Economia tutte le notizie in tempo reale. Tutta l'informazione economica sempre assolutamente approfondita ed aggiornata. TUTTA L'ECONOMIA. LEGGILA E CONDIVIDILA!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 6 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:50 DI LUNEDì 20 GENNAIO 2020

ALLE 04:58 DI MARTEDì 21 GENNAIO 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Europa in rosso senza Wall Street
Piazza Affari appesantita dalle banche, euro in calo sul dollaro

20 gennaio 2020 10:50

– Le Borse europee sono moderatamente in calo all’indomani della tregua in Libia e con il balzo del prezzo del petrolio che vede il Brent a 65,23 dollari al barile e il Wti a 58,75 dollari. Gli investitori guardano ai futuri rapporti tra Usa e Cina sul commercio internazionale, dopo la firma del mini accordo. Sullo sfondo resta sempre il tema della Brexit. Sul fronte valutario l’euro sul dollaro prosegue in lieve calo a 1,1086 a Londra.
L’indice d’area Stoxx 600 cede lo 0,2%. In negativo Londra (-0,4%), Parigi, Milano e Madrid (-0,3%) mentre è piatta Francoforte (-0,04%).
A Piazza Affari in calo Snam (-1,8%) e Enel (-1%), nel giorno del pagamento dell’accordo del dividendo. Tra le banche soffrono Unicredit (-1%), Mps (-0,8%), Ubi (-0,7%) e Banco Bpm (-0,5%).
Proseguono in stabile rialzo Pirelli (+1,2%), Stm (+0,8%) e Saipem (+0,9%). Bene anche Atlantia (+0,8%) e A2a (+0,9%).

Inps: Reddito a 1.041.000 famiglie, 493 euroOltre 2,5 mln persone coinvolte

20 gennaio 202013:22

Sono 1,1 milioni le domande di reddito e pensione di cittadinanza accolte dall’Inps fino all’inizio di gennaio. Tra queste famiglie che hanno ottenuto il beneficio 56.000 sono decadute. Quindi le famiglie titolari di reddito (916.000 per 2,4 milioni di persone coinvolte) e di pensione di cittadinanza (126.000 con 143.000 persone coinvolte) sono nel complesso 1.041.000 per oltre 2,5 milioni di persone coinvolte dal sussidio. Lo si legge nell’Osservatorio Inps sul Reddito di cittadinanza. L’importo medio mensile percepito da queste famiglie ammonta a 493 euro.Il Reddito di cittadinanza è erogato per il 90% dei casi a un italiano mentre solo il 6% risulta erogata a extracomunitari e per il 3% a cittadini europei. Per l’1% è erogato a familiari di queste categorie. Questa composizione percentuale – spiega l’Inps nel suo Report sul Reddito – “non è variata rispetto a quella delle domande presentate fino a settembre, pur in seguito allo sblocco dei pagamenti di 40.000 domande di cittadini extracomunitari avvenuto nel mese di dicembre”.

Borsa:Europa galleggia senza Wall StreetA Piazza Affari giù Enel e Snam con cedola, corre petrolio

20 gennaio 202014:03

– Le Borse europee galleggiano e stentano a trovare una direzione, nel giorno in cui Wall Street è chiusa per il Martin Luther King day. Dopo la firma della tregua in Libia e il blocco della produzione e delle esportazioni di petrolio si registra un balzo il prezzo del greggio con il Brent a 65,26 dollari al barile e il Wti a 58,8 dollari. Resta debole l’euro sul dollaro a 1,1086 a Londra.
Piatto l’indice d’area stoxx 600 (-0,08%). Debole Milano (-0,3%), Londra e Parigi (-0,2%) mentre è piatta Madrid (-0,07%). In controtendenza Francoforte (+0,1%).
A Piazza Affari male Snam (-1,9%) e Enel (-1%), alle prese con il pagamento dell’acconto sul dividendo. Tra le banche soffre Unicredit (-1,3%). In rosso anche Fineco (-1%), Ubi (-0,8%), Banco Bpm (-0,7%) e Intesa (-0,5%). Corre Pirelli (+2,2%), confermata per il secondo anno tra le aziende leader nella lotta ai cambiamenti climatici da parte di Cdp (Carbon Disclosure Project).

L’Fmi taglia le stime del Pil mondiale, per l’Italia un +0,5%L’economia italiana accelera nel 2020. Al via il Forum di Davos: attesa Greta, ci sarà anche Trump

NEW YORK20 gennaio 202021:38

L’economia italiana accelera nel 2020. Dopo il +0,2% del 2019, il pil è atteso crescere quest’anno dello 0,5%. Nell’aggiornamento del World Economic Outlook, il Fmi conferma la stima 2020 per l’Italia ma lima al ribasso quella per il 2021 a +0,7%, ovvero 0,1 punti percentuali in meno rispetto alle stime di ottobre.Nel 2018 l’economia italiana era cresciuta dello 0,8%. Il Fondo taglia le stime di crescita mondiali per il 2020 e il 2021 confermando l’esistenza di rischi al ribasso, seppur più limitati rispetto alle stime di ottobre. Dopo il +2,9% del 2019, il pil mondiale è previsto crescere del 3,3% quest’anno e del 3,4% il prossimo, rispettivamente 0,1 e 0,2 punti percentuali in meno rispetto alle precedenti previsioni. La revisione al ribasso del pil mondiale è legata al rallentamento di alcune economie emergenti, soprattutto l’India. MONDO POLITICA CRONACA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Fincantieri: vinta gara da 100 mln euro
Forniture per progetto francese di fusione nucleare

TRIESTE20 gennaio 202012:43

– Fincantieri si è aggiudicata un ordine di quasi 100 milioni euro, per forniture e installazioni di equipaggiamenti di alto profilo nell’ambito dell’International Thermonuclear Experimental Reactor (ITER), progetto per la realizzazione di un reattore a fusione nucleare di tipo sperimentale termonucleare che produrrà energia pulita.
ITER Organization ha sede in Francia, è finanziato da Ue, Cina, India, Giappone, Corea del Sud, Russia e Usa, e gestisce ITER, in fase di costruzione a Cadarache (Francia).

Borsa:Europa conferma calo,Milano -0,55%Chiusa Wall Street, poco impatto da taglio stime Fmi

20 gennaio 202016:09

– Le Borse europee proseguono con poco smalto con Wall Street chiusa per il Martin Luther King day. Resta piatto l’indice d’area Stoxx 600 con finanziari, industriali ed energia fiacchi senza che impattino più di tanto il taglio delle stime del Fondo monetario sulla crescita mondiale. Tra le singole Piazze Londra cede lo 0,35%, Parigi lo 0,31%. Poco mossa Francoforte (+0,10%) mentre Milano si conferma in flessione (Ftse Mib -0,55% a 24.012 punti). Resta in rialzo il prezzo del petrolio (wti a 58,9 dollari, brent a 65,4 dollari al barile) dopo la firma della tregua in Libia e il blocco dell’esportazioni. In lieve calo lo spread tra btp e bund a 157,9 punti rispetto ad un’apertura vicino ai 159. A Piazza Affari le vendite si concentrano sui bancari con Ubi che lascia l’1,83%, Unicredit l’1,6%, Banco Bpm l’1,32%. Stacco cedola per Snam (-2%) ed Enel (-1,35%). Maglia nera Moncler (-2,95%). Sul fronte opposto del listino Poste (+1,36%), Atlantia (+0,97%), Prysmian (+0,79%).

Borsa: Milano chiude a -0,57%Ftse Mib a 24.002 punti

MILANO20 gennaio 202017:38

– Piazza Affari chiude in flessione.
Il Ftse Mib cede lo 0,57% a 24.002 punti.

Borsa: Europa chiude contrastataLondra -0,30%, Parigi -0,36%, Francoforte +0,15%

20 gennaio 202017:49

– Le Borse europee chiudono la prima seduta della settimana a due velocità. Londra cede lo 0,30% con il Ftse 100 a 7.651 punti mentre Parigi lascia lo 0,36% con il Cac 40 a 6.078 punti. Controcorrente Francoforte che guadagna lo 0,15% con il Dax a 13.546 punti.

Borsa: Milano chiude in calo con bancheMaglia nera Moncler, positive Prysmian, Atlantia, corsa Retelit

20 gennaio 202018:21

– Avvio di settimana debole per Piazza Affari (Ftse Mib -0,57%) così come per il resto delle Borse europee complice la chiusura di Wall Street per il Martin Luther King day. Ad incidere sui listini le tensioni in Libia, nonostante l’accordo sul cessate il fuoco, e lo stop all’export di petrolio deciso da Haftar con il rimbalzo di brent e wti. Vendite sulle banche con Ubi Banca che lascia sul terreno l’1,73%, Unicredit l’1,75% e Banco Bpm (-1,32%) alla vigilia del cda che dovrebbe stringere sulla lista per il rinnovo del board.
Maglia nera tra i big è Moncler (-3,16%). Stacco della cedola per Snam (-2,16%) ed Enel (-1,24%). Positive invece Prysmian (+1,34%), Atlantia (+0,97%) in assenza di novità sulle concessioni . Eni poco mossa (-0,24%) dalle vicende libiche.
Fuori dal paniere principale da segnalare la corsa di Retelit (+3,40%) con Athesia l’offerta vincolante per l’acquisizione di Brennercom. Lo spread tra Btp e Bund chiude in lieve calo a 157 punti base dai 159 di venerdì scorso.

Savona, chiusi 100 siti raccolta denaroPresidente Consob ad Ancona,cryptovalute? Garanzia solo da Stato

ANCONA20 gennaio 202018:50

– “Da luglio quando il Parlamento ci ha dato il potere di chiudere i siti di raccolta illecita di denaro, sono stati chiusi oltre 100 siti”. Lo ha riferito ad Ancona il presidente della Consob, prof. Paolo Savona, che in un workshop all’Istao (Istituto Adriano Olivetti), in ricordo dell’economista prof. Giorgio Valeriano Balloni, morto a fine dicembre, è intervenuto sul tema delle cryptovalute, su “Come conciliare finanza e attività produttiva nell’era fintech”. “E’ incredibile – ha detto – il numero di persone che dà i soldi senza nessuna garanzia”. Savona ha illustrato la propria tesi sulle cryptovalute, ricordando quanto disse alla Borsa di Milano a giugno dopo l’insediamento alla Consob: “o le cryptocurrency sono pubbliche, o sono disastro per il sistema”. “Chi garantisce che la moneta ha valore di scambio, liberatorio nei pagamenti, non può essere che lo Stato”, ha osservato, rilevando che comunque l’evoluzione tecnologica è “inarrestabile”.

Borsa Tokyo apre piatta (-0,04%)Attesa per rapporto trimestrale Banca centrale

TOKYO21 gennaio 202001:19

– La Borsa di Tokyo inizia gli scambi poco mossa con gli investitori che attendono nuove indicazioni dal rapporto trimestrale della Banca centrale del Giappone (Boj), previsto in tarda mattinata, e le future decisioni di politica monetaria, con il costo del denaro che dovrebbe rimanere invariato. L’indice Nikkei in apertura si mantiene sui massimi in 16 mesi a quota 24.072,94 (-0,04%). Sul fronte dei cambi lo yen è poco variato a 110,10 sul dollaro, e a 122,20 sulla moneta unica.

No votes yet.
Please wait...

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.