Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

CONFERENZA PRESENTAZIONE DE LIGT IL VIDEO INTEGRALE

Tempo di lettura: 1 minuto

CONFERENZA PRESENTAZIONE DE LIGT

LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DI MATTHIJS DE LIGT DALLA SALA STAMPA DELLA JUVENTUS

INIZIATA ALLE 10:05 DI VENERDì 19 LUGLIO 2019

CONFERENZA PRESENTAZIONE DE LIGT

Matthijs de Ligt si presenta ai tifosi Bianconeri: il racconto delle sue motivazioni nel venire alla Juventus, l’incoraggiamento di Cr7, la sua visione di gioco del calcio ed in particolare di quello Italiano confrontato con quello di altre nazioni, secondo il suo pensiero. Anche un aneddoto circa la maglia della Juventus indossata quando aveva circa 7 anni, periodo in cui Matthijs ha affermato di avere come idolo Fabio Cannavaro, vincitore del Mondiale 2006 e del Pallone d’oro. Insomma, già aveva le idee chiare come futuro difensore. Ancora i suoi obbiettivi alla Juve, che iniziano con l’adattamento e la conoscenza per arrivare all’unica cosa che conta: vincere fino alla fine. La scelta del numero 4. Benvenutoo Matthijs de Ligt! GUARDA La conferenza stampa di presentazione di Matthijs De Ligt venerdì 19 Luglio 2019

Annunci
Aggiornamenti, Notizie, Tecnologia, Ultim'ora

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 6 minuti

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: LEGGI!

DALLE 09:50 DI GIOVEDì 18 LUGLIO 2019

ALLE 06:18 DI VENERDì 19 LUGLIO 2019

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Google Earth, animazioni e storie per anniversario Apollo 11
Su sito retroscena missione e storie degli astronauti

18 luglio 2019 09:50

Anche Google Earth, il software che genera immagini virtuali della Terra, celebra i 50 anni dell’allunaggio e della storica missione Apollo 11. Sul sito è possibile scoprire i retroscena della missione

grazie ad una presentazione animata: collega gli avvenimenti ai luoghi in cui sono accaduti e ripercorre le tappe che hanno portato l’uomo sulla Luna, dal discorso di John F. Kennedy al conto alla rovescia finale.
E’ possibile inoltre scoprire come la Nasa sta aggiornando i siti di lancio esistenti in vista delle prossime missioni ed esplorare la Luna in modo nuovo, grazie ad uno strumento di animazione per immagini satellitari e 3D integrato in Google Earth Studio. Permetterà anche di creare animazioni della Luna e di Marte.

Infine, c’è la possibilità di approfondire la storia di dieci iconici esploratori dello spazio: dal cosmonauta russo Yuri Gagarin a Neil Armstrong passando anche per Sally Ride, prima astronauta Lgbtq.

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Sex toys ammessi al Ces di Las Vegas
E giro di vite su abbigliamento delle hostess

18 luglio 201917:31

Il Ces di Las Vegas, la più grande fiera dell’elettronica al mondo, ammetterà i sex toys dalla prossima edizione a gennaio 2020, mentre ci sarà un giro di vite sull’abbigliamento delle hostess presenti negli stand, che non dovrà essere troppo sexy. Lo ha annunciato, riporta il sito The Verge, la Consumer Tecnology Association (Cta), che organizza lo show.

La novità viene dopo che nella scorsa edizione ad un sex toy era stato revocato un premio per l’innovazione assegnato dalla stessa Cta, ed era stata ritirato all’azienda produttrice anche il permesso di esporlo. Per poter essere ammessi alla sezione ‘salute e wellness’ i dispositivi dovranno essere “innovativi e contenere tecnologie nuove o emergenti – ha affermato Karen Chupka, uno degli organizzatori -. Non vogliamo vedere solo file e file di vibratori comuni”.

La Cta ha anche aggiornato la politica sul dress code dello staff del Ces, per evitare che le compagnie utilizzino modelle poco vestite per promuovere i propri stand. Le nuove regole affermano che sono banditi gli outfit “sessualmente rivelatori o che lasciano un eccesso di pelle nuda o sono troppo attillati sui genitali”. La pena in questo caso per le aziende è la retrocessione in una speciale classifica che permette di avere una buona posizione del proprio stand.

Delude la crescita abbonati, Netflix crolla in Borsa Pesano aumento prezzi e concorrenza. A Wall Street -12%

18 luglio 201917:36

La crescita degli abbonati delude e Netflix affonda a Wall Street, dove arriva a perdere fino al 12%. Il colosso della tv in streaming chiude il secondo trimestre con 2,7 milioni di abbonati in più, decisamente al di sotto dei cinque milioni attesi. A preoccupare è soprattutto la perdita di 130.000 abbonati negli Stati Uniti a causa del rincaro dei prezzi e della programmazione debole. Alla fine di giugno Netflix conta 151,6 milioni di abbonati nel mondo, meno dei 153,9 milioni che aveva previsto e meno dei 156,5 milioni attesi dal mercato. La società stima per il terzo trimestre 7 milioni di abbonati in più, di cui 800.000 negli States, grazie al ritorno sul piccolo schermo di alcune delle serie di maggiore successo, quali Stranger Things e Orange is the New Black.Nonostante la crescita deludente degli abbonati, Netflix chiude il secondo trimestre con ricavi in crescita del 26% a 4,92 miliardi di dollari. L’utile invece è sceso a 270 milioni di dollari dai 384,3 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente. Risultati positivi che passano però in secondo piano per gli investitori rispetto alla crescita degli abbonati. Il timore è che fra l’aumento dei prezzi e della concorrenza Netflix inizi a perdere colpi e questo preoccupa alla luce delle forti spese della società per la produzione di contenuti e la bassa redditività. Gli analisti continuano però a prevede una positiva seconda metà dell’anno, anche se la concorrenza incalza.Nei prossimi mesi è infatti atteso il lancio dei servizi in streaming di Walt Disney, Apple e AT&T e questo si è già tradotto nel ritiro da Netflix di alcuni programmi popolari, quali The Office e Friends che tornano rispettivamente su NBCUniversal di Comcast e su HBO Max. Nella lettera agli azionisti allegata ai risultati Netflix ammette di aver sottovalutato gli effetti di una programmazione debole sulla crescita degli abbonati. Ma chiarisce di non voler intraprendere la strada della pubblicità per sostenere il suo servizio. “Riteniamo di avere un modello di business di maggior valore nel lungo termine stando fuori dalla concorrenza per i ricavi pubblicitari e concentrandoci sul soddisfare solo i nostri abbonati”.

Oppo lancia in Italia il primo telefono 5GIl manager, ‘abbiamo 250 milioni di clienti e vogliamo crescere’

18 luglio 201913:53

Oppo porta in Italia il suo primo primo smartphone 5G. Dopo Huawei, Lg, Samsung e Xiaomi, anche la compagnia cinese – quinta nel mercato mondiale dei telefoni – lancia un dispositivo compatibile con le nuove reti di telecomunicazioni che sono in fase di costruzione su scala globale. Lo smartphone è il Reno 5G, un device top di gamma che arriva nella Penisola annoverando Tim e Qualcomm tra i partner principali.”Siamo il quinto produttore di smartphone al mondo, abbiamo 250 milioni di utenti in oltre 40 Paesi e intendiamo crescere ancora, anche grazie al 5G. Stiamo investendo 1,5 miliardi di dollari in ricerca e sviluppo”, ha detto il deputy general manager di Oppo Italia, Enrico Pappolla, alla conferenza di presentazione, oggi a Roma.Il Reno 5G ha uno schermo da 6,6 pollici, tripla fotocamera posteriore (sensore principale da 48 megapixel coadiuvato da un teleobiettivo da 13 megapixel e da un grandangolare da 8 megapixel), e fotocamera frontale a scomparsa da 16 megapixel.La dotazione interna è di fascia alta (processore Snapdragon 855 di Qualcomm, 8 GB di Ram e 256 GB di memoria interna). Sarà disponibile da fine luglio con Tim.

Google chiude definitivamente il progetto DragonflyEra versione censurata del motore di ricerca per la Cina

18 luglio 201915:43

Google chiude definitivamente Dragonfly, il controverso progetto di un motore di ricerca ‘epurato’ per la Cina. La conferma arriva dalle parole di Karan Bhatia, Vice President of Public Policy per il gruppo di Mountain View, che è intervenuto di fronte al Judiciary Committee del Senato Usa affermando che il progetto è “terminato”.Il caso era esploso quasi un anno fa grazie ad una inchiesta del sito The Intercept, provocando le proteste interne dei dipendenti ma anche delle organizzazioni per i diritti umani.Un portavoce della società è intervenuto attraverso il sito BuzzFeed per sottolineare che non si tratterebbe di una novità, poiché il lancio di un motore di ricerca censurato destinato alla Cina non rientra già da mesi nei piani della società californiana.Non è l’unica iniziativa di Google ad aver provocato reazioni negative negli ultimi mesi. C’è anche Project Maven attraverso il quale l’azienda ha collaborato con il Pentagono per l’uso dell’Intelligenza artificiale nell’analisi delle immagini aeree catturate dai droni in zone di conflitto: in seguito alle proteste dei dipendenti il contratto non è stato rinnovato.

Creatori FaceApp, immagini cancellate dal cloud in 48 oreSviluppatori app che invecchia rispondono a timori privacy

18 luglio 201917:36

Il team di FaceApp, l’app che invecchia i volti e sta spopolando in questi giorni sui social, risponde ai dubbi sulla privacy. Conferma – come riporta il sito TechCrunch – che le foto vengono caricate sui server della propria infrastruttura ‘cloud’ per l’elaborazione e che vengono conservate per un periodo che non va oltre le 48 ore, in modo da evitare che gli utenti debbano trasmetterle nuovamente per eseguire altri editing e per analisi interne a fini statistici.La società russa sottolinea inoltre di non rendere accessibili i file né le informazioni private a terze parti. Da utenti ed esperti sono stati sollevati in questi giorni preoccupazioni sul fatto che FaceApp carica le foto scelte degli utenti sul cloud e quindi l’elaborazione delle immagini non viene eseguita localmente sul proprio dispositivo. Nessun dato degli utenti, specifica poi la società, viene “trasferito in Russia”, anche se il suo team di ricerca e sviluppo ha sede lì e che non “vende o condivide i dati degli utenti con terze parti” e che questi su richiesta possono essere cancellati. Il team di FaceApp, infine, sottolinea che la stragrande maggioranza degli utenti non effettua il login e quindi l’app non è in grado di collegare le foto alle identità degli stessi.Nelle scorse ore il leader dem al Senato Usa, Chuck Schumer, ha chiesto all’Fbi e alla commissione federale per il commercio (Ftc) di indagare su FaceApp definendo “profondamente preoccupante” che i dati personali di cittadini Usa possano finire nelle mani di una “potenza straniera ostile”. L’app è stata creata da Wireless Lab OOO, con sede a San Pietroburgo, e lanciata a gennaio 2017. Da allora circa 80 milioni di persone hanno già scaricato il software.

Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 1 minuto

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: LEGGI!

DALLE 18:50 DI GIOVEDì 18 LUGLIO 2019

ALLE 05:49 DI VENERDì 19 LUGLIO 2019

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Petrolio chiude in calo a new york
Quotazioni perdono il 2,6%

NEW YORK18 luglio 2019 20:50

– Il petrolio chiude in calo a New York, dove le quotazioni perdono il 2,6% a 55,30 dollari al barile.

Borsa di Tokyo apre in rialzo (+0,51%)Yen si mantiene stabile su dollaro ed euro

TOKYO19 luglio 201902:31

– La Borsa di Tokyo avvia l’ultima seduta della settimana col segno più, sostenuta dal tentativo di recupero degli indici azionari Usa, che riflettono le nuove aspettative di una riduzione del costo del denaro da parte della Fed, e la stabilizzazione della valuta nipponica. Il Nikkei avanza dello 0,51% a quota 21.153, aggiungendo 106 punti. Sui mercati valutari lo yen tratta a un livello di 107,40 sul dollaro, e a 120,90 sulla moneta unica.

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 8 minuti

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: LEGGI!

DALLE 17:41 DI GIOVEDì 18 LUGLIO 2019

ALLE 03:27 DI VENERDì 19 LUGLIO 2019

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

‘Sui conti monitoreremo Roma da vicino’
Von der Leyen: ‘L’Italia proponga il suo commissario’

18 luglio 2019 17:41

– “La Commissione che presiederò monitorerà molto da vicino la situazione in Italia” con l’obiettivo di “riuscire a investire per stimolare la crescita senza contravvenire alle regole esistenti”. E’ quanto afferma Ursula von der Leyen, intervistata da La Repubblica e da altri quotidiani europei, rispondendo a una domanda sulla procedura di infrazione contro l’Italia. Ricordando la flessibilità concessa dal 2015 al Paese, von der Leyen assicura: “Cercherò sempre un approccio aperto e costruttivo con l’Italia”.
Sulla possibilità che l’Italia proponga un commissario della Lega, la neo presidente della Commissione ricorda “il diritto di ciascuno Stato membro a proporre i propri commissari”, così come “il diritto del presidente a chiedere altri nomi qualora se ne ravvisino delle buone ragioni”. “Per iniziare bene – spiega von der Leyen secondo l’anticipazione di lastampa.it – è importante che io non dia delle condizioni. L’unica cosa essenziale è che nel collegio ci siano tante donne quanti sono gli uomini”.

La ‘Dante’ in Argentina: una sfida divenuta realtàRiccardi: “Una proposta umanistica nel vivere da italiani”

18 luglio 201921:57

Una sfida è diventata oggi realtà. La lanciò quattro anni fa l’allora neo-eletto presidente della Società Dante Alighieri, Andrea Riccardi, sottolineando l’urgenza che l’associazione, presente in 80 Paesi dei cinque continenti, uscisse anche con il suo Congresso internazionale fuori dai confini dell’Italia e dell’Europa.
Per l’appuntamento fu scelta Buenos Aires, la città forse più ‘italiana’ del mondo, in una Argentina dove esistono un centinaio dei 482 Comitati che la ‘Dante’ ha a livello planetario.Ed oggi l’Università cattolica argentina (Uca) ha ospitato l’avvenuto ‘miracolo’ di quel Congresso, immaginato a Milano nel 2015, che ha per titolo ‘Italia, Argentina, mondo: l’italiano ci unisce’, a cui ha associato un Forum ‘Cult&Tech’, per esaltare i legami fra la cultura , la tecnologia e l’industria. A sottolineare l’importanza dell’evento, i partecipanti hanno potuto assistere ai messaggi video inviati dal presidente italiano Sergio Mattarella e da quello argentino, Mauricio Macri.Il capo dello Stato italiano ha sostenuto fra l’altro che “la globalizzazione rende per un verso i soggetti nazionali più piccoli, d’altro canto proietta idee, culture, prodotti dell’ingegno e dell’arte in uno spazio immensamente più vasto. In questo spazio, la lingua italiana può trovare un suo ulteriore e ancor maggiore interesse”.In più, il governo argentino ha inviato la vicepresidente Gabriela Michetti ed il ministro dell’Istruzione Alejandro Finocchiaro, mentre dall’Italia è arrivato nella capitale argentina il sottosegretario Ricardo Merlo.I lavori, che si concluderanno sabato, sono stati aperti dal presidente della ‘Dante’ in Argentina, Marco Basti, il quale ha voluto ricordare il primo italiano che mise piede nel Paese sudamericano, “Leonardo Gribeo che, come scudiero di Pedro de Mendoza, nel 1536 toccò terra prima di lui per aiutarlo a scendere dalla nave”.”Non esageriamo – ha concluso Basti – se diciamo che sotto ad ogni pietra di Buenos Aires, e in ogni città grande o piccola dell’Argentina, si trovano tracce della presenza italiana, di un
rapporto di due Paesi uniti da legami di sangue, di cuore, di fratellanza, di cultura e di amicizia”.Prendendo la parola, Riccardi ha ripercorso la storia della ‘Dante’ dalla sua origine, per arrivare ai giorni nostri: “La Dante è cambiata, innestata sul tronco antico: è cambiato il mondo, sono cambiati i soci, si sono aperte nuove opportunità alla lingua, nuove chiamate a fare… E poi la ‘nostalgia’ non può essere più la chiave di volta (anche se oggi nel mondo globale c’è una giusta passione nel coltivare le proprie radici). Bisogna fare un percorso dall’Italnostalgia all’Italsimpatia”.”L’Italsimpatia – ha ancora detto – è gusto, moda, voglia di vivere: qui – senza pretese ideologiche – c’è un umanesimo sotteso e sottile. C’è una proposta umanistica nel vivere da italiani. Non è vero che noi italiani non abbiamo un’identità. Non abbiamo un’identità chiusa, ma abbiamo un’umanità italiana, marcata da tanti caratteri regionali”.Intervenuto ad un evento organizzato dal Consolato generale d’Italia, Merlo ha sostenuto a proposito dell’attività della ‘Dante’ che “la nostra comunità italiana ed io stesso apprezziamo il lavoro che fa in Italia ed in tutto il mondo. E credo di esprimere con questo non solo il pensiero del governo italiano, ma di tutta la classe politica italiana”.Merlo ha ricordato che “il Parlamento italiano ha approvato il finanziamento per la diffusione della lingua e la cultura italiana nel mondo all’unanimità”. Tutti d’accordo quindi, ha sottolineato, perché “si considera che questa non sia una spesa, ma un investimento in quello che significano la lingua e la cultura italiana nel mondo”.Infine il direttore dell’Ice a Buenos Aires, Luigi D’Aprea ha spiegato il significato del Forum ‘Cult&Tech’ collegato con il Congresso: “L’evento è un trampolino, un ponte fra la lingua e la cultura italiana ed il Made in Italy”. “Oltre ad accompagnare il concetto settoriale dell’editoria, molto vicina alla lingua italiana, abbiamo pensato di unire il concetto di cinema e di audiovisivi, Perché il cinema, l’immagine sono un grande veicolo di trasferimento del nostro stile di vita, della nostra cultura, ed anche del nostro modo di produrre il ‘Made in Italy'”.

Trump si dissocia dai cori contro le dem’Non sono contento, disapprovo’. Ma ieri non ha mosso un dito

WASHINGTON18 luglio 201920:25

– Donald Trump prende le distanze dai cori “rimandale a casa” gridati ieri dalla folla dei suoi fan quando ha attaccato nuovamente le quattro deputate dem progressiste, in particolare Ilhan Omar. “Non sono contento di ciò. Lo disapprovo”, ha detto ai cronisti, anche se ieri non ha mosso un dito per fermare i suoi sostenitori.

Epstein resta in carcere per molestieNegati i domiciliari, ‘rischio di fuga e di inquinamento prove’

WASHINGTON18 luglio 201920:26

– Il miliardario americano Jeffrey Epstein dovrà attendere in prigione il processo per le accuse di traffico sessuale di minorenni. Il giudice distrettuale di New York Richard Berman gli ha negato i domiciliari su cauzione. Il finanziere aveva chiesto di soggiornare nella sua residenza newyorchese da 77 milioni di dollari e aveva offerto come garanzia 559 milioni di dollari. Ma per i procuratori c’è pericolo di fuga, pericolo sociale e di inquinamento delle prove per potenziali interventi su testimoni.

Venezuela, proseguono negoziati a OsloIl ministro degli Esteri norvegese chiede prudenza alle parti

CARACAS19 luglio 201902:21

– Il governo della Norvegia ha diffuso ieri sera un comunicato in cui sostiene che “i rappresentanti dei principali attori politici del Venezuela continuano i negoziati iniziati ad Oslo nel quadro di un tavolo che lavora in modo continuo e veloce” nell’isola caraibica di Barbados.
“Accentuiamo la necessità – dice il documento firmato dal ministro degli Esteri Ine Eriksen Soreide – che le parti adottino la massima prudenza nei loro commenti e dichiarazioni rispetto al processo, d’accordo con le linee guida stabilite”.
Questo perché, si aggiunge, “per il bene dei negoziati è necessario che le parti abbiano lo spazio necessario per avanzare in un ambiente costruttivo e che la confidenzialità del processo sia rispettata da tutti”. “Ho la speranza – conclude Soreide – che le parti progrediscano nella ricerca di soluzioni sostenibili per tutti i venezuelani e le venezuelane”.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Nyt, figlio Scalia ministro del Lavoro
Trump avrebbe scelto l’erede dell’ex giudice della Corte Suprema

NEW YORK19 luglio 201902:26

– Il presidente Donald Trump ha scelto Eugene Scalia come prossimo ministro al Lavoro. Lo riporta il New York Times citando alcune fonti. Eugene Scalia è il figlio dell’ex giudice della Corte Suprema deceduto Antonin Scalia.Eugene Scalia ha lavorato al Dipartimento del lavoro durante l’amministrazione di George W. Bush e al momento è partner nello studio legale Gibson, Dunn & Crutcher. Se confermato Scalia sostituirà Alexander Acosta, che si è dimesso in seguito allo scandalo di Jeffrey Epstein. A suggerire a Trump il nome di Scalia sarebbero stati alcuni senatori repubblicani.
Dopo essersi confrontato con i suoi collaboratori, Trump avrebbe offerto nelle ultime ore il posto al figlio dell’ex giudice della Corte Suprema.

Venezuela, Falcon punta a presidenzaCapo del partito Progressive Advance ha chiesto aiuto a lobbista

WASHINGTON19 luglio 201902:29

– Il leader dell’opposizione venezuelana Henri Falcón vuole il sostegno degli Stati Uniti per diventare presidente del Venezuela e ha ingaggiato un lobbista residente in Canada offrendogli 200.000 dollari per raggiungere questo obiettivo. Documenti presentati al Dipartimento di Giustizia questa settimana mostrano che Falcón sta lavorando con Ari Ben-Menashe, presidente di una impresa, la Dickens & Madson Canada con sede a Montreal. Falcón è a capo del partito Progressive Advance e ha rotto con l’opposizione del Venezuela per candidarsi come indipendente quando Nicolas Maduro è stato rieletto presidente nel maggio 2018. Non ha mai annunciato ufficialmente una nuova corsa per la presidenza. Gli Stati Uniti e altri 50 paesi sostengono che la rielezione di Maduro è stata fraudolenta e riconosce il leader dell’opposizione Juan Guaidó come capo del Paese. Il governo di Maduro e l’opposizione hanno ripreso i negoziati volti a porre fine alla crisi politica in atto.

La ‘Dante’ in Argentina, una sfida divenuta realtàAperto l’83esimo Congresso internazionale a Buenos Aires (APPROFONDIMENTO)

18 luglio 201920:50

– Una sfida è diventata oggi realtà. La lanciò quattro anni fa l’allora neo-eletto presidente della Società Dante Alighieri, Andrea Riccardi, sottolineando l’urgenza che l’associazione, presente in 80 Paesi dei cinque continenti, uscisse anche con il suo Congresso internazionale fuori dai confini dell’Italia e dell’Europa.
Per l’appuntamento fu scelta Buenos Aires, la città forse più ‘italiana’ del mondo, in una Argentina dove esistono un centinaio dei 482 Comitati che la ‘Dante’ ha a livello planetario.
Ed oggi l’Università cattolica argentina (Uca) ha ospitato l’avvenuto ‘miracolo’ di quel Congresso, immaginato a Milano nel 2015, che ha per titolo ‘Italia, Argentina, mondo: l’italiano ci unisce’, a cui ha associato un Forum ‘Cult&Tech’, per esaltare i legami fra la cultura , la tecnologia e l’industria. A sottolineare l’importanza dell’evento, i partecipanti hanno potuto assistere ai messaggi video inviati dal presidente italiano Sergio Mattarella e da quello argentino, Mauricio Macri.
Il capo dello Stato italiano ha sostenuto fra l’altro che “la globalizzazione rende per un verso i soggetti nazionali più piccoli, d’altro canto proietta idee, culture, prodotti dell’ingegno e dell’arte in uno spazio immensamente più vasto.
In questo spazio, la lingua italiana può trovare un suo ulteriore e ancor maggiore interesse”.
In più, il governo argentino ha inviato la vicepresidente Gabriela Michetti ed il ministro dell’Istruzione Alejandro Finocchiaro, mentre dall’Italia è arrivato nella capitale argentina il sottosegretario Ricardo Merlo.
I lavori, che si concluderanno sabato, sono stati aperti dal presidente della ‘Dante’ in Argentina, Marco Basti, il quale ha voluto ricordare il primo italiano che mise piede nel Paese sudamericano, “Leonardo Gribeo che, come scudiero di Pedro de Mendoza, nel 1536 toccò terra prima di lui per aiutarlo a scendere dalla nave”.
“Non esageriamo – ha concluso Basti – se diciamo che sotto ad ogni pietra di Buenos Aires, e in ogni città grande o piccola dell’Argentina, si trovano tracce della presenza italiana, di un rapporto di due Paesi uniti da legami di sangue, di cuore, di fratellanza, di cultura e di amicizia”.
Prendendo la parola, Riccardi ha ripercorso la storia della ‘Dante’ dalla sua origine, per arrivare ai giorni nostri: “La Dante è cambiata, innestata sul tronco antico: è cambiato il mondo, sono cambiati i soci, si sono aperte nuove opportunità alla lingua, nuove chiamate a fare… E poi la ‘nostalgia’ non può essere più la chiave di volta (anche se oggi nel mondo globale c’è una giusta passione nel coltivare le proprie radici). Bisogna fare un percorso dall’Italnostalgia all’Italsimpatia”.
“L’Italsimpatia – ha ancora detto – è gusto, moda, voglia di vivere: qui – senza pretese ideologiche – c’è un umanesimo sotteso e sottile. C’è una proposta umanistica nel vivere da italiani. Non è vero che noi italiani non abbiamo un’identità.
Non abbiamo un’identità chiusa, ma abbiamo un’umanità italiana, marcata da tanti caratteri regionali”. Intervenuto ad un evento organizzato dal Consolato generale d’Italia, Merlo ha sostenuto a proposito dell’attività della ‘Dante’ che “la nostra comunità italiana ed io stesso apprezziamo il lavoro che fa in Italia ed in tutto il mondo. E credo di esprimere con questo non solo il pensiero del governo italiano, ma di tutta la classe politica italiana”.
Merlo ha ricordato che “il Parlamento italiano ha approvato il finanziamento per la diffusione della lingua e la cultura italiana nel mondo all’unanimità”. Tutti d’accordo quindi, ha sottolineato, perché “si considera che questa non sia una spesa, ma un investimento in quello che significano la lingua e la cultura italiana nel mondo”.
Infine il direttore dell’Ice a Buenos Aires, Luigi D’Aprea ha spiegato il significato del Forum ‘Cult&Tech’ collegato con il Congresso: “L’evento è un trampolino, un ponte fra la lingua e la cultura italiana ed il Made in Italy”. “Oltre ad accompagnare il concetto settoriale dell’editoria, molto vicina alla lingua italiana, abbiamo pensato di unire il concetto di cinema e di audiovisivi, Perché il cinema, l’immagine sono un grande veicolo di trasferimento del nostro stile di vita, della nostra cultura, ed anche del nostro modo di produrre il ‘Made in Italy'”.

Aggiornamenti, Notizie, Piemonte, Politica, Ultim'ora

TORINO: MAGGIORANZA M5S SI RICOMPONE

Tempo di lettura: 1 minuto

TORINO: MAGGIORANZA M5S SI RICOMPONE

TORINO: LA MAGGIORANZA M5S SI RICOMPONE, APPENDINO: “CONFRONTO SERENO E DIALOGO”

AGGIORNAMENTO IN “POLITICA”/”PIEMONTE” DELLE 21:48 DI GIOVEDì 18 LUGLIO 2019. AGGIORNATO ALLE 02:58 DI VENERDì 19 LUGLIO 2019

TORINO: MAGGIORANZA M5S SI RICOMPONE

TORINO

– “E’ stato un confronto sereno, si è ricostituito un clima di dialogo”. Così la sindaca di Torino, Chiara Appendino, al termine del confronto con la maggioranza pentastellata che amministra il capoluogo dopo le tensioni dei giorni scorsi. “Ci lasciamo alle spalle quello che è accaduto – aggiunge la prima cittadina – abbiamo fatto passi avanti importanti. Lunedì riprendiamo”.
Nel corso della riunione, la sindaca e i consiglieri grillini hanno anche condiviso il nome del nuovo vicesindaco. Sarà Sonia Schellino, 53 anni, attuale assessora alle Politiche sociali.
“La ringrazio per avere accettato e per quello che farà”, aggiunge la prima cittadina, annunciando che sarà condiviso anche il nome del nuovo assessore all’Urbanistica al posto di Guido Montanari, sollevato dall’incarico dopo i contrasti sul Salone dell’Auto. “Per questo ci prenderemo qualche giorno in più, rimandando a lunedì – conclude – il dialogo sugli aspetti politici sui temi che risultano essere ancora oggi divisivi”.

Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 9 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: LEGGI!

DALLE 15:31 ALLE 21:51 DI GIOVEDì 18 LUGLIO 2019

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Vacanze: bollino nero su strade 3 e 10/8
Traffico sarà intenso già a partire da ultimo weekend di luglio

18 luglio 2019 15:31

– Bollino nero sulle strade delle vacanze per sabato 3 agosto e 10 agosto, date che vengono considerate con maggiore criticità, in vista del traffico. È quanto annunciato alla presentazione del piano di Viabilità Italia per l&rsquoesodo estivo 2019 al Viminale. Secondo il calendario delle giornate di maggiori flussi “per partenze più consapevoli” – come ha ricordato il presidente di Viabilità Italia Giovanni Busacca – gli spostamenti si preannunciano, inoltre, intensi sia nell’ultimo fine settimana di luglio, contraddistinto con il bollino rosso, sia negli altri weekend del mese di agosto. La maggior concentrazione di traffico per i rientri in città e della chiusura del controesodo è, invece, prevista nell’ultima domenica di agosto e nella prima domenica di settembre.

Funerale Deborah, folla in chiesaRaspelli, ho sottoposto caso a ministro Bongiorno

GENOVA18 luglio 201915:44

– Folla stamani al funerale di Deborah Ballesio, 39 anni, uccisa sabato scorso dal suo ex marito Domenico Massari. Le esequie si sono svolte nella chiesa di Pallare, nel savonese. “La vita spesso è un passaggio stretto, pieno di ostacoli, come è stata per Deborah – ha detto il parroco padre Bartolomeo nell’omelia -. Ma come accade in montagna, dopo un sentiero irto ci si apre un orizzonte sconfinato. Così anche per la nostra sorella”. Edoardo Raspelli, noto critico gastronomico e amico della vittima, ha letto l’incipit del libro in cui Deborah raccontava l’incubo in cui l’ex marito la costringeva a vivere: “La conoscevo da anni – ha detto Raspelli – L’incubo è iniziato quando lui ha iniziato a minacciarla dal carcere. Quando ci vedevamo lei era serena, aveva preso lezioni di autodifesa, si era messa a lavorare in un tiro a segno”. Raspelli, che ha sottoposto il caso di Deborah all’attenzione del ministro Giulia Bongiorno, ha annunciato di voler “indagare sul mancato porto d’armi per difesa personale”.

Giudici, ‘Iaquinta estraneo alla mafia”Il genitore è una delle figure strategiche nel sodalizio’

BOLOGNA18 luglio 201915:45

– Vincenzo Iaquinta, ex calciatore campione del mondo condannato a due anni per una irregolare custodia di armi, è ritenuto dai giudici estraneo all’associazione mafiosa, di cui invece è parte il padre, Giuseppe. Così i giudici nel motivare la sentenza.
“L’estraneità” di Iaquinta “alla associazione mafiosa e lo strettissimo rapporto personale con il padre lasciano il dubbio che egli non abbia agito nel perseguimento della finalità tipica contestata bensì al solo scopo di aiutare il padre”, una figura “strategica all’interno del sodalizio criminoso”.
La Procura aveva contestato a Iaquinta l’aggravante di aver agito per agevolare l’associazione ‘ndranghetistica. Il padre Giuseppe Iaquinta, è stato condannato a 19 anni. Secondo il tribunale l’imprenditore “rappresenta una delle figure maggiormente importanti, strategiche, all’interno del sodalizio criminoso”.

Da 14 anni in container, protesta FoggiaUna delegazione dei residenti è stata convocata in Prefettura

FOGGIA18 luglio 201916:02

– Secondo giorno di protesta dei residenti dei container di via San Severo a Foggia che anche questa mattina hanno bloccato uno dei principali ingressi cittadini, impedendo il transito delle auto. Poco fa una piccola delegazione, composta da tre residenti, è stata convocata dal prefetto di Foggia Raffaele Grassi, in Prefettura. I residenti protestano contro l’amministrazione comunale per la mancata disinfestazione dei container invasi dalle blatte. Nei container vivono da 14 anni 45 nuclei familiari. Ferma la condanna da parte del sindaco, Franco Landella, per i comportamenti assunti dalle famiglie. “La Asl – dice – dopo un sopralluogo ha certificato la possibilità di procedere alla disinfestazione senza sgomberare interamente il campo, trattandosi di un fenomeno circoscritto. Nonostante questa attestazione, il Comune ha comunque proposto alla famiglie in alcune palestre comunali, nelle quali avevamo provveduto a dislocare brande per la notte.
Un’offerta che le famiglie hanno rifiutato”.

Prorogata allerta incendi in SardegnaProtezione civile, “attenzione rinforzata” per venerdì 19

CAGLIARI18 luglio 201917:33

– Prorogata anche alla giornata di venerdì 19 luglio l’allerta incendio alto nel cagliaritano.
massima attenzione, con codice arancione, anche nel Nuorese. Lo evidenzia il bollettino sulla previsione di pericolosità degli incendi emesso dalla Protezione civile regionale della Sardegna.
“Le condizioni sono tali che, a innesco avvenuto, l’evento, se non tempestivamente affrontato, può raggiungere dimensioni da renderlo difficilmente contrastabile con le forze ordinarie, ancorché rinforzate, potendosi rendere necessario il concorso della flotta statale – fa sapere la Pc – Pertanto, la fase operativa regionale prevede una ‘Attenzione rinforzata’”.

E’ morto Luciano De CrescenzoLo scrittore e regista napoletano aveva 90 anni

18 luglio 201916:27

– E’ morto oggi a Roma, all’età di 90 anni, Luciano De Crescenzo. Lo scrittore, regista, attore e conduttore televisivo era nato a Napoli il 18 agosto 1928. Da alcuni giorni era ricoverato in ospedale. La conferma è arrivata da Mondadori, la casa editrice che ha pubblicato tutti i suoi libri. Il suo debutto letterario fu nel 1977 con Così Parlo Bellavista, che vendette più di 600.000 copie.
Prima di dedicarsi alla narrativa, alla saggistica e allo spettacolo, Luciano De Crescenzo era un ingegnere.

“Lo scrittore e regista Luciano De Crescenzo è morto oggi, giovedì 18 luglio, intorno alle ore 16, presso il Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS per le conseguenze di una grave malattia”. Lo comunica lo stesso ospedale romano in una nota. “De Crescenzo, nato a Santa Lucia (Napoli) il 20 agosto 1928, era ricoverato da circa due settimane presso l’UOC di Pneumologia del Gemelli, diretta dal professor Luca Richeldi. Accanto a lui i familiari e gli amici più cari che lo hanno accompagnato anche nell’ultima fase della sua malattia”.”Esprimo il cordoglio profondo mio personale e della città di Napoli per la fine terrena del grande Luciano De Crescenzo, uomo di immensa cultura che ha saputo interpretare al meglio l’anima del popolo napoletano. Persona di estrema intelligenza, enorme cultura e di una naturale simpatia tutta partenopea. Luciano mancherà molto a Napoli e alla sua gente, lo ricorderemo tutti con immenso affetto e gratitudine”. E’ il messaggio del sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

Torna il caldo, da lunedì temperature oltre medie stagionaliFino a 36-38°C. Ma per gli esperti non durerà a lungo

18 luglio 201917:16

Torna il caldo africano sull’Italia con temperature ben oltre le medie stagionali. E’ in arrivo all’inizio della prossima settimana una nuova fiammata, che farà salire le temperature fino a 36-38°C. Ma già a partire da domenica il termometro raggiungerà i 34-35°C su diverse zone del Nord e del Centro.  Intanto, fanno sapere i metereologi di Meteo Expert, in questa seconda parte della settimana un debole campo di alta pressione garantirà tempo prevalentemente soleggiato, con temperature in rialzo, a parte una lieve instabilità che interesserà il Nord nelle prossime ore. Ma già a partire da domenica l’anticiclone africano inizierà ad espandersi verso il Mediterraneo e sopra l’Europa centro-occidentale dando avvio ad una nuova ondata di caldo. La prima parte della prossima settimana sarà quindi caratterizzata da tempo stabile e da temperature decisamente superiori alla media, in particolare sulle regioni centro-settentrionali.  Secondo le ultime elaborazioni a lungo termine, rassicurano gli esperti, questa nuova ondata di caldo non sembrerebbe raggiungere i livelli di quella eccezionale di fine giugno e non dovrebbe durare molto a lungo.

Regeni, avvocato famiglia: chiesto a Conte il richiamo dell’ambasciatoreFico: la Camera conferma la sospensione dei rapporti con il Parlamento egiziano

18 luglio 201919:00

“La situazione non è mai stata così negativa, l’ultima rogatoria non ha avuto risposta, non ci sono contatti tra le procure. Abbiamo chiesto il richiamo dell’ambasciatore italiano in Egitto”. Lo afferma Alessandra Ballerini, legale della famiglia Regeni, dopo l’incontro a Montecitorio con il premier Giuseppe Conte e il presidente della Camera Roberto Fico, durato oltre un’ora.

“La Camera conferma la sospensione dei rapporti con il Parlamento egiziano, non ci sono le condizioni. L’Egitto deve rispondere a ciò che l’Italia ha chiesto, a ciò che hanno chiesto la procura e il ministero di Grazia e Giustizia”. Lo afferma il presidente della Camera Roberto Fico al termine dell’incontro con il premier Giuseppe Conte e la famiglia Regeni, accompagnata dal legale Alessandra Ballerini. “La cosa che mi sento di affermare è l’attenzione di tutte le istituzioni al caso”, sottolinea.

Boom turisti Napoli,file record per tourQuattro navi da crociera in porto, continua onda universiadi

NAPOLI18 luglio 201917:34

– Boom di turisti a Napoli grazie anche alla presenza contemporanea alle banchine del porto di quattro navi da crociera. Tra i numeri da record quello dei biglietti emessi, solo in mattinata, dalla City Sightseeing con oltre 1200 visitatori che, nonostante il gran caldo, si sono messi in fila al terminal del piazzale del Maschio Angioino per effettuare uno dei due tour cittadini a bordo dei caratteristici bus rossi scoperti.
“Abbiamo tutti i nostri 13 mezzi in strada – precisano dall’ufficio stampa della società – ma questa è un’affluenza che, considerato il giorno infrasettimanale e anche il caldo che mette a dura prova i nostri clienti, non ci aspettavamo. Almeno non con queste cifre vicine alla massima presenza mai registrata sugli autobus rossi. E’ come se l’onda Universiadi non si fosse mai fermata. I croceristi hanno preso il posto degli atleti e dei tifosi giunti in città per assistere alle gare”.

Operaio muore folgorato nel varesottoStava lavorando per ripristinare un guasto su un traliccio

SOLBIATE ARNO (VARESE)18 luglio 201917:45

– Un operaio specializzato è morto folgorato mentre lavorava in una cabina elettrica per ripristinare un guasto su un traliccio.
L’incidente sul lavoro è avvenuto intorno alle 14.45 di oggi a Solbiate Arno (Varese). Secondo quanto emerso, avrebbe dimenticato di staccare la corrente. Inutili i tentativi di rianimarlo. Sul posto carabinieri e vigili del fuoco. La vittima si chiamava Giuseppe Mazzetti, 61enne di Sumirago (Varese), operaio specializzato di una ditta di manutenzione elettrica, sul cui decesso stanno svolgendo accertamenti carabinieri e tecnici di Ats.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Sigarette a minori,’sospesa’ tabaccheria
Segnalazione genitori, controlli Ps disposti Questura Macerata

MACERATA18 luglio 201918:12

– Multa di 3mila euro e sospensione della licenza per 15 giorni per una tabaccheria di Macerata che vendeva sigarette anche a minorenni, alcuni non ancora 13enni.
Il provvedimento è scattato dopo alcune segnalazioni di genitori che avevano trovato diversi pacchetti di sigarette dentro lo zaino scolastico dei figlio. Così il Questore di Macerata Antonio Pignataro ha disposto i controlli eseguiti dai poliziotti: gli agenti hanno accertato la vendita di pacchetti di sigarette a ragazzini in una tabaccheria ubicata in un’area di alta densità di traffico veicolare pubblico, anche da fuori città, punto di arrivo e partenza di studenti soprattutto minorenni. La legge, spiega Pignataro, non prevede l’immediata revoca della licenza ma la sanzione può essere applicata in caso di recidiva. Il Questore ha pianificato controlli per il futuro e invita i titolari delle rivendite tabacchi e sigarette elettroniche a prestare la massima attenzione, in particolare, in materia di divieto di vendita a minori.

Scesi da auto e investiti, due mortiIncidente nel veronese, c’è anche un ferito

VENEZIA18 luglio 201918:25

– Due persone sono morte e una terza è ricoverata all’ospedale di Verona a seguito di un incidente stradale avvenuto lungo la superstrada 450, tra Lazise e Calmasino, nel veronese. I due sono stati investiti mentre stavano scendendo dalla loro vettura, ferma sul ciglio della strada, forse per un guasto. Sul posto i Carabinieri. Il ferito non sarebbe in gravi condizioni.

Uccise figlia per punire moglie,condannaCassazione dichiara inammissibile ricorso, tragedia nel Catanese

CATANIA18 luglio 201918:41

– E’ diventata definitiva la condanna all’ergastolo per Roberto Russo, il 51enne che cinque anni fa uccise nel Catanese, accoltellandola mentre dormiva nel suo letto la figlia di 12 anni e ferito gravemente un’altra figlia allora 14enne per punire la moglie che non voleva riallacciare la loro relazione. La Cassazione ha ritenuto inammissibile il ricorso dell’imputato contro la sentenza emessa il 12 novembre del 2018 dalla Corte d’assise d’appello di Catania, che aveva confermato quella di primo grado del 30 ottobre 2017. L’aggressione avvenne nella casa dove viveva la sua ex famiglia, a San Giovanni la Punta, il 21 agosto del 2014.
L’uomo fu bloccato da due altri suoi figli, all’epoca dei fatti 17 e 22 anni, e poi tentò il suicidio ferendosi con una coltellata all’addome. Diventa definitiva anche la provvisionale di 410mila euro per la moglie e i due figli all’epoca dei fatti minorenni, e di 80mila euro per il quarto figlio maggiorenne, tutti rappresentati dall’avvocato Giuseppe Lo Faro.

Antitrust, un premio per promuovere la cultura della concorrenzaA studenti, giornalisti, associazioni di imprese e di consumatori

18 luglio 201918:51

è svolta presso la sede dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, alla presenza del Presidente Roberto Rustichelli, la cerimonia del Premio Antitrust, giunto alla sua seconda edizione. Un Premio destinato a studenti, giornalisti, associazioni di imprese e di consumatori, che si siano distinti, attraverso le rispettive attività, nella promozione della cultura della concorrenza e della tutela dei consumatori. Numerosi i contributi pervenuti, a testimonianza dell’attenzione per le tematiche affrontate dall’Autorità nell’ambito della sua missione istituzionale.

A.Mittal: mons.Santoro chiede giustiziaIn centinaia alle esequie a Fragagnano, paese natale di Massaro

TARANTO18 luglio 201918:57

– “Chiedo per rispetto alla famiglia di Mimmo e per tutti noi che si faccia chiarezza e giustizia. Vorrei gridare ancora una volta: basta morti; si lavora per vivere, non per morire”. Così l’arcivescovo di Taranto, Filippo Santoro, nell’omelia dei funerali di Mimmo Massaro, l’operaio di ArcelorMittal morto il 10 luglio precipitando in mare con la gru sulla quale lavorava, colpita dalla tromba d’aria che infuriava in città. La cerimonia funebre si è svolta in piazza Toniolo, a Fragnagnano, paese d’origine della vittima.
Diverse centinaia di persone gli hanno rivolto l’ultimo saluto, portando il cordoglio alla famiglia. Molti i colleghi di Massaro, i compaesani, poi rappresentanti delle istituzioni, delle forze dell’ordine e della società civile. Per ArcelorMittal erano presenti Annalisa Pasquini e Patrizia Carrarini. Oggi a Fragagnano e Taranto i sindaci Giuseppe Fischetti e Rinaldo Melucci hanno proclamato il lutto cittadino.
Sotto il palco, palloncini celesti e immagini sorridenti di Cosimo Massaro.

63enne ucciso: 16enne resta in carcereRigettato ricorso della difesa, il 24 luglio prevista sentenza

SIENA18 luglio 201919:23

– Resta in carcere la 16enne di origini senegalesi accusata di omicidio volontario per aver ucciso a coltellate, il 4 gennaio, un 63enne di origini marocchine in un appartamento a Castelnuovo Scalo (Siena). Lo ha deciso la Corte di Cassazione rigettando la richiesta dei difensori della 16enne, che attualmente è in una struttura per minori, di cambiare la misura cautelare dall’arresto in carcere ai domiciliari. La stessa richiesta era stata rigettata dal riesame. La ragazza, che insieme alla sua famiglia condivideva l’appartamento con il 63enne, ha sempre sostenuto di essersi difesa da un tentativo di violenza sessuale. Il prossimo 24 luglio ci sarà il processo al tribunale dei minori di Firenze ed è prevista la sentenza.

Lega: anche Vannucci indagato a MilanoPer corruzione internazionale su presunti fondi russi

MILANO18 luglio 201919:40

– Anche Francesco Vannucci, l’ex bancario che ha raccontato di essere stato presente all’incontro all’hotel Metropol di Mosca, è indagato nell’inchiesta della Procura di Milano per corruzione internazionale su presunti fondi russi alla Lega.

Fugge a controllo e rischia annegamentoA Cecina. Per 40enne avviate procedure di espulsione

CECINA (LIVORNO)18 luglio 201920:59

– Ha rischiato di annegare per sfuggire a un controllo anticontraffazione dei carabinieri di Cecina (Livorno) ed è stato salvato da uno dei militari che lo stavano inseguendo.
L’uomo, un senegalese di 40 anni, senza permesso di soggiorno, nel corso di un controllo dei carabinieri contro l’abusivismo commerciale alle Spiagge Bianche di Vada, nel tentativo di sfuggire è scappato tra le dune con la merce contraffatta che stava vendendo e si è gettato nelle acque del fiume Fine che in quel tratto del litorale sono profonde circa due metri, cominciando ad annaspare e a chiedere aiuto. A quel punto il carabiniere che lo stava inseguendo, effettivo alla scuola allievi di Roma e tirocinante alla stazione carabinieri di Castiglioncello, si è gettato in acqua riuscendo a portare in salvo a riva il 40enne. Il senegalese, che non ha avuto bisogno di cure mediche, dopo il salvataggio è stato identificato e sono state avviate le procedure di espulsione, mentre la merce contraffatta è stata sequestrata.

Aggiornamenti, Notizie, Politica, Ultim'ora

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 14 minuti

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: LEGGI!

DALLE 09:36 ALLE 19:51 DI GIOVEDì 18 LUGLIO 2019

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Lega-Russia: Meranda convocato da pm
L’avvocato romano è indagato per corruzione internazionale

MILANO18 luglio 2019 09:36

Gianluca Meranda, il legale romano indagato nell’inchiesta per corruzione internazionale sulla presunta trattativa avvenuta a Mosca relativa a una compravendita di petrolio che avrebbe lo scopo di far arrivare fondi alla Lega, è stato convocato per oggi pomeriggio dai pm di Milano per essere interrogato. Al momento non è noto il luogo dell’interrogatorio. Meranda ha subito una perquisizione ieri, 17 luglio, da parte della Gdf che gli ha anche consegnato un’informazione di garanzia.”Credo nel lavoro della magistratura – ha detto

il professor Ersi Bozheku, difensore di Gianluca Meranda – e confido faccia le indagini in modo sereno e con la tempistica propria che indicano gli inquirenti”. L’avvocato Bozheku, ha spiegato di “essere stato investito della vicenda da due giorni, da martedì. Le indagini sono nella fase embrionale e della vicenda ho una conoscenza in base solo a quanto ho appreso dalla stampa”. Intanto

Meranda non conferma e non smentisce in merito alla presenza di un ‘quarto italiano’ all’incontro all’hotel Metropol di Mosca dello scorso ottobre. “Ci sono indagini pendenti”. L’avvocato è indagato nell’ambito dell’inchiesta sui presunti fondi alla Lega Incontro al quale avrebbe partecipato lo stesso Meranda, il suo collaboratore Francesco Vannucci e dove era presente anche Gianluca Savoini.

Migranti: scontro sui porti di sbarco, muro con Parigi-BerlinoSalvini ribadisce il no dell’Italia al principio del porto più vicino per l’approdo dei migranti, appoggiato dal collega maltese

18 luglio 201917:45

E’ scontro tra l’Italia da un lato e la Francia e la Germania dall’altro sui porti di sbarco dei migranti. Il ministro dell’Interno Matteo Salvini, secondo quanto riferiscono fonti del Viminale, ha ribadito il no dell’Italia al principio del porto più vicino per l’approdo dei migranti, appoggiato dal collega maltese. Parigi e Berlino, già dalla cena di ieri sera, insistono invece per far approvare un documento sugli sbarchi che vincoli in tal senso i paesi che affacciano sul Mediterraneo. L’incontro di stamattina tra Italia, Germania, Malta e Francia (che si è aggiunta all’ultimo momento), alla presenza del rappresentante della presidenza finlandese, è stato deciso proprio in seguito ai contrasti emersi nella cena ufficiale di ieri sera,

quando Parigi e Berlino hanno ribadito la loro volontà di far approvare un documento sugli sbarchi, incassando la netta contrarietà di altri Paesi a partire da Italia e Malta.

Roma e La Valletta, ribadiscono fonti italiane, contestano l’idea del primo porto sicuro di approdo per gli immigrati, temendo di doversi sobbarcare tutto il peso degli arrivi. Ma non solo: il rischio, sottolineano le fonti, è che in questo modo i profughi vengano ridistribuiti negli altri paesi mentre tutti gli altri migranti resterebbero nei paesi di sbarco. Posizioni ancora distanti, dunque, che richiederanno ulteriori approfondimenti per tentare di arrivare ad un’intesa. Tanto che i ministri, dopo un primo confronto con i tecnici, hanno dialogato da soli per provare ad avvicinare le posizioni. I tecnici si incontreranno anche nelle prossime settimane e a settembre è stato fissato a Malta un vertice straordinario dei quattro paesi più la Finlandia, sperando che per quella data si sia trovata l’intesa.

Di Maio, la Lega mente sul voto in UePure loro dovevano sostenere Von der Leyen, poi si sono ritirati

18 luglio 201914:16

– “C’era un accordo per cui la Lega avrebbe votato Ursula Von der Leyen in cambio di un Commissario.
Hanno capito che non avrebbero avuto il Commissario europeo e si sono ritirati”. Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio che, parlando a Uno Mattina a proposito della decisione della Lega, ha aggiunto: “Con l’accusa che lancia al M5s la Lega sta mentendo”.

Sisma: Mattarella, ricostruzione procedaIn questo impegno si gioca il futuro Italia, agire con velocità

AMATRICE (RIETI)18 luglio 201914:17

– “Il sogno della ricostruzione non deve esaurirsi nella scuola, ma andare avanti su tutti i fronti per realizzare il sogno di Silvia. E rimuovere così il segno di precarietà. Questo vale per tutte le aree terremotate”. Lo afferma il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel corso della visita al campus di Amatrice, Romolo Capranica. “In questo impegno si gioca il futuro dell’Italia, ma agire con velocità”.

Lega: Boschi, mozione sfiducia a SalviniIl tweet della deputata Pd viene rilanciato da Renzi

18 luglio 201914:25

– “Salvini fugge dal Parlamento. Il M5S tiene come sempre i piedi in due staffe. C’è solo un modo per essere seri: presentare oggi stesso una mozione di sfiducia a Salvini alla Camera. Così scopriremo finalmente che cosa dirà Salvini e come voteranno i grillini”. Così Maria Elena Boschi in tweet rilanciato anche da Matteo Renzi.

Governo: Zingaretti, paralisi totaleProgetto politico giallo-verde è fallito, ormai insulti continui

AMATRICE (RIETI)18 luglio 201914:29

– “Penso che la novità di queste ore sia che il progetto politico del governo gialloverde, ammesso che ci sia mai stato, è fallito. Ormai siamo agli insulti continui e soprattutto alla paralisi totale che pagano gli italiani. La smettano con questa sceneggiata e traggano le conseguenze”. Così il leader del Pd, Nicola Zingaretti, al termine della manifestazione al campus di Amatrice.

Di Maio, se Salvini vuole crisi lo dicaCrea clima incertezza. Scelga tra interesse Lega e quelli Paese

18 luglio 201914:34

– “Se la Lega vuole far cadere il governo lo dica chiaramente e se ne prenda la responsabilità. Io non dico che abbiamo fatto male per l’Italia in questi mesi, ogni giorno cerco di portare a casa i risultati, ma con questo clima si fa male al Paese e quando si minaccia di far cadere il governo il risultato è che gli investitori non investono, perché si ritrovano un clima di incertezza e attendono il governo successivo”. Lo dice su facebook Luigi Di Maio che sottolinea: Salvini “scelga tra l’interesse del suo partito e quello del Paese, ma così non si può andare avanti”.

Stop chiamata diretta docenti, ok SenatoIl provvedimento passa all’esame della Camera

18 luglio 201917:10

– Via libera da parte del Senato al ddl che abolisce l’istituto della chiamata per competenze dei docenti, la cosiddetta chiamata diretta. Il provvedimento ha ottenuto 146 sì, 66 no e 9 astenuti. Il testo ora passa alla Camera. Il provvedimento costituito da un solo articolo modifica la legge della buona scuola, abolendo l’istituto della chiamata per competenza dei docenti, cosiddetta chiamata diretta, in quanto considerato eccessivamente discrezionale, ed elimina il riferimento agli ambiti territoriali del ruolo. La modifica elimina la disfunzionalità, nelle intenzioni del provvedimento, e rende più spedita l’inaugurazione dell’anno scolastico.
L’assegnazione dei docenti, con la nuova norma, avverrà per singole istituzioni scolastiche, i vincitori di concorso sceglieranno in base alla graduatoria i posti disponibili nella Regione.

Ok Senato a proroga patente nauticaIl provvedimento ha ottenuto 203 voti favorevoli

18 luglio 201917:11

– L’Aula del Senato ha approvato all’unanimità con 203 voti favorevoli il ddl sull’obbligo di patente nautica e di formazione al salvamento acquatico. Il provvedimento diventa legge.
Slitta così dal primo gennaio 2019 al primo gennaio 2020 l’efficacia dell’obbligo della patente nautica per la conduzione di unità che hanno un motore di cilindrata superiore a 750 cc a iniezione a due tempi.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Ue: Salvini, 5S al governo con Pd
Hanno tradito il voto degli italiani che vogliono il cambiamento

18 luglio 201917:20

– “5Stelle e PD? Da due giorni sono già al governo insieme, per ora a Bruxelles. Tradendo il voto degli Italiani che volevano il cambiamento, i grillini hanno votato il Presidente della nuova Commissione Europea, proposto da Merkel e Macron, insieme a Renzi e Berlusconi. Una scelta gravissima, altro che democrazia e trasparenza”. Così Matteo Salvini.

Di Maio: ‘La crisi non c’è e non ci sarà”Se sospettassi della Lega sulla Russia il governo cadrebbe, ma è giusto che Salvini vada in Parlamento’

18 luglio 201909:36

La crisi di governo “non c’è e non ci sarà”, perché “questo è l’unico governo possibile”. E su una ipotetica nuova maggioranza con il Pd: “Non faremo mai alleanze con il partito di Bibbiano”. Così il vicepremier pentastellato, Luigi Di Maio, in un’intervista al Corriere della Sera in cui ribadisce: “per noi il governo va avanti se fa le cose per gli italiani e se agli italiani dice la verità”. Sui rapporti con la Lega, “francamente non vedo litigi, vedo solo continui attacchi al M5S”, continua Di Maio. E spiega: “Una volta sul salario minimo, un’altra sull’Europa, è un continuo e mi dispiace, ma se si fanno le cose per il Paese il governo va avanti 4 anni”. Sul voto – favorevole di M5S e contrario della Lega – per la presidente della Commissione Ue, von der Leyen, secondo Di Maio: “Nessuno si è scontrato, noi non ci siamo scontrati, siamo stati attaccati ingiustamente. Dovrebbe chiedere alla Lega perché ha cambiato idea all’ ultimo minuto”. La nomina di un commissario europeo italiano, “spetta alla Lega”, ribadisce Di Maio, ma aggiunge: “Se ora sono in grado di farselo nominare un commissario, dopo essersi isolati in Europa, ben venga. Altrimenti gli diamo una mano”. E poi ripete: “hanno vinto le elezioni, ora sono loro prima degli altri a dover dimostrare qualcosa agli italiani”. Sul caso Lega-Russia, il leader del M5S dà per scontato che Salvini debba riferire in Aula. Smentisce poi che il governo sia fermo e spiega che sull’autonomia “ci rivediamo per sciogliere gli ultimi nodi”, sulla flat tax “siamo tutti d’accordo e siamo sicuri che la Lega la porterà nella legge di Bilancio”, ma si augura che per farla “non si tolgano soldi agli italiani, sarebbe paradossale”.”Se avessi il minimo sospetto che la Lega ha preso soldi dalla Russia – dice Di Maio a Uno Mattina –  non starei al governo con loro. Il tema è che se il Parlamento chiede un’audizione è giusto che quella persona (Matteo Salvini, ndr) vada in Parlamento. Io sono sicuro dell’esecutivo e ritengo ingiusto che ogni giorno si minacci una crisi di governo. Dal mio punto di vista ci sono delle riforme che si devono fare. Non ci sono tre no”, ha aggiunto, parlando di autonomia, manovra e giustizia in risposta a una domanda sull’intervista data da Matteo Salvini a Repubblica nella quale si paventa il rischio della crisi di governo. “Io col Pd non voglio averci nulla a che fare”. “Visto che lo spread si è abbassato – dice ancora Di Maio – si potrebbe cominciare ad eliminare tassa odiosa che è bollo auto. Voglio trovare i soldi per permettere ai cittadini che acquistano un’auto, che mi auguro sempre più ecologicoa, che possa essere meno tassata”. L’idea è di “un consistente riduzione o di abolirlo davvero”, ha specificato “da qui a fine anno le risorse le dobbiamo mettere insieme”.

Governo, Salvini: “Se c’è crisi voto? Mattarella garante”. Di Maio riunisce i suoi: “Colpiti alle spalle dalla Lega”Il ministro dell’Interno: “Hanno tradito il voto degli italiani”

18 luglio 201919:07

“5Stelle e PD? Da due giorni sono già al governo insieme, per ora a Bruxelles. Tradendo il voto degli Italiani che volevano il cambiamento, i grillini hanno votato il Presidente della nuova Commissione Europea, proposto da Merkel e Macron, insieme a Renzi e Berlusconi. Una scelta gravissima, altro che democrazia e trasparenza”. Così Matteo Salvini che ha annunciato che domani non sarà in Consiglio dei Ministri.  Il titolare del Viminale ha anche detto che non parteciperà al vertice sulle autonomie. “Abbiamo tanti validi leghisti” ha sottolineato in conferenza stampa a Helsinki. “Se la Lega vuole far cadere il governo – replica Di Maio – lo dica chiaramente e se ne prenda la responsabilità. Io non dico che abbiamo fatto male per l’Italia in questi mesi, ogni giorno cerco di portare a casa i risultati ma con questo clima si fa male al Paese e quando si minaccia di far cadere il governo il risultato è che gli investitori non investono, perché si ritrovano un clima di incertezza e attendono il governo successivo. Il M5S al governo con il Pd – prosegue il leader M5S – è un attacco al M5S per fare notizia e coprire il caso dei fondi russi ma questa è una falsità, una falsità volgare che ci ritroviamo ogni giorno. Si deve portare rispetto al M5S e oggi se vogliamo seguire questo schemino di Salvini chi è al governo con Berlusconi, in tutte le Regioni, è la Lega. Chi sta al governo con Renzi sull’affossamento del salario minimo, sul Tav, su Radio Radicale, ovvero “Radio Soros”, è sempre la Lega”. Ma il leader leghista ribatte: “Le teorie di di Maio arrivano lontane, lascio a lui i suoi sfoghi, abbiamo preso atto della svolta storica dei 5s che hanno votato assieme a Merkel, Macron, Berlusconi e Renzi. Noi andiamo avanti sui fatti”. “Oltre questo governo ci sono solo le elezioni”, ha aggiunto il ministro dell’interno. “Non mi faccio queste domande, c’è un presidente della Repubblica che fortunatamente è garante del fatto che questo rimanga un paese democratico, dunque queste domande le dovreste fare a lui”. Così il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini ha risposto a chi gli chiedeva cosa farebbe se avesse la certezza che una volta aperta la crisi si andasse a votare. “Non mi do scadenza – ha aggiunto – però se la mattina vedo una sequela di insulti e polemiche da soli non si

va lontanissimi”Intanto Luigi Di Maio ha riunito i capigruppo e i suoi, tra gli altri presenti Stefano Buffagni e Riccardo Fraccaro. Durante la riunione, si apprende, Di Maio avrebbe sottolineato: “Siamo stati colpiti alle spalle, le offese e le falsità dette nelle ultime 48 ore contro il M5S non hanno precedenti. Anche contro di me. Un mare di fake news solo per screditarci, quel che è accaduto è gravissimo”.

Sicurezza bis: ok arresto capitano se resiste a navePassa la proposta 5S su confisca e riuso delle navi

18 luglio 201917:18

È stato approvato dalle commissioni Affari costituzionali e Giustizia della Camera, l’emendamento al decreto sicurezza bis che introduce l’arresto obbligatorio in flagranza per il comandante della nave in caso di resistenza o violenza contro una nave da guerra. La modifica é stata proposta dalla Lega. È stato approvatoanche l’emendamento del Carroccio che porta da 150 mila euro fino a un milione le multe per le navi che violano il divieto di ingresso, transito o sosta nelle acque territoriali italiane. Nel provvedimento iniziale, che è all’esame delle commissioni Affari costituzionali e Giustizia della Camera, il range delle sanzioni era di 10 mila-50 mila euro. Approvato, inoltre, l’emendamento del Movimento 5 Stelle (prima firmataria la deputata Anna Macina) che prevede che le navi sequestrate in via cautelare possano subito essere affidate a polizia, Capitaneria di porto o Marina militare. Se la confisca diventa definitiva, le navi diventano

patrimonio dello StatoAnche il Pd, dopo Liberi e Uguali, ha deciso di abbandonare i lavori delle commissioni Affari costituzionali e Giustizia della Camera che stanno esaminando il decreto sicurezza bis. La decisione è stata presa dopo l’ulteriore contingentamento dei tempi della discussione, disposti dall’ufficio di presidenza, passando da 5 minuti a 3 e da un minuto a 30 secondi per gli interventi a titolo personale. Ora a eseguire i lavori, tra i contrari al decreto, è rimasto solo Riccardo Magi di +Europa.  “Abbandoniamo nostro malgrado, per denunciare la gestione delle commissioni fatta finora – spiega Alfredo Bazoli, deputato del Pd della commissione Giustizia – e per il contesto di sgarbo istituzionale, visto che il ministro dell’Interno non trova tempo per venire a riferire in Aula sulla Russia e poi taglia i tempi per le opposizioni”.

San Siro, Berlusconi contro la demolizione’Sono assolutamente contrario, i milanesi lo hanno a cuore’

LUGANO (SVIZZERA)18 luglio 201914:41

E’ un no fermo e deciso, quello di Silvio Berlusconi sull’ipotesi di abbattere San Siro, come previsto dal progetto di fattibilità presentato da Inter e Milan al Comune di Milano. “Sono assolutamente contrario, è una cosa senza senso – nota l’ex presidente del Milan, a margine del lancio della partnership tra Monza e Philipp Plein -. San Siro può essere utilizzato per altre manifestazioni, è nel cuore di tutti i milanesi, milanisti e interisti, che hanno a cuore il calcio. E’ una cosa assurda solo pensarlo”.
Berlusconi si definisce ”romantico” su San Siro e in un secondo momento aggiunge: ”Ne costruiscano un altro, lasciando su San Siro, con altre funzioni, in un’altra situazione che sia comoda da raggiungere. Ci sono state partite dove avuto una richiesta di 100mila biglietti, 60mila spettatori non basteranno. Come si fa a demolire un posto che ha fatto vibrare il cuore di nerazzurri e milanisti per decenni e dove abbiamo conseguito tante vittorie. Anche il cuore vuole la sua parte”. Berlusconi ammette di ”non avere poteri per opporsi” e di ”non avere ancora sentito” il sindaco di Milano, Beppe Sala: ”Spero che il ragionamento e un po’ di romanticismo porti in questa direzione”.

Cav sente Putin,non ci sono fondi a LegaComprendo Salvini ma io avrei detto che sono tutte fantasie

LUGANO (SVIZZERA)18 luglio 201917:57

“I fondi russi non esistono, sono certo che la Lega non ha avuto alcun finanziamento. Ne ho parlato con Putin: ci sono solo persone che parlano con i russi per inserirsi nel commercio di gas e petrolio”. E’ il parere del leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, sull’inchiesta dei fondi russi alla Lega. “A questo punto – aggiunge Berlusconi, a Lugano per la partnership tra Monza e Philipp Plein – Salvini potrebbe dire due frasi. Lo comprendo, ma io mi sarei alzato e avrei detto che sono tutte fantasie”.

Conte, io fedele a interessi del PaeseI valori che mi ispirano rispetto istituzioni e trasparenza

18 luglio 201917:58

“I valori che ispirano la mia condotta sono sempre stati e saranno il rispetto delle istituzioni, la piena trasparenza nei confronti dei cittadini, la fedeltà assoluta agli interessi nazionali”. Lo scrive in un tweet il premier Giuseppe Conte.

Fico, Salvini senza rispetto istituzioniNessuna risposta da lui, prendo atto del diniego del Viminale

18 luglio 201917:59

– “Dopo aver inoltrato al governo la richiesta avanzata da alcuni gruppi che il ministro Salvini venga in Aula a riferire non ho ricevuto alcuna risposta rispetto alla sua disponibilità. Prendo atto a questo punto del diniego del Viminale. Lo ritengo una mancanza di rispetto istituzionale nei confronti del Parlamento”. Lo dice il presidente della Camera Roberto Fico intercettato dai cronisti a Montecitorio.

Sicurezza bis: Pd abbandona i lavoriDa 5 a 3 minuti per intervento sul decreto in commissioni Camera

18 luglio 201917:59

– Anche il Pd, dopo Liberi e Uguali, ha deciso di abbandonare i lavori delle commissioni Affari costituzionali e Giustizia della Camera che stanno esaminando il decreto sicurezza bis. La decisione è stata presa dopo l’ulteriore contingentamento dei tempi della discussione, disposti dall’ufficio di presidenza, passando da 5 minuti a 3 e da un minuto a 30 secondi per gli interventi a titolo personale.
Ora a eseguire i lavori, tra i contrari al decreto, è rimasto solo Riccardo Magi di +Europa.

Di Maio, colpiti alle spalle dalla LegaOffese e falsità senza precedenti, è gravissimo

18 luglio 201917:59

– Il vicepremier Luigi Di Maio, a quanto si apprende, ha riunito i capigruppo e i suoi, tra gli altri presenti Stefano Buffagni e Riccardo Fraccaro. Durante la riunione, si apprende, Di Maio avrebbe sottolineato: “Siamo stati colpiti alle spalle, le offese e le falsità dette nelle ultime 48 ore contro il M5S non hanno precedenti. Anche contro di me. Un mare di fake news solo per screditarci, quel che è accaduto è gravissimo”.

Di Maio, Lega volgare su M5s-PdFalsità su me e Movimento.Salvini con Dem vota Tav e Radio Soros

18 luglio 201918:00

– IL M5S al governo con il Pd? “Qui si attacca il M5S per fare notizia e coprire il caso dei fondi russi ma questa è una falsità, una falsità volgare che ci ritroviamo ogni giorno. Si deve portare rispetto al M5S e oggi se vogliamo seguire questo schemino di Salvini chi è al governo con Berlusconi, in tutte le Regioni, è la Lega. Chi sta al governo con Renzi sull’affossamento del salario minimo, sul Tav, su Radio Radicale, ovvero “Radio Soros”, è sempre la Lega”. Lo afferma, in diretta su facebook, il vicepremier Luigi Di Maio.

‘Sui conti monitoreremo Roma da vicino’Von der Leyen: ‘L’Italia proponga il suo commissario’

18 luglio 201918:31

– “La Commissione che presiederò monitorerà molto da vicino la situazione in Italia” con l’obiettivo di “riuscire a investire per stimolare la crescita senza contravvenire alle regole esistenti”. E’ quanto afferma Ursula von der Leyen, intervistata da La Repubblica e da altri quotidiani europei, rispondendo a una domanda sulla procedura di infrazione contro l’Italia. Ricordando la flessibilità concessa dal 2015 al Paese, von der Leyen assicura: “Cercherò sempre un approccio aperto e costruttivo con l’Italia”.
Sulla possibilità che l’Italia proponga un commissario della Lega, la neo presidente della Commissione ricorda “il diritto di ciascuno Stato membro a proporre i propri commissari”, così come “il diritto del presidente a chiedere altri nomi qualora se ne ravvisino delle buone ragioni”. “Per iniziare bene – spiega von der Leyen secondo l’anticipazione di lastampa.it – è importante che io non dia delle condizioni. L’unica cosa essenziale è che nel collegio ci siano tante donne quanti sono gli uomini”.

Demanio, primi bandi maxi-dismissioneIn vendita 93 immobili di pregio

MA18 luglio 201919:35

Al via il piano di maxi dismissioni del Demanio. Pubblicati tre bandi nazionali per la vendita di 93 immobili “importanti e di pregio per un valore complessivo di 145 milioni di euro a base d’asta” spiega l’Agenzia del Demanio in una nota. Tra le opportunità di investimento, alcune ex caserme in Friuli Venezia Giulia e a Venezia; un ex convento con sale affrescate in Piemonte; una villa vista mare in Liguria; appartamenti e un loft sui Navigli a Milano; palazzi storici a Piacenza e Bologna, una villa antica nelle campagne di Firenze e locali commerciali a Piazza del Campo a Siena.
I tre bandi di gara rientrano nel piano di cessione dei 420 beni, tra immobili e terreni, inseriti nella lista allegata al Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze che definisce il perimetro e le modalità di azione del piano straordinario di dismissione degli immobili pubblici, previsto dalla Legge di Bilancio 2019.

G7:fonti,no intesa su web tax ma solo ‘binari’ per negoziati

PARIGI18 luglio 201919:22

Sulla ‘web tax’ per i colossi del web “non si ancora è raggiunto nessun accordo”, ma si sono soltanto tracciati dei “binari per negoziati condivisi” per arrivare a una possibile intesa entro il 2020: è quanto affermano fonti presenti al G7, ridimensionando le parole pronunciate poco prima dal ministro francese dell’Economia e padrone di casa, Bruno Le Maire. Le fonti escludono anche l’esistenza di un “pre-accordo”. Questa volta, gli Stati Uniti contrari alla web tax non hanno lasciato il tavolo delle discussioni ma le posizioni di Washington continuano ad essere distanti da quelle della presidenza francese del G7.

Patto Cdp-Bei, 10 mld per l’economia circolareCoinvolti anche istituti Polonia, Francia e Spagna e Germania

BRUXELLES18 luglio 201919:32

Cassa depositi e prestiti fa squadra con la Bei e gli altri quattro istituti nazionali di promozione più grandi d’Europa per lanciare un’iniziativa da 10 miliardi a supporto dell’economia circolare. L’accordo firmato con la Banca europea per gli investimenti copre il quinquennio 2019-2023 coinvolge oltre Cdp, Bgk (Polonia), Cdc (Francia), Ico (Spagna) e Kfw (Germania). I sei partner metteranno insieme la propria esperienza per supportare la transizione verso un un modello economico sostenibile e circolare in Europa.

Lega: anche Vannucci indagato a MilanoPer corruzione internazionale su presunti fondi russi

MILANO18 luglio 201919:40

– Anche Francesco Vannucci, l’ex bancario che ha raccontato di essere stato presente all’incontro all’hotel Metropol di Mosca, è indagato nell’inchiesta della Procura di Milano per corruzione internazionale su presunti fondi russi alla Lega.

Lega: avvocato Meranda non risponde a pmAvvocato per oltre un’ora nella caserma della Guardia di Finanza

MILANO18 luglio 201917:26

– Si è avvalso della facoltà di non rispondere l’avvocato Gianluca Meranda, convocato oggi dai pm milanesi che occupano della presunta trattativa per fare avere fondi russi alla Lega. Meranda è rimasto per circa un’ora e mezza nella caserma della Guardia di Finanza di via Fabio Filzi a Milano.

Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 11 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: LEGGI!

DALLE 13:15 DI MERCOLEDì 17 LUGLIO 2019

ALLE 18:50 DI GIOVEDì 18 LUGLIO 2019

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Europa arretra, Milano -0,1%
Calano richieste mutui Usa, in arrivo Beige Book Fed

17 luglio 2019 13:15

– Passo indietro delle principali borse europee dopo il cambio di rotta dei futures Usa a seguito di richieste di mutui in calo. Il segno meno prevale ovunque, da Madrid (-0,51%) a Londra (-0,33%), da Francoforte (-0,27%) a parigi (-0,23%) e Milano (-0,1%). In arrivo dagli Usa le concessioni edilizie e le nuove costruzioni di case e, soprattutto, il Beige Book della Fed sullo stato dell’economia nazionale. A soffrire sono i petroliferi Bp (-2,4%) e Total (-1,85%), Eni (-1,2%) e Saipem (-1,95%), nonostante il rialzo del greggio (Wti +1%), su timori di una crescita delle scorte nel 2020, nonostante la politica dei tagli dell’Opec. Le immatricolazioni in Europa frenano il produttore di gomme Continental (-1,37%) e i costruttori Daimler (-1%) e Peugeot (-0,7%), a differenza di Fca (+0,6%) e Ferrari (+0,23%). Deboli i bancari Ubi (-1% ed Mps (-1,7%) con lo spread stabile sui 186 punti. La trimestrale di Dialog Semiconductor (+1,6%) spinge le rivali Asml (+4,3%), Asm (+1,7%), Infineon (+1,1%) ed Stm (+0,6%).

Petrolio: in rialzo a Ny a 58,13 dollariQuotazioni salgono dello 0,92%

NEW YORK17 luglio 201915:16

Il petrolio in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dello 0,92% a 58,13 dollari al barile.

Borsa: Wall Street apre deboleS&P 500 invariato

NEW YORK17 luglio 201915:35

– Apertura debole per Wall Street.
Il Dow Jones perde lo 0,06% a 27.321,11 punti, il Nasdaq sale dello 0,04% a 8.224,93 punti mentre lo S&P 500 è invariato a 3.004,91 punti.

Borsa: Europa peggiora, Milano -0,7%Male petroliferi, bene Enel, Terna, Atlantia. In calo Salini

NO17 luglio 201917:03

Peggiorano le principali Piazze europee mano a mano che Wall Street scende, coi dati in calo per mutui e edilizia negli Usa. Maglia nera Madrid (-0,8%), Milano (-0,7%), Francoforte (-0,6%), Londra e Parigi (-0,5%).
Con lo spread Btp-Bund a 189 punti, le banche restano comunque in rosso: Fineco (-2,5%), Banco Bpm (-1,8%), Ubi (-1,7%), Unicredit (-1,5%), Bper (-1,7%). In negativo Pirelli (-2,1%), Continental (-1,5%) oltre a Daimler (-1,2%), Renault (-0,9%), Peugeot (-0,8%), tranne Fca (+0,1%). Bene Dialog Semiconductor (+0,5%) con la trimestrale e spinge le rivali Asml (+4,5%), Asm (+1,7%). Sui petroliferi, Bp (-2,7%), Total e Saipem (-2,4%), Eni (-1,6%), Royal Dutch (-1%), pesano prospettive di aumento delle scorte nel 2020, pur coi tagli Opec. Giù anche Tenaris (-3,9%).
Non va Salini (-3,7%), presentata la nuova offerta per Astaldi (-1,7%). Guadagnano Atlantia (+0,2%), nella cordata per salvare Alitalia, e Fiera Milano (+3,6%), rilevato il 60% di Made Eventi. Su Enel e Terna (+0,7%).

Borsa: Milano chiude in calo (-0,56%)Il Ftse Mib a 22.079 punti

17 luglio 201917:41

– Chiusura in calo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha perso lo 0,56%, a quota 22.079 punti.

Borsa: Europa in rosso, Londra -0,55%Parigi -0,76%, Francoforte -0,72%

NO17 luglio 201917:59

Chiusura in negativo per le principali borse europee. Parigi la peggiore (-0,76%) a 5.571 punti, seguita da Francoforte (-0,72%) a 12.341 punti e Londra (-0,55%) a 7.535 punti.

Borsa: Milano negativa con le bancheSpread sotto 190, giù Salini, bene Prysmian, Enel e Tim

NO17 luglio 201918:13

Banche e petroliferi hanno pesato su Piazza Affari, che ha terminato la seduta in negativo (-0,56%). I bancari, Fineco (-2,2%), Ubi e Bper (-1,6%), Banco Bpm (-1,5%), Unicredit (-1,3%) e Intesa (-0,9%) hanno sofferto pur con lo spread Btp-Bund chiuso a 188 punti. Male i petroliferi, Saipem (-2,7%), Eni (-1,7%), nonostante il greggio in rialzo, per le attese di aumento delle scorte nel 2020, anche coi tagli Opec. Peggiore del listino principale Tenaris (-3,8%), seguita da Pirelli (-3,4%), male come gli pneumatici in tutta Europa. In negativo anche Juve (-1,8%).
Sul filo Fca (+0,07%), mentre il comparto è stato in rosso in tutto il Vecchio continente. Sul limite anche Atlantia (+0,08%), in cordata per Alitalia. Bene Prysmian (+0,8%) e le utility: Enel (+0,9%) e Terna (+0,5%), Italgas (+0,3%), A2a (+0,2%), Snam (+0,1%). Tra i costruttori sta a galla Buzzi (+0,2%) e patisce Salini (-4%) dopo la nuova offerta per Astaldi (-2%). Guadagna Fiera Milano (+3,4%), che ha rilevato il 60% di Made Eventi.

Ue apre indagine antitrust su AmazonSocietà, massima collaborazione con autorità europee

BRUXELLES17 luglio 201918:14

– La Commissione Ue ha deciso di aprire un’indagine per verificare se l’utilizzo, da parte di Amazon, dai dati dei dettaglianti indipendenti che vendono i loro prodotti attraverso la piattaforma del gigante dell’e-commerce viola le regole sulla concorrenza. “Dobbiamo assicurare che le piattaforme online – ha detto la commissaria Ue alla concorrenza Margarethe Vestager – non elimino i benefici che il commercio elettronico offre ai consumatori attraverso comportamenti anti-competitivi”. Amazon si difende: stiamo “offrendo la massima collaborazione alla Commissione europea e continueremo a lavorare intensamente per sostenere le aziende di tutte le dimensioni e per aiutarle a crescere”. La società segnala inoltre che l’Antitrust tedesco ha chiuso l’inchiesta relativa al Marketplace di Amazon senza sanzioni anche grazie alla decisione di adottare alcuni interventi che cambieranno diritti e responsabilità dei suoi partner commerciali.

G7: Tria, preoccupati per LibraCi sarà un’azione di controllo

CHANTILLY17 luglio 201918:20

“Un punto di interesse per tutti è stata la discussione intorno a Libra, questo nuovo tipo di moneta su cui c’è una preoccupazione generale e la decisione che questa preoccupazione si tradurrà in un’azione di controllo di quello che sta accadendo e la preoccupazione darà luogo a un intervento”. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, a margine dei lavori del G7 a Chantilly.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Sud: più di un giovane su due non lavora
Disoccupazione giovanile a record 51,9%. Occupati sotto 6 mln

luglio 201918:09

– Al Sud “la disoccupazione giovanile raggiunge il tasso record del 51,9%: in pratica, più di un giovane meridionale su due non lavora”. E’ quanto emerge dall’analisi Check-up Mezzogiorno di luglio 2019, realizzato da Confindustria e Srm-Studi e ricerche per il Mezzogiorno (gruppo Intesa SanPaolo), secondo cui i disoccupati totali “sono circa 1 milione e 500mila, mentre molti di più sono gli inattivi. Il tasso di attività si ferma al 54% e quello di occupazione al 43,4%”. Gli occupati sono tornati sotto la soglia dei 6 milioni.

Fmi, Italia resta vulnerabileNonostante la politica monetaria della Bce

SANEW YORK17 luglio 201918:20

Italia resta vulnerabile alla volatilità di mercato nonostante la politica monetaria della Bce. Lo afferma il Fmi, sottolineando che la volatilità è legata alle necessità di rifinanziamento e a potenziali condizioni più stringenti di credito dovute agli ancora elevati stock di NPL nel settore bancario.

Spread Btp-Bund chiude a 188Rendimento titolo italiano all’1,59%

17 luglio 201918:53

Lo spread tra Btp e Bund chiude in lieve rialzo a 188 punti base dai 186 di ieri. Il rendimento per il titolo decennale italiano è all’1,59%.

Petrolio: chiude in calo a Ny a 56,8 dlrQuotazioni perdono l’1,5%

SANEW YORK17 luglio 201920:48

– Il petrolio chiude in calo a New York, dove le quotazioni perdono l’1,5% a 56,78 dollari al barile.

Borsa Tokyo apre in ribasso (-0,63%)Yen si apprezza su dollaro ed euro

TOKYO18 luglio 201902:57

– La Borsa di Tokyo avvia la seduta in ribasso, appesantita della correzione in corso degli indici azionari Usa e i rinnovati timori di un nuovo scontro commerciale tra Cina e Stati Uniti, e le possibili imposizioni di nuovi dazi. Il Nikkei cede lo 0,63% a quota 21.333,18, con una perdita di 136 punti. Sui mercati valutari lo yen si apprezza nuovamente sul dollaro, a un livello di 107,80, e a 121,10 sull’euro.

Cambi: euro sale a 1,1243 dollariNei confronti dello yen moneta unica a 121,02

18 luglio 201908:20

– L’euro è in lieve ripresa questa mattina rispetto al dollaro. La moneta unica europea è scambiata a 1,1243 sul dollaro (1,1225 ieri sera dopo la chiusura di Wall street). Quotazioni in leggero ribasso invece nei confronti dello yen a 121,02.

Petrolio:in calo dopo aumento scorte UsaIn calo anche Brent, a 63,6 dollari al barile

MA18 luglio 201908:35

Petrolio ancora in calo nel mercato after hours. I dati sull’aumento delle scorte di greggio negli Stati Uniti hanno fatto scendere il prezzo del barile Wti di 84 centesimi a 56,78 dollari. In flessione anche il Brent, il petrolio di riferimento per l’Europa quotato a Londra. In questo caso il prezzo è diminuito di 84 centesimi, scendendo a 63,61 dollari.

Oro: scende a 1.422 dollari l’onciaIeri picco a 1.430 dollari, vicino a massimo degli ultimi 6 anni

18 luglio 201908:44

– Dopo il picco di ieri, sopra i 1.430 dollari l’oncia, vicino ai massimi degli ultimi sei anni, le quotazioni dell’oro perdono leggermente terreno e si portano per il lingotto con consegna immediata a 1.422,22 dollari l’oncia (-0,3%). L’inversione di tendenza è legata alle ultime indicazioni contenute nel Beige Book della Fed che, prevedendo il proseguimento della crescita economica negli Stati Uniti, ha posto qualche dubbio sul taglio dei tassi americani dato finora quasi per scontato.

Borsa: Asia in rosso, timori su daziIn forte calo Cina e Giappone, lo yen si apprezza sul dollaro

18 luglio 201908:50

Le Borse asiatiche chiudono in rosso con i timori di nuove tensioni tra Cina e Usa sul fronte del commercio internazionale. Si guarda anche alla stagione delle trimestrali ed alle indicazioni sull’andamento dell’economia globale.
Chiude in rosso Tokyo (-1,97), dopo il dato sulle esportazioni. Sul fronte valutario lo yen si apprezza sul dollaro a un livello di 107,60, e poco sopra quota 121 sull’euro. A contrattazioni ancora aperte è in forte calo anche la Cina con Shenzhen (-1,2%) e Shanghai (-0,7%). Male anche Hong Kong (-0,6%), Seul (-0,3%) e Mumbai (-0,2%).
Sul fronte macroeconomico in arrivo i dati sulle vendite al dettaglio del Regno Unito e dagli Stati Uniti le richieste settimanali dei sussidi di disoccupazione.

Spread Btp-Bund a 189,5 punti baseTasso di rendimento per il titolo italiano all’1,58%

18 luglio 201908:54

– Lo spread tra Btp e Bund è in in lieve rialzo in apertura dei mercati a 189,5 punti. Il tasso di rendimento per il titolo decennale italiano è sostanzialmente stabile all’1,58%.

Borsa: Milano apre in calo (-0,59%)Indice Ftse Mib a 21.949 punti

18 luglio 201909:05

– La Borsa di Milano apre in calo. Il primo indice Ftse Mib cede lo 0,59% a 21.949 punti.

Borsa: Europa apre in caloFrancoforte (-1,19%), Parigi (-0,6%), Londra (-0,15%)

18 luglio 201909:23

Le Borse europee aprono in calo.
Sui mercati tornano i timori su nuove tensioni tra Usa e Cina sul fronte del commercio internazionale. Gli investitori restano alla finestra in attesa di vedere gli esiti della stagione delle trimestrali. Sul fronte valutario l’euro è in lieve ripresa sul dollaro a 1,1243. In lieve ribasso invece nei confronti dello yen a 121,02.
L’indice d’area stoxx 600 cede lo 0,6%. In rosso Francoforte (-1,19%), Madrid (-0,81%), Parigi (-0,6%) e Londra (-0,15%).

Di Maio, vogliamo abolire bollo autoDa qui a fine anno le risorse dobbiamo metterle insieme

18 luglio 201910:46

– “Visto che lo spread si è abbassato, si potrebbe cominciare ad eliminare una tassa odiosa che è il bollo auto”. Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico e vicepremier, Luigi Di Maio, a Uno Mattina. “Voglio trovare i soldi per permettere che un’auto, che mi auguro sempre più ecologica, possa essere meno tassata”. L’idea è di “una consistente riduzione o di abolirlo davvero”, ha specificato “da qui a fine anno le risorse le dobbiamo mettere insieme”.

Trevi: aumento di capitale da 130 mlnPrevista anche conversione di 63 milioni credi da parte banche

NO18 luglio 201910:45

Il cda di Trevi, il gruppo di ingegneria di Cesena specializzato in grandi opere del sottosuolo, ha approvato gli accordi di rafforzamento patrimoniale e di ristrutturazione dell’indebitamento ed ha esercitato la delega per l’aumento di capitale da 130 milioni di euro. Prevista anche la conversione di 63 milioni di euro di crediti da parte delle banche e nuove linee di credito per 41 milioni oltre alla conferma di quelle già esistenti per 200 milioni. Lo rende noto la società.

Inps, boom cassa integrazione a giugnoL’aumento annuo per la Cigs sfiora il 100%

18 luglio 201911:08

giugno “il numero di ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate èstato pari a 27,6 milioni, in aumento del 42,6% rispetto allo stesso mese del 2018 (19,3 milioni)”. Lo rileva l’Inps. In particolare “il numero di ore di cassa integrazione straordinaria autorizzate a giugno 2019 è stato pari a 18,8 milioni, di cui 5,2 milioni per solidarietà, registrando un incremento pari al 99,8%” su anno.Gli interventi in deroga sono stati invece pari a circa 0,6 milioni di ore autorizzate, con un incremento del 451,7%.

Borsa: Milano in rosso con le bancheGiù Salini e Astaldi, vola Trevi.In lieve rialzo spread Btp-Bund

18 luglio 201911:02

– La Borsa di Milano (-0,33%) prosegue in calo, in linea con gli altri listini del Vecchio continente. Piazza Affari è appesantita dalle banche e dai titoli legati al petrolio. In lieve rialzo lo spread tra Btp e Bund a 189 punti base, con il rendimento del decennale italiano all’1,58%.
In forte calo Astaldi (-5,1%), in attesa dell’avvio di Progetto Italia da parte di Salini Impregilo (-3,2%). Vola Trevi (+10%) dopo il via libera del cda al piano di rafforzamento della società. In rosso i titoli legati al petrolio, dopo che il prezzo del greggio è sceso sotto i 57 dollari al barile. In calo Saipe (-1,7%), Tenaris (-1,4%) ed Eni (-0,8%). Seduta negativa anche per la banche con Mps (-1,8%), Ubi (-1,6%), Banco Bpm (-1%), Bper (-0,8%), Unicredit (-0,6%).
In positivo Safilo (+6%), con l’interesse di EssilorLuxottica (+1,1% a Parigi) per l’acquisizione della partecipazione del 76,72% in GrandVision. In rialzo anche Snam (+1,1%), Terna (+0,8%) ed Enel (+0,6%).

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Europa incerta prosegue in calo
In rosso le banche ed i titoli legati al petrolio

18 luglio 201911:34

Le Borse europee proseguono le contrattazioni in calo con i timori degli investitori per nuove tensioni tra Usa e Cina sul fronte del commercio internazionale.
Pesano anche le incertezze sulle prossime trimestrali e sull’andamento della crescita economica globale. L’euro sul dollaro si attesta a 1,1238 a Londra.
In rosso l’indice d’area Stoxx 600 che cede lo 0,5%. In calo Francoforte e Madrid (-0,9%), Parigi e Londra (-0,6%). I listini del Vecchio continente sono appesantiti dall’hi-tech (-1,7%) e dai titoli legati al petrolio (-1,3%), dopo il calo del prezzo del greggio. Tra i titoli energetici sono in territorio negativo Bp (-2%), Total (-1,3%) e Shell (-0,6%).
Male anche le banche (-1%) con Nordea Bank (-6%), Commerzbank (-1,8%), Banco Santander (-1,7%), Credit Agricole (-1,6%).
Giornata positiva per Novartis (+3,9%), dopo i solidi conti del secondo trimestre. Bene anche Roche (+1,1%).

Borsa: Milano gira in positivoProseguono in calo le banche, spread Btp-Bund a 183 punti

18 luglio 201913:37

La Borsa di Milano (+0,36%) gira in positivo con le utility mentre le banche riducono le perdite ma restano in terreno negativo. Lo spread tra Btp e Bund si attesta a 183 punti base con il rendimento del decennale italiano all’1,52%.
A Piazza Affari corre Trevi (+6,7%), dopo il via libera al piano di risanamento e aumento di capitale, e Safilo (+6,9%), dopo l’interesse di EssilorLuxottica (+1,4% a Parigi) per GrandVision (+10% ad Amsterdam). In calo Salini Impregilo (-4,4%), alle prese con Progetto Italia che vede coinvolto anche Astaldi (-5,3%). In negativo anche Prysmian (-1,5%) e Pirelli (-1%). Tra le banche in rosso Ubi (-0,6%), Mps e Banco Bpm (-0,4%).
In cima al listino principale Snam (+1,4%), Terna (+1,5%) ed Enel (+1,1%). In positivo anche Autogrill (+0,3%), dopo il contratto per nuove aperture nell’aeroporto di Manchester.

Enel,3mln per cabina primaria a MadoneInaugurata cabina primaria, migliora servizio per 22.000 clienti

MADONE (BERGAMO)18 luglio 201913:56

– Con un investimento di oltre 3 milioni di euro, E-distribuzione (Gruppo Enel) ha inaugurato la Cabina Primaria a Madone (Bergamo), snodo strategico del sistema elettrico dell’area Nord, che migliorerà il servizio elettrico per 22 mila famiglie e imprese. L’impianto è stato progettato “per soddisfare la domanda di potenza che in questi anni ha caratterizzato l’area bergamasca”, spiega il responsabile per l’area Nord di E-distribuzione, Francesco Rondi, durante l’inaugurazione dell’impianto, prevedendo una crescita dell’investimento fino a “4,5 milioni di euro, in funzione dello sviluppo industriale della zona”. Al taglio del nastro erano presenti il sindaco di Madone, Rosaria Albergati, il presidente della provincia di Bergamo, Gianfranco Gafforelli, e Fabrizio Berlendis di Confindustria Bergamo. “La cabina primaria di Madone rappresenta un fiore all’occhiello degli interventi realizzati sul territorio lombardo”, sottolinea Rondi.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Europa riduce calo, Milano +0,4%
Future Usa contrastati con timori dazi e dati disoccupazione

18 luglio 201915:09

Riducono il calo le principali Borse europee prima dell’apertura di Wall Street con Parigi che si avvicina alla parità (-0,01%), Londra cede lo 0,4%, Francoforte lo 0,5% mentre Milano resta stabile in terreno positivo (+0,4%). Contrastati i future americani, sull’incertezza per i dazi con la Cina e con i dati macroeconomici che vedono le nuove richieste di disoccupazione in aumento, mentre calano quelle continuative.
A pesare in Europa sono le banche. Male anche le auto, Renault (-1%), Peugeot (-0,6%), mentre sale Fca (+0,6%). A brillare a Piazza Affari Trevi (+6,8%), dopo il via libera a piano di risanamento e aumento di capitale, e Safilo (+5,8%) dopo l’interesse di EssilorLuxottica (+2,2% a Parigi) per GrandVision (+8,9% ad Amsterdam). Trainano il Ftse Mib anche Terna (+1,6%) e Snam (+1,4%). Giù Juve (-1,4%), pur con l’arrivo di de Ligt.

Borsa: Milano chiude piatta (+0,05%)Il Ftse Mib a 22.090 punti

MILANO18 luglio 201917:41

– Chiusura piatta per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,05%, a quota 22.090 punti.

Borsa: Europa in rosso, Londra -0,5%Francoforte la peggiore (-0,9%), meglio Parigi (-0,3%)

18 luglio 201918:01

Chiusura in negativo per le principali borse europee. Francoforte la peggiore (-0,92%) a 12.227 punti, seguita da Londra (-0,56%) a 7.493 punti e Parigi (-0,38%) a 5.550 punti.

Borsa: Milano tiene con le bancheBene utility, non i petroliferi, giù Saipem e Eni, brilla Safilo

luglio 201918:31

– In controtendenza rispetto alle altre principali Borse europee, in rosso, Milano ha chiuso poco mossa (+0,05%). Hanno tenuto le banche, con lo spread Btp-Bund che ha terminato la giornata a 187 punti: Bper (+0,9%), Unicredit (+0,5%), Fineco e Intesa (+0,3%). Bene le utility: A2a (+1,4%), Snam e Terna (+1,1%), Enel (+0,7%). Positive Tim (+0,2%) e Fca (+0,1%), mentre il comparto auto era negativo in Europa.
Petroliferi in calo col prezzo del greggio, Saipem (-1,8%), Eni (-0,7%), come nel resto del Vecchio continente. Giù Pirelli (-3%), Prysmian (-2,8%) e Juve (-1,4%), pur con l’arrivo di de Ligt. Male Salini (-5,7%), impegnata nel salvataggio di Astaldi (-4,5%), così come Atlantia (-1,1%), dopo l’offerta per Alitalia.
Guadagni per Trevi (+4,9%), dopo il via libera a piano di risanamento e aumento di capitale, e brilla Safilo (+12,2%), di cui è azionista, tramite controllata, la holding Hal, proprietaria di GrandiVision (+7,4% ad Amsterdam), su cui ci sarebbe l’interesse di Essilux (+1,9% a Parigi).

Aumento prezzi casa, prima volta da 2007Aumento 0,2% in primi sei mesi. Compravendite +8,8% in trimestre

18 luglio 201914:27

– I prezzi delle abitazioni ‘usate’ sono aumentati nel primo semestre del 2019 per la prima volta dal 2007, con una crescita dello 0,2%. È quanto emerge dal secondo Osservatorio Immobiliare 2019 di Nomisma, presentato in collaborazione con Bnl Gruppo Bnp Paribas, che vede una “timida risalita dei valori” e una contrazione dei tempi di vendita.
La variazione tendenziale delle quantità scambiate per il mercato residenziale è nel secondo trimestre del +8,8%. “La fragilità del quadro economico – si legge – non sembra compromettere la ripresa del settore”.

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 7 minuti

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: LEGGI!

DALLE 08:00 ALLE 17:41 DI GIOVEDì 18 LUGLIO 2019

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Incendio in studio Kyoto,almeno 12 morti
Molti dispersi, i feriti sono 35

TOKYO18 luglio 2019 08:00

– Almeno 12 persone potrebbero essere morte nell’incendio scoppiato in uno studio di animazione di Kyoto: lo hanno reso noto le autorità. Ci sarebbero anche molti dispersi. Un funzionario dei vigili del fuoco, Satoshi Fujiwara, ha detto che i feriti sono 35, alcuni dei quali sono in condizioni critiche.

Incendio studio Kyoto, almeno 23 mortiI feriti sono 36

TOKYO18 luglio 201910:00

– E’ aumentato ad almeno 23 il bilancio dei morti – accertati o presunti – dell’incendio in uno studio di animazione di Kyoto che sarebbe stato appiccato oggi da un uomo di 41 anni: lo ha detto un funzionario del dipartimento dei vigili del fuoco della città, Satoshi Fujiwara, sottolineando che i feriti sono 36, alcuni dei quali versano in condizioni critiche.

Turchia:stop a F-35 danno a rapporti UsaAnkara, ‘Washington corregga questo errore’

ISTANBUL18 luglio 201910:14

– “Invitiamo gli Stati Unti a correggere questo errore, che è destinato a infliggere un danno irreparabile alle nostre relazioni strategiche”. Lo scrive in una nota il ministero degli Esteri turco, dopo la decisione di Washington di escludere Ankara dal programma dei suoi cacciabombardieri F-35 per l’acquisto del sistema missilistico russo di difesa antiaerea S-400.

Iran: non inizieremo mai guerra con Usa’Anche se loro ce ne fanno una economica, lavoriamo per la pace’

ISTANBUL18 luglio 201910:36

– L’Iran “non inizierà mai una guerra”, anche se gli Stati Uniti stanno di fatto “già conducendo una guerra economica contro l’Iran non militare ma economica, che colpisce principalmente la popolazione civile”.
Lo ha detto il ministro degli Esteri di Teheran, Mohammad Javad Zarif, in un’intervista alla Cnn durante la sua visita a New York per partecipare a una conferenza Onu sullo sviluppo sostenibile. L’ipotesi di un conflitto come conseguenza della strategia di “massima pressione” e del “terrorismo economico” delle sanzioni Usa non si può tuttavia escludere, perché “non si può semplicemente ignorare la possibilità di un disastro”, ha aggiunto Zarif, sottolineando che “dobbiamo lavorare tutti quanti per evitare una guerra”. In un’altra intervista a Bloomberg, Zarif ha invitato gli Usa a tornare al tavolo negoziale, suggerendo che “sanno come farlo”, e ribadito che la Repubblica islamica non ha intenzione di sviluppare la bomba atomica.

In Australia messaggio bottiglia 50 anniRintracciato l’autore in Gran Bretagna

SYDNEY18 luglio 201910:37

– Un messaggio in bottiglia lanciato in mare più di mezzo secolo fa è stato trovato da un bambino tra le dune in una spiaggia remota della penisola Eyre in Australia meridionale, mentre il padre pescava. Presto scattate sui social media le ricerche del suo autore, prontamente rintracciato in Gran Bretagna, che ora ha 63 anni. Jyah Elliott di 9 anni ha trovato martedì scorso la lettera, scritta a mano nel 1969 da tale Paul Gilmore che allora aveva 13 anni e scriveva che stava emigrando con la famiglia in Australia. Era indirizzata a un recapito di Melbourne dove la famiglia avrebbe abitato, e chiedeva a chi l’avesse ritrovata: “prego rispondete”.
Datata 17 novembre 1969, la lettera era scritta su carta intestata della nave TSS Fairstar, che portava britannici beneficiari di immigrazione assistita in Australia. Oggi la radio nazionale australiana Abc, che aveva dato la notizia del ritrovamento, ha riferito che è stata rintracciata la sorella del destinatario, Annie Crossland.

Allarme bomba a Belgrado,evacuato aereoSi cerca bomba su volo Lufthansa partito da Francoforte

18 luglio 201911:04

– BELGRADO

– All’aeroporto di Belgrado sono stati evacuati stamane 130 passeggeri e cinque membri dell’equipaggio da un aereo Lufthansa in partenza per Francoforte in seguito a una notizia che segnalava la presenza di una bomba a bordo. Come riferiscono i media, sono in corso i controlli, con l’intervento di artificieri e forze di polizia.
La polizia tuttavia ritiene che si sia trattato probabilmente di un falso allarme. Come ha riferito in un comunicato il ministero dell’interno, stamane verso le 6.00 uno sconosciuto ha telefonato all’aeroporto ‘Nikola Tesla’ della capitale serba affermando che sull’aereo della compagnia tedesca Lufthansa in partenza per Francoforte vi era una bomba.

Ambasciatore ucraino, Salvini chiarisca’Confermi o smentisca minacce di un fantomatico gruppo ucraino’

18 luglio 201914:18

– “La minaccia alla vita di qualsiasi persona, e, in particolare, di un Ministro, da un fantomatico ‘gruppo ucraino’ è una notizia che ha allarmato l’Ucraina, la nostra Ambasciata, nonché la comunità ucraina in Italia” pertanto “ci rivolgiamo a Lei Signor Ministro, chiedendo di confermare o smentire le Sue dichiarazioni sul presunto ‘gruppo ucraino'”. Lo scrive l’ambasciatore d’Ucraina in Italia Yevhen Perelygin in una lettera inviata a Matteo Salvini dopo le sue dichiarazioni su un “gruppo ucraino” che attentava alla sua vita, assicurando “la piena collaborazione del governo ucraino”.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Pakistan: arrestato ex premier Abbasi
Successore di Nawaz Sharif, accusato di corruzione

ISLAMABAD18 luglio 201914:42

– L’ex primo ministro pachistano Shahid Khaqan Abbasi, in carica fino al maggio del 2018, è stato arrestato oggi dagli investigatori dell’Ufficio per la lotta alla corruzione. Abbasi fa parte del partito Lega musulmana Nawaz (Pml-N) del suo predecessore Nawaz Sharif, che sta a sua volta scontando una pena a sette anni di reclusione per corruzione.

Notre-Dame:pulizia speciale nelle scuoleIntorno alla cattedrale bruciata,’ma al momento non c’è allarme’

18 luglio 201915:06

– Tutte le scuole intorno a Notre-Dame saranno “pulite in modo approfondito” a titolo precauzionale entro la fine del mese, per evitare qualsiasi rischio di inquinamento da piombo legato all’incendio che ha devastato la cattedrale a metà aprile. Lo ha annunciato oggi il Comune di Parigi, come riferiscono i media francesi. Questa misura è stata presa “per garantire che il rischio sia minimo”, ha detto Arnaud Gauthier, vicedirettore per la sanità del sindaco. I campioni già prelevati comunque “non giustificano alcun allarme”, ha precisato il funzionario.
Il sito Mediapart, in un’inchiesta pubblicata oggi, ha affermato invece che un mese dopo il rogo, nelle scuole intorno alla cattedrale sarebbero stati rilevati livelli di piombo superiori fino a 10 volte rispetto alla soglia di allarme. Ma il Comune non era intervenuto, affermando che il livello di piombo era nella norma.

Incendio Kyoto: salgono a 33 i mortiNon ci sarebbe più alcun disperso

KYOTO18 luglio 201915:07

– Sono 33 le vittime accertate dell’incendio che è stato appiccato stamani da un 41enne all’interno di uno studio di animazione a Kyoto. Il bilancio è dei vigili del fuoco della città giapponese, secondo i quali non ci sarebbero più dispersi.

UeVenezuela: ok Lega a risoluzione UeA favore anche Pd, FI e Fratelli d’Italia, M5S astenuti

STRASBURGO18 luglio 201915:42

– Lega e M5S hanno votato in modo contrapposto alla risoluzione sul Venezuela al Parlamento europeo. I leghisti hanno approvato il testo, mentre i pentastellati si sono astenuti. A votare a favore della risoluzione anche Pd, Forza Italia e Fratelli d’Italia. Il Parlamento europeo ha chiesto agli stati membri di applicare “sanzioni supplementari” contro le autorità venezuelane responsabili delle violazioni dei diritti umani, sottolineando la sua “viva preoccupazione per la grave situazione di emergenza in Venezuela che sta mettendo seriamente a repentaglio la vita dei cittadini del paese”. L’aula ha “ribadito il pieno sostegno al legittimo presidente ad interim, Juan Guaidó, e all’Assemblea nazionale, che è l’organismo democratico legittimo”. La risoluzione è stata approvata dalla Plenaria a Strasburgo con 455 sì, 85 no e 105 astenuti.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

‘Notre-Dame, nessun allarme piombo’
Il vicesindaco parigino esclude rischi sanitari nelle scuole

18 luglio 201916:59

– “Non c’è alcun rischio per la salute” nelle scuole intorno a Notre-Dame. Lo ha assicurato il vicesindaco di Parigi Emmanuel Gregoire in conferenza stampa, riferisce Bfmtv. “Se ci fosse stato anche un minimo rischio, non avremmo riaperto le scuole, nemmeno a settembre”, ha aggiunto, rispondendo all’inchiesta di Mediapart su alti livelli di piombo nelle scuole vicino alla cattedrale dopo l’incendio. E la pulizia approfondita degli istituti già annunciata si fa ogni anno e non è legata all’incendio, ha chiarito Gregoire.

Turiste uccise, tre condanne a morteLe studentesse scandinave decapitate a dicembre in Marocco

RABAT18 luglio 201917:30

– Tre condanne a morte e un ergastolo per i quattro principali imputati: si è concluso così in Marocco il processo per il duplice omicidio di Imlil, dove lo scorso dicembre due turiste scandinave vennero uccise e decapitate. La sentenza è stata emessa da una Corte di Salè, che ha così accolto le richieste dell’accusa per gli esecutori materiali.

Ue: Salvini, 5S al governo con PdHanno tradito il voto degli italiani che vogliono il cambiamento

18 luglio 201917:20

– “5Stelle e PD? Da due giorni sono già al governo insieme, per ora a Bruxelles. Tradendo il voto degli Italiani che volevano il cambiamento, i grillini hanno votato il Presidente della nuova Commissione Europea, proposto da Merkel e Macron, insieme a Renzi e Berlusconi. Una scelta gravissima, altro che democrazia e trasparenza”. Così Matteo Salvini.

Sea Watch: Rackete, ho spiegato tuttoCommissione Ue si impegni per evitare queste situazione

AGRIGENTO18 luglio 201915:27

– “Sono stata molto contenta di avere avuto l’opportunità di spiegare tutti i dettagli del salvataggio del 12 giugno scorso. Spero che la Commissione europea dopo l’elezione del nuovo Parlamento faccia il meglio possibile per evitare queste situazioni e che tutti i Paesi accettino le persone salvate dalle flotte di navi civili”. Lo ha detto l’ex capitana della “Sea Watch3”, all’uscita dal palazzo di giustizia di Agrigento dove è stata interrogata per poco meno di quattro ore. E’ stata sentita nell’ambito del primo fascicolo di inchiesta aperto a suo carico: quello in cui viene ipotizzato il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e la disobbedienza a nave da guerra.

G7, no intesa su web tax ma binari per negoziatiMinistri Finanze, da criptomonete come Libra rischi per sovranità

18 luglio 201917:30

Sulla ‘web tax’ per i colossi del web “non si ancora è raggiunto nessun accordo”, ma si sono soltanto tracciati dei “binari per negoziati condivisi” per arrivare a una possibile intesa entro il 2020: è quanto affermano fonti presenti al G7, ridimensionando le parole pronunciate poco prima dal ministro francese dell’Economia e padrone di casa, Bruno Le Maire. Le fonti escludono anche l’esistenza di un “pre-accordo”. Questa volta, gli Stati Uniti contrari alla web tax non hanno lasciato il tavolo delle discussioni ma le posizioni di Washington continuano ad essere distanti da quelle della presidenza francese del G7.I ministri delle Finanze, riuniti a Chantilly, hanno formalizzato oggi il loro avvertimento sui rischi per il sistema finanziario internazionale rispetto a progetti di criptomoneta in stile Libra di Facebook. “I ministri e i governatori si sono messi d’accordo per dire che dei progetti come Libra potrebbero avere delle ripercussioni sulla sovranità monetaria e il funzionamento del sistema monetario internazionale”, si legge nella dichiarazione finale trasmessa dalla presidenza francese al termine del G7.

Ue multa Qualcomm per concorrenza slealePer Bruxelles società è colpevole di abuso posizione dominante

BRUXELLES18 luglio 201914:28

– La Commissione Ue ha deciso di infliggere una multa di 242 milioni di euro alla Qualcomm, primo produttore al mondo di chip, per abuso di posizione dominante sul mercato dei circuiti integrati destinati al 3G. Secondo Bruxelles Qualcomm ha venduto i suoi prodotti a prezzi inferiori al costo di produzione nel tentativo di mettere fuori mercato Icera, azienda sua concorrente. Un comportamento illegale rispetto alle regole Ue.

Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 22 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: LEGGI!

DALLE 05:18 ALLE 15:31 DI GIOVEDì 18 LUGLIO 2019

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Gdf sequestra 11 mila piante di cannabis
Piantagione da 9 tonnellate di marijuana per un valore di 20 mln

CATANIA18 luglio 2019 05:18

– Una piantagione di 11 mila piante di cannabis ‘skunk’, realizzata su un’area di 1.500 metri quadrati, è stata sequestrata dalla guardia di finanza di Catania in un vasto agrumeto a ‘terrazze’ di Militello. L’operazione è stata portata a termine da militari del Gruppo operativo antidroga del Gico del nucleo di Polizia economico finanziaria. La marijuana sequestrata, pari a circa 9 tonnellate, sottoposta alle prime analisi qualitative, presenta un alto contenuto di principio attivo (Thc), e poteva fruttare, nella vendita al dettaglio, oltre 20 milioni di euro. Le piante, di origini olandesi, erano alte mediamente 120 centimetri ed erano irrigate con un sofisticato sistema idrico.
Sequestrati anche un casolare dove la droga veniva fatta essiccare su un reticolato di ferro, due tende da campeggio che erano in uso ai ‘coltivatori’, un misuratore di Ph per verificare il grado di acidità dell’acqua usata per l’irrigazione e 25 kg di fertilizzante.

Sequestrati caseificio e auto al clanBeni per 2 milioni. Sigilli dei carabinieri e DDA nel Napoletano

NAPOLI18 luglio 201907:36

– Dichiaravano redditi modesti ma a loro erano riconducibili un’azienda casearia e una concessionaria di autovetture di pregio: beni del valore di circa due milioni di euro, ritenuti il frutto dell’attività di riciclaggio del clan Sarno, sono stati sequestrati dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna (Napoli) a Luigi e Gennaro Calce, 61 e 36 anni, padre e figlio, secondo gli investigatori esponenti di spicco del disciolto clan Sarno, che gestiva le attività illecite a Sant’Anastasia e nei comuni limitrofi. I beni, che secondo quanto è emerso dalle indagini coordinate dalla DDA erano intestati a prestanome, sono stati affidati a un amministratore giudiziario, senza facoltà d’uso. Il decreto di sequestro patrimoniale è stata emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Napoli.

Mafia nigeriana, smantellato clanOperazioni della Polizia, fermi e perquisizioni

BOLOGNA18 luglio 201908:55NEWSSuggerisciFacebookTwitterAltriA-AA+StampaScrivi alla redazionePubblicità 4

– Un clan di nigeriani che si spartiva una grossa fetta del mercato della droga e della prostituzione, in Piemonte e in Emilia-Romagna, è stato smantellato dalla polizia di Torino e Bologna durante due operazioni in corso dalle prime ore di questa mattina. In manette sono finiti anche i capi del cult Maphite, accusati di decidere le nuove iniziazioni, di gestire la prostituzione, nonché di mantenere i rapporti con le altre organizzazioni criminali e di gestire lo spaccio di droga nelle piazze cittadine.
Sono oltre 15 i fermati dalla Dda di Bologna ed è contestata l’associazione mafiosa.

Blitz anti-droga, 10 misure cautelariEseguite a Livorno e Lecce. Anche 13 perquisizioni della polizia

LIVORNO18 luglio 201909:40

– Operazione antidroga contro un gruppo criminale dedito alla vendita di stupefacenti (cocaina, eroina e marijuana) nelle ‘piazze di spaccio’ di Livorno.
Dall’alba, su disposizione della procura di Livorno, la squadra mobile, in collaborazione con l’ufficio investigativo della questura di Lecce, sta eseguendo un’ordinanza di applicazione di misure cautelari personali emessa dal gip, nei confronti di 10 persone di varie nazionalità, albanese, tunisina ed italiana.
Insieme all’esecuzione delle misure, si stanno eseguendo anche 13 perquisizioni domiciliari e personali.

Scoperto vasto traffico gasolio23 milioni di kg in soli tre mesi, evase accise per 17 milioni

NAPOLI18 luglio 201909:52

– Un vasto traffico di gasolio di contrabbando, che in soli tre mesi ha portato a un’evasione delle accise stimata in oltre 17 milioni di euro, è stato scoperto dai finanzieri del primo nucleo operativo metropolitano della Guardia di Finanza di Napoli che coadiuvati dall’Agenzia delle Dogane hanno eseguito circa sessanta perquisizioni. Dalle indagini è emerso che tra il 27 febbraio e il 7 maggio scorsi sono stati contrabbandati oltre 23 milioni di chilogrammi di gasolio. Inoltre, per l’import fraudolento del carburante, sono state emesse fatture per operazioni inesistenti per circa 50 milioni di euro.
Il gasolio, è stato accertato, giungeva in Italia dalla Spagna a bordo di navi e poi stoccato in un deposito fiscale che si trova nel porto di Napoli. Durante le perquisizioni sono stati sequestrati 6 milioni di litri di gasolio di contrabbando, appena scaricati da una nave, venti autocisterne, un capannone e migliaia di euro in contanti.

Scarcerato genero boss SecondiglianoAnnullata ordinanza nei confronti di Luca Esposito

NAPOLI18 luglio 201909:54

– Il Tribunale del Riesame di Napoli, ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Napoli nei confronti di Luca Esposito, genero di Patrizio Bosti, ritenuto dagli inquirenti elemento di vertice dell’omonimo gruppo camorristico napoletano.
Esposito, marito della figlia Maria del boss, difeso dagli avvocati Nicola Pomponio e Annamaria Zaccardi, è stato arrestato nell’ambito del maxi blitz interforze della DDA di Napoli nei confronti delle componenti malavitose della cosiddetta Alleanza di Secondigliano, per il quale furono emessi dal gip 126 misure cautelari ed eseguiti sequestri per diverse decine di milioni di euro. La Procura di Napoli contesta a Esposito l’associazione a delinquere di stampo camorristico.

Ridotta pena per festa DurnwalderRisarcimento scende a 6.000 euro

BOLZANO18 luglio 201909:55

– La Corte dei conti, prima sezione giurisdizionale centrale di appello, ha in parte accolto il ricorso della difesa dell’ex presidente della Provincia di Bolzano Luis Durnwalder. La vicenda si riferisce alle spese per l’organizzazione della festa del settantesimo compleanno di Durnwalder, nel 2011 a Castel Tirolo.
In primo grado, l’ex presidente fu condannato a pagare un risarcimento di 8.036 euro nei confronti della Provincia.
Secondo i giudici di primo grado, la cifra avrebbe coperto le spese effettuate per la stampa degli inviti e per i cartoncini di ringraziamento, per le spese postali e per i costi del personale provinciale impropriamente impiegato per l’organizzazione dell’evento. Ora però i giudici di secondo grado hanno rideterminato l’importo di danno erariale, riducendolo di duemila euro. Durnwalder dunque ora dovrà pagare 6.036 euro di danno erariale.

Anziano uccide la moglie a ModenaLa donna accoltellata nel letto, indaga la Polizia

MODENA18 luglio 201910:41

– Un uomo di 88 anni avrebbe ucciso a coltellate la moglie, in un appartamento a Modena, via Alassio.
La donna è stata trovata sul letto e presumibilmente dormiva quando è stata colpita a morte. L’anziano è stato arrestato dalla Polizia che ha avviato indagini, con la squadra mobile.

Incendi in Ogliastra, 3 inchieste aperteFascicoli per roghi dolosi, ancora nessun indagato

NUORO18 luglio 201911:12

– Sono tre i fascicoli di inchiesta aperti dalla Procura di Lanusei su altrettanti incendi, che tra sabato e domenica scorsa hanno devastato 900 ettari di macchia mediterranea, in prossimità della spiaggia di Orrì a Tortolì,a Foxi Lioni, sempre a Tortolì, e a Cea nel Comune di Bari Sardo, dove sono state evacuate circa 6mila persone, da spiagge, camping, resort e abitazioni private. L’ipotesi di reato è quella di incendio doloso, per il momento contro ignoti. Sul primo incendio, partito dalle colline retrostanti la spiaggia di Orrì, il Corpo Forestale e di vigilanza ambientale ha già individuato il punto di innesco: il terreno di un incauto agricoltore che stava bruciando delle frasche. Al momento non risulta nessuna iscrizione al registro degli indagati.
Nel frattempo gli uomini del Corpo Forestale e i Carabinieri, stanno completando le indagini e alcuni dossier sono già sul tavolo del procuratore Biagio Mazzeo.

Sea Watch: Rackete in Procura AgrigentoSarà sentita da Pm. Comune Palermo boccia cittadinanza a Gdf

AGRIGENTO18 luglio 201911:15

– Carola Rackete, il comandante della “Sea Watch3”, è in Procura ad Agrigento. Verrà interrogata, nell’ambito del primo fascicolo d’inchiesta aperto a suo carico: quello per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e disobbedienza a nave da guerra, dal procuratore aggiunto Salvatore Vella e i pubblici ministeri Alessandra Russo e Cecilia Baravelli. La capitana tedesca è arrivata a piedi insieme ai suoi avvocati Leonardo Marino e Alessandro Gamberini. L’attivista della Ong Sea Watch non ha risposto alle domande dei cronisti. A suo sostegno un presidio di manifestanti che espongono un lenzuolo bianco con la scritta “Salvare vite in mare non è reato”. Il Consiglio comunale di Palermo, intanto, ha bocciato per un solo voto l’ordine del giorno per la concessione della cittadinanza onoraria ai militari della guardia di finanza a bordo della motovedetta speronata a Lampedusa dalla Sea Watch, comandata da Carola Rackete, che aveva tentato di bloccare l’ingresso nel porto dell’isola.

Rifiuti plastica scaricati e bruciatiForestali hanno sequestrato mezzi usati per il traffico

BARI18 luglio 201911:29

– I carabinieri forestali hanno scoperto un’attività sistematica di smaltimento illecito di ingenti quantità di rifiuti, prevalentemente plastici, che venivano scaricati e poi bruciati nelle campagne di Triggiano (Bari), in prossimità di Lama San Giorgio, provocando la diffusione di diossina e liquami tossici in un’area sottoposta a vincolo paesaggistico. In esecuzione di provvedimenti emessi dal Gip di Bari su richiesta della Procura, i militari hanno sequestrato un terreno di circa 1800 mq, 2 autocarri con cassone ribaltabile – utilizzati per il trasporto e lo scarico sul suolo dei rifiuti – 1 autovettura e 2 motocarri utilizzati per il recupero del materiale ferroso e per recarsi sul posto per procedere alle combustioni di proprietà di quattro persone e di una ditta di commercio di metalli ferrosi di Modugno (Bari).
I quattro sono accusati di smaltimento illecito e combustione di rifiuti speciali di tipo plastico utilizzati in attività agricola e inquinamento ambientale.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Arrestato latitante ricercato da 7 anni
Deve scontare una condanna per violazione degli obblighi

LOCRI (REGGIO CALABRIA)18 luglio 201911:45

– I carabinieri della Compagnia di Locri hanno arrestato il latitante Sebastiano Giorgi, di 46 anni, ricercato dal 2012. L’uomo era destinatario del provvedimento di revoca di sospensione di ordine di esecuzione per la carcerazione e contestuale ripristino dell’ordine stesso, emesso nel giugno 2012 dalla Procura di Reggio Calabria. In particolare, Giorgi è stato arrestato in seguito ad un controllo dei militari che hanno notato, a Sant’Ilario dello Ionio, una Fiat Panda nera con i vetri oscurati. Insospettiti, i carabinieri hanno deciso di fermare il veicolo sulla strada statale 106 e a bordo hanno trovato tre persone, tra le quali Sebastiano Giorgi. L’uomo, noto alle forze dell’ordine per reati relativi al traffico di droga e di armi e legato per vincoli di sangue alla famiglia Giorgi alias “Boviciani” originaria di San Luca, è stato condannato per violazione della sorveglianza speciale – fatti risalenti al 2006 – e deve scontare la pena di un anno di reclusione.

Assenteismo in ospedale,medici arrestatiCoinvolti anche primari in ospedale san Giacomo a Monopoli

BARI18 luglio 201911:47

– Un caso di diffuso assenteismo nel quale sono coinvolti anche primari e aiuti primario è stato scoperto nell’ospedale civile san Giacomo di Monopoli (Bari) dai carabinieri che hanno messo ai domiciliari 13 persone e notificato obblighi di dimora per venti altri dipendenti.
Complessivamente gli indagati sono 46 con le accusa di concorso in truffa aggravata ai danni dello Stato commessa in violazione dei doveri inerenti un pubblico servizio, false attestazioni e certificazioni sulla propria presenza in servizio commesse da dipendente della pubblica amministrazione, falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico e peculato. I provvedimenti cautelari sono stati emessi dal gip del Tribunale di Bari su richiesta della Procura.

60 avvisi di garanzia al CardarelliIn video dipendenti ospedale ‘marcavano’ anche per colleghi

NAPOLI18 luglio 201911:48

– Sono stati immortalati dalle telecamere installate dagli investigatori mentre marcavano il badge anche per i colleghi: la procura di Napoli ha notificato 60 avvisi di garanzia nei confronti di altrettanti dipendenti dell’ospedale Cardarelli che dopo avere timbrato abbandonavano il posto di lavoro. L’indagine della polizia di stato di Napoli (commissariato Arenella) è stata coordinata dal pm Giancarlo Novelli insieme con il procuratore Giovanni Mellilo. Si ipotizzano i reati di truffa e la violazione della cosiddetta “legge Brunetta”.

Boss Mancuso fermato per estorsioneCon lui bloccato altro uomo, indagine carabinieri Tropea

VIBO VALENTIA18 luglio 201911:55

– Antonio Mancuso, di 81 anni, ritenuto esponente apicale della cosca dei Mancuso di Limbadi, è stato sottoposto a fermo dai carabinieri della Compagnia di Tropea insieme a Alfonso Cicerone (45), di Nicotera, in esecuzione di un provvedimento emesso dalla Dda di Catanzaro. I due sono sono accusati di estorsione ai danni di un commerciante. Indagate anche altre 5 persone. Secondo l’accusa, gli indagati, a vario titolo, dal gennaio al marzo del 2018 avrebbero indotto la vittima ad accettare di estinguere il residuo di un debito – inizialmente di 100 mila euro, rilevato da Mancuso e relativo alla cessione di un magazzino acquistato dal commerciante estorto – versando 15mila euro ogni tre mesi, somma poi ridotta a 5mila, sempre trimestralmente. In più avrebbero chiesto al commerciante di prendere i soldi a usura dallo stesso Mancuso, ottenendo, così, la consegna in contanti di ulteriori 5mila euro. La vittima, secondo quanto emerso dalle indagini sarebbe stato più volte minacciato.

Aemilia, ‘ndrangheta con l’abito nuovoIl pentito Valerio disse, ‘Reggio Emilia sotto assedio’

BOLOGNA18 luglio 201912:32

– Una ‘ndrangheta che per fare sempre più affari al nord e conquistare nuovi spazi nell’economia ha cambiato veste, “ha vestito un abito nuovo”, “presentabile”, di fatto imprenditoriale, pur rimanendo fedele alla sua “consolidata fama criminale”. E’ questa la descrizione della cosca emiliana che emerge con maggior forza dalle 3.200 pagine della sentenza del processo Aemilia, che si è concluso a Reggio Emilia a ottobre con 118 condanne per 1.200 anni di carcere.
All’inizio delle motivazioni, i giudici hanno scelto di apporre, come citazione, alcune frasi emblematiche del pentito Antonio Valerio: “Signor presidente, a Reggio Emilia siete tutti, nessuno escluso, sotto uno stadio di assedio e assoggettamento ‘ndranghetistico che non ha eguali nella storia reggiana, nemmeno i terroristi erano arrivati a tanto”, disse in udienza l’11 ottobre 2018.

Caso Macchi,depone legale autore letteraAvvocato in aula non ha comunicato identità di suo cliente

MILANO18 luglio 201912:34

– Il segreto mi sta “lacerando l’anima, ho una famiglia, ho dei figli. Ho scritto io la lettera inviata alla famiglia di Lidia Macchi”. Con queste parole, un cliente dell’avvocato Piergiorgio Vittorini, avrebbe detto di essere l’autore del testo mandato dopo l’omicidio della giovane uccisa a Cittiglio (Varese) nel 1987. Lo ha detto lo stesso Vittorini, sentito come testimone nel processo di secondo grado a carico di Stefano Binda. Vittorini non comunicato l’identità del cliente, avvalendosi del segreto professionale. Secondo gli inquirenti, quel testo inviato alla famiglia Macchi e intitolato ‘In morte di un’amica’, fu scritto dallo stesso imputato che è stato condannato in primo grado all’ergastolo per omicidio volontario aggravato dalla violenza sessuale.
Nella sua testimonianza il penalista ha riferito che una persona si sarebbe presentata nel suo ufficio, alla fine del febbraio 2017, sostenendo di avere scritto la missiva come forma di “protesta” contro una morte ingiusta.

Spaccio in parchi giochi Pistoia,arrestiGdf documenta cessioni stupefacenti vicino a ritrovi di minori

PISTOIA18 luglio 201912:45

– Quattro misure cautelari per spaccio di stupefacenti, soprattutto cocaina, sono state eseguite dalla guardia di finanza di Pistoia nei quartieri delle Fornaci e di Porta San Marco, prima periferia della città. Lo spaccio si svolgeva soprattutto in parchi e giardini pubblici frequentati da bambini e ragazzi. Le misure – tre arresti, di cui due in carcere e uno ai domiciliari, più un obbligo di dimora -, emesse dal gip di Pistoia Patrizia Martucci riguardano un marocchino 38enne, in carcere, e tre italiani: un 44enne, arrestato in flagranza, un 43enne ai domiciliari e un 35enne, quest’ultimo con obbligo di dimora. Le indagini, durate circa un anno e coordinate dalla procura di Pistoia, col pm Claudio Curreli, hanno rivelato l’intensa attività di vendita di cocaina. Sono state monitorate numerosissime cessioni di stupefacenti, anche in prossimità di parchi frequentati da bambini e nell’anno di indagini è stato rilevato un illecito volume d’affari di circa 500mila euro.

Raccolta metà alberi schiantati in AaProseguono lavori nei boschi colpiti dalla tempesta

BOLZANO18 luglio 201912:49

– Proseguono in Alto Adige i lavori nei “cimiteri degli alberi” dopo la tempesta Vaia dello scorso autunno. Sono stati sgomberati 800.000 metri cubi di legname (la metà del totale) di alberi schiantati, mentre dai vivai stanno arrivando oltre un milione di nuove piante. 1,5 milioni di metri cubi di legname schiantato su 5.918 ettari di territorio, pari all’1,7% della superficie boschiva totale dell’Alto Adige.
I 2.100 proprietari dei boschi, distribuiti sugli 86 comuni colpiti dalla tempesta, da fine ottobre sono al lavoro senza sosta. Ciò anche grazie alle 463 teleferiche temporanee realizzate sul territorio, 300 delle quali nel frattempo sono state smontate. La più lunga, in Val d’Ultimo. Per svolgere i lavori in massima sicurezza, la scuola forestale Latemar ha tenuto tra gennaio e maggio 20 corsi di formazione ai quali hanno partecipato 112 persone. I due terzi degli alberi schiantati sono concentrati nelle stazioni forestali di Nova Ponente, Nova Levante, Fontanefredde e San Vigilio di Marebbe.

Avvocato ruba su conti minori disabiliEra loro curatore, portati via oltre 500 mila euro

GENOVA18 luglio 201912:50

– Il tribunale di Genova ha condannato a nove anni e quattro mesi di reclusione un avvocato genovese di 64 anni accusato di avere rubato per 10 anni dai conti correnti di minori disabili di cui era curatore speciale.
Il pm Paola Calleri aveva chiesto la condanna a dieci anni. Mina era finito ai domiciliari nel 2017. Secondo l’accusa, dal 2006 al 2016 avrebbe effettuato continui prelievi dai conti degli assistiti per oltre 500 mila euro. L’inchiesta era partita da una segnalazione del giudice tutelare a cui la parente di un disabile, amministrato dall’avvocato, aveva fatto notare anomalie sui conti. Secondo le indagini il legale avrebbe prelevato da altri 24 conti di minorenni che ricevevano pensioni d’invalidità o di reversibilità.

Nonostante roghi boom turisti OgliastraFederalberghi, nessuna fuga. Solidarietà a chi ha subito danni

NUORO18 luglio 201912:56

– La paura delle fiamme e lo scenario di devastazione, non mettono in fuga i turisti dall’Ogliastra, ad eccezione degli ospiti di un paio di resort lambiti dalle fiamme a Bari Sardo, che hanno registrato qualche defezione. I turisti continuano a scegliere l’Ogliastra come meta di un turismo a contatto con la natura incontaminata nonostante l’incendio che tra sabato e domenica ha bruciato 900 ettari tra Tortolì e Bari Sardo con quasi 6mila sfollati tra spiagge, cas, camping e hotel.
“Confermo che non c’è nessuna fuga generalizzata dall’Ogliastra – dice Gianluca Deriu direttore di Federalberghi Sardegna – Siamo solidali nei confronti di chi ha subito danni e a loro daremo tutto l’aiuto del caso. Non si possono ridurre però pochi casi alla generalità dei turisti che invece continuano a scegliere questa meta tra le più belle in assoluto”.

Condannato rogo TK vuole servizi socialiTribunale sorveglianza si riserva, parere favorevole pg

TERNI18 luglio 201913:23

– Il tribunale di sorveglianza di Perugia si è riservato oggi in merito alla richiesta di affidamento in prova ai servizi sociali presentata dalla difesa di Daniele Moroni, uno degli ex dirigenti della ThyssenKrupp condannati in via definitiva per il rogo allo stabilimento di Torino in cui, nella notte tra il 5 e il 6 dicembre 2007, morirono sette operai.
L’udienza per discutere dell’istanza, che permetterebbe a Moroni di lasciare il carcere di Terni in cui è detenuto dal maggio 2016, si è svolta alla presenza dello stesso ex dirigente – condannato a sette anni e sei mesi di reclusione -, assistito dagli avvocati Attilio e Daniele Biancifiori.
In base a quanto si apprende, anche la procura generale ha espresso parere favorevole all’affidamento, sulla scorta delle valutazioni raccolte sia in ambito carcerario che in quello lavorativo.

Sanità,Ceriscioli ‘fiducia Magistratura’Su inchiesta Marche Gdf,’contiamo persone dimostrino estraneità’

ANCONA18 luglio 201913:28

– “Abbiamo piena fiducia nell’operato della Magistratura e chiediamo che si faccia subito piena luce sull’intera vicenda”. Il Presidente della Regione Marche e assessore alla Sanità Luca Ceriscioli interviene sull’inchiesta della Procura relativa al sistema di appalti gestito dell’Asur (Azienda sanitaria unica regionale) Marche che ha portato ad indagare dieci persone tra dirigenti, tra i quali il direttore generale Asur Alessandro Marini, rappresentanti istituzionali e imprenditori. “Contiamo – continua Ceriscioli – che le persone coinvolte possano dimostrare la totale estraneità a quanto viene loro contestato e che il tutto si chiarisca in tempi molto brevi. L’attività sanitaria della Regione prosegue in tutte le proprie funzioni, garantendo come sempre ai cittadini la qualità dei servizi offerti”.

Incendi,in Sardegna 1.100 ettari in fumoCala superficie percorsa dal fuoco, ma cresce numero dei roghi

CAGLIARI18 luglio 201914:02

– Rispetto agli incendi registrati in Sardegna lo scorso anno al 16 luglio, cala la superficie percorsa dal fuoco, ma aumenta il numero di roghi. Va meglio se si raffronta il dato di quest’anno – 1.101,28 ettari in fumo tra superficie boschiva (107,38 Ha) e non boschiva (993,90 Ha) e 1104 eventi – con la media del periodo nei 10 anni: 5320,01 ettari, -79%, e 1.126 roghi, -2%. I dati provvisori dell’attuale campagna antincendio della Regione Sardegna sono stati diffusi dall’assessore regionale dell’Ambiente Gianni Lampis nel corso di una informativa alla commissione Governo del territorio in Consiglio regionale, presieduta da Giuseppe Talanas (Fi).
Quattro gli incendi più estesi e impegnativi: il 7 luglio 135 ettari sono stati divorati dalle fiamme a Uta, nel Cagliaritano (intervenuti 3 elicotteri regionali e 2 Canadair); sabato 13 a Tortolì (Ogliastra) sono andati in fumo oltre 700 ettari (8 elicotteri e 7 Canadair), lunedì 15 l’incendio a Bari Sardo, sempre in Ogliastra, con oltre 60 Ha bruciati.

Bullismo a minore rugbista, 10 indagatiIn squadra polesana obbligato a rito riservato alle matricole

ROVIGO18 luglio 201914:03

– Dieci tra giocatori, tecnici e accompagnatori di una squadra di rugby rodigina risultano indagati per una serie di atti di bullismo e vessatori nei confronti di un minorenne che sarebbe stato sottoposto ad una sorta di ‘rito’ per la sua entrata nella team. L’accusa, a vario titolo, formulata dalla procura polesana è di lesioni e omesso impedimento del reato. I fatti risalgono all’ottobre scorso e la denuncia che ha fatto scattare le indagini è stata fatta dai genitori del giovane padovano dopo che questi aveva raccontato quanto aveva subito. Ad avvalorare la sua testimonianza ci sarebbe un referto medico nel quale indica una prognosi di 10 giorni. L’episodio – al momento si dovrebbe trattare di un solo caso – sarebbe avvenuto durante la trasferta in pullman a Padova dove il ragazzo, che era appena entrato a far parte della squadra, sarebbe stato sottoposto ad una ‘iniziazione’ riservata alla matricola.

Raid contro i nomadi, due arresti’Ci avete derubato’, poi insulti razzisti e botte

18 luglio 201914:16

– ROMA

– Insulti razzisti, botte e anche la pretesa di un risarcimento per avere subito un furto. Per questo motivo i Carabinieri della Compagnia di Tivoli hanno arrestato due fratelli, di 30 e 38 anni, di Tivoli, ritenuti responsabili di violazione di domicilio, lesioni e tentata estorsione. I due ieri avevano preso parte ad un presidio anti nomadi a Guidonia Montecelio vicino a Roma e hanno guidato un raid presumendo che fossero stati alcuni nomadi a compiere un furto nel loro box. Nella circostanza, i due, pronunciando anche frasi, per cui si sta valutando l’eventuale contenuto discriminatorio, sono entrati in casa, hanno preteso dai componenti della famiglia di nomadi il pagamento della somma di 200 euro quale risarcimento del danno derivante dal furto avvenuto all’interno del loro box auto.

Stadio Roma:Montino,proseguono verificheArea per l’impianto c’è, in buona parte anche le infrastrutture

FIUMICINO18 luglio 201914:20

– “Da parte nostra c’è tutta la disponibilità a continuare le verifiche già in corso e concordate con la Roma. L’area c’è, le infrastrutture, in buona parte, anche e altre sono già programmate e in fase di realizzazione, come lo svincolo della A12 di competenza della Regione e quello di Cargo City. Continueremo ad approfondire la fattibilità nei tempi più brevi possibili”. E’ quanto afferma il sindaco di Fiumicino Esterino Montino, sull’ipotesi di realizzazione dello Stadio della Roma su terreni ricadenti nel territorio del comune costiero, dopo i contatti in corso con la società giallorossa.

Colpo a cosca vicina a Commisso, 14 fermiOperazione internazionale condotta dalla polizia. Eseguiti 14 provvedimenti di fermo emessi nei confronti di altrettanti soggetti affiliati alla ‘ndrina Muià.

REGGIO CALABRIA18 luglio 201908:34

È in corso una vasta operazione internazionale della Polizia, coordinata dalla Dda di Reggio Calabria, per l’esecuzione di 14 provvedimenti di fermo emessi nei confronti di altrettanti soggetti affiliati alla ‘ndrina Muià, federata alla potente cosca Commisso di Siderno, accusati, a vario titolo, di associazione mafiosa transnazionale ed armata, porto e detenzione illegale di armi, trasferimento fraudolento di valori, esercizio abusivo del credito, usura e favoreggiamento personale, con l’aggravante del metodo mafioso.Gli investigatori del Servizio Centrale Operativo della Polizia e della Squadra mobile della Questura di Reggio Calabria, coadiuvati da personale del Reparto Prevenzione Crimine, stanno eseguendo anche numerose perquisizioni in Calabria, Emilia Romagna e Liguria. Nell’operazione sono impiegati 150 uomini e donne della Polizia di Stato. I particolari dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle 16 nella sala conferenze della Questura di Reggio Calabria, alla presenza del procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo, del procuratore capo di Reggio Calabria, del direttore centrale anticrimine e del questore di Reggio Calabria.Un’articolazione della cosca Muià operante in Canada, riferibile alla locale di Siderno, è governata da un organismo (il Crimine di Siderno) composto da più soggetti che, per preservare l’operatività rispetto ai problemi legati alla pressione investigativa operata contro la ‘ndrangheta in Italia, è abilitato a riunirsi ed assumere decisioni anche in territorio estero. E’ quanto è stato documentato, per la prima volta, dall’operazione della Polizia “Canadian Ndrangheta connection”. La struttura, infatti, secondo gli investigatori, è direttamente riferibile alla struttura operante a Siderno (la Società di Siderno) e, tramite questa, alle strutture di vertice che governano gli ampi assetti organizzativi, in Italia ed all’estero, dell’intera ‘ndrangheta unitaria. L’inchiesta della Dda di Reggio Calabria, sviluppata nel biennio 2018-2019, con un’indagine condotta dalla Squadra mobile di Reggio Calabria e dal Servizio centrale operativo dalla Polizia, ha consentito di delineare gli assetti e l’operatività della ‘ndrina Muià, collegata alla più affermata cosca Commisso, tradizionalmente operante a Siderno e in Canada. Proprio indagando sulle proiezioni operative delle ‘ndrine oltreoceano, l’inchiesta di Reggio Calabria ha consentito di allargare gli orizzonti delle attuali conoscenze sull’articolata struttura della ‘ndrangheta in ambito sovranazionale, dal momento che è stato possibile documentare, per la prima volta, che l’articolazione operante in Canada poteva riunirsi all’estero.

Morte Astori: interrogato Galanti, ‘Mai redatto un falso’Medico Firenze sentito da pm in inchiesta-bis su documento

FIRENZE18 luglio 201913:59

Ha risposto alle domande e ha detto di non aver mai redatto un documento medico falso, il professor Giorgio Galanti interrogato questa mattina dal pm Antonino Nastasi nell’ambito dell’inchiesta-bis aperta dalla procura di Firenze sulla morte del capitano della Fiorentina Davide Astori. Galanti, già indagato con Francesco Stagno per omicidio colposo, in questo secondo fascicolo è indagato in concorso riguardo a un certificato medico relativo a un esame (Strain) a cui in realtà, sostiene l’accusa, il calciatore non sarebbe mai stato sottoposto. “Il mio assistito ha risposto alle domande e ha chiarito che non è stato redatto nessun falso”, ha affermato il difensore di Galanti, avvocato Sigfrido Fenyes, al termine. L’interrogatorio, effettuato nell’ufficio del pm Nastasi, è durato circa un’ora e trenta minuti.

Amatrice, studentessa: “Vorremo case vere”. Mattarella: “Avanti con la ricostruzione, con velocità”Il capo dello Stato ha visitato il campus Romolo Capranica

AMATRICE (RIETI)18 luglio 201914:12

“E’ bello respirare qui, in questa scuola, un’aria di normalità, senza più il peso della precarietà. Ma purtroppo fuori dalla scuola il sogno svanisce. Ci piacerebbe tornare presto a vivere in case vere. Lo chiediamo a Lei, Presidente, perché sappiamo quanto tiene ad Amatrice”. E’ l’appello lanciato da Simona, una studentessa, rivolto al Capo dello Stato, Sergio Mattarella. “Il sogno della ricostruzione non deve esaurirsi nella scuola, ma andare avanti su tutti i fronti. E rimuovere così il segno di precarietà. Questo vale per tutte le aree terremotate”. Lo afferma il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. “In questo impegno si gioca il futuro dell’Italia, ma agire con velocità”.Ad Amatrice si svolge oggi la manifestazione nel campus con il saluto del preside Barboretti del plesso scolastico. “Il nostro pensiero oggi – ha affermato – va a otto studenti di questa scuola, vittime del terremoto”. Quindi ha salutato il Presidente di Ferrari, John Elkann, che ha contribuito concretamente alla ricostruzione di questo campus. “Ringraziamo Sergio Marchionne che volle con forza questa scuola, con la speranza di intitolare presto a lui l’intero complesso”.”La festa di oggi la dedichiamo anche alla memoria di Sergio Marchionne che volle aiutare questo progetto”. Lo afferma il ministro per l’Istruzione, Marco Bussetti, alla manifestazione al campus di Amatrice. “C’è il massimo impegno da parte del ministero di lavorare assieme: non siete soli. Vogliamo garantire a tutti il diritto di andare a scuola. Facendo squadra – aggiunge il ministro – si possono raggiungere grandi risultati, e Amatrice riparte. La scuola è il luogo dove riparte il futuro”.

Venezia, apre La verité di HirokazuIn concorso il film con Deneuve, Binoche e Ethan Hawke

VENEZIA18 luglio 201914:03

– La vérité (The Truth), diretto da Kore-eda Hirokazu (Un affare di famiglia; The Third Murder; Like Father, Like Son) e interpretato da Catherine Deneuve, Juliette Binoche, Ethan Hawke, è il film di apertura, in concorso, della 76. Mostra di Venezia (28 agosto-7 settembre) diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale presieduta da Paolo Baratta.”Apprendo con gioia immensa – ha detto Hirokazu – che il mio nuovo film è stato selezionato in apertura della Mostra di Venezia. Sono estremamente onorato. Desidero esprimere la mia sincera gratitudine a tutto lo staff della Mostra. Le riprese si sono svolte lo scorso autunno a Parigi in 10 settimane. Come già è stato annunciato, il cast è prestigioso, e il film racconta una piccola storia di famiglia che si sviluppa principalmente in una casa. È all’interno di questo piccolo universo che ho provato a far vivere i miei personaggi con le loro menzogne, orgogli, rimpianti, tristezze, gioie e riconciliazioni. Spero sinceramente che il film vi piaccia”.

San Siro, Berlusconi contro la demolizione’Sono assolutamente contrario, i milanesi lo hanno a cuore’

LUGANO (SVIZZERA)18 luglio 201914:41

E’ un no fermo e deciso, quello di Silvio Berlusconi sull’ipotesi di abbattere San Siro, come previsto dal progetto di fattibilità presentato da Inter e Milan al Comune di Milano. “Sono assolutamente contrario, è una cosa senza senso – nota l’ex presidente del Milan, a margine del lancio della partnership tra Monza e Philipp Plein -. San Siro può essere utilizzato per altre manifestazioni, è nel cuore di tutti i milanesi, milanisti e interisti, che hanno a cuore il calcio. E’ una cosa assurda solo pensarlo”.
Berlusconi si definisce ”romantico” su San Siro e in un secondo momento aggiunge: ”Ne costruiscano un altro, lasciando su San Siro, con altre funzioni, in un’altra situazione che sia comoda da raggiungere. Ci sono state partite dove avuto una richiesta di 100mila biglietti, 60mila spettatori non basteranno. Come si fa a demolire un posto che ha fatto vibrare il cuore di nerazzurri e milanisti per decenni e dove abbiamo conseguito tante vittorie. Anche il cuore vuole la sua parte”. Berlusconi ammette di ”non avere poteri per opporsi” e di ”non avere ancora sentito” il sindaco di Milano, Beppe Sala: ”Spero che il ragionamento e un po’ di romanticismo porti in questa direzione”.

Operaio muore cadendo da ponte in stivaE’ scivolato e caduto per 20 metri

SAVONA18 luglio 201914:54

– Un operaio che si trovava sul ponte di una nave ormeggiata negli Alti Fondali del porto di Savona è caduto finendo nella stiva. Secondo quanto appreso, l’uomo è morto sul colpo. Secondo le prime informazioni l’operaio stava pitturando il tetto della stiva quando è precipitato compiendo un volo di almeno 20 metri. Inutile l’immediato intervento dei mezzi di soccorso.

Auto in canale Jesolo: funerali ragazziOltre 4 mila presenti, anche sopravissuta e suoi salvatori

MUSILE (VENEZIA)18 luglio 201915:04

-Un lungo silenzio e un corale, rispettoso applauso hanno accompagnato, allo stadio di Musile di Piave, l’ultimo saluto a Riccardo Laugeni, Leonardo Girardi, Eleonora Frasson e Giovanni Mattiuzzo,le giovani vittime dell’ incidente di domenica a Jesolo. Gli occhi di 4 mila persone erano fissi sulle quattro bare bianche,ricoperte di fiori, allineate al centro del prato. Poco distante,Giorgia Diral, l’ unica sopravissuta, ancora stravolta, sorretta dai parenti,con il viso segnato da un pianto che non accenna a fermarsi dal quel ‘maledetto’ 14 luglio. In prima fila i parenti, il presidente del Veneto, Luca Zaia, e anche i 4 kosovari, i primi ad intervenire e a tuffarsi nell’acqua,salvando Giorgia, ma non riuscendovi con gli altri ragazzi. Sugli spalti gli amici, gente comune, tutti a seguire la funzione presieduta da mons.Adriano Cevolotto, vicario generale della Diocesi di Treviso,di cui fa parte Musile. Nei comuni colpiti dal dolore, Musile, San Donà, Jesolo, Noventa e Fossalta, è oggi lutto cittadino.

A Milano chiesta archiviazione BellomoEra indagato per atti persecutori a 4 studentesse

MILANO18 luglio 201915:06

– Anche a Milano è stata aperta un’inchiesta a carico dell’ex consigliere di Stato Francesco Bellomo, ai domiciliari a Bari dallo scorso 9 luglio per maltrattamenti nei confronti di 4 donne, ed estorsione ad una ex corsista della scuola di magistratura di cui era direttore. I pm di Milano hanno però chiesto l’archiviazione per il magistrato, accusato di atti persecutori e violenza privata nei confronti di 4 studentesse della sede milanese della scuola. L’archiviazione sarà discussa davanti al gip Guido Salvini il 16 settembre. Le indagini sono partite dopo le prime notizie di stampa, del 2017, che riguardavano il presunto dress-code imposto alle studentesse della scuola di magistratura. Sono state così ascoltate le corsiste della sede milanese. Secondo i pm, Bellomo faceva richieste che non avevano a che fare con lo studio con telefonate a tarda ora e mail ma “non può ritenersi che le stesse valgano ad integrare una condotta abituale di molestia e minaccia”.

Incontro Sala-Appendino,obiettivi comuniConfronto a Novara tra i sindaci di Torino e Milano

18 luglio 201915:11

– Si sono incontrati oggi a Novara, a metà strada, i sindaci di Milano e Torino, Giuseppe Sala e Chiara Appendino, per confrontarsi su alcune tematiche relative alla collaborazione tra le due città su mobilità e promozione del turismo.
La promozione del turismo “rimane un obiettivo comune”.
Occasioni di collaborazione possono nascere dai grandi eventi che le due città ospiteranno, le Olimpiadi e le Atp Finals. Sul fronte della mobilità le due città vogliono collaborare allo sviluppo della guida autonoma, partendo da attività di testing in ambito urbano e sull’autostrada Torino-Milano.
I due sindaci hanno parlato anche dell’opportunità offerta da Hyperloop, azienda americana dei treni iperveloci a levitazione.
Infine hanno deciso di avviare verifiche sulla realizzazione di titoli di viaggio comuni per il trasporto pubblico utilizzabili nelle due città e per il collegamento tra di esse. In tal senso si sono impegnati a chiedere la convocazione di un tavolo con le Regioni Piemonte e Lombardia.

Esodo: bollino nero su strade vacanze il 3 e 10 agostoSpostamenti intensi anche nell’ultimo week end di luglio

18 luglio 201915:16

Bollino nero sulle strade delle vacanze per sabato 3 agosto e 10 agosto, date che vengono considerate con maggiore criticità, in vista del traffico. È quanto annunciato alla presentazione del piano di Viabilità Italia per l’esodo estivo 2019 al Viminale.  Secondo il calendario delle giornate di maggiori flussi “per partenze più consapevoli” – come ha ricordato il presidente di Viabilità Italia Giovanni Busacca – gli spostamenti si preannunciano, inoltre, intensi sia nell’ultimo fine settimana di luglio, contraddistinto con il bollino rosso, sia negli altri weekend del mese di agosto.  La maggior concentrazione di traffico per i rientri in città e della chiusura del controesodo è, invece, prevista nell’ultima domenica di agosto e nella prima domenica di settembre.

Cortina ‘plastic free’ cerca abitantiAssessore, ‘troppi pochi bimbi, rischiamo di chiudere le scuole’

CORTINA (BELLUNO)18 luglio 201914:55

– La prova generale è stata il 24 giugno, il giorno dell’incoronazione a sede delle Olimpiadi invernali 2026: nella piazza Di Bona di Cortina e lungo Corso Italia durante i festeggiamenti non è stata utilizzata neppure una bottiglietta di plastica. “Vogliamo che le nostre siano le Olimpiadi della sostenibilità ambientale, una filosofia che potrebbe farci guadagnare qualche abitante in più – annuncia l’assessore comunale al decoro urbano Paola Coletti – non a caso la raccolta differenziata dei rifiuti nella nostra città si fa ormai da vent’anni”. Non nasconde la speranza che le Olimpiadi possano rappresentare un volano per ‘svecchiare’ la città, con l’arrivo di nuovi abitanti. “Spero che i Mondiali di sci e le Olimpiadi invernali – dice – spingano molte persone a venire a vivere a Cortina. Oggi 20 bambini iniziano l’asilo, tra dieci anni c’è il rischio concreto che qui si chiudano tutte le scuole superiori”.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

A Locarno ‘Maternal’ e Ginevra Elkann
Quasi 250 opere proposte, la star Hilary Swank fra gli ospiti

18 luglio 201914:23

Parole Camilleri illuminano la sede RaiViale Mazzini sottolinea così l’eredità dello scrittore

18 luglio 201913:08

– La Rai rende omaggio a Andrea Camilleri illuminando il palazzo di Viale Mazzini con le parole del maestro. Il 18 luglio, dalle 21.30 e fino alle prime luci dell’alba, la facciata sarà illuminata con alcune frasi di Camilleri: un’iniziativa volta a sottolineare, nel giorno del funerale dello scrittore, la grande eredità che ci ha lasciato, le sue parole. Il servizio pubblico ha da ieri una programmazione dedicata iniziata sin dalle ore seguenti la notizia della scomparsa.
Queste le frasi di Camilleri che illumineranno la Rai. “Mi piacerebbe che ci rincontrassimo tutti quanti in una sera come questa tra cento anni! Me lo auguro, ve lo auguro!”. “Non basta leggere, bisognerebbe anche capire. Ma capire è un lusso che non tutti possono permettersi”. “Devo dirvi, e non vi sembri un paradosso, che da quando io non ci vedo più, vedo le cose assai più chiaramente”. “Non vedo, ma sogno!”. “Noi siamo ciò che sentiamo e ciò che diciamo”.

Lega: Meranda convocato da pmAvvocato romano indagato per corruzione internazionale

MILANO18 luglio 201911:28

– Gianluca Meranda, il legale romano indagato nell’inchiesta per corruzione internazionale sulla presunta trattativa avvenuta a Mosca relativa a una compravendita di petrolio che avrebbe lo scopo di far arrivare fondi alla Lega, è stato convocato per oggi pomeriggio dai pm di Milano per essere interrogato. Al momento non è noto il luogo dell’interrogatorio. Meranda ha subito una perquisizione ieri, 17 luglio, da parte della Gdf che gli ha anche consegnato un’informazione di garanzia.

Blitz contro narcos in Sicilia, arrestiIn cella anche l’ex fidanzato dell”olgettina’ Polanco

MESSINA18 luglio 201906:31

– I Finanzieri del Comando Provinciale di Messina stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 11 persone (9 in carcere e 2 agli arresti domiciliari) accusate di far parte di un’organizzazione criminale che gestiva un traffico internazionale di cocaina tra il Sudamerica e la Sicilia. Tra gli arrestati c’è anche Ramirez Della Rosa, ex fidanzato di Marysthel Polanco, una delle cosiddette ‘olgettine’, le ragazze che partecipavano alle cene organizzate dall’ex premier Silvio Berlusconi.