Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 6 minuti

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 08:23 ALLE 12:36 DI MERCOLEDì 17 APRILE 2019

MONDO

Tripoli, 4 morti in attacco su Abu Slim
Intera famiglia tra vittime

TRIPOLI17 aprile 2019 08:23

– E’ di almeno quattro morti e 23 feriti, quattro dei quali in gravi condizioni, il bilancio del bombardamento di missili Grad su Abu Slim, il quartiere a ridosso del centro di Tripoli, da parte delle milizie di Khalifa Haftar.
Lo riferiscono fonti mediche dell’ospedale locale.
Tra le vittime figura una intera famiglia composta da tre persone.
Premier Iraq domani in visita a RiadSarà accompagnato da una folta delegazione

BEIRUT17 aprile 201909:33

– E’ atteso domani a Riad, in Arabia Saudita, il premier iracheno Adel Abdel Mahdi a capo di una folta delegazione di ministri, rappresentanti governativi e imprenditori, per intensificare le relazioni politiche, diplomatiche, economiche, militari e di sicurezza tra i due Paesi. Lo riferiscono oggi media panarabi e l’agenzia governativa di notizie saudita Spa.
L’addio di Jean Marie Le Pen al PeToni forti e accesi nel suo ultimo discorso nell’emiciclo

STRASBURGO17 aprile 201909:43

Un addio dai toni forti e accesi quello pronunciato da Jean Marie Le Pen al Parlamento europeo ed incentrato sul “gigantesco fenomeno migratorio” e sulla “impotenza” dell’Europa. “Deputati, siete rimasti ciechi, sordi e muti, i posteri vi malediranno”, ha tuonato in serata l’eurodeputato di 90 anni, parlando nell’emiciclo per l’ultima volta.”Un gigantesco fenomeno migratorio minaccia di travolgere il continente boreale di cui l’Europa fa parte, che è in deficit demografico”, ha proseguito Le Pen, che ha presieduto per quasi 40 anni il Fronte Nazionale (ora Rassemblement National), da cui poi è stato espulso nel 2015 per le sue dichiarazioni sull’Olocausto.”Di fronte a queste angoscianti prospettive, l’Europa si sta dimostrando impotente. Peggio ancora, paralizza le reazioni nazionali che dovrebbero mobilitare i popoli che lo costituiscono”, ha aggiunto l’eurodeputato.

Russia: fermata attivista Pussy RiotRilasciata poco tempo dopo, non è chiaro il motivo

MOSCA17 aprile 201909:51

– La polizia russa ha fermato e poi rilasciato ieri sera a Mosca l’attivista del collettivo d’opposizione Pussy Riot, Veronika Nikulshina, e due rappresentanti del gruppo teatrale ‘Teatr na vinos’, Aleksey Yershov e Maksim Karnaukhov. Lo fa sapere Piotr Verzilov, anche lui membro di Pussy Riot, la band di opposizione famosa per i passamontagna colorati. I tre fermati stavano andando al teatro Bolshoi per la cerimonia di consegna dei premi ‘Maschera d’oro’.
Non è chiaro il motivo del fermo, durato alcune ore. Nikulshina è una dei quattro Pussy Riot che hanno invaso il campo travestiti da poliziotti durante la finale dei Mondiali in Russia.
Taiwan: Ceo Foxconn candidato presidenteTerry Gou scioglie riserva dopo incontro con vertici Kmt

PECHINO17 aprile 201911:35

Il patron di Foxconn, Terry Gou, scende in campo per le presidenziali di Taiwan: il miliardario ha sciolto la riserva dopo l’incontro coi vertici del Kuomintang, il partito nazionalista ora all’opposizione e pro Pechino, indicando che concorrerà alla scelta del candidato ufficiale delle prossime settimane. “Prenderò parte alle primarie del Kmt – ha spiegato Gou a Taipei -. Se vincerò, correrò alle elezioni del 2020 per conto del Kmt” puntando, riferisce Bloomberg, sui valori primari “della pace, della stabilità, dell’economia e del futuro”.
Raid aereo notturno Haftar, 5 mortiE sale a 5 vittime il bilancio del bombardamento su Abu Slim

TRIPOLI17 aprile 201910:48

– E’ di almeno cinque soldati uccisi il bilancio di un raid aereo delle forze di Khalifa Haftar sull’area di Wadi Rabie, circa 35 km a est di Tripoli. Lo riferiscono fonti militari. Intanto, sale a 5 il bilancio dei morti civili causato dal bombardamento di missili Grad – che hanno una gittata minima di 30 km – sul quartiere di Abu Slim, a ridosso del centro della capitale. Lo riferiscono fonti mediche. L’area colpita si trova nel cuore del municipio, a circa 2 km dal Rixos, il celebre albergo di Muammar Gheddafi.
Clima: a Londra resta allerta per metroPolizia stacca wi-fi nel timore di raid. Fermi pure a Edimburgo

LONDRA17 aprile 201911:13

– Tregua parziale, a Londra, nella protesta dei manifestanti ambientalisti chiamati in strada da lunedì dal movimento radicale ‘Extinction Rebellion’ per denunciare l’inazione politica contro i cambiamenti climatici e il surriscaldamento del pianeta, dopo gli arresti per blocchi stradali, resistenza e danneggiamenti di quasi 300 persone.
Le azioni per ostacolare il trasporto pubblico non sembrano tuttavia esaurite e la polizia ha deciso di far staccare a scopo precauzionale la connessione wi-fi all’interno della metropolitana. Una misura, ha spiegato Scotland Yard, che mira a impedire la possibilità di comunicazioni fra gli attivisti di fronte alla loro annunciata volontà di cercare di bloccare “pacificamente” qualche stazione della cosiddetta ‘tube’.
L’allerta resta pure a Edimburgo, in Scozia, dove ieri sera è stata ripristinata la circolazione in una strada cittadina bloccata da una frangia locale di simpatizzanti di ‘Extinction Rebellion’, dopo l’arresto di ulteriori 29 persone.
Notre-Dame: Michelle Obama, siate fortiEx-First Lady nella capitale francese per presentare ‘Becoming’

PARIGI17 aprile 201911:18

– “Siate forti e abbiate fede”: questo il messaggio lanciato ai parigini dall’ex First lady degli Stati Uniti, Michelle Obama, in seguito all’incendio di Notre-Dame. Nella capitale francese per presentare la sua biografia, ‘Becoming’, Michelle Obama ha incoraggiato il pubblico ricordando che “Notre-Dame verrà ricostruita”. “Avete attraversato prove ben più terribili che tanti di noi.
Siate forti e abbiate fede”, ha esortato, dinanzi al folto pubblico dell’Accor Hotel Arena. Michelle Obama è poi tornata su quel tragico lunedì per la storia della cattedrale di Parigi.
“Ero incredula (…) Non ho realizzato completamente fino a quando non ho visto le immagini”. Parigi, ha continuato, “è stata la mia prima esperienza internazionale da bambina”. “Era la prima volta che prendevo l’aereo per andare lontana da casa, con un passaporto”. “Mi ricordo di essere andata alla cattedrale e di aver mangiato una ‘crepe fromage’ come oggi”. Parole che hanno conquistato il pubblico parigino.
Notre-Dame: non era assicurataSostegno arriverà da colletta privata, oggi supererà il miliardo

PARIGI17 aprile 201911:20

– La cattedrale di Notre-Dame non era assicurata: lo rivelano i media francesi, spiegando che lo Stato è assicuratore di se stesso per gli edifici religiosi di cui è proprietario, come la cattedrale. Gran parte dei costi per il restauro della chiesa incendiata lunedì, quindi, saranno a carico delle casse pubbliche. “Lo Stato farà quello che serve”, ha detto il ministro della Cultura, Franck Riester. Verranno in suo aiuto le sottoscrizioni della colletta privata, che ieri ha toccato 700 milioni di euro e dovrebbe superare oggi il miliardo.
Sarraj, Haftar è un criminale di guerraLeader libico da Abu Slim, sia perseguito da Cpi

TRIPOLI17 aprile 201911:25

– Bombardare le aree residenziali “è un crimine contro l’umanità: dimostra che Haftar è un criminale di guerra e sarà ricercato dalla giustizia a livello nazionale e internazionale”. Lo ha detto il leader del governo i unità nazionale, Fayez al Sarraj, nel corso della notte nel quartiere di Abu Slim, poco dopo il bombardamento a colpi di missili Grad.
“Presenteremo alla Corte penale internazionale la documentazione per classificarlo tale. Il Consiglio di sicurezza Onu ha la responsabilità legale e umanitaria di ritenere questo criminale responsabile delle proprie azioni”.
Indonesia: Widodo in testa presidenzialiLo hanno annunciato le organizzazioni indipendenti

BANGKOK17 aprile 201911:35

Con quasi metà delle schede scrutinate, il presidente indonesiano in carica Joko Widodo è in testa di 10-12 punti percentuali nei confronti dello sfidante Prabowo Subianto nelle elezioni presidenziali tenutesi oggi. Lo hanno annunciato organizzazioni indipendenti sulla base di dati estrapolati da seggi sparsi sul territorio nazionale.
Widodo, che ha già battuto l’ex generale Subianto nel 2014, era il favorito alla vigilia, grazie alla sua gestione dell’economia ritenuta soddisfacente dall’elettorato. I risultati ufficiali del voto, al quale sono stati chiamati 193 milioni di elettori, sono attesi a maggio.
Boom turisti al Cremlino, ‘sono troppi’Nel 2018 2,9 milioni d’ingressi, ogni anno 100 mila in più

MOSCA17 aprile 201911:44

– Nel 2018 i musei del Cremlino di Mosca sono stati visitati da quasi 2,9 milioni di persone. Lo ha detto la direttore Yelena Gagarina alla Tass. “Secondo le linee guida stabilite dal Ministero della Cultura russo dovremmo dare il benvenuto a 1,8 milioni di persone all’anno ma nel 2018 quasi 2,9 milioni di persone hanno visitato i musei”, ha affermato Gagarina sottolineando che il numero aumenta annualmente di circa 100.000 visitatori. “E, nel complesso, non va bene, comprendiamo che coloro che viaggiano a Mosca da turisti desiderano vedere i musei del Cremlino, tuttavia, come in qualsiasi altro vecchio museo, ci sono restrizioni sulla conservazione”, ha aggiunto.
Sudan: Bashir trasferito in carcereDa giovedì era in ‘residenza forzata’ dopo golpe militare

IL CAIRO17 aprile 201912:02

– Il deposto presidente sudanese Omar al-Bashir è stato trasferito da una “residenza forzata” a un noto carcere nella parte nord di Khartum. Lo riferisce il Sky News Arabiya citando il giornale sudanese Akher Lahza.
L’ex-trentennale autocrate, deposto giovedì scorso da un golpe militare compiuto dopo mesi di proteste popolari, é stato trasferito al carcere di Kober, precisa il giornale confermando che le autorità intendono processarlo in Sudan senza estradarlo all’Aja dove é ricercato per il genocidio in Darfur.
‘Marsigliese’ sabato sui campi di basketFip accoglie proposta Lega per turno campionato 20 aprile

17 aprile 201912:12

– Il Presidente della Federbasket, Giovanni Petrucci, apprezzando l’iniziativa adottata dalla LegaBasket, ha deciso di far suonare le note della Marsigliese anche nel turno di campionato di Lega nazionale e di Lega femminile che si giocherà sabato 20 aprile. La decisione “in segno di solidarietà al popolo francese per l’incendio che nei giorni scorsi ha colpito la cattedrale di Notre Dame – si legge nella nota della Fip e della LegaBasket – simbolo di orgoglio e identificazione della intera nazione francese ma anche per tutto il resto del mondo che l’ha sempre considerata come patrimonio della umanità”.         [print-me title=”STAMPA”]

Annunci
No votes yet.
Please wait...

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.