Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 2 minuti
image_pdfScarica l\\\\\\\'articolo in Pdfimage_printSTAMPA QUESTO ARTICOLO

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 20:13 ALLE 23:26 DI MARTEDì 31 DICEMBRE 2019

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Assediata ambasciata Usa a Baghdad
Pentagono: ‘Pronti ad inviare nuove forze’

WASHINGTON31 dicembre 2019 20:13

Gli Stati Uniti invieranno ulteriori forze in Iraq per difendere il personale dell’ambasciata Usa a Baghdad: lo ha affermato il capo del Pentagono Mark Esper, mentre centinaia di manifestanti iracheni filo-iraniani continuano a presidiare l’esterno della sede diplomatica. “Gli Usa hanno preso misure adeguate di protezione per assicurare la sicurezza dei cittadini, dei militari e del personale diplomatico americani”, ha detto il segretario alla difesa, chiedendo al governo iracheno di adempiere alle sue responsabilità internazionali.La protesta è scoppiata dopo gli attacchi aerei statunitensi in Iraq di domenica scorsa, sferrati a loro volta in reazione ad un lancio di missili condotto dalle milizie sciite irachene filo-Teheran contro una base con dei militari americani a Kirkuk. Nell’attacco era rimasto ucciso un contractor statunitense ed erano rimasti feriti alcuni dipendenti della base e agenti della sicurezza irachena.Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha parlato al telefono con il primo ministro iracheno Adel Abdel Mahdi, mentre prosegue l’assedio di migliaia di iracheni filo-iraniani intorno all’ambasciata degli Stati Uniti a Baghdad. “I due leader hanno discusso questioni di sicurezza regionale – ha fatto sapere la Casa Bianca – e il presidente Trump ha sottolineato la necessità di proteggere le strutture statunitensi in Iraq e le persone che vi lavorano”.

Hong Kong, Capodanno con lacrimogeniRaduni Pro democracy nella notte, primo gennaio corteo di massa

HONG KONG31 dicembre 201922:15

La polizia di Hong Kong ha sparato gas lacrimogeni sui manifestanti pro democrazia poco dopo lo scoccare del Capodanno 2020, una scadenza che gli attivisti hanno trasformato in una occasione di protesta. Lo riportano i media internazionali. I manifestanti hanno organizzato raduni a tarda sera salutando il nuovo anno in piazza, in vista di un corteo di massa previsto per il primo gennaio. Poco prima della mezzanotte, migliaia di persone si sono radunate nel quartiere degli affari, lungo il lungomare di Victoria Harbour e nella zona della movida di Lan Kwai Fong. All’inizio della serata, migliaia di persone hanno inscenato catene umane che si estendevano per miglia lungo le trafficate strade dello shopping e i quartieri residenziali. Il tradizionale spettacolo pirotecnico dei fuochi d’artificio della vigilia di Capodanno è stato annullato per motivi di sicurezza. VAI A TUTTE LE NOTIZIE DI TECNOLOGIA VAI ALLA CRONACA VAI ALLA POLITICA

Aggiornamenti, Android, Notizie, Tecnologia, Ultim'ora

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 4 minuti
image_pdfScarica l\\\\\\\'articolo in Pdfimage_printSTAMPA QUESTO ARTICOLO

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 05:29 ALLE 23:07 DI MARTEDì 31 DICEMBRE 2019

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

LG, arriva la custodia per smartphone pieghevole
Potrebbe essere presentata al prossimo Ces di Las Vegas

31 dicembre 2019 05:29

LG non è ancora entrata nel mercato degli smartphone pieghevoli ma sta lavorando ad una cover per un display a doppio schermo. Secondo il sito PhoneArena, ha depositato un brevetto per questo genere di dispositivi. Questo accessorio potrebbe andare bene sia per gli smartphone V50 e G8x ThinkQ già messi sul mercato dalla società coreana, sia essere compatibile con i dispositivi di altre aziende come Samsung e Huawei. Stando al brevetto, la cover si avvolge attorno al telefono proteggendo sia il dispositivo sia il display secondario.Aperta sembra un grande schermo e si può piegare al centro. Inoltre, sul lato è presente un contatto magnetico per collegare la custodia ad uno smartphone. Secondo il sito LetsGoDigital, la cover potrebbe essere presentata al prossimo Ces di Las Vegas, la fiera tecnologica che si tiene dal 7 al 10 gennaio e poi essere lanciata definitivamente sul mercato al Mobile World Congress di Barcellona di fine febbraio 2020.

WhatsApp, addio dal primo gennaio su alcuni telefoniDa subito su Windows Phone, a febbraio su alcuni Android e iOS

31 dicembre 201917:06

Come già accaduto per il BlackBerry lo scorso anno, WhatsApp dal primo gennaio 2020 ha deciso di abbandonare milioni di smartphone i cui sistemi operativi sono ritenuti obsoleti.La popolare piattaforma di messaggistica istantanea non funzionerà più da subito su tutti i dispositivi con sistema operativo Windows Phone (che la stessa casa madre Microsoft ha deciso di abbandonare). Ma la lista si allungherà dal primo febbraio 2020, quando la chat non sarà più compatibile con gli smartphone con a bordo Android 2.3.7 (sistema operativo lanciato nel 2010) e sugli iPhone con iOS 8 (lanciato nel 2014)”Intendiamo concentrare i nostri sforzi sulle piattaforme mobili che usano la stragrande maggioranza delle persone – spiega il team di WhatsApp – Sebbene questi dispositivi mobili siano stati una parte importante della nostra storia, non offrono il tipo di funzionalità di cui abbiamo bisogno per espandere le funzionalità della nostra app in futuro”.Per chi avesse uno dei telefoni che montano questi sistemi operativi, la prima cosa da fare è salvare foto, video e documenti collegando il dispositivo al computer. La seconda è salvare le conversazioni e gli stessi contenuti multimediali su Onedrive, accedendo dalle Impostazioni.

Antitrust, multa di 3 milioni ad Asus”Mancato accesso a garanzia”

31 dicembre 201913:37

Multa Antitrust da 3 milioni di euro per pratiche commerciali scorrette per la divisione italiana, europea ed olandese di Asus. La nota società produttrice di computer in sostanza è accusata di aver fornito indicazioni poco chiare per riparazioni e sostituzioni rendendo difficile l’accesso all’assistenza in garanzia e “l’inadeguata prestazione dei servizi di assistenza in garanzia sui prodotti Asus con l’addebito di spese ingiustificate in modo contrario alla diligenza professionale”.Il procedimento è stato avviato su segnalazione dell’Adiconsum. La multa riguarda le divisioni italiana, europea e la sede olandese, ASUSTeK Italy S.r.l., ASUS Europe B.V. e ASUS Holland B.V. La pratica scorretta, sarebbe iniziata nel 2014 e sarebbe ancora in corso. L’autorità per la garanzia della concorrenza e del mercato ha anche irrogato una sanzione di 100 mila euro alla Arvato Distribution GmbH in qualità di rivenditore autorizzato per l’ uso di un numero telefonico con prefisso 199 per la prestazione dei servizi di assistenza tecnica e della garanzia legale.

La peggior password del 2019 resta ‘123456’Classifica annuale di SplashData su parole chiave rubate online

31 dicembre 201917:01

Anche nel 2019 la peggior password utilizzata dagli utenti è stata ‘123456’, oramai un classico. A stilare la classifica periodica è SpashData, che tra le prime venti inserisce anche ‘qwerty’, ‘password’, ‘iloveyou’ e ‘admin’ che spesso viene usata come parola chiave predefinita.
Nella lista delle 100 peggiori password figurano anche ‘donald’, ‘nothing’ e ‘secret’. I dati dei ricercatori di SplashData tengono conto delle parole chiave più facili da indovinare ma anche delle più usate, sollevando ancora una volta perplessità sulla leggerezza degli utenti nella scelta della prima forma di difesa online. Infatti la cronaca segnala un aumento sempre maggiore di attacchi hacker.
La società stima che almeno il 10% delle persone hanno usato almeno una delle 25 peggiori password in lista, il 3% ha usato la peggiore, appunto ‘123456’. Tra le new entry della classifica di quest’anno ci sono ‘1q2w3e4r’ e ‘qwertyuiop’, in pratica delle varianti di password già inefficaci e in lista.
“La nostra speranza è che pubblicare la classifica ogni anno serva a convincere le persone a proteggersi meglio online”, dice Morgan Slain, amministratore delegato di SplashData.
Per capire se la propria parola chiave è stata violata si può accedere al servizio HaveIBeenPwned.

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Huawei: vendite +18% nel 2019 nonostante Usa
“Continuiamo a creare valore, forti di fronte ad avversità”
(2)
31 dicembre 201911:57

Il gigante cinese delle telecomunicazioni Huawei Technologies ha dichiarato che le sue vendite sono aumentate di circa il 18% nel 2019, nonostante il bando dell’amministrazione Trump. La stima è arrivata in un messaggio annuale di Capodanno ai dipendenti da parte del presidente Eric Xu. Nella lettera si prevede che il 2020 sarà un anno difficile, con la pressione americana che crea un ambiente difficile per la sopravvivenza e la prosperità di Huawei.”Nonostante gli sforzi concertati del governo degli Stati Uniti per indebolirci, noi siamo cresciuti e continuiamo a creare valore per i nostri clienti”, scrive Xu. Le vendite annuali stimate della società supererebbero i 120 miliardi di dollari.”Queste cifre sono inferiori alle nostre proiezioni iniziali, ma gli affari rimangono solidi e siamo forti di fronte alle avversità”, afferma il presidente di Huawei. Mappa del sito

Aggiornamenti, Notizie, Politica, Ultim'ora

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 10 minuti
image_pdfScarica l\\\\\\\'articolo in Pdfimage_printSTAMPA QUESTO ARTICOLO

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:33 ALLE 22:28 DI MARTEDì 31 DICEMBRE 2019

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Pg Saluzzo, per Dosio applicato norme
Critiche per arresto pasionaria No Tav legittime ma infondate

TORINO31 dicembre 201910:33

– L’arresto di Nicoletta Dosio è stato effettuato applicando “con rigore le norme che ci sono date e che sono presidio di legalità e di imparzialità”. Così il procuratore generale del Piemonte, Francesco Saluzzo, in merito alla carcerazione della ‘pasionaria’ No Tav e alle “espressioni di pesante critica, legittime ma infondate, nei confronti del provvedimento”. “Il percorso è quello della legge – dice – Chi ha mosso le critiche non vorrebbe che i cittadini fossero trattati secondo il cognome o le ragioni che hanno spinto a delinquere”.
“Tutti hanno diritto allo stesso trattamento e nei confronti di tutti vi è il dovere di applicare il trattamento previsto, che è solo quello dettato dalla legge – aggiunge -. Solo il legislatore, nella sua saggezza, può modificare le norme, a patto che rispetti i principi costituzionali”.

Il Ministero della Difesa: ‘Le armi nucleari da Turchia all’Italia sono una fake news’Sono “totalmente prive di fondamento” le notizie che circolano da alcuni giorni

31 dicembre 201918:05

Sono “totalmente prive di fondamento” le notizie che circolano da alcuni giorni relative al trasferimento di armamento nucleare dalla Turchia all’Italia: lo afferma, in una nota, il Ministero della Difesa. Nel comunicato “si sottolinea inoltre che ogni aspetto relativo alla postura ‘nucleare’ in seno alla Nato viene discusso collegialmente fra tutti i Paesi membri”.Nei giorni scorsi, erano circolate voci che cinquanta testate nucleari sarebbero pronte a traslocare dalla base turca di Incirlik, in Anatolia, alla base Usaf di Aviano, in Friuli Venezia Giulia, in quanto gli Usa diffiderebbero sempre più della fedeltà alla Nato del presidente turco Erdogan per via del suo feeling crescente con la Russia di Putin. L’ipotesi, riportata in un articolo del Gazzettino e dal Fatto online, è stata ventilata dal generale della Nato Chuck Wald in un’intervista di qualche tempo fa all’agenzia Bloomberg. Il militare, parlando dei difficili rapporti tra Stati Uniti e Turchia, aveva citato la necessità di ricollocare le testate: ‘Idealmente – aveva detto – la loro nuova destinazione dovrebbe essere sul suo europeo ed una possibilità potrebbe essere la base italiana di Aviano. Da un punto di vista logistico non ci sarebbero difficoltà’, aveva spiegato. La possibilità di trasferire gli armamenti nucleari in Italia ha subito provocato reazioni polemiche.”L’Italia diventerebbe il deposito di armi nucleari più imponente di tutta Europa se fosse confermata la notizia del trasferimento di 50 testate nucleari, provenienti dalla base Nato turca di Incirlik, e questo sarebbe un fatto di una gravità inaudita perché si sommerebbero ad altre 30 testate già presenti nella base italiana di Aviano” avev a poi commentato il coordinatore nazionale dei Verdi Angelo Bonelli, chiedendo al governo di riferire al più presto in Parlamento. ‘Quello che sconcerta – aveva aggiunto – è l’orientamento degli Usa che decidono di trasformare l’Italia nel maggiore deposito di armi nucleari d’Europa e il silenzio del governo italiano è inaccettabile’.Anche nel 2016 si diffuse la notizia che fosse imminente il trasloco delle testate dall’Anatolia ad Aviano, ma nei fatti le 50 bombe atomiche sono finora rimaste a Incirlik.

Nel 2020 nuova contemplazione SindoneSacro Lino torna a mostrarsi, l’ultima volta nel 2018

TORINO31 dicembre 201916:07

– Sfileranno davanti alla Sindone, tra un anno, i giovani del 43esimo raduno della comunità ecumenica di Taizè, in programma a Torino dal 28 dicembre 2020 al primo gennaio 2021. “Insieme con l’accoglienza cordiale, la chiesa di Torino intende offrire un altro dono: la contemplazione della Sindone”, annuncia l’arcivescovo del capoluogo piemontese, monsignor Cesare Nosiglia, che del lenzuolo è anche il custode pontificio.
Il Sacro Lino tornerà dunque a mostrarsi, come nell’agosto 2018, probabilmente in una unica giornata. Sarà il momento clou del ‘pellegrinaggio di fiducia sulla terra’ della comunità ecumenica di Tesè, che dal 1978 raduna alla fine di ogni anno migliaia di giovani cristiani di diverse confessioni.
Con la contemplazione della Sindone il raduno, che torna in Italia per la settima volta dopo le quattro edizioni di Roma e le due di Milano, è destinato a diventare uno degli eventi giovanili più importanti del 2020. MONDO CRONACA

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Papa: in parrocchia romana per funerali sua amica
Al termine della messa, il Papa ha salutato alcuni dei presenti, per poi fare ritorno in Vaticano

CITTA’ DEL VATICANO31 dicembre 201919:07

Oggi pomeriggio Papa Francesco si è recato in forma privata presso la parrocchia romana di San Giuseppe al Nomentano per partecipare alle esequie della professoressa Maria Grazia Mara, amica del Papa, scomparsa ieri. Al termine della messa, il Papa ha salutato alcuni dei presenti, per poi fare ritorno in Vaticano. Lo riferisce il direttore della sala stampa vaticana Matteo Bruni.Maria Grazia Mara, l’amica del Papa morta e i cui funerali si sono celebrati oggi, presente lo stesso pontefice, è stata una docente universitaria e ha scritto numerosi libri di storia del cristianesimo.A febbraio di quest’anno, Papa Francesco aveva citato la professoressa Mara in un suo discorso. Incontrando ai docenti e agli studenti dell’istituto patristico Augustinianum di Roma, il Papa aveva detto parlando dei professori emeriti di quell’ istituto: “E mi viene alla memoria la professoressa Maria Grazia Mara, che ha insegnato tante cose e che a 95 anni ancora pubblica e insegna la catechesi ai bambini. Anche il cardinale Grech (anche lui deceduto ieri, ndr): le omelie sono proprio semplici… I saggi, quando arrivano a quell’età, diventano di una semplicità grandiosa, che fa tanto bene. Grazie a tutti gli anziani, ai professori che sono in pensione”.

La maggioranza litiga su reddito e quota 100Renzi all’attacco: ‘Al sud servono cantieri non sussidi’

31 dicembre 201914:20

Reddito e Quota 100 fanno litigare la maggioranza, in attesa del rilancio dell’azione di governo, attesa a gennaio. Palazzo Chigi ribadisce che eventuali modifiche alle due misure non sono all’ordine del giorno, ma Pd e Iv insistono e Matteo Renzi, intervistato dalla Stampa, torna all’attacco: “Che il reddito di cittadinanza sia un sussidio che non funziona – afferma – oramai lo stanno capendo tutti. Credo che bisogna lasciare ai Cinquestelle il tempo di metabolizzare il cambiamento. Ma al tempo stesso è arrivato il momento di cambiare quel meccanismo. Con un’altra politica: al Sud bisogna aprire cantieri, anziché continuare a dare sussidi”.Stasera il discorso di Mattarella, nel quale il presidente della Repubblica chiederà coesione dando senso alla parola “italiani”.  Nuova ambientazione per il tradizionale messaggio di fine anno del presidente della Repubblica. Non sarà più lo “studio alla Palazzina” con la scrivania alle spalle ad entrare nelle case degli italiani alle 20.30 in punto. Sergio Mattarella ha scelto una location diversa privilegiando un salone poco noto del Quirinale per rivolgersi ai cittadini nella maniera meno formale possibile. Quel che è certo, nonostante il massimo riserbo del Quirinale, è che il capo dello Stato non rinuncerà alle consuete tre bandiere (quella italiana, dell’Unione europea e presidenziale) collocate sullo sfondo dove potrebbe esserci in lontananza anche un albero di Natale.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Papa, a Roma non solo corruzione
“La gente ama e spera nonostante tutto”. In basilica anche Raggi

CITTA’ DEL VATICANO31 dicembre 201917:45

– “Roma non è soltanto una città complicata, con tanti problemi, con disuguaglianze, corruzione e tensioni sociali. Roma è una città in cui Dio manda la sua Parola, che si annida per mezzo dello Spirito nel cuore dei suoi abitanti e li spinge a credere, a sperare nonostante tutto, ad amare lottando per il bene di tutti”. Lo ha detto il Papa nell’omelia della celebrazione del Te Deum. “Vorrei stasera che il nostro sguardo sulla città di Roma cogliesse le cose dal punto di vista dello sguardo di Dio”, ha aggiunto.
Tra i fedeli nella basilica vaticana c’è anche la sindaca di Roma Virginia Raggi. L’omelia del pontefice, che è anche il vescovo di Roma, è stata dedicata, come da tradizione, alla città.

Mattarella: ‘Italia ritrovi fiducia, dare spazio a giovani”Fine di un anno è anche occasione per ampliare nostro orizzonte. Dobbiamo aver fiducia in Italia e italiani’

31 dicembre 201922:13

Coesione nazionale, cultura della responsabilità e orgoglio per il nostro Paese che va guardato “in fondo, un po’ come ci vedono dall’estero” con la nostra identità “sinonimo di sapienza, genio, armonia, umanità”. E’ il messaggio del capo dello Stato nel discorso di fine anno agli italiani. “Si avvia a conclusione – ha iniziato il capo dello Stato – un decennio impegnativo, contrassegnato da una lunga crisi economica e da mutamenti tanto veloci quanto impetuosi. In questo tempo sono cambiate molte cose attorno a noi, nella nostra vita e nella società. Si tratta di un’occasione per pensare – insieme – al domani. Per ampliare l’orizzonte delle nostre riflessioni; senza trascurare il presente e i suoi problemi, ma rendendosi conto che il futuro è già cominciato”, ha aggiunto.”L’Italia – ha detto – riscuote fiducia. Quella stessa fiducia con cui si guarda, da fuori, verso il nostro Paese deve indurci ad averne di più in noi stessi, per dar corpo alla speranza di un futuro migliore”. Bisogna “aver fiducia – è il suo appello – e impegnarci attivamente nel comune interesse. Disponiamo di grandi risorse. Di umanità, di ingegno, di capacità di impresa. Tutto questo produce esperienze importanti, buone pratiche di grande rilievo”.”E’ una virtù da coltivare insieme, quella del civismo, del rispetto delle esigenze degli altri, del rispetto della cosa pubblica. Argina aggressività, prepotenze, meschinità, lacerazioni delle regole della convivenza”.Da Parmitano al Emanuele Crestini, il sindaco di Rocca di Papa morto mentre metteva in salvo i dipendenti del municipio. Sono tanti gli esempi di italiani che il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella ha voluto ricordare nel suo messaggio di fine anno.”E’ importante – ha detto Mattarella – sviluppare una cultura della responsabilità che riguarda tutti: dalle formazioni politiche, ai singoli cittadini, alle imprese, alle formazioni intermedie. La cultura della responsabilità costituisce il più forte presidio di libertà e di difesa dei principi, su cui si fonda la Repubblica. Questo comune sentire della società – quando si esprime – si riflette sulle istituzioni per infondervi costantemente un autentico spirito repubblicano”.In questa chiave un monito del capo dello Stato va anche a chi utilizza i social. “Senso civico e senso della misura – sottoliena Mattarella – devono appartenere anche a chi frequenta i social, occasione per ampliare conoscenze, poter dialogare con tanti per esprimere le proprie idee e ascoltare, con attenzione e rispetto, quelle degli altri. Alle volte si trasforma in strumento per denigrare, anche deformando i fatti. Sovente ricorrendo a profili fittizi di soggetti inesistenti per alterare lo scambio di opinioni, per ingenerare allarmi, per trarre vantaggio dalla diffusione di notizie false”.Il presidente della Repubblica invita tutti a credere nei giovani.  “La fiducia va trasmessa ai giovani, ai quali viene sovente chiesta responsabilità, ma a cui dobbiamo al contempo affidare responsabilità. Le nuove generazioni avvertono meglio degli adulti che soltanto con una capacità di osservazione più ampia si possono comprendere e affrontare la dimensione globale e la realtà di un mondo sempre più interdipendente”. Giovani che, prima di altri hanno saputo comprendere come quella del clima fosse una questione cruciale.”Le nuove generazioni – ha evidenziato Mattarella – hanno “chiara la percezione che i mutamenti climatici sono questione serissima che non tollera ulteriori rinvii nel farvi fronte. Le scelte ambientali non sono soltanto una indispensabile difesa della natura nell’interesse delle generazioni future ma rappresentano anche un’opportunità importante di sviluppo, di creazione di posti di lavoro, di connessione tra la ricerca scientifica e l’industria”.”Favoriamo il formarsi di nuove famiglie”, ha chiesto Mattarella. Dobbiamo riporre fiducia nelle famiglie italiane. Su di esse grava il peso maggiore degli squilibri sociali. Hanno affrontato i momenti più duri, superandoli. Spesso con sacrificio”. Mattarella: “Il divario Nord-Sud frena l’intero Paese”

Il capo dello Stato ha rivolto un appello a ridurre il divario tra il nord e il sud che “frena l’intero Paese”. Il presidente ha evidenziato che “il lavoro che manca per tanti, anzitutto” che esistono “forti diseguaglianze” e ha ricordato “alcune gravi crisi aziendali” sottolineando “l’esigenza di rilanciare il nostro sistema produttivo”.”Ma abbiamo ampie possibilità – ha sottolineato – per affrontare e risolvere questi problemi. E per svolgere inoltre un ruolo incisivo nella nostra Europa e nella intera comunità internazionale”.DA CONTE A BERLUSCONI IL PLAUSO AL DISCORSO DEL PRESIDENTENessun commento alle parole di Mattarella dalla Lega ma Matteo Salvini in serata fa il proprio discorso di augurio agli italiani in diretta Facebook. Nel quale non risparmia attacchi all’esecutivo e si dice pronto “con l’aiuto di Dio a prendere Paese per mano”.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Salvini all’attacco: ‘Italia ostaggio di minoranza e di poteri forti’
Il leader della Lega in diretta Facebook: ‘Con l’aiuto di Dio pronti a prendere il Paese per mano’

31 dicembre 201922:14

“Farò tutto quello che è umanamente possibile, con l’aiuto di Dio e del Cuore Immacolato di Maria, per restituire agli Italiani lavoro, serenità e sicurezza, alle famiglie speranza e futuro, ai giovani certezze e diritti, nel nome del valore supremo della Libertà, oggi troppo spesso negata. Appena gli incapaci al governo toglieranno il disturbo e gli Italiani potranno tornare a votare, noi siamo pronti a prendere per mano il Paese”, lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini in una diretta Facebook dopo l’intervento del capo dello Stato per il discorso di fine anno.Salvini è andato all’attacco della maggioranza. “Litigiosi, viscidi, incompetenti, stanno insieme per tirare a campare, salta un ministro e se ne inventano due”, ha detto criticando un esecutivo che ha “la protezione degli ultimi poteri forti rimasti: l’Italia è ostaggio di una minoranza”.”Magari” – dice ancora il leader della Lega – le mie “sono parole scomode”, magari a Capodanno “bisogna fare discorsi più melliflui, più incolori, più indolori, più insapori”, ma “o facciamo in fretta o questo Paese di spegne, o facciamo in fretta ad aiutare le famiglie a costruirsi un futuro e i giovani ad avere un lavoro stabile o fra 30 anni il discorso di Capodanno lo farà qualcuno che vive in un Paese desertificato”.

Mattarella: da Conte a Berlusconi, il plauso al discorso del presidente’Il presidente – ha detto il premier – ha tracciato la rotta per lavorare tutti insieme per consegnare un Paese migliore ai nostri figli’

31 dicembre 201921:45

“Nel suo discorso, il Presidente Mattarella ha tracciato la rotta per lavorare tutti insieme per consegnare un Paese migliore ai nostri figli. È un compito impegnativo, ma è un compito alla nostra portata. L’importante è che ciascuno di noi, nell’ambito del proprio ruolo, della propria competenza, in base alla rispettiva responsabilità, si impegni in questa direzione e non perda di vista questa finalità”. Lo scrive il premier Giuseppe Conte in un post su Facebook. E da tutte le forze politiche arriva un plauso alle parole del capo dello Stato.”Ripartiamo dall’Italia delle eccellenze”, dice la presidente del Senato Elisabetta Alberti Casellati. Mentre il primo inquilino di Montecitorio, Roberto Fico, evidenzia come “le sagge parole del Presidente Mattarella questa sera abbiano impreziosito questo momento ricordando a noi tutti, e in particolare a chi riveste cariche pubbliche, l’impegno quotidiano e costante che dobbiamo portare avanti per rendere più forte e coesa la nostra comunità e per migliorare la qualità della vita di tutti”.”Il Presidente Mattarella anche quest’anno indica a tutti la strada per costruire il futuro”, commenta il ministro della Difesa Lorenzo Guerini.”Un altro grande discorso del Presidente Mattarella. I richiami al civismo e al senso di responsabilità sono forti, netti e impegnano ognuno di noi”, dice quello della Cultura, Dario Franceschini. “Grazie, Presidente, per le sue parole che ancora una volta ci orientano sulla strada delle nostre responsabilità più necessarie e avvincenti”, dice il ministro della Famiglia Elena Bonetti.Dall’opposizione arrivano positivi i commenti di Forza Italia. “Un discorso augurale – dice Silvio Berlusconi – quello del Presidente della Repubblica, capace di cogliere gli elementi di positività nella realtà del nostro Paese e le ragioni per stare uniti al di là delle contrapposizioni politiche e per guardare con ottimismo, nonostante tutto, al domani. È quanto dovrebbe saper fare la politica, in Italia troppo spesso avvelenata dallo scontro fra fazioni e dal linguaggio dell’odio e del disfattismo”.Ma anche da FdI con Giorgia Meloni che sottolinea positivamente il messaggio sulla famiglia del capo dello Stato.

Mattarella cita locanda socialeNello staff 22 ragazzi con varie disabilità mentali

SPINETOLI (ASCOLI PICENO)31 dicembre 201921:59

– E’ stata donata dai ragazzi della locanda Centimentro Zero di Pagliare, frazione di Spinetoli, la sedia con la scritta “Quando perdiamo il diritto di essere differenti perdiamo il privilegio di essere liberi” citata dal presidente Mattarella nel discorso di fine anno. “Si tratta di una locanda sociale dove lavorano 22 ragazzi e ragazze con vari tipi di disabilità mentale – spiega il responsabile Emidio Mandozzi – down, autistici…”. Mattarella ha letto nella fase il senso della convivenza. “E’ così – osserva Mandozzi – i nostri ragazzi dicono ‘siamo tutti normali’, è questa l’esperienza di Centimetro zero”. Il progetto prevede anche la coltivazione di un orto, i cui prodotti vengono poi serviti a tavola, laboratori che comprendono il restauro e la personalizzazione di sedie. Quella donata a Mattarella è stata portata Roma il 27 luglio scorso, durante una visita alle cucine del Quirinale.

Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 9 minuti
image_pdfScarica l\\\\\\\'articolo in Pdfimage_printSTAMPA QUESTO ARTICOLO

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 14:02 ALLE 21:15 DI MARTEDì 31 DICEMBRE 2019

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Base jumper muore in Trentino
La tragedia dopo un lancio da Cima Capi

TRENTO31 dicembre 2019 14:02

– Un base jumper russo è morto questa mattina dopo essersi lanciato da Cima Capi, sopra il lago di Garda.
Vano l’intervento dei soccorritori del ‘118’ che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo. Ancora da ricostruire la dinamica dell’incidente. Il base jumper faceva parte di una comitiva di appassionati di questo sport estremo che hanno lanciato l’allarme.
La prima vittima di un lancio da Cima Capi risale all’agosto 2016 quando a perdere la vita fu un base jumper australiano di 27 anni. Cima Capi, negli ultimi anni, è luogo sempre più frequentato dagli appassionati di base jumping provenienti da tutto il mondo al pari del famoso Becco dell’Aquila, sempre in Trentino, sopra Dro, teatro di numerosi incidenti mortali, 29 dal 2000.

Ai domiciliari ma percepivano redditoIn 5 (tra loro una donna) denunciati dai carabinieri a Taranto

TARANTO31 dicembre 201914:54

– Erano agli arresti domiciliari, ma percepivano indebitamente il reddito di cittadinanza: per questo cinque persone sono state denunciate dai carabinieri di Taranto.
Si tratta di 4 uomini e una donna di età compresa tra i 20 e i 58 anni, tutti residenti a Taranto e con precedenti penali, che all’atto della compilazione della domanda per l’ottenimento del reddito di cittadinanza, avevano omesso di dichiarare di essere sottoposti agli arresti domiciliari (situazione ostativa all’accoglimento della domanda stessa), oppure avevano omesso di comunicare l’applicazione di tale misura mentre già beneficiavano del bonus, percependo indebitamente somme comprese tra i 1000 e i 3500 euro ciascuno. I 5 sono stati denunciati per “truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche” e segnalati all’Inps per la revoca del beneficio.

Capodanno:500 agenti forze ordine a RomaImpiegati anche tiratori scelti. Tre aree sicurezza a S. Pietro

31 dicembre 201914:55

– Cinquecento agenti delle forze dell’ordine in ‘campo’, tiratori scelti e gruppi speciali antiterrorismo. E’ quanto previsto a Roma per garantire la sicurezza in occasione degli eventi del Capodanno. Il dispositivo di sicurezza, messo a punto dal Questore Carmine Esposito che sta lavorando alle misure per la sicurezza da 15 giorni, si innesta sul piano prevenzione già disposto per le festività natalizie. Nelle aree degli obiettivi sensibili saranno impiegati, oltre agli artificieri, i reparti speciali Nocs, Api, Sas, come previsto in base all’allerta 2 per il terrorismo.
Nella zona di San Pietro ci saranno tre aree di prefiltraggio: Porta Angelica, all’altezza di palazzo dei Propilei, Santi Uffizi, e i metal detector a ridosso della piazza.

Scontro moto-mezzo s.giardini, un mortoVicino Porta Pia. Conducente sottoposto a test alcol e droga

31 dicembre 201915:01

– Incidente mortale stamani in via Cernaia, al centro di Roma, vicino a Porta Pia. Secondo quanto si è appreso, a essere coinvolti uno scooter e un autocarro del Servizio Giardini. La vittima è il conducente dello scooter, un 43enne. Alla guida dell’autocarro un uomo di 56 anni che si è fermato allertando i soccorsi. L’uomo è stato accompagnato all’ospedale Santo Spirito per gli accertamenti di rito sull’assunzione di alcol e droga. Sull’esatta dinamica sono in corso le indagini da parte della polizia locale del Gruppo I Centro.

Capodanno con il bel tempo, l’anticiclone scaccia il freddo3bmeteo: ‘Nuovo anno porta tempo stabile. Attenzione alla nebbia’

31 dicembre 201915:11

Capodanno con il bel tempo. E’ in arrivo infatti un possente anticiclone di matrice sub tropicale che si insedierà su tutto il Mediterraneo centro occidentale e nel corso dei prossimi giorni si consoliderà ulteriormente spingendo correnti molto miti fin sulla Scandinavia e il Baltico. Secondo le previsioni di 3bmeteo è quindi agli sgoccioli la circolazione di aria fredda che ha portato la neve al Sud fino a bassa quota. “L’Europa e tutta l’Italia si preparano a vivere un periodo di tempo stabile caratterizzato dall’assenza di perturbazioni atlantiche e da clima molto mite per il periodo”, si legge sul sito di 3bMeteo. Tuttavia, sottolineano i metereologi, l’alta pressione e la stabilità saranno accompagnati da diffuse nebbie e foschie sulle pianure del nord e nelle valli del centro. Dal 2 gennaio infiltrazioni di aria umida da ovest porteranno anche nubi basse e locali pioviggini sulle regioni del medio e alto Tirreno. “Una situazione che potrebbe sbloccarsi solo grazie ad un nuovo affondo di aria fredda che i modelli identificano attorno al periodo 4-6 gennaio”. In particolare, a Capodanno sono previste nebbie e foschie al mattino in Val padana con locali gelate, sole prevalente su Alpi, Prealpi e pedemontane. Qualche innocua nube in Liguria. Nelle ore centrali più soleggiato ovunque ma in serata tornano a rinforzare nebbie e foschie in pianura. Al Centro bel tempo prevalente per tutta la giornata con qualche foschia o banco di nebbia nelle valli interne al primo mattino e nelle ore serali e notturne. Al Sud sarà bello, a parte qualche innocua nuvolosità nella prima parte della giornata sulla Sicilia. Le temperature sono in generale aumento soprattutto nei valori massimi e in particolare sui litorali e in montagna.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Sulle Dolomiti pericolo di valanghe marcato
Temperature miti in quota e molti accumuli da vento

VENEZIA31 dicembre 201918:06

Temperature diurne miti e accumuli della neve causati dal vento contribuiscono a far innalzare il rischio valanghe sulle montagne del Veneto. Da oggi a giovedì 2 gennaio il Centro Arpav di Arabba prevede rischio marcato (grado 3 su una scala fino a 5 punti) sulle Dolomiti, specie oltre il limite del bosco, e moderato (grado 2) sulle Prealpi. Il rischio maggiore sulle Dolomiti – spiega il bollettino – è dovuto alla possibilità di distacchi di lastroni ‘da vento’ già con un debole sovraccarico, ovvero il passaggio di un singolo sciatore, o un escursionista con racchette da neve. Gli accumuli si presentano lisci e opachi, sono presenti nelle conche e nelle piccole valli sottovento, in singole radure alle quote medio alte e nelle zone di entrata dall’alto dei canali ripidi.Nei prossimi giorni è previsto bel tempo, con temperature miti in quota, e inversione termica nelle valli. La mancanza del freddo renderà più fragili i lastroni da vento, quindi l’innesco di valanghe potrà essere più facile.

Travolge pedone, corpo trovato da CcInvestitore dato indicazioni, rischia denuncia omicidio stradale

SANTA CATERINA DELLO IONIO (CA31 dicembre 201916:05

– Un pedone, del quale non sono state ancora rese note le generalità – anche se dai primi riscontri potrebbe trattarsi di un cittadino straniero – è morto sul colpo dopo essere stato investito, nella tarda serata di ieri, in un tratto della statale ionica 106 tra Santa Caterina dello Ionio e Badolato, nel Catanzarese. Ad investirlo è stato un pensionato che era alla guida della sua auto.
L’investitore, subito dopo l’impatto, si sarebbe fermato ma non essendo riuscito a trovare nulla a causa del buio avrebbe deciso di andare via per farvi ritorno nella mattinata di oggi quando, su sua indicazione, i carabinieri hanno avuto modo di trovare il cadavere.
Sull’episodio indagano i carabinieri della Compagnia di Soverato che stanno svolgendo accertamenti circa la dinamica dell’incidente e sull’identità della vittima. Il pensionato potrebbe essere denunciato per omicidio stradale.

S.Egidio, chiesa S.Callisto a senzatettoOspiterà 40 persone, appello per emergenza freddo

31 dicembre 201916:07

– Un appello ai cittadini di Roma per aiutare i senzatetto colpiti in questi giorni dal freddo. A lanciarlo è la Comunità di sant’Egidio che, ampliando le strutture che offre normalmente a chi vive per strada (tra cui Palazzo Migliori, gestito insieme all’Elemosineria Apostolica, e la Villetta della Misericordia all’interno dell’ospedale Gemelli) aprirà da questa sera la chiesa di San Callisto a Trastevere, dove potranno essere ospitate 40 persone in più per la notte.
“L’inverno non è una calamità improvvisa e innaturale, ma ampiamente prevista, anche se può arrivare in ritardo, com’è accaduto quest’anno. Per questo un appello urgente – sottolinea Sant’Egidio – è rivolto anche alle istituzioni: tutti i Comuni italiani, nessuno escluso, devono avviare o potenziare con urgenza il loro piano freddo, prima che le prossime ondate di gelo provochino nuove vittime”.

Papa: in parrocchia per funerali amicaFrancesco al Nomentano per le esequie della professoressa Mara

CITTA’ DEL VATICANO31 dicembre 201916:45

– Oggi pomeriggio Papa Francesco si è recato in forma privata presso la parrocchia romana di San Giuseppe al Nomentano per partecipare alle esequie della professoressa Maria Grazia Mara, amica del Papa, scomparsa ieri. Al termine della messa, il Papa ha salutato alcuni dei presenti, per poi fare ritorno in Vaticano. Lo riferisce il direttore della sala stampa vaticana Matteo Bruni.

Discarica Roma sarà a Monte CarnevaleLavori straordinari all’impianto Tmb di Rocca Cencia

ROMA31 dicembre 201916:58

– La Giunta Capitolina ha deliberato che Roma Capitale indicherà come sito per lo smaltimento dei rifiuti nel territorio del Comune, ovvero la discarica di servizio per la città, l’area di Monte Carnevale, nel Municipio XI nella Valle Galeria. La Regione, tra le altre cose, disporrà tutte le attività necessarie per consentire, come richiesto da Roma Capitale, una serie lavori straordinari all’impianto Tmb di Rocca Cencia. Lo affermano Roma Capitale e Regione Lazio. La Regione Lazio, vista l’individuazione sul territorio comunale dell’impianto, in concomitanza con l’approvazione del provvedimento capitolino, “stralcerà anche dal Piano Rifiuti in via d’approvazione, come da accordo, l’indicazione del sub-ato per il Comune di Roma Capitale e disporrà tutte le attività necessarie per consentire, come richiesto da Roma Capitale, una serie lavori straordinari all’impianto Tmb di Rocca Cencia”.

Elicottero AM soccorre 2 escursionistiAeronautica Militare in azione anche l’ultimo giorno dell’anno

ANCONA31 dicembre 201917:20

– Nel pomeriggio di oggi, 31 dicembre, un equipaggio dell’83/o Centro C.S.A.R. (Combat Search and Rescue) dell’Aeronautica Militare è decollato dall’aeroporto di Cervia, sede del 15/o Stormo, a bordo di un elicottero HH-139A per prestare soccorso a due escursionisti in difficoltà in una zona impervia in località Pintura di Bolognola (Macerata). L’equipaggio, ricevuto l’ordine di missione dalla Sala Operativa del Rescue Coordination Center (RCC) dell’Italian Air Operation Centre di Poggio Renatico (Ferrara), è decollato intorno alle 15. A bordo anche personale specializzato del Corpo Nazionale Speleologico e del Soccorso Alpino di Macerata. Giunti nell’area d’operazione ed individuati gli escursionisti in difficoltà, l’equipaggio ha effettuato il recupero tramite il verricello e un’apposita cesta delle due persone e del loro cane. L’elicottero ha fatto rientro a Cervia ed ha ripreso la normale prontezza d’allarme SAR nazionale.

Sequestro laboratorio artigianale bottiTrovato materiale esplodente per 10 Kg e petardi confezionati

FRANCAVILLA ANGITOLA (VIBO VAL31 dicembre 201917:24

– Un laboratorio abusivo per la fabbricazione di botti è stato scoperto a Sorianello dai carabinieri che hanno denunciato in stato di libertà due persone C.A. di 45 anni, per produzione e detenzione abusiva di materiale esplodente e N.L., di 33, acquirente dei prodotti illegali. I militari impegnati sul fronte della prevenzione della vendita di artifizi pirotecnici di genere vietato, hanno verificato il contenuto di una busta ceduta dal 45enne all’altro. All’interno della busta è stato trovato diverso materiale esplosivo di produzione artigianale. E’ seguita una perquisizione domiciliare che ha portato alla scoperta di un vero e proprio laboratorio utilizzato per la produzione di artifizi pirotecnici con materiale necessario per il confezionamento, polveri piriche, micce e un centinaio di petardi pronti per la vendita per un peso complessivo lordo di circa 10 chili. Tutto il materiale è stato sequestrato.

A 10 anni chiama il 112 e salva il padreUomo era svenuto sulle alture di Dolceacqua

DOLCEACQUA (IMPERIA)

31 dicembre 201917:35

– Un ragazzino tedesco di 10 anni ha salvato la vita al padre che si era sentito male sulle alture di Dolceacqua durante un’escursione, chiamando i soccorritori con il cellulare del genitore. Ma decisivo è stato l’intervento del sindaco di Dolceacqua che si trovava a passare sul sentiero. Mentre padre e figlio camminavano, su un sentiero che collega Dolceacqua a Perinaldo, l’uomo, diabetico, ha perso i sensi per una crisi ipoglicemica. Il ragazzino nonostante le difficoltà linguistiche ha contattato il 112 e, grazie a un interprete in servizio alla centrale, ha spiegato l’accaduto. “Mio papà è svenuto, aiutatemi”, ha detto senza riuscire a spiegare dove si trovasse e dicendo solo tra Perinaldo e Dolceacqua. Subito sono scattati i soccorsi. Nel frattempo il sindaco Fulvio Gazzola, al rientro da una escursione, ha incontrato la coppia, ha capito il caso e ha chiamato il 112 dando il punto preciso di dove si trovassero permettendo ai soccorsi di arrivare in fretta e salvare l’uomo.

A 12 anni muore in ospedale, commissioneAutorizzata donazione cornee. Cordoglio Fontana e Gallera

MILANO31 dicembre 201917:36

– Una “commissione di verifica” è stata istituita dalla Regione Lombardia in relazione alla morte di un ragazzo di 12 anni avvenuta ieri all’ospedale di Vizzolo Predabissi (Milano). Lo rende noto, in un comunicato, l’assessore al Welfare Giulio Gallera.
“Insieme alla Direzione Generale Welfare – si legge nella nota – abbiamo incaricato l’Ats Città Metropolitana di Milano di istituire una commissione di verifica, con il compito di analizzare nel dettaglio tutte le procedure cliniche eseguite nei confronti del ragazzo dal suo arrivo in ospedale fino al drammatico decesso”. Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e Gallera esprimono “cordoglio e vicinanza” alla famiglia. “In questo momento di grande sofferenza – affermano Fontana e Gallera – giunga ai genitori di Francesco l’affetto e l’abbraccio della giunta regionale e di tutti i lombardi, oltre alla gratitudine per la generosità che gli stessi familiari hanno dimostrato autorizzando la donazione delle cornee”.

Papa, a Roma non solo corruzione”La gente ama e spera nonostante tutto”. In basilica anche Raggi

CITTA’ DEL VATICANO31 dicembre 201919:07

“Roma non è soltanto una città complicata, con tanti problemi, con disuguaglianze, corruzione e tensioni sociali. Roma è una città in cui Dio manda la sua Parola, che si annida per mezzo dello Spirito nel cuore dei suoi abitanti e li spinge a credere, a sperare nonostante tutto, ad amare lottando per il bene di tutti”. Lo ha detto il Papa nell’omelia della celebrazione del Te Deum. “Vorrei stasera che il nostro sguardo sulla città di Roma cogliesse le cose dal punto di vista dello sguardo di Dio”, ha aggiunto.Tra i fedeli nella basilica vaticana c’è anche la sindaca di Roma Virginia Raggi. L’omelia del pontefice, che è anche il vescovo di Roma, è stata dedicata, come da tradizione, alla città.

Aspi, gallerie controllate in due mesiSarà utilizzata anche la tecnologia Georadar

31 dicembre 201920:17

– Aspi, in accordo con il Mit, darà un immediato e ulteriore impulso al piano di controllo di tutti i fornici della rete, già affidato a un consorzio internazionale guidato dalla multinazionale Bureau Veritas. Il piano sarà fortemente accelerato e verrà concluso entro i prossimi due mesi. I controlli saranno affiancati anche dall’utilizzo di georadar. Lo rende noto Autostrade per l’Italia dopo che oggi l’ad di Autostrade, Roberto Tomasi, ha incontrato il Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli.

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 6 minuti
image_pdfScarica l\\\\\\\'articolo in Pdfimage_printSTAMPA QUESTO ARTICOLO

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 12:38 ALLE 20:13 DI MARTEDì 31 DICEMBRE 2019

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Iraq, Trump accusa Teheran per l’attacco
‘Pienamente responsabili’ per l’assalto all’ambasciata Usa

31 dicembre 2019 12:38

– “L’Iran ha ucciso un contractor, ferendo molti. Noi abbiamo risposto duramente e lo faremo sempre. Adesso l’Iran sta orchestrando un attacco all’ambasciata americana in Iraq. Saranno ritenuti pienamente responsabili.
Inoltre, noi ci aspettiamo che l’Iraq impieghi le sue forze per proteggere l’ambasciata, e così siete avvisati!”: lo ha twittato oggi il presidente americano Donald Trump commentando l’attacco in corso all’ambasciata statunitense a Baghdad in segno di protesta contro i raid Usa sulle basi dei miliziani sciiti in Iraq.

‘Revocare la libertà vigilata a Ghosn’La richiesta del pubblico ministero giapponese

TOKYO31 dicembre 201913:58

– Il pubblico ministero giapponese ha chiesto alla corte distrettuale di Tokyo la revoca della libertà vigilata di Carlos Ghosn (che non era ai domiciliari come riportato in precedenza) dopo la fuga dell’ex numero uno della Nissan-Renault in Libano. Lo riportano i media giapponesi, spiegando che se il tribunale accoglie l’istanza, la libertà vigilata verrà annullata e la cauzione di 1,5 miliardi di yen (12,3 milioni di euro) verrà confiscata.

Capodanno in diretta dal mondo – LIVE Diretta streaming dalle città dove sono cominciati i festeggiamenti

31 dicembre 201915:36

I primi e gli ultimi al mondo a brindare al nuovo anno saranno gli abitanti di piccole isole del Pacifico: il 2020 inizierà, 13 ore prima che in Italia, a Kiritimati (o Christmas Island) dove passa la linea internazionale del cambiamento di data, tracciato immaginario istituito nel 1884. Gli ultimi a rimanere nel 2019 saranno invece gli abitanti delle isole Samoa, atollo della Polinesia che festeggeranno 11 ore dopo l’Italia con pittoresche feste sulla spiaggia. Tra i tanti luoghi del mondo che, uno dopo l’altro, saluteranno il 2020 prima degli italiani c’è Auckland in Nuova Zelanda, che è la prima grande città a dare il benvenuto al nuovo anno stappando le bottiglie ben 13 ore prima di quando la festa scatterà in Italia. Poi toccherà a Sydney (11 ore prima) dove, come tradizione, è atteso un mega spettacolo pirotecnico nella baia dell’Opera. Una manifestazione che quest’anno è stata contestata da molti australiani che, con una petizione, hanno chiesto di sospendere i botti destinando i fondi all’emergenza incendi che da settimane affligge in Paese. In Giappone e a Tokyo, il primo giorno dell’anno nuovo scatterà invece 9 ore prima di noi quando si alzeranno nel cielo le lanterne bianche di buon auspicio dai Giardini Imperiali. E, ancora, seguiranno i festeggiamenti a Singapore prima di passare all’India (5 ore) e alla Russia (a Mosca si festeggia 3 ore prima di Roma). Mentre anche gli italiani saranno entrati nel nuovo anno, resteranno invece nel 2019 i britannici a Londra e i portoghesi a Lisbona (1 ora in più) mentre le Azzorre saranno l’ultimo spicchio di terra europea ad entrare nel nuovo decennio (+2 ore). Tre ore dopo quella in Italia la festa inizierà invece a Rio de Janeiro, dove a Copacabana si svolgeranno i pittoreschi festeggiamenti in spiaggia, paragonabili al Carnevale. Sei ore dopo i brindisi al Colosseo, il 2020 giungerà anche a Times Square, a New York. Una delle ultime grandi metropoli a dare il benvenuto all’anno nuovo sarà Los Angeles (+8 ore). E poi le Hawaii per chiudere con gli abitanti delle Samoa che resteranno più ‘giovani’ per altre 11 ore rispetto agli italiani. Home Mappa del sito

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

New Delhi, il giorno più freddo dal 1901
Anche nebbia e inquinamento, treni e voli in tilt

NEW DELHI31 dicembre 201914:07

– La capitale indiana ha vissuto ieri il giorno più freddo mai registrato dal 1901: la temperatura massima si è attestata a 9,4 gradi centigradi, “pari alla metà della media stagionale”, ha detto Kuldeep Srivastava, responsabile del centro di previsioni meteorologiche della regione. La minima, nella zona di Lodhi Road, nel centro di New Delhi, è stata di 2,2 gradi.
A peggiorare la situazione una fitta coltre di nebbia che ha creato forti disagi al traffico ferroviario e nell’aeroporto Indira Gandhi, dove sono stati cancellati 40 voli, mentre altri 21 sono stati deviati su altri scali e oltre 400 hanno subito ritardi.
L’amministrazione di Delhi ha aumentato a 200 le tende rifugio notturne per le migliaia di persone che dormono in strada, affrontando temperature minime tra zero e 2,5 gradi negli ultimi giorni.
Infine, l’inquinamento atmosferico misurato attraverso l’AQI (l’indice di qualità dell’aria) ha toccato ieri il valore di 450 rispetto a un valore di 51-100 considerato “soddisfacente”.

Vandalo rovina un Picasso a LondraBusto di donna del 1944, vale 20 milioni di sterline

31 dicembre 201914:49

– Un Picasso da 20 milioni di sterline è stato danneggiato volontariamente alla Tate Modern Gallery di Londra da un giovane di 20 anni che ora è stato messo sotto accusa e che resterà in custodia cautelare fino alla prima udienza fissata per il 30 gennaio. L’episodio, di cui dà notizia la Bbc, è avvenuto il 28 dicembre.
Il dipinto rovinato – avrebbe subito uno strappo secondo le informazioni che sono trapelate – è un Busto di donna del 1944.
L’opera raffigura l’amante di Picasso Dora Maar e fu dipinta a Parigi nel maggio del 1944, durante gli ultimi mesi dell’occupazione nazista.

Trump: il 15 firmo l’accordo con la CinaCerimonia alla Casa Bianca, poi i negoziati per la ‘fase due’

31 dicembre 201915:24

– “Firmerò la fase uno del nostro grande e completo accordo commerciale con la Cina il 15 gennaio.
La cerimonia avrà luogo alla Casa Bianca. Saranno presenti rappresentanti di alto livello della Cina. In seguito andrò a Pechino, dove inizieranno i colloqui sulla fase due”. E’ quanto scrive su Twitter il presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

Aerei militari contro roghi AustraliaE anche navi. Prosegue fuga migliaia di persone su spiagge

31 dicembre 201917:48

– Aerei e navi militari australiani saranno schierati per aiutare i servizi di emergenza negli stati devastati dal fuoco del Nuovo Galles del Sud e di Victoria.
“Abbiamo letteralmente centinaia, migliaia di persone su e giù per la costa, che si rifugiano sulle spiagge”, ha dichiarato Shane Fitzsimmons, commissario del Servizio antincendio rurale del Nuovo Galles del Sud. Lo riporta la Bbc. Sono stati il primo ministro Scott Morrison e il ministro della Difesa Linda Reynolds a concordare l’invio di aerei e navi su richiesta del governo vittoriano. L’Australian Defence Force invierà elicotteri Black Hawk e Chinook, velivoli ad ala fissa e navi della marina a Victoria e nel Nuovo Galles del Sud. I militari forniranno assistenza umanitaria e, se necessario, effettueranno evacuazioni nei prossimi giorni. A fronte dell’emergenza, agli Usa e al Canada è stato chiesto di fornire “risorse aeronautiche specializzate”. Nel suo messaggio di Capodanno, Morrison ha avvertito che i mesi a venire “saranno ancora difficili”.

Chef Veyrat perde causa contro Michelin’Cheddargate’ scoppiato dopo che guida aveva tolto stella a chef

31 dicembre 201918:19

– Un noto chef francese che aveva dichiarato di essere piombato nella sciagura dopo che una delle sue tre stelle Michelin gli era stata revocata dalla stessa prestigiosa guida gastronomica, ha perso la causa che aveva intentato contro la guida e dovrà adesso pagare anche le spese legali per quello che è ormai noto come il ‘Cheddargate’.
Marc Veyrat aveva perso la sua stella soltanto un anno dopo che gli era stata attribuita e aveva chiesto spiegazioni. Il tribunale francese cui si era rivolto ha tuttavia respinto la causa, affermando che il cuoco stellato 69enne non aveva presentato prove concrete dei presunti danni materiali subiti. Veyrat aveva affermato di essere caduto in depressione e aveva criticato i ‘giudici’ della Michelin. “Hanno osato dire che abbiamo messo il cheddar nel soufflé”, aveva spiegato lo chef all’inizio della vicenda, escludendo categoricamente l’utilizzo del formaggio inglese in quel contesto: “Ho messo lo zafferano e il signore ha pensato che fosse cheddar perchè era giallo”.

Israele: attivata piattaforma LeviathanDa gennaio esportazioni gas naturale verso Egitto e Giordania

TEL AVIV31 dicembre 201918:27

– Di fronte alla costa israeliana, alcuni chilometri a nord di Cesarea, è entrata oggi in funzione la grande piattaforma marina del giacimento di gas naturale Leviathan, il secondo in ordine di grandezza in questa zona del Mediterraneo. Le operazioni di rodaggio, che comprendevano una breve emissione di esalazioni, sono iniziate nella prima mattinata e alla loro conclusione il gas sarà immesso nella rete di distribuzione nazionale israeliana.
Alla metà di gennaio inizieranno le esportazioni all’Egitto e poi anche verso la Giordania. Per il mese prossimo, inoltre, è prevista la firma di un accordo fra Israele, Cipro e Grecia relativo al gasdotto sottomarino EastMed, che secondo i progetti dovrebbe giungere fino in Italia. “Ora stiamo diventando una potenza energetica” ha commentanto nei giorni scorsi il ministro dell’energia Yuval Steinitz.

William e Kate in difesa della TerraI duchi di Cambridge istituiscono un premio annuale

31 dicembre 201918:56

– William e Kate, i duchi di Cambridge, cominciano il nuovo decennio all’insegna della difesa del Pianeta e, promettendo “un decennio di azione per riparare la Terra”, lanciano un premio, su base globale, per incentivare interventi sul tema dei cambiamenti climatici. Il riconoscimento, l”Earthshot Prize’, verrà assegnato a cinque vincitori ogni anno fra il 2021 e il 2030. Si tratta di un premio in denaro per individui o organizzazioni che proporranno soluzioni a problemi ambientali, riferisce la Bbc.
Il mondo si trova davanti ad una “scelta netta”, ha detto il principe William, se continuare “irreparabilmente” a danneggiare il pianeta oppure “guidare, innovare e risolvere”. Per annunciare l’iniziativa è stato realizzato un video con la voce narrante del noto naturalista inglese Sir David Attenborough pensato per i social media, mentre il lancio ufficiale avverrà nel corso del 2020.

E’ morto Syd Mead, ‘visual designer’ di Blade RunnerAveva 86 anni, suoi look anche di Aliens, Tron, Mission to Mars

31 dicembre 201915:39

– E’ morto a 86 anni Syd Mead, il ‘visual designer’ che ha creato i look di film come Blade Runner, Aliens e Tron. Mead si è spento il 30 dicembre nella sua casa di Pasadena dopo una battaglia di tre anni contro un linfoma, ha annunciato la famiglia all’Hollywood Reporter.
Nato nel 1933 a St. Paul, in Minnesota, si formò alla Art Center School di Los Angeles e iniziò a lavorare come progettista per industrie automobilistiche come Ford, ma anche per società come Sony, Honda e Philips Electronics. Il suo lavoro attirò l’attenzione di Hollywood e così Mead debuttò sul set nel 1979 con Star Trek – The Motion Picture cui seguirono poi Blade Runner (1982, film che gli valse per la prima volta il titolo di ‘futurista visuale’), Tron (1982), Aliens (1986), Timecop (1984), Mission to Mars (2000), Mission Impossible: 3 (2006), Elysium (2015) Tomorrowland – Il mondo di domani (2015), Blade Runner 2049 (2017).

Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 8 minuti
image_pdfScarica l\\\\\\\'articolo in Pdfimage_printSTAMPA QUESTO ARTICOLO

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 08:37 ALLE 14:02 DI MARTEDì 31 DICEMBRE 2019

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Corruzione, indagato Prefetto di Cosenza
Avrebbe intascato “mazzetta” da 700 euro da imprenditrice

COSENZA31 dicembre 2019 08:37

– Il prefetto di Cosenza, Paola Galeone, di 58 anni, é indagata per corruzione. Lo scrive la “Gazzetta del sud”. L’ipotesi accusatoria a carico del prefetto é di avere intascato da un’imprenditrice, che ha denunciato i fatti alla polizia, una “mazzetta” di 700 euro. Sarebbe stata videoripresa dal personale della Squadra mobile di Cosenza la consegna da parte di un’imprenditrice al prefetto dei 700 euro.
La consegna della busta contenente il denaro, secondo l’ipotesi accusatoria, sarebbe avvenuta in un bar di Cosenza.
Secondo quanto scrive il giornale, il prefetto Galeone avrebbe proposto all’imprenditrice di emettere una fattura fittizia di 1.220 euro allo scopo di intascare la parte di fondo di rappresentanza accordata ai prefetti che era rimasta disponibile alla fine dell’anno. Sempre secondo l’accusa, 700 euro della somma concordata sarebbero andati al prefetto Galeone e 500 all’imprenditrice.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Incendio su pila 13 nuovo ponte GenovaInnescato da scintilla. Chiusa e riaperta via Fillak

GENOVA31 dicembre 201909:45

– Un grosso incendio è divampato all’interno del cantiere per il nuovo ponte di Genova. A prendere fuoco materiale dentro la pila 13 della nuova struttura. Sul posto stanno intervenendo cinque squadre dei vigili del fuoco. Le fiamme hanno avvolto l’intera pila. Non si registrano feriti né intossicati. Via Fillak è stata chiusa al traffico per consentire le operazioni in sicurezza e riaperta alle 9. Secondo le prime informazioni a innescare l’incendio sarebbe stata la scintilla provocata da un flessibile che ha incendiato scarti di polistirolo.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Mose: danno erariale di 7 milioniChiamati a risarcire eredi Mazzacurati, vice Mazzi e CVN

VENEZIA31 dicembre 201910:33

– Le tangenti pagate dall’ex presidente del Consorzio Venezia Nuova Giovanni Mazzacurati per i lavori del Mose sono state un danno erariale. Lo ha stabilito una sentenza dei giudici della Corte dei Conti, quantificando il danno in 6,9 milioni di euro a fronte dei 21 milioni 750 mila euro contestati dalla Procura. Soldi che i giudici chiedono non solo agli eredi di Mazzacurati, nel frattempo deceduto negli Stati Uniti, ma anche al suo vice di allora, l’imprenditore veronese ma romano d’adozione Alessandro Mazzi e allo stesso Consorzio Venezia Nuova, la rete di imprese concessionaria dello Stato per la realizzazione delle dighe mobili, oggi retta dal un pool di commissari nominati dalla prefettura di Roma d’intesa con l’Anac.

Botti, 5 quintali sequestrati FiorentinoInsieme a migliaia contraffatti o privi marchio Ce

FIRENZE31 dicembre 201911:06

– Circa 10.000 botti di Capodanno, per un peso complessivo di oltre 5 quintali di materiale pirotecnico, sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza presso tre grossisti operanti tra il distretto industriale fiorentino dell’Osmannoro, nel comune di Sesto Fiorentino, e Campi Bisenzio. Denunciati i tre responsabili, tutti cinesi per violazione dell’articolo 678 del codice penale: i botti, spiega la Gdf di Firenze, erano conservati con modalità “non sicure” perchè si trovava vicino ad altro materiale altamente infiammabile come accendini, carta e oggetti in plastica e in un’area aperta al pubblico.
Il sequestro è stato effettuato durante controlli anche ai fini della repressione del commercio di falsi. Accertamenti quest’ultimi che hanno portato al sequestro di 500 paia di scarpe con marchi contraffatti e di 2600 articoli di telefonia non originali: 4 denunciati. Sequestrati inoltre in via amministrativa 4.770 tra lampadine e luminarie natalizie prive del marchio Ce. VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Compagna e figlia richiuse in casa
Un 56enne dell’Oristanese accusato di maltrattamenti e sequestro

ORISTANO31 dicembre 201911:14

– Richiudeva la compagna e la figlia minorenne in casa serrando il portone d’ingresso con delle catene per impedire loro di uscire. Per almeno 10 anni la vita delle due donne è stata un insieme di soprusi e di limitazioni della libertà personale, quand’anche le botte che riservava alla sua compagna davanti alla ragazzina. Un 56enne residente nella provincia di Oristano è stato fermato dagli agenti della Polizia di Stato, su disposizione della Procura, perché accusato di maltrattamenti in famiglia e sequestro di persona ed è stato allontanato da casa e dal paese.
Gli investigatori della seconda sezione della Squadra Mobile, che hanno portato avanti l’indagine, hanno scoperto che la donna, in più occasioni, aveva subito lesioni che però non aveva denunciato. Secondo gli inquirenti, l’uomo, spesso ubriaco, per anni l’avrebbe insultata pesantemente e anche minacciata di morte.

Rave di Capodanno nel TorineseIn ex cartiera di Ciriè, sul posto i carabinieri

TORINO31 dicembre 201911:24

– Preparativi per un rave di Capodanno in un ex cartiera di Ciriè, nel torinese, dove stanno arrivando migliaia di giovani da diverse parti d’Italia e d’Europa.
I carabinieri stanno identificando i partecipanti che rischiano una denuncia per invasione di terreni ed edifici privati. Sei anni fa, sempre nello stabile di Ciriè, oltre duemila persone parteciparono a un rave per festeggiare l’ultimo dell’anno con la musica techno.

Botti di capodanno, maxi sequestri in tutta ItaliaUn 30enne pregiudicato è stato arrestato a Napoli per detenzione di materiale esplodente

31 dicembre 201912:23

Maxi sequestri di botti di capodanno in tutta Italia alla vigilia del nuovo anno.Circa 10.000 botti di Capodanno, per un peso complessivo di oltre 5 quintali di materiale pirotecnico, sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza a tre grossisti operanti tra il distretto industriale fiorentino dell’Osmannoro, nel comune di Sesto Fiorentino, e Campi Bisenzio. Denunciati i tre responsabili, tutti cinesi per violazione dell’articolo 678 del codice penale: i botti, spiega la Gdf di Firenze, erano conservati con modalità “non sicure” perché si trovavano vicino ad altro materiale altamente infiammabile come accendini, carta e oggetti in plastica e in un’area aperta al pubblico. Il sequestro è stato effettuato nell’ambito di controlli condotti nei giorni scorsi dalle fiamme gialle anche ai fini della repressione del commercio di falsi. Accertamenti quest’ultimi che hanno portato al sequestro di 500 paia di scarpe recanti marchi di note griffe di moda contraffatti e di 2600 articoli di telefonia non originali. Quattro titolari di altrettanti esercizi commerciali sono stati così denunciati. Sequestrati inoltre in via amministrativa 4.770 apparecchi elettrici (soprattutto lampadine e luminarie natalizie) privi del marchio Ce.Un 30enne pregiudicato è stato arrestato a Napoli per detenzione di materiale esplodente dai carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia Vomero. In casa i militari hanno trovato 204 ordigni artigianali e 4 scatoloni di fuochi d’artificio di libera vendita di varie categorie. Complessivamente i militari hanno sequestrato 25 chilogrammi di materiale esplodente. L’uomo è agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.Cento chili di fuochi d’artificio sono stati sequestrati a Palermo dai carabinieri che hanno denunciato complessivamente otto persone. I controlli, in vista del Capodanno, sono scattati in corso dei Mille dove sono stati denunciati alcuni venditori ambulanti. In un garage del quartiere Zen 2 invece sono stati trovati 88 chili di “botti”. Il giovane che aveva in uso il magazzino è stato denunciato per commercio abusivo di materiali esplodenti ed omessa denuncia di materiale esplosivo. Gli altri sequestri in via Ciaculli, in corso Tukory, in via Pecori Giraldi, e in via Michelangelo.

7.500 furbetti del navigatore in TiroloDivieto lasciare autostrada evitare intasamenti in autostrada

BOLZANO31 dicembre 201911:03

– Sono 7.500 i cosiddetti ‘furbetti del navigatore’ pizzicati dalla polizia tirolese lo scorso fine settimana lungo l’asse del Brennero. Come già avvenuto la scorsa estate, anche durante la stagione turistica invernale tali divieti dovrebbero impedire l’intasamento di strade secondarie con le macchine di turisti che, seguendo le indicazioni di Google Maps e simili, escono dall’autostrada per evitare le code.
Gli automobilisti sono stati invitati dalla polizia a fare marcia indietro per tornare poi sull’autostrada. Sono comunque numerose le multe da 60 euro inflitte ai ‘furbetti’ irremovibili. Secondo il governatore tirolese Guenther Platter del partito popolare Oevp e della sua vice verde Ingrid Felipe, questi numeri confermano l’utilità dei divieti. Tenere libere le strade secondarie permette anche ai soccorsi di raggiungere tempestivamente i luoghi di incidenti, precisa Felipe.

Sardine hanno inno,già online poi piazzaBrano scritto e interpretato dal cantautore MaLaVoglia | VIDEO |

BOLOGNA31 dicembre 201911:48

– Un inno per le sardine. Si intitola ‘6000 (siamo una voce)’ ed è stato scritto e interpretato dal cantautore MaLaVoglia e prodotto dal Mei-Meeeting delle Etichette Indipendenti di Giordano Sangiorgi.
La canzone – rilanciata su Youtube e sulla pagina Facebook ufficiale di 6000 sardine, canali su cui ha destato particolare interesse con migliaia di visualizzazioni – verrà cantata al raduno del 19 gennaio, a una settimana dal voto amministrativo in Emilia-Romagna, in programma in Piazza VIII Agosto a Bologna.
Appuntamento cui parteciperanno esponenti della musica italiana.
“In piazza – si legge sulla pagina Facebook 6000 sardine nel post del 24 dicembre in cui è presente il video del brano – abbiamo riscoperto la voglia di cantare tutti insieme. Perché la musica ci fa stringere, ci fa emozionare, ci offre la certezza che l’unione pacifica dei corpi e delle voci potrà davvero cambiare la storia. Care sardine vogliamo augurarvi buon Natale con questo brano ‘6000 (siamo una voce)'”.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Anche a Pavia niente botti in centro
Vietate anche le bottiglie di vetro e gli spray urticanti

31 dicembre 201912:02

PAVIA

– Botti vietati la sera di S.Silvestro nel centro storico di Pavia per la festa di Capodanno. Lo ha deciso il Comune con un’ordinanza, nella quale viene vietata anche la vendita o l’asporto di bottiglie di vetro o metallo e il possesso di bombolette spray urticanti.
L’ordinanze dispone il “divieto nell’area di Piazza della Vittoria, Corso Cavour, Via della Zecca, Via del Comune, Via Beccaria e via Omodeo di: somministrare, vendere, consumare, asportare dai locali bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro e/o metallo che possono costituire un pregiudizio per l’incolumità dei partecipanti”.
Inoltre è stabilito il “divieto di detenere bombolette spray ed ogni altro oggetto atto a diffondere sostanze nocive o urticanti, nonché detenere artifizi pirotecnici, petardi ed ogni altro oggetto idoneo ad essere lanciato”.

Inverno in Abruzzo, Piano Aremogna -23,9Sull’Altopiano delle Cinquemiglia -21.3, a Rocca di Mezzo -14

L’AQUILA31 dicembre 201913:15

– Fresco risveglio in Abruzzo; ecco le temperature minime registrate questa mattina dalla rete di monitoraggio dell’associazione meteo ‘Aq Caput Frigoris’   : Piano Aremogna (nel territorio comunale di Roccaraso) -23.9 gradi (la temperatura rilevata ieri, sempre in collaborazione con meteo iserniaemolise, era -7.9); Altopiano delle Cinquemiglia -21.3; Piani di Pezza -17.6; Campo Felice -15.3; Rocca di Mezzo -14; Pescasseroli -12.3; Santo Stefano di Sessanio -10.9; L’Aquila Ovest -9.7; Navelli -9.7; Monte Genzana -9.3; L’Aquila Monticchio (frazione del capoluogo, a 600 metri sul livello del mare) -9.0; Campo di Giove -8.9; Rovere (frazione di Rocca di Mezzo) -8.6. Le previsioni per oggi sono di cielo poco nuvoloso, con nuvolosità di poco conto verso sera. Gelate e banchi di nebbia durante le ore notturne.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Pg Saluzzo, per Dosio applicato norme
Critiche per arresto pasionaria No Tav legittime ma infondate

TORINO31 dicembre 201910:33

– L’arresto di Nicoletta Dosio è stato effettuato applicando “con rigore le norme che ci sono date e che sono presidio di legalità e di imparzialità”. Così il procuratore generale del Piemonte, Francesco Saluzzo, in merito alla carcerazione della ‘pasionaria’ No Tav e alle “espressioni di pesante critica, legittime ma infondate, nei confronti del provvedimento”. “Il percorso è quello della legge – dice – Chi ha mosso le critiche non vorrebbe che i cittadini fossero trattati secondo il cognome o le ragioni che hanno spinto a delinquere”.
“Tutti hanno diritto allo stesso trattamento e nei confronti di tutti vi è il dovere di applicare il trattamento previsto, che è solo quello dettato dalla legge – aggiunge -. Solo il legislatore, nella sua saggezza, può modificare le norme, a patto che rispetti i principi costituzionali”.

Il 2020 inizia al museo, domenica gratis e aperture EpifaniaDa Pompei al Colosseo, dalla Reggia di Caserta agli Uffizi

31 dicembre 201912:36

– Il 2020 si apre all’insegna dell’arte con un lungo fine settimana inaugurato dalla #domenicalmuseo il 5 gennaio con l’ingresso gratuito in tutti i musei e i parchi archeologici dello Stato e dei tanti comuni che aderiscono all’iniziativa. L’elenco degli istituti coinvolti – ricorda il ministero dei Beni culturali e del Turismo in una nota – è visibile su http://www.beniculturali.it/domenicalmuseo. Lunedì 6 gennaio si terrà poi l’apertura straordinaria dei luoghi della cultura statali in occasione dell’Epifania, con i consueti orari e tariffe.
Per la prima domenica gratuita del nuovo anno, la campagna digitale del Mibact sarà dedicata alla seconda edizione di Fumetti nei Musei in mostra gratuitamente per il periodo delle festività all’Istituto della Grafica di Roma, mentre una calza speciale, scelta tra le opere conservate nel museo della pubblicità Salce di Treviso, segnerà sui social l’apertura straordinaria dei musei nel giorno della befana.

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 4 minuti
image_pdfScarica l\\\\\\\'articolo in Pdfimage_printSTAMPA QUESTO ARTICOLO

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 04:56 ALLE 12:38 DI MARTEDì 31 DICEMBRE 2019

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Trump: armi hanno evitato strage chiesa
Il presidente Usa elogia “eroi e leggi che glielo consentono”

WASHINGTON31 dicembre 2019 04:56

– “Vite umane sono state salvate da eroi e grazie alle leggi del Texas che gli permettono di avere armi con loro”: così il presidente americano Donald Trump sulla sparatoria in una chiesa del Texas, dove un fedele ha ucciso l’aggressore che aveva già colpito a morte altre due persone.
“Le nostre preghiere sono con le famiglie delle vittime e la congregazione dell’attacco alla chiesa di ieri. Tutto è finito in 6 secondi grazie ai coraggiosi parrocchiani che hanno agito per proteggere 242 compagni di culto”, ha twittato ieri sera Trump.
Anton ‘Tony’ Wallace, 64 anni, e Richard White, 67 anni, sono stati uccisi domenica scorsa quando Keith Thomas Kinnunen ha aperto il fuoco nella chiesa West Freeway di White Settlement, al 1900 di Las Vegas Trail. Kinnunen è ucciso quasi immediatamente da un terzo membro della chiesa, Jack Wilson.

Ghosn in Libano: in Giappone ingiustizieL’ex presidente Nissan lascia gli arresti domiciliari

TOKYO31 dicembre 201907:05

– L’ex presidente di Nissan, Carlos Ghosn, conferma di aver lasciato il Giappone e di essere in Libano. Attraverso i suoi legali, ha dichiarato oggi che non stava fuggendo dalla giustizia ma sta piuttosto cercando di evitare “ingiustizia e persecuzione politica”.
L’ex presidente Nissan, che si trovava ai domiciliari a Tokyo in attesa di processo per frode industriale e fiscale, non ha fornito dettagli su come è uscito dal Giappone ma ha promesso di parlare presto ai giornalisti.
“Ora sono in Libano e non sarò più tenuto in ostaggio da un sistema giudiziario giapponese truccato in cui si presume la colpa, la discriminazione dilaga e vengono negati i diritti umani di base, in flagrante disprezzo degli obblighi legali del Giappone ai sensi del diritto internazionale e dei trattati che è vincolato a sostenere”, si legge in una dichiarazione.

Australia: incendi, altri due morti e 5 dispersiMigliaia in fuga verso la spiaggia nello Stato di Victoria

31 dicembre 201910:54

Altre due persone sono morte nello Stato australiano del Nuovo Galles del Sud a causa dei violenti incendi che stanno devastando il Paese mentre cinque persone sono ritenute disperse, di cui quattro nello stesso Stato e una in quello di Victoria. Secondo quanto riporta la Cnn online, inoltre, circa 4.0000 persone hanno abbandonato le loro case questa mattina a causa delle fiamme nella località di Mallacoota (Victoria) e si dirigono verso la spiaggia. Secondo i media le vittime più recenti sarebbero un uomo e suo figlio: i loro corpi sono stati trovati nella città di Corbargo. Il totale dei morti provocati dall’emergenza incendi dallo scorso settembre sale così a 12.

Corte studia Candidatura NetanyahuIntellettuali ai giudici: le sue incriminazioni sono di ostacolo

31 dicembre 201908:58

– TEL AVIV

– La Corte Suprema è stata convocata oggi per esprimersi sulla richiesta di un gruppo di intellettuali preoccupati per l’eventualità che dopo le elezioni del 2 marzo l’incarico di formare un nuovo governo possa essere affidato a Benyamin Netanyahu, malgrado la sua incriminazione per corruzione, frode ed abuso di ufficio.
Ieri il premier ha fatto appello ai giudici affinchè respingano tale richiesta. “In democrazia – ha notato – è il popolo che stabilisce chi lo deve guidare, nessun altro”.

Iraq: centinaia davanti ambasciata UsaPer protesta contro raid

31 dicembre 201910:07

– Centinaia di iracheni stanno manifestando davanti all’ambasciata americana di Baghdad per protestare contro i raid Usa sulle basi dei miliziani sciiti in Iraq. Lo riferiscono media arabi e internazionali. Mappa del sito ACQUISTA SU AMAZON

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Camerun: rapiti marinai petroliera greca
Cinque greci, due filippini e un ucraino, nel porto di Limbe

31 dicembre 201910:24

– Una petroliera battente bandiera greca nel porto di Limbe, in Camerun, è stata attaccata oggi da uomini armati che hanno sequestrato otto marinai: lo ha reso noto il ministero greco della Marina mercantile, secondo quanto riportano i media internazionali.
I marinai sequestrati sono cinque greci, due filippini e un ucraino e fanno parte dell’equipaggio di 28 persone della petroliera Happy Lady. Nell’attacco un marinaio greco è rimasto ferito, ha aggiunto il ministero.

Iraq: respinto attacco ambasciata UsaMigliaia di persone hanno raggiunto la sede diplomatica

31 dicembre 201911:00

– Le forze di sicurezza irachene hanno respinto un attacco di manifestanti all’ambasciata americana a Baghdad, frapponendosi tra loro e le porte della sede diplomatica. Lo riferiscono i media internazionali.
Migliaia di persone, scrive la Bbc, che protestavano per i raid Usa in Iraq che hanno fatto 25 morti tra i combattenti della milizia sciita Kataib Hezbollah, hanno raggiunto l’ambasciata, oltrepassando i checkpoint della Green Zone, abitualmente blindata, al grido di “Morte all’America” e bruciando bandiere americane. I manifestanti

hanno dato fuoco ad una delle torrette di guardia del complesso che ospita la sede diplomatica: lo riporta la Bbc online. Le forze Usa, scrive inoltre l’emittente, stanno cercando di disperdere i manifestanti con gas lacrimogeni.

7.500 furbetti del navigatore in TiroloDivieto lasciare autostrada evitare intasamenti in autostrada

BOLZANO31 dicembre 201911:03

– Sono 7.500 i cosiddetti ‘furbetti del navigatore’ pizzicati dalla polizia tirolese lo scorso fine settimana lungo l’asse del Brennero. Come già avvenuto la scorsa estate, anche durante la stagione turistica invernale tali divieti dovrebbero impedire l’intasamento di strade secondarie con le macchine di turisti che, seguendo le indicazioni di Google Maps e simili, escono dall’autostrada per evitare le code.
Gli automobilisti sono stati invitati dalla polizia a fare marcia indietro per tornare poi sull’autostrada. Sono comunque numerose le multe da 60 euro inflitte ai ‘furbetti’ irremovibili. Secondo il governatore tirolese Guenther Platter del partito popolare Oevp e della sua vice verde Ingrid Felipe, questi numeri confermano l’utilità dei divieti. Tenere libere le strade secondarie permette anche ai soccorsi di raggiungere tempestivamente i luoghi di incidenti, precisa Felipe.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTI I VIDEO

Tempo di lettura: < 1 minuto
image_pdfScarica l\\\\\\\'articolo in Pdfimage_printSTAMPA QUESTO ARTICOLO

JUVENTUS TUTTI I VIDEO IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTI I VIDEO IN TEMPO REALE ED IN ESCLUSIVA

DALLE 09:18 DI DOMENICA 29 DICEMBRE 2019

ALLE 11:19 DI MARTEDì 31 DICEMBRE 2019

JUVENTUS TUTTI I VIDEO

Ultimo giorno del 2019 e continuano i consuntivi di fine anno, tutti i “the best of”. Oggi, come riportato ovviamente nell’ultimo aggiornamento delle notizie Bianconere, un doveroso ringraziamento a Marione Mandzukic per il suo imprescindibile contributo alla Juventus. Quindi potrete godervi tutto il meglio di Cristiano Ronaldo per questo 2019. Nel frattempo la squadra Bianconera si sta allenando. Restate con me ed avrete naturalmente tutti i dettagliati resoconti.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 3 minuti
image_pdfScarica l\\\\\\\'articolo in Pdfimage_printSTAMPA QUESTO ARTICOLO

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 16:15 DI DOMENICA 29 DICEMBRE 2019

ALLE 11:00 DI MARTEDì 31 DICEMBRE 2019

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Si ritorna in campo
29.12.2019 16:15 – in: Serie A
Si ritorna in campo
Bianconeri attesi lunedì pomeriggio al JTC per la ripresa degli allenamenti
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Chiusa la sosta natalizia, si apre la marcia di avvicinamento alla ripresa del campionato: lunedì 6 gennaio all’Allianz Stadium arriva infatti il Cagliari. Perciò, i bianconeri si ritroveranno domani, lunedì 30 dicembre, al JTC Continassa per riprendere gli allenamenti, in vista del match con i rossoblù. Gli uomini di Maurizio Sarri sono attesi da una seduta pomeridiana.
La Juve torna al lavoro
30.12.2019 17:30 – in: Serie A
La Juve torna al lavoro
Seduta pomeridiana oggi al JTC: domani appuntamento fissato al mattino
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Sono finite le vacanze per i giocatori della Juventus.
Il gruppo, a una settimana esatta dalla prima partita del 2020, in programma lunedì prossimo, 6 gennaio, alle 15 contro il Cagliari fra le mura dell’Allianz Stadium, sono scesi in campo al pomeriggio al Training Center.
I bianconeri hanno lavorato sulla ripresa della condizione fisica, per ricominciare a mettere benzina nel motore, in vista della seconda parte della stagione.
Nel dettaglio, la seduta di oggi ha avuto come menu prima palestra, poi in campo atletica, sprint, lavoro con la palla e partitella finale.
Assente solo Douglas Costa, che ha usufruito di un permesso e sarà a Torino domani pomeriggio. Proprio domani, ultimo allenamento del 2019: il gruppo lavorerà al mattino.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Grazie, Mario!
30.12.2019 21:30 – in: Comunicati Ufficiali
Grazie, Mario!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Mario Mandzukic lascia la Juventus: da gennaio 2020 giocherà in Qatar
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Quattro stagioni vissute da protagonista, con tanti gol bellissimi e decisivi. Mario Mandzukic, che saluta la Juventus per continuare la sua avventura in Qatar, all’Al-Duhail, è stato un giocatore importantissimo nel suo quadriennio bianconero, contribuendo non poco alla costruzione dei numerosi successi della Juve.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

L’attaccante croato lascia la Juventus dopo aver messo in bacheca 9 trofei: 4 Scudetti, 3 Coppe Italia e 2 Supercoppe Italiane. E in ogni singola coppa alzata al cielo c’è stato il suo marchio, mettendo dentro un pallone oppure sgomitando nelle difese avversarie per liberare spazi per i compagni.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Super Mario ha indossato con orgoglio, carisma e senso di appartenenza in 162 occasioni la nostra maglia, segnando 44 reti: 31 in campionato, 2 in Coppa Italia, 1 in Supercoppa Italiana e 10 in UEFA Champions League, compreso il fantastico gol di Cardiff nella finale contro il Real Madrid.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Superare i portieri avversari è sempre stato il suo mestiere, fin da quando si è infilato per la prima volta le scarpette da calcio. Il colpo di testa è la grande specialità della casa, ma è la freddezza all’interno dell’area di rigore di destro e sinistro che l’ha reso una delle punte più complete in circolazione.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Un calciatore poliedrico, che alla Juventus si è anche inventato attaccante di fascia per le esigenze della squadra. Facendo bene, benissimo, e creando stupore in tutti tifosi che pensavano fosse un uomo da area di rigore e basta.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Alla prima partita ufficiale, fa subito gol: dall’altra parte del mondo, a Shanghai, apre le marcature nel match contro la Lazio in Supercoppa Italiana. E alza subito una coppa, la prima di una lunga serie. La stagione d’esordio è quella dove segna di più: 13 reti in 36 gare ufficiali, mentre quella successiva (2016-2017) è quella dove gioca più partite, disputando 50 presenze totali (con 11 centri). Nelle ultime due mette a segno 20 gol, equamente distribuiti tra l’annata 2017-2018 e 2018-2019 (in questa, 7 dei 9 gol segnati in Serie A li ha firmati in casa), rispettivamente in 43 e 33 match.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Mario Mandzukic è il giocatore croato che ha segnato più reti in Serie A con la maglia della Juventus (31). Ma, soprattutto: 16 di questi sono stati realizzati sul risultato di 0-0. Questo dato, da solo, fa capire quanto sia stato importante.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Grazie per questi fantastici anni, Marione. E in bocca al lupo!

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

IL MEGLIO DI CR7 IN ESCLUSIVA: TUTTO IL MEGLIO DI CRISTIANO RONALDO DEL 2019

JUVENTUS TUTTI I VIDEO: GUARDA!

Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 10 minuti
image_pdfScarica l\\\\\\\'articolo in Pdfimage_printSTAMPA QUESTO ARTICOLO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:07 DI LUNEDì 30 DICEMBRE 2019

ALLE 09:44 DI MARTEDì 31 DICEMBRE 2019

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Milano in calo, corre As Roma
In calo titoli legati a petrolio, spread Btp-Bund a 162 punti

30 dicembre 2019 10:07

– La Borsa di Milano (-0,36%) prosegue in calo, in linea con gli altri listini del Vecchio continente. A Piazza Affari corre As Roma (+4,7%), con la conferma delle trattative per la cessione del club a Dan Friedkin. Lo spread tra Btp e Bund si attesta a 162 punti base con il rendimento del decennale italiano all’1,4%.
In fondo al listino Italgas e Atlantia (-2,2%) e Ferrari (-1%). In rosso anche Stm, Prysmian (-0,9%) e Tim (-0,8%).
Andamento negativo i titoli legati al petrolio, con il prezzo del greggio in aumento. In calo Tenaris (-0,9%), Saipem (-0,6%) e Eni (-0,5%).
In rialzo le banche con Mps (+1%), dopo la cessione di crediti deteriorati per 1,8 miliardi di euro, Ubi e Bper (+0,5%), Intesa e Banco Bpm (+0,4%). Piatta Unicredit (-0,07%).

Borsa: Europa in rosso, Milano (-0,5%)A Piazza Affari giù utility con nuova regolamentazione tariffe

30 dicembre 201912:11

– Le Borse europee proseguono in calo con le prese di beneficio, in vista del nuovo anno quando saranno sciolti i nodi sulla brexit sul tema della guerra commerciale tra Usa e Cina. Nel Vecchio continente pesa il calo di EssilorLuxottica (-2,2%), dopo la frode subita in Thailandia con un impatto sui conti per 190 milioni di euro.
In rosso Francoforte (-0,6%), Londra e Parigi (-0,3%) e Madrid (-0,4%). In calo anche Milano (-0,5%), appesantita dalle utility dopo la delibera sulla regolamentazione delle tariffe dal 2020 al 2025. In territorio negativo Italgas (-2,8%), Hera (-1,5%), A2a (-1,3%), Terna e Snam (-0,7%). Male anche il comparto dell’automobile con Ferrari (-1,4%), Fca (-0,9%) e Cnh (-0,7%).
A Piazza Affari si mette in mostra As Roma (+3,3%), dopo la conferma delle trattative per la cessione della società. In positivo anche le banche con Mps (+0,8%), dopo la cessione di crediti deteriorati, Banco Bpm (+0,5%), Bper (+0,4%) e Ubi (+0,3%).

A.Mittal: Afo2, Riesame decide entro 7/1Ilva in As chiede altro tempo. Presidio cittadini, ‘Ilva Killer’

TARANTO30 dicembre 201913:09

– I giudici si sono riservati la decisione al termine dell’udienza del Tribunale del Riesame di Taranto sull’uso dell’Altoforno 2 del siderurgico ArcelorMittal.
I giudici hanno tempo fino al 7 gennaio per esprimersi, in sede di appello, sul ricorso di Ilva in As contro la decisione del giudice Francesco Maccagnano di respingere la proroga dell’uso per l’altoforno sequestrato nel giugno 2015 nell’inchiesta sulla morte dell’operaio Francesco Morricella, travolto da una colata di ghisa incandescente. Presenti in aula i commissari straordinari, Ilva in As ha ribadito i motivi del ricorso e della memoria integrativa: occorre altro tempo per ottemperare alle prescrizioni del custode giudiziario (tra cui l’automazione del campo di colata), mentre altri interventi di sicurezza sono stati già realizzati, tanto che all’Afo2 da allora non ci sono più stati incidenti.
Cittadini e movimenti hanno organizzato un sit in davanti al Tribunale, mostrando gli striscioni “Ilva is a Killer” e “Basta morire di Ilva”.

Borsa: Milano in rosso, soffrono utilityIn rialzo le banche, giù il comparto delle auto

30 dicembre 201913:55

– La Borsa di Milano prosegue in rosso appesantita dalle utility dopo la delibera sulla regolamentazione delle tariffe per il 2020-2025. A Piazza Affari, dove il Ftse Mib è in linea con gli altri listini del Vecchio continente, corre l’As Roma (+5%), dopo la conferma delle trattative per la cessione della società.
Tra le utility soffre Italgas (-2,8%). In calo anche Hera (-1,1%), A2a (-1,4%), Terna (-0,5%) e Snam (-0,4%). Male Atlantia (-1%), in attesa delle mosse del governo sulle concessioni autostradali. In rosso il comparto dell’auto con Ferrari (-1,8%), Fca (-1%) e Cnh (-0,7%).
Marciano in positivo le banche dove spicca Banco Bpm (+1,2%), Mps (+0,8%), quest’ultima dopo la cessione di 1,8 miliardi di euro di crediti deteriorati, Bper (+0,8%) e Ubi (+0,3%). In rialzo anche Nexi (+1,4%) e Mediaset (+0,3%).

Borsa:Jerusalmi, 35 Ipo, record dal 2000Capitalizzazione al 36,8% del Pil, lavoriamo per lo sviluppo

30 dicembre 201914:06

– “Il 2019 è stato un anno molto positivo per Borsa Italiana, che con 41 nuove ammissioni e 35 Ipo segna il secondo miglior risultato dopo il record del 2000”.
Lo afferma l’amministratore delegato di Borsa Italiana Raffaele Jerusalmi nell’ultimo giorno di contrattazioni del listino.
“Anche la capitalizzazione è cresciuta del 20,1% rispetto al 2018 – prosegue – e oggi con 651 miliardi di euro è pari al 36,8% del Pil”. “Nel 2019 – spiega – abbiamo continuato a lavorare per contribuire allo sviluppo delle aziende italiane e alla loro crescita”. Uno sviluppo “dimensionale” per le imprese italiane, avvenuto “anche attraverso il mercato dei capitali”.
“Siamo stati onorati quest’anno – sottolinea il manager – di aver ricevuto numerose visite istituzionali tra cui quella del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte, a conferma del ruolo sempre più centrale e strategico di Borsa Italiana per la crescita economica del nostro Paese”.

Borsa: Europa debole con Ny,Milano -0,5%Spread a 148 punti banche in evidenza, soffre Atlantia

30 dicembre 201915:52

– Le Borse europee, dopo l’apertura di Wall Street, si confermano deboli in una seduta caratterizzata da prese di beneficio in vista del nuovo anno quando saranno sciolti i nodi sulla Brexit e sul tema della guerra commerciale tra Usa e Cina. Londra cede lo 0,25%, Parigi lo 0,18% con Essilux che perde il 2% dopo la frode subita in Thailandia con un impatto sui conti per 190 milioni di euro. La più pesante è Francoforte (-0,66%) mentre Milano cede con il Ftse Mib lo 0,5%% (23.642 punti). A pesare su Piazza Affari le utility dopo la delibera sulla regolamentazione delle tariffe dal 2020 al 2025. Sempre in luce, invece, la As Roma (+4,4%) con la conferma delle trattative per la cessione della società.
Con lo spread in calo a 158 punti base corrono le banche con Banco Bpm che sale del 2,35%. Fuori dal paniere principale Mps guadagna lo 0,79% dopo la cessione di 1,8 miliardi di euro di crediti deteriorati. Male Atlantia (-1,13%) sull’attesa delle mosse del governo sulle concessioni autostradali.

Saldi al via il 2 gennaio, la spesa media sarà di 179 euroFederconsumatori prevede -1,3% sul 2019, pesa il Black Friday

30 dicembre 201915:55

Saldi invernali ai blocchi di partenza: il 2 gennaio scatteranno in Sicilia, mentre nelle altre regioni prenderanno il via dal 4 o dal 5 gennaio. Secondo le rilevazioni dell’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori, gli acquisti verranno effettuati dal 38% delle famiglie (pari circa a 9,3 mln di famiglie) e l’andamento delle vendite sarà in lieve calo: rispetto allo scorso anno si registrerà una diminuzione dell’1,3%, per una spesa media di 179,20 euro per ogni famiglia.”Una diminuzione dovuta specialmente all’andamento delle vendite in occasione del Black Friday: se prima le famiglie preferivano rimandare qualche regalo di Natale o il proprio shopping al periodo dei saldi, quest’anno hanno approfittato delle promozioni del venerdì nero, con il vantaggio di avere più probabilità di aggiudicarsi il capo desiderato”, spiega l’associazione dei consumatori.

Borsa Milano chiude in calo, -1,06%Indice principali titoli di Piazza Affari a 23.506 punti

MILANO30 dicembre 201917:42

– Seduta negativa per la Borsa di Milano: l’indice Ftse Mib ha chiuso in perdita dell’1,06% a 23.506 punti.

Borsa: Europa debole, Londra -0,7%In calo anche Parigi e Francoforte

30 dicembre 201917:59

– Mercati azionari del Vecchio continente tutti negativi: Londra ha chiuso la giornata in calo dello 0,7% e Parigi in ribasso dello 0,9%. Debole anche Francoforte, per la quale è stata l’ultima seduta dell’anno mentre domani le altre due principali Borse europee rimarranno aperte con orario ridotto: l’indice Dax ha chiuso in perdita dello 0,6%.

Calcio: Roma chiude bene in Borsa, +3,5%Effetto trascinamento sulla Lazio (+7%), fiacca la Juventus

30 dicembre 201918:16

– Seduta positiva per l’A.S. Roma in Borsa a Milano dopo che la società ha ufficializzato la trattativa per l’acquisto del club di James Pallotta da parte di Dan Friedkin, pur spiegando che al momento “non è stato ancora formalizzato alcun accordo definitivo per la cessione”.
Il titolo in Piazza Affari ha chiuso in aumento del 3,5% a 0,68 euro, dopo aver toccato in corso di giornata rialzi anche del 10%, con un effetto positivo sulla Lazio, il cui titolo è cresciuto del 7,3% finale a quota 1,5 euro.
In linea con il listino generale invece la Juventus, che ha segnato un calo dello 0,6% a 1,24 euro.

Borsa Milano giù con Italgas, bene NexiDeboli anche Ferrari e Unipol, in rialzo Banco Bpm

MILANO30 dicembre 201918:34

– Ultima seduta del 2019 (nell’ultimo giorno dell’anno tradizionalmente Piazza Affari resta chiusa) negativa per la Borsa di Milano: l’indice Ftse Mib ha chiuso in perdita dell’1,06% a 23.506 punti, l’Ftse All share in calo dell’1,01% a quota 25.628. Nel listino principale male Italgas, che ha ceduto il 3,3% dopo i report degli analisti che segnalano come la nuova regolamentazione per la distribuzione del gas possa avere un impatto negativo su margini e utili. Deboli anche Ferrari (-2,7%), Unipol (-2,4%), Exor e Prysmian, entrambe in ribasso dell’1,9%. Bene invece Nexi (salita dell’1,3%) e Banco Bpm, in rilazo finale dell’1,2%. Tra i titoli a minore capitalizzazione spicca l’A.S. Roma dopo che la società ha ufficializzato la trattativa per l’acquisto del club da parte di Dan Friedkin: il titolo ha chiuso in aumento del 3,5% a 0,68 euro, dopo aver toccato in corso di giornata rialzi anche del 10%, con un effetto positivo sulla Lazio, cresciuta di oltre il 7% finale a quota 1,5 euro. VAI A TUTTE LE NOTIZIE ECONOMICHE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Pop.Bari: ricapitalizzazione da 1,4 mld
Ma importo massimo del Fondo può arrivare a 700 milioni

30 dicembre 201919:09

Il consiglio del Fondo Interbancario di tutela dei depositi ha approvato all’unanimità un intervento a favore della Banca Popolare di Bari per l’importo di 310 milioni di euro.L’intervento per la Popolare di Bari prevede “un ampio progetto di rafforzamento patrimoniale di 1,4 miliardi euro, da realizzare nei prossimi mesi”, si legge nel comunicato del Fondo Interbancario che assume “l’impegno a concorrere alla complessiva operazione di rafforzamento patrimoniale per l’importo massimo di 700 milioni”.”Le modalità e le procedure da seguire per il compimento dei passi successivi”, – si legge nella nota del Fondo – sono disciplinate in un “accordo quadro” che “verrà prontamente sottoscritto dalla parti” per arrivare “alla configurazione dell’assetto complessivo dell’operazione di rafforzamento secondo un percorso predefinito”. Questo “comporterà la predisposizione di un piano industriale, sulla base di una approfondita valutazione degli attivi e dei passivi della banca, e la definizione del fabbisogno patrimoniale della banca”.Il Fondo sottolinea quindi che come, “espressione del settore bancario nel suo insieme, ha ancora una volta offerto il proprio contributo, con mezzi propri, alla stabilità del sistema e alla tutela dei depositanti, ponendo le premesse per un’azione di salvataggio e di rilancio” della banca. Inoltre il Fitd “assicura ai commissari straordinari il proprio sostegno nell’azione strategica e gestionale da intraprendere”

Inps: bilancio 2020, rosso giù a 6,38mldCresce gettito da lavoro dipendente privato e gestione separata

30 dicembre 201919:11

Il bilancio di previsione 2020 dell’Inps chiude con un risultato di esercizio negativo pari a 6,38 miliardi di euro con un miglioramento del 35% rispetto alle previsioni del 2019.L’Istituto precisa che il risultato è influenzato positivamente dalla previsione del gettito contributivo in crescita per 3,4 miliardi di euro relativo alla gestione del lavoro dipendente privato e dalla gestione separata. In termini negativi il bilancio registra un incremento dei crediti per 7,38 miliardi di euro.In termini negativi il bilancio registra un incremento dei crediti per 7,38 miliardi di euro.L’Inps ha previsto entrate dai contributi per oltre 236 miliardi di euro, per far fronte a 233 miliardi di euro di prestazioni. Il bilancio, si legge nelle nota, conferma il rilevante contributo dei pensionati alla fiscalità generale, con trattenute Irpef versate dall’Inps allo Stato per 58 miliardi di euro.Gli interventi assistenziali per invalidità civile e accompagno sono preventivati in circa 18,7 miliardi di euro, altri interventi di protezione sociale sono preventivati in 15 miliardi di euro, reddito e pensione di cittadinanza in 7,1 miliardi di euro, quota 100 in 5,2 miliardi di euro. L’intervento dello Stato per prestazioni assistenziali e di protezione sociale è di 86 miliardi di euro.Si rende necessario per i disavanzi previdenziali, in particolare relativi alla incorporazione in Inps dei soppressi Enti previdenziali del lavoro pubblico e delle aziende dei servizi privati (FFSS e Telefonia ecc) e dei coltivatori diretti, un trasferimento dal bilancio dello Stato di 19 miliardi di euro. Altri 17 miliardi di euro sono destinati alle politiche attive del lavoro.

Huawei: vendite 2019 +18% nonostante UsaPresidente scrive a dipendenti: 2020 sarà anno di sfide

PECHINO31 dicembre 201903:40

– Il gigante cinese delle telecomunicazioni Huawei Technologies ha dichiarato oggi che le sue vendite sono aumentate di circa il 18% nel 2019, nonostante gli Stati Uniti si siano mossi per limitare le sue attività La stima è arrivata in un messaggio annuale di Capodanno ai dipendenti da parte del presidente Eric Xu. Nella lettera si prevede che il 2020 sarà un anno difficile, con la pressione americana che crea un ambiente difficile per la sopravvivenza e la prosperità di Huawei. “Nonostante gli sforzi concertati del governo degli Stati Uniti per indebolirci, noi siamo cresciuti e continuiamo a creare valore per i nostri clienti”, scrive Xu.

Ghosn in Libano: in Giappone ingiustizieL’ex presidente Nissan lascia gli arresti domiciliari

TOKYO31 dicembre 201907:05

– L’ex presidente di Nissan, Carlos Ghosn, conferma di aver lasciato il Giappone e di essere in Libano. Attraverso i suoi legali, ha dichiarato oggi che non stava fuggendo dalla giustizia ma sta piuttosto cercando di evitare “ingiustizia e persecuzione politica”.
L’ex presidente Nissan, che si trovava ai domiciliari a Tokyo in attesa di processo per frode industriale e fiscale, non ha fornito dettagli su come è uscito dal Giappone ma ha promesso di parlare presto ai giornalisti.
“Ora sono in Libano e non sarò più tenuto in ostaggio da un sistema giudiziario giapponese truccato in cui si presume la colpa, la discriminazione dilaga e vengono negati i diritti umani di base, in flagrante disprezzo degli obblighi legali del Giappone ai sensi del diritto internazionale e dei trattati che è vincolato a sostenere”, si legge in una dichiarazione.

Oro: ancora in rialzo a 1.522 dollariCrescita del 19% in un anno, la migliore performance dal 2010

31 dicembre 201908:09

– Ultima seduta dell’anno sulle piazze asiatiche in ulteriore rialzo per l’oro. Il prezzo del lingotto con consegna immediata sale dello 0,5% a 1.522 dollari l’oncia.
Le quotazioni si avviano a chiudere l’anno con una crescita del 19% spinte dai bassi tassi di interesse: si tratta della migliore performance annuale dal 2010.

Petrolio: robusto a 61,6 dollari barileBrent a 68,31. In un anno quotazioni +35%

31 dicembre 201908:15

– Quotazioni del petrolio in lieve calo nell’ultima giornata dell’anno ma con prezzi che restano nettamente sopra i 61 dollari al barile vicino ai massimi da tre mesi, sancendo così il miglior rally annuale dal 2016. I contratti sul greggio Wti con scadenza a febbraio cedono 6 centesimi (lo 0,1%) a 61,60 dollari al barile; il Brent cede 8 centesimi a 66,5 dollari.

Cambi: euro sale a 1,1206 dollariMoneta unica vale 121,8 yen

31 dicembre 201908:38

– Euro in rialzo questa mattina sui mercati internazionali. La moneta unica viene scambiata a 1,1206 dollari, rispetto alla quotazione di 1,12 di iersis era dopo la chiusura di Wall street in rialzo dello 0,2% dalla chiusura di venerdì. L’euro vale inoltre 121,8 yen.

Borsa:Asia chiude con ottimismo Usa-CinaListini a scarto ridotto per Capodanno,rally dicembre Hong Kong

31 dicembre 201908:57

– Borse asiatiche a scarto ridotto nell’ultima seduta del 2019. Hong Kong ha chiuso debole a -0,46% ma l’indice Hang Seng archivia dicembre con un rally del 7,1% e guarda al nuovo anno con ottimismo, soprattutto in scia all’evoluzione delle trattative sul commercio tra Stati Uniti Cina con il vicepremier cinese Liu He che sarà da sabato a capo di una delegazione in visita a Washington per la firma della ‘fase uno’ dell’accordo. Qualche spunto arriva anche dall’economia cinese che prosegue il suo consolidamento con ordinativi sull’export che crescono per la prima volta dal maggio del 2018. Tra le altre poche Piazze di rilievo aperto forte calo, invece, per Sydney che lascia sul terreno l’1,77 per cento. Robusto il petrolio con le quotazioni che restano sopra i 61 dollari al barile. Euro in rialzo con la moneta unica scambiata a 1,1206 dollari.

Borsa: Europa apre deboleParigi -0,19%, Londra -0,25%

31 dicembre 201909:21

– Avvio di seduta debole per le Borse europee a ranghi ridotti in occasione della festività del Capodanno. Parigi ha iniziato le contrattazioni in calo dello 0,19% a quota 5.970, Londra segna un -0,25% a 7.568 punti.
Chiuse Milano e Francoforte. Tutte le Borse aperte oggi – tra cui figurano Amsterdam (-0,27%), Madrid (-0,69%) e Lisbona (-0,01%) – osserveranno orari di negoziazione ridotti e chiuderanno a metà giornata.