Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 6 minuti
image_pdfSCARICA PDFimage_printApri nel browser

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 14:27 DI VENERDì 11 OTTOBRE 2019

ALLE 02:13 DI SABATO 12 OTTOBRE 2019

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Europa tonica, Francoforte +2%
A Piazza Affari volano Stm e Leonardo, in rialzo euro su dollaro

11 ottobre 2019 14:27

– Borse europee toniche con il clima di ottimismo sul fronte dei colloqui tra Usa e Cina per il commercio internazionale. Sullo sfondo resta il nodo della Brexit e le tensioni geopolitiche con l’offensiva turca in Siria. Sul versante valutario prosegue in rialzo l’euro sul dollaro a 1,1042 a Londra.
L’indice d’area stoxx 600 avanza dell’1,6%. Corre Francoforte (+2%), bene anche Milano (+1,2%), Parigi e Madrid (+1,1%), Londra (+0,5%). I listini sono spinti dall’hi-tech (+3%), dalle banche (+2,7%) e dal comparto dell’auto (+1,8%).
A Piazza Affari volano Stm (+5,2%) e Leonardo (+4%). Si mettono in mostra anche le banche con Bper (+3,1%), Ubi (+2,4%) e Mediobanca (+1,3%). Positivo il comparto dell’auto con Cnh (+3,4%), Fca (+2,8%) e Ferrari (+0,5%). In rialzo Mediaset (+1,3%), dopo la decisione della Corte di Madrid che ha sospeso la fusione con Mediaset Espana (-0,8%).

Petrolio: in rialzo a Ny a 54,1 dollariQuotazioni salgono dell’1,12%

NEW YORK11 ottobre 201915:19

– Il petrolio in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dell’1,12% a 54,15 dollari al barile.
A pesare è la petroliera iraniana colpita da un missile al largo delle coste dell’Arabia Saudita.

Unicredit:sindacati, no a tassi negativiImpatto negativo su lavoratori, fuga capitali dal Paese

11 ottobre 201915:23

– “E’ un’iniziativa scellerata che rischia di avere un impatto estremamente negativo su imprese, territori e lavoratori bancari”. Così i sindacati del credito, in un comunicato unitario, commentano la misura di Unicredit di trasferire sui clienti con depositi sopra i 100mila euro i tassi d’interesse negativi. “Aumenterà le difficoltà che oggi affronta il settore del credito con effetti difficilmente ipotizzabili”.
I sindacati parlano di “una chiara e pericolosa operazione volta ad indebolire il sistema Paese determinando una fisiologica fuga di capitali dalla seconda Banca del Paese”.

Borsa Ny a +1%, ottimismo su daziS&P 500 sale dell’1,08%. Spinge ottimismo su Usa-Cina

NEW YORK11 ottobre 201915:47

Wall Street positiva spinta dall’ottimismo sulle trattative commerciali fra Stati Uniti e Cina. Il Dow Jones sale dell’1,02% a 26.759,79 punti, il Nasdaq avanza dell’1,23% a 8.051,09 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dell’1,08% a 2.970,16 punti.

Turismo-pil sardo, traina gruppo OnoratoDati da studio Ambrosetti. Onorato, siamo metro galleggiante

CAGLIARI11 ottobre 201916:15

– Due dati su tutti: un contributo del 17% al fatturato turistico della Sardegna con 1,1 miliardi di spesa complessiva sull’Isola, e un contributo del 3,2% al Pil regionale con 567 lavoratori sardi occupati stabilmente. E’ la sintesi della presenza e del ruolo che il gruppo Onorato, con la sua flotta e i suoi servizi, svolge in Sardegna. Tutto scritto nello studio realizzato da The European House-Ambrosetti, presentato oggi a Cagliari in occasione del convegno “Destinazione Sardegna: collegare il progresso, creare il futuro”, presenti l’amministratore delegato di Moby Achille Onorato e il governatore Christian Solinas.
La cifra relativa al Pil comprende l’impatto diretto e indiretto delle forniture di beni e servizi locali, e delle retribuzioni pagate sul territorio, a cui si aggiungono quelli generati dai turisti trasportati nell’Isola e dalle merci esportate sulla Penisola.

Borsa: Milano chiude in rialzo (+1,88%)Indice Ftse Mib a 22.165 punti

MILANO11 ottobre 201917:44

– Chiusura in forte rialzo per Piazza Affari. Il Ftse Mib ha guadagnato l’1,88% a 22.165 punti.

Borsa: Europa termina in decisa crescitaPiù cauta Londra (+0,84%)

11 ottobre 201918:00

– Le borse europee terminano in decisa crescita. Svetta Francoforte che mette a segno un rialzo del 2,86%, seguita da Parigi (+1,73%) grazie all’ottimismo dilagante su un accordo Usa-Cina sui dazi. Termina più cauta Londra (+0,84%) malgrado la corsa delle banche inglesi sulla scia delle schiarite sulla Brexit.

Malacalza contro Bce su commissariamentoE dopo rifiuto vigilanza presenta ricorso in tribunale

GENOVA11 ottobre 201918:03

– Malacalza Investimenti ha chiesto a Bce l’atto integrale del commissariamento Carige del 2 gennaio. Dopo il rifiuto del 12 giugno della vigilanza europea di fornire la decisione adottata su Carige il 2 gennaio 2019 e gli altri documenti richiesti dalla finanziaria, Malacalza ha quindi presentato ricorso in tribunale il 7 agosto. E’ quanto ho verificato consultando la Gazzetta Ufficiale europea di fine settembre. La finanziaria di Vittorio, Davide e Mattia Malacalza ha il 27,55% dell’istituto ligure.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tributaristi,via a Napoli congresso IntPresidente Alemanno, politica investa in semplificazione

NAPOLI11 ottobre 201918:09

– Digitalizzazione per imprese e professionisti, legge di bilancio, la riforma del sistema fiscale, il ruolo dei tributaristi nel panorama del mondo professionale e nei rapporti con le istituzioni: sono i temi del VI Congresso nazionale Int (Istituto nazionale tributaristi) 1997-2019, che ha cadenza triennale, incorso a Napoli fino a domani. Per Riccardo Alemanno, presidente nazionale di Int, il ruolo del tributarista “intermediario fiscale, è necessario nello sviluppo del sistema della digitalizzazione. Crediamo molto nella digitalizzazione, ma deve essere semplice perché solo se così si può migliorare la vita ai contribuenti altrimenti rischia di diventare un intoppo”. Spazio anche al Coordinamento dei giovani Tributaristi Int. “Vogliamo colmare il gap tra teoria e pratica – conclude il coordinatore nazionale Alessandro Della Marra – abbiamo pensato a corsi professionalizzanti che vogliamo realizzare in collaborazione con le università e le scuole così da essere pronti quando entriamo in uno studio”.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Alitalia: al 30/9 in cassa 310 milioni
Da 361 milioni di agosto

11 ottobre 201918:16

– Al 30 settembre la liquidità di Alitalia era pari a 310 milioni di euro (a cui va aggiunto il deposito presso la Iata), contro i 361 milioni di fine agosto. Lo comunica la stessa compagnia in una nota, spiegando che “la riduzione di 51 milioni di euro è dovuta principalmente alla diminuzione del volume di biglietti prepagati, in linea con la normale stagionalità del settore”.Sulle rotte intercontinentali la compagnia ha registrato un incremento dei ricavi pari all’1,8% e un aumento dei passeggeri trasportati a 267.575 (+3,6%) rispetto allo stesso mese del 2018: “per il ventitreesimo mese consecutivo, i ricavi e i passeggeri relativi ai voli di lungo raggio di Alitalia continuano a crescere”.

Sindacati, 2,5 mld cuneo fiscale è pocoForse domenica nuovo incontro

11 ottobre 201918:18

– Il Governo conferma la disponibilità a stanziare in manovra di bilancio 2,5 miliardi per il taglio del cuneo fiscale. Lo fanno sapere i sindacati uscendo dall’incontro al ministero dell’Economia affermando che questa cifra “non è adeguata. Sono necessarie – affermano i sindacati – altre risorse per consentire la redistribuzione del reddito”. Il Governo si è riservato di fare ulteriori approfondimenti e si è detto pronto a rivedere i sindacati in un prossimo incontro, forse domenica.Tra le misure da inserire in manovra, i sindacati, che hanno incontrato anche singolarmente la ministra del Lavoro Nunzia Catalfo, chiedono di ampliare la platea della Quattordicesima (la mensilità aggiuntiva per chi ha almeno 64 anni e redditi inferiori a due volte il minimo, ovvero circa 1.000 euro al mese) portando il limite a 1.500 euro al mese. Al momento la Quattordicesima è percepita da 3,5 milioni di persone.

Borsa: Milano corre, rally di Stm e CnhAiutano negoziati Usa-Cina sui dazi. In luce anche le banche

11 ottobre 201918:27

– La scia di ottimismo su un possibile accordo Usa-Cina sui dazi regala una seduta di guadagni alle borse europee e a Piazza Affari (+1,88%). Rally del tecnologico Stm (+7,1%) e di Cnh (+5,73%) nell’automotive grazie all’idea di scambi commerciali con meno ostacoli sui mercati cinese e statunitense. Più cauta Fca (+2,1%) malgrado le novità al vertice di Renault (+5,12% a Parigi) spingano Citi a suggerire che le porte per una alleanza possano riaprirsi. Forte Leonardo (+5,39%) e non sono da meno le banche guidate da Banco Bpm (+3,86%), Bper (+3,65%) e Ubi (+3,59%) le maggiori candidate a una integrazione, seguite a distanza da Unicredit (+3,41%) al lavoro sulla subholding tedesca e ancor più da Mediobanca (+1,88%) poco galvanizzata dalle idee del nuovo socio Del Vecchio sul piano. Si contano sulle punta delle dita poi i titoli che chiudono col segno meno: Nexi (-0,45%) che ha prezzato il maxi-bond per rifinanziare il debito, Amplifon (-0,28%), i difensivi Terna (-0,21%) e Snam (-0,13%), Diasorin (-0,05%).

Petrolio: chiude in rialzo a NyQuotazioni salgono del 2,1%

NEW YORK11 ottobre 201920:41

– Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono del 2,1% a 54,70 dollari al barile.

Manovra, governo valuta detassazioni aumenti salarialiSi studia ipotesi tassa al 10% su rinnovi contrattuali

11 ottobre 201921:33

Ultimo weekend prima della manovra: il governo pensa a detassare la prossima tornata di rinnovi salariali. M5s è in pressing sul carcere per gli evasori. Fa sponda il viceministro all’Economia del Pd Misiani.Liberare, o meglio, alleggerire dalle tasse la prossima tornata di rinnovi contrattuali. E’ una delle ipotesi sul tavolo in vista della prossima manovra, come confermano diverse fonti di governo: detassare (probabilmente fissando una aliquota al 10%) gli aumenti salariali frutto dei rinnovi che, già dal prossimo anno, riguarderanno migliaia di lavoratori, a partire dai metalmeccanici fino ai dipendenti pubblici. Si tratterebbe, in sostanza, di un piccolo taglio del cuneo visto che abbatterebbe il peso del fisco, su quella parte di retribuzione.

Il Governo “ha mostrato interesse per la richiesta di detassazione per gli aumenti salariali contrattuali per il prossimo triennio”. Lo hanno detto i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil uscendo dall’incontro al ministero dell’Economia sul cuneo fiscale.

“Il carcere per gli evasori? Questa sera è stato deciso che questa parte andrà vista nella delega sulla lotta all’evasione, cioè tolta da un impianto sulla giustizia e collocata questa discussione dentro quello che sarà lo strumento per combattere l’evasione fiscale”. Lo ha detto il segretario del Pd Nicola Zingaretti a Otto e Mezzo su La7. “Hanno deciso qualche ora fa di rimandare questa discussione in un provvedimento sulla lotta all’evasione”, ha aggiunto.

No votes yet.
Please wait...
Annunci

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.