Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

DALLE 09:06 ALLE 22:12

DI GIOVEDì 08 NOVEMBRE 2018

SOMMARIO

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Nba, Lebron guida i Lakers al successo
Secondo ko per Spurs di Belinelli, sempre più giù Cleveland

Vela: Andrea Mura, addio Route du RuhmSkipper cagliaritano si ritira, strumenti in tilt dopo tempesta

Basket, all’Auxilium Fiat arriva JaitehOpzione fino a giugno per il giocatore di origine senegalese

Rugby:Italia-Georgia,O’Shea ne cambia 10Dopo il duro Ko contro l’Irlanda ct stravolge il XV azzurro

Golf: Nedbank Challenge, Garcia superSpagnolo domina 1/o round. Pavan 13/o, Paratore e McIlroy 21/i

F1: Vettel,puntiamo a titolo CostruttoriRaikkonen “non siamo in una posizione di forza, ma lotteremo”

Bebe Vio vince cdm fioretto paralimpicoVittoria a Tblisi. Per azzurra 4/o titolo consecutivo

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

TUTTE LE NOTIZIE DI SPORT SEMPRE AGGIORNATE

L’ARTICOLO

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Partita tiratissima e vittoria meritata per i Lakers di Lebron James contro i Timberwolves, mentre il San Antonio di Marco Belinelli è costretto alla resa dai Miami Heats. Questi i dati principali delle partite giocate questa notte in Nba. I californiani si impongono su Minnesota per 114-110 con una grande partita del suo fuoriclasse James, autore di 24 punti e trascinatore della squadra. Fra i rivali buonissima prova del giovane Derrick Rose, per lui 31 punti, che però non evita la sconfitta ai suoi. Al San Antonio Spurs, che negli ultimi anni ha sempre dominato sul campo degli Heats, stanotte è andata male, e la formazione di Belinelli si è arresa con il punteggio di 95-88. Il risultato porta soprattutto il sigillo di Hassan Whiteside, autore di 29 punti e 20 rimbalzi all’attivo. Nelle altre gare, tante vittorie esterne: Philadelphia su Indiana per 100-94, i Raptors sui Kings per 114-105, Detroit su Orlando per 103-96, New York su Atlanta per 112-107 e Oklahoma sui Cavaliers (96-85).
– CAGLIARI

– Andrea Mura ha deciso di ritirarsi dalla Route du Ruhm, la traversata in solitaria in barca a vela dell’Oceano Atlantico. L’abbandono non è stato ancora comunicato ufficialmente all’organizzazione: lo skipper cagliaritano ha scelto di rientrare al porto di Lorient dopo aver constatato che la parabola con il satellitare, indispensabile sia per la sicurezza, sia per le strategie di gara, non funzionava più in seguito ai danni riportati durante una tempesta nel golfo di Biscaglia.
“In teoria sono ancora in gara – dice all’ANSA – potrei far riparare la strumentazione e ripartire. Molti faranno così. Ma a me piace la sfida, sono un agonista: riandare in mare solo per concludere la gara inseguendo gli ultimi non è nelle mie corde”.
Tanta delusione e qualche polemica. “Delusione sì – spiega – perché su questa gara ho investito tanto in preparazione ed economicamente. È la prima volta che mi ritiro, ho ancora molta rabbia. Penso che sbollirà solo quando la gara sarà finita.
– TORINO

Gli infortuni in serie hanno costretto l’Auxilium Fiat Torino a tornare sul mercato con l’ingaggio, con un contratto di due mesi ed opzione fino a giugno del centro francese di origine senegalese Mouhammadou Jaiteh, 24 anni, alto 2 metri e 8 centimetri, in arrivo dal Limoges dove lo scorso anno ha disputato 38 partite con una media di 9.3 punti a match, 6.1 rimbalzi e 52.9% al tiro.
Prima che nel Limoges ha giocato nello Strasburgo, nel Nanterre e nel Boulogne.
– FIRENZE

– Il ct dell’Italrugby Conor O’Shea ha ufficializzato la formazione che sfiderà la Georgia nel primo dei tre test match di novembre, quello di sabato a Firenze contro la Georgia. 5 le conferme rispetto al XV travolto dall’Irlanda a Chicago: Mattia Bellini all’ala, Michele Campagnaro come centro, Tito Tebaldi n.9, Abraham Steyn in terza linea e Luca Sperandio estremo. Dal primo minuto si rivedono Tommaso Castello e Tommaso Benvenuti. Mediana tutta del Benetton con Tommaso Allan n.10 accanto a Tebaldi. In terza linea Jake Polledri e Sebastian Negri affiancheranno Steyn. Seconda linea con Dean Budd e Alessandro Zanni, mentre in prima per sfidare la mischia georgiana O’Shea si affida a Simone Ferrari, Leonardo Ghiraldini e Andrea Lovotti. Questa la formazione dell’Italia: 15 Sperandio, 14 Benvenuti, 13 Campagnaro, 12 Castello, 11 Bellini, 10 Allan, 9 Tebaldi, 8 Steyn, 7 Polledri, 6 Negri, 5 Budd, 4 Zanni, 3 Ferrari, 2 Ghiraldini, 1 Lovotti.
– Il trionfo in Ryder Cup lo ha rivitalizzato e adesso Sergio Garcia vuole riprendersi la scena.
Prima il successo in casa nel Valderrama Masters, ora la partenza show nel Nedbank Challenge, penultimo torneo 2018 delle Rolex Series European Tour. In Sudafrica infatti avvio super per lo spagnolo che ha dominato il primo round grazie a un parziale di 64 (-8) che gli ha permesso di tenere a distanza di 4 colpi il francese Mike Lorenzo-Vera, il finlandese Mikko Korhonen e Charl Schwartzel, tutti secondi con 68 (-4). Otto birdie e nessun bogey per “El Nino”.
A Sun City sono invece in 5/a posizione, tra gli altri, il cinese Ahwun Wu e gli inglesi Matt Wallace ed Andy Sullivan (69, -3). Sul green del Gary Player CC ancora un buon inizio per Andrea Pavan, 13/o (71, -1) come pure il britannico Matthew Fitzpatrick. L’azzurro precede in classifica Renato Paratore e Rory McIlroy (tra i favoriti al titolo), 21/i (72, par). Con il campione in carica Branden Grace 11/o (70,-2).
– “Abbiamo ancora due gare e non vedo l’ora di tornare a correre. Mi piacerebbe vincerle”. Sebastian Vettel in Brasile lancia la sfida per il titolo Costruttori: “Vogliamo fare il meglio, cercando per quanto possibile di mettere dietro i nostri avversari” della Mercedes. Le valutazioni sul 2018 sono rimandate a dopo Abu Dhabi: “Credo che non sia questo il momento più adatto per trarre conclusioni – dice il pilota Ferrari – visto che il campionato non è del tutto chiuso. Alcune cose non sono andate per il verso giusto e dobbiamo assicurarci di avere imparato da questo: è ovvio che ci è mancato qualcosa, dobbiamo rimediare e fare in modo che non capiti più”. Anche Kimi Raikkonen ha parlato del titolo Costruttori: “Probabilmente è il più importante per le squadre, specie per quelle ‘ufficiali’.
Daremo il massimo e vedremo: non siamo nella posizione più favorevole, ma siamo ancora in lotta e lotteremo”.
– La stagione di Coppa del Mondo di scherma paralimpica riprende così come si era conclusa: nel segno di Bebe Vio. La fiorettista azzurra si è infatti aggiudicata la gara di fioretto femminile, categoria B, svoltasi oggi a Tbilisi, nella prima giornata della tappa che segna l’avvio della fase di qualificazione ai Giochi Paralimpici di Tokyo2020.
Il successo vale l’aritmetica certezza della conquista della Coppa del Mondo 2018 di specialità. In finale, Bebe Vio, con il punteggio di 15-5 ha battuto la russa Irina Mishurova sua ‘consueta’ avversaria. Domenica l’azzurra sarà nuovamente protagonista in pedana nella gara a squadre assieme a Loredana Trigilia ed Andreea Mogos.   

STAMPA

Annunci
No votes yet.
Please wait...

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.