Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 8 minuti
image_pdfSCARICA PDFimage_printApri nel browser

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE E DETTAGLIATE

DALLE 22:32 DI DOMENICA 16 GIUGNO 2019

ALLE 04:06 DI MARTEDì 18 GIUGNO 2019

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Golf, US Open, è Woodland il nuovo re
Finisce il regno di Koepka, battuto dal texano. Molinari 16mo 16 Giugno 2019 22:32

– Gary Woodland è il nuovo re dell’US Open di golf. Finisce, dopo i successi 2017 e 2018, il regno di Brooks Koepka. Il leader mondiale a Pebble Beach sfiora uno storico tris e conquista la medaglia d’argento. Sedicesimo posto per Francesco Molinari, 21mo per Tiger Woods. Primo successo Major per il 35enne di Topeka, che ha scelto il golf dopo aver sognato d’imporsi a grandi livelli nel basket.
Finale show in California per il texano che, con 271 (-13), ha superato di tre colpi la concorrenza di Koepka, secondo con 274 (-10). Sul percorso del Pebble Beach Golf Links (par 71), terzo posto (277, -7) ex aequo per Jon Rahm, Chez Reavie, Xander Schauffele e Justin Rose, crollato nel finale. Ancora un piazzamento nella Top 10 per Rory McIlroy, nono (279, -5).
Mentre Molinari ha conquistato la 16ma posizione (281, -3) piazzandosi davanti a Woods, 21mo (282, -2).
Golf, Koepka in vetta al rankingRose torna al terzo posto, balzo Woodland: ora è 12/o
17 giugno 201910:32

– L’allungo in vetta di Brooks Koepka, il nuovo sorpasso al terzo posto di Justin Rose nei confronti di Rory McIlroy. E, ancora: le conferme di Tiger Woods e Francesco Molinari, oltre alla scalata di Gary Woodland che avvicina la Top 10. Queste le principali novità nella classifica mondiale di golf.
Dove Koepka, con il secondo posto all’US Open (sfiorato il tris di successi dopo imprese 2017 e 2018), con 12,0782 punti ha allungato il gap nei confronti di Dustin Johnson, secondo con 10,4629. Torna al terzo posto Rose (8,7000) che supera nuovamente McIlroy, ora quarto (8,6326). Mentre Woods (7,4743) e Molinari (6,8966) si confermano rispettivamente in quinta e sesta posizione. Con Xander Schauffele (6,4084) che scavalca Bryson DeChambeau (6,4025) e si prende la nona piazza. Con il primo trionfo Major in carriera Woodland, nuovo re dell’US Open, passa dalla 25ma alla 12ma posizione (5,5997) portandosi alle spalle di Jon Rahm (undicesimo con 5,7430).
Golf, Henderson vince Meijer ClassicNono successo LPGA. Ko al fotofinish la giapponese Hataoka

17 giugno 201910:38

– Brooke Mackenzie Henderson vince il Meijer LPGA Classic for Simply Give e diventa la sportiva più vincente nella storia del golf canadese, anche a livello maschile. “E’ davvero fantastico – la gioia della Henderson – realizzare un primato così significativo. Questo successo rappresenta la svolta in vista del futuro”. Nono trionfo LPGA Tour per la ventunenne di Smiths Falls (Ontario) che, nel Michigan, ha conquistato l’antipasto del terzo Major 2019 (dal 20 al 23 maggio è in programma nel Minnesota il KPMG Women’s PGA Championship). Superando al fotofinish, con 267 (-21) colpi, la concorrenza della giapponese Nasa Hataoka, dell’australiana Su Oh e delle americane Lexi Thompson e Brittany Altomare, tutte seconde con 268 (-20).
Giochi 2026, Malagò: ‘Siamo ottimisti’N.1 Coni: ‘Partiamo per Losanna positivi per candidatura’

17 giugno 201918:44

“Partiamo per Losanna carichi di speranze, positività e ottimismo per questa grande sfida e partita olimpica”. Così il presidente del Coni, Giovanni Malagò, nel suo intervento alla presentazione del XXIII Premio Internazionale Fair-Play-Menarini, in vista della partenza per Losanna dove il 24 giugno prossimo il Cio decreterà la candidatura vincitrice, tra Milano-Cortina e Stoccolma-Are, per organizzare i Giochi olimpici invernali del 2026.
Us Open, complimenti di Trump a WoodlandPresidente Usa: “Prestazione fantastica e grande cuore”

17 giugno 201912:33

– “Congratulazioni a Gary Woodland per il successo nell’US Open. Prestazione fantastica, grande cuore.
Ci saranno altri successi nel futuro di questo giocatore”. Su twitter Donald Trump, presidente degli Stati Uniti d’America, ha celebrato così la prima impresa Major in carriera per il trentacinquenne texano capace, in California, di superare la concorrenza di Brooks Koepka, leader mondiale e già vincitore dell’edizioni 2017 e 2018 dell’US Open.
Stop 4 anni per argento maratona a RioEunice Kirwa positiva all’Epo, ma non perderà la medaglia
MONACO17 giugno 201918:02

Eunice Kirwa, medaglia d’argento alla maratona femminile di Rio, è stata squalificata quattro anni per doping (Epo). La Athletics Integrity Unit della Iaaf in una nota afferma che il bando si concluderà il 7 maggio 2023, quando avrà 38 anni. Kirwa, nata in Kenya, ma presente ai Giochi di Rio de Janeiro 2016 con la nazionalità del Bahrain, non perderà però la medaglia vinta in Brasile perché il controllo si è svolto in una competizione successiva alle Olimpiadi. A Rio era giunta alle spalle della keniana Jemima Sumgong, a sua volta in seguito fermata per otto anni per doping e per aver mentito agli investigatori.
Brindisi-Corfù: vince campione Morgan IVLo decreta classifica compensata. Ad Maiora conquista multiscafi

BRINDISI17 giugno 201916:01

– Il neo campione del mondo Morgan IV ha vinto la 34/a regata internazionale Brindisi-Corfù. Lo decretano i risultati compensati fra l’arrivo – che ha premiato invece il trimarano Ad Maiora – e le caratteristiche delle imbarcazioni, una volta al traguardo tutti i partecipanti. Così la classifica ‘overall’ è stata dominata da Morgan IV di Nicola De Gemmis, Circolo Canottieri Barion di Bari, che nei giorni scorsi a Sebenico era salito in vetta al campionato mondiale di categoria: si aggiudica il Trofeo Magna Grecia, intitolato al compianto Mirko Gallone e il Trofeo Kalantzis (gruppo B).
Ad Maiora di Bruno Cardile, dell’Associazione sportiva Olandese Reale di Marina di Pisa, conquista invece la sezione multiscafi. Vince la classifica ‘maxi’ (gruppo A) il Verve-Camer di Giuseppe Greco, Circolo velico Le Sirene di Gallipoli (Lecce). Nel gruppo C, in testa c’è Skip Intro di Marco Romano, Diporto Nautico Sistiana di Trieste. Nel gruppo D vince Frequent Flyer di Anteo Moroni, Lega Navale Italiana di Pesaro.
Vela: 52 Super Series,Azzurra ci riprovaDa domani la 2/a prova del circuito. Otto le regate a ‘bastone’

17 giugno 201916:17

– Scatterà domani, nella baia di Cadice (Spagna), a Puerto Sherry, la seconda prova della 52 Super Series, valida anche per la Royal Cup di vela. La serie di regate a bastone si concluderà sabato 22 giugno. Saranno in otto, inclusa Azzurra, i Tp52 al via, con segnale di avviso alle 13 locali. Azzurra è chiamata a dimostrare le reali potenzialità dopo la prima tappa della 52 Super Series, che l’ha vista concludere ai piedi del podio, occupato da Platoon, Provezza e Quantum. Il livello della flotta è sempre più compatto, l’esperienza specifica nella 52 Super Series di tutti gli equipaggi professionistici offre a ogni team la possibilità di vincere prove e scalare la classifica. La 52 Super Series viene infatti vinta dal team che ottiene il miglior punteggio totale dato dalla somma di ogni singola prova nel corso della stagione, senza alcuna possibilità di scarto, rendendo dunque gli inevitabili passi falsi molto costosi in termini di classifica di campionato.
Giochi 26: via alla campagna sui socialFontana: “A Losanna con noi Giorgetti, forse Salvini e Conte”

17 giugno 201917:29

– A meno di una settimana dalla votazione a Losanna con la quale il Cio deciderà l’assegnazione delle Olimpiadi invernali 2026, parte la campagna social di Milano-Cortina. Due gli hashtag #MilanoCortina2026 e #wedreamtogether che il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, oggi in conferenza stampa ha chiesto a tutti di condividere. “Con il governatore del Veneto, Luca Zaia; il sindaco di Milano, Beppe Sala; e di Cortina, Gianpietro Ghedina, facciamo partire la campagna social per cercare di avere un ulteriore appoggio – ha detto il governatore – e invito tutti quanti a partecipare”. “Ognuno ha fatto la propria parte con grande determinazione”, ha detto, aggiungendo che in Svizzera sarà presente anche il sottosegretario allo Sport, Giancarlo Giorgetti, “probabilmente Matteo Salvini e forse il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Per A. Espargarò microfrattura al femorePilota Aprilia: “Sono sollevato, è andata meglio del previsto”

17 giugno 201917:52

Aleix Espargarò, coinvolto ieri in un incidente durante la gara in Catalogna, ha riportato una microfrattura al femore e una lesione alla tibia sinistra. Al momento sono esclusi danni importanti ai legamenti – informa l’Aprilia – e questo permetterà allo spagnolo di iniziare il recupero quanto prima. La situazione del ginocchio verrà valutata nei prossimi giorni, in vista della gara di Assen.
“Sono sollevato dopo che gli esami hanno evidenziato una situazione migliore di quanto inizialmente previsto – ha commentato il pilota – Il mio obiettivo è iniziare il recupero quanto prima e velocizzare il ritorno in sella, compatibilmente con il responso dei medici. Mi hanno già detto che tra un paio di giorni potrò tornare ad andare in bici”.
Europei scherma: Foconi oro nel fiorettoArgento a Garozzo in avvio rassegna continentale a Duesseldorf

17 giugno 201922:00

Si aprono con una doppietta azzurra gli Europei Assoluti di scherma a Duesseldorf. Le soddisfazioni arrivano dal fioretto, con Alessio Foconi che conquista il primo titolo europeo. Accantoa lui, sul podio, l’olimpionico di Rio 2016 Daniele Garozzo, che bissa l’argento continentale 2018. La sfida tra Foconi e Garozzo si è conclusa sul 15-4. “E’ un anno fantastico – il commento del neocampione europeo -. La sfida di oggi è stata lunga, perché abbiamo affrontato la fase a gironi: sono soddisfatto, perché sono riuscito a esprimere la mia scherma. Quando sali in pedana pensi solo a mettere una stoccata dopo l’altra e non pensi se sei campione del mondo”. Si è fermata, invece, ai 32/i l’avanzata di Andrea Cassarà. Il bresciano è stato eliminato (15-6) dallo spagnolo Llavador.
Nella seconda gara di giornata, quella di sciabola femminile, vinta dall’ucraina Olga Kharlan, si è conclusa ai piedi del podio la corsa di Irene Vecchi. La livornese è stata eliminata nei quarti dall’ungherese Anna Marton per 15-12.

Velasco torna in azzurro, dt giovaniliEx ct dell’Italia trova accordo con Fipav, contratto di 30 mesi

17 giugno 201918:39

L’ex ct dell’Italia Julio Velasco torna in seno alla Federazione di pallavolo, raggiungendo un accordo per la nomina a direttore tecnico dell’attività giovanile del settore maschile. Il dirigente argentino, voluto fortemente dal presidente federale che in questa scelta è stato sostenuto dal Consiglio Federale, ha firmato un contratto di due anni e mezzo.
Velasco – ricorda la Fipav – ha collezionato 323 presenze da allenatore della nazionale e 35 sulla panchina di quella femminile, “contribuendo a scrivere le pagine più gloriose della pallavolo italiana rendendola al contempo un modello sportivo universalmente riconosciuto. Sarà al lavoro già dalle prossime ore ma verrà presentato ufficialmente alla stampa a luglio quando verranno resi noti i suoi programmi di lavoro”. ALla guida dell’Italia, Velasco ha conquistato un argento olimpico, due titoli mondiali e tre europei e numerosi altri trofei.
Moto: test Barcellona, Vinales veloceLorenzo cade ancora. Tutti i team in pista in vista di Assen

17 giugno 201918:54

– Maverick Vinales, con la Yamaha, ha fatto segnare il miglior tempo nei test della MotoGp oggi al Montmelò. I numeri contano poco, perché tutti i team erano impegnati a provare nuove soluzioni tecniche, ma lo spagnolo della Yamaha è comunque stato l’unico a scendere sotto il muro dell’1’39” nei giri finali, dopo quasi 8 ore di lavoro intenso.
Secondo tempo per Franco Morbidelli (Yamaha) e terzo per Marc Marquez (Honda), mentre le Ducati ufficiali di Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso sono rimasti ai limiti della Top 10, col loro miglior crono un secondo più alto di quello di Vinales. Poco più indietro si è classificato Valentino Rossi. Senza ripetere i danni causati ieri in gara, quando aveva estromesso in un colpo solo Dovizioso, Valentino Rossi e Vinales, Jorge Lorenzo si è prodotto anche oggi un una caduta sul circuito catalano, causando seri danni alla Honda. Il team giapponese ha lavorato in forze, con 11 moto, per testare varie soluzioni. Sono caduti, senza conseguenze, anche lo stesso Marquez, e Bagnaia.
Giro di Svizzera: tappa e maglia a SaganLo slovacco ha preceduto Viviani sul traguardo della 3/a tappa

17 giugno 201918:55

– Peter Sagan sfonda al Giro di Svizzera di ciclismo, conquistando in un colpo solo tappa (la 3/a) e maglia di leader della classifica generale. Lo slovacco, tre volte campione del mondo in linea su strada, con il tempo di 3h39’25”, si è aggiudicato il successo nella Flamart-Murten, lunga 162,3 chilometri, precedendo sul traguardo il campione italiano su strada e olimpionico su pista Elia Viviani. Terzo il tedesco John Degenkolb. Nella graduatoria generale adesso Sagan guida in 7h51’31”, con 10″ di vantaggio sul danese Kasper Asgreen e 11″ sull’australiano Rohan Dennis. Primo degli italiani è Matteo Trentin, settimo, a 27″.
Vela: Mondiale Star, team italiani okNelle acque dello Yacht club Costa Smeralda è scattata la sfida

17 giugno 201920:04

– Due team italiani sono partiti in testa al Mondiale Star di vela, tornato nelle acque dello Yacht club Costa Smeralda, a Porto Cervo (Olbia-Tempio Pausania). I 63 team in gara provenienti da 20 nazioni si sono ritrovati stamattina sul campo di regata, ma hanno dovuto aspettare un’ora prima di darsi battaglia, visto che il vento non riusciva a stabilizzarsi. Le prime due posizioni della classifica provvisoria sono andate a Enrico Chieffi, campione del mondo Star nel 1996, insieme al prodiere Manlio Corsi, che hanno guidato la flotta sin dall’inizio. Al secondo posto, un altro team italiano: Diego Negri – medaglia d’argento all’Europeo Star nel 2016 – con Sergio Lambertenghi. Sul terzo gradino del podio provvisorio gli spagnoli Roberto Bermudez De Castro e Miguel Fernandez Castro.
F1: penalità Vettel, istanza FerrariSanzione a tedesco consegnò vittoria del Gp Mercedes di Hamilton

17 giugno 201923:07

– Un nuovo passo della Ferrari sul caso della penalità che è costata a Sebastian Vettel la vittoria al Gp del Canada. La scuderia di Maranello ha deciso di presentare l’istanza di revisione alla Federazione automobilistica internazionale sulla base di nuove prove raccolte. Il Codice sportivo offre, infatti, la possibilità di rivedere le decisioni prese portando nuovi elementi che non erano disponibili al momento in cui era stato preso il provvedimento. Nella parte finale dell’ultimo Gran premio del Canada a Montreal Vettel era stato penalizzato di 5″ per aver compiuto una manovra pericolosa secondo la Race Direction nel corso del 48/o giro in curva-4 a danno del britannico della Mercedes Lewis Hamilton, resta dunque al centro dell’attenzione.

No votes yet.
Please wait...
Annunci

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.