Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 11 minuti

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 11:11 ALLE 18:41 DI VENERDì 08 NOVEMBRE 2019

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Iraq: 10 manifestanti uccisi da polizia
A Baghdad e a Bassora. Lo riferiscono i media locali e panarabi

BEIRUT08 novembre 2019 11:11

– Almeno dieci manifestanti iracheni sono stati uccisi nelle ultime ore a Baghdad e nella città meridionale di Bassora da forze di polizia durante le repressioni delle proteste anti-governative in corso da oltre un mese. Lo riferiscono media iracheni e panarabi, secondo cui 6 manifestanti sono stati uccisi a Baghdad e 4 a Bassora. Dal canto loro le autorità affermano che gli agenti hanno aperto il fuoco contro la folla dopo che non meglio precisati uomini armati hanno sparato contro la polizia. Intanto è stato ordinata per oggi, giorno di mobilitazione popolare in corrispondenza con il venerdì di preghiera comunitaria, la chiusura di tutte le principali strade di Bassora, porto iracheno sul Golfo e uno degli epicentri della protesta contro carovita e corruzione.

India: allarme smog torna a DelhiTraffico a targhe alterne. Cantieri in stop, ‘danno economico’

NEW DELHI08 novembre 201911:22

– L’aria di New Delhi è tornata oggi a livelli preoccupanti di smog, dopo tre giorni di relativa diminuzione dell’inquinamento, grazie al vento.
Le leggere piogge di ieri hanno aumentato l’umidità, facendo risalire l’indice di qualità dell’aria, che è stato descritto dal CPCB, il dipartimento di controllo dell’inquinamento, attorno al livello medio di 350. Il traffico in città continua ad essere a targhe alterne, con l’esclusione, tuttavia, dei taxi e degli autoricshaw, che circolano liberamente, come le motociclette.
Tutti i cantieri sono bloccati, sine die, fino ad una nuova decisione dell’amministrazione della città; l’associazione dei costruttori ha lamentato in un comunicato il grave danno economico causato dallo stop a tempo indeterminato.
Ieri il trasporto pubblico ha visto scendere in strada cento nuovo autobus, ma il numero di mezzi pubblici che circolano in città resta ancora enormemente sottodimensionato rispetto alla necessità.

Siria: raid russi Idlib, 3 civili uccisiIng, dall’inizio dell’offensiva ad aprile, 4389 vittime

08 novembre 201912:04

– BEIRUT

– Almeno tre civili sono stati uccisi in raid aerei russi nella regione nord-occidentale siriana di Idlib, secondo concordanti fonti locali e media siriani. Dall’inizio dell’offensiva aerea e di terra russa e governativa siriana su Idlib alla fine di aprile scorso, secondo l’Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus) sono 4389 le persone uccise: di queste 1.120 sono civili. E tra i civili 277 sono minori e 201 sono donne.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE

In vendita biglietti treni Russia-CrimeaI viaggi in treno da Mosca e San Pietroburgo iniziano a dicembre

MOSCA08 novembre 201912:09

– La Russia ha iniziato oggi a vendere i biglietti dei treni per la Crimea, la penisola sul Mar Nero che si è annessa con un’invasione militare nel 2014 strappandola all’Ucraina. I treni diretti da Mosca e San Pietroburgo cominceranno i loro viaggi a partire dalla fine di dicembre sostituendo i percorsi precedenti all’annessione, che prevedevano il transito dal territorio ucraino. I treni passeranno dal controverso ponte di Kerch, che collega la Russia alla Crimea e di cui l’anno scorso è già stata aperta la tratta stradale.
Lo Stato russo ha acquistato per il nuovo tragitto ferroviario 166 vagoni e dieci locomotive, ma non ha svelato da chi siano stati venduti e a quanto, forse – sostiene il Moscow Times – per timore di sanzioni contro i fornitori. Le sanzioni Ue per la Crimea vietano a società e cittadini europei di investire nella penisola che la Russia si è annessa illegalmente.

India-Pakistan: apre corridoio KartarpurDa domani consentita ai sikh la visita al tempio del Guru

NEW DELHI08 novembre 201911:53

– “Un raggio di speranza”: è stato definito così il corridoio di Kartarpur, frutto di uno straordinario accordo tra India e Pakistan, che sarà ufficialmente inaugurato domani, con due diverse cerimonie, una sul versante indiano, l’altra su quello pakistano. Dopo le cerimonie inaugurali, una delegazione di 550 indiani, che comprenderà l’ex primo ministro Manmohan Singh, il governatore dello stato del Punjab,il capitano Amarinder Singh, e due ministri dello stato centrale, Hareeep Singh Puri e Harsimrat Kaur Badal, raggiungerà il tempio dedicato a Guru Nanak Dev, fondatore della religione sikh, in territorio pachistano. Il corridoio è una strada a 4 corsie, lunga sei chilometri, in territorio pachistano che consente agli indiani di entrare per nel paese “nemico” raggiungendo direttamente il tempio dedicato a Guru Nanak Dev, senza bisogno di visto e senza dover attraversare la frontiera. L’accordo tra i due paesi risale all’ottobre del 2018, ed è stato mantenuto, e realizzato a tempi di record

Ultimo giro di consultazioni in AustriaNei prossimi giorni decisione su avvio trattative coalizione

BOLZANO08 novembre 201912:22

– A 40 giorni dalle elezioni politiche in Austria, la Oevp di Sebastian Kurz e i verdi si incontrano oggi per l’ultimo giro di consultazioni prima di un eventuale avvio di trattative vere e proprie per la formazione di un governo.
Il giovane leader del partito popolare ha annunciato per la tarda serata uno statement alla stampa “per ripercorrere le tappe delle consultazioni”. In mattinata l’ex cancelliere si è limitato a definire “molto positivo” i colloqui finora avvenuti.
Anche il leader dei verdi, Werner Kogler, si è detto fiducioso.
Il direttivo del partito ecologista si riunirà domenica per deliberare l’eventuale via libera alle trattative. Per quanto riguarda invece la Oevp la decisione spetta unicamente a Kurz, che la dovrebbe comunicare nei primi giorni della prossima settimana.

Violato spazio aereo, Iran abbatte droneVicino al Golfo Persico, velivolo di origine non identificata

ISTANBUL08 novembre 201913:45

L’Iran ha abbattuto stamani un drone di provenienza non identificata che aveva violato il suo spazio aereo nel sud-ovest del Paese, vicino alla città portuale di Mahshahr sul Golfo Persico. Lo riporta l’agenzia iraniana Tasnim.

Eurocamera audizioni commissari il 14/11Lo rende noto il portavoce del Parlamento Ue, Duch

BRUXELLES08 novembre 201912:41

– Le audizioni dei nuovi commissari designati di Francia, Ungheria e Romania all’Eurocamera si terranno il prossimo 14 novembre. Lo rende noto in un tweet Jaume Duch, direttore generale della comunicazione e portavoce del Parlamento europeo.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Casa Bianca contro riduzione dazi Cina
Nell’ambito del mini-accordo commerciale

NEW YORK08 novembre 201913:38

– La Casa Bianca starebbe opponendo resistenza all’ipotesi di una riduzione graduale dei dazi nell’ambito del mini accordo commerciale con la Cina. Lo riportano i media americani citando alcune fonti, secondo le quali l’amministrazione sarebbe spaccata sull’ipotesi. Una riduzione delle tariffe “va contro” lo spirito dell’accordo originale raggiunto in ottobre e “non c’è cosa che Donald Trump odia di più” di qualcuno che torna indietro su un accordo, afferma Steve, l’ex controverso stratega della Casa Bianca.

Ankara: da lunedì fuori i jihadisti Isis’Saranno rimpatriati nei Paesi di origine’

ISTANBUL08 novembre 201913:39

– Inizierà lunedì l’espulsione verso i Paesi d’origine dei jihadisti dell’Isis catturati dalla Turchia. Lo ha annunciato il suo ministro dell’Interno Suleyman Soylu, che nei giorni scorsi aveva minacciato di rimpatriare anche i miliziani cui era stata tolta la cittadinanza dagli Stati di provenienza, in molti casi europei.

Spagna: Sanchez, superare l’impasseL’appello del leader del Psoe a fine campagna elettorale

MADRID08 novembre 201913:51

– “Siamo tutti convocati alle urne il 10 novembre non per rispondere agli orientamenti della politica, giacchè gli spagnoli lo hanno già fatto lo scorso 28 aprile e il 26 maggio dando la maggioranza al Psoe. Gli spagnoli vogliono una risposta progressista ai loro problemi. Ciò che è in questione è se abbiamo un governo o no”. E’ l’appello del premier spagnolo ad interim, il socialista Pedro Sanchez che, a conclusione della campagna elettorale in vista del voto domenica sembra, in un’intervista al Pais, chiedere ancora un mandato chiaro per un governo monocolore, in grado di superare l’impasse politica in cui il paese è precipitato, mentre si reca alle urne pare la quarta volta in quattro anni e a pochi mesi dalle ultime consultazioni politiche lo scorso 28 aprile.
Poco più di sei mesi da quell’appuntamento però a Madrid – alla Moncloa e alle Corte -, poco sembra essere cambiato, con i sondaggi che ancora una volta vedono il Psoe in testa ma senza i numeri necessari per una maggioranza solida.

Brexit: sfida tv Johnson-Corbyn il 6/12In un dibattito alla Bbc a 6 giorni dalle elezioni

08 novembre 201914:16

– Il premier britannico Boris Johnson e il leader laburista Jeremy Corbyn si sfideranno in un dibattito trasmesso in diretta dalla Bbc sei giorni prima delle elezioni del 12 dicembre. Lo annuncia la stessa emittente britannica. Il capo del governo e quello dell’opposizione saranno collegati da Southampton.

Il Pe vota il 27 sulla commissione UeMa prima devono passare i candidati ungherese, francese e rumeno

BRUXELLES08 novembre 201914:25

La nuova Commissione europea a guida Ursula von der Leyen deve ottenere l’approvazione del Parlamento (a maggioranza dei voti espressi) prima di potersi insediare. Il voto in plenaria si terrà il prossimo 27 novembre a Strasburgo, ma solo se i tre candidati commissari, l’ungherese Oliver Varhelyi, la romena Adina Valean ed il francese Thierry Breton, riusciranno a superare le audizioni, fissate per il 14. Lo rende noto il Parlamento europeo.

Australia, incendi senza precedentiPersone intrappolate in casa, 90 roghi nel Nuovo Galles del Sud

08 novembre 201915:27

– Un numero di incendi boschivi “senza precedenti”, secondo le autorità locali, sta devastando lo stato australiano del New South Wales, nel sud-est del Paese. Sono più di 90 i focolai, alimentati dal vento. La Bbc dà notizia di persone intrappolate nelle loro case in diversi luoghi, mentre i soccorsi non riescono a raggiungerli a causa della forza degli incendi.
“Non abbiamo mai visto così tanti incendi contemporaneamente a livello di allarme d’emergenza”, ha dichiarato il capo dei vigili del fuoco locali Shane Fitzsimmons. Le autorità hanno schierato più di 1.000 pompieri e 70 aerei per salvare “quante più persone possibile”, ha affermato Fitzsimmons.

Wong: ‘il governo di Hong Kong pagherà’Attivista su Twitter: ‘Oggi piangiamo combattente per libertà’

PECHINO08 novembre 201915:31

– “Oggi piangiamo la perdita di un combattente per la libertà a Hong Kong, non lasceremo indietro nessuno – quello che iniziamo insieme, finiamo insieme. Date le perdite subite dalla società di Hong Kong lo scorso mese, il governo deve pagare il prezzo”. Lo ha scritto su Twitter Joshua Wong, leader del movimento degli ombrelli del 2014 e tra gli attivisti più in vista del fronte pro-democrazia di Hong Kong, dopo la morte dello studente di 22 anni Chow Tsz-lok.

Hong Kong: commemorazione studente mortoSlogan e una marcia al campus della Ust, con atti di vandalismo

PECHINO08 novembre 201915:59

– Il dolore ha ceduto il passo alla rabbia: alla Hong Kong University of Science and Technology (Ust), centinaia di studenti hanno commemorato Chow Tsz-lok, il collega di 22 anni morto in mattinata per le ferite riportate dopo la caduta di lunedì da un parcheggio a Tseung Kwan O vicino a uno dei luoghi dove erano in corso gli scontri con la polizia.
I giovani hanno scandito slogan come “sangue per sangue, una vita per una vita”, chiesto ai vertici dell’ateneo di prendere posizione e di condannare l’operato della polizia, ritenuta a vario titolo responsabile della morte di Chow, e si sono anche lanciati in atti vandalici contro una caffetteria Starbucks.
Molti avevano il volto mascherato durante la marcia verso la residenza del presidente dell’università Wei Shyy, dal quale pretendono risposte dirette alle loro richieste. Una filiale di Bank of China è stata anche attaccata e inondata dal getto degli idranti. Coffee shop e banche sono tra i target principali delle proteste delle ultime settimane.

Trump: nessuna riduzione dazi alla CinaNell’ambito del mini accordo commerciale fra i due Paesi

NEW YORK08 novembre 201917:05

Gli Stati Uniti non hanno detto sì alla Cina su una riduzione graduale dei dazi nell’ambito del mini accordo commerciale fra i due Paesi. Lo afferma il presidente americano Donald Trump, sottolineando che la Cina vuole una riduzione parziale dei dazi imposti.

Trump, nessun accordo tra Usa e Cina sulla riduzione dei daziIl presidente degli Stati Uniti dichiara anche di essere contrario alle udienze pubbliche per il procedimento dell’impeachment e parla di una sua seconda telefonata con Zelensky

WASHINGTON08 novembre 201917:54

Gli Stati Uniti non hanno detto sì alla Cina su una riduzione graduale dei dazi nell’ambito del mini accordo commerciale fra i due Paesi e quindi per il momento non è stato raggiunto alcun accordo. Lo afferma il presidente americano Donald Trump, sottolineando come la Cina voglia una riduzione parziale dei dazi imposti.”C’è una seconda telefonata con il presidente ucraino Zelensky, se vogliono la trascrizione gliela darò”, aggiunge Trump parlando con i reporter alla Casa Bianca. La telefonata, precisa, è precedente a quella finora nota, che è al centro dell’indagine di impeachement, in cui il presidente chiese al leader ucraino il “favore” di indagare i Biden.Anche oggi il tycoon ha sostenuto la correttezza del suo comportamento e ha rilanciato le accuse di corruzione contro i Biden. Il presidente degli Stati Uniti contesta poi duramente la decisione di procedere nei suoi confronti con udienze pubbliche. “Non dovrebbero tenersi udienze pubbliche” nell’indagine di impeachmen” dichiara parlando con i cronisti, dopo che la Camera ha fissato per la prossima settimana le prime audizioni aperte. Finora il presidente aveva accusato i dem di condurre indagini “segrete”, “a porte chiuse”.Trump, inoltre, assicura di non essere preoccupato da nessuna delle testimonianze legate all’indagine di impeachment da parte della Camera. Ma parlando ai cronisti il presidente americano ribadisce che “non dovrebbero tenersi udienze pubbliche” fissate per la prossima settimana.

In arrivo gelo artico negli Stati UnitiAttesi nuovi record stagionali in 170 località

NEW YORK08 novembre 201917:31

– Negli Stati Uniti è in arrivo un’ondata di gelo artico la prossima settimana, con temperature molto al di sotto delle medie del periodo. Il National Weather Service prevede che in 170 località degli Stati centrali e orientali si potrebbero registrare temperature minime da record tra lunedì e mercoledì. “E’ un piccolo assaggio di gennaio a novembre”, ha twittato il meteorologo di Weather Channel, Jonathan Erdman. Il fronte freddo attraverserà rapidamente le pianure settentrionali e il Midwest domenica per poi arrivare nelle pianure meridionali e nella Ohio Valley lunedì, e quindi proseguire attraverso la maggior parte della costa orientale e del sud del Paese. Secondo gli esperti, lunedì potrebbe essere il Veteran Day più freddo di sempre a Chicago e Minneapolis. E anche nella zona della Panhandle, in Florida, si potrebbe arrivare a minime intorno agli zero gradi. Verso la metà della settimana, negli Stati orientali e meridionali potrebbe arrivare anche la neve.

Nuovi scontri in serata a Hong KongDimostranti bloccano strade, incendi e barricate

HONG KONG08 novembre 201918:16

– Nuovi scontri in serata a Hong Kong, con alcuni manifestanti che hanno bloccato strade, appiccando incendi e vandalizzando alcune strutture di trasporto.
Migliaia di persone sono scese in strada in aree come Causeway Bay, Mong Kok e Tuen Mun al calar della sera. Un gruppo ha distrutto l’ingresso della stazione della metropolitana di Mong Kok, danneggiato una cabina telefonica e alzato barricate.
A Tuen Mun, manifestanti vestiti di nero hanno anche bloccato le strade e appiccato il fuoco in diversi punti. La stazione della metropolitana di Sha Tin è stata chiusa a causa degli atti di vandalismo.

Eurocamera audizioni commissari il 14/11Lo rende noto il portavoce del Parlamento Ue, Duch

BRUXELLES08 novembre 201913:45

Le audizioni dei nuovi commissari designati di Francia, Ungheria e Romania all’Eurocamera si terranno il prossimo 14 novembre. Lo rende noto in un tweet Jaume Duch, direttore generale della comunicazione e portavoce del Parlamento europeo.

Bimbo ritrovato in Siria, l’abbraccio del papà: “Ora sei a casa”Era in un campo profughi con 70mila persone

FIUMICINO (ROMA)08 novembre 201913:26

E’ tornato oggi in Italia  il bimbo di 11 anni di origine albanese portato via dall’Italia nel dicembre del 2014 dalla mamma che voleva unirsi all’Isis. Il piccolo, la cui madre sarebbe morta in un’esplosione, era finito poi nel campo profughi di Al Hol, a nord est della Siria, dove è stato ritrovato. Il ragazzino è stato trasferito con un volo di linea dell’Alitalia (AZ 827) giunto poco dopo le 7.00 all’aeroporto di Roma Fiumicino da Beirut. Ad accoglierlo il padre e le due sorelle. La Polizia di frontiera sta procedendo per le formalità burocratiche e per le procedure di affidamento del minore al padre.”Ti avevo promesso che saresti ritornato a casa. Ora sei grande, quasi un ometto”. Con queste parole, visibilmente commosso, il padre ha accolto sotto bordo dell’aereo il figliolo. Vicino a lui le sorelle più grandi, che nel momento di riabbracciarlo gli hanno consegnato dei giocattoli che appartenevano al piccolo, prima che la mamma lo portasse via dall’Italia.”Quando è stato recuperato nel campo profughi in cui si trovava c’erano 70 mila persone, non è stato facile, ma è stato accolto come un principino”. A parlare all’aeroporto di Fiumicino è Maria Josè Falcicchia, Dirigente dello Scip, tra le persone che si è recata in Siria a riprendere in Siria il bimbo di 11 anni. “All’inizio il piccolo, che non parla più italiano perché lo ha dimenticato, ma solo l’arabo e un po’ l’albanese – ha spiegato Falcicchia – era guardingo, ma ha sempre sorriso, sta bene”.”Papà, ti prego portami a casa, voglio tornare a scuola”. Così il bimbo, diceva al padre intercettato al telefono nel corso delle indagini della Procura Antiterrorismo di Milano. “Ci colpirono le grida di dolore dalla Siria del piccolo e come lui chissà quanti”, ha raccontato nello scalo romano di Fiumicino il procuratore Antiterrorismo di Milano, Alfredo Nobili. “Quando arrivò in Siria nella zona del califfato fu immediatamente arruolato nelle giovani ‘leve'”, ha aggiunto il procuratore Nobili. “Io ancora ricordo dalle intercettazioni telefoniche, avendo messo sotto controllo, con il loro assenso, i telefoni del papà e dei suoi famigliari, che arrivavano notizie dalla Siria di questo bambino disperato che supplicava il genitore chiedendogli ‘papà, ti prego portami a casa, voglio tornare a scuola’”, ha detto il magistrato.

Dombrovskis, Libra campanello allarme per Ue e mercatiServe approccio Stati Ue per garantire certezza legale

BRUXELLES08 novembre 201917:39

“Libra è un campanello d’allarme per istituzioni Ue e attori dei mercati. Indica che c’è una lacuna nell’offerta per pagamenti veloci e a buon mercato, e su questo dobbiamo lavorare”. Così il vicepresidente della Commissione Ue Valdis Dombrovskis, illustrando gli argomenti discussi dai ministri dell’Ecofin, e annunciando “conclusioni per dicembre” sul tema.”Affinché l’Ue abbia un ruolo guida serve un approccio comune degli Stati membri, garantendo certezza legale” agli attori finanziari, che potranno lavorare su idee innovative, capendo al tempo stesso cosa preoccupa i regolatori.

No votes yet.
Please wait...
Annunci

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.