Aggiornamenti, Notizie, Piemonte, Ultim'ora

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 21 minuti

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

DALLE 09:58 DI SABATO 14 DICEMBRE 2018

ALLE 03:28 DI DOMENICA 16 DICEMBRE 2018

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Tennis, Torino in short list finali Atp
Appendino, “sfida ancora lunga ma abbiamo tutto per vincerla”

TORINO

– Torino è entrata nella short list delle 5 città candidate a ospitare le Atp finals di tennis dal 2021 al 2025. Lo ha annunciato la sindaca Chiara Appendino.
“Abbiamo superato decine di città in questa prima fase, sapendo che la sfida è ancora lunga e difficile – scrive la sindaca su Facebook – Ma questo non ci spaventa. Anzi, ci spinge ad affrontarla con una determinazione ancora maggiore, supportata dalla consapevolezza di possedere tutto ciò che serve per vincerla: un impianto attrezzato (il PalaAlpiTour, ndr) perfetto per ospitare manifestazioni sportive internazionali di altissimo livello, le elevate competenze maturate in materia di organizzazione e gestione di grandi eventi sportivi, il sostegno del Governo e dei vertici dello sport italiano.
Rubano 50 scatole spumante in iperstoreA Rivalta, tentato furto da 11 mila euro in centro Esselunga

TORINO

– Hanno rubato bottiglie di spumante per circa 11 mila euro, due napoletani di 31 e 44 anni denunciati dai carabinieri. I militari, impegnati in un servizio del territorio durante il periodico natalizio disposto dal Comandante provinciale dei carabinieri di Torino, colonnello Francesco Rizzo, li hanno intercettati all’iperstore Esselunga a Rivalta.
La coppia, arrivata in trasferta dalla Campania, era riuscita a eludere il controllo delle cassiere e a nascondere cinquanta scatole con trecento bottiglie di Ferrari, dal valore di circa 2mila euro. Il responsabile del supermercato, insospettito dall’andirivieni dei due uomini, ha chiamato i carabinieri. I militari hanno trovato altre bottiglie nascoste nel furgone.
Gli inquirenti sospettano che i ladri siano responsabili di colpi messi a segno in altri supermercati della zona e che volessero rivendere le bottiglie in Campania.
Strasburgo,Città Salute offre consulenzaLettera al ministro Grillo dell’assessore regionale Saitta

TORINO

– Gli specialisti delle strutture di Neurochirurgia dell’ospedale Molinette (diretta dal professor Diego Garbossa) e di Rianimazione dell’ospedale CTO (diretta dal dottor Maurizio Berardino) dell’Azienda ospedaliera universitaria ‘Città della Salute’ di Torino sono disponibili a fornire una consulenza per la valutazione del quadro clinico di Antonio Megalizzi, il giovane giornalista radiofonico colpito nell’attentato di martedì scorso al mercato di Natale di Strasburgo e attualmente ricoverato in un ospedale della città francese. L’assessore alla Sanità della Regione Piemonte, Antonio Saitta, ha formalizzato con una breve nota al Ministro della Salute, Giulia Grillo, la disponibilità dei professionisti della Città della Salute a intervenire, come richiesto dalla famiglia del giovane attraverso il console generale Adolfo Barattolo. “L’attentato di Strasburgo ha colpito la coscienza di tutti e per questo ho ritenuto doveroso attivarmi immediatamente”, afferma l’assessore Saitta.
Caso Rosboch,conferma condanna DefilippiTrent’anni per omicidio prof, leggera riduzione per il complice

TORINO

– E’ stata confermata dalla Corte d’assise d’appello di Torino la condanna a 30 anni di carcere per Gabriele Defilippi, il giovane processato per l’omicidio dell’insegnante Gloria Rosboch. Per il complice, Roberto Obert, rispetto alla sentenza di primo grado (19 anni) c’è stata una leggera riduzione. Gloria Rosboch, di Castellamonte (Torino), fu uccisa nel gennaio del 2016. Il corpo senza vita fu poi ritrovato in una discarica a Rivara.
Tav, Appendino, analisi sarà negativaChiamparino, sindaca divinatoria, temo sorte segnata

TORINO

– Sulla Tav “sono convinta che l’analisi costi-benefici sarà negativa, per i motivi che ho detto, che abbiamo sempre detto in tanti anni. Aspettiamo di avere tutti gli elementi poi si farà una valutazione politica”.
Così la sindaca di Torino Chiara Appendino, all’indomani dell’annuncio di Toninelli che il Terzo Valico andrà avanti. “È stata fatta l’analisi costi-benefici – dice – ed è evidente che il costo per interrompere l’opera fosse troppo alto, quindi rispetto la decisione del ministro e del Governo”.
Alla prima cittadina replica il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino: “Ignoravo le capacità divinatorie della sindaca Appendino, ma se – come per il Terzo Valico – i mancati pedaggi delle autostrade e le mancate accise sulla benzina non bruciata sono considerati costi, il destino della Tav rischia di apparire segnato. Pensavo fossero benefici ambientali, ma tant’è, alla faccia del nuovo modello di sviluppo e della sostenibilità. Spero ancora che il buon senso prevalga.
Vai Toninelli”.
Terrorismo, 4 tunisini a giudizioSono sospettati di avere creato gruppo collegato all’Isis

– TORINO

– Quattro giovani tunisini sono stati rinviati a giudizio, a Torino, per reati di terrorismo internazionale. I nordafricani, individuati fra il 2016 e il 2017 dopo avere soggiornato nel capoluogo piemontese per motivi di studio, sono sospettati di avere dato vita a un gruppo collegato alle reti dell’Isis. Ora sono tutti detenuti. La posizione di un quinto imputato, che era stato espulso nel 2016, era già stata stralciata alla fine delle indagini preliminari.
Il processo, dove l’accusa sarà sostenuta dal pm Roberto Sparagna, si aprirà il 21 febbraio.
Gay contro natura, condannato medicoDottoressa, è mio dovere informare. Pride, sentenza storica

– TORINO

– Il tribunale di Torino ha condannato Silvana De Mari, medico di 65 anni imputata per diffamazione ai danni degli omosessuali e del movimento Lgbt per avere sostenuto che l’omosessualità è contro natura. Dovrà pagare una multa di 1.500 e una provvisionale di 2.500 euro al Coordinamento Torino Pride e a Rete Lenford. Il giudice Melania Eugenia Cafiero ha assolto l’imputata da alcuni casi. Ieri la procura, tramite il sostituto procuratore Giuseppe Riccaboni, aveva chiesto la condanna a una multa di mille euro.
“Nel momento in cui dico che gli uomini che fanno sesso con altri uomini hanno rischi maggiori di contrarre malattie e tumori, è documentato. Se non ci fossero questi dati questo sarebbe un sacrosanto processo”, ha commentando dopo la sentenza la De Mari, secondo cui “nel momento del pride le malattie sessualmente trasmissibili aumentano”.
Il coordinamento Torino Pride parla di una sentenza storica, mentre il difensore della dottoressa, l’avvocato Mauro Ronco, annuncia ricorso.
Fca: Fiat 500 esposta per la prima volta al Moma di New YorkNella mostra ‘The Value of Good Design’ dal 10 febbraio

– TORINO

– La 500 sarà per la prima volta esposta al pubblico al Moma di New York, all’interno della mostra ‘The Value of Good Design’ che si svolgerà dal 10 febbraio al 27 maggio 2019. Il modello è la 500 serie F, la più famosa di sempre, prodotta tra il 1965 e il 1972. Tra il 1957 e il 1975 sono stati realizzati in totale più di quattro milioni di esemplari. “La 500 è un’icona di stile italiano mai passata di moda e che, nel corso dei decenni – spiega Luca Napolitano, Head of Emea Fiat and Abarth brands – ha conquistato innumerevoli fan in tutto il mondo, grazie ai suoi tratti inconfondibili e alla sua spiccata personalità. Sin dal 1957, Fiat 500 ha saputo regalare un tocco di colore e un sorriso alla quotidianità dei suoi clienti, diventando ambasciatore del Bel Paese e affermandosi come icona riconosciuta di design e stile made in Italy”.
‘The Value of Good Design’ racconta la storia del design industriale attraverso la collezione del Moma che l’anno scorso ha acquisito la Fiat 500 serie F.

Malagò, Atp Finals? Torino progetto topCapoluogo piemontese fra le 5 città candidate a ospitarle

– TORINO

– “Il progetto Torino è il migliore possibile”. A dirlo, commentando l’inserimento del capoluogo piemontese fra le 5 città candidate a ospitare le Atp Finals, è il presidente del Comitato Olimpico Nazionale Giovanni Malagò.
“Essere entrati in short list con Torino – sottolinea in una nota – è un grande successo che conferma l’ottimo lavoro di squadra portato avanti dal sindaco Appendino, dal Governo, dalla Federtennis e dal Coni attraverso Coni Servizi ed è un primo passo verso il traguardo finale”.
Per Malagò “ora bisognerà insistere su questa strada cercando nei prossimi mesi di convincere ulteriormente l’Atp che il progetto Torino è il migliore possibile. Complimenti a chi ha lavorato per centrare questo primo importante obiettivo”.
Allegri: CR7 riposa una delle prossime 3Dopo derby decido: salta Roma, Atalanta o Sampdoria

– TORINO

– “Non è arrivato il momento di riposare per Ronaldo: giocherà domani”. Ci sarà anche il campione portoghese nel derby della Mole in programma domani allo stadio Grande Torino. “Ronaldo salterà una delle tre tra Roma, Atalanta e Sampdoria – ha spiegato Massimiliano Allegri -.
Ho già parlato con Cristiano e gliel’ho anticipato”.
Domani sera nella Juventus “rientra Chiellini – annuncia il tecnico – L’unico dubbio potrebbe essere tra Bonucci e Rugani, a ci sarà destra De Sciglio, a sinistra Alex Sandro”.
Allegri, derby sia solo una partitaTecnico Juventus “Non deve degenerare in altro”

– TORINO

– Il Derby della Mole è “molto sentito da entrambe le tifoserie e dalle società, ma dovrà essere una partita di calcio, non degenerare in altro”.
Massimiliano Allegri invita al fair play i tifosi di Juve e Toro in vista della stracittadina di domani sera.
“Ci sono molti tifosi del Toro a Torino, ma questa settimana ho vissuto poco la città – osserva Allegri -. La partita è molto sentita ma è una partita di calcio. Domani la squadra che vince avrà meritato di farlo se una delle due vincerà, ma dovrà essere ristretta alla serata sportiva, senza altre cose. Altrimenti sarebbe di nuovo un brutto spot per il calcio”.
Vent’anni fa moriva il generale RomanoCerimonia nell’anniversario dell’incidente d’elicottero

– TORINO

– L’arma dei carabinieri ha ricordato il generale Franco Romano, il colonnello Paolo Cattalini e i marescialli Gennaro Amiranda e Giovanni Monda, morti vent’anni fa a bordo di un elicottero Agusta 109 precipitato a Volpiano, nel Torinese.
Una corona d’alloro è stata deposta al monumento di via Brandizzo, eretto a poche decine di metri dal luogo della tragedia, alla presenza dei familiari delle vittime, del comandante della Legione carabinieri Piemonte e Valle d’Aosta, generale Mariano Mossa, del comandante provinciale a Torino, colonnello Francesco Rizzo, al sindaco di Volpiano Emanuele De Zuanne.
Questa sera, nella parrocchia dei santi Pietro e Paolo Apostoli, il Comune ha organizzato, in onore dei quattro carabinieri caduti, un concerto con l’esecuzione del Requiem di Mozart.
Torino,a Capodanno più grande show magiaAppendino, gente torni in piazza, sarà augurio per anno magico

– TORINO

– Trenta artisti internazionali sul palco e 15 mila spettatori-maghi in piazza per quello che, con la certificazione del Guinness dei Primati, diventerà il più grande spettacolo di magia del mondo. Succede a Torino per il Capodanno che la Città organizza in piazza Castello dove, a partire dalle ore 22, i più importanti campioni del mondo di magia saliranno sul palco del Master of Magic Word Tour, uno show immersivo che coinvolgerà tutti i presenti in una magia collettiva, la più grande mai realizzata.
Per gli over 60 torna il Capodanno al Lingotto Fiere, mentre la mattina del primo gennaio si celebra il nuovo anno con il Concerto di Capodanno del 27 Reeds Sax Quartet, in Galleria Umberto I. “Sarà un momento di orgoglio e un augurio affinché il 2019 possa essere un anno magico per tutti – commenta la sindaca Appendino -. Il mio invito è a tornare in piazza e a far entrare Torino nel guinness”. Gli alberghi avranno dei voucher per assicurare ai loro clienti l’accesso alla piazza.
Festa ragazzi all’Auditorium Rai TorinoCon Orchestra e Coro voci bianche del Conservatorio

– TORINO

– La Rai di Torino invita i ragazzi ad una festa in musica. domenica 16 dicembre all’Auditorium Rai Arturo Toscanini, insieme al Conservatorio torinese Giuseppe Verdi.
Con una scenografia natalizia, l’Orchestra e il Coro di voci bianche del Conservatorio diretti dal Maestro Giuseppe Ratti e dal Maestro Grazia Abbà, e due beniamini dei più piccoli, Lorenzo Branchetti e la Renna Pasticciona della trasmissione YoYo, propongono una selezione delle canzoni più amate dai bambini, musiche di Rai Com e un repertorio di Rai YoYo, oltre all’immancabile Jingle Bells.
Il concerto, che Rai Ragazzi ha voluto per festeggiare il legame con la città in cui vengono realizzati i programmi di Rai YoYo e Rai Gulp, è anche l’occasione per ‘ascoltare’ il lavoro di 7 ragazzi del Corso di Composizione del Conservatorio che hanno seguito la masterclass tenuta dal maestro arrangiatore Andrea Ravizza, nell’ambito di un progetto formativo sostenuto da Rai Ragazzi.
Cairo “Derby si giochi con sportività”Presidente Torino “Champions? Non montiamoci la testa..”

– “L’importante è che la partita venga giocata con quello spirito agonistico che è fondamentale, però è molto importante che ci sia una componente di sportività. C’è molta rivalità e questo lo capisco da un certo punto di vista, l’importante è non andare oltre. Ci tengo che sia una partita di grande sportività”. Così il presidente del Torino, Urbano Cairo, ospite di Radio 24, alla vigilia del derby della Mole. “Ci sono stati degli episodi, sono accadute cose reciprocamente – ricorda cairo – non è che i nostri tifosi siano stati più o meno sportivi di altri, è un discorso generale che deve valere per tutti i casi in cui ci siano rivalità importanti. Secondo me dobbiamo cercare di stemperare le tensioni”. “E’ bello che ci siano competizione e sfottò ma andare oltre è sempre brutto e a volte succedono cose che non si dovrebbero neanche ipotizzare”, spiega Cairo che poi parla del buon momento del Toro, a 4 punti dalla zona Champions: “Non diamoci obiettivi adesso, non montiamoci la testa”.
Musei Reali, riapre Gabinetto ManeggioCapolavoro Settecentesco restaurato con investimento Consulta

– TORINO

– Riapre al pubblico il Gabinetto del Segreto Maneggio degli Affari di Stato di Palazzo Reale, a Torino, ambiente tra i più affascinanti della residenza sabauda, restaurato grazie a un intervento della Consulta per la Valorizzazione Beni Artistici e Culturali di Torino, di 100.000 euro.
Realizzato tra il 1730 e il 1740 su commissione del re Vittorio Amedeo II e poi Carlo Emanuele III, il piccolo ambiente reca la firma dei più celebri artisti attivi a Torino a quell’epoca, Juvarra e poi Alfieri; le boiseries e gli arredi lignei sono di Luigi Prunotto e Pietro Piffetti, la volta è affrescata da Claudio Francesco Beaumont sul tema de Le virtù di un monarca, mentre le Storie della Gerusalemme liberata si devono a Carle van Loo.
Re Vittorio Amedeo volle quello scrigno perché si fidava poco di tutti, per nascondere importanti documenti e fare incontri segreti. Quando il re cambiò la disposizione del palazzo, la zona passò alla regina che ne fece la sua toeletta.
Mazzarri “contro Juve testa e orgoglio”Tecnico granata: “Loro sono corazzata. Ce la metteremo tutta”

– TORINO

– “Contro la Juve la carica emotiva va convogliata per fare prevalere testa e gambe, ancora di più la testa”. Così Walter Mazzarri alla vigilia del derby della Mole. “La Juventus è una corazzata – osserva il tecnico del Torino – noi siamo passione e orgoglio. Ecco, vorrei vedere l’orgoglio in campo. Ce la metteremo tutta – aggiunge Mazzarri – poi ci sono tante variabili in campo, ma siamo fiduciosi. Fare bene contro la Juve aiuterebbe a proseguire in campionato con ancora maggiore fiducia. E spero che ci sostenga con calore tutto lo stadio, non solo la curva Maratona”.
Torino: Falque convocato ma domani testResta in dubbio la presenza dello spagnolo nel derby

– TORINO

– Resta in dubbio la presenza del fantasista granata Iago Falque nel derby. “Ieri e oggi è tornato ad allenarsi, ma il vero test sarà domani nell’allenamento di rifinitura. Proverà a sprintare perché in certe partite bisogna essere al top”. Così Walter Mazzarri, alla vigilia del derby della Mole sul principale punto interrogativo per la formazione del Torino. Lo spagnolo figura comunque nella lista dei convocati.

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Auto: a novembre vendite Europa -8,1%
Dati Acea. Per Fca il calo è dell’8%, quota 5,9%

– TORINO

– A novembre nell’Unione Europea e nei tre paesi dell’Efta (Svizzera, Islanda e Norvegia) sono state immatricolate 1.158.300 auto con un calo dell’8,1% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. Il consuntivo dei primi undici mesi si chiude con 14585417 immatricolazioni e un modesto incremento (+0,6%) sullo stesso periodo del 2017. I dati sono dell’Acea, l’associazione dei costruttori europei.
Novembre è il terzo mese consecutivo di calo delle vendite. In particolare, Fca ha immatricolato a novembre nell’area Ue più Efta 68.720, l’8% in meno dello stesso mese del 2018; la quota stabile al 5,9%.
Negli undici mesi 2018 le immatricolazioni del gruppo sono 908.617, con un calo del 3,5% rispetto all’analogo periodo dell’anno scorso. La quota è pari al 6,8% a fronte del 7,1%.
Uccise trans nel 1995, trovato morto in stradaHa ecchimosi sul collo compatibili con strangolamento

– TORINO

– Umberto Prinzi, 47 anni, che nel 1995 uccise il trans Cosimo Andriani gettandolo in un crepaccio in Val di Lanzo, è stato trovato morto in strada, sulla collina di Moncalieri (Torino). Le cause del decesso al momento non sono chiare, ma dai primi accertamenti il cadavere sembra presentare ecchimosi intorno al collo compatibili con uno strangolamento.
La procura di Torino ha aperto un fascicolo per omicidio.

Manifesti ‘topi granata’,daspo juventiniPesanti sfottò comparsi alla vigilia del derby

– TORINO

– Sono stati identificati gli autori dei manifesti con pesanti sfottò nei confronti dei tifosi del Torino comparsi nei giorni scorsi a Torino. Si tratta di sette tifosi della Juventus, che sono stati sottoposti a daspo dal questore di Torino, Francesco Messina.
“La condotta – si legge in una nota della Questura – rappresenta un incitamento o un’induzione alla violenza e può contribuire ad innalzare l’animosità tra le due tifoserie, mettendo in pericolo l’ordine e la sicurezza pubblica”.
Sui manifesti, affissi l’11 dicembre, era rappresentato un topo in maglia granata che veniva ricacciato in un tombino da un braccio bianconero. Sopra il disegno, c’era la scritta: “Questa settimana i topi escono a cercare rogne. Granata tornate nelle fogne”.
Gli ultrà bianconeri erano stati identificati e multati.
Ex informatici creano gastronomia’Am pias’ nel centro di Torino, cibo da asporto e convivialità

– TORINO

– Nella Torino che ambisce al ruolo di ‘capitale del gusto’ oltre ai locali stellati si fanno strada luoghi del buon cibo originali. Ne è un esempio la gastronomia ‘Am pias’ (in italiano: mi piace) creata da due ex informatici, Lucia e Mauro, in via Mazzini angolo via Fratelli Calandra, nel cuore della Torino elegante e autentica. Si acquistano sopratutto cibi da asporto ma ci si può sedere al tavolone centrale o attorno a un paio di tavolini per condividere il pranzo o l’aperitivo con altri clienti e conoscere i stessi titolari e la loro storia. Il menu cambia ogni giorno, con ingredienti sempre freschi, scelti al mercato o tra le piccole realtà artigianali. Lo stile è quello franco-piemontese e c’è un’ampia scelta di Pastis alla cui degustazione è dedicata la serata di venerdì, dalle 18 alle 21. ‘Am pias’ è aperto dal martedì al sabato dalle 12 alle 15.30; dal martedì al giovedì anche 18-19.30. Oltre alle consegne a domicilio, i titolari organizzano piccoli catering, eventi, pranzi e cene di lavoro.
Spataro, con Salvini nulla da chiarireMagistrato, basta e avanza quello che ho detto

– Il procuratore di Torino, Armando Spataro, sollecitato dai giornalisti a margine di un convegno a Milano, ha spiegato di “non aver nulla da chiarire” riguardo la polemica col ministro dell’Interno, Matteo Salvini sull’operazione dei giorni scorsi contro la mafia nigeriana. Ha avuto un battibecco con il ministro Salvini, avete avuto modo di chiarirvi? è stato chiesto al magistrato. “Non ho avuto nessun modo di chiarirmi, ma non mi interessa nulla chiarire – ha detto – non mi è mai venuto in mente che dovessi chiarire nulla.
Quello che ho detto per me basta e avanza”.
Uccise trans, trovato morto in stradaNel Torinese, vittima aveva finito scontare condanna

– TORINO

– Umberto Prinzi, 47 anni, che nel 1995 uccise il trans Cosimo Andriani gettandolo in un crepaccio in Val di Lanzo, è stato trovato morto sulla collina di Moncalieri (Torino). Le cause del decesso non sono chiare, ma dai primi accertamenti il cadavere sembra presentare ecchimosi intorno al collo compatibili con uno strangolamento. La procura di Torino indaga per omicidio.
Prinzi è stato identificato dai carabinieri grazie alle impronte digitali. Il ritrovamento stamattina in strada Santa Brigida. A dare l’allarme un passante. In un primo momento sembrava trattarsi di un investimento, ma i primi accertamenti medico legali lo hanno escluso. Le indagini sono coordinate dal pm Laura Longo. Il delitto di Cosimo Andriani, conosciuto come Valentina, avvenne il primo maggio 1995. Valentina si prostituiva; aveva 32 anni quanto venne uccisa. I suoi resti vennero trovati soltanto nel 2007. Prinzi sostenne di avere ucciso per motivi passionali. Condannato a 22 anni, era uscito dal carcere nell’ottobre 2017.
Maestranze Regio Torino, enti a rischioComunicato sindacale prima del debutto della Traviata

– TORINO

– “E’ in atto uno scellerato processo di precarizzazione che porterà alla perdita della qualità e dell’eccellenza che contraddistinguono le Fondazioni Lirico Sinfoniche”. E’ l’allarme lanciato dai lavoratori del Teatro Regio di Torino dal palco della Traviata, in scena da questa sera con la direzione di Donato Renzetti e la regia di Henning Brockhaus.
Prima dello spettacolo, un orchestrale ha preso la parola per ricordare che “la stabilità delle masse artistiche, dei tecnici e della componente organizzativa e amministrativa, l’alta e unica capacità del loro lavoro particolare e specializzato, sono la vera essenza di uno spettacolo lirico”.
I lavoratori del Teatro Regio di Torino, ha concluso il rappresentante delle maestranze, “parteciperanno a tutte le possibili battaglie in difesa del proprio teatro ma anche di tutte le Fondazioni, esprimendo intanto la propria solidarietà ai lavoratori dell’Arena di Verona”, i cui lavoratori sono in sciopero e occupano da tre mesi la sede della Fondazione”.
Creato dissalatore acqua low costStudio ingegneri per aree colpite da siccità o calamità naturali

– TORINO

– Fino a 20 litri al giorno di acqua potabile ricavata dal mare per ogni metro quadrato esposto al sole. E’ la tecnologia usata dal prototipo messo a punto da una squadra di ingegneri del Dipartimento Energia del Politecnico di Torino, e testato a Varazze (Savona). Lo studio è pubblicato sulla rivista Nature Sustainability. Il dissalatore – spiegano i ricercatori – è a costo ridotto grazie “al ‘riciclo’ del calore solare in più processi di evaporazione a cascata, un ‘effetto multiplo’ impiegato per la prima volta in dissalazioni ‘passive’. Si basa su processi spontanei, senza l’ausilio di particolari macchinari accessori”. Il progetto è pensato sopratutto per le località costiere isolate con poca acqua e molta energia solare e per risolvere l’emergenza idrica in aree colpite da calamità naturali. Un’ulteriore applicazione è ipotizzata per gli orti galleggianti in aree sovrappopolate. Il team di ingegneri, al lavoro nel Clean Water Center del Politecnico di Torino , è alla ricerca di partner industriali.
Nuoto, Paltrinieri e staffette in finalePer le ragazze della 4×200 c’è anche il nuovo record italiano

– Buone notizie per gli azzurri dalla penultima giornata di gare ai Mondiali di nuoto in vasca corta, a Hangzhou, Cina. La staffetta femminile 4×200 si è qualificata per la finale, con il nuovo record italiano in 7’44″82. Il quartetto formato da Margherita Panziera, Erica Musso, Federica Pellegrini e Simona Quadarella ha demolito il precedente primato di 7’46″01.
Ottimo inizio di giornata anche per Gregorio Paltrinieri, atteso nei 1500 sl. Il campione azzurro ha conquistato il pass per la finale dove dovrà vedersela soprattutto con l’ucraino Romanchuk che ha fatto un gran tempo.
In finale anche la staffetta 4×50 mista maschile con il secondo tempo di 1’32″20 dietro di soli due centesimi al Brasile. Il quartetto azzurro formato da Simone Sabbioni, Santo Consorelli, Marco Orsi e Nicolò Martinenghi punta decisamente al podio. Accesso in semifinale per Elena Di Liddo e Ilaria Bianchi nei 100 farfalla; per Alessandro Miressi e Lorenzo Zazzeri nei 100 sl; per Fabio Scozzoli e Martinenghi nei 50 rana.
Juve, Cancelo ‘operazione riuscita’Per il giocatore intervento chirurgico al ginocchio destro

– TORINO

– Joao Cancelo subito al lavoro dopo l’intervento chirurgico di meniscectomia selettiva mediale al ginocchio destro. Il giocatore della Juventus, operato ieri, ha già iniziato le cure riabilitative.
L’operazione, eseguita dal professor Roberto Rossi, consulente di Juventus e J|Medical, in presenza del responsabile sanitario della Juventus dottor Claudio Rigo, è stato effettuato presso la clinica Sedes Sapientiae ed è perfettamente riuscita.
Tornerà a disposizione alla ripresa nel 2019.
Intrusi in casa, polizia arresta ladriIntervento polizia scongiura furto in abitazione Torino

– TORINO

– Il sistema di sorveglianza video segnalava la presenza di alcune persone in un appartamento di Torino e l’immediato intervento della polizia ha permesso di arrestarli. Tre cittadini stranieri, due georgiani e un russo di 33, 38 e 44 anni, sono finiti in manette per tentato furto.
E’ accaduto ieri poco dopo le 13 in via Duchessa Jolanda, una zona non lontana dal centro. La donna, ricevuta la segnalazione dell’intrusione sul suo smartphone, ha chiamato il 112.
Agenti della Squadra Volante hanno sorpreso i malviventi per le scale del palazzo, mentre tentavano di fuggire. Addosso avevano tutti gli arnesi necessari allo scasso. Dai successivi controlli sono risultati anche irregolari in Italia. Uno, il georgiano, aveva numerosi precedenti alle spalle.
Muore dopo festino, amici denunciatiNigeriani se ne sono andati senza chiamare i soccorsi

– TORINO

– Un nigeriano di 23 anni è stato trovato morto a Collegno (Torino), in un’abitazione di via al Molino 5. L’episodio, reso noto oggi dai carabinieri, si è verificato nella notte tra giovedì e venerdì. A quanto si apprende, il giovane, in attesa di permesso di soggiorno, si sarebbe ubriacato con alcuni amici al punto da non riuscire a respirare. Due connazionali sono stati interrogati dai carabinieri e indagati per omissione di soccorso: invece di chiamare il 118, l’hanno lasciato in casa, steso su un letto.

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Uccise trans, s’indaga su morte Prinzi
Cadavere assassino trovato nel Torinese, era libero da un anno

– TORINO

– I carabinieri sono tornati a Moncalieri, in strada Santa Brigida, dove ieri è stato trovato il cadavere di Umberto Prinzi. Da circa un anno l’uomo aveva finito di scontare una condanna a 22 anni di carcere per avere ucciso nel 1995 Cosimo Andriani, conosciuto come ‘Valentina’, il trans strangolato e poi gettato in un dirupo nelle Valli di Lanzo dove soltanto nel 2007 sono stati trovati i suoi resti.
Il sopralluogo è stato deciso dagli inquirenti, che indagano per omicidio, alla ricerca di ogni traccia utile a ricostruire gli ultimi attimi di vita della vittima. Col metal detector, i militari dell’Arma stanno cercando in particolare oggetti contundenti o eventuali bossoli. Il cadavere, ad un primo esame del medico legale, presenta tre ecchimosi sul collo, che fanno pensare a uno strangolamento, e uno squarcio dietro al collo, all’altezza dell’orecchio destro, che potrebbe essere compatibile con un foto di proiettile.
Neve in arrivo sul PiemontePeggioramento dalla notte, precipitazioni su tutta la notte

– TORINO

– Maltempo in arrivo sul Piemonte, dove nelle prossime ore è prevista neve anche a quote basse. Il peggioramento dalla notte, con le prime deboli nevicate domenica mattina sulle Alpi Nordoccidentali. Secondo le previsioni dell’Arpa, l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale, dal pomeriggio le precipitazioni si estenderanno su tutta la Regione.
I valori previsti sono mediamente deboli, con picchi moderati sulle zone tra Astigiano e Alessandrino, sull’Appennino e sui rilievi sudoccidentali. Venti deboli o localmente moderati occidentali sui rilievi alpini, deboli meridionali sull’ Appennino.
Torino, in attacco il duo Zaza-BelottiNella Juve Bonucci in vantaggio su Rugani per la difesa

– TORINO

– Zaza titolare al fianco di Belotti, Iago Falque pronto a subentrare a partita in corso. Queste le indicazioni della rifinitura mattutina del Torino in vista del derby della Mole di questa sera. L’attaccante spagnolo, in dubbio per un risentimento muscolare, dovrebbe partire dalla panchina, lasciando spazio tra i titolari all’ex di turno. Una scelta, quella di Mazzarri, che se confermata sarebbe dettata dalla necessità di non rischiare lo spagnolo, convocato ma non al meglio, per puntare sulla voglia di riscatto di Zaza, fino ad ora in ombra nel Torino.
Nella Juventus, invece, il dubbio è tra chi affiancherà Chiellini in difesa tra Rugani e Bonucci, con quest’ultimo favorito.
‘Meglio sporco che in rosa’, madre contro maestre asiloAvevano cambiato bimbo che si era fatto la pipì addosso. La scuola a Chivasso nel Torinese difende le insegnanti

Quei pantaloni fucsia, che le maestre hanno fatto indossare al figlio che si era fatto la pipì addosso, sono stati una offesa. E’ quanto ha sostenuto la madre del bimbo, che ha protestato con la scuola: “meglio bagnato che vestito da femmina”.
L’episodio, raccontato da alcuni giornali locali, è accaduto la scorsa settimana a Chivasso, nel Torinese, alla scuola dell’infanzia Peter Pan. Il bimbo non è riuscito a trattenere la pipì. E per tre volte le maestre hanno dovuto cambiarlo.
L’ultima volta le insegnanti hanno dovuto far ricorso all’armadio dei vestiti d’emergenza, perché i cambi erano finiti. L’unico paio di pantaloni era fucsia e le maestre glieli hanno fatti indossare. Quando la madre si è presentata a scuola per portare a casa il figlio, però, è scattata la protesta. “Non voglio che gli vengano idee sull’identità di genere in conflitto”, ha sostenuto il genitore con il dirigente scolastico che ha invece difeso le insegnanti. “Le maestre – ha detto quest’ultimo – hanno agito con buon senso”.
Spacciava vicino scuole, daspo urbanoPer due anni non potrà avvicinarsi zona in cui è stato sorpreso

– TORINO

– Il primo daspo urbano a Torino è stato emesso dal questore Francesco Messina nei confronti di un cittadino gabonese, 35 anni, a cui viene inflitto per due anni il divieto di avvicinarsi a un’area della città nella quale è stato sorpreso a spacciare, nelle vicinanze di scuole ed esercizi pubblici. La zona è il quadrilatero compreso tra le vie Alassio, Nizza, Abegg e Genova, frequentata da molti giovani, anche minori.
Il provvedimento sarà efficace dal momento in cui termineranno le misure restrittive emesse dall’autorità giudiziaria, e in attesa dell’allontanamento definitivo dal territorio nazionale dello spacciatore. L’uomo è stato arrestato nell’ottobre scorso, e nella sua abitazione gli agenti hanno trovato denaro contante e sostanza stupefacente. E’ inottemperante a più ordini di abbandonare l’Italia e ha precedenti sempre legati allo spaccio.
Il provvedimento è la prima applicazione a Torino del cosiddetto daspo urbano, misura con cui è possibile vietare l’accesso ad alcune aree della città.
Savoia: Gabriella, presto a VicoforteLettera nipote sovrani a un anno da tumulazione reali in Italia

– TORINO

– “Tornerò presto a Vicoforte”: lo afferma Gabriella di Savoia in una lettera scritta a un anno dall’arrivo in Italia delle spoglie dei nonni, Vittorio Emanuele III e la moglie Elena, ora sepolti nella Cappella di San Bernardo all’interno della Basilica di Vicoforte, nel cuneese.
Della missiva è stata data lettura durante una cerimonia con la deposizione di una corona d’alloro nella Cappella dove riposano gli ex sovrani. La commemorazione è stata tenuta da Aldo Mola, storico e presidente Consulta dei senatori del regno.
“Un anno dopo la traslazione – aggiunge – desidero ricordare che la Casa di Savoia è sempre stata tutt’uno con gli italiani e fu sempre particolarmente vicina al Vecchio Piemonte e al Cuneese, che ho visitato con mia figlia Elisabetta e dove tornerò presto per raccogliermi davanti alle arche dei nonni”.
Juventus: ricordo di Ale&RickyDodici anni i due ‘Primavera’ morirono annegati a Vinovo

– TORINO

– Dodici anni fa morivano, annegando in un laghetto del centro sportivo di Vinovo, due calciatori della Juventus, Riccardo Neri e Alessio Ferramosca, di 17 anni. Il ricordo più toccante è forse quello di Claudio Marchisio, che solo quest’anno ha lasciato la Juve dopo 23 anni: “Ho immaginato a lungo cosa avrei provato tornando a casa – scrive su Instagram il ‘Principino’ – Ma poi è bastato passare lì davanti e il tempo si è fermato. Il pensiero di quella sera è un dolore che si rinnova sempre”. La Juventus ha ricordato le due giovani vittime nella prima notizia del suo sito: “Il loro ricordo è rimasto forte e indelebile. Un ricordo che si rinnova ogni giorno, nei tanti sorrisi di tutti ragazzi che, proprio come Ale e Ricky, inseguono un sogno con il pallone tra i piedi: a Vinovo, sul campo che porta il loro nome, negli eventi organizzati dell’Associazione Onlus “Riccardo Neri & Alessio Ferramosca” e ogni volta che si gioca il torneo ‘Ale & Ricky sempre nel cuore'”.
Smarrito cane, ricompensa 5mila euroAnimale allontanato da casa nell’Alessandrino il 30 novembre

– ALESSANDRIA

– Cinquemila euro a chi ritrova ‘Pessimo Quadrupede’. E’ la ricompensa che una famiglia della provincia di Alessandria è disposta a pagare per riavere il suo setter irlandese rosso di due anni. Il cane si è allontanato da casa lo scorso 30 novembre. La famiglia si è subito attivata, anche grazia al tam tam sui social, promettendo 800 euro. Le segnalazioni ricevute non hanno avuto seguito e così, tanto grande è l’affetto per l’animale, ha deciso di alzare il premio a 5mila euro.
“Per noi PQ, come lo chiamiamo, è molto più di un cane, mio figlio è cresciuto con lui”, spiega la signora Daniela, proprietaria dell’animale, che nelle scorse settimane si era già allontanato, ma era sempre tornato a casa.
Alta Langa Docg a 1,3 milioni bottiglieSpumante brut piemontese estende area produzione a 350 ettari

– TORINO

– Ha raggiunto quota 1 milione e 300 mila bottiglie la produzione di Alta Langa Docg millesimo 2018, spumante brut del Piemonte, che sarà in commercio nel 2021. E nel prossimo biennio il vigneto complessivo crescerà dagli attuali 280 a 350 ettari, tra le province piemontesi di Asti (130), Cuneo (130) e Alessandria (20). Sono i dati diffusi dal Consorzio Alta Langa, prossimo al rinnovo del consiglio di amministrazione. “L’Alta Langa – spiega il presidente Giulio Bava – è un vino di qualità che non ammette scorciatoie e vede la collaborazione di tutta la filiera produttiva, con i viticoltori in primo piano. Abbiamo raggiunto il primo obiettivo importante, il superamento del milione di bottiglie, il prossimo sono i 3 milioni, non appena i 350 ettari saranno completi e in produzione”. I soci del Consorzio sono 103 (78 vigneron e 25 case spumantiere), il mercato interno assorbe il 95%, l’export è destinato quasi esclusivamente agli Usa.
Pd Piemonte, domani primarie segretarioIn corsa Mauro Marino, Paolo Furia e Monica Canalis

– TORINO

– Domani in Piemonte sono in programma le primarie per la scelta del nuovo segretario regionale del Pd, posto rimasto vacante dalle dimissioni di Davide Gariglio, oggi parlamentare, all’indomani delle politiche del 4 marzo. Si vota dalle 8 alle 20 in 168 seggi il cui elenco è reperibile sul sito del Pd piemontese, presentandosi con documento e tessera elettorale. Per la consultazione il partito ha messo in campo 700 volontari. Possono votare tutti coloro che si riconoscono nella proposta politica del Pd, a partire dai 16 anni di età, inclusi gli stranieri con permesso di soggiorno.
Tre i candidati che si contenderanno la guida del partito: Mauro Marino, Paolo Furia e Monica Canalis. Marino è parlamentare e politico di lungo corso. Furia, ricercatore universitario precario di 31 anni, predica la “ricostruzione” come “contrario di rottamazione”. Canalis, consigliera comunale a Torino legata al terzo settore, si autodefinisce come “la vera novità nello scontro già visto fra renziani e orlandiani”.
Nedved, ‘Marotta forse mai juventino”Mi fa strano vederlo altrove, ma lui è un professionista’

– TORINO

– “Se mi ha fatto strano vedere Marotta da un’altra parte? Sì, ora è ufficiale. E’ un professionista, ma forse non è mai stato juventino…”. Il vicepresidente della Juventus, Pavel Nedved, risponde così al giornalista di Dazn che, prima del derby della Mole, gli chiede che effetto gli abbia fatto vedere l’ex dg bianconero esultare a San Siro per la vittoria dell’Inter, la sua nuova squadra.
Derby Mole, applausi per MicalizziPubblico Toro-Juve ricorda Radice e vittima di Strasburgo

– TORINO

– Prima del derby Toro-Juve, allo stadio ‘Olimpico Grande Torino’ applausi del pubblico, su invito dello speaker per Gigi Radice, l’allenatore dell’ultimo scudetto granata morto venerdì scorso, e per Antonio Micalizzi, il giovane giornalista trentino ucciso nell’assalto terroristico di Strasburgo.
Derby Mole alla Juve, decide rigore CR7Si fa male Sirigu. Ichazo pasticcia con Zaza. Toro a testa alta

– TORINO

– La Juventus vince il derby della Mole e allunga di nuovo in testa della classifica. Decide un rigore di Cristiano Ronaldo, al 25′ della ripresa, al termine di una stracittadina combattuta e giocata alla pari dal Torino. I granata recriminano l’ingenuità del retropassaggio di Zaza, che costringe al rigore Ichazo, entrato a sostituire l’infortunato Sirigu. E recriminano per un intervento dubbio di Alex Sandro su Zaza, nel primo tempo.
Nei primi 45′ meglio la squadra di Mazzarri, costretto a rinunciare a Iago Falque, infortunato, e con l’ex Zaza al fianco di Belotti, vero capitano in campo. L’occasione da gol più limpida ce l’ha Ronaldo, ma il suo tiro viene respinto da Sirigu, che poco prima aveva subito un duro colpo da Emre Can.
Il portiere non ce la fa e al suo posto entra il secondo. Nel finale Perin è bravo sul colpo di testa di Izzo, tra i migliori in campo. Il Toro entra bene anche nel secondo tempo, ma cala alla distanza. Annullato a Mandukic il raddoppio per fuorigioco di Ronaldo.       [print-me title=”STAMPA”]

Annunci
No votes yet.
Please wait...

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.