Aggiornamenti, Notizie, Piemonte, Ultim'ora

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 07:48 DI MARTEDì 11 GIUGNO 2019

ALLE 09:52 DI MERCOLEDì 12 GIUGNO 2019

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Maltempo non dà tregua al Piemonte
Pioggia e grandine, crescono corsi d’acqua. Fango nel Verbano

TORINO11 giugno 2019 07:48

– Ancora forti temporali sul Piemonte a causa della bassa pressione che, continuando a stazionare sulla Francia, convoglia sulla regione intensi flussi umidi meridionali. Negli ultimi tre giorni sono state registrate precipitazioni significative soprattutto su Verbano e Torinese, con pioggia mista a grandine e raffiche di vento che hanno sfiorato i 70 chilometri orari a Cumiana (Torino). Attesi, dalla tarda mattinata, nuovi rovesci e temporali.
Chiusa provvisoriamente la statale 659 delle Valli Antigorio e Formazza, sempre nel Verbano, per la caduta di fango e detriti in località Valdo, nel comune di Formazza.
L’Arpa, l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale, ha registrato nel verbano 169 mm di pioggia a Varzo, 161 mm a Trasquera, 138 mm a Cursolo, con un massimo sulle 3 ore di 61 mm a Larecchio. Nel torinese, 103 mm a Ceresole Villa e 90 mm a Noasca.
Significativi gli incrementi dei corsi d’acqua, con il Lago Maggiore che ha raggiunto i 4,6 metri, stazionario sotto il livello di guardia.
Esercitazione antiterrorismo a TorinoSimulato blitz nella notte per valutare tempi e procedure azione

TORINO11 giugno 201911:21

– Attacco terroristico con tanto di ostaggi, la scorsa notte, alla stazione ferroviaria di Torino Porta Nuova. E’ lo scenario simulato dall’esercitazione antiterrorismo organizzata dal comando provinciale dei carabinieri, con la partecipazione degli allievi della Scuola Cernaia, che hanno fatto da comparse.
All’esercitazione, condotta dalle unità antiterrorismo dell’Arma in collaborazione con le unità antiterrorismo della polizia, hanno presenziato il comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Francesco Rizzo, il questore di Torino Giuseppe De Matteis e il prefetto Claudio Palomba. Durante il blitz sono stati valutati i tempi di reazione e le procedure d’ingaggio.
La Vie en Rose,letture e musica a TorinoA luglio 4 serate d’eccezione tra reading opera rock e jazz

TORINO11 giugno 201910:58

– A luglio l’estate, a Torino, si chiama ‘La Vie en Rose’, rassegna della Fondazione per la Cultura che ha come interpreti otto artiste ospiti, per quattro serate, al Conservatorio Giuseppe Verdi.
“E’ un’occasione per trascorrere serate d’eccezione con Laura Morante ed Eugenia Costantini, Erika Grimaldi e Martina Belli, Ginevra Di Marco & Cristina Donà, Ada Montellanico e Maria Pia De Vito, che celebreranno star mondiali del passato. Donne d’eccezione – spiega l’assessora comunale alla Cultura, Francesca Leon – le cui emozionanti esibizioni animeranno il palcoscenico del Conservatorio”.
In programma un reading e tre concerti il 3, 9, 15 e 23 luglio. Un viaggio che dalla letteratura tocca l’opera, il rock e il jazz. “Siamo partite con l’idea di fare qualche concerto, la scorsa estate ne abbiamo fatti due – sottolineano le artiste -. Furono magici, più belli di quanto immaginavamo. Da lì la spinta ad andare oltre”. Biglietti acquistabili da martedì 11 giugno all’Urban Lab di piazza Palazzo di Città.
Frana nel Verbano,evacuate case FormazzaUna ventina le persone che hanno lasciato le abitazioni

TORINO11 giugno 201913:37

– Frana nella notte a Formazza, poco più di 400 abitanti in provincia di Verbania. A causa delle forti piogge fango e massi si sono staccati in frazione Ponte, lungo la parete montana già interessata da una frana nel 2009.
Sfiorate alcune case. Per precauzione una ventina di persone sono state evacuate. Chiusa la statale 659, dove l’Anas già ieri aveva disposto lo stop al traffico a scopo precauzionale.
I disagi nella notte hanno riguardato tutto il Verbano, con numerosi interventi dei vigili del fuoco per allagamenti.
Corruzione e peculato, 4 denunciatiNell’alessandrino.

Tra loro un dirigente del Comune Acqui Terme

ALESSANDRIA11 giugno 201912:31

– Quattro dipendenti pubblici sono stati denunciati a vario titolo per corruzione, peculato e abuso d’ufficio dai carabinieri di Acqui Terme nell’ambito dell’operazione ‘Big Mama’, avviata oltre un anno fa, sulla gestione dell’Ipab Jona Ottolenghi. Si tratta di M.P.S., per trent’anni alto dirigente del Comune di Acqui e dello stesso Ipab, del presidente dell’istituto R.C., dell’impiegata 46enne S.R. e di S.Ra., già amministratore di una cooperativa che forniva servizi per l’istituto.
I diversi filoni investigativi hanno permesso ai carabinieri di scoprire numerosi reati e condotte illecite, tra delibere falsificate appalti assegnati senza gara, indebite percezioni e altro ancora. M.P.S. era la vera e propria ‘domina’ dell’istituto; da qui il nome all’indagine di ‘Big Mama’. La donna, in occasione del rinnovo di un appalto alla cooperativa coinvolta nell’indagine, aveva di fatto obbligato S.Ra. – secondo l’accusa – ad assumere il figlio che, da ultimo entrato, faceva “il bello e il cattivo tempo”.
L’autopsia del ladro smentisce il tabaccaio: ha sparato dall’altoIl commerciante aveva detto di essere sceso in cortile
IVREA (TORINO)11 giugno 201919:41

Un colpo dall’alto, probabilmente sparato dal balcone di casa, ha raggiunto Ion Stavila alle spalle. E’ morto così il moldavo di 24 anni freddato nella notte tra giovedì e venerdì a Pavone Canavese, nel corso di un furto a una tabaccheria. Quanto emerge dall’autopsia, eseguita questa mattina a Strambino dal medico legale Roberto Testi, non combacia con la ricostruzione del tabaccaio, Franco Iachi Bonvin, che non sarebbe sceso in cortile durante il furto e non avrebbe sparato dopo una colluttazione con i ladri.
Secondo i primi esiti dell’autopsia, la ferita sul petto del moldavo non è il foro di ingresso, ma quello d’uscita del proiettile. Il ladro sarebbe stato quindi colpito mentre si trovava sul marciapiede, dove è stato trovato già morto dalla polizia.
Il tabaccaio, che nel primo interrogatorio in procura si è avvalso della facoltà di non rispondere, è indagato per eccesso colposo di difesa. Nei prossimi giorni sarà di nuovo ascoltato dal procuratore di Ivrea, Giuseppe Ferrando.
Torino: Parigini operato di pubalgiaIntervento ok: “Avrei voluto dare un contributo all’Under 21”

TORINO11 giugno 201913:31

– Il calciatore del Torino e dell’Under 21, Vittorio Parigini, è stato sottoposto oggi a intervento chirurgico per risolvere la sindrome pubalgica di cui soffriva. Il dottor Giuseppe Sansonetti, che ha effettuato l’operazione alla presenza dello staff medico granata, si è detto soddisfatto dell’esito dell’intervento. “Operazione perfettamente riuscita”, scrive sul proprio profilo Instagram il giocatore. “I pensieri sono tanti, avrei voluto dare il mio contributo nel finale di stagione e adesso in #nazionale, ma questo intervento era necessario – aggiunge -. Ringrazio tutti per i bellissimi messaggi di sostegno ricevuti in questi giorni.
Ci vediamo presto in campo, più forte di prima”.
Piemonte, Chiamparino resta in ConsiglioEx governatore, accompagnerò l’avvio dell’attività del gruppo Pd

TORINO11 giugno 201916:17

– L’addio di Sergio Chiamparino alla Regione Piemonte deve attendere. L’ex governatore, che all’indomani della sconfitta elettorale del 26 maggio aveva annunciato l’intenzione di rinunciare al seggio, resta in Consiglio regionale. A renderlo noto sono i consiglieri regionali del Pd che, in una nota, lo ringraziano “per avere dato la disponibilità a restare per una fase di accompagnamento della quale verrà definita, in seguito, la durata, contribuendo con la sua grande esperienza all’opposizione”.
“Ho partecipato oggi alla riunione del nuovo gruppo regionale Pd, abbiamo convenuto sulla necessità di una mia iniziale partecipazione al lavori consiliari, in accompagnamento all’avvio dell’attività del gruppo stesso”, conferma Chiamparino. “I tempi di questo accompagnamento saranno definiti in itinere – precisa Chiamparino – in coerenza con quanto già detto quando ho annunciato che la mia uscita sarebbe stata concordata nei modi e nei tempi con la coalizione”.
Abbonamento Musei, +24,3% in PiemonteAM, boom nei primi 5 mesi, nel 2018 oltre un milione di ingressi

TORINO11 giugno 201916:26

– Sono tutti in crescita i numeri dell’Associazione Abbonamento Musei (AM) che da Piemonte e Lombardia a fine giugno si estenderà anche in Valle d’Aosta e progetta di allargarsi in Liguria: nei primi 5 mesi 2019 +24,3% di tessere vendute per i 150 musei della Lombardia, +30% per i 250 dell’abbonamento in Piemonte. Al 1° giugno le tessere attive in Piemonte erano 131.042.
Numeri che si affiancano al milione e 58 mila ingressi del 2018: in Piemonte oltre 941 mila, in Lombardia 116.666.
Abbonamento Musei è un modello apprezzato anche dal ministero dei Beni Culturali che lo ritiene “un benchmark con autorevolezza a livello nazionale”, spiegano il presidente Dino Berardi e il direttore Simona Ricci. Il possessore della tessera entra in media 8 volte nei musei in un anno, “dato in crescita e di grande rilievo, se rapportato all’indagine di Federcultura secondo cui il 70% degli italiani non ha alcuna attività culturale”. La spesa media in ogni visita è di 13 euro, per audioguide, cataloghi e servizi aggiuntivi.
Trovato violino, carabinieri indaganoPotrebbe trattarsi di uno Stradivari, tre denunciati

TORINO11 giugno 201916:35

– Un antico violino è stato ritrovato dai carabinieri durante una perquisizione in una abitazione di Leini, nel Torinese, dove vive una famiglia di origine croata.
Secondo una etichetta si tratterebbe di uno Stradivarius del 1713, ma sono in corso accertamenti per stabilirne l’autenticità e la provenienza.
Nell’ambito della perquisizione tre persone, due donne e un uomo tra i 52 e i 59 anni, sono state denunciate a vario titolo per ricettazione e possesso di armi. Durante il controllo, i carabinieri hanno trovato anche due spray urticanti vietati, 1.700 euro in contanti e borse, portafogli, penne Parker, orologi Rolex, Cartier, Bulgari – il tutto per un valore di circa 35mila euro. Trovato anche un singolo orologio del valore di 50mila euro. Gli inquirenti sospettano siano provento di furto.
Epicura, aumento capitale da 1 mlnConclusa su Mamacrowd operazione poliambulatorio digitale

TORINO11 giugno 201917:00

Epicura, start up di I3P e primo poliambulatorio digitale in Italia, chiude con successo il secondo aumento di capitale, raccogliendo 1 milione di euro.
L’operazione, guidata da Club degli Investitori, LVenture Group, Club Acceleratori e Boost Heroes, si è conclusa su Mamacrowd, principale piattaforma italiana di equity crowdfunding e ha superato con largo anticipo l’obiettivo iniziale.
“Vogliamo semplificare la vita delle persone, offrendo loro la possibilità di prendersi cura della propria salute o dei propri cari nella comodità di casa”, spiega Gianluca Manitto, ceo di EpiCura. “A meno di due anni dalla fondazione abbiamo erogato 10 mila interventi e collaboriamo con 700 professionisti, attivi 7 giorni su 7, nelle principali città italiane. Abbiamo un tempo di attesa medio inferiore a 24 ore e puntiamo a ridurlo ulteriormente”. I due fondatori sono stati selezionati da Forbes Italia tra i 100 Under 30 italiani.

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE E DETTAGLIATE

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Ultrà Bosnia a Torino, petardi in centro
Piazza San Carlo presidiata da polizia in vista della partita

SATORINO11 giugno 201917:28

– Centinaia di tifosi della Bosnia, fra i quali molti indossano le maglie nere degli ultrá con la scritta Away Days, si sono radunati in piazza San Carlo, nel centro di Torino, in attesa della partita di stasera per le qualificazioni agli europei del 2020 contro l’Italia. Per la pioggia si sono spostati sotto i portici dove alcuni hanno esploso qualche petardo tra i tavolini dei bar. Molti hanno bottiglie di alcolici in mano, ma la situazione al momento pare tranquilla. La piazza é presidiata dalla polizia che, a distanza, controlla i tifosi bosniaci.
Un gruppo di ultrà ha appeso la bandiera con la scritta Kljuc, nome di una città bosniaca, sul monumento equestre in piazza San Carlo.
Montiglio,nuova campana per 21/o fusioneCreazione artistica in aiuola intitolata a Cottolengo

ASTI11 giugno 201918:37

– Una campana artistica per festeggiare il 21/o anniversario della fusione di Montiglio Monferrato con Colcavagno e Scandeluzza. Si chiama ‘Campana dei Tre Comuni’, ha un diametro di 53 centimetri, pesa 115 kg e suona nota Fa. E’ il dono del giornalista e imprenditore torinese Maurizio Scandurra al Comune di Montiglio.
La campana sarà posta su di una grande incastellatura di ferro artigianale finemente decorata all’interno dell’aiuola comunale fatta riallestire e per l’occasione intitolata alla memoria di San Giuseppe Benedetto Cottolengo, il Santo Sociale torinese della Divina Provvidenza. A inaugurare il sacro bronzo sarà il sindaco Dimitri Tasso con Alessandro Meluzzi.
La campana commemorativa, al momento la prima e più grande del Piemonte, sarà inoltre benedetta durante la celebrazione eucaristica delle ore 16.00 presieduta dal sacerdote cottolenghino torinese Don Adriano Gennari, famoso per le preghiere di intercessione in favore di malati, poveri e sofferenti.
Export Piemonte, crollano vendite autoNel primo trimestre -3,6% esportazioni, forte calo in Cina

TORINO11 giugno 201918:32

– Nei primi tre mesi del 2019 le esportazioni di auto dal Piemonte hanno subito un vero crollo.
La flessione è del 42%. Emerge dall’indagine di Unioncamere. Il valore delle esportazioni piemontesi di merci è stato pari a 11,5 miliardi di euro, in calo del 3,6% rispetto allo stesso periodo del 2018. “I dati sono preoccupanti. Il calo dell’export è in controtendenza al dato nazionale del +2%, a quello del Veneto (+1,4%) e dell’Emilia Romagna (+5%)”, sottolinea il presidente di Unioncamere Piemonte, Vincenzo Ilotte.
I più importanti mercati dell’area Ue28 per le merci piemontesi si confermano quello tedesco e quello francese, con quote rispettivamente pari a 14,3% e 14,2%. Le esportazioni verso i Paesi extra-Ue 28 hanno registrato una flessione del 9,5% a causa del calo delle vendite in Svizzera (-8,5%), Cina (-25,1%), Turchia (-49,8%) e Messico (-15,3%). Sono in calo tutti i settori, unica eccezione le industrie alimentari e delle bevande, che hanno incrementato le vendite oltre confine del 17,8%.
Crc per 1/a volta in esecutivo AcriPresidente Genta nominato in rappresentanza del Nord-Ovest

TORINO11 giugno 201919:56

– Per la prima volta la Fondazione Crc entra a far parte del Comitato esecutivo dell’Acri, associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio. Il presidente Giandomenico Genta è stato infatti nominato nell’organismo in rappresentanza delle Fondazioni del Nord Ovest.
“Questa nomina è un importante riconoscimento alla nostra Fondazione e al lavoro svolto in questi anni, con grande attenzione alle esigenze della nostra comunità e con azioni e progetti innovativi”, commenta Genta. “Tra questi, mi fa piacere ricordare in particolare il grande sforzo, realizzato grazie alla collaborazione anche dell’Acri e del Mef, che ci ha permesso di portare a termine la prima fusione tra Fondazioni di origine bancaria”.
FIACCOLATA PER TABACCAIO CHE SPARò A LADROFIACCOLATA PER TABACCAIO CHE SPARò A LADRO, HANNO PARTECIPATO PIù DI 1500 PERSONEAGGIORNAMENTO IN “CRONACA” DELLE 04:36 DI MERCOLEDì 12 GIUGNO 2019FIACCOLATA PER TABACCAIO CHE SPARò A LADROIVREA (TORINO)– Più di 1500 persone hanno sfilato per le vie del Canavese in segno di solidarietà nei confronti di Franco Iachi Bonvin, il tabaccaio che l’altra notte a Pavone ha sparato, uccidendolo, ad un ladro,che tentava il furto nella sua ricevitoria.

“Siamo tutti Franco”, si legge sullo striscione che ha aperto la manifestazione, organizzata dai commercianti della zona, che in questi giorni hanno espresso vicinanza al tabaccaio e alla sua famiglia.
Alla fiaccolata hanno partecipato anche il sindaco di centrodestra di Ivrea, Stefano Sertoli, e alcuni consiglieri regionali neo eletti della Lega. Da Chivasso è arrivato un pullman con una trentina di persone.

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Entraineuse in nero, multato night club
A Torino da guardia di finanza e carabinieri

TORINO12 giugno 201908:54

– Gli addetti alla sicurezza, i camerieri, le entraineuse: almeno metà del personale di uno storico locale torinese era impiegato in nero. La scoperta è stata fatta dalla guardia di finanza nel corso di un controllo svolto insieme ai carabinieri del Nucleo ispettorato del lavoro.
Il titolare, un quarantenne, è stato multato per diverse migliaia di euro – versate immediatamente – che andranno ad aggiungersi ad altri ventimila euro di sanzioni per varie violazioni amministrative.
I dipendenti in nero erano undici e tutti – comprese le giovani intrattenitrici – dopo il controllo sono state messe in regola dall’imprenditore. Il locale è aperto dagli anni Settanta.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Ultrà Bosnia a Torino, Daspo e denuncePrima della partita con Italia. Giovane arrestata per droga

TORINO12 giugno 201909:42

– Un arresto, quattro Daspo, quattro denunce. Questo il bilancio dei controlli svolti dalla polizia a Torino in occasione della partita di calcio della nazionale italiana con la Bosnia.
Uno svizzero di 25 anni e un bosniaco di 28 anni, entrambi tifosi della rappresentativa balcanica, sono stati trovati nei pressi dell’Allianz Stadium in possesso di fumogeni e bengala: al Daspo di tre anni si è aggiunta una denuncia. Una ventiseienne di nazionalità svizzera è stata arrestata per la detenzione di trenta grammi di eroina e due bosniaci sono stati denunciati per resistenza a pubblico ufficiale. Altri due divieti di accedere alle manifestazioni sportive erano stati spiccati ieri.
I tifosi della Bosnia arrivati a Torino per seguire la partita sono stati circa cinquemila.           

STAMPA
Annunci
No votes yet.
Please wait...

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.