Mondo tutte le notizie in tempo reale. Sempre assolutamente aggiornate! INFORMATI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 5 minuti

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 15:51 DI MERCOLEDì 15 GENNAIO 2020

ALLE 07:23 DI GIOVEDì 16 GENNAIO 2020

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Pelosi, impeachment Trump per sempre
Speaker della Camera nomina i rappresentanti dell’accusa

WASHINGTON15 gennaio 2020 15:51

Comunque vada “questo impeachment, durerà per sempre”: lo ha detto la speaker della Camera Usa Nancy Pelosi nell’annunciare i nomi dei membri del Congresso che dovranno condurre il processo nei confronti di Donald Trump in Senato. Tra loro il presidente della commissione intelligence della Camera Adam Schiff e il presidente della commissione giustizia della Camera Jerry Nadler, che hanno gia’ condotto le indagini che hanno portato alla messa in stato di accusa del presidente.

Venezuela: spari contro auto GuaidòA bordo lui e altri parlamentari. Nessuno risulta ferito

CARACAS15 gennaio 202016:40

– L’opposizione venezuelana ha denunciato che alcuni gruppi paramilitari fedeli a Nicolas Maduro hanno sparato, lanciato pietre, colpito e tentato di bloccare le auto del convoglio sul quale viaggiavano l’autoproclamato presidente ad interim Juan Guaidò e i parlamentari di opposizione per raggiungere il Palazzo Federale Legislativo. In un video condiviso sui social network è possibile vedere il momento dell’attacco al mezzo dei deputati e la successiva fuga. Al momento non risultano feriti.

Egitto: chiuso ufficio Anadolu al CairoArrestati quattro dipendenti dell’agenzia di stampa turca

IL CAIRO15 gennaio 202017:30

L’Ufficio di corrispondenza del Cairo dell’agenzia turca Anadolu è stato chiuso e 4 dipendenti, tra cui un turco, sono stati arrestati con l’accusa di pubblicazione di notizie false e attività senza autorizzazione.
Lo ha riferito una fonte del ministero dell’Interno egiziano. I tre fermati in attesa di interrogatorio sono egiziani, ha aggiunto la fonte. Ankara e il Cairo sono rivali geopolitici in Medio oriente e ora in evidente attrito in Nordafrica a causa dell’intervento della Turchia nella crisi in Libia, Paese limitrofo dell’Egitto.

Giappone: ministro in congedo parentaleAppena il 6% dei padri nipponici ne ha usufruito nel 2018

TOKYO15 gennaio 202017:25

Il ministro dell’Ambiente giapponese Shinjiro Koizumi, in procinto di diventare padre, ha deciso di usufruire del congedo parentale, provando così a dare il buon esempio in un paese conosciuto per gli interminabili orari di lavoro e una concezione tradizionale della famiglia.
Il 38enne Shinjiro, figlio di Junichiro Koizumi – premier nipponico tra il 2001 e il 2006, ha detto che prenderà due settimane nel corso dei tre mesi che seguiranno la nascita del suo primo figlio, ma parteciperà alle sedute del Parlamento, cercando di gestire al meglio le sua attività di ministro con gli obblighi di padre: “Spero che la mia decisione possa in qualche modo influenzare le scelte degli altri dipendenti all’interno del ministero”. Durante i 14 giorni di congedo, ha aggiunto Koizumi, utilizzerà le videoconferenze per presenziare alle riunioni.

Impeachment: Trump, una truffa dei dem’Sono dei nullafacenti

WASHINGTON15 gennaio 202017:03

– “Ci risiamo, un’altra truffa dei nullafacenti democratici”: cosi’ Donald Trump ha twittato subito dopo l’annuncio dei membri della Camera che rappresenteranno l’accusa in Senato nel processo per impeachment.

Putin propone Mishustin premierE’ attualmente il capo del servizio fiscale federale

MOSCA15 gennaio 202017:33

– Il presidente russo Vladimir Putin ha proposto il capo del servizio fiscale federale russo, Mikhail Mishustin, alla carica di primo ministro. Lo riferisce il Cremlino. La Camera bassa del parlamento, la Duma, dovrà ora ratificare la nomina. Lo riporta Ria Novosti. VAI ALLA CRONACA Home Mappa del sito

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Putin ringrazia il governo Medvedev
‘Non tutto è stato fatto ma non tutto riesce sempre’

MOSCA15 gennaio 202017:40

– Il presidente russo Vladimir Putin ha ringraziato il governo di Dmitri Medvedev per il lavoro svolto. “Da parte mia – ha detto Putin nel corso di una riunione del Consiglio dei ministri – voglio anche ringraziarvi per tutto ciò che è stato fatto in questa fase del nostro lavoro congiunto, voglio esprimere soddisfazione per i risultati che sono stati ottenuti”. Il presidente russo ha poi precisato che “non tutto è stato fatto, ma non tutto riesce sempre in modo completo”. Lo riporta la Tass.

Iran:’Ho mentito’,lasciano 3 giornalisteDopo l’abbattimento dell’aereo che il regime ha dapprima negato

15 gennaio 202017:49

– La giornalista iraniana Gelare Jabbari ha scelto Instagram: “Scusatemi, ho mentito per 13 anni”. Zahra Khatami ha prima ringraziato “grazie per avermi accettata come anchor fino ad oggi”, poi l’addio: “Non tornerò mai più in Tv”.
La sua collega della rete pubblica iraniana Irib, Saba Rad, ha fatto altrettanto: “Grazie per il sostegno in tutti questi anni di carriera. Annuncio che dopo 21 anni di lavoro in radio e Tv non posso continuare a lavorare nei media. Non posso”.
All’indomani dall’abbattimento dell’aereo ucraino la cui responsabilità era stata in un primo momento negata da parte del regime di Teheran, in Iran sembra essere in corso una sorta di “crisi di coscienza” fra i giornalisti, scrive il Guardian, fra i media a dare conte della decisione comunicata nel giro di pochi giorni dalle tre giornaliste iraniane. Una crisi che ha portato anche alcune delle agenzie di stampa considerate più vicine al regime, a dar conto delle proteste di piazza o a cominciare a menzionare ipotesi su un insabbiamento.

Trump, andrò in Cina prestoE ringrazia Xi per l’accordo sui dazi

NEW YORK15 gennaio 202023:16

– Donald Trump andrà in Cina in un futuro non lontano. Lo afferma lo stesso presidente americano nel corso della cerimonia della firma del mini-accordo commerciale fra Stati Uniti e Cina. Trump ringrazia il presidente cinese Xi Jinping, descrivendolo come un “grande amico”: “l’ho conosciuto quando ancora non era presidente” dice Trump dalla East Room della Casa Bianca, dove è attesa la firma del mini-accordo commerciale fra Stati Uniti e Cina. La delegazione cinese è guidata dal vice premier Liu He.

Vertice Italia-Francia a febbraioA Napoli, annuncia il presidente Macron

PARIGI15 gennaio 202023:17

– Il vertice tra i governi di Italia e Francia si terrà a febbraio a Napoli. Lo ha detto il presidente francese Emmanuel Macron parlando con i giornalisti italiani all’Eliseo dopo la tradizionale cerimonia di auguri alla stampa per il nuovo anno. A margine della cerimonia di auguri alla stampa nel Salone delle Feste dell’Eliseo, Macron ha sottolineato la volontà di rilanciare i lavori per l’adozione del cosiddetto ‘Trattato del Quirinale’, il trattato bilaterale Italia-Francia messo in cantiere ai tempi del governo di Paolo Gentiloni e poi congelato a causa degli attriti nati tra Parigi e Roma durante il governo giallo-verde. Tensioni ormai ampiamente rientrate, anche grazie all’impegno del presidente della Repubblica Sergio Mattarella per mantenere saldi i rapporti con la Francia (quello tra i due Paesi è un rapporto “indistruttibile”, disse il presidente) e l’avvento del governo Conte 2.

Gaza: raid Israele in risposta i razziColpito un obiettivo militare palestinese

15 gennaio 202023:21

– TEL AVIV

– In seguito al lancio di alcuni razzi avvenuto oggi da Gaza, la aviazione israeliana ha colpito un obiettivo militare palestinese a nord di Gaza. Lo ha riferito la televisione pubblica Kan secondo cui, a quanto pare, si tratta di una postazione di Hamas. La emittente ha aggiunto che il lancio dei razzi è stato tuttavia condotto, con tutta probabilità, da membri dell’ala armata della Jihad islamica intenzionati a vendicare la eliminazione del loro capo, Baha abu al-Atta. Questi è stato ucciso mesi fa a Gaza in un attacco israeliano. Nel frattempo, dopo mesi di sospensione, è ripreso oggi il lancio da Gaza verso Israele di palloni a cui sono stati collegati ordigni rudimentali. Tre di essi sono caduti nella vicina città israeliana di Sderot dove sono stati neutralizzati da artificieri.

Iran, Rohani: ‘Serve unità nazionale’Il presidente: ‘L’esercito si scusi con il popolo’. I Pasdaran: ‘Verità ritardata per ragioni di sicurezza nazionale’

15 gennaio 202017:27

Di fronte alla tragedia del Boeing ucraino abbattuto e alle tensioni con gli Usa, l’Iran ha bisogno di “unità nazionale”. Lo ha detto il suo presidente Hassan Rohani in una riunione di gabinetto. “Il popolo vuole essere sicuro che le Autorità lo trattino con onestà, integrità e fiducia – ha aggiunto il capo del governo di Teheran, dopo le proteste degli ultimi giorni – Le Forze armate dovrebbero scusarsi con il popolo e rivelare tutto quello che è accaduto”.Incontrando la famiglia di una delle 176 vittime, il comandante delle Forze aerospaziali dei Pasdaran, Amir Ali Hajizadeh, ha spiegato: “Abbiamo saputo dell’abbattimento accidentale dell’aereo ucraino sin dalle prime ore, ma abbiamo ritardato l’annuncio dell’errore umano come causa per due ragioni. La prima era evitare di mettere in pericolo la sicurezza nazionale, perché un errore umano del sistema di
difesa avrebbe messo in crisi la fiducia nel sistema, che si sarebbe paralizzato. La seconda era che il quartier generale delle Forze armate e la altre Autorità superiori avevano detto di sospettare che l’incidente potesse essere stato causato da una guerra elettronica del nemico e che quindi occorreva tempo per indagare su questa eventualità”.L’Ucraina, intanto, ha chiesto all’Iran di consegnarle le scatole nere del Boeing 737. Lo ha reso noto l’ufficio del procuratore di Kiev, spiegando che intende “preservare le prove dell’inchiesta sul disastro”.
Teheran aveva fatto sapere che avrebbe inviato le due scatole nere recuperate in Francia per essere analizzate.

No votes yet.
Please wait...
Annunci

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.