Aggiornamenti, Calcio, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 4 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:21 ALLE 12:37 DI LUNEDì 22 APRILE 2019

CALCIO

I fischi del Bernabeu su Gareth Bale
A Madrid divorzio vicino con ex Mister 100 milioni,non più amato

22 aprile 201910:21

– La rottura fra Gareth Bale e l’ambiente Real è sempre più palpabile. Ieri, nel match vinto dai ‘Blancos’ per 3-0 nella Liga sull’Athletic Bilbao, il gallese è stato aspramente contestato dal pubblico del Santiago Bernabeu. I tifosi non avrebbero gradito le voci sul suo possibile addio alla ‘Casa blanca’ e così, quando l’allenatore Zinedine Zidane ha deciso di mandarlo in campo (era il 25′ della ripresa) al posto di Luca Vazquez, sono partiti i fischi di gran parte dello stadio. l’ex ‘Mister 100′ non gode certo della popolarità del passato e questo malgrado Bale abbia scritto pagine importanti nella storia del club più titolato del mondo.
La tifoseria del Real Madrid non gli perdona gli alti bassi, ma anche certe dichiarazioni del passato. Il gallese, infatti, in talune circostanze ha chiesto di cambiare aria.

CALCIO

 

Mbappè gela il Real “Resto al Psg””Qui c’è un progetto. E’ tornato Zidane? Buon per loro”

22 aprile 201910:39

– Niente Real Madrid, Kylian Mbappè giura fedeltà al Psg. Intervistato da Canal+ al termine del match vinto contro il Monaco, la sua ex squadra, e che è valso anche l’ennesimo scudetto per i parigini, l’attaccante – protagonista di una prova maiuscola (tripletta nel 3-1 finale) – ha smentito le indiscrezioni di mercato: “Sono sicuro di rimanere. Faccio parte di un progetto qui”. Poi un commento sul ritorno di Zidane ai Blancos: “Buon per loro, ma seguirò il Real come spettatore”. Con i tre gol segnati ieri sera, l’attaccante francese è arrivato a quota 30 reti in campionato, 36 in stagione in appena 39 gare.

CALCIO

 

Griezmann, clausola scenderà a 120 mlnPunta Atletico piace a PSG e Barca, ma guadagna 23 mln all’anno

22 aprile 201910:44

– La possibilità che Antoine Griezmann cambi maglia l’estate prossima è tutt’altro che remota.
L’attaccante francese dell’Atletico Madrid, classe 1991, dopo il rinnovo-record della passata stagione con i ‘Colchoneros’, diventerà infatti più ‘appetibile’ grazie alla clausola che, con la prossima finestra estiva, scenderà (è prevista dal contratto) da 200 a 120 milioni. Il PSG, secondo i media spagnoli, proverà a ingaggiare ‘Le petit diable’, ma anche il Barcellona non ha rinunciato del tutto a investire su di lui in un futuro a breve termine. Di certo c’è che, nel prossimo mercato, si parlerà molto dell’attaccante francese, campione del mondo l’anno scorso in Russia, sebbene il suo ingaggio non sia proprio alla portata di tutti i club. Griezmann, infatti, guadagna 23 milioni a stagione.

CALCIO

 

Real, Zidane prova a trattenere VaranePer il difensore francese pronto un contratto da 9 mln all’anno

22 aprile 201910:52

– Raphael Varane potrebbe non lasciare il Real Madrid a fine stagione. L’arrivo di Zinedine Zidane sulla panchina delle ‘merenque’, infatti, ha cambiato le carte in tavola. L’allenatore ha grande stima nel difensore centrale francese che, dal canto suo, aveva più volte manifestato il desiderio di lasciare Madrid per trasferirsi in un club di livello assoluto, come il Manchester United, il Bayern Monaco o la Juve, per ricomiciare a costruire qualcosa d’importante. Ma è di queste ore la notizia, rilanciata dai media spagnoli, che al giocatore il club più titolato del mondo avrebbe proposto un rinnovo del contratto di fronte al quale sarebbe difficile dire di no: 9 milioni netti a stagione, 3 in più di quanti il francese ne percepisce attualmente. Varane diventerebbe così uno dei calciatori più pagati della rosa del Real Madrid.

CALCIO

 

Serie A, Napoli-Atalanta alle 19Posticipo della 33esima giornata

22 aprile 201912:05

La Serie A si chiude con il posticipo Napoli-Atalanta alle 19.LA VIGILIA DEL MATCH”Il campionato è prioritario, alla Coppa Italia ci si pensa da martedì”. Gian Piero Gasperini imbocca il trittico settimanale che va da Napoli all’Udinese snobbando quanto basta la via di mezzo, la semifinale di ritorno con la Fiorentina dal 25 aprile: “Ne parlano gli altri, anzi lo fanno da due mesi, dall’andata. Ma l’Europa per noi passa prima dal campionato: siamo sesti, la classifica è corta, abbiamo il Torino dietro”, la premessa del tecnico dell’Atalanta. Prima il big match, poi si vedrà.”Inutile mettersi pressioni addosso per giovedì prossimo, dopodomani affrontiamo una squadra senza più ambizioni di vincere qualcosa ma forse proprio per questo più libera mentalmente – ragiona Gasperini -. Siamo arrivati al momento decisivo: al San Paolo giochiamo nuovamente dopo tutti gli altri, lunedì il terzo di fila. Dobbiamo trovare in trasferta i punti persi in casa nello 0-0 con l’Empoli”.L’allenatore dei bergamaschi non è spaventato dalla sfida imminente contro la seconda forza della serie A: “Fuori casa abbiamo solo squadre forti, dopo il Napoli ci saranno Lazio e Juventus. Ma abbiamo tutte le carte in regola per potercela giocare sempre – prosegue -. È chiaro che per fare risultato contro chi è bravo a nasconderti la palla, come l’avversario di lunedì, serve una grande prestazione. Di trittici settimanali ne abbiamo già affrontati e anche bene: l’ultimo Parma-Bologna-Inter e prima Roma-Juventus in coppa-Cagliari. Due vittorie e un pari in entrambe le serie a stretto giro di posta”.Niente turnover, o per lo meno niente rivoluzioni, è l’imperativo dell’antivigilia. Ma probabilmente ci sarà un’eccezione, dovuta al ginocchio sinistro indolenzito del fantasista mancino: “Ilicic è già la seconda volta che non ha una settimana normale, è uno dei pochi se non l’unico a non poter giocare tutte e tre le gare che ci attendono. Si allena un po’ da solo e un po’ in gruppo. Lui ha bisogno spesso di tempo per recuperare. C’è però ancora domenica per un responso”. Sul resto della formazione, con Pasalic pronto tra le linee dal primo minuto dietro Zapata e Gomez avanzato dalla posizione abituale, pressoché solo conferme: “Hateboer è squalificato in coppa e quindi lunedì gioca per forza, dietro manca Toloi fino alla fine ma abbiamo comunque alternative, come a centrocampo e sulle fasce”. Battute finali riservate all’ostacolo viola alla finalissima del 15 maggio a Roma: “La Fiorentina arriverà all’appuntamento con due giorni in più di riposo? Non importa, non sono polemiche che fanno per me – chiude Gasperini -. L’Arsenal prima di affrontare il Napoli non aveva forse giocato lunedì? Noi giochiamo e basta, non serve a nulla crearci problemi togliendoci energie. Questi discorsi e questi calcoli si fanno solo in Italia”.

Inter e Milan, vibrazioni? S.Siro sicuroNota

dei 2 club:

“Lo dice l’analisi voluta dal Comune”

22 aprile 201912:19

– “Le vibrazioni registrate il 7 aprile durante Inter-Atalanta in un settore del terzo anello di San Siro non fanno diminuire la sicurezza dello stadio, come evidenzia un’analisi disposta immediatamente dal Comune di Milano”. Inter e Milan prendono posizione con una nota “per fare chiarezza” sullo stato di mantenimento dell’impianto dopo le notizie dei giorni scorsi.           [print-me title=”STAMPA”]

Annunci
No votes yet.
Please wait...

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.