Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 13 minuti

ECONOMIA TUTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: SEGUILE!

DALLE 06:45 DI VENERDì 23 AGOSTO 2019

ALLE 03:15 DI SABATO 24 AGOSTO 2019

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Cambi: euro in calo a 1,1067 dlr
La moneta unica è scambiata a 118 yen

23 agosto 2019 06:45

– Nei primi scambi della mattinata l’euro perde terreno sia nei confronti del dollaro. In attesa delle dichiarazioni dei banchieri centrali a Jakson Hole, la moneta unica vale 1,1067 dollari contro 1,1080 alla chiusura di Wall Street ieri sera. Rispetto allo yen l’euro è scambiato a 118,00.

Petrolio, lieve rialzo a 55,42 dollariDopo calo di ieri Brent torna sopra i 60 dollari al barile

23 agosto 201908:27

– Dopo il calo di ieri, i prezzi del petrolio tornano lievemente a salire nel mercato after hours. Il greggio Wti, che ieri ha perso lo 0,6%, si è portato a 55,42 dollari con un leggero guadagno di 7 centesimi, mentre il Brent è risalito sopra i 60 dollari, portandosi a 60,06 (+14 centesimi).

Oro scende sotto 1.500 dollari l’onciaOcchi puntati su riunione banchieri a Jackson Hole

23 agosto 201908:29

– Il prezzo dell’oro con consegna immediata si è portato oggi sotto i 1.500 dollari l’oncia, con un calo frazionale dello 0,1% a 1.497 dollari. Le attese degli investitori sono tutte per l’appuntamento dei banchieri centrali a Jackson Hole, da dove arriveranno indicazioni sulle prossime scelte di politica monetaria.

Tenaris, appalto da 2 miliardi di dollari negli EmiratiContratto per cinque anni per la fornitura di tubi e servizi

23 agosto 201910:17

– Il gruppo Tenaris ha ottenuto da Abu Dhabi National Oil Company (Adnoc) un contratto quinquennale per la fornitura di tubi e servizi per un valore di 1,9 miliardi di dollari. Lo rende noto la società evidenziando che “l’accordo può essere prolungato per altri due anni”.L’accordo fa parte di un’iniziativa di Adnoc volta a garantire soluzioni di “approvvigionamento intelligenti – è scritto in una nota – che aggiungono valore alla sua attività di perforazione di petrolio e gas a monte e promuovono investimenti e servizi interni”.Il presidente di Tenaris, Gabriel Podskubka, si è detto soddisfatto e pronto a supportare “Adnoc con prodotti e servizi di alta qualità per il loro ambizioso programma di perforazione.  Siamo molto lieti di vedere riconosciuto il valore che possiamo apportare con le soluzioni Rig Direct in cui collaboriamo a stretto contatto con i clienti, contribuendo a operazioni più sicure ed efficienti”.

Borsa: Asia in rialzo, attesa per FedIn positivo Tokyo (+0,4%), lo yen guadagna terreno sul dollaro

23 agosto 201908:36

– Le Borse asiatiche chiudono in rialzo con gli investitori che attendono il discorso del presidente della Fed americano, Jerome Powell, al simposio di Jackson Hole. Intanto non si attenuano le tensioni diplomatiche tra Giappone e Corea del Sud mentre permangono le incertezze sulle trattative tra Usa e Cina sul fronte del commercio internazionale.
Tokyo (+0,40%) archivia la seduta in rialzo, dopo il dato sull’inflazione a luglio. Sul versante monetario lo yen guadagna terreno sul dollaro a un livello di 106,80 mentre è stabile sull’euro a un valore di 118. A mercati ancora aperti sono in positivo Hong Kong (+0,53%), Shanghai (+0,42%). Piatte Shenzhen (+0,05%), Seul (-0,04%) e Mumbai (+0,01%).
Giornata scarna di dati macroeconomici. Dagli Stati Uniti attese le vendite delle nuove abitazioni.

Spread Btp-Bund scende fino a 190 puntiTasso di rendimento del decennale italiano all’1,27%

23 agosto 201908:43

– Lo spread tra Btp-Bund è sceso questa mattina fino a 190 punti base con un tasso di rendimento del decennale italiano dell’1,27%. Il differenziale è poi rapidamente risalito a 193 punti.

Borsa: Milano apre in rialzo (+0,7%)Indice Ftse Mib a 20.963 punti

MILANO23 agosto 201909:05

– La Borsa di Milano apre in rialzo.
L’indice Ftse Mib guadagna lo 0,7% a 20.963 punti.

Borsa: Europa apre in rialzoLondra (+0,52%), Parigi (+0,51%), Francoforte (+0,5%)

23 agosto 201909:25

– Le Borse europee avviano la seduta in rialzo, in attesa dell’intervento del presidente della Fed, Jerome Powell, al simposio di Jackson Hole. I mercati guardano con attenzione gli sviluppi della situazione politica italiana, in attesa della formazione di un nuovo governo. Sul fronte valutario l’euro sul dollaro scende a 1,1067 a Londra.
L’indice d’area Stoxx 600 avanza dello 0,46%. In rialzo Madrid (+0,55%), Londra (+0,52%), Parigi (+0,51%) e Francoforte (+0,5%).

Borsa: Milano prosegue in rialzoIn positivo Juve e Tim,lo spread tra Btp e Bund apre a 190 punti

23 agosto 201909:46

– La Borsa di Milano prosegue la seduta in rialzo con il Ftse Mib che guadagna lo 0,4% a 20.898 punti. Andamento positivo per le banche, all’indomani della vigilanza della Bce sugli Npl. L’attenzione degli investitori resta sulla situazione politica dopo le consultazioni al Quirinale per la formazione del nuovo governo. Lo spread tra Btp e Bund ha avviato la seduta a 190 punti base, con il rendimento del decennale italiano all’1,27%.
Tra gli istituti di credito marciano in rialzo Banco Bpm (+0,9%), Ubi (+0,8%), Mps (+0,7%) Intesa (+0,5%) e Unicredit (+0,2%). In positivo anche la Juve (+2%), Tim (+0,3%) ed Fca (+0,1%) mentre è debole Mediaset (-0,1%).
Bene Trevi (+4,5%), dopo la decisione della famiglia Trevisani di prendere parte alla manovra di rafforzamento patrimoniale. In rialzo Tenaris (+0,2%) con un contratto negli Emirati Arabi da 1,9 miliardi di dollari.

A Hasbro Peppa Pig e Pj Mask per 4 mldColosso giocattoli cresce con Entertainment One

NEW YORK23 agosto 201910:19

– Hasbro acquista PJ Mask-Super Pigiamini. Il colosso dei giocattoli compra Entertainment One per circa 4 miliardi di dollari, in quella che è una delle maggiori acquisizioni della sua storia. La transazione, tutta in contanti, amplia il portafoglio di Hasbro, nel quale vanno a confluire molti brand internazionali. Oltre a PJ Mask fa capo a Entertainment One anche Pegga Pig.

Trevi, famiglia aderisce a rafforzamentoChiesta risoluzione controversie giudiziarie. Vola in Borsa

23 agosto 201910:16

– La famiglia Trevisani ha deciso di aderire alla manovra di rafforzamento varata dal consiglio d’amministrazione di Trevi, il gruppo di ingegneria di Cesena specializzato in grandi opere del sottosuolo su cui pesano debiti per 700 milioni di euro. Lo rende noto la società al termine della riunione del cda che ha “valutato positivamente l’iniziativa”.La famiglia Trevisani, in proprio e nella qualità di azionisti indiretti del socio Trevi Holding (Thse), ha presentato “un’ipotesi di adesione agli accordi sottoscritti il 5 agosto scorso – è scritto nella nota – per la realizzazione della manovra finanziaria, nonché di risoluzione dei contrasti e delle controversie giudiziarie nel frattempo insorte, subordinatamente all’accettazione di alcune condizioni e previa assunzione adozione o rilascio di ogni determinazione, atto o autorizzazione necessari a renderle legittime nel contesto della procedura di concordato preventivo di Thse”.Dopo l’annuncio, il titolo Trevi guadagna in Borsa il 5%.

Tria, su legge Bilancio e Iva tranquilliConti italiani sono attualmente in ordine

RIMINI23 agosto 201917:47

– “Direi di stare tranquilli, si può fare indipendentemente dalle scelte che verranno fatte: per ogni legge di Bilancio si prendono risorse, si mettono da una parte a o dall’altra, è un problema di scelta politica. Nessun dramma, i conti italiani sono attualmente in ordine”. Lo afferma il ministro dell’Economia uscente, Giovanni Tria. “C’è una stabilità finanziaria raggiunta nuovamente: abbiamo conseguito, e si vede chiaramente dai tassi che paghiamo sul debito, fiducia da parte dei mercati finanziari”, aggiunge Tria dal meeting di Cl.
L’ipotesi di esercizio provvisorio, secondo il ministro, “dipenderà dalle scelte delle forze politiche e del presidente della Repubblica: l’esercizio provvisorio è un’altra di tante questioni, è solo un ritardo della legge di Bilancio”. Più in generale, secondo Tria, “non è l’Italia che rischia una recessione, è l’Europa che rischia una recessione: c’è un problema di possibile crisi economica a livello globale”.

Borsa: Europa avanza e guarda a FedIn rialzo comparto tecnologico, poco mosso l’euro sul dollaro

23 agosto 201911:21

– Le Borse europee proseguono la seduta in territorio positivo. L’attenzione degli investitori è rivolta al discorso che terrà il presidente della Fed, Jerome Powell, al simposio di Jackson Hole. I mercati attendono sviluppi sulle trattative tra Usa e Cina sul fronte del commercio internazionale. Sul versante valutario l’euro sul dollaro è poco mosso a 1,1069 a Londra.
L’indice d’area Stoxx 600 guadagna lo 0,5%. In rialzo Londra (+0,7%), Parigi e Francoforte (+0,6%) e Madrid (+0,5%). I listini sono sostenuti dal comparto tecnologico (+1,5%) dove si mettono in mostra Wirecard (+2,7%) e Logitech (+1,9%). Bene anche il settore dell’auto (+0,5%) con Renault e Peugeot (+0,6%) e Volkswagen (+0,5%).
In calo i titoli legati al petrolio (-0,1%), con il prezzo del greggio in lieve calo. In rosso Total (-0,3%) e Shell (-0,1%) mentre è piatta Bp (-0,03%).

Fca: Melfi si ferma 30 turni a settembreOggi la comunicazione dell’azienda all’esecutivo di stabilimento

MELFI (POTENZA)23 agosto 201911:49

– A causa dell’andamento del mercato e “più complessivamente” per la “situazione tecnico-produttiva e organizzativa”, la produzione di “500X” e “Jeep Renegade” nello stabilimento di Melfi (Potenza) della Fca si fermerà per “ulteriori 30 turni di lavoro” nel prossimo mese di settembre.
Lo ha annunciato la Uilm di Basilicata, dicendosi tuttavia “fiduciosa” per gli investimenti avviati nella fabbrica melfitana, “l’adozione delle nuove tecnologie ibride-elettriche e soprattutto l’avvio della produzione, a partire già da settembre”, della nuova Jeep Compass. Saranno determinanti per lo sviluppo dello stabilimento di Melfi, al fine di renderlo sempre più strategico in un mercato più globale”.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Invimit mette sul mercato 200 immobili
Acquistabili da privati e imprese. Valore oltre 100 milioni

23 agosto 201911:50

Invimit, società partecipata al 100% dal Ministero dell’Economia, mette sul mercato fino al 20 settembre 200 immobili pubblici – abitazioni, negozi e uffici – acquistabili da privati e imprese, per un valore di oltre 100 milioni di euro. La vendita rientra nel piano di dismissioni nazionale che affida alla Sgr del Tesoro un obiettivo complessivo di 610 milioni di euro, di cui 500 attraverso la commercializzazione di quote di fondi immobiliari a investitori istituzionali e 110 attraverso la vendita diretta di asset.L’operazione riguarda 8 città italiane: Roma, Firenze, Palermo, Bologna, Pisa, Firenze, Trieste e Sabaudia.

Da big della moda patto per l’ambienteL’annuncio all’Eliseo con il presidente Emmanuel Macron

23 agosto 201911:57

– I rappresentanti di trentadue aziende del settore della moda e del tessile hanno incontrato il presidente francese Emmanuel Macron ed hanno annunciato di aver sottoscritto il Fashion Pact, che sarà presentato ufficialmente ai Capi di Stato che parteciperanno al G7 di Biarritz.
All’incontro all’Eliseo hanno partecipato anche il ministro dell’Economia e delle finanze Bruno Le Maire, del Lavoro Muriel Pénicaud, ed il vice ministro della Transizione ecologica e solidale Brune Poirson.
Ad aprile scorso, in previsione del vertice del G7, Emmanuel Macron aveva affidato a François-Henri Pinault, Presidente e ceo di Kering, il compito di riunire e coinvolgere gli attori più importanti nel campo della moda e tessile, con la finalità di definire obiettivi concreti per ridurre l’impatto ecologico causato dal proprio settore.

Huawei lancia chip Ascend 910Velocità di calcolo fino a 256 TeraFlop, non c’entra con 5G

23 agosto 201912:05

– Huawei lancia il processore Ai Ascend 910, il più potente di sempre, in grado di effettuare operazioni ‘Fp16’ fino a 256 TeraFlop, che comunque “non c’entra con il 5G”. Lo ha annunciato il vicepresidente e amministratore delegato Eric Xu in diretta da Shenzhen. “Abbiamo compiuto grandi progressi dall’annuncio della strategia Ai lo scorso ottobre” , ha detto il manager spiegando che “tutto procede secondo i piani”. “Avevamo promesso un intero portafoglio di prodotti Ai e oggi presentiamo l’Ascend 910 e la piattaforma MindSpore”, ha aggiunto. Tra le caratteristiche di Ascend 910 Ai Xu ha indicato il “consumo inferiore alle attese, pari a 310 watt contro i 350 previsti”. Il vicepresidente ha presentato anche la piattaforma MindSpore Ai che “garantisce la privacy dell’utente perché tratta solo informazioni e dati che sono già stati processati senza interferenze”. “I dati utilizzati dall’utente privato – ha affermato il manager – possono essere protetti anche in un ambiente multipiattaforma”.

La Movida dà lavoro, occupati +3%In Italia +11% in 5 anni, in Lombardia +16%

23 agosto 201915:14

La movida non solo diverte ma dà anche lavoro. Secondo un’elaborazione della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza e Lodi, infatti, negli ultimi cinque anni gli occupati nel settore che va dalla ristorazione, al cinema, passando per alberghi, sport ed eventi sono aumentati dell’11% (circa 3 milioni di occupati in tutto) in 5 anni, del 3% rispetto al 2018, anche se il numero di imprese ha avuto poca variazione. In Lombardia la crescita è stata del 16% con 559 mila addetti e a Milano del 23%. D’altronde sul giro d’affari del settore, che è di poco meno di 150 miliardi di euro, un terzo circa (42 miliardi) è realizzato in Lombardia, 31 miliardi nella sola Milano, prima assoluta a livello nazionale dove è seguita da Roma con 27 miliardi. Le imprese in Italia sono 993 mila, 120 mila in Lombardia.

Borsa:Milano lima rialzo, tengono bancheCorre la Juventus, spread tra Btp-Bund a 195 punti

23 agosto 201913:12

– La Borsa di Milano (+0,1%) lima il rialzo, in linea con gli altri listini europei, mentre si attendono sviluppi sul fronte della formazione del nuovo governo. Lo spread tra Btp e Bund si attesta a 195 punti base con il rendimento del decennale italiano all’1,31%.
A Piazza Affari corre la Juve (+2,1%) mentre tengono gli istituti di credito con Banco Bpm (+1,3%), Ubi (+0,6%), Mps e Bper (+0,4%), Unicredit (+0,2%). In controtendenza Fineco (-0,3%) e Intesa (-0,1%). Prosegue in rialzo Trevi (+4,7%), dopo che la famiglia Trevisani ha deciso di aderire alla manovra di rafforzamento patrimoniale.
Procedono in territorio negativo Saipem e Tenaris (-0,3%) mentre sono piatte Eni (+0,06%) e Snam (-0,04%). In rosso anche Diasorin (-1,4%) e Poste (-1%).

Borsa: Milano (-0,4%) gira in negativoIn rosso titoli legati a petrolio, spread a Btp-Bund a 196 punti

23 agosto 201914:15

– La Borsa di Milano vira rapidamente in negativo con il Ftse Mib che cede lo 0,4% a 20.707 punti. Lo spread tra Btp e Bund tedesco si attesta a 196 punti con il rendimento del decennale italiano all’1,31%.
A Piazza Affari contrastate le banche con Unicredit e Bper (-0,2%) e Intesa (-0,3%) mentre restano in rialzo Banco Bpm (+1%) e Ubi (+0,2%). Andamento negativo anche per i titoli legati al petrolio con Tenaris (-1,7%), Saipem (-1,5%) ed Eni (-0,5%). Piatte Tim e Mediaset.

Petrolio affonda con dazi Cona, -2,4%Quotazioni scendono a 54,03 dollari

NEW YORK23 agosto 201914:32

– Il petrolio cala a New York dove le quotazioni perdono il 2,4% a 54,03 dollari al barile. A pesare sono i nuovi dazi della Cina sul Made in Usa, che includono una tariffa del 5% sull’import di greggio americano.

Borsa:Europa in calo con dazi Cina a UsaSoffre il comparto delle auto e l’energia

23 agosto 201914:34

– Le Borse europee passano in rosso dopo l’annuncio che arriva da Pechino per nuovi dazi su 75 miliardi di dollari di beni ‘made in Usa’. Milano (-0,9%) è la peggiore del Vecchio continente con le banche passate rapidamente in calo.
Nel Vecchio continente sono in negativo Parigi e Francoforte (-0,2%), piatta Madrid (+0,05%) mentre è in controtendenza Londra (+0,1%). In calo il settore dell’energia (-1,1%), con il prezzo del petrolio, e le banche (-0,1%).
A Piazza Affari Stm è stata sospesa in asta di volatilità mentre cedeva il 4%. Soffrono anche Pirelli (-2,7%), Fca e Cnh (-2%). Male anche i titoli legati al petrolio con Tenaris e Saipem (-2,4%) ed Eni (-1,5%).

Wall Street apre negativa, Dj -0,46%S&P 500 perde lo 0,46%

NEW YORK23 agosto 201915:34

– Apertura in territorio negativo per Wall Street. Il Dow Jones perde lo 0,46% a 26.136,88 punti, il Nasdaq cede lo 0,56% a 7.948,14 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno lo 0,46% a 2.909,63 punti.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Milano guida cali con Wall Street
Piazza Affari cede 0,76%, Stm maglia nera

23 agosto 201915:57

– Le Borse europee ampliano i cali con l’avvio negativo di Wall Street dopo l’annuncio della Cina di dazi per 75 miliardi di dollari sulle importazioni di una serie di beni made in Usa, dai semi di soia alle automobili e al petrolio. In attesa del discorso del presidente della Fed, Jerome Powell alle 16, ora italiana, all’incontro a Jackson Hole fra le montagne del Wyoming, Piazza Affari (-0,76%) guida i ribassi (-0,74%): è Stm (-3%), gruppo di semiconduttori particolarmente sensibile alle tensioni commerciali fra Stati Uniti e Cina, a indossare la maglia nera sul listino milanese, seguita da Saipem (-2,3%) e Cnh (-1,7%). Deboli anche Francoforte (-0,34%) e Parigi (-0,30%) mentre resiste in terreno positivo Londra (+0,14%).

Borsa: Europa annulla ribassi con PowellLondra la migliore (+0,6%), Milano in coda (-0,02%)

23 agosto 201917:05

– Il discorso composto, ai banchieri centrali riuniti a Jackson Hole, del presidente della Fed Jerome Powell, che ha parlato di sostegno alla crescita sottolineando al contempo i rischi legati alla scontro commerciale Usa-Cina, limita i danni sui listini che avevano risentito delle misure annunciate da Pechino in risposta ai dazi messi in agenda dal presidente degli Usa Donald Trump. Wall Street annulla il ribasso e le Borse europee si riportano in rialzo con Parigi e Francoforte che guadagnano più dello 0,3% mentre Londra si conferma la migliore (+0,6%). Solo Milano è sotto la parità (-0,02%) anche causa dell’incertezza politica che non ha peraltro effetti evidenti sullo spread Btp-Bund, intorno ai 196 punti base.

Trump annuncia nuovi dazi sul Made in Cina’Cina non avrebbe dovuto imporre altre imposte su Usa. La decisione è stata politicamente motivata

NEW YORK23 agosto 201923:15

Donald Trump annuncia nuovi dazi sul Made In China. A partire dall’1 ottobre saliranno al 30% i dazi su 250 miliardi di dollari di prodotti cinesi sui quali al momento gravano dazi al 25%. Sui restanti 300 miliardi di dollari di prodotti dalla Cina i dazi che scatteranno l’1 settembre saranno al 15% e non al 10%. Lo annuncia il presidente su Twitter aggiungendo che “La Cina non avrebbe dovuto imporre nuovi dazi su 75 miliardi di dollari di prodotti americani”, una decisione “politicamente motivata”. Riesplode con forza la guerra dei dazi tra Usa e Cina all’ombra di una nuova recessione globale e in un venerdì ad altissima tensione che oltre al crollo delle Borse ha visto l’attacco senza precedenti di un infuriato Donald Trump al presidente della Fed Jerome Powell. Un attacco nel quale è incappato nella grave gaffe di definire “nemico”, per la prima volta, il presidente cinese Xi Jinping, con il quale aveva invece finora sempre rivendicato “un eccellente rapporto personale”. E’ stata la Cina a dare oggi fuoco alle polveri con l’annuncio di nuovi dazi su 75 miliardi di dollari di beni made in Usa, in risposta alle simili misure americane che saranno operative in parte dall’1 settembre sull’import di prodotti cinesi. Una mossa annunciata nella serata di Pechino, a ridosso dell’avvio di Wall Street, dove i future hanno mostrato subito segnali di nervosismo, con una modalità “attentamente scelta per colpire i mercati azionari Usa”, ha ammesso Mei Xinyu, esperto affiliato al ministero del Commercio cinese, in un tweet del Global Times, tabloid ultranazionalista del Quotidiano del Popolo. Gli attacchi di Trump a Powell hanno accelerato le perdite dei listini, con il Dow Jones in calo di quasi il 2% e le Borse europee in rosso tra l’1 e il 2%. Non solo: le aziende americane devono “immediatamente iniziare a cercare alternative alla Cina, incluso riportare a casa le loro società e produrre negli Usa”, ha rincarato l’inquilino della Casa Bianca, ordinando alle società di spedizione – incluse FedEx, Amazon, UPS e le Poste americane – di rifiutare le consegne di fentanil dalla Cina. I nuovi dazi cinesi, inclusi nella forchetta del 5-10%, pesano su 5.078 beni Usa, secondo l’Ufficio dei dazi del governo cinese. In aggiunta, le misure al 25% sull’import di auto e al 5% sulle componenti di auto saranno efficaci dal 15 dicembre, dopo la sospensione dello scorso 1 aprile per favorire il dialogo. L’applicazione si articolerà in due fasi: su un primo gruppo di beni, i nuovi dazi saranno del 10% dall’1 settembre, mentre l’aliquota sul secondo gruppo sarà del 5%, effettiva dal 15 dicembre. La risposta cinese è al 10% sugli addizionali 300 miliardi di dollari di beni made in China colpiti in un primo momento dall’1 settembre, con una parte rinviata al 15 dicembre.

Borsa Milano chiude in calo -1,65%Scivolone di Stm (-4,4%) e Cnh (3,3%) per guerra dazi

MILANO23 agosto 201917:50

– Piazza Affari ha chiuso in deciso ribasso. L’indice Ftse Mib ha lasciato sul terreno l’1,65% a 20.473 punti, zavorrato dal tecnologico Stm (-4,47%) e nel settore auto da Cnh (-3,37%) sulla scia delle minacce nella guerra sui dazi fra la Cina e il presidente Usa Donald Trump.

Borsa: Europa chiude negativaLondra limita perdite -0,47%

23 agosto 201918:04

– Chiusura negativa per le principali borse europee. Londra prova a limitare i danni e termina in calo dello 0,47%. Peggio fanno Parigi (-1,14%) e Francoforte (-1,15%).

Spread Btp-Bund chiude a 199,2 puntiRendimento all’1,312%

23 agosto 201918:09

– Lo spread tra Btp e Bund tedesco chiude in rialzo a 199,2 punti base, con il rendimento del decennale italiano all’1,312%.

Borsa: Milano maglia nera in EuropaTonfo di Stm, Cnh e Pirelli. Unicredit giù con spread a 199

23 agosto 201918:36

– L’annuncio di Pechino di dazi su importazioni dagli Usa del valore di 75 miliardi di dollari e la risposta minacciosa del presidente Donald Trump, che è tornato anche ad attaccare il numero uno della Fed Jerome Powell dopo il discorso di quest’ultimo a Jackson Hole, hanno dominato l’ultima seduta della settimana. Piazza Affari ha risentito più delle altre borse europee a causa della crisi di governo, con lo spread tornato verso soglia 200 (a 199,2 punti), concludendo col peggior risultato nel Vecchio Continente (-1,65%). A zavorrare l’indice ci hanno pensato Stm (-4,47%), esposta come altri tecnologici alla guerra commerciale tra le due maggiori economie mondiali, e Cnh (-3,37%) insieme a Pirelli (-2,91%) nell’automotive. Le vendite nel finale hanno piegato poi Unicredit (-3,1%) e Fineco (-2,98%). Recordati (+1,19%) e Juve (+1,09%) sono invece tra i pochi titoli controcorrente. Fuori dal paniere principale in luce Trevi (+2,26%) per la pace fra la famiglia azionista e il Cda sul rafforzamento patrimoniale.

Annunci
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 7 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: SEGUILE!

DALLE 08:30 DI VENERDì 23 AGOSTO 2019

ALLE 02:33 DI SABATO 24 AGOSTO 2019

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

FedEx Cup, Koepka e Thomas in vetta
Ad Atlanta anche Schauffele tra i leader. Rimonta McIlory

23 agosto 2019 08:30

– Ad Atlanta il Tour Championship, ultimo atto della FedEx Cup 2019 di golf, inizia col botto tra rimonte, conferme e sorprese. In Georgia (Usa) nel torneo che chiude la stagione del PGA Tour e si prepara a incoronare il campione della FedEx Cup -premiato con un montepremi da 15 mln di dollari- non è mancato lo spettacolo. Dopo il primo round della competizione sono 3 i leader: Justin Thomas -che partiva con un vantaggio di due colpi su Patrick Cantlay- con un totale di -10 è stato agganciato in vetta da Brooks Koepka (leader mondiale) e Xander Schauffele, protagonista del miglior score di giornata grazie a un parziale bogey free di 64 (-6) caratterizzato da sei birdie. Bell’avvio anche per Koepka (67, -3), mentre Thomas (70, par) ha sprecato tutto il bonus a disposizione ed è ora accerchiato dagli avversari. In corsa per il titolo anche Rory McIlory, quarto (-9 sul totale) e con il fiato sul collo dei leader. Il campione 2018 della FedEx Cup, Justin Rose, è 13/o (-4 sul totale) e sogna uno storico bis.

Koepka posa nudo, polemiche in UsaN.1 del ranking mondiale attacca i critici: “non hanno le palle”

23 agosto 201910:51

– Brooks Koepka posa nudo per la nuova edizione “Body Issue” di ESPN in uscita il 4 settembre e l’America si spacca in due. Da una parte i favorevoli all’iniziativa, dall’altra i critici che hanno fatto perdere le staffe al leader mondiale. “Sono bravi solo a sparare sentenze sui social – l’attacco – ma la verità è che nessuna di queste persone ha le palle per fare quello che ho fatto io”.
“Ho sempre voluto farlo – spiega ancora il re degli ultimi Major – e davvero non pensavo fosse così bello. In questi ultimi mesi (dove ha perso ventiquattro kg, ndr) ho raggiunto un livello di forma incredibile e ne sono entusiasta”.

Vuelta: Roglic sfiderà i colombianiDomani crono apertura. Al via anche Aru dopo buona prova al Tour

23 agosto 201915:17

– Ventuno tappe per un totale di 3.272,2 chilometri: nove saranno di montagna, sei di pianura, quattro di collina, con una cronometro individuale, una cronosquadre. E’ il programma della 74/a Vuelta di Spagna di ciclismo, che scatterà domani da Salinas de Torrevieja e si concluderà domenica 15 settembre a Madrid. In pole, per la conquista della maglia rossa, ci sono lo sloveno Primoz Roglic e il colombiano Miguel Angel Lopez, che già si sono fronteggiati all’ultimo Giro d’Italia, ma non solo: al via anche gli altri due colombiani Chaves e Quintana, oltre all’iridato su strada spagnolo Valverde. L’Italia si affida alla voglia di riscatto di Fabio Aru che, dopo le buone sensazioni al Tour, si rimette in sella per cancellare definitivamente questa tormentata stagione, che si era aperta con una delicata operazione all’arteria iliaca. La tappa che inaugura la terza grande corsa a tappe è una crono di 13,4 chilometri, che si disputerà per le strade di Torrevieja.

Moto: libere Silverstone, Quartararo davanti a Marquez Francese fa nuovo record pista con giallo. Rossi 4/o e Dovi 6/o

23 agosto 201918:53

I timori della vigilia si sono rivelati infondati: il nuovo asfalto di Silverstone ha convinto i piloti della MotoGp, che non si sono fatti pregare per spingere al massimo, approfittando anche del meteo favorevole. Nelle libere del venerdì, Fabio Quartararo con la Yamaha Petronas ha così stracciato il record del circuito, fermando il cronometro sull’1’59”225, oltre due decimi in meno del leader del mondiale, Marc Marquez. Un primato che però la direzione gara ha faticato a concedere al francese, prima penalizzato insieme con Valentino Rossi per aver “oltrepassato il limite della pista” e quindi assolto, così come il Dottore, dopo un riesame delle immagini. Di fatto, tutti hanno dato gas anche per mettersi al riparo dalle bizze del tempo inglese, con Maverick Vinales terzo nei tempi davanti al compagno della Yamaha Rossi, mentre Andrea Dovizioso ha chiuso sesto. Tre Yamaha nelle prime quattro posizioni fanno prevedere una gara tutta all’attacco per i piloti della casa di Iwata e, scontato che Marquez sarà come al solito in prima linea, anche la necessità di un impegno totale da parte di Dovizioso, reduce dalla adrenalinica vittoria in Austria su Marquez. “Il nuovo asfalto è davvero eccellente – ha commentato il forlivese -, ben diverso al confronto di dodici mesi fa. Io ho provato un buon feeling con la moto ma su una pista così lunga e complicata non è semplice essere a posto ovunque, così dovremo migliorare in qualche aspetto”. “Sono contento di come sono andate le cose – ha detto a sua volta Marc Marquez -, su questa pista avevamo dubbi ma tutto è andato per il verso giusto”.

Vela: 52 Series, Azzurra cerca confermeA Palma di Maiorca si ripropone la sfida con Quantum e Platoon

23 agosto 201916:29

– Azzurra lancia la sfida a 10 Tp52 per il titolo iridato 2019 a Palma di Maiorca. Il Rolex Tp52 World Championship fa base a Puerto Portals dove, da domenica fino al 29, si disputeranno le regate del circuito. La 52 Super Series si concluderà a Porto Cervo, con la tappa finale (23-28 settembre). Particolare attenzione oggi è stata rivolta a Guillermo Parada, lo skipper di Azzurra, perché la barca armata dalla famiglia Roemmers è al comando della classifica provvisoria del campionato 52 Super Series, con un margine di 8 punti su Quantum e Platoon. Parada ha sottolineato come l’obiettivo primario sia solo la vittoria nel circuito, non nelle singole tappe. Azzurra è comunque arrivata a un soffio dal successo di tappa, mancata per un solo punto, sia a Cadice che a Cascais. “Siamo ben preparati e determinati per vincere a Puerto Portals – ha specificato Parada – consideriamo la vittoria come un bonus, personalmente preferisco l’attuale posizione in classifica rispetto a chi ha vinto una tappa, ma ci sta dietro”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Basket: Ax, Nedovic operato al menisco
White si presenta, vince sempre chi lavora più sodo

SSAGO (MILANO)23 agosto 201917:33

– Parte male la stagione di Nemanja Nedovic. La guardia serba dell’Ax Milano, spesso ai box nella scorsa stagione per noie muscolari, questa mattina è stato sottoposto ad un intervento di pulizia del menisco del ginocchio destro. Nedovic non dovrebbe essere in dubbio per l’esordio in campionato, previsto il 26 settembre a Treviso. Ma oggi è stato anche il giorno della presentazione di Aaron White. L’ala americana, proveniente dallo Zalgiris Kaunas ha voluto spiegare la sua ricetta vincente: ‘Ho sempre giocato con lo stesso tipo di mentalità, andare in campo per vincere e allenarsi duramente.
Credo che il basket sia un gioco in cui se lavori duro poi i risultati arrivano. Coach Messina ha scelto tanti giocatori che si completano bene, io porterò le mie caratteristiche, ovvero i tagli a canestro, la velocità, l’energia a rimbalzo. Sono curioso di giocare con Mack e Rodriguez. Sono due playmaker che vedono il gioco e questo dovrebbe aiutarmi. Milano è un passo avanti nella mia carriera’.

Ettore Bassi a Gubbio per Trofeo FagioliL’attore pugliese: “sono legato affettivamente al tracciato”

23 agosto 201918:32

– C’e’ anche Ettore Bassi a Gubbio in vista del Trofeo Luigi Fagioli. L’attore di origine pugliese si rivela sempre più un meticoloso e preciso pilota per ottenere le migliori prestazioni al volante dell’Osella PA 21 Jrb Suzuki con cui ha pianificato il suo programma 2019. Il protagonista di film e fitcion di grande successo, desidera poter prendere il giusto ritmo al volante della biposto curata dalla DM Competizioni sottolineando il singolare rapporto con Gubbio e con il tracciato del Trofeo Luigi Fagioli: ”Ho conosciuto il tracciato della Gubbio Madonna della Cima nel 2007 durante le riprese di san Francesco – spiega Bassi – alcune scene furono girate proprio in località Madonna della Cima presso l’arrivo della gara. Quando vidi la strada pensai, qui si potrebbe fare una gara di velocità in salita è una strada meravigliosa, ma mi imbattei in un manifesto scolorito che illustrava l’ultima edizione svolta del Trofeo Fagioli, così capii che la mia impressione era giusta!”.

Pallavolo: Eurodonne, l’Italia parte beneBattuto il Portogallo 3-0 nel primo impegno della poule B

23 agosto 201920:47

Comincia con una netta vittoria il cammino della nazionale di pallavolo femminile all’Europeo 2019.
A Lodz (Polonia), le ragazze del ct Mazzanti non hanno avuto problemi a superare il Portogallo per 3-0 (25-15, 25-14, 25-13) nel primo impegno della poule B. Domenica le azzurre affronteranno l’Ucraina, oggi sconfitta 3-0 dal Belgio.

Ciclismo: Kittel si ferma “Sono felice”Tedesco su Instagram: “Oltre lo sport c’è anche la famiglia”

3 agosto 201919:03

– “Vorrei dire a tutti che chiudo qui la mia carriera di ciclista professionista. Ho riflettuto a lungo su questa decisione e ne ho discusso con i miei amici più cari, oltre che la con mia famiglia. Questo processo non è stato rapido: durante i miei quasi 20 anni di carriera sportiva ci sono stati, non solo successi incredibili, ma anche momenti difficili”. Comincia così il messaggio, sul proprio account ufficiale di Instagram, dello sprinter Marcel Kittel.
Il tedesco ha annunciato di voler appendere la bici al chiodo. Un fulmine a ciel sereno per il mondo sportivo. “Ho sempre cercato di imparare e migliorare; questo atteggiamento, insieme alle persone intorno a me, mi ha reso l’atleta di successo che sono. So – aggiunge – che nella vita c’è molto di più del semplice sport: ad esempio la mia famiglia. Di recente è cresciuto in me il pensiero su un futuro senza ciclismo”.

Us Open: Sinner più giovane in main drawDominato lo spagnolo Vilella nell’ultimo turno di qualificazioni

23 agosto 201923:19

Super Jannik Sinner. L’azzurro, il più giovane nelle qualificazioni, si qualifica per il main draw grazie al 7-6 6-0 sullo spagnolo Vilella. La partita ha messo in mostra, se mai ce ne fosse bisogno, la compostezza da progetto di campione dell’azzurro. Sinner infatti subisce il break quando serve per il set sul 5-4, racconta su Twitter la collega Remi Abulleil, con doppi falli annessi. Ma domina il tiebreak 7-1, stampa anche una gran risposta su un servizio da sotto dell’avversario. E veleggia in un secondo set senza storia.
Diventa così il primo classe 2001 nel main draw di uno Slam.
L’alto-atesino è passato in cinque mesi dai successi nei Future alla prima esperienza nel main draw di uno Slam, regalo perfetto per i diciotto anni appena compiuti. La sua è una precocità naturale, senza i vezzi o le incertezze, almeno finora, che si accompagnano a chi raggiunge traguardi superiori a quel che l’età farebbe presupporre.

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

PYONGYANG HA LANCIATO DUE MISSILI: LO AFFERMA LA COREA DEL SUD

Tempo di lettura: 1 minuto

PYONGYANG HA LANCIATO DUE MISSILI

PYONGYANG HA LANCIATO DUE MISSILI COME PROVA DI FORZA VERSO LE ESERCITAZIONI COREA DEL SUD-USA TERMINATE COME PREVISTO AD INIZIO SETTIMANA

AGGIORNAMENTO IN “MONDO” DELLE 02:11 DI SABATO 24 AGOSTO 2019

PYONGYANG HA LANCIATO DUE MISSILI

SEUL

– La Corea del Sud afferma che il Nord ha sparato due proiettili non identificati al largo della sua costa orientale. Seul spiega in un comunicato che i lanci sono stati effettuati stamattina dalla provincia nordorientale di Hamgyong.
A inizio settimana Stati Uniti e Corea del Sud hanno terminato le loro regolari esercitazioni militari congiunte.
Pyongyang le ha definite una prova di invasione e ha condotto una serie di test missilistici. Il ministero degli Esteri della Corea del Nord ha dichiarato ieri che il suo Paese cercherà di rimanere “la più grande minaccia americana” se gli Usa continueranno a confrontarsi con il Nord tramite le sanzioni.

Aggiornamenti, Notizie, Tecnologia, Ultim'ora

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 5 minuti

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: SEGUILE!

DALLE 00:18 DI VENERDì 23 AGOSTO 2019

ALLE 01:49 DI SABATO 24 AGOSTO 2019

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Problemi informatici per 10mila processi in Danimarca
Errori in software che analizzano dati cellulari

23 agosto 2019 00:18

In Danimarca oltre diecimila sentenze saranno riesaminate dopo la scoperta di ‘bachi’ nei programmi che analizzano i dati dei cellulari, che potrebbero aver portato ad errori giudiziari. Lo ha reso noto, riporta il New York Times, il ministro della Giustizia danese in un comunicato.    Il primo problema è stato riscontrato in un sistema che converte i dati forniti dalle compagnie telefoniche nelle prove usate dalla polizia per definire se una persona era presente sulla scena di un crimine, che ha omesso alcuni dati aumentando l’incertezza sulla posizione.    Un secondo ‘baco’ è stato trovato in un programma che traccia il segnale dei cellulari che li ha legati alla cella sbagliata, piazzando potenzialmente delle persone innocenti sulla scena del delitto. “E’ un caso molto, molto serio – ha affermato Jan Reckendorff, che dirige i pubblici ministeri danesi -, non possiamo convivere con degli errori che potrebbero aver mandato in prigione degli innocenti”.    In totale sono circa 10.700 i processi influenzati dai due problemi dal 2012, ha spiegato il ministero della Giustizia danese, che verranno revisionati da una commissione apposita prima di essere eventualmente istruiti di nuovo.

Il 50% degli europei prenota le vacanze onlineItalia sotto media Ue con 38%, dato più alto fra 25 e 34 anni

BRUXELLES23 agosto 201915:35

Un cittadino europeo su due prenota viaggi e alberghi per le proprie vacanze via Internet. È quanto rivela Eurostat (dati 2017). I più abituati a usare il web per organizzare le proprie trasferte sono gli abitanti del Lussemburgo (73%), seguiti da quelli di Finlandia (65%) e Germania (64%).
Sotto la media Ue gli italiani: solo il 38% dichiara di aver prenotato le vacanze su Internet, nono dato più basso nell’Unione. All’ultimo posto la Bulgaria (17%), seguita da Romania (18%) e Lettonia (22%).
A sorpresa, sono i turisti Ue fra i 16 e i 24 anni quelli meno abituati a usare il web per organizzare la villeggiatura (41%, 35% in Italia), mentre il dato più alto si registra fra i 25 e i 34 anni (55%, 45% in Italia).

Cameriera-robot in un sushi-bar Cagliari”Assunta” come attrazione, nessun posto di lavoro “umano” perso

CAGLIARI23 agosto 201911:54

– Non si può dire che non sia gentile e accogliente: ha un sorriso in qualche modo unico, diverso dal solito. Si chiama Amy, fa la cameriera in un ristorante di cucina giapponese di via Sonnino a Cagliari, “Jin Qui 2019”. Ha una particolarità: è un robot. Porta, con la sua espressione che non cambia mai, i manicaretti della cucina del titolare, Ma Jian, 41 anni, cinese di Shan Dong, la “casa di Confucio”.
Lui è da due decenni in Sardegna, sposato con una donna sarda. “Il primo matrimonio tra cinese e sarda”, dice orgogliosamente. Anche Amy ha il suo primato: cameriere così nell’isola non ce ne sono mai state. “Ma – spiega il suo padrone – se fosse arrivata subito, visto che l’ho ordinata due anni fa, sarebbe potuta essere la prima in Italia”.E No, non sta sostituendo una collega in carne ed ossa e togliendo dal mercato un posto di lavoro. “L’ho presa – spiega Ma Jian – come attrazione per i clienti: non sta togliendo occupazione a nessuno”.  Sono tutti incuriositi: si divertono i più piccoli, ma sono interessati soprattutto i più grandi”. E tutti vogliono fare un selfie con la cameriera che non ti aspetti.    Lei, il robot, si orienta da sola. Non è invadente e per mandarla via basta toccarle il braccio: lei si dirige rispettosamente con le sue ruote sistemate alla base della gonna lunga, pronta a ricevere dalla cucina un altro ordine. Parla, oltre cinese e giapponese, anche inglese.    Non si ferma mai. Per lavorare non ha bisogno di essere motivata, ma ricaricata. Non sembra mai stanca: per il momento non ha chiesto giorni di riposo.

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Graffi e scoloriture, l’Apple card è delicata
Mai a contatto con pelle e jeans. E ha le istruzioni per pulirla

23 agosto 201912:30

– La Apple Card, cioè la carta di credito in titanio lanciata dalla Mela negli Stati Uniti in collaborazione con Goldman Sachs e MasterCard, sembra essere più “delicata” di quanto ci si aspetterebbe. Se la si tiene nel portafogli o nella tasca dei jeans, può scolorire, e il contatto con oggetti duri rischia di danneggiare il rivestimento e di graffiarla. E’ la stessa Apple a farlo sapere, pubblicando online una pagina in cui spiega come conservare e pulire la carta. “Alcuni tessuti, come pelle e denim, possono causare scolorimenti permanenti”, è il primo avvertimento che si legge.
La Apple Card va “custodita in un portafogli, tasca o borsa realizzati in materiale morbido”, non va trasportata “in una tasca o una borsa che contiene monete, chiavi o altri oggetti potenzialmente abrasivi”. E ancora, nel portafogli non va messa in uno scomparto insieme a un’altra carta di credito, perché potrebbe graffiarsi.
Una sezione è poi dedicata alla pulizia della Apple Card. Va eseguita “in modo gentile con un panno in microfibra leggermente inumidito con alcool isopropilico”, usato ad esempio per pulire le ottiche fotografiche.

Huawei sfida gli Usa con un processore per l’AIPresentato l’Ascend 910. Xu, ‘tutto procede secondo i piani’

3 agosto 201913:31

– Huawei mostra i muscoli e sfida i colossi americani Qualcomm e Nvidia con un processore superpotente dedicato all’intelligenza artificiale. In una videoconferenza dal quartier generale di Shenzhen, in Cina, il vicepresidente e amministratore delegato a rotazione della compagnia, Eric Xu, ha portato sul palco l’Ascend 910, un processore che serve a gestire la montagna di dati necessari ad esempio ad “allenare” gli algoritmi smart.
“Abbiamo compiuto grandi progressi dall’annuncio della nostra strategia sull’AI lo scorso ottobre”, ha detto il manager, spiegando che “tutto procede secondo i piani”. “Avevamo promesso un intero portafoglio di prodotti AI, e oggi presentiamo l’Ascend 910 e la piattaforma MindSpore”.
Mindspore è un framework proprietario che supporta lo sviluppo di applicazioni di intelligenza artificiale “con facilità e con maggiore rapidità”, ha evidenziato Xu, e inoltre “garantisce la privacy dell’utente proteggendo i dati”.
L’Ascend 910 si basa sull’architettura Da Vinci, che dovrebbe consentire una riduzione apprezzabile dei consumi a fronte di una potenza notevole: 256 TeraFLOPS in condizioni normali, con la possibilità di arrivare fino a 512 TeraFLOPS.

Amazon:Wsj, migliaia prodotti non sicuriDuemila sono giocattoli o medicinali che non riportano i rischi

NEW YORK23 agosto 201916:16

– Migliaia di prodotti in vendita su Amazon sono vietati, non sono sicuri o sono etichettati in modo sbagliato. E’ quanto emerge da un’indagine del Wall Street Journal, che ha rinvenuto 4.152 prodotti critici, fra i quali 2.000 sono giocattoli o tipi di medicinali che non riportano i rischi alla salute per i bambini.
“La sicurezza è la priorità ad Amazon” afferma una portavoce del colosso delle vendite online, spiegando che la società usa degli strumenti automatici per esaminare costantemente centinaia di milioni di prodotti e bloccare quelli sospetti. “Quando dei timori sono sollevati ci muoviamo rapidamente per proteggere i clienti e lavoriamo direttamente con i venditori, i marchi e le agenzie governative”.

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 1 minuto

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: SEGUILE!

DALLE 19:46 DI VENERDì 23 AGOSTO 2019

ALLE 01:23 DI SABATO 24 AGOSTO 2019

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Louvre presta metopa Partenone ad Atene
Nel 2021 in occasione del bicentenario guerra indipendenza greca

23 agosto 2019 19:46

– La Francia ha acconsentito a prestare alla Grecia una metopa, una porzione scolpita dell’architrave del Partenone, conservata al Louvre, per il 2021, anno in cui si celebra il bicentenario dell’inizio della guerra d’indipendenza greca. Lo scrive l’agenzia Ana-Mpa. Il presidente francese Emmanuel Macron avrebbe accettato la richiesta in tal senso del premier greco Kyriakos Mitsotakis. La metopa verrà esposta al museo dell’Acropoli. In cambio la Grecia presterà numerose antichità in bronzo che verranno esposte al Louvre per la prima volta.
Il Partenone aveva 92 metope: 28 disposte sui lati orientale ed occidentale e 32 sugli ognuno degli altri due lati. La maggior parte sono andate distrutte: una è al museo dell’Acropoli, una al Louvre ed altre 14 sono al British Museum di Londra, insieme a numerosi altri reperti portati via dall’edificio posto sull’Acropoli. Da decenni la Grecia chiede alla Gran Bretagna la restituzione di quelli che vengono chiamati nel loro insieme ‘i marmi del Partenone’.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Trump: pronti ad aiutare il Brasile”Parlato con Bolsonaro, dare una mano con incendi Amazzonia”

24 agosto 201900:45

– “Ho appena parlato con il presidente Jair Bolsonaro. Le nostre prospettive commerciali sono entusiasmanti e il nostro legame è forte, forse più di sempre.
Gli ho detto che se gli Usa possono aiutare il Brasile con gli incendi dell’Amazzonia, siamo pronti ad assisterli!”. Lo ha scritto il presidente americano Donald Trump su Twitter.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 40 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: SEGUILE!

DALLE 01:31 DI VENERDì 23 AGOSTO 2019

ALLE 00:59 DI SABATO 24 AGOSTO 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Gigi Simoni “continua a lottare”
Due mesi fa malore per ex tecnico Inter, ‘in condizioni gravi’

MILANO23 agosto 2019 01:31

– “Continua a lottare e noi insieme a lui, giorno per giorno”. Così Monica Fontani, moglie di Gigi Simoni, ex tecnico dell’Inter, parla del marito ricoverato in gravi condizioni nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Cisanello di Pisa, dopo aver accusato un malore a fine giugno nella sua casa in Toscana. Intervistata da ‘La Provincia di Cremona’ la moglie di Simoni per la prima volta rompe il silenzio dopo il ricovero del marito, 80 anni ed ex tecnico anche di Genoa e Cremonese. “E’ ancora in condizioni gravi”, spiega la donna che racconta anche che “alcuni tifosi sono arrivati fin qui a Pisa, in ospedale. Hanno portato a Gigi palloncini rossi a forma di cuore -aggiunge- con messaggi di incoraggiamento per Gigi, li abbiamo attaccati nella sala d’aspetto. Voglio essere sincera fino in fondo: la situazione resta complicata, mio marito ha avuto un ictus e non possiamo oggi ancora parlare di un percorso in discesa. Tuttavia siamo qui. Speranze? Sempre, anche se il quadro complessivo resta delicato”.

Torino, Cairo “problema non è mercato””Il ritorno di Verdi in granata? Nessun accordo con il Napoli”

TORINO23 agosto 201911:08

– Il 2-3 di ieri sera con il Wolverhampton ha reso molto complicato il passaggio del Torino alla fase a gironi di Europa League, ma non ha azzerato le speranze granata: “Pensiamo a domenica, al Sassuolo – ha detto il presidente granata nella notte- poi penseremo al match di ritorno con l’idea di andare in Inghilterra per fare una grande partita. Il mercato? Non è quello il problema emerso col Wolverhampton, non ti risolve la partita: il calcio è fatto di automatismi, di intesa, serve tempo per capire il gioco di Mazzarri”. Cairo ha smentito un accordo col Napoli per il ritorno di Verdi: “Non c’è nessun accordo, sennò Verdi sarebbe qui con noi”. Il rischio, in caso di eliminazione dall’Europa League, è di assistere a qualche partenza eccellente: “l’obiettivo è di tenere i migliori. Però vedremo gli incastri di mercato degli ultimi giorni, valuteremo: voglio tenerli tutti ma devono essere felici di restare”.

Crotone, ingaggiato Maxi LopezEx Milan e Barcellona ha firmato contratto fino al 30/6/2020

CROTONE23 agosto 201911:10

– Il Crotone ha messo sotto contratto per un anno l’attaccante argentino Maxi Lopez.
Il calciatore, 35 anni, nel suo curriculum vanta 215 presenze nella massima serie italiana e 46 reti. Ha giocato con Barcellona e Milan, ed ha collezionato numerosi trofei: una Champions League, 2 volte campione di Spagna e 3 d’Argentina.
Nella scorsa stagione ha giocato in Brasile, col Vasco da Gama, andando a segno 9 volte in 24 occasioni.
Il neo attaccante rossoblù ha firmato un contratto valido fino al 30 giugno 2020 stamane nella sede del Club, alla presenza del presidente Gianni Vrenna e del Dg Raffaele Vrenna.

Napoli, è ufficiale l’ingaggio di LozanoTweet annuncia firma contratto quinquennale con club azzurro

NAPOLI23 agosto 201911:19

– Il Napoli ha ufficializzato l’acquisto di Hirving Lozano, attaccante messicano che arriva dal Psv Eindhoven. L’annuncio è arrivato con il tradizionale tweet del presidente Aurelio De Laurentiis “Benvenuto Hirving”, postato insieme a una foto del momento della firma del contratto che legherà il 24nne al Napoli per i prossimi cinque anni.
Lozano, secondo indiscrezioni, guadagnerà 4,5 milioni all’anno e al Psv il Napoli verserà 42 milioni di euro. Nel contratto ci sarebbe una clausola rescissoria da 130 milioni di euro.

Montella: “Spero di far giocare Ribery”Tecnico: “Squadra ancora in costruzione,calendario non ci aiuta”

23 agosto 201912:33

– “I dirigenti stanno lavorando benissimo, hanno portato giocatori come Pulgar e Badelj, ma la squadra è ancora in fase di costruzione. Il calendario non ci aiuta, questo però non può essere un alibi. Lavoriamo per dare un’identità alla squadra”. Così Vincenzo Montella, nella prima conferenza stampa precampionato, alla vigilia della sfida contro il Napoli. “Ribery? E’ indietro, ma mi ha convinto subito. Ha voglia di essere competitivo e di darci una mano: lo convocherò e spero ci sia la possibilità di farlo giocare”, aggiunge.

Montella: Fiorentina migliori in attaccoAllenatore: “Ci vorranno tempo e pazienza. Squadra al massimo”

23 agosto 201912:35

– “Abbiamo esterni bravi che, però, segnano poco; in compenso disponiamo di due difensori centrali che vanno in gol. In qualche modo dovremo segnare. Ribery potrà aiutarci, perché è uno dei migliori assist-man in circolazione.
Dovremo lavorare in attacco: se uno come Vlahovic sbaglia un gol come contro il Galatasaray, come reagisce la piazza? I gol deve segnarli un centravanti, un 9, non gli esterni”. Così Vincenzo Montella, tecnico della Fiorentina, alla vigilia dell’esordio casalingo in campionato contro il Napoli, parlando in conferenza stampa. “L’allenatore – aggiunge – ha delle responsabilità, ma deve fare anche i conti con la realtà. Ci vorranno tempo e pazienza, la società mi ha comunicato di avercene. Io sono sicuro che la squadra renderà al massimo a livello di gioco”.

Montella: “Napoli è squadra di qualità”Tecnico Fiorentina: “Può lottare per scudetto.Inter competitiva”

23 agosto 201912:37

– “Il Napoli ha tantissima qualità e giocatori capaci di garantire un numero molto alto di gol. La Fiorentina domani dovrà stringere le proprie maglie difensive e non peccare mai di continuità, ma non solo: dovrà essere letale quando avanza. Dobbiamo avere una nostra identità e vincere.
Sognare va bene, ma bisogna essere anche realisti”. Così Vincenzo Montella, prima del confronto contro il Napoli a Firenze, che apre il campionato di viola e partenopei. “La nuova Serie A? Le squadre più forti sono sempre più forti, per il resto c’è stato un livellamento verso l’alto. Il Napoli? Può lottare sicuramente per lo scudetto: adesso ha pure Manolas e Lozano. L’Inter, grazie anche all’arrivo di Antonio Conte in panchina, è molto competitiva”, conclude l’allenatore dei viola.

Anche Pirlo e Toni al Master allenatoriDa Chivu a Bonera e da Montero a Thiago Motta, tanti volti noti

23 agosto 201914:24

– Ci saranno anche due campioni del mondo del 2006 a Berlino, Andrea Pirlo e Luca Toni, fra i partecipanti al Master per allenatore di 1/a Categoria-Uefa Pro. Con loro tanti volti noti ai tifosi italiani si siederanno sui banchi di Coverciano per ottenere il patentino. Il titolo permetterà di allenare squadre dei campionati di Serie A e B. Fra gli iscritti al corso c’è anche l’allenatrice della Nazionale femminile Under 17, Nazzarena Grilli, assieme a Cristian Chivu, Paolo Montero, Thiago Motta e Walter Samuel. Il corso Master, come da tradizione, prenderà il via a fine settembre e si concluderà a giugno 2020.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Fernando Torres lascia il calcio
Ultima esibizione con sconfitta clamorosa contro Iniesta e Villa

23 agosto 201916:02

– Un epilogo inglorioso di una carriera da incorniciare. Per il ‘Nino’ Fernando Torres, che oggi ha 35 anni, la favolosa avventura nel calcio giocato si è chiusa con un tracollo a dir poco clamoroso, visto che il ‘suo’ Sagan Tosu è stato sconfitto in casa per 6-1 dal Vissel Kobe, la squadra degli ex compagni di Nazionale Andres Iniesta e David Villa, come lui campioni del mondo nel 2010 in Sudafrica, a Johannesburg. Fernando Torres, che ha vestito con scarso successo pure la maglia del Milan, ha vinto con la Spagna anche due edizioni dell’Europeo: nel 2008, in Austria e Svizzera; nel 2012, in Polonia e Ucraina. Vanta anche due successi in Europa League e uno nella Champions. Una carriera pressoché inimitabile, quella del ‘Nino’.

Serie A: Fiorentina Napoli, probabili formazioniAllenatore Napoli: “Ora più continuità. Lottiamo per scudetto”

23 agosto 201919:21

“Il mercato del Napoli è da 10: ci prendiamo la responsabilità di dire che dobbiamo e vogliamo lottare per vincere il campionato”. Lo ha detto il tecnico del Napoli Carlo Ancelotti alla vigilia dell’esordio contro la Fiorentina. “La squadra – ha aggiunto – è più forte dello scorso anno con al termine di un mercato oneroso ma ben fatto, quindi vogliamo fare più punti, essere più continui”. “Il campionato sarà più competitivo quest’anno. Se lo augura tutto il calcio italiano, tranne che a Torino”. Lo ha detto, parlando della Juve campione, Ancelotti sottolineando che quest’anno anche l’Inter “è più competitiva. Ci siamo noi ma anche la Roma, che ha cambiato molto e ha un nuovo allenatore, senza dimenticare il lavoro importante di Giampaolo al Milan. Poi c’è l’Atalanta che ha mantenuto la struttura dell’anno scorso e l’allenatore e la Lazio che ha fatto molto bene, vincendo la Coppa Italia. E poi c’è il Cagliari che ha fatto un ottimo mercato”.”Lozano può giocare a destra, dietro la punta, anche come centravanti e a volte a sinistra. Eravamo interessati a lui perché ci piacciono i giocatori completi. Non vogliamo giocatori specialisti, è un attaccante ma imprevedibile” dice Carlo Ancelotti. “Lozano – spiega – non verrà a Firenze, deve allenarsi e risolvere delle questioni burocratiche, lo avremo dalla gara di Torino. Anche Milik resterà a Napoli, perché si è allenato poco da ferragosto. Oggi ha provato ma accusa ancora fastidio”. A proposito di Milik, Ancelotti ha spiegato di aver parlato con il polacco dell’intenzione del Napoli di trovare un’altra prima punta: “Non so se Milik senta una pressione particolare in questo momento ma la società da tempo sta cercando di rinnovare il suo contratto, stanno trattando, questo significa che vogliamo tenerlo a lungo e sgombra il campo dalle illazioni. Per noi è importante anche per il futuro, è ancora giovane, ha fatto bene, può fare meglio. Se giocasse da un’altra parte tutti direbbero ‘al Napoli serve Milik’ ma noi ce l’abbiamo e vogliamo tenerlo”.Probabili formazioni di Fiorentina-Napoli.
Fiorentina (4-3-3): 69 Dragowski, 21 Lirola, 4 Milenkovic, 20 Pezzella, 93 Terzic, 24 Benassi, 5 Badelj, 78 Pulgar, 25 Chiesa, 10 Boateng, 11 Sottil. (1 Terracciano, 33 Brancolini, 17 Ceccherini, 6 Ranieri, 23 Venuti, 3 Biraghi, 8 Castrovilli, 27 Zurkowski, 19 Montiel, 7 Ribery, 9 Simeone, 28 Vlahovic). All.: Montella.
Squalificati: nessuno.
Diffidati: nessuno.
Indisponibili: Rasmussen.
Napoli (4-2-3-1): 1 Meret; 22 Di Lorenzo, 26 Koulibaly, 44 Manolas, 31 Ghoulam; 5 Allan, 8 Fabian Ruiz; 7 Callejon, 20 Zielinski, 24 Insigne; 14 Mertens. (27 Karnezis, 2 Malcuit, 13 Luperto, 23 Hysaj, 6 Mario Rui, 19 Maksimovic, 21 Chiriches, 12 Elmas, 9 Verdi, 70 Gaetano, 34 Younes). All.: Ancelotti.
Squalificati: nessuno.
Diffidati: nessuno.
Indisponibili: Lozano, Milik. Arbitro: Massa di Imperia.
Quote Snai: 4,75; 3,55; 1,80.

Commisso: Fiorentina? Non per businessPresidente viola: “Sono qui per vincere, non per un hobby”

FIRENZE23 agosto 201918:23

– “Non ho acquistato la Fiorentina per hobby o business. Sono qui per investire e vincere”. Lo ha detto il presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, in una conferenza stampa che si è tenuta nello stadio Franchi e nel corso della quale sono stati presentati i principal sponsor che vanno sulla maglia della prima squadra. L’obiettivo, ha aggiunto, è costruire “qualcosa di importante. Voglio ringraziare per tutto l’affetto, i tifosi mi hanno ammorbidito”.
Domani la Fiorentina debutterà in campionato contro il Napoli.
“Ciò che conta – ha proseguito il presidente della Fiorentina – è dare il massimo, crederci sempre. Ancora non ho deciso se andare in curva”.

LaLiga: il Siviglia vince a Granada – LIVEBarcellona cerca la rivincita, dopo il ko di Bilbao

23 agosto 201922:13

Il Siviglia ha vinto 1-0 a Granada, decide un gol di Jordan al 52′. Il rocambolesco ko del Barca a Bilbao infiamma la Liga, ora i catalani provano a rimettersi in carreggiata ospitando domenica il Betis mentre il Real, dopo un precampionato zoppicante, e’ in testa e prova a dare il bis ospitando il Valladolid. Non dovrebbe faticare troppo neanche il nuovo Atletico di Simeone in casa del Leganes. Inizio rallentato anche per il Valencia che e’ impegnata nella trasferta di Vigo.Il quadro della seconda giornata

Granada-Siviglia 0-1Levante-Villarreal ore 22Osasuna-Eibar sabato ore 17Real Madrid-Valladolid ore 19Celta Vigo-València ore 21Getafe-Athletic ore 21Alavés-Espanyol domenica ore 17Maiorca-Real Sociedad ore 17Leganés-Atlético Madrid ore 19Barcellona-Betis ore 21

RISULTATO SQUADRAPARTITADATAORASTADIOGranada01SevillaRisultato finale23-8-201920:00Los CármenesLevante01VillarrealIn corso – 48’42”23-8-201922:00Ciutat de ValènciaARBITRO: JOSE LUIS MUNUERA MONTERO 3′ 34” Moreno Gerard   vai aDATI SQUADRE Osasuna–EibarDa giocare24-8-201917:00El SadarReal Madrid–ValladolidDa giocare24-8-201919:00Santiago BernabéuCelta Vigo–ValènciaDa giocare24-8-201921:00BalaídosGetafe–Athletic ClubDa giocare24-8-201921:00Coliseum Alfonso PerezAlavés–EspanyolDa giocare25-8-201917:00MendizorrozaMallorca–Real SociedadDa giocare25-8-201917:00Son MoixLeganés–Atlético MadridDa giocare25-8-201919:00ButarqueBarcelona–BetisDa giocare25-8-201921:00Camp Nou

ClassificaG – Partite giocate, V – Partite vinte, N – Partite pareggiate, P – Partite perse, F – Goal fatti, S – Goal subiti BILANCIOIN CASAFUORI CASA PTGVNPFSVNPVNP 1Sevilla6220030000200 2Real Madrid3110031000100 3Mallorca3110021100000 4Valladolid3110021000100 5Alavés3110010100000 6Athletic Club3110010100000 7Atlético Madrid3110010100000 8Osasuna3110010000100 9Villarreal1101044010000 10Real Sociedad1101011000010 11València1101011010000 12Granada1201145001010 13Betis0100112001000 14Eibar0100112000001 15Barcelona0100101000001 16Getafe0100101000001 17Leganés0100101001000 18Levante0100101000001 19Celta Vigo0100113001000 20Espanyol0100102001000

Bundesliga: il Borussia Dortmund in campo a Colonia LIVEBavaresi attesi dallo Schalke, occhi su Lipsia-Francoforte

23 agosto 201918:39

Dopo la delusione del pari all’esordio, nonostante la solita doppietta di Lewandowski, il Bayern del nuovo acquisto Coutinho gioca una gara complicata in casa dello Schalke, clou della seconda giornata di Bundesliga. Procede come un treno invece il Dortmund che, dopo la goleada con l’Augsburg, gioca a Colonia. Interessanti anche le due sfide tra le altre capoliste, Lipsia-Francoforte e Duesseldorf-Leverkusen.Il quadro della seconda giornata

Colonia-Borussia Dortmund stasera ore 20:30Magonza-Mönchengladbach sabato ore 15:30Augusta-Union BerlinHoffenheim-Werder BremaPaderborn-FriburgoFortuna Düsseldorf-Bayer LeverkusenSchalke 04-Bayern Monaco ore 18:30Lipsia-Eintracht Francoforte domenica ore 15:30Hertha-Wolfsburg ore 18

RISULTATO SQUADRAPARTITADATAORASTADIO1. FC Köln13Borussia DortmundRisultato finale23-8-201920:30RheinEnergieStadionFSV Mainz 05–MönchengladbachDa giocare24-8-201915:30Opel ArenaFC Augsburg–1. FC Union BerlinDa giocare24-8-201915:30WWK Arena1899 Hoffenheim–Werder BremenDa giocare24-8-201915:30Wirsol Rhein-Neckar-ArenaSC Paderborn–SC FreiburgDa giocare24-8-201915:30Benteler ArenaFortuna Düsseldorf–Bayer LeverkusenDa giocare24-8-201915:30Esprit ArenaFC Schalke 04–Bayern MunichDa giocare24-8-201918:30Veltins-ArenaRB Leipzig–Eintracht FrankfurtDa giocare25-8-201915:30Red Bull ArenaHertha BSC Berlin–VfL WolfsburgDa giocare25-8-201918:00Olympiastadion

ClassificaG – Partite giocate, V – Partite vinte, N – Partite pareggiate, P – Partite perse, F – Goal fatti, S – Goal subiti BILANCIOIN CASAFUORI CASA PTGVNPFSVNPVNP 1Borussia Dortmund6220082100100 2RB Leipzig3110040000100 3SC Freiburg3110030100000 4Fortuna Düsseldorf3110031000100 5Bayer Leverkusen3110032100000 6VfL Wolfsburg3110021100000 7Eintracht Frankfurt3110010100000 8Hertha BSC Berlin1101022000010 9Bayern Munich1101022010000 10FC Schalke 041101000000010 11Mönchengladbach1101000010000 12SC Paderborn0100123000001 131899 Hoffenheim0100101000001 14Werder Bremen0100113001000 151. FC Köln0200225001001 16FSV Mainz 050100103000001 17FC Augsburg0100115000001 181. FC Union Berlin0100104001000

D’Aversa pronto per Juve’sarà una lotta’In un Tardini esaurito il Parma si affida a Gervinho

PARMA23 agosto 201918:40

– Tutto pronto al Tardini per il debutto in campionato con la Juventus. Stadio tutto esaurito, città blindata, la sfida con i bianconeri è sempre speciale anche se Roberto D’Aversa, tecnico crociato, la vive con lo spirito di sempre. “Anche se arriva la Juve non dobbiamo snaturare il nostro dna, cioè compattezza e voglia di lottare non dimenticando le maggiori qualità del nostro gruppo”. Meglio affrontare la Juve alla prima di campionato? “E’ meglio farlo solo quando ha già vinto lo scudetto o alla vigilia di sfide Champions importanti. Noi dobbiamo pensare solo a noi stessi, possiamo incidere sul nostro futuro al di là dell’avversario”.
Le scelte il tecnico le ha già fatte. Il Parma non cambierà rispetto a quello visto sabato in campo con il Venezia in Coppa Italia. “La rosa al completo non l’abbiamo ma questo non è un problema perché siamo abituati a lavorare con chi abbiamo a disposizione – spiega D’Aversa – Domani Kucka partirà dalla panchina e Grassi non è ancora al cento per cento”.

Genoa: frattura per Cassata, niente RomaIl centrocampista rossoblu si è infortunato in allenamento

GENOVA23 agosto 201919:41

– Niente trasferta a Roma per Francesco Cassata, centrocampista del Genoa arrivato in estate dal Sassuolo, costretto a fermarsi per la frattura composta della falange prossimale del quinto dito di un piede. Il giocatore, che durante le amichevoli estive aveva subito una lussazione alla spalla destra nella sfida contro il Nantes, si è infortunato durante l’allenamento. Cassata salterà sicuramente l’esordio contro la Roma, così come gli altri due infortunati Sturaro e Saponara e gli squalificati Pajac e Agudelo, tutti centrocampisti, e verrà rivalutato dallo staff medico la prossima settimana.

Genoa: Preziosi blinda difesa e piazza colpo SchoneAndreazzoli dopo flop Prandelli, arrivati Saponara e Pinamonti

23 agosto 201922:30

Dopo la salvezza conquistata a fatica e’ finito il sodalizio con Prandelli e la squadra e’ stata affidata all’esperto Andreazzoli che, nonostante la retrocessione, ha svolto un buon lavoro con l’Empoli. Preziosi continua ad essere contestato dai tifosi e per ora non trova un acquirente affidabile, ma sul mercato e’ capace di dare il meglio di se’. Dopo il colpo Piatek l’anno scorso ora ha ingaggiato uno dei pilastri dell’Ajax, il danese Schone, che ha 33 anni ma e’ un nome e una garanzia. Prendera’ in mano la squadra che sembra solida e affidabile. Intanto ha piazzato la solita cessione eccellente: Romero e’ andato alla Juve per 26 mln, ma giochera’ un altro anno in rossoblu’ formando una difesa coi fiocchi con Criscito e Zapata, svincolato dal Milan. Oltre a Romero e Criscito i leader della squadra continueranno ad essere Radu e il sempreverde Pandev. In attacco e’ arrivato il promettente interista Pinamonti che fara’ coppia col quotato Kouame, alle loro spalle metterà pressione Sanabria. Ma Preziosi potrebbe anche cedere Kouame per il quale ha chiesto 17 mln a Bologna e Sassuolo. E’ stato poi riscattato Lerager e sono arrivati in prestito Cassata e Barreca. Insieme a Schone poi e’ stato ingaggiato un giocatore di classe come Saponara. Il solito tourbillon alla Preziosi ma il risultato e’ un bilancio positivo e una squadra che sembra in grado di dimenticare le difficolta’ di quest’anno e proiettarsi a una posizione di centroclassifica.Formazione (3-5-2): Radu, C. ZAPATA, Romero, Criscito, Romulo, Lerager, Schone, SAPONARA, BARRECA, PINAMONTI, Kouame.  All.: ANDREAZZOLI.

Brescia: con Tonali c’è Balotelli, in A per restarciSuper Mario farà coppia con Donnarumma, capocannoniere della B

23 agosto 201922:31

Dalla salvezza al fotofinish 2018 alla promozione al primo posto 2019. Il Brescia torna in A dopo 8 anni e per il vulcanico presidente Cellino c’e’ subito il derby personale col Cagliari. Ma i lombardi non hanno alcuna voglia di fare i comprimari e piazzano il colpo Mario Balotelli.
Super Mario rinuncia al Flamengo, torna a casa sua anche per conquistarsi la fiducia di Mancini per gli Europei.
Il tecnico della promozione, bresciano doc, Eugenio Corini, ha una squadra bene equilibrata che mantiene in organico il suo gioiello Tonali, che viene ritenuto da molti il nuovo Pirlo e che il momento non dovrebbe muoversi. Grazie ai lanci di Tonali e agli assist di Spalek l’attaccante Donnarumma ha vinto la classifica marcatori di B con 25 gol, aiutato dall’intesa con Torregrossa. Ora quest’ultimo lascia spazio a Balotelli visto che Donnarumma e’ uno dei giocatori piu’ attesi.
Cellino, vecchia volpe del mercato, ha inserito il portiere Joronen e il difensore Chancellor. Dopo una lunga trattativa dal Sassuolo e’ arrivato l’altro difensore Magnani mentre Cellino si era gia’ assicurato per 4 mln dallo Slavia Praga il centrocampista Zmrhal. L’entusiasmo per Balotelli ha smorzato la delusione per l’eliminazione in Coppa Italia col Perugia.
Formazione (4-3-1-2): JORONEN, Sabelli, MAGNANI, CHANCELLOR, Martella, Bisoli, Tonali, Dessena, Spalek, BALOTELLI, Donnarumma. All.: Corini.

Lecce: con Lapadula a caccia della salvezzaDue promozioni in due anni con Liverani, squadra molto rinnovata

23 agosto 201922:33

In due anni dalla Lega Pro alla serie A, il Lecce e’ plasmato a misura di Fabio Liverani, il tecnico della resurrezione, proprio nell’anno della scomparsa dell’ex presidente Semeraro. Come dopo la prima promozione, anche stavolta la squadra e’ stata rinnovata: via Bovo, Cosenza, Arrigoni e Marino, largo a calciatori piu’ esperti. In attacco e’ arrivato Lapadula, in cerca di riscatto, e dovrebbe essere affiancato da un giocatore importante. Liverani voleva Babacar del Sassuolo, dopo una lunga e infruttuosa corte al turco Yilmaz. Ma Babacar ha rinunciato ed e’ arrivato il cagliaritano Farias, che si alternera’ con La Mantia, autore di gol importanti in B. A centrocampo e’ stato riscattato il regista Tachtsidis, ex pupillo di Zeman. Al suo fianco avra’ l’ucraino Shakhov mentre in porta e’ arrivato Gabriel e in difesa Rossettini. Gli altri punti fermi sono la coppia centrale Lucioni-Meccariello e il rifinitore Mancosu, capitano della squadra, insidiato dal giovane e talentuoso Falco.
Gli altri innesti sono gli esterni bassi Benzar e Vera, i baby palermitani Gallo e Lo faso mentre potrebbe raggiungerli il difensore viola Venuti. Una squadra interessante, spinta da un pubblico che aspettava la serie A da sette anni, che si e’ presentata passando il turno di Coppa Italia 4-0 con la Salernitana di Ventura e con doppietta di Lapadula.Formazione (4-3-1-2): GABRIEL, BENZAR, Lucioni, ROSSETTINI, VERA, Petriccione, Tachtsidis, SHAKHOV, Mancosu, LAPADULA, FARIAS. All.: Liverani.

Verona: grinta Juric, da Pazzini gol salvezzaTanti cambiamenti dopo rocambolesca promozione

23 agosto 201922:35

Il Verona prova a sfatare la cadenza degli ultimi quattro anni. A una promozione segue subito una retrocessione, e per farlo si affida al tecnico Juric dopo il rocambolesco cambio Grosso-Aglietti e la vittoria ai playoff col Cittadella. IL presidente Setti agisce con cautela ma intanto sono arrivati quattro elementi importanti per il centrocampo: il friulano Badu, che e’ stato riscattato, il genoano Veloso, il marocchino Amrabat, proveniente dal Bruges e Adjapong del Sassuolo. Nuovi anche due difensori esterni: Rrahmani da Zagabria e Bocchetti dopo l’esperienza a Mosca, oltre al centrale Gunter. In attacco e’ stato riscattato Di Carmine mentre e’ arrivato in prestito l’esterno Verre. Sono sfumate le suggestioni relative a Ciano, che il Frosinone si e’ voluto tenere, e a Balotelli, che ha scelto il ritorno a casa a Brescia.
Juric intanto ha intascato l’ingaggio di un suo fedelissimo, l’esterno Lazovic che ha allenato al Genoa. C’e’ poi un problema Bessa: il tecnico puntava sull’esterno che pero’ vorrebbe andare via e per il momento e’ stato messo ai margini in attesa di chiarimenti. Potrebbe finire al Torino. C’e’ una trattativa per riportare a Verona un altro ex, Romulo.
Fiore all’occhiello della squadra sara’ capitan Pazzini, protagonista della promozione che, a 35 anni, dara’ il suo contributo e i suoi gol in serie A, ma il suo contributo verra’ centellinato. Per dargli una mano il club sta pensando ad un attaccante esperto, la scelta sembra restringersi a Falcinelli e Paloschi.
Formazione (3-4-2-1): Silvestri, RRAHMANI, Kumbulla, BOCCHETTI, ADJAPONG, BADU, VELOSO, Vitale, Lazovic, VERRE, Di Carmine. All.: JURIC.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Roma: tanti giovani, Fonseca convince Dzeko
Squadra rinnovata con Spinazzola, Mancini, Veretout e Pau Lopez

ROMA23 agosto 201922:37

A Trigoria e’ andato in scena un ricambio forsennato dopo la Champions bucata, ma si e’ risolto positivamente il problema della prima punta, visto che Dzeko e’ rimasto dopo essersi promesso all’Inter. Dopo il no di Gasperini e Conte e’ arrivato il portoghese Fonseca, una parziale scommessa che comincia a intrigare i tifosi. A dirigere le operazioni, dopo un braccio di ferro con Cairo, e’ arrivato Petrachi, che sta centrando vari obiettivi.
Sono andati via due titolari importanti, Manolas e El Shaarawy. In difesa e’ arrivato il promettente Mancini mentre sugli esterni, in alternativa a Kolarov, e’ stato preso Spinazzola, adatto ad entrambe le fasce, in cambio di Luca Pellegrini e 7 mln. Per l’altra fascia alla fine e’ arrivato dal Chelsea Zappacosta, che consentira’ a capitan Florenzi di potersi sdoppiare anche come esterno alto.
In porta 30 mln per il quotato Pau Lopez mentre il setore piu’ ristrutturato e’ il centrocampo con l’inserimento di Diawara e di Veretout, dopo avere battuto la concorrenza di Napoli e Milan, che faranno reparto con Pellegrini e Cristante.
Ora mancano all’appello un secondo centrale e una prima punta da alternare a Dzeko. Molto complesso si sta rilevando l’approdo di un centrale viste le costose quotazioni degli ultratrentenni Alderweireid e Lovren. A rimanere in piedi e’ ora la trattativa con la Juve per Rugani, ma i tifosi non approvano la partenza del promettente Riccardi come contropartita. Il rinnovo di Dzeko ha risolto un problema complicato visto che non si sbloccavano le trattative con Higuain e Icardi, e tutte le altre ipotesi erano ritenute inadeguate. Ora rimane l’incertezza sulla punta di riserva. Schick non ha convinto Fonseca, sta cercando una sistemazione in Germania per rilanciarsi. Se partira’ potrebbe arrivare Mariano Diaz del Real o Kalinic. E’ stato rinnovato il contratto con Zaniolo che sara’ titolare con Under e Perotti. Pesa poi il fardello delle cessioni: Karsdorp e’ andato al Feyenoord (e si e’ gia’ infortunato), Nzonzi al Galatasaray, entrambi in prestito. Gonalons dovrebbe andare in Turchia e Olsen in Russia, ma sono tutte operazioni che fruttano solo il risparmio dell’ingaggio salvo la cessione di Gerson al Flamengo.
Comunque c’e’ molta fiducia intorno alla nuova Roma: Petrachi sta creando una squadra giovane, interessante e molta italiana.
Ma non sara’ facile lottare subito per la Champions.Formazione (4-2-3-1): PAU LOPEZ, Florenzi, MANCINI, Fazio, SPINAZZOLA, Pellegrini, VERETOUT, Under, Zaniolo, Perotti, Dzeko. All.: FONSECA.

Torino: super difesa e Belotti, Mazzarri vola altoServono esterni basso e alto, ma pesa scivolone con Wolves

23 agosto 201922:38

L’Europa League ottenuta per lo stop del Milan esalta le ambizioni del Torino, che pero’ inciampa 2-3 nell’andata dello spareggio col Wolves e ora rimontare sara’ dura. Comincia comunque una stagione che, almeno in Italia, puo’ essere del definitivo salto di qualita’. Il lavoro di Mazzarri sta dando identita’ alla squadra che il presidente Cairo sta costruendo con criterio.
La super difesa, fiore all’occhiello della squadra, rimane inalterata, e’ tornato Lyanco dal prestito al Bologna, tutt’al piu’ verra’ ceduto Bonifazi per alimentare il mercato in entrata. E’ stato fatto uno sforzo col Chelsea per acquisire Ola Aina. A Mazzarri serve un esterno basso, e il nome piu’ gettonato e’ quello di Maio Rui che pero’ Ancelotti non vuole cedere. Piu’ impellente e’ invece l’esterno alto e le preferenze vanno al napoletano Verdi, che pero’ costa 20 mln e c’e’ la concorrenza Champions dell’Atalanta. Il resto dell’attacco va benone, con Belotti, Zaza (che si sta ritagliando uno spazio piu’ ampio), Iago Falque, Berenguer e alle spalle c’e’ il giovane Millico che convince il tecnico. Un po’ di cassa e’ gia’ stata fatta con Ljajic e Niang. Serve una maggiore qualita’ in fase di rifinitura. I tifosi giurano che sara’ l’anno del Toro.
Molti indizi fanno pensare che potrebbero avere ragione. E col Wolves potrebbe maturare l’impresa della rimonta.Formazione (3-4-3); Sirigu, Izzo, Nkoulou, LYANCO, De Silvestri, Baselli, Rincon, Ansaldi, Falque, Belotti, Berenguer, All.: Mazzarri.

Parte la Serie B, Pisa-Benevento 0-0Toscani sbagliano rigore al 96′

23 agosto 201923:09

– Pisa-Benevento finisce 0-0 nell’anticipo della prima giornata della Serie B che dà il via al torneo cadetto edizione 2019-20. Nel finale il Pisa fallisce un rigore (al 96′): Marconi si fa parare il penalty da Montipò che avrebbe dato in extremis la vittoria ai toscani.

Lazio: dopo Inzaghi e Tare resta anche MilinkovicSquadra competitiva: arrivati Vavro e Lazzari, tentazione Petagna

ROMA23 agosto 201922:43

La conferma, che pareva improbabile, di Inzaghi, Tare e Milinkovic-Savic e’ il piu’ bel colpo di mercato dell’estate di Lotito che puo’ proseguire il cammino con l’allenatore che vince, il dirigente che ha il fiuto degli affari e il suo giocatore piu’ rappresentativo. La vittoria nella Coppa Italia ha reso positiva una stagione molto difficile, ma la Lazio si presenta ai nastri di partenza competitiva, anche perche’ la cessione di Milikovic-Savic, che sembrava certa, sembra scongiurata. L’united non ha concluso, ora rimangono il Psg e la Juve, che prima pero’ deve pensare alle punte in esubero. Inzaghi fa il conto alla rovescia con la chiusura del mercato e si bea anche della conferma di Luis Alberto.
Per il resto e’ una Lazio collaudata, ben amalgamata in tutti i reparti. L’esplosione di Correa, che fa reparto con Immobile, l’ottima stagione di Caicedo blindano l’attacco, anche se la tentazione Petagna non e’ del tutto tramontata. Due gli innesti importanti: il gigante Vavro in difesa che dovrebbe partire titolare e, tra gli esterni, lo sgusciante e positivo Lazzari, che sta recuperando a tempo record dall’infortunio. Tare si e’ sbizzarrito alla caccia di talenti: sono arrivati il centrocampista esterno Jony e l’attaccante Adekanye, in cerca di gloria e, per il prossimo anno, ha quasi chiuso col difensore serbo Pavlovic. In uscita Badelj, che e’ tornato alla Fiorentina mentre i portoghesi Jordao e Neto sono andati al Benfica nell’ambito degli stretti rapporti tra Lotito e Mendes. In sostanza una rosa competitiva, in grado di tornare a battersi ancora una volta per il quarto posto Champions.
Formazione (3-5-2): Strakosha, VAVRO, Acerbi, Radu, LAZZARI, Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto, Lulic, Correa, Immobile. All.: Inzaghi.

Candreva: Per Conte darei qualsiasi cosaInter: Icardi criptico sulle domande che riguardano suo futuro

MILANO23 agosto 201912:42

– “Dopo i due anni passati in Nazionale, l’ho trovato ancora più carico. Può dare un grande valore, Conte è un grandissimo allenatore. Darei qualsiasi cosa per lui, qualsiasi cosa mi chiedesse la farei senza timore. Ho un rapporto lavorativo importante, lo stimo tantissimo”. Cambio di ruolo, allenamenti intensi, Antonio Candreva non si tira indietro, rinvigorito dall’arrivo di Antonio Conte all’Inter.
“Per lui parla il curriculum – dice a Sportmediaset – sappiamo che è un grandissimo allenatore e non vediamo l’ora di seguirlo come fatto nel pre ritiro. Non vediamo l’ora di iniziare. C’è entusiasmo, vogliamo tornare a essere protagonisti. C’è un’aria nuova”. E la sfida alla Juventus è già iniziata: “Noi siamo l’Inter, siamo forti e il campo deciderà se siamo più vicini”.
Mauro Icardi nella notte è stato intercettato da alcuni giornalisti al termine della festa di compleanno di Lautaro Martinez, ma ha risposto in maniera criptica alle domande dei giornalisti sul proprio futuro.

Strinic verso la risoluzione col MilanScaroni e Gazidis a Milanello, auguri per la nuova stagione

MILANO23 agosto 201913:14

– Ivan Strinic sta trattando la risoluzione del contratto con il Milan. Il terzino croato, vicecampione del mondo 2018, nei 14 mesi in rossonero non è mai sceso in campo in una partita ufficiale, complice un problema al cuore scoperto la scorsa estate che lo ha tenuto fermo diversi mesi. Strinic, già allenato da Giampaolo alla Sampdoria, era stato utilizzato con il contagocce anche nelle prime amichevoli stagionali. In uscita c’è anche Laxalt, chiamato ad accettare una decurtazione dell’ingaggio per andare all’Atalanta; Kessie piace al Monaco ma, fonti qualificate all’interno del Milan, garantiscono che la trattativa è ancora lontana dal decollare: il Milan dovrebbe prima trovare il sostituto dell’ivoriano che, per altro, ha chiesto un ingaggio molto alto al club del Principato. Stamattina, intanto, il presidente Paolo Scaroni e l’ad Ivan Gazidis sono stati a Milanello e hanno formulato gli “auguri” a Marco Giampaolo e alla squadra in vista dell’inizio della stagione.

Snai:Juve subito ok,’2′ a Parma è a 1,30Napoli avanti a Firenze. Debutto positivo per l’Inter, Roma bene

23 agosto 201913:20

– Parma e Juventus saranno le prime squadre a scendere in campo in Serie A: per Snai il debutto dei bianconeri si apre con l’1,30, offerto per il ‘2’. Il pari paga 5,25, l’1 a 10. Nelle scommesse sui marcatori il punto di riferimento è Ronaldo, primo a 1,75; Dybala e Higuain si candidano a 2,25. Dalla parte opposta Gervinho è a 4,00. Debutto in trasferta anche per il Napoli, primo avversario della Juve per lo scudetto (a 5,50 contro l’1,50 bianconero). Il blitz al Franchi si gioca 1,80, contro il 3,60 dell’X e il 4,75 viola.
Ribery è nella lista dei marcatori: a quota 4,00, come Chiesa.
Tendenza Over per l’incontro: una partita da almeno 3 gol complessivi è a 1,70, contro il 2,05 dell’Under. Il Goal vale 1,60. La vittoria dell’Inter a 1,23 contro il Lecce (14,00). La Roma è a 1,50 contro il Genoa, il nuovo Milan a 2,05 contro l’Udinese (3,75). Esordio insidioso per la Lazio, che è avanti a 2,15 in casa della Samp (3,45) e si attendono conferme anche dall’Atalanta, a 1,75 nella trasferta contro la Spal (5,00).

Gravina ad arbitri: Liberi e trasparentiPresidente Figc: “Critiche e polemiche fanno parte del gioco”

FIRENZE23 agosto 201913:26

– “Gli arbitri devono sentirsi liberi: rispetto al passato ci sono maggiori certezze e più tecnologia, l’importante sarà continuare a seguire la strada del confronto e della massima trasparenza”. Lo ha detto il presidente della Figc, Gabriele Gravina, in occasione della tradizionale cerimonia d’inizio campionato, oggi a Coverciano (Firenze). “Il mondo del calcio sta conoscendo anche da noi una nuova fase di rilancio, un nuovo ‘Rinascimento’ – ha continuato Gravina -. Ci saranno critiche, polemiche, ma queste fanno parte del gioco. Però, non saranno consentite quelle che andranno oltre il rispetto del lavoro degli arbitri e della loro qualità di uomini”.

Nicchi: Arbitri ok, vicini a perfezionePresidente Aia: “Gioco veloce e sempre meno spazio a proteste”

FIRENZE23 agosto 201913:31

– “La perfezione è difficile da raggiungere, però ci siamo molto vicini. Gli arbitri hanno lavorato tanto e bene, sono pronti e preparati per un anno importante, contrassegnato dalla tecnologia e dalle nuove regole”. Così Marcello Nicchi, oggi a Coverciano, per il consueto incontro che precede l’inizio del campionato di Serie A. “Ci siamo preparati tutti per una stagione di grande divertimento, nella quale non si potrà bluffare – ha continuato il presidente dell’Aia -. Con l’introduzione della circolare n.
1 si punterà a un gioco sempre più veloce in cui, nelle intenzioni, ci sarà sempre meno spazio per le proteste. Il calcio è bello quando il pallone rotola e anche questo rende la gente più contenta”.

Rizzoli:Centro Var porta grandi beneficiLavori in corso a Coverciano, ci sarà chi segue solo fuorigioco

FIRENZE23 agosto 201913:38

– “Il centro Var in corso d’opera a Coverciano porterà grandi benefici e migliorerà notevolmente la classe arbitrale”. Lo dice Nicola Rizzoli, designatore della Can, al Centro tecnico federale per la cerimonia d’inizio campionato. “Sarà un centro di oltre 1.000 mq con otto postazioni stile Mondiale, con più potenzialità di utilizzo e controllo – ha spiegato – ci saranno persone dedicate solo al fuorigioco, cinque locali tecnici, una sala riunioni per confronti immediati dopo la partita. L’obiettivo è fare un confronto immediato subito al video. Non mancherà una sala polifunzionale con schermi e tecnologia connesse alla Var”. Il progetto è considerato molto importante per far crescere ancor più il calcio italiano e i propri arbitri. Progetto che, ha annunciato il presidente federale Gabriele Gravina, decollerà definitivamente, a pieno regime, non prima dell’anno prossimo.
“Ma è nostra intenzione riuscire a realizzare una fase sperimentale nell’attuale stagione”, precisa Gravina.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Juve: Nedved, non è anno di transizione
Vicepresidente: “Vogliamo vincere anche in questa stagione”

TORINO23 agosto 201913:46

– La Juventus “ha cambiato tanto: l’allenatore, lo staff tecnico, lo staff medico, ma non è un momento di transizione. Vogliamo vincere anche quest’anno”. Così il vicepresidente dei bianconeri, Pavel Nevded, che, nella conferenza stampa della vigilia del campionato, ha ‘sostituito’ Sarri, a riposo per curare la polmonite. “Abbiamo fatto cambiamenti importanti, sappiamo che ci saranno difficoltà perché assimilare un nuovo gioco non è semplice ma la squadra sta lavorando molto bene”, aggiunge

Juve: Nedved,Campions obiettivo concreto’Non deve essere un’ossessione. Siamo fra le più forti d’Europa’

TORINO23 agosto 201914:03

– Per la Juventus “la Champions è un obiettivo concreto. Non la chiamerei ossessione, non è il termine giusto. Non si deve mollare niente, la Champions è un obiettivo concreto, come lo sono il campionato, la Coppa Italia, la Supercoppa italiana”. Lo ha detto il vicepresidente della Juventus, Pavel Nedved, nella conferenza stampa della vigilia della prima di campionato, ‘sostituendo’ l’allenatore Sarri, a riposo per la polmonite. “Abbiamo la certezza di avere una delle squadre più forti d’Europa”, ha aggiunto.

Nedved: “Mercato non chiuso, Juve pronta””Ma sarebbe meglio chiudesse prima dell’inizio della stagione”

TORINO23 agosto 201917:56

“Il mercato non è chiuso, strada facendo coglieremo delle occasioni, se si presenteranno”. Pavel Nedved non chiude la porta a nuovi arrivi in casa Juventus, nonostante l’inizio del campionato in programma domani a Parma: “Non è chiuso e questa non è una grande cosa – ha aggiunto il vicepresidente bianconero -, sarebbe meglio farlo prima dell’inizio della stagione, soprattutto per i calciatori, per la loro serenità. Manca ad alcuni ma sanno qual è la situazione, è loro dovere giocare al meglio”.

Nedved: Juve in pole? Vinciamo a Parma’Fa un certo effetto affrontare Conte e Marotta da avversari’

TORINO23 agosto 201915:28

– “Credo stia nascendo un bel campionato: tante squadre si sono rinforzate”. Cresce la concorrenza per la Juventus, secondo Pavel Nedved, a caccia del nono scudetto consecutivo in bianconero: “Squadre come Fiorentina e tante altre sono cresciute – ha spiegato il vicepresidente della Juve -, a parte Inter e Napoli, che lotteranno per lo scudetto. Noi in pole position? Non importa esserlo, conta andare domani a conquistare tre punti a Parma”.
Si potrebbe ripetere il duello con l’Inter. “Fa effetto affrontare Conte e Marotta da avversari – osserva Nedved -. Sappiamo quanto sia forte Conte e quanto ha dato alla Juve; lo stesso si può dire per il direttore Marotta. Ora sono due avversari che hanno fatto di tutto per vincere da subito, con grandi investimenti e con la voglia di conquistare lo scudetto”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Bologna: Mihajlovic, non in panchina
Ma la società scriverà il nome dell’allenatore nella distinta

BOLOGNA23 agosto 201913:52

– Sarà direttore d’orchestra a distanza. Ma a Verona, per la prima, ci sarà comunque: probabilmente anche sulla distinta della partita. Nel corso dell’estate, il Bologna ha sempre scritto il nome e il cognome di Sinisa Mihajlovic alla voce allenatore, nonostante il tecnico sia costretto in ospedale, in seguito alle cure che sta seguendo dopo la diagnosi di leucemia. Solo Pisa, in Coppa Italia, ha fatto eccezione, con il vice Tanjga al suo posto: ma solo perché l’allenatore serbo doveva scontare una vecchia squalifica.
Domenica, all’esordio in campionato sul campo del Verona, il Bologna tornerà a indicare Mihajlovic alla voce allenatore, nella distinta che l’Hellas distribuirà. In panchina saranno comunque Tanjga e il collaboratore De Leo a dirigere le operazioni.

Gravina, campionato mai così avvincente”Ritorni di Conte e Sarri e l’arrivo di Ribery bellissimo spot”

FIRENZE23 agosto 201914:21

– “Mai come quest’anno sarà un campionato avvincente, tanti club si stanno attrezzando per fare bene e il ritorno di allenatori come Conte e Sarri e l’arrivo di giocatori come Ribery e De Light rappresentano uno bellissimo sport per il calcio italiano”. Così il presidente della FIGC Gabriele Gravina commentando la Serie A ormai ai nastri di partenza. “Non sta a me dire chi è la squadra favorita – ha continuato Gravina a Coverciano per il saluto agli arbitri – L’arrivo di giocatori importanti dimostra che il calcio italiano sta acquisendo di nuovo credibilità. Dobbiamo tutti adoperarci ad apprezzare e difendere questo bene prezioso che è il nostro calcio”. Lo stesso presidente federale ha poi ribadito l’impegno sulla riforma dei campionati e sulla sostenibilità economica dei club e evidenziato l’importanza sempre maggiore del calcio femminile come dimostra anche il fresco rinnovo contrattuale fino al 2021 del ct Milena Bertolini protagonista di un grande Mondiale in Francia.

Napoli: Ancelotti, Lozano è completo”Milik vogliamo tenerlo, club lavora al rinnovo del contratto”

NAPOLI23 agosto 201915:17

“Lozano può giocare a destra, dietro la punta, anche come centravanti e a volte a sinistra. Eravamo interessati a lui perché ci piacciono i giocatori completi. Non vogliamo specialisti, è un attaccante ma imprevedibile” dice Carlo Ancelotti. “Lozano – spiega – non verrà a Firenze, deve allenarsi e risolvere delle questioni burocratiche, lo avremo dalla gara di Torino. Anche Milik resterà a Napoli, perché si è allenato poco da Ferragosto. Oggi ha provato ma accusa ancora fastidio”. A proposito di Milik, Ancelotti ha spiegato di aver parlato con il polacco dell’intenzione del Napoli di trovare un’altra prima punta: “Non so se Milik senta una pressione particolare in questo momento ma la società da tempo sta cercando di rinnovare il suo contratto, stanno trattando, questo significa che vogliamo tenerlo a lungo. Se giocasse da un’altra parte tutti direbbero ‘al Napoli serve Milik’ ma noi ce l’abbiamo e vogliamo tenerlo”.

Brescia: Corini “Non siamo al top”Allenatore su Balotelli: “Gli daremo normalità di cui necessita”

BRESCIA23 agosto 201915:23

– Da una parte l’entusiasmo per l’arrivo di Balotelli, dall’altro l’imminenza di un debutto in campionato, a Cagliari, da affrontare non solo senza l’attaccante che dovrà scontare 4 turni di squalifica, ma anche senza Torregrossa e con un’emergenza in difesa. Non è insomma una vigilia molto serena in casa del Brescia. “Di certo – le parole di Eugenio Corini, in conferenza stampa – questo esordio l’avevamo preparato in maniera diversa. Paghiamo un po’ i 120′ in Coppa Italia, ma bisogna saper fronteggiare anche le difficoltà e dalla nostra abbiamo un grande entusiasmo”.
“Nonostante le assenze – aggiunge – manterremo il nostro stile di gioco, anche se potremmo cambiare un po’ l’abito tattico.
Sappiamo che ci sarà da soffrire: non solo a Cagliari, ma per tutta la stagione”. Sull’arrivo di Balotelli spiega che “ha grandissime motivazioni, ora vogliamo e dobbiamo dargli la normalità di cui ha bisogno”.

Commisso a Firenze “Ribery mio regalo”Presidente nel pomeriggio al Franchi per presentazione sponsor

FIRENZE23 agosto 201915:39

– E’ arrivato a Firenze il nuovo presidente della Fiorentina, Rocco Commisso. Il patron viola si è detto “contento” e aggiunto che Franck Ribery è “il mio regalo” per la città. Commisso ha preso alloggio in un hotel del centro. Alle 16.30 il presidente della Fiorentina è atteso allo stadio Franchi dove parteciperà alla conferenza stampa di presentazione dei nuovi principal sponsor per la stagione 2019-2020, cioè Mediacom Communications Corporation, Prima.it e Estra.

Napoli: Milik non convocato per FirenzePrimo allenamento per Lozano che non parte per trasferta

NAPOLI23 agosto 201915:41

– Non c’è l’infortunato Arek Milik e non c’è nemmeno l’ultimo acquisto, Hirving Lozano, nella lista dei convocati di Carlo Ancelotti per la trasferta di domani a Firenze, per la prima giornata di campionato. Milik oggi ha provato ad allenarsi normalmente ma sente ancora fastidio agli adduttori e rimarrà a Castel Volturno per proseguire la sua tabella di recupero. Lozano oggi ha svolto il primo allenamento con i compagni al centro tecnico ma sta organizzando la partenza per l’Olanda dove dovrà sbrigare le ultime pratiche burocratiche e quindi tornerà a Napoli per allenarsi. Non convocato anche Ounas, che sta per essere ceduto. Tutto il resto del gruppo degli azzurri è a disposizione e volerà a Firenze.

Sky e Dazn, riecco Serie A delle antenneLa guida per le dirette della prima giornata

23 agosto 201915:42

– Riparte il campionato di Serie A e ricomincia la sfida a colpi di antenna, fra anticipi e posticipi tv, dirette su questa o quella piattaforma televisiva negli orari più svariati: si giocherà a pranzo come a cena, anche se non inizialmente. Il programma verrà inaugurato domani dalla sfida delle 18 fra Parma e Juventus, che si affronteranno sul terreno del Tardini davanti all’occhio delle telecamere di Sky.
Seguirà, alle 20,45, Fiorentina-Napoli al Franchi di Firenze, che verrà trasmessa sempre da Sky. Questo, comunque, il programma completo della prima giornata di campionato con relativa assegnazione televisiva di ciascuna partita. Domani: Parma-Juventus, alle 18 (Sky); Fiorentina-Napoli, alle 20,45 (Sky). Domenica 25 agosto: Udinese-Milan, alle 18 (Sky); Cagliari-Brescia, alle 20,45 (Sky); Roma-Genoa, alle 20,45 (Dazn); Sampdoria-Lazio, alle 20,45 (Sky); Spal-Atalanta, alle 20,45 (Sky); Torino-Sassuolo, alle 20,45 (Sky); Verona-Bologna, alle 20,45 (Dazn). Lunedì 26 agosto: Inter-Lecce, alle 20,45 (Dazn).

Wanda con wags Inter, nuovo anno insiemeFoto su Twitter e messaggio su permanenza a Milano

MILANO23 agosto 201915:44

– Una foto insieme alle altre fidanzate e mogli dei giocatori dell’Inter e una frase: ”Un altro anno insieme”. Altro indizio di Wanda Nara sui social network. La moglie di Mauro Icardi, questa volta su Twitter, scrive un messaggio chiaro sul proprio futuro. La showgirl, che anche quest’anno sarà protagonista della trasmissione Mediaset Tiki Taka, sarà a Milano anche la prossima stagione in compagnia delle wags nerazzurre mentre restano i dubbi sul destino dell’attaccante argentino.

Nicchi, presto pure da noi una Frappart’Abbiamo più di 1600 donne arbitro, una già dirigerà in Can C’

FIRENZE23 agosto 201915:46

– “Quando una Stephanie Frappart anche in Serie A? Il movimento arbitrale femminile e’ in crescita pure da noi, mi auguro che avvenga fra due o tre anni”. Lo ha detto il presidente dell’Associazione italiana arbitri Marcello Nicchi a margine della cerimonia di inizio campionato oggi a Coverciano. “Gia’ adesso arbitrano in Italia più di 1600 donne – ha continuato Nicchi – per la prima volta ce ne sono 16 in Can D e una in Can C, Marotta della sezione di Saprei. L’obiettivo è vedere entro 2-3 anni una dona arbitro nei nostri massimi campionati”.

Milan: Biglia in dubbio per UdineGuaio all’adduttore per argentino, ipotesi Calhanoglu regista

MILANO23 agosto 201915:47

– Lucas Biglia nell’allenamento di questa mattina ha accusato un infortunio – ancora da valutare – all’adduttore della coscia sinistra, l’argentino del Milan è quindi a forte rischio per la trasferta di Udine di domenica. Al suo posto Giampaolo dovrebbe schierare Paquetà, spostando Calhanoglu in cabina di regia, come già sperimentato in amichevole contro il Cesena.

Samp: è fatta per l’attaccante DefrelRaggiunto oggi definitivo accordo con i giallorossi della Roma

GENOVA23 agosto 201916:42

– È fatta per Gregoire Defrel. La Sampdoria piazza il colpo in attacco: chiusa oggi la trattativa sulla base di un prestito di un milione, più riscatto obbligatorio a 13,5. Dunque, trattativa conclusa positivamente, ci sono ancora da definire pochi dettagli con l’agente del giocatore che si è detto ben felice di tornare a Genova e ritrovare Eusebio Di Francesco già suo allenatore al Sassuolo e alla Roma. Intanto, spunta il nome Lovre Kalinic come possibile dodicesimo alle spalle di Emil Audero. È un nazionale croato di 29 anni che vorrebbe lasciare l’Aston Villa.

Fiorentina: colpo Ribery, e Chiesa restaAmbizioni Commisso; ecco Boateng, Lirola, Badelj e Pulgar

23 agosto 201921:18

Gli ultimi scampoli di carriera di un grande campione, capace di infiammare ancora le folle. La nuova Fiorentina dell’italo-americano Commisso regala alla disincantata tifoseria viola Frank Ribery, il francese che ha vinto tutto col Bayern e a 36 anni vuole ancora divertirsi. Quello che ci voleva per le speranze dei tifosi viola che hanno accolto con fiducia il cambio di gestione. Dopo 17 anni lasciano i Della Valle e per 165 mln Commisso sbarca a Firenze promettendo un nuovo corso. Montella viene mantenuto in panchina nonostante il traballante finale di stagione e la salvezza al fotofinish, Prade’ fa il mercato, ma tutto ruota intorno a Chiesa. Il nazionale vuole la Juve ma l’affare non va in porto per la volonta’ del club di tenerlo almeno un altro anno. Bisognera’ vedere quale sara’ il rendimento dell’azzurro. Dopo una lunga fase di studio i viola hanno piazzato alcuni colpi significativi. Partito Lafont, in porta il titolare e’ l’ex empolese Dragowski, mentre in difesa e’ stato centrato l’obiettivo di Lirola, acquistato per 15 mln. Prende peso la possibile cessione di Biraghi all’Inter e l’ipotesi possibile e’ l’approdo in viola di Dalbert . A centrocampo Veretout e’ finito alla Roma e la Viola, dopo avere valutato con poca fortuna le opzioni Borja Valero, Biglia e Nainggolan, ha orientato la sua scelta su un altro ex, Badelj, poco utilizzato nella Lazio, e su Pulgar, proveniente dal Bologna. In attacco, svanito il friulano De Paul, e’ arrivato con un un colpo ad effetto dal Sassuolo Boateng, che formera’ il reparto con Chiesa e Ribery. Alle spalle c’e’ Vlaovic, il protagonista del precampionato insieme a Sottil. In un primo tempo si era pensato, come sostituto di Muriel, a Llorente o Balotelli mentre ora, dopo Ribery, la Viola sta provando a prendere anche Berardi. Vista la situazione, potrebbe partire Simeone. L’obiettivo ora e’ costruire una squadra che possa competere per tornare in Europa. Montella pero’ deve trovare l’assetto in fretta visto il temibile inizio di campionato.
Formazione (4-3-3): DRAGOWSKI, LIROLA, Pezzella, Milinkovic, Biraghi, PULGAR, BADELJ, Benassi, Chiesa, BOATENG, RIBERY. All.: Montella.

Parma: Karamoh con Inglese-Gervinho, è super attaccoClub investe, D’Aversa cerca soddisfazioni oltre la salvezza

23 agosto 201921:17

La grande chance in un club da Europa League non si e’ materializzata ma Roberto D’Aversa non ne ha fatto un dramma e col suo Parma, che ha conquistato la salvezza in anticipo, si ripresenta agguerrito per mostrare un calcio spumeggiante. La società gli sta dando una grossa mano e il Parma sembra avere le carte in regola per essere una potenziale sorpresa. Con 30 mln dal Napoli ha riscattato Sepe, Grassi e Inglese, che l’ambiente lo conoscono bene. Soprattutto l’attacco, non ha niente da invidiare ai club piu’ ambiziosi. Accanto a Speedy Gonzales Gervinho, gia’ tirato a lucido nel precampionato, e al cecchino d’area Inglese, c’e’ infatti un altro elemento molto interessante: dall’Inter per 15 mln e’ arrivato Karamoh per formare un trio in grado di dare soddisfazioni. La riprova si avra’ nell’apertura di campionato con la Juve campione. A centrocampo sono stati inseriti il brasiliano Hernani e l’uruguayano Brugman mentre in difesa e’ arrivato il francese Laurini, ex viola che potrebbe essere seguito da Pezzella, dell’Udinese o dal milanista Conti. Tra i papabili anche l’altro napoletano Tonelli. C’e’ inoltre un potenziale campioncino, lo svedese Kulusevski, arrivato con l’esperto Cornelius dall’Atalanta (che l’ha dato pero’ solo in prestito). Il Parma quindi sara’ un osso duro per tutti .Formazione (4-3-3): Sepe, LAURINI, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo, HERNANI, Grassi, Kucka, KARAMOH, Inglese, Gervinho.  All.: D’Aversa.

Cagliari: Barella finanzia team che sogna l’EuropaCon Cragno e Pavoletti Rog Nandez e Nainggolan, sfuma Defrel

23 agosto 201921:15

Barella spicca il volo verso il calcio d’elite e il Cagliari accetta il sacrificio con la volonta’ di bissare comunque il campionato eccellente andato in archivio. Ma i tifosi accettano il sacrificio con meno sofferenza perche’ torna in rossoblu’, tagliandosi lo stipendio con una scelta romantica, Radja Nainggolan, cassato da Conte all’Inter. Il suo ritorno in prestito pero’ e’ solo un tassello fortunato in un quadro che potrebbe confezionare il Cagliari piu’ forte dai tempi dello scudetto di Riva. Buon per Maran che ha gia’ una base solida con una squadra che, oltra a Barella, era impostata sul portiere rivelazione Cragno, l’esperienza della difesa (riscattato Cacciatore e prelevato Mattiello), i gol di Pavoletti. Il bomber quest’anno vuole arrivare a 20 gol e gli servirebbe molto l’assistenza di Defrel, che Maran giudica il compagno ideale. Con la Roma sono avviate da tempo contatti (anche dopo l’abortita trattativa con Barella) ma la trattativa sembra arenata per i tempi di pagamento. In alternativa si pensa a Simeone e Ounas. Con gli introiti di Barella e’ intanto arrivato un elemento solido e in cerca di riscatto come il croato Rog, ma il sostituto di Barella e’ stato individuato nell’uruguayano Nandez. La trattativa, piuttosto complicata, si e’ materializzata nei giorni scorsi. E’ tornato poi a Cagliari, nuovamente in prestito, Luca Pellegrini, acquistato dalla Juve.
In uscita Ionita e Birsa. Gia’ cosi’ il Cagliari e’ super competitivo per una lusinghiera posizione di centroclassifica. Ma i tifosi sognano l’Europa e se la squadra ingrana un pensierino sara’ lecito farlo.
Formazione (4-3-1-2): Cragno, MATTIELLO, Ceppitelli, Pisacane, L. Pellegrini, NANDEZ, Cigarini, Rog, NAINGGOLAN, Pavoletti, Joao Pedro. All.: Maran.

Juve: Sarri punta Champions, colpi De Ligt e RabiotGrandi movimenti, arrivati Ramsey e Demiral, ma problema cessioni

23 agosto 201921:13

Parte la caccia al nono scudetto di fila e soprattutto alla chimera Champions e la Juve attua una rivoluzione articolata, che si e’ completata con gli ultimi tasselli De Ligt (rpt De Ligt) e Danilo. Visto che non e’ bastato Ronaldo (decisivo con l’Atletico), Agnelli e Paratici cambiano il manico. Via Allegri ecco Sarri dopo il promettente successo col Chelsea in Europa League. Ci vuole tempo per assimilare i metodi del nuovo tecnico e la societa’ lo mette intanto nelle condizioni migliori. Il colpo grosso e’ De Ligt, il predestinato difensore del futuro, 19 anni e un piglio da veterano che dovra’ convivere con Chiellini e Bonucci, il nuovo Demiral si accomoda in panchina mentre Rugani dovrebbe finire alla Roma. Oltre al turco e’ stato acquistato anche Romero, che restera’ in prestito un anno al Genoa. In porta il titolare resta Szczesny ma c’e’ il grande ritorno di Gigi Buffon che, in attesa di diventare dirigente, vuole chiudere con la maglia bianconera. Tra gli esterni e’ andato via Spinazzola e per il futuro e’ stato preso il talento Luca Pellegrini, tornato in prestito al Cagliari. Il titolare di fascia rimane Alex Sandro mentre Joao Cancelo e’ andato al Manchester City, sostituito dall’esperto e affidabile Danilo.
Alla JUve un conguaglio di 30 mln.
Super innesti anche a centrocampo: sono stati bloccati due pilastri a parametro zero, Ramsey e Rabiot che dovrebbero essere titolari col regista Pjanic. Khedira resta mentre Matuidi dovrebbe partire, al contrario di Emre Can, anche se nel precampionato il tedesco ha convinto poco.
Qualche tassello va ancora messo a punto in attacco: fermi restando Ronaldo, Douglas Costa e Bernardeschi, tutto il resto fluttua. Kean e’ andato all’Everton per 30 mln, Higuain continua a tentennare anche se ha capito che per lui non c’e’ spazio. La Juve ha corteggiato a lungo Lukaku proponendo un cambio con Dybala che non e’ andato in porto. L’argentino non e’ piu’ intoccabile, anche se in precampionato ha fornito prove lusinghiere. Insomma, saranno giorni frenetici di mercato.
Dovrebbe inoltre andare via anche Mandzukic, ma dopo la chiusura del mercato inglese rimane solo la pista Bayern. Se rimangono Dybala, Mandzukic e Higuain e’ impossibile portare a compimento l’affare Icardi.
Comunque sara’ uno squadrone protagonista, con la curiosita’ di vedere se Sarri, che saltera’ la prima bloccato dalla polmonite e forse dovrà rinunciare anche alla seconda in casa contro i Partenopei, riuscira’ a rendere divertente, oltre che efficace come sempre, il gioco della Juve nell’ottica di un nuovo assalto alla Champions.Formazione (4-3-3): Szczesny, DANILO, DE LIGT, Chiellini, Alex Sandro, Khedira, Pjanic, RABIOT, Douglas Costa, Dybala, Ronaldo. All.: SARRI.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ligue1: Psg ospita il Tolosa, Lione a Montpellier
Monaco cerca punti col Nimes, Marsiglia rischia a Nizza

23 agosto 201919:19

Dopo l’inopinata sconfitta di Rennes il Psg cerca vendetta ospitando il Tolosa. Ma quest’anno dovra’ fare i conti con un Lione molto agguerrito, che guida la classifica e martedi’ giochera’ a Montpellier. Delle altre due capoliste, il Rennes e’ impegnato a Strasburgo, il Nizza nel derby col Marsiglia che ha cominciato male. Ancora peggio il Monaco, a zero punti, che prova a ripartire ospitando il Nimes.Il quadro della terza giornataAmiens-Nantes sabato ore 20Angers-MetzBrest-ReimsDigione-Bordeaux domenica ore 15Monaco-Nimes ore 17Strasburgo-Rennes ore 21Paris SG-Tolosa martedì ore 19 Montpellier-Lione mercoledì ore  19:00Lilla-St. Etienne ore 21Nizza-Marsiglia

Parte la Serie B, Pisa-Benevento 0-0 Sabato sei incontri, due domenica. Lunedì chiude Pordenone-Frosinone

23 agosto 201923:06

Pisa-Benevento finisce 0-0 nell’anticipo della prima giornata della Serie B che dà il via al torneo cadetto edizione 2019-20. Nel finale il Pisa fallisce un rigore (al 96′): Marconi si fa parare il penalty da Montipò che avrebbe dato in extremis la vittoria ai toscani.  LIVEIl quadro della prima giornata

Pisa-Benevento 0-0Salernitana-Pescara sabato ore 18Crotone-CosenzaVenezia-Cremonese ore 21Ascoli-TrapaniCittadella-SpeziaVirtus Entella-LivornoEmpoli-Juve Stabia domenica ore 18Perugia-Chievo ore 21Pordenone-Frosinone lunedì ore 21

RISULTATO SQUADRAPARTITADATAORASTADIOPisa00BeneventoRisultato finale23-8-201921:00Arena GaribaldiSalernitana–PescaraDa giocare24-8-201918:00ArechiCrotone–CosenzaDa giocare24-8-201918:00Ezio ScidaVenezia–CremoneseDa giocare24-8-201921:00Pierluigi PenzoAscoli–TrapaniDa giocare24-8-201921:00Cino e Lillo DucaCittadella–SpeziaDa giocare24-8-201921:00Pier Cesare TombolatoVirtus Entella–LivornoDa giocare24-8-201921:00Comunale ChiavariEmpoli–Juve StabiaDa giocare25-8-201918:00Carlo CastellaniPerugia–ChievoDa giocare25-8-201921:00Renato CuriPordenone–FrosinoneDa giocare26-8-201921:00Dacia Arena

ClassificaG – Partite giocate, V – Partite vinte, N – Partite pareggiate, P – Partite perse, F – Goal fatti, S – Goal subiti BILANCIOIN CASAFUORI CASA PTGVNPFSVNPVNPPromozione1Benevento1101000000010 2Pisa1101000010000 3Ascoli0000000000000 4Chievo0000000000000 5Cittadella0000000000000 6Cosenza0000000000000 7Cremonese0000000000000 8Crotone0000000000000 9Empoli0000000000000 10Frosinone0000000000000 11Juve Stabia0000000000000 12Livorno0000000000000 13Perugia0000000000000 14Pescara0000000000000 15Pordenone0000000000000 16Salernitana0000000000000 17Spezia0000000000000 18Trapani0000000000000 19Venezia0000000000000Retrocessione20Virtus Entella0000000000000

Premier League: Aston Villa batte Everton 2-0Sfida Liverpool-Arsenal per andare in fuga

23 agosto 201923:44

L’Aston Villa frena la corsa dell’Everton. Nell’anticipo i padroni dic asa vincono 2-0 grazie alle reti di Wesley al 21′ e di El-Ghazi al 95’Tempi duri per Frank Lampard. Senza Hazard e col mercato bloccato il Chelsea arranca e il neo tecnico, amata bandiera del passato, ha perso con United e Liverpool (ai rigori) e ha pareggiato a Stanford Bridge col Leicester. Ora deve cercare di raddrizzare la situazione nella trasferta con la neopromossa Norwich che ha steso pero’ il Newcastle con una tripletta di Pukki. Ma il big match e’ un altro: si affrontano le uniche due a punteggio pieno, il Liverpool campione d’Europa e l’Arsenal a trazione Aubameyang, sfida aperta ma coi Reds favoriti d’obbligo. Il City dopo la bella ma sfortunata gara col Tottenham (il Var ha cancellato il gol vittoria) e’ favorito in casa del Bournemouth come l’United col Crystal Palace (Pogba si deve far perdonare il rigore sbagliato coi Wolves, che ieri hanno stangato il Toro). Anche per il Tottenham di Kane non ci dovrebbero essere problemi col Newcastle, ancora a zero punti.Il quadro della terza giornata

Aston Villa-Everton 2-0Norwich City-Chelsea sabato ore 13:30Manchester United-Crystal Palace ore 16Watford-West Ham Sheffield-Leicester Brighton-SouthamptonLiverpool-Arsenal ore 18:30Bournemouth-Manchester City domenica ore 15Tottenham-Newcastle ore 17:30Wolverhampton-Burnley

RISULTATO SQUADRAPARTITADATAORASTADIOAston Villa20EvertonRisultato finale23-8-201920:00Villa ParkNorwich City–ChelseaDa giocare24-8-201913:30Carrow RoadManchester United–Crystal PalaceDa giocare24-8-201916:00Old TraffordWatford–West Ham UnitedDa giocare24-8-201916:00Vicarage RoadSheffield United–Leicester CityDa giocare24-8-201916:00Bramall LaneBrighton & Hove Albion–SouthamptonDa giocare24-8-201916:00American Express Community StadiumLiverpool–ArsenalDa giocare24-8-201918:30AnfieldBournemouth–Manchester CityDa giocare25-8-201915:00Vitality StadiumTottenham Hotspur–Newcastle UnitedDa giocare25-8-201917:30New Tottenham StadiumWolverhampton–BurnleyDa giocare25-8-201917:30Molineux

ClassificaG – Partite giocate, V – Partite vinte, N – Partite pareggiate, P – Partite perse, F – Goal fatti, S – Goal subiti BILANCIOIN CASAFUORI CASA PTGVNPFSVNPVNP 1Liverpool6220062100100 2Arsenal6220031100100 3Manchester City4211072010100 4Manchester United4211051100010 5Brighton & Hove Albion4211041010100 6Tottenham Hotspur4211053100010 7Bournemouth4211032010100 8Sheffield United4211021100010 9Everton4311112100011 10Burnley3210142100001 11Aston Villa3310245101001 12Norwich City3210145100001 13Leicester City2202011010010 14Wolverhampton2202011010010 15Crystal Palace1201101010001 16Chelsea1201115010001 17West Ham United1201116001010 18Newcastle United0200214001001 19Southampton0200215001001 20Watford0200204001001

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Samp: Quagliarella e i giovani, chance Di Francesco
Accordo in vista con gruppo Vialli, Murillo al posto di Andersen

23 agosto 201923:48

La vendita della Samp sta diventando un tormentone estivo. Il gruppo che ha per riferimento Vialli sembra pero’ sul punto di chiudere, tant’e’ che Ferrero ha provato invano ad acquisire il Palermo. Intanto pero’ la defezione piu’ importante, quella di Giampaolo passato al Milan, e’ stata ben tamponata dall’ingaggio di Di Francesco, assetato di rivincita dopo l’esonero con la Roma. Ferrero, come al solito, ha venduto bene ottenendo 30 mln per Andersen dal Lione sostituendolo con l’ex interista Murillo, proveniente dal Valencia. Poi e’ partito anche Praet, finito al Leicester per 21 mln. Sono stati poi inseriti in organico l’esterno De Paoli e l’attaccante Maroni. Ma ora il club e’ concentrato per dare un esterno offensivo, richiesto con forza da Di Francesco, che abbia maggiore spessore di Gabbiadini e Caprari. E’ tramontata l’ipotesi Verdi, su cui e’ in vantaggio il Torino, si e’complicata la trattativa con lo Zenit per Rigoni. Rimangono tre opzioni: Kamano del Bordeaux e la piu’ allettante, lo svincolato Ben Arfa, che pero’ chiede un ingaggio molto alto. L’ultima, che sembra la piu’ consistente, e’ il ritorno di Defrel, stimato da Di Francesco. I 15 mln dell’operazione verrebbero scalati dall’affare Schick. Nonostante la netta vittoria in Coppa Italia serve un’assistenza maggiore per il faro della squadra, il capocannoniere Quagliarella.Formazione (4-3-3): Audero, DE PAOLI, MURILLO, Colley, Murru, Barreto, Ekdal, Linetty, MARONI, Quagliarella, Caprari.  All.: DI FRANCESCO.

Bologna: molti innesti ma pesa vicenda MihajlovicSabatini pesca in Nord Europa, Palacio punto fermo dell’attacco

3 agosto 201923:49

Tutto sembrava indicare un possibile salto di qualita’ del Bologna, guidato con sempre maggiore consapevolezza dall’imprenditore canadese Saputo: il bel finale di campionato con Mihajlovic in grado di dare fisionomia e grinta alla squadra, l’ingaggio del mago delle plusvalenze Sabatini, i primi acquisti. Poi la malattia del tecnico ha gettato un’ombra di malinconia, Mihajlovic affronta le cure per la leucemia e il suo staff lo sostituisce. Dopo i primi test negativi la squadra si sta ritrovando, come conferma il successo in Coppa Italia. Ma la controprova si potra’ avere solo col campionato nella speranza che il serbo (che ha incitato il gruppo con un video) possa poi tornare al timone di una squadra che ha buone potenzialita’.
Per quasi 30 mln sono stati riscattati Soriano, Sansone e Orsolini, protagonisti della salvezza e che agiscono alle spalle del totem Palacio, sempre piu’ simbolo della squadra e a cui e’ stato rinnovato il contratto. Destro rimane e sembra motivato a risorgere. Sono arrivati tre difensori: Bani, l’olandese Denswill e il giapponese Tomiyasu. Poi i centrocampisti Lappalainen e Schouten, l’attaccante Skov-Olsen. Sabatini gioca su piu’ tavoli e si sta concentrando sulle partenze. Sono andati via Helander, Nagy e Donsah mentre Pulgar e’ approdato alla Fiorentina e deve essere sostituito: sfumato Cuellar, rimangono gli argentino Santamaria e Dominguez. Restano da sistemare Falcinelli e Santander, a meno che non sfumi il forte interessamento per il genoano Kouame che costa pero’ 18 mln.
In ogni caso e’ un Bologna attrezzato per respirare aria di tranquillo centroclassifica, ma molto dipendera’ dalla possibilita’ di riavere presto a disposizione Mihajlovic.Formazione (4-2-3-1): Skorupski, TOMIYASU, Danilo, DENSWIL, Dijks, Poli, Dzemaili, Orsolini, Soriano, Sansone, Palacio. All.: Mihajlovic.

Sassuolo: cessioni da 70 mln, arduo compito De ZerbiDubbio Berardi ecco Caputo, ma via Sensi, Demiral, Boateng e Lirola

3 agosto 201923:50

La solita programmazione lungimirante, con in testa il bilancio ma anche la capacita’ di allestire comunque squadre competitive, ma stavolta l’impressione e’ che il club abbia ecceduto con le cessioni. Il Sassuolo, alla settima stagione di A consecutiva, si stringe intorno al suo timoniere De Zerbi, rimasto dopo tante voci di mercato, e al capitano Berardi. Le offerte per l’attaccante vengono ritenute troppo basse anche se la Fiorentina dopo avere preso Ribery sta trattando seriamente il capitano. Il Sassuolo ha venduto tanto e bene incassando (bonus compresi) quasi 70 mln. Sensi e’ andato all’Inter, Demiral alla Juve, Boateng e Lirola alla Fiorentina, Di Francesco alla Spal.
Babacar doveva andare al Lecce, ma si e’ defilato e ora potrebbe finire in Turchia. L’ organico appare stravolto (potrebbe andare via anche Ferrari, richiesto dall’Atalanta) ma De Zerbi sembra non preoccuparsi: in difesa sono arrivati Sala, Toljan e Gravillon, a centrocampo interessanti gli inserimenti di Obiang e Traore’ mentre in attacco molte speranze suscita l’avvento di Caputo, reduce da un’eccellente stagione con l’Empoli, che ha formato un interessante tridente con Berardi e il talentuoso Boga. Per completare la rosa ora i fari sono puntati sul difensore Tonelli del Napoli ed e’ stato fatto un sondaggio su Kouame che pero’ costa molto. In caso di cessione di Berardi il club potrebbe tornare alla carica per un ex, Defrel. Poi tocchera’ a De Zerbi cercare di ripetere la stagione passata, con una salvezza conquistata in largo anticipo, ma se non arriva qualcuno di peso non sara’ facile.
Formazione (4-3-3): Consigli, TOLJAN, Ferrari, Marlon, Rogerio, Locatelli, TRAORE’, Duncan, Berardi, CAPUTO, Boga. All.: De Zerbi.

Spal: via Lazzari e riscatto Petagna, rosa affidabileSemplici cerca nuova salvezza, arrivati Berisha e Di Francesco

23 agosto 201923:53

Dopo la salvezza ottenuta con tre turni di anticipo la Spal ripropone il suo tecnico Semplici con un organico non troppo mutato. Lazzari, uno degli uomini mercato, e’ approdato alla Lazio, Bonifazi e’ tornato al Torino (ma la Spal spera di riprenderselo in un cambio con l’esterno Fares che interessa ai granata) mentre Antenucci e’ stato mandato al Bari e ci e’ rimasto male. Sono stati investiti 12 mln per riscattare Petagna che dovrebbe restare (anche se la Lazio non demorde) e fare ancora coppia con Floccari. Tra gli esterni alti sono stati presi D’Alessandro e Di Francesco, lasciato partire dal Sassuolo, che ha esordito in Coppa Italia con un gol e due assist. In porta titolare sara’ l’atalantino Berisha mentre c’e’ molta fiducia nel difensore brasiliano Igor, prelevato dal Salisburgo. Mancano ancora qualche elemento e le attenzioni del club sono rivolte al difensore Tomovic del Chievo, all’esterno Lykogiannis del Cagliari, al romanista Santon e all’esperto centrocampista Padoin, svincolato e all’altro mediano Leris. La squadra ha un assetto affidabile ma dovra’ lottare intensamente per salvarsi.Formazione (3-5-2): BERISHA, Cionek, Vicari, Felipe, D’ALESSANDRO, Murgia, Missiroli, Kurtic, DI FRANCESCO, Petagna, Floccari. All.: Semplici.

Udinese: Tudor pensa a salvezza, De Paul uomo mercatoAmbizioni dipendono da presenza argentino, preso Nestorovski

23 agosto 201923:55

L’impegno e’ di raggiungere un tranquillo centro classifica, in stile Udinese, e non rischiare fino alle ultime giornate come la scorsa stagione. Igor Tudor ha fiducia, ha un’opzione in piu, alternare la difesa a tre con quella a quatto, favorita dall’acquisto del brasiliano Becao. Ma il vero nodo e’ la permanenza di Rodrigo De Paul, l’uomo mercato che sogna la Champions. Per lui si sono mosse Milan, Torino e Fiorentina, fuggite per la richiesta di 40 mln, e ora ha fatto un sondaggio anche la Lazio. L’argentino e’ un talento in crescita ma la famiglia Pozzo, che di vendite record se ne intende, non ha fretta. Funziona bene, come al solito, la sinergia col Watford, l’altro gioiello di famiglia. Okaka dovrebbe restare in Premier mentre potrebbe tornare in Italia Zeegelaar. Intanto il club ha attinto dalla dissoluzione del Palermo inserendo il centrocampista Jajalo e l’attaccante Nestorovski, elementi dal rendimento sicuro. Il macedone dovrebbe partire da vice di Lasagna e Teodorczyk. Manca un tassello a centrocampo e si punta al brasiliano dell’Amburgo Walace mentre e’ sfumato il giovane attaccante del Napoli Tutino. Per le ambizioni della squadra molto dipendera’ dalla presenza o meno di De Paul. Formazioni (3-4-2-1): Musso, De Maio, Ekong, Samir, Fofana, JAJALO, Mandragora, Stryger Larsen, Pussetto, De Paul, Lasagna. All.: Tudor.

Napoli: ecco Lozano, e Manolas blinda la difesaSfuma James, si allontana Icardi; squadra molto competitiva

23 agosto 201923:56

Due titolari pesanti in piu’ come Manolas e Lozano, in attesa di un ripensamento di Mauro Icardi.
Con mano sicura e idee chiare De Laurentiis prova a colmare il gap tra il suo Napoli e la Juve dell’ex Sarri, amato-odiato per la scelta bianconera. Ancelotti lavora proficuamente e ha pensato bene a saldare la difesa col super innesto di Manolas, un vero affare viste le quotazioni internazionali. Con Koulibaly (per il quale ha detto no ad offerte e tre cifre) puo’ allestire una difesa coi fiocchi, completata da Goulham e l’altra novita’ Di Lorenzo, rivelazione dell’Empoli. E’ andato via Albiol che sara’ seguito da Hysaj. Il centrocampo, imperniato su Allan, Fabian Ruiz e Zielinski, si e’ irrobustito con Elmas mentre sono partiti Diawara e Rog.
Molto remunerative le cessioni (anche 30 mln per Pepe, Grassi e Inglese al Parma) che consentono al patron di cercare il colpo grosso: si e’ molto affievolita la suggestione James Rodriguez come del resto la pista Icardi, visto che il giocatore vuole solo la Juve. Se dovesse arrivare l’interista potrebbe partire Milik, che non convince in fase realizzativa. Altrimenti dovrebbe arrivare l’esperto Llorente, pronto a dare il cambio al polacco. Per i rinforzi di attacco per un po’ l’obiettivo si e’ spostato su Pepe’, che alla fine si e’ accasato all’Arsenal per 80 mln mentre e’ andato a buon fine il lungo corteggiamento col Psv per Lozano. Gli olandesi hanno voluto per intero la clausola di 42 mln per cui il messicano e’ diventato l’acquisto piu’ caro del club. La squadra e’ molto solida, con un Fabian Ruiz in crescita e restano anche i pilastri Callejon, Mertens e Insigne, coi primi due fuori dell’11 titolare per far posto a Lozano. Sembra un Napoli sempre piu’ maturo e seconda forza acclarata del calcio italiano.Formazione (4-2-3-1): Meret, DI LORENZO, MANOLAS, Koulibaly, Ghoulam, Allan, Zielinski, LOZANO, Fabian Ruiz, Insigne, Milik. All.: Ancelotti.

Atalanta: Rimangono i big, parte avventura ChampionsEcco Muriel, Skrtel sostituisce Mancini, per Gasp arduo ripetersi

23 agosto 201923:57

Il difficile viene ora. Dopo l’impresa del quarto posto Champions Gasperini per restare ha preteso la conferma dello zoccolo duro della sua squadra ed e’ stato accontentato. Per bloccare Zapata si e’ alzato il muro di una richiesta di 55 mln, quindi lui, Ilicic e Gomez partiranno titolari. A fare concorrenza c’e’ l’ottimo acquisto di Muriel, reduce da una buona annata alla Fiorentina. E’ partito il centrale goleador Mancini e, per sostituirlo la Dea e’ andata sull’usato sicuro: e’ arrivato lo slovacco 36/enne Skrtel, ex Liverpool, ma potrebbe non bastare. Un altro tassello che manca e’ un esterno veloce ed esperto: l’attenzione e’ caduta sul senegalese del Bordeaux Sabaly, ma poi ora sta maturando l’arrivo dal Milan di Laxalt (c’e’ da risolvere in nodo ingaggio).
C’e’ poi la necessita’ di un vice Papu Gomez e, sfumato Politano, c’e’ sempre interesse per Verdi su cui pero’ e’ in vantaggio il Toro. A centrocampo invece, dopo la conferma di Pasalic, il tecnico ha avuto il giocatore che cercava, l’ucraino Malinovskyi del Genk. Nei primi test amichevoli e’ mancata attenzione in difesa e concretezza offensiva. Ma il giocattolo e’ collaudato, quindi solo coi tre punti si vedra’ se sara’ la solita Atalanta effervescente e concreta.Formazione (3-4-1-2); Gollini, Toloi, SKRTEL, Masiello, Hateboer, De Roon, Freuler, Castagne, Ilicic, Gomez, Zapata. All.: Gasperini.

Milan: rivoluzione Maldini, ora caccia a CorreaMercato frenetico: ecco Hernandez, Duarte, Bennacer, Krunic, Leao

23 agosto 201923:58

Punto e a capo, via alla rivoluzione, ma alla vigilia del campionato permangono minacciosamente varie zone d’ombra. Il Milan deve rinunciare all’Europa League per rimettere i conti a posto e far ripartire il mercato. Alle spalle ha due numi tutelari come Maldini e Boban, con tanta voglia di riportare il club ai vertici e in Champions dopo l’addio di Gattuso. La squadra e’ stata affidata all’emergente Giampaolo che prova a coniugare, anche in un club piu’ ambizioso, qualita’ e risultati. E la squadra sta cambiando radicalmente volto: Donnarumma rimane con Romagnoli, Piatek e Paqueta’, il resto fluttua. Sono arrivati in difesa il centrale Duarte del Flamengo e l’esterno Theo Hernandez del Real. A centrocampo chiavi in mano al due empolesi Bennacer-Krunic mentre in attacco e’ avviato il rimpasto. Piatek rimane al suo posto ma al suo fianco avra’ il giovane portoghese Leao (35 mln). E’ andato in Premier Cutrone per 20 mln mentre si cerca di vendere per una cifra simile, per ora senza successo, anche Andre’ Silva. Ma il Milan punta ancora al bersaglio grosso, Correa dell’Atletico che costa sui 50 mln. Se dovesse arrivare possibile il sacrificio di Suso, anche se Giampaolo sta cercando di blindarlo. Se invece Correa svanira’ i rossoneri stanno provando a orientarsi su Luca Jovic del Real, che non ha convinto nel precampionato. Le partenze saranno tante non perche’ finora sono stati gia’ spesi 100 mln. Anche Biglia, Ricardo Rodriguez, Conti, Laxalt e Kessie possono cominciare a preparare le valigie, il problema e’ semmai trovare squadre che offrano piu’ di un prestito.
L’impressione e’ che ci sia un po’ troppa frenesia nel fare tabula rasa, anche se la regia di Maldini e Boban garantisce i tifosi che vogliono ricominciare a sognare. Ma il compito di Giampaolo non sara’ facile, specie se ci saranno difficolta’ iniziali.
Formazione (4-3-1-2): Donnarumma, Calabria, DUARTE, Romagnoli, THEO HERNANDEZ, KRUNIC, BENNACER, Paqueta’, Suso, LEAO, Piatek. All.: GIAMPAOLO

Inter: ciclone Conte, Sanchez per completare LukakuRivoluzione anche con Sensi Barella e Lazaro; vicolo cieco Icardi

23 agosto 201923:59

– Un rinnovamento radicale con tanti nomi nuovi e il fiore all’occhiello dei due costosi cannonieri del Manchester United, Lukaku e (in dirittura d’arrivo) Alexis Sanchez. Il ciclone Conte si abbatte sull’Inter per costruire una squadra vincente con super innesti ma lascia alla deriva relitti ingombranti. L’epurato n.1 Icardi si aggira spaesato ma per andarsene vuole solo la Juve; Nainggolan, preoccupato dalla malattia della moglie, ha scelto di ritornare a Cagliari, mentre Perisic ha trovato una sede prestigiosa, il Bayern Monaco. A farne le spese le casse societarie con un capitale incautamente e scelleratamente deprezzato.
Gli innesti per ora sono risultati di tutto rilievo: in difesa la volpe Godin completa un reparto d’acciaio ma ora si e’ infortunato. Rivoluzione anche a centrocampo: Sensi e Barella sono una coppia italiana di grandi prospettive. Badelj e’ tornato a Firenze, si cerca di piazzare Joao Mario, Borja Valero ma sono tanti gli elementi in piu’.
A far sospirare Conte e’ stato soprattutto l’attacco: accanto al punto fermo Lautaro l’ex ct voleva Lukaku e Dzeko. Il belga dopo un’estenuante trattativa e’ arrivato per 75 mln facendo lievitare le prospettive della squadra. Su Dzeko c’e’ stato un lungo braccio di ferro con la Roma che voleva 20 mln. Poi Petrachi non e’ riuscito a chiudere con Higuain e Icardi e alla fine Dzeko si e’ convinto a rimanere. L’Inter allora ha virato su Alexis Sanchez emarginato dall’United e le due squadre si stanno accordando per dividersi lo scriteriato stipendio di 15 mln l’anno strappato dal cileno. Dalle prime partite lo stile Conte sembra gia’ in gestazione: la rosa e’ importante ma bisognera’ uscire soprattutto dall’impasse Icardi, che vuole solo la Juve, altrimenti non ha nessuna intenzione di muoversi. I nerazzurri comunque, per gli sforzi profusi e il carisma di Conte, sembrano impostati per una stagione da protagonisti in serie A e in Champions.
Formazione (3-5-2): Handanovic, GODIN, De Vrij, Skriniar, LAZARO, SENSI, BARELLA, Brozovic, Asamoah, LUKAKU, SANCHEZ. All: CONTE.

Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 7 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: SEGUILE!

DALLE 10:39 ALLE 22:39 DI VENERDì 23 AGOSTO 2019

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Incendio a Vigevano, morta anziana
Testimoni, fiamme precedute da un’esplosione

VIGEVANO (PAVIA)23 agosto 201910:39

– Un’anziana è morta questa mattina nell’incendio di una palazzina di tre piani a Vigevano (Pavia), all’incrocio fra via Mentana e via Caprera. La donna, che abitava al secondo piano e avrebbe ottantotto anni, non ha avuto scampo.
Le fiamme sono divampate intorno alle 9 precedute, secondo alcune testimonianze da un’esplosione. Il rogo è stato domato dai vigili del fuoco, che sono comunque ancora al lavoro con tre squadre.

Sospetti di caporalato in call centerLavoratori come “schiavi” pagati 3,78 euro l’ora

CAGLIARI23 agosto 201913:11

– Le loro condizioni di lavoro erano paragonabili a quelle dell’Europa dei primi del ‘900: 3,78 euro l’ora, nessuna possibilità di cambiare turno, costanti vessazioni da parte di una superiore che in realtà non lo era, minacce di allontanamento dal posto di lavoro, licenziamenti senza giusta causa e obbligo di firmare dimissioni in bianco prima dell’assunzione. È quanto hanno scoperto i funzionari dell’Ispettorato del lavoro di Cagliari e Oristano effettuando un dettagliato accertamento nei confronti di due società di call center operanti nel capoluogo sardo per conto di una importante società nazionale fornitrice di energia elettrica.
Ai titolari sono state elevate sanzioni per quasi 110mila euro, con un recupero di contributi omessi o evasi da versare nelle casse dell’Inps pari a 497.851 euro. Sotto i riflettori sono finite le posizioni lavorative di 128 dipendenti. Secondo gli ispettori erano stati assunti con contratti di collaborazione continuativa che mascheravano rapporti di lavoro subordinato.

Da fuoco con alcol a compagna, arrestatoLa verità dopo che lei esce da sedazione

PADOVA23 agosto 201913:11

– E’ accusato di lesioni gravissime aggravate e maltrattamenti aggravati nei confronti della sua compagna, padovana, alla quale avrebbe dato fuoco cospargendola prima con alcol denaturato. Per questo è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria un padovano di 53 anni, poi arrestato. I fatti sono accaduti il 16 agosto a Ponte di Brenta (Padova). Inizialmente sembrava si trattasse di tentato suicidio, a chiamare i soccorsi era stata una vicina di casa. La vittima, con gravi ustioni su parte del corpo ma non in pericolo di vita, ha raccontato la sua versione dei fatti appena si è risvegliata dalla sedazione. Ad insospettire la Squadra mobile, coordinata dal pm Benedetto Roberti, il fatto che il compagno non fosse a casa nel momento dei soccorsi. Il fermo è stato convalidato ieri, ora l’uomo si trova in carcere.

Napoli, vigilanti aggrediti in ospedaleUomo pretendeva di entrare senza rispettare l’orario di visita

NAPOLI23 agosto 201913:14

– Tre guardie giurate sono state aggredite questa mattina all’Ospedale del Mare di Napoli: secondo quanto si è appreso da fonti dell’Asl Napoli 1, un uomo stava entrando nei reparti al di fuori dell’orario di visita e quando è stato fermato dai vigilanti ha dato in escandescenze. Dopo avere inveito contro le guardie è nata una colluttazione: l’uomo è stato bloccato e allontanato dall’ospedale. Le guardie si sono sottoposte a visita medica ma non hanno subito conseguenze dalla colluttazione. Tutte sono state giudicate abili a tornare in servizio.

Vescovo Norcia, sfollati ‘come’ migranti”Stessa responsabilità morale” afferma presidente Ceu

BEVAGNA (PERUGIA)23 agosto 201913:22

– C’è “poca differenza” tra i migranti “trattenuti” sulle navi e gli sfollati del sisma in centro Italia costretti a vivere fuori dalle loro abitazioni.
A sostenerlo è il presidente della Conferenza episcopale umbra e vescovo di Spoleto-Norcia, mons. Renato Boccardo nel ricordare il terzo anniversario della prima forte scossa. Parole pronunciate a Bevagna nel corso dell’omelia per la festa del beato Giacomo Bianconi.
“C’è poca differenza e direi c’è la stessa responsabilità morale – ha detto monsignor Boccardo – nel trattenere migranti e profughi su una nave in attesa di un porto sicuro e nell’obbligare tanta gente a vivere fuori dalla propria casa nella precarietà e nell’attesa”.
“Nell’anniversario della prima scossa del terremoto c’è un verbo – ha aggiunto il presidente della Ceu – che è urgente declinare con serietà e responsabilità ed è restituire. Bisogna restituire con urgenza alle popolazioni della Valnerina la fiducia che è stata loro rubata”.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Scontro con auto, tram contro un palo
Ferito il conducente del mezzo pubblico

23 agosto 201913:30

– ROMA

– Un incidente fra un’auto e un tram ha provocato il parziale deragliamento di un tram della linea 2, che ha urtato un palo della rete aerea. Nell’incidente è rimasto contuso il conducente del tram. Al momento non risultano passeggeri coinvolti. Lo rende noto l’Atac. Secondo una prima ricostruzione, ancora da verificare, a provocare l’incidente sarebbe stata un’auto privata che non ha rispettato un semaforo.

Mediterranea torna nel MediterraneoCon loro anche l’ong Lifeline, coordinatore Luca Casarini

23 agosto 201913:34

– La Mare Jonio, l’imbarcazione dell’organizzazione Mediterranea, torna in mare per la quarta missione del 2019. Lo annuncia la stessa ong in un comunicato su Twitter spiegando di aver lasciato ieri sera al tramonto il porto di Licata “per tornare nel Mediterraneo centrale a monitorare e denunciare le violazioni dei diritti umani e, laddove ci siano persone in pericolo, a salvare vite”. “La nostra nave – si legge nel comunicato – è stata sotto sequestro probatorio per più di due mesi dopo avere salvato 30 donne, uomini e bambini a maggio. Restituita al suo equipaggio di mare e di terra, è tornata adesso dove bisogna essere”. Con Mediterranea c’è anche l’ong Lifeline, che supporta la missione con una barca a vela. Insieme con il coordinatore Luca Carasini, ci sono 22 membri dell’equipaggio distribuiti tra Mare Jonio e una barca d’appoggio.

Cartabia: rumors fino al Gran ParadisoVicepresidente Consulta rientrata a valle dopo ascensione vetta

VALSAVARENCHE (AOSTA)23 agosto 201916:48

– Sono arrivati fino sulle pendici del Gran Paradiso i rumors che indicano Marta Cartabia, vice presidente della Corte costituzionale, come una delle principali candidate a guidare un Governo a trazione M5S-Pd. Lo ha confermato lei stessa

al rientro a Valsavarenche dopo l’ascensione ai 4.061 metri della vetta: “I rumors un pochino arrivano, arrivano ovunque, le onde arrivano fino lassù”. Non ha voluto commentare oltre le indiscrezioni delle ultime ore sul suo conto, ma ha aggiunto: “E’ stata una bellissima giornata, è una cosa privata”.

Anas, fine settimana da bollino rossoDivieto di transito dei mezzi pesanti sabato e domenica

23 agosto 201918:34

– Si avvia un nuovo fine settimana di esodo estivo sui circa 30mila km di rete stradale e autostradale in gestione Anas. Dal pomeriggio di oggi è previsto bollino rosso fino a domenica 25 agosto, con traffico inteso per il controesodo dei rientri verso le città e per le ultime partenze verso le località turistiche.
Anas ricorda che sarà in vigore il divieto di transito per i mezzi pesanti nella giornata di sabato 24, dalle 8.00 alle 16.00, e per l’intera giornata di domenica 25 agosto, dalle 7.00 alle 22.00. Anas ha predisposto un piano di gestione dell’esodo estivo sulla propria rete di competenza con circa 1.100 automezzi, 5.236 telecamere fisse, 1.004 pannelli a messaggio variabile e 2.500 addetti. Il monitoraggio h24 della rete e l’assistenza per il pronto intervento verranno gestiti con 200 operatori impegnati tra la Sala situazioni nazionale e le 21 sale operative territoriali, tra cui quella dell’autostrada A2 “Autostrada del Mediterraneo”, che opera in affiancamento alla Stradale.

Nuotano in rio Venezia, turiste multateFermate dai vigili all’1 di notte, per loro anche Daspo urbano

VENEZIA23 agosto 201919:50

– Una multa ciascuna di 450 euro e l’ordine di allontanamento da Venezia. E’ quanto è costato a due turiste norvegesi un bagno notturno fatto nel Rio di Cannaregio, dove sono state viste e bloccate da una pattuglia dei vigili urbani. Le due donne, in abbigliamento intimo, stavano nuotando nel rio verso l’una di notte, vicino al Ponte dei Tre Archi, come fossero in piscina, prima di rientrare nel bed and breakfast in cui pernottavano. All’arrivo della pattuglia, allertata dalla sala operativa, i vigili hanno trovato una piccola folla, nonostante l’ora tarda. Le giovani, due 28enni residenti a Bergen, sono state fatte salire sul motoscafo di servizio e condotte nella sede della sezione natanti, dove una di loro ha accusato un lieve malessere. Accompagnate alla struttura ricettiva per il controllo dei passaporti, le donne sono state sanzionate con 450 euro ciascuna e fatte oggetto dell’ordine di allontanamento dalla città.

Principio incendio Archivio Stato SienaNessun danno materiale, evacuati dipendenti e visitatori dai Vvf

SIENA23 agosto 201919:58

– Un cortocircuito nel pomeriggio ha generato un principio di incendio nella sala dell’Archivio di Stato di Siena dove sono conservate anche le Biccherne, le tavolette medievali in legno che contengono i registri contabili dell’antico Comune di Siena conservatesi fino ai nostri giorni.
Il cortocircuito ha riguardato un impianto della sala e ha fatto scattare l’allarme anche se non ha generato fiamme. Non risultano danni materiali, tuttavia i dipendenti dell’Archivio ed alcuni visitatori presenti sono stati fatti evacuare dai vigili del fuoco intervenuti intanto sul posto.
La sala è stata messa in sicurezza dai pompieri e sono in corso gli accertamenti per stabilire le cause del cortocircuito.

Elicottero atterra vicino case, 3 feritiIn Valtellina, nei pressi di parco giochi e bar

VALFURVA (SONDRIO)23 agosto 201921:43

Ha provocato tre feriti lievi l’atterraggio a Santa Caterina Valfurva (Sondrio) di un elicottero dell’Esercito con un pesante generatore di corrente e del carburante per poter far fronte ad eventuali emergenze visto che la località turistica dell’Alta Valtellina è praticamente isolata, da alcuni giorni, a causa della frana del Ruinon.
Il blocco, agganciato a 4 funi del velivolo a doppia elica proveniente da Viterbo, appariva instabile, con una delle funi che sembrava sul punto di sfilacciarsi. A quel punto il pilota ha deciso per un atterraggio in un’area, troppo vicina a un parco giochi e a un bar.
C’e’ stata la scoperchiatura di tetti e alcune lamiere hanno colpito alla testa un uomo di 65 anni, ferendo anche un bambino di 10 anni e un 18enne, fortunatamente tutti in modo non grave.
Il grosso elicottero ha scatenato il panico dato che ha volato rasente sopra diverse case prima di planare su un prato.
Sono in corso indagini per capire le esatte cause dell’incidente.

Violenta figlia e mette video in reteTrevigiano 46enne, filmati intercettati polizia australiana

VENEZIA23 agosto 201911:35

– Un uomo di 46 anni residente in un paese del trevigiano è stato arrestato con l’accusa di aver violentato la figlia di due anni e mezzo e aver messo poi in rete, per le chat di pedofili, i video di quegli atti. Il padre della piccola è stato individuato grazie ad una segnalazione della polizia australiana, che indagando sui siti pedopornografici nel dark web ha rintracciato i video e alcuni frame in cui compariva il volto del presunto orco, oltre al numero di targa di un’auto. Le indagini della polizia postale del Veneto hanno permesso di individuare la casa del 46enne, che è stato arrestato, su ordine della Procura di Venezia, per violenza sessuale pluriaggravata e commercio di materiale pedopornografico. L’uomo, che viveva da solo con la bambina, sua figlia biologica, è ora in carcere a Treviso.

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 11 minuti

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: SEGUILE!

DALLE 09:22 ALLE 19:46 DI VENERDì 23 AGOSTO 2019

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Nasa dedica Rolling Stones pietra Marte
Mick Jagger, ‘è un sogno che diventa realtà’

PASADENA23 agosto 2019 09:22

– Una pietra rotolante su Marte ha stimolato la fantasia della Nasa. L’agenzia spaziale americana l’ha vista grazie al suo lander InSight e ha deciso di dedicarla al gruppo rock più noto al mondo: sul pianeta rosso c’è oggi anche la ‘Rolling Stones Rock’, in onore della leggendaria band che ha festeggiato il riconoscimento ieri sera durante un concerto a Pasadena, in California.
L’annuncio è stato dato dall’attore Robert Downey Jr., protagonista dei film blockbuster della Marvel Iron Man, sul palco dello stadio Rose Bowl, poco distante dal Jet Propulsion Laboratory della Nasa che controlla InSight.
E Mick Jagger tra una canzone e l’altra ha commentato: “La Nasa ci ha dato qualcosa che avevamo sempre sognato, una pietra su Marte tutta nostra. Non ci posso credere”. E poi: “Voglio portarla qui e metterla sulla mensola del nostro camino”.

Russia:Navalny scarcerato dopo 30 giorniEra stato condannato per aver incitato a partecipare a proteste

MOSCA23 agosto 201917:17

L’oppositore russo e trascinatore delle proteste anti-Putin, Alexiei Navalny, è stato scarcerato oggi dopo aver scontato una condanna a 30 giorni di reclusione per aver invitato i moscoviti a manifestare contro l’esclusione di numerosi dissidenti dalle elezioni comunali del prossimo 8 settembre. Lo riferisce la sua portavoce, Kira Yarmish. Migliaia di russi sono scesi in piazza contro il governo in questi mesi chiedendo elezioni libere. Navalny è uscito dal carcere sorridente, con addosso una felpa scura e una borsa sulle spalle. L’oppositore ha subito definito “atti di terrore” la repressione delle proteste da parte delle autorità.
Navalny era stato arrestato la mattina del 24 luglio non appena uscito di casa per fare jogging e comprare un mazzo di fiori per il compleanno della moglie.

Cisgiordania: almeno 3 israeliani feritiVicino a Dolev. Esercito indaga su atto di terrorismo

23 agosto 201910:16

– TEL AVIV

– Almeno 3 israeliani sono stati feriti in modo grave da un’esplosione avvenuta in un sito di escursioni nei pressi di Dolev, un insediamento ebraico in Cisgiordania non lontano da Ramallah. Lo dicono i servizi di pronto soccorso citati dai media. L’esercito israeliano ha confermato di aver ricevuto informazioni su un sospetto attacco terroristico e che sta indagando. Alcuni media riferiscono anche di un’auto che si sarebbe allontanata subito dopo l’esplosione.
Sul posto stanno accorrendo altri mezzi di soccorso.

Chef morto: Procura Lodi apre inchiestaChiaro: ‘E’ un atto dovuto per capire le cause della morte’

LODI23 agosto 201910:17

– Il procuratore della Repubblica di Lodi, Domenico Chiaro, ha appena annunciato che aprirà un’inchiesta conoscitiva sul decesso di Andrea Zamperoni, lo chef lodigiano trovato morto a New York. “Si tratta – come spiega Chiaro – di un atto dovuto. Attendiamo poi anche di capire quale è stato l’esatto motivo della morte. Il fascicolo verrà aperto oggi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ocean Viking,migranti accolti da 6 PaesiMuscat annuncia accordo, ma nessun migrante resterà sull’isola

23 agosto 201916:43

Trovato l’accordo sul destino dei 356 migranti a bordo della nave Ocean Viking. Lo annuncia il premier maltese Joseph Muscat su Twitter: “Malta trasferirà queste persone su navi militari maltesi in acque internazionali e le porterà a terra. Tutti i migranti saranno distribuiti in altri Paesi europei: Francia, Germania Irlanda, Lussemburgo, Portogallo e Romania. Nessuno resterà a Malta”. L’accordo, aggiunge Muscat, è stato trovato in seguito a “discussioni con la Commissione europea e un certo numero di Stati membri, soprattutto Francia e Germania”.

Merkel, G7 parli di emergenza AmazzoniaLa cancelliera tedesca raccoglie la proposta lanciata da Macron

23 agosto 201912:58

– L’Amazzonia bruciata dagli incendi rappresenta una priorità, “una situazione di grave emergenza” che deve essere discussa al G7. Lo afferma la cancelliera tedesca Angela Merkel rilanciando la proposta del presidente francese Emmanuel Macron che aveva scatenato l’ira del capo di Stato brasiliano Jair Bolsonaro.
Gli incendi in Amazzonia sono “terribili e pericolosi non solo per il Brasile e per tutti i Paesi coinvolti ma anche per il mondo intero perché la foresta pluviale è di grande importanza per il sistema globale del clima”, ha detto il portavoce del governo tedesco, Steffen Seibert, in conferenza stampa a Berlino. “Non è esagerato definirla il polmone verde del mondo”, ha proseguito il portavoce.

Morta l’israeliana ferita in un attaccoAveva 17 anni. Insieme a lei feriti anche padre e fratello

23 agosto 201912:59

– TEL AVIV

– E’ morta la ragazza israeliana di 17 anni ferita nell’attentato esplosivo avvenuto oggi alla sorgente di Bubin, nei pressi di Dolev, insediamento ebraico in Cisgiordania. Lo riferiscono i media. Nell’attacco sono stati feriti gravemente anche il padre e il fratello della ragazza.
Non è ancora chiaro se l’ordigno artigianale fosse nascosto sul posto oppure sia stato lanciato verso gli israeliani. Il portavoce militare israeliano Ron Manelis ha confermato che l’esplosione viene considerata “un grave attacco terroristico”.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Zio chef morto, ‘era in posto sbagliato’
Genitori Andrea attendono la salma in Italia per il funerale

CASALPUSTERLENGO (LODI)23 agosto 201913:00

– “Per me mio nipote si è trovato al posto sbagliato nel momento sbagliato”. Così si è espresso Renato Dosi, zio di Andrea Zamperoni, lo chef di Cipriani Dolci trovato morto in un ostello a New York. Un amico del giovane, poi, ha raccontato: “L’ho visto l’ultima volta quando è tornato in Italia. Lo diceva che era un po’ stanco del lavoro, ma lui non ha mai fatto pesare queste cose”. Sempre lo zio ha spiegato che “i funerali di Andrea si terranno certamente in Italia, la madre e il padre attenderanno qui la salma”. Proprio in queste ore, ha aggiunto, “la moglie di Stefano, il gemello di Andrea volato in America per cercare di capire quanto successo, lo sta raggiungendo a New York. Sarà lei ad aiutarlo nel difficile compito di riportare a casa la salma e a tenere i contatti con le autorità locali che stanno accertando quanto accaduto”.

Hong Kong: stasera catena umana da 40 kmEvento pro-democrazia come quello di 30 anni fa in Paesi Baltic

PECHINO23 agosto 201913:03

– Una catena umana di almeno 40 chilometri è l’iniziativa che questa sera andrà in scena a Hong Kong, quale ultima iniziativa pro-democrazia per tenere viva l’attenzione, soprattutto della comunità internazionale, sui motivi delle proteste che hanno avuto inizio più di due mesi fa.
Gli organizzatori hanno spiegato che la manifestazione (dal titolo “The Hong Kong Way”) non avrà riflessi sul traffico e la circolazione stradale, ispirandosi a un’analoga prova che 30 anni fa coinvolse le tre ex repubbliche sovietiche del Baltico, Lituania, Lettonia ed Estonia: circa 2 milioni di persone si unirono fino a formare una catena umana fisica per mostrare la piena solidarietà del Baltico e l’intenzione della richiesta di indipendenza dall’Urss. “Abitanti di Hong Kong, teniamoci le mani legate l’un l’altro e difendiamo questa città con i nostri corpi e la nostra volontà”, recita il manifesto di mobilitazione generale. “Mostriamo al mondo la nostra determinazione a resistere contro la tirannia”.

Francia prenderà 150 da Ocean Viking’Insieme abbiamo costruito una soluzione europea’

23 agosto 201913:04

– “La Francia ribadisce la propria solidarietà: 150” persone delle 356 soccorse dalla nave Ocean Viking “saranno accolte nei prossimi giorni sul nostro territorio”. Lo annuncia su Twitter il ministro dell’Interno francese, Christian Castaner, ringraziando “le autorità maltesi, il mio omologo Michael Farrugia con il quale sono stato in contatto costante, e Dmitris Avramopoulos”, commissario Ue all’immigrazione, per l’intesa che consentirà lo sbarco dei migranti a Malta per poi essere redistribuiti in altri 6 Paesi europei.
“Insieme – conclude Castaner – siamo riusciti a costruire una soluzione europea”.

Amazzonia: Ue, seriamente preoccupataSosteniamo l’iniziativa di Macron di discuterne al G7

BRUXELLES23 agosto 201914:24

– La Commissione europea è “seriamente preoccupata” per gli incendi in corso in Amazzonia, “appoggia l’iniziativa del presidente francese Emmanuel Macron di discutere” dell’emergenza “al prossimo meeting del G7” ed “è in contatto con le autorità brasiliane e boliviane, pronta a fornire assistenza”. Lo ha detto la portavoce dell’Esecutivo Ue Mina Andreeva ai giornalisti che chiedevano della posizione dell’Ue.

Cina, dazi per 75 miliardi sui beni UsaE’ la risposta di Pechino alle misure americane

PECHINO23 agosto 201914:26

– La Cina ha annunciato che imporrà nuovi dazi su 75 miliardi di dollari di beni ‘made in Usa’: è la risposta di Pechino ai dazi americani operativi dall’1 settembre sull’import di prodotti cinesi.

Usa: é morto il miliardario David KochDonatore per cause conservatrici, ma non appoggiò Trump nel 2016

NEW YORK23 agosto 201917:07

E’ morto David Koch, il miliardario americano che ha speso milioni per sostenere le cause conservatrici. Aveva 79 anni. Con il fratello Charles, controllava la Koch Industries, colosso dell’energia e della chimica. Dal lavoro nell’impresa della famiglia si era ritirato nel 2018 per problemi di salute. Fra i suoi interessi anche le cause filantropiche, alle quali ha donato un miliardo di dollari. Liberal su temi come l’aborto e i matrimoni gay, David Koch ha usato la sua fortuna per sostenere le cause conservatrici quali l’abbassamento delle tasse e la deregulation. David e Charles Koch sono noti per essere i burattinai della politica americana, per la loro forte influenza a suon di miliardi. I due fratelli non hanno appoggiato la candidatura di Donald Trump nel 2016 ma la loro rete politica, la cui influenza è considerata seconda solo a quella del partito repubblicano, ha lodato gli sforzi dell’amministrazione per la deregulation, pur criticando le politiche di Trump sul commercio e l’immigrazione.

Amazzonia: scontro Macron-BolsonaroIl primo, “parliamone al G7”, il secondo: “colonialista”

PARIGI/SAN PAOLO23 agosto 201916:57

Forte scontro su Twitter fra Emanuel Macron e Jair Bolsonaro sulla protezione dell’Amazzonia: il presidente francese ha lanciato l’allarme sulla “crisi internazionale” che rappresentano gli incendi forestali in Brasile, reclamando al G7 di iscrivere la questione all’agenda del suo vertice, ma il suo collega brasiliano lo ha accusato di cedere al “sensazionalismo” per “interessi politici personali”, dimostrando inoltre una “mentalità colonialista”.

Greta, guerra contro la natura finiscaTweet dell’attivista ambientalista sugli incendi in Amazzonia

23 agosto 201917:00

– “Persino qui, nel mezzo dell’Oceano Atlantico, ho sentito del record di incendi devastanti in Amazzonia. I miei pensieri sono con le persone colpite. La nostra guerra contro la natura deve finire”. E’ il tweet dell’attivista ambientalista svedese Greta Thunberg che sta compiendo un viaggio in barca a vela a New York per il summit dell’Onu.

Bolsonaro pensa a esercito per AmazzoniaUnità militari pronte a combattere gli incendi

SAN PAOLO23 agosto 201917:02

– Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro ha detto che il suo governo probabilmente ricorrerà alle forze armate per combattere gli incendi nella foresta amazzonica, dopo una riunione d’urgenza del suo gabinetto di crisi tenutasi ieri notte a Brasilia.

Usa, dazi cinesi non rallentano economiaLo afferma Peter Navarro, consigliere di Trump sul commercio

NEW YORK23 agosto 201917:10

– I dazi cinesi non rallenteranno l’economia americana. Lo afferma Peter Navarro, il falco consigliere per le politiche commerciali di Donald Trump, dopo che Pechino ha annunciato nuovi dazi su 75 miliardi di dollari di prodotti Made in Usa. “L’ammontare su cui sono state imposti dazi non è materiale in termini di crescita macro”, dice Navarro in un’intervista a Fox.

Trump, non abbiamo bisogno della CinaPresidente Usa annuncia risposta ai nuovi dazi di Pechino

NEW YORK23 agosto 201917:15

– “Il nostro paese ha perso stupidamente miliardi di dollari con la Cina su molti anni. Ci hanno rubato proprietà intellettuale. Non consentirò che succeda. Non abbiamo bisogno della Cina. Risponderò ai dazi della Cina nel pomeriggio”. Lo twitta Donald Trump.

Cina, dazi per 75 miliardi sui beni UsaE’ la risposta di Pechino alle misure americane

PECHINO23 agosto 201917:48

La Cina ha annunciato che imporrà nuovi dazi su 75 miliardi di dollari di beni ‘made in Usa’: è la risposta di Pechino ai dazi americani operativi dall’1 settembre sull’import di prodotti cinesi. I nuovi dazi saranno inclusi nella forchetta del 5-10%, interessando 5.078 beni Usa, secondo quanto comunicato dall’Ufficio dei dazi che fa capo al governo cinese. In aggiunta, ci sono le misure al 25% sull’import di auto e al 5% sulle componenti di auto, efficaci dal 15 dicembre, sospese lo scorso 1 aprile, in una mossa per favorire il dialogo.

Powell, timori anche per governo ItaliaMondo rallenta, su Usa significativi rischi

NEW YORK23 agosto 201916:26

“Abbiamo rinvenuto ulteriori prove di un rallentamento globale, soprattutto in Germania e Cina. Eventi geopolitici hanno dominato le news, inclusa la possibilità di una hard Brexit, le crescenti tensioni a Hong Kong e la dissoluzione del governo italiano”. Lo afferma il presidente della Fed, Jerome Powell.
Intervenendo a Jackson Hole, Powell ha evidenziato che l’economia americana si trova ad affrontare “significativi rischi” e che la ripresa mondiale sta rallentando. Ma ha anche assicurato che “agiremo in modo appropriato a sostegno dell’espansione economica”.

Capo chef Cipriani Dolci trovato mortoA Ny in ostello.Da sabato si erano perse le tracce dell’italiano IL PUNTO:

NEW YORK23 agosto 201916:49

Andrea Zamperoni, l’italiano capo chef di Cipriani Dolci a New York, è stato trovato morto in un ostello del Queens, a pochi isolati da dove abitava. A dare l’allarme è stata un chiamata anonima alla polizia che, giunta al Kamway Lodge avrebbe scoperto il corpo del 33enne scomparso nel nulla sabato scorso. La autorità, secondo indiscrezioni, non avrebbero ancora stabilito le cause del decesso e sarebbero intenzionate a eseguire un’autopsia ritenendo al morte sospetta.”Per me mio nipote si è trovato al posto sbagliato nel momento sbagliato”. Così si è espresso Renato Dosi, zio di Andrea Zamperoni, lo chef di Cipriani Dolci trovato morto in un ostello a New York. Un amico del giovane, poi, ha raccontato: “L’ho visto l’ultima volta quando è tornato in Italia. Lo diceva che era un po’ stanco del lavoro, ma lui non ha mai fatto pesare queste cose”. Sempre lo zio ha spiegato che “i funerali di Andrea si terranno certamente in Italia, la madre e il padre attenderanno qui la salma”   All’ostello la polizia sarebbe stata accolta da una donna nuda che avrebbe gridato, indicando il corpo, “è lì” e avrebbe poi cercato di allontanarsi. I media riportano che Zamperoni era in terra avvolto in una coperta al primo piano del Kamway Lodge, noto nel giro della droga e della prostituzione. Un luogo che quindi sembra contrastare con le descrizioni offerte di Zamperoni da colleghi e amici, che parlano di un grande lavoratore, un bravo ragazzo molto legato alla famiglia.    Il fratello gemello di Andrea Zamperoni sarebbe giunto da Londra, dove lavora in un altro ristorante Cipriani, per procedere all’identificazione della salma. Ad annunciare il decesso è stato proprio il gruppo Cipriani, all’interno del quale Andrea Zamperoni lavorava da dieci anni. “Siamo addolorati di essere venuti a sapere che Andrea Zamperoni, amato membro del team Cipriani per molti anni, è stato trovato morto” afferma Cipriani Dolci in una nota. “Abbiamo fiducia nel fatto che la polizia di New York farà tutto il possibile per indagare e fare chiarezza su questa tragica situazione”.    L’ultimo a vedere Zamperoni è stato il suo compagno di casa: erano le 21 di sabato sera e lo chef era appena rientrato a casa nell’area di Flushing, nel Queens, dopo una normale giornata di lavoro nel ristorante Cipriani Dolci di Grand Central, la storica stazione della Grande Mela. Poco dopo è uscito, salendo su una vettura presumibilmente Uber. Da allora di lui non si è saputo più niente. L’allarme non è scattato però né sabato né domenica. Ad avvertire la polizia sono stati gli amici e i colleghi lunedì, quando Zamperoni non si è presentato al lavoro, fatto decisamente insolito vista la sua dedizione alla professione. Secondo quanto riferito da chi lavora con lui, Zamperoni ha sempre avvertito in caso di ritardo e soprattutto non è un tipo che fa tardi la sera andando in giro per feste. “Chiamava anche se era in ritardo di un minuto”, ha spiegato ancora Manuel Ignacio Albo, l’aiuto cuoco di Cipriani. “Dopo ripetute telefonate finite direttamente in segretaria telefonica, quando si è fatta l’una del pomeriggio abbiamo iniziato a preoccuparci seriamente” e l’allarme è scattato, ha riferito il manager di Cipriani Fernando Dallorso, descrivendo Zamperoni come “un gran lavoratore e un tesoro”: “Gli chef sono rinomati per avere un brutto carattere, ma lui non è così”. La madre di Andrea Zamperoni, che risiede in Italia, a Casalpusterlengo, in provincia di Lodi, sarebbe stata fra le prime a notare che c’era qualcosa di strano visto che il figlio domenica aveva saltato la consueta telefonata quotidiana. Non aveva notato nulla di strano in Andrea invece la sua amica Sara, che ci aveva parlato telefonicamente il giorno prima della scomparsa: “Mi è sembrato assolutamente sereno”. Ora sta alla polizia fare luce sulla morte del ragazzo.

Mediterranea torna nel MediterraneoCon loro anche l’ong Lifeline, coordinatore Luca Casarini

23 agosto 201913:34

– La Mare Jonio, l’imbarcazione dell’organizzazione Mediterranea, torna in mare per la quarta missione del 2019. Lo annuncia la stessa ong in un comunicato su Twitter spiegando di aver lasciato ieri sera al tramonto il porto di Licata “per tornare nel Mediterraneo centrale a monitorare e denunciare le violazioni dei diritti umani e, laddove ci siano persone in pericolo, a salvare vite”. “La nostra nave – si legge nel comunicato – è stata sotto sequestro probatorio per più di due mesi dopo avere salvato 30 donne, uomini e bambini a maggio. Restituita al suo equipaggio di mare e di terra, è tornata adesso dove bisogna essere”. Con Mediterranea c’è anche l’ong Lifeline, che supporta la missione con una barca a vela. Insieme con il coordinatore Luca Carasini, ci sono 22 membri dell’equipaggio distribuiti tra Mare Jonio e una barca d’appoggio.

Trasferiti 30 migranti da LampedusaGiunta nave spagnola Audaz che porterà 15 persone in Spagna

PALERMO23 agosto 201912:24

– Un gruppo di 30 migranti che si trovavano sulla Open arms è partito da Lampedusa diretto a Porto Empedocle (Ag) con la nave di linea Sansovino. Da lì i migranti saranno portati in altri centri di accoglienza. Intanto la nave militare spagnola Audaz si trova all’imboccatura del porto di Lampedusa. Sull’Audaz dovrebbero salire 15 migranti, che erano sulla Open Arms, per essere portati in Spagna. La nave non ha ancora attraccato e i migranti che dovrebbero partire non sono stati portati sul molo.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

CONFERENZA STAMPA PAVEL NEDVED VIGILIA DI PARMA-JUVENTUS IL VIDEO INTEGRALE

Tempo di lettura: 2 minuti

CONFERENZA STAMPA PAVEL NEDVED

LA CONFERENZA STAMPA INTEGRALE DI PAVEL NEDVED IL VIDEO INTEGRALE, ALLA VIGILIA DI PARMA-JUVENTUS

CONFERENZA DELLE 13:30 DI VENERDì 23 AGOSTO 2019, AGGIORNAMENTO DELLE 18:05 DI VENERDì 23 AGOSTO 2019

CONFERENZA STAMPA PAVEL NEDVED

Nedved: «La Juventus vuole vincere ancora»
Il Vicepresidente della Juventus ha parlato oggi all’Allianz Stadium alla vigilia della partita contro il Parma
CONFERENZA STAMPA PAVEL NEDVED
All’Allianz Stadium, alla vigilia della partita contro il Parma, in conferenza stampa oggi ha preso la parola il Vicepresidente della Juventus, Pavel Nedved. Che, in apertura, ha portato ai giornalisti presenti i saluti di Mister Sarri. «Lo rivedremo dopo la sosta per le nazionali. In società sono stati fatti grandi cambiamenti: allenatore, staff tecnico e medico. Siamo convinti delle nostre scelte e crediamo che nel presente e nel futuro ci porteranno dei frutti. Non è un momento di transizione: la Juventus vuole vincere anche quest’anno. Maurizio Sarri sta svolgendo un grandissimo lavoro, siamo molto fiduciosi e contenti. Adesso sta meglio, è un grande lavoratore e vorrebbe stare ogni giorno sul campo.
CONFERENZA STAMPA PAVEL NEDVED GUARDA IL VIDEO INTEGRALE: La conferenza stampa di Pavel Nedved pre Parma-Juventus ore 13 e 30 di venerdì 23 Agosto 2019

L’assenza dell’allenatore in panchina può portare delle difficoltà, ma abbiamo già vissuto una situazione analoga in passato». UNA ROSA DI ALTISSIMO LIVELLO«La squadra è composta da 24-25 elementi. C’è concorrenza, i ragazzi lo sanno, e ognuno deve fare il professionista allenandosi bene per essere pronto quando l’allenatore lo chiama per giocare. Per ogni ruolo abbiamo due giocatori molto importanti e ci sentiamo forti. Come sempre, proveremo a vincere tutte le competizioni cui prenderemo parte.

Il mercato? Non è ancora finito. Paratici ha fatto e sta facendo un grandissimo lavoro, coglieremo eventuali occasioni di mercato se ci sarà la possibilità. Sennò rimarremo così». Nedved ha poi parlato di alcuni singoli giocatori bianconeri. «Dybala sta facendo bene da centravanti, si è visto nel pre-campionato. Rabiot lo abbiamo seguito molto in passato, credo che lui sarà un giocatore importante per questa stagione ma non bisogna dimenticare che non è sceso in campo per molti mesi. Avrà bisogno di tempo per potersi di inserire. Higuain è un giocatore molto forte, è uno dei 2-3 centravanti più forti del mondo perché ha tutto: velocità, fisico, tecnica e fa tanti gol».
LA NUOVA SERIE A«Sta nascendo un campionato molto bello perché tante squadre si sono rinforzate. Non importa se siamo in pole position o no: quello che conta è andare domani a Parma e conquistare i tre punti».

Aggiornamenti, Notizie, Politica, Ultim'ora

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 5 minuti

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: SEGUILE!

DALLE 11:35 ALLE 13:08 DI VENERDì 23 AGOSTO 2019

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Audio di Renzi agli allievi: Gentiloni vuol far saltare l’intesa Pd-M5s
‘Passa spin a giornali. Non è detto che partito unito al voto’

LUCCA23 agosto 201911:35

Paolo Gentiloni ha tentato di far deragliare la trattativa Pd-M5S, “passando a due giornali uno spin con una triplice richiesta di abiura ai cinquestelle”: è l’accusa al presidente dem di Matteo Renzi, durante una lezione a porte chiuse ieri agli allievi della sua scuola di politica in Garfagnana, in un audio online sulle due testate citate dal senatore, Repubblica e Huffington Post. Nella registrazione, avvenuta durante la sessione pomeridiana e prima della dichiarazione di Luigi Di Maio al Quirinale, Renzi dice anche “come uno spin fa saltare tutto, non è detto che il Pd arrivi tutto insieme alle elezioni”.

“Fino alle ore 13 hanno detto ‘se oggi Di Maio viene su e dice ‘va bene, ci stiamo a parlare’, lascerò 5-6 giorni per poter verificare se questo accordo sta in piedi o no’ – dice Renzi -. E qui si è inserito uno ‘spin’, un pezzo di narrazione: due testate online, la Repubblica e Huffington Post, interessante notare che appartengono allo stesso editore, riportavano uno spin, che hanno individuato proveniente dal Nazareno, in realtà hanno un nome e un cognome, Paolo Gentiloni, per gli addetti ai lavori, poi ovviamente all’esterno non sarà così, è Paolo che ha fatto passare questo messaggio, una triplice richiesta di abiura ai cinquestelle”.   “‘Ci mettiamo a sedere solo se voi ritirate subito il decreto sicurezza bis’ – così Renzi sintetizza per i ragazzi -, che peraltro era nell’aria nella trattativa tra di noi, la legge di bilancio – il che è assolutamente logico -, ma soprattutto il taglio dei parlamentari. M5S dicono ‘noi ci stiamo se ci garantite di andare almeno al referendum sul taglio dei parlamentari’. L’ala trattativista guidata da Dario Franceschini ha detto ‘a noi va bene se ci garantite dei contrappesi” riguardanti la legge elettorale. “Il modo con il quale lo spin è stato passato è un modo finalizzato a far saltare tutto – commenta Renzi -. E qui è una bellissima lezione di politica applicata: Gentiloni oggi era al Colle, ma non ha aperto bocca, non ha detto nella sede ufficiale quello che pensava o secondo lui andava fatto, ma lo ha detto tramite i giornali. A quel punto la parte del M5S che vuol far saltare la trattativa, guidata da Di Battista e Paragone, ha detto ‘Zingaretti è Giuda’. E in questo rilancio ovviamente il messaggio è ‘noi andremo alle 5 a Mattarella a dire mai con il Pd'”. “Io sto facendo la cronaca come fossi un passante”, afferma il senatore di fronte agli allievi. Poi aggiunge: “Come uno spin fa saltare tutto, non è detto che il Pd arrivi tutto insieme alle elezioni (qui ferma un accenno di applauso, ndr), Una vicenda piccolina, non come la lezione sul Macchiavelli che avete avuto oggi, ma insomma evitiamo di ‘ingaglioffirci’ anche noi”.

Governo: alle 14 incontro M5s-PdSegretario Dem riunito al Nazareno con i big del partito

23 agosto 201911:52

– È fissato alle 14 l’incontro tra i capigruppo di M5s e Pd, in un luogo ancora da fissare. Lo si apprende da fonti parlamentari Dem.
Il segretario del Pd Nicola Zingaretti e’ giunto intorno alle 8,40 nella sede del partito dove stanno giungendo gli altri dirigenti Dem, tra cui il presidente Paolo Gentiloni, la vicepresidente Anna Ascani, il vicesegretario Andrea Orlando e il tesoriere Luigi Zanda. Da parte loro nessun commento sull’incontro dei capigruppo di M5s e Pd previsto nel pomeriggio

Governo: Meloni, patto poltrone Pd-M5sDi Maio e Grillo trasmettano incontro in streaming

23 agosto 201912:17

– “Patto delle poltrone: oggi alle ore 14.00 le delegazioni del M5S e del PD si incontreranno. Per ‘onestà’ chiediamo a Beppe Grillo e a Luigi Di Maio di trasmettere il confronto in diretta streaming. Oppure i grillini hanno cambiato idea anche su questo?” E’ quanto scrive su Twitter il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Ocean Viking, i migranti saranno distribuiti in 6 Paesi Ue Garante dei Detenuti: appello a Malta-Norvegia. In Sicilia ancora sbarchi

23 agosto 201912:33

Trovato l’accordo sul destino dei 356 migranti a bordo della nave Ocean Viking. Lo annuncia il premier maltese Joseph Muscat su Twitter: “Malta trasferirà queste persone su navi militari maltesi in acque internazionali e le porterà a terra. Tutti i migranti saranno distribuiti in altri Paesi europei: Francia, Germania, Irlanda, Lussemburgo, Portogallo e Romania. Nessuno resterà a Malta”. L’accordo, aggiunge Muscat, è stato trovato in seguito a “discussioni con la Commissione europea e un certo numero di Stati membri, soprattutto Francia e Germania”.”La Ocean Non verrà in un porto italiano se vogliono vanno a Malta, se vogliono distribuiscono i 365 immigrati nel giro per il mondo ma senza permesso qui non si arriva”. A dirlo è il leader della Lega Matteo Salvini su fb. “Le fonti sono ufficiali questa nave non porterà in Italia il suo carico di esseri umani. Detto fatto come promesso”.   E’ l’unica nave delle ong con a bordo i naufraghi che vaga ancora nel Mediterraneo, dopo 14 giorni di navigazione: ora si trova a fare i conti con “il peggioramento dello stato di salute” e la “diminuzione delle razioni alimentari”. La Ocean Viking, l’imbarcazione umanitaria della ong francese Sos Mediterranée e di Medici senza Frontiere, resta sospesa tra Malta e Lampedusa in attesa di un porto sicuro. Dopo lo sbarco dei migranti della Open Arms a Lampedusa e il sequestro preventivo della stessa nave spagnola, prosegue ora l’odissea delle 356 persone recuperate dalla Viking al largo della Libia. E sono senza sosta gli sbarchi ‘fantasma’, in particolare sulle coste siciliane: venti tunisini sono giunti nelle ultime ore a Porto Empedocle, in provincia di Agrigento, e nel Trapanese un barcone utilizzato da migranti per la traversata dalle coste nordafricane è stato trovato abbandonato sulla spiaggia nel Parco archeologico di Selinunte.

Ma a destare preoccupazione sono le condizioni dei 356 naufraghi che si apprestano a trascorrere il quattordicesimo giorno sulla Viking, di cui 103 tra bimbi e minorenni. Per loro la Francia si era detta “pronta” nei giorni scorsi ad accogliere “un numero importante di migranti”, confermando il rifiuto di accogliere la nave, affinché attraccasse nel “porto più vicino”.

“A bordo rimangono solo cinque giorni di razioni alimentari standard. La nostra equipe medica è sempre più preoccupata per il rapido peggioramento dello stato di salute mentale delle persone”, hanno detto gli attivisti di ‘Medici senza Frontiere’.

A lanciare un appello è anche il Garante nazionale dei detenuti, che ha scritto ai suoi omologhi europei, in particolare quelli di Norvegia e Malta, affinché si risolva lo stallo. L’obiettivo è un’azione comune urgente per “rafforzare la tutela dei diritti delle persone a bordo”.

Resta aperta anche la partita sulla ridistribuzione nei vari Paesi europei degli oltre cento naufraghi scesi a Lampedusa dalla Open Arms, della ong spagnola: “Abbiamo ricevuto la richiesta di coordinamento da parte dell’Italia per il ricollocamento”, ha annunciato la portavoce della Commissione europea Natasha Bertaud. I migranti saranno ora ridistribuiti tra Germania, Francia, Portogallo, Spagna, e Lussemburgo. La stessa Open Arms si trova a Porto Empedocle, dove rimarrà sotto sequestro per qualche giorno come disposto dalla Procura di Agrigento. Il procuratore capo, Luigi Patronaggio, ha chiesto la convalida del sequestro preventivo della nave Ong, rimasta bloccata per 19 giorni.

Orlando, capire se si vuole fare accordoIl punto è se si vuole fare l’accordo, sennò è regalo a Salvini

23 agosto 201912:41

– “Io non credo che sarà sul taglio dei parlamentari che si incaglierà la trattativa, semmai sul dato politico: si vuole fare davvero questa interlocuzione? La si vuole portare in fondo? Si vuole aprire una pagina realmente nuova?”. Così Andrea Orlando, vicesegretario del Pd, ospite di Radio anch’io. “Poi, abbiamo di fronte una manovra economica che non sarà una passeggiata. Su questo punto bisogna parlare subito con grande chiarezza. Il problema non è quello che ci chiede l’Europa, il problema che mancano all’appello miliardi per far quadrare i conti e quindi questa cosa bisogna affrontarla subito, impedendo che l’Iva aumenti. Come farlo è una cosa che va vista subito.
Non ci possiamo permettere di far partire un governo e poi accorgersi che non siamo d’accordo. Sarebbe un regalo a Salvini e un danno per tutti gli italiani. Lo abbiamo detto subito con grande chiarezza: se è utile al Paese, verifichiamo le condizioni del governo, altrimenti la via del voto è una via che non consideriamo preclusa”