Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 6 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 09:28 ALLE 13:06 DI MERCOLEDì 15 MAGGIO 2019

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Anziano disabile muore in incendio casa
Moglie e figlio si sono salvati. Appartamento sotto sequestro

GENOVA15 maggio 2019 09:28

– Un uomo di 75 anni, disabile, è morto ieri sera nell’incendio divampato nel suo appartamento in via Pastore, al Cep. L’anziano, Simone Buscaglia, era in casa con la moglie e il figlio che si sono salvati e hanno chiamato i soccorsi. Sul posto sono intervenuti i pompieri e i carabinieri.
Secondo le prime ipotesi, l’uomo avrebbe lasciato una sigaretta accesa nella camera dove era a letto. La moglie e il figlio erano in un’altra stanza quando si sono accorti del fumo. A causa delle fiamme non sono riusciti a mettere in salvo l’anziano. L’appartamento è sotto sequestro.
Maltempo: riparato argine del MontoneProsegue il lavoro di prosciugamento con le idrovore

FORLI’15 maggio 201909:35

– E’ stata riparata nella notte la ‘falla’ dell’argine del fiume Montone, nel Forlivese, che, cedendo, ha provocato da lunedì sera l’allagamento di circa 160 ettari nella zona della frazione di Villafranca. “La ferita è chiusa”, ha confermato su Facebook il sindaco di Forlì Davide Drei.
La breccia si era aperta nei pressi del ponte dell’A14 e per intervenire era stata chiusa una corsia dell’autostrada.
Continua intanto il lavoro con le idrovore per cercare di prosciugare le zone allagate. Intanto, però, dopo la pausa di ieri, nella zona ha ripreso a piovere.
Droga, prescrizione per Sebastiano RossiL’ex portiere del Milan coinvolto in un’inchiesta a Ravenna

RAVENNA15 maggio 201909:47

– Il tribunale di Ravenna ha pronunciato il non doversi procedere per intervenuta prescrizione nel processo che vedeva 18 persone, tra cui l’ex portiere del Milan Sebastiano Rossi, imputate nell’ambito di un’inchiesta su un giro di cocaina sul litorale di Cervia. Gli altri a rispondere del medesimo reato – cessioni per lo più di cocaina, dedotte dalle intercettazioni telefoniche – erano piccoli imprenditori o gestori di locali tra le province di Ravenna e Forlì-Cesena. Rossi, secondo quanto riporta il Resto del Carlino, pur ammettendo di avere fatto uso di droga, ha sempre negato lo spaccio. L’indagine era scattata quando nel 2009 i carabinieri avevano arrestato in un hotel di Lido di Savio un albanese con una ottantina di grammi di cocaina, una pistola e più di 11mila euro. Gli inquirenti avevano trovato un taccuino su cui figuravano diversi nomi a partire dai quali erano scattate le intercettazioni. L’inchiesta si era poi intrecciata con un procedimento della Dda di Bologna.
Droga: arrestati nonna, padre e figlioIndagine dei carabinieri per traffico di cocaina

SEREGNO (MONZA)15 maggio 201910:18

– Nonna, papà e figlio di Seregno (Monza) sono stati arrestati dai carabinieri in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Monza con accuse a vario titolo per traffico e detenzione di sostanze stupefacenti. In manette anche un altro spacciatore. La famiglia di pusher, composta da una donna si 75 anni, dal figlio di 51 e dal nipote di 22, appena diventato a sua volta papà, è accusata di aver gestito un giro di spaccio di cocaina in Brianza. Al traffico di droga, con ramificazioni fino alla provincia di Varese, partecipavano anche altre due persone già arrestate nel corso delle indagini.
Area con eternit vicino ospedaleScoperti dai finanzieri oltre due tonnellate rifiuti pericolosi

TORRE DEL GRECO (NAPOLI)15 maggio 201910:41

– Un’area contenente circa due tonnellate di rifiuti e materiali pericolosi, tra i quali diverse lastre di eternit, con all’interno anche un capannone di 80 metri quadrati, tutto a poca distanza dall’ospedale Maresca di Torre del Greco (Napoli), è stata sequestrata dagli uomini del gruppo della Guardia di Finanza di Torre Annunziata e della compagnia di Torre del Greco, con il supporto della sezione aerea di Napoli. I finanzieri hanno individuato su un fondo rustico un illecito sito di stoccaggio di lamiere contenenti eternit e un capannone costruito con lo stesso pericoloso materiale. L’amianto appariva in molti punti frammentato ed esposto agli agenti atmosferici, con conseguente grave rischio di dispersione sia nel terreno sia nell’aria. In particolare, secondo gli uomini della Guardia di Finanza, tali rifiuti sarebbero stati utilizzati per allestire pensiline di riparo e un capannone di circa 80 mq. Sequestrata l’area, i responsabili denunciati per violazioni ambientali.

Violenza sessuale, accusati 4 dominicaniAll’epoca fatti indagati e vittime erano minorenni

ISCHIA (NAPOLI)15 maggio 201910:44

– I Carabinieri della compagnia di Ischia (Napoli) hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare a carico di 4 giovani dominicani residenti sull’isola. Il provvedimento è stato emesso dal GIP presso il Tribunale per i Minorenni su richiesta della Procura per i Minorenni di Napoli dopo un’attività investigativa condotta dalla Stazione Carabinieri di Ischia. I 4 dominicani sono accusati di violenza sessuale e violenza sessuale di gruppo consumata nei confronti di due giovani. Le indagini sono iniziate con la denuncia delle vittime e sono state eseguite con intercettazioni ambientali e con una serie di acquisizioni di testimonianze. Gli elementi raccolti – secondo i Carabinieri – hanno permesso di ricostruire quattro episodi di violenza consumati quando gli indagati e le vittime erano minorenni.
Due indagati sono stati colpiti dal provvedimento del collocamento in comunità, uno da quello della permanenza in casa e uno da quello delle prescrizioni.

Viminale lancia operazione Laghi sicuriSalvini, finanziamenti per contrastare illegalità

15 maggio 201910:50

– Il Viminale ha erogato 500mila euro a 25 comuni tra i 9mila e i 30mila abitanti per l’operazione ‘Laghi sicuri’. Si tratta di una estensione di ‘Spiagge Sicure’, iniziativa giunta alla seconda edizione e che per la stagione 2019 mette a disposizione 4,2 milioni di euro per 100 Comuni che si affacciano sul mare.
Raccogliendo le richieste del territorio, il ministero ha erogato “altri contributi per alcune realtà lacustri, scelte con criteri statistici e oggettivi”. I sindaci – 20mila euro lo stanziamento per ogni Comune – potranno rafforzare i controlli straordinari, assumere vigili o finanziare campagne informative contro la contraffazione e il commercio abusivo.
“Abbiamo ascoltato – commenta il ministro Matteo Salvini – le richieste del territorio e messo a disposizione altre risorse. È un primo passo che conferma l’attenzione per i meravigliosi laghi italiani. L’obiettivo è contrastare il commercio abusivo e l’illegalità in genere”.
Maltratta alunni, arrestato maestroEpisodi filmati. Anche lancio banchi. Lui, ‘ero esasperato’

VERONA15 maggio 201910:53

– Un insegnante di una scuola elementare della Bassa veronese è stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti su minore. Il maestro è finito ai domiciliari nell’indagine coordinata dal sostituto procuratore Giovanni Pietro Pascucci. Secondo l’accusa l’uomo avrebbe lanciato banchi in classe e spinto e strattonato gli alunni, tra gli 8 e i 9 anni di età, che a suo parere non si comportavano bene. Gli episodi sono stati filmati dalle telecamere nascoste.
L’insegnante ha depositato con il suo legale una memoria scritta al Gip Paola Vacca motivando il suo comportamento con l’esasperazione per le provocazioni degli alunni che gli avrebbero mancato di rispetto.
Indagato capo Confindustria LombardaBonometti è accusato di finanziamento illecito da 31mila euro

15 maggio 201910:57

– Marco Bonometti, presidente di Confindustria Lombardia e presidente dell’azienda Officine Meccaniche Rezzatesi con sede nel Bresciano, è indagato per finanziamento illecito nella maxi indagine della Dda di Milano che otto giorni fa ha portato a 43 misura cautelari. Da quanto si è saputo, a Bonometti, che ieri per ore è stato sentito come persona informata sui fatti e che per gli inquirenti è vicino ad ambienti di Forza Italia, è stato poi contestato un finanziamento illecito da circa 30mila euro ad un politico.
Bonafede a Bari, focus sulle CasermetteNuova visita Guardasigilli dopo sgombero Palagiustizia inagibile

BARI15 maggio 201911:28

– Il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, è arrivato a Bari per un sopralluogo in alcune delle otto sedi in cui sono dislocati gli uffici giudiziari e dell’area delle ex Casermette dove dovrebbe sorgere il futuro Polo della Giustizia barese. Torna nel capoluogo pugliese dopo il 7 giugno 2018, quando, per la sua prima uscita ufficiale da ministro, scelse Bari perché all’epoca le udienze si celebravano nelle tende a causa della inagibilità del Palagiustizia di via Nazariantz, poi sgomberato.
Ad accoglierlo oggi i vertici degli uffici giudiziari baresi, il presidente della Corte di Appello Franco Cassano, il presidente del Tribunale Domenico De Facendis, il procuratore generale Annamaria Tosto, il procuratore Giuseppe Volpe, il presidente dell’Anm di Bari Giuseppe Battista, il presidente dell’Ordine degli Avvocati di Bari Giovanni Stefanì. “Ha mantenuto la promessa di tornare”, ha detto il pg Tosto accogliendo il ministro negli uffici del rione Poggiofranco.
Gip Catania archivia inchiesta Open ArmsCade associazione per delinquere,resta aperto fascicolo a Ragusa

CATANIA15 maggio 201912:08

– Il Gip di Catania, accogliendo la richiesta della Procura, ha archiviato l’inchiesta aperta nei confronti del comandante Marc Reig Creus e del capo missione Ana Isabel Montes Mier della nave dell’Ong spagnola ProActiva Open Arms. Erano indagati per associazione per delinquere finalizzata all’immigrazione clandestina per lo sbarco a Pozzallo (Rg), nel marzo 2018, di 218 migranti soccorsi al largo della Libia. Resta pendente alla Procura di Ragusa il fascicolo per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e violenza privata.
Sparatoria, Noemi sveglia e coscienteBuona motilità arti ma necessita ancora supporto ossigeno

NAPOLI15 maggio 201912:17

– La piccola Noemi “è sveglia, cosciente e presenta una buona motilità di tutti e quattro gli arti. La bambina respira spontaneamente ma necessita ancora di un supporto di ossigeno ad alti flussi”. Così nel bollettino medico diffuso oggi dall’ospedale Santobono.
“Proseguono gli esami diagnostici di routine, utili a monitorare l’evoluzione della condizione clinica della bimba.
I parametri vitali sono stabili e il quadro clinico appare stazionario. La prognosi resta riservata. Il prossimo bollettino – conclude la nota – sarà diramato tra 48 ore”.
Massi su strada, isolata frazionePer frana chiuso tratto provinciale 45 a un km. da Senarica

TERAMO15 maggio 201912:20

– Chiusa da questa mattina la strada provinciale 45/D di Senarica-Piano Vomano, nel comune di Crognaleto, in provincia di Teramo, a causa della caduta di massi di grosse dimensioni sulla carreggiata. La frana è a circa un chilometro dall’abitato di Senarica in direzione Piano Vomano; la frazione – che conta circa 80 residenti, a 639 metri di quota lungo la SS 80 del Gran Sasso d’Italia – al momento è isolata. Sul posto, oltre al personale della Provincia di Teramo, è presente una ditta esterna che sta provvedendo alla rimozione dei massi, mentre i tecnici stanno valutando il punto di distacco a monte per verificare la stabilità del versante e creare, se le condizioni lo consentono, un tracciato provvisorio sulla banchina di valle, quindi ripristinare una carreggiata di transito.            [print-me title=”STAMPA”]

Annunci
No votes yet.
Please wait...

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.