Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 9 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: LEGGI!

DALLE 15:31 ALLE 21:51 DI GIOVEDì 18 LUGLIO 2019

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Vacanze: bollino nero su strade 3 e 10/8
Traffico sarà intenso già a partire da ultimo weekend di luglio

18 luglio 2019 15:31

– Bollino nero sulle strade delle vacanze per sabato 3 agosto e 10 agosto, date che vengono considerate con maggiore criticità, in vista del traffico. È quanto annunciato alla presentazione del piano di Viabilità Italia per l&rsquoesodo estivo 2019 al Viminale. Secondo il calendario delle giornate di maggiori flussi “per partenze più consapevoli” – come ha ricordato il presidente di Viabilità Italia Giovanni Busacca – gli spostamenti si preannunciano, inoltre, intensi sia nell’ultimo fine settimana di luglio, contraddistinto con il bollino rosso, sia negli altri weekend del mese di agosto. La maggior concentrazione di traffico per i rientri in città e della chiusura del controesodo è, invece, prevista nell’ultima domenica di agosto e nella prima domenica di settembre.

Funerale Deborah, folla in chiesaRaspelli, ho sottoposto caso a ministro Bongiorno

GENOVA18 luglio 201915:44

– Folla stamani al funerale di Deborah Ballesio, 39 anni, uccisa sabato scorso dal suo ex marito Domenico Massari. Le esequie si sono svolte nella chiesa di Pallare, nel savonese. “La vita spesso è un passaggio stretto, pieno di ostacoli, come è stata per Deborah – ha detto il parroco padre Bartolomeo nell’omelia -. Ma come accade in montagna, dopo un sentiero irto ci si apre un orizzonte sconfinato. Così anche per la nostra sorella”. Edoardo Raspelli, noto critico gastronomico e amico della vittima, ha letto l’incipit del libro in cui Deborah raccontava l’incubo in cui l’ex marito la costringeva a vivere: “La conoscevo da anni – ha detto Raspelli – L’incubo è iniziato quando lui ha iniziato a minacciarla dal carcere. Quando ci vedevamo lei era serena, aveva preso lezioni di autodifesa, si era messa a lavorare in un tiro a segno”. Raspelli, che ha sottoposto il caso di Deborah all’attenzione del ministro Giulia Bongiorno, ha annunciato di voler “indagare sul mancato porto d’armi per difesa personale”.

Giudici, ‘Iaquinta estraneo alla mafia”Il genitore è una delle figure strategiche nel sodalizio’

BOLOGNA18 luglio 201915:45

– Vincenzo Iaquinta, ex calciatore campione del mondo condannato a due anni per una irregolare custodia di armi, è ritenuto dai giudici estraneo all’associazione mafiosa, di cui invece è parte il padre, Giuseppe. Così i giudici nel motivare la sentenza.
“L’estraneità” di Iaquinta “alla associazione mafiosa e lo strettissimo rapporto personale con il padre lasciano il dubbio che egli non abbia agito nel perseguimento della finalità tipica contestata bensì al solo scopo di aiutare il padre”, una figura “strategica all’interno del sodalizio criminoso”.
La Procura aveva contestato a Iaquinta l’aggravante di aver agito per agevolare l’associazione ‘ndranghetistica. Il padre Giuseppe Iaquinta, è stato condannato a 19 anni. Secondo il tribunale l’imprenditore “rappresenta una delle figure maggiormente importanti, strategiche, all’interno del sodalizio criminoso”.

Da 14 anni in container, protesta FoggiaUna delegazione dei residenti è stata convocata in Prefettura

FOGGIA18 luglio 201916:02

– Secondo giorno di protesta dei residenti dei container di via San Severo a Foggia che anche questa mattina hanno bloccato uno dei principali ingressi cittadini, impedendo il transito delle auto. Poco fa una piccola delegazione, composta da tre residenti, è stata convocata dal prefetto di Foggia Raffaele Grassi, in Prefettura. I residenti protestano contro l’amministrazione comunale per la mancata disinfestazione dei container invasi dalle blatte. Nei container vivono da 14 anni 45 nuclei familiari. Ferma la condanna da parte del sindaco, Franco Landella, per i comportamenti assunti dalle famiglie. “La Asl – dice – dopo un sopralluogo ha certificato la possibilità di procedere alla disinfestazione senza sgomberare interamente il campo, trattandosi di un fenomeno circoscritto. Nonostante questa attestazione, il Comune ha comunque proposto alla famiglie in alcune palestre comunali, nelle quali avevamo provveduto a dislocare brande per la notte.
Un’offerta che le famiglie hanno rifiutato”.

Prorogata allerta incendi in SardegnaProtezione civile, “attenzione rinforzata” per venerdì 19

CAGLIARI18 luglio 201917:33

– Prorogata anche alla giornata di venerdì 19 luglio l’allerta incendio alto nel cagliaritano.
massima attenzione, con codice arancione, anche nel Nuorese. Lo evidenzia il bollettino sulla previsione di pericolosità degli incendi emesso dalla Protezione civile regionale della Sardegna.
“Le condizioni sono tali che, a innesco avvenuto, l’evento, se non tempestivamente affrontato, può raggiungere dimensioni da renderlo difficilmente contrastabile con le forze ordinarie, ancorché rinforzate, potendosi rendere necessario il concorso della flotta statale – fa sapere la Pc – Pertanto, la fase operativa regionale prevede una ‘Attenzione rinforzata’”.

E’ morto Luciano De CrescenzoLo scrittore e regista napoletano aveva 90 anni

18 luglio 201916:27

– E’ morto oggi a Roma, all’età di 90 anni, Luciano De Crescenzo. Lo scrittore, regista, attore e conduttore televisivo era nato a Napoli il 18 agosto 1928. Da alcuni giorni era ricoverato in ospedale. La conferma è arrivata da Mondadori, la casa editrice che ha pubblicato tutti i suoi libri. Il suo debutto letterario fu nel 1977 con Così Parlo Bellavista, che vendette più di 600.000 copie.
Prima di dedicarsi alla narrativa, alla saggistica e allo spettacolo, Luciano De Crescenzo era un ingegnere.

“Lo scrittore e regista Luciano De Crescenzo è morto oggi, giovedì 18 luglio, intorno alle ore 16, presso il Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS per le conseguenze di una grave malattia”. Lo comunica lo stesso ospedale romano in una nota. “De Crescenzo, nato a Santa Lucia (Napoli) il 20 agosto 1928, era ricoverato da circa due settimane presso l’UOC di Pneumologia del Gemelli, diretta dal professor Luca Richeldi. Accanto a lui i familiari e gli amici più cari che lo hanno accompagnato anche nell’ultima fase della sua malattia”.”Esprimo il cordoglio profondo mio personale e della città di Napoli per la fine terrena del grande Luciano De Crescenzo, uomo di immensa cultura che ha saputo interpretare al meglio l’anima del popolo napoletano. Persona di estrema intelligenza, enorme cultura e di una naturale simpatia tutta partenopea. Luciano mancherà molto a Napoli e alla sua gente, lo ricorderemo tutti con immenso affetto e gratitudine”. E’ il messaggio del sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

Torna il caldo, da lunedì temperature oltre medie stagionaliFino a 36-38°C. Ma per gli esperti non durerà a lungo

18 luglio 201917:16

Torna il caldo africano sull’Italia con temperature ben oltre le medie stagionali. E’ in arrivo all’inizio della prossima settimana una nuova fiammata, che farà salire le temperature fino a 36-38°C. Ma già a partire da domenica il termometro raggiungerà i 34-35°C su diverse zone del Nord e del Centro.  Intanto, fanno sapere i metereologi di Meteo Expert, in questa seconda parte della settimana un debole campo di alta pressione garantirà tempo prevalentemente soleggiato, con temperature in rialzo, a parte una lieve instabilità che interesserà il Nord nelle prossime ore. Ma già a partire da domenica l’anticiclone africano inizierà ad espandersi verso il Mediterraneo e sopra l’Europa centro-occidentale dando avvio ad una nuova ondata di caldo. La prima parte della prossima settimana sarà quindi caratterizzata da tempo stabile e da temperature decisamente superiori alla media, in particolare sulle regioni centro-settentrionali.  Secondo le ultime elaborazioni a lungo termine, rassicurano gli esperti, questa nuova ondata di caldo non sembrerebbe raggiungere i livelli di quella eccezionale di fine giugno e non dovrebbe durare molto a lungo.

Regeni, avvocato famiglia: chiesto a Conte il richiamo dell’ambasciatoreFico: la Camera conferma la sospensione dei rapporti con il Parlamento egiziano

18 luglio 201919:00

“La situazione non è mai stata così negativa, l’ultima rogatoria non ha avuto risposta, non ci sono contatti tra le procure. Abbiamo chiesto il richiamo dell’ambasciatore italiano in Egitto”. Lo afferma Alessandra Ballerini, legale della famiglia Regeni, dopo l’incontro a Montecitorio con il premier Giuseppe Conte e il presidente della Camera Roberto Fico, durato oltre un’ora.

“La Camera conferma la sospensione dei rapporti con il Parlamento egiziano, non ci sono le condizioni. L’Egitto deve rispondere a ciò che l’Italia ha chiesto, a ciò che hanno chiesto la procura e il ministero di Grazia e Giustizia”. Lo afferma il presidente della Camera Roberto Fico al termine dell’incontro con il premier Giuseppe Conte e la famiglia Regeni, accompagnata dal legale Alessandra Ballerini. “La cosa che mi sento di affermare è l’attenzione di tutte le istituzioni al caso”, sottolinea.

Boom turisti Napoli,file record per tourQuattro navi da crociera in porto, continua onda universiadi

NAPOLI18 luglio 201917:34

– Boom di turisti a Napoli grazie anche alla presenza contemporanea alle banchine del porto di quattro navi da crociera. Tra i numeri da record quello dei biglietti emessi, solo in mattinata, dalla City Sightseeing con oltre 1200 visitatori che, nonostante il gran caldo, si sono messi in fila al terminal del piazzale del Maschio Angioino per effettuare uno dei due tour cittadini a bordo dei caratteristici bus rossi scoperti.
“Abbiamo tutti i nostri 13 mezzi in strada – precisano dall’ufficio stampa della società – ma questa è un’affluenza che, considerato il giorno infrasettimanale e anche il caldo che mette a dura prova i nostri clienti, non ci aspettavamo. Almeno non con queste cifre vicine alla massima presenza mai registrata sugli autobus rossi. E’ come se l’onda Universiadi non si fosse mai fermata. I croceristi hanno preso il posto degli atleti e dei tifosi giunti in città per assistere alle gare”.

Operaio muore folgorato nel varesottoStava lavorando per ripristinare un guasto su un traliccio

SOLBIATE ARNO (VARESE)18 luglio 201917:45

– Un operaio specializzato è morto folgorato mentre lavorava in una cabina elettrica per ripristinare un guasto su un traliccio.
L’incidente sul lavoro è avvenuto intorno alle 14.45 di oggi a Solbiate Arno (Varese). Secondo quanto emerso, avrebbe dimenticato di staccare la corrente. Inutili i tentativi di rianimarlo. Sul posto carabinieri e vigili del fuoco. La vittima si chiamava Giuseppe Mazzetti, 61enne di Sumirago (Varese), operaio specializzato di una ditta di manutenzione elettrica, sul cui decesso stanno svolgendo accertamenti carabinieri e tecnici di Ats.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Sigarette a minori,’sospesa’ tabaccheria
Segnalazione genitori, controlli Ps disposti Questura Macerata

MACERATA18 luglio 201918:12

– Multa di 3mila euro e sospensione della licenza per 15 giorni per una tabaccheria di Macerata che vendeva sigarette anche a minorenni, alcuni non ancora 13enni.
Il provvedimento è scattato dopo alcune segnalazioni di genitori che avevano trovato diversi pacchetti di sigarette dentro lo zaino scolastico dei figlio. Così il Questore di Macerata Antonio Pignataro ha disposto i controlli eseguiti dai poliziotti: gli agenti hanno accertato la vendita di pacchetti di sigarette a ragazzini in una tabaccheria ubicata in un’area di alta densità di traffico veicolare pubblico, anche da fuori città, punto di arrivo e partenza di studenti soprattutto minorenni. La legge, spiega Pignataro, non prevede l’immediata revoca della licenza ma la sanzione può essere applicata in caso di recidiva. Il Questore ha pianificato controlli per il futuro e invita i titolari delle rivendite tabacchi e sigarette elettroniche a prestare la massima attenzione, in particolare, in materia di divieto di vendita a minori.

Scesi da auto e investiti, due mortiIncidente nel veronese, c’è anche un ferito

VENEZIA18 luglio 201918:25

– Due persone sono morte e una terza è ricoverata all’ospedale di Verona a seguito di un incidente stradale avvenuto lungo la superstrada 450, tra Lazise e Calmasino, nel veronese. I due sono stati investiti mentre stavano scendendo dalla loro vettura, ferma sul ciglio della strada, forse per un guasto. Sul posto i Carabinieri. Il ferito non sarebbe in gravi condizioni.

Uccise figlia per punire moglie,condannaCassazione dichiara inammissibile ricorso, tragedia nel Catanese

CATANIA18 luglio 201918:41

– E’ diventata definitiva la condanna all’ergastolo per Roberto Russo, il 51enne che cinque anni fa uccise nel Catanese, accoltellandola mentre dormiva nel suo letto la figlia di 12 anni e ferito gravemente un’altra figlia allora 14enne per punire la moglie che non voleva riallacciare la loro relazione. La Cassazione ha ritenuto inammissibile il ricorso dell’imputato contro la sentenza emessa il 12 novembre del 2018 dalla Corte d’assise d’appello di Catania, che aveva confermato quella di primo grado del 30 ottobre 2017. L’aggressione avvenne nella casa dove viveva la sua ex famiglia, a San Giovanni la Punta, il 21 agosto del 2014.
L’uomo fu bloccato da due altri suoi figli, all’epoca dei fatti 17 e 22 anni, e poi tentò il suicidio ferendosi con una coltellata all’addome. Diventa definitiva anche la provvisionale di 410mila euro per la moglie e i due figli all’epoca dei fatti minorenni, e di 80mila euro per il quarto figlio maggiorenne, tutti rappresentati dall’avvocato Giuseppe Lo Faro.

Antitrust, un premio per promuovere la cultura della concorrenzaA studenti, giornalisti, associazioni di imprese e di consumatori

18 luglio 201918:51

è svolta presso la sede dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, alla presenza del Presidente Roberto Rustichelli, la cerimonia del Premio Antitrust, giunto alla sua seconda edizione. Un Premio destinato a studenti, giornalisti, associazioni di imprese e di consumatori, che si siano distinti, attraverso le rispettive attività, nella promozione della cultura della concorrenza e della tutela dei consumatori. Numerosi i contributi pervenuti, a testimonianza dell’attenzione per le tematiche affrontate dall’Autorità nell’ambito della sua missione istituzionale.

A.Mittal: mons.Santoro chiede giustiziaIn centinaia alle esequie a Fragagnano, paese natale di Massaro

TARANTO18 luglio 201918:57

– “Chiedo per rispetto alla famiglia di Mimmo e per tutti noi che si faccia chiarezza e giustizia. Vorrei gridare ancora una volta: basta morti; si lavora per vivere, non per morire”. Così l’arcivescovo di Taranto, Filippo Santoro, nell’omelia dei funerali di Mimmo Massaro, l’operaio di ArcelorMittal morto il 10 luglio precipitando in mare con la gru sulla quale lavorava, colpita dalla tromba d’aria che infuriava in città. La cerimonia funebre si è svolta in piazza Toniolo, a Fragnagnano, paese d’origine della vittima.
Diverse centinaia di persone gli hanno rivolto l’ultimo saluto, portando il cordoglio alla famiglia. Molti i colleghi di Massaro, i compaesani, poi rappresentanti delle istituzioni, delle forze dell’ordine e della società civile. Per ArcelorMittal erano presenti Annalisa Pasquini e Patrizia Carrarini. Oggi a Fragagnano e Taranto i sindaci Giuseppe Fischetti e Rinaldo Melucci hanno proclamato il lutto cittadino.
Sotto il palco, palloncini celesti e immagini sorridenti di Cosimo Massaro.

63enne ucciso: 16enne resta in carcereRigettato ricorso della difesa, il 24 luglio prevista sentenza

SIENA18 luglio 201919:23

– Resta in carcere la 16enne di origini senegalesi accusata di omicidio volontario per aver ucciso a coltellate, il 4 gennaio, un 63enne di origini marocchine in un appartamento a Castelnuovo Scalo (Siena). Lo ha deciso la Corte di Cassazione rigettando la richiesta dei difensori della 16enne, che attualmente è in una struttura per minori, di cambiare la misura cautelare dall’arresto in carcere ai domiciliari. La stessa richiesta era stata rigettata dal riesame. La ragazza, che insieme alla sua famiglia condivideva l’appartamento con il 63enne, ha sempre sostenuto di essersi difesa da un tentativo di violenza sessuale. Il prossimo 24 luglio ci sarà il processo al tribunale dei minori di Firenze ed è prevista la sentenza.

Lega: anche Vannucci indagato a MilanoPer corruzione internazionale su presunti fondi russi

MILANO18 luglio 201919:40

– Anche Francesco Vannucci, l’ex bancario che ha raccontato di essere stato presente all’incontro all’hotel Metropol di Mosca, è indagato nell’inchiesta della Procura di Milano per corruzione internazionale su presunti fondi russi alla Lega.

Fugge a controllo e rischia annegamentoA Cecina. Per 40enne avviate procedure di espulsione

CECINA (LIVORNO)18 luglio 201920:59

– Ha rischiato di annegare per sfuggire a un controllo anticontraffazione dei carabinieri di Cecina (Livorno) ed è stato salvato da uno dei militari che lo stavano inseguendo.
L’uomo, un senegalese di 40 anni, senza permesso di soggiorno, nel corso di un controllo dei carabinieri contro l’abusivismo commerciale alle Spiagge Bianche di Vada, nel tentativo di sfuggire è scappato tra le dune con la merce contraffatta che stava vendendo e si è gettato nelle acque del fiume Fine che in quel tratto del litorale sono profonde circa due metri, cominciando ad annaspare e a chiedere aiuto. A quel punto il carabiniere che lo stava inseguendo, effettivo alla scuola allievi di Roma e tirocinante alla stazione carabinieri di Castiglioncello, si è gettato in acqua riuscendo a portare in salvo a riva il 40enne. Il senegalese, che non ha avuto bisogno di cure mediche, dopo il salvataggio è stato identificato e sono state avviate le procedure di espulsione, mentre la merce contraffatta è stata sequestrata.

Annunci
No votes yet.
Please wait...

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.