Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 3 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 06:40 ALLE 10:14 DI GIOVEDì 13 GIUGNO 2019

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Droga via WhatsApp, otto arresti
Gestivano il traffico nel cuore della movida a Torino

TORINO13 giugno 2019 06:40

– Gestivano il traffico di droga in piazza Santa Giulia, nel cuore della movida torinese, prendendo appuntamento con i clienti via whatsApp e Facebook. I carabinieri del comando provinciale di Torino hanno smantellato un gruppo criminale, composto da tre italiani, un tunisino e quattro albanesi. Due di loro sono finiti in carcere, gli altri agli arresti domiciliari. Le accuse sono detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.
Durante le perquisizioni, i militari hanno sequestrato un revolver privo di matricola. Dalle indagini, coordinate dal pm Chiara Maina, è emerso che le richieste erano talmente numerose che i pusher temevano di non poterle soddisfare tutte.
Ros sgomina banda di narcotrafficantiSequestrati centinaia kg droga,arrestati 2 latitanti in Colombia

REGGIO CALABRIA13 giugno 201909:31

– I carabinieri del Ros, coordinati dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria e con la collaborazione della polizia colombiana, olandese e la gendarmeria francese, hanno disarticolato un’associazione criminale dedita al narcotraffico e riconducibile alla ‘ndrangheta reggina.
La droga veniva importata dalla Colombia e dall’Ecuador, attraverso gli scali portuali di Anversa, Rotterdam e Gioia Tauro, oltre che tramite trasporti su gomma, per poi essere destinata alla vendita nel nord Europa, in Canada e in Italia, in particolare in Lombardia e Veneto.
Nel corso dell’attività investigativa sono stati sequestrati centinaia di chilogrammi di stupefacenti e arrestati due latitanti italiani che avevano trovato rifugio in Colombia.
A 13 anni nuda nella chat di classeIl caso, in una scuola media del pavese, segnalato alla polizia

PAVIA13 giugno 201909:35

– A 13 anni nuda, e in atteggiamenti intimi con alcuni compagni, sulla chat di whatsapp della sua classe. Il caso, riferito oggi dal quotidiano “La Provincia pavese”, è avvenuto in una scuola media della provincia di Pavia. Una vicenda che è stata segnalata alla Questura di Pavia: sono in corso gli accertamenti della polizia. La psicologa che lavora all’interno della scuola è venuta a sapere che i filmati e le foto della ragazzina erano finiti nella chat di classe. Immediatamente sono stati informati gli insegnanti e la dirigente scolastica. Sono stati convocati i genitori dei ragazzi coinvolti, per informarli su quanto era accaduto, ed è stata avvisata la Questura. Si sta cercando di capire se queste immagini siano state fatte circolare anche su altri social network, oltre a individuare chi li ha prodotti e diffusi.
Donna morta durante rapina: 2 arrestiIn manette due napoletani

VICENZA13 giugno 201909:46

-Due persone sono state arrestate nell’ambito delle indagini sull’omicidio di Mihaela Stoicescu, la donna che morì durante una rapina il 13 marzo scorso a Noventa Vicentina. I Carabinieri di Vicenza (Nucleo Investigativo e Compagnia) hanno, infatti, notificato a Napoli un provvedimento restrittivo a due uomini ritenuti responsabili della morte della donna. All’operazione hanno contribuito Carabinieri di Napoli.
Blitz antidroga Cc,arresti ed espulsioniAzione contro il traffico per la movida a Jesolo

VENEZIA13 giugno 201909:49

– Arresti ed espulsioni sono in corso dalle prime ore di oggi in una vasta operazione dei Carabinieri della Compagnia di San Donà di Piave con l’ausilio dei Carabinieri del 4/o Battaglione “Veneto”, di un elicottero e del Nucleo Cinofili di Torreglia (Padova). Le misure cautelari, a carico di tunisini, sono state emesse dalla magistratura veneziana che ha stroncato un consistente traffico di droga nel litorale di Jesolo (Venezia), specie nelle aree della movida. Le indagini sono iniziate nel luglio 2017 con l’arresto di due indagati trovati con ovuli di cocaina ed ingenti quantità di denaro contante. L’Arma ha accertato oltre 6.000 cessioni di droga per svariati chili di cocaina. In concomitanza con gli arresti si sta procedendo all’espulsione di tunisini tutti indagati, ma risultati non destinatari di alcuna misura cautelare. NOTA: questa è l’evoluzione della notizia già postata alle 06:40. Anche la news riferita alla droga via WhatsApp è già nella cronaca del Piemonte delle 09:26 ed è più approfondita, quella delle 06:40 era appena stata battuta, dunque più breve.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Falsi braccianti agricoli, 197 denunce
Danno all’Inps di 830mila euro scoperto dalla Guardia di finanza

CASTROVILLARI (COSENZA)13 giugno 201910:06

– Una truffa ai danni dell’Inps per circa 830 mila euro, è stata scoperta dai finanzieri della Compagnia di Castrovillari, coordinati dalla Procura guidata da Eugenio Facciolla, che hanno denunciato 195 falsi braccianti agricoli e i due titolari di un’azienda.
L’impresa presentava all’Ente previdenziale denunce aziendali e trimestrali dove indicava la fittizia conduzione di terreni agricoli, nonché l’attestazione di impiego di operai, mai avvenuto, per consentire l’indebita riscossione di indennità di disoccupazione, malattia e maternità. Nel corso delle indagini, coordinate dal pm Antonino Iannotta e svolte con la collaborazione degli uffici Inps di Cosenza e Castrovillari, i finanzieri hanno accertato che il proprietario dei terreni non aveva concesso in fitto ai titolari dell’azienda agricola i fondi per le coltivazioni. Sono emerse 25 mila giornate lavorative mai effettuate. I titolari dell’impresa e i falsi braccianti sono stati denunciati per falso e truffa ai danni dello Stato.           [print-me title=”STAMPA”]

No votes yet.
Please wait...
Annunci

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.