nella ripresa da una doppietta di Inzaghi (60′ e 83′)2001: TRIS E MAGIA DI ZIDANEUna grande Juve strapazza per 3-0 il Milan nel 2001, il 25 febbraio: al nono gran palla messa in mezzo da Del Piero e vantaggio firmato Tudor. Nella ripresa, al 67′, Inzaghi recupera un pallone vagante e segna il raddoppio da terra. C’è ancora tempo per questa magia firmata, al primo minuo di recupero, da Zidane.

2008: 4-2 ALL’OLIMPICOIl 14 dicembre 2008 va in scena una partita ricca di gol, e di emozioni. Una scintillante vittoria, anche se all’inizio è molto combattuta: bianconeri in vantaggio con Del Piero al 16′ e raggiunti da Pato. Chiellini (34′) e due volte Amauri (41′ e 69′) gli autori della altre reti della Juventus

PARTITECLUBFANSALLIANZ STADIUM & JUVENTUS MUSEUMMEMBERSHIPBIGLIETTISHOP<Home/News/Latest News/Allegri: «Da domani non si può più sbagliare»30.03.2018 13:00 – in: Serie AAllegri: «Da domani non si può più sbagliare»Condividi con: 132Il tecnico bianconero in conferenza stampa: «Affrontiamo la sfida contro il Milan con grande rispetto»Inizia un periodo di partite cruciali. Una fase della stagione in cui non si può più sbagliare niente. E la Juve ci arriva a ranghi sempre più compatti, come conferma Mister Allegri in conferenza stampa.Una conferenza che, però, inizia con due pensieri che esulano dal match di domani sera contro il Milan: «Il primo è per le famiglie delle vittime della tragedia di Livorno – spiega Allegri – il secondo per Emiliano Mondonico, che ha saputo interpretare il calcio con passione e semplicità».LE (BUONE) NOTIZIE DALL’INFERMERIAIntanto non sono banali le news che Allegri riporta sugli infortunati: «Chiellini è ok e gioca, domani torna Cuadrado e parte dalla panchina. Alex Sandro ha un lieve affaticamento, e la settimana prossima si riaggrega anche Bernardeschi. Insomma, fra pochi giorni affronteremo il rush finale a ranghi completi».GIOCARE PIU’ PARTITE POSSIBILILa presenza di tutti gli effettivi è fondamentale perché «Male che vada giocheremo solo tre partite in meno del massimo previsto. In quattro anni abbiamo giocato 224 partite su 232, non sono numeri da buttare. Intanto, siamo dove volevamo essere a questo punto della stagione. La Champions? Sarebbe un grave errore pensarci, il nostro obiettivo è il campionato. Di certo, contro il Real Madrid, giocheremo con realismo, ma anche con ambizione e voglia di fare la nostra parte: sappiamo che sono i migliori al mondo insieme al Barcellona, ma non intendiamo fare da spettatori».LA LEZIONE DI FERRARA«Siamo ancora arrabbiati, perché per questo motivo domani potremmo giocare partendo da -1 con il Napoli, che non molla e sa che questo è un anno fondamentale».LA SFIDA DI DOMANI«Dobbiamo giocare con rispetto e attenzione. Il modulo, specie a centrocampo, lo deciderò in base a chi scelgo in attacco, ma quel che conta è che il Milan è cresciuto molto, arriva da un ottimo periodo e con Gattuso ha guadagnato in ordine. A proposito di Gattuso, devo fargli i complimenti per come ha saputo, con i risultati, smentire la diffidenza iniziale e per come, più in generale, ha saputo lasciarsi alle spalle la vita da calciatore e ricominciare, facendo varie esperienze nel mondo. Si merita questo periodo».IL RITORNO DI BONUCCI ALL’ALLIANZ STADIUM«Senza dubbio per lui sarà una serata speciale. E’ un professionista, ha fatto le sue scelte ma è nel cuore dei tifosi juventini, ed è legato ai suoi ex compagni di reparto, con cui ha fatto la storia. Quanto alla nostra difesa, dopo la sua partenza abbiamo visto una grande crescita di Rugani e Benatia, ma in generale di tutta la fase».LE RISPOSTE SUI SINGOLI«Douglas Costa? Quando è là davanti deve avere più convinzione nel fare gol. Le sue qualità ce le hanno pochi nel mondo, ma deve migliorare in termini di realizzazione. Higuain ha smaltito l’amichevole persa, mentre Mandzukic sta bene. Fra Lichtsteiner e De Sciglio mando in campo quasi certamente Stephan che sta bene ed è in un ottimo momento, oltre che avere talento e personalità. Howedes? Ci sarà bisogno anche di lui, è un calciatore di livello mondiale, così come Bentancur: non mi stupisce la sua buona prestazione in Nazionale. In porta domani? Ci sarà Buffon».

PARTITECLUBFANSALLIANZ STADIUM & JUVENTUS MUSEUMMEMBERSHIPBIGLIETTISHOP<Home/News/Latest News/Qui Milan: la vigilia dei rossoneri30.03.2018 15:30 – in: Serie AQui Milan: la vigilia dei rossoneriCondividi con: 132Le parole di Mister Gattuso in conferenza stampa e i convocati per la garaIl tecnico del Milan, Rino Gattuso, è intervenuto quest’oggi in conferenza stampa dal centro sportivo di Milanello per presentare la sfida di domani contro la Juventus, in programma alle 20.45 all’Allianz Stadium.«Spero che la squadra stia bene: chi è andato in Nazionale è tornato con la mente più fresca e c’è una grandissima voglia di giocare questa gara» – ha spiegato il mister rossonero – «Sarà una gara molto difficile e faremo di tutto per mettere in difficoltà la Juve sui 95 minuti».Un Milan che vuole giocarsela: «Se pensassimo unicamente a difenderci, ne usciremmo con le ossa rotta. Se giochiamo da squadra, invece, possiamo fare una grande partita. La Juve gioca con grande umità e quando riparte fa davvero paura».Massima stima per l’avversario: «La Juventus negli ultimi anni è una macchina da guerra, una squadra che ha una grande mentalità, senza avere paura di niente, perché vincere aiuta a vincere. Sappiamo che non saranno distratti dal Real Madrid e la loro qualità è indiscutibile».Un rapporto speciale con Massimiliano Allegri: «È stato un mio ex compagno, mi ha sempre rispettato, trattandomi come un giocatore vero, e questo non l’ho mai dimenticato. Lo ringrazio anche come allenatore, perché venivo da un infortunio e per un anno e mezzo non ero stato il giocatore che ero prima, stavo arrancando. Max aveva ragione, ci siamo chiariti, gli ho chiesto scusa e da qualche anno a questa parte c’è un grandissimo rapporto tra di noi, con amicizia e rispetto. È un grandissimo allenatore, con conoscenze importanti e uno staff di qualità».I CONVOCATI DI RINO GATTUSOPORTIERI: A. Donnarumma, G. Donnarumma, Storari
DIFENSORI: Antonelli, Bonucci, Calabria, Musacchio, Rodriguez, Romagnoli, Zapata
CENTROCAMPISTI: Biglia, Bonaventura, Calhanoglu, Kessie, Locatelli, Mauri, Montolivo
ATTACCANTI: Borini, Cutrone, Kalinic, André Silva, Suso.

Accessibilità, Aggiornamenti, Procedure, Tecnologia

WINDOWS 10: risolvere problemi di audio

Tempo di lettura: 2 minuti


Apri Start, immetti Gestione dispositivi e seleziona la voce nei risultati. In Controller audio, video e giochi seleziona la scheda audio, aprila, seleziona Driver e Aggiorna driver. Se non si trova un nuovo driver, cercane uno nel sito Web del produttore e segui le istruzioni.

Se non funziona, prova a disinstallare il driver audio: apri Gestione dispositivi, fai clic con il pulsante destro (o tieni premuto) sul driver audio e seleziona Disinstalla. Riavvia il dispositivo. Windows tenterà di reinstallare il driver.

Se non funziona, prova a usare il driver audio generico fornito con Windows. Ecco come: in Gestione dispositivi fai clic con il pulsante destro sul driver audio (o tienilo premuto) > Aggiornamento software driver > Cerca il software del driver nel computer > Scegli manualmente da un elenco di driver di dispositivo nel computer, seleziona Dispositivo High Definition Audio, seleziona Avanti e segui le istruzioni.

• Controlla i collegamenti di altoparlanti e cuffie per assicurarti che non ci siano cavi lenti o di non avere usato il jack sbagliato.• Controlla i livelli di alimentazione e volume, quindi prova ad alzare tutti i controlli del volume.• Alcuni altoparlanti e app hanno controlli del volume specifici e potresti doverli controllare tutti.• Prova a eseguire la connessione usando una porta USB diversa.• Ricordati, inoltre, che è probabile che gli altoparlanti non funzionino quando sono collegate le cuffie.

Se le soluzioni nelle altre schede non funzionano, prova con lo strumento di risoluzione dei problemi audio. Ecco il link diretto per scaricarlo: http://download.microsoft.com/download/F/E/7/FE74974A-9029-41A0-9EB2-9CCE3FC20B99/onlineaudiodiagnostic.diagcab Se ti connetti a un dispositivo audio tramite USB o HDMI, potrebbe essere necessario impostare tale dispositivo come predefinito.
Apri Start, immetti Suono, seleziona la voce nell’elenco dei risultati, nella scheda Riproduzione seleziona un dispositivo e quindi Impostazione predefinita. (

Disattivare i miglioramenti audioProvare diversi formati audioVale per Windows 10 Esegui questa procedura

:• Vai a Start, immetti Audio e seleziona Pannello di controllo Audio nell’elenco dei risultati.• Nella scheda Riproduzione fai clic con il pulsante destro del mouse (o tieni premuto) su Dispositivo predefinito e seleziona Proprietà.• Nella scheda Miglioramenti seleziona la casella di controllo Disattiva tutti i miglioramenti e prova a usare il dispositivo audio.• Se questa soluzione non funziona, seleziona Annulla e nella scheda Riproduzione seleziona un altro dispositivo predefinito (se disponibile), seleziona la casella di controllo Disattiva tutti i miglioramenti e prova di nuovo a riprodurre l’audio. Esegui questa operazione per ogni dispositivo predefinito.

Provare diversi formati audio

• Vai a Start, immetti Audio e seleziona Pannello di controllo Audio nell’elenco dei risultati.• Nella scheda Riproduzione fai clic con il pulsante destro del mouse (o tieni premuto) su Dispositivo predefinito e quindi seleziona Proprietà.• Nella scheda Avanzate, in Formato predefinito, modifica l’impostazione e quindi verifica nuovamente il dispositivo audio. Se il problema persiste, prova a modificare di nuovo l’impostazione.

Accessibilità, Aggiornamenti, Procedure, Tecnologia

WINDOWS 10: come rimuovere password

Tempo di lettura: 2 minuti

Prima di indicarti quali passaggi eseguire per riuscire a rimuovere password Windows 10 è bene però che tu sappia alcune cose. A partire da Windows 8 Microsoft ha deciso di integrare l’utilizzo degli account utente Windows con tutti gli account Microsoft online. In tal modo è possibile mantenere perfettamente sincronizzati nel cloud i dati e le impostazioni. Tuttavia se è proprio questo il motivo che ti spinge a voler rimuovere password Windows 10, magari perché quella collegata al tuo account Microsoft risulta troppo lunga da digitare e difficile da ricordare, ti suggerisco di valutare innanzitutto l’utilizzo di un PIN numerico (come quelli che solitamente vengono impiegati per sbloccare l’accesso alle SIM dei cellulari) oppure quello di una password grafica (una password costituita da un’immagine a scelta e da alcuni gesti da associare). Qualora poi la cosa non dovesse piacerti potrai sempre e comunque procedere andando a rimuovere password Windows 10.
Rimuovere password Windows 10 – PIN numerico e password grafica
Per attivare un PIN numerico o per configurare una password grafica in sostituzione della password su Windows 10 la prima cosa che devi fare è quella di fare clic sull’apposito campo di ricerca collocato in basso a destra accanto al pulsante Start e di digitare il termine impostazioni. Successivamente fai clic sull’icona di Impostazioni che compare fra i risultati della ricerca.
Screenshot di Windows 10
Rimuovere password Windows 10 – Procedura standard
Screenshot di Windows 10
Nella nuova finestra seleziona, utilizzando il tasto sinistro del mouse o del trackpad, il tuo account utente nel riquadro collocato sotto la voce Utenti per il computer: dopodiché togli la spunta dalla casella collocata accanto alla voce Per utilizzare questo computer è necessario che l’utente immetta il nome e la password. Adesso fai clic prima sul pulsante Applica, collocato in basso, e poi anche sul pulsante OK, in modo tale da confermare ed applicare le modifiche.
Screenshot di Windows 10
Screenshot di Windows 10
Per finire e dunque per portare a termine la procedura mediante cui rimuovere password Windows 10 digita per l’ultima volta la password attualmente in uso sul tuo PC compilando i campi password: e conferma password: annessi alla nuova finestra visualizzata dopodiché fai clic su OK.
Screenshot di Windows 10
Se invece sul tuo PC utilizzi un account locale non collegato ad un account Microsoft puoi rimuovere password Windows 10 anche in un altro modo. Innanzitutto pigia sul campo di ricerca collocato accanto al pulsante Start sulla barra delle applicazioni dopodiché digita opzioni di accesso e fai clic sul primo risultato che ti viene mostrato. Nella nuova finestra che a questo punto andrà ad aprirsi sul desktop fai clic sul pulsante Modifica presente sotto la voce Password, sulla destra. Digita quindi la password attualmente in suo nel campo vuoto collocato accanto alla scritta Password corrente e poi fai clic sul pulsante Avanti. Nella nuova schermata visualizzata lascia vuoti i campi presenti accanto alle voci Nuova password, Immetti di nuovo la password e Suggerimento password e poi fai clic sul pulsante Avanti collocato in basso. Per finire pigia sul pulsante Fine in modo tale da confermare ed applicare le modifiche apportate.

Accessibilità, Procedure, Tecnologia

IMPORTAZIONE ED ESPORTAZIONE DA WINDOWS LIVE MAIL O WINDOWS MAIL A MOZILLA THUNDERBIRD

Tempo di lettura: 2 minuti

Passare da Windows Mail o Windows Live Mail a ThunderbirdWindows Mail è il client di posta predefinito incluso in Windows Vista. Windows Live Mail è il client di posta elettronica in bundle con Windows Live Essentials. Entrambi i programmi client email memorizzano nel formato di file .eml. Al fine di esportare i messaggi da Windows Mail o Windows Live Mail a Thunderbird, è necessario esportare i messaggi dall’applicazione di Windows e importarli in Thunderbird. Un metodo simile è necessario per esportare i contatti da Windows Mail o Windows Live Mail a Thunderbird.Per trovare la posizione dei file di posta elettronica in Windows Mail o Windows Live Mail, andare in Strumenti> Archivia cartella Opzioni> Avanzate> Manutenzione>.Importazione di Windows Mail messaggiImportazione di Windows Mail (file .eml) in Thunderbird vi è questa possibilità attivando l’ add-on Tools importexport. Scaricare e installare l’add-on per trasferire i messaggi di Windows Live Mail a Thunderbird.1. Esportare i messaggi da Windows Mail in formato .eml.2. In Thunderbird, andare in Strumenti> ImportExport> Importa tutti i messaggi da una directory> anche dalle sue sottodirectory.3. Passare alla cartella dei file .eml. La posizione di default per Windows Live Mail è C: \ Utenti \ <nomeutente> \ AppData \ Local \ Microsoft \ Windows Live Mail (o \ Windows Mail) .NOTA: Per essere in grado di vedere la cartella “App dati” è necessario modificare Opzioni cartella per “Mostra file nascosti, cartelle e unità”4. Fare clic su Apri. verranno importati i dati.Importazione di Windows Mail ContattiAl fine di importare i contatti di Windows in Thunderbird, è necessario esportare i contatti in un file di testo (formato .csv) e importare il file in Thunderbird. Vedere l’importazione, l’esportazione, o modificare il formato per l’articolo contatti a Microsoft.com per le istruzioni su come esportare i contatti in Windows 7.Dopo aver creato il file richiesto, è possibile importare i contatti utilizzando le istruzioni per l’importazione di Outlook 2007 contatti di seguito. Tuttavia, invece di scegliere Outlook nel passaggio 3, scegliere il file di testo (LDIF, .tab, .csv, .txt) e fare clic su Avanti. Nella finestra del file della rubrica Select che appare, selezionare separati da virgola (o tutti i file) nell’elenco a discesa in basso a destra, selezionare il file .csv appena creato, selezionarlo e fare clic su Apri.Nella finestra Importa rubrica che viene visualizzata, utilizzare i pulsanti Sposta su e Sposta giù per abbinare i campi della rubrica a sinistra per i dati corretti per l’importazione a destra, e deselezionare gli elementi non si vuole importare. Quando hai finito, fare clic su OK. I contatti dovrebbero ora essere importati e pronti per l’uso in Thunderbird.Si noti che se si hanno problemi di importazione dei campi a (come quando tutti i dati del record da importare si presenta all’interno della prima fila campo quando all’interno della finestra Import Address Book), questo è probabilmente il risultato di un file .csv esportato contenente un punto e virgola al posto di virgole, o viceversa. Questo di solito accade perché il separatore nelle impostazioni internazionali di Windows non corrisponde a quello per il locale Thunderbird, per esempio durante l’esportazione di un file .csv utilizzando una versione inglese di Windows e cercare di importarlo in una versione non inglese di Thunderbird. In questo caso, si dovrebbe fare la partita separatore di elenco nelle impostazioni regionali prima di esportare il file .csv, o si potrebbe modificare il file .csv già esportato utilizzando un editor di testo e sostituire tutti i punti e virgola da virgole (o viceversa), e riprovare la fase di importazione.

Aggiornamenti, Juventus, Notizie

JUVENTUS NEWS TUTTE LE NOTIZIE SULLA JUVENTUS DALLE 10:00 ALLE 17:00 DI GIOVEDì 29 MARZO 2018 (tutte quele del dì appena trascorso)

Tempo di lettura: 6 minuti

PARTITE
CLUB
FANS
ALLIANZ STADIUM & JUVENTUS MUSEUM
MEMBERSHIP
BIGLIETTI
SHOP
<
Home/
News/
Latest News/
Che settimana allo Juventus Museum!
29.03.2018 10:00 – in: Stadium & Museum
Che settimana allo Juventus Museum!
Condividi con: 132
Da sabato 31 marzo inizia un periodo da non perdere!
Arriva una Pasqua e una settimana da vivere tutti insieme: due grandi match sono in programma, tantissimi tifosi sono attesi all’Allianz Stadium e lo Juventus Museum è pronto per accoglierli.
Da sabato 31 marzo a domenica 8 aprile il Museo bianconero osserverà quindi gli orari di apertura festivi, vale a dire dalle 10.30 alle 19.30, e potenzierà il programma degli Stadium Tour.
Per la precisione, saranno 12 i tour in partenza il 31 marzo (dalle 13 alle 16.30), 13 il giorno dopo, festività di Pasqua (dalle 11 alle 18). Il 2 aprile, giorno di Pasquetta e vigilia di Juventus-Real Madrid, sono 10 gli Stadium Tour in partenza dalle 11 alle 16.30, mentre il giorno della gara di Coppa i gruppi che visiteranno l’Allianz Stadium saranno 12, dalle 13 alle 16.30.
Mercoledì, giovedì e venerdì, come anticipato, il Museum effettuerà gli orari di apertura festivi e organizzerà 11 Stadium tour al giorno.
Non è finita: il 31 marzo partiranno due Juventus City Tour, alle 13 e alle 16, mentre nei due giorni seguenti gli orari di partenza saranno le 11 e le 14; inoltre non dimenticate la grande opportunità di vivere un’esperienza immersiva a tinte bianconere nella Virtual Room e fare un tuffo in una storia lunga 120 anni grazie alla mostra, curata da Walter Veltroni “Black&White Times”, prorogata fino al 16 aprile.
Last, but not least: il 7 aprile, sabato prossimo, lo Juventus Museum aderirà all’iniziativa promossa da Abbonamento Musei Torino e Piemonte dal titolo “Disegniamo l’arte”, e sarà un pomeriggio divertentissimo, dedicato ai bambini ei ai nostri Junior Member.

PARTITECLUBFANSALLIANZ STADIUM & JUVENTUS MUSEUMMEMBERSHIPBIGLIETTISHOP<Home/News/Latest News/Finale TIM Cup, via alla vendita riservata Member!29.03.2018 11:00 – in: Coppa ItaliaFinale TIM Cup, via alla vendita riservata Member!Condividi con: 132Dal 29 marzo al 2 aprile potranno acquistare i biglietti i tifosi che aderiscono al progetto Juventus MembershipManca poco più di un mese e cresce l’attesa per la Finale di TIM Cup: a Roma, il 9 maggio prossimo, la Juve sarà chiamata, ancora una volta, a difendere contro il Milan il titolo che detiene da ormai 3 edizioni.Inizia quindi la fase di vendita riservata, per i Juventus Member, con questo calendario: nella giornata di oggi, 29 marzo, fino alle 23.59, potranno acquistare i tagliandi solamente i J1897 Member; dalle 12 di domani, 30 marzo, fino alle 23.59 del 2 aprile biglietterie aperte anche ai Black&White Member.Info, canali di vendita e prezzi: cliccare qui

www.juventus.com/it/tickets/prices-and-purchasing/coppa-italia/2017/8-juventus-vs-milan/preemption-sale/.

PARTITECLUBFANSALLIANZ STADIUM & JUVENTUS MUSEUMMEMBERSHIPBIGLIETTISHOP<Home/News/Latest News/L’agenda del weekend del settore giovanile29.03.2018 12:07 – in: Settore GiovanileL’agenda del weekend del settore giovanileCondividi con: 132Gli Impegni #JuventusYouth nel fine settimana di PasquaSi avvicina un fine settimana festivo, ma non per i nostri ragazzi, impegnati nei prossimi giorni in tornei e gare di campionato. Ecco il calendario, Under per Under. Vi ricordiamo, come sempre, che potete seguire i nostri ragazzi sul canale Twitter ufficiale del Settore Giovanile, @JuventusFcYouth.PRIMAVERA (Dal Canto)Campionato: Juventus-Milan, campo “Ale&Ricky”, sabato 31 ore 13UNDER 17 (Pedone)ABN-AMRO Cup – Amsterdam – Vs Siviglia, Anderlecht, J League – dal 31 marzo al 2 aprileUNDER 16 (Barone)Torneo “Maggioni Righi” – Borgaro Torinese, 30 marzo-2 aprile – vs Borgaro, Dinamo Kiev, TottenhamUNDER 15 (Bovo)Torneo “We Love Football” – Bologna – vs Genk, Sassuolo, Palmeiras – dal 28 marzo al 2 aprileUNDER 14 (Panzanaro)”Tournoi sans Frontieres” – Sens (Francia) – dal 30 marzo al 2 aprile – vs Olympique Marsiglia, Nantes, Odense, Grand SenonoaisUNDER 14 (Spugna)Torneo “Ametis” dal 27 marzo al 1 aprile – vs Pertusa, Chieri, Charvensod UNDER 13 (Moschini)Torneo “Margine Coperta – Massa e Cozzile (PT) – dal 30 marzo al 2 aprile – vs Colorado Peaks, Pistoiese, Empoli, Livorno, SpeziaUNDER 13 (Valenti)Torneo Italo-tedesco 2018 – vs Bayern Monaco, Lipsia, Borussia Dortmund, Roma, Napoli, Atalanta – Durrlewangstrasse – Stoccarda (Germania) – dal 30 marzo al 1 aprileUNDER 12 (Sacchini)Mundialito – Spagna – fino al 1 aprileUNDER 12 (Beltramelli)Memorial “Comparato” – Cairo Montenotte (SV) – sabato 31 e domenica 1 – vs Cairese – Ceriale – James – Genoa – Savona – Torino – SampdoriaUNDER 11 (Marchio)Torneo “Alpi Apuane” – Forte dei Marmi – dal 30 marzo al 2 aprileUNDER 11 (Magri)Mini Mondial Orvault – Nantes, Francia, dal 29 marzo al 1 aprileTorneo Pro Settimo Eureka – Settimo Torinese, dal 30 marzo al 1 aprile – vs Pro Settimo Eureka – + da definireUNDER 10 (Perri)Algarve Youth Cup – Portogallo – dal 25 marzo al 1 aprile Torneo “Città di Crema” – 2 aprile – vs Brescia/Chievo + da def.Torneo Lucento – Torino – dal 31 marzo al 2 aprileUNDER 10 (Calcia)The Haugue U10 Tournament – Ado Den Haag (Olanda) – dal 30 marzo al 1 aprile Torneo Lucento – Torino – fino al 29 marzoUNDER 9 (Saporito)The Haugue U10 Tournament – Ado Den Haag (Olanda) – dal 30 marzo al 1 aprile UNDER 9 (Cucciniello)Torneo “Pasqua ad Ischia” – dal 28 al 30 marzoTorneo “Tatain” – Sarzana – vs Honved – Pesaro – Pro Sesto – Sarzana – Torino – Spezia – Roma – Empoli – 31 marzo e 1 aprileUNDER 8 (Battaglia)Torneo “Soccer Cup Segato Viola” – Reggio Calabria – Dal 30 marzo al 1 aprile Torneo Lucento – Torino – fino al 29 marzoUNDER 8 (Comito)Torneo Lucento – Torino – dal 31 marzo al 1 aprileLE UNDER FEMMINILIPRIMAVERA (Diana)Triangolare con Riozzese e Maryland ODP – Cerro al Lambro, Frazione Riozzo (Mi) – 30 marzoUNDER 15 (Pini)Quandrangolare con Riozzese – Mozzanica e Virginia Academy – Cerro al Lambro, Frazione Riozzo (Mi) – 30 marzoTest match – Juve-Genoa – JTC – 2 aprile, ore 12.30UNDER 14 (Vood)Test match – Juve-Genoa – JTC – 2 aprile, ore 11UNDER 13 (Gregori)Torneo Ravenna Women Cup 2018 – 31 marzo – Fosso Ghiaia (Ravenna) vs Sampdoria, Roskild Pide FoldboldTest Match: Juve-Olympique Lione – JTC – 31 marzo ore 16UNDER 12 (Pini)Test Match: Juve-Olympique Lione – JTC – 31 marzo ore 15UNDER 11 (Ulderici)Test Match: Juve-Olympique Lione – JTC – 31 marzo ore 17UNDER 10 (Crivello)Test Match: Juve-Olympique Lione – JTC – 31 marzo ore 17

PARTITECLUBFANSALLIANZ STADIUM & JUVENTUS MUSEUMMEMBERSHIPBIGLIETTISHOP<Home/News/Latest News/Gianluigi Buffon è LIVE su Facebook!29.03.2018 14:00 – in: EventiGianluigi Buffon è LIVE su Facebook!Condividi con: 132Il Numero 1 partecipa a una diretta FB sul nostro canale ufficiale e su quello della Champions League!Una diretta Facebook interamente dedicata al Capitano. Domani, Gianluigi Buffon è il protagonista di un inedito Facebook Live, organizzato da UEFA dal JTC di Vinovo, che viene trasmesso sulle nostre pagine Facebook ufficiali, in italiano e in inglese, nonchè dal canale ufficiale della UEFA Champions League.Super Gigi si cimenterà in un divertente quiz, ovviamente a tema UCL, dopodichè risponderà alle domande dei tifosi.Curiosi? Seguite la nostra pagina Facebook e guardate il video!https://www.facebook.com/Juventusfcita/videos/1750307595016035/

PARTITECLUBFANSALLIANZ STADIUM & JUVENTUS MUSEUMMEMBERSHIPBIGLIETTISHOP<Home/News/Latest News/Radar puntati sul Milan29.03.2018 15:30 – in: Serie ARadar puntati sul MilanCondividi con: 132Giornata di tattica oggi al JTC. Domani rifinitura e conferenza stampaAntivigilia di campionato, oggi a Vinovo. Il gruppo, ritrovatosi al mattino, ha lavorato intensamente con attenzione alla tattica, per preparare nel migliore nei modi la sfida di sabato sera contro il Milan.Oltre a Chiellini, aggregatosi ieri al gruppo, oggi si è allenato con la squadra anche Juan Cuadrado.Lavoro personalizzato, invece, per Bernardeschi e Alex Sandro. Domani, sarà giornata di rifinitura, nel pomeriggio al JTC e come sempre, Mister Allegri introdurrà i temi di Juventus-Milan in conferenza stampa. L’appuntamento è fissato per le 12, al Media Center di Vinovo.Potrete seguire live il Mister collegandovi su Juventus Tv (canale 212 di Sky), o in streaming su Facebook e su Juventus.com

PARTITECLUBFANSALLIANZ STADIUM & JUVENTUS MUSEUMMEMBERSHIPBIGLIETTISHOP<Home/News/Latest News/Barzagli: «Milan e Real, sfide da non sbagliare»29.03.2018 17:00 – in: Serie ABarzagli: «Milan e Real, sfide da non sbagliare»Condividi con: 132Il difensore bianconero: «Ora però testa solo al Milan: vincere è importante sia per il Campionato che per arrivare carichi alla Champions League»E’ un ritorno alle gare da batticuore, quello che attende la Juve dopo la sosta per gli impegni delle Nazionali: in pochi giorni, a Torino, arrivano due grandi del calcio, il Milan e il Real Madrid. Come si avvicina la squadra a questo doppio fondamentale appuntamento? Ha risposto oggi Andrea Barzagli, uno che di grandi sfide se ne intende, e non poco: «L’errore più grande che potremmo fare – spiega – Sarebbe quello di pensare al Real Madrid. La sfida con il Milan è importantissima, sia noi che loro abbiamo grossi obiettivi da raggiungere, e sarà una partita molto difficile». Obiettivo che, per la Juve, è lo Scudetto: «Il Napoli non molla, sta facendo un grandissimo campionato: non avrei pensato che la sfida diretta di aprile sarebbe stata decisiva, e invece molto probabilmente sarà così. Ma affinchè sia così, non bisogna perdere punti, partendo da sabato».CHE MILAN SI ASPETTA ANDREA?«Una squadra forte, che è cresciuta molto, lavorando molto sulla corsa e sulla qualità dei singoli: a dire il vero ero stupito per il loro inizio di stagione. Adesso però vanno forte e si nota anche la mano del Mister Gattuso. Quindi massima attenzione».MOMENTO CRUCIALE«Le due sfide in arrivo sono di quelle che si presentano da sole e che senz’altro decideranno molto, pensando ai nostri obiettivi. Vincere sabato è quindi importante, non solo in prospettiva campionato, ma anche per arrivare martedì a giocare con entusiasmoancora maggiore. In altre parole, quelle contro Milan e Real sono due partite da non sbagliare assolutamente, ma siamo grandi ed esperti, abituati a disputare in poco tempo sfide così delicate. Voglia di rivincita con il Real Madrid? No, semmai una grande voglia di continuare a perseguire i nostri obiettivi».