Economia tutte le notizie. SEMPRE AGGIORNATE IN TEMPO REALE. RESTA INFORMATO E CONDIVIDILE!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 14 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 06:28 DI MARTEDì 14 GENNAIO 2020

ALLE 10:28 DI MERCOLEDì 15 GENNAIO 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Petrolio: in rialzo a 58,2 dollari
Brent sale dello 0,3% e si porta a 64,36 dollari

14 gennaio 2020 06:28

– Quotazioni del petrolio in leggero rialzo questa mattina dopo il calo dell’1,6% registrato ieri.
Con lo stemperarsi delle tensioni tra Iran e Stati Uniti, il Wti con consegna a febbraio guadagna 11 centesimi (+0,2%) portandosi a 58,19 dollari al barile, mentre il prezzo del Brent con consegna a marzo sale dello 0,3% a 64,36 dollari.

Cambi: euro poco mosso a 1,1140 dollariLa moneta unica vale 122,60 yen

14 gennaio 202008:24

– Euro poco mosso nei primi scambi della mattinata. La moneta unica passa di mano a 1,1140 dollari (da 1,1138 dollari dopo la chiusura di ieri sera di Wall Street) ed a 122,60 yen.

Oro: in calo, scende a 1.536 dollariRallentano anche argento, palladio e platino

14 gennaio 202008:26

– Quotazioni dell’oro in calo sui mercati internazionali con il raffreddarsi delle tensioni tra Usa ed Iran. Il lingotto con consegna immediata cede stamani lo 0,8% portandosi a 1.536 dollari l’oncia. In flessione anche i prezzi delle altre materie prime: dell’argento (-0,5%), del platino e del palladio.

Spread Btp Bund apre a 154 puntiTasso di rendimento del decennale italiano all’1,38%

14 gennaio 202008:29

– Avvio di mattinata stabile per lo spread tra Btp e Bund. Il differenziale tra titoli di Stato segna 154,4 punti, sostanzialmente lo stesso livello di ieri sera, con un tasso di rendimento del decennale italiano all’1,38%.

Borsa: Asia attende Usa-Cina, bene TokyoFiacche Shanghai e Shenzhen, incerti i futures su avvio Europa

14 gennaio 202008:39

– Mercati asiatici e dell’area del Pacifico piuttosto tranquilli in attesa della prima fase dell’accordo commerciale tra Stati Uniti e Cina, con il dipartimento del Tesoro Usa che ieri ha fatto cadere l’accusa a Pechino di manipolare lo yuan.
La Borsa di Tokyo ha chiuso la prima seduta della settimana con segno positivo, dopo la festività di ieri, con l’indice Nikkei 225 in crescita finale dello 0,73%. In calo dello 0,3% nel finale Hong Kong, sulla stessa linea la chiusura dei listini di Shanghai e Shenzhen dopo i dati sulle esportazioni cinesi.
In rialzo dello 0,4% l’indice generale della Borsa di Seul (fiacco l’indice tecnologico Kosdaq), in aumento dello 0,8% la chiusura di Sidney. Incerti con minima intonazione positiva i futures sull’avvio dei mercati europei.

Borsa: Milano apre in rialzo, +0,15%In aumento anche l’indice Ftse All share, +0,16%

MILANO14 gennaio 202009:04

– Avvio di qualche frazione positivo per Piazza Affari: il primo indice Ftse Mib segna una crescita dello 0,15%, l’Ftse It All-Share un aumento dello 0,16%.

Borsa: Europa incerta, Londra piattaAttorno alla parità anche l’apertura di Francoforte e Parigi

14 gennaio 202009:09

– Mercati azionari del Vecchio continente senza una direzione precisa in avvio: Londra ondeggia attorno alla parità e segna un rialzo dello 0,06%, Francoforte ha aperto in ribasso dello 0,09% mentre Parigi registra una crescita dello 0,02%.

Borsa Milano su parità, debole AtlantiaVendite anche su Pirelli, positiva Leonardo dopo contratto Usa

14 gennaio 202009:14

– I primi scambi confermano la partenza incerta di Piazza Affari, in linea con le altre Borse europee: l’indice Ftse Mib cede lo 0,1%, con Pirelli che perde l’1,9% e Atlantia un punto percentuale guardando soprattutto al dossier sulle concessioni autostradali.
Positive invece Azimut (+1%) e Mps, che sale dello 0,6%. In aumento di mezzo punto percentuale Leonardo dopo il nuovo contratto negli Usa.

Borsa: Europa rallenta, Londra -0,2%Piazza Affari in calo dello 0,5% con Pirelli, positiva Leonardo

14 gennaio 202009:41

– Dopo una partenza piatta, leggera corrente di vendite sulle Borse europee: Parigi è la più pesante con un calo dello 0,7% (anche se Renault dopo lo scivolone di ieri recupera quasi un punto percentuale), Milano perde lo 0,5% con l’indice Ftse Mib, Francoforte cede lo 0,4%, Londra lo 0,2%.
In Piazza Affari sempre debole Pirelli che perde il 2,8% a 5,1 euro dopo un report di Ubs, seguita da Atlantia e Prysmian in calo dell’1,2%. In aumento di mezzo punto percentuale Leonardo dopo il nuovo contratto negli Usa.

Banca Generali: raccolta 2019 a 5,1 mldMossa, fiduciosi su prospettive per l’inizio del 2020

14 gennaio 202010:09

– Banca Generali ha registrato a dicembre una raccolta netta di 614 milioni che porta il totale a oltre 5,1 miliardi da inizio 2019. Si conferma la ripresa della domanda di soluzioni gestite avviata nella seconda metà dell’anno con 388 milioni nel mese e 2,8 miliardi nell’intero anno.
“L’accelerazione di dicembre corona un altro anno di forte crescita per la nostra realtà”, commenta l’amministratore delegato e direttore generale di Banca Generali, Gian Maria Mossa. “In un momento in cui il risparmio continua ad essere ostaggio della liquidità – aggiunge -. La nostra consulenza evoluta cresce ad un ritmo superiore alle nostre previsioni; di questo e della crescita endogena dei flussi trainati dalla nostra struttura esistente siamo molto soddisfatti.
L’innovazione nei prodotti e l’impegno rivolto ad uno sviluppo sostenibile sono elementi distintivi riconosciuti dalla domanda, che resta forte, e per questo siamo molto fiduciosi sulle prospettive per questo inizio 2020”.

Fincantieri: Naviris, jv con Naval GroupBono presidente, Centofanti ceo, intesa è al 50/50

TRIESTE14 gennaio 202011:15

– È operativa Naviris, la joint venture 50/50 tra Fincantieri e la francese Naval Group. Naviris ha la sede principale a Genova e una controllata a Ollioules, e si concentrerà su progetti bilaterali e di export. Giuseppe Bono è stato nominato presidente ed Hervé Guillou è membro del CdA.
Claude Centofanti è Chief Executive Officer, ed Enrico Bonetti, Chief Operational Officer.
L’Obiettivo di Naviris è elaborare progetti comuni di ricerca e sviluppo per offerte in tutto il mondo.

Banca Ifis: nel piano 147 milioni utileAcquisti Npl per 8,5 miliardi. Colombini, cogliere opportunità

14 gennaio 202011:37

– Banca Ifis punta nel nuovo piano al 2022 ad utile netto a 147 milioni di euro per migliorare ulteriormente la solidità patrimoniale, sostenere la crescita e garantire nel contempo un pagamento di un consistente dividendo agli azionisti con un Payout ratio del 40%-45% che, ai prezzi attuali di Borsa, corrisponde a un rendimento di oltre il 7%.
Previsti inoltre circa 60 milioni di euro finalizzati a supportare la crescita organica (190 assunzioni) e la stabilità del business. Banca Ifis punta poi a una crescita totale dei ricavi a 602 milioni. A guidare questo incremento acquisti per 8,5 miliardi di euro (valore nominale) di crediti non performing. Si tratta di “un piano che esprime la massima trasparenza nei confronti del mercato e porterà” l’istituto “a un impegno ancora maggiore nei prossimi anni per cogliere tutte le opportunità nel rispetto degli obiettivi dichiarati”, sottolinea l’a.d Luciano Colombini.

Borsa: Milano piatta dopo asta BtpLondra la migliore in crescita dello 0,3%, positiva Fincantieri

14 gennaio 202011:43

– Piazza Affari migliora leggermente il suo andamento in linea con l’Europa e in corrispondenza dell’asta dei Btp: l’indice Ftse Mib, nella prima parte della mattinata negativo di circa mezzo punto percentuale, ondeggia attorno alla parità (-0,05%). Simile l’andamento delle altre Borse del Vecchio continente, con Londra che è di qualche frazione la migliore e sale dello 0,3%.
A Milano accelera Mps, che cresce del 3% poco sotto quota 1,7 euro dopo le prese di beneficio di ieri e la gran corsa della fine della scorsa settimana. Bene anche Fincantieri, in aumento dell’1,5% dopo che è operativa Naviris, la joint venture con la francese Naval Group.
Scarso l’impatto sul listino delle prospettive negative di Moody’s sull’Eurozona, fiacca Atlantia che scende di mezzo punto percentuale in attesa di novità sul dossier autostradale mentre nel settore recupera l’1% Astm (controllata dal gruppo Gavio).
Sempre debole Pirelli che cede oltre il 2% dopo un report negativo di Ubs.

BlacKRock lancia sfida a climate changePresto significativa riallocazione risorse

14 gennaio 202012:29

– “Ogni governo, azienda e azionista deve fronteggiare il cambiamento climatico”. E’ quanto scrive in una lettera agli azionisti Larry Fink, numero uno di BlackRock sottolineando che, in “un futuro vicino, prima di quanto anticipato da molti, avrà luogo una significativa riallocazione del capitale” e che BlackRock sta rendendo la sostenibilità il suo standard per gli investimenti.”Considerando i crescenti rischi di investimento che circondano la sostenibilità -spiega inoltre il Ceo- saremo sempre più propensi a votare contro i dirigenti e i consiglieri di amministrazione quando le società non svolgeranno progressi sufficienti in materia di informativa sulla sostenibilità e non predisporranno linee guida e piani aziendali ad essa connessi”. “Dal dialogo di BlackRock con i clienti di tutto il mondo, emerge come sempre più clienti cerchino di riallocare il proprio capitale in strategie sostenibili”.

Moody’s, prospettive eurozona negativePer rating sovrani rischi da economie già sotto pressione

14 gennaio 202012:41

L’agenzia di rating Moody’s indica “prospettive negative” per il merito di credito degli Stati dell’Eurozona nel 2020, sostenendo che pesa “l’impatto sulla crescita regionale delle condizioni globali in peggioramento, così come gli elevati livelli di debito pubblico e i margini di compensazione (buffer) limitati”. In particolare Moody’s vede “rischi per una crescita economica già sotto pressione e bassi margini fiscali e vincoli di politica monetaria in grado di assorbire eventuali shock”. L’Eurozona è “molto esposta alla crescita del protezionismo e dei rischi geopolitici”, mentre la “frammentazione politica” in diversi Paesi “sta ostacolando l’impulso delle riforme e probabilmente potrebbe rallentare la capacità di risposta politica a problemi esterni e interni”. “La nostra prospettiva negativa per l’Eurozona – spiegano – rispecchia la limitata disponibilità per la maggior parte degli stati membri di strumenti per reagire a un ambiente esterno in peggioramento”.

Fisco, Gualtieri: ‘Il taglio del cuneo per gli esclusi dalle 80 euro’Entro gennaio decreto, riguarderà 14 milioni di lavoratori

14 gennaio 202012:45

“La prima tranche della riforma fiscale vogliamo farla partire subito: abbiamo fatto naturalmente una valutazione tecnica sulla possibile allocazione delle risorse non indifferenti per la riduzione del cuneo fiscale. Entro questo mese un decreto che consenta di ridurre le tasse fino a 14 milioni di lavoratori, specie di redditi medio bassi finora esclusi dagli 80 euro”. Così il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, al seminario Pd.”Già ad aprile una legge delega sulla riforma fiscale” è stata auspicata dal ministro dell’Economia Roberto Gualtieri al seminario Pd

Banche: Cbi-Nexi partner per il fintechPer clientela corporate e retail

14 gennaio 202014:04

– CBI, il think tank di innovazione per l’industria finanziaria nel mercato dei pagamenti promosso dall’Abi, ha scelto Nexi, la PayTech delle banche, come partner tecnologico per arricchire CBI Globe di una nuova funzionalità che consentirà alle banche di sviluppare servizi fintech in risposta alle crescenti esigenze della clientela Corporate e Retail. Lo si legge in un comunicato- “CBI e NEXI stanno lavorando attivamente con risorse dedicate al fine di implementare la nuova funzionalità entro aprile 2020 – afferma Liliana Fratini Passi, Direttore Generale di CBI S.c.p.a. – In particolare CBI Globe si conferma come piattaforma collaborativa dell’industria finanziaria per abilitare l’innovazione nonché l’infrastruttura di riferimento per traghettare l’Italia verso la realizzazione della società digitale sulla base del “Piano Nazionale per l’Innovazione 2025″.”

Borsa: Milano debole con Pirelli, ok MpsFiacchi utility e petroliferi, piatta Atlantia, bene Azimut

14 gennaio 202014:10

– Piazza Affari resta debole, insieme alle Borse europee, alla vigilia della firma della fase ‘uno’ dell’accordo tra Cina e Stati Uniti mentre a Wall Street i future oscillano attorno alla parità. Il Ftse Mib cede lo 0,2% appesantito da Pirelli (-3%), su cui Ubs ha ridotto il giudizio a ‘neutral’, e da Diasorin (-1,5%) e Buzzi (-1,5%). Invariata Atlantia, che attende di conoscere il destino della concessione, fiacchi energetici e utilities, con Tenaris (-1,1%), Italgas (-0,9%), Eni (-0,9%), Enel (-0,4%) e Saipem (-0,4%). Poco mosse le banche, con Banco Bpm (+0,4%) impegnato nel collocamento di un bond, in scia a Ubi (+0,2%) e Unicredit (+0,2%). Bene, invece, Azimut (+1,4%) e Nexi (+1,5%) mentre Ifis sale (+1%) in occasione della presentazione del piano industriale. Riparte Mps, con il titolo che avanza del 6,7%, mentre scivola Rcs (-3,4%).

Abi,giù prestiti imprese,peggio da 2015Banche, tassi a minimi e misure Bce ma manca la domanda

14 gennaio 202015:07

– Caduta, a novembre, dei prestiti bancari alle imprese che segnano un -1,9%. E’ il dato peggiore dal maggio 2015 e l’Abi, nel suo rapporto mensile, segnala come sia attribuibile alla caduta della domanda di investimenti e di operazioni straordinarie e alle prospettive non positive per l’economia italiana ed europea. Il calo, sottolinea l’associazione, arriva nonostante i tassi sui prestiti restino ai minimi storici e vi sia liquidità abbondante assicurata dalle misure straordinarie della Bce e infatti non tocca l’andamento dei mutui alle famiglie (+2,5%).

Gallerie d’Italia, a Torino quarta sedeSarà dedicata alla fotografia, pronta in due anni

TORINO14 gennaio 202015:17

– Lo storico Palazzo Turinetti, sede legale della banca in piazza San Carlo, il salotto di Torino, ospiterà la quarta sede – dopo Milano, Napoli e Vicenza – delle Gallerie d’Italia di Intesa Sanpaolo. Dedicata soprattutto alla fotografia, esporrà una selezione di opere delle collezioni della banca, tra cui l’Archivio Publifoto, costituito da circa 7 milioni di scatti fotografici su eventi, personalità e luoghi realizzati dall’inizio degli anni Trenta agli anni Novanta del ‘900 e acquisito recentemente da Intesa Sanpaolo. Il cantiere sarà avviato nei prossimi mesi e avrà una durata di un paio di anni.
Il progetto, curato dall’architetto Michele De Lucchi, è stato presentato dai vertici della banca, il presidente emerito Giovanni Bazoli, il presidente Gian Maria Gros-Pietro e il consigliere delegato Carlo Messina, davanti ai rappresentanti delle istituzioni, il governatore del Piemonte, Alberto Cirio e la sindaca Chiara Appendino. VAI A TUTTE LE NOTIZIE ECONOMICHE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Milano chiude positiva (+0,1%)
Il Ftse Mib a 23.928 punti

MILANO14 gennaio 202017:38

– Chiusura in leggero rialzo per la Borsa di Milano. Il Ftse Mib ha guadagnato lo 0,13% a 23.928 punti.

Borsa: Europa chiude cautaParigi (+0,08%), Londra (+0,06%), Francoforte (+0,04%)

14 gennaio 202018:03

– Chiusure caute per le principali Borse europee, tutte intorno alla parità e con Madrid in leggero negativo (-0,16%) a 9.528 punti. In linea le altre, a partire da Parigi (+0,08%) a 6.040, seguita da Londra (+0,06%) a 7.622 punti e Francoforte (+0,04%) a 13.456 punti.

Ue:con green deal 1.000 mld investimentiObiettivo zero emissioni entro 2050

BRUXELLES14 gennaio 202018:03

– “Col green deal vogliamo raggiungere emissioni zero entro il 2050. Il piano per gli investimenti sostenibili adottato oggi dalla Ue” punta a “mobilitare almeno mille miliardi di investimenti nei prossimi dieci anni” e invia un chiaro segnale a tutti: “quando si fanno investimenti occorre pensare verde”. Così il vicepresidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis.”Il meccanismo per una transizione equa, che aiuterà la trasformazione dell’economia europea nelle regioni più in difficoltà, avrà una dotazione di 100 miliardi di euro”, ha annunciato il vicepresidente Frans Timmermans. I fondi nuovi sono solo 7,5 miliardi, che secondo la Commissione Ue daranno vita a 30-50 miliardi di investimenti pubblici, a cui si aggiungono fino a 45 miliardi dal vecchio programma di investimenti, e 25 in prestiti alle autorità locali.Rivedremo, possibilmente correggeremo, la normativa europea sugli aiuti di Stato in linea con gli obiettivi politici del Green deal”, ha detto il vicepresidente Paolo Gentiloni.

Nissan e Renault smentiscono divorzioGruppi corrono ai ripari dopo indiscrezioni del Financial Times

14 gennaio 202010:28

– Nissan e Renault corrono ai ripari dopo le indiscrezioni su un possibile scioglimento dell’alleanza tra i due gruppi riportate dal Financial Times. Entrambi i gruppi hanno fatto sapere che il rapporto è stretto e che un divorzio non è mai stato preso in considerazione.
Nissan ha smentito con un comunicato spiegando di non avere alcuna intenzione di sciogliere l’alleanza con Renault e Mitsubishi Motors. “L’alleanza – si legge – è la base della competitività di Nissan, ed è capace di generare una crescita redditizia a lungo termine”.
Per Renault è stato invece il presidente Jean-Dominique Senard a parlare: “L’alleanza Renault-Nissan non è morta e lo dimostreremo presto”, ha detto al quotidiano Les Echos.

Green deal: Gentiloni, rivedremo la normativa degli aiuti di Stato Commissario all’Economia: ‘In linea con obiettivi politici’ del Piano verde per l’Ue

a connessione esauritoIl tempo concesso all’operazione è scaduto durante il tentativo di connessione a www.oltreradio.it.• Il sito potrebbe non essere disponibile o sovraccarico. Riprovare fra qualche momento.• Se non è possibile caricare alcuna pagina, controllare la connessione di rete del computer.• Se il computer o la rete sono protetti da un firewall o un proxy, assicurarsi che Thunderbird abbia i permessi per accedere al web.Riprova “Rivedremo, possibilmente correggeremo, la normativa europea sugli aiuti di Stato in linea con gli obiettivi politici del Green deal”. Così il commissario Ue all’economia, Paolo Gentiloni, presentando il Piano europeo per gli investimenti sostenibili. Nel testo adottato dal collegio dei commissari, si indica la fine del 2021 come scadenza entro la quale effettuare tale revisione.”La revisione in arrivo del nostro quadro di regole di bilancio includerà un riferimento agli investimenti pubblici sostenibili nel contesto della qualità dei conti pubblici”, ha annunciato Gentiloni presentando il Piano di investimenti verdi.”Aspetto di discutere su come trattare gli investimenti sostenibili nell’ambito delle regole di bilancio Ue, ovviamente preservando le salvaguardie contro il rischio di sostenibilità del debito”, ha aggiunto.

Alitalia: restituire prestito in 6 mesiOk unanime ad emendamento della commissione

14 gennaio 202017:46

– Il prestito concesso dallo Stato ad Alitalia andrà restituito, con capitale ed interessi, “entro sei mesi dalla erogazione”. Lo prevede un emendamento della commissione al decreto legge Alitalia approvato all’unanimità dall’Aula della Camera. L’emendamento è stato preparato sulla base delle indicazioni della Commissione Politiche europee di Montecitorio in linea con la normativa europea sugli aiuti di Stato.

Borsa: Milano cauta, giù PirelliBene le banche, brilla Mps, su Nexi. In calo Leonardo e Atlantia

14 gennaio 202018:06

– Chiusura cauta (+0,1%) per Piazza Affari, in linea col resto d’Europa. Peggiori del listino principale Pirelli (-3,1%) con un report negativo di Ubs, insieme ai petroliferi, da Tenaris (-1,7%) a Eni (-1,1%), nonostante il greggio in rialzo (wti +0,4%). Male dopo i conti Banca Generali (-2,1%) e Leonardo (-1,7%) dopo un nuovo contratto Usa. Tra i titoli pesanti Poste (-0,8%) e scivolone per Rcs (-4,3%). Qualche perdita per Mediaset (-0,6%) mentre Vivendi ritira l’istanza cautelare sul provvedimento Agcom.
Buona giornata col lusso per Moncler (+1,9%), mentre stenta Ferragamo (-0,2%). Guadagni per Azimut (+1,7%) e Prysmian risale (+1,3%) dopo le perdite del giorno prima col nuovo guasto al Western Link. Bene Nexi (+1,3%). Con lo spread a 156,5 punti bene le banche: le migliori Mps (+4,9%) e a distanza Fineco (+1,1%) e Unicredit (+0,8%). Ferma per eccesso di rialzo Banca Intermobiliare. Su Banca Ifis (+0,6%) dopo il piano. Cede qualcosa Atlantia (-0,5%) col dossier aperto sulle concessioni autostradali.

Svolta Blackrock, il colosso dei fondi lancia la sfida pro-climaMassicce riallocazioni asset. Una lettera agli investitori, penalizzare le società che non si riconvertiranno al verde

14 gennaio 202019:04 (2)

14 gennaio 202019:04

Il gigante dei fondi BlackRock traccia la strada per il futuro ed annuncia una svolta netta del suo business dichiarando ufficialmente che la sostenibilità diventerà il suo “standard negli investimenti”. L’occasione è la lettera agli investitori in cui il gigante dei fondi, per voce del suo numero uno Larry Flint spiega l’intenzione di schierarsi anche attivamente.
“Considerando i crescenti rischi di investimento che circondano la sostenibilità, saremo sempre più propensi a votare contro i dirigenti e i consiglieri di amministrazione quando le società non svolgeranno progressi sufficienti in materia di informativa sulla sostenibilità e non predisporranno linee guida e piani aziendali ad essa connessi”, dice Flint che ricorda come dal dialogo di BlackRock con i clienti di tutto il mondo, emerga come siano sempre più numerosi quelli che si spostano verso investimenti sostenibili.
Basterebbe soltanto che il 10 o addirittura il 5% degli investitori lo facesse, calcola, e si assisterebbe ad un massiccio spostamento di capitale.

Petrolio: chiude in rialzo a NyQuotazioni salgono dello 0,29%

NEW YORK14 gennaio 202020:37

– Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dello 0,29% a 58,23 dollari al barile.

Alitalia, prestito di 400 milioni da restituire entro 6 mesiPrimo ok dalla Camera, decreto legge al Senato. I sindacati: ‘Alta adesione allo sciopero’

14 gennaio 202021:05

Il prestito da 400 milioni di euro concesso dallo Stato ad Alitalia andrà restituito, con capitale e interessi, “entro sei mesi dalla erogazione”: è quanto prevede un emendamento della commissione al decreto legge Alitalia approvato all’unanimità dall’aula della Camera impegnata nel voto finale del provvedimento. Dopo l’ok arrivato a Montecitorio in serata, ci sarà una corsa contro il tempo al
Senato per convertire il decreto in tempo utile prima della scadenza del 31 gennaio.I sindacati, intanto, parlano di “alta adesione agli scioperi” che oggi hanno interessato l’Enav, alcuni vettori (tra cui Air Italy, Easy Jet, Volotea, Abastar ed Ernest), ed alcune imprese che operano negli aeroporti italiani.

Borsa: Tokyo, apertura in calo (-0,40%)Attesa sviluppi trattative commercio Cina-Usa

TOKYO15 gennaio 202001:14

– La Borsa di Tokyo inizia la seduta in calo, frenata dalla chiusura mista degli indici azionari Usa, in coincidenza dell’avvio della stagione delle trimestrali delle banche, e in attesa di sviluppi sui negoziati del commercio tra Cina e Stati Uniti. Il Nikkei cede lo 0,40% a quota 23,929.65, con una perdita di 95 punti. Sul mercato valutario la fase di incertezza incide sullo yen, che arresta la fase di indebolimento sul dollaro, a 109,80, e sulla moneta unica a un valore di 122,30.

Petrolio: in calo a 58,08 dollari barileBrent scende a 64,34 dollari

15 gennaio 202008:14

– Quotazioni del petrolio in leggero calo alla lice dei dati di un incremento delle scorte Usa. I contratti sul greggio Wti con consegna a febbraio cede 15 centesimi a 58,08 dollari al barile. In calo anche il Brent (-0,2%)a 64,34 dollari.

Oro: in rialzo a 1.552,4 dollari l’onciaSui mercati asiatici +0,4%

15 gennaio 202008:21

– Quotazioni dell’oro in rialzo sui mercati asiatici dopo l’annuncio che gli attuali dazi Usa sulla Cina resteranno in vigore fino alle elezioni americane . Il lingotto con consegna immediata guadagna lo 0,4% portandosi a 1.552,4 dollari l’oncia. Recuperano anche argento (+0,4% a 17,88 dollari l’oncia), il platino (+0,7% a 991 dollari); cala il palladio.

Spread Btp Bund apre a 155 puntiTasso di rendimento del decennale italiano all’1,38%

15 gennaio 202008:41

– Avvio di mattinata in lieve calo per lo spread tra Btp e Bund. Il differenziale tra titoli di Stato segna 155 punti rispetto ai 157 di ieri in chiusura di giornata.
Il rendimento del titolo decennale italiano è all’1,38%.

Borsa: Asia cauta su accordo Usa-CinaIncerti i futures sull’avvio dei listini azionari europei

15 gennaio 202008:41

– Mercati asiatici e dell’area del Pacifico leggermente negativi in attesa della firma del primo passo per l’accordo sui dazi commerciali tra Stati Uniti e Cina.
Tokyo con l’indice Nikkei 225 segna un ribasso finale dello 0,45%, Hong Kong sta chiudendo in calo di mezzo punto percentuale, il listino cinese di Shanghai ha concluso in contrazione dello 0,54%, quello di Shenzhen dello 0,22%.
I dubbi che stanno emergendo da parte americana hanno messo in ‘stand by’ le Borse della zona, compresa Seul che ha chiuso con l’indice generale Kospi in ribasso dello 0,35%, mentre la sola Sidney mostra un segno positivo (+0,47%).
Incerti i futures sull’avvio dei listini azionari europei.

Cambi: euro poco mosso a 1,1130 dollariLa moneta unica vale 122,36 yen

15 gennaio 202008:43

– Euro poco mosso nei primi scambi della mattinata. La moneta unica passa di mano a 1,1130 dollari (come ieri sera di Wall Street). Nei confronti dello yen l’euro è in lieve calo a quota 122,36 yen.

Borsa: Milano apre in calo, -0,1%In marginale ribasso l’indice Ftse All Share, -0,04%

15 gennaio 202009:05

– Avvio leggermente negativo per Piazza Affari: il primo indice Ftse Mib segna una perdita dello 0,11%, l’Ftse It All-Share un calo dello 0,04%.

Borsa, Europa parte incerta con LondraOndeggiano attorno alla parità anche Parigi e Francoforte

15 gennaio 202009:11

– Per i mercati azionari del Vecchio continente la seduta inizia senza una direzione precisa: Londra ha aperto in marginale rialzo dello 0,02%, Parigi in aumento dello 0,03% e Francoforte in calo dello 0,09%.

Borsa: Milano fiacca, debole FcaAttenzione su firma intesa commerciale Usa-Cina, piatta Atlantia

15 gennaio 202009:17

– Con tutti gli operatori che guardano soprattutto all’attesa firma del primo passo dell’accordo commerciale Usa-Cina, ma con qualche dubbio che emerge da parte americana, le Borse europee si muovo molto caute e Milano dopo i primi scambi cede lo 0,5% con l’indice Ftse Mib.
In Piazza Affari deboli Ferragamo (-2%) e la volatile Mps, che con Ubi, Bper e Fca perde circa un punto percentuale. Sulla parità Atlantia e Mediaset, timidi acquisti su Moncler, che sale dello 0,6%.

Germania: brusca frenata del Pil, nel 2019 cresce solo dello 0,6% La crescita più bassa degli ultimi sei anni

BERLINO15 gennaio 202010:16

Brusca frenata dell’economia tedesca: nel 2019 il Pil è cresciuto soltanto dello 0,6%. Molto meno del 2018 e del 2017, quando segnò rispettivamente una crescita dell’1,5% e del 2,5%. Lo ha riferito il Destatis, istituto di statistica federale. Si tratta della crescita più bassa degli ultimi sei anni.

No votes yet.
Please wait...
Annunci

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.