Cronaca tutte le notizie in tempo reale. Tutti i fatti e gli avvenimenti di Cronaca approfonditi, dettagliati e completi. Resta informato. LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 12 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 01:31 ALLE 13:14 DI MERCOLEDì 12 FEBBRAIO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Malore Cucinotta, in ospedale
Si è sentita male prima di uno spettacolo. Staff, nulla di grave
CASTELLAMMARE DI STABIA (NAPOLI 12 Febbraio 2020 01:31

– Improvviso malore questa sera per l’attrice Mariagrazia Cucinotta che alle 21 avrebbe dovuto essere in scena nel Teatro Supercinema di Castellammare di Stabia (Napoli). Cucinotta è stata portata via in ambulanza quando il sipario era già aperto.
Era in programma la commedia ‘Figlie di Eva’ che le vedeva al fianco di Vittoria Belvedere e Michel Andreozzi, con la regia di Massimiliano Vado. L’attrice era giunta in camerino già accusando un malessere, nonostante il quale, però, credeva di poter reggere alla serata. Ma poi sarebbe cominciata a peggiorare al punto che è stato chiamato un medico per una visita urgente e subito è giunta anche un’ambulanza con la quale l’attrice è stata portata nell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia. Il suo staff ha poi rassicurato che l’artista sta meglio e che non si tratta di un malore grave. Ma lo spettacolo è stato rinviato a data da destinarsi.
Sequestrati beni 100 mln a imprenditore
Sei aziende, 70 tra immobili, terreni e decine di auto
12 febbraio 2020
07:00
– Beni per 100 milioni sono stati confiscati dalla Dia di Napoli ad un imprenditore legato al clan dei Casalesi. Il provvedimento, emesso dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, riguarda Alfonso Letizia, 75enne con interessi nella produzione e vendita di calcestruzzo. Tra i beni sequestrati ci sono 6 aziende del settore edile e immobiliare, 70 tra immobili, terreni e fabbricati in provincia di Caserta e Modena, 28 tra auto e moto, e diversi rapporti finanziari.
Letizia fu arrestato dalla Dia nel 2011 in un’indagine della Dda che aveva portato alla luce i rapporti tra i Casalesi e i politici di Casal di Principe. L’imprenditore era, secondo investigatori e inquirenti, il riferimento della famiglia Schiavone: metteva a disposizione gli impianti per la produzione del calcestruzzo e in cambio le sue società entravano a far parte del ‘cartello’ di imprese che lavorava in provincia di Caserta. I decreti di sequestro sono stati confermati dalla Corte d’Appello e dalla Cassazione e oggi è scattata la confisca.
Salvini sfida la maggioranza sul caso Gregoretti
Oggi il voto in Senato, il segretario ha chiesto ai suoi di non sottrarlo al processo per presunto sequestro di migranti
12 febbraio 2020
12:06
Dibattito in Aula del Senato che esamina la richiesta di autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini sul caso Gregoretti. All’ex ministro dell’Interno il tribunale del ministri contesta l’ipotesi di sequestro di persona per i 131 migranti, rimasti per 4 giorni sulla nave militare prima dello sbarco ad Augusta il 31 luglio 2019. Il voto del Senato – palese e a maggioranza assoluta dei componenti del Senato – sarà definitivo e dovrebbe arrivare prima di pranzo. L’esito finale sarà però ufficializzato in serata perché le urne resteranno aperte fino alle 19 circa per lasciare il tempo a tutti di esprimersi.
“Pronto per intervenire in Senato, a testa alta e con la coscienza pulita di chi ha difeso la sua terra e la sua gente. “Se un uomo non è disposto a lottare per le proprie idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui'”. Lo scrive su twitter il leader della Lega Matteo Salvini, citando una frase del poeta Ezra Pound.
LA DIRETTA dal Senato:Il caso Gregoretti è al rush finale e il verdetto pare scontato: Matteo Salvini dovrebbe andare a processo per presunto sequestro dei migranti fermi per 4 giorni sulla nave militare, prima di sbarcare ad Augusta il 31 luglio scorso. Il Senato chiude la partita sulla richiesta di autorizzazione a procedere per l’ex ministro dell’Interno.Si è aperta la seduta in Senato che si esprimerà votando l’ordine del giorno che Forza Italia e Fratelli d’Italia presenteranno per ‘salvare’ l’alleato dai giudici. Per passare però serve la maggioranza assoluta dei senatori, cioè 161 contrari al processo. Ma a Palazzo Madama il centrodestra si ferma a 139. Da qui l’esito che per molti è scontato sul sì al processo. Del resto Salvini è pronto. Anzi, sfida la maggioranza: “Voteranno per mandarmi a processo ma non mi opporrò”, sentenzia mentre attraversa i canali di Venezia in diretta Facebook. E nel pomeriggio in una riunione sofferta, insiste chiedendo ai ‘suoi’ di fare altrettanto in Aula. Ma i senatori leghisti probabilmente si asterranno o usciranno dall’emiciclo.
Ancora una volta il ‘capitano’ chiede ai suoi parlamentari di non sottrarlo al tribunale. Una conclusione che condiziona ora il round in Aula, nel senso che a quel punto, secondo il regolamento del Senato, l’assemblea dovrebbe limitarsi a prendere atto della decisione della Giunta, favorevole al processo. A meno che almeno 20 senatori, contrari a quel verdetto, non chiedano espressamente (ed è pronto un documento comune di FI e FdI) un nuovo voto. Una mossa in realtà destinata al flop perchè il centrodestra non avrebbe i numeri sufficienti.
Nei corridoi parlamentari corrono i sospetti su un possibile appoggio di Italia viva, in nome del garantismo. A smentirlo è Matteo Renzi: “Salvini ha chiesto di essere processato, lo accontenteremo”, annuncia al Tg5. Ma precisa: “Secondo me ha sbagliato politicamente, anche se fatico a vedere un reato, ma lo decideranno i magistrati. Poi comunque Salvini andrà battuto politicamente”.
A meno di sorprese, all’ex vicepremier preme di più andare avanti, verso l’ignoto di un processo. E portarsi a casa comunque un voto certificato del Senato che, secondo alcuni, potrebbe essere utile nella strategia difensiva davanti a un eventuale giudice sulla Gregoretti. Erika Stefani, la relatrice della Lega, riepilogherà quanto avvenuto nella Giunta, come e perché si è arrivati a quel voto. Dopo la discussione, una volta presentato l’ordine del giorno, presumibilmente in tarda mattinata si apriranno le urne. Il voto è palese e potrà essere espresso fino a sera. Solo allora sarà annunciato l’esito. POLITICA

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Fiamme in abitazione, morte due anziane
Una terza è riuscita a mettersi in salvo
NIZZA DI SICILIA (MESSINA)
12 febbraio 2020
09:23
– Due anziane ultranovantenni sono morte mentre una terza di 83 anni è riuscita a mettersi in salvo in seguito a un incendio divampato stamani nella casa dove abitavano a Nizza di Sicilia, un paese del Messinese. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, che hanno domato le fiamme e stanno cercando di accertare le origini del rogo.
Napoli, rubavano gasolio da mezzi Asia
Anche 4 dipendenti Asia Spa tra i 14 denunciati,danni per un mln
NAPOLI
12 febbraio 2020
09:51
– Rubavano il gasolio dai mezzi dell’Asia Spa, la società che si occupa della gestione dei rifiuti a Napoli, per rivenderlo sul mercato nero. Quattro dipendenti infedeli dell’azienda e altre dieci persone sono state denunciate dalla Guardia di Finanza, che ha quantificato in un milione il danno subito dall’Asia.
Il gasolio veniva sottratto dagli autocompattatori della società e stoccati in contenitori presso stazioni di servizio compiacenti. Il “compito” dei dipendenti era falsificare i fogli di uscita degli automezzi, le schede carburanti e i fogli di presenza. Inoltre dividevano l’illecito incasso derivante dalla vendita del carburante trafugato con i titolari delle stazioni di servizio. Le Fiamme Gialle hanno sequestrato due autocompattatori e un distributore stradale, oltre alle apparecchiature e i contenitori usati per la rivendita del gasolio.
Bomba in studio privato sindaco Salento
Esplosione nella notte distrugge ingresso e sveglia il vicinato
SOLETO (LECCE)
12 febbraio 2020
10:05
– Attentato dinamitardo contro il sindaco di Soleto, piccolo comune del Salento, Graziano Vantaggiato, 53enne eletto in una lista civica trasversale ai partiti. Un ordigno rudimentale è stato piazzato davanti al suo studio professionale di commercialista.
L’esplosione ha danneggiato l’ingresso dello studio e svegliato i vicini, che hanno dato l’allarme. Indagano i Carabinieri, che stanno acquisendo le immagini della videosorveglianza. A loro Vantaggiato ha detto di non saper spiegare l’episodio.
Coronavirus: Papa, prego per la Cina
‘Trovino presto la strada della guarigione’
CITTA’ DEL VATICANO
12 febbraio 2020
10:19
– Il Papa, alla fine dell’udienza generale, ha rivolto “una preghiera per i nostri fratelli cinesi che soffrono questa malattia così crudele. Che trovino – ha auspicato Papa Francesco – la strada della guarigione il più presto possibile”.
Siria: Papa, amata e martoriata
‘Tante famiglie, anziani e bambini, devono fuggire dalla guerra’
CITTA’ DEL VATICANO
12 febbraio 2020
10:24
– “Io vorrei che tutti pregassimo per l’amata e martoriata Siria. Tante famiglie, tanti anziani, bambini, devono fuggire dalla guerra. La Siria sanguina da anni, preghiamo per la Siria”. Lo ha detto Papa Francesco nell’udienza generale.
Caporalato: migranti pagati 3 euro l’ora
Sfruttati da loro connazionali a Padova, quattro indagati
PADOVA
12 febbraio 2020
10:26
– Tre euro all’ora per 11 ore di lavoro nelle vigne, a potare le piante e raccogliere l’uva. Era questa la vita di tutti i giorni di alcuni migranti sfruttati da caporali loro connazionali, secondo quanto accertato da un’indagine dei carabinieri del lavoro di Venezia, Padova e Rovigo che ha portato all’emissione di 4 misure cautelari con l’obbligo di dimora. L’accusa nei confronti di quattro cittadini marocchini è di aver costituito un’associazione per delinquere finalizzata allo sfruttamento della manodopera. Le indagini hanno accertato che i migranti che venivano impiegati nei vigneti, alcuni dei quali senza permesso di soggiorno, lavorano senza alcun dispositivo di protezione individuale e senza nessuna protezione assicurativa o previdenziale. Di fatto ‘fantasmi’ a servizio della produzione vinicola locale.
Piccolo aereo precipita, due morti
Nel Siracusano. Volo addestramento, vittime istruttore e allievo
SIRACUSA
12 febbraio 2020
11:09
– Un piccolo aereo è precipitato nel siracusano: nello schianto il velivolo ha preso fuoco. Le due persone che erano a bordo sono morte. L’incidente è avvenuto nelle campagne tra Francofonte e Lentini. Sul posto la polizia, con personale della squadra mobile della Questura di Siracusa, vigili del fuoco e ambulanze del 118. Il velivolo precipitato è un Tecnam P2002. Era decollato per un volo di addestramento dall’aeroclub di Catania con a bordo un istruttore esperto e un giovane allievo. Stavano sorvolando la campagna del Siracusano quando, per cause in corso di accertamento, ha improvvisamente perso quota ed è precipitato, schiantandosi al suolo. Sul posto si sono recati ispettori dell’Agenzia nazionale sicurezza volo e dell’Ente nazionale aviazione civili per gli accertamenti del caso. La Procura di Siracusa ha aperto un’inchiesta.
‘Si addestrava per la jihad’, fermato (2)
L’indagine della Polizia: ‘Contatti via social con l’Isis
BOLOGNA
12 febbraio 2020
11:17
– Indicazioni su come costruire esplosivi o armi, lezioni e manuali con tecniche di combattimento e fuga. Poi immagini e video di attentati, esecuzioni di ‘infedeli’, predicatori che incitano alla jihad.
Erano contenuti in migliaia di file nel telefono di un tunisino di 25 anni, fermato ieri dalla Polizia a Busseto, nel Parmense, che avrebbe avuto, via social, contatti con ambienti dell’Isis: la Procura di Bologna lo accusa di autoaddestramento e attività con finalità terroristica, anche internazionale Il tunisino, difeso dall’avvocato Roberto Filocamo, è stato al centro di mesi di indagini di Digos e Polizia Postale, coordinate dal pm Antonella Scandellari, e a giugno era stato perquisito. Tra i file scaricati, c’è, ad esempio un manuale con ‘200 consigli’ per realizzare molotov, ingredienti per preparare una bomba, tecniche di combattimento e raccomandazioni per eludere inseguitori e evitare la cattura, strumenti di autodifesa e fuga, testi inneggianti al martirio.
Tram urta auto in zona Navigli
Autista aveva avvisato la centrale di avere un malore
MILANO
12 febbraio 2020
11:29
– Un tram della linea 3 ha urtato un auto all’inizio di corso San Gottardo nella zona dei Navigli a Milano.
Poco prima dell’incidente l’autista, che stava guidando in direzione centro, aveva avvisato la centrale di avere un malore.
Sul posto è arrivato il personale del 118 che ha portato l’autista, senza traumi visibili, al pronto soccorso e una donna di 57 anni con un trauma al collo al Policlinico.
Nel pavese si cerca trans scomparsa
Carabinieri e vigili del fuoco setacciano area vicino al Ticino
PAVIA
12 febbraio 2020
– Sono in corso dalla prima mattinata, nella zona del Canarazzo alle porte di Pavia sulle rive del Ticino, le ricerche di Lara, la trans brasiliana di 38 anni scomparsa dallo scorso 21 dicembre. L’area è quella in cui il suo telefonino (mai ritrovato) è stato localizzato. Per le ricerche viene utilizzato anche un elicottero, oltre ad alcuni cani addestrati: la speranza è di riuscire a recuperare qualche suo oggetto personale. A denunciare la scomparsa di Lara era stato il suo compagno, un pizzaiolo di Pavia che risulta indagato dagli inquirenti con l’ipotesi di sequestro di persona come “atto dovuto per consentire gli accertamenti”. In casa i Ris hanno trovato alcune tracce di sangue (che ora verranno esaminate), che potrebbero far pensare a una lite. Il pizzaiolo ha riferito che la sera in cui è sparita, la sua compagna (che non gli aveva mai nascosto la sua attività di escort) avrebbe ricevuto una telefonata e sarebbe uscita per prendere le sigarette e incontrare chi che l’aveva chiamata.
A Milano manifesti ‘in onore Soleimani’
Affissi in via Melchiorre Gioia da ‘Fronte Europeo per la Syria’
MILANO
12 febbraio 2020
11:42
– Un lungo tratto di via Melchiorre Gioia, una arteria tra le più importanti e centrali di Milano, è stato tappezzato di manifesti in onore di Qassem Soleimani capo della Niru-ye Qods fino alla sua uccisione il 3 gennaio scorso durante un blitz Usa all’aeroporto di Baghdad. I manifesti ‘In onore del generale Qassem Soleimani’ sono firmati dal ‘Fronte Europeo per la Syria’, l’organizzazione di attivisti ‘assadisti’ per il sostegno politico della Siria di cui è apposto il logo. In alto a destra compare la scritta “Ma c’è un altro tipo di paradiso: il campo di battaglia, il campo di battaglia per la propria Patria”.
Pomezia: Azzolina, no razzismo in scuole
Vergognoso quanto accaduto, sono in contatto con i presidi
12 febbraio 2020
11:42
– “Vergognoso quello che è successo a Pomezia, al liceo Pascal e all’Istituto di Largo Brodolini. Lo considero un attacco alla scuola e al suo ruolo educativo. Sono già in contatto con i dirigenti scolastici. Razzismo e antisemitismo non entreranno MAI a scuola”. Lo scrive su Twitter la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina. Davanti a due scuole della cittadina laziale sono comparse scritte antisemite.
Calpesta l’ebreo” e “Anna Frank brucia”, accompagnate da varie svastiche: sono le due scritte apparse davanti agli istituti di Pomezia. “E’ un preoccupante segnale del diffondersi del razzismo e del sentirsi autorizzati a palesare le intolleranze razziali – sottolineano gli studenti – il liceo Blaise Pascal si è subito attivato per condannare queste azioni e per cancellare queste scritte turpi che colpiscono nel cuore la casa degli studenti”.
Caporalato, ‘ho visto schiavi lavorare’
Intercettazioni, conoscente parla a imprenditore poi arrestato
FOGGIA
12 febbraio 2020
12:18
– “Sono passato dalla tua azienda e ho visto gli schiavi lavorare”. Lo dice, in una conversazione intercettata dai Carabinieri, un conoscente all’imprenditore agricolo Libero Perugini, titolare dell’omonima azienda agricola e in carcere da due giorni con accuse di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, e false dichiarazioni all’Inps. L’indagine anticaporalato della Procura e dei Carabinieri di Foggia lo coinvolge con Giovanni Capocchiano e Natale De Martino (titolari dell’Ortofrutta De Martino, ai domiciliari) e 3 ‘caporali’ ricercati, due marocchini e un guineano. Per l’accusa il guineano è il ‘caporale’ che reclutava manodopera per Perugini. In un’altra conversazione, dice all’imprenditore: “Come facciamo con i conti? Loro non hanno da mangiare, tu devi cacciare i denari”. E Perugini: “Inizi da me, poi mi abbandoni perché trovi di più da altre parti”. Il guineano: “Non abbandono nessuno, ma quando chiamo padrone per tre giorni e padrone non risponde, cosa posso fare? Cercare un altro padrone”.
Papa, niente svolta su preti sposati
“Più responsabilità a suore e laici. No a ordine sacro donne”
CITTA’ DEL VATICANO
12 febbraio 2020
12:51
– Non c’è nessuna menzione, nell’esortazione apostolica di papa Francesco ‘Querida Amazonia’, della possibile ordinazione di preti sposati, come chiesto dal Documento finale del Sinodo dello scorso ottobre, nel punto in cui si ipotizzava il presbiterato per i cosiddetti ‘viri probati’, uomini con famiglia e di riconosciuta fede ed esperienza, per rispondere alle esigenze delle sperdute comunità amazzoniche che ricevono l’Eucaristia magari una volta l’anno.
Un ‘no’ netto Bergoglio oppone inoltre alla concessione dell’ordine sacro alle donne, che nella sua visione causerebbe persino “un impoverimento del loro indispensabile contributo”.
Il Papa chiede più responsabilità nella Chiesa per diaconi, suore e laici. In ‘Querida Amazonia’ (Cara Amazzonia), Francesco dice espressamente di non aver voluto “né sostituire né ripetere” il Documento votato a maggioranza dal Sinodo, invitando “a leggerlo integralmente”.
Sea Watch, il pm di Agrigento chiede una proroga per le indagini su Carola Rackete
L’inchiesta è legata all’arresto dell’allora comandante della Sea Watch3 e sulla violazione dei primi Alt imposti dalla Guardia di finanza che le vietò di avvicinarsi alle acque territoriali
12 febbraio 2020
12:56
Il pm di Agrigento, Gloria Andreoli, ha chiesto al gip una proroga di 6 mesi per le indagini su Carola Rackete. L’inchiesta è quella legata all’arresto dell’allora comandante della Sea Watch3 e sulla violazione dei primi Alt imposti dalla Guardia di finanza che le vietò di avvicinarsi alle acque territoriali.
La trentunenne tedesca è indagata per tre ipotesi di resistenza a pubblico ufficiale, commesse fra il 12 e il 29 giugno, giorno dell’arresto; danneggiamento e tre ipotesi di resistenza o violenza a nave da guerra.
I difensori di Carola, gli avvocati Leonardo Marino e Alessandro Gamberini, entro cinque giorni dalla notifica del provvedimento dell’ufficio diretto da Luigi Patronaggio e dall’aggiunto Salvatore Vella, potranno presentare memorie per opporsi alla prosecuzione delle indagini. A decidere sarà il gip Alessandra Vella la cui ordinanza di mancata convalida dell’arresto nei giorni scorsi è stata ritenuta corretta dalla Cassazione che ha respinto il ricorso della Procura.
Italia-S.Sede: Cei, famiglia tra temi
Lo ha anticipato il cardinale presidente Gualtiero Bassetti
12 febbraio 2020
12:59
– “La situazione in Mediterraneo, in vista dell’incontro dei vescovi a Bari. Ci sta a cuore la famiglia col problema enorme della denatalità: c’è incremento zero, 470 mila nascite l’anno fanno riflettere, così in 30 anni la popolazione si abbassa della metà. Anche il fenomeno migratorio, abbastanza rallentato, ha persone con figli che in Italia si adeguano alle nostre tendenze. L’inclusione dei disabili, il mondo della disabilità. Le cure palliative, per dare risposte sul fine vita”. Sono i temi che la Conferenza Episcopale Italiana, spiega il cardinale presidente Gualtiero Bassetti, porrà sul tavolo dell’incontro col governo a Palazzo Borromeo.
Coronavirus: 45mila i contagi globali
John Hopkins University: 4.850 le persone
guarite
12 febbraio 2020
12:09
– Sono 1.115 i morti in totale per l’infezione da coronavirus (Covid-19), secondo i dati aggiornati della John Hopkins University. Di questi, 1.068 sono stati registrati nella sola provincia cinese di Hubei, epicentro dell’epidemia con il capoluogo Wuhan, uno solo fuori dalla Cina continentale, a Hong Kong, e uno all’estero, nelle Filippine.
Nel mondo, le persone contagiate con certezza sono 45.188, di cui 44.670 nella sola Cina continentale e il picco, fuori dall’Asia, risulta in Germania, con 16 contagiati, seguita da Australia (15) e Stati Uniti (13), mentre l’Italia è ferma a 3.
Le persone che sono state contagiate e che sono guarite a livello globale, sempre secondo i dati della John Hopkins, sono 4.850, delle quali 2.639 nella sola provincia di Hubei, il resto nelle altre province e regioni cinesi, una a Macao e una a Taiwan e altre 49 fuori dalla Cina.
Greenpeace, smog costa 8 mld al giorno
Rapporto, 4,5 milioni di morti l’anno. In Italia sono 56mila
12 febbraio 2020
13:01
– Una stima di 4,5 milioni di morti premature ogni anno e 2.900 miliardi di dollari, equivalenti al 3,3 per cento del Pil mondiale, ovvero 8 miliardi di dollari al giorno. È il costo che si stima il Pianeta sostenga annualmente a causa dell’inquinamento atmosferico per colpa dei combustibili fossili, ovvero carbone, petrolio e gas. Quanto all’Italia, il prezzo che paga ogni anno è stimato in circa 56mila morti premature e 61 miliardi di dollari. È quanto emerge da un rapporto di Greenpeace. Il rapporto “Aria tossica: il costo dei combustibili fossili”, redatto da Greenpeace Southeast Asia e dal Centre for Research on Energy and Clean Air (Crea), è – spiegano – il primo tentativo di valutare il costo globale dell’inquinamento atmosferico legato ai combustibili fossili.
Dal rapporto emerge, tra l’altro, che “circa 40mila bambini al di sotto dei 5 anni muoiono ogni anno a causa dell’esposizione alle polveri sottili Pm2.5 derivato dalla combustione di combustibili fossili, soprattutto nei Paesi a più basso reddito”.

No votes yet.
Please wait...
Summary
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Article Name
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Description
TUTTA L'INFORMAZIONE IN TEMPO REALE. TUTTE LE NOTIZIE DI CRONACA DALL'ITALIA E DAL MONDO SEMPRE AGGIORNATE
Author

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.