Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 07:18 ALLE 14:37 DI GIOVEDì 16 MAGGIO 2019

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Austria: bandito il velo islamico alle scuole elementari

16 maggio 2019 07:18

L’Austria bandisce il velo dalle scuole primarie: i deputati hanno approvato ieri una legge proposta a riguardo dal governo. Il testo, si legge sul Guardian, si riferisce in modo generico a qualsiasi “abbigliamento influenzato ideologicamente o religiosamente associato alla copertura della testa”.Rappresentanti di entrambi i partiti della coalizione, il Partito popolare di centro-destra (OeVP) e quello di estrema destra (FPOe), hanno chiarito tuttavia che la legge è mirata al velo islamico.
Secondo un portavoce del FPOe la legge è “un segnale contro l’islam politico”. mentre il deputato OePP Rudolf Taschner ha detto che la misura era necessaria per liberare le ragazze dalla “sottomissione”.Il governo ha chiarito che il copricapo indossato dai ragazzi Sikh e la kippa ebraica non saranno interessati dalla legge.
Usa: in Alabama firmata legge su abortoLa governatrice vara la norme approvate dal congresso

NEW YORK16 maggio 201909:30

– La governatrice dell’Alabama, Kay Ivey, firma le norme sull’aborto approvate dal congresso dello stato, la piu’ restrittiva d’America, diventano legge. “Ho firmato. La legge afferma con forza l’idea che ogni vita è preziosa ed e’ un regalo di Dio” twitta Ivey. Con la firma si apre ora la battaglia legale, con le associazioni a difesa dei diritti delle donne che hanno già annunciato di voler dichiarare guerra alla misura.
Spagna, arrestato storico capo dell’EtaRicercato da 17 anni per una strage in cui morirono 11 persone

16 maggio 201909:53

– Uno storico leader dell’Eta, latitante da 17 anni, è stato arrestato nelle Alpi francesi. Lo rendono noto i media spagnoli, tra cui El Pais. Alla cattura del basco Josu Ternera ha partecipato anche il servizio di intelligence francese. L’operazione è stata battezzata ‘infanzia rubata’, in riferimento alla morte dei bambini nelle caserme di Saragozza, nell’attentato per il quale era ricercato Ternera.
Nell’attacco rimasero uccise nel 1987 undici persone, tra cui sei minori.
Siria, ripresi raid russi su IdlibBombardamenti con elicotteri e aerei in area influenza turca

16 maggio 201909:57

– BEIRUT

– Intensi raid aerei russi e governativi siriani sono ripresi stamani sulla regione nord-occidentale di Idlib, sotto influenza turca e dove operano miliziani anti-regime tra cui qaidisti. Lo riferiscono fonti locali, secondo cui i bombardamenti con elicotteri e aerei si concentrano nel settore centrale della linea del fronte tra Hama e Idlib.
Libano, migliaia a funerale card. SfeirPatriarca maronita era esponente fronte anti-siriano in Libano

16 maggio 201910:08

– BEIRUT

– Migliaia di persone hanno preso parte stamani in Libano ai funerali di Stato del cardinale maronita Butros Nasrallah Sfeir, già patriarca maronita ed esponente di spicco del fronte politico anti-siriano nel paese dei Cedri. Media libanesi danno oggi ampio spazio alle esequie in corso nella sede del Patriarcato maronita a Bkerke, sulle montagne a nord-est di Beirut. Sfeir si è spento domenica scorsa, all’età di 98 anni, dopo una lunga malattia. Nato nella città siriana di Tartus, Sfeir era stato patriarca maronita dal 1996 al 2011. E nei primi anni 2000 si era distinto per le insistenti dichiarazioni in favore della fine della tutela militare e politica siriana in Libano, conclusasi formalmente nel 2005 dopo 20 anni. Il governo ha decretato oggi giornata di lutto nazionale e tutte le istituzioni pubbliche, le banche e le scuole sono chiuse in segno di rispetto del lutto.
Ucraina,Zelensky si insedia il 20 maggioIl parlamento ha stabilito finalmente la data

MOSCA16 maggio 201911:12

– Il Parlamento ucraino ha finalmente trovato ‘la quadra’ e ha stabilito che il presidente-eletto Vladimir Zelensky si insedierà il 20 maggio (lunedì prossimo).
Lo riporta Interfax. Hanno votato a favore 315 deputati.
Cina: arresto formale per i due canadesiPer furto segreti Stato. Ipotesi ritorsione su caso Lady Huawei

PECHINO16 maggio 201911:14

– La Cina ha “formalmente arrestato” i canadesi Michael Kovrig e Michael Spavor: lo ha confermato, in merito ad anticipazioni di stampa, il portavoce del ministero degli Esteri, Lu Kang, dicendo che tutto è stato effettuato “di recente” e nel rispetto delle leggi. All’ex diplomatico Kovrig è contestata la raccolta di segreti di Stato e a Spavor furto di segreti e la loro diffusione illegale all’estero. I due sono stati fermati dai servizi segreti cinesi a dicembre in una mossa vista come ritorsione per l’arresto a Vancouver di Lady Huawei.
Iran: Pasdaran, Usa saranno battuti’Momento chiave Rivoluzione islamica, nemico in campo battaglia’

ISTANBUL16 maggio 201911:22

– I nemici stanno cercando di distruggere la resistenza dell’Iran “attraverso la strategia di massima pressione e usando tutte le loro capacità, ma ancora una volta falliranno nel raggiungimento dei loro obiettivi”. Lo ha detto il comandante delle Guardie della rivoluzione islamica di Teheran, il maggiore generale Hossein Salami. “Questo è il momento più decisivo della Rivoluzione islamica, perché il nemico è sceso nel campo di battaglia con tutte le capacità a sua disposizione”, ma “è già arrivato al traguardo. Nella sua politica di confronto con la Repubblica islamica, gli Stati Uniti subiranno certamente una sconfitta”, ha aggiunto il capo dei Pasdaran, citato dall’agenzia Tasnim.
Israele:difficoltà per governo NetanyahuStallo con partiti coalizione soprattutto con Lieberman

16 maggio 201911:26

– TEL AVIV

– Il premier incaricato Benyamin Netanyahu sembra destinato a doversi accontentare di un governo retto da una coalizione con soli 60 seggi su 120 alla Knesset.
Una coalizione esposta alla Knesset a navigare a vista, visti i numeri. L’attuale situazione di stallo per la formazione dell’esecutivo – nonostante Netanyahu abbia ottenuto altre 2 settimane di tempo dal presidente Reuven Rivlin – è legata alle richieste dei potenziali partner di governo e soprattutto alle difficoltà dei colloqui con Avigdor Lieberman, leader nazionalista laico di ‘Yisrael Beitenu’, detentore di 5 determinanti seggi. Se Lieberman restasse fuori dal governo, Netanyahu dovrebbe dunque accontentarsi – come riporta oggi il quotidiano ‘Yediot Ahronot’ che cita fonti del Likud, il partito del premier – di un governo di ‘non maggioranza’. Una evenienza – ha aggiunto – mai vista in Israele, ma “teoricamente possibile” se Lieberman non votasse contro il governo alla Knesset.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Cina, abusi da Usa su caso Huawei
E’ strumento protezionismo, opposizione a sanzioni unilaterali

PECHINO16 maggio 201911:26

– La Cina “si oppone con forza alla imposizione unilaterale di sanzioni”: il portavoce del ministero del Commercio Gao Feng, in merito alle ultime restrizioni Usa contro Huawei per motivi legati alla sicurezza nazionale, ha detto che gli Stati Uniti dovrebbero evitare di peggiorare ulteriormente le relazioni bilaterali. “La Cina ha enfatizzato molte volte che il concetto di sicurezza nazionale non dovrebbe essere abusato e non dovrebbe essere utilizzato come uno strumento per il protezionismo commerciale”, ha aggiunto Gao.
Curdi Iraq per ritorno militari tedeschiBerlino ha deciso sospensione ieri

BERLINO16 maggio 201911:30

– Il ministro degli Esteri del governo regionale curdo, Falah Mustafa, ha criticato la sospensione della missione militare tedesca in Iraq, dedicata prevalentemente all’addestramento delle forze armate locali e decisa ieri da Berlino. “Rispettiamo ovviamente la decisione del governo federale – ha detto Mustafa alla Bild – ma devono esserne chiare le conseguenze: l’Isis è tutt’altro che sconfitta, abbiamo bisogno di addestrare i soldati Peshmerga con urgenza e spero che sia solo una breve pausa e non uno stop a lungo termine. L’Isis continua a essere una delle principali minacce per la nostra regione”.
Anche, Missouri verso stretta su abortoLimite a 8 settimane. Legge passa al Senato, ora va alla Camera

JEFFERSON CITY (USA)16 maggio 201912:10

– Dopo l’approvazione della legge in Alabama, che vieta l’aborto anche in caso di incesto o stupro, un altro Stato Usa si appresta a varare una nuova stretta sull’interruzione di gravidanza.
Il Senato del Missouri ha approvato una legge che limita a otto settimane, rispetto alle attuali 21 settimane e sei giorni, il periodo in cui si può abortire.
Uniche eccezioni i casi di “emergenze mediche”, ma nemmeno in questo caso lo stupro e l’incesto. Ora serve il voto della Camera dello Stato, controllata dai Repubblicani come il Senato.
Pressing per le dimissioni, May resistePremier incontra gruppo parlamentare su richieste data di addio

LONDRA16 maggio 201912:12

– Nuova puntata nel braccio di ferro fra Theresa May e i ‘ribelli’ che nel suo partito le chiedono di farsi da parte, sullo sfondo delle divisioni che finora hanno bloccato l’attuazione della Brexit, o quanto meno d’indicare una data sulle dimissioni anticipate da lei stessa annunciate di recente per i prossimi mesi, ma in termini vaghi. La premier incontra oggi i deputati del Comitato 1922, organismo chiave del gruppo parlamentare Tory ai Comuni incaricato di gestire le elezioni per la leadership del partito e di fissarne le regole.
Nel Comitato diverse voci continuano a levarsi per sollecitare alla May chiarezza sui tempi del promesso passo indietro. Alcuni vorrebbero che le dimissioni arrivassero in particolare già dopo l’atteso risultato negativo delle Europee.
O almeno in caso di bocciatura della legge attuativa sulla Brexit che il governo vuole riproporre a Westminster la settimana del 3 giugno. Ma la premier non intende per ora cedere, dicono fonti a lei vicine.
Sudan: giunta, negoziati sospesi, 72 oreNuovo stallo su composizione di consiglio ‘sovrano’

IL CAIRO16 maggio 201912:14

– Sono stati sospesi per “72 ore” i negoziati fra giunta militare e opposizioni sudanesi sulla composizione di un “consiglio sovrano” che avrebbe il potere durante il periodo di transizione di tre anni verso la democrazia nel Paese dove é stato deposto il presidente Omar al-Bashir.
L’annuncio della sospensione dei negoziati per tre giorni é stato fatto la scorsa notte in tv dal capo della giunta militare attualmente al potere in Sudan, Abdel Fattah al-Burhan, come riferisce il sito Sudan tribune.
Iran: Giappone preoccupato per tensioniMinistro Esteri iraniano Zarif a Tokyo cerca il dialogo

TOKYO16 maggio 201912:23

– Preoccupazione per l’inasprirsi della crisi diplomatica nel Golfo Persico è stata espressa dal premier giapponese Shinzo Abe nell’incontro di oggi a Tokyo con il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif. Da parte sua, il responsabile della diplomazia di Teheran ha ribadito i rapporti di amicizia e cooperazione tra i due Paesi, affermando che il suo Paese non sarà il responsabile di un’eventuale escalation delle tensioni nell’area.
L’Iran ha comunque sottolineato, è determinato a difendersi e rispondere a ogni tipo di aggressione.
Nel corso dell’incontro è stato discusso anche l’accordo sul nucleare firmato nel 2015, e la possibilità per la comunità internazionale di mantenerlo in vigore.
La visita di tre giorni nella capitale nipponica è stata organizzata per tentare di raccogliere frettolosamente consensi da parte dei Paesi considerati amici, alla luce delle tensioni con gli Stati Uniti.
Lavoro forzato, ereditiera si scusa’Non volevo minimizzare nazionalsocialismo, siamo responsabili’

BERLINO16 maggio 201912:45

– Aveva detto che la sua azienda di famiglia “non ha fatto nulla di male” impiegando circa 200 lavoratori forzati durante il nazismo, tra il 1943 ed il 1945, scatenando una ridda di reazioni. Ora Verena Bahlsen, 25 anni, ereditiera della famosa fabbrica di biscotti, si scusa pubblicamente.
“E’ stato un errore amplificare il dibattito con risposte irriguardose” ha scritto Bahlsen in un ‘mea culpa’ pubblico per le parole da lei pronunciate in un’assemblea. In un’intervista alla Bild la giovane donna aveva affermato che il fatto contestato “è accaduto prima di me, pagavamo i lavoratori forzati esattamente quanto i tedeschi e li trattavamo bene”. Oggi arriva il mea culpa. “Niente è più lontano da me che minimizzare il nazionalsocialismo o le sue conseguenze” ha scritto Bahlsen. “Come nuova generazione, siamo responsabili della nostra storia. Mi scuso espressamente con coloro i cui sentimenti sono stati feriti”.

Iran: Zarif, sanzioni Usa inaccettabiliMinistro Esteri Teheran, ‘da noi finora massima moderazione’

ISTANBUL16 maggio 201912:46

– “Crediamo che l’escalation” e “le sanzioni degli Stati Uniti siano inaccettabili e ingiuste”.
Nonostante questo, “noi abbiamo esercitato finora la massima moderazione”. Lo ha detto il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif, in visita in Giappone, ribadendo che l’Iran resta determinato a mantenere in vita l’intesa sul nucleare, malgrado le crescenti tensioni in Medio Oriente.
“Se vuole salvare l’accordo, la comunità internazionale deve normalizzare le sue relazioni economiche con l’Iran”, ha aggiunto Zarif.
De Blasio: corro per la Casa BiancaL’ufficializzazione in un video. Nel weekend parte la campagna

WASHINGTON16 maggio 201913:09

– Il sindaco di New York Bill de Blasio ha annunciato ufficialmente, con un video, la sua candidatura per la nomination democratica nella corsa alla Casa Bianca. Nel fine settimana de Blasio darà il via alla sua campagna elettorale in Iowa e in South Carolina.
Migranti: Turchia-Ue,50 morti da gennaioIn maggioranza assiderati a confine Iran, 16 annegati nell’Egeo

ISTANBUL16 maggio 201913:12

– Sono almeno 50 i migranti che hanno perso la vita dall’inizio di quest’anno nel tentativo di raggiungere dalla Turchia il territorio dell’Unione europea senza regolari documenti. La maggior parte delle vittime, secondo i dati delle autorità di Ankara elaborati da Anadolu, si registrano al confine turco-iraniano, da cui passano ogni anno decine di migliaia di persone, soprattutto afghani e pachistani.
Almeno 32 sono i corpi assiderati ritrovati nella provincia orientale turca di Van, la maggior parte emersi dopo lo scioglimento delle nevi invernali. Altri 2 migranti sono morti assiderati nella provincia di Edirne, al confine con la Grecia.
Sono invece 16 le vittime accertate in 4 naufragi nel mar Egeo di barconi diretti verso le isole greche.

Europee: record Rassemblement NationalSondaggio, partito Le Pen mai cosi alto, al 1/o posto con 23,5%

PARIGI16 maggio 201914:10

– Rassemblement National mai così alto nei sondaggi in vista delle elezioni europee del 26 maggio.
Secondo un ultimo studio realizzato dall’istituto Ifop-Fiducial per Paris-Match, CNews e Sud Radio, il partito di Marine Le Pen ottiene il suo risultato record, in testa, con il 23,5% delle preferenze contro il 22,5% della lista Renaissance/La République En Marche del presidente Emmanuel Macron al secondo posto.
Lontano dietro, al terzo posto, i repubblicani guidati da Francois-Xavier Bellamy, al 14%.

Conte, a Haftar ribadito via politicaCi ha rassicurati? “Abbiamo parlato a lungo”

16 maggio 201913:11

– “Con Haftar abbiamo parlato a lungo.
Ho espresso la preoccupazione dell’Italia per la situazione” in Libia, “noi vogliamo il cessate il fuoco e confidiamo nella via politica come soluzione” della crisi. Lo afferma il premier Giuseppe Conte ai cronisti al Forum Pa. E a chi gli chiede se Haftar abbia rassicurato l’Italia sulla fine del conflitto Conte replica: “abbiamo parlato a lungo…”.
Incontro Conte-Haftar a Palazzo ChigiIn mattinata premier ha visto anche ambasciatore Usa Eisenberg

16 maggio 201912:59

– E’ durato circa due ore a Palazzo Chigi l’incontro tra il premier Giuseppe Conte e il leader della Cirenaica Khalifa Haftar. In mattinata il premier aveva visto anche l’ambasciatore Usa Lewis Eisenberg.         

STAMPA
Annunci
No votes yet.
Please wait...

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.