Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 9 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 12:41 ALLE 18:10 DI LUNEDì 30 SETTEMBRE 2019

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Conte: ‘Niente tagli a scuola e università, occhio alla ricerca’
Il premier intervistato da Skuola.net

30 settembre 2019 12:41

Il premier Giuseppe Conte si confronta

con gli studenti in diretta su Skuola.net. A ‘interrogare’ il premier Daniele Grassucci, Direttore e co-founder del portale, insieme a Gianluca Daluiso, giornalista e scrittore.”Oggi approviamo la Nadef, il primo documento ufficiale di politica economica. Iniziamo a mettere le cifre, non i dettagli”, ha spiegato Conte intervenendo in diretta a Skuola.net.”Non tasseremo le merendine, tranquilli! C’e’ la questione in prospettiva di introdurre meccanismi incentivanti per il consumo di alimenti della dieta mediterranea”.  “Non taglieremo per la scuola né per le università anzi.. dovremo dare segnali sulla ricerca, nonostante le risorse limitate che abbiamo a disposizione”, ha detto ancora il premier.”I ragazzi disabili hanno bisogno di conservare il rapporto con i loro insegnanti per dare loro maggiore stabilità: serve impegnarsi su questi insegnanti. C’è attenzione su questo, dobbiamo pensare di assumere questi insegnanti per dare stabilità nel rapporto con i loro alunni”.  “Oggi scriveremo il numerino di deficit Pil: sarà un numerino un po’ alto, sopra il due”. “Vogliamo anticipare la società che vogliamo, la svolta verde e sbloccare gli investimenti” ha detto Conte ai ragazzi che lo hanno intervistato.”Abbassare la soglia per votare a 16 anni per me va benissimo. Ci sta. In altri ordinamenti già lo fanno”, ha aggiunto il presidente del Consiglio augurandosi che la riforma possa essere di iniziativa parlamentare: “Non è iniziata ancora una riflessione di governo ma potremmo farla: anzi forse sarebbe più utile che la si facesse in sede parlamentare”.”Regalare una borraccia agli studenti? E’ la cosa migliore! Io l’ho detto anche per palazzo Chigi, deve diventare plastic free. Voglio che anche chi lavora a palazzo Chigi abbia la sua borraccia!”.  IL VIDEO

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Manuel, nuova udienza davanti al gup
Parola alle difese dei due imputati

ROMA30 settembre 201912:47

– E’ fissata per oggi davanti al gup di Roma una nuova udienza del processo con rito abbreviato che vede imputati Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, accusati del tentato omicidio del nuotatore Manuel Bortuzzo e della sua fidanzata. Il fatto avvenne la notte del 2 e 3 febbraio scorso nel quartiere Axa a Roma. Bortuzzo raggiunto da un proiettile è rimasto paralizzato alle gambe. La Procura ha chiesto una condanna a 20 anni ciascuno per i due imputati. Oggi la parola passa alle difese. La sentenza è attesa nelle prossime settimane.

Abusi su allieve maneggio, sette i casiIndagine nel Casertano, imprenditore finisce ai domiciliari

CASERTA30 settembre 201912:59

– La Polizia ha arrestato, su ordine del gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, il titolare di un maneggio del Casertano che avrebbe compiuto abusi sessuali su sette ragazze minori, allieve del suo centro ippico.
L’imprenditore, che è accusato di violenza sessuale pluriaggravata e continuata, è ai domiciliari. L’indagine, coordinata dalla Procura, è partita dalla segnalazione pervenuta alla Questura di Caserta da parte di una Onlus cui si era rivolta un’allieva minorenne del maneggio, che aveva invocato aiuto raccontando degli abusi e delle molestie subite da diversi anni per mano del titolare della struttura, che è anche istruttore di equitazione. Le indagini sono state delegate dalla Procura alla Squadra Mobile che avrebbe iniziato a scoprire una situazione ancora più preoccupante; gli investigatori guidati da Davide Corazzini, avrebbero accertato che anche altre sei ragazze sarebbero rimaste vittime, nel tempo, delle attenzioni del loro istruttore.

Giovani feriti in agguato, uno é mortoEpisodio accaduto durante festa patronale a “Piscopio” di Vibo

CATANZARO30 settembre 201913:17

– É morto la scorsa notte nell’ospedale di Catanzaro, dov’era ricoverato, Salvatore Battaglia, il giovane di 21 anni che era rimasto ferito in un agguato nella tarda serata di venerdì scorso nella villa comunale della frazione “Piscopio” di Vibo Valentia durante i festeggiamenti del Santo Patrono, San Michele Arcangelo.
Insieme a Battaglia nell’agguato era rimasto ferito un altro giovane, Giovanni Zuliani, di 23 anni, che aveva subìto conseguenze meno gravi e si trova tuttora ricoverato nell’ospedale di Vibo Valentia.
Battaglia, secondo le indagini dei carabinieri, era stato raggiunto da alcuni di pistola al volto ed alla schiena. Le sue condizioni erano apparse subito molto gravi.
Salvatore Battaglia era cugino di Rosario Battaglia, considerato il capo della cosca cosiddetta dei “Piscopisani”, attualmente detenuto perché condannato in primo grado all’ergastolo per l’omicidio del boss di Stefanaconi, Fortunato Patania.

In un anno catturate 320 “vacche sacre”Attività della task-force coordinata da Commissariato Cittanova

CITTANOVA (REGGIO CALABRIA)30 settembre 201913:26

– In poco meno di un anno sono state 320 le “vacche sacre”, i bovini cioè vaganti nelle campagne del reggino, con pesanti conseguenze per l’agricoltura e la sicurezza stradale, gestiti da cosche della ‘ndrangheta, catturate grazie alla task force coordinata dal Commissariato di Cittanova della Polizia di Stato, con l’ausilio della Polizia provinciale e dei carabinieri forestale.
Il fenomeno delle “vacche sacre” ebbe origine negli anni ’80 quando a Cittanova i proprietari abbandonarono gli animali sul territorio dopo lo scoppio di una faida tra alcune cosche della ‘ndrangheta a causa della quale molti affiliati furono uccisi ed altri si resero irreperibili o furono arrestati, lasciando così gli animali allo stato brado.
Nessuno degli agricoltori e degli automobilisti incappati nelle “vacche sacre”, tranne rare eccezioni, ha mai osato ribellarsi di fronte a questa situazione, nel timore di possibili conseguenze. Da qui la denominazione data agli animali.

Def: Anci, giù mani da risorse ComuniDecaro, rischio Iva da scongiurare ma non siamo bancomat

30 settembre 201913:29

– “L’aumento dell’Iva è senza dubbio un rischio da scongiurare, un imperativo per un Paese che ha bisogno di rimettersi in piedi, di tornare a correre senza lasciare indietro nessuno. Ma sicuramente questo rischio non si scongiura usando i Comuni italiani come dei bancomat. È stato fatto già troppe volte negli anni e i bilanci degli enti locali ne portano ancora indelebili i segni. Questa volta no. I sindaci sono pronti a scendere in piazza”. E’ quanto dichiara Antonio Decaro, sindaco di Bari e presidente Anci.

Strage Gargano: teste,in azione 3 killer’Io non sono un eroe, i signori Luciani sono i veri eroi’

FOGGIA30 settembre 201913:40

– “Verso le 9:30” del 9 agosto del 2017 io e un mio amico “abbiamo sentito dei colpi. Prima alcuni, forse cinque. Inizialmente abbiamo pensato fossero fuochi d’artificio. Poi altri colpi. Allora sono uscito dal casolare e lì ho visto una macchina grigia metallizzata dalla quale sono scese almeno tre persone che hanno fatto fuoco. Io non vedevo a cosa sparassero perché sparavamo verso la stazione”. È apparso provato dall’emozione Antonio Pazienza, l’agricoltore 42enne di San Giovanni Rotondo (Foggia) che questa mattina ha testimoniato in Corte d’Assise, a Foggia, nel processo a carico di Giovanni Caterino, ritenuto dall’accusa il basista del commando armato che ha compiuto la strage di mafia di San Marco in Lamis, in cui vennero uccisi i fratelli Aurelio e Luigi Luciani, il boss di Manfredonia Mario Luciano Romito ed il cognato Matteo de Palma.
L’uomo è stato ascoltato come testimone del quadruplice omicidio.
“Non mi sento assolutamente un eroe. I signori Luciani – ha aggiunto – sono i veri eroi”.

Fratelli morti: indagato un farmacistaPer omicidio colposo, avrebbe venduto medicinale senza ricetta

FIRENZE30 settembre 201913:46

– Risulta indagato per omicidio colposo il farmacista che avrebbe venduto, senza prescrizione medica, confezioni di analgesico ai due fratelli belgi trovati morti ieri nella stanza di un hotel quattro stelle a Firenze. Al momento l’inchiesta non avrebbe altri indagati. Secondo quanto appreso, il farmacista sabato scorso avrebbe venduto a uno dei fratelli, due confezioni di un analgesico oppioide a base di ossicodone, la cui potenza è paragonata a quella della morfina.
Sarebbe stato il belga a insistere per avere quel tipo di farmaco, spiegando che ne aveva bisogno per il dolore conseguente a un’operazione a un braccio. Le due confezioni, da 28 pasticche ciascuna, sono state trovate ieri nella stanza accanto a bevande alcoliche. Una sarebbe stata completamente vuota mentre dall’altra sarebbero mancate 14 pasticche. Tra due giorni il pm Giacomo Pestelli conferirà l’incarico al medico legale per l’autopsia.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Pulizia e bus, romani bocciano servizi
Authority, a rifiuti voto più basso. Si vive meglio in periferia

ROMA30 settembre 201913:53

– I romani bocciano tutti i servizi pubblici tranne quello idrico. La raccolta rifiuti e al pulizia delle strade totalizzano il voto più basso, sotto il tre. Sono alcuni dei dati che emergono dalla XII Indagine dell’Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici di Roma Capitale presentata stamattina in Campidoglio. In calo il giudizio dei romani su tutti i 18 servizi pubblici locali. In generale il giudizio medio dei cittadini, che non raggiunge la sufficienza dal 2014, torna a scendere da 5,33 dello scorso anno a 5,3 del 2019: ad abbassare la media sono soprattutto i voti al trasporto pubblico locale di superficie (4,1, mentre nel 2018 era 4,4) alla metro (da 5.8 scesa a 5) e alla raccolta rifiuti e pulizia delle strade: rispettivamente 2,7 e 2,8, quasi un punto in meno rispetto allo scorso anno. I romani sembrano più soddisfatti della vita in periferia che al centro. Al top Ostia e Montesacro.

Affiorano altri due scheletri a PiramideSono i resti di una donna e di un bambino

30 settembre 201914:06

– ROMA

– Dopo il ritrovamento del primo scheletro il 20 settembre, sono venute alla luce altre due sepolture di età tardo antica durante gli approfondimenti effettuati dalla Soprintendenza Speciale di Roma nello scavo Acea di Piazzale Ostiense, proprio di fronte all’uscita della Metro Piramide. I lavori di archeologia preventiva hanno portato alla luce i resti di una donna e di un bambino, vicino alla prima sepoltura. La presenza di numerosi chiodi porta a ipotizzare che la inumazione sia avvenuta in una cassa, il cui legno è deperito nel corso dei secoli: il fanciullo era deposto all’altezza dell’anca della donna. Lo scavo archeologico fa parte di un cantiere di Acea per il rinnovamento dell’illuminazione della piazza.

Alunni maltrattati, sospese tre maestreI fatti denunciati dai genitori

CROTONE30 settembre 201914:29

– I carabinieri hanno eseguito la misura della sospensione dal servizio nei confronti di tre maestre accusate di maltrattamenti verso alcuni alunni. Le misure interdittive sono state emesse dal Gip di Crotone su richiesta della Procura della Repubblica.
L’attività investigativa dei carabinieri é stata avviata nello scorso mese di aprile a seguito delle dichiarazioni fatte ai carabinieri da alcuni genitori, che avevano riferito di maltrattamenti subiti dai figli da parte delle loro maestre.
Le indagini sono state condotte attraverso attività tecniche di intercettazione audio e video in aula ed hanno consentito di accertare, riferiscono i carabinieri, plurime azioni di maltrattamenti, in particolare strattoni, sculaccioni e insulti, che hanno avuto come vittime alunni di non più sette anni messe in atto da tre insegnanti del luogo.

In auto 3 mln in cocaina e figlio 5 anniL’uomo arrestato sulla A1 a Modena dalla Polizia Stradale

MODENA30 settembre 201916:28

– Viaggiava in auto con un carico di cocaina del valore di 3 milioni di euro, 16 chili in totale, e il figlio di 5 anni al suo fianco. L’uomo, un 34enne calabrese, è stato arrestato dagli agenti della Polizia Stradale di Modena Nord a seguito di un controllo sulla A1, tra Modena e Bologna, in direzione Milano.
Una volta perquisita l’auto è emerso come la stessa contenesse un meccanismo in grado di occultare l’accesso ad alcuni vani, situati sotto al sedile posteriore, dove erano nascosta la droga. “In manette – spiegano dalla Polizia Stradale – è finito un calabrese residente a Milano, città verso la quale era certamente destinata la droga. L’uomo risulta disoccupato e l’intuito degli agenti ha consentito di individuare il corriere e di arrestarlo”. L’auto è stata fermata all’altezza dell’area di parcheggio di Castelfranco Emilia sulla A1. Il figlio di 5 anni sarebbe stato ‘usato’ come copertura per eludere i controlli.

Etruria, truffa,4 condannati e 9 assoltiTribunale Arezzo scagiona dirigenti su vendita titoli rischiosi

AREZZO30 settembre 201917:02

– Nove assolti e quattro condannati a 10 mesi: questa la sentenza del tribunale di Arezzo al processo sul filone per truffa nell’ambito del crac di Banca Etruria. Il dispositivo è stato letto dal giudice Angela Avila e riguarda tutti i 13 imputati del processo. Tra gli assolti cinque dipendenti della banca e quattro dirigenti imputati, ‘perché il fatto non sussiste’ o ‘per non aver commesso il fatto’. I quattro condannati sono anche loro dipendenti di Etruria. I quattro dirigenti di Etruria assolti nel processo per truffa sono Luca Scassellati, Federico Baiocchi Di Silvestri, Samuele Fedeli e Luigi Fantacchiotti. L’accusa, sostenuta dal pm Iulia Maggiore, era di istigazione alla truffa. I quattro, ora assolti, erano accusati di aver costituito la cabina di regia per spingere i dipendenti della banca a vendere titoli alla clientela senza informarla sui rischi, attraverso un sistema di premi e punizioni. Le obbligazioni furono poi azzerate e i risparmiatori finirono per perdere tutto.

Lavoro:sindacati,in Lombardia +61% mortiCgil, Cisl e Uil,sicurezza sia priorità anche per datori lavoro

MILANO30 settembre 201917:55

– Prima di tutto la sicurezza sul lavoro: è lo slogan del presidio unitario di Cgil, Cisl e Uil organizzato questa mattina a Milano, sotto al Palazzo della Regione, anche a fronte dell’impennata di morti bianche registrata in Lombardia. In piazza Città di Lombardia, sotto la Regione, i sindacati hanno manifestato con bandiere, magliette e striscioni per dire stop alle morti bianche. Per ogni incidente mortale avvenuto da gennaio ad oggi, inoltre, sono state distese per terra delle tute e dei caschetti da lavoro.
“In Lombardia gli infortuni mortali sono in aumento del 61%. A oggi sono 58 i lavoratori vittime di incidenti, contro i 35 dello scorso anno” ha spiegato Massimo Balzarini della segreteria regionale della Cgil. “Ciò significa – ha aggiunto – che a settembre è già stato superato il drammatico dato dell’anno scorso, 53 morti bianche a dicembre. E che il 2019 sarà un anno nero. La sicurezza deve essere una priorità, e non soltanto per i sindacati”.

Gestione ‘Il Volo’, Torpedine a processoPer infedeltà patrimoniale dopo denuncia Tony Renis

BOLOGNA30 settembre 201914:07

– Finisce a processo la disputa sulla gestione dei guadagni de ‘Il Volo’, trio che vinse il Festival di Sanremo. La Procura di Bologna ha infatti citato a giudizio il produttore musicale Michele Torpedine per infedeltà patrimoniale. La prima udienza è fissata il 22 gennaio.
Tutto nasce da una denuncia del 2015 presentata dagli avvocati Antonio Cappuccio e Tiziana Zambelli, difensori di Tony Renis, al secolo Elio Cesari, e che ora si costituiranno parte civile “per il doveroso risarcimento del danno”. Torpedine era amministratore e Renis socio al 50% della Rentor, società che gestiva il trio in esclusiva. Le indagini della Gdf, coordinate dal pm Antonello Gustapane, contestano un conflitto di interessi legato a un contratto che nel 2014 Torpedine stipulò con patto di esclusiva a favore della Family Srl, di cui era amministratore unico. Con questo atto avrebbe provocato alla Rentor un danno pari alla perdita dei diritti di esclusiva e dei compensi correlati alle attività del trio.

Prescrizione,5 giorni sciopero penalisti”Cittadini in balia tribunali per tempo indefinito, è aberrante”

30 settembre 201913:14

– L’Unione delle Camere penali ha proclamato cinque giorni di sciopero, dal 21 al 25 ottobre prossimi, contro lo stop della prescrizione dopo il primo grado di giudizio, che entrerà in vigore il primo gennaio dell’anno prossimo. “Il Ministro della Giustizia ha pubblicamente dichiarato che nessun intervento è previsto su quella norma, mentre il Partito Democratico, ha formulato, sul punto, riserve assai blande”, protestano i penalisti, che parlano di principio “aberrante” e avvertono che così “il cittadino resterà in balia della giustizia penale per un tempo indefinito”.

Annunci
Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 10 minuti

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 12:05 ALLE 17:18 DI LUNEDì 30 SETTEMBRE 2019

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Brexit: piano economico in caso no deal
Ministro evoca misure extra, a congresso Tory fioccano promesse

LONDRA30 settembre 2019 12:05

– Il governo britannico di Boris Johnson è pronto a mettere sul tavolo “una significativa risposta di politica economica”, con risorse e misure straordinarie, per affrontare i contraccolpi di una ipotetica Brexit senz’accordo (no deal). Lo ha annunciato oggi il cancelliere dello Scacchiere, Sajid Javid, responsabile delle Finanze e del Tesoro nella compagine, protagonista di giornata alla conferenza annuale del Partito Conservatore a Manchester, che domani vedrà al centro della scena la ministra dell’Interno, Priti Patel, e mercoledì, in chiusura, il premier Boris Johnson.
Javid, anticipando il suo

discorso alla Bbc, ha tra l’altro accennato a provvedimenti di tipo fiscale a sostegno del business. E ha dato inoltre per scontati, nel caso, interventi ad hoc “indipendenti della Bank of England” a tutela del sistema bancario.

‘Commissari Romania-Ungheria non idonei’Così la commissione Juri del Pe.Sassoli informerà von der Leyen

BRUXELLES30 settembre 201912:42

– La commissaria romena designata Rovana Plumb, indicata per il portafoglio dei Trasporti, e l’ungherese Laszlo Trocsanyi, in corsa per l’Allargamento “non sono in grado di esercitare le proprie funzioni conformemente ai trattati e al codice di condotta”. Lo scrive su Twitter Jaume Dauch, portavoce del Pe precisando che la decisione è stata presa dalla commissione affari giuridici del Parlamento Ue dopo un voto stamani. Adesso il presidente del Parlamento europeo David “Sassoli chiederà alla presidente Ursula von der Leyen quali ulteriori passi intende prendere”.

Xi, garantiamo l’autonomia di Hong Kong’Continueremo ad applicare il principio un paese due sistemi’

PECHINO30 settembre 201912:45

“Continueremo a applicare in pieno il principio un Paese due sistemi” mantenendo “un alto livello di autonomia”. Così il presidente Xi Jinping, riferendosi a Hong Kong, nel breve discorso tenuto alla grande sala del popolo in occasione della cena di gala per i 70 della fondazione della repubblica popolare cinese.
“Agiremo nello stretto rispetto della costituzione e della basic law. Hong Kong e Macao prospereranno e progrediranno insieme alla madre patria e avranno un futuro ancor più luminoso”, ha detto Xi.

Xi su Taiwan, riunificazione inevitabileIl presidente cinese: ‘Nessuna forza potrà fermare questo trend’

PECHINO30 settembre 201913:02

– “La completa riunificazione della madre patria è un trend inevitabile ed è quello a cui aspira il popolo cinese. Nessuna forza potrà fermare questo trend”. Lo dice Xi Jinping parlando di Taiwan nel discorso in occasione della cena di gala per i 70 della fondazione della Repubblica popolare cinese. “Manterremo il principio dell’unica Cina e il consenso del 1992, promuoveremo il pacifico sviluppo delle relazioni attraverso lo stretto di Taiwan, rafforzeremo gli scambi economici e culturali infra-stretto e la cooperazione per portare benefici alle popolazioni delle due parti”.

Hong Kong: allarme per proteste domaniContro manifestazione sui 70 anni fondazione Cina

PECHINO30 settembre 201913:52

– Le proteste pro-democrazia in programma domani a Hong Kong come contro manifestazioni dei 70 anni della fondazione della Repubblica popolare cinese saranno “molto pericolose”. E’ l’allarme della polizia, all’indomani dei durissimi scontri tra manifestanti e agenti, accusati ancora una volta di reazione sproporzionata rispetto agli eventi. “Dopo le nostre analisi, ci aspettiamo che la situazione domani sia molto, molto pericolosa”, ha detto il sovrintendente capo John Tse.

Discorso della regina per ora cancellatoEra fissato al 14 ottobre. Possibile solo con nuova prorogation

LONDRA30 settembre 201914:12

– E’ per ora cancellato il Queen’s Speech a Camere riunite già fissato per il 14 ottobre prossimo dal governo conservatore di Boris Johnson. Lo ha confermato oggi un portavoce di Downing Street, sottolineando come l’evento – tradizionale culmine dell’anno parlamentare britannico nel quale la regina legge solennemente a Westminster il programma dell’esecutivo per i mesi successivi – può avvenire solo a conclusione di una fase di sospensione (prorogation) dei lavori del Parlamento: sospensione che il premier aveva avviato per un insolito periodo di 5 settimane nel pieno della crisi sulla Brexit, ma che è stata dichiarata illegale e nulla in questa forma dalla Corte Suprema del Regno una settimana fa.
“Non essendo il Parlamento prorogato, in forza del verdetto della Corte Suprema, e poiché non ci può essere il Queen’s Speech senza la prorogation, la data del 14 ottobre è decaduta”, ha detto il portavoce. Almeno fino a un’eventuale “nuova sospensione” breve che il governo si è riservato di valutare.

‘Johnson palpò giornalista 20 anni fa’Protagonista racconta vicenda sul Times, premier nega

LONDRA30 settembre 201914:18

– Nuovi motivi d’imbarazzo per Boris Johnson, chiamato in ballo da una nota giornalista britannica che gli rinfaccia a 20 anni di distanza di averle toccato “una coscia” durante una cena risalente al 1999. Episodio che l’attuale premier si è affrettato a smentire, ma che sta creando rumore sui media e al congresso Tory in corso a Manchester.
La giornalista, Charlotte Edwardes, nel suo primo corsivo per il Sunday Times ha raccontato quasi en passant di un cena nella quale Johnson, allora suo collega e direttore del settimanale Spectator, dopo aver bevuto come gli altri commensali vari bicchieri di vino, avrebbe allungato una mano sotto il tavolo stringendole la gamba. Downing Street ha definito oggi a nome del primo ministro “non veritiero” il racconto. “Se il primo ministro non ricorda, vuol dire che su questo episodio ho una memoria migliore della sua”, ha controreplicato Edwardes.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Pasdaran, possibile eliminare Israele
Capo Guardiani, ‘finalmente non è più un sogno’

ISTANBUL30 settembre 201914:22

– “L’eliminazione di Israele non è più un sogno ma finalmente un obiettivo raggiungibile”. Lo ha detto il comandante dei Guardiani della rivoluzione islamica, generale maggiore Hussein Salami.

Russia: test missile intercontinentaleMinistero della Difesa, la missione è riuscita

MOSCA30 settembre 201914:32

– La Russia ha testato un missile balistico intercontinentale (ICBM) Topol-M dallo spazioporto di Plesetsk nel nord del paese contro un obiettivo in Kamchatka nell’Estremo Oriente russo. Lo riferisce l’ufficio stampa del ministero della Difesa, citato dalla Tass. “Un missile balistico intercontinentale a propellente solido fisso Topol-M è stato lanciato il 30 settembre 2019”, ha detto l’ufficio stampa in una nota. Il lancio del test mirava a confermare le caratteristiche di volo del sistema missilistico. “La missione è stata realizzata in pieno: l’equivalente della testata è arrivato nel punto designato (la penisola di Kamchatka)”, ha detto il ministero.

Mattarella a colazione con MacronAll’Eliseo, dopo le esequie dell’ex presidente Chirac

PARIGI30 settembre 201914:33

– Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è giunto all’Eliseo per partecipare alla colazione organizzata dal presidente Emmanuel Macron dopo le esequie di Jacques Chirac.
Al suo arrivo, il capo dello Stato è stato accolto nel cortile del palazzo presidenziale dall’omologo francese e dalla moglie Brigitte: i due presidenti si sono scambiati un affettuoso abbraccio e una stretta di mano dinanzi ai fotografi.

Somalia, attacchi a italiani e base UsaConvoglio italiano colpito da ordigno, illesi i militari

30 settembre 201914:34

– Un ordigno esplosivo artigianale è esploso al passaggio di un convoglio di mezzi militari italiani a Mogadiscio. Lo riferiscono i media locali, precisando che il convoglio si trovava sulla strada Jaale-Siyaad e aveva appena lasciato la green zone per dirigersi verso il ministero della Difesa somalo. Nessuna conseguenza al momento si registra per il personale italiano, ha reso noto lo Stato Maggiore della Difesa.
Secondo quanto si apprende l’attacco ha coinvolto due mezzi che rientravano da un’addestramento. Sempre oggi gli Shabaab somali hanno lanciato un attacco contro una base militare statunitense utilizzata come base per gli attacchi condotti dai droni. L’attacco è avvenuto contro la base militare all’aeroporto di Ballidoogle, circa 100 km a nordovest di Mogadiscio. “Dopo aver sfondato il perimetro difensivo, i nostri combattenti hanno fatto irruzione nella base e gli scontri a fuoco con i crociati sono ancora in corso”, recita il comunicato di rivendicazione degli shabaab somali.

Brexit: Johnson, spero in un accordoE nega d’aver palpato giornalista, ‘molti ci vogliono fermare’

LONDRA30 settembre 201914:35

– “Abbiamo fatto passi piuttosto importanti, aspettiamo di vedere se gli amici europei ci aiuteranno a trovare un punto di caduta” comune, ma comunque “il 31 ottobre usciremo dall’Ue, accadrà presto, fra 31 giorni”: lo ha detto il premier britannico Boris Johnson interpellato sulla Brexit a Manchester a margine del congresso Tory, ribadendo di essere “cautamente ottimista” su un accordo di divorzio con Bruxelles, ma deciso a evitare in ogni caso un rinvio.
Johnson, incalzato dai reporter, è anche tornato a negare con un secco “no” di aver toccato la coscia della giornalista Charlotte Edwardes a una cena fra colleghi del 1999, secondo quanto raccontato in questi giorni dall’interessata. Quindi ha aggiunto: “Come commento generale vorrei dire che penso che vi sia molta gente che fondamentalmente vuol fermarci dall’attuare la Brexit il 31 ottobre”.

Usa: giallo su protezione talpaAvvocato, lettera fraintesa, ma Cbs insiste su sue rivelazioni

WASHINGTON30 settembre 201916:28

– Uno degli avvocati della talpa che ha denunciato la telefonata di Trump al presidente ucraino per far indagare i Biden ha criticato la Cbs per aver “completamente mal interpretato” i contenuti di una lettera del team difensivo riportando che l’informatore è sotto protezione federale. La Cbs ha però confermato le sue rivelazioni affermando di avere un’altra fonte.
La lettera, firmata da Andrew Bakaj e indirizzata al capo della National Intelligence, esprime preoccupazioni per la sicurezza della talpa – un agente della Cia – dopo le dichiarazioni minacciose del tycoon e la taglia di 50 mila dollari offerta da alcune persone per identificarla.
Nella lettera si apprezza anche il sostegno per “attivare le appropriate risorse” per garantire la sicurezza del ‘whistleblower’ ma non si indica quale sostegno o risorse siano state offerte.

Trump attacca leader impeachment CameraIl presidente Usa contro Adam Schiff: ha dichiarato il falso

NEW YORK30 settembre 201916:30

– Donald Trump attacca Adam Schiff, il democratico alla guida della commissione di intelligence della Camera e l’uomo al centro dell’indagine per l’impeachment del presidente americano. “Schiff ha rilasciato dichiarazioni false.
Arrestarlo per tradimento?” twitta Trump.

Bin Salman, prezzi petrolio aumenterannoPrincipe saudita, se il mondo non interverrà contro l’Iran

30 settembre 201916:37

– “Se il mondo non intraprende un’azione forte e ferma per scoraggiare l’Iran, vedremo ulteriori escalation che minacceranno gli interessi mondiali”.
L’avvertimento arriva dall’erede al trono saudita, il principe Mohammed bin Salman in un’intervista al programma Usa ’60 Minutes’. Con una minaccia precisa: “le forniture di petrolio saranno interrotte e i prezzi saliranno a numeri tanto elevati come non abbiamo mai visto”, ha detto commentando l’attacco alle raffinerie saudite che Riad ha attribuito a Teheran.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Hong Kong:’domani in piazza senza paura’
‘Se polizia fuori controllo, non possiamo garantire nulla’

PECHINO30 settembre 201916:38

– I manifestanti di Hong Kong pro-democrazia assicurano che domani in migliaia si riverseranno nelle strade “senza paura”, nel giorno dei 70 anni della nascita della fondazione della Repubblica popolare cinese. In conferenza stampa e a volto coperto, due attivisti si sono presentati come “portavoce dei cittadini”, hanno riferito i media locali. “Se ci sarà pressione, ci sarà una risposta. Non vogliamo ovviamente spargimento di sangue, né gente arrestata, ma dall’altra parte se la polizia sarà fuori controllo, non possiamo garantire nulla”.

Brexit: sfiducia Johnson ancora rinviataNessuna garanzia su voto dissidenti Tory, mancano i numeri

LONDRA30 settembre 201916:39

– Le opposizioni britanniche non presenteranno neanche questa settimana una mozione di sfiducia contro il governo di Boris Johnson, in mancanza dell’appoggio determinante di una ventina di dissenzienti Tory. Lo ha reso noto Anna Soubry, ex conservatrice anti Brexit ora capogruppo di Change Uk, dopo un incontro fra leader delle forze del fronte anti-Boris convocato dal laburista Jeremy Corbyn. “Non ci sarà voto di sfiducia questa settimana”, ha detto Soubry a dispetto delle attese dei media, pur senza escluderlo più avanti.

Spagna: resti Franco si possono spostareNotificata sentenza di martedì, non ci sono vincoli urbanistici

30 settembre 201916:42

– La Corte suprema spagnola ha autorizzato l’esumazione immediata dei resti di Francisco Franco dal mausoleo dei caduti, per il loro trasferimento nel cimitero di El Pardo, affermando che non ci sono vincoli urbanistici che impediscano l’inizio dei lavori. L’Alta Corte aveva annunciato di aver accolto la richiesta del governo di spostare i resti di Franco, ma restava pendente il blocco del lavori stabilito da un tribunale amministrativo di Madrid. Nella sentenza notificata oggi, invece, l’Alta Corte ha chiarito che tali lavori possono essere fatti perché non sono configurabili come un’opera importante, che necessiti di autorizzazione urbanistica. L’unica cosa che potrebbe ritardare i piani dell’esecutivo è l’appello annunciato dai nipoti del dittatore alla Corte costituzionale per violazione dei diritti fondamentali (la famiglia vuole che i resti siano sepolti nella Cattedrale di Madrid). Ma per fonti giudiziarie è improbabile che si sospenda l’esumazione in via precauzionale durante l’esame dell’appello.

Nigeria: scoperta ‘fabbrica di bambini’Liberate 19 donne dopo sequestro e stupro. I neonati venduti

IL CAIRO30 settembre 201916:48

– La polizia nigeriana ha liberato 19 ragazze e donne tra i 15 e i 28 anni da alcune abitazioni di Lagos definite ‘fabbriche di bambini’, dove venivano messe incinte e fatte partorire da un’organizzazione che poi vendeva i neonati. Quattro dei piccoli sono stati presi in consegna dagli agenti, mentre due donne che lavoravano in questi centri come infermiere abusive sono state arrestate, ha aggiunto la polizia, citata dalla Bbc online.
Non è questa la prima volta che vengono scoperte ‘fabbriche di bambini’ in Nigeria, Paese che è la prima economia africana ma dove la povertà è diffusa, così come il traffico di esseri umani. Lo scorso anno in un altro raid simile furono liberati 160 bambini.
La polizia ha detto che i neonati venivano venduti a 1.400 dollari l’uno se maschi e 830 dollari se femmine. Non è stato precisato se gli acquirenti fossero della Nigeria stessa o di altri Paesi.

Orban propone Verhelyi come commissarioDopo bocciatura Trocsanyi indica rappresentante ungherese in Ue

BRUXELLES30 settembre 201916:59

– Il premier ungherese Viktor Orban preso atto della bocciatura del suo commissario Laszlo Trocsanyi da parte della commissione affari giuridici del parlamento europeo ha proposto al suo posto Oliver Verhelyi, attuale rappresentante permanente dell’Ungheria presso l’Ue. E’ quanto si apprende a Bruxelles.

Usa 2020: hackerate macchine voto, ma è test a cyberconferenzaEsperimento su 100 dispositivi, tutti risultati vulnerabili

30 settembre 201916:27

Le macchine per votare impiegate nelle elezioni americane sono state bucate da un gruppo di hacker. Stando a quanto riporta il Washington Post, è accaduto in occasione della conferenza ‘Def Con’ avvenuta ad agosto a Las Vegas, ma la notizia è trapelata solo pochi giorni fa perché i responsabili hanno riferito le vulnerabilità direttamente alle autorità americane per porre rimedio.Ognuna delle oltre 100 macchine esaminate dai ricercatori è risultata vulnerabile ad almeno un attacco ha spiegato Matt Blaze, professore alla Georgetown University, presente all’evento. Sono state testate macchine per votare utilizzate in tutto il paese, in gran parte ordinate su eBay.I dettagli non sono noti, ma si parla di password di default troppo semplici e un sistema poco efficace di crittografia per secretare le informazioni raccolte. La violazione può avvenire mediante accesso fisico alle macchine ma anche da remoto. L’esperimento fa riflettere in vista delle elezioni presidenziali del 2020 e considerato quanto è emerso dopo le elezioni del 2016 in termini di interferenze dall’estero nel processo di voto.”Ho intenzione di farlo presente a tutti i membri del Senato degli Stati Uniti”, ha detto il senatore dell’Oregon Ron Wyden alla Cnn. Come riporta il Washington Post, il leader della maggioranza al Senato Mitch McConnell sta bloccando i progetti di legge che imporrebbero misure di sicurezza elettorale.

Mattarella a Parigi a esequie ChiracDopo la funzione solenne, pranzo con gli altri leader all’Eliseo

PARIGI30 settembre 201914:41

– Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è entrato nella chiesa di Saint-Sulpice – nel centro di Parigi – per partecipare insieme ad oltre una trentina di capi di stato e di governo, ai funerali solenni di Jacques Chirac, ex presidente francese scomparso giovedì scorso.
Mattarella è stato accolto dalla figlia di Chirac, Claude, che riceve le personalità che arrivano nella chiesa, scelta per i funerali in sostituzione di Notre-Dame, dove sono in corso i lavori di ristrutturazione dopo l’incendio.
Fra i leader presenti, Vladimir Putin, Denis Sassou Nguesso (Congo), Saad Hariri (Libano), e Viktor Orban. Fra gli invitati, numerose personalità che hanno conosciuto e apprezzato Chirac durante il suo mandato, da Bill Clinton al re di Giordania Abdallah. Presenti anche il presidente tedesco Frank-Walter Steinmeier e quello della Commissione europea, Jean-Claude Juncker.
Al termine della cerimonia, le personalità si sposteranno all’Eliseo, per un pranzo offerto dal presidente Emmanuel Macron.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

CONFERENZE PJANIC E SARRI | VIGILIA JUVENTUS-BAYER 04 LEVERKUSEN IL VIDEO INTEGRALE

Tempo di lettura: < 1 minuto

CONFERENZE PJANIC E SARRI IL VIDEO INTEGRALE

LE CONFERENZE STAMPA INTEGRALI DI PJANIC E SARRI DELLE 14:30 DI LUNEDì 30 SETTEMBRE 2019 ALLA VIGILIA DEL MATCH DI CHAMPIONS LEAGUE JUVENTUS-BAYER 04 LEVERKUSEN IN PROGRAMMA ALLE 21:00 DI MARTEDì 01 OTTOBRE 2019 ALL’ALLIANZ STADIUM

CONFERENZE PJANIC E SARRI IL VIDEO INTEGRALE

Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 6 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 02:28 ALLE 14:18 DI LUNEDì 30 SETTEMBRE 2019

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Tokyo, apertura in ribasso
Cambi: yen poco variato su dollaro ed euro

TOKYO30 settembre 2019 02:28

– La Borsa di Tokyo avvia la prima seduta della settimana in ribasso, mentre riappaiono i timori di un nuovo stallo delle trattative sul commercio internazionale tra Washington e Pechino, sulle aspettative di una riduzione degli investimenti Usa in Cina. Il Nikkei cede lo 0,57% a quota 21.754,08, con una perdita di 124 punti. Sui mercati valutari lo yen si mantiene stabile sul dollaro a un livello di 107,90 e sull’euro poco sopra 118.

Petrolio:poco mosso sotto 56 dollari
Brent scende a 61,71 dollari

30 settembre 2019 03:46

– Quotazioni del petrolio senza sensibili variazioni in avvio di settimana. I contratti sul greggio Wti con scadenza a novembre restano sotto i 56 dollari al barile a quota 55,89 dollari senza sensibili variazioni rispetto alle quotazioni di venerdì; il Brent è a quota 61,71 dollari, in calo di 20 centesimi .

Oro: scende sotto 1.500 dollari onciaSui mercati asiatici

30 settembre 201908:37

– Avvio di settimana debole per le quotazioni dell’oro in leggero calo e con gli investitori cauti restano in attesa degli sviluppi della politica interna Usa e degli sviluppi della guerra dei dazi. Il lingotto con consegna immediata cede lo 0,5% e torna sotto quota 1.500 dollari a 1.489 dollari l’oncia.

Cambi: euro poco mosso a 1,0939 dollariYen a 117,99

30 settembre 201908:43

– Avvio di settimana senza sensibili variazioni per le quotazioni dell’euro. La moneta unica europea passa di mano a 1,0939 dollari (invariata rispetto a venerdì sera a New York). In Asia lo yen è è a quota 117,99.

Borsa:Asia paga ‘guerra fredda’ Usa-CinaTokyo -0,56%, Shanghai -0,37% con utility, auto e farmaceutica

30 settembre 201908:43

– La settimana si apre sui mercati in Asia con il segno meno. L’indice Msci Asia Pacific ha perso lo 0,2%, Tokyo lo 0,56%, Shanghai -0,37% e Shenzen -0,46%. Su tutte pesano i timori per una nuova ‘guerra fredda’ tra Usa e Cina che dai dazi si sposterebbe sui mercati finanziari con il delisting di grandi società di Pechino oggi quotate sulle piazze americane. Utility, auto e titoli del settore farmaceutico sono tra i più colpiti dalle vendite mentre in un suo report Moody’s ha indicato il mercato farmaceutico cinese “una riserva di crescita per l’intero settore globale” che andrà a “mitigare il rallentamento della crescita in alcuni mercati maturi, come gli Stati Uniti e l’Europa”. Le incertezze sull’escalation nelle controversie tra Usa e Cina rendono i mercati vulnerabili, commentano gli operatori.

Spread Btp Bund apre invariato a 140Rendimento del decennale allo 0,85%

30 settembre 201908:44

– Partenza invariata per lo spread fra Btp e Bund tedesco. Il differenziale segna 140 punti, sullo stesso livello della chiusura di venerdì. Il rendimento del titolo decennale italiano è pari allo 0,85%.

Ferretti: in Borsa tra 2,5 e 3,7 euroPresentata domanda quotazione, Ipo solo per istituzionali

30 settembre 201909:06

– Gli yacht di lusso vanno in Borsa.
Ferretti ha presentato a Borsa Italiana la domanda di ammissione alle negoziazioni sul Mercato telematico azionario (Mta) e fissato una ‘forchetta’ per l’Ipo (solo per investitori qualificati) tra 2,50 e 3,70 euro per azione e corrispondente a una capitalizzazione post aumento di capitale compresa tra 727 e 1.076 milioni.
Sul mercato, spiega una nota, sarà collocato il 30% del capitale sociale in parte rinvenienti da un aumento di capitale, in parte messe in vendita dall’azionista Ferretti International Holding (per massime 40 milioni di azioni) e dall’azionista F Investments (per massime 7 milioni di azioni).

Borsa Milano apre cauta, Ftse Mib -0,04%Deboli auto con Fca -0,6%, Cnh -1%

30 settembre 201909:17

– La Borsa di Milano avvia le contrattazioni con grande cautela. L’indice Ftse Mib (-0,04%) apre poco variata a quota 22.007. Deboli i titoli auto con Cnh che cede l’1,03%, Pirelli lo 0,65%, Ferrari lo 0,54% e Fca lo 0,67 per cento.

Borsa: Europa debole, Francoforte -0,11%Parigi poco mossa, Londra più ottimista +0,05%

30 settembre 201909:17

– Sulla scia dei mercati asiatici anche l’Europa apre la settima in Borsa con il segno meno. Nei primi scambi l’indice di Francoforte cede lo 0,11%, Parigi poco variata (-0,08%) come Milano mentre Londra si posiziona a quota 7.426, sempre piatta ma più ottimista (+0,05%).

ECONOMIA TUTE LE NOTIZIE

Lavoro: disoccupazione agosto al 9,5%Tra giovani scende al 27,1 minimo da nove anni

30 settembre 201910:14

– Ad agosto il tasso di disoccupazione scende al 9,5%, in diminuzione di 0,3 punti percentuali su base mensile. Lo rileva l’Istat, spiegando che si tratta del minimo dal novembre del 2011, quindi da quasi otto anni. Ad agosto la disoccupazione giovanile (15-24anni) cala di 1,3 punti percentuali su base mensile, portandosi al 27,1%. Lo rileva l’Istat. E’ il tasso più basso da agosto del 2010, ovvero da nove anni. Ad agosto 2019 la stima degli occupati risulta sostanzialmente stabile rispetto a luglio. Si riscontra su base mensile un aumento per gli ultracinquantenni (+34 mila) mentre cala nelle altre classi d’età, in particolare tra i 15-24enni (-23 mila). Guardando al tipo di occupazione c’è una crescita dei dipendenti, soprattutto permanenti (+27 mila); diminuiscono invece gli indipendenti (-33 mila). Quanto al tasso resta al massimi storici, già toccati nei mesi scorsi (59,2%).

Borsa Europa volatile, guarda a BceLondra -0,04%, Parigi gira in rialzo +0,15%

30 settembre 201911:21

– Alta volatitilità e listini che girano in terreno positivo in Europa sulle attese per gli ‘euro stimoli’ e dopo i dati sulla disoccupazione in Germania. Londra resta piatta (-0,04%), Parigi sale dello 0,15%, Francoforte annulla le perdite (+0,05%).

Inflazione: Istat, a settembre stabile allo 0,4% ‘Carrello spesa’ in aumento, a +0,8%

30 settembre 201912:02

A settembre l’inflazione, la crescita annua dei prezzi, resta stabile allo 0,4%. Livello da cui non ci si scosta ormai da tre mesi. Lo rileva l’Istat, ricordando che si tratta del tasso più basso dal novembre del 2016. Su base mensile la variazione è invece negativa, con un calo dello 0,5%. Nel complesso, secondo l’Istat, “le stime preliminari di settembre confermano la debolezza dell’inflazione nel nostro Paese”.

E il cosiddetto ‘carrello della spesa’, che raggruppa i prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona, segna un lieve aumento, portandosi allo 0,8% dallo 0,7%. Lo rileva l’Istat. La variazione annua dei prezzi dei prodotti che finiscono nella lista degli acuisti quotidiani mostra quindi un ritmo di crescita doppio rispetto al tasso d’inflazione generale (0,4%).

Borsa Milano gira in rialzo con EnelBene banche, su scudi anche Tim

30 settembre 201912:19

– Si alleggerisce la pressione sulla Borsa di Milano (+0,18%) che gira in rialzo con Banco Bpm (+1,69%) che accelera, Tim che si rafforza (+0,3%) ma soprattutto Enel che inverte rotta (+0,16%). Le banche sono ben intonate, brilla Unicredit (+1,04%), bene Finecobank (+0,94%), Intesa Sanpaolo (+0,7%), Ubi Banca (+0,9%).
Fuori dal listino principale in calo Mediaset (-0,15%) in attesa dei conti semestrali.

Auto: Gallina, solo Ue può sostenere svolta verso elettrico

– “Creare l’infrastruttura adatta a sostenere la diffusione dell’auto elettrica è una missione specifica della politica comunitaria”. Lo ha sottolineato il presidente dell’unione industriale di Torino, Dario Gallina, nell’intervento all’assemblea nell’area Tre di Mirafiori.
“Soltanto l’Unione Europea – ha detto Gallina – può dirigere e sostenere una svolta tecnologica ed energetica di questa portata. Per il nostro territorio, il passaggio alla piattaforma e alla filiera elettrica è una condizione necessaria per mantenere la nostra posizione nel sistema dell’auto. Le scelte dei grandi player internazionali e, qui a Torino, quelle di Fca, che ha deciso di investire sulla piattaforma elettrica della 500 e sulla Maserati, aiutano a individuare un percorso che dovrà coinvolgere tutta la filiera produttiva”.

Poste: riapre ufficio in centro L’AquilaPresenti Ad Del Fante e ministro Patuanelli

L’AQUILA30 settembre 201913:09

– Poste Italiane torna, a dieci anni dal sisma dell’Aquila, nel centro storico del capoluogo abruzzese con una struttura all’avanguardia. E’ stato l’amministratore delegato, Matteo Del Fante, a inaugurare il nuovo ufficio “L’Aquila Centro Storico” in corso Vittorio Emanuele II, nel corso di un evento davanti alla nuova sede, presenti, tra gli altri, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Bondi, Gianni Letta.
“Siamo felici – ha spiegato l’Ad di Poste – di aver riaperto un nostro ufficio postale in pieno centro storico, contribuendo alla rinascita di una bellissima città e in particolare del suo nucleo urbano più antico”. “La riapertura delle Poste – ha detto il ministro Patuanelli – è un simbolo di comunità che si ritrova e che ha sofferto, le cui ferite non si rimarginano facilmente, anche per colpa di qualche lontananza da parte delle istituzioni”.
“Ampliare e rinnovare la presenza di Poste Italiane nel capoluogo abruzzese è coerente con la nostra strategia industriale – ha aggiunto Del Fante – che ha il suo cardine nella presenza capillare dei servizi postali ed è soprattutto in linea con i valori di inclusione e vicinanza ai cittadini e alle comunità che da sempre caratterizzano l’azienda. Sono soddisfatto per aver mantenuto la promessa in una città che è stata sempre al centro della nostra attenzione, dove siamo presenti con 16 uffici. Mi auguro – ha concluso l’ad – che diventi il simbolo del rilancio economico e sociale”.Il ministro Patuanelli ha rimarcato il ruolo delle Poste sui territori dove “gli sportelli non sono per le pensioni degli anziani, ma rappresentano un concetto di comunità, mantenutosi in tutti i rioni periferici che hanno perso le altre attività che consentivano agli stessi di avere una vita sociale. Gli uffici sono diventati l’unico posto dove anziani e giovani si incontrano, anche grazie alla rivoluzione tecnologica”. “Al di là del valore fisico – ha detto il sindaco Biondi – il ritorno in centro di Poste ha un altissimo valore simbolico. Non è un caso se, ad oggi, seimila persone sono rientrate in centro, non è un caso se negli ultimi mesi sono aumentate del 30 per cento le attività commerciali all’interno delle mura urbiche e che stanno per reinsediarsi numerosi uffici”. “Importante obiettivo – ha aggiunto il sindaco – sarà riaprire la casa di tutti gli aquilani, palazzo Margherita, sede del Comune, con il completamento del cantiere che sta donando intanto scoperte importanti”.

Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 4 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 09:46 ALLE 12:41 DI LUNEDì 30 SETTEMBRE 2019

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Patenti facili, 13 arresti della Polizia
49 denunciati, coinvolti funzionari della Motorizzazione civile

CASERTA30 settembre 201909:46

– La Polizia di Stato – Squadra Mobile e Digos della Questura di Caserta – ha smantellato un’organizzazione criminale che garantiva il rilascio fraudolento di patenti di guida. Tredici le persone raggiunte dall’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) su richiesta della Procura guidata da Maria Antonietta Troncone. Sono coinvolti anche funzionari della Motorizzazione Civile casertana, nonché titolari e dipendenti di autoscuole; 49 in totale gli indagati. I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso della conferenza stampa che si terrà oggi, alle ore 10, negli uffici della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.

Estorsioni a imprenditori,arresti a BariCase popolari a San Pio ‘assegnate’ dal clan agli affiliati

BARI30 settembre 201910:23

– Dieci presunti affiliati al clan mafioso Strisciuglio, operante sul rioni baresi Enziteto e San Pio, sono stati arrestati dai carabinieri sulla base di un’ordinanza di custodia cautelare. I reati contestati, a vario titolo, sono di estorsione aggravata dal metodo mafioso, lesioni, spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale e detenzione abusiva di armi. Dei 10 destinatari della misura, quattro erano già detenuti.
Dalle indagini è emersa un’intensa attività estorsiva ai danni di imprenditori locali dei quartieri Santo Spirito, Palese e San Pio/Enziteto. In particolare, è emerso che il capo del gruppo criminale, dal carcere, tramite la moglie, aveva ordinato agli affiliati di imporre un servizio di guardiania ad un’impresa edile in procinto di realizzare alcune abitazioni a Palese. Dalle indagini è emerso inoltre che le case popolari del quartiere San Pio erano ‘assegnate’ dal gruppo criminale che consentiva l’occupazione degli immobili solo a sodali.

Vono dopo il passaggio al gruppo di Renzi: ‘E’ possibile che altri M5s mi seguano”Per me una rinascita, finalmente la libertà di esprimere le proprie idee’

30 settembre 201911:45

“E’ possibile che altri del M5S mi seguano. Se usciranno dalla logica in cui sono irretiti e capiranno cos’è la libertà e la democrazia… Penso che molti ci stiano riflettendo. E’ necessario avere dei leader al comando, ma che ti permettano di mettere in campo le proprie idee. Sono stata insultata sui social, ma questo rientra nel sistema, nel metodo di denigrare le persone. Credo che gli insulti personali qualifichino i grandi rappresentanti del M5S che hanno preferito farlo da dietro una tastiera”. Così Silvia Vono, senatrice passata da M5S a Italia Viva, intervenuta ai microfoni di Radio Cusano Campus.”Se ho parlato con Renzi? Sì – racconta la senatrice – ho avuto un colloquio personale con lui e una riunione con il nuovo gruppo parlamentare che è stata per me una rinascita perché c’è stata libertà di esprimere le proprie idee e anche di ridere e scherzare. Renzi mi ha accolto benissimo, non mi ha fatto nessuna battuta sulla mia provenienza politica”.

Giallo su presunto caso di omofobiaMovimento, “un’aggressione”. Gestore locale, “versione distorta”

SASSARI30 settembre 201911:10

– E’ giallo su un presunto caso di omofobia a Sassari. Il Movimento omosessuale (Mos) denuncia l’aggressione ad una coppia che sarebbe stata anche minacciata di morte in un locale della movida sassarese, dove sabato notte stava trascorrendo la serata. Il titolare dell’esercizio, però, fornisce una diversa versione dei fatti, annunciando di voler dare mandato al suo legale “di denunciare per diffamazione i responsabili”.
I due, secondo il racconto del Mos, stavano bevendo un drink e chiacchierando seduti a un tavolino all’interno del locale.
Dopo essersi scambiati un affettuoso bacio, sono stati avvicinati da un avventore che li ha insultati una prima volta per poi tornare alla carica questa volta per minacciarli di morte. Poi, sempre secondo il movimento, avrebbe concluso scagliando una bevanda contro uno dei due, che hanno abbandonato il locale. Secondo il gestore, invece, i due sono stati solo “ripresi” per le loro “effusioni fin troppo spinte in mezzo alla pista da ballo”.

Referendum: la Lega deposita il quesito sulla legge elettoraleIn Cassazione le firme di otto consigli regionali

30 settembre 201912:11

Una delegazione, guidata dal vicepresidente del Senato Roberto Calderoli (Lega), sta depositando in Cassazione il quesito per proporre un referendum sulla legge elettorale. La richiesta prevede di abrogare la parte proporzionale del Rosatellum. A sostegno i consigli regionali di Veneto, Sardegna, Lombardia, Friuli, Piemonte, Abruzzo, Liguria e Basilicata.

“Pd e M5s per garantirsi altri anni di governo propongono il ritorno del proporzionale, della Prima Repubblica. Noi siamo per chi prende un voto in più vince e governo. Doppio turno? Il nostro modello è quello delle regionali”, ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, a Radio 24.”Fanno un governo per disinnescare Salvini, fanno una legge elettorale per disinnescare Salvini…Facciano come credono, poi – conclude – gli italiani votano”.

Guede, no servizi sociali ma semiliberoTribunale Roma accoglie in parte l’istanza della sua difesa

PERUGIA30 settembre 201911:32

– Il tribunale di Roma ha respinto l’istanza con la quale Rudy Guede (che sta scontando nel carcere di Viterbo 16 anni di reclusione per l’omicidio di Meredith Kercher a Perugia) ha chiesto di essere affidato ai servizi sociali. I giudici gli hanno però concesso la semilibertà, consentendogli di collaborare con il Centro studi criminologici di Viterbo per alcune ore al giorno rientrando in carcere la sera. E’ quanto si apprende.
I giudici hanno così in parte accolto un’istanza dell’avvocato Fabrizio Ballarini.
Secondo i pareri degli operatori e gli psicologi della casa circondariale dove è detenuto da 12 anni, esaminati nel procedimento davanti ai giudici romani, Guede si è sempre comportato “in maniera esemplare” e il tribunale ha “preso atto” della qualità del percorso didattico e umano dell’ivoriano. Pertanto il tribunale ha stabilito che possa collaborare con il Csc. Cosa per altro che già avveniva in base all’articolo 21 del regolamento carcerario.

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 3 minuti

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 04:07 ALLE 12:05 DI LUNEDì 30 SETTEMBRE 2019

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Anche le infradito di gomma sulle nuove monete australiane
E’ la più grande emissione dall’introduzione nel 1984

30 settembre 2019 04:07

E’ la più grande coniazione ed emissione in Australia di monete da un dollaro da quando sono state introdotte nel 1984, e se gran parte dei temi si possono considerare piuttosto kitsch, è innegabile il loro carattere almeno folkloristico australiano. In una joint venture fra Australia Post e la zecca australiana, da oggi saranno distribuiti milioni di monete da un dollaro attraverso gli uffici postali di tutto il paese, con immagini che celebrano fra le altre le ‘invenzioni’ australiane come l’esky (ghiacciaia portatile per picnic), Hills Hoist (stendi panni rotante da giardino), il tortino di carne detto meat pie e il vegemite (estratto salato di lievito da spalmare sul pane). Vi è una moneta con un differente disegno per ciascuna delle 26 lettere dell’alfabeto, da A come Australia a T per thongs (infradito di gomma), fino Z come Zooper Dooper (un tipo di ghiacciolo). Nessuna difficoltà per la Q con quokka (un piccolo marsupiale).

In un massiccio esercizio logistico, centinaia di migliaia di monete di ciascuno dei 26 disegni è stato fornito agli uffici postali, dove il personale li userà come resto per chi paga in contanti. L’idea è della Ceo di Australia Post, Nicole Sheffield, che ha guidato il progetto Great Aussie Coin Hunt (grande caccia australiana alla moneta). “Le poste australiane hanno compiuto 210 anni, siamo il tessuto della nazione, ed è fantastico poter celebrare tante icone australiane. Credo che dobbiamo essere orgogliosi di ciò che siamo, un paese con senso dell’umorismo, è questo che ci rende speciali”.

Bolivia: si rovescia autocarro nel sud, almeno 18 morti

LA PAZ30 settembre 201909:33

Un autocarro per il trasporto merci, che aveva però a bordo almeno 40 persone, ha urtato sabato sera in Bolivia il fianco di una collina nel dipartimento meridionale di Potosí, con un bilancio di almeno 18 morti e 17 feriti. Lo riferisce il quotidiano La Razon di La Paz.Nella sua pagina online il giornale ha precisato che l’automezzo era partito da Llallagua diretto a Pocoata, quando ha urtato violentemente per cause ancora sconosciute il fianco di una collina, rovesciandosi.La polizia ha precisato che fra le vittime fatali vi sono 12 uomini e sei donne, e che alcuni dei feriti sono in gravi condizioni.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

MEDIA, ATTACCO CONTRO CONVOGLIO ITALIANO IN SOMALIA
A Mogadiscio, ordigno artigianale esploso al passaggio mezzi

30 settembre 201911:31

– Un ordigno esplosivo artigianale è deflagrato al passaggio di un convoglio di mezzi militari italiani a Mogadiscio. Lo riferiscono i media locali, precisando che il convoglio si trovava sulla strada Jaale-Siyaad e aveva appena lasciato la green zone per dirigersi verso il ministero della Difesa somalo.
Fonti della Difesa italiana confermano la presenza di mezzi italiani sul luogo dell’attacco senza aggiungere al momento altri particolari.

Oggi lutto nazionale per Chirac, messa solenne e funerali – DIRETTAAnche Mattarella a Saint-Sulpice, poi i 30 leader all’Eliseo

PARIGI30 settembre 201911:55

E’ cominciata l’ultima giornata di omaggio della Francia a Jacques Chirac, l’ex presidente scomparso giovedì scorso a 86 anni al quale, ieri, migliaia di francesi hanno portato l’ultimo saluto mettendosi per ore in fila davanti agli Invalides.

LA DIRETTAOggi è la giornata che Emmanuel Macron ha dichiarato di lutto nazionale, le bandiere sono a mezz’asta e alle 15 un minuto di silenzio verrà osservato in tutti gli edifici pubblici, in particolare le scuole.
Primo appuntamento della mattinata, strettamente privato, la funzione familiare che si svolge nella cappella degli Invalides, prima del trasporto del feretro a Saint-Sulpice, dove a mezzogiorno è in programma una messa solenne. Una trentina i capi di Stato e di governo presenti, fra i quali spiccano Sergio Mattarella e Vladimir Putin. Tutti i leader mondiali saranno poco dopo ricevuti da Emmanuel Macron per un pranzo all’Eliseo.
Nel pomeriggio, Jacques Chirac – presidente della Repubblica dal 1995 al 2007 e, secondo un sondaggio, il più apprezzato dai francesi insieme con Charles de Gaulle – sarà sepolto, in forma strettamente privata, nel cimitero di Montparnasse, accanto alla figlia Laurence, morta nel 2016.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTI I VIDEO

Tempo di lettura: < 1 minuto

JUVENTUS TUTTI I VIDEO IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTI I VIDEO IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATI

DALLE 12:52 DI SABATO 28 SETTEMBRE 2019

ALLE 11:33 DI LUNEDì 30 SETTEMBRE 2019

JUVENTUS TUTTI I VIDEO

NEL FRATTEMPO LEGGI: JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, Ultim'ora

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 13 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 15:01 DI SABATO 28 SETTEMBRE 2019

ALLE 11:17 DI LUNEDì 30 SETTEMBRE 2019

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Under 19, a Vinovo vince il Cagliari
28.09.2019 15:01 – in: Primavera
Under 19, a Vinovo vince il Cagliari
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Al termine di una partita ricca di occasioni, i sardi si impongono 2-0.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Primavera non passa tra le mura amiche nella gara valida per la terza giornata del campionato e resta a quota 3 punti.
LA GARA

La partita si mette subito in salita: dopo 3 minuti il Cagliari è già in vantaggio con Contini, che mette in rete da due passi. La Juve, però, reagisce bene e comincia a costruire occasioni. Solo nel primo tempo sfiorano il pareggio Ranocchia su punizione e tre volte Da Graca, la cui conclusione più bella, di testa, si stampa sulla traversa. A ridosso della fine di frazione, è prezioso poi Dragusin, bravo a salvare sulla linea su una ripartenza dei sardi.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il secondo tempo prosegue sulla stessa falsariga del primo. La Juve continua a creare occasioni, ancora con Da Graca su una bellissima assistenza di Leo, poi con Leone e Ahamada. La pila di chance diventa più alta minuto dopo minuto, poi al 63′ arriva la beffa: contropiede letale e Contini raddoppia.
Nemmeno il secondo gol di giornata cambia il copione e il risultato non cambia più, con Sene che colpisce un altro legno in pieno recupero. Testa ora al prossimo impegno, martedì, contro il Leverkusen in Youth League.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LE PAROLE DI ZAULI
«Abbiamo preso gol subito, poi avremmo meritato di segnare – la lettura di mister Zauli a fine gara – I ragazzi hanno creato sei, sette occasioni limpide, ma senza sfruttarle. Dopo il gol il Cagliari ha avuto qualche situazione pericolosa causata da nostre disattenzioni, però poi la squadra ha giocato un’ottima partita, anche se ovviamente non possiamo essere contenti di una sconfitta. Abbiamo come obiettivo far crescere i ragazzi, giochiamo spesso e cercherò di dare possibilità a tutti. Tutti poi dovremo essere bravi a crescere e ottenere risultati. Oggi hanno giocato tanti ragazzi che l’hanno scorso giocavano in Under 17 e penso che sia la strada giusta per far crescere sia i singoli che la squadra»
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Campionato Nazionale Primavera 1 – 3° Giornata di andata
Campo “Ale & Ricky” – Vinovo (TO)
Juventus-Cagliari 0-2
Marcatori: 3′ pt Contini (C), 18′ st Contini (C)  Juventus: Israel, Leo, Anzolin (cap.), Leone (22′ st De Winter), Dragusin, Riccio, Ranocchia (30′ st Fagioli), Ahamada (22′ st Tongya), Da Graca, Moreno (19′ st Sene), Stoppa (19′ st Frederiksen). A disposizione: Garofani, Raina, Vlasenko, Gozzi, Verduci, Francofonte. Allenatore: Lamberto ZauliCagliari: Ciocci, Porru, Aly (22′ st Cusumano), Carboni, Ladinetti (cap.), Boccia, Marigosu (35′ st Manca), Kanyamuna, Contini, Lombardi (47′ st Cossu), Gagliano. A disposizione: Piga, Acella, Cancellieri, Fucci, Conti, Sabino. Allenatore: Massimiliano CanziAmmoniti: 28′ pt Riccio (J), 29′ pt Porru (C), 36′ pt Kanyamuna (C), 37′ pt Anzolin (J) Arbitro: Marcenaro Matteo di Genova (Bonomo di Milano, Giorgi di Legnano)Prossimo impegno:
Youth League – Match Day 2
Juventus vs. Bayer Leverkusen
Martedì 1 ottobre 2019 ore 14.00
Campo Sportivo “Ale & Ricky” – Vinovo (TO).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Dominio Juve, 2-0 alla Spal
28.09.2019 17:00 – in: Match Report
Dominio Juve, 2-0 alla Spal
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I bianconeri regolano gli emiliani con le reti di Pjanic e Ronaldo e vincono una gara mai in discussione
Pjanic e Ronaldo regolano la Spal con un gol per tempo e assicurano alla Juve tre punti più che meritati: i bianconeri non impressionano all’inizio, ma quando si destano dal torpore per lunghi tratti sono incontenibili e se il punteggio non è più corposo è solito per merito dell’ottimo Berisha. Buffon, dalla parte opposta, non si sporca neanche i guanti.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
SPAL INTRAPRENDENTE
E dire che potrebbe esserci più di una difficoltà per la squadra di Sarri, costretto, dalle assenze di Danilo, De Sciglio e Alex Sandro, a reinventare terzino Matuidi, che si piazza a sinistra, mentre Cuadrado, ormai collaudato nel ruolo, copre la corsia opposta. In avanti è Dybala ad affiancare Ronaldo e Ramsey agisce da trequartista. È proprio una combinazione tra gli ultimi due a produrre la prima conclusione del portoghese, bloccata da Berisha. A recuperare il pallone e a innescare l’azione era stato Cuadrado, tra i più attivi in avvio e autore anche del traversone che Khedira devia di testa, mettendo a lato di poco. La Spal non è comunque intimorita e gioca un calcio efficace, grazie alle doti di palleggio e di corsa degli uomini di Semplici. Il sinistro dal limite con cui Petagna sfiora il palo dal limite è è un segnale da non sottovalutare, anche perché poco dopo arriva anche il tentativo di Sala, anche questo a lato.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ANCORA MIRALEM!
La Juve coglie il messaggio e si fa vedere con il cross di Khedira e il destro al volo di Ronaldo, deviato in angolo da Berisha, quindi con un contropiede rapidissimo, iniziato da CR7, proseguito da Cuadrado e concluso da Dybala, con un sinistro angolato che Berisha riesce a toccare con la punta delle dita e a deviare in angolo. Ronaldo ora è più coinvolto nella manovra e i risultati si vedono: per due volte il portoghese arriva al traversone, la prima non trovando Khedira sul secondo palo, la seconda pescato perfettamente Ramsey a centro area. Il gallese incorna a colpo sicuro e Berisha, sulla linea, compie un miracolo riuscendo a respingere con il piede, nonostante fosse preso in contro tempo. Il gol è maturo e arriva proprio allo scadere del tempo, quando Khedira appoggia al limite per Pjanic che, come a Brescia, non ci pensa su due volte e spara il destro. La deviazione di Valdifiori impedisce a Berisha qualsiasi possibilità di intervenire e spedisce nell’angolino il vantaggio bianconero.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
MONOLOGO JUVE, RADDOPPIO CR7
La Juve di inizio ripresa è ben più dinamica di quella vista per la prima mezz’ora di gara e Ronaldo semina il panico nella difesa Ferrarese, piazzando sulla testa di Khedira un pallone d’oro, che Berisha, ancora una volta, riesce a deviare in angolo. Il tedesco lascia il posto a Emre Can, quindi tocca a Bernardeschi rilevare Ramsey. Il modulo non cambia, perché l’ex viola va a piazzarsi dietro le punte, e nemmeno l’atteggiamento dei bianconeri, che continuano a tenere sotto pressione Berisha, costretto ad allungarsi due volte per deviare i diagonali rasoterra di Dybala e Ronaldo. Il portiere ospite è inevitabilmente il migliore in campo ed è ancora pronto a respingere il violento destro di CR7, perfettamente innescato da Pjanic. La Spal è praticamente cancellata dal campo, si gioca ad una porta sola e il raddoppio è il minimo sindacale, vista la mole di occasioni prodotte: lo firma Ronaldo, con un imperioso stacco di testa sul perfetto cross di Dybala, lanciato sulla sinistra dal nuovo entrato Bentancur. CR7 potrebbe anche aumentare il bottino, ma Berisha si supera ancora una volta.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Ci si può comunque accontentare e infatti la Juve lascia lo Stadium tra gli applausi. Dopo un inizio lento, un’ora di dominio assoluto: quando la condizione sarà al top e si riuscirà a mantenere lo stesso livello per 90 minuti, ci sarà davvero da divertirsi.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
JUVENTUS-SPAL 2-0
RETI: Pjanic 45′ pt, Ronaldo 33′ st
JUVENTUS
Buffon; Cuadrado, Bonucci, de Ligt, Matuidi; Khedira (16′ st Emre Can), Pjanic, Rabiot (32′ st Bentancur); Ramsey (20′ st Bernardeschi); Dybala, Ronaldo
A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Rugani, Demiral, Beruatto, Higuain
Allenatore: Sarri
SPAL
Berisha; Tomovic Vicari, Sala (27′ st Jankovic); Reca, Murgia (12′ st Strefezza), Missiroli, Valdifiori, Igor; Petagna, Moncini (31′ st Paloschi)
A disposizione: Thiam, Letica, Felipe, Cannistrà, Cionek, Zanchetta, Tunjov, Floccari
Allenatore: Semplici

ARBITRO: Piccinini
ASSISTENTI: Tolfo, Villa
QUARTO UFFICIALE: Maggioni
VAR: Massa, Schenone

AMMONITI: 32′ pt Khedira 10′ st Igor, 37′ st Petagna, 47′ st Emre Can.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Sala Stampa | I commenti dopo Juve-Spal
28.09.2019 17:00 – in: Serie A
Sala Stampa | I commenti dopo Juve-Spal
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Le parole di Sarri, Dybala e Buffon dopo il successo contro gli emiliani
MAURIZIO SARRI
«Abbiamo avuto qualche difficoltà a trovare il giusto ritmo all’inizio, eravamo lenti e c’era poco movimento senza palla, poi abbiamo concluso bene il primo tempo e giocato una buona ripresa, conquistando il pallone in avanti, creando molto e concedendo poco. Sono molto contento della prestazione di Matuidi in un ruolo inedito e di come si è comportato chi è entrato dalla panchina, come Emre Can, un giocatore che potrà essere estremamente utile. Pjanic? Sta crescendo molto, come palloni toccati e soprattutto come verticalizzazioni. Dybala? È importante per noi, ci dà qualità e soluzioni e anche Cristiano oggi ha creato molto».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
PAULO DYBALA
«Ci voleva una vittoria così. Nel primo tempo siamo stati un po’ troppo lenti, ma per fortuna siamo riusciti a sbloccare il risultato all’ultimo. In questo modo poi abbiamo avuto più spazi. Il mio assist per Ronaldo? Mi fa piacere, credo sia stato un gran bel gol, costruito con un’azione tutta di prima».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GIANLUIGI BUFFON
«Sono felice per il dato personale che ho raggiunto: è una soddisfazione, soprattutto arrivandoci a 42 anni in una condizione psicofisica molto buona. Mi dà tanta gioia, la vita con me è stata benevola, e io ci ho messo qualcosa di importante». Sulla Juve: «Siamo in costante crescita, aggiungiamo un mattone per volta, gara dopo gara, la strada è quella giusta». Un commento su de Ligt: «Ho visto un giocatore straordinario, applicato, concentrato: eccezionale dal primo all’ultimo minuto».

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
#StatOfTheGame | Juve-SPAL
29.09.2019 10:00 – in: Serie A
#StatOfTheGame | Juve-SPAL
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Striscia di imbattibilità interna seconda in europa solo al Liverpool: 24 gare
CHE FILOTTO! La Juventus è imbattuta in casa da 24 incontri di Serie A (20V, 4N), la seconda serie interna in corso più lunga, dopo quella del Liverpool (43) nei cinque maggiori campionati europei.
GLI ALTRI FACTS
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
A partire dal 2007/08, Miralem Pjanic ha segnato 27 gol da fuori area, solo tre giocatori hanno fatto meglio nei top-5 campionati europei: 69 Lionel Messi, 54 Cristiano Ronaldo, 35 Zlatan Ibrahimovic.
Cristiano Ronaldo ha segnato in tre partite casalinghe di fila per la prima volta in Serie A.
Per la terza volta in carriera nei top-5 campionati europei Cristiano ha segnato in tutte le sue prime tre gare casalinghe stagionali (con il Real Madrid nel 2014/15 e con il Man Utd nel 2008/09).
La Juventus ha segnato un gol da fuori area in almeno tre gare di fila in campionato per la prima volta da dicembre 2016 (quattro in quel caso).
26 dei 41 gol di Pjanic in Serie A sono arrivati da fuori area (63%).
Miralem ha segnato in due match consecutivi di Serie A per la prima volta dall’ottobre 2017; le sue ultime nove reti in Serie A sono state messe a segno da fuori area.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Sami Khedira ha fornito almeno un assist in 13 delle 14 stagioni disputate tra Bundesliga, Liga e Serie A, incluse tutte le cinque con la maglia della Juventus.
LEGGENDA GIGI: Immenso.
Quella di oggi è stata la presenza numero 903 per
@gianluigibuffon
in carriera con i club in tutte le competizioni, superato Paolo Maldini (902).

I DATI DEL MATCH
Generale
Possesso
67,1%
67,1%
32,9%
32,9%
% Duelli vinti
46,7%
46,7%
53,3%
53,3%
Duelli aerei vinti
60,0%
60,0%
40,0%
40,0%
Intercetti
7
7
12
12
Fuorigioco
3
3
2
2
Corner
13
13
2
2
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Distribuzione
Passaggi
667
667
327
327
Passaggi lunghi
49
49
59
59
Precisione passaggi (%)
88,2%
88,2%
74,3%
74,3%
Precisione passaggi metà avv. (%)
81,3%
81,3%
64,6%
64,6%
Cross
23
23
7
7
Precisione cross
21,7%
21,7%
42,9%
42,9%
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Attacco
Gol
2
2
0
0
Tiri
21
21
5
5
Tiri nello specchio
10
10
1
1
Tiri ribattuti
4
4
1
1
Tiri da fuori area
7
7
2
2
Tiri da dentro l’area
14
14
3
3
Precisione al tiro (%)
47,6%
47,6%
20,0%
20,0%
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Difesa
Contrasti
14
14
20
20
% di contrasti vinti
71,4%
71,4%
85,0%
85,0%
Respinte difensive
14
14
23
23
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Disciplina
Falli fatti
13
13
9
9
Cartellini gialli
2
2
2
2
Cartellini rossi
0
0
0
0.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Testa al Bayer
29.09.2019 13:30 – in: UCL
Testa al Bayer
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Juve al lavoro questa mattina al JTC Continassa. Domani vigilia di Champions League
La Juve mette subito da parte la convincente vittoria di ieri contro la SPAL all’Allianz Stadium, e inizia a lavorare con obiettivo Champions League.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La squadra si è allenata questa mattina al JTC Continassa, seguendo il consueto programma post gara: scarico per chi ha giocato ieri, attivazione e poi lavoro in campo per il resto del gruppo.
Domani, sarà vigilia di Juve-Bayer Leverkusen: alle 14.30 conferenza stampa dei bianconeri, a seguire, alle 16.15, la Juve si allena al JTC Continassa.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il Bayer Leverkusen invece incontrerà la stampa alle 18.30 e mezz’ora dopo sosterrà l’allenamento sul prato dell’Allianz Stadium.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
#JuveSPAL | L’azione decisiva della partita
29.09.2019 15:00 – in: Serie A
#JuveSPAL | L’azione decisiva della partita
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’analisi tattica della rete di Cristiano Ronaldo
Vittoria netta della Juventus all’Allianz Stadium contro la Spal. Un gol per tempo e bianconeri in totale controllo della gara. Apre le marcature Pjanic alla fine del primo tempo. Nella ripresa aumentano gli spazi e di conseguenza le palle gol per i padroni di casa. La seconda rete di Ronaldo arriva a coronamento di una bellissima azione.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Vediamola nel dettaglio:

Dybala sulla linea di metà campo si impossessa di una palla sporca e, attorniato da tre avversari, riesce a difenderla e giocarla per Bentancur. L’uruguaiano la passa indietro a Pjanic: la combinazione nello stretto, veloce e precisa, taglia fuori i difensori ospiti che cercano di fare densità in zona palla.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Dybala, dopo lo scambio, attacca subito lo spazio, dettando il passaggio al bosniaco che di prima lo innesca sulla corsa. L’argentino entrato in possesso si invola verso l’area di rigore della Spal e il suo preciso cross viene deviato in rete di testa da Ronaldo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Nella ripresa della camera tattica si può notare il grande movimento del portoghese che, sulla ripartenza dei bianconeri, da posizione centrale attacca la porta avversaria sul secondo palo, liberandosi alle spalle del diretto avversario e permettendo a Dybala di effettuare il cross con maggior precisione.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Cuadrado: «Consapevolezza e voglia di fare risultato con il Bayer»
29.09.2019 16:30 – in: UCL
Cuadrado: «Consapevolezza e voglia di fare risultato con il Bayer»
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Le parole di Juan a due giorni dal secondo turno di Champions League
Una Juve che cresce, e che entra nell’ultima settimana prima della sosta per le Nazionali: una settimana in cui è attesa da una doppia e importante sfida, in Champions League (contro il Bayer Leverkusen) e in campionato contro l’Inter.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Così Juan Cuadrado si avvicina al match di martedì: «Ho rivisto più volte il gol che ho segnato all’Atletico- spiega – Però c’è stato il rammarico di aver pareggiato quella partita, anche se è vero che la prestazione a Madrid ha lasciato cose positive contro un avversario difficile. Noi ci portiamo dietro questo sapendo che stiamo migliorando, seguendo sempre di più quello che ci chiede il Mister».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
MAI ABBASSARE LA GUARDIA
«Tutte le partite di Coppa sono difficili, e noi dobbiamo avere questa consapevolezza, per scendere in campo con la voglia di fare risultato, stando sempre attenti a tutto e a tutti. Favorite per arrivare in fondo? Le solite, le grandi, ma le partite si devono sempre giocare».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
JUAN TERZINO
«Il ruolo di esterno è da sempre stato il mio, io sono sempre a disposizione del Mister per dare alla squadra il 100% di quello che posso, soprattutto in questo momento in cui c’è qualche infortunato. Ne ho già parlato anche con Barzagli, sicuramente la sua esperienza ci aiuterà moltissimo».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
E DOMENICA PROSSIMA…
«L’Inter è una grande squadra, sta lottando per essere li, e noi daremo il massimo: domenica sarà una grande battaglia e speriamo di essere al 100%».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Juve-Bayer Leverkusen: correva l’anno…
29.09.2019 16:33 – in: UCL
Juve-Bayer Leverkusen: correva l’anno…
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Un solo precedente in Champions League fra le due squadre. Fu poker bianconero.
Correva l’anno 2001.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Fase a gironi della Champions League. Il 29 novembre si sfidano al “Delle Alpi” la Juve e il Bayer Leverkusen, per quello che resta, finora, l’unico precedente fra le due squadre.
E’ un poker mai in discussione, quello messo a segno dai bianconeri. A fine primo tempo il risultato è già in ghiaccio. E “In ghiaccio” non è una frase casuale, se si pensa che – curiosità – il match viene giocato alle 15, dopo non uno ma due rinvii per la fredda nebbia torinese.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Tornando alla gara, Juve subito avanti con Trezeguet in mischia (ottavo minuto), e poi la Signora allunga al 37′ con un bel tap-in di Del Piero e sette minuti dopo con Tudor, che mette in porta da buona posizione in area di rigore.
Nella ripresa, spazio per la girata di Trezegol (60′) che sancisce la sua doppietta personale.
CHurrà Juventus. dicembre 2001.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La domenica #JuventusYouth
29.09.2019 17:47 – in: Settore Giovanile
La domenica #JuventusYouth
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I risultati di Under 15, 16 e 17
Domenica in campo per le Under bianconere, che portano a casa due successi su tre.
A Vinovo, duplice sfida contro la Sampdoria per la Under 15 e la Under 16. Niente da fare per i ragazzi di Grabbi, con i blucerchiati che passano per 2-5: i gol bianconeri sono di Vacca al 29′ del primo tempo e Anghelé al 26′ della ripresa. Per la Samp reti di Leonardi, Leone, Mané, Valisena e Bracco.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Meglio la Under 16, subito avanti con Galante dopo 1 minuto (lo stesso Galante segnerà il gol della doppietta personale al 19′ della ripresa); Condello e Ledonne al 7′ e l’8′ della ripresa, sono gli autori degli altri gol che confezionano il poker bianconero.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Convincente 1-3 in trasferta per la 17, che batte la Lazio. Le reti: Miretti al 31′ del primo tempo e al 26′ della ripresa, Omic al 7′ del secondo tempo Gol laziale a tempo scaduto di Santilli.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Opposition Watch: il Bayer 04 Leverkusen
30.09.2019 11:00 – in: UCL
Opposition Watch: il Bayer 04 Leverkusen
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Alla scoperta della squadra di Peter Bosz
Il Bayer 04 Leverkusen partecipa per la dodicesima volta alla Champions League, competizione nella quale mancava dalla stagione 2016/2017. Sconfitti all’esordio 2-1 in casa dalla Lokomotiv Mosca, i tedeschi martedì sera tornano ad affrontare la Juventus a Torino a distanza di 18 anni dalla prima e unica volta.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA ROSA DEL BAYER 04 LEVERKUSEN
L’allenatore dei rossoneri è il 56enne olandese Peter Bosz, tecnico della squadra dal 23 dicembre 2018. Quarto nell’ultima edizione della Bundesliga, di solito schiera la squadra con un dinamico 4-3-3.
Tra i pali c’è il finlandese Lukáš Hrádecký, che lo scorso 8 settembre ha difeso i pali della sua nazionale da titolare contro l’Italia nel match giocato a Tampere e valido per le qualificazioni per Euro 2020.
I gemelli tedeschi Lars e Sven Bender sono invece le colonne della difesa; il primo, che è anche capitano, è a Leverkusen dal 2009 ed agisce sulla corsia bassa di destra, mentre il secondo è uno dei due centrali della retroguardia, raggiunta nel 2017 dopo una lunga carriera passata al Borussia Dortmund. Con lui in mezzo ecco Jonathan Tah, forte nel gioco aereo e di recente molto utilizzato da Joachim Löw nella Germania. La fascia sinistra è presidiata dal brasiliano Wendell, dal 2014 titolare della corsia.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
In mezzo al campo il cileno Charles Aránguiz smista il gioco, con i tedeschi Kerem Demirbay e Kai Havertz accanto, con quest’ultimo che può giocare anche come trequartista in caso di passaggio al 4-2-3-1. Contro la Lokomotiv ha giocato titolare nella linea mediana l’austriaco Julian Baumgartlinger, da quattro anni a Leverkusen. Sul fronte offensivo contro la Juventus non ci sarà il giamaicano Leon Bailey, esterno sinistro d’attacco, che rientrerà dopo la sosta visto l’infortunio all’esordio in Champions League.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Le certezze davanti rimangono così Karim Bellarabi (a destra) e il bomber Kevin Volland (punta centrale): entrambi tedeschi e già nel giro della nazionale, rappresentano una delle assi più importanti della squadra di Bosz.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA FILOSOFIA DI GIOCO DI PETER BOSZ
Vincere divertendo: questa la filosofia del tecnico olandese Bosz sulla panchina del Bayer 04 Leverkusen dalla scorsa stagione. E per farlo la squadra deve rispettare i principi classici del gioco moderno: possesso prolungato, pressing alto, recupero palla immediato (Bosz teorizza la riconquista della sfera entro 5 secondi dalla perdita del possesso), tanto movimento senza palla, grande corsa e, ovviamente, qualità nelle giocate sul corto e sul lungo.
Tutti questi elementi hanno garantito nella scorsa stagione ai prossimi avversari della Juventus di giocare un’ottima Bundesliga e ottenere un posto nell’Europa più importante. Un sistema di gioco che varia dal 4 3 3 al 4 2 3 1 come nella prima sfortunata gara in Champions contro il Lokomotiv Mosca.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I dati di questa partita, che ha visto i tedeschi soccombere in casa per 2 a 1, sembrano confermare le idee di gioco del mister olandese (che cerca di proseguire il lavoro che nella stagione 2014/15 iniziò a realizzare Roger Schmidt il vero teorico del recupero palla immediato) senza però centrare l’obbiettivo principale: i 3 punti.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Contro i russi il Bayer 04 Leverkusen ha avuto un possesso palla del 70%, una precisione dei passaggi dell’88%, una distanza coperta di 118, 2 km, ed esattamente il doppio delle conclusione (16 a 8), rispetto agli avversari. Avversari operò decisamente più cinici.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I numeri spiegano molto ma non tutto. Sicuramente quella che la Juventus affronterà all’Allianz Stadium è una squadra con zero punti in classifica, ma estremamente attrezzata e di grande qualità.

PER GODERTI TUTTA LA COLLEZIONE DEI VIDEO DELLA JUVENTUS CLICCA QUI

Aggiornamenti, Notizie, Ultim'ora

USA: TAPA SOTTO PROTEZIONE

Tempo di lettura: < 1 minuto

USA: TALPA SOTTO PROTEZIONE

USA: LA TALPA ACCUSATRICE DI TRUMP SOTTO PROTEZIONE, SI TEME PER LA SUA INCOLUMITà. TRUMP VUOLE INCONTRARE LEI E CHI LE HA FORNITO LE ACCUSE CONTRO DI LUI

AGGIORNAMENTO IN “MONDO” DELLE 04:07 DI LUNEDì 30 SETTEMBRE 2019

USA: TALPA SOTTO PROTEZIONE

NEW YORK

– La ‘talpa’ della telefonata fra il presidente americano Donald Trump e il leader ucraino Volodymyr Zelensky è sotto protezione delle autorità federali, che ne temono per la sicurezza. Lo riportano i media Usa citando una lettera del legale della talpa, Andrew Bakaj, secondo la quale il numero uno dell’intelligence americana ha attivato le “appropriate risorse” per proteggere la talpa.
Trump chiede intanto di incontrare la talpa e avverte: potrebbero esserci gravi conseguenze per chi ha passato le informazioni. “Questa persona stava spiando il presidente americano?”, twitta Trump. “Come ogni americano merito di incontrare il mio accusatore”, che “ha scritto cose terribili dicendo che sarei stato io a dirle. Non solo voglio incontrare il mio accusatore, che ha presentato informazioni di seconda e terza mano, ma voglio incontrare la persona che gli ha dato le informazioni”.

Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Politica, Ultim'ora

DEF: VERTICE NOTTURNO SENZA INTESA

Tempo di lettura: < 1 minuto

DEF: VERTICE NOTTURNO SENZA INTESA

DEF: VERTICE NOTTURNO SENZA INTESA TRA LE PARTI, RESTANO MOLTI NODI DA SCIOGLIERE, COME IVA E PRESSING SUL DEFICIT

AGGIORNAMENTO IN “POLITICA”/”ECONOMIA” DELLE 03:46 DI LUNEDì 30 SETTEMBRE 2019

DEF: VERTICE NOTTURNO SENZA INTESA

Non sembrano bastare 4 ore di vertice a Palazzo Chigi a chiudere l’intesa di governo sul Def. La riunione convocata in nottata dal premier Giuseppe Conte vede attorno al tavolo, con il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, i capi delegazione Luigi Di Maio (M5s), Dario Franceschini (Pd), Roberto Speranza (Leu), Teresa Bellanova (Iv) e il sottosegretario Riccardo Fraccaro (M5s). La discussione si apre assai tesa, per il no di Di Maio (e Renzi) a ogni aumento dell’Iva, con toni “ultimativi” stigmatizzati da Franceschini. Ad agitare la maggioranza è il nodo delle risorse per la manovra: dove trovare i fondi per scongiurare aumenti selettivi dell’Iva, senza far salire il deficit oltre il 2,2% del Pil. Ma il vertice notturno non sarebbe stato risolutivo. Si lavorerà tutto il giorno per trovare una quadra in vista del Cdm previsto alle 18.30. E c’è chi continua a premere perché il deficit venga alzato dal 2,2% ad ora ipotizzato, fino al 2,3% o 2,4% per liberare risorse che evitino di alzare l’Iva.