Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 8 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 12:48 DI MERCOLEDì 08 MAGGIO 2019

ALLE 06:52 DI GIOVEDì 09 MAGGIO 2019

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Europa debole, Milano -0,6%
Spread balza sopra 274 punti, futures Usa girano in calo

08 maggio 2019 12:48

– Invertono la rotta le borse europee dopo il timido rialzo della prima mattinata, con i mercati che guardano a Francoforte, dove oggi il presidente della Bce Mario Draghi incontra gli studenti della ‘generazione dell’euro’, e a Washington, dove è atteso il vicepremier cinese Liu He per proseguire con i negoziati sui dazi. In rialzo oltre i 274 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi. Girano in calo i futures Usa e tutti i listini a partire da Francoforte (-0,13%), favorita nella mattinata dal rialzo sopra le stime della produzione industriale tedesca in marzo. Segno meno anche per Parigi (-0,2%), Madrid (-0,63%) e Milano (-0,6%), che non è mai salita oltre la parità, più cauta invece Londra (-0,33%). I timori sui dazi frenano gli automobilistici Bmw (-2,75%), dopo il taglio delle stime degli analisti di Barclays, ed Fca (-1,27%). In Piazza Affari effetto trimestrale su Poste (-3,44%), mentre Fineco perde il 2%, ma sopra al prezzo di 9,8 euro riconosciuto a Unicredit (+0,19%) che ha ceduto il 17%.
Borsa: Milano -0,4%, giù Poste e CnhFineco sopra prezzo cessione, sprint Piaggio e Banca

08 maggio 201914:23

– Si conferma debole Piazza Affari, benché al di sopra dei minimi, con l’indice Ftse Mib in calo dello 0,42%. Frenano Poste (-3,25%), Cnh (-2,63%) e Intesa (-1,54%) dopo i conti trimestrali, mentre riduce il calo Fineco (-1,46%), che si mantiene sopra ai 9,8 euro riconosciuti a Unicredit (-0,28%) per la cessione del 17%. Secondo gli analisti di Equita il titolo potrebbe soffrire “nel breve”, ma il modello di business della banca multicanale “continua a dimostrarsi molto solido, anche in presenza di condizioni non totalmente favorevoli”. Debole Fca (-1%), in linea con il settore dell’auto in Europa per i timori sui dazi. Positive Banco Bpm (+1,04%) in vista della trimestrale e soprattutto Ubi (+2,75%) che l’ha appena diffusa. Giù Tim (-1,67%) dopo i conti della controllata Tim Brasil peggiori delle stime, mentre corre Piaggio (+6,81%), promossa dagli analisti di Mediobanca all’indomani della trimestrale.
Petrolio in rialzo a 61,7 dollariQuotazioni salgono dello 0,49%

NEW YORK08 maggio 201915:10

– Il petrolio in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dello 0,49% a 61,70 dollari al barile.
Wall Street apre in lieve calo,Dj -0,06%S&P 500 perde lo 0,11%

NEW YORK08 maggio 201915:37

– Apertura in territorio negativo per Wall Street. Il Dow Jones perde lo 0,06% a 25.952,36 punti, il Nasdaq cede lo 0,16% a 7.953,17 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno lo 0,11% a 2.880,61 punti.
Fosun investe 400 milioni in The MedelanStudia accordo pubblico-privato per nuovo look Piazza Cordusio

MILANO08 maggio 201915:49

– Era il cuore finanziario di Milano, Piazza Cordusio sede delle Poste, di banche e assicurazioni alle spalle della Borsa. Nel 2021 ultimata la riqualificazione dell’ex palazzo del Credito Italiano ad opera di Fosun, si aprirà alla città The Medelan (dal nome dell’insediamento celtico originale del VI secolo a.c.), ospitando non solo uffici ma anche negozi e un ristorante sul ‘rooftop’. Un investimento di oltre 400 milioni e un impegno che Pietro Clemente, direttore esecutivo asset management di Fosun Hive Italia, definisce “di lungo termine”. Un progetto ambizioso che si completa con una partnership pubblico-privato in via di definizione sotto la guida del Comune di Milano, per rinnovare dal punto di vista urbanistico la piazza e le vie circostanti. Quanto tempo impiegherà l’immobile conferito al Fondo Broggi (DeA Capital) per andare a ‘break even’ e quanto renderanno gli affitti (affidati a Jll, Cushman&Wakefield e Cbre) il manager non lo svela ma avrà canoni ‘premium’.
Poste:utile 3 mesi 439mln,conferma piano+5,3% utile ‘normalizzato’. Del Fante, evidenti progressi

08 maggio 201915:58

– Poste Italiane chiude il primo trimestre 2019 con un utile netto di 439 milioni, in calo del 9,5% rispetto al primo trimestre 2018, che “conferma gli obiettivi del ‘piano Deliver 2022”. Nel confronto tendenziale tra i due trimestri “normalizzato, al netto delle partite non ricorrenti, il risultato netto è positivo, +5,3%, a 231 milioni.
Il risultato operativo, -12,2%, è di 617 milioni: cresce del 6% a 351 milioni il dato “normalizzato” che per la società “evidenzia un importante progresso verso il raggiungimento degli obiettivi 2019”.
In calo dell’1,5% I ricavi a 2,842 miliardi (+3,5% ‘normalizzati’ a 2,569 miliardi).
I risultati commenta l’A.d. Matteo Del Fante, “evidenziano i progressi realizzati con il piano Deliver 2022, caratterizzati dalla crescita dei ricavi ricorrenti sostenibili, da un’attenta disciplina sul versante dei costi e da una costante riduzione della dipendenza di Poste Italiane da partite non ricorrenti quali le plusvalenze”.
Ubi Banca, utile trimestre batte atteseMassiah, trend positivo. Corre in Borsa, confermati target 2018

08 maggio 201919:00

Ubi Banca ha chiuso il primo trimestre con un utile di 82,2 milioni di euro, superiore ai 50 milioni di euro attesi dagli analisti, ma in calo del 30,1% rispetto allo stesso periodo del 2018. Sul risultato hanno pesato oneri non ricorrenti per 42,6 milioni legati all’accordo sindacale sugli esuberi. Al netto degli oneri non ricorrenti l’utile sarebbe cresciuto a 124,9 milioni, rispetto ai 121 milioni del 2018.
La trimestrale “conferma” il trend positivo imboccato da Ubi nel corso del 2018 “su tutti gli aspetti”. “Abbiamo un incremento dei ricavi”, e soprattutto del margine di interesse “nella sua componente commerciale, abbiamo un’ottima tenuta della componente commissionale e una buona prestazione per quanto riguarda i risultati della finanza” a cui si aggiunge il “continuo” controllo dei costi, “che continuano a decrescere”.
A Piazza Affari il titolo corre dopo i conti, avanzando del 4,6% a 2,7 euro.
Porti: sindacati, 23 maggio scioperoAnnuncio unitario Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti
– “Sciopero nazionale di 24 ore di tutti i lavoratori dei porti il prossimo 23 maggio”. Lo proclamano unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti “per la fase di stallo, dovuta alla indisponibilità datoriale, nella trattativa per il rinnovo del contratto nazionale del settore”. “Il contratto unico di settore, in quanto valore insostituibile di regolazione e di tutela – spiegano – è uno dei temi centrali alla base della vertenza a salvaguardia del lavoro portuale e delle proprie specificità. Oggi nei mutamenti in atto nei porti italiani, con la partecipazione di compagnie di navigazione e fondi finanziari negli assetti delle imprese terminaliste, la strategia è rivolta a ricavare tagli di costo nelle filiere a spese dei lavoratori portuali e delle condizioni di lavoro e di sicurezza. Una situazione – evidenziano – ignorata dal Governo che elude ogni richiesta di confronto con i sindacati e trascurata da molti presidenti delle Autorità di Sistema

Borsa: Milano chiude in ribasso (-0,07%)L’indice Ftse Mib a 21.203 punti

MILANO08 maggio 201917:50

– La Borsa di Milano chiude in ribasso (-0,07%). L’indice Ftse Mib è a 21.203 punti.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Europa chiude in rialzo
Guadagnano anche le piazze di Parigi (+0,15%) e Londra (+0,4%)

08 maggio 201917:56

– Chiusura positiva per le principali Borse europee: Francoforte (+0,72%), Parigi (+0,4%) e Londra (+0,15%).
Enel: ricavi 3 mesi +10%,utile a 1,25mldBene rinnovabili e trading energia. Starace, risultati ottimi

08 maggio 201918:59

L’Enel chiude il primo trimestre del 2019 con ricavi in crescita del 10,3% a 20,89 miliardi e un risultato netto in aumento del 7,4% a 1,25 miliardi. Lo comunica la società aggiungendo che l’utile netto ordinario ammonta a 1,15 miliardi (+11,3%). A incidere sui ricavi, si legge nella nota, la performance di Enel Green Power, l’attività di trading di energia elettrica in Italia, Cile e Romania, la vendita di combustibili in Italia e la variazione del perimetro, in particolare per l’acquisizione di Eletropaulo in Brasile.
Nel primo trimestre 2019 “abbiamo registrato ottimi risultati che confermano la traiettoria di crescita sinora perseguita e l’eccellente performance operativa registrata da tutte le unità di business”. Lo afferma l’amministratore delegato dell’Enel, Francesco Starace, nella nota sui conti, aggiungendo che “questo ottimo inizio d’anno ci consente di confermare la guidance a fine anno”.
Borsa: Milano poco mossa, cede FinecoCorre Ubi grazie alla buona trimestrale, bene Piaggio

08 maggio 201918:59

Piazza Affari chiude poco mossa (-0,07%) in una giornata contrastata per le altre Borse europee, appesantite in mattinata dalle schermaglie commerciali tra Usa e Cina ma tonificate dalla produzione industriale tedesca che a marzo ha superato le attese. Fineco lascia sul campo oltre mezzo punto (-0,68%) dopo la cessione del 17% da parte di Unicredit (-0,12%). Sul Ftse Mib corre Ubi (+4,84%) grazie ai buoni conti del trimestre, assieme a Ferrari (+2,64%) sempre in forma dopo il rally di ieri. Bene anche Recordati (+2,27%) e Juventus (+2,25%). Fuori dal Ftse Mib volano Piaggio (+8,06%) promossa dagli analisti di Mediobanca all’indomani della trimestrale e Unieuro (+5,19%) coi conti. La trimestrale invece non dà soddisfazione in Borsa a Poste Italiane (-3,16%). Soffrono anche Cnh (-2,43%) e Tim (-1,94%) per i risultati della controllata Tim Brasil più bassi rispetto alle stime.
Spread Btp-Bund chiude a 265 punti baseRendimento al 2,61%

08 maggio 201918:58

Lo spread tra Btp e Bund chiude a 265 punti base, sugli stessi livelli di ieri, dopo aver toccato in mattinata i 270 punti base. Il rendimento del decennale del Tesoro è al 2,61%.
Prosciutto S.Daniele, fatturato a 330mlnMercato cresce del 1,5%, anche produzione 2018 aumenta del 5,4%

08 maggio 201918:17

– Numeri in crescita nel 2018 per il Prosciutto di San Daniele Dop che nel 2018, come annunciato Mario Cichetti, direttore del Consorzio del Prosciutto di San Daniele, ha raggiunto un fatturato di 330 milioni di euro. La produzione di questa eccellenza friulana sfiora i 2,8 milioni di prosciutti ed è in crescita del 5,4% rispetto al 2017, mentre il San Daniele Dop registra una crescita complessiva del 1,5% rispetto al 2017, precisa ancora il Consorzio di Tutela in un incontro stampa a Roma. Sul fronte esportazioni la quota di vendite all’estero della Dop San Daniele è del 18%, metà del business in Europa e metà nei mercati extra Ue, con prevalenza delle piazze nordamericane. “La Brexit preoccupa anche il nostro distretto – ha detto Cichetti – ma a fronte di questa incertezza fanno da contraltare i risultati positivi raccolti grazie agli accordi di libero scambio siglati con Paesi terzi, come il Ceta per il mercato canadese e il Jefta con il mercato nipponico”.
Leonardo, utile netto trimestre +54%Profumo, risultati solidi e in crescita, confermiamo la guidance

08 maggio 201918:59

Leonardo registra “un solido inizio d’anno”, come sottolinea la società, registrando nel primo trimestre del 2019 un utile netto in crescita del 54% a 77 milioni. +11,2 % per i ricavi a 2,725 miliardi.
“Risultati dei principali business in linea con le attese e progressi sui mercati internazionali”, sintetizza la società.
“I risultati del primo trimestre 2019”, commenta l’A.d Alessandro Profumo, “sono solidi e in crescita, in linea con le attese. Confermiamo la guidance 2019 e restiamo focalizzati sull’esecuzione del piano industriale volto alla crescita sostenibile del gruppo”.
Borsa: Tokyo, apertura in calo (-0,43%)Indice Nikkei ai minimi in 5 settimane

09 maggio 201902:28

– La Borsa di Tokyo avvia gli scambi in ribasso, con gli investitori che guardano agli sviluppi sui negoziati tra Cina e Stati Uniti per la risoluzione delle dispute commerciali ed evitare l’applicazione di nuovi dazi. Il Nikkei cede lo 0,43% scendendo ai minimi in 5 settimane, a quota 22.508,79, perdendo 93 punti. Sul mercato dei cambi lo yen prosegue la manovra di rivalutazione sul dollaro poco sopra a 110 e sulla moneta unica a 123,20.
Trump: Cina pagherà per rottura accordoIl presidente Usa all’attacco di Pechino sui dazi

NEW YORK09 maggio 201903:03

– Il vicepremier cinese ”sta volando” negli Stati Uniti per continuare le trattative commerciali, ma la Cina ha ”rotto l’accordo” e ”pagherà”. Lo afferma il presidente Donald Trump in Florida, secondo quanto riportato dai media americani.
Le trattative commerciali fra Usa e Cina sono attese riprendere nelle prossime ore e alla mezzanotte di venerdì sono previsti scattare i nuovi dazi contro Pechino. ”Non preoccupatevi” della Cina: ”tutto si risolverà”, ha aggiunto Trump.

Borsa, Shanghai apre a -0,78%In calo anche Shenzhen, a -0,95%

PECHINO09 maggio 201903:47

– Avvio negativo per le Borse cinesi nel giorno dell’avvio del nuovo round negoziale sul commercio, in programma a Washington: l’indice Composite di Shanghai cede nelle prime battute lo 0,78%, a 2.871,20 punti, mentre quello di Shenzhen perde lo 0,95%, scivolando a quota 1.515,79.

Draghi, risata per chi vuole pre-euroPresidente Bce a consegna premi a studenti

08 maggio 201913:54

– A chi ipotizza un ritorno alle valute nazionali precedenti l’euro “voi semplicemente rispondereste con una risata” e “a proposito, io sarei con voi”. Così il presidente della Bce, Mario Draghi, ha introdotto la premiazione ‘Generation Euro Students Awards’. Rivolgendosi ai giovani studenti premiati, Draghi ha detto loro “siete la prima generazione cresciuta con l’euro e siete il futuro dell’Europa”.           [print-me title=”STAMPA”]

No votes yet.
Please wait...
Annunci

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.