Aggiornamenti, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 20 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 00:02 DI GIOVEDì 16 MAGGIO 2019

ALLE 13:11 DI VENERDì 17 MAGGIO 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ranieri, addio De Rossi? deciso lontano
Tecnico Roma indica Pallotta e Baldini protagonisti del divorzio

16 maggio 2019 00:02

– Non li nomina, ma è come se lo facesse. Claudio Ranieri indica in James Pallotta e Franco Baldini i protagonisti dell’addio di Daniele De Rossi alla Roma a fine stagione. “Quando ieri fuori da Trigoria i tifosi mi hanno chiesto spiegazioni sulla fine del rapporto di Daniele con la Roma io ho detto che sicuramente la decisione è stata presa in America, dove sta il presidente, e a Londra perché la persona che gli sta più vicino sta in Inghilterra” le parole del tecnico a 48 ore dalla trasferta dei giallorossi sul campo del Sassuolo.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ranieri, De Rossi meritava altro
Tecnico Roma: “Non gli è stato dato modo di pensarci bene”

16 maggio 201911:01

– “A Daniele, essendo il capitano e una persona storica qui, forse andava detto in un’altra maniera e dargli il modo di pensare bene, invece questo modo non gli è stato dato. Per una figura così importante, e avendo i tifosi della Roma un amore sviscerato per la propria squadra, una considerazione più attenta avrebbe consigliato magari un altro comportamento”. Così il tecnico Claudio Ranieri sulle modalità che hanno portato al divorzio a fine stagione tra la Roma e Daniele De Rossi.
Juventus, Allegri lascia sede, finito incontroIl vertice sarebbe durato circa tre ore

TORINO16 maggio 201917:49

Allegri ha lasciato la Continassa alle 17.30, in auto, senza fermarsi. Nella sede ci sono ancora, invece, il presidente Andrea Agnelli, il vicepresidente Pavel Nedved e il responsabile dell’area tecnica Fabio Paratici. L’incontro tra il tecnico e la dirigenza bianconera sarebbe durato oltre tre ore.

Albertini,va difesa indipendenza arbitriFallo di mano Bastos in Lazio-Atalanta è sicuramente un errore

16 maggio 201911:54

– Il rigore non assegnato all’Atalanta nella finale di Coppa Italia contro la Lazio per il fallo di mano di Bastos ”è sicuramente un errore” ma ”l’indipendenza degli arbitri va difesa”. Ne è convinto il presidente del Settore Tecnico della Figc, Demetrio Albertini, a margine di un incontro all’Università Cattolica di Milano. ”Del Var – ammette Albertini – se ne parla in federazione perché ricade tutto lì. Rivendendolo è sicuramente un errore ma l’indipendenza degli arbitri va difesa. Vanno capite le valutazioni fatte, sia da Banti sia da Calvarese, perché anche se il Var segnala qualcosa ma l’arbitro è convinto di aver visto bene la decisione resta”.
De Rossi,a Londra scritta contro BaldiniLa protesta dei tifosi giallorossi arriva in Inghilterra

16 maggio 201911:56

– La contestazione dei tifosi giallorossi nei confronti della Roma per la decisione di non rinnovare il contratto a Daniele De Rossi al termine della stagione ‘sconfina’ e arriva fino a Londra, città dove risiede il consulente personale del presidente Pallotta, Franco Baldini.
Per i romanisti Baldini è il simbolo delle errate scelte compiute negli ultimi anni dalla società e per questo, dopo i cori di ieri a Trigoria, nella notte è comparso nella City uno striscione con sopra scritto: “Prima Totti poi DDR, Baldini verme”. Firmato ‘Londra’, ovvero i tifosi della Roma che vivono oltremanica.
Champions, City rischia espulsioneUfficializzato deferimento per violazione fair play finanziario

16 maggio 201914:01

Ora e’ ufficiale: la Uefa mette il Manchester City sotto processo per presunte violazioni del financial fair play, e i neocampioni di Inghilterra allenati da Pep Guardiola rischiano l’esclusione dalla Champions.Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi, la Uefa ha annunciato che Yves Leterme, capoinvestigatore dell’organismo di controllo finanziario dei club, ha deciso di ‘deferire’ il City al tribunale della Cfcb. L’inchiesta era stata aperta il 9 marzo scorso.Le violazioni delle regole del financial fair play erano state rivelate da un’inchiesta del quotidiano tedesco Der Spiegel nel quale si sosteneva, sulla base dei ‘football leaks’, che il club di proprieta’ dello sceicco Mansour avrebbe ‘gonfiato’ il valore di un accordo di sponsorizzazione per consentire l’equilibrio di bilancio. L’inchiesta Uefa, aperta il 9 marzo scorso, è stata condotta dall’ex premier belga Yves Leterme: secondo la Bbc, la commissione d’indagine era convinta della necessità di escludere dalla Champions per un anno il City, e nel deferimento alla ‘camera di giudizio’ Uefa del Ffp sono contenute anche le richieste di condanna, sulla quale pero’ gli investigatori non si sono pubblicamente espressi.Il City, accusando Leterme di un’indagine “parziale e ostile”, sottolinea la convinzione di aver gia’ fornito alla corte prove “inconfutabili” per dimostrare la falsità della accuse. L’eventuale esclusione dalla Champions – sottolinea la Bbc – difficilmente potrebbe essere applicata dalla prossima stagione, considerato che il City oltre a esser convinto della “totale falsità delle accuse” e’ pronto a ricorrere in appello fino al Tas di Losanna. I problemi del City non si fermano pero’, sottolineano i media inglesi, all’inchiesta Uefa: il club neocampione d’Inghilterra e’ anche sotto indagine da parte della Fifa e della Football Association per i trasferimenti di baby calciatori e rischia il blocco del mercato, cosi’ come e’ stato per il Chelsea.
City contro Leterme, ‘ci è ostile’Club contro ex premier belga: organo indipendente ci assolverà

16 maggio 201912:21

– “Delusi, ma non sorpresi”: cosi’ il Manchester City reagisce alla notizia del rinvio a processo presso la commissione del financial fair play. “La fuga di notizie nelle ultime settimane sono indicative del processo supervisionato dal signor Yves Leterme”, sottolinea il club in una nota che critica la condotta dell’ex premier belga, ora capoinvestigatore. “Le accuse di violazioni sono false. Il processo e’ parziale e ostile. Confidiamo – conclude il City – in un risultato positivo nel momento in cui tutto sarà esaminato da un organo giudiziario indipendente”.
Albertini, De Rossi simboloBandiere spariscono,valutazioni club solo tecniche e non emotive

16 maggio 201912:28

– “A Daniele De Rossi consiglio di fare un’esperienza all’estero come ho fatto io. Lo arricchirebbe molto, gli garantirebbe di avere altre visioni per perseguire i suo sogni futuri, che sia fare l’allenatore o il dirigente”. E’ il messaggio del presidente del Settore Tecnico della Figc, Demetrio Albertini, a Daniele De Rossi.
Albertini “non entra nel merito” della scelta della Roma di non rinnovare il contratto al proprio capitano ma confida, a margine di un evento all’Università Cattolica di Milano, che lui lo “avrebbe tenuto” all’interno dello spogliatoio giallorosso, anche solo per fare da ‘mamma chioccia’ ai più giovani: “E’ sempre un dispiacere quando le valutazioni dei club vengono fatte solo sul piano tecnico. De Rossi uno degli ultimi che rappresenta un valore emotivo per il club e il tifoso, per il percorso fatto, per il senso di appartenenza che ha sempre avuto. E’ un simbolo ma le bandiere nel calcio stanno sparendo”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Calcio, a Dazn diritti tv ‘Copa America’
In programma rispettivamente dal 14 e dal 21 giugno

6 maggio 201912:51

– La Copa America e la Coppa d’Africa su Dazn: la media company dello streaming dello sport ha annunciato l’acquisizione dei diritti di trasmissione in esclusiva per l’Italia di tutte le partite della competizione continentale del Sudamerica edizione 2019.
La massima competizione sudamericana, evento di punta dell’estate del calcio internazionale, scatterà nella notte tra venerdì 14 e sabato 15 giugno con l’incontro inaugurale tra il Brasile padrone di casa e la Bolivia dallo Stadio Morumbi di San Paolo. Appuntamento con la finale domenica 7 luglio dal Maracanã di Rio de Janeiro, per scoprire la nazionale che succederà nell’albo d’oro al Cile, campione delle ultime due edizioni. La Copa America va ad aggiungersi all’offerta estiva di DAZN, che include anche l’esclusiva della Coppa d’Africa 2019, in programma dal 21 giugno al 19 luglio.
Serie A, gli arbitri della 37/a giornataNapoli-Inter a Doveri, Rocchi dirige Juve-Atalanta

16 maggio 201913:13

– Gli arbitri designati per le gare della 37/a giornata del campionato di Serie A in programma domenica 19 maggio alle ore 15.00.
Chievo-Sampdoria (ore 12.30): Aureliano di Bologna Empoli-Torino: Mazzoleni di Bergamo ( Genoa-Cagliari (sabato ore 18): Valeri di Roma ( Juventus-Atalanta (ore 20.30): Rocchi di Firenze Lazio-Bologna (lunedì 20, ore 20.30): Pasqua di Tivoli Milan-Frosinone (ore 18): Manganiello di Torino Napoli-Inter (ore 20.30): Doveri di Roma 1 Parma-Fiorentina: Giacomelli di Trieste Sassuolo-Roma (sabato ore 20.30): Maresca di Napoli Udinese-Spal (sabato 18 alle 15): Fabbri di Ravenna.
Calcio: Albertini, no a SuperlegaChampions già elitaria, non conta blasone ma come si lavora

16 maggio 201913:59

– Demetrio Albertini non è favorevole al progetto della SuperLega perché ”il merito va sempre conquistato sul campo”. Il presidente del Settore Tecnico della Figc lo evidenzia a margine di un evento all’Università Cattolica di Milano: ”Io in questo caso parlo da sportivo più che da dirigente, ma il merito va sempre conquistato sul campo.
Non conta lo status, il blasone, la storia ma va premiato il lavoro, come i dirigenti hanno costruito la squadra e come l’allenatore fa giocare i calciatori. La Champions League è già un campionato elitario. Poi capisco perché qualcuno cerchi di andare in questa direzione, sarebbe più remunerativo per la vendita dei diritti televisivi”.
Inter:Moratti,Conte potrebbe andare bene’Casino inutile su caso Icardi, prenderei male Mou alla Juve’

16 maggio 201914:13

– ”Conte all’Inter? Potrebbe andar bene”. Così l’ex presidente dell’Inter Massimo Moratti, intervistato da Radio Sportiva nel giorno del suo 74 compleanno.
”Il caso Icardi? Ho trovato la cosa inutile, potevano aspettare almeno la fine dell’anno per suscitare tutto questo casino.
Mourinho alla Juve? La prenderei male”, ha aggiunto. ”Conte è stato in Nazionale, ha avuto i suoi successi anche fuori dalla Juve”, ha proseguito Moratti. ”Adesso vediamo, non so giudicare questa cosa perché non sono all’interno della società.
Suning? Sono molto cortesi e gentili e ogni tanto abbiamo degli scambi di informazioni e di cortesie ma niente più”. Moratti poi è tornato sul caso Icardi: ”Ho trovato la cosa del tutto inutile, potevano aspettare almeno la fine dell’anno per suscitare tutto questo casino. Spero Marotta abbia con calma la capacità di rimettere l’Inter su un piano più alto di quello attuale”. E su Mourinho: ”Se andasse alla Juve la prenderei male, ma spero e credo non possa finire in bianconero”.
Basile, tutti vogliono venire a NapoliCommissario, in pochi mesi un piccolo miracolo

16 maggio 201914:17

– “Ora tutti vogliono venire a Napoli.
Abbiamo dovuto chiudere le iscrizioni”. Gianluca Basile, commissario straordinario per le Universiadi, gonfia il petto snocciolando i numeri dei Giochi in programma in Campania dal 3 al 14 luglio nel corso della conferenza stampa che si e’ tenuta al Foro Italico. Superati i ritardi iniziali, e messa a punto la macchina, a meno di cinquanta giorni dal varo, le Universiadi partenopee sono pronte a decollare.
“Diciotto tornei, 128 Paesi partecipanti, 9000 atleti – ha ricordato Basile – per una manifestazione seconda solo alle Olimpiadi”. “Abbiamo lavorato su più fronti – ha sottolineato – non solo sul fronte dell’ organizzazione dell’ evento sportivo, ma anche per rimettere a nuovo impianti importanti per Napoli, come il San Paolo, ma anche nel resto della Regione, grazie all’ investimento da 270 milioni della Regione Campania. Abbiamo fatto un piccolo miracolo – ha sottolineato – con 65 cantieri aperti e allestendo trentadue siti per le competizioni”.
Inter: Skriniar rinnova fino al 2023Accordo tra difensore e club nerazzurro sarà ufficiale a breve

16 maggio 201914:42

– Milan Skriniar rinnova il contratto con l’Inter fino al 2023. Arrivato dalla Sampdoria nell’estate 2017, il difensore ha scelto quindi di proseguire in nerazzurro, allungando di un anno il contratto attualmente in scadenza il 30 giugno 2022.
In un comunicato pubblicato sul sito si legge: ”Insieme.
Perché, insieme, siamo più forti. Milan Skriniar e l’Inter hanno gli stessi orizzonti. Ed è per questo che FC Internazionale Milano ha prolungato il contratto del difensore slovacco fino al 30 giugno 2023”, si legge nella nota. ”Avanti insieme, pronti per le prossime battaglie!”, conclude la società nerazzurra.
Baggio in tribunale,diffamato per cacciaUdienza dopo la denuncia a un esponente di 100% Animalisti

PADOVA16 maggio 201914:42

– Roberto Baggio si è presentato oggi in aula in tribunale a Padova come testimone. Per 15 minuti ha raccontato delle offese ripetute subite da Paolo Mocavero di 100% Animalisti, che nel 2015 lo ha diffamato sui social per la sua passione per la caccia. Baggio ha denunciato l’animalista, che la Procura ha mandato a processo. L’arrivo del Pallone d’oro a palazzo di giustizia non è passato inosservato. Attorno al campione di Caldogno si sono radunate schiere di fan, che dopo la deposizione gli hanno chiesto foto e autografi anche su palloni e magliette. ‘Sono un cacciatore ma amo gli animali – ha detto – sono stato attaccato ingiustamente’. La sentenza nei prossimi mesi.

Diaconale,rigore lo ha visto solo ‘Gasp”Nessuno se n’era accorto. Milinkovic via? Non escludo nulla’

16 maggio 201914:58

– “E’ stata una notte di festeggiamenti, un traguardo importante per la gestione Lotito. La Coppa Italia dà senso a una qualsiasi stagione e quest’anno è stata particolarmente importante, con un grosso successo di pubblico sugli stadi e in tv”. Il responsabile della comunicazione della Lazio, Arturo Diaconale, celebra la vittoria di ieri e parla anche del futuro. “Simone Inzaghi? Escludo che il suo percorso alla Lazio sia alla fine – spiega -, è parte integrante della società e non vedo un’interruzione del rapporto”. Invece su Milinkovic Savic, dice che “per noi è un grandissimo acquisto, poi il mercato è sempre aperto e non si può escludere nulla, ma al momento non c’è l’intenzione di separarsi da lui”. Cosa pensa delle dichiarazioni di Gasperini sul fallo di mano di Bastos sul quale non è stato concesso il rigore all’Atalanta? “Nell’episodio di Bastos non se ne è accorto nessuno tranne lui – risponde Diaconale -. Forse era arrabbiato, ma oggettivamente la Lazio ha meritato di vincere, non c’è scandalo”.
Audio De Rossi,da Roma offerta a gettoneIl capitano: club e Pallotta ci avevano ripensato

16 maggio 201915:00

– “Un anno che non ci parliamo,nessuno mi offre niente: dopo due ore e mezzo di colloquio per dirmi che mi cacci via arrivo a casa e mi chiami per dire che se penso a un contratto a gettone, 100 mila a presenza, al presidente va bene cosi’…”. Daniele De Rossi, in un audio (un messaggio o una telefonata a un conoscente di cui si fidava) che si sta diffondendo, esprime così il suo disappunto per le modalità della sua annunciata separazione con la Roma.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Calcio: Giorgetti, presto norme violenza
‘Non ridimensioniamo portata, è urgente ok a disegno legge’

16 maggio 201915:02

– “Non è questione di ridimensionare o meno i fenomeni, il problema è che ogni volta che c’è una partita a rischio si parla sempre prima, durante e dopo di questi fatti. Le misure sul contrasto alla violenza prima le approviamo è meglio è, ma è evidente che quello della violenza è un fenomeno serio”. Lo ha detto il sottosegretario con delega allo Sport, Giancarlo Giorgetti, interpellato sull’ennesimo episodio di scontri tra ultras e forze dell’ordine avvenuto ieri a Roma in occasione della finale di Coppa Italia tra Lazio e Atalanta. “Chi era allo stadio ieri ha visto lo schieramento di forze dell’ordine, la città era militarizzata”, ha aggiunto Giorgetti a margine di una conferenza di presentazione al Coni.
Confermando anche la volontà di accollare parte delle spese per la sicurezza agli eventi sportivi alle società di calcio: “La richiesta alle società di una contribuzione per quanto riguarda le spese dell’ordine pubblico è stata decisa e credo che sarà confermata”.
Livorno salvo, e Diamanti onora impegnoInsieme a centrocampista altri calciatori club e Paolo Brosio

LIVORNO16 maggio 201915:03

– “Se ci salviamo vado a piedi a Montenero”. Alessandro Diamanti, centrocampista del Livorno Calcio, lo aveva promesso sei mesi fa durante una diretta facebook e oggi, dopo la conquista della matematica salvezza in serie B, il calciatore, insieme ad alcuni compagni e al giornalista Paolo Brosio è salito a piedi verso il colle alle spalle di Livorno dove si trova il Santuario della Madonna di Montenero, patrona della Toscana. Alla partenza del ‘pellegrinaggio’, fissata alle 10.30 alla Baracchina Bianca, a Diamanti si sono aggiunti il centrocampista Francesco Valiani, il capitano Andrea Luci e i difensori Lorenzo Gonnelli, Andrea Gasbarro e Matteo Di Gennaro. Arrivati a Montenero il gruppo è stato accolto da don Luca Giustarini, priore del santuario.
Nicchi,nessuno aveva visto ‘mani’ Bastos’Ora valuterà designatore.Frasi Gasperini? E’ ciò che pensa lui

16 maggio 201915:05

– “Non sono tenuto ad alimentare polemiche, c’è stato un episodio che tutti hanno rivisto dopo la partita perché allo stadio non l’ha visto nessuno. Adesso lo valuterà il designatore e deciderà se poteva essere giudicato in modo diverso o no. Le parole di Gasperini che ha parlato di Var a singhiozzo? Ognuno si assume la responsabilità di ciò che dice, questo è quello che pensa lui”. Così il presidente del’Aia Marcello Nicchi sulle polemiche sul fallo di mano in area di Bastos non sanzionato dall’arbitro Banti e dai suoi collaboratori, compresi quelli al video. “La Var è uno strumento che funziona bene, da perfezionare – dice ancora Nicchi -, ma che come sappiamo non azzera totalmente gli errori”.
Juve,in corso riunione dirigenti-AllegriVertice dopo fine allenamento. Nedved e Paratici con Agnelli

ORINO16 maggio 201915:25N

– Sono tutti nella sede della Juventus i dirigenti bianconeri riuniti in un vertice sul futuro di Allegri. Finito l’allenamento, sono infatti alla ‘Continassa’ il presidente Andrea Agnelli, il vicepresidente Pavel Nedved, il responsabile dell’area tecnica Fabio Paratici e lo stesso tecnico livornese che alla guida della Juve ha vinto 5 scudetti.
L’allenamento dei bianconeri è finito alle 13 e tutti i giocatori hanno già lasciato il centro d’allenamento.
Gravina, Figc contraria a SuperChampions”Non sacrifichiamo nostre competizioni per interessi di singoli”

16 maggio 201915:45

– “Siamo contrari alla costituzione di una SuperChampions per due aspetti inderogabili: territorialità e valore della competizione sportiva”. Così il presidente della Figc, Gabriele Gravina sul tema della riforma delle competizioni internazionali. “I campionati devono sempre giocarsi nei fine settimana e si accede attraverso le singole competizioni nazionali. Non sacrifichiamo il valore del nostro calcio nazionale a discapito di interessi legati a singoli soggetti” ha aggiunto.
Ghirelli, conflitto interesse per LotitoN.1 Lega Pro, “bisogna attendere collegio di garanzia”

16 maggio 201916:04

– “La decisione della serie B sui play out doveva essere presa solo dopo che la giustizia endofederale aveva terminato il suo iter. Non si capisce perché non si sia coinvolta la governance FIGC nella decisione”: così il presidente di Lega Pro, Francesco Ghirelli. “C’è voluta la capacità di riforma di questi mesi per recuperare credibilità, ed ora si rischia di nuovo – prosegue. Occorre rispettare gli interessi generali e non quelli di parte o di singoli club. Si tenga in considerazione la ‘sofferenza’ di città e di club e si aspetti. Ho rimarcato in Consiglio -dice Ghirelli- come purtroppo ci sia un conflitto di interesse da parte del presidente Lotito, due Leghe, due club e questo ogni volta pone problemi. Parlo di un presidente che stimo per come governa la Lazio. L’anno scorso, giustamente, Lo Monaco non parlò in Consiglio Federale essendo lui l’ad del Catania. Ora, come ha proposto il presidente Gravina, si aspetti il parere del Collegio di Garanzia del CONI per poi decidere sui play out”.
La proposta di Gravina sui playout di B”Su ok playoff decisione Lega legittima ma era meglio aspettare”

16 maggio 201916:09

– Il presidente della Figc, Gabriele Gravina, chiederà un parere al Collegio di Garanzia dello Sport in merito alla disputa o meno dei playout di Serie B. Per quanto riguarda i playoff, dopo la retrocessione del Palermo all’ultimo posto decisa dal Tribunale federale di primo grado, Gravina ha ribadito “la legittimità della scelta della Lega B” di procedere con la disputa delle gare da domani, per poi precisare: “Posso concordare con chi ha sostenuto che bisognava aspettare almeno il secondo grado, ma parlare di violazione non è corretto”.
Gravina, Var ? non si può farne a menoN.1 Figc su polemiche:”Parlare del singolo episodio non fa bene”

16 maggio 201916:10

– “Le polemiche arbitrali dopo la finale di Coppa Italia sul mancato utilizzo della Var? Penso che tornare sul singolo episodio non fa bene. Ormai non si può più rinunciare alla tecnologia”. Così il presidente della Figc, Gabriele Gravina, al termine del consiglio federale a Roma.
“L’Italia deve valorizzare meglio i suoi prodotti perché a furia di piangerci addosso, di criticare e di essere censori di idee si corre il rischio di buttare il bambino con l’acqua sporca” conclude Gravina.
Juve, problemi a polpaccio per ChielliniIl capitano assente domenica prossima contro l’Atalanta

TORINO16 maggio 201916:13

– Chiellini è di nuovo costretto a fermarsi per un problema muscolare a un polpaccio. Il capitano della Juventus non ci sarà quindi domenica sera all’Allianz Stadium contro l’Atalanta.
Questa mattina la seduta di allenamento dei bianconeri alla Continassa è stata aperta al pubblico: sulle tribune erano presenti centinaia di tifosi.
Figc, mercato estivo da 1/7 al 2/9Sessione invernale dal 2 al 31 gennaio

16 maggio 201917:00

– “Le date delle prossime due sessioni di calciomercato andranno dall’1 luglio al 2 settembre per quella estiva e dal 2 al 31 gennaio per quella invernale. Sono in linea con le date delle altre federazioni”. Lo ha annunciato il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina al termine del Consiglio Federale.
Inghilterra chiama Kane per la NationsScelta ct fa capire che bomber può farcela per finale Champions

16 maggio 201917:27

– C’è anche Harry Kane, bomber del Tottenham e capocannoniere dell’ultimo Mondiale, nella lista dei convocati del ct dell’Inghilterra Gareth Southgate per le finali della Nations League. Il primo impegno degli inglesi sarà contro l’Olanda del 6 giugno a Guimaraes. Il fatto che nella lista ci sia Kane fa ben sperare i tifosi del Tottenham. Infatti può voler dire che l’attaccante, che da poco ha ripreso ad allenarsi dopo l’infortunio nei quarti contro il Manchester City, potrebbe essere disponibile già per la finale di Champions League (1 giugno a Madrid) fra Spurs e Liverpool. “Kane è il capitano di questa nazionale e lo vogliamo con noi – ha detto Southgate -. Teniamo la porta aperta e vediamo come procede il suo recupero”. – portieri: Butland, Heaton, Pickford; – difensori: Alexander-Arnold, Chilwell, Gomez, Keane, Maguire, Rose, Stones, Trippier, Walker; – centrocampisti: Alli, Barkley, Delph, Dier, Henderson, Rice, Ward-Prowse, Winks; – attaccanti: Kane, Lingard, Rashford, Redmond, Sancho, Sterling, Wilson.
Joao Mario ‘pigro’, Spalletti lo cacciaPoca intensità e il tecnico fa uscire portoghese dal campo

16 maggio 201917:31

– Il centrocampista dell’Inter Joao Mario è stato allontanato dal tecnico Luciano Spalletti dall’allenamento odierno per la scarsa intensità e la svogliatezza vista in campo. Nessun problema fisico quindi per il portoghese, come inizialmente ipotizzato, ma una scelta dell’allenatore toscano che non ha gradito l’atteggiamento di Joao Mario. Spalletti lo ha per questo allontanato dal campo, invitandolo a ripresentarsi domani maggiormente motivato. Joao Mario è già finito spesso nel mirino dei tifosi di San Siro per il suo atteggiamento in campo, apparso più di una volta svogliato. Il portoghese era stato ripescato da Spalletti complice la lunga assenza di Nainggolan, prima di scomparire nuovamente in fondo alla panchina dopo qualche buona prestazione.
Aic, dal 18/7 ritiro senza contrattoAnche quest’anno l’iniziativa promossa dall’Assocalciatori

16 maggio 201917:36

– L’annuale “ritiro precampionato” organizzato dall’Associazione Italiana Calciatori, riservato ai “calciatori senza contratto”, si svolgerà anche per questa edizione presso “Centro Tecnico Federale L. Ridolfi” a Coverciano. La preparazione inizierà giovedi 18 luglio e terminerà mercoledi 7 agosto, senza pause intermedie.
Grazie all’accordo con la FIGC, confermato anche per quest’anno, tutti i calciatori partecipanti (massimo 60) potranno conseguire l’abilitazione ad “Allenatore di base – Uefa B” seguendo l’apposito “Corso speciale” che si svolgerà nello stesso periodo della preparazione. Due posti saranno riservati a calciatrici di livello nazionale in attività e due a calciatori facenti parte della Nazionale Italiana calcio Amputati.
Sabelli a Coni,finiremo per volerci beneN.1 Sport e Salute: ‘se sarò all’altezza lo sapremo avanti

16 maggio 201917:37

– “La regola è: lavoriamo tutti per gli stessi obiettivi e la stessa causa, ci rispetteremo e magari finiremo anche per volerci bene alla fine”. Con queste parole il presidente della nuova società Sport e Salute, Rocco Sabelli, si è presentato al Consiglio nazionale del Coni in corso al Salone d’Onore. Ringraziando il presidente del Coni Giovanni Malagò per l’invito “al quale ho aderito con molto piacere”, Sabelli ha quindi specificato che “sarà retorico, ma il primo sentimento che ho provato entrando qui dentro è stato quello di emozione.
Entro in un mondo fatto di molte cose e tutte molto belle.
Questo è un mondo veramente affascinante ed è l’unico vero motivo, anche sovvertendo una mia decisione di qualche anno fa, che ho aderito alla richiesta anche insistente del Governo. E l’ho fatto dopo una lunga riflessione, domandandomi se uno come me completamente estraneo a questo mondo dal punto di vista manageriale potesse essere all’altezza del compito. Questo lo sapremo solo andando avanti”.
Incontro Juve-Allegri prosegue domaniSarà il terzo atto per una trattativa che appare complicata

TORINO16 maggio 201918:29

– Allegri rivedrà Andrea Agnelli e gli altri dirigenti bianconeri domani, secondo quanto si è appreso da fonti vicine alla società. Ci sarebbero ancora da approfondire alcuni aspetti della ‘piattaforma’ presentata dal tecnico livornese. Agnelli e Pavel Nedved hanno lasciato la sede della Juventus mezz’ora dopo Allegri, sulle rispettive auto, senza rilasciare nessuna dichiarazione. La trattativa pare ancora complicata: negli anni precedenti la questione del rinnovo del contratto si era risolta in un solo incontro, questa volta domani si vivrà già il terzo atto.
Sabelli, sport e Coni sono élite Paese’Salvare quanto di buono c’è, ma mandato vuole discontinuità’

16 maggio 201918:50

– “Se si è cambiato qualcosa da cambiare c’è, ma quante sono le cose che nel Paese vanno meglio dello sport? Io non lo so, ma da cittadino se penso a scuola, sanità, infrastrutture, servizi, uno dice ‘beh, il Coni, lo sport italiano stanno per storia, tradizione, prestigio e risultati nell’élite mondiale e spesso in posizione di eccellenza”. Lo dice il presidente di Sport e Salute, Rocco Sabelli, nel suo discorso di presentazione ai membri del Consiglio nazionale del Coni. Nonostante “il primo obiettivo sia preservare tutto quel che di buono si trova”, il nuovo n.1 della società pubblica evidenzia che “tuttavia, è chiaro che c’è una dichiarata volontà politica di introdurre discontinuità in Sport e Salute. E questa discontinuità io cercherò di applicarla: c’è un compito e quel compito io intendo svolgerlo”.
European Leagues, Uefa ripensi riformeColombo, leghe unite contro la proposta presentata con l’Eca

16 maggio 201919:01

– “Le leghe credono che sia imperativo per la Uefa iniziare a costruire da zero i cambiamenti nel progetto per le competizioni europee per club”. Lo afferma l’European Leagues, ribadendo il proprio ‘no’ alla cosiddetta SuperChampions ed esortando il governo europeo del calcio a trovare “un accordo” con la stessa associazione delle leghe professionistiche e le altri parti interessante “per salvaguardare gli interessi di tutti i club professionistici in Europa”. Dopo aver riunito il proprio consiglio direttivo oggi a Varsavia, l’European Leagues in una nota ha confermato “la ferma convinzione che la proposta presentata per la riforma delle competizioni europee per club sia vantaggiosa solo per pochi club ricchi e dominanti ma danneggi le leghe e la grande maggioranza dei club partecipanti ai campionati nazionali”.
Rigettata richiesta sospensiva PalermoNo allo stop della disputa dei play off

16 maggio 201919:14

– E’ stata rigettata dalla corte d’Appello Figc la richiesta di sospensiva della disputa dei play off di serie B, avanzata dal Palermo dopo la retrocessione in C decisa dal tribunale federale.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

De Gregori:De Rossi giochi fino 50 anni
‘Vicenda gestita male,per Roma è patrimonio sportivo ed estetico

ROMA16 maggio 201919:46

– “La società ha sbagliato a mandare via De Rossi”. Francesco De Gregori, intervenendo ai microfoni di Radio Capital, commenta la vicenda del capitano della Roma al quale la società ha deciso di non rinnovare il contratto.
“Per me De Rossi dovrebbe giocare fino a 50 anni – dice il cantautore -. Per la Roma rappresenta un patrimonio, sportivo, morale ed estetico. Pensare che andrà via non mi piace. De Rossi ha fatto parte della favola di questo calcio e ne ha fatto parte da vero uomo. Cacciarlo via in questo modo non fa onore a questa società”. Secondo De Gregori, “la Roma ha gestito malissimo questa vicenda, così come malissimo è stata gestito il caso Totti. Per me Capitan Futuro resterà sempre capitan futuro e non sarà mai capitan passato”.
Dimezzate squalifiche Dijks e IonitaCorte Figc, respinto ricorso Lazio su chiusura parte curve

ROMA16 maggio 201920:02

– La Corte sportiva d’appello nazionale ha ridotto da due a una giornata le squalifiche di Marcel Jordan Veretout (Fiorentina), Mitchell Dijks (Bologna) e Artur Ionita (Cagliari). Ridotta da 20mila a 10mila euro anche l’ammenda inflitta al tecnico del Torino, Walter Mazzarri, in seguito al match con il Milan del 28 aprile scorso.
La Corte ha invece respinto il ricorso della Lazio, specificando l’obbligo di disputare una gara priva di spettatori nei settori 47 B e 48 B della Curva Nord, sanzione sospesa ai sensi dell’art. 16 comma 2 bis del Codice di Giustizia Sportiva.
La società era stata sanzionata in seguito alla semifinale di ritorno di Coppa Italia con il Milan dello scorso 24 aprile.
Us Acli partner progetto ‘WelfareLAB’:Eventi e corsi sportivi gratuiti, presentazione a Fiera4Passi

16 maggio 201921:33

– C’è anche l’Unione Sportiva ACLI tra gli enti coinvolti nel progetto ‘WelfareLAB. Soluzioni innovative di contrasto alla povertà’, cofinanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e promosso da Acli, Sta, Us Acli e Next.
La presentazione avverrà nell’ambito della ‘Fiera4passi’ in programma da domani a domenica a Treviso, uno degli eventi più importanti nel panorama dell’economia sostenibile. Il progetto mira a sostenere e accompagnare famiglie che si trovano in condizioni di povertà relativa attraverso iniziative e interventi capaci di garantire il sostegno materiale ma anche l’empowerment delle persone svantaggiate attraverso azioni di orientamento e sensibilizzazione. “Come Us Acli siamo felici di contribuire alla promozione nazionale del progetto – ha sottolineato il presidente dell’Unione Sportiva Acli, Damiano Lembo – attraverso iniziative ed eventi sportivi capaci di valorizzare la funzione sociale dello sport nei modelli di welfare”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Genoa: ultrà allo stadio con il Cagliari
Decisione tifosi dopo un’assemblea pubblica in serata

GENOVA16 maggio 201923:11

– I tifosi del Genoa abbonati della Gradinata Nord, riuniti in assemblea alla sala chiamata del porto di Genova, hanno deciso di tornare sabato al Luigi Ferraris per sostenere la squadra nella partita con il Cagliari.
La decisione è stata presa al termine di una votazione che ha visto prevalere con circa il sessanta per cento dei voti la mozione di rientrare allo stadio per sostenere la squadra nella sfida salvezza contro il Cagliari in programma sabato alle 18 al Luigi Ferraris. La contestazione nei confronti di Enrico Preziosi, che era iniziata a fine aprile dopo la sconfitta nel derby di ritorno e aveva visto gli Ultrà e l’Associazione dei Club Genoani rimanere fuori dall’impianto sia nella gara contro il Torino che in quella contro la Roma, proseguirà comunque hanno fatto sapere i tifosi che al termine dell’assemblea hanno intonato cori contro Preziosi.
De Rossi, ancora proteste a RomaCompare striscione anche a New York.Oggi sit-in gruppi Curva Sud

17 maggio 201909:32

– Non si placa la protesta dei tifosi per la scelta della Roma di non rinnovare il contratto a Daniele De Rossi. Nella notte nuovi striscioni sono comparsi sui muri della città contro Pallotta e i dirigenti, da Baldini a Baldissoni fino a Fienga e Monchi definiti “boia” del presidente. Su un altro invece si invoca un “No al nuovo stadio!”. Il clima ostile verso la società è tale poi da oltrepassare anche i confini, e così dopo lo striscione esposto a Londra eccone un altro, stavolta confezionato addirittura a New York: “Pallotta fucking pupazzo ce semo rotti er ca…! NYC” è la scritta comparsa nella Grande Mela. Nel pomeriggio i gruppi della Curva Sud terranno un sit-in di protesta all’Eur, davanti alla nuova sede della Roma, poiché secondo i tifosi quanto accaduto con De Rossi “è stato solo l’ultimo di una lunga serie di comportamenti poco chiari nei confronti di chi ama questi colori. Non possiamo stare a guardare inermi la cancellazione dei nostri valori, dei nostri punti fermi, delle nostre certezze”.
Kolarov, De Rossi? si capirà cos’è stato”Daniele un fratello, nessuno appassionato così di una squadra”

17 maggio 201912:10

– “Ne ho vissute tante di persone nella mia vita, ma di appassionate di una squadra come lui non ne ho conosciute altre”. Così Aleksander Kolarov parla di Daniele De Rossi e del suo rapporto con la Roma in un’intervista rilasciata a DAZN e di cui è stata anticipata una sintesi.
“Io sono un tifoso della Stella Rossa e non ho avuto la fortuna di giocare là perché le ambizioni erano troppo diverse – aggiunge Kolarov- De Rossi invece ha potuto giocare per la squadra che ama”. Il serbo considera il suo capitano “un fratello” e racconta la sua sorpresa, al suo arrivo in giallorosso, nel vedere in che modo svolgeva il suo ruolo: “Succede che i capitani parlino prima di determinate partite, lui invece lo fa proprio sempre e quando ho sentito quel discorso, l’emozione che ci ha messo, ho pensato ‘questo mica sta bene'”. Secondo Kolarov “è tra qualche mese, quando inizierà la nuova stagione, che tutti ci renderemo conto di cosa è stato Daniele De Rossi per la Roma”.
Kolarov “tutto per la Roma, ma…””Do il massimo,non posso convincere i tifosi che sono romanista”

17 maggio 201912:25

– “In campo cerco di dare sempre il massimo, a volte il mio massimo è sufficiente, altre volte meno, ma la cresta non l’abbasso davanti a nessuno”: il giocatore serbo della Roma Aleksander Kolarov si racconta così ai microfoni di DAZN, mandando indirettamente un messaggio anche a quei tifosi che in questi ultimi mesi lo hanno attaccato più volte, anche con scritte sotto casa. “Da noi in Serbia – prosegue Kolarov – si dice che non si può essere più cattolici del Papa, io sono qui da due anni e non posso convincere i romanisti che sono romanista, ma ogni volta scendo in campo cerco di dare il massimo: a volte il mio massimo è sufficiente, altre volte meno, ma la cresta non l’abbasso davanti a nessuno, questo è poco ma sicuro”.
Coppa Italia, festa Lazio con i tifosiInzaghi concede a tutti un giorno di riposo, ripesa domani

16 maggio 201910:48

– Bagno di folla a Formello in piena notte per festeggiare la vittoria della settima Coppa Italia arrivata ieri contro l’Atalanta, poi una cena di squadra per suggellare il successo. Dopo la bella vittoria di ieri grazie ai gol di Milinkovic e Correa, il tecnico biancoceleste ha concesso una giornata di riposo a tutta la squadra. La ripresa è fissata per domani, la società potrebbe aprire i cancelli ai tifosi per bissare l’abbraccio a Immobile e compagni.
Arresto ex patron Bari Calcio GiancasproCoinvolti altri 4. Accuse riciclaggio, peculato e abuso ufficio

BARI17 maggio 201909:16

– La Guardia di Finanza di Bari ha arrestato l’imprenditore Cosmo Damiano Giancaspro, ex patron del Bari Calcio, e altre quattro persone, ritenute suoi prestanome, per i reati, a vario titolo contestati di bancarotta, riciclaggio, auto-riciclaggio, peculato e abuso d’ufficio in concorso con pubblici ufficiali. L’indagine, coordinata dalla Procura di Trani, costituisce uno stralcio dell’inchiesta sul crac dell’azienda Ciccolella di Molfetta. Giancaspro è in carcere, gli altri sono ai arresti domiciliari.          [print-me title=”STAMPA”]

Annunci
No votes yet.
Please wait...

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.