Aggiornamenti, Mondo, Notizie

MONDO: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI: Migranti: marea umana contro Trump 700 manifestazioni nel mondo per tenere le famiglie unite

DELLE 23:26

DI SABATO 30 GIUGNO 2018

WASHINGTON, 30 GIU – Un fiume di persone a Washington. Una marea umana a Boston, Chicago, New York, Los Angeles, Portland in Oregon. Da est a Ovest. Da nord a sud. Fino in Texas, a ridosso della frontiera fra Usa e Messico. Al grido di “Famiglie Unite” un’ondata di proteste ha percorso gli Stati Uniti, per scandire il fermo ‘No’ alla ‘tolleranza zero’ voluta dall’amministrazione Trump in tema di immigrazione e scandire il suo slogan: ‘Migranti qui siete i benvenuti’.
Al centro della mobilitazione, partita dalla capitale, l’appello accorato alla riunificazione delle famiglie di migranti separate al confine: i cartelli sono espliciti come la piazza ha abituato fin dall’indomani dell’insediamento di Donald Trump alla Casa Bianca. Ma questa volta l’immagine di bambole rinchiuse in gabbie tocca nel profondo una opinione pubblica che da giorni fa sentire la sua voce con focolai di proteste.

Annunci
Aggiornamenti, Calcio, Notizie

CALCIO: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI: Cavani ko, spero sia nulla di serio ‘Attendo visite e sono strafelice per vittoria. Sogno continua’

DELLE 22:48

DI SABATO 30 GIUGNO 2018

“Ho sentito una ‘pizzicata’ al polpaccio sinistro e ho capito subito che non potevo continuare.
Ora Dio voglia che non sia nulla di serio”. Così, nel dopopartita di Sochi, Edinson Cavani, match winner contro il Portogallo ma costretto a uscire al 29′ st, sorretto da Ronaldo, per infortunio. Si teme qualcosa di serio, ma Cavani dice “non sono un medico, e quindi bisogna attendere l’esito delle visite.
Spero di poter continuare a giocare assieme ai miei compagni”.
Il Matador preferisce sottolineare la gioia per questa vittoria: “sono strafelice per la vittoria di oggi – dice -, è un’emozione che non riesco a descrivere. Immagino come sia felice la gente in Uruguay e non desidero altro che continuare a sognare”.

Aggiornamenti, Cronaca, Notizie

CRONACA: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI: Open Arms sbarcherà a Barcellona Sindaca Colau, non vogliamo essere complici di Salvini

DELLE 22:42

DI SABATO 30 GIUGNO 2018

Il governo spagnolo ha autorizzato la nave Open Arms, con i 60 migranti salvati oggi davanti alla Libia, a sbarcare a Barcellona. Da quando è avvenuto il salvataggio, la nave era in attesa dell’autorizzazione per attraccare in un porto europeo e si aspettava che la Spagna, e in particolare Barcellona, aprisse il suo porto. Il sindaco di Barcellona, Ada Colau, ha twittato questo pomeriggio che la città è pronta a ricevere la nave. “Chiediamo a Pedro Sánchez di permetterci di salvare vite umane, non vogliamo essere complici delle politiche di morte di Matteo Salvini”, ha scritto. Oggi il ministro dell’intero italiano aveva commentato l’operazione di salvataggio della Open Arms affermando: “si scordino di arrivare in un porto italiano”.

Aggiornamenti, Mondo, Notizie

MONDO: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI: Trump ‘pubblicizza’ libro ex portavoce Scritto “con cuore e competenza. Ottimo, compratelo!”

DELLE 22:37

DI SABATO 30 GIUGNO 2018

WASHINGTON, 30 GIU – Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, si fa ‘sponsor’ di un libro in uscita scritto dal suo ex portavoce Sean Spicer, lo giudica “ottimo” e invita a leggerlo. “Un mio amico e un uomo che ha davvero visto la politica e la vita come pochi altri potranno mai, Sean Spicer, ha scritto un ottimo nuovo libro ‘The Briefing: Politics, the Press and the President'”, ha scritto Trump su Twitter, “E’ una storia raccontata sia col cuore sia con la competenza. Ottimo, compratelo!”.

Aggiornamenti, Calcio, Notizie

CALCIO: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI: Mondiali: l’Uruguay nei quarti di finale Portogallo battuto 2-1 con doppietta di Cavani, ora la Francia

DELLE 22:15

DI SABATO 30 GIUGNO 2018

L’Uruguay ha battuto 2-1 il Portogallo con una doppietta di Cavani e si è qualificato ai quarti del Mondiale, al termine della partita degli ottavi giocata a Sochi. Spettacolare partita dell’attaccante del Psg, a segno di testa al 7′ del primo tempo – su un bel cross di Suarez – e con un gran destro a giro al 17′ della ripresa. Tra le due reti del ‘Matador’ il momentaneo pareggio portoghese lo aveva firmato Pepe al 10′ del secondo tempo. Cavani è però dovuto uscire ad un quarto d’ora dal termine, apparentemente per un infortunio muscolare. L’Uruguay venerdì 6 luglio affronterà la Francia che nel pomeriggio ha eliminato l’Argentina. Dopo Leo Messi anche Cristiano Ronaldo torna a casa in anticipo.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie

CALCIO: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI: CALCIO MERCATO: Napoli sogna Benzema, Milan non molla Falcao Fiorentina insiste per Pjaca, Lazio su Luan se parte Anderson

DELLE 22:10

DI SABATO 30 GIUGNO 2018

Nel giorno in cui il Real Madrid ‘blinda’ CRISTIANO RONALDO, non concedendo sconti sulla clausola rescissoria che rimane fissata alla fantascientifica cifra di un miliardo di euro, in Italia l’Inter ufficializza POLITANO. Ma anche da queste parti tiene banco il Real, che continua a non alzare l’offerta alla Roma per ALISSON, che è stata di una sessantina di milioni (il Chelsea sarebbe pronto a pagarne 70), e potrebbe sedersi a trattare con il Napoli per BENZEMA. E’ infatti l’attaccante francese il colpo grosso che hanno in mente De Laurentiis ed Ancelotti. Florentino Perez, che sogna sempre il laziale MILINKOVIC SAVIC (sul quale è tornata con forza la Juve), non lo cede per meno di 50 milioni. Il vero ostacolo per il Napoli è l’ingaggio percepito dal francese, che con i bonus supera gli otto milioni annui. Ma per il Napoli, che prima o poi sul mercato deve cominciare a fare sul serio, girano anche i nomi di due giocatori del Bayern, dove Ancelotti ha avuto modo di apprezzarli: BOATENG e VIDAL.

In Italia continua a muoversi la Juventus, che potrebbe riprendersi MORATA (lo spagnolo insiste per tornare) nell’ambito della trattativa che potrebbe portare HIGUAIN e RUGANI al Chelsea. Ma prima i collaboratori di Abramovich dovrebbero definire una volta per tutte la situazione del tecnico, scegliendo tra la conferma di Conte e l’arrivo di Sarri. In Spagna scrivono anche che La Juve è su DIGNE, ex romanista che potrebbe lasciare il Barcellona. In casa ‘blaugrana’ c’è anche quell’ALEIX VIDAL che scalpita perché vuole giocare di più ed è l’obiettivo del d.s. romanista Monchi nel caso FLORENZI non rinnovi il contratto in scadenza tra un anno e decida di accettare la corte dell’Inter. Il dirigente di Trigoria lavora anche per cedere BRUNO PERES, che però accetta solo destinazione brasiliane, e LEANDRO PERES, cercato dal Frosinone ma che ha un ingaggio troppo alto per la casse ciociare.

Il Milan è alle prese con i problemi societari, ma non può tralasciare il mercato. Siviglia e Atletico Madrid si sarebbero fatti avanti per KALINIC, e ora bisogna trovare un accordo: la richiesta per il croato è di 20 milioni. A quel punto, nei piani del d.s. Mirabelli, partirebbe anche ANDRE’ SILVA destinazione Monaco, da dove arriverebbe FALCAO. Ma anche qui c’è un problema relativo all’ingaggio, troppo alto, del ‘Tigre’ colombiano. La Fiorentina ha preso dal Tolosa il portiere LAFONT, e ora punta su PASALIC e PJACA.

La Lazio tratta sempre con il Bruges per l’attaccante WESLEY, mentre dal Brasile arrivano voci su un presunto interessamento dei biancocelesti per due giocatori del Santos, il difensore LUCAS VERISSIMO (cercato anche dal Torino) e il ‘regista’ LUCAS LIMA. In realtà il vero obiettivo del ds Tare è LUAN del Gremio, ritenuto l’ideale sostituto di FELIPE ANDERSON nel caso questi vada al West Ham. Gli inglesi continuano a chiederlo ma non per i 45 milioni chiesti da Lotito, che agli Hammers potrebbe cedere anche LUKAKU.

Aggiornamenti, Notizie, Sport

SPORT: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

DALLE 16:52 ALLE 22:03

DI SABATO 30 GIUGNO 2018

F1:Vettel fiducioso ‘ottime possibilità’
Tedesco Ferrari: ‘Avevamo qualcosa in più da tirare fuori”

ROMA30 giugno 2018 16:52

– ROMA, 30 GIU – “Non è stato facile mettere insieme il giro. Ho fatto un errore alla prima uscita e ho dovuto trovare la concentrazione”. Sebastian Vettel si prende la terza posizione sulla griglia di partenza del Gp d’Austria e aspetta la gara per poter far meglio. ”Avevamo qualcosa in più da tirare fuori – aggiunge il pilota tedesco della Ferrari – ma non ce l’ho fatta durante il giro. Congratulazioni a Valtteri che ha fatto due buoni giri, comunque domani abbiamo delle ottime possibilità”.
F1 Austria: Hamilton,secondo posto buonoBottas: “Sapevo di avere ancora qualcosa in più all’ultimo giro”

ROMA30 giugno 201818:31

– ROMA, 30 GIU – “Non male, sono contento. Valtteri ha disputato un primo giro incredibile, mentre io ho commesso un errore. Posso dirmi contento del secondo tentativo, ottimo risultato per il team e Valtteri se lo meritava”. Lewis Hamilton si complimenta con il compagno di squadra per la pole nel Gp d’Austria di F1. E Bottas racconta così la propria qualifica: “Durante tutto il week-end abbiamo compiuto un bel progresso con il set-up. Abbiamo visto gli sviluppi, abbiamo bilanciato la macchina, che è andata benissimo. Nell’ultimo giro sapevo di avere ancora qualcosa in più e quei millesimi sono stati fondamentali. Spero di partire bene e non avere problemi alla prima curva, per puntare alla vittoria. Ho più fame di tutti gli altri, qui, sulla griglia, e voglio vincere”.
Ostacola Sainz in Q2,Vettel da 3/o a 6/oTedesco Ferrari: ‘team non mi ha avvisato arrivo Renault’

ROMA30 giugno 201818:41

– ROMA, 30 GIU – Costerà tre posizioni sulla griglia di partenza a Sebastian Vettel l’aver ostacolato la Renault di Carlos Sainz nel giro di lancio della Q2 nelle qualifiche del Gp di Austria. Il pilota tedesco 3° a fine qualifica, scivola al sesto posto dopo la penalizzazione (3 posti in griglia e 1 punto patente). La Ferrari di Kimi Raikkonen parte terza, mentre al quarto posto sale quindi la Red Bull di Verstappen che precede la Haas di Grosjean, quinto in griglia. ”Normalmente il team mi avvisa via radio, questa volta non è accaduto. Probabilmente non se ne son accorti neanche loro, mi dispiace per Carlos: chiaramente andrò a parlare con lui, non c’era certo l’intenzione di rallentarlo”.
Auto: la Trento Bondone scalda i motoriDifficili e selettivi 17,3 Km gara 5/o round Civm

ROMA30 giugno 201818:43

– ROMA, 30 GIU – La 68^ Trento – Bondone si è rivelata impegnativa e selettiva sin dalle due manche di ricognizione che si sono svolte oggi sui 17,3 Km di tracciato della gara organizzata dalla Scuderia Trentina. Scatterà alle 10 di domani, domenica 1 luglio, a delineare la classifica del 5° round del Campionato Italiano Velocità Montagna, sarà un’unica salita sull’impegnativo tracciato con la sua interminabile sequenza di tornanti. Ottimi riscontri già i prova per i piloti italiani nel confronto con i maggiori pretendenti alla FIA International Hill Climb Cup. Sul tracciato di casa il miglior riscontro è stato quello ottenuto da Christian Merli sulla Osella FA 30 Zytek LRM ufficiale, con cui il driver del Team Blue City e portacolori Vimotorsport ha constatato le insidie del percorso ed ora vuole modificare qualche particolare d’assetto e risolvere qualche noia riscontrata ai freni, per rendere la prototipo monoposto di gruppo E2SS più aggressiva e puntare al successo ma anche al primato cronometrico

Basket:Scariolo’è vero,Toronto mi vuole’Dovrebbe fare assistente coach Nurse.’Non facile ma dico magari’

ROMA30 giugno 201819:17

– ROMA, 30 GIU – Sergio Scariolo, attuale ct della nazionale spagnola, conferma quanto scritto dal giornale sportivo di Madrid ‘As’: i Toronto Raptors gli hanno fatto un’offerta affinché diventi l’assistente dell’head coach Nick Nurse. “E’ vero che mi hanno fatto questa proposta – dice Scariolo – e ne discuteremo la settimana prossima. Vedremo se tutti i dettagli andranno al loro posto, e non sarà facile perché tutte le parti coinvolte devono essere d’accordo. Però da parte mia dico ‘magari’. In Nba si gioca tutti i giorni, tanti giocatori progrediscono giorno dopo giorno e c’è tantissima adrenalina”.
Federer e Nadal, Wimbledon prepara sfida dei n.1Svizzero favorito: record di azzurri, Fognini e Cecchinato i big

LONDRA30 giugno 201819:52

Innovazione nel segno della tradizione, al via lunedì la 132/esima edizione dei Championships, l’annuale appuntamento sull’erba dell’All England Club, da quest’anno ancora più verde. Non per una questione agronomo-botanica, bensì per le politica ecologiche introdotte dal circolo tennistico più esclusivo al mondo, che ha deciso di bandire le cannucce di plastica. Le due settimane di Wimbledon sono più di un evento sportivo, rappresentano un fenomeno di costume, un appuntamento mondano, un’occasione di socializzazione. Come confermato dai consumi dell’oltre mezzo milione di spettatori attesi: si prevede che verranno bevuti 320.000 bicchieri di Pimm’s, 29.000 bottiglie di champagne, gustati oltre 28.000 Kg di fragole. Come da tradizione, in un torneo sempre al passo con i tempi.
Che l’anno prossimo inaugurerà anche il secondo tetto retrattile dopo quello sul Centrale. Anche il Campo n.1 garantirà il gioco a prescindere dalle condizioni atmosferiche. Una preoccupazione assente quest’anno, considerata la canicola che attanaglia Londra: una calura destinata a rimanere per altri 15 giorni secondo i meteorologi di Sua maestà. Scontate le previsioni dei bookmakers che alla vigilia concordano nell’indicare l’otto volte re di Wimbledon, nonché campione uscente Roger Federer, come il grande favorito. Comodo l’esordio dello svizzero, contro il serbo Lajovic. Anche Rafa Nadal, due volte vincitore sui prati di SW19, ha pescato un sorteggio fortunato, contro l’israeliano Sela. Presenza record degli italiani in tabellone, saranno addirittura nove, come mai prima. Due dei quali inseriti tra le teste di serie: Fabio Fognini, 19esimo nel tabellone, farà il suo esordio contro il giapponese Taro Daniel, mentre Marco Cecchinato (29 del seeding), reduce dall’exploit al Roland Garros, è atteso dall’australiano Alex De Minaur. Se la rappresentanza maschile non è mai stata così folta, decisamente più limitata appare quella femminile, con una sola azzurra, Camila Giorgi, al via. Nel primo turno se la vedrà con la lettone Anastasija Sevastova, numero 21 del ranking mondiale.
Nel tabellone femminile, tra le favorite, occhi puntati su Maria Sharapova e Serena Williams, che rinnovano sull’erba la loro rivalità ultradecennale. La russa esordirà contro la connazionale Dietchenko, mentre sarà l’olandese Rus a battezzare Serena Williams, a cui gli organizzatori hanno concesso una testa di serie nonostante la classifica deficitaria.

Panziera migliora record Italia 100dorsoVeneta abbassa suo precedente primato: ‘Non me lo aspettavo’

ROMA30 giugno 201820:03

– ROMA, 30 GIU – Acuto di Margherita Panziera nei 100 dorso femminili al Settecolli di Roma. La nuotatrice di Montebelluna ha migliorato il suo primato italiano di specialità abbassando il tempo a 59”80. Il precedente primato, di 59”96, lo aveva stabilito la veneta il 12 aprile scorso ai Campionati Assoluti di Riccione. “Non me lo aspettavo un tempo del genere, mi sto concetrando su come sto nuotando più che sul tempo e questo sta funzionando. Tra un mese agli Europei speriamo di continuare con questo trend positivo”. E domani tenterà di afferrare il record italiano di 2’08″03 che appartiene ancora ad Alessia Filippi e che resiste dal 2009: “Speriamo di continuare così fino agli Europei – ha concluso la nuotatrice di Montebelluna – Il tempo di oggi nei 100 promette bene per i 200. Filippi è stata una colonna del nuoto italiano e io l’ho sempre ammirata. Battere il suo record sarebbe un onore per me, ma l’importante è andare bene”.
Giochi Mediterraneo:Italia al 1/o postoDecisivo oro del pugile Di Serio

ROMA30 giugno 201820:06

– ROMA, 30 GIU – L’Italia chiuderà i XVIII Giochi del Mediterraneo di Tarragona 2018 in testa al medagliere. Quando mancano poco più di 24 ore alla cerimonia di chiusura, la delegazione azzurra – che conta al momento 139 medaglie (49 ori, 48 argenti e 42 bronzi) – è aritmeticamente certa del primato grazie all’oro vinto dal pugile Raffaele Di Serio (-58 kg).
La Spagna, padrona di casa e diretta inseguitrice con 31 ori, infatti, non potrà agganciare gli azzurri dato che potenzialmente potrà vincere ancora 17 medaglie d’oro, non abbastanza per colmare il gap.
Per l’Italia si tratta della quarta vittoria consecutiva che conferma un dominio azzurro iniziato ad Almeria 2005 e proseguito a Pescara 2009 e Mersin 2013.
Ceccoli-Capolongo vincono Rally S.MarinoAl secondo posto Campedelli su Ford Fiesta R5

ROMA30 giugno 201820:42

– ROMA, 30 GIU – Doveva essere uno scontro impari, almeno nei pronostici della vigilia, tre i piloti del Campionato Italiano Rally Terra, destinati a giocare da comprimari, e quelli del Campionato Italiano Rally, che dovevano invece puntare ai posti di vertice. Ed invece, le cose sono andate in maniera completamente diversa con gli specialisti dei fondi sterrati che hanno fatto la gara. A festeggiare sul podio finale del 46°San Marino Rally, quinto appuntamento del Campionato Italiano Rally e terzo del Campionato Italiano Rally Terra organizzato dalla Federazione Automobilistica San Marinese, sono stati Daniele Ceccoli e Piercarlo Capolongo, con una Skoda Fabia R5 della PA Racing. Il sammarinese autore di una gara straordinaria, passato al comando della gara in via definitiva in apertura della seconda giornata, ha preceduto, di dodici secondi, l’unico sopravvissuto della pattuglia dei big del tricolore, Simone Campedelli insieme a Tania Canton a bordo della Ford Fiesta R5 Orange 1 Racing.
Giochi Mediterraneo: Italia boxe d’oroAzzurro batte nettamente croato Filipi, 5-0 verdetto unanime

TARRAGONA (SPAGNA)30 giugno 201821:33

Un altro oro dal pugilato per l’Italia impegnata ai Giochi del Mediterraneo. Lo ha vinto Aziz Mouhiidine nella categoria 91 kg ‘demolendo’ in finale il croato Toni Filipi, uno che aveva battuto, e anche chiaramente, Clemente Russo nelle ‘World Series of Boxing’.
Oggi Mouhiidine si è imposto per 5-0, quindi con decisione unanime, replicando così a Tarragona il successo che aveva conseguito agli Europei Under 22.
La boxe azzurra chiude quindi questi Giochi del Mediterraneo con gli ori di Mouhiidine e Di Serio, l’argento di Cavallaro e il bronzo di Cappai.
Motogp, Olanda, a Marquez le 3/e libereSecondo tempo a 1 millesimo per Vinales, terzo per Crutchlow

ROMA30 giugno 2018 16:52

– ROMA, 30 GIU – Marc Marquez è stato il più veloce nella terza sessione di prove libere in vista del gran premio di Motogp che si correrà domani sul circuito di Assen in Olanda.
Terze libere caratterizzate da un grandissimo equilibrio fra i piloti, inattesa delle qualifiche. Lo spagnolo della Honda ha infatti chiuso con il tempo di 1:33.141, precedendo l’altro spagnolo Maverick Vinales (Yamaha) di 1 solo millesimo, e il britannico Cal Crutchlow della Honda di sei millesimi. Quarto tempo per Valentino Rossi su Yamaha, a 47 millesimi da Marquez, poi Andrea Iannone su Suzuki a 62 millesimi. Soltanto sesto tempo per Jorge Lorenzo in sella alla Ducati, staccato di 446 millesimi.
Moto3,Bezzecchi vola in 3/e libere AssenSeguito da Canet e Suzuki, e poi da Bastianini e Dalla Porta

ROMA30 giugno 2018 17:00

– ROMA, 30 GIU – Marco Bezzecchi è stato il più veloce nella terza sessione di prove libere della Moto3, in vista del gp di Olanda che si corre domani sul circuito di Assen. In sella a una Ktm il 19enne pilota italiano, leader della classifica mondiale, ha fermato il cronometro sul tempo di 1:42.308, staccando di 347 millesimi lo spagnolo Aron Canet su Honda, e il giapponese Tatsuki Suzuki a499 millesimi. Buon quarto posto in queste terze libere per l’altro italiano Enea Bastianini, su Honda, che ha accusato un ritardo di 512 millesimi, seguito da un altro italiano, Lorenzo dalla Porta, anche lui su Honda,a 603 millesimi.
MotoGp: Marquez in pole, terzo Rossi. LA GRIGLIA DI PARTENZAQuarta la Ducati di Dovizioso davanti alla Suzuki di Rins

ROMA30 giugno 201820:16

Marc Marquez su Honda ha conquistato la pole position del Gran Premio d’Olanda ad Assen. Il leader del Mondiale spagnolo scatterà davanti all’altra Honda di Cal Crutcholow ed alla Yamaha di Valentino Rossi. Quarta la Ducati di Andrea Dovizioso davanti alla Suzuki di Alex Rins. Decima l’altra Ducati di Lorenzo, mentre è sesta la Yamaha di Vinales. Sul circuito di Assen partirà in sesta posizione la Yamaha di Maverick Vinales davanti all’Aprilia di Aleix Espargaro. Ottava la Yamaha di Johann Zarco che ha preceduto la Suzuki di Andrea Iannone.

Moto3: Olanda, Martin in poleTerzo Bulega, solo 8/o il leader della classifica Bezzecchi

ROMA30 giugno 201817:26

Sarà il pilota spagnolo della Honda Jorge Martin a partire dalla pole position in Moto3 nel gran premio di Olanda che si correrà sul circuito di Assen. Martin ha fatto il miglior tempo in 1:42.039, alle sue spalle secondo miglior tempo quello di Enea Bastianini staccato di 310 millesimi, anche lui in sella a una Honda, poi Nicolò Bulega su Ktm a 406 millesimi di secondo. Solo ottavo tempo per Marco Bezzecchi, a 725 millesimi da Martin; stamattina il leader della classifica iridata aveva fatto registrare il miglior tempo nella terza e ultima sessione di prove libere. Aron Canet partirà dalla seconda fila, per lui quarto tempo a 523 millesimi dal connazionale Martin.
Moto2, Bagnaia conquista la pole Schrotter e a Marini. Quarto tempo per Marquez

ROMA30 giugno 201819:46

Dopo essere stato il più veloce nelle terze libere, Francesco Bagnaia conquista la pole del gran premio che si correrà domani sul circuito di Assen in Olanda. Il pilota italiano e leader della classifica iridata, ha preceduto Schrotter e a Marini. Quarto tempo per Marquez

Aggiornamenti, Mondo, Notizie

MONDO: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

DALLE 15:39 ALLE 21:44

DI SABATO 30 GIUGNO 2018

India, suora accusa vescovo di stupro
Ma lui l’ha denunciata per tentativo di ricatto

NEW DELHI30 giugno 201815:39

La madre superiora di un convento di suore ha presentato presso un commissariato di polizia dello Stato meridionale indiano di Kerala una denuncia per violenze sessuali contro il vescovo cattolico Franco Mulakkal, responsabile della diocesi di Jalandhar, in Punjab. Lo riferisce oggi la tv News18.
Nella sua denuncia la religiosa, di cui per ragioni legali non è stata resa nota l’identità, ha sostenuto che il vescovo la convocò per discutere “importanti questioni” nel 2014 e che, allora e nei due anni successivi, ha abusato di lei 14 volte.
La polizia di Kuravilangad ha reso noto che il giorno precedente all’iniziativa della religiosa, il vescovo Mulakkal ha depositato in commissariato una denuncia in cui la accusa di tentativo di ricatto. Sulla vicenda, aggiunge l’emittente, è stata aperta un’inchiesta.
Egitto, slitta a luglio sentenza per 739C’è anche leader Fratelli musulmani. Rischiano la pena di morte

IL CAIRO30 giugno 201815:55

Sono state rinviate al 28 luglio le sentenze di un processo di massa in corso da due anni al Cairo per le violenze compiute durante lo sgombero della piazza Al-Rabaa della capitale egiziana il 14 agosto del 2013. Lo hanno riferito fonti giudiziarie al Cairo.
Gli imputati sono 739 e fra loro c’è anche Mohamed Badie, la Guida suprema dei Fratelli musulmani, il movimento messo al bando in Egitto in seguito a una deriva terroristica di sue frange per reazione alla rivoluzione popolar-militare che proprio cinque anni fa portò alla caduta del governo islamista, guidato dall’ex presidente Mohamed Morsi.
Amnesty International, parlando di “processo grottesco” per il numero di imputati, “molti dei quali rischiano la pena di morte”, in un comunicato ieri aveva ricordato che tra gli imputati c’è anche Mahmoud Abu Zeid, detto “Shawkan”, un fotogiornalista arrestato mentre documentava lo sgombero.
Migranti: Libia, abbiamo pochi mezziPortavoce Marina, e viene pure criticata ingiustamente

IL CAIRO30 giugno 201816:10

– IL CAIRO, 30 GIU – La Guardia costiera libica ha sottolineato che si prodiga per salvare migranti nonostante abbia scarsi mezzi e per giunta sia bersaglio di “ingiuste” critiche.
“Un grande omaggio ai lavoratori che operano in silenzio per salvare queste anime ingannate”, ha affermato il portavoce della Marina libica, Ayob Amr Ghasem, nel messaggio in cui ha annunciato il recupero di altri 270 migranti su un barcone al largo di Homs. Il riferimento, implicito, alle illusioni create dai trafficanti di esseri umani circa il viaggio verso l’Europa.
Gli uomini della Guardia costiera libica operano “malgrado deboli capacità e mancanza di interesse nei confronti loro e del lavoro che svolgono”, ha scritto ancora il portavoce della Marina, da cui dipendono i guardacosta. Anzi, ha concluso nel testo poi pubblicato sulla pagina Facebook della Marina libica, “sono oggetto di attacchi e critiche da parte di persone ingiuste”.
Siria, falliti negoziati per resa DaraaProsegue offensiva governativa verso valico frontaliero Nassib

30 giugno 201816:17

– BEIRUT, 30 GIU – Sono falliti oggi i negoziati nel sud della Siria tra forze ribelli e delegati militari russi per la resa degli insorti dalle zone coinvolte nell’offensiva governativa siriana, che prosegue per il 12/o giorno consecutivo. Lo riferiscono fonti locali a media libanesi e siriani, citando fonti vicine ai negoziati, cominciati ieri e interrotti oggi. Le fonti affermano che le condizioni poste dalla Russia agli insorti delle regioni di Daraa e Qunaytra, al confine rispettivamente con la Giordania e le Alture del Golan, sono “inaccettabili” per le forze delle opposizione. Secondo le fonti, i russi hanno chiesto ai ribelli di arrendersi e consegnare tutte le armi, oltre che cedere il controllo del valico frontaliero di Nassib con la Giordania. Sul terreno, le forze governative avanzano a nord e a est di Daraa, capoluogo della regione a ridosso della frontiera con la Giordania. L’agenzia Sana riferisce di numerose località che si sono arrese o che sono state “liberate” dall’esercito governativo.
Migranti: partono le proteste negli UsaDa New York a Washington, est e ovest contro ‘tolleranza zero’

WASHINGTON30 giugno 201817:35

– WASHINGTON, 30 GIU – Ha preso adesso il via a New York una delle più massicce marce di protesta fra quelle che percorreranno oggi per la gran parte della giornata tutti gli Stati Uniti, con circa 700 manifestazioni al grido di “le famiglie devono restare unite”. Un fiume umano – si prospetta – per contestare la politica di ‘tolleranza zero’ voluta dall’amministrazione Trump in tema di immigrazione. Uno dei presidi di manifestanti più massicci è a Washington, in Lafayette Square, davanti alla Casa Bianca, dove si è già radunata una nutrita folla. Il presidente Donald Trump con la first lady Melania e il figlio Barron sono in New Jersey, passano il weekend nel golf club di loro proprietà, ma gli organizzatori della mobilitazione sono determinati a far riecheggiare il loro grido di protesta per tutti gli Stati Uniti, dove da giorni si svolgono marce e manifestazioni.
Praga-Budapest,nessun accordo con Merkel’Infondate’ le notizie sul dossier respingimenti

BERLINO30 giugno 201817:27

– BERLINO, 30 GIU – Budapest e Praga smentiscono che vi siano degli accordi con Berlino per velocizzare le pratiche di respingimento dei migranti. La prima smentita è arrivata dal premier ceco Andrej Babis, secondo il quale sono “completamente insensate” le informazioni secondo cui la Repubblica Ceca sarebbe uno dei 14 Stati che hanno siglato un’intesa con Angela Merkel. Successivamente anche dall’Ungheria è arrivata una smentita: “non c’è alcun accordo con la Germania sui richiedenti asilo”, ha detto un portavoce di governo.
Kurz, io alleato Merkel e SeehoferCancelliere replica alle parole di Meuthen

BERLINO30 giugno 201818:17

– BERLINO, 30 GIU – Vienna ha preso rapidamente le distanze dalla destra oltranzista tedesca di Afd, che ha indicato nel cancelliere austriaco un alleato per costruire la nuova Europa. “Per Sebastian Kurz gli alleati in Germania sono il governo tedesco, con Angela Merkel alla guida, e il ministro dell’Interno Horst Seehofer, non l’AFD”, ha replicato un portavoce della cancelleria austriaca. Joerg Meuthen, di Afd, aveva affermato di vedere in Kurz, Matteo Salvini e Victor Orban dei “compagni di battaglia” in Europa.
Afd, lavorare con Salvini, Kurz e OrbanCongresso federale del partito in corso ad Augusta

BERLINO30 giugno 201818:23

– BERLINO, 30 GIU – “Quelli con cui vogliamo e dobbiamo lavorare si chiamano ad esempio: Heinz-Christian Strache, Sebastian Kurz, Matteo Salvini e anche Viktor Orban”. È quello che ha detto, oggi ad Augusta, Joerg Meuthen, uno degli esponenti di vertice del partito della destra oltranzista tedesca Alternative fuer Deutschland, che oggi sta tenendo il suo congresso federale. Il governo di Vienna è ritenuto un “alleato”, per la “fortificazione dell’Europa”.
Il Messico domani al votoLopez Obrador favorito, può essere fine del sistema dei partiti

CITTA’ DEL MESSICO30 giugno 201818:26

– CITTA’ DEL MESSICO, 30 GIU – Se le previsioni dei sondaggi si tradurranno, anche solo in parte, in realtà, il Messico entrerà domani in una nuova importante fase della sua storia nazionale che comporterà lo scardinamento del sistema dei partiti tradizionali al potere da 90 anni. Condizione di questo è che le urne consacrino il candidato di centro sinistra del movimento Morena, Andrés López Obrador, vincitore delle elezioni presidenziali, sfida da lui intrapresa per la terza volta dopo le sconfitte subite nel 2006 e nel 2012.
Nell’esercizio elettorale più importante della sua storia politica, il Messico elegge contemporaneamente il successore del presidente Enrique Peña Nieto, Camera e Senato, i governi degli Stati, nonché i sindaci delle città ed i parlamenti locali.
Con oltre il 50% di preferenze assegnatogli dagli istituti specializzati ‘Amlo’, come è stato ribattezzato per l’acronimo del nome, ha avuto ragione già prima del voto dei suoi due rivali: Ricardo Anaya e José Antonio Meade.
Presto nomina a Corte Suprema UsaDopo addio Kennedy, Trump fissa annuncio al 9 luglio

WASHINGTON30 giugno 201818:31

– WASHINGTON, 30 GIU – Donald Trump fissa la data: il prossimo 9 luglio annuncerà la sua scelta per sostituire alla Corte suprema il giudice 81enne Anthony Kennedy che nei giorni scorsi ha comunicato il suo ritiro. Trump ha già ridotto a 5 la lista dei papabili, fra i nomi presi in considerazione ci sono anche due donne. E già in queste ore il presidente Usa potrebbe incontrare di persona un paio di possibili candidati, nel golf club di sua proprietà a Bedminister, in New Jersey, dove sta trascorrendo il weekend.
Trump è determinato a chiudere la partita al più presto, prima della sua partenza per l’Europa, fra la visita nel Regno Unito, il vertice Nato a Bruxelles e il faccia a faccia con Putin. Lo conferma via Twitter: “Faro’ la mia scelta il primo lunedì dopo la festa del 4 luglio, il 9 luglio!”. Vuole cosi’ avviare con rapidità l’iter che si concluderà con l’approvazione della nomina da parte del Senato, assicurandosi che arrivi in aula prima delle elezioni di midterm il prossimo novembre.
Gb: a migliaia contro tagli sanitàAlmeno 40mila persone a corteo, secondo gli organizzatori

ROMA30 giugno 201819:40

– ROMA, 30 GIU – Decine di migliaia di persone hanno manifestato per le strade di Londra per celebrare il 70esimo anniversario del servizio sanitario nazionale (NHS, National Health System) e chiedere la fine dei tagli del governo al servizio sanitario, che negli ultimi anni ha subito privatizzazioni di vaste aree. Lo riferisce il Guardian online. Con in mano cartelli con la scritta ‘I tagli lasciano cicatrici’, ‘Per le persone che non hanno profitti’ e ‘Democrazia o potere corporativo’, i manifestanti si sono poi fermati davanti a Downing Street per chiedere le dimissioni del premier, Theresa May, Poco dopo il leader dell’opposizione laburista, Jeremy Corbyn, si è rivolto al corteo – secondo gli organizzatori c’erano almeno 40mila partecipanti – chiedendo la fine delle privatizzazioni, la chiusura del mercato interno affinché il personale non sia più subappaltato a società private e che l’assistenza sociale sia adeguatamente finanziata.
Migranti: salvati 63 a largo SpagnaDisperso altro barcone, elicottero e nave partecipano a ricerche

MADRID30 giugno 201819:48

– MADRID, 30 GIU – Il servizio di soccorso marittimo spagnolo ha salvato 63 migranti che tentavano di raggiungere la costa meridionale del Paese mentre le autorità annunciano di essere alla ricerca di un’altra imbarcazione che risulta dispersa. Secondo quanto riferiscono i soccorsi, 58 persone sono state recuperate a bordo di tre barconi nello Stretto di Gibilterra partito dal Nord Africa, mentre altri 5 migranti sono stati salvati più a est nel Mediterraneo, vicino alla provincia di Murcia. Una nave dei soccorsi e un elicottero sono al momento impegnati alla ricerca di un altro barcone nella zona che risulta disperso.
Libia: Salamè, verso autorità unificataInviato speciale dell’Onu vede a Tunisi ministro degli Esteri

30 giugno 201816:00

“I libici sono in grado di ripristinare la stabilità nel loro paese quando vogliono”. Lo ha detto ai giornalisti l’inviato speciale dell’Onu in Libia, Ghassan Salamè, dopo aver incontrato a Tunisi il ministro degli Esteri, Khemaies Jhinaoui. “Stiamo lavorando per un’autorità libica unificata, legittima e riconosciuta a livello internazionale che possa radunare tutte le sue forze in modo che la Libia non sia una fonte di minaccia per se stessa e per i suoi vicini”, ha sottolineato ancora Salamè. Riferendosi alle minacce alla Libia in assenza di una “autorità centrale unificata”, l’inviato speciale Onu in Libia ha citato tra le altre cose anche “l’intervento militare straniero e inter-libico ma anche il transito di persone e l’installazione di non-libici nel paese “. Tutto questo, secondo Salamè mina la sicurezza dei confini libici e incoraggia la tratta di persone, carburante, prodotti e armi sovvenzionate.

Aggiornamenti, Cronaca, Notizie

CRONACA: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

DALLE 16:38 ALLE 21:28

DI SABATO 30 GIUGNO 2018

Pride Parade per le strade di Milano
Bandiere arcobaleno e bambola gonfiabile con viso Salvini

MILANO30 giugno 201816:38

– MILANO, 30 GIU – Sono migliaia le persone di ogni età che stanno sfilando per le vie di Milano in occasione del Pride, la parata dell’orgoglio Lgbt. Il corteo, partito dal piazzale della Stazione Centrale, si concluderà a porta Venezia, con gli interventi dal palco e il saluto dei rappresentati delle istituzioni, in primis il sindaco di Milano, Beppe Sala. Il Comune patrocina l’iniziativa promossa da Arcigay Milano e Coordinamento arcobaleno, insieme ad altri 35 Comuni della Città metropolitana. In testa alla parata, colorata da migliaia di bandiere arcobaleno, palloncini e accompagnata dalla musica dei carri, c’è uno striscione con la scritta #civilimanonabbastanza, tema di questa edizione del Pride. Le famiglie arcobaleno aprono il corteo con i loro bambini per portare un messaggio di educazione alla diversità fin da piccoli. Tra le curiosità anche una bambola gonfiabile con la faccia di Matteo Salvini, leader della Lega e ministro dell’ Interno. Sfilano anche aziende come Microsoft, Facebook, Google e Coca Cola.
Lavoro: Fonarcom, a rischio Pmi se non puntano in formazioneSolo 20% investe in formazione continua, 50% grandi aziende

MILANO, 30 GIU – In Italia circa il 20% delle piccole e medie imprese investe annualmente in formazione continua, a fronte di un 50% circa delle grandi aziende. Il dato – riportato durante un dibattito organizzato da Fonarcom al Festival del Lavoro di Milano – è migliore rispetto agli anni passati, ma ancora molto basso rispetto alle medie europee.
“Chi non fa formazione rischia di essere travolto nell’ arco di un biennio”, ha detto Andrea Cafà, presidente di Fonarcom, durante uno degli incontri che chiudono la kermesse in corso al Mico di Milano. “La formazione oggi è una necessità”, ha proseguito Cafà, e “i consulenti del lavoro devono far sì che la formazione delle microimprese diventi una realtà stabile. Devono diventare una cerniera tra le imprese, i lavoratori e la formazione”, ha aggiunto.
“Oggi il mercato del lavoro è cambiato e sta cambiando ancora, sentiamo spesso dire che non sappiamo quali saranno i lavori del futuro, tra quattro anni” e per questo la formazione “diventa una sfida molto importante per il nostro tessuto economico”, ha concluso.

Grande Guerra: Peter Pan è sul GrappaIl sacello 107 visitato da bimbi che lasciano fiori o sassolini

VICENZA30 giugno 201817:10

– VICENZA, 30 GIU – Peter Pan è esistito realmente, non è stato solo il protagonista di una fiaba fatta di duelli tra il bimbo volante e Capitan Uncino. Peter Pan è stato un soldato ungherese morto sul Monte Grappa durante la Grande Guerra e ora sepolto nel sacrario dove il suo sacello, proprio per il nome, è il più visitato dai bambini che vi lasciano un fiore o dei sassolini. Peter Pan è morto a 21 anni, dopo un anno dalla chiamata alle armi, durante uno scontro sul Col Caprile. E’ stato sepolto inizialmente in uno dei tanti micro cimiteri, quello di Valpiana, dove venivano tumulate le vittime di battaglia. Negli anni ’30 tutti i cimiteri della zona Grappa, dopo Caporetto, area di grandi e sanguinosissime battaglie, venne realizzato il sacrario monumentale dove riposano 22.910 soldati, di cui 12.615 italiani e 10.295 austriaci: di questi, solo 2.578 sono i caduti identificati, gli altri sono ignoti.
Omicidio nonna, 26enne non rispondeLunedì l’udienza di convalida per Ghennadi Rizhok

MODENA30 giugno 201817:13

– MODENA, 30 GIU – Ha fatto scena muta il 26enne Ghennadi Rizhok, arrestato nella tarda serata del 29 giugno a Serramazzoni, nell’Appennino Modenese, perché ritenuto il responsabile dell’omicidio della nonna Anna Grishchenko, 66 anni. Portato in Procura a Modena, davanti al pubblico ministero Luca Guerzoni il 26enne, di origini ucraine come la nonna, si è chiuso in un mutismo totale. Lunedì è stata fissata l’udienza di convalida dell’arresto.
Ubriaco uccise scooterista, condannatoFece retromarcia sul corpo e scappò. 14 anni e 8 mesi di pena

PIACENZA30 giugno 201817:16

– PIACENZA, 30 GIU – La corte di Cassazione ha confermato la condanna a 14 anni e otto mesi di carcere per Tommaso Pulizzi, l’automobilista di 48 anni che nell’agosto del 2015, ubriaco e contromano, travolse e uccise con la sua auto un uomo in sella a uno scooter, e ferì gravemente la moglie. Dopo l’incidente, avvenuto alle porte di Piacenza, il 48enne aveva fatto retromarcia sopra il corpo a terra dello scooterista, poi era scappato ma era stato inseguito e arrestato dai carabinieri.
Accusato di omicidio volontario, nel terzo grado di giudizio i giudici hanno confermato la sentenza già pronunciata dalla corte di Appello: secondo i giudici in quel momento l’uomo sapeva quello che stava facendo mentre faceva manovra per fuggire. L’uomo ora si trova in carcere a Piacenza.
Alemanno su decreto sisma, pochi 300 mln”Significa non riconoscere le tantissime esigenze popolazioni”

PERUGIA30 giugno 201817:37

– PERUGIA, 30 GIU – “Prorogare l’emergenza con soli 300 milioni invece degli oltre 530 richiesti dalla Protezione civile nazionale, significa non riconoscere le tantissime esigenze delle popolazioni colpite che aspettano ancora risposte da una gestione di una crisi sismica mai così complessa ed articolata”. A dirlo è il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, commentando l’ultimo decreto terremoto approvato dal Senato. Il decreto – dice – così come modificato prende in esame alcune delle criticità a costo zero e si fa carico di provare ad indicare una soluzione e questo è positivo”.
Tra gli aspetti da migliorare, oltre ai fondi alla Prociv, la “mancanza totale di strumenti di sostegno fiscali e finanziari alla micro e piccola impresa, un inaccettabile strabismo della compagine di governo che sembra non rendersi conto del grave pericolo di deantropizzazione delle nostre zone, che se hanno dimostrato grandi capacità di resilienza, hanno bisogno di aiuti concreti per confermare la scelta di restare a vivere in queste aree”.
Fiammata Caronte in Sardegna, attesi 40°Record oggi nel Nuorese con 34 gradi a Ottana

CAGLIARI30 giugno 201818:17

– CAGLIARI, 30 GIU – Caronte, l’anticiclone africano che da qualche giorno attraversa il Mediterraneo, oggi ha fatto sentire il suo caldo abbraccio in Sardegna. Lo dimostrano le temperature registrate dall’Arpas e dalle stazioni dell’Aeronautica militare. Il record, secondo i dati Arpas, lo stabilisce il Nuorese con gli oltre 34 gradi di Ottana. Non si respira nemmeno nel Sassarese, dove il termometro ha superato i 32 gradi a Olmedo. Ad Alghero, secondo quanto registrato dalle stazioni dell’Aeronautica, si sono toccati i 33 gradi, 32 a Capo Frasca, tra il Campidano e l’Oristanese, e sempre 32 nel cagliaritano. Caronte accompagnerà i sardi anche domenica. “Le massime – anticipano gli esperti meteo dell’Aeronautica – si assesteranno tra 36-38 gradi, ma sul Monte Acuto, in provincia di Sassari, si potranno toccare anche i 40”. Nei principali centri dell’Isola, secondo il sito IlMeteo.it, il termometro raggiungerà 34 gradi a Oristano, 33 a Carbonia e tra i 27 e i 29 tra Cagliari e Tortolì.
Pompei Pride, migliaia al corteoSpadafora a manifestazione arcobaleno con Cirinnà e de Magistris

POMPEI (NAPOLI)30 giugno 201818:32

– POMPEI (NAPOLI), 30 GIU – Un lungo fiume colorato e festoso ha percorso le strade di Pompei per il Pride regionale, al quale hanno partecipato tra gli altri il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Vincenzo Spadafora, titolare della delega alle pari opportunità, la senatrice dem Monica Cirinnà, prima firmataria della legge sulle unioni civili, il sindaco di Napoli Luigi de Magistris. Una manifestazione preceduta da forti polemiche per la scelta degli organizzatori di attraversare anche il piazzale del santuario della Vergine del Rosario, passaggio che invece è avvenuto in un clima sereno. In altri luoghi di Pompei oggi si sono svolti presidi di Forza Nuova e del Mis-Movimento Idea sociale contro il Pride. “Sfiliamo in nome della libertà, dell’uguaglianza, del rispetto e della fratellanza”, hanno detto gli organizzatori che parlano di “successo senza precedenti di una mobilitazione contro l’odio e l’intolleranza”. Spadafora annuncia: presto convocherò le associazioni Lgbt per un primo confronto.
Palio Siena: Nicchio vince terza provaCon Luigi Bruschelli detto Trecciolino su Tabacco

SIENA30 giugno 201820:16

– SIENA, 30 GIU – E’ stata la contrada del Nicchio con Luigi Bruschelli detto Trecciolino su Tabacco a vincere la terza prova del Palio di Siena in vista della Carriera del 2 luglio. Alla partenza ha preso la testa della corsa il Valdimontone inseguito proprio dal Nicchio che è riuscito a prendere la prima posizione dopo la terza curva del Casato. Domani mattina alle 9 è in programma la quarta prova.
Olimpiadi 2026, Di Maio a TorinoPrevisto anche faccia a faccia con lavoratori Italiaonline

TORINO30 giugno 201820:27

– TORINO, 30 GIU – Luigi Di Maio è arrivato al Palazzo Civico di Torino, dove partecipa alla riunione della maggioranza pentastellata che amministra il Comune nel tentativo di trovare una mediazione sulla eventuale candidatura alle Olimpiadi invernali del 2026. M5s Torino ha riassunto in 12 punti “imprescindibili” le condizioni per la candidatura.
Il vicepremier ha fatto il suo ingresso in Comune a piedi, accompagnato dalla sindaca Chiara Appendino. Ad attenderlo i lavoratori di Italiaoline che manifestano contro gli esuberi e i trasferimenti decisi dall’azienda. “Deve risolvere questa situazione” è la richiesta di aiuto dei dipendenti. Davanti al Comune anche i lavoratori della Fondazione per il libro, senza stipendio a causa del fallimento dell’ente promotore del Salone del Libro. Anche loro hanno chiesto di incontrare Di Maio.

Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie

ECONOMIA: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI: Mercatone Uno,intesa per 2000 lavoratori Accordo con sindacati per le sedi acquisite da Shernon

DELLE 21:13

DI SABATO 30 GIUGNO 2018

BOLOGNA, 30 GIU – Dopo l’individuazione degli acquirenti a fine maggio, ora c’è un accordo anche per buona parte dei lavoratori della Mercatone Uno, storico marchio italiano della grande distribuzione di mobili e arredamento.
Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs e le Rsa/Rsu hanno siglato a Bologna con Mercatone Uno e Shernon Holding l’intesa sul passaggio a quest’ultima di 2.019 lavoratori, dipendenti nei 55 dei 68 punti vendita in corso di cessione, oltre che nella sede di Imola e nelle società di logistica, servizi e trading.
L’intesa prevede il diritto di prelazione nelle assunzioni per i lavoratori dei negozi oggetto di cessione e impegna Shernon Holding a creare 300 nuovi posti di lavoro entro il 2022 al raggiungimento degli obiettivi di crescita e sviluppo contenuti nel piano di rilancio.
Proseguirà invece il 5 luglio il confronto con Cosmo SpA (marchio Globo) che acquisirà gli altri 13 negozi Mercatone Uno modificandone il core business.
I dipendenti non trasferiti saranno in Cigs fino al 13 gennaio 2019.