Aggiornamenti, Notizie, Tecnologia, Ultim'ora

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 3 minuti

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 06:02 DI MARTEDì 11 GIUGNO 2019

ALLE 07:03 DI MERCOLEDì 12 GIUGNO 2019

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempi incerti per il Samsung Galaxy Fold
Il pieghevole era atteso ad aprile, rinvio per problemi schermo

11 giugno 2019 06:02

– C’è ancora incertezza sulla data di lancio del Galaxy Fold. Un portavoce di Samsung ha infatti dichiarato al sito americano Cnet che i tempi per la commercializzazione saranno resi noti solo “nelle prossime settimane”. Il dispositivo sarebbe dovuto arrivare nelle mani dei consumatori americani il 26 aprile, ma la sua distribuzione è stata fermata per i problemi allo schermo emersi durante le prove di alcuni giornalisti. Il mese scorso Samsung aveva assicurato che la compagnia stava “facendo progressi” nel rendere il Galaxy Fold – un telefono da 2mila dollari – “conforme agli standard elevati” dell’azienda. Il responsabile della divisione Mobile di Samsung, DJ Koh, aveva affermato che il lancio non sarebbe avvenuto “troppo tardi”.
Il Galaxy Fold avrebbe già dovuto inaugurare il comparto degli smartphone pieghevoli, da cui in futuro si attende una rivitalizzazione del mercato telefonico. Della partita dovrebbe essere anche Huawei, con il dispositivo Mate X svelato nel febbraio scorso a Barcellona. I recenti problemi con il governo Usa, che intende vietare alle aziende americane di vendere prodotti e servizi a Huawei, pone però alcuni interrogativi sulla data di lancio dello smartphone e sul software che avrà a bordo. A cominciare dal sistema operativo, che potrebbe essere Android di Google oppure “Ark”, sviluppato dalla stessa Huawei e atteso entro l’anno.

Huawei rinvia la leadership smartphoneSorpasso Samsung era previsto entro 2019. Shao, serve più tempo

11 giugno 201916:22

Le pressioni del governo Usa pesano sulle vendite di Huawei, che rinvia l’obiettivo di diventare il primo costruttore mondiale di smartphone. Il sorpasso di Samsung era atteso alla fine di quest’anno, ma circostanze “inattese” hanno cambiato le carte in tavola, e ora per agguantare la medaglia d’oro “servirà un po’ più di tempo”.    Lo ha detto il chief strategy officer di Huawei, Shao Yang, parlando al Ces in corso a Shanghai.    “Se non avessimo incontrato nulla di inaspettato, saremmo diventati il numero uno al mondo entro il quarto trimestre”, ha affermato Shao. “Ma ora dobbiamo aspettare ancora un po’ per raggiungere questo obiettivo”, ha dichiarato senza riferirsi direttamente al presidente Usa Donald Trump né alla guerra commerciale in corso tra gli Stati Uniti e la Cina.
Secondo gli analisti di Gartner, ne primo trimestre 2019 Samsung ha venduto 71,6 milioni di smartphone, Huawei 58,4 milioni e Apple 44,56 milioni.

Alibaba: intesa con Audi,Renault e HondaSiglato accordo per portare a bordo l’assistente vocale asiatico

11 giugno 201912:19

– Il colosso asiatico delle vendite online Alibaba darà voce alle auto di Audi, Renault e Honda vendute in Cina. La “Amazon cinese” ha infatti annunciato un accordo con le tre case automobilistiche per portare i suoi smart speaker e l’assistente vocale a bordo dei veicoli.
La soluzione che sarà installata sulle vetture si chiama Tmall Genie Auto e si basa sull’intelligenza artificiale, spiega Alibaba in una nota. Sui modelli di auto che ne saranno dotati, gli utenti potranno usare i comandi vocali cercare ristoranti nelle vicinanze e comprare biglietti del cinema, ad esempio, o anche fare acquisti online e controllare lo stato di una spedizione, e ancora far leggere un libro ai bambini.
In un “prossimo futuro”, inoltre, il sistema consentirà anche di controllare i dispositivi connessi della casa, dalle luci all’aria condizionata.
L’accordo è stato presentato a Shanghai, in Giappone, nel corso dell’edizione asiatica del Consumer Electronics Show (Ces), la fiera dell’elettronica di consumo.

Facebook, in autunno i nuovi PortalBosworth, in arrivo nuovi fattori di forma

11 giugno 201919:25

autunno Facebook allargherà la famiglia dei Portal, i dispositivi con schermo pensati per fare videochiamate. Lo ha preannunciato Andrew Bosworth, vicepresidente di Facebook responsabile per la realtà virtuale e aumentata, nel corso della Code Conference a Phoenix, in Arizona. “C’è molto altro che sveleremo in autunno, nuovi fattori di forma che presenteremo”, ha detto Bosworth. “Lo facciamo perché riteniamo che ci sia un’intera nuova generazione di hardware in uscita”, destinato alle case, e “vogliamo assicurarci che la connessione tra due persone sia in primo piano su questo hardware”.    Bosworth non ha svelato dettagli sui nuovi prodotti. Secondo alcune indiscrezioni, tuttavia, in arrivo potrebbe esserci un prodotto chiamato “Ripley”, e pensato come una videocamera collegabile al televisore, in modo da consentire di usare l’ampio schermo del salotto per le videochiamate.
Facebook ha lanciato Portal e Portal Plus sul mercato statunitense nel novembre scorso. Si tratta di due schermi da 10 e 15 pollici, dotati di microfono e videocamera, e pensati per fare videochiamate attraverso Messenger. I dispositivi possono essere usati anche per ascoltare musica, ad esempio attraverso Spotify, e per guardare video.           [print-me title=”STAMPA”]

Annunci
No votes yet.
Please wait...

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.