Aggiornamenti, Notizie, Ultim'ora

ULTIM’ORA

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

DALLE 14:16 ALLE 21:42

DI GIOVEDì 08 NOVEMBRE 2018

SOMMARIO

ULTIM’ORA

Norvegia: collisione petroliera-fregata
Evacuata nave militare ritorno manovra Nato. Non c’è sversamento

Pe: Tajani, pronto a ricandidarmi’Serve un italiano ai vertici delle istituzioni europee’

Al Mao di Torino tattoo come opera arteEsposte 184 opere dal 9 novembre, anche workshop ed eventi

California: ‘sergente è morto da eroe’Doveva andare in pensione tra un anno, dice lo sceriffo

Conte a Ue, avanti con nostre stimeInverosimili scenari diversi su conti Italia

Ferrero, con sì Tav anziani e madamineAppendino si dissocia. Pd e Fi insorgono, si dimetta

Conte, intesa anche su prescrizioneObiettivo certezza del diritto e accelerazione tempi processi

Prescrizione: Di Maio, era obiettivo M5sStamattina abbiamo trovato l’accordo

Winckelmann, omaggio dei Musei VaticaniPercorso speciale con 50 opere che ne influenzarono il pensiero

Dialoghi avanzati Tim-Open Fiber fibraIn aree remunerative e in quelle a fallimento di mercato

Sì Tav, in piazza rivoluzione garbataSette donne manager dietro manifestazione di sabato

Giudice convalida, Amaro in carcereLunedì si era barricato in un ufficio postale con 5 ostaggi

Casinò,assolto ex presidente Regione VdaRollandin era accusato di truffa. Assolti anche due ex assessori

Ferragamo: in 9 mesi utile -17,5%Cautela su margini e risultati 2018

Pd:statuto non cambia prima di congressoLo ha stabilito la commissione statuto del partito

Strage treni Puglia, difesa imputatiEx cda Ferrotramviaria Pasquini,’non ricoprivo ruolo da 3 anni’

Selena Gomez fuori da riabilitazioneCollasso popstar dopo due ricoveri in ospedale post trapianto

Furto gioielli a Venezia, 5 arrestiIl colpo avvenne il 3 gennaio scorso a Palazzo Ducale

Morto il regista Max CrociDiresse Poli opposti e La verità, vi spiego, sull’amore

Lagerfeld padrino di Natale a ParigiDal 22/11 un milione di led illumineranno les Champs-Elysées

Venezuela: Onu, migranti sono 3 milioniIl più alto numero di rifugiati venezuelani è in Colombia

Lega, sanatoria anche per Imu e TasiStretta su furbi rc auto. Tassa su money trasfer

Fed: tassi fermi fra il 2% e il 2,25%Avanti con ulteriori graduali aumenti del costo del denaro

ULTIM’ORA

TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

L’ARTICOLO

ULTIM’ORA

OSLO

– Collisione in un fiordo della Norvegia, fra una fregata della marina militare di Oslo, di ritorno dalle manovre Nato Trident Juncture, e una petroliera battente bandiera maltese. Diverse persone, scrivono i media locali citati da Bbc, sono rimaste ferite nell’incidente, mentre l’equipaggio di 137 militari della nave militare Knm Helgeelge Ingstad, che si è pericolosamente piegata su un fianco per una falla, è stato evacuato. Per ora non sembra che dalla petroliera, la Sola Ts, vi sia un versamento inquinante.
L’incidente è avvenuto nel Hjeltefjord, non lontano da Bergen, verso le 04:00 di stamattina. Secondo quanto riferito dai militari norvegesi, è stata la petroliera a speronare l’unità militare. La petroliera, che aveva imbarcato un carico di greggio norvegese per trasportarlo verso la Gran Bretagna, ha urtato la nave militare mentre veniva rimorchiata fuori dal fiordo, secondo il sito navale Sysla. Per precauzione sono state fermate delle piattaforme petrolifere al largo del fiordo.
– HELSINKI

– “Io credo che ci sia la necessità di un italiano ai vertici delle istituzioni” europee. “Io sono pronto a ricandidarmi, se ci saranno le condizioni, ovviamente all’interno del Parlamento” Ue, “se ci sarà un buon risultato elettorale per il Partito popolare per guidare per i prossimi due anni e mezzo il Parlamento” europeo. Così il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani conversando con i giornalisti.
“Un parlamento che deve avere più poteri e che deve essere al centro del dibattito politico”.
– TORINO

– Lembi di pelle di cadaveri di criminali, statue classiche trasformate in tele così come un maiale imbalsamato. I corpi tatuati di Horiyoshi III, le immagini di Tin-Tin e Filippo Leu, i tatuaggi rituali maori e quelli sul femminismo. È un viaggio nella storia quello che il Mao propone con ‘Tattoo. L’arte sulla pelle’, mostra di 184 opere in programma dal 9 novembre al 3 marzo.
Quattro sezioni per una riflessione sull’uso sociale, culturale e artistico del corpo. “Il tatuaggio ha rappresentato nei secoli valori e disvalori – sottolinea il presidente della Fondazione Torino Musei Maurizio Cibrario – marchio d’infamia o segno di bellezza e distinzione, contrapposizione fra selvaggi e civiltà, usato da prostitute e confraternite ecclesiali, ricerca di libertà e momento di espressione”. A corollario conferenze, workshop e l’evento Il quadrilatero lascia il segno, al quadrilatero romano, con tanto di concorso di selfie di tatuaggi con premio per l’immagine con più like su Instagram con l’hashtag #myMAOtattoo.
– WASHINGTON

– Il sergente Ron Helus, morto in ospedale dopo essere intervenuto nella sparatoria in California, prevedeva di andare in pensione il prossimo anno, dopo 29 anni di servizio. “E’ morto come un eroe, era andato per salvare vite”, ha detto lo sceriffo Geoff Dean.
– Le previsioni Ue “sottovalutano l’impatto positivo della nostra manovra economica e delle nostre riforme strutturali. Andiamo avanti con le nostre stime sui conti pubblici, sulla crescita che aumenterà e sul debito e il deficit che diminuiranno. Non ci sono i presupposti per mettere in discussione la fondatezza e la sostenibilità delle nostre previsioni. Per questo riteniamo assolutamente inverosimile qualsiasi altro tipo di scenario sui conti pubblici italiani”.
Così il premier Giuseppe Conte in una nota in cui commenta le valutazioni dell’Ue sui conti dell’Italia.
– TORINO

– “Quella del NoTav/Si Tav è una guerra, una guerra economica per i Si Tav dove si mettono capitali pubblici e ricavi privati, il miglior business degli ultimi 25 anni. Non aspettiamoci tregue o cedimenti. Daranno battaglia… convincendo disperati, anziani disinformati, madamin (signorine, ndr) salottiere, porteranno pullman di persone. Ci sono grandissimi interessi in ballo”. A parlare così della manifestazione per il Sì alla Tav che si terrà a Torino sabato è la consigliera comunale M5S Viviana Ferrero con un post su Facebook.
La sindaca Appendino prende le distanze dalla sua consigliera: “Il suo pensiero non rappresenta quello dell’Amministrazione, che ribadisce il rispetto e l’ascolto di quanti parteciperanno alla manifestazione”. Ma le opposizioni insorgono: “Questa è la considerazione che hanno dei cittadini che si sono dichiarati favorevoli alla manifestazione?”, chiede Lo Russo (Pd), mentre Napoli (Fi) chiede le dimissioni della consigliera Ferrero.
– “Riforma prescrizione e accelerazione dei processi penali: avanti spediti per l’attuazione del contratto di governo. Certezza del diritto e dei tempi processuali sono i nostri obiettivi. Come sempre ci confrontiamo e come sempre troviamo la soluzione migliore per gli italiani”.
Lo scrive su Twitter il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.
– “Questo blocco della prescrizione era un nostro obiettivo, stamattina abbiamo trovato l’accordo, diventa legge a gennaio 2019 e inizia a funzionare dal 1 gennaio 2020, nel frattempo facciamo una riforma del processo penale per non correre il rischio di condizionare la giustizia”. Così Luigi Di Maio a Skuola.net “C’è Forza Italia che sta occupando i banchi del Governo alla Camera perchè abbiamo detto basta al fenomeno della prescrizione che salva i furbetti: ma se ne facciano una ragione”.
– Sono circa 50 le opere – di arte egizia, etrusca, greca e romana fino al Rinascimento e al Barocco – attorno alle quali si sviluppa la mostra che i Musei Vaticani dedicano a Johann Joachim Winckelmann, in occasione dei duplici anniversari della nascita e della morte. Aperta dal 9/11 al 9/3, “Winckelmann. Capolavori diffusi nei Musei Vaticani”, è a cura di Guido Cornini e Claudia Valeri con l’allestimento di Roberto Pulitani. Un percorso che documenta quanto la collezione vaticana sia stata fondamentale per gli studi, gli scritti e le teorie dell’intellettuale e archeologo tedesco. Sebbene non vide mai i Vaticani così come sono concepiti oggi, Winckelmann a Roma studiò tante delle opere poi entrate a far parte della collezione vaticana. In un percorso tematico diffuso, inserito nel normale itinerario dei Musei ma attentamente valorizzato, il visitatore troverà approfondimenti in 21 aree, con 4 focus specifici (Sala XVII della Pinacoteca, Braccio Nuovo, Cortile Ottagono, Museo Gregoriano Profano).
– Tra Tim e Open Fiber ci sono dialoghi avanzati per un accordo commerciale sulla fibra. Lo chiariscono fonti vicine al dossier spiegando che la trattativa riguarda un maggior ricorso alle infrastrutture Tim da parte di Open Fiber nelle aree remunerative e della possibilità che Tim si serva della rete di Open Fiber in quelle a fallimento di mercato.
L’accordo, anche se le trattative sono avanzate, non è ancora stato raggiunto.

ULTIM’ORA

TORINO

– “Quel no alla Torino-Lione, in Consiglio comunale, è stato come un lutto, come se la montagna ci fosse crollata addosso”. Parla così Patrizia Ghiazza, una delle sette donne manager che organizzano la manifestazione di sabato per la Tav. La loro vuole essere una “rivoluzione garbata, corretta”, aggiunge Giovanna Giordano, altra organizzatrice dell’iniziativa che si propone di essere “senza etichette”. “Ci saranno solo bandiere dell’Italia e dell’Europa”.
“Vogliamo portare in piazza la compostezza, vogliamo una manifestazione pacifica – dicono le organizzatrici -.
L’importante è essere presenti senza urlare, non è il momento di urlare e possiamo essere un laboratorio per lanciare un paradigma nuovo che possa andare al di là di Torino”. In piazza Castello scenderà il sì alla Tav, ma anche il sì allo sviluppo, ad un futuro di lavoro, cultura e turismo, per una città che “vuole crescere e non rimanere indietro”.
Nessun palco per i discorsi, ma un pullman scoperto, il colore della piazza sarà l’arancione.
– REGGIO EMILIA

– Il giudice Luca Ramponi ha convalidato l’arresto per Francesco Amato, il 55enne che lunedì scorso si era barricato all’interno di un ufficio postale di Reggio Emilia, tenendo in ostaggio cinque impiegati per otto ore.
L’uomo resta in carcere dove sarebbe comunque rimasto a prescindere dalla convalida dell’arresto per sequestro di persona semplice e porto d’armi, ma non a scopo di coazione: su di lui infatti pendeva già l’ordine di cattura dopo la sentenza di primo grado del processo Aemilia che lo ha visto condannare a 19 anni per associazione mafiosa.
Amato si era reso latitante per quattro giorni per poi rendersi protagonista della folle azione alle Poste. In mattinata è stato portato davanti al giudice dove però si è avvalso della facoltà di non rispondere dopo che gli è stata negata la richiesta di far entrare i giornalisti davanti ai quali voleva parlare in aula.
– AOSTA

– L’ex presidente della Regione Valle d’Aosta, Augusto Rollandin, è stato assolto “perchè il fatto non sussiste” dall’accusa di truffa aggravata ai danni dello Stato nell’ambito del processo sui 140 milioni di finanziamenti pubblici erogati al Casinò di Saint-Vincent tra il 2012 e il 2015. Assolti anche gli ex assessori regionali Mauro Baccega ed Ego Perron, l’ex amministratore unico della casa da gioco, Lorenzo Sommo, e i membri del collegio sindacale. La sentenza è stata emessa dal gup Paolo De Paola. Il pm Eugenia Menichetti aveva chiesto la condanna per tutti.
– MILANO

– Nei primi nove mesi dell’anno Salvatore Ferragamo ha realizzato ricavi per 972 milioni di euro (-3,3%, -1,6% a cambi costanti), anche se i ricavi del terzo trimestre sono cresciuti del 3,9% (+2,5% a cambi costanti). Il risultato operativo lordo (ebitda) è a 149 milioni di euro (-7,9%), il risultato operativo (ebit) a 102 milioni (-11,4%).
L’utile netto si attesta a 65 milioni di euro (-17,5%). La posizione finanziaria netta registra una liquidità netta di 140 milioni di euro, erano 95 milioni al 30 settembre. Le dinamiche attese, spiega il gruppo “relativamente alle vendite, ai margini e ai risultati dell’esercizio 2018, permangono improntate a cautela”.
– Niente modifiche allo statuto del Pd prima del Congresso, a partire dalla separazione tra la figura del segretario e quella del candidato premier. Lo ha deciso la Commissione statuto nella sua ultima riunione prima dell’assemblea nazionale, che eventualmente avrebbe dovuto votare le modifiche.
– BARI

– Parola alle difese nell’udienza preliminare in corso dinanzi al gup di Trani sulla strage ferroviaria che il 12 luglio 2016 causò tra Andria e Corato la morte di 23 persone il ferimento di altri 51 passeggeri. L’ex presidente del cda di Ferrotramviaria, il conte Enrico Maria Pasquini, si è difeso sostenendo che, quando è avvenuto l’incidente, non ricopriva quel ruolo ormai da tre anni. A lui e agli altri dirigenti della società la Procura di Trani contesta di non aver adeguatamente valutato i rischi, violando una serie di norme sulla sicurezza. Non avrebbero cioè programmato l’adeguamento tecnologico di quella linea a binario unico e che funzionava con il sistema del blocco telefonico. Per la strage rischiano il rinvio a giudizio 17 persone tra dirigenti e dipendenti della società Ferrotramviaria e del Ministero, oltre alla stessa società Ferrotramviaria.
– NEW YORK

– Selena Gomez e’ fuori da un centro riabilitativo di New York dopo aver sofferto un esaurimento nervoso. La cantante, 26 anni, aveva avuto un tracollo di nervi dopo due ricoveri in ospedale a causa del livello estremamente basso dei globuli bianchi. E’ affetta da lupus e l’anno scorso ha subito un trapianto di rene donatole dell’amica Francia Raísa, tuttavia ha quasi rischiato di non farcela dopo il complicato intervento.
Secondo E! News la Gomez ora sta bene anche se la sua salute mentale e fisica continua ad essere monitorata.
– ZAGABRIA

– La polizia croata ha arrestato oggi cinque persone sospettate del clamoroso furto di gioielli della collezione Al Thani compiuto il 3 gennaio scorso a Palazzo Ducale, a Venezia, durante la mostra “Tesori dei Moghul e dei Maharaja”. Si tratta di quattro cittadini croati e di un serbo, tutti maschi tra i 43 e i 60 anni d’età. Gli arresti sono stati effettuati nella zona di Zagabria e in Istria, grazie anche all’intensa collaborazione con gli inquirenti italiani. Uno degli arrestati farebbe parte del gruppo criminale Pink Panther, noto per furti di gioielli in vari Paesi europei. Dalla collezione privata di Hamad bin Abdullah Al Thani, membro della famiglia reale del Qatar, furono rubati a Venezia un paio di orecchini di platino con diamante e una spilla con un rubino, per un valore stimato in circa due milioni di euro.
– E’ morto all’età di 51 anni dopo una lunga malattia il regista Max Croci. La notizia è arrivata da Sky, per cui Croci aveva collaborato.
Classe 1968, originario di Busto Arsizio (Varese), Croci aveva iniziato come illustratore e art director, ma aveva realizzato anche una serie di cortometraggi. Nel 2015 il suo film d’esordio, la commedia romantica Poli opposti con protagonisti Luca Argentero e Sarah Felberbaum. E’ dell’anno seguente Al posto tuo, nuova collaborazione con Argentero, affiancato da Stefano Fresi e Ambra Angiolini. Infine, nel 2017 Croci firmava il suo terzo film La verità, vi spiego, sull’amore, ancora una volta una commedia, tratta dal libro omonimo e dal blog di Enrica Tesio Ti asmo aveva richiamato Ambra Angiolini, insieme a Carolina Crescentini, Massimo Poggio e Giuliana de Sio. I funerali si svolgeranno sabato 10 novembre alle ore 14,00 presso la Chiesa dei Frati a Busto Arsizio.
– PARIGI

– Parigi si prepara al Natale. Dopo Lily Rose-Deep, nella scorsa edizione, ad illuminare quest’anno l’avenue des Champs-Elysées, il viale più celebre di Francia tra l’Arco di Trionfo e Place de la Concorde, sarà lo stilista Karl Lagerfeld, scelto come padrino degli addobbi che parigini e turisti potranno ammirare in occasione delle festività di fine anno, dal 22 novembre al 9 gennaio, dalle cinque del pomeriggio alle 2 di notte. E per tutta la notte i 24 e 31 dicembre.
“La scelta dell’eleganza e dell’eccellenza per la più bella avenue del mondo. Grazie Karl”, esulta in un tweet la sindaca di Parigi, Anne Hidalgo, commentando la scelta del celebre stilista dagli occhiali scuri come padrino dell’evento. Come vuole la tradizione, Parigi nomina infatti ogni anno un padrino o una madrina per ‘premere’ simbolicamente il pulsante delle illuminazioni che accendono i 400 alberi dei Campi-Elisi.
– GINEVRA

– Il numero di rifugiati e migranti provenienti dal Venezuela ha ormai raggiunto i 3 milioni, hanno annunciato oggi le Nazioni Unite.
Secondo i dati relativi a tutto il mondo resi noti oggi a Ginevra dall’Unhcr, l’agenzia Onu per i rifugiati e dall’Oim, l’Agenzia Onu per le migrazioni, si stima che i paesi dell’America latina e dei Caraibi ospitano circa 2,4 milioni di rifugiati e migranti giunti dal Venezuela in crisi. Il resto si trova in altre regioni.
Con i numeri in aumento, i bisogni dei rifugiati e dei migranti provenienti dal Venezuela e delle comunità che li ospitano sono notevolmente aumentati, osservano le due agenzie dell’Onu in un comunicato.
La Colombia registra il più alto numero di rifugiati e migranti provenienti dal Venezuela, per un totale di oltre un milione. Seguono Perù (oltre mezzo milione), Ecuador (più di 220.000), Argentina (130.000) Cile (oltre 100.000) e Brasile (85.000).
– Estendere la sanatoria del decreto fiscale anche alle entrate comunali, dall’Imu alla Tasi, all’imposta sulle insegne. E’ la proposta contenuta in un emendamento della Lega. “Con riferimento alle entrate, anche tributarie, dei comuni, non riscosse a seguito di provvedimenti di ingiunzione fiscale, notificati, negli anni dal 2000 al 2017, dagli enti stessi e dai concessionari della riscossione, i medesimi enti locali – si legge – possono stabilire, entro il termine fissato per la deliberazione del bilancio annuale di previsione, l’esclusione delle sanzioni”. La Lega propone anche una tassa sui money transfer, che colpirà tutti i trasferimenti di denaro verso Paesi extra Ue. Si tratterebbe di una imposta dell’1,5% da applicare a tutte le operazioni dai 10 euro in su, escluse le transazioni commerciali. Infine arriva una stretta sugli automobilisti presi piu’ volte senza rc auto.
Rischierebbero anche il ritiro della patente.
– NEW YORK

– La Fed lascia invariati i tassi di interesse. Il costo del denaro resta fermo in una forchetta fra il 2,00% e il 2,25%. La Fed prevede ”ulteriori graduali rialzi dei tassi di interesse”. Lo afferma la banca centrale al termine della due giorni di riunione.   

STAMPA

Annunci
No votes yet.
Please wait...

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.