Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 07:02 ALLE 10:55 DI GIOVEDì 13 GIUGNO 2019

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Ferito ex star baseball Ortiz, 6 arresti
Ancora oscuro il movente degli spari fuori locale Santo Domingo

SANTO DOMINGO13 giugno 2019 07:02

– Sei persone sono state arrestate a Santo Domingo per il ferimento di David Ortiz, una ex star del baseball della squadra dei Red Sox, colpito da una pallottola alla schiena davanti ad una discoteca domenicana. Lo hanno fatto sapere le autorità del Paese, precisando che tra gli arrestati c’è la persona che ha sparato, ma che resta incerto il movente dell’ aggressione. Il capo della polizia Ney Aldrin Bautista Almonte ha parlato di un tentato omicidio su commissione, aggiungendo che a chi ha sparato era stato offerto il corrispettivo di 7.800 dollari. “Ortiz rappresenta per noi un simbolo – ha detto Bautista – e andremo in fondo a questo crimine”. Ortiz è una delle figure più amate del baseball di tutti i tempi nella Repubblica domenicana e a Boston, dove è noto come ‘Big Papi’. Ha portato i Red Sox a vincere tre Mondiali, è stato per 10 volte un All-star e ha realizzato 451 home run. In suo onore, dopo il suo ritiro, la squadra ha eliminato la maglia numero 34, e Boston gli ha dedicato un ponte.
Gaza: razzo su IsraelePoi colpita postazione di Hamas

13 giugno 201909:52

– TEL AVIV

– Un razzo lanciato la notte scorsa da Gaza verso le zone israeliane attorno alla Striscia è stato intercettato dall’Iron Dome il sistema di difesa antimissili. Lo ha detto il portavoce militare israeliano.
Subito dopo, in risposta, l’aviazione israeliana ha colpito una postazione sotterranea di Hamas nel sud della Striscia.
“L’esercito – ha aggiunto il portavoce – ritiene l’organizzazione terroristica di Hamas responsabile di ogni avvenimento che trae origine dalla Striscia”.Il lancio del razzo da Gaza è il primo dopo l’intesa indiretta tra le parti, raggiunta nei mesi scorsi grazie alla mediazione dell’Onu e dell’Egitto. Ieri, dopo l’arrivo di nuovi palloni incendiari da Gaza nelle aeree ebraiche attorno alla Striscia, la marina militare israeliana ha chiuso la zona di pesca a largo delle coste dell’enclave palestinese.
Russia: 549 fermi al corteo per GolunovCinque hanno passato la notte in una stazione di polizia

MOSCA13 giugno 201909:57

– Sono almeno 549 le persone fermate ieri a Mosca durante il corteo a sostegno del giornalista Ivan Golunov: lo sostiene la ong Ovd-Info, specializzata nel monitoraggio della repressione delle manifestazioni da parte delle autorità russe. L’organizzazione pubblica sul sito internet anche un elenco con i nomi di alcune delle persone che si ritiene siano state fermate e il commissariato in cui sono state portate. Ovd-Info sottolinea che almeno cinque hanno dovuto passare la notte in una stazione di polizia.
India attende il ciclone VayuEvacuate 300mila persone
VERAVAL (INDIA)13 giugno 201909:59

– Circa 300mila persone sono state evacuate lungo la costa occidentale dell’India mentre è atteso il ciclone ‘Vayu’ – dal termine Hindi che vuol dire vento – che toccherà nelle prossime ore lo stato di Gujarat.
A Veraval, località nota per la pesca e dove la perturbazione dovrebbe abbattersi in particolare, già nelle scorse ore si sono registrati forti venti e pioggia battente.
Marina Usa assiste petroliere Golfo OmanEvacuati gli equipaggi. Media locali, esplosioni e incendi

13 giugno 201910:15

– La Quinta Flotta della Marina Usa ha fatto sapere di aver prestato assistenza a due petroliere nel Golfo dell’Oman, rispondendo a due separate richieste. Lo riferisce la Bbc. Media locali parlano di esplosioni e incendi su entrambe le imbarcazioni. Gli equipaggi sono stati evacuati.

Putin, relazioni Russia-Usa peggiorateDichiarazione del presidente russo prima del G20 di Osaka

MOSCA13 giugno 201910:18

– Le relazioni tra Russia e Usa “si stanno deteriorando e stanno peggiorando”: lo ha detto il leader del Cremlino, Vladimir Putin, in un’intervista alla tv Mir ripresa dall’agenzia Interfax. Putin ha rimarcato che l’amministrazione Trump ha imposto numerose sanzioni a Mosca. Le dichiarazioni di Putin arrivano poco prima del summit del G20 in programma a Osaka il 28 e il 29 giugno e durante il quale il leader russo potrebbe incontrare il presidente americano Donald Trump.

Hong Kong, resta sospeso esame legge su estradizioni in CinaL’assemblea legislativa non ha ancora “definito il programma del dibattito”

PECHINO13 giugno 201909:06

L’assemblea legislativa di Hong Kong ha deciso di sospendere i lavori dopo le violente proteste di ieri che hanno scatenato scontri tra manifestanti e polizia nel cuore dell’ex colonia, intorno alla sede del parlamento. E’ quanto riportano i media locali a conclusione di una mattinata caratterizzata da segnali contrastanti sul tema. La contestata legge sulle estradizioni in Cina, accusata di rafforzare il controllo di Pechino su Hong Kong resta in fase di stallo e il suo esame, nella seconda lettura, è ancora da definire.

Nuova grana Facebook, Zuckerberg sapeva dei problemi sulla privacy Wsj cita email. In salita l’accordo con le autorità Usa

NEW YORK13 giugno 201909:43

Mark Zuckerberg sapeva dei problemi alla privacy di Facebook, delle pratiche dubbie adottate. Le rivelazioni del Wall Street Journal sono una doccia fredda per il social media, intento a cercare di stringere rapidamente un patteggiamento con la Federal Trade Commission, che da oltre un anno indaga su Facebook. A far trapelare la possibilità che Zuckerberg fosse al corrente delle problematiche pratiche sulla privacy della società sono alcune email rinvenute da Facebook mentre raccoglieva la documentazione per rispondere alla Ftc.

Email che da subito hanno fatto tremare Facebook per il possibile impatto sulla sua reputazione e l’hanno spinta a cercare di accorciare i tempi per un accordo con le autorità americane che indagano sullo scandalo dei dati di Cambridge Analytica. L’inchiesta della Ftc verte infatti sul rispetto o meno da parte di Facebook del decreto consensuale del 2012, con il quale il social network si era impegnato a migliorare la sue politiche sulla privacy. In questo quadro si inseriscono le email rinvenute che sembrerebbero suggerire – riporta il Wall Street Journal – come Zuckerberg e i manager di Facebook non ritenessero prioritario il rispetto del decreto. Le email potrebbero complicare le trattative per il patteggiamento e mettere in difficoltà la difesa di Zuckerberg, che sta opponendo resistenza all’ipotesi che possa essere ritenuto responsabile per i suoi 35.000 dipendenti.

“Abbiamo pienamente cooperato con le indagini della Ftc e fornito decine di migliaia di documenti, email e file.  Continuiamo a lavorare con loro e ci auguriamo di arrivare a un’appropriata soluzione” afferma un portavoce del social media commentando i rumors del Wall Street Journal. “Facebook e i suoi manager, incluso Mark, si battono per rispettare sempre tutte le leggi e in nessun momento Mark o un altro dipendente di Facebook ha violato deliberatamente gli obblighi della società nell’ambito del decreto consensuale.

L’indiscrezione del Wall Street Journal mette sotto pressione i titoli a Wall Street, dove il social media arriva a perdere oltre il 2%. E segue il video falso su Zuckerbegr che parla di fake news.”Immaginate per un secondo: un uomo con il controllo totale di dati rubati di miliardi di persone, tutti i loro segreti e le loro vite” dice Zuckerberg nel video manipolato. “Devo tutto a Spectre. Spectre mi ha insegnato che chiunque controlla i dati controlla il futuro” dice ancora riferendosi all’organizzazione guidata dal ‘cattivo’ Ernst Stavro Blofel nei film di James Bond. Il video emerge chiaramente come un falso ma alimenta il dibattito sull’informazione e su Facebook, per il quale rappresenta un test. Solo due settimane fa il social ha rifiutato di rimuovere un video manipolato della speaker della Camera Nancy Pelosi ‘ubriaca’.         

STAMPA
Annunci
No votes yet.
Please wait...

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.