Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

ECONOMIA

TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 02:04 DI GIOVEDì 14 MARZO 2019

ALLE 05:08 DI VENERDì 15 MARZO 2019

ECONOMIA

Borsa: Tokyo, apertura in rialzo
Cambi: maggior rialzo giornaliero della sterlina in due anni

TOKYO14 marzo 201902:04

– La Borsa di Tokyo avvia la seduta col segno più, dopo la bocciatura del Parlamento britannico all’ipotesi che il Regno Unito esca dall’Ue in uno scenario senza accordo. Il Nikkei guadagna lo 0,82% a quota 21.464,22, aggiungendo 173 punti.
Sul fronte dei cambi lo yen è stabile a 111,20 sul dollaro e a 126 sull’euro. Recupera terreno la sterlina inglese, facendo segnare il maggior rialzo da aprile 2017.
Petrolio:resta sopra soglia 58 dollariBrent avanza a 67,8 dollari

14 marzo 201908:24

– Il petrolio Wti si mantiene sopra la soglia dei 58 dollari al barile, raggiunta ieri per la prima volta da inizio anno. Il greggio del Texas passa di mano a 58, 42 dollari con un aumento di 16 centesimi, spinto dal calo delle scorte Usa malgrado i segnali di rallentamento dell’economia mondiale. Avanza anche il Brent a 67,8 dollari.
Oro: in lieve calo a 1304 dollariMetallo cede lo 0,3%

14 marzo 201908:27

– Lieve calo per il prezzo dell’oro che cede lo 0,3% a 1304 dollari l’oncia. Gli investitori soppesano le notizie sul rallentamento dell’economia globale e quelle dalla Gran Bretagna per la Brexit.
Brexit: sterlina perde quota dopo balzoMoneta Gb ritraccia e cede lo 0,7% contro il dollaro

14 marzo 201908:32

– La sterlina cede terreno dopo il balzo di ieri seguito al voto del Parlamento Britannico che ha escluso un ‘no deal’. Il pound cede lo 0,7% a 1,3245 dollari e perde quota anche verso l’euro (-0,6% a 0,8543) con gli investitori che guardano ora comunque alle difficoltà e le incognite di un rinvio dell’accordo, breve o lungo, con l’Unione Europea.
Borsa: Asia contrastata, Tokyo -0,02%Attesa per reazioni a voto Westminster, sale la sterlina

14 marzo 201908:36

– Il rallentamento dell’economia cinese, che si è accentuato negli ultimi 2 mesi, continua a pesare sui listini principali di Asia e Pacifico, che si sono mossi a più velocità. Da un lato ha influito il voto del Parlamento Britannico, che ha escluso un’uscita del Regno Unito dalla Ue senza accordi, dall’altro il rallentamento della produzione industriale in Cina ai livelli del 2009, delle vendite al dettaglio a quelli del 2012 e il balzo della disoccupazione in febbraio al 5,3%, dopo il +4,9% di dicembre, sui massimi degli ultimi due anni. In rosso Shanghai (-1,2%), poco mossa Tokyo (-0,02%) insieme a Taiwan (-0,24%), positive invece Seul (+0,34%) e Sidney (+0,3%). Poche variazioni anche per Hong Kong (-0,05%) e Mumbai (+0,06%) ancora in fase di contrattazioni. Negativi i futures sull’Europa e su Wall Street in attesa di conoscere le reazioni al voto di Westminster, mentre la sterlina si sta rafforzando sulle altre principali valute, con il dollaro a 1,32, l’euro a 1,17 e lo yen a 148,03.
Cambi: euro poco mosso a 1,132In Asia yen a 111,56 dollari

14 marzo 201908:38

– Avvio poco mosso dell’euro verso il dollaro mentre si rafforza sulla sterlina. La moneta unica scambia a 1,132 dollari, praticamente invariata, mentre avanza dello 0,6% a 0,8543 sulla sterlina. In Asia lo yen passa di mano a 111,56 dollari (+0,2%).
Spread Btp/Bund apre in calo a 247 puntiRendimento del decennale a 2,55%

14 marzo 201908:41

– Apertura in lieve calo per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 247 punti contro i 248 della chiusura di ieri. Il rendimento del decennale è pari al 2,55%.
Generali: utile a 2,3 mld, cedola 0,9Donnet, superati obiettivi piano, completata trasformazione

14 marzo 201910:32

Generali archivia il 2018 con risultati in forte crescita. L’utile raggiunge i 2,3 miliardi di euro (+9,4%) e il risultato operativo i 4,9 miliardi (+3%). Il dividendo aumenta così del 5,9% a 0,90 euro azione (era 0,85 euro nel 2017). Negativo invece il risultato non operativo pari a -1.361 milioni (-1.109 milioni del 2017) per le svalutazioni sugli investimenti azionari e i minori profitti netti di realizzo che riflettono la politica di sostegno ai rendimenti futuri dei propri investimenti. “Con i risultati che presentiamo oggi – commenta il group Ceo, Philippe Donnet – Assicurazioni Generali chiude il piano 2015-2018 superando tutti i target e completando con successo la trasformazione industriale del Gruppo. Ciò è avvenuto malgrado un contesto generale difficile, a conferma della nostra capacità di esecuzione e di creare valore sostenibile per tutti gli stakeholder”.
Borsa: Milano apre in rialzo (+0,08%)Indice Ftse Mib a quota 20.766 punti

MILANO14 marzo 201909:04

– Avvio di seduta positivo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib guadagna lo 0,08% a 20.766 punti.
Borsa: Europa apre cauta, Parigi +0,04%Stabile Francoforte, invariata Londra

NO14 marzo 201909:12

– Apertura cauta per le principali borse europee. Parigi guadagna lo 0,04% a 5.308 punti, Francoforte lo 0,01% a 11.573 punti, invariata Londra a 7.159 punti.
Borsa: Milano sale (+0,5%),bene LeonardoSpread giù a 244 punti spinge Banco Bpm, Ubi e Unicredit

14 marzo 201909:44

– Piazza Affari si conferma positiva e amplia il rialzo (+0,5%), spinta da Leonardo (+8%) all’indomani dei conti e delle previsioni sull’anno in corso.
Prese di beneficio sulla Juventus (-2%) dopo il balzo della vigilia, mentre lo spread tra Btp e Bund in calo a 244 punti spinte i bancari da Banco Bpm (+2%) a Ubi (+2,47%), da Bper (+1,24%) a Unicredit (+1,31%) e Intesa (+0,81%). I titoli traggono vantaggio anche dalla conferma dei giudizi da parte di Moody’s, che nella notte ha precisato di averlo fatto a titolo di analisi, senza aver coinvolto il proprio comitato sui rating.
IL rialzo del greggio spinge Eni (+0,85%), che domani aggiorna il proprio piano industriale, mentre Saipem (-0,7%) è oggetto di prese di beneficio.

ECONOMIA

Borsa: Europa sale, Milano +1%
Futures Usa positivi, Ifo tedesco in calo, oggi voto Londra

14 marzo 201910:34

– La situazione di stallo sulla Brexit dopo il voto di ieri che ha escluso un’addio all’Ue da parte del Regno Unito senza un accordo ha risollevato gli umori dei mercati europei, mentre i futures Usa sono positivi. Milano (Ftse Mib +1%) è la migliore, seguita da Madrid (+0,92%) Parigi (+0,74%), Francoforte e Londra (+0,4% entrambe). Gli occhi sono puntati sul voto di oggi, previsto dopo le 17 a Londra, per la richiesta di un rinvio dell’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea, mentre in Germania l’istituto Ifo ha quasi dimezzato a +0,6% le stime sulla crescita tedesca. In luce i bancari italiani da Banco Bpm (+4,48%) a Ubi (+2,75%), Bper (+2,7%), Unicredit (+1,71%) e Intesa (+1,37%), insieme alle spagnole Sabadell (+2,5%) e Santander (+1,88%) dopo che Moody’s ha confermato i propri rating. Bene anche le inglesi Lloyds (+2,22%) ed Rbs (+2,14%). Sugli scudi Leonardo (+9,38%) dopo conti e previsioni.
Banche:ok Igea ad acquisto Banca FucinoDopo ok a aumento capitale 200 mln e cessione Npl alla Sga

14 marzo 201911:10

– Il consiglio di amministrazione di Igea Banca (la banca romana di cui è Presidente Mauro Masi) ha approvato la “binding offer” per l’acquisizione della Banca del Fucino, unitamente alla due diligence affidata a KPMG ed al Piano Industriale del futuro Gruppo Bancario che comprenderà anche la nascita di una banca interamente digitale (“Igea digital bank”). Per garantire la massima solidità finanziaria al progetto – si legge in una nota – l’Assemblea dei soci di Igea Banca aveva, nei giorni precedenti, deliberato all’unanimità un aumento di capitale di 200 milioni di euro valevole nell’arco temporale previsto dal Piano Industriale (2019-2020). Inoltre è stata definita con la SGA la cartolarizzazione di circa 310 milioni di euro di crediti deteriorati di Banca del Fucino.
Borsa: Milano accelera, sprint LeonardoEffetto conti su Generali, scivolone Juventus e Maire Tecnimont

14 marzo 201911:12

– Piazza Affari accelera (+0,9%), spinta da Leonardo (+9,57%) dopo i conti 2018 e le previsioni sull’anno in corso, mentre la conferma dei rating di Moody’s e lo spread in calo a 244 punti spinge i bancari da Banco Bpm (+4,24%) a Ubi (+2,8%) e Bper (+2,36%), seguiti a distanza da Unicredit (+1,31%) e Intesa (+1,11%). Effetto conti su Generali (+1%), che sfiora quota 16 euro, superata l’ultima volta nel maggio del 2018. Prese di beneficio sulla Juventus (-2,44%) dopo il rally della vigilia, mentre Maire Tecnimont (-3,67%) sconta un’indagine della Procura di Milano su presunte tangenti pagate a Santo Domingo, da cui però il Gruppo si dice estraneo, avendo progettato e non realizzato l’opera, definendo l’azione dei magistrati un “atto dovuto” a seguito di una denuncia. Tiene Eni (+0,5%) con il rialzo del greggio, alla vigilia dell’aggiornamento del proprio piano industriale.
Vespa, oltre 210mila vendite, è recordE’ scooter dell’anno in Germania secondo lettori Motorrad

14 marzo 201912:41

– Vendite mondiali record per la Vespa, che, secondo Piaggio, ha superato le 210mila unità nel 2018, con un balzo del 16% rispetto all’anno precedente. Un risultato che – spiegano a Pontedera (Pisa)- giunge in concomitanza con il verdetto dei lettori tedeschi del mensile specializzato Motorrad, che hanno definito la Vespa Gts 300 come ‘scooter dell’anno’, davanti ai rivali con marchio Bmw e Yamaha.
Negli ultimi dieci Piaggio ha prodotto e venduto in tutto il mondo oltre 1,6 milioni di esemplari di Vespa.
Borsa: Milano tiene, brilla LeonardoSpread a 241, inchiesta Santo Domingo penalizza Maire Tecnimont

14 marzo 201913:00

– Piazza Affari si mantiene in rialzo anche se al di sotto dei massimi (Ftse Mib +0,7%), spinta da Leonardo (+10,91%) dopo i conti e le stime sull’anno in corso, e Banco Bpm (+3,76%), favorita insieme a Ubi (+2,18%), Bper (+1,85%) e Unicredit (+1,69%) dalla conferma del rating di Moody’s e dal calo dello spread a 241 punti. Effetto conti su Generali (+0,8%), poco sotto i 16 euro superati l’ultima volta nel maggio del 2018. Scivola Maire Tecnimont (-3,28%) che si è detta estranea alle accuse per le quali la Procura di Milano ha aperto un’inchiesta per tangenti a santo Domingo, avendo progettato e non realizzato la centrale elettrica di Punta Catalina. Tiene Eni (+0,5%) con il rialzo del greggio, dopo una nuova scoperta a gas nel pozzo esplorativo di Nour in Egitto, e alla vigilia dell’aggiornamento del proprio piano strategico.
Borsa: Europa positiva, Milano +0,7%Futures in rialzo, oggi voto a Londra, giù Lufthansa dopo conti

14 marzo 201913:52

– Borse europee in rialzo in attesa di conoscere l’esito del voto di oggi a Londra su una proroga della Brexit all’indomani dell’emendamento passato a Westminster che impedisce al Regno Unito di lasciare l’Ue senza un accordo.
In rialzo futures Usa nonostante il taglio delle stime dell’istituto Ifo sulla crescita della Germania. Milano (+0,75%) si conferma in testa davanti a Londra (+0,7%), Madrid (+0,64%) Parigi (+0,63%) e Francoforte (+0,3%), che sconta il calo di Lufthansa (-5%) dopo i conti e previsioni definite “caute” dagli analisti di Bernstein. Lo spread in calo a 242 punti spinge Banco Bpm (+4,2%), Ubi (+2%), Bper (+2,16%), Unicredit (+1,8%) e un po’ meno Intesa (+0,8%). Bene le spagnole Sabadell (+2,2%) e Santander (+1,2%) dopo la conferma di Moody’s ai rating di numerosi Istituti. In luce le inglesi Metro Bank (+4,19%), Lloyds (+2,32%) ed Rbs (+2%). Sugli scudi Leonardo (+12%), congelata anche al rialzo, dopo conti e previsioni.
Petrolio: in rialzo a Ny a 58,56 dollariQuotazioni salgono dello 0,51%

NEW YORK14 marzo 201914:06

– Petrolio in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dello 0,51% a 58,56 dollari al barile.
Borsa: Wall Street apre debole,Dj -0,05%S&P 500 perde lo 0,01%

NEW YORK14 marzo 201914:36

– Apertura debole per Wall Street.
Il Dow Jones perde lo 0,05% a 25.690,02 punti, il Nasdaq sale dello 0,02% a 7.645,51 punti mentre lo S&P 500 cede lo 0,01% a 2.810,99 punti.
Mondadori: perdita 2018 da 177 milioniSenza svalutazione utile di 20 milioni, vede dividendo nel 2019

14 marzo 201914:50

– L’anno scorso Mondadori ha registrato una perdita contabile di 177 milioni rispetto al dato positivo di 30 milioni del 2017 ma per effetto della svalutazione delle attività francesi in dismissione: senza questo adeguamento del ‘fair value’ l’utile sarebbe di 20 milioni, leggermente appesantito rispetto all’esercizio precedente da “maggiori oneri di ristrutturazione”.
I ricavi netti consolidati della attività in continuità sono a quota 891 milioni, in calo dell’8% rispetto al 2017 “in linea con le attese”, afferma il gruppo di Segrate. La posizione finanziaria netta è in miglioramento di circa il 22% a -147 milioni rispetto ai -189 precedenti e gli obiettivi delle attività in continuità vedono “ricavi in leggera contrazione, margine operativo lordo ‘adjusted’ in crescita ‘single digit’, un risultato netto in significativo miglioramento (atteso a 30-35 milioni)” e una generazione di cassa ordinaria intorno a 45 milioni, “creando condizioni sostenibili per un possibile futuro ritorno al dividendo”.
Acquisti con smartphone +650% nel 2018PliMi, pagamenti da cellulare +650% nel 2018, 500 euro a testa

14 marzo 201915:58

– Nel 2018 i pagamenti con carta in Italia salgono a 240 miliardi di euro (+9%) e rappresentano il 36% della spesa delle famiglie italiane. Ma sono soprattutto i pagamenti innovativi a spingere sull’acceleratore con un boom di acquisti da smartphone cresciuti del 650% nel 2018 per una spesa annua di circa 500 euro a testa. I pagamenti innovativi raggiungono gli 80 miliardi di euro (+56%) e rappresentano un terzo del totale dei pagamenti digitali con carta, con una spesa stimata di oltre 125 miliardi di euro nel 2021. La crescita è trainata dal contactless (+100% di pagamenti senza contatto per 47 miliardi transati) e dal mobile. È quanto emerge dall’Osservatorio Mobile payment & commerce della School of Management del Politecnico di Milano che vede tra i partner, grandi banche come Intesa Sanpaolo, Unicredit e Ubi Banca, e i principali player del mondo dei pagamenti, tra cui Ingenico, Nexi, Postepay, Sia e Sisal.
Norwegian: Anpac,avvia disimpegno ItaliaDa aprile ferma B737 Fiumicino.Timori per 52 piloti e passeggeri

14 marzo 201917:27

– “E’ in corso una riunione sindacale presso Roma Fiumicino tra il vertice di Norwegian ed i sindacati nel quale la compagnia sta annunciando il progressivo totale disimpegno dall’Italia”. Lo rende noto l’Anpac in una nota.
“Dal primo aprile cesseranno le operazioni tutti i B737 (non Max) che oggi operano dall’aeroporto di Roma Fiumicino e tutti i programmi di sviluppo delle attività di lungo raggio da Roma con il B787 sono stati improvvisamente ridimensionati per forse essere cancellati dal prossimo ottobre”, spiega l’Anpac, che “esprime fortissima preoccupazione per le sorti dei 52 piloti oggi impiegati sul B737 Norwegian e basati in Italia e per i passeggeri che hanno acquistato biglietti con il vettore di Oslo allettati da mirabolanti promesse”.
L’Ance con i sindacati, stesso allarmeBuia: ora Governo sia concreto, pronta protesta ‘nastri gialli’

14 marzo 201917:33

– I costruttori sono idealmente al fianco dei sindacati di settore che domani manifesteranno a Roma “Le preoccupazioni sono esattamente le stesse, i temi sono identici”, dice il presidente dell’Ance, Gabriele Buia: “Siamo molto vicini al sindacato perché esprime le stesse preoccupazioni che abbiamo espresso noi da più di un anno”. Stesso domani l’incontro con il premier Giuseppe Conte sullo sblocca-cantieri: “L’Italia non può più aspettare: mi aspetto misure concrete, innovative, rapide, un cambiamento radicale”, è questo lo spirito con cui l’Ance andrà a Palazzo Chigi. Dopo tavoli “troppo allargati” con i vicepremier che “non hanno portato a nulla”, dice il leader dei costruttori: “Abbiamo fatto proposte. Ora mi aspetto, fiducioso, di cominciare domani un percorso concreto e veloce. Il prossimo passo sarà la mobilitazione generale con il metodo dei nastri gialli”.
Chilometri di nastro biodegradabile per segnalare opere ferme e degrado, dai cantieri, alle busche di Roma, a scuole e palazzi da riqualificare.
Borsa: Milano chiude in rialzo (+0,62%)Indice Ftse Mib a 20.877 punti

MILANO14 marzo 201917:38

– La Borsa di Milano chiude in rialzo. Piazza Affari guadagna lo 0,62% a 20.877 punti.
Consob: ok Anac su SavonaConflitto sterilizzabile su singole operazioni,non c’è su Euklid

14 marzo 201917:46

– Via libera dell’Anac alla nomina alla presidenza della Consob di Paolo Savona. L’autorità anticorruzione, sollecitata da una segnalazione, ha verificato che non esiste incompatibilità rispetto al fatto che Savona nel passato è stato amministratore del Fondo Euklid che in base alle informazioni fornite dalla stessa Consob non ha mai svolto attività di investimento in Italia e quindi non è soggetto alla sua vigilanza. Nel caso in cui il fondo, del quale Savona detiene ancora alcune azioni, investa in Italia, il conflitto “è sterilizzabile” con l’astensione di Savona.
Spread chiude in calo a 241 punti baseRendimento al 2,49%

14 marzo 201918:25

– Lo spread tra Btp e Bund chiude in calo a 241 punti base dai 248 della chiusura di ieri. Il rendimento del decennale è pari al 2,49%.
Aeroporto Bologna, volano utili e ricaviAl Marconi si aspetta un 2019 di ulteriore crescita

BOLOGNA14 marzo 201918:26

– Volano utili e ricavi all’aeroporto Marconi di Bologna: il cda ha approvato il progetto di bilancio che sarà proposto all’assemblea: i ricavi consolidati sono di 114,1 milioni (+15,1%), mentre l’utile netto consolidato è di 17,9 milioni, in crescita del 10,8% rispetto al 2017. Il cda proporrà all’assemblea la distribuzione di un dividendo di 0,449 euro per azione.
“Ci aspettiamo che nel 2019 – ha detto il presidente Enrico Postacchini – la prevista apertura del People Mover da e verso la Stazione possa dare ulteriore centralità al nostro scalo”. Il 2018 è stato il decimo anno consecutivo di crescita dei passeggeri.
Borsa: Europa chiude in rialzoParigi (+0,82%), Londra (+0,37%), Francoforte (+0,13%)

14 marzo 201918:26

– Le Borse europee chiudono in rialzo con l’attenzione degli investitori rivolta all’esito del voto a Londra su una proroga della Brexit. Si guarda con prudenza alla Cina dove frena la produzione industriale e le vendite al dettaglio. Sul fronte dei cambi a Londra, l’euro è in lieve calo sul dollaro a 1,1299 e sulla sterlina a 0,8518.
L’indice d’area Stoxx 600 chiude la seduta in rialzo dello 0,8%. Avanzano Parigi (+0,82%), Londra (+0,37%), Madrid (+0,19%), Francoforte (+0,13%).
Borsa: Milano in rialzo con LeonardoCorre Generali dopo conti, spread Btp-Bund in calo a 241 punti

14 marzo 201919:04

– La Borsa di Milano (+0,6%) chiude la seduta in rialzo, in linea con l’andamento positivo degli altri listini europei. Gli investitori restano prudenti in attesa delle decisioni che arriveranno dal Regno Unito sulla Brexit. Piazza Affari è stata sostenuta dalle banche. Si allenta la tensione sui titoli di Stato con lo spread tra Btp e Bund che chiude in calo a 241 punti base ed il rendimento del decennale italiano al 2,49%.
A Milano vola Leonardo (+13,2%), dopo i conti e le stime per l’anno in corso. Bene anche il titolo Generali (+1,2%) che supera la soglia dei 16 euro, con la performance positiva dei conti del 2018. Tra le banche si mettono in mostra Banco Bpm (+4,4%), Bper (+2%), Unicredit ed Mps (+1,2%).
In rialzo Tim (+1,6%), nel giorno del cda sulla governance, e Mediaset (+2,4%). In forte rialzo anche Cerved (+4,8%), dopo le notizie di stampa circa l’interesse di alcuni fondi.
Seduta in rosso per A2a (-1%), Diasorin e Atlantia (-0,9%).
Cucinelli: utile 2018 sale a 46 mlnPresidente,in 2019 atteso +8% fatturato e sana crescita profitti

14 marzo 201919:16

– Brunello Cucinelli ha chiuso il 2018 con un utile netto normalizzato pari a 46 milioni, in crescita del 9,4%, un Ebitda di 95,1 milioni, in crescita del +8,8%, e ricavi netti a 553 milioni (+8,1% a cambi correnti e +10,7% a cambi costanti). Lo si legge nella nota diffusa al termine del cda che ha approvato il bilancio consolidato 2018. Il cda proporrà all’assemblea (convocata per il 29 aprile) la distribuzione di un dividendo di 0,30 euro per azione (payout ratio del 40,2%).
“Il 2018 è stato un anno che abbiamo definito “splendido” sia in termini economici che di immagine”, commenta il presidente e a.d. Brunello Cucinelli, aggiungendo che “per il 2019, visto l’andamento delle vendite molto buone nella prima parte dell’anno e gli ottimi risultati conseguiti nella raccolta ordini per l’autunno inverno, con tranquillità immaginiamo una bella crescita intorno all’8% del fatturato e una sana crescita dei profitti, seguitando sempre nel nostro progetto importante di investimenti”.
Borsa: Tokyo, apertura in rialzoCambi: yen debole su dollaro ed euro

TOKYO15 marzo 201901:58

– La Borsa di Tokyo inizia l’ultima seduta della settimana in positivo, sostenuta dalla svalutazione dello yen che da slancio ai titoli dell’export, mentre gli investitori attendono sviluppi dalle negoziazioni sul commercio internazionale in corso tra Cina e Stati Uniti. Il Nikkei avanza dello 0,59% a quota 21.411,87, aggiungendo 124 punti. Sul fronte dei cambi la valuta nipponica va progressivamente svalutandosi a 111,50 sul dollaro e a 126,30 sull’euro.

Autogrill: utile 2018 cala a 68,7 milioni, cedola 0,2 euroMol giù a 386,9 milioni, confermati ricavi 4,7 miliardi

14 marzo 201914:34

– Autogrill conferma ricavi di 4,7 miliardi di euro (+5%) per il 2018, dopo aver comunicato i preliminari lo scorso 7 febbraio. Il risultato netto è sceso del 28,6% a 68,7 milioni, il Mol del 3% a 386,9 milioni, mentre il dividendo sale da 0,19 a 0,2 euro. Lo si legge in una nota in cui viene indicato per i primi mesi dell’anno un andamento “in linea con le previsioni, con una buona crescita dei ricavi in Nord America e international e ricavi stabili in Europa”. “Nel 2017 e nel 2018 – commenta l’amministratore delegato Gianmario Tondato da Ruos – abbiamo lavorato intensamente per rafforzare il nostro business e migliorarne l’efficienza”. “Nel 2019 – prosegue – abbiamo iniziato a cogliere i benefici del lavoro svolto e completeremo il nostro piano triennale, i cui elementi principali sono la crescita dei ricavi, le efficienze strutturali e il miglioramento della redditività, oltre alla realizzazione di acquisizioni nelle aree geografiche strategiche e razionalizzazione delle attività non core”.         

STAMPA

Annunci
No votes yet.
Please wait...

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.