Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 23 minuti
image_pdfSCARICA PDFimage_printApri nel browser

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: SEGUILE, NON PERDERLE, CONDIVIDILE! INFORMATI!

DALLE 04:03 DI MARTEDì 17 SETTEMBRE 2019

ALLE 08:03 DI MERCOLEDì 18 SETTEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Roma, Totti “finalmente una vittoria”
Contro il razzismo negli stadi “servono regole ben precise”

17 settembre 2019 04:03

“Un po’ tutti ci auguravamo che arrivasse la prima vittoria, non riuscirci dopo tre giornate significava l’inizio di una mini-crisi. Dopo questa bella prestazione e questa bella vittoria sono state rimesse le cose in chiaro”. Così Francesco Totti sulla sua Roma in un’intervista a Skysport, nella quale l’ex campione giallorosso tira quasi un sospiro di sollievo dopo il largo successo casalingo di domenica scorsa contro il Sassuolo e sottolinea che i due nuovi arrivi in Veretout e Mkhitaryan “sono pedine fondamentali per il gioco di Fonseca e daranno un forte contributo”. Totti dice la sua anche sul tema razzismo negli stadi: “Sono 30 anni che sono nel calcio e si dicono sempre le stesse cose. O ci sono regole ben precise o cambiamenti non ce ne saranno e non si riuscirà a prendere quei pochi dementi che fanno sempre le stesse cose”.

Zhang visita la nuova sede dell’InterFoto con Steven, dirigenti e dipendenti. Stasera sarà a San Siro

MILANO17 settembre 201916:06

– Una foto di gruppo all’ultimo piano della nuova sede di viale della Liberazione, con tutti i dipendenti in maglia nerazzurra e al centro Zhang Jindong con il figlio Steven e i dirigenti: il patron dell’Inter, da ieri a Milano, ha visitato il quartier generale del club dopo che ieri ha incontrato Antonio Conte e la squadra ad Appiano Gentile.
Zhang ha “confermando il costante supporto del Gruppo Suning Holdings Group al club” nerazzurro, si legge nella nota dell’Inter e questa sera sarà a San Siro per assistere al debutto in Champions League dell’Inter contro lo Slavia Praga, con inizio alle 18,55.

Barone: “Chiesa? Lasciamolo in pace”Fiorentina: “Rinnovo Castrovilli? Siamo a un buonissimo punto”

FIRENZE17 settembre 201916:10

– “Il discorso di Chiesa è chiuso, perché siamo nel campionato, ha un contratto e non so perché continuamente esce fuori questa situazione di Federico. Lasciamo Chiesa in pace, sta facendo un ottimo inizio di campionato e lui si deve concentrare a giocare per la Fiorentina. E’ inutile martellare sul suo contratto”. Così Joe Barone, braccio destro del presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, ha risposto alle domande relative al contratto di Chiesa e a margine della presentazione della partnership tra il club viola con la Fondazione dell’ospedale pediatrico Meyer a Firenze. Per quanto riguarda poi il rinnovo di Gaetano Castrovilli, Barone ha precisato che “siamo arrivati a un buonissimo punto. Ci siamo incontrati con il suo procuratore, abbiamo messo giù dei numeri e anche per Castrovilli sono convinto che in questi giorni avremo il rinnovo del contratto”.

Champions: per le quote Atalanta a segnoPlanetwin365 favorisce l’Atletico con i bianconeri

17 settembre 201916:40

– La Champions torna a far sognare i tifosi di tutto il mondo e, mentre Inter, Napoli, Juventus e Atalanta iniziano il loro cammino europeo, i quotisti fanno i conti con le previsioni della prima giornata della fase a gironi. La Juventus sembra intenzionata a portarsi a casa una vittoria, nonostante lo svantaggio pronosticato dai bookies (3,25). Gli analisti di Planetwin365, infatti favoriscono l’Atletico (2,47). Forse anche per questo il risultato più atteso è l’1-1 (6,48). Sui marcatori, da un lato Joao Felix (3,25), dall’altro il suo idolo CR7, molto più vicino al gol (2,50). La Juve rimane comunque tra le favorite ad arrivare fino (6,50), al terzo posto dopo Barcellona (6,00) e Manchester City (4,65). L’Atalanta affronta la squadra che in Champions ha perso le ultime 11 di fila, la Dinamo Zagabria, con i favori del pronostico: 2,16 vittoria Atalanta, 3,64 Dinamo. Di pari passo il parere dei tifosi: per il 44% sarà segno 2, contro il 26% che decide di dare fiducia alla Dinamo.

‘Francesco? Farà altre cose, più di prima’Ilary Totti: ‘Tutti stessa domanda, pensate davvero resti a casa?’

17 settembre 201917:31

“Mi state facendo tutti la stessa domanda, ma pensate davvero che Francesco sia sempre a casa? Magari, mi aiuterebbe con i bambini..” Così ha risposto sorridendo Ilary Blasi alle domande dei giornalisti che, dopo la presentazione di Eurogames, il programma che condurrà su Canale 5, hanno insistito per sapere qualcosa di più sul marito, Francesco Totti.
“Finora non ho sentito molto la differenza, c’è stata l’estate, e d’estate uno sta in vacanza, ora rinizia tutto” ha aggiunto. E alla domanda se comunque l’ex capitano della Roma avrebbe meno impegni di prima, ha replicato: “ma lo è ancora impegnato, farà altre cose, anzi più di prima”.

Champions: Kovac, si può ottenere di piùTecnico Bayern: “Stella Rossa? Dobbiamo limitare possesso palla”

17 settembre 201917:08

– “Sono convinto che questa squadra può andare più avanti rispetto a quanto riuscì a ottenere nella passata stagione: abbiamo un nuovo torneo a disposizione e nuove partite, vogliamo prima superare la fase a gironi e poi spingerci oltre. Oggi siamo tornati in campo, ma siamo tutti al 100%”. Così Niko Kovac, allenatore del Bayern Monaco, nella conferenza stampa della vigilia della partita contro la Stella Rossa. “Per la formazione da mandare in campo domani non ho ancora deciso – aggiunge il tecnico – di sicuro dovremo rinunciare ad Alaba, che starà fuori per non più di tre settimane: per noi è una perdita importante. Tuttavia, Lucas Hernandez è diventato campione del mondo con la Francia in quel ruolo, so di poterlo impiegare. Boateng ha giocato bene a Lipsia, sicuramente avrà altre opportunità a disposizione”. Per Kovac, la Stella Rossa “in trasferta gioca in modo diverso da quando scende in campo a Belgrado”, ma possiede “giocatori eccellenti. Dobbiamo limitare il loro possesso palla”.

Confronto Giampaolo-Paquetà,niente multaChiarimento dopo l’incomprensione per una storia su Instagram

17 settembre 201917:14

– Un faccia a faccia è avvenuto oggi a Milanello tra Marco Giampaolo e Lucas Paquetà. L’allenatore e il centrocampista hanno avuto un chiarimento: fonti qualificate del Milan garantiscono che il brasiliano non sarà multato dopo la controversa Instagram story apparsa sul suo profilo. Paquetà, infatti, nelle scorse ore aveva scritto sui social: “Brasiliano con tanto orgoglio”, in quella che era sembrata a tutti una risposta a Giampaolo: il tecnico, nella conferenza stampa dopo la vittoria con l’Hellas Verona, aveva chiesto che Paquetà fosse “meno brasiliano”. La storia è stata segnalata da un collaboratore a Giampaolo, che ha voluto chiarire il caso prima del derby: l’allenatore rossonero ha spiegato a Paquetà che la frase era un discorso sulla “disciplina” tattica. Il giocatore ha sottolineato che non voleva mancare di rispetto. A sancire la pace è intervenuto anche l’agente, Eduardo Uram, al sito tuttomercatoweb.com: “Lucas è contento di stare al Milan.
Giampaolo? Con il tecnico e la società tutto bene”.

Champions: Tuchel,non so se Icardi giocaVerratti: “Felici per esordio col Real davanti ai nostri tifosi”

17 settembre 201918:14

– “Ancora non so se Mauro Icardi giocherà domani sera contro il Real Madrid. Kimpembe, invece, è in buone condizioni, perché è stato capace di lavorare duramente con la squadra. Keylor Navas? E’ un portiere molto calmo, mi piace per la sua energia e la sua esperienza”. Così il tedesco Thomas Tuchel, allenatore del PSG, alla vigilia del difficile esordio in Champions League contro il pluridecorato Real Madrid guidato dal francese Zinedine Zidane. A proposito di francesi, il tecnico ha parlato anche di Karim Benzema, spauracchio per la difesa dei parigini, definendolo “un attaccante di grande classe, che gioca da diverse stagioni nel Real Madrid. Secondo me, ora come ora, è un calciatore molto completo”. Nella conferenza stampa della vigilia ha parlato anche Marco Verratti.
“Siamo felici di iniziare sul terreno del Parco dei Principi, di fronte ai nostri tifosi, affrontando una grande squadra come il Real Madrid. Sarà importante iniziare bene la competizione”, le parole del centrocampista del Paris Saint-Germain.

Champions:Conte sceglie Lukaku e LautaroBelga titolare contro Slavia Praga, panchina per Godin

MILANO17 settembre 201918:15

– Romelu Lukaku stringe i denti: nonostante i problemi alla schiena, il tecnico dell’Inter Antonio Conte lo sceglie come titolare per l’esordio stagionale dei nerazzurri in Champions League contro lo Slavia Proga. Il centravanti belga farà coppia in attacco con Lautaro Martinez nel classico 3-5-2 dell’allenatore leccese. Tra le altre novità, andrà in panchina Diego Godin, che sarà sostituito da D’Ambrosio nel trio difensivo insieme a Skriniar e De Vrij, mentre Gagliardini vince il ballottaggio con Barella e Vecino per completare il centrocampo con i confermati Brozovic e Sensi. Attesi a San Siro oltre 55mila spettatori, con circa 2.500 tifosi provenienti da Praga.

Champions: Gasperini, Atalanta ha merito”Abbiamo bacino d’utenza piccolo e meno risorse di altre”

17 settembre 201918:32

– “La presenza dell’Atalanta in Champions League è la vittoria della meritocrazia? Sì, chi arriva qui ha sempre merito. Nel nostro girone ci sono i campioni di Croazia, di Ucraina e di Inghilterra”. Lo dice il tecnico dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini, alla vigilia dell’esordio in Champions League contro la Dinamo Zagabria.
“L’Atalanta – aggiunge Gasperini – ha un bacino d’utenza più piccolo di tante, risorse meno importanti ma proprio per questo, probabilmente, il merito è maggiore”.

Champions. Zidane, per Real è speciale’Da noi non esistono anni di transizione,bisogna sempre vincere’

17 settembre 201918:36

– “Per il Real Madrid, la Champions League è qualcosa di speciale, un torneo che mi esalta e che accende l’entusiasmo dei tifosi. Stiamo cercando il nostro equilibrio e di migliorare: è vero che, nel secondo tempo di sabato contro il Levante, siamo scesi un po’ di tono ma, d’ora in avanti, sarà importante restare dentro la partita per tutti i 90′. Lo ha detto Zinedine Zidane alla vigilia dell’esordio in Champions del Real Madrid sul campo del Paris Saint-Germain. “Ci sono giocatori che si conoscono e altri meno, di certo in alcuni settori non abbiamo giocato molti minuti assieme, ma sono sicuro che faremo bene – ha aggiunto -. Il nostro obiettivo è sempre quello di vincere la Champions. C’è molta pressione intorno a noi, ma si sa che è così. Non ci sono anni di transizione, nel Real Madrid bisogna sempre vincere. Anche domani giocheremo con umiltà, ma con l’obiettivo di vincere”.

Il City perde pezzi, out anche StonesGuardiola prima dello Shakthar svela l’infortunio del difensore

17 settembre 201918:46

– La stagione del Manchester City non si apre sotto i migliori auspici: perso Laporte, per un grave infortunio al ginocchio che lo terrà lontano dai campi per alcuni mesi, Pep Guardiola per un po’ sarà costretto a rinunciare anche a un altro difensore: John Stones. Il giocatore, come ha spiegato lo stesso allenatore spagnolo nella conferenza stampa della vigilia dell’esordio di Champions contro lo Shakthar Donetsk, a Kiev, si è fermato per un guaio muscolare e dovrà stare fermo per almeno 4-5 settimane. A parte le sfide di Premier League (i ‘Citizens’ sono già a -5 dal Liverpool, e dopo sole 5 partite), Stones salterà anche il match di Champions contro l’Atalanta, in programma il 22 ottobre sul terreno dell’Etihad Stadium. A questo punto l’unico centrale di ruolo a disposizione di Guardiola resta l’argentino Nicolas Otamendi che, salvo ripensamenti del tecnico, dovrebbe essere affiancato dal brasiliano Fernandinho che, in realtà, è però un centrocampista.

Champions: Gasperini, Atalanta è attesa”Con Dinamo Zagabria partita importante ma non decisiva”

17 settembre 201920:16

“Viviamo emozioni positive. C’è curiosità per vedere l’impatto con la Champions, una manifestazione che è di livello superiore. Ma noi abbiamo guadagnato un posto sul campo e non ci siamo arrivati per una stagione fortunata, non possiamo che avere fiducia”. Lo dice il tecnico dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini, alla vigilia della gara contro la Dinamo Zagabria. “E’ un girone – evidenzia Gasperini – di sei partite, domani è una gara importante per tutte le squadre ma non è di sicuro decisiva. L’obiettivo di qualificazione o di ottenere il miglior piazzamento possibile verrà perseguito attraverso sei partite. Domani è una partita importante perché l’impatto iniziale può dare subito la misura delle possibilità, però non è determinante. Il calendario è così e va accettato”.

Tommasi:smascherato traditore,sia svoltaUltrà Juve: n.1 Aic: ‘Troppo spesso ultrà tradiscono passione’

17 settembre 201918:49

– La giornata di ieri con gli arresti di 12 ultrà nell’ambito dell’inchiesta ‘Last banner’, che ha coinvolto la tifoseria organizzata della Juventus, “forse segnerà una svolta. Si è smascherato il traditore!”. È il messaggio del presidente dell’Associazione italiana calciatori, Damiano Tommasi, nella sua consueta rubrica ‘Parola al Presidente’ dal titolo ’12esimo uomo’. “Il 12 da sempre rappresenta la completezza, l’idea di “chiusura del cerchio”. I 12 mesi, le 12 tribù di Israele, i 12 apostoli”, specifica Tommasi nel suo messaggio, specificando che “le zone franche degli stadi si combattono in tanti modi. Che i 12 arresti di Torino non siano davvero l’inizio di un percorso capace di liberare gli stadi e i suoi veri tifosi dalle frange violente e delinquenti?”. L’auspicio è quello di abbattere una consuetudine finora imperante: “Il mondo ultras è spesso esaltato per il senso di appartenenza, la forte coesione e il coinvolgimento”.

Marotta, su San Siro dibattito apertoVogliamo struttura idonea, dibattiti per arrivare a soluzione

MILANO17 settembre 201918:57

– “Su San Siro c’è un dibattito molto aperto. Sia l’Inter che il Milan vogliono creare una struttura idonea per contenere le migliaia e migliaia di tifosi che i club hanno, in un clima di grande ospitalità”. Lo ha detto l’amministratore delegato dell’Inter Beppe Marotta, intervenendo sul tema San Siro ai microfoni di Sky. “Le soluzioni sono aperte. Ci saranno discussioni e dibattiti nei prossimi mesi per arrivare alla migliore soluzione”.

Marotta, Conte è allenatore vincenteZhang hanno rivitalizzato Inter, ma è percorso lungo

MILANO17 settembre 201918:59

– “Conte è un allenatore vincente, la sua esperienza con la Juventus fu incisa da tre scudetti, anche se aveva potenzialità ridotte. Tutto dipende anche dall’avversario, stasera abbiamo l’incognita di non conoscere ancora il nostro valore e soprattutto l’avversario”. Lo ha detto l’amministratore delegato dell’Inter Beppe Marotta, intervenendo ai microfoni di Sky prima della gara contro lo Slavia Praga. “Scudetto? Essere in testa in campionato adesso è relativo.
Con la famiglia Zhang si è rivitalizzato l’ambiente, gli obiettivi appaiono raggiungibili. Il percorso è lungo, la società ha fatto grandi investimenti, ma visto il blasone l’Inter comunque quando partecipa ad una competizione deve cercare di ottenere il massimo”, ha concluso Marotta.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Champions League 2019/2020: Napoli-Liverpool 2-0, Inter Slavia Praga 1-1
Risultati: Dortmund-Barcellona 0-0, Ajax-Lille 3-0, Red Bull-Genk 6-2, Chelsea-València 0-1 e Benfica-Lipsia 1-2, Lione-Zenit finisce 1-1

17 settembre 201923:39

Il Napoli batte 2-0 il Liverpool. Le reti nel finale di Mertens su rigore al 37′ e di Llorente al 45′. Finisce 1-1 tra Inter e Slavia Praga.Impresa del Napoli che all’esordio nel girone di Champions, così come già avvenuto lo scorso anno, batte i campioni d’Europa del Liverpool 2-0. La gara degli azzurri è spettacolare: intensa, vibrante, vissuta sempre con un agonismo straordinario. Il Liverpool cede nel finale quando un rigore procurato da Callejon e trasformato da Mertens e una conclusione di rapina di Llorente stendono definitivamente gli inglesi. Complessivamente il successo della squadra di Ancelotti è meritato. Il Napoli si mostra più squadra degli avversari e soprattutto dimostra di avere una irrefrenabile voglia di fare risultato e di stupire, molto più di quanto non mettano in evidenza i reds.Le partite di oggi

Borussia Dortmund-Barcellona 0-0Napoli-Liverpool 1-0 (rigore di Mertens 83′)Ajax-Lille 3-0 (Promes 18′, Alvarez 50′,Tagliafico 62′)Red Bull-Genk 6-2 (Haland 2′, 34′ e 45′, Hwang Hee-Chan 36′, Lucumi 40′, Szoboszlai 47′. Samata 52′,Ulmer 66′)Chelsea-València 0-1 (Rodrigo 75′)Benfica-Lipsia 1-2 (Werner 69′,79′, Seferovic 84′)Inter -Slavia Praga 1-1 (Olayinka 64′, Barella 93′)
Lione-Zenit 1-1 (Azmoun 41′, rigore Depay 50′)

RISULTATO SQUADRAPARTITADATAORASTADIOInter11Slavia PragueRisultato finale17-9-201918:55San SiroLyon11Zenit St. PetersburgRisultato finale17-9-201918:55Parc Olympique LyonnaisBorussia Dortmund00BarcelonaRisultato finale17-9-201921:00Signal Iduna ParkNapoli20LiverpoolRisultato finale17-9-201921:00San PaoloAjax30LilleRisultato finale17-9-201921:00Johan Cruijff ArenARed Bull Salzburg 6 2 Genk Risultato finale17-9-201921:00Red Bull ArenaChelsea 0 1 València Risultato finale17-9-201920:00Stamford BridgeBenfica 1 2 RB Leipzig Risultato finale17-9-201920:00Estadio da LuzClub Brugge – – Galatasaray Da giocare18-9-201918:55Jan Breydel StadionOlympiacos – – Tottenham Hotspur Da giocare18-9-201918:55Karaiskakis StadiumBayer Leverkusen – – Lokomotiv Moscow Da giocare18-9-201921:00BayArenaParis SG – – Real Madrid Da giocare18-9-201921:00Parc des PrincesAtlético Madrid – – Juventus Da giocare18-9-201921:00Wanda MetropolitanoDinamo Zagreb – – Atalanta Da giocare18-9-201921:00Maksimir StadiumBayern Munich – – Red Star Belgrade Da giocare18-9-201921:00Allianz ArenaShakhtar Donetsk – – Manchester City Da giocare18-9-201921:00Metalist Stadium

Fuori i secondi, torna la Champions milionaria, e promette emozioni e super spettacolo. Liverpool campione e favorito, inseguito da tante damigelle d’onore (Barca, Real, City, Tottenham, Bayern, Juve e Psg), tutte alle prese con problemi diversi ma non effimeri. Da domani debutta la fase a gironi con quattro super sfide: Napoli-Liverpool e Dortmund-Barcellona, il giorno dopo Psg-Real e Atletico-Madrid. Piu’ malleabile l’esordio dell’Inter di Conte con lo Slavia Praga, incuriosisce quello dell’Atalanta in casa della Dinamo Zagabria. Parte giovedi’ anche l’Europa League: dopo il ko del Toro di scena le due romane: Lazio in trasferta coi romeni del Cluj, Roma in casa coi turchi del Basaksehir. Parco dei Principi campo principale. Il Psg del ritrovato Neymar, che ha trasformato i fischi in applausi con una rovesciata da tre punti in chiusura con lo Strasburgo, accoglie un Icardi sorridente e riparte per l’ennesimo tentativo di sfondamento in Champions. Il brasiliano non ci sara’ per squalifica, manchera’ ancora Mbappe’, anche il Real avra’ molte defezioni ma potra’ contare sul recupero di Hazard.Gara delicata per gli spagnoli che Zidane non riesce a riportare a galla, come ha confermato il 3-2 col Levante. Nell’altra gara del gruppo A molto equilibrio tra Bruges e Galatasaray Tra i protagonisti incerta la presenza di Messi,comunque in recupero, nel duro esordio del Barca a Dortmund. Gli spagnoli hanno stravinto sul deludente Valencia col 17/enne guineano Ansu Fati gran protagonista con Suarez. La difesa catalana e’ pero’ ancora approssimativa e sara’ dura col quadrato Dortmund, reduce da una goleada col Leverkusen. Nello stesso girone esordio dell’Inter, in vetta alla serie A grazie a super Sensi, che cerca i tre punti al Meazza contro lo Slavia. Gala di lusso al San Paolo per l’arrivo del Liverpool campione che domina a punteggio pieno al Premier: grande attesa per la sfida tra i folletti del gol Mertens e Salah, per i partenopei esame severo ma stimolante contro il super gruppo di Klopp, che non dimentica il ko dello scorso anno e l’eliminazione precoce impediata da super Alisson. Nello stesso gruppo c’e’ poi un piu’ anonimo Salisburgo-Genk. Molto delicata e’ anche la sfida Atletico-Juve, dopo la tripletta show di Ronaldo l’anno scorso. L’Atletico super rinnovato viene dal ko con la Real Sociedad, ma anche la Juve non convince, come dimostra il pari affannoso a Firenze. Bianconeri con molte defezioni, per Ronaldo il solito derby coi colchoneros. Nell’altra gara equilibrio tra Leverkusen e Lok Mosca. Nel girone C l’Atalanta vuole partire forte in casa della Dinamo Zagabria, sulla scia del brillante successo di ieri a Marassi. Si attende il riscatto del City di Guardiola dopo il sorprendente ko in casa del Norwich, ma i Citizens hanno uno scomoda trasferta con lo Shakhtar. Nel Girone H Chelsea (spinto dai gol del baby Abraham) favorito su un Valencia allo sbando, piu’ equilibrio tra Ajax e Lilla. Nel girone B il Bayern dovrebbe disporre della Stella Rossa mentre avra’ qualche difficolta’ in piu’ il Tottenham in casa dell’Olympiacos. Nel gruppo G, molto equilibrato, il Benfica ospita il Lipsia primo in Bundesliga mentre il Lione riceve lo Zenit.Ecco gli otto gironi della Champions League, come definiti dal sorteggio UefaGRUPPO A Paris Saint Germain (Fra), Real Madrid (Spa), Bruges (Bel), Galatasary (Tur)GRUPPO B Bayern Monaco (Ger), Tottenham (Ing), Olympiacos Pireo (Gre), Stella Rossa (Ser)GRUPPO C Manchester City (Ing), Shaktar Donetsk (Ucr), Dinamo Zagabria (Cro), ATALANTAGRUPPO D JUVENTUS, Atletico Madrid (Spa), Bayer Leverkusen (Ger), Lokomotiv Mosca (Rus)GRUPPO E Liverpool (Ing), NAPOLI, Salisburgo (Aut), Genk (Bel)GRUPPO F Barcellona (Spa), Borussia Dortmund (Ger), INTER, Slavia Praga (Cec)GRUPPO G Zenit (Rus), Benfica (Por), Olympique Lione (Fra), Lipsia (Ger)GRUPPO H Chelsea (Ing), Ajax (Ola), Valencia (Spa), Lille (Fra).Questo il calendario del girone C di Champions, di cui fa parte l’Atalanta
prima giornata (18 settembre): Dinamo Zagabria – Atalanta (ore 21) Shakhtar Donetsk – Manchester City (ore 21)
seconda giornata (1 ottobre) Atalanta – Shakhtar Donetsk (ore 18.55) Manchester City – Dinamo Zagabria (ore 21)
terza giornata (22 ottobre) Shakhtar Donetsk – Dinamo Zagabria (ore 18.55) Manchester City – Atalanta (ore 21)
quarta giornata (6 novembre) Atalanta – Manchester City (ore 21) Dinamo Zagabria – Shakhtar Donetsk (ore 21)
quinta giornata (26 novembre) Atalanta – Dinamo Zagabria (ore 21) Manchester City – Shakhtar Donetsk (ore 21)
sesta giornata (11 dicembre): Dinamo Zagabria – Manchester City (ore 18.55) Shakhtar Donetsk – Atalanta (ore 18.55).Questo il calendario del gruppo D di Champions, di cui fa parte la Juve
– prima giornata (18 settembre) Atletico Madrid – Juventus (ore 21) Bayer Leverkusen – Lokomotiv Mosca (ore 21)
– seconda giornata (1 ottobre) Juventus – Bayer Leverkusen (ore 21) Lokomotiv Mosca – Atletico Madrid (ore 21)
– terza giornata (22 ottobre): Atletico Madrid – Bayer Leverkusen (ore 18.55) Juventus – Lokomotiv Mosca (ore 21)
– quarta giornata (6 novembre): Lokomotiv Mosca – Juventus (ore 18.55) Bayer Leverkusen – Atletico Madrid (ore 21)
– quinta giornata (26 novembre): Lokomotiv Mosca – Bayer Leverkusen (ore 18.55) Juventus – Atletico Madrid (ore 21)
– sesta giornata (11 dicembre): Atletico Madrid – Lokomotiv Mosca (ore 21) Bayer Leverkusen – Juventus (ore 21)Questo il calendario del girone E della Champions, di cui fa parte il Napoli
– prima giornata (17 settembre) Napoli – Liverpool (ore 21) Salisburgo – Genk (ore 21)
– seconda giornata (2 ottobre) Genk – Napoli (ore 18.55) Liverpool – Salisburgo (ore 21)
– terza giornata (23 ottobre) Genk – Liverpool (ore 21) Salisburgo – Napoli (ore 21)
– quarta giornata (5 novembre) Liverpool – Genk (ore 21) Napoli – Salisburgo (ore 21)
– quinta giornata (27 novembre) Liverpool – Napoli Genk – Salisburgo
– sesta giornata (10 dicembre) Napoli – Genk (ore 18.55) Salisburgo – Liverpool (ore 18.55).Questo il calendario del girone F di Champions, di cui fa parte l’Inter
– prima giornata (17 settembre) Inter – Slavia Praga (ore 18.55) Borussia Dortmund – Barcellona (ore 21)
– seconda giornata (2 ottobre) Slavia Praga – Borussia Dortmund (ore 18.55) Barcellona – Inter (ore 21)
– terza giornata (23 ottobre) Inter – Borussia Dortmund (ore 21) Slavia Praga – Barcellona (ore 21)
– quarta giornata (5 novembre) Barcellona – Slavia Praga (ore 18.55) Borussia Dortmund – Inter (ore 21)
– quinta giornata (27 novembre): Barcellona – Borussia Dortmund (ore 21) Slavia Praga – Inter (ore 21)
– sesta giornata (10 dicembre): Borussia Dortmund – Slavia Praga (ore 21) Inter – Barcellona (ore 21).

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Conte, mi devo scusare per la prestazione dell’Inter – ”Ci alleniamo sotto pressione per trovare soluzioni, oggi non siamo stati bravi, io mi devo scusare per la prestazione. Non ho inciso come dovevo incidere su tutto”: lo dice il tecnico dell’Inter Antonio Conte in conferenza stampa al termine del pareggio con lo Slavia Praga. ”Un punto o zero – aggiunge – oggi è la stessa cosa, il feeling mio deve essere il feeling dei giocatori. Non ci devono essere giocatori che vanno a casa contenti. Bisogna andare a casa incazzati neri, pensando a che fare per evitare questo tipo di prestazioni. Unica cosa che possiamo salvare è carattere”

Otto minuti possono sembrare lunghissimi, e nel calcio in effetti a volte lo sono. Lo dimostra per l’ennesima volta l’Inter che, nella nuova era di Conte, non voleva più essere pazza ma pazza lo è ancora, eccome. In fondo non basta cancellare un inno per far scomparire un modo di vivere. Come l’anno scorso, i nerazzurri si ritrovano a dover inseguire all’esordio in casa in Champions League, ma questa volta, contro un avversario inferiore rispetto al Tottenham di un anno fa, il miracolo non riesce: non basta il gol di Barella nel recupero extralarge, con lo Slavia Praga finisce 1-1. Tutt’altro che l’inizio che ci si aspettava in Europa, soprattutto davanti al patron Zhang Jindong e a pochi giorni dal derby con il Milan. Colpa di una prestazione decisamente sottotono, con la squadra di Conte ingabbiata dai volenterosi cechi che hanno fino agli ultimi istanti cullato il colpaccio a San Siro. Una gara in cui fin dai primi minuti i nerazzurri hanno faticato a trovare spazi e idee di gioco, anche a causa delle difficoltà fisiche di Lukaku (alle prese con il mal di schiena) e di un Lautaro Martinez in affanno. Non è bastata la solita partita solida di Sensi e l’ingresso volenteroso di Barella, troppi i giocatori interisti che hanno reso sotto le aspettative. Così a far festa alla fine sono comunque i biancorossi, spinti dagli oltre 2.500 tifosi arrivati a San Siro.

Tre turni di squalifica per De PaulUn turno a Dessena, Calabria e Stepinski

17 settembre 201917:30

Il giudice sportivo della lega di serie A, Gerardo Mastrandrea, ha squalificato per tre giornate l’argentino dell’Udinese Rodrigo De Paul, espulso durante la partita di sabato scorso contro l’Udinese. Nella nota del giudice sportivo si precisa che il provvedimento nei confronti dell’argentino è stato preso per “condotta violenta: per avere, al 36′ del primo tempo, con il pallone non a distanza di giuoco, colpito con un forte schiaffo il volto di un calciatore avversario (Candreva n.d.r.)”.
Squalificati per una giornata Dessena del Brescia, espulso contro il Bologna per doppia ammonizione, Calabria del Milan e Stepinski del Verona.

Buu a Lukaku, niente sanzione al CagliariGiudice sportivo, ‘non sentiti da personale come discriminatori’

17 settembre 201917:43

Il Giudice Sportivo ha deciso di non sanzionare il Cagliari per i buu indirizzati a Lukaku, nella sfida con l’Inter di tre settimane fa, per i quali l’attaccante nerazzurro si era poi lamentato sui social. “Nelle fasi antecedenti il calcio di rigore, e solo in quell’occasione – scrive il giudice -, si sono levati cori, urla e fischi nei confronti di Lukaku” e “sono stati percepiti alcuni versi da parte di singoli spettatori che però non sono stati intesi dal personale di servizio, né dai collaboratori della Procura Federale, come discriminatori a causa dei fischi e delle urla sopra menzionati”. “Il Giudice Sportivo, vista la propria ordinanza istruttoria e la nota della Procura Federale – è scritto in un comunicato della lega calcio -; considerato che il responsabile dell’Ordine pubblico ha fatto conoscere che la Questura di Cagliari ha segnalato che nelle fasi antecedenti il calcio di rigore, e solo in quella occasione, dal settore ‘Curva Nord’, abitualmente occupato dalla tifoseria di casa, si sono levati cori, urla e fischi nei confronti dell’atleta avversario Lukaku che si apprestava ad effettuare il tiro da rigore e che in tale circostanza dalla zona posta a sinistra guardando la porta sono stati percepiti alcuni versi da parte di singoli spettatori che però non sono stati intesi dal personale di servizio, né dai collaboratori della Procura federale, come discriminatori a causa dei fischi e delle urla sopra menzionati; ritenuto, in ogni caso, che non possono essere integrati i presupposti, in termini di dimensione e reale percezione, prescritti dall’art. 28 comma 4 CGS per la punibilità a titolo di responsabilità oggettiva delle condotte in questione; delibera di non applicare sanzioni a carico del Cagliari”.

Champions League 2019-2020: Atletico Madrid JuventusJuve in campo per vincere, con determinazione serve leggerezza

17 settembre 201920:01

“Siamo la Juventus, ogni volta che andiamo in campo l’obiettivo è vincere. Ma sappiamo che in certe competizioni vale per dieci-dodici squadre, che sono attrezzate come noi. In questo momento storico il calcio italiano non può essere indicato come favorito. Affrontiamo queste partite con determinazione ma anche con leggerezza, perché in campo bisogna tornare a divertirsi senza essere assillati”. Così Maurizio Sarri, nel corso della conferenza stampa di vigilia di Atletico Madrid-Juventus. Quella con l’Atletico Madrid, domani sera, è “una partita complicata, contro un avversario forte. E’ la prima e come sempre è quella che può indirizzare il girone. Pjanic non ha problemi muscolari ed è disponibile – aggiunge – Dybala? Vediamo, la mia sensazione è che la squadra non sia ancora pronta a una rotazione completa. Bisogna fare attenzione, anche perché i giocatori devono essere messi in condizione di fare bene””Le parole di Conte? Credo gli sia stato riferito qualcosa di errato”. Maurizio Sarri smorza le polemiche con il tecnico dell’Inter. “Ho fatto un commento sulla differenza di gioco tra la partita col Napoli e quella con la Fiorentina – spiega l’allenatore bianconero -. Ho espresso che con gli

azzurri avevamo giocato alle 21, contro la Viola alle 15. Però mi riferivo a due partite nostre. Se Antonio ha risposto così è perché gli è stato riportato il pensiero in modo inesatto”Bonucci, Juve tra favorite ma diamoci tempo  – “Giochiamo con entusiasmo, siamo tra le favorite”. Non si nasconde la Juventus che domani sera sfida l’Atletico Madrid nella prima gara dei gironi di Champions League. Lo assicura Leonardo Bonucci, che ai microfoni di Sky Sport non mostra preoccupazione per il pareggio di Firenze. “Una squadra con grande carattere ha portato a casa un punto – dice – non so quante squadre ci sarebbero riuscite. Diamoci del tempo per mettere a punto i meccanismi che secondo il mister ci faranno diventare la squadra più forte d’Europa”. PER APPROFONDIRE JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE GUARDA ANCHE: JUVENTUS TUTTI I VIDEO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

‘San Siro? Nuovo stadio soluzione migliore’
Inter e Milan bocciano l’idea dell’acquisto dal Comune

17 settembre 201920:15

Dopo “un’attenta analisi sull’ipotesi di ristrutturazione”, Inter e Milan bocciano di fatto l’idea di rilevare San Siro dal Comune. Lo spiegano alla vigilia dell’incontro a Palazzo Marino. “Tutti i risultati evidenziano come costruire un nuovo impianto e un distretto multifunzionale per la città rappresenti la soluzione migliore”, dice l’ad nerazzurro Antonello. Il n.1 milanista Scaroni nota che S.Siro ha “deficit infrastrutturali” e ristrutturarlo “porterebbe a uno stadio diverso,con capienza significativamente ridotta”.

Moratti, Sensi ha cambiato Inter come fece SneijderZhang Jindong a cena con ex patron e dirigenti nerazzurri

MILANO17 settembre 201912:36

”La famiglia Zhang è gentilissima, sia Steven che suo padre. Ci tengono moltissimo a fare bene e sono felici della situazione attuale. Sono molto impressionato da Sensi e dall’allenatore. Ci sono le basi per fare bene. Conte è bravo, nelle dichiarazioni che fa, nello spirito che ha dato alla squadra. Non mi aspettavo un Sensi così forte, è intelligente ha velocità, ha cambiato un po’ la squadra come Sneijder. Derby? Non si dice niente. E lo scudetto non si cita ma ci sono le basi per lottare”. Così l’ex patron dell’Inter Massimo Moratti racconta ai giornalisti le sensazioni al termine di una cena avuta con l’attuale proprietario Zhang Jindong e i dirigenti nerazzurri.  Il numero uno di Suning ha voluto incontrare Moratti durante una sua breve visita a Milano, un gesto di rispetto e di riguardo nei confronti dell’ex patron.

Juve: Pjanic si allena, verso recuperoIl giocatore era in dubbio per la sfida contro l’Atletico Madrid

TORINO17 settembre 201913:02

Buone notizie per la Juventus, alla vigilia dell’esordio nei gironi della Champions League. Questa mattina, alla Continassa, Miralem Pjanic, in dubbio per il match contro l’Atletico Madrid dopo la contusione rimediata contro la Fiorentina sabato scorso, si è allenato con i compagni nella seduta di rifinitura. Aumentano, quindi, le possibilità di vederlo in campo mercoledì sera: assenti, invece, gli infortunati Chiellini e Douglas Costa, oltre a Emre Can e Mandzukic, esclusi dalla lista Champions.

Champions: Tas riduce squalifica NeymarL’asso del PSG aveva insultato gli arbitri dopo sfida con United

17 settembre 201913:07

– Il Tribunale Arbitrale dello Sport ha ridotto da tre a due turni la squalifica di Neymar che, dunque, potrà tornare a giocare in Champions già alla terza tornata di partite, martedì 22 ottobre, in Belgio, contro il Club Brugge.
In altre parole, l’attaccante del PSG salterà ‘solo’ i match contro Real Madrid (domani) e Galatasaray (primo ottobre). Il fuoriclasse brasiliano, che sabato al rientro ha segnato un gran gol in rovesciata contro lo Strasburgo nella Ligue 1 al Parco dei Principi, era stato sanzionato dopo che il 6 marzo si era reso protagonista di un commento particolarmente offensivo nei confronti della terna arbitrale che – a suo dire – aveva penalizzato il PSG, contribuendo in modo determinante all’eliminazione dalla Champions contro il Manchester United. In quell’occasione, Neymar non giocò, perché infortunato, ma in seguito su Instagram attaccò duramente l’operato degli arbitri.
Il 26 aprile l’Uefa gli ha inflitto tre partite di stop.

Belotti: “Adesso dobbiamo ritrovarci”Granata sconfitti in casa dal Lecce cercano riscatto con la Samp

TORINO17 settembre 201913:10

– “Siamo mancati sotto tutti i punti di vista, dovremo analizzare la nostra prestazione. Il Lecce ha meritato di vincere, ma gran parte è demerito nostro”. Andrea Belotti non cerca scuse per la sconfitta casalinga del Torino ieri sera. “Non dobbiamo recriminare sul rigore, ma sulla nostra prestazione”, aggiunge il capitano granata, a proposito della decisione alla Var dell’arbitro Giua a tempo scaduto. “Pensavo fischiasse rigore, la trattenuta è stata forte: spiace che abbia preso una decisione diversa dalla mia idea”, aggiunge l’attaccante, autore del momentaneo pareggio. Domenica a Marassi, contro una Sampdoria sin qui sempre sconfitta, la squadra di Mazzarri avrà la possibilità di riscattarsi. In gruppo rientra da oggi Nkoulou che, risolte le incomprensioni di mercato con la società, potrebbe fare gran comodo a una difesa non impeccabile in sua assenza. “Dobbiamo prepararci bene, la Samp viene da tre sconfitte e vorrà vincere, ma noi dobbiamo ritrovarci dopo la prestazione con Lecce”, sottolinea Belotti.

Fati boom annunciato, ora rinnovo Barcellona16enne talento della Guinea-Bissau ha già segnato 2 gol in 3 presenze

17 settembre 201915:56

Gli exploit nella Liga del 16enne Ansu Fati accendono la fantasia dei tifosi del Barcellona e fanno drizzare le antenne ai dirigenti catalani che puntano a blindare il gioiellino. Il bottino di due gol e un assist, in sole tre presenze, rende Fati un grande colpo in prospettiva per il club catalano. Secondo Catalunya Radio, ma la notizia è stata rilanciata anche dal Mundo Deportivo, il talentino proveniente dalla Guinea-Bissau presto firmerà un nuovo contratto con il Barca. Fati, che a breve otterrà la nazionalità spagnola, dovrebbe legarsi per i prossimi cinque anni, intascando 700 mila euro al momento della firma come premio per il rinnovo. Qualora poi dovesse non restare in prima squadra, ma scendere in quella B, percepirebbe 300 mila euro il primo anno e poi salire a 350 mila, 400 mila, 500 mila e 600 mila. Nel caso in cui dovesse invece essere confermata la sua presenza assieme a Messi e compagni, percepirebbe fin dal primo anno un milione.

Commisso, per lo stadio ci vuole tempoPatron Fiorentina ‘Credevo che in 20 anni avessero fatto di più’

FIRENZE17 settembre 201914:30

– “Ci vuole tempo, sono colpito.
Credevo che negli ultimi 20, 30 anni avessero fatto qualcosa di più concreto, ci vuole tempo e non è colpa mia se non si può fare più veloce”. Lo ha detto il presidente della Fiorentina Rocco Commisso rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano se pensava, dato il suo rientro domani in America, di partire per gli States con qualcosa di più concreto riguardo allo stadio dei viola. Commisso ne ha parlato nel corso della presentazione di un accordo della Fiorentina per sostenere la Fondazione dell’Ospedale pediatrico Meyer. “Io non posso fare niente – ha ripreso il patron viola – se le vie non sono libere: forse l’Italia, forse Firenze, forse la burocrazia… Detto questo, voglio rispettare tutti e ringrazio tutti, dal sindaco Nardella a tutti gli altri che con me sono stati assai rispettosi”. “Voglio rispettare le leggi e i costumi che ci sono qui in Italia”, ha concluso.

Sarri, Atletico può indirizzare gironePjanic disponibile. Dybala? Non pronti per rotazione completa

TORINO17 settembre 201919:30

– Quella con l’Atletico Madrid, domani sera, è “una partita complicata, contro un avversario forte. E’ la prima e come sempre è quella che può indirizzare il girone”. Così il tecnico della Juventus, Maurizio Sarri, ai microfoni di Sky Sport. “Pjanic non ha problemi muscolari ed è disponibile – aggiunge – Dybala? Vediamo, la mia sensazione è che la squadra non sia ancora pronta a una rotazione completa.
Bisogna fare attenzione, anche perché i giocatori devono essere messi in condizione di fare bene”.

Champions: Bonucci, Juve tra favoriteDifensore: “giochiamo con entusiasmo”

TORINO17 settembre 201919:42

– “Giochiamo con entusiasmo, siamo tra le favorite”. Non si nasconde la Juventus che domani sera sfida l’Atletico Madrid nella prima gara dei gironi di Champions League. Lo assicura Leonardo Bonucci, che ai microfoni di Sky Sport non mostra preoccupazione per il pareggio di Firenze. “Una squadra con grande carattere ha portato a casa un punto – dice – non so quante squadre ci sarebbero riuscite. Diamoci del tempo per mettere a punto i meccanismi che secondo il mister ci faranno diventare la squadra più forte d’Europa”.

Sarri, calcio italiano non è favoritoJuve in campo per vincere, con determinazione serve leggerezza

TORINO17 settembre 201920:14

– “Siamo la Juventus, ogni volta che andiamo in campo l’obiettivo è vincere. Ma sappiamo che in certe competizioni vale per dieci-dodici squadre, che sono attrezzate come noi. In questo momento storico il calcio italiano non può essere indicato come favorito. Affrontiamo queste partite con determinazione ma anche con leggerezza, perché in campo bisogna tornare a divertirsi senza essere assillati”. Così Maurizio Sarri, nel corso della conferenza stampa di vigilia di Atletico Madrid-Juventus.

Parma: Karamoh diserta allenamentoL’attaccante non si è presentato, club lo sanzionerà

BOLOGNA17 settembre 201920:20

– Il Parma prenderà provvedimenti nei confronti del suo attaccante, in prestito dall’Inter, Yann Karamoh. Il calciatore ivoriano naturalizzato francese, si legge in una nota della società, “dopo i ripetuti e reiterati ritardi agli allenamenti nelle scorse settimane, nella giornata odierna non si è presentato all’allenamento. La società, che ha sempre messo il rispetto delle dinamiche di gruppo davanti ad ogni interesse individuale, provvederà a sanzionare il giocatore per la violazione delle norme disciplinari, riservandosi ogni diritto a sua tutela”.

Atletico: Simeone, la Juve è fortissimaGesto scorso anno? Ho detto quel che sentivo, come Ronaldo

TORINO17 settembre 201920:46

– “La Juve è una squadra fortissima, lo è sempre stata. Ha giocatori di enorme potenziale, basta guardare quali giocatori sono rimasti fuori dalla lista Champions. Questo dice tutto del livello della rosa bianconera”.
Le difficoltà della squadra di Sarri contro la Fiorentina non illudono Diego Simeone, che domani sera ritrova i bianconeri al Wanda Metropolitano. “Il gesto dell’anno scorso? Ho detto quello che sentivo in quel momento – ricorda all’allenatore dell’Atletico Madrid – Quando Ronaldo l’ha rifatto, penso sentisse lo stesso che ho sentito io…”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Champions: Inter-Slavia Praga 1-1
Barella salva Conte nel recupero. Ospiti avanti con Olayinka

17 settembre 201921:17

– Comincia con un pareggio per 1-1 contro lo Slavia Praga l’avventura dell’Inter di Antonio Conte in Champions League. Il match di San Siro, al quale hanno assistito 50.128 spettatori, era valido per il gruppo F. Queste le reti: nel st 18′ Olayinka, 47′ Barella.

Conte, mi scuso per prestazione InterGiocatori devono essere incavolati neri, salvo solo carattere

MILANO17 settembre 201922:04

– ”Ci alleniamo sotto pressione per trovare soluzioni, oggi non siamo stati bravi, io mi devo scusare per la prestazione. Non ho inciso come dovevo incidere su tutto”: lo dice il tecnico dell’Inter Antonio Conte in conferenza stampa al termine del pareggio con lo Slavia Praga.
”Un punto o zero – aggiunge – oggi è la stessa cosa, il feeling mio deve essere il feeling dei giocatori. Non ci devono essere giocatori che vanno a casa contenti. Bisogna andare a casa incazzati neri, pensando a che fare per evitare questo tipo di prestazioni. Unica cosa che possiamo salvare è carattere”.

Champions: Napoli-Liverpool 2-0Ancelotti e Llorente si prendono la rivincita sui Reds di Klopp

17 settembre 201923:01

– Napoli-Liverpool 2-0 in una partita della prima giornata del gruppo E giocata al San Paolo. Queste le reti: nel st 36′ Mertens (rigore), 46′ Llorente.

Mertens, tre punti così fanno bene”dobbiamo continuare così, anche il Salisburgo è forte”

17 settembre 201923:19

– Sfinito ma soddisfatto Dries Mertens – autore del primo gol partenopeo, su rigore – commenta la vittoria del Napoli contro i campioni d’Europa del Liverpool nella prima partita di Champions league. “Oggi era importante e abbiamo dato tutto – le parole del belga ai microfoni di Sky Sport – Abbiamo corso tanto. Quando conquisti tre punti dopo una partita così stai bene, ti fanno bene. Non significa niente aver battuto i campioni d’Europa se non continuiamo così, anche il Salisburgo è forte. Tocca a noi fare ancora bene nella prossima partita”.
“Abbiamo preparato bene la partita – ha aggiunto – sapevamo cosa fare. Nel primo tempo abbiamo tenuto poco la palla, ma abbiamo dato tutto. Se questa vittoria indirizza il girone? Il Salisburgo ha vinto 6-2, lì abbiamo perso e quindi dobbiamo continuare a lavorare. Domenica arriva il Lecce che sta bene”.

No votes yet.
Please wait...
Annunci

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.