Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 11 minuti
image_pdfSCARICA PDFimage_printApri nel browser

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:31 ALLE 17:51 DI VENERDì 11 OTTOBRE 2019

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Sagan,a 7 anni non sapevo andare in bici
E quella Porsche vinta per scommessa con Paolo Zani

TRENTO11 ottobre 201910:31

– “E pensare che sino a sette anni non ero neppure capace di andare in bicicletta, i miei amici partivano montando sulla sella e io la spingevo”. Sembra impossibile da credere, ma sono parole di Peter Sagan, campionissimo slovacco che ha mietuto successi dovunque si è cimentato, su tutti campione del mondo in linea nel 2015, 2016 e 2017, primo corridore della storia a riuscire nell’impresa per tre anni di seguito. Davanti al pubblico del Teatro Sociale, durante la seconda edizione del Festival dello sport di Trento, Sagan ha raccontato la sua storia: “In Slovacchia esistono praticamente due sport: il calcio e l’hockey. Grazie a mio fratello mi sono avvicinato alle due ruote e poi sono arrivati i risultati. Purtroppo nel mio Paese il ciclismo ancora non si è sviluppato, io sto provando concretamente a dare una mano con una squadra per i più giovani che al momento ha 70 corridori”, ha spiegato.

Golf:Rose sale, gli azzurri protagonistiAll’Olgiata bene Pavan e Migliozzi. Korhonen show

11 ottobre 201911:00

– All’Open d’Italia azzurri tra i protagonisti della prima parte della seconda giornata di gare.
All’Olgiata Golf Club Andrea Pavan, in grande spolvero, è vicinissimo alle posizioni di vertice e tiene nel duello che lo vede contrapposto a Justin Rose, ex numero uno mondiale. Il player capitolino, che all’Olgiata ha tirato i primi colpi e la cui famiglia abita a poche centinaia di metri dal circolo che ospita il 76° Open d’Italia, dopo le prime otto buche giocate è a due colpi dal britannico. Che dopo 7 par consecutivi ha realizzato il primo birdie che lo ha proiettato alle spalle dei leader. Non solo Pavan. Perché Guido Migliozzi è scatenato e dopo 9 buche ha agganciato in classifica proprio “Nello” Pavan. Avanza anche Nino Bertasio.
Finlandesi super nella Capitale. Oltre a Tapio Pulkkanen (leader dopo la prima manche) vola Mikko Korhonen.

Tennis: Shangai, fuori Djokovic e FedererIn semifinale vanno Tsitsipas e Zverev

11 ottobre 201915:30

Fuori Djokovic e Federer, eliminati ai quarti di finale del torneo Masters 1000 di Shanghai entrambi in tre set da Tsitsipas e Zverev. Lo svizzero, n.2 del tabellone, segue così il destino di Novak Djokovic, eliminato anche lui in vista delle semifinali dal greco Stefanos Tsitsipas. Zverev, testa di serie n.5, se la vedrà col vincente del match tra Matteo Berrettini e l’austriaco Dominik Thiem. Grande impresa di Stefanos Tsitsipas che al torneo di Shangai ha messo fuori gioco Novak Djokovic, re incontrastato del tennis mondiale, e ha guadagnato così un posto in semifinale. Il greco ha avuto la meglio sul campione serbo con il punteggio di 3-6 7-5 6-3 e ha così rispedito a casa il favorito numero uno del torneo. In semifinale Tsitsipas se la vedrà con il russo Daniil Medvedev che all’alba di oggi (ora italiana) aveva eliminato battuto e eliminato Fabio Fognini. Il 21enne greco, attualmente n. 7 del ranking, ha giocato da grande campione: perso nettamente il primo set non si è disunito davanti al n. 1 del mondo e anzi ha cominciato una lenta rimonta che alla fine è diventa inarrestabile, costringendo Djokovic a una resa inaspettata. E’ la seconda volta che Tsitsipas batte il più quotato avversario. Con i punti conquistati grazie all’accesso alle semifinali, Tsitsipas ha definitivamente guadagnato anche un posto nelle Finals di Londra.

F1, Vettel “meteo un pò pazzo ci aiuta”Tedesco Ferrari: ‘Mercedes sembra oggettivamente più avanti’

11 ottobre 201912:19

– “Onestamente non sono sicuro di cosa ci manca, personalmente a livello di guida devo fare qualcosa in più. Il bilancio non sembra così male, ma in generale abbiamo poco grip rispetto a quello che ci aspettavamo”. Al temine delle seconde prove libere del Gran Premio del Giappone Sebastian Vettel si è detto ottimista sulle performance della sua Ferrari.
“Non ho guardato il passo di tutti – ha detto Vettel – credo che il mio non fosse così male, soprattutto se confrontato con quello della Red Bull. Mercedes, invece, sembra oggettivamente più avanti. Domenica sarà una giornata particolare, non so bene come saranno le condizioni, ma spero che siano un po’ pazze perché questo ci potrebbe aiutare. Sarà una battaglia intensa sia con le Frecce d’Argento sia con Verstappen”.

F1, Leclerc: ‘Dobbiamo migliorare’Ferrarista:’Mercedes qui è davanti e Red Bull sono molto veloci’

11 ottobre 201915:34

“Dobbiamo migliorare, sia io a livello di guida che la macchina per quanto riguarda il bilanciamento perché in generale ci manca grip. A livello di passo gara il mio non mi è sembrato male, anche se le Mercedes qui sono davanti a noi in termini di prestazione e anche la Red Bull è molto veloce”. Charles Leclerc ha analizzato così ai microfoni di Sky Sport F1 il suo venerdì a Suzuka: ”Domenica sarà una giornata particolare – aggiunge il pilota della Ferrari – spero che le condizioni della pista si rivelino particolarmente complicate perché le Mercedes sull’asciutto è davanti a noi e la Red Bull è pericolosa”.

Giochi 2026, Cairo “grande opportuità””Osare fa bene,quando l’Italia fa squadra ce la facciamo sempre”

TRENTO11 ottobre 201912:27

– “L’Olimpiade del 2026 è una grandissima opportunità. Ho preso il Torino nel 2005, e nel 2006 ci fu l’Olimpiade. La città era in crisi, ma da quell’evento ne riuscì a trarre un enorme beneficio. Osare ci ha fatto bene.
Penso a cosa sarebbe potuta essere Roma con le Olimpiadi, ma penso sia meglio non parlare di ciò che non è stato. Quando l’Italia fa squadra, e qui tutti hanno collaborato, dai sindaci agli atleti al Coni, alla fine ce la facciamo sempre”. Così il presidente di Rcs Urbano Cairo, in un incontro al Teatro sociale dal titolo “Milano-Cortina, la nostra olimpiade” nell’ambito del Festival dello sport organizzato dalla Gazzetta dello Sport. Tra gli ori presenti sul palco Stefania Belmondo, Giacomo Bertagnolli, Manuela Di Centa, Enrico Fabris, Giacomo Bertagnolli, Franco Nones, Gustavo Thoeni, Sofia Goggia.
“L’Italia è il quinto paese nel mondo per turismo, ma per le bellezze che abbiamo dovrebbe essere la prima. L’Olimpiade sarà un’occasione in più”.

“Piloti li gestiamo nell’interesse team”Binotto “Importante è che ci sia onestà è trasparenza tra noi”

11 ottobre 201912:29

– “Non ci siamo parlati solo dopo Sochi, ma ci sono state occasioni dall’inizio dell’anno. Ci siamo visti a Maranello con entrambi per attività al simulatore e abbiamo parlato. Cercare di gestire i piloti è un esercizio non facile e c’è sempre da imparare dagli errori. Ma è sempre meglio che non farlo. Si possono lasciare liberi i piloti di combattere, ma se si riesce a gestirli poi se ne ricava un vantaggio”. Così Mattia Binotto, team principal della Ferrari, è tornato sulle discussioni tra Vettel e Leclerc al termine del GP della Russia. “Non c’e’ rischio di perdere il controllo – aggiunge Binotto a Sky – c’e’ differenza tra gestire e tentare di gestirli, la nostra intenzione è di gestire la situazione nell’interesse del team e anche in quello dei piloti”. A Sochi, dopo essere passato al comando della gara sfruttando la scia concessa dal compagno di squadra, Vettel non aveva restituito la posizione come invece, secondo Leclerc, doveva esser fatto.

Giochi 2026, Morariu “Italia eccellente”Morariu: “L’unità ha fatto la differenza, messaggio incisivo”

TRENTO11 ottobre 201912:30

– “Perché abbiamo scelto l’Italia? Perché le persone hanno fatto la differenza”. A dirlo Octavian Morariu, membro del Cio, intervistato durante il Festival dello sport di Trento sulla vittoria di Milano-Cortina 2026. Nel corso del suo intervento è stato mostrato uno dei video della candidatura italiana. “C’erano due paesi importanti e c’erano molte caratteristiche in comune, ma in Milano-Cortina abbiamo trovato l’eccellenza, con professionisti mossi da tanta passione, da competenze e conoscenze. Persone che volevano impegnarsi e avevano la volontà di riuscirci – ha proseguito Morariu -. L’aspetto decisivo è stato poi il fatto che fossero tutti uniti: abbiamo visto davvero l’unità tra gli sportivi, gli atleti olimpionici, le amministrazioni, la politica. Persone con un back-ground, professionisti, e questo si è tradotto in una candidatura estremamente forte, che mandava un messaggio altrettanto incisivo”.

Giochi 2026, Malagò “abbiamo osato”Presidente Coni: “L’unità ci ha fatto vincere, ora manteniamola”

TRENTO11 ottobre 201912:34

– “Abbiamo fatto tutto con un budget minimo, abbiamo lavorato molto in house con i territori coinvolti. Il Cio ci ha chiesto tante volte come abbiamo fatto a fare tutto con così pochi fondi. Abbiamo osato, e questo ha fatto la differenza”. Così il presidente del Coni, Giovanni Malagò, salito sul palco del Teatro sociale per l’incontro su Milano-Cortina 2026 nell’ambito del Festival dello Sport di Trento. “Avevamo contro un Paese che per definizione è la casa degli sport invernali, la Svezia, e che per l’ottava volta si candidava senza mai aver ospitato i Giochi” ha detto Malagò.
“Credo sia stata vincente la scelta di acquisire il più possibile simpatia, con gli interventi di tante nostre atlete, da Elisa Confortola a Sofia Goggia. Penso che in generale l’unità sia un obiettivo da perseguire, in tutti i settori, ma questo è molto difficile nel nostro paese: lo sport è uno dei pochi ambiti dove non ci sono differenze. Questa unità la dobbiamo mantenere”, ha concluso Malagò.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

World Cup: l’Italia cede 3-1 alla Russia
Gli azzurri di Blengini rimontati dopo aver vinto il primo set

11 ottobre 201915:26

La Nazionale Maschile esce sconfitta con il punteggio di 3-1 (13-25, 27-25, 28-26, 25-12) dal match odierno disputato contro la Russia. Il rammarico è tanto per come è maturato questo ko. Gli uomini di Blengini avevano infatti iniziato la gara nel migliore dei modi aggiudicandosi il primo set in modo agevole e mostrando davvero un’ottima pallavolo frutto di una grande diligenza tattica. L’aver vinto in maniera netta la prima frazione, però, anziché galvanizzare gli azzurri ha sortito l’effetto contrario con Nelli e compagni che progressivamente, con il passare dei minuti, hanno concesso sempre più campo agli uomini di Sammelvuo che dopo un inizio complicato hanno raddrizzato la gara. Il tecnico finlandese ha avuto il merito di effettuare alcuni cambi rivelatisi decisivi (come l’inserimento dell’opposto Zemchenok), ma nel complesso la sensazione è che oggi l’Italia abbia perso davvero una grande chance.

F1: in Giappone Hamilton sulle orme di SchumacherMercedes da cinque anni comanda a Suzuka, riflettori su Leclerc

11 ottobre 201915:25

Suzuka è la diciassettesima tappa del campionato del mondo di Formula 1. Pista molto delicata che richiederà ancora più concentrazione quest’anno, complice la minaccia ciclone Hagibis che rischia di interrompere anzitempo la bagarre tra Ferrari e Mercedes. Perturbazioni a parte, la gara di Suzuka annuncia tra i protagonisti Charles Leclerc, che non non sale sul gradino più alto del podio dal Gp d’Italia dello scorso 8 settembre. Da cinque anni è Mercedes a comandare in Giappone, dove adesso Hamilton ha l’occasione di equiparare le sei vittorie di Michael Schumacher. E ad ogni modo, stando agli aggiornamenti attuali dal Giappone, dove il tifone ha già causato piogge torrenziali e venti con picchi di 200 km/h, potrebbe davvero succedere di tutto. Secondo gli analisti di Planetwin365 Leclerc è in leggero vantaggio su Hamilton: rispettivamente 2,40 e 2,55 le quote. Un testa a testa serrato fin dalle prove, con pari chance per entrambi sulla pole (2,75).

Rally Italia Talent da sogno a realtàVia campioni GF motori da Fiera di Verona con due Suzuki Swift

11 ottobre 201914:57

– E il sogno è diventato realtà per 4 dei vincitori della 6^ edizione di Aci Rally Italia Talent 2019 al Rally 2 Valli, gara valida per il Campionato Italiano Rally con la presentazione ufficiale alla presenza del presidente di Suzuki Italia, Massimo Nalli. Luca Insalata, in coppia con Lorenzo Lamanda e Marco Betti, in coppia con Nicolò Lazzarini hanno preso il via oggi dalla Fiera di Verona con le 2 Suzuki Swift gommate Toyo e preparate dalla Gliese Engineering.
Le gare premio per gli altri vincitori dell’edizione 2019 saranno programma nei prossimi mesi. La sesta stagione di ACI Rally Italia Talent, con lo slogan #rallypertutti, ha fatto registrare il numero record di 9.299 iscritti. Numeri che confermano l’apprezzamento per il format creato da Renzo Magnani nel 2014 e strategica è la partnership con l’Automobile Club d’Italia del presidente Angelo Sticchi Damiani con particolare attenzione all’Educazione per la Sicurezza Stradale. Aperte le iscrizioni per edizione 2020 su http://www.rallyitaliatalent.it

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Atp Shanghai: Zverev elimina Federer
Dopo il ko di Djokovic il torneo cinese riserva altra sorpresa

11 ottobre 201915:31

– Roger Federer esce ai quarti di finale del torneo Masters 1000 di Shanghai, battuto 2-1 dal tedesco Alexander Zverev. Lo svizzero, n.2 del tabellone, segue così il destino di Novak Djokovic, eliminato anche lui in vista delle semifinali dal greco Stefanos Tsitsipas. Zverev, testa di serie n.5, se la vedrà col vincente del match tra Matteo Berrettini e l’austriaco Dominik Thiem.

Torna ‘Sport che vogliamo Us Acli’Domani e domenica II giornata nazionale,coinvolto tutto il Paese

11 ottobre 201915:36

– Un week end di attività per tutti, su tutto il territorio nazionale e in luoghi simbolo di cittadinanza vissuta o negata da sostenere o rilanciare attraverso lo sport. Da domani a domenica 13 ottobre torna la Giornata nazionale ‘Lo sport che vogliamo’ targata Us Acli.
Giunto alla sua II edizione dopo il successo del 2018, l’evento è patrocinato da Anci, Ufficio per la Pastorale del Tempo Libero, Turismo e Sport della Cei e dallo sponsor tecnico Joma.
L’obiettivo è quello di sensibilizzare alla differenziazione secondo le esigenze sportive e sociali locali, rispetto ai destinatari, alla sede di svolgimento e all’attività motoria-sportiva proposta. “Un bel progetto – ha tenuto a sottolineare il presidente dell’Unione Sportiva Acli, Damiano Lembo – avviato lo scorso anno e che a mio avviso si è dimostrato vincente”.

F1: Giappone: arriva il tifone, pole e Gp tutto domenicaMercedes Bottas domina libere. Ferrari staccate con Leclerc 4/o

11 ottobre 201915:37

Un venerdì di semplici libere che potrebbe diventare fondamentale per la formazione della griglia di partenza del Gran Premio del Giappone. Gara che sarà fortemente condizionata dall’arrivo domani a Suzuka del tifone Hagabis e che vedrà le qualifiche slittare da sabato a a domenica con la possibilità addirittura della cancellazione della lotta della pole se il forte maltempo dovesse protrarsi fino a domenica mattina quando (le 10:00 in Giappone, le 3:00 in Italia), come stabilito oggi, si dovrebbero correre le prove ufficiali. Se così non fosse saranno presi in considerazione i risultati delle libere 2 di oggi che hanno visto il dominio assoluto delle Mercedes con Valtteri Bottas davanti a Lewis Hamilton e alla Red Bull di Max Verstappen. Più staccate le Ferrari con Charles Leclerc quarto e Sebastian Vettel quinto. Rosse che come ammesso dagli stessi piloti sono apparse in difficoltà in termini di grip. “Onestamente non sono sicuro di cosa ci manca, personalmente a livello di guida devo fare qualcosa in più – ha ammesso Vettel – Il bilancio non sembra così male, ma in generale abbiamo poco grip rispetto a quello che ci aspettavamo”. La sessione per le Rosse è stata particolarmente intensa, con due momenti di attacco al tempo, uno all’inizio e uno nei minuti finali del turno per cercare di approfittare della pista più gommata. Nella fase centrale la Ferrari ha lavorato in chiave gara con long run nei quali è stato valutato il comportamento sia delle gomme Medium che delle Soft. “Non ho guardato il passo di tutti – ha detto Vettel – credo che il mio non fosse così male, soprattutto se confrontato con quello della Red Bull. Mercedes, invece, sembra oggettivamente più avanti. Domenica sarà una giornata particolare, non so bene come saranno le condizioni, ma spero che siano un po’ pazze perché questo ci potrebbe aiutare. Sarà una battaglia intensa sia con le Frecce d’Argento sia con Verstappen”. Che la Ferrari sia tornata dietro alle Mercedes lo ammette lo stesso Leclerc che confida in una pista bagnata per ridurre il gap con i rivali: “Dobbiamo migliorare, sia io a livello di guida che la macchina per quanto riguarda il bilanciamento perché in generale ci manca grip. A livello di passo gara – ammette il pilota monegasco – il mio non mi è sembrato male, anche se le Mercedes qui sono davanti a noi in termini di prestazione e anche la Red Bull è molto veloce.
Domenica sarà una giornata particolare – conclude il pilota della Ferrari – spero che le condizioni della pista si rivelino particolarmente complicate perché le Mercedes sull’asciutto è davanti a noi e la Red Bull è pericolosa”.

Kickboxing: a Milano torna ‘Bellator’Show sport combattimento, in gara Silvia La Notte e Sakara

11 ottobre 201916:53

– Le stelle mondiali degli sport da combattimento tornano a darsi battaglia a Milano. Nella nuovissima arena dell’Allianz Cloud (ex Palalido) domani si alza il sipario su Bellator, che vedrà in gara i campioni mondiali di ring e gabbia distribuiti in 18 incontri divisi in 2 atti (9 di kickboxing, 9 di arti marziali miste) e la partecipazione di 36 top fighters internazionali per 12 Paesi e 4 continenti.
A rappresentare l’Italia, la kickboxer milanese Silvia La Notte che sfiderà davanti al pubblico di casa la francese Jade Jorand. Per la cintura mondiale della categoria 63 kg il palermitano Cristian Faustino affronterà il detentore Gabriel Varga. Tornerà nella gabbia delle MMA “il legionario” Alessio Sakara per il prestige fight finale contro lo statunitense Caanan Grigsby nella categoria 93 kg.

Atp Shanghai: Berrettini in semifinaleAzzurro batte Thiem due set, prossimo avversario Zverev

11 ottobre 201916:59

– L’azzurro Matteo Berrettini sbarca in semifinale nel torneo Masters 1000 di Shanghai, battendo 2-0 (7-5, 6-4) l’austriaco Dominik Thiem. Per accedere alla finale, il romano dovrà vedersela con il tedesco Alexander Zverev, che ha battuto Roger Federer.

Kipchoge ritenta maratona sotto 2 oreDomani tentativo con ‘lepri’ su percorso in Prater Vienna

BOLZANO11 ottobre 201917:39

– Dopo Monza Vienna. Eliud Kipchoge domani all’alba, tenterà nuovamente di abbattere il muro delle 2 ore nella maratona. Due anni fa a Monza sfiorò il record dei record correndo in 2h00’25”. L’atleta keniano 35enne sarà accompagnato da una squadra di ‘lepri’ lungo un percorso nel Prater, il famoso parco sulla sponda del Danubio, che per l’occasione è stato riasfaltato. La partenza, secondo le condizioni meteorologiche, è previsto tra le 5 e 9 del mattino.
Il progetto viene finanziato dal colosso chimico londinese Ineos.
“Sono convinto di farcela questa volta”, ha detto Kipchoge in conferenza stampa a Vienna. “Corro per scrivere un capitolo di storia”, ha aggiunto. “Voglio dimostrare alla gente che non esistono limiti, solo quelli nella testa”, ha detto il campione olimpico in carica. L’eventuale record in “condizioni di laboratorio”, come l’ha definito Eliud Kipchoge, non intaccherebbe quello ‘ufficiale’ delle gare di maratona, che appartiene allo stesso Kipchoge in 2h01’39”.

No votes yet.
Please wait...
Annunci

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.