Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 9 minuti
image_pdfSCARICA PDFimage_printApri nel browser

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 11:11 ALLE 15:51 DI VENERDì 11 OTTOBRE 2019

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ad un anno ingerisce droga, è gravissima
La piccola è ricoverata negli Ospedali Riuniti di Foggia

FOGGIA11 ottobre 2019 11:11

– Una bambina di un anno è ricoverata in gravissime condizioni nel reparto di rianimazione degli Ospedali Riuniti di Foggia per avere ingerito droga, quasi certamente cannabinoidi. La bimba è in coma farmacologico. A quanto si appende da fonti investigative la bambina è stata portata ieri sera in ospedale dai genitori, una coppia di nomadi di nazionalità croata, lei di 34 anni lui di 39 anni. Le condizioni della neonata sono apparse da subito gravissime.
La bimba è arrivata ieri sera in ospedale già priva di conoscenza. I medici l’hanno immediatamente soccorsa ed avviato accertamenti per stabilire se la piccola avesse ingerito sostanza stupefacente. Nel frattempo sono stati informati i carabinieri che hanno perquisito l’abitazione dei genitori senza però trovare tracce di droga. Al momento la posizione della coppia è al vaglio degli inquirenti. La famiglia abita in una roulotte in località incoronata, una borgata alla periferia di Foggia.

Trapiantati 4 organi su un solo pazienteL’eccezionale intervento all’ospedale Molinette di Torino

TORINO11 ottobre 201911:24

– Affetto da fibrosi cistica, un paziente di 47 anni è stato sottoposto al trapianto combinato polmoni-fegato-pancreas all’ospedale Molinette di Torino. Il trapianto – il primo in Italia e in Europa di ben quattro organi secondo la Città della Salute e della Scienza di cui le Molinette fanno parte – è durato oltre 15 ore ed è tecnicamente riuscito. Il paziente, che era stato trasferito con un volo di Stato da Bari, è ricoverato nella Terapia Intensiva Cardiochirurgica e, non appena possibile, lascerà la rianimazione.
L’uomo doveva essere sottoposto a trapianto di polmone, ma le sue condizioni sono peggiorate, con l’evidenza di una grave disfunzione del fegato. Per trattare in modo radicale la fibrosi cistica, i medici hanno deciso di procedere col trapianto combinato. Iscritto lunedì scorso nel Programma Nazionale di Trapianto in Emergenza, nella notte tra lunedì e martedì è iniziata la maratona chirurgica. Gli organi sono stati prelevati da un giovane donatore, deceduto in Piemonte per trauma cranico.

3.500 tnl rifiuti speciali nel varesottoSequestrata società per un valore di circa 2 milioni di euro

MILANO11 ottobre 201911:55

– Tremilacinquecento tonnellate di rifiuti speciali sono stati scoperti a Origgio (Varese) dai carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Milano, in collaborazione con i militari della Compagnia di Saronno (Varese).
I rifiuti irregolarmente stoccati erano in uno stabilimento industriale, ed erano costituiti in gran parte da imballaggi misti, materiali inerti e pneumatici fuori uso. L’azienda, seppur formalmente operante nel campo del trattamento dei rifiuti, a seguito di una trasformazione societaria non era in possesso di autorizzazioni e, pertanto, al termine degli accertamenti, è stato sequestrato l’intero impianto (di circa 22.800 metri quadrati) con 8 mezzi utilizzati per la movimentazione dei rifiuti, per un valore complessivo che si aggira attorno ai 2 milioni di euro. Due legali responsabili delle società coinvolte sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per traffico illecito di rifiuti.

Novantenne denuncia violenza in ospizioIncidente probatorio confermerebbe l’aggressione sessuale

VENEZIA11 ottobre 201912:27

– Una donna di 90 anni ha denunciato di essere stata violentata nell’istituto Residenza Parco del Sole a Padova da un inserviente di 40 anni che lavora nella stessa struttura. E’ stato un incidente probatorio avvenuto il 15 settembre scorso a cristallizzare le prove dell’aggressione sessuale, che sarebbe avvenuta tra il 22 e il 23 agosto.
L’inserviente è stato allontanato dai responsabili della struttura, mentre il gip ha emesso un divieto di avvicinamento all’anziana.

Nel mondo violentata 1 ragazza su 10Save the Children, 4 spose ogni minuto prima dei 15 anni

11 ottobre 201912:30

– Ad oggi 120 milioni di ragazze in tutto il mondo, una su 10, hanno subito stupri o altri atti sessuali forzati; fino al 30% dei minori legati a gruppi armati sono ragazze utilizzate spesso come schiave sessuali; entro quest’anno 12 milioni di ragazze saranno coinvolte in matrimoni precoci (un matrimonio ogni tre secondi) e solo quest’anno 2,4 milioni di ragazze (4 ogni minuto) si sposeranno prima di aver compiuto i 15 anni. In particolare, quelle che vivono in paesi colpiti da conflitti o altre crisi umanitarie sono spesso le più vulnerabili di tutte. Nel mondo, più di 1 ragazza su 3 (35%) nella propria vita ha subito violenze fisiche o sessuali dal partner o da altri uomini e tra le ragazze di età compresa tra 14 e 21 anni, il 66% ha subito un’attenzione sessuale o molestie indesiderate in un luogo pubblico. Inoltre, più dell’80% dei minori sposati prima dei 18 anni sono di sesso femminile. Sono i dati diffusi da Save the Children in occasione della Giornata Internazionale delle bambine.

Uccisa da marito:a funerali nastri rossiFolla commossa per l’addio a Zinaida

BERGAMO11 ottobre 201913:24

– Fiori bianchi sul feretro bianco e un nastro rosso alle caviglie di tutti i presenti che stamattina hanno partecipato ai funerali di Zinaida Solonari, la trentaseienne madre di tre bambine (di 8, 12 e 16 anni) ammazzata sabato notte a Cologno al Serio (Bergamo) dal marito reo confesso Maurizio Quattrocchi, 47 anni, per gelosia. Una folla commossa si è radunata questa mattina davanti alla casa di via Bergamo 12, nel complesso residenziale Erika di Cologno al Serio, dove la donna viveva con il marito (erano sposati da 13 anni) e dove è stata allestita la camera ardente.
Per oggi il Comune ha decretato il lutto cittadino. I funerali sono stati celebrati in una affollatissima chiesa parrocchiale. Moltissime le persone che hanno partecipato con un nastro rosso, simbolo contro la violenza sulle donne.

Bufera Sanità:ex dirigente parla col GipScena muta per capo infermieri. Attesa per sospensione da lavoro

ORISTANO11 ottobre 201913:33

– E’ durato più di due ore l’interrogatorio di garanzia dell’ex commissaria straordinaria dell’Asl 5 di Oristano Maria Giovanna Porcu, indagata nell’ambito dell’inchiesta su un presunto sistema di assunzioni pilotate in cambio di voti all’ospedale San Martino, che vede coinvolti anche un ex consigliere regionale e un sindaco ora sospeso. Porcu ha risposto alle domande della giudice per le indagini preliminari Annie Cecile Pinello. E’ durato invece solo pochi minuti l’interrogatorio dell’attuale capo del personale infermieristico del San Martino Angelo Piras, che invece si è avvalso della facoltà di non rispondere. Per entrambi la Procura aveva chiesto la sospensione dal lavoro: la gip si è riservata di decidere.
Intanto, su decisione dei vertici dell’Azienda della Salute (Ats), è scattato ieri il decreto di sospensione dai rispettivi incarichi dirigenziali per gli altri tre indagati.

Fosson,verso stato emergenza QuincinettoVertice tra Presidente Regione e Capo protezione civile Borrelli

AOSTA11 ottobre 201913:35

– “Il Capo Dipartimento della Protezione Civile nazionale Angelo Borrelli si è reso disponibile alla dichiarazione dello stato di emergenza per la frana di Quincinetto”. Lo ha riferito oggi il presidente della Regione Valle d’Aosta, Antonio Fosson, dopo una riunione in video conferenza con il numero uno della Protezione civile nazionale dedicata alla frana che rischia di cadere su un tratto dell’autostrada A5 che collega la Valle d’Aosta con il Piemonte.
Il movimento è monitorato tramite sensori e ha provocato negli ultimi mesi temporanee interruzioni della circolazione autostradale.
Borrelli “ha chiesto di formulare una proposta tecnica necessaria al completamento dell’istruttoria”, ha ancora spiegato Fosson. “Finalmente – ha commentato – è stato preso in considerazione uno stato di emergenza che la Valle d’Aosta chiede da tempo. Uno sblocco che, insieme all’assessore ai Trasporti Luigi Bertschy, abbiamo sempre sollecitato con forza”.

Scuola: “stop disagi docenti sostegno”Sassari, incontro con madre e ragazza ritirata da classe

SASSARI11 ottobre 201913:45

– “Mai più situazioni come questa.
La scuola italiana, le ragazze e i ragazzi del nostro Paese non meritano questi disagi”. Lo ha detto il sottosegretario all’Istruzione, Giuseppe De Cristofaro, incontrando a Sassari la madre della studentessa disabile di 19 anni, ritirata dalla scuola nei giorni scorsi perché mancano gli insegnanti di sostegno. All’incontro era presente anche la ragazza.
“È chiaro che bisognerà lavorare molto urgentemente per evitare che in futuro possano ripetersi situazioni come questa – ha chiarito l’esponente del Governo – In realtà gli insegnanti ci sono, si tratta di regolamentare meglio la materia, immaginando soluzioni e anticipando i tempi con una migliore programmazione. Sono qui per portare solidarietà fisica, politica e morale a questa signora e alla figlia, ma più in generale a tutte le persone che sono nella stesse condizioni”, ha spiegato De Cristofaro nell’incontro alla scuola dell’infanzia “Fabrizio De André”.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Eataly, pizza per Gaslini ‘buona 2 volte
Farinetti, entusiasti. Petralia, unire forze moltiplica valore

GENOVA11 ottobre 201914:08

– Ufficializzata la collaborazione di Eataly con l’Istituto Giannina Gaslini con l’iniziativa di raccolta fondi ‘Una pizza buona 2 volte’ legata al piatto-icona della cucina italiana. “Siamo entusiasti di supportare una realtà così importante per Genova e un centro d’eccellenza per la cura e l’assistenza dei bambini riconosciuto a livello mondiale – ha detto l’ad di Eataly Francesco Farinetti – Abbiamo molte idee che ci piacerebbe sviluppare insieme al Gaslini e siamo partiti dalla pizza perché è un piatto amato da tutti”.
Questo accordo, ha aggiunto il direttore generale del Gaslini Paolo Petralia “dimostra che unire le forze moltiplica il valore dei risultati: mettere insieme eccellenze in campi diversi come la pediatria e il food produce salute. I fondi raccolti con questa prima iniziativa ci aiuteranno a potenziare il nostro Centro Nutrizionale, diretto dal dottor Paolo Fiore”.

Cucchi, il 14/11 sentenze su medici e ccLegale dottori, fatto il possibile,assolveteli no a prescrizione

11 ottobre 201914:09

– Arringa dell’ultimo difensore e rinvio tecnico al 14 novembre dell’udienza che porterà alla sentenza nel terzo processo d’appello per la vicenda della morte di Stefano Cucchi, il giovane romano arrestato nell’ottobre 2009 per droga e morto una settimana dopo in ospedale. E alla stessa data, appunto il 14 novembre, è prevista anche l’udienza che porterà alla sentenza di primo grado del processo che vede imputati 5 carabinieri, 3 dei quali accusati di omicidio preterintenzionale. Il processo rinviato oggi è quello che vede imputati 5 medici del Reparto detenuti dell’Ospedale ‘Pertini’ di Roma, accusati di omicidio colposo dopo una tortuosa vicenda processuale: portati a processo per abbandono d’incapace, furono condannati in primo grado per omicidio colposo, e poi due volte assolti in appello; la Cassazione per due volte ha mandato indietro il processo. Il pg chiede la prescrizione ma la difesa chiede l’assoluzione. “Cosa avrebbero potuto fare di più? Nessuno avrebbe potuto prevedere che potesse morire”

Bologna, bimba morsa da due rottweilerEra da un’amica a giocare, prognosi 30 giorni. Donna denunciata

BOLOGNA11 ottobre 201914:15

– Una bambina di 8 anni è stata morsa da due cani rottweiler ieri sera mentre era a casa di un’amica a giocare. Trasferita d’urgenza dal 118 all’Ospedale Maggiore di Bologna, è stata sottoposta a un intervento chirurgico. Per lei, ancora ricoverata, la prognosi è di 30 giorni.
L’episodio è successo intorno alle 20 in un’abitazione sulle colline di Bologna. A chiamare i carabinieri è stata la padrona di casa di 39 anni, madre dell’amica della bimba di 8 anni. La piccola è stata morsa alle gambe dai cani mentre stava giocando con la coetanea. La 39enne, di origine lombarda, è stata denunciata per lesioni colpose. Da accertamenti, i due rottweiler sono risultati essere di proprietà del padre dell’amica della bambina ferita, ex marito della donna denunciata.

Treno Pioltello,in 100 chiederanno danniIn elenco famiglie 3 morti,feriti e persone con traumi da stress

MILANO11 ottobre 201914:23

– Sono cento in totale le “parti offese”, tra cui le famiglie dei tre morti e 97 tra feriti gravi e lievi e persone che hanno subito traumi psicologici e disturbi da stress, indicate nell’inchiesta, che arriverà a chiusura nei prossimi giorni, sull’incidente ferroviario di Pioltello, nel milanese, del 25 gennaio 2018. E’ aumentato, dunque, il numero rispetto ai cinquanta feriti di cui si è sempre parlato in relazione al disastro ferroviario.
In particolare, nell’elenco delle parti offese, che potranno entrare come parti civili nel processo per chiedere i danni, figurano oltre ai familiari delle vittime, 86 persone tra feriti gravi e persone che lamentano traumi o disturbi psicologici a seguito dell’incidente. Undici persone, invece, hanno riportato lesioni con prognosi inferiori ai 40 giorni.

Omicidio Murazzi, chiesto abbreviatoMa contesta legittimità decreto che propone giudizio immediato

TORINO11 ottobre 201914:47

– Ha chiesto il processo con rito abbreviato la difesa di Said Mechaquat, il 27enne marocchino che il 23 febbraio scorso uccise con una coltellata alla gola il commesso Stefano Leo in un vialetto sul lungo Po a Torino.
L’avvocato Basilio Foti ha però sollevato anche una questione di legittimità del decreto con cui è stato proposto il giudizio immediato, chiedendone l’annullamento.
Il legale, nell’istanza, osserva che rispetto all’arresto l’accusa è stata modificata: al reato di omicidio sono state aggiunte le aggravanti della premeditazione e dei futili motivi.
La circostanza, unita alla mancata emissione dell’avviso di chiusura delle indagini preliminari, secondo l’avvocato Foti “ha pregiudicato il diritto di difesa dell’imputato”, che non ha potuto far fronte alla nuova accusa chiedendo un interrogatorio o altri accertamenti investigativi. “Si tratta – spiega il legale – di questioni di forma ma anche di sostanza”. Se verranno accolte dal giudice gli atti saranno restituiti alla procura.

Incastrato in macchinario, muore 57enneA San Miniato, bloccato in apparecchio che tritura il legno

SAN MINIATO (PISA)11 ottobre 201915:16

– Un uomo di 57 anni, operaio di un’azienda con sede nell’hinterland di Napoli, ha perso la vita in un incidente sul lavoro avvenuto questa mattina poco prima delle 10.30 a Roffia, nel comune di San Miniato (Pisa). Secondo quanto appreso, l’operaio stava lavorando alla ripulitura di un oleodotto che passa nelle campagne sanminiatesi quando è rimasto parzialmente incastrato in una macchina che tritura il legno. Sul posto i sanitari del 118, i carabinieri, i vigili del fuoco e l’elisoccorso Pegaso per velocizzare il trasferimento in ospedale. Nonostante i tentativi dei sanitari di rianimarlo l’uomo è deceduto sul posto.

Maltrattavano bimbi, maestre interdetteStrattoni, schiaffi, piccoli costretti a restare seduti per ore

CESANO MADERNO (MONZA)11 ottobre 201915:16

– “Prova ad alzarti e vedrai cosa ti succede”, “Ridi? Ridi quando dovresti piangere”, e poi strattoni, schiaffi sulla fronte, bambine costrette a strattonare i maschietti recitando la parte della maestra e per punizione una sedia su cui stare seduti da soli a “pensare” per oltre un’ora. Questo quanto ricostruito da un’indagine della Procura di Monza sui comportamenti tenuti da due maestre di una scuola materna di Cesano Maderno (Monza), interdette dall’esercizio della professione per nove mesi. Le due donne sarebbero state riprese più volte dalle telecamere mentre usavano frasi aggressive nei confronti dei piccoli, li strattonavano e spintonavano, e costringevano alcuni di loro a restare seduti in punizione da un minimo di 40 minuti fino a due ore, lontano dagli altri. A far scattare le indagini sono state le segnalazioni di alcuni genitori, i quali hanno notato un cambiamento nei confronti dei figli, terrorizzati all’idea di andare all’asilo.

Xylella: Ue, rischi danni per oltre 5mldPubblicata lista patogeni prioritari, batterio minaccia numero 1

BRUXELLES11 ottobre 201913:11

– Se si propagasse in Europa, la Xylella fastidiosa, il batterio responsabile del disseccamento rapido degli ulivi in Puglia, potrebbe portare danni alle produzioni da oltre 5 miliardi di euro, mettendo a rischio quasi 300mila posti di lavoro nell’Ue. E’ quanto emerge dalla lista degli organismi nocivi prioritari dell’Ue, curata dal Centro comune di ricerca (Ccr) della Commissione europea e dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) e pubblicata oggi.

No votes yet.
Please wait...
Annunci

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.