Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 10 minuti

calcio tutte le notizie in tempo reale

calcio tutte le notizie in tempo reale sempre aggiornate

DALLE 11:34 ALLE 17:03 DI MERCOLEDì 09 OTTOBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Stefano Pioli nuovo tecnico del Milan
In sede rossonera esordio del nuovo tecnico

09 ottobre 201911:34

– Stefano Pioli è il nuovo tecnico del Milan, l’accordo definitivo è stato trovato.

L’allenatore che sostituisce Marco Giampaolo sarà presentato alle 13 a Casa Milan.

La Sampdoria aspetta GattusoCalda anche la pista che porta a De Biasi

GENOVA09 ottobre 201912:01

– La Sampdoria aspetta per oggi la risposta di Gennaro Gattuso alla proposta di allenare la squadra dopo l’esonero di Di Francesco. In giornata si attende la decisione definitiva che l’ex tecnico del Milan vuole prendere in piena sintonia col suo staff. Il presidente Massimo Ferrero tornerà nuovamente all’assalto mentre è sempre calda la pista che porta a Gianni De Biasi, incontrato ieri dal ds blucerchiato Carlo Osti. Se fosse lui il sostituto di Eusebio Di Francesco già scelto il vice allenatore: il prescelto è Claudio Bellucci, ex giocatore blucerchiato e mister delle giovanili. Ultima ipotesi è quella che porta a Beppe Iachini.

Karembeu, siamo con Mihajlovic’È forte, un fuoriclasse. Un ragazzo dal cuore grande’

BOLOGNA09 ottobre 201912:32

– “Siamo tutti con lui. Non è facile parlare della malattia, Sinisa è molto forte e dobbiamo essere uniti, stare vicino a lui come ha dimostrato la città di Bologna e come hanno fatto i suoi giocatori”. Ha espresso così la sua vicinanza a Mihajlovic, suo ex compagno di squadra nella Sampdoria per due stagioni, il centrocampista francese Christian Karembeu oggi a Bologna per partecipare, tra le fila del Real Madrid Legends, alla partita contro le vecchie glorie del Bologna in programma allo stadio Dall’Ara.
Parlando del tecnico rossoblù e della sua battaglia contro la leucemia, Karembeu, che si é fermato a parlare con i cronisti durante una camminata in centro mentre era insieme alla sua squadra, ha ricordato la forza dell’ex compagno in campo: “Calciava molto bene le punizioni, un fuoriclasse. É sempre stato un ragazzo con un cuore grande, un professionista che lavora sempre. Uno che vuole sempre la perfezione. Mi piacerebbe che stasera ci fosse anche lui – ha concluso – per poterlo riabbracciare”.

Milan, per Pioli contratto biennaleSostituisce Marco Giampaolo sulla panchina dei rossoneri

MILANO09 ottobre 201912:35

– Stefano Pioli è il nuovo allenatore del Milan: arriva anche l’ufficialità del club che annuncia in una nota che il tecnico che sostituisce Marco Giampaolo, esonerato ieri, ha “firmato un contratto biennale”.

Calcio,la Serie B sbarca nei videogiochiAccordo Lega di B-Konami. Balata: occasione per crescita brand

09 ottobre 201912:42

– Il calcio della Serie B nel mondo dei videogiochi. Grazie a un accordo della Lega con la Konami Digital Entertainment nasce infatti l’unico videogioco di calcio su console e dispositivo mobile a offrire l’esperienza completa della Serie B nel 2019-20. Un accordo storico per la Serie B che, in occasione del suo 90° anniversario, permetterà ai propri tifosi di vivere le emozioni del campionato della Serie B attraverso eFootball PES 2020 e lo esporterà in tutto il mondo.
Per Mauro Balata, presidente della Lega B è “un momento importante per la diffusione del brand Serie B nel mondo e di occasione unica per avvicinare nuovi giovani tifosi che attraverso eFootball PES 2020 possono coltivare la passione per la loro squadra o appassionarsi a questo meraviglioso e sempre incerto campionato. I numeri parlano chiaro: milioni di gamer soprattutto giovani chiedono di restare vicino ai club anche davanti a una console e l’accordo con Konami va proprio in questa direzione”.

Pioli, voglio un Milan spregiudicato”Giampaolo diverso da me, giocatori devono divertirsi”

MILANO09 ottobre 201913:37

– ”Idee, intensità e spregiudicatezza”. E’ la ricetta di Stefano Pioli per rilanciare il Milan. ”E’ difficile dire ora cosa terrà del lavoro di Giampaolo – spiega Pioli durante la conferenza stampa di presentazione a Casa Milan -. Giampaolo è un bravo allenatore, ma è diverso da me nell’interpretazione della gara.
Io dovrò essere bravo a far arrivare il prima possibile alla squadra le mie idee”. “Partiamo da un buon livello – ha aggiunto Pioli – ci sono ragazzi di valore. Vorrei far giocare un calcio che i ragazzi abbiamo il piacere di giocare. Sono molto esigente, non sopporto la superficialità. Mi sento un insegnante, sono qui per far crescere i giocatori”.

Milan: Gazidis, obiettivo ChampionsAd Milan:faremo errori ma li correggeremo, Pioli tecnico esperto

MILANO09 ottobre 201913:38

– L’esonero di Marco Giampaolo è ”stato sofferto” ma l’obiettivo del Milan resta ”un posto in Champions League”, che resta distante ”appena 4 punti”. Lo dichiara l’ad del Milan, Ivan Gazidis, durante la conferenza stampa di presentazione di Stefano Pioli. ”Pioli – rimarca Gazidis – è un tecnico esperto, in grado di valorizzare i nostri giovani. Noi faremo errori ma li correggeremo. Lo faremo tutti insieme come una dirigenza compatta. Capiamo la frustrazione dei tifosi ma vogliamo riportare il Milan dove merita”.

Boban, Pioli è stata prima scelta MilanNon parlo di Spalletti, è validissimo allenatore

MILANO09 ottobre 201913:39

– ”Non parlo di Spalletti, è un validissimo allenatore ma la scelta del Milan è caduta su Pioli”. E’ la secca risposta del Chief Football Officier del Milan, Zvonimir Boban, su Luciano Spalletti. Spalletti era stato contattato dal Milan ma non si è liberato dall’Inter per via del mancato accordo sulla buonuscita. ”Non siamo la squadra più forte del mondo – aggiunge Boban – ma non siamo neanche la squadra che si è vista finora. Con Pioli siamo convinti che si possa vedere un gioco migliore e qualità migliori rispetto a quanto visto fino ad ora”.

Calcio, Kosovo nega ingresso Stella RossNo Pristina a partita con squadra locale serba.Protesta Belgrado

BELGRADO09 ottobre 201913:46

– Alla Stella Rossa di Belgrado è stato oggi impedito l’ingresso in Kosovo, dove a Zvecan, nel nord a maggioranza serba, era in programma alle 14 un incontro con la squadra locale del Trepca, valida per i 16mi di finale della Coppa di Serbia. La Serbia non riconosce l’indipendenza del Kosovo, che continua a considerare come una sua provincia meridionale a maggioranza albanese. Il bus con la squadra della Stella Rossa è stato fermato al valico di frontiera di Jarinje, la polizia ha negato l’ingresso su ordine del governo di Pristina. Fifa e Uefa, di cui il Kosovo fa parte pur non essendo membro Onu, giorni fa avevano suggerito di far disputare la gara. Dura la condanna da parte del governo di Belgrado, che ha chiesto l’immediata esclusione del Kosovo da Fifa e Uefa.
La partita tra Stella Rossa e Trepca si giocherà domani alle 17 al campo del quartier generale della Federcalcio serba (Fss) a Stara Pazova, a pochi km da Belgrado.

Nuovo centro sportivo a Bagno a Ripoli’Casa’ sportiva Fiorentina si estenderà su superficie 25 ettari

FIRENZE09 ottobre 201913:46

– La Fiorentina ha scelto Bagno a Ripoli (Firenze) per la sua nuova casa e il centro sportivo. La casa viola, spiega il club, “si estenderà su una superficie di circa 25 ettari e sarà uno dei centri sportivi più grandi in Italia, ospiterà tutti gli uffici del club, i campi di allenamento della prima squadra maschile e femminile e quelli delle squadre giovanili”. “Sono orgoglioso ed entusiasta – ha detto il presidente Rocco Commisso – di poter annunciare questa nuova pagina della storia del club. Dopo l’acquisizione della società il 6 giugno del 2019, la campagna di rafforzamento della squadra e la sponsorizzazione attraverso Mediacom, facciamo un altro importantissimo investimento che riteniamo fondamentale per la crescita della Fiorentina realizzando un’opera che diverrà patrimonio anche dei tifosi e del territorio. Mi auguro che la stessa tempestività possa essere riproposta nell’iter che porterà alla realizzazione del nuovo stadio”.

Milan, Maldini “Pioli non è un azzardo”Con Giampaolo non funzionava, possiamo ancora svoltare

MILANO09 ottobre 201913:49

– “Pioli non è un azzardo. Noi vogliamo essere protagonisti in questa stagione, non vogliamo avere una stagione buttata”. Lo dice il dt del Milan, Paolo Maldini, presentando il nuovo allenatore Stefano Pioli.
“Ringrazio Giampaolo – aggiunge Maldini – per la professionalità, 3 mesi fa eravamo qui a parlare con lui ma questa è stata una scelta ponderata e condivisa, se torniamo indietro era una scelta giusta per una squadra giovane.
Semplicemente non funzionava. Ho difeso Giampaolo perché era giusto così. Abbiamo 31 partite davanti, possiamo dare ancora una svolta a questa stagione. Noi non vogliamo stare qui 10 anni ad aspettare di diventare competitivi”.

Pioli, dobbiamo lottare per la Champions’Milan ha passato glorioso, presente deve essere all’altezza’

MILANO09 ottobre 201914:12

– ”Dobbiamo cercare di andare in Champions”. Il nuovo allenatore del Milan, Stefano Pioli, si allinea al pensiero dell’ad Ivan Gazidis, sulla possibilità dei rossoneri di raggiungere un posto tra le prime quattro già in questa stagione. ”Io penso sempre positivo – aggiunge Pioli durante la conferenza di presentazione – e lotteremo insieme per raggiungere i migliori risultati possibili e di questo devono essere convinti anche i giocatori. Il passato del Milan è glorioso e il presente deve essere all’altezza delle nostre possibilità, le difficoltà vanno affrontare e superate”.

Ferrero,non voglio tecnico da convincerePresidente Samp “Voglio persona che abbia voglia ed entusiasmo”

GENOVA09 ottobre 201914:17

– Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero aspetta la decisione di Gennaro Gattuso ma intanto lo punzecchia in un’intervista alla tv ligure Telenord.
“Non voglio un allenatore che si debba convincere, voglio una persona che abbia voglia ed entusiasmo di allenare la mia Sampdoria” ha detto il presidente blucerchiato che ha sondato anche Gianni De Biasi.

Azzurri domani in visita al Bambin GesùNazionale incontrerà piccoli pazienti alla vigilia match Grecia

09 ottobre 201914:58

– Sono giorni di grande attesa per piccoli e grandi tifosi della nazionale di calcio italiana ricoverati al Bambino Gesù: domani 10 ottobre gli azzurri arriveranno in visita nella sede del Gianicolo. In occasione dei 150 anni dell’ospedale, la Figc è scesa in campo al fianco dell’Ospedale con una serie di iniziative finalizzate a sostenere la realizzazione dell’Istituto dei Tumori e dei Trapianti. Domani gli azzurri dal ritiro di Coverciano arriveranno al Bambino Gesù, “restituendo” la visita di una delegazione di piccoli pazienti avvenuta nel giugno scorso.
Tutta la squadra si suddividerà in gruppi per incontrare il maggior numero di bambini e ragazzi ricoverati, entrando nei diversi reparti dell’Ospedale: dal Pronto Soccorso alle Terapie intensive, dalla Neonatologia alla Pediatria, dalla Cardiologia all’Oncologia. Ad accogliere la Nazionale, guidata dal ct Roberto Mancini e dal presidente Figc, Gabriele Gravina, ci sarà la presidente dell’Ospedale Pediatrico della Santa Sede, Mariella Enoc.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Acerbi, ci manca di fare salto qualità
Da anni sempre stessi problemi.Punto all’Europeo non da comparsa

FIRENZE09 ottobre 201915:45

– “Da quando sono alla Lazio ci sono sempre gli stessi problemi: giochiamo bene, creiamo tanto ma a volte perdiamo gare che non dovremmo perdere”. Così Francesco Acerbi parlando dell’inizio di stagionale un po’ altalenante della propria squadra. “A differenza della Roma abbiamo cambiato pochissimo – ha proseguito – Ci manca comunque sempre quel gradino che ci porta a compiere il salto di qualità. Abbiamo una rosa di valore ma ci manca la determinazione giusta per riuscire a portare a casa il risultato. Serve insomma più cattiveria.
Speriamo che la Lazio riesca a compiere questo salto di qualità, se la classifica è questa significa che qualcosa ci manca”.
Quanto a se stesso Acerbi ha aggiunto: “Da quando ho avuto la malattia sono andato sempre più in crescendo e anche ora sto vivendo un buon momento, il mio obiettivo è riuscire a migliorare sempre più con il mio club e andare con la Nazionale all’Europeo non solo a fare la comparsa”.

Dal Belgio all’Italia, primi posti per Euro 2020Oltre ad azzurri e Diavoli Rossi tanti vedono la qualificazione

09 ottobre 201915:57

E’ tempo di verdetti per Euro 2020, con il week end che potrebbe assegnare già i primi pass per la qualificazione al torneo continentale dell’anno prossimo che per la prima volta avrà il sistema di promozione che combina i classici gironi (20 posti) e la Uefa Nations League (4 posti).Domani il Belgio in campo contro San Marino puo’ essere la prima qualificata. Certo, arrivare in fretta all’appuntamento con l’Europa non e’ sinonimo di riuscita poi al torneo itinerante del prossimo anno: lo insegnano proprio i Diavoli Rossi, al Mondiale 2018 da n.1 del ranking e poi fermati ai quarti. E lo sa bene Roberto Mancini, la cui qualificazione rapida sarebbe da record per la storia azzurra ma non garantisce la rinascita definitiva. Fatto sta che qualificarsi gia’ ora sarebbe un buon viatico, degno del buon umore col quale Mertens ha postato la foto dei suoi compagni di nazionale con l’aggiunta più che goliardica del suo sedere nudo sullo sfondo.Belgio a parte, nel fine settimana sono diverse le nazionali vicine a Euro 2020. Italia, Spagna, Inghilterra e Russi possono guadagnarsi un posto in paradiso con tre turni di anticipo, con gli azzurri (Gruppo J), la nazionale dei Tre Leoni (Gruppo A) e i Diavoli Rossi (Gruppo I) unici padroni del proprio destino: basterà loro battere rispettivamente Grecia, Repubblica Ceca e San Marino per assicurarsi la promozione aritmetica. Alla Roja (Gruppo F) non basterebbe vincere in Norvegia (ancora in corsa per la qualificazione) se, come sembra dal pronostico, la Romania batterà le Isole Faroe. Stesso discorso per la Russia che si qualifica con una vittoria contro la Scozia se Kazakistan e Cipro pareggiano.

Calcolatrice a parte, sono comunque diversi i gironi dove è ancora tutto aperto, soprattutto per le seconde posizione che valgono comunque la promozione.Se l’Ucraina (Gruppo B) si qualifica se totalizza quattro punti nelle due gare di ottobre, Olanda-Irlanda del Nord (9 punti contro 12) vale lo spareggio per la seconda piazza nel Gruppo C, al momento guidato insieme alla Germania (12 punti) che in questo turno riposa e non può qualificarsi.Tutto ancora aperto nel Gruppo E con Croazia (10), Slovacchia (9), Ungheria (9) e Galles (6) che si giocano tutto il 10 ottobre: in calendario Slovacchia-Galles e Croazia-Ungheria.Nel Gruppo della Spagna, Svezia (11), Romania (10) e Norvegia (9) sono ancora in corsa per la promozione, così come nel Gruppo G dove è ancora tutto aperto tra Polonia (13), Slovenia (11), Austria (10), Macedonia (8) e Israele (8).Nel gruppo H sarà probabilmente decisive Turchia-Albania e Islanda-Francia dell’11 ottobre: al momento la classifica dice Turchia (15), Francia (15), Islanda (12), Albania (9).Nel Gruppo I, quello del Belgio, ha quasi un match ball anche la Russia che si qualifica con una vittoria contro la Scozia se Kazakistan e Cipro pareggiano, mentre nel girone dell’Italia, la Finlandia (12), impegnata in Bosnia (7), punta a mantenere il distacco sull’Armenia (9) impegnata in Liechtenstein.Tra i verdetti in negativo, le partite del week end possono anche sancire eliminazioni matematiche (al momento sono out Estonia, Gibilterra, Andorra e San Marino): è il caso di Montenegro, Bulgaria (Gruppo A), Lussemburgo e Lituania (Gruppo B), Georgia (Gruppo D), Azerbaigian (Gruppo E), Malta e Isole Faroe (Gruppo F), Lettonia (Gruppo G) e Liechtenstein (Gruppo J).

Gazidis, Elliott ha salvato Milan da DCapisco frustrazione tifosi ma nostro percorso non è facile

MILANO09 ottobre 201916:28

– ”Abbiamo ereditato un club che abbiamo dovuto salvare dall’insolvenza, da una retrocessione in Serie D che purtroppo hanno patito in passato altri club, come Parma, Napoli, Fiorentina”. E’ una delle considerazioni dell’ad del Milan, Ivan Gazidis, nei sei punti toccati durante la conferenza stampa di presentazione di Stefano Pioli. ”Comprendo e condivido – aggiunge Gazidis – la frustrazione dei nostri tifosi. Il Milan ha sofferto negli ultimi anni, comprensibile che si tema che le difficoltà del club non finiranno mai, ma siamo in un percorso che non è facile. Il percorso che faremo insieme a Boban, Maldini e Massara è difficile ma troveremo la nostra strada e le decisioni che prendiamo, le prenderemo sempre insieme”.

Roma: Spinazzola, c’è tempo per risalire’Rimpianti per l’addio alla Juve? Io adesso sono felice’

FIRENZE09 ottobre 201916:53

”Rimpianti per l’addio alla Juventus? Il nostro è un lavoro, il club bianconero ha fatto una scelta, io pure. Sono andato in un’altra grande squadra dove sono felice e se sto bene gioco con più continuità”. Così Leonardo Spinazzola dal raduno di Coverciano dove agli ordini di Mancini sta preparando le gare con Grecia e Liechtstein valide per le qualificazioni europee. Inevitabile però un pensiero sulla Roma dopo questo inizio di stagione. “Già staccati in classifica dai primi posti? Siamo ancora tutti lì. Certo, la Juve ha qualcosa in più e noi abbiamo cambiato tantissimo: allenatore, giocatori, modulo. Fonseca ha creato tante aspettative, ci troviamo bene con lui, poi però le partite vivono anche di episodi. E comunque abbiamo tutto il tempo per risalire”, ha concluso.

Italia, all’estero piace la maglia verdeBene le vendite on line, Daily Mail e SportBible ‘che bella’

09 ottobre 201916:57

Mentre in Italia continua a far discutere, piace all’estero la maglia verde che la nazionale di Mancini indosserà contro la Grecia, sabato all’Olimpico, nella partita che la può qualificare a Euro 2020. Centinaia gli acquisti on line in poco più di ora, è il primo riscontro dello sponsor Figc Puma, per una divisa che i media britannici, solitamente tradizionalisti, hanno accolto con favore. “Verde sbalorditivo”, scrive il Daily Mail con toni positivi; “purtroppo, come terza maglia, l’Italia non potrà indossarla all’Europeo”, chiosa Sport Bible. Nei prossimi mesi saranno lanciate la seconda maglia (bianca) e la prima (ovviamente azzurra): già ieri un gruppo formato da dieci calciatori, tra i quali Chiesa, Verratti, Bonucci, Barella e Zaniolo, ha posato a Coverciano con queste divise per le foto della campagna pubblicitaria.

No votes yet.
Please wait...
Annunci

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.