Aggiornamenti, Mondo, Notizie

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 15:56 DI VENERDì 17 MAGGIO 2019

ALLE 00:04 DI SABATO 18 MAGGIO 2019

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Warren presenta il suo piano in difesa dei diritti sull’aborto
Chiede al Congresso di agire e attacca l’amministrazione Trump

NEW YORK17 maggio 2019 15:56

Elizabeth Warren lancia il suo piano per la difesa dei diritti delle donne sull’aborto, divenendo così la prima fra i candidati democratici alla Casa Bianca a esporsi pubblicamente sul tema. Accusando l’amministrazione Trump di voler “imbavagliare i medici e diffondere cattiva informazione”, Warren propone un ampliamento dei diritti sull’aborto e chiede al Congresso di agire creando una piattaforma di “diritti federali” in grado di bloccare i singoli stati americani che puntano a “interferire” o con l’attività medica o con la possibilità delle pazienti di accedere ai servizi di aborto. Warren si spinge anche oltre e preme sul Congresso affinché approvi il ‘Women’s Health Protection Act’, che è stato già presentato e che attende ora di essere discusso e approvato.
Fratelli Bahlsen erano vicini al nazismoUno si arruolò nelle Ss nel 1933

BERLINO17 maggio 201916:33

La famiglia Bahlsen di Hannover, proprietaria della fabbrica di biscotti che durante la seconda Guerra mondiale si servì di lavoratori forzati per la sua produzione, fu più profondamente coinvolta nel regime nazista di quanto si sapesse. Secondo lo Spiegel i tre fratelli Hans, Klaus e Werner, che erano nel consiglio di amministrazione del produttore di biscotti, erano membri del partito Nazista. Il fratello maggiore, Hans, aderì al partito il 1 maggio 1933, seguito da Werner e Klaus nel 1942, secondo documenti consultati dal settimanale. Hans Bahlsen si arruolò anche nelle SS nel maggio del 1933: si dimise nel dicembre 1934, ma con i suoi due fratelli sostenne economicamente il reparto di elite del regime nazista fino al 1935. L’attenzione sui Bahlsen, che con il loro marchio ancora producono biscotti famosi nel mondo, è stata sollevata dalle affermazioni dell’ereditiera Verena Bahlsen, 25 anni, secondo cui la propria famiglia non era stata colpevole di nulla durante il periodo nazista.
Guardacoste Libia, ‘salvati 61 migranti’Erano a 30 miglia al largo di Tripoli, curati da Iom e Unhcr

IL CAIRO17 maggio 201918:41

– La Guardia costiera libica, sulla propria pagina Facebook e su Twitter, ha annunciato che ieri “sono stati salvati 61 migranti che erano a bordo di un gommone circa 30 miglia nautiche a nord di Tripoli”. “Assistenza medica e paramedica” è stata fornita ai migranti dalle sedi libiche dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) e dall’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr), precisa il post pubblicato nella tarda serata di ieri limitandosi ad aggiungere che i 61 sono stati “portati al ricovero di Tagiura”, un sobborgo orientale di Tripoli.
Virginia, illegale abbandonare dreamerLo ha stabilito una corte federale, ‘decisione Trump arbitraria’

WASHINGTON17 maggio 201918:49

– La decisione di Donald Trump di porre fine al programma di protezione dei cosiddetti ‘dreamer’, gli immigrati clandestini entrati nel Paese quando erano minorenni, è illegale. Lo schiaffo al presidente americano arriva da una corte d’appello federale della Virginia. Per la corte la decisione di mettere fine al programma è stata “arbitraria e frutto di un capriccio”.
Berlino, Trump su dazi auto merito di UeAltmaier, ‘segnale importante per l’economia tedesca ed europea’

BERLINO17 maggio 201918:53

– “Accogliamo con favore il fatto che il governo degli Stati Uniti non abbia imposto oggi nuovi dazi sulle importazioni di veicoli a motore dall’Europa. È un segnale importante per l’economia tedesca ed europea che per il momento potrebbe impedire una nuova escalation del conflitto commerciale”. Lo dice il ministro tedesco dell’Economia Peter Altmaier, secondo cui la decisione odierna della Casa Bianca “è anche il risultato di un’azione risoluta e congiunta da parte dell’UE e degli Stati membri”.
Yemen, falliti negoziati su portoAd Amman rotto il dialogo tra Huthi e forze lealiste

17 maggio 201919:05

– BEIRUT

– Sono falliti oggi ad Amman in Giordania i colloqui inter-yemeniti mediati dall’Onu per la spartizione tra insorti Huthi e forze lealiste yemenite dei proventi del conteso porto di Hudayda sul Mar Rosso, da mesi al centro di negoziati tra le parti e dove dovrebbe transitare gran parte degli aiuti umanitari destinati al martoriato paese. Lo riferiscono media panarabi.
Cedric Herrou non può venire in ItaliaMoglie, giudice non dà permesso espatrio a contadino no-border

LECCE17 maggio 201919:25

– Cedric Herrou, l’agricoltore francese che ha aiutato migliaia di migranti alla frontiera con l’Italia, non può partecipare a Sabir, il festival delle culture mediterranee in corso in questi giorni a Lecce, perché spiega la moglie Marion, “L’Italia gli è proibita”. Questa sera il festival Sabir ha in programma la proiezione di ‘Libero’, il film documentario di Michel Toesca che ne racconta la storia. L’agricoltore solidale dal 2015 ha accolto i migranti di passaggio nella sua valle Roja, tra Francia e Italia, fornendo loro vitto, alloggio, assistenza legale e anche passaggi in auto. Fermato dalla polizia e processato numerose volte, l’agricoltore è diventato un caso giudiziario in Francia: la Corte costituzionale ha escluso la punibilità per l’aiuto umanitario. Ma resta illegale l’assistenza all’ingresso irregolare. Per questo motivo il contadino no-border ha bisogno dell’ok di un giudice per uscire dal suo Paese.
E’ certificato, Archie è nato in clinicaNiente parto in casa, come già anticipato dai tabloid

SALONDRA17 maggio 201919:29

Arriva il certificato di nascita ufficiale di Archie, il royal baby di Harry e Meghan, e arriva la conferma di quanto i tabloid avevano già anticipato 10 giorni fa: l’ultimo nato dei Windsor è venuto al mondo in un ospedale privato di Londra, e non con un parto in casa nella lussuosa residenza dei duchi di Sussex di Frogmore Cottage, come pure si era ipotizzato qua e là nelle settimane finali della gravidanza.
“Archie Harrison Mountbatten-Windsor – si legge nel documento – è nato il 6 maggio” al Portland Hospital: clinica frequentata dal bel mondo (anche per le nuove nascite) e dove un parto standard costa fra le 15.000 e le 20.000 sterline, come avevano sottolineato a suo tempo non senza malizia sia il Sun sia il Daily Mail, giornali popolari destrorsi adusi a prendere di mira di tanto in tanto i “capricci” attribuiti all’ex attrice di radici afroamericane divenuta duchessa di Sussex.
Medico università Usa abusò 177 studentiTutti maschi tra 1979 e 1997. L’uomo suicida nel 2005

NEW YORK17 maggio 201919:34

– Un membro del team medico dell’Ohio State University ha abusato sessualmente di almeno 177 studenti maschi per quasi due decenni. Lo rivela un rapporto investigativo della scuola, secondo cui i funzionari universitari sono stati per anni a conoscenza delle sue azioni e non hanno fatto nulla per fermarlo. Il dottor Richard Strauss, che si è tolto la vita nel 2005, ha commesso gli abusi dal 1979 al 1997, e la vicenda potrebbe costare cara all’ateneo per le cause intentate contro di lui da molte vittime.
Rinviati dazi Usa su auto Ue e GiapponePotrebbero essere rimossi sull’ acciaio di Canada e Messico

NEW YORK17 maggio 201919:59

– Donald Trump ‘posticipa’ i dazi sulle auto europee e giapponesi di 180 giorni, ovvero sei mesi, e ordina il proseguire delle trattative con l’Ue e il Giappone e si dice pronto a rimuoverli su alluminio ed acciaio nei confronti di Canada e Messico. Una decisione, quest’ ultima, di cui non si conosce la data ma che dovrebbe aprire definitivamente la strada alla ratifica dell’Usmca, l’accordo commerciale tra i tre stati che ha sostituito il Nafta. Il ministro tedesco dell’ Economia Altmaier ha salutato il posticipo dei dazi all’Europa con soddisfazione: “È un segnale importante per l’economia tedesca ed europea che per il momento potrebbe impedire una nuova escalation del conflitto commerciale”.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Usa, stop dazi acciaio Messico e Canada
Apre strada a ratifica nuovo Nafta

WASHINGTON17 maggio 201920:29

– Stati Uniti, Canada e Messico – come anticipato da indiscrezioni – hanno trovato un accordo per rimuovere le tariffe che l’amministrazione Trump aveva imposto su acciaio e alluminio. Strada aperta dunque alla ratifica dell’Usmca, il patto commerciale tra i tre Paesi che sostituirà il Nafta.
Siria, esplosioni a DamascoTv siriana mostra attacco aereo. Tel Aviv non conferma

17 maggio 201922:31

– TEL AVIV

– Diverse esplosioni sono state udite a Damasco quando le difese aeree siriane hanno colpito proiettili provenienti dai “territori occupati”, termine usato di norma per indicare Israele e i Territori. Lo riporta il sito di Haaretz precisando che al momento non ci sono conferme in Israele.
La tv siriana ha mostrato delle immagini in cui qualche fonte ha detto di riconoscere aerei da guerra israeliani all’attacco.

Messico,trovati 18 sacchi di resti umaniDal 1 dicembre individuate 222 fosse e le spoglie di 337 persone

CITTA’ DEL MESSICO17 maggio 201923:26

– Diciotto sacchi di resti umani e vari arnesi per smembrare i corpi sono stati rinvenuti dagli investigatori in una fattoria del Messico, nello Stato di Jalisco. Al momento non si è in grado di stabilire il numero dei corpi smembrati e sono al vaglio degli inquirenti altri contenitori che potrebbero contenere altri resti. Le forze dell’ordine riferiscono di avere trovato degli utensili, probabilmente delle seghe, e delle vasche sporche di sangue. La perquisizione è scattata grazie alla denuncia di un uomo che ha raccontato di essere stato tenuto prigioniero nella fattoria e di essere riuscito a sfuggire alla mattanza. Gli investigatori sono riusciti a rintracciare altri due fuggiaschi e tre dei loro presunti aguzzini, che sono stati arrestati.
Durante il fine settimana le autorità hanno scoperto i resti di 34 persone in due distinte proprietà nel Jalisco. Dal primo dicembre sono state trovate, in varie località del Paese, 222 fosse comuni e i resti di almeno 337 persone.

Algeria, 13/o venerdì di protesteDecine di persone scese in piazza nonostante il Ramadan

ALGERI17 maggio 201923:28

– Tredicesimo venerdì di proteste antigovernative ad Algeri. I manifestanti hanno invaso le strade e scavalcato i furgoni della polizia che bloccavano l’accesso alla piazza dove si riuniscono gli oppositori. Le forze di sicurezza hanno sparato gas lacrimogeni tra la folla e divelto le barricate.
Sono state decine di migliaia oggi le persone scese in piazza nella capitale e in altre città in un movimento pro-democrazia che è iniziato il 22 febbraio, nonostante il digiuno diurno richiesto dal mese sacro musulmano del Ramadan.

Wall Street chiude in calo, Dj -0,38%Nasdaq perde l’ 1,04%, euro a 1,1160 dollari dopo chiusura

NEW YORK17 maggio 201923:24

– Chiusura in calo per Wall Street con il Dow Jones che perde lo 0,38% a 25.763,33 punti, il Nasdaq l’1,04% a 7.816,28 punti e l’indice S&P500 lo 0,58% a 2.859,50 punti. Dopo la chiusura di Wall Street l’euro viene scambiato a 1,1160 dollari.

Bundestag: Bds antisemita, basta fondiNetanyahu, ‘decisione importante, altri facciano lo stesso’

BERLINO17 maggio 201919:20

– Il parlamento tedesco ha condannato come antisemite le argomentazioni del movimento per il boicottaggio di Israele, Bds (che sta per boicottare, disinvestire, sanzionare) e d’ora in avanti il governo non lo sosterrà più economicamente. Lo ha stabilito a maggioranza il Bundestag su proposta comune dei cristiano-democratici della Cdu, dei socialdemocratici del Spd, dei liberali del Fdp e di parte dei verdi. “Il modello argomentativo e i metodi del movimento sono antisemiti”, si legge nella motivazione della proposta approvata in Parlamento. Una decisione “importante” per il premier israeliano Benyamin Netanyahu. “Mi auguro – ha detto – che questa decisione porti con sé passi concreti e faccio appello ad altri paesi di adottare una simile legislazione”.

Rihanna attacca l’Alabama su legge aborto, ‘vergogna’Popstar contro governatrice Kay Ivey che ha firmato testo

NEW YORK17 maggio 201917:13

‘Vergogna’. Non usa mezzi termini Rihanna contro la governatrice repubblicana Kay Ivey che ha firmato la nuova legge sull’aborto in Alabama. Quella più restrittiva del paese che di fatto vieta l’interruzione di gravidanza anche per le donne vittime di stupro e punisce i medici che lo praticano con il carcere. Con un post su Instagram che mostra una foto dei deputati tutti uomini che hanno votato la legge, la popstar scrive: “Guarda, questi sono gli idioti che prendono le decisioni per le donne in America, governatore Kay Ivey vergognati”. Prima di Rihanna anche Lady Gaga aveva criticato la dura legge. Secondo alcuni media americani, la decisione dell’Alabama è sembrata estrema anche ad alcuni rappresentanti repubblicani del paese.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

take a look. these are the idiots making decisions for WOMEN in America. Governor Kay Ivey…SHAME ON YOU!!!!

Un post condiviso da badgalriri (@badgalriri) in data:

STAMPA
Annunci
No votes yet.
Please wait...

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.