Cronaca tutte le notizie in tempo reale. SEMPRE APPROFONDITE ED AGGIORNATE! TUTTE LE ULTIMISSIME DI CRONACA! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 9 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 17:44 DI MERCOLEDì 15 GENNAIO 2020

ALLE 12:12 DI GIOVEDì 16 GENNAIO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Una donna sottosegretario in Vaticano
E’ la prima volta, si occuperà dei Rapporti con gli Stati

CITTA’ DEL VATICANO15 gennaio 2020 17:44 (GIà IN “POLITICA” ALLE 17:45)

– Papa Francesco ha nominato una donna sotto-segretario per il Settore multilaterale della Sezione per i Rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato: si tratta di Francesca Di Giovanni, già da quasi 27 anni officiale della medesima Sezione per i Rapporti con gli Stati.
Di Giovanni, 66 anni, è laureata in Giurisprudenza. E’ stata officiale della Sezione per i Rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato, dal 15 settembre 1993. Ha svolto il suo servizio sempre nel Settore multilaterale, soprattutto per quanto riguarda temi concernenti i migranti e i rifugiati, il diritto internazionale umanitario, le comunicazioni, il diritto internazionale privato, la condizione della donna, la proprietà intellettuale e il turismo. Da oggi, quindi, la Sezione per i Rapporti con gli Stati ha due sottosegretari: Di Giovanni infatti va ad affiancare mons.Miroslaw Wachowski, che si occuperà principalmente del settore della diplomazia bilaterale.
E’ la prima volta che una donna ricopre questo ruolo.

Ccf sequestrano 1.200 litri ‘olio evo’Prodotto pugliese vecchio pronto vendita come Igp Marche bio

ANCONA15 gennaio 202017:49

– Sventato dai carabinieri forestali delle Marche, un tentativo di frode ai danni dei consumatori in un frantoio di San Marcello. In azione i militari della Stazione di Sassoferrato, in collaborazione con i colleghi di Jesi-San Marcello, grazie ad una segnalazione della Stazione di Serracapriola (Foggia) che avevano intercettato un carico di olio sospetto durante un normale controllo stradale e allertato i colleghi marchigiani. Questi ultimi hanno scoperto e sequestrato un carico di 1.200 litri di olio extravergine della campagna olearia 2018-2019, privo della prevista certificazione biologica e proveniente da un frantoio di Lucera (Foggia), occultato in anonimi contenitori in un frantoio marchigiano, pronti per essere miscelati con l’olio di produzione locale e imbottigliati come Olio Extravergine di Oliva nuovo, biologico e addirittura con Indicazione Geografica Protetta “Marche”. L’olio vecchio, pagato meno di 5 euro al litro, sarebbe stato poi rivenduto con nuova data di scadenza fino a 24 euro al litro.

Scuola alta borghesia,bufera su IstitutoCritica il Ministro Azzolina, ‘non condivido, motivino scelta’

ROMA15 gennaio 202018:17

– In un plesso della scuola ci studiano i ragazzi “dell’alta borghesia” assieme ai figli “di colf e badanti che lavorano per le loro famiglie”, mentre nella sede che si trova “nel cuore del quartiere popolare di Monte Mario” alunni di “estrazione sociale medio-bassa”. E’ bufera sull’Istituto Comprensivo di via Trionfale di Roma per la scheda di presentazione pubblicata sul sito della scuola. “La scuola dovrebbe sempre operare per favorire l’inclusione. Descrivere e pubblicare la propria popolazione scolastica per censo non ha senso. Mi auguro che l’istituto romano possa dare motivate ragioni di questa scelta. Che comunque non condivido”, ha commentato il ministro Azzolina.

50 anni Regioni, festa tra maggio-giugnoConferenza con Conte e Boccia, al lavoro su una road map

15 gennaio 202018:59

– “Abbiamo approfondito una serie di suggestioni che metteremo a sistema in alcune road map con eventi, gare sportive e concorsi e che serviranno ad approfondire questi 50 anni del regionalismo italiano. E’ un programma di tutto rispetto che dovrà essere messo a punto con il Quirinale e la presidenza del Consiglio. Si sta decidendo tra maggio e giugno quale sarà la data più opportuna, non credo si andrà oltre il 7 giugno”. Così Donato Toma, presidente del Molise, che oggi ha presieduto la Conferenza delle Regioni, uscendo da Palazzo Chigi dove con il premier Conte e il ministro Boccia si è discusso delle celebrazioni per i 50 anni di istituzione delle Regioni a statuto ordinario.

Desirèe: processo a porte chiuseCorte d’Appello accoglie la richiesta avanzata dalla Procura

15 gennaio 202018:59

– Sarà un processo a porte chiuse quello a carico di 4 persone, tutti cittadini africani, accusate della morte di Desiree Mariottini, la 16 enne di Cisterna di Latina avvenuta il 19 ottobre del 2018 a Roma. Lo hanno deciso i giudici della terza Corte d’Assise in relazione ad una richiesta, a cui si sono associate tutte le parti, avanzata dalla Procura alla luce della minore età della vittima e dal fatto che nel procedimento è contestato anche il reato di violenza sessuale. Nel processo, che si svolge nell’aula bunker di Rebibbia, sono imputati Alinno Chima, Mamadou Gara, Yussef Salia e Brian Minthe. Nei loro confronti le accuse vanno dall’omicidio volontario, violenza sessuale aggravata e cessione di stupefacenti a minori.

Pantera avvistata nel Foggiano, ricercheSu terreno impronte di grande felino.

Sindaco San Severo,prudenza

SAN SEVERO (FOGGIA)15 gennaio 202019:30

– La polizia sta cercando nelle campagne di San Severo, nel Foggiano, una pantera nera. La presenza dell’animale è stata segnalata questo pomeriggio da un giovane operaio che ha riferito alla polizia di aver visto l’animale aggirarsi vicino al centro abitato. Gli agenti intervenuti hanno rilevato sul terreno impronte che sarebbero riconducibili a quelle di un grande felino. Nella zona sono arrivati anche i vigili del fuoco, la polizia locale e personale del servizio veterinario dell’Asl.
“Invito tutti alla massima attenzione e cautela – afferma il sindaco Francesco Miglio – l’animale è stato avvistato con estrema certezza, la sua presenza nel nostro territorio è dunque evidente, invito tutti a non avventurarsi nelle campagne specie in queste ore serali: è a disposizione il numero telefonico 0882.339200 – Sala Operativa della Polizia Locale, per ogni utile evenienza”.

Investito e ucciso mentre camminavaLa vittima è un uomo di 63 anni, l’autista in stato di choc

RIMINI15 gennaio 202020:19

– Investito e ucciso mentre camminava lungo la via Emilia a Rimini, questa sera verso le 18. Vittima un uomo di 63 anni, investito da una Mercedes Classe A mentre camminava sul ciglio della strada in un tratto poco illuminato. L’automobilista in stato di choc è stato soccorso e portato in ospedale. Stando ai primi rilievi della polizia stradale, la vittima è stata colpita alle spalle dall’auto ed è rimbalzata sul cofano prima di finire a terra. Sul posto oltre alla Stradale anche i vigili del fuoco di Rimini e un’ambulanza del 118.

Accerchiarono i pompieri, perquisizioniIndagine Polizia a Milano dopo incendi a Capodanno

MILANO16 gennaio 202009:35

– La Polizia di Stato sta eseguendo una serie di perquisizioni in via Gola e in via Pichi, a Milano, a carico di soggetti sospettati “di aver ostacolato i vigili del fuoco nell’operazione di spegnimento del fuoco, verosimilmente da loro appiccato precedentemente per festeggiare lo scorso Capodanno”. Lo ha comunicato la questura del capoluogo lombardo.
Le perquisizioni, eseguite su delega dell’autorità giudiziaria, sono state effettuate dalla Squadra mobile e da agenti del commissariato Ticinese. Le prime indagini, infatti, avevano escluso una eventuale matrice politica dell’episodio o la partecipazione diretta di antagonisti ai fatti, avvenuti la notte di S.Silvestro, quando in via Gola erano state gettate masserizie che poi erano state incendiate provocando fiamme alte e spavento, e dove poi era stata ostacolata l’azione dei pompieri. Per ora le contestazioni riguarderebbero la resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e porto di armi improprie.

Sbarcati a Taranto i 119 migranti a bordo della Sea WatchSalvati in tre operazioni in acque maltesi, a bordo anche 40 minori non accompagnati

TARANTO16 gennaio 202010:32

Sono sbarcati questa mattina al molo San Cataldo di Taranto i 119 migranti soccorsi dalla Sea Watch 3 nei giorni scorsi in tre distinti interventi in acque maltesi.Circa 40 minori stranieri non accompagnati sono stati trasferiti in strutture comunali, mentre gli altri migranti transiteranno nell’hotspot per le procedure di identificazione e poi saranno dislocati nei centri di accoglienza nazionali ed esteri come previsto dalle disposizioni del Viminale.
Francia, Germania, Portogallo e Irlanda hanno già dato la loro disponibilità ad accogliere i richiedenti asilo. Ad accogliere i migranti, la nave ha attraccato attorno alle 7.30, la collaudata macchina dell’accoglienza coordinata dalla Prefettura e dal Comune, con il supporto delle Forze dell’ordine, della Croce Rossa, della Protezione Civile e delle associazioni di volontariato.

Migranti: in 61 sbarcano nel sud SardegnaSale a 92 il numero di algerini arrivati nelle ultime 24 ore

CAGLIARI16 gennaio 202010:32

Dopo i 31 migranti arrivati a Sant’Antioco e Cala Sapone, altri 61 algerini sono sbarcati tra ieri sera e questa mattina sulle coste della Sardegna. In particolare due barchini con a bordo complessivamente 22 migranti sono stati intercettati dalla Guardia di finanza al largo di Capo Teulada e sono stati portati, in nottata, fino in porto a Sant’Antioco dove ad attenderli c’erano i carabinieri di Carbonia e gli agenti del Commissariato. Poco prima altri cinque stranieri erano stati bloccati dai militari dell’Arma a Carloforte. I migranti dopo visite e identificazioni sono stati trasferiti al centro di accoglienza di Monastir (Cagliari).
Altri 15 algerini sono stati rintracciati questa mattina sempre a Sant’Antioco e altri 19 in località Giunco a Carloforte.
Complessivamente da martedì notte a questa mattina sono sbarcati lungo le coste del sud Sardegna 92 algerini, tra questi solo una donna. Sono tutti in buone condizioni di salute.

A Potenza anziano accoltella la moglieLa 79enne non sarebbe comunque in pericolo di vita

POTENZA16 gennaio 202011:02

– E’ in prognosi riservata, ma non sarebbe in pericolo di vita, una donna di 79 anni accoltellata stamani, a Potenza, dal marito 82enne. Sull’episodio, avvenuto intorno alle ore 7, nell’abitazione di famiglia, in via Maratea, sta indagando la Polizia.

Accerchiarono pompieri, 9 indagatiPer incendio e furto chiavi mezzo. ‘Teppisti, no eversione’ (2)

MILANO16 gennaio 202011:08

– Sono 9 i giovani indagati, tra cui 3 minorenni, per concorso in incendio, resistenza a pubblico ufficiale, lancio di oggetti pericolosi e interruzione di pubblico servizio, oggetto delle perquisizioni di stamani della polizia in via Gola e in via Pichi per l’aggressione ai vigili del fuoco di Capodanno a Milano. Nell’inchiesta del capo del pool antiterrorismo Alberto Nobili e del pm Paola Pirotta viene contestato anche il furto delle chiavi di un mezzo dei pompieri.
Si tratta di ‘teppisti’ senza legami con ambienti eversivi.

Truffa diamanti, sequestro da 34 milioniDa indagine di Milano oltre 300 vittime, anche Vasco Rossi

MILANO16 gennaio 202011:11

– Un sequestro di quote societarie e attività finanziarie per un valore di 34 milioni di euro, nei confronti di una holding finanziaria, la Magifin, e di società di distribuzione di diamanti, la Dpi, è stato eseguito stamane dai militari del comando Provinciale della Guardia di Finanza di Milano nell’ambito dell’indagine su una presunta maxi truffa con profitti illeciti per quasi 500 milioni di euro e oltre 300 persone raggirate, tra cui, come già emerso, anche clienti vip come Vasco Rossi.
Il sequestro preventivo è stato disposto dal gip su richiesta del pm Grazia Colacicco, titolare dell’indagine chiusa lo scorso ottobre in vista della richiesta di processo per 87 persone fisiche e 7 società, tra cui anche gli istituti di credito Banco Bpm, Unicredit, Intesa Sanpaolo, Mps, BancaAletti. In passato furono già sequestrati, anche alle banche, circa 700 milioni.
Tra le vittime anche l’industriale Diana Bracco, la conduttrice tv Federica Panicucci e l’ex showgirl Simona Tagli.

Foto ‘hot’ di ragazzine, sei indagatiA Modena, denuncia ai Cc partita da genitori di una vittima

MODENA16 gennaio 202011:44

– Oltre duecentocinquanta fotografie di giovani, la metà delle quali minorenni, nude o in atteggiamenti provocatori. Immagini che venivano salvate su una cartella condivisa tra i pc degli indagati. Sei studenti delle scuole superiori di Modena (2 maggiorenni e 4 minorenni, hanno dai 16 ai 20 anni) sono stati iscritti nei registri degli indagati della Procura di Bologna e della procura minorile per pornografia minorile e detenzione di materiale pedopornografico.
Il fascicolo, dopo le indagini condotte dai carabinieri, è ormai vicino alla chiusura. A darne notizia è l’edizione modenese del Resto del Carlino.
I fatti risalgono al 2018. I sei ragazzi si sarebbero fatti inviare le immagini direttamente dalle vittime, inconsapevoli del fatto che poi sarebbero state condivise tra gli indagati. La prima denuncia è stata presentata quando un genitore di una delle giovani ha trovato le immagini di nudo salvate sul suo cellulare e la ragazza ha riferito di averle inviate ad amici.

Morto il nutrizionista Pietro MigliaccioGastroenterologo e docente di scienza dell’alimentazione

16 gennaio 202011:09

– E’ morto a Roma a 86 anni il nutrizionista Pietro Antonio Migliaccio, volto noto della televisione e docente in Scienza dell’alimentazione. La notizia è stata resa nota sul sito del suo studio medico. Specialista in Gastroenterologia, presidente emerito della Società italiana di Scienza dell’Alimentazione aveva infatti partecipato a numerose trasmissioni come divulgatore. Era fra i massimi esperti in Italia di nutrizione e sostenitore della dieta Mediterranea, contro gli eccessi delle diete estreme. Per la sua notorieta’ era stato anche imitato da Fiorello, provocando il divertimento dello stesso scienziato. Nato a Catanzaro nel 1934 per oltre 25 anni è stato ricercatore dell’Istituto nazionale della Nutrizione. Fra le sue cariche Laureato a Roma presso l’Università La Sapienza in Medicina e Chirurgia. Libero Docente in Scienza dell’Alimentazione e Specialista in Gastroenterologia; esperto in Auxologia.

Bomba in centro anziani FoggiaStruttura di gruppo sanitario già obiettivo di attentati

FOGGIA16 gennaio 202007:28

– Ancora una bomba è esplosa a Foggia questa volta contro un centro per anziani del gruppo ‘Sanità più’ il cui responsabile delle risorse umane è Cristian Vigilante già vittima di un attentato dinamitardo il 3 gennaio scorso. L’ordigno è esploso mentre all’interno del centro era al lavoro una donna delle pulizie che è rimasta illesa. Soccorsa da personale del 118, è stata portata al pronto soccorso in stato di choc. L’esplosione è avvenuta all’ingresso del centro “Il Sorriso di Stefano” in via Vincenzo Acquaviva, in una zona semicentrale della città e ha provocato danni esterni alla struttura, divelto l’insegna luminosa e danneggiato alcune auto in sosta. Sul posto è intervenuta la polizia. Il 3 gennaio scorso una bomba aveva distrutto l’auto di Vigilante, testimone in un’inchiesta della Dda contro la mafia foggiana. “E’ chiaro che questo è un seguito alla bomba della scorsa volta”, ha detto Vigilante non appena arrivato sul posto col fratello Luca, anche lui dirigente nello stesso gruppo sanitario.

Il processo è a carico di 29 presunti esponenti della mafia foggiana. Due dei 29 imputati, Francesco Tizzano ed Ernesto Gatta, per i quali è in corso il processo con rito abbreviato a Bari, sono accusati di un tentativo di estorsione ai danni del centro residenziale ‘Il Sorriso’ di viale degli Aviatori per aver chiesto ‘pizzo’ ed assunzioni, fatti questi confermati agli investigatori da Cristian Vigilante al quale erano state rivolte le richieste estorsive. Le indagini sull’attentato sono passate per competenza alla Dda di Bari.L’esplosione aveva sventrato la Discovery Land Rover del manager sanitario e danneggiato anche auto parcheggiate nella zona. “E’ chiaro che questo è un seguito alla bomba della scorsa volta”, ha detto Vigilante non appena arrivato sul posto col fratello Luca, anche lui dirigente nello stesso gruppo sanitario.A piazzare la bomba sarebbe stata una sola persona incappucciata. È quanto emergerebbe da una prima visione dei filmati delle telecamere di sicurezza della struttura sanitaria del gruppo ‘Sanita Più’. LE REAZIONI: “Noi reagiremo di fronte a queste persone che pensano di potersi appropriare della nostra vita. Provvedimenti già ci sono stati ed il ministro dell’Interno è stato molto chiaro: la reazione dello Stato sarà ancora più forte e la presenza sarà ancora più determinata. Speriamo nella presenza e nella reazione della società civile”. Lo dice il commissario straordinario antiracket Annapaola Porzio a Foggia dove sta partecipando ad un vertice in Prefettura con le forze di polizia.

No votes yet.
Please wait...
Annunci

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.