Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 9 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 04:36 ALLE 12:03 DI MERCOLEDì 12 GIUGNO 2019

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Arrestati Paolo Arata e il figlio
Accusati di corruzione, autoriciclaggio, intestazione di beni

PALERMO12 giugno 2019 04:36

– Sono stati arrestati Paolo Arata, ex consulente della Lega per l’energia ed ex deputato di Fi, e il figlio Francesco. Sono accusati di corruzione, autoriciclaggio e intestazione fittizia di beni. Sarebbero soci occulti dell’imprenditore trapanese dell’eolico Vito Nicastri, ritenuto dai magistrati tra i finanziatori della latitanza del boss Matteo Messina Denaro. L’arresto è stato disposto dal gip di Palermo Guglielmo Nicastro su richiesta della Dda guidata da Francesco Lo Voi. Gli Arata sono indagati da mesi per un giro di mazzette alla Regione siciliana che coinvolge anche Nicastri, tornato in cella già ad aprile. Oltre che nei confronti dei due Arata il giudice ha disposto l’arresto per Nicastri, la cui la misura è stata notificata in carcere in quanto già detenuto, e per il figlio Manlio, indagati pure loro per corruzione, auto riciclaggio e intestazione fittizia. Ai domiciliari è finito invece l’ex funzionario regionale dell’Assessorato all’Energia Alberto Tinnirello, accusato di corruzione.
Giovane ucciso nel siracusanoA colpi di arma da fuoco. Procura coordina indagini dei Cc

12 giugno 201908:02

AVOLA (SIRACUSA)

– Andrea Pace, 25 anni, è stato ucciso questa notte ad Avola, nel Siracusano, con colpi d’arma da fuoco. Il giovane sarebbe stato vittima di un agguato intorno alle 3, raggiunto da diversi colpi di pistola. Inutili i soccorsi. La Procura coordina le indagini condotte dai carabinieri.
Salvini, a luglio chiude il Cara MineoAttualmente ci sono 152 persone, picco di 4173 ospiti nel 2014
12 giugno 201908:37

– Entro metà luglio chiuderà il Cara di Mineo, il centro per richiedenti asilo in provincia di Catania.
L’annuncio arriva dal ministro dell’Interno Matteo Salvini che parla di una “buona notizia per chi, per anni, ha vissuto in zona subendo criminalità e disagi”. Nel centro attualmente ci sono 152 persone; quando si insediò il governo giallo verde a giugno dell’anno scorso gli immigrati presenti nella struttura erano 2.526. Il picco è stato registrato il 7 luglio 2014 con 4.173 ospiti.
GdF: contrabbando alcolici, 80 mln frodeVertici organizzazione in Regno Unito, 20 misure cautelari

UDINE12 giugno 201908:46

– I Finanzieri del Comando Udine, con militari di altri 12 Comandi, stanno eseguendo in sette regioni, un’ordinanza di misure cautelari nei confronti di 20 persone, ideatrici, promotrici e membri di una associazione a delinquere, attiva, da anni, in Europa, nel traffico di alcolici, che operava in 17 Paesi europei. Sarebbero stati ‘contrabbandati’ 180 milioni di litri di alcolici per una frode alle accise da 80 milioni di euro.
Proto arrestato per truffa a disabileSottratti 130mila euro investiti in siti giochi on line

MILANO12 giugno 201909:30

– Il finanziere Alessandro Proto è stato arrestato dai militari della Guardia di Finanza di Como con l’accusa di truffa pluriaggravata ai danni di una donna con gravi problemi fisici e psichici alla quale avrebbe sottratto in più riprese 130mila euro. Il denaro, secondo la Guardia di Finanza, era stato investito su siti di gioco on line. Proto, 44 anni, milanese, residente in Svizzera, ha precedenti penali per truffa e violazioni finanziarie e spiegano i militari, era “già noto alla ribalta della stampa nazionale ed estera per aver millantato affari immobiliari con personaggi di fama mondiale e tentativi di scalate ad imprese di primo piano, nel 2013 era stato indagato dalla Procura della Repubblica di Milano e poi arrestato per manipolazione del mercato ed ostacolo alle attività degli Organi di vigilanza”.
Disperso marinaio peschereccioIncidente a 4 miglia dal litorale, ricerche con elicotteri
VENEZIA12 giugno 201909:34

– Sono in corso in mare le ricerche di un uomo che faceva parte dell’equipaggio di un peschereccio, il Laura Doria, della marineria di Chioggia, e che si ritiene sia caduto in acqua. L’incidente è avvenuto a 4 miglia dal litorale di Pellestrina. La barca sta rientrando nel porto di Chioggia mentre gli uomini della Guardia costiere, dei Vigili del fuoco e della Finanza sono impegnati, anche con l’ausilio di elicotteri, nelle ricerche del marinaio.
Anm Potenza,”coinvolti Csm si dimettano””Magistrati non abbiano rapporti con centri occulti di potere”

POTENZA12 giugno 201910:00

– I consiglieri del Consiglio Superiore della Magistratura coinvolti nell’inchiesta della Procura della Repubblica di Perugia su nomine e rapporti con la politica devono dare “immediatamente le dimissioni”: è la richiesta contenuta in un documento approvato dall’Associazione nazionale magistrati del distretto di Potenza. Il documento chiede anche “che i consiglieri e tutti i magistrati non abbiano alcun rapporto con centri occulti di potere politico o affaristico, da chiunque rappresentanti”, secondo quanto previsto dall’articolo 10 del codice etico.
Frontale tra vetture, due vittimeMorti i conducenti. Grave la moglie di uno dei due automobilisti

CASSANO ALLO JONIO (COSENZA)12 giugno 201910:01

– Due persone sono morte in uno scontro frontale sulla statale 534, l’arteria che collega l’autostrada del Mediterraneo dallo svincolo di Firmo/Sibari alla statale 106 a Sibari. L’impatto è accaduto nella tarda serata di ieri nei pressi di un distributore di carburante nel territorio di Cassano. Due le auto coinvolte una Multipla e una Renault Scenic. Le vittime, di cui non sono state ancora fornite le generalità, sono in conducenti delle autovetture. Sulla multipla viaggiava il solo autista. Sulla Renault c’era un’intera famiglia padre, madre e figlia. La donna è stata portata nell’ospedale di Cosenza in prognosi riservata mentre la ragazza – ha 19 anni – è ricoverata a Rossano e le sue condizioni non sono gravi. Sulle cause dell’incidente indagano i carabinieri della tendenza di Cassano. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco. Il traffico sulla 534 è rimasto bloccato per circa 4 ore.
Papa: difendere vita già da concepimento’Non è lecito distruggerla o renderla oggetto sperimentazioni’

CITTA’ DEL VATICANO12 giugno 201910:13

– Nuovo appello del Papa contro l’aborto. “La vita è sacra perché è dono di Dio. Siamo chiamati a difenderla e servirla già dal concepimento nel grembo materno fino all’età avanzata, quando è segnata dall’infermità e dalla sofferenza. Non è lecito distruggere la vita, renderla oggetto di sperimentazioni o false concezioni. Vi chiedo di pregare affinché sia sempre rispettata la vita umana”. Lo ha detto il Papa all’udienza generale, salutando i pellegrini polacchi che domenica hanno partecipato ai ‘Cortei per la vita’.
Stressometro misura rischi superlavoroQuestionario online dell’Ipl Bolzano sulla qualità del lavoro

BOLZANO12 giugno 201910:29

– Tutti sanno cos’è lo stress da lavoro, ma chi sa veramente qual è il suo livello di stress rispetto a quello degli altri e se è ora di agire per gestirlo? L’Istituto promozione lavoratori (Ipl) di Bolzano ha sviluppato lo “Stressometro” per scoprire come gestire il superlavoro.
Questo questionario online si rivolge sia ai lavoratori dipendenti che agli autonomi e può essere compilato in pochi minuti.
“Lo Stressometro – spiega il presidente Ipl Dieter Mayr – misura il livello personale di stress in sei ambiti lavorativi confrontandolo con i risultati dell’indagine europea sulle condizioni di lavoro Ewcs”. Dopo aver compilato il questionario online appare il risultato in relazione sia al rispettivo settore di appartenenza che quello complessivo ed è visibile in forma di semaforo: verde significa “fuori pericolo”, arancione “attenzione” e rosso “bisogna intervenire”. Attraverso dei brevi video lo Stressometro dà dei consigli per migliorare il proprio rapporto con lo stress sul lavoro.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE E DETTAGLIATE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Legge Severino, Emiliano indagato
Inchiesta riguarda nomina ex sindaco Bisceglie in InnovaPuglia

BARI12 giugno 201910:36

– Il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, è indagato per abuso d’ufficio per violazione della legge Severino, in relazione alla nomina come consigliere nella società pubblica InnovaPuglia dell’ex sindaco di Bisceglie Francesco Spina. La notizia è pubblicata dalla Gazzetta del Mezzogiorno secondo cui la Procura ha notificato un avviso di proroga delle indagini. Oltre ad Emiliano sarebbero indagati lo stesso Spina e un dirigente della Regione, Nicola Lopane.
L’inchiesta è condotta dal pm Chiara Giordano. Spina, sindaco di Bisceglie fino ad agosto del 2017, in base alla Severino non avrebbe potuto ricevere incarichi prima di due anni. Invece, la nomina nel consiglio di InnovaPuglia è stata decisa dalla giunta regionale a fine luglio 2017. Spina sarebbe indagato anche per falso perchè, al momento dell’accettazione dell’incarico avrebbe firmato una dichiarazione in cui attestava di non trovarsi in situazioni di conflitto di interessi.
Don Saulo, Amanda prima o poi a Perugia”Ma non ora” dice ex cappellano carcere, “desiderio vederci”

PERUGIA12 giugno 201911:08

– “Amanda Knox prima o poi tornerà a Perugia ma non in questi giorni”: ne è certo don Saulo Scarabattoli, a lungo cappellano della sezione femminile del carcere del capoluogo umbro dove l’americana è stata detenuta per quasi quattro anni prima di essere assolta, ormai definitivamente, dall’accusa di avere partecipato all’omicidio di Meredith Kercher. Il religioso ha risposto così alla vigilia del ritorno in Italia della giovane per partecipare, sabato, al festival della Giustizia penale che si tiene a Modena.
“Con Amanda siamo rimasti in contatto e da parte di entrambi c’è il desiderio di rivedersi – ha detto don Saulo – ma in questi giorni non sarà possibile a causa di impegni miei già presi. Quando accadrà sarà come trovare una persona che avevi incontrato malata e ora è guarita. Noi sacerdoti non siamo solo addetti alle tombe ma anche alla risurrezione, vicini a chi soffre e a chi è in pace”.
Frane e allagamenti, a Como esonda lagoSmottamenti e strade chiuse in provincia di Sondrio

MILANO12 giugno 201911:16

– Le piogge degli ultimi giorni e lo scioglimento delle nevi hanno causato smottamenti e allagamenti in Lombardia, in particolare in provincia di Sondrio e a Como, dove è esondato il lago.
L’acqua è arrivata ad allagare una corsia del lungolario (cioè del lungolago). Sono state montate le passerelle pedonali in piazza Cavour ed è stata chiusa la diga foranea.
In provincia di Sondrio è stata chiusa la statale 36 all’altezza di Samolaco per l’esondazione di due torrenti.
Sempre una frana è caduta sulla stessa statale a Isola, fra fra Campodolcino e Madesimo, che ora sono difficilmente raggiungibili dalla Lombardia. la situazione più critica, è in Valle Spluga. Il by-pass di Gallivaggio, in territorio di San Giacomo Filippo (Sondrio), aperto dopo la maxi frana di un anno fa che danneggiò parzialmente il santuario, è letteralmente inondato: fango e detriti trascinati dal torrente Liro hanno invaso la carreggiata in entrambi sensi di marcia e quindi il transito è interrotto.
Migranti, Mdf e Sos Mediterranee: 1.151 morti in 1 anno’Si garantiscano sistema di ricerca e soccorso adeguati’

12 giugno 201911:39

Ad un anno dall’annuncio del governo italiano di chiudere i propri porti alle navi umanitarie almeno 1.151 persone, uomini, donne e bambini, sono morte, e oltre 10.000 sono state riportate forzatamente in Libia, esposte ad ulteriori ed inutili sofferenze. Lo scrivono Sos Mediterranee e Medici senza frontiere che chiedono di garantire con urgenza un sistema di ricerca e soccorso in mare adeguato, “compreso un coordinamento delle autorità competenti nel Mar Mediterraneo, per evitare morti inutili”.

Donna trovata morta in casa, era incintaDisposta l’autopsia, ma non ci sarebbero segni di violenza

PIACENZA12 giugno 201911:43

– La procura di Piacenza ha disposto l’autopsia sulla salma di una donna di 42 anni, al quinto mese di gravidanza, che è stata trovata morta nella sua abitazione di Cortemaggiore, in provincia di Piacenza. A chiamare i soccorsi è stato il marito che è rientrato trovandola nel letto priva di vita. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo investigativo di Piacenza per effettuare i rilievi. Dai primi accertamenti pare non siano stati trovati segni di violenza sul corpo della donna e nemmeno tracce di effrazione sulla porta di casa.

Figlio con 15enne:a Prato al via udienzaMarito ‘Affronto tutto questo con coscienza pulita,a testa alta’

PRATO12 giugno 201911:43

– E’ iniziata l’udienza presso il tribunale di Prato per incardinare il rito abbreviato del processo contro la 31enne pratese accusata di aver avuto rapporti sessuali con un minorenne, oggi quindicenne, da cui ha avuto un figlio la scorsa estate.
La donna è accusata di atti sessuali con minore e violenza sessuale: la procura di Prato aveva chiesto per lei il giudizio immediato, ma il collegio difensivo della donna – composto da Mattia Alfano e Massimo Nistri – ha chiesto al giudice di poter effettuare un rito alternativo, l’abbreviato. Questa mattina i due legali si sono presentati in tribunale assieme al marito della donna: “Affronto tutto questo con la coscienza pulita, a testa alta”, ha detto l’uomo entrando e rispondendo alle domande dei giornalisti.

Dl sicurezza bis, da multe a navi a Fondo rimpatri 800 assunzioni per eseguire sentenze,severità in eventi sportivi

12 giugno 201910:24

Multe salate alle navi che non rispettano il divieto di ingresso nelle acque territoriali, potenziamento delle operazioni di polizia sotto copertura, assunzione di 800 amministrativi per eseguire le sentenze penali, istituzione di un Fondo per i rimpatri di 2 milioni di euro, contrasto alle violenze in occasione di manifestazioni sportive. Queste alcune delle misure contenute nel decreto sicurezza bis approvato  dal Consiglio dei ministri.La versione finale uscita da Palazzo Chigi è il frutto di numerose riscritture. In particolare è stata cancellata la parola migranti nell’articolo 2 che introduce le multe alle navi.L’articolo 1 stabilisce che il ministero dell’Interno “può limitare o vietare l’ingresso, il transito o la sosta di navi nel mare territoriale, salvo che si tratti di naviglio militare o di navi in servizio governativo non commerciale, per motivi di ordine e sicurezza pubblica”, con l’accordo dei ministeri di Difesa e Infrastrutture ed informando il premier.L’articolo 2 fissa multe da 10mila a 50mila euro per il comandante della nave che non rispetta le norme. In caso di reiterazione del reato prevista la confisca della nave. La misura punta a colpire le navi delle ong che soccorrono i migranti.L’articolo 3 estende ai reati associativi di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, anche nelle ipotesi non aggravate, la competenza delle procure distrettuali antimafia. Indirettamente, la disposizione consente l’utilizzo in questi casi delle intercettazioni preventive.L’articolo 4 stanzia 3 milioni di euro nel triennio 2019-2021 per finanziare gli oneri connessi al potenziamento delle operazioni di polizia sotto copertura. Altri articoli mirano ad una maggiore tutela degli operatori di polizia durante le manifestazioni, introducendo una nuova fattispecie delittuosa per punire chi usa razzi, bastoni ed altri oggetti contundenti. Articoli riguardano poi le manifestazioni sportive, aumentando le pene per le condotte di violenza o minacce nei confronti degli arbitri, facendo diventare permanente la facoltà per le forze di polizia di procedere all’arresto fuori flagranza di chi abbia commesso reati con violenza alle persone o alle cose, colpendo con una sanzione amministrativa la vendita non autorizzata di biglietti per accedere alle manifestazioni sportive, anche se effettuata per via telematica.          [print-me title=”STAMPA”]

No votes yet.
Please wait...
Annunci

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.