Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 9 minuti

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 03:40 ALLE 10:34 DI MERCOLEDì 16 OTTOBRE 2019

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Hong Kong, Usa fanno ‘indignare’ Cina
La Camera ha approvato norme a tutela dei diritti umani e civili

PECHINO16 ottobre 2019 03:40

– La Cina ha espresso la sua “forte indignazione” verso gli Stati Uniti per l’approvazione dello ‘Hong Kong Human Rights and Democracy Act’ da parte della Camera americana, a tutela dei diritti umani e civili, ribadendo la richiesta “di sospensione di ogni ingerenza” negli affari interni.
“Esprimiamo forte indignazione e decisa opposizione all’insistenza della Camera dei rappresentanti sull’approvare” questo provvedimento, ha affermato in una nota il portavoce del ministero degli Esteri, Geng Shuang.

Usa 2020: Warren sotto attacco, Ocasio appoggia SandersA dibattito tv Biden risparmiato su Ucraina. ‘Impeachment Trump’

WASHINGTON16 ottobre 201906:59

La ‘bomba’ arriva dopo quasi tre ore di soporifero dibattito tv ma non direttamente dai 12 candidati presidenziali dem che si affrontano per la quarta volta prima delle primarie. La notizia, anticipata dal Washington Post, e’ che Alexandra Ocasio-Cortez, la giovane star dei deputati dem alla Camera, leader dell’ala progressista, ha deciso di dare il suo endorsement a Bernie Sanders sabato prossimo, in un comizio a New York. E’ lei lo ‘special guest’ evocato sul palco dal senatore del Vermont, che mette cosi’ a segno un grande colpo dopo il calo nei sondaggi che lo ha relegato alla terza posizione e i crescenti interrogativi sulla sua eta’ e sulle sue condizioni di salute, soprattutto dopo il recente attacco di cuore. Invece lui, che con i suoi 78 anni e’ il candidato piu’ anziano, sembra in grande forma, resiste in piedi per tre ore ed e’ piu’ combattivo che mai. “Sono in salute, mi sento bene”, risponde dalla tribuna del dibattito in Ohio, ringraziando i suoi rivali “dal profondo del cuore” per i loro auguri e promettendo una “campagna vigorosa in tutto il Paese”. A fare le spese di questo endorsement sara’ Elizabeth Warren, che finora ha sempre giocato in tandem con il collega dividendo la base e sostanzialmente la piattaforma elettorale radicale. Nelle ultime settimane pero’ la senatrice l’aveva superato nei sondaggi diventando la frontrunner insieme a Joe Biden. E stasera i candidati piu’ moderati, tra cui il sindaco di South Bend Pete Buttigieg e la senatrice Ami Klobuchar, entrambi in evidenza, hanno deciso di attaccare lei risparmiando l’ex vicepresidente. La Warren e’ stata messa in evidente difficolta’ per aver glissato la domanda se aumentera’ le tasse per la sua proposta di Medicare for all, la sanita’ pubblica per tutti. Persino Sanders l’ha criticata velatamente: “penso che sia appropriato riconoscere che le tasse saliranno”. “Almeno Bernie e’ stato onesto, dobbiamo dire agli americani a chi invieremo il conto”, ha rincarato la Klobuchar. La Warren e’ poi finita nel mirino insieme a Sanders per le sue ricette economiche, in particolare per la tassa sui ricchi e la proposta di spezzare i grandi monopoli della Silicon Valley. ‘Difendete i miliardari”, si e’ difesa, ma i rivali hanno spiegato che il suo non e’ l’unico approccio contro l’iniquita’.
Diversi i duelli con scintille. Tra Biden e la Warren sull’eredita’ di Obama. Tra Buttigieg e il deputato Beto O’Rourke sulle armi. Tra la senatrice Kamala Harris e la Warren sulla rimozione dell’account di Trump su Twitter. Ma niente di memorabile. Nessuno, ne’ gli intervistatori ne’ i rivali, ha infierito sui potenziali conflitti di interesse di Joe Biden e del figlio Hunter in Ucraina. L’ex vicepresidente si e’ limitato a difendere l’operato suo e del figlio, invitando a concentrarsi sulla corruzione del tycoon. E ha liquidato le preoccupazioni legate ai suoi 76 anni ricordando che “l’eta’ porta saggezza ed esperienza”. I candidati si sono ritrovati uniti solo nell’approvare l’indagine di impeachment contro quello che hanno definito “il presidente piu’ corrotto della storia Usa” e nel condannare il tycoon per l’improvviso ritiro delle truppe Usa dalla Siria, “tradendo la fiducia degli alleati curdi” e “minando la credibilita’ degli Usa nel mondo”.
Il tycoon ha snobbato il dibattito senza degnarlo neppure di un tweet. Ma ci ha pensato il suo comitato elettorale a trarre le conclusioni: “ancora una volta il presidente Trump e’ stato il vincitore senza ombra di dubbio del dibattito” tra 12 candidati presidenziali dem che “hanno sempre voluto mandare in fumo l’economia piu’ calda nella storia moderna”.

Ocasio-Cortez per endorsement a SandersSabato durante un comizio del senatore a New York

WASHINGTON16 ottobre 201909:39

– Alexandra Ocasio-Cortez, la giovane star dei deputati dem alla Camera, leader dell’ala progressista, ha deciso: per la corsa alla Casa Bianca dara’ il suo endorsement al senatore Bernie Sanders. L’annuncio, come riporta il Washington Post, nel corso di un comizio di Sanders sabato prossimo a Long Island, New York. Si tratta di un colpo a sorpresa e certamente di uno schiaffo all’altra candidata della sinistra, la senatrice Elizabeth Warren, che si sta giocando il ruolo di front runner con l’ex vicepresidente Joe Biden.

Brexit: ‘progressi nei negoziati ‘Londra ottimista ma ancora non c’è la svolta, oggi si continua

BRUXELLES16 ottobre 201909:41

– I team dei negoziatori Ue e britannici hanno lavorato fino a tarda notte, per preparare un testo legale di accordo sulla Brexit in tempo per il vertice dei leader Ue di domani e venerdì. Si “continuano a fare progressi”, si apprende da fonti britanniche anche se ancora non c’è una svolta. Le trattative riprendono di nuovo stamattina.

‘Le forze di Damasco non sono a Manbij’, lo riferiscono testimoni oculari sul posto

BEIRUT16 ottobre 201909:43

– La cittadina siriana strategica di Manbij, nel nord del paese, non è sotto il controllo delle forze governative siriane, come affermato in precedenza da diverse fonti di stampa. Lo riferiscono testimoni oculari presenti in queste ore a Manbij.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Turchia: 637 i curdi ‘neutralizzati’
Erdogan, ‘almeno 556 quelli uccisi’

ISTANBUL16 ottobre 201909:46

– Sono 637 i “terroristi neutralizzati” (cioè uccisi, feriti o catturati) dall’inizio dell’operazione militare della Turchia nel nord-est della Siria.
Lo sostiene il ministero della Difesa di Ankara, aggiornando la cifra precedente di 611, diffusa ieri sera. Il presidente Recep Tayyip Erdogan ha precisato nelle scorse ore che almeno 556 di questi combattenti sono stati uccisi. Le notizie non sono verificabili in modo indipendente sul terreno.

Catalogna: 30 arresti nella notteBattaglia nel centro di Barcellona, con incendi e barricate

16 ottobre 201909:49

– La polizia locale catalana ha arrestato 30 persone per gli scontri registrati stanotte nelle diverse proteste contro la sentenza del processo ai leader separatisti. Lo riferisce l’agenzia Efe. Sono stati particolarmente duri gli scontri tra i manifestanti e la polizia dei Mossos d’Esquadra a Barcellona, il cui centro è diventato il teatro di una vera e propria battaglia, con barricate e incendi.

Auto Europa +14,4% settembre, Fca +12,8%Dati Acea. Allarme Promotor, senza interventi è stagnazione

TORINO16 ottobre 201909:17

– Sono 1.285.494 le auto immatricolate a settembre nell’area dell’Unione Europea e dell’Efta (Islanda, Norvegia e Svizzera), il 14,4% in più dello stesso mese del 2018. Da inizio anno sono state vendute 12.115.927 vetture con un calo dell’1,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. I dati sono dell’Acea, l’associazione dei costruttori europei dell’auto.
Il Gruppo Fca ha venduto nello stesso periodo 69.467 auto, il 12,8% in più dello stesso mese 2018. La quota è pari al 5,4% (era 5,5%). Nei nove mesi le immatricolazioni sono state 740.990, in calo del 10,2% rispetto all’analogo periodo del 2018. La quota è al 6,1 rispetto al 6,7%.
“Il mercato europeo non è in buona saluta come lascerebbe pensare il dato di settembre, ma è in sostanziale stagnazione”,commenta il Centro Studi Promotor, secondo cui la crescita “è dovuta al fatto che il confronto si fa con un settembre 2018 che aveva registrato un numero di vendite basso per effetto di una corsa alle immatricolazioni nell’agosto precedente”.

Fao: Conte candida Roma per summit 2021Italia sarebbe onorata di ospitare evento

16 ottobre 201910:11

– Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte candida Roma per il Summit sui Sistemi Alimentari delle Nazioni Unite in programma per il 2021. “L’Italia, mi riempie d’orgoglio dirlo in questa sede, sarebbe onorata di poter ospitare il Summit”, ha detto Conte alla Fao per il World Food Day.

Migranti: nave Ocean Viking è a TarantoMacchina accoglienza pronta per lo sbarco di 176 migranti

TARANTO16 ottobre 201909:53

– Ha attraccato al molo san Cataldo del porto di Taranto la nave Ocean Viking, di Sos Mediterranee e Medici senza frontiere, per lo sbarco dei 176 migranti soccorsi l’altro ieri in due distinte operazioni ad una quarantina di miglia dalle coste libiche. Si tratta di 131 uomini, 12 donne di cui quattro incinta, e 33 minori di cui 23 non accompagnati. La Prefettura di Taranto ha organizzato le operazioni di accoglienza e di assistenza ai profughi, in coordinamento con il Comune, il comando della Polizia locale, l’Autorità portuale, il Comando Marittimo Sud, i Vigili del Fuoco, la Asl, il 118, la Croce rossa, le Associazioni di volontariato e le forze dell’ordine. All’ingresso del porto sono presenti anche amministratori locali, associazioni e sindacati che hanno aderito alla campagna di sensibilizzazione #ioaccolgo, mentre alcuni parlamentari della Lega tengono un sit in per contestare la decisione di consentire lo sbarco a Taranto.

Smog:Italia prima in Ue per morti da NO2Rapporto Aea sulla qualità dell’aria 2019

BRUXELLES16 ottobre 201910:06

– Primo paese dell’Ue per morti premature da biossido di azoto (NO2) e nel gruppo di quelli che sforano sistematicamente i limiti di legge per i principali inquinanti atmosferici. E’ l’Italia vista dalle centraline antismog, i cui dati sono stati raccolti e analizzati dall’Agenzia europea per l’ambiente (Aea) nel rapporto annuale sulla qualità dell’aria. Secondo l’analisi dei rilevamenti 2016, la Penisola ha il valore più alto dell’Ue di decessi prematuri per biossido di azoto (NO2, 14.600), ozono (O3, 3000) e il secondo per il particolato fine PM2,5 (58.600). Complessivamente nell’Ue a 28 lo smog è responsabile di 372mila decessi prematuri, in calo dai 391mila del 2015. Come nel quadro generale europeo, i dati indicano un miglioramento anche per l’Italia rispetto al 2015, quando l’Eea stimava i decessi prematuri per NO2 nel nostro paese a 20mila unità.

Siria, Erdogan: ‘Non ci fermeremo’. Incontro con Putin entro pochi giorniIl presidente russo frena l’offensiva turca. Oggi Pence arriva ad Ankara

16 ottobre 201909:46

La Turchia non è preoccupata dalle sanzioni Usa, non dichiarerà mai il cessate il fuoco in Siria e proseguirà l’operazione militare con o senza il sostegno del mondo. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan lo ha detto, secondo quanto riferisce la tv turrca Ntv, a quello americano Donald Trump in un colloquio telefonico. Erdogan ha affermato di “non essere preoccupato” per le sanzioni Usa per l’offensiva. Il presidente turco ha fatto sapere che andrà a Mosca “entro pochi giorni”, invitato da Putin che intanto ha frenato l’offensiva turca con lo schieramento della polizia militare russa come forza d’interposizione. Notizie contrastanti sul controllo di Manbij, località strategica a ovest dell’Eufrate, da parte dell’esercito di Assad. La cittadina siriana strategica di Manbij, nel nord del Paese, non è sotto il controllo delle forze governative siriane, come affermato in precedenza da diverse fonti di stampa. Lo riferiscono testimoni oculari presenti in queste ore a Manbij. Le stesse fonti hanno inviato un video in cui mostrano un manipolo di truppe governative, presenti nelle campagne circostanti la città, mentre vengono allontanate dalla popolazione locale. “In città ieri sera è soltanto entrata per poco tempo una pattuglia della polizia militare russa, che è uscita poco dopo. Non ci sono truppe di Assad”, affermano le fonti in riferimento all’esercito del presidente siriano Bashar al Assad.Il vicepresidente Usa Pence arriva oggi ad Ankara.

Le Carre’ in piazza anti-Brexit, poi nuovo romanzoTrump e Johnson sullo sfondo del 25/o libro dell’ex 007

NEW YORK16 ottobre 201910:02

– Sabato 19 ottobre lo scrittore John le Carré lascerà la sua casa di Hampstead per scendere in piazza nel centro di Londra con i manifestanti della marcia anti-Brexit: “Abbiamo lavorato per 47 anni con l’Europa. Siamo sposati, nella buona e nella cattiva sorte, a quei 27 paesi. Ora il governo cerca di venderci l’idea che abbiamo nemici. Questo non e’ patriottismo, e’ nazionalismo”, ha detto al New York Times l’88enne scrittore – vero nome David Cornwell – il cui 25esimo romanzo “Agent Running in the Field” uscirà nelle librerie tre giorni dopo. Un romanzo ambientato nella Gran Bretagna di oggi tra Brexit, Boris Johnson e Donald Trump: in “Agent Running in the Field” i contraccolpi del divorzio dalla Ue finiscono per dar vita a una alleanza segreta tra servizi segreti di Londra e l’America di Trump “con il doppio scopo di minare le istituzioni democratiche europee e smantellare il sistema internazionale dei dazi”. Tema che non potrebbe essere piu’ contemporaneo e “orribilmente plausibile”, ha detto lo stesso le Carré al collega irlandese John Banville che lo ha intervistato per il Guardian. Due anni dopo aver brevemente resuscitato George Smiley in “A Legacy of Spies”, stavolta lo scrittore mette in campo un cast nuovo di zecca. Il protagonista e’ Nat, l’abbreviazione di Anatoly, uno 007 anglo-russo di mezza eta’ convinto che i suoi anni nei servizi segreti siano finiti.
“E’ mia convinta opinione che per la Gran Bretagna, per l’Europa e per la libera democrazia in tutto il mondo, l’uscita della Gran Bretagna dalla Ue al tempo di Trump e la conseguente dipendenza senza riserve sugli Stati Uniti in un’era in cui gli Usa hanno imboccato la strada del razzismo istituzionale e del neo-fascismo e’ un disastro senza precedenti”, dice a Nat un altro personaggio. Dalle anticipazioni emerge che “Agent Running in the Field” e’ “un libro molto arrabbiato”, come le Carre’ ha confidato a Banville, con una vena di nostalgia della chiarezza ideologica degli anni di “La spia che venne dal freddo”.L’ex agente segreto dell’MI5 e dell’MI6 rivela che negli ultimi anni i suoi legami con l’Inghilterra si sono totalmente allentati. “È una liberazione, ma una triste liberazione”, ha aggiunto. Intanto pero’ per i fan dello scrittore e’ in arrivo una buona notizia: The Ink Factory, la società di produzione fondata nel 2010 dai figli Simon e Stephen, sta lavorando all’adattamento televisivo di tutti i romanzi della serie Smiley, stavolta in ordine cronologico. “Questo significa che dobbiamo prendere in considerazione l’eta’ di George” trovando un attore piu’ giovane del Gary Oldman di “Tinker, Taylor, Soldier, Spy”, ha detto al Times le Carré: la parte potrebbe andare all’attore britannico Jared Harris di cui la famiglia dello scrittore ha ammirato la performance nella recente serie “Chernobyl”.

No votes yet.
Please wait...
Annunci

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.