Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 6 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 20:23 DI SABATO 11 MAGGIO 2019

ALLE 09:54 DI LUNEDì 13 MAGGIO 2019

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Di Maio: ‘Ora decreto legge per dare 1 miliardo alle famiglie’
Da nidi a pannolini. Appello anche a opposizioni, apriamo tavolo
11 MAGGIO 2019 20:23

“Ora stiamo lavorando per mettere nero su bianco su un decreto legge” la destinazione del miliardo recuperato dal reddito di cittadinanza alle famiglie. Così Luigi Di Maio in un lungo post su Fb in occasione della festa della mamma. Tra le misure ci saranno “dimezzamento delle rette degli asili nido; sconti sui pannolini, sulla baby sitter; soldi a chi fa figli, con la proposta di dare ai genitori un assegno unico mensile”. IL leader M5S chiede “a tutte le forze parlamentari, opposizioni incluse, di aprire subito un tavolo di lavoro”.“Le donne sono spesso penalizzate in termini di promozioni e bonus a causa delle loro assenze per far fronte alle responsabilità familiari e bisogna cambiare rotta”, scrive in un lungo post su Fb il vicepremier Luigi Di Maio, illustrando le proposte del Movimento per “rivedere il sistema di welfare” e superare “il gender pay” e” una concezione tradizionale del ruolo delle donne nella società e una visione stereotipata delle aspirazioni; c’è una cultura aziendale maschile e, purtroppo, c’è persino la maternità che contribuisce all’ampliamento del divario retributivo”.
Per il leader M5S bisogna quindi “incentivare le aziende ad assumere donne attraverso l’introduzione di sgravi contributivi; detassare i redditi da lavoro femminile”, portare “il congedo parentale per il padre alla stessa durata di quello della madre” per “azzerare le discriminazioni già in fase di colloquio, momento in cui la donna si ritrova “discriminata” per possibili gravidanze”.
Infine Di Maio propone anche l’ulteriore “proroga di opzione donna” già utilizzata da “oltre 11000 donne”.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Scontro Mit-Strada Parchi su Gran Sasso
Martedì incontro, rischio concessione.Società,annuncio da aprile

12 maggio 201914:50

– Il Mit ha convocato martedì un incontro con Strada dei Parchi per affrontare il nodo della chiusura del traforo del Gran Sasso, che la società vorrebbe fare scattare dal prossimo 19 maggio. L’incontro dovrebbe servire a evitare la chiusura che, secondo quanto ribadiscono dal Mit, rappresenterebbe una “procurata interruzione di pubblico servizio che equivarrebbe a un inadempimento” grave da parte della società, concessionaria delle autostrada A24 e A25, che potrebbe portare alla “revoca immediata della concessione”, evocata ieri dal sottosegretario M5S Gianluca Vacca.
Strada dei Parchi dal canto suo fa sapere però che il Mit era già informato dal 5 aprile della decisione e che in quella occasione non aveva fatto obiezioni, chiarendo anche, che interventi sul sistema idrico non competevano alla società perché non contemplati dall’attuale convenzione.
A breve, ricorda il Mit, dovrebbe comunque essere nominato un commissario ad hoc, per il quale sarà presentato un emendamento al decreto Sblocca cantieri.
Salone Nautico conferma espositori 2018Aumentano le richieste dall’estero

GENOVA12 maggio 201917:34

– Chiusa la prima fase delle iscrizioni alla 59/a edizione del Salone nautico di Genova, in programma dal 19 al 24 settembre con un dato incoraggiante, secondo gli organizzatori: Il 92% dei 951 espositori del 2018 ha già definito la partecipazione. A pari data rispetto al 2018, le prenotazioni crescono del 26% e aumentano le richieste dall’estero. Da marzo è attiva la campagna di promozione del Salone all’estero, grazie anche a Mise e Ice. Gli espositori chiedono maggior spazio espositivo. Sarà utilizzata la totalità dello spazio: 115 mila mq in acqua e 110 mila mq a terra con pontili più estesi. Tra le conferme Amer, Azimut, Beneteau, Galeon, Green Line, Jeanneau, Monte Carlo, Pardo, Princess, Sanlorenzo, Solaris, Sunseeker e Vismara. Per i motori fuoribordo Brp, Honda, Selva Marine, Suzuki, Yamaha.
Confermata, la formula del contenitore di quattro aree distinte: yacht e superyacht, mondo della vela, mondo delle motorizzazioni fuoribordo e imbarcazioni pneumatiche, accessori e componentistica.
Borsa: Tokyo, apertura in calo (-0,74%)Cambi: continua rivalutazione yen su dollaro

TOKYO13 maggio 201902:18

– La Borsa di Tokyo apre la prima seduta della settimana col segno meno, dopo il mancato raggiungimento dell’accordo sul commercio internazionale tra Cina e Stati Uniti e l’entrata in vigore da venerdì dei nuovi dazi voluti dal presidente americano Donald Trump. Il Nikkei cede lo 0,74% a quota 21.186,08, lasciando sul terreno 158 punti. Sul mercato dei cambi continua la fase di rivalutazione dello yen sul dollaro a 109,60 e sull’euro a 123,80.
Borsa, Shanghai apre a -1,16%Nulla di fatto tra Usa e Cina. Shenzhen -1,33%

PECHINO13 maggio 201903:47

– Le Borse cinesi aprono la seduta in territorio negativo, alla prova dei mercati dopo il nulla fatto negoziale di Washington che ha visto il 9 e 10 maggio Usa e Cina confrontarsi ancora sul dossier commerciale, malgrado l’entrata in vigore da venerdì dei nuovi dazi, dal 10% al 25%, decisi dal presidente Donald Trump sull’import di 200 miliardi di dollari di ‘made in China’: l’indice Composite di Shanghai cede nelle prime battute l’1,16%, a 2.905,07 punti, mentre quello di Shenzhen perde l’1,33%, scivolando a quota 1.547,66.
Petrolio: Wti in calo a 61,56 dollariBrent sale a 70,73 dollari

13 maggio 201908:15

– Quotazioni del petrolio contrastate in avvio di giornata con i contratti sul greggio Wti con scadenza a giugno che perdono ancora 10 centesimi a 61,56 dollari al barile. Sale invece il Brent che recupera 11 centesimi a 70,73 dollari al barile.
Oro: in calo a 1.283 dollari l’onciaCede lo 0,2% sui mercati asiatici

13 maggio 201908:17

– Quotazioni dell’oro in lieve calo sui mercati asiatici con il lingotto con consegna immediata che cede lo 0,2% a 1.283 dollari l’oncia a fronte di un recupero della valuta americana.
Cambi: euro poco mosso a 1,1235 dollariYen a 123,30

13 maggio 201908:38

– L’euro è poco mosso in avvio di settimana: la moneta unica europea passa di mano in leggero rialzo a 1,1235 dollari rispetto a 1,1231 di venerdì sera a New York.
Contro lo yen la moneta unica vale 123,30.
Borsa:Asia debole con dazi, Tokyo -0,72%Hong Kong chiusa per festività, futures Europa e Usa in calo

13 maggio 201908:59

– Avvio di settimana in rosso per le principali borse di Asia e Pacifico, che oggi hanno fatto a meno dell’apporto di Hong Kong, dove sono proseguiti i festeggiamenti per il Natale di Buddha. Le tensioni sui dazi tra Usa e Cina, con il cambio di passo del presidente Usa Donald Trump hanno seminato l’incertezza sui mercato orientali e altrettanto si prevede per l’Europa e gli Usa, i cui futures sono in rosso.
Tokyo ha lasciato sul campo lo 0,72%, Shanghai, ancora aperta, cede l’1,35% e Taiwan ha perso l’1,44%. In calo anche Seul (-1,38%), più caute Sidney (-0,21%) e Mumbai (-0,04%), che sta ancora scambiando. A parte la trimestrale che ha spinto il produttore di macchine da cantiere Kubota (+6,93%), hanno perso quota a Tokyo gli esportatori Panasonic (-2,59%), Mitsubishi (-0,99%), Konica Minolta (-0,65%) e Honda (-0,55%), con la sostanziale parità tra le valute. In rialzo il greggio ((+0,11%), il rame (+0,39%) e l’alluminio (+0,5%), a differenza dell’oro (-0,21%).
Borsa: Milano apre in rialzo (+0,17%)Indice Ftse Mib a quota 20.910 punti

MILANO13 maggio 201909:02

– Avvio di seduta positivo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,17% a 20.910 punti.
Borsa: Europa apre contrastataDebole Francoforte (-0,13%), fiacca Londra (-0,04%)

13 maggio 201909:16

– Apertura contrastata per le principali borse europee. Parigi guadagna lo 0,09% a 5.332 punti, Francoforte cede lo 0,13% a 12.044 punti e Londra cede lo 0,04% a 7.203 punti.
Domenicali: ‘Presto Lamborghini ibrida’AD a Salone Barcellona: ‘Ma il piacere di guida rimarrà intatto’

BARCELLONA13 maggio 201909:31

– “Una Lamborghini ibrida arriverà presto”. A dirlo è l’amministratore delegato del marchio di Sant’Agata Bolognese nel corso di un’intervista nell’ambito della centesima edizione di Automobile Barcellona, il salone dell’auto che in questi giorni si svolge nella città catalana. Lamborghini, come tutti i marchi del Gruppo Volkswagen, a Barcellona ha portato esclusivamente concept. E alle spalle di Domenicali troneggia la ‘Terzo Millennio’, la supersportiva del futuro del marchio di Sant’Agata che dispone di un’alimentazione elettrica anziché a benzina. “L’aspirato per noi è un dogma – dice l’AD – ma che sta evolvendo verso l’ibrido.

Borsa: Milano gira in calo con spreadSotto pressione Stm, Prysmian, Banco Bpm e Ubi, pesa Pirelli

13 maggio 201909:32

– Piazza Affari gira subito in calo dipo un avvio positivo (Ftse Mib -0,4% a 20.789 punti) dopo il rialzo dello spread a 276,4 punti. In particolare cede Stm (-2,18%), sull’onda lunga delle previsioni di Intel, insieme a Prysmian (-1,82%). Ma il differenziale sui titoli di stato italiani pesa Banco Bpm (-1,9%), Ubi Banca (-1,51%), Poste (-0,9%), Unicredit (-0,86%) e Intesa (-0,6%). L’incertezza sulla guerra dei dazi frena i titoli automobilistici, da Pirelli (-1%) a Fca (-0,85%) e Ferrari (-0,76%). In controtendenza Pininfarina (+1,72%). Positive anche Amplifon (+1,31%), Campari (+0,49%) e, tra i titoli a minor capitalizzazione, Tiscali (+9,93%), dopo l’ingresso di Amsicora, nel giorno in cui si riunisce il Cda per riassegnare la guida del Gruppo al fondatore Renato Soru.          [print-me title=”STAMPA”]

Annunci
No votes yet.
Please wait...

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.