Calcio tutte le notizie. In tempo reale, sempre approfondite, complete ed aggiornate! SEGUI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 15 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 11:53 DI MERCOLEDì 15 GENNAIO 2020

ALLE 13:44 DI GIOVEDì 16 GENNAIO 2020

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Lecce; Tabanelli a titolo definitivo al Frosinone
Centrocampista saluta con post su Instagram

LECCE15 gennaio 2020 11:53

– Dopo l’attaccante Andrea La Mantia, il Lecce saluta anche il centrocampista classe ’90 Andrea Tabanelli, ceduto a titolo definitivo al Frosinone. Arrivato a Lecce nel gennaio 2018, Tabanelli ha collezionato con la maglia giallorossa 50 presenze, realizzando 9 reti.
Il calciatore ha affidato a Instagram il suo personale saluto: “A volte questo sport è spietato – si legge -. Sono stati due anni bellissimi, i più belli della mia carriera…non nascondo che ho pianto salutando i miei compagni, ma certe volte nella vita ci sono situazioni più grandi di noi. Ringrazio i compagni di squadra ed i tifosi per l’affetto dimostrato”.

Calcio: Tottenham prende Gedson, Inter aspetta EriksenDa Mou il centrocampista Benfica: prestito e riscatto a 65 mln

15 gennaio 202012:30

LONDRA

– Primo acquisto per Jose’ Mourinho, e l’Inter vede rafforzare la pista che porta al danese del Tottenham Eriksen. Il clujb londinese ha infatti concluso l’ingaggio del 21enne centrocampista del Benfica Gedson: la formula e’ 18 mesi di prestito con diritto di riscatto fissato a 65 milioni di euro.
Gedson, che era obiettivo di mercato anche del West Ham, ha preferito la corte di Mourinho anche in forza del fatto che il suo procuratore e’ Jorge Mendes, lo stesso del tecnico portoghese. E’ stato acquistato per sostituire l’infortunato Sissoko, ma i media inglesi concordano nel sottolineare che il suo arrivo renderebbe meno indolore una partenza gia’ a gennaio di Eriksen, in scadenza di contratto a fine stagione

Coppa Italia: un turno squalifica al granata MeiteGiudice sportivo ha esaminato 4 gare ottavi disputate finora

15 gennaio 202014:00

– Il giocatore del Torino Soualiho Meite, espulso per doppia ammonizione “per comportamento scorretto nei confronti di un avversario” durante l’incontro di Coppa Italia con il Genoa, è stato squalificato per un turno dal giudice sportivo di serie A, Alessandro Zampone. E’ l’unico provvedimento sanzionatorio emesso in riferimento alle quattro partite degli ottavi di finale del torneo giocate finora, “con riserva dell’assunzione di altre eventuali decisioni in attesa del ricevimento degli elenchi di gara”

Coppa Italia: Parma Roma. Fonseca: ‘Voglio giusto atteggiamento’Tecnico: ‘In Coppa Italia con grande ambizione ma non sarà facile’

16 gennaio 202012:08

Conquistare il primo successo del 2020 e superare il turno in Coppa Italia. La trasferta di Parma rappresenta un’occasione di riscatto per la Roma di Paulo Fonseca reduce dai ko interni con Torino e Juventus. Il tecnico portoghese però sa bene che al Tardini, dove i giallorossi hanno già giocato e perso in campionato, non sarà una passeggiata e quindi chiede alla propria squadra una prova di carattere. “Come prima cosa domani voglio vedere l’atteggiamento giusto. Se non giochiamo con intensità e voglia di vincere sarà difficile battere il Parma. Io voglio vedere una Roma con grande ambizione e coraggio”. “La squadra non ha vinto le ultime due gare ma ha fatto buone partite, giocando bene, e quando è così bisogna guardare al futuro in maniera positiva e con ottimismo” aggiunge quindi Fonseca, indicando la Coppa Italia come uno degli obiettivi stagionali: “Sappiamo che questa è una competizione che affrontiamo con grande ambizione. Domani sarà un impegno importantissimo per noi, scenderemo in campo per vincere, senza dubbio. Il Parma è una squadra fisica, aggressiva e molto concreta, ma credo che strategicamente abbiamo preparato bene l’impegno e penso che i giocatori avranno voglia di vincere”.

eNazionale Timvision a Coverciano, è sfida finaleUltima selezione, in 4 vestiranno l’azzurro per Europei virtuali

15 gennaio 202015:20

– Sedici finalisti in gara a caccia del ‘pass’ per il primo campionato europeo virtuale. Nel week end a Coverciano è in programma la selezione per entrare a far parte della eNazionale Timvision: i giocatori che si sono aggiudicati negli ultimi mesi le 10 tappe di qualificazione organizzate dalla Figc si contenderanno i quattro posti in palio per poter entrare a far parte della eNazionale e rappresentare l’Italia nel primo torneo continentale virtuale. Una lunga sfida a colpi di joypad in cui si sono cimentati complessivamente 1312 giocatori. Con un video messaggio il Ct della Nazionale Roberto Mancini ha ‘convocato’ i 16 finalisti. Gli incontri saranno giocati grazie alla connettività TIM fisso e mobile e le partite trasmesse in diretta su TIMVISION – la TV di TIM Title Partner della eNazionale – disponibile su TIM Box, smart TV, smartphone, tablet, PC: http://www.timvision.it e su Twitch. Sarà inoltre possibile seguire il torneo attraverso le piattaforme social di TIM e sul sito http://www.enazionale.figc.it. La eNazionale TIMVISION sarà impegnata da marzo a maggio nelle qualificazioni a UEFA eEURO 2020. Stasera a Leicester le 55 nazionali in gara saranno suddivise in 10 gironi da cinque o sei squadre: la fase finale a 16 squadre si terrà a Londra il 9 e il 10 luglio.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Lobotka al Napoli, De Laurentiis annuncia la firma
Centrocampista slovacco con gli azzurri fino al 2024

15 gennaio 202015:32

– Stanislav Lobotka ha firmato il contratto che lo legherà al Napoli per i prossimi 4 anni e mezzo. La firma del centrocampista slovacco è stata annunciata come da tradizione dal presidente Aurelio De Laurentiis con il Tweet “Benvenuto Stanislav”. Lobotka arriva al Napoli dal Celta Vigo, ha 25 anni, è nazionale slovacco ed è costato circa 20 milioni di euro. Il centrocampista guadagnerà circa 2 milioni di euro a stagione ed è il secondo acquisto del Napoli a gennaio dopo Diego Demme.

Kpmg, Barca e City club che valgono di più in EuropaValutate 1,2 miliardi. Juventus a 859 milioni, unica in perdita

15 gennaio 202016:58

– Sono il Manchester City e il Barcellona le due società di calcio tra quelle che hanno vinto i rispettivi campionati l’anno scorso in Europa a valere di più, entrambe con 1,2 miliardi di ‘squad market value’. Lo afferma uno studio della società di consulenza internazionale Kpmg.
Secondo la ricerca, basata anche su rendimenti di eventuali stadi di proprietà e valore del brand, seguono il Paris Saint-Germain (957 milioni), Bayern Monaco (879), Juventus (859), Ajax (389), Benfica (278) e Galatasaray (111 milioni).
Analizzando i bilanci delle otto società, Kpmg ricorda anche che “tutti i club sono riusciti a registrare un utile al netto delle imposte: l’unica eccezione è rappresentata dalla Juventus.
Le perdite dei bianconeri sono aumentate di 20,7 milioni rispetto all’anno precedente salendo a 39,9 milioni, un peggioramento conseguenza diretta di maggiori costi del personale, cioè gli investimenti effettuati per rafforzare la squadra, in particolare il tesseramento di Cristiano Ronaldo”.
Coppa Italia: 2-1 all’Atalanta, la Fiorentina ai quartiDecisivi i gol di Cutrone e Lirola. Ora i viola con l’Inter

FIRENZE15 gennaio 202017:01

– La Fiorentina ha conquistato i quarti di finale della Coppa Italia battendo 2-1 (1-0) l’Atalanta questo pomeriggio al Franchi. I viola al prossimo turno incontreranno l’Inter. Per i viola in gol Cutrone (11′) e Lirola (84′). Il gol del momentaneo pari bergamasco dell’ex Ilicic (67′).

Maldini, mercato Milan? Aspettiamo e vediamoIbrahimovic leader, il 4-4-2 è modulo che funziona meglio

MILANO15 gennaio 202018:07

– “I tifosi del Milan devono aspettarsi delle sorprese sul mercato? Aspettiamo e vediamo”. E’ la risposta del direttore tecnico del Milan, Paolo Maldini, sulle prossime operazioni in entrata e in uscita (Rodriguez è conteso tra Psv e Fenerbahce). “Ibrahimovic – spiega Maldini ai microfoni della Rai, a pochi minuti dagli ottavi di Coppa Italia contro la Spal – è un leader, un giocatore importante. E’ ancora in grado di giocare ad alto livello e lo ha dimostrato”. Maldini approva la scelta di Pioli di abbandonare il 4-3-3 per virare sul 4-4-2: “Per ora è così, poi vediamo, in questo momento sembra il modulo che funziona meglio. La nostra rosa si può adattare a quello che può servire”.

Spezia-Cremonese si giocherà l’11 febbraioMatch del 20 dicembre era stato rinviato per maltempo

15 gennaio 202018:13

– La Lega B comunica che il match tra Spezia e Cremonese, valevole per la 17a giornata d’andata della Serie B, inizialmente in programma il 20 dicembre 2019 alle ore 21 e rinviato a causa dell’allerta meteo, verrà disputato l’11 febbraio alle ore 21.

Junior Tim Cup fa tappa a NapoliSabato sfida Oratorio Giovanni Paolo II-Parrocchia Sacri Cuori

15 gennaio 202018:16

– E’ stato un incontro ricco di emozioni quello di oggi pomeriggio tra i ragazzi della Junior TIM Cup – il torneo di calcio a 7 riservato agli under 14 promosso da Lega Serie A, TIM e Csi – e una delegazione del Napoli rappresentata dal portiere Alex Meret. Il club azzurro ha ospitato i ragazzi dell’Oratorio Medaglia Miracolosa di Napoli al centro sportivo di Castel Volturno. “È sempre un piacere poter regalare qualche sorriso ai nostri piccoli tifosi – le parole di Meret – Alla loro età anche io sognavo di giocare in Serie A, ho fatto tanti sacrifici e oggi mi sento fortunato. Per arrivare in alto ci vogliono tanto impegno, dedizione, passione e il volersi migliorare ogni giorno. Ho sempre voluto fare il portiere, ho messo i guanti fin da piccolo e da quel momento non li ho più tolti”. Dopo aver coinvolto, nelle precedenti edizioni, oltre 77mila ragazzi in tutta Italia, quasi 6mila oratori e fatto disputare più di 30mila partite, il progetto continua il percorso di unione tra sport di vertice e di base.
Ogni settimana, infatti, i ragazzi incontreranno gli ambasciatori della squadra di Serie A della loro città. Nel weekend, invece, le squadre della Junior TIM Cup 2019-2020 scenderanno in campo negli stadi del grande calcio disputando un’amichevole durante il pre-partita. Gli oratori vincitori di ciascun torneo cittadino si contenderanno il trofeo durante la fase Finale a maggio. Sabato 18 sarà così il turno dello Stadio San Paolo aprire le porte alla Junior TIM Cup nel pre-partita di Napoli-Fiorentina: le squadre dell’Oratorio Giovanni Paolo II di Napoli e della Parrocchia Sacri Cuori di Napoli si sfideranno in un’amichevole sotto lo sguardo dei loro beniamini e del pubblico sugli spalti.

Sportivo dell’anno Laureus, Woods sfida Messi e HamiltonTra i candidati anche Marquez, Nadal e Kipchoge

15 gennaio 202018:24

– Oscar dello Sport, Tiger Woods tra i candidati al Laureus World Sportsman of the Year Award (Sportivo dell’anno). La leggenda del golf il prossimo 17 febbraio a Berlino si contenderà la statuetta con altri mostri sacri dello sport come Lionel Messi, Lewis Hamilton, Marc Marquez, Rafael Nadal e Eliud Kipchoge. La stampa internazionale ha decretato i nominati della 20/a edizione Laureus World Sports Awards.
L’impresa al Masters Tournament 2019, con Woods che ad Augusta ha conquistato il 15/o Major in carriera, ha concesso al californiano una chance per diventare sportivo dell’anno.

Coppa Italia: Commisso “La vittoria più bella”Presidente Fiorentina dopo pass ai quarti: “Una partita eroica”

FIRENZE NOVA15 gennaio 202018:32

– Un gol di Pol Lirola regala la qualificazione alla Fiorentina che batte l’Atalanta e affronterà l’Inter nei quarti di finale di Coppa Italia. Molto soddisfatto il presidente della Fiorentina Rocco Commisso: “Questa – ha detto – è la vittoria più bella della mia gestione, è una partita eroica. Oggi siamo stati meglio noi dell’Atalanta, abbiamo vinto con il cuore e con la forza”. Commisso ha sottolineato che “Pezzella non meritava” l’espulsione. Il gol di Cutrone è stato “bellissimo, abbiamo fatto un bell’innesto per la nostra squadra ma hanno giocato tutti bene”. Dopo il pari dell’Atalanta “ero preoccupato ma poi i miei ragazzi si sono ripresi. Voglio ringraziare i tifosi, ci sono stati molto vicini”. Il tecnico viola Giuseppe Iachini ha parlato “di mentalità” giusta da parte della squadra. La Fiorentina adesso trova l’Inter in Coppa Italia: “E’ un altro appuntamento della nostra tappa di crescita – ha sottolineato -. A Milano adesso ce la giochiamo contro una delle squadre più forti”. Iachini ha poi commentato l’espulsione di Pezzella: “Non gli ho detto niente.
Sta facendo un grande lavoro, sul campo e sullo spogliatoio”.
Sull’episodio “io non mi lamento mai: quando è caduto ha fatto segno che non era rigore. Doveva essere usato lo stesso metro di giudizio per Caldara. A me piace che ci sia equità di giudizio”.

Roma; Totti,ritorno con altra dirigenza? Mai dire maiEx n.10 a Dazn: ‘il cucchiaio? E’ come la panna sul gelato’

15 gennaio 202018:34

– Il rigore a cucchiaio come “la panna sul gelato”: morbida, golosa, soddisfacente. Francesco Totti definisce cosi’, nell’intervista a Diletta Leotta per Dazn, il suo marchio di fabbrica. “Tornare alla Roma in futuro con una nuova dirigenza? Mai dire mai…”, dice anche l’ex numero 10 giallorosso, che parla del suo addio al calcio (“ci ho messo due anni per metabolizzare”) e di quello dalla societa’ di Pallotta: “Perche’ non mi hanno fatto fare il dirigente? Perche’ ero ingombrante”.

Gasperini contro cori viola,’figli di p..sono loro’ ++’Mia madre ha fatto guerra per libertà di questi deficienti’

FIRENZE15 gennaio 202018:36

– “Io non ho mai insultato nessuno, sono sempre venuto da avversario ma non ho mai insultato nessuno. Mia madre ha fatto la guerra per dare la libertà di parola a quei deficienti che cantano ‘figli di p…’, sono loro i ‘figli di p…’. E’ un insulto eccessivo, un fatto di maleducazione”. E’ il duro sfogo del tecnico ell’Atalanta Gian Piero Gasperini, in sala stampa, al termine di Fiorentina-Atalanta di Coppa Italia. Durante la gara Gasperini è stato preso più volte di mira dai tifosi viola: i rapporti, anche in precedenza erano tesi, con Gasperini che aveva in passato criticato Federico Chiesa. Per l’allenatore dell’Atalanta si tratta di un “insulto pesante da accettare”.
Commisso “Stadio? Sono deluso, speravo più celerità”Presidente Fiorentina ‘Non tutto è preciso come voglio io”

FIRENZE15 gennaio 202019:23

– Sul nuovo stadio per la Fiorentina “sono deluso” per il fatto che “credevo si fosse più pronti e anche dal fatto che si parla di costi su costi. Non tutto è preciso come voglio io. Vorrei tempi veloci, e dove ho il total control” anche sui costi e sulla realizzazione dell’impianto. Lo ha detto il presidente dei viola Rocco Commisso, nel post gara di Fiorentina-Atalanta di Coppa Italia.
“Senza lo stadio e senza il commerciale – ha concluso – non si possono aumentare i ricavi della Fiorentina”. “Io voglio fare lo stadio”, ha aggiunto poi ai microfoni della Rai.

Atalanta; Barrow saluta e ringraziaUn post su Instagram per compagni, allenatore e società

BERGAMO15 gennaio 202019:25

– “Voglio cogliere l’occasione per ringraziare l’Atalanta che mi ha aiutato a crescere come uomo della squadra giovanile fino alla prima squadra”. Da neo giocatore del Bologna, Musa Barrow saluta il suo ex club (è in prestito con obbligo di riscatto a giugno 2021) con un post su Instagram.
“Sono davvero felice di aver trascorso momenti fantastici con i miei compagni di squadra giocando con loro, conoscendoli e ringraziandoli anche per tutti i supporti e l’amore che mi hanno mostrato in questi anni – si legge -. Voglio anche ringraziare lo staff e gli allenatori della squadra giovanile con cui ho lavorato sotto e anche lo staff e allenatore di Prima squadra.
Ringraziando anche i grandi sostenitori della squadra, anche tutta la Curva Nord che settimana dopo settimana è sempre lì, per l’amore che mi ha mostrato”.
Infine un cenno alla proprietà: “Sono davvero grato per tutti i vostri sostegni. Voglio anche ringraziare la famiglia Percassi. Grazie”.

Fiorentina Atalanta, Gasperini contro cori viola, ‘Figli di p.. sono loro’ ‘Mia madre ha fatto guerra per libertà di questi deficienti’ | VIDEO:CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Coppa Italia: tris alla Spal, Milan vola ai quarti
Senza Ibra, a segno Piatek, Castillejo e Hernandez

15 gennaio 202020:16

– Il Milan fa tris alla Spal e conquista i quarti di finale di Coppa Italia. Senza Ibrahimovic, che Stefano Pioli ha lasciato in panchina, ci ha pensato Pjatek a lanciare i rossoneri: è stato proprio l’attaccante polacco a sbloccare il match al 20′ del primo tempo. Suo anche l’assist che ha portato al raddoppio con Castillejo (44′). Chiude i conti al 21′ della ripresa la rete di Hernandez. Per la squadra di Semplici il momento è decisamente no: nel finale l’arbitro aveva assegnato un rigore alla Spal, ma la Var ha detto no. Ai quarti il Milan affronterà il Torino.

C.Italia: Semplici, Spal in emergenza non ha snobbato coppaBonifazi e Iago ottimi giocatori ma non so nulla di mercato

15 gennaio 202020:42

– “Non abbiamo snobbato la Coppa Italia, non ci possiamo permettere di snobbare niente. Eravamo in emergenza, abbiamo fatto esordire un 2001 come Tunjov e poi un altro giovane come Zanchetta e queste sono note liete.
Serviva un’impresa per passare il turno, non siamo stati in grado di farla”. Lo dice il tecnico della Spal, Leonardo Semplici, in conferenza stampa dopo la sconfitta 0-3 in Coppa Italia contro il Milan. Semplici fa una prima diagnosi per Tomovic (“pare una grossa distorsione alla caviglia, speriamo di non perderlo a lungo”) e dribbla le voci di mercato: “Bonifazi e Iago Falque sono ottimi giocatori ma io non so nulla”.

Coppa Italia: show Dybala-Higuain, Juve ai quartiTutto facile nel 4-0 all’Udinese, chiude poker Douglas Costa

TORINO15 Gennaio 2020 22:40

La Juventus rifila 4 gol all’Udinese e conquista i quarti di Coppa Italia. Una vittoria firmata Higuain-Dybala – un gol il primo, più un altro annullato dal Var, e due il secondo -, assoluti protagonisti nella partita chiusa da un rigore di Douglas Costa. Sul piede di partenza in estate, la coppia argentina regala scampoli di grande calcio. Da cineteca il primo gol, quattro tocchi in rapida successione conclusi dall’assist della ‘Joya’ per il compagno, che supera Nicolas con un tiro potente.

Eloquente il gesto di Higuain per festeggiare il gol, quasi a sottolineare la “folle” combinazione tra i due attaccanti, apparsi in grande condizione anche nel prosieguo della partita. Senza Ronaldo, fermato da una sinusite, Sarri vara una Juve sperimentale, con la coppia De Ligt-Rugani al centro della difesa, oltre alla prima da interno di centrocampo per Bernardeschi, schierato a destra, con Rabiot a sinistra e Bentancur nel ruolo di regista al posto di Pjanic. Una scelta, quella di attingere dalle seconde linee, compiuta anche da Gotti, che mette in evidenza la differenza di valori in campo. Juve padrona fin dall’inizio: il tridente offensivo svaria a piacimento, creando non pochi grattacapi alla difesa dei friulani, confusionaria e spesso imprecisa.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Coppa Italia: Pioli, ora Milan cavalchi entusiasmo
Cresce la squadra e quindi i singoli, da Piatek bella risposta

MILANO15 gennaio 202021:02

– “Adesso cavalchiamo questo entusiasmo”. E’ l’ordine di Stefano Pioli dopo la seconda vittoria consecutiva del Milan, arrivata questa sera in Coppa Italia contro la Spal. “Cavalcare l’emotività – spiega il tecnico rossonero in conferenza – è determinante, oggi abbiamo giocato con più coraggio”. Pioli non nasconde le ambizioni (“la Coppa Italia è importante, tutti la vogliono vincere, noi compresi”) e trova tanti spunti positivi: “Cresce la squadra e quindi crescono i singoli. Poi la crescita dei singoli aiuta la squadra. Ma non è solo una questione tattica ma di approccio e interpretazione. Mi è piaciuta la risposta di tutti, ma ne ero certo perché vedo il giusto atteggiamento. Abbiamo voluto fare la gara con intensità e aggressività, è stata una bella serata”.
Pioli menziona Piatek (“si fa trovare pronto, può giocare con Ibra”), Castillejo (“sa attaccare e aggredire, può diventare importante”), Hernandez (“deve imparare ad essere più concentrato ma è già un giocatore fantastico”) e Suso (“non è nel suo momento migliore ma deve reagire, ringrazio la curva per gli applausi”) ma sul mercato evita valutazioni: “Se potremo migliorare la rosa lo faremo”.

Samp; ufficiale Murillo al Celta VigoOperazione in prestito con diritto di riscatto a 15 mln

15 gennaio 202021:28

– È ufficiale il trasferimento del difensore Jeison Murillo al Celta Vigo: lo ha annunciato la Sampdoria sul proprio sito spiegando che è stato ceduto in prestito con diritto di riscatto da parte del club spagnolo. Se a fine campionato il Celta volesse acquistare il cartellino dovrà sborsare 15 milioni di euro

Roma: dimesso Zaniolo, Mariani “è molto motivato”Professore: “Recupero? Fase medica dura 3 mesi, poi dipende”

ROMA16 gennaio 202013:25

– Nicolò Zaniolo è stato dimesso da Villa Stuart dove lunedì è stato operato in seguito alla rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro con associata lesione meniscale. Il giocatore della Roma, che sogna di partecipare agli Europei con la maglia dell’Italia, ha lasciato la clinica senza stampelle e ora è atteso da un lungo percorso di riabilitazione di cui ha parlato il professor Mariani che ha eseguito l’intervento chirurgico. “Io distinguo il protocollo di recupero in due fasi: c’è quella medica che controllo e segui io, e quella atletica – spiega a Sky Sport24 -. Perché una cosa è il ritorno all’attività sportiva, una cosa è la performance. Il mio protocollo termina dopo tre mesi e ha lo scopo di ridare il giocatore in perfette condizioni. Poi però la palla passa al preparatore e allo staff medico della squadra che gli danno quel qualcosa in più che manca per recuperare alla perfezione. Quanto duri poi il periodo di riatletizzazione dipende dal giocatore, dalla sua struttura fisica e muscolare e da tanti altri fattori dove io non intervengo e non faccio previsioni”.
Mariani si sofferma anche sullo stato d’animo di Zaniolo, arrivato a Villa Stuart subito dopo il grave infortunio accusato nella gara con la Juventus. “Quando l’ho visto domenica aveva gli occhi lucidi, indubbiamente è stato un bel colpo per lui. Ma oggi l’ho trovato sereno, sorridente. Molto motivato e pronto a intraprendere questa fase riabilitativa”. Riguardo al pericolo ricadute, infine, il professore e chiaro: “E un discorso complesso, non è legato all’entità del recupero. L’intervento dà stabilità, quella è e quella rimane. Quello che poi è necessario in questo periodo di tempo apparentemente lungo è il recupero di meccanismi neuro-motori, che in campo evitano certi stress e sollecitazioni. La rieducazione è importante per evitare delle ricadute. Come si è rotto una volta, può riaccadere ancora”.

La Scozia vieta ai bambini under 12 i colpi di testaPrimo Paese in Europa, rischio demenza in età adulta

16 gennaio 202013:28

– I bambini che hanno meno di 12 anni non potranno più colpire il pallone di testa. La Scozia passa dalle parole ai fatti con la Scottish Football Federation (SFA) che nel corso di questo mese ufficializzerà il divieto riguardo agli allenamenti degli under 12 a causa dei rischi di demenza in età adulta La Scozia sarebbe così il primo paese in Europa ad attuare questa misura, dopo che gli Stati Uniti l’hanno lanciata nel 2015, a seguito di clamorosi scandali di ex sportivi professionisti colpiti dalla demenza, in particolare nel football americano. A ottobre, uno studio dell’Università di Glasgow su ex calciatori scozzesi ha scoperto che avevano una probabilità 3,5 volte maggiore di morire di malattie neurodegenerative rispetto alla media. “Ci sono domande sul limite di età, secondo la speculazione, sarebbe di 12 anni. Ciò significa che un bambino di 13 anni può colpire di testa senza rischi. Come facciamo a sapere che lo è?” , ha reagito in un comunicato stampa Peter McCabe, presidente dell’associazione Headway che combatte le malattie neurodegenerative. “Quindi c’è un urgente bisogno di fare ulteriori ricerche per capire quali sono i rischi, se del caso, di colpire la testa un pallone da calcio moderno”, ha aggiunto.

Ausilio, mercato? Fiducia nei nostri giocatoriNon ci sono novità, se possiamo migliorare Inter lo faremo

MILANO15 gennaio 202023:34

– ”No, nessuna novità. I tifosi devono avere fiducia in quello che sta facendo la squadra e in questi ragazzi perché stanno cercando di fare al meglio e lo hanno dimostrato in tutte queste partite”: il ds dell’Inter Piero Ausilio, atterrato a Milano dopo aver trattato a Londra il trasferimento di Eriksen e Giroud, non si sbilancia sulle operazioni di mercato del club nerazzurro. ”Non ci sono aggiornamenti. Se c’è fiducia per questi due giocatori? Noi abbiamo fiducia in generale – spiega rispondendo ai giornalisti che lo hanno atteso a Linate – del lavoro che stiamo facendo con il nostro allenatore e con i nostri calciatori. Questa è la cosa più importante. Poi se c’è la possibilità di migliorare ancora di più la squadra, lo faremo”.

Bonucci, Juve non sottovaluta nulla. Dybala fa festa”Una serata fuori con gli amici”, scherza sui social l’argentino

16 gennaio 202011:30

“La forza di una grande squadra è di non sottovalutare mai nessun impegno”. Leonardo Bonucci loda l’atteggiamento della Juventus, spietata nel rifilare 4 gol all’Udinese negli ottavi di finale di Coppa Italia. “Grande vittoria”, aggiunge il capitano, che ieri sera è rimasto in panchina, nel suo consueto commento su Instagram.
“Una serata fuori con gli amici”, scherza sui social Paulo Dybala, due gol, un assist per Higuain e un calcio di rigore ceduto a Douglas Costa. L’argentino è l’unico ad essere andato a segno in tutte le competizioni in cui è sceso in campo: Champions League, campionato, Supercoppa e, ieri sera, Coppa Italia.
Una serata di festa anche per Daniele Rugani, tornato titolare al fianco di De Ligt – “spalle larghe e forza Juve sempre” il post su Instagram del difensore -, ma soprattutto per Marko Pjaca, rientrato in campo dopo l’infortunio al ginocchio che l’ha tenuto a lungo lontano dai campi. “Finalmente di nuovo in campo”, è il commento liberatorio dell’attaccante croato sui social.

Juventus, Douglas Costa ‘bello tornare a giocare’Giocatore brasiliano contento, “mi sento bene, sono in crescita”

TORINO16 gennaio 202012:03

“Mi sento bene, sono in crescita.
Per me era importante tornare a giocare una partita”. E’ un Douglas Costa soddisfatto quello che commenta il 4-0 della Juventus all’Udinese, arrivato grazie anche a un rigore segnato dal brasiliano.
“L’importante è che tutto l’attacco abbia confidenza, ho un bel rapporto sia con Dybala che con Higuain – raccontato l’esterno bianconero -. Abbiamo giocato bene, la partita non era semplice. Io sto crescendo, passo dopo passo sto migliorando la condizione atletica”. Douglas Costa ritrovato è un’importante opzione offensiva per Maurizio Sarri: “Mi trovo bene con lui, mi adatto alle situazioni di gioco e non ho un modulo preferito.  Inoltre creiamo molte occasioni da gol”.

No votes yet.
Please wait...
Annunci

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.