Aggiornamenti, Android, Notizie, Tecnologia, Ultim'ora

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 9 minuti

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 05:57 DI LUNEDì 14 OTTOBRE 2019

ALLE 01:16 DI MERCOLEDì 16 OTTOBRE 2019

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Joseph Antoine Ferdinand Plateau, chi era?
Google dedica un doodle all’inventore del fenachistoscopio

14 ottobre 2019 05:57

Google dedica il doodle odierno a Joseph Plateau nel 218mo anniversario della nascita.Come e’ possibile che immagini distinte, proiettate in sequenza, appaiano ai nostri occhi come la descrizione precisa di un movimento?
Per approfondire questo fenomeno detto ‘della persistenza retinica’, il fisico belga Joseph Plateau negli anni intorno al 1830 diventa cieco dopo essersi costretto per troppo tempo a fissare il sole, ma inventa il ‘fenachistoscopio’ uno dei primi strumenti capaci di animare le immagini fisse. Sono i primi passi della corsa verso il Cinematografo, che prima di approdare alla macchina dei fratelli Lumiere animera’ decine di appassionati, fisici, disegnatori, fotografi, fisiologi lungo tutto l’arco dell’Ottocento.

Un’app dice dove puoi mangiare piatto preferitoTrova pietanze in base ai gusti o alle intolleranze alimentari

14 ottobre 201915:14

Non sarà più un problema mangiare il proprio piatto preferito nella città in cui ci si trova: è nata infatti, alla vigilia del World Food Day (16 ottobre), “MyCia”, app italiana che consente di soddisfare le proprie preferenze (ad esempio cacio e pepe lovers) o rispettare le proprie necessità alimentari (intolleranti, celiaci, vegani e crudisti) anche quando si mangia fuori casa.L’applicazione, tramite algoritmo, permette di trovare i piatti più adatti, filtrando ed ordinando locali e menù in base ai gusti e ai bisogni personali espressi in fase di registrazione. “MyCia” consente inoltre di visualizzare i menù dei vari ristoranti e indicare se si vuole mangiare con pochi grassi, pochi zuccheri o poco sale e individuare i piatti dei ristoranti che rispettino la ricerca specifica, ma anche accedere ad altre funzionalità come quella di prenotare un tavolo.L’app, scaricabile gratuitamente da mercoledì 16 ottobre, è nata da un’idea di Pietro Ruffoni, Ceo HealthyFood, che a fine giugno ha lanciato la Carta d’Identità Alimentare, il documento digitale e gratuito che registra preferenze ed esigenze alimentari di chi lo compila. “MyCia-spiega Ruffoni – è prima di tutto uno strumento facilitatore e oggi, se voglio mangiare a Venezia una specialità romana come la cacio e pepe, posso realizzare il mio desiderio con tre tap sul cellulare”.

Analista, iPhone economico a inizio 2020In tre colori con schermo da 4,7 pollici, costerà 399 dollari

14 ottobre 201915:15

Apple lancerà un iPhone più piccolo ed economico nel primo trimestre del 2020 a un prezzo di 399 dollari, una cifra molto bassa per un melafonino. Ne è convinto il noto analista Ming-Chi Kuo di TF Securities, secondo cui lo smartphone sarà un fattore chiave della crescita di Cupertino.Il dispositivo sarebbe il successore del vecchio iPhone SE portato sul mercato nel 2016. Chiamato “iPhone SE 2”, il nuovo telefono, secondo l’esperto, sarà prodotto in 2-4 milioni di unità al mese. Apple nel corso del 2020 ne venderà circa 30 milioni.Sempre stando alla nota compilata da Kuo, di cui riferisce il sito AppleInsider, il prossimo iPhone dovrebbe avere uno schermo da 4,7 pollici, processore A13, 3 GB di Ram e tagli di memoria da 64 o 128 GB. L’analista si sbilancia anche sui colori del telefono: grigio siderale, argento e rosso.

Spesa in tecnologia sale a 1.690 mld nel 2019Analisti: servizi mobili,smartphone e pc i prodotti più comprati

14 ottobre 201915:16

Tra abbonamenti telefonici e smart speaker, droni, computer e cellulari, i consumatori nel 2019 spenderanno 1.690 miliardi di dollari a livello mondiale, il 5,2% in più del 2018, e la cifra è destinata a superare i duemila miliardi nel 2023, quando si attesterà a 2.060 miliardi. Lo prevedono gli analisti di Idc.A livello geografico, quest’anno gli statunitensi spenderanno in prodotti tecnologici 412 miliardi di dollari, e i cinesi 328 miliardi. La terza spesa più elevata sarà in Europa occidentale, con 227 miliardi.Guardando alle tipologie di prodotto, oltre la metà della spesa globale va in servizi di telefonia mobile (traffico voce e dati); seguono gli smartphone e i pc. Se queste categorie fanno la parte del leone, l’incremento maggiore si registra però nelle tecnologie emergenti.A crescere di più, nei prossimi 5 anni, saranno gadget come i visori per la realtà virtuale e aumentata, i droni, i servizi on demand, i dispositivi indossabili e quelli per la casa smart. Questi prodotti registreranno un tasso di crescita annuale composto del 13% da qui al 2023, quando rappresenteranno un terzo della spesa tecnologica complessiva.

Arriva Collapse OS, il sistema operativo post-apocalitticoCreato da programmatore, “entro 2030 filiera tech crollerà”

15 ottobre 201916:29

Un sistema operativo post-apocalittico pensato per tecnologie ‘di scarto’, quelle in grado di sopravvivere al collasso della società come la conosciamo per motivi climatici o guerre tecnologiche. Non è la sceneggiatura di un film, ma la suggestiva idea del programmatore Virgil Dupras che ha ideato ‘Collapse OS’ per ora ospitato dalla piattaforma GitHub.”Mi aspetto un crollo della nostra filiera produttiva globale prima del 2030 – spiega Dupras sul sito del progetto -. Non saremo più in grado di produrre la maggior parte della nostra elettronica perché dipende da una filiera molto complessa che non potremo rimettere in piedi per decenni”. Collapse OS dovrà funzionare su processori vecchi e anche su sistemi minimali e improvvisati, attraverso tastiere, schermi e mouse di fortuna.Per il suo progetto Dupras cerca finanziatori e programmatori che lavorino con lui. Il sistema operativo è open source e al momento funziona su un computer fatto in casa con processori Z80 a 8-bit, lanciato per la prima volta nel 1976 e “usato in così tante macchine diverse da poter metterci le mani su anche in un mondo post-apocalittico”. “Potrei finire da solo il progetto ma sarebbe più divertente farlo insieme ad altri sviluppatori – ha concluso Dupras – Per partecipare basta avere una certa idea del futuro e certe capacità tecniche. Se queste persone esistono, mi piacerebbe incontrarle”.

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Microsoft, le emoji arrivano sulla tastiera del Pc
Le faccine hanno un tasto dedicato accanto a quello per Office

15 ottobre 201909:31

Le emoji approdano sulla tastiera del computer. A portarcele è Microsoft, che nella nuova “Ergonomic Keyboard” e la “Bluetooth Keyboard” dedica un tasto alle faccine. Il tasto si trova in basso a destra, accanto a quello che la compagnia di Redmond ha riservato alla suite Office.Il tasto delle emoji apre la finestra da cui è possibile selezionare la faccina che si vuole scrivere. La tastiera non consente però di impostare scorciatoie. Non si può cioè cliccare il tasto emoji più la lettera “s” per avere la faccia sorridente, ad esempio, o la lettera “a” per quella arrabbiata.Le scorciatoie da tastiera sono al contrario già previste per il tasto Office, in modo da poter aprire il programma desiderato tra quelli che Microsoft mette a disposizione per la produttività. Il tasto abbinato alla lettera “w” apre direttamente Word, con la lettera “e” apre Excel, con la “p” PowerPoint e via dicendo.Le tastiere sono state mostrate il 2 ottobre scorso, durante l’evento di presentazione dei nuovi dispositivi Surface, e sono in vendita da questa settimana a partire dagli Stati Uniti. Secondo il consorzio Unicode, l’ente responsabile degli standard e dell’approvazione delle faccine, l’emoji ‘lacrime di gioia’ e l’emoji ‘cuore rosso’ sono le due più popolari, raggiungono rispettivamente circa il 10% e il 7% dell’utilizzo complessivo. Quest’anno il consorzio ne ha approvate altre 200.

Facebook va avanti su Libra, c’è l’atto costitutivoL’atto è stato siglato dai 21 membri rimasti, dopo le defezioni eccellenti dei giorni scorsi

15 ottobre 201916:32

Facebook va avanti con Libra, la sua valuta virtuale che dovrebbe entrare in circolazione nel 2020, nonostante una serie di defezioni eccellenti come Paypal, eBay, Visa, Mastercard e Booking. A Ginevra si è tenuto il meeting inaugurale della Libra Association, il consorzio che si occuperà della criptovaluta, tra i 21 membri rimasti dopo l’esodo, che hanno siglato l’atto costitutivo. Ci sono Uber, Lift, Vodafone, Iliad, Spotify, Coinbase e alcune società di venture capital.I rappresentanti di queste realtà – si legge in una nota del consorzio – sono diventati membri iniziali del Libra Council, che si occuperà della governance della Libra Association. Il consorzio fa anche sapere di aver avuto manifestazioni d’interesse da parte di 1.500 realtà, 180 di queste rispondono ai criteri preliminari per entrare nel progetto.Il Libra Council, spiega la nota del consorzio, ha pure nominato un consiglio di amministrazione. Ne fanno parte cinque membri: Matthew Davie (Kiva Microfunds); Patrick Ellis (PayU); Katie Haun (Andreessen Horowitz); Wences Casares (Xapo Holdings) e David Marcus, ex presidente di PayPal a capo di Messenger e di Calibra, la sussidiaria di Facebook che si occupa della valuta.Mark Zuckerberg è atteso il 23 ottobre al Congresso Usa per una audizione su Libra, mentre la prossima Commissione Ue si occuperà del dossier sulla valuta digitale.

Uber taglia 350 posti lavoroIl Ceo scrive una lettera ai dipendenti

15 ottobre 201912:18

Uber taglia 350 posti di lavoro. E i titoli dell’app per auto con conducente sono volati a Wall Street. Ad annunciare il taglio è l’amministratore delegato Dara Khosrowshahi in una e-mail ai dipendenti. “Come sapete negli ultimi mesi” il management “ha valutato attentamente” la squadra per assicurare che la “nostra organizzazione sia adeguata per il successo nei prossimi anni.Questo si è tradotto in difficili ma necessarie modifiche per assicurare di avere le persone giuste nei ruoli giusti” si legge nell’email di Khosrowshahi. “Giornate come queste – aggiunge – sono difficili per tutti noi, faremo il possibile per assicurarci che non siano altri giorni come questo davanti a noi”.

TikTok ‘ruba’ dipendenti a FacebookApre ufficio in Silicon Valley, già assunte decine di impiegati

15 ottobre 201916:29

TikTok va a caccia di dipendenti in casa di Facebook. La app, su cui milioni di giovanissimi condividono brevi video, ha di recente aperto un ufficio nella Silicon Valley vicino a Menlo Park, quartier generale del colosso di Mark Zuckerberg, dal quale ha già preso oltre due dozzine di impiegati dal 2018 a oggi. A riferire le mosse di ByteDance, la società cinese che possiede TikTok e che conta 700 milioni di utenti su scala globale, è la Cnbc.ByteDance ha pubblicato numerose offerte di lavoro nella Bay Area di San Francisco, secondo quanto si legge su LinkedIn. Per poter arruolare professionisti esperti, la app – scrive la Cnbc citando una fonte anonima – starebbe offrendo buste paga elevate, fino al 20% più generose di quelle di Facebook.E il social network non è l’unica compagnia hi-tech da cui TikTok sta attingendo impiegati. La app, secondo un’altra fonte anonima, avrebbe già assunto diversi ex dipendenti di Snapchat, Apple, YouTube, Amazon e Hulu.

Il Vaticano lancia il rosario digitaleClick to Pray eRosary, bracciale in grani collegato ad un’app per ‘pregare per la pace nel mondo’

15 ottobre 201916:30

Un rosario digitale per pregare per la pace nel mondo che dimostra come “le moderne tecnologie possono essere di supporto alla preghiera”. E’ stato presentato in Vaticano Click to Pray eRosary (per la Pace nel Mondo), un nuovo strumento elettronico, connesso ad un’app omonima, che permette di recitare la tradizionale preghiera mariana con modalità innovative e adatte ai più giovani. eRosary è un dispositivo interattivo che può essere utilizzato come bracciale e si attiva facendo il segno della croce.L’app permette di accedere a un’audioguida, immagini esclusive e contenuti personalizzati sulla preghiera del rosario. Il dispositivo è costituito da dieci grani del rosario consecutivi, realizzati con ematite e agata nera e da una croce intelligente che memorizza tutti i dati connessi all’applicazione. Una volta attivato, l’utente ha la possibilità di scegliere tra pregare il rosario standard (tradizionale), un rosario contemplativo e diversi tipi di rosari tematici che saranno aggiornati ogni anno (di volta in volta per i giovani, per i migranti e i rifugiati, la Laudato si’, le missioni, ecc.). Una volta che l’utente inizia a pregare, il rosario intelligente mostra la sua progressione mentre avanza sui diversi misteri e tiene traccia di ogni rosario pregato.”Pensiamo di proporre una delle migliore tradizioni spirituali della Chiesa con le migliori tecnologie attuali”, ha commentato il gesuita francese Frederic Fornos, direttore internazionale della Rete Mondiale di Preghiera del Papa.

Dopo ‘buco nero’ Fortnite torna online, al via Chapter 2Il gioco ripartito dopo due giorni di stop

15 ottobre 201916:31

E’ durata poco l’astinenza dei giocatori da Fortnite, dopo che domenica scorsa il capitolo 10 del gioco si era chiuso con un buco nero che aveva inghiottito tutto il suo mondo e i personaggi. Da qualche ora è disponibile il nuovo episodio, chiamato ‘Chapter 2 – Battle Pass’. Il primo capitolo della nuova edizione del gioco ha una mappa completamente nuova, con un look più ‘selvaggio’, e contiene nuove possibilità di gioco, dal nuoto alla pesca, oltre a nuovi veicoli.L’aggiornamento, riferisce il sito ‘The Verge’, è stato reso pubblico intorno alle 10 del mattino ora italiana (le 4 di notte nell’area orientale degli Usa), preceduto da un ‘trailer’ disponibile su Twitter in cui l’azione riparte esattamente dal buco nero, che si richiude dando vita al mondo attuale. In poche ore già oltre 800mila persone hanno guardato il trailer, mentre su Twitch, il social con video in diretta dedicato prevalentemente al mondo del gaming (ma su cui ha appena aperto un account anche il presidente Usa Doald Trump) sono già presenti i primi giocatori che mostrano le proprie evoluzioni.

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Google: Pixel 4 si sblocca col sorriso
Anche versione XL, in Italia dal 24 ottobre

15 ottobre 201917:30

– Una fotocamera che cattura i dettagli, lo sblocco col sorriso quando ci si avvicina al telefono, un display più reattivo e una esperienza rinnovata con l’Assistente Google in arrivo in Italia nel 2020. Sono queste le caratteristiche principali di Pixel 4 e Pixel 4XL, la nuova linea di telefoni Google rispettivamente da 5,7 e 6,3 pollici, lanciata a New York, con a bordo l’ultima versione del sistema operativo Android. Grazie al sistema Motion Sense – che utilizza un sensore radar in miniatura per far sì che il telefono capisca cosa accade intorno – si può avviare lo sblocco del dispositivo col sorriso se ci si avvicina e anche la funzione Gesti rapidi che aiuta a gestire lo smartphone senza toccarlo. Si può pure controllare la musica con un gesto di scorrimento, e basta muovere la mano sul telefono per posticipare la sveglia o silenziare la suoneria. Il dispositivo, poi si integra di più con il nuovo Assistente di Google, nel nostro paese dal prossimo anno, che permetterà di svolgere più attività più velocemente.
“Con una semplice domanda – spiega Google – si potranno aprire rapidamente le applicazioni, fare ricerche sul telefono, condividere quanto c’è sullo schermo. L’Assistente prenderà in considerazione anche il contesto delle domande, per risposte più pertinenti”.
Pixel 4 si aggiorna anche nella fotocamera con nuove funzionalità per la modalità Foto notturna per scattare foto del cielo stellato e persino della Via Lattea, e il primo sistema di Google a doppia fotocamera. Inoltre, la nuova applicazione Registratore “porta la potenza della ricerca e dell’Intelligenza Artificiale alla registrazione audio”. Per ora disponibile solo in lingua inglese, rende possibile registrare riunioni, lezioni e tutto ciò che si desidera salvare e riascoltare in seguito, per poi rendere possibile la trascrizione. Pixel 4 e Pixel 4 XL saranno disponibili anche in Italia a partire dal 24 ottobre, nei colori bianco, nero e – in edizione limitata per Pixel 4 – nella nuova colorazione arancione.

No votes yet.
Please wait...
Annunci

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.