Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 14 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE13:00 DI MARTEDì 16 APRILE 2019

ALLE 06:43 DI MERCOLEDì 17 APRILE 2019

CRONACA

Investita da treno muore donna Viareggio
Inutili i soccorsi. Linea bloccata, attivati bus sostitutivi

TORRE DEL LAGO (LUCCA)16 aprile 2019 13:00

– Una donna di 56 anni, è morta investita da un treno intorno alle 11.10 in prossimità della stazione ferroviaria di Torre del Lago (Lucca), lungo la linea Viareggio-Pisa. Secondo le prime informazioni potrebbe trattarsi di un gesto volontario. Sul posto oltre ai sanitari del 118, ma per la donna non c’era più niente da fare, è intervenuta anche la polfer. La linea ferroviaria è bloccata tra Viareggio e Pisa e Trenitalia ha messo a disposizione dei bus sostitutivi per i passeggeri, in attesa dei rilievi della polfer e dell’autorità giudiziaria.
Carabiniere ucciso: lutto a San SeveroCittadini in coda dinanzi a camera ardente per ultimo omaggio

SAN SEVERO (FOGGIA)16 aprile 201913:19

– Negozi con le saracinesche abbassate a metà e coccarde Tricolore listate a lutto esposte all’ingresso. I commercianti di San Severo hanno risposto in massa all’appello del sindaco Francesco Miglio che, oltre a proclamare il lutto cittadino per la morte del maresciallo dei carabinieri Vincenzo Di Gennaro, aveva invitato tutti gli esercenti ad abbassare le serrande. Intanto si è creata sin dalle prime ore del mattino davanti alla camera ardente allestita a Palazzo Celestini sede del comune di San Severo una fila composta di parenti, conoscenti o comuni cittadini che vogliono portare l’ultimo saluto al militare ucciso sabato scorso.
‘Notte d’Oro Primavera’ il 27 a RavennaAll’insegna della musica, del racconto e della fotografia

RAVENNA16 aprile 201913:39

– Si avvicina l’appuntamento a Ravenna con la seconda ‘Notte d’Oro Primavera’, sabato 27 aprile, all’insegna di musica, racconto e fotografia. L’evento, organizzato dal Comune in collaborazione con la Cabina di regia del centro storico, prevede numerosi appuntamenti che coinvolgeranno tutto il centro e avranno come clou il concerto gratuito di Pierdavide Carone e Dear Jack, alle 22.30 in piazza del Popolo. Si partirà già alle 18, al Mar, con l’inaugurazione dell’esposizione di ‘Arrigo Dolcini, professione fotografo’, accanto alla mostra dedicata agli ultimi 50 anni di carriera di Oliviero Toscani (ingresso libero dalle 18 alle 22).
Madrid: falso allarme bomba, la gente torna nel grattacielo delle ambasciateL’evacuazione era stata fatta per ragioni di sicurezza

16 aprile 201915:01

Era falso l’allarme bomba fatto pervenire per telefono all’ambasciata australiana di Madrid e che ha fatto scattare l’evacuazione dell’intero grattacielo che ospita anche varie altre sedi diplomatiche. Lo ha dichiarato la polizia spagnola, che fa sapere che la gente è stata autorizzata a rientrare nell’edificio.Il grattacielo Torrespacio, che sorge nel centro finanziario della capitale spagnola in Paseo de la Catsellana, ha al suo interno, fra le altre, le ambasciate britannica, canadese e olandese.

Via interrogatori gip indagine sanitàSentiti primi dipendenti interdetti per sei mesi

PERUGIA16 aprile 201914:14

– Cominciati davanti al gip di Perugia gli interrogatori di garanzia per l’indagine sui presunti concorsi ‘pilotati’ per le assunzioni all’ospedale di Perugia.
Sentiti i primi tre dipendenti dell’Azienda ospedaliera interdetti dalla loro attività per sei mesi.
Gli interrogatori proseguiranno giovedì e venerdì prossimo.
Corte Conti condanna sen. BruzzoneA risarcire oltre 33 mila euro di spese dichiarate illegittime

GENOVA16 aprile 201914:24

– I giudici della Corte dei Conti della Liguria, nell’ambito dell’inchiesta sulle cosiddette ‘Spese pazze’ in Regione, hanno condannato l’attuale senatore della Lega Francesco Bruzzone a risarcire oltre 33 mila euro.
Le rendicontazioni prese in considerazione dalla procura contabile e contestate a Bruzzone sono quelle del 2008, quando lo stesso Bruzzone era consigliere regionale dell’allora Lega Nord. La procura contestava a Bruzzone le spese giudicate non inerenti all’attività istituzionale, come quelle di acquisto o noleggio di attrezzature, spese di trasporto, rimborsi per convegni o seminari. In alcuni casi, la documentazione delle spese non riportava l’indicazione del beneficiario, in altri, invece, l’intestazione risultava aggiunta dallo stesso utilizzatore oppure non riportava alcuna motivazione istituzionale. I giudici contabili hanno accolto totalmente la tesi della procura, condannato a risarcire gli oltre 33 mila euro di spese giudicate illegittime.
Arriva il primo videogioco degli 007L’intelligence si lancia nel mercato dei videogame. L’obiettivo non è però fare concorrenza a ‘Fortnite’ ed agli altri giochi celebri, ma educare i giovani alla consapevolezza digitale

16 aprile 201919:12

Ed ora l’intelligence si lancia nel mercato dei videogame. L’obiettivo non è però fare concorrenza a ‘Fortnite’ ed agli altri giochi celebri, ma educare i giovani alla consapevolezza digitale. La nuova app gratuita, ‘Cybercity chronicles’, sviluppata e promossa dal Dipartimento delle informazioni per la sicurezza (Dis), in collaborazione con il ministero dell’Istruzione, è stata presentata oggi agli studenti dell’istituto ‘Regina Margherita’ di Roma. Presenti il premier Giuseppe Conte, il direttore del Dis, Gennaro Vecchione.
La narrativa del videogame riprende il mito di Teseo e Arianna, riadattato in un’ambientazione cyberpunk. Ci troviamo nel 2088. Cybercity e la prima cittàimmaginaria del mondo dove l’innovazione tecnologica si ècosi evoluta al punto da mutare la vita, le abitudini e le interazioni sociali dei suoi cittadini. Finche emergono i primi rischi. C’è naturalmente un ‘cattivo’, Asterio Taur, diventato governatore di Cybercity e tocca agli agenti Tes e Diana mettere in sicurezza la città.

Abusa di una 13enne,arrestato a PiacenzaIndagata anche una dipendente comunale che avrebbe taciuto

PIACENZA16 aprile 201914:47

– Un uomo di 55 anni è stato arrestato a Piacenza, accusato di aver abusato di una ragazzina 13enne. L’indagato, piacentino, è stato posto agli arresti domiciliari dopo la convalida da parte del gip. La vicenda risale al 2015, quando un’amica della ragazzina, che aveva raccolto una confidenza sulle molestie di quell’uomo, ha permesso agli agenti della Polizia locale di iniziare le indagini. La moglie dell’uomo, sentita in Procura, avrebbe anche confermato di aver scoperto il marito a guardare materiale pedo-pornografico. Su di lui, anche l’ombra di un altro episodio analogo, ma risalente a troppi anni fa e quindi caduto in prescrizione.
Nella stessa inchiesta è finita anche un’addetta dei servizi sociali del Comune di Piacenza: è accusata di aver taciuto, nonostante fosse venuta a conoscenza dei problemi del 55enne con i minori. Per lei, indagata piede libero, le accuse sono di favoreggiamento, abuso di ufficio, omissione di atti di ufficio e rivelazione di atti d’ufficio.
Volo scarica carburante sopra Mar LigureDopo timori escluse tracce in mare.Toti,no evidenze inquinamento

GENOVA16 aprile 201915:07

– Il volo Alitalia AZ786 da Malpensa diretto all’aeroporto di Tokyo ha dovuto ieri far rientro allo scalo milanese per precauzione, dopo che una spia ha segnalato un problema di spinta ai motori. Una volta atterrati i passeggeri sono stati trasferiti su altro aereo, arrivando poi in Giappone con 6 ore e mezza di ritardo. Prima dell’atterraggio l’Airbus A330 ha però scaricato il combustibile in eccesso sopra al Mar Ligure, innescando preoccupazione nell’area e polemiche sui possibili danni ambientali.
La compagnia ricorda che per regolamenti internazionali, il carburante viene espulso a una quota tale per cui si nebulizza a senza arrivare a toccare terra o mare, e che la zona è stabilita in coordinamento con l’autorità di controllo sulla base del traffico aereo. La capitaneria di porto di Genova ha comunque verificato con un elicottero e dal satellite che in mare non ci sono tracce di carburante. “Al momento non c’è evidenza di inquinamento”, ha dichiarato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.
Parmalat, Sciumè riabilitato all’impresaImputato condannato nel processo sul default del gruppo

BOLOGNA16 aprile 201915:31

– La Corte di appello di Bologna ha riabilitato all’esercizio di impresa commerciale Paolo Sciumè, imputato nel processo sul crac Parmalat nella veste di amministratore non esecutivo e condannato in via definitiva nel 2014 a cinque anni e tre mesi. I giudici hanno deciso sull’istanza dei difensori, che chiedevano di rideterminare la pena accessoria di 10 anni di inabilitazione, appunto, all’esercizio dell’impresa commerciale e incapacità di esercitare uffici direttivi, e l’hanno ridotta a tre anni e sei mesi, completamente espiata dal 2017. Per la terza sezione penale il confronto tra Sciumè e altre figure del processo “porta a ritenere eccessivo il periodo interdittivo decennale” inflitto sulla base di una normativa dichiarata incostituzionale. La Corte tiene conto poi del percorso di affidamento ai servizi sociali e valuta in modo positivo la personalità del condannato, dotato di spiccate competenze professionali, “pur a fronte del grave ‘incidente di percorso’, ormai risalente nel tempo”.
Blue Whale: al via processo, padre testePrimo caso a Milano, ammesse prove e rinvio dibattimento al 18/9

16 aprile 201915:57

– MILANO

– Con la convocazione del padre della ragazzina palermitana vittima della “Blue Whale Challenge”, il gioco adolescenziale diventato virale sul web, dopo l’estate entrerà nel vivo il processo in cui una 23enne risponde di atti persecutori e violenza privata aggravata. Secondo l’accusa avrebbe costretto, con un complice di origini russe di 16 anni, una alunna di scuola media, ora 14enne, a infliggersi tagli sul corpo e ad inviarle le foto, come step iniziale delle 50 prove di coraggio. Stamane alla prima udienza il giudice monocratico ha ammesso le prove testimoniali e documentali avanzate dal pm e dal difensore, tra cui anche l’interrogatorio dell’imputata, e ha rinviato al prossimo 18 settembre per l’esame del padre della giovane presunta vittima la quale, invece, allo stato dei lavori, non dovrebbe essere convocata in Tribunale per rendere testimonianza. Quello per cui ora si sta celebrando il processo è il primo e unico caso accertato a Milano di Blue Whale.
Arcivescovo Milano al Campo della GloriaSala, rispondere ogni giorno a provocazioni e intolleranza

16 aprile 201916:14

– MILANO

– E’ stata la prima volta di un arcivescovo di Milano alla commemorazione dei caduti durante la resistenza al Campo della Gloria al cimitero Maggiore di Milano, in vista de 25 aprile. Oggi alla cerimonia, monsignor Mario Delpini ha parlato dell’esempio di Carlo Bianchi: “partigiano cattolico che ha fatto la Resistenza fino quando è stato tradito, imprigionato e fucilato, per dire che c’è un modo un po’ speciale dei cattolici di buona volontà di reagire a ciò che c’è di sbagliato e storto. Ed è mettersi ad aggiustarlo, mettersi a seminare bene per contrastare il male”. Durante la cerimonia, introdotta dal presidente milanese dell’Anpi, Roberto Cenati, il sindaco Giuseppe Sala ha sottolineato che “anche nel nostro Paese ci sono segnali di pericolose derive illiberali e questi segnali, il populismo, il nazionalismo, l’intolleranza è ovvio ai nostri occhi che offrono risposte semplicistiche ma c’e anche da capire che si diffondono quando i problemi reali non sono affrontati”.

CRONACA

Inchiesta pompe funebri, chiusa indagine
Contestati reati di corruzione, riciclaggio e fiscali

BOLOGNA16 aprile 201916:31

– La Procura di Bologna ha chiuso le indagini dell’inchiesta ‘Mondo Sepolto’, che tre mesi fa portò alla luce due cartelli di imprese che ‘controllavano’ le camere mortuarie dell’ospedale Maggiore e del Sant’Orsola di Bologna.
Il pm Augusto Borghini ha inviato infatti 74 avvisi di fine indagine, atto che di solito precede la richiesta di rinvio a giudizio, ad altrettante persone fisiche e aziende. Tra i reati contestati, a vario titolo, oltre alla corruzione e all’associazione a delinquere, c’è anche il riciclaggio e alcune violazioni fiscali. L’inchiesta emerse il 17 gennaio, quando i carabinieri eseguirono 30 misure cautelari: nove in carcere, 18 ai domiciliari e 3 divieti di esercizio d’impresa. Secondo gli inquirenti a spartirsi il mercato dei funerali erano due associazioni: il consorzio ‘R.I.P. Service’, guidato da Giancarlo Armaroli, amministratore della ‘Armaroli Tarozzi’, che aveva il monopolio del Maggiore e il ‘Cif’, con il suo presidente Massimo Benetti, che aveva in pugno il Sant’Orsola.
‘Kyenge torna in Congo’, condannata FnAffisso davanti sede Pd Macerata. Odio razziale,multa 1.500 euro

16 aprile 201916:32

– Nel 2013 Forza Nuova affisse davanti alla sede del Pd di Macerata un manifesto con la scritta: ‘Kyenge torna in Congo’, firmato Forza Nuova. L’ex ministro e l’Arci si erano costituiti parte civile ed era stato indagato e rinviato a giudizio Tommaso Golini, all’epoca leader locale di Fn. Oggi per Golini è arrivata la condanna da parte dei magistrati del Tribunale marchigiano: Golini dovrà pagare 1.500 euro di multa, con una provvisionale di duemila euro da versare a Kyenge. In separata sede, poi, l’uomo dovrà risarcire i danni alla stessa Kyenge e all’Arci. Lo fa sapere il legale dell’Arci, Fabio Baglioni.
I reati per i quali è scattata la condanna: aver propagandato idee fondate sull’odio razziale o etnico (legge Mancino) e diffamazione, con l’aggravante dell’odio razziale. Tra 90 giorni usciranno le motivazioni della sentenza.
Meningite: 21enne muore nell’AretinoEra vaccinata per il tipo C ma non per il meningococco B

AREZZO16 aprile 201916:50

– E’ stata una forma fulminante di meningite da meningococco B la causa della morte di una 21enne residente nel comune di Pian di Sco Castelfranco (Arezzo). La conferma è arrivata dai prelievi effettuati all’ospedale valdarnese della Gruccia dove era arrivata ormai senza vita. Era vaccinata per il meningococco C ma non per il tipo B. Secondo quanto ricostruito la ragazza aveva febbre a 39 da ieri mattina. La famiglia ha chiamato il medico che ha suggerito di assumere un antipiretico. Il medicinale ha fatto calare la temperatura ma stamani la ragazza si è svegliata con segni sulle gambe. I familiari hanno chiamato il 118 ma al loro arrivo i sanitari hanno potuto solo constatare il decesso.
L’Azienda sanitaria ha subito avviato la profilassi con i familiari e le persone che hanno avuto contatti più diretti con la 21enne che lavorava in un locale di Figline. L’Azienda ha contattato i medici e i pediatri della zona e coloro che possono essere venuti in contatto con la giovane.
Ricordo Cc ucciso alunni media viboneseE’ un cartellone con scritta ‘onore al maresciallo Di Gennaro’

SAN NICOLA DA CRISSA (VIBO VAL16 aprile 201916:51

– I docenti e gli alunni della scuola media di San Nicola da Crissa, hanno donato oggi un piccolo presente ai militari della locale Stazione dei carabinieri in onore del maresciallo Carlo Di Gennaro, ucciso sabato scorso a Cagnano Varano (Foggia). Il gesto, piccolo ma profondamente sentito, ha riempito d’orgoglio e commosso i carabinieri presenti. I bambini hanno donato un cartellone a sfondo rosso, con l’immagine stilizzata di un carabiniere e la scritta “Onore al maresciallo v. Di Gennaro”. I bambini della III A hanno anche consegnato una lettera manoscritta, firmata da tutti gli studenti, recante la medesima frase che era stata scritta alcuni giorni fa nel bigliettino che accompagnava la rosa lasciata sul parabrezza di un’autovettura di servizio: “Un grazie a voi carabinieri per lo spirito di abnegazione e attaccamento ai doveri, garanzia di tutela per il cittadino, onore a voi tutti”. Un gesto piccolo, hanno detto i carabinieri, ma profondamente sentito.
Scomparsa da 17 anni, trovate ossa umaneCarabinieri nell’abitazione del marito di Samira Sbiaa

SETTIMO (TORINO)16 aprile 201918:03

Ossa probabilmente umane sono state trovate nel cortile della casa di via Petrarca a Settimo Torinese, dove abitava Samira Sbiaa, la donna di origini marocchine di cui non si hanno più notizie da 17 anni. La scoperta è stata fatta oggi pomeriggio dai carabinieri impegnati nelle ricerche. Gli investigatori del reparto scientifico dell’Arma hanno effettuato una serie di scavi nel giardino rinvenendo alcune ossa.
Nella casa di Settimo Torinese si stanno recando il procuratore capo di Ivrea, Giuseppe Ferrando, e il comandante provinciale dei carabinieri di Torino, colonnello Francesco Rizzo. Le ricerche di Samira Sbiaa erano riprese ieri, su ordine della procura di Ivrea, con l’utilizzo di cani molecolari e georadar.
In ospedale 15 studenti intossicatiQuattro dimessi stamani, controlli in albergo e ristoranti

FIRENZE16 aprile 201918:19

– Studenti in gita a Firenze ricoverati in ospedale per un’intossicazione alimentare. Secondo quanto appreso, ieri 11 giovani di una scuola superiore di Taranto sono stati ricoverati all’ospedale di Ponte a Niccheri. Ieri sera, inoltre, sarebbero stati ricoverati all’ospedale di Careggi con gli stessi sintomi anche quattro studenti di una scolaresca di Caserta. Accertamenti sono in corso da parte del personale della Asl e dei carabinieri del Nas. Le due scolaresche alloggerebbero nello stesso albergo, dove già ieri sera sono stati eseguiti controlli e prelevati campioni di alimenti che saranno sottoposti a esami. Verifiche sarebbero state eseguite inoltre in almeno due ristoranti cittadini, dove avrebbero mangiato in occasioni diverse entrambe le scolaresche in gita. I quattro studenti casertani, arrivati ieri sera a Careggi per vomito e dolori addominali, sono stati dimessi questi mattina dopo le cure del caso. Sempre ricoverati gli altri 11 studenti, nessuno dei quali versa in gravi condizioni.
Carabiniere ucciso:lutto in stazione ccBandiera a mezz’asta e lumini per maresciallo Di Gennaro

CAGNANO VARANO (FOGGIA)16 aprile 201918:23

– Bandiera a mezz’asta e lumini in segno di lutto anche davanti alla stazione carabiniere di Cagnano Varano dove il maresciallo Vincenzo Di Gennaro prestava servizio dal 2013. Sulla scrivania che fino a sabato mattina apparteneva al maresciallo Di Gennaro fiori e dediche da parte di amici e cittadini.
Marini valuta situazione dopo indagineCon lei il suo legale, prima riunione con vertici partito

PERUGIA16 aprile 201919:11

– E’ rimasta nel palazzo che ospita la sede della Regione nel centro di Perugia la presidente umbra Catiuscia Marini che sta valutando ancora la situazione creatasi dopo l’indagine sui concorsi per le assunzioni all’ospedale di Perugia. Con lei ci sarebbe il suo difensore, l’avvocato Nicola Pepe.
Nessuna indicazione su quanto sta accadendo arriva da Palazzo Donini.
Nella sede della Regione si è tenuta nel pomeriggio una lunga riunione alla quale ha partecipato anche il commissario del Pd umbro Walter Verini.
Si è dimessa presidente Umbria MariniE’ indagata in inchiesta su concorsi ‘pilotati’ ospedale Perugia

PERUGIA16 aprile 201919:56

– Si è dimessa la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini (Pd). L’annuncio è arrivato dopo una lunga riunione nel palazzo che ospita la sede della Giunta, nel centro di Perugia.
Marini è indagata nell’inchiesta della procura di Perugia su alcuni concorsi per assunzioni che sarebbero stati pilotati all’ospedale del capoluogo umbro.
Le dimissioni sono state annunciate con una lettera inviata alla presidente dell’Assemblea legislativa, Donatella Porzi, e resa nota dalla stessa Regione. Marini ha comunicato le sue dimissioni ai sensi dell’art. 64, comma 3, dello Statuto regionale.
Marini, io sono persona perbene”Ne uscirò personalmente a testa alta” afferma dopo dimissioni

PERUGIA16 aprile 201920:20

– “Io sono una persona perbene, per me la politica è sempre stata ‘fare l’interesse generale’, da sindaco della mia Città (Todi – ndr), da Europarlamentare, ed in questi anni da Presidente di Regione”: così la presidente della Regione Umbria Marini nella sua lettera pubblica di dimissioni.
“Quello che sta accadendo non solo mi addolora, ma mi sconvolge e sono sicura che ne uscirò personalmente a testa alta perché, credetemi, io non ho niente a che fare con pratiche di esercizio del potere che non siano rispettose delle regole e della trasparenza, rifuggendo sempre da consorterie e gruppi di potere. Le Istituzioni vengono prima delle persone che le guidano e non possono avere ombre. Ritengo doloroso, ma giusto, rassegnare ora le mie dimissioni perché ritengo di tutelare così l’Istituzione che ho avuto l’onore di guidare, salvaguardare l’immagine della mia regione e della mia comunità e al tempo stesso avere la libertà di dimostrare la mia correttezza come persona e come amministratore pubblico”.
Scoperti nuovi inquinanti Pfas nel PoZaia, è caso nazionale, screening conferma positività bimbi

VENEZIA16 aprile 201920:59

– Si allarga il problema dei Pfas in Italia. L’inquinante, in una categoria di nuova generazione, la c6o4, è stato trovato dall’agenzia Arpav nel fiume Po, quindi la contestata Miteni, l’azienda (ora fallita) di Trissino dalla quale era nato il caso in Veneto stavolta non c’entra. Il governatore Luca Zaia rilancia la palla al Governo. La questione è nazionale, dice il governatore, non può essere racchiusa alle province di Vicenza, Verona e Padova. Il Veneto sta predisponendo una segnalazione alle Regioni Emilia Romagna, Lombardia e Piemonte. Non essendovi limiti europei e nazionali, per motivi precauzionali il gestore della rete idropotabile ‘Acque Venete’ ha già ordinato nuove batterie di filtri. Intanto l’ultimo rapporto con i dati dello screening avviato nella popolazione delle zone coinvolte conferma che concentrazioni di Pfas sono state riscontrate anche nei bambini, seppur in misura inferiore ai soggetti adulti.

Terremoto di magnitudo 3.2 nel PeruginoAlle 5:46 con epicentro tra Montefalco e Bevagna, nessun danno

17 aprile 201906:14

– Una scossa di terremoto di magnitudo 3.2 è stata registrata alle 5:46 in Umbria, in provincia di Perugia.
Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 9 km di profondità ed epicentro tra i comuni di Montefalco e Bevagna.
Non si hanno segnalazioni di danni a persone o cose.

Marini valuta situazione dopo indagineCon lei il suo legale, prima riunione con vertici partito

PERUGIA16 aprile 201919:11

– E’ rimasta nel palazzo che ospita la sede della Regione nel centro di Perugia la presidente umbra Catiuscia Marini che sta valutando ancora la situazione creatasi dopo l’indagine sui concorsi per le assunzioni all’ospedale di Perugia. Con lei ci sarebbe il suo difensore, l’avvocato Nicola Pepe.
Nessuna indicazione su quanto sta accadendo arriva da Palazzo Donini.
Nella sede della Regione si è tenuta nel pomeriggio una lunga riunione alla quale ha partecipato anche il commissario del Pd umbro Walter Verini.
L’Uomo Vitruviano, modello del mondoMostra per 500 anni morte Leonardo a Gallerie Accademia Venezia

rish stew, il tradizionale

– Non smette di riservare sorprese l’Uomo Vitruviano di Leonardo da Vinci, quella figura umana nuda inscritta nel contempo in un cerchio e in un quadrato, considerata tra le massime espressioni umanistiche dell’uomo “modello del mondo”, come rileva il sottotitolo della mostra alle Gallerie dell’Accademia di Venezia, fino al 14 luglio, dedicata ai disegni del genio toscano, con inserti di Durer e allievi del maestro, a 500 anni dalla morte, e simbolo per l’euro a dimostrazione di una visione del denaro al servizio dell’uomo, come ebbe a dire l’allora governatore di Bankitalia, Carlo Azeglio Ciampi. C’è la possibilità, infatti, che Leonardo possa aver usato, fidandosi di una errata trascrizione di un testo vitruviano, un dato diverso rispetto a quello originale nel calcolo delle proporzioni. In sostanza utilizzando una misura del “piede” pari ai nostri 26 centimetri, da moltiplicare per 7 per arrivare all’altezza dell’uomo perfetto.
Carabiniere ucciso:Conte a funeraliFeretro coperto da Tricolore accolto in chiesa da lungo applauso

stew, il tradizionale stufato irlande

– Anche il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte e il presidente della Camera, Roberto Fico sono giunti nella cattedrale di San Severo dove a breve si celebreranno i funerali del maresciallo dei carabinieri Vincenzo Di Gennaro. Al suo ingresso in chiesa il feretro è stato accolto da un lunghissimo applauso. Sulla bara il Tricolore e il berretto indossato dal maresciallo Di Gennaro. Al funerale partecipano anche il ministro della Difesa Elisabetta Trenta e il comandante generale dell’Arma, Nistri, che hanno accompagnato il feretro nel corteo dalla camera ardente alla Cattedrale. Il passaggio della bara tra due ali di folla è stato accompagnato da un lungo applauso. Molti cittadini hanno urlato “Onore”. Il feretro era seguito dai familiari del maresciallo: il padre Luigi, la sorella Lucia e la compagna.

Abusa di una 13enne,arrestato a PiacenzaIndagata anche una dipendente comunale che avrebbe taciuto

PIACENZA16 aprile 201914:47

– Un uomo di 55 anni è stato arrestato a Piacenza, accusato di aver abusato di una ragazzina 13enne. L’indagato, piacentino, è stato posto agli arresti domiciliari dopo la convalida da parte del gip. La vicenda risale al 2015, quando un’amica della ragazzina, che aveva raccolto una confidenza sulle molestie di quell’uomo, ha permesso agli agenti della Polizia locale di iniziare le indagini. La moglie dell’uomo, sentita in Procura, avrebbe anche confermato di aver scoperto il marito a guardare materiale pedo-pornografico. Su di lui, anche l’ombra di un altro episodio analogo, ma risalente a troppi anni fa e quindi caduto in prescrizione.
Nella stessa inchiesta è finita anche un’addetta dei servizi sociali del Comune di Piacenza: è accusata di aver taciuto, nonostante fosse venuta a conoscenza dei problemi del 55enne con i minori. Per lei, indagata piede libero, le accuse sono di favoreggiamento, abuso di ufficio, omissione di atti di ufficio e rivelazione di atti d’ufficio.          [print-me title=”STAMPA”]

No votes yet.
Please wait...
Annunci

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.