Aggiornamenti, Notizie, Politica, Ultim'ora

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:28 ALLE 13:25 DI LUNEDì 15 APRILE 2019

POLITICA

Libia: Trenta, con la guerra i migranti diventano rifugiati
‘Vanno accolti. Errore pensare attacco sarebbe soluzione’

15 aprile 2019 10:28

“In questa fase il pericolo che possano aumentare gli sbarchi è assoluto, è vero. Ancora di più dobbiamo portare l’Europa dalla nostra parte, non è possibile farlo andando a parlare con quei partiti, movimenti e Paesi in Europa che impediscono di raggiungere gli obiettivi dell’Italia. Dobbiamo insistere per una soluzione europea”. Lo ha detto il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, a ‘Circo Massimo’ su Radio Capital, parlando delle conseguenze della situazione in Libia.

“In caso di una nuova guerra non avremmo migranti ma rifugiati. E i rifugiati si accolgono. Chi dice che pensa al possibile attacco in Libia per risolvere il problema dei migranti sta facendo un errore enorme”. Lo ha detto il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, a ‘Circo Massimo su Radio Capital, aggiungendo che “le conseguenze in termini di destabilizzazione ricadrebbero soprattutto sull’Italia”.

Crimi: la convenzione di Radio Radicale non sarà rinnovata ‘Ha svolto da 25 anni un servizio senza alcun tipo di gara’

15 aprile 201911:17

“La posizione è molto chiara: l’intenzione del Governo, mia e del Mise è di non rinnovare la convenzione con Radio Radicale”. Lo ha detto il sottosegretario all’Editoria Vito Crimi interpellato al suo arrivo a un convegno sull’informazione locale in Lombardia. “Nessuno ce l’ha con Radio Radicale o vuole la sua chiusura” ma “sta nella libertà del Governo farlo” ha detto Crimi, affermando che l’emittente “ha svolto da 25 anni un servizio senza alcun tipo di gara e valutazione dell’effettivo valore di quel servizio”.
Expo:Sala, retrodatazione? Non lo sapevo’Della data non me ne sono preoccupato’, ha detto in aula

MILANO15 aprile 201911:26

– Il sindaco di Milano Giuseppe Sala non aveva la consapevolezza della retrodatazione dei verbali relativi alla commissione di gara per la Piastra di Expo. Lo ha detto lo stesso Sala in aula rispondendo alle domande e spiegando che “della data non me ne sono preoccupato” e di non ricordare il momento esatto della firma.
Ruby: Emilio Fede vuole chiedere graziaLegale, ‘ha senso, ci stiamo riflettendo’

15 aprile 201911:53

– Emilio Fede, condannato in via definitiva a 4 anni e 7 mesi per il caso Ruby bis, è intenzionato a chiedere la grazia al Capo dello Stato. “E’ un’idea che ha un senso e ci stiamo riflettendo” ha spiegato il suo legale, l’avvocato salvatore Pino, dopo averlo incontrato oggi. Per l’ex direttore del Tg4 nei prossimi giorni inizierà la detenzione domiciliare per scontare la prima parte della pena.
Libia, Conte: “Al lavoro per una soluzione politica”. Fico: “Accogliere i rifugiati”Parla il presidente del consiglio oggi a Campobasso per un incontro sul Contratto istituzionale di sviluppo

15 aprile 201913:13

“Stiamo sempre seguendo l’evoluzione in Libia, oggi è una giornata molto impegnativa, siamo preoccupati, dobbiamo assolutamente scongiurare che possa proseguire questo conflitto armato. Abbiamo una precisa strategia, vogliamo una soluzione politica, farò di tutto perché tutti gli attori libici, ivi compresi gli esponenti della comunità internazionale, lavorino con noi per una soluzione pacifica”. Così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, oggi a Campobasso per un incontro sul Contratto istituzionale di sviluppo.”I rifugiati non possono essere respinti, coloro che scappano da una guerra non possono essere respinti. Questo è il diritto internazionale, quindi mi sembra davvero scontato. È il diritto e così è”. Così il presidente della Camera, Roberto Fico, a Napoli sulla questione libica.”Rispetto il lavoro del collega di Maio che si occupa di lavoro, ma sui temi di controllo dei confini e di criminalità organizzata sono io a decidere”. Lo ha detto a Monza il ministro dell’Interno Matteo Salvini, rispondendo al ministro del Lavoro, secondo il quale la chiusura dei porti è una soluzione “solo temporanea”. “Se il ministro Di Maio e Trenta la pensano in modo diverso lo dicano in Cdm e faremo una franca discussione – ha proseguito – I porti con me rimangono indisponibili chiusi e sigillati ai mercanti di esseri umani”.

Libia: Fico, rifugiati vanno accoltiLo stabiliscono le norme internazionali

NAPOLI15 aprile 201912:27

– “I rifugiati non possono essere respinti, coloro che scappano da una guerra non possono essere respinti. Questo è il diritto internazionale, quindi mi sembra davvero scontato. È il diritto e così è”. Così il presidente della Camera, Roberto Fico, a Napoli sulla questione libica.
Migranti: Salvini, indagato per sequestro persona. Il ministro: “Per me i porti rimarranno chiusi”Per fatti commessi “in Siracusa dal 24 al 30 gennaio 2019”

15 aprile 201912:40

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini è stato nuovamente iscritto nel registro degli indagati per il reato di “sequestro di persona commesso in Siracusa dal 24 al 30 gennaio 2019”. Lo ha detto lo stesso Salvini a Monza spiegando che il procuratore Carmelo Zuccaro ha presentato una “contestuale richiesta di archiviazione”.”Ne approfitto per rispondere a qualche ministro: per me i porti rimarranno chiusi”, ha detto Matteo Salvini a Monza annunciando di essere stato nuovamente indagato. “Rispetto il lavoro del collega di Maio che si occupa di lavoro, ma sui temi di controllo dei confini e di criminalità organizzata sono io a decidere”, ha detto a Monza il ministro dell’Interno Matteo Salvini, rispondendo al ministro del Lavoro secondo il quale la chiusura dei porti è una soluzione “solo temporanea”. “Se il ministro Di Maio e Trenta la pensano in modo diverso lo dicano in Cdm e faremo una franca discussione – ha proseguito – I porti con me rimangono indisponibili chiusi e sigillati ai mercanti di esseri umani”.

Libia: Conte, serve soluzione politicaTutti lavorino per soluzione politica

CAMPOBASSO15 aprile 201912:04

– “Stiamo sempre seguendo l’evoluzione in Libia, oggi è una giornata molto impegnativa, siamo preoccupati, dobbiamo assolutamente scongiurare che possa proseguire questo conflitto armato. Abbiamo una precisa strategia, vogliamo una soluzione politica, farò di tutto perché tutti gli attori libici, ivi compresi gli esponenti della comunità internazionale, lavorino con noi per una soluzione pacifica”. Così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, oggi a Campobasso per un incontro sul Contratto istituzionale di sviluppo.
Consulenza fantasma, Gozi indagatoCon ex sottosegretario anche presidente Banca centrale Titano

SAN MARINO15 aprile 201911:51

– Per una consulenza ‘fantasma’ da 220 mila euro sono stati iscritti nel registro degli indagati dal Tribunale Unico di San Marino, Catia Tomasetti, presidente dal maggio scorso di Banca Centrale sammarinese, e Sandro Gozi, ex sottosegretario con delega agli affari europei alla presidenza del Consiglio dei Ministri nei governi Renzi e Gentiloni, nonché candidato alle prossime europee con la lista ‘En Marche’ del presidente francese Macron.
Gozi e Tomasetti secondo l’indagine del commissario della legge Alberto Buriani, in concorso tra loro “con più azioni esecutive del medesimo disegno criminoso”, avrebbero indotto “il consiglio direttivo di Banca centrale di San Marino a stipulare un contratto con Gozi per una consulenza rivelatasi poi fittizia”. L’ipotesi di reato formulata dalla magistratura sammarinese è per entrambi amministrazione infedele in concorso.         

STAMPA

Annunci
No votes yet.
Please wait...

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.