Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

Christchurch: condivise video: incarcerato

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 1 minuto

Christchurch: condivise video: incarcerato

AGGIORNAMENTO IN “MONDO”

DELLE 04:54 DI MERCOLEDì 20 MARZO 2019

Christchurch: condivise video: incarcerato

Un uomo accusato di aver condiviso il video del massacro di Christchurch è stato incarcerato da un giudice in attesa della prossima udienza in tribunale in programma a metà aprile. Il 44enne Philip Arps, dovrà rispondere di due capi d’accusa in seguito alla distribuzione del video dell’attentatore alla moschea di Al Noor e rischia 14 anni di carcere per ognuna delle accuse. Arps, in t-shirt e pantalone della tuta, non ha rilasciato dichiarazioni. E’ rimasto inespressivo durante l’intera udienza, con le mani dietro la schiena. Il giudice Stephen O’Driscoll gli ha negato la cauzione. Arps è accusato di aver condiviso il video sabato scorso, un giorno dopo il massacro. L’uomo è il proprietario di un’azienda di Christchurch che ha furgoni decorati con stemmi neonazisti.        [print-me title=”STAMPA”]

Annunci
No votes yet.
Please wait...

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.