Calcio tutte le notizie in tempo reale. Tutto sul Mondo del Calcio, sempre approfondito ed aggiornato. LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 37 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 02:06 DI GIOVEDì 13 FEBBRAIO 2020

ALLE 19:31 DI VENERDì 14 FEBBRAIO 2020

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Fiorentina, Pradè, presto incontro con Chiesa
“Il rapporto col giocatore è diventato di grande complicità”
FIRENZE
13 febbraio 2020 02:06

– “L’incontro con Chiesa per il nuovo contratto? Ci stiamo avvicinando a questo appuntamento, non posso dire adesso se sono ottimista o no, di certo il rapporto con Federico è diventato di grande complicità e condivisione. Ci vedremo presto, appena i risultati ce lo permetteranno”. Lo ha detto Daniele Pradè a margine della presentazione oggi allo stadio del centrocampista Alfred Duncan, proveniente dal Sassuolo.
“Chiesa si sta rendendo conto delle prospettive di questo club – ha continuato il ds della Fiorentina -. Anche il mercato che abbiamo fatto a gennaio ha lanciato segnali importanti sia ai giocatori che abbiamo in squadra che a quelli che ci sono fuori. Ora però pensiamo a risalire in classifica e al riguardo l’arrivo di Duncan sarà di grande aiuto”. Il neo viola si è detto subito pronto per dare il proprio contributo: “L’infortunio è alle spalle – ha detto Duncan -, penso di essere a disposizione per domenica. Non è stato facile lasciare dopo 5 anni il Sassuolo, ma la Fiorentina mi ha fortemente voluto e da qui parte un ulteriore passaggio della mia carriera, questa società ha tutto quello di cui ha bisogno un giocatore”.
Coronavirus: Ighalo allo United dalla Cina,si allena da solo
Il calciatore è arrivato 11 giorni fa da Shanghai
13 febbraio 2020
11:42
– Proviene da un club cinese, quindi per precauzione si allena da solo. I timori del contagio da coronavirus si abbattono su Odion Ighalo, calciatore appena ingaggiato dal Manchester United, che lo ha acquistato dallo Shanghai Shenhua squadra con la quale ha giocato fino al dicembre scorso. Ighalo è giunto dalla Cina in Inghilterra 11 giorni fa.
Il calciatore non si sta allenando insieme con i suoi compagni e il club ha deciso di non convocarlo per l’allenamento invernale in Spagna temendo che possa poi avere problemi a tornare in Gran Bretagna. Il 30enne giocatore dovrebbe tuttavia viaggiare con la squadra in vista della partita con il Chelsea in programma lunedì prossimo.
Calcio: 44 milioni all’Ajax, Chelsea chiude affare Ziyech
Club londinese annuncia accordo, in arrivo a giugno
13 febbraio 2020
15:52
– Il Chelsea torna a spendere. Dopo la fine del blocco di mercato, Frank Lampard ottiene i primi rinforzi: il club londinese di Roman Abramovich ha infatti annunciato di aver raggiunto l’accordo con l’Ajax per il trasferimento del 26enne centrocampista offensivo marocchino Hakim Ziyech.
Il prezzo fissato e’ di 40 milioni di euro, che saliranno a 44 con bonus legati al rendimento, e Ziyech resterà all’Ajax fino al termine della stagione, nel tentativo di vincere lo scudetto con la squadra olandese
Psg, pronta maxi offerta per il rinnovo di Mbappè
Club parigino vuole blindare il suo attaccante
13 febbraio 2020
16:24
– Il Paris Saint Germain è pronto a tutto per assicurarsi il rinnovo con Kylian Mbappè. Secondo quanto riporta il quotidiano spagnolo AS, il club parigino ha pronta un’offerta “impossibile da rifiutare” proponendo all’attaccante un accordo che raggiunga il livello di Messi e Ronaldo (circa 50 milioni di euro a stagione). Un modo per allontanare definitivamente i pretendenti, Real Madrid in testa.
Attualmente il francese guadagna circa 15 milioni di euro a stagione ed è il secondo calciatore più pagato in Ligue 1 dopo il compagno di squadra Neymar. Il contratto di Mbappe è attualmente in scadenza nel 2022.
Real Madrid pronto a offrire Modric per Skriniar
Voce arriva dalla Spagna. Fra i 2 ci sono 10 anni di differenza
Real Madrid pronto a offrire Modric per Skriniar
Voce arriva dalla Spagna. Fra i 2 ci sono 10 anni di differenza
13 febbraio 2020
16:30
– Un ex Pallone d’Oro – lo ha vinto nel 2018 – in cambio di uno dei difensori più forti e promettenti d’Europa: l’offerta, secondo ElDesmarque, parte direttamente dalla ‘Casa Blanca’, con il Real Madrid che, nel prossimo mercato estivo, sarebbe pronto a offrire il cartellino di Luka Modric pur arrivare a Milan Skiniar, difensore slovacco dell’Inter.
L’unica cosa che potrebbe bloccare l’operazione è la differenza d’età fra i due: il croato, infatti, è un classe 1985, dunque ormai sulla soglia dei 35 anni (li compirà il 9 settembre), mentre Skiniar è nato nel 1995: ha infatti compiuto 25 anni appena l’altro ieri. Il resto è solo suggestione.

Gravina ad arbitri, aumentare visione Var sul campo
N.1 Figc ne parla con Rizzoli “verso fase cruciale campionato’
13 febbraio 2020
16:31
– “Intensificare il ricorso all’on field review” della Var, nei casi controversi “che rientrano nell’ambito del protocollo internazionale”. E’ questa l’esigenza che il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, ha condiviso col designatore arbitrale di serie A, Nicola Rizzoli, “per non alimentare polemiche strumentali che intacchino l’immagine del nostro campionato, che si appresta ad entrare nella fase cruciale della stagione”. Questa indicazione e’ stata gia’ trasferita ai direttori di gara, sottolinea una nota della Figc.
Ct Egitto vuole Salah a Tokyo,ma decisione non presa
Campione Liverpool in lista allargata, palla al club e giocatore
13 febbraio 2020
16:39
– Mohamed Salah in nazionale per i Giochi di Tokyo 2020 è l’obiettivo a cui mira il ct dell’Egitto Shawky Gharib. Il tecnico della squadra che si è qualificata per la rassegna olimpica non ha mai nascosto di volere il campione del Liverpool tra i tre fuoriquota a disposizione da portare alle Olimpiadi: e lo ha ribadito, dichiarando di contare sulla presenza dell’attaccante dei Reds, che infatti è nella lista super allargata dei 50 in lizza per i Giochi. “Non possiamo costringere Salah a partecipare” ha sottolineato Gharib, consapevole che lo scoglio maggiore (oltre alla volontà dle giocatore) è il Liverpool. Il torneo olimpico di calcio si chiude l’8 agosto, quando comincia la Premier League: se Salah partecipasse ai Giochi dovrebbe saltare gran parte della preparazione alla stagione. La Fifa ha già detto che i club non sono obbligati a far andare i giocatori fuori quota a Tokyo. “La partecipazione o meno di Salah è una decisione che spetta al giocatore – ha proseguito il ct dei faraoni alla BBC – al Liverpool e al tecnico Jurgen Klopp. Per ora l’ho inserito in un elenco di 50 giocatori, la rosa dei 18 sarà pronta a giugno”.
Sulla questione Klopp si è già espresso dicendo che non sono state prese decisioni, sottolineando però di voler avere tutta la squadra al completo per la pre-stagione in un anno difficile tra Europei e Copa America. Anche l’agente del giocatore Ramy Abbas Issa sui social si è limitato a dire: Al momento non sono state prese decisioni”.
Tamponato da Zidane, gli chiede di farsi un selfie
E’ accaduto nella zona del quartier generale del Real Madrid
13 febbraio 2020
16:40
– Non tutti i giorni, per fortuna, capita di essere tamponati, tantomeno da un personaggio famoso come Zinedine Zidane. Men che meno capita di tamponare qualcuno e poi sentirsi chiedere un selfie. Il protagonista-vittima della vicenda è Valdeorrés Ignacio Fernández che, secondo quanto riporta la Voz de Galicia, mentre stava procedendo con la propria vettura nei pressi della chiudad deportiva di Valdebebas, quartier generale ‘merengue’, è stato colpito da dietro da un’altra macchina, alla cui guida c’era proprio ‘Zizou’.
“Mi sarebbe piaciuto incontrarti in un’altra circostanza – ha detto l’uomo a Zidane – ma anche così non è male”. Poi, Ignacio ha chiesto al tecnico dei ‘blancos’ di fare un selfie assieme, prima di passare alle pratiche relative all’assicurazione.
L’allenatore francese era al volante di un’Audi RS 3 Sportback TFSI Quattro S Tronic, una vettura da 60 mila euro.
Genoa: carica Perin “ora c’è l’energia giusta”
Portiere e la salvezza: “Pronti a lottare fino alla fine”
13 febbraio 2020
16:54
– “Ora lavoriamo con l’energia giusta.
Siamo pronti a lottare fino alla fine: pensiamo solo a noi, ma la lotta salvezza non sarà necessariamente a quattro”. Mattia Perin, tornato al Genoa in prestito dalla Juventus, crede nella risalita dei rossoblù: la classifica ancora fa paura, ma il portiere sottolinea che la reazione c’è stata. “Abbiamo preso punti su campi difficili per poi vincere in casa contro una squadra come il Cagliari – dice Perin a Sky -. Abbiamo bisogno di questi risultati: non ci mancano le qualità, ma quando sono arrivato qui ho sentito che mancava un po’ di fiducia. Ora riusciamo a esprimere meglio le nostre capacità, siamo un gruppo importante che deve continuare a lavorare come ci dice il mister. Nicola è molto meticoloso e ci trasmette tanta energia.
Dobbiamo tirarci fuori da questa situazione il prima possibile, o altrimenti essere pronti a lottare fino alla fine per raggiungere il nostro obiettivo. Sappiamo che se facciamo bene il nostro lavoro e portiamo punti importanti a casa abbiamo il futuro nelle nostre mani. Dobbiamo tornare a fare punti a Marassi, perché sappiamo che qui possiamo fare la differenza sfruttando la carica del nostro pubblico”. Quanto alla Juve “ci possono essere momenti di calo. Ma non vedo nulla di preoccupante: sono giocatori top al mondo, con uno spessore tecnico e umano davvero di un altro livello. Sapranno sicuramente uscire da una situazione che sembra complicata ma non lo è. E quando le partite cominceranno davvero a pesare davvero riusciranno a fare la differenza”.
Barak: “Lecce avanti così, questo è solo l’inizio”
Centrocampista, la partita contro la Spal vale più di tre punti
LECCE
13 febbraio 2020
17:02
– E’ un Lecce rinvigorito dagli innesti di gennaio, che ha ritrovato la strada della vittoria contro Torino e Napoli. E uno dei nuovi, già da subito, si è rivelato decisivo: Antonin Barak, centrocampista della Repubblica Ceca, appena arrivato è diventato titolare inamovibile nello scacchiere di Fabio Liverani. “In queste mie due partita con la maglia giallorossa abbiamo fatto molto bene – sottolinea -. Segnare quattro gol come abbiamo fatto con il Torino è una grande cosa, cui è seguita l’ottima prestazione contro il Napoli. Credo che questo sia solo l’inizio: ora è necessario continuare su questa strada”.
Neanche il tempo di ambientarsi, che il tecnico giallorosso lo ha subito gettato nella mischia: “Nel match contro il Torino – racconta Barak – negli ultimi 15′ ho accusato la stanchezza, mentre a Napoli è andata meglio. Per ritrovare la forma migliore mi servono i minuti in campo, perché, solo nelle partite, c’è un determinato ritmo”, ammette. Il pensiero corre alla sfida di sabato pomeriggio contro la Spal, tappa delicatissima in chiave-salvezza: “La prepareremo allo stesso modo delle altri incontri, indipendentemente dall’avversario che avremo di fronte. Ovvio che sarà una gara difficilissima: non si gioca solo per i tre punti, ma per qualcosa di più”, conclude.
Lega Pro, avviato progetto contenimento costi
Consiglio direttivo, nominata commissione per sostenibilità
13 febbraio 2020
17:07
– La formazione dei giovani calciatori e il ruolo sociale per il Paese. Il Consiglio Direttivo ha approvato e confermato la linea di riforma seguita dalla Lega Pro in questo senso, istituendo una commissione che lavori per il progetto di modello-tipo di club di Serie C che punti al contenimento dei costi al fine di migliorare la sostenibilità economica. Ne fanno parte Gianfranco Andreoletti, Francesco Bonanni, Pietro Lo Monaco, Alessandro Marino, Emanuele Paolucci e Marco Scianò. Il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli provvederà ad integrare la stessa con professionisti e studiosi di economia aziendale e presidenti di altri club di Lega Pro. Il consiglio ha, inoltre, convocato l’Assemblea per il 16 marzo per le modifiche allo statuto e iniziato la discussione al progetto di riforma dei campionati. Al termine della riunione è stata ascoltata un’informativa sullo stato dei rapporti con il Governo e il Parlamento, sottolineando la positività del lavoro svolto.
Parma: Gervinho multato e reintegrato nel gruppo
Il ds Faggiano: ‘Ha chiesto scusa, ora dipende dall’allenatore’
PARMA
13 febbraio 2020
17:48
– Multato e reintegrato nel gruppo. E’ finita l’esclusione di Gervinho dalla rosa del Parma. Il giocatore ivoriano era stato escluso dopo la vicenda legata al suo mancata trasferimento al club del Qatar dell’Al-Sadd e la sua mancata presenza a tre allenamenti.
Oggi il giocatore ha incontrato i compagni e poi è rientrato in gruppo. L’ufficialità del ritorno in rosa arriva dal ds Daniele Faggiano. “Gervinho ora è in rosa, se giocherà dipende dall’allenatore e da come sta fisicamente – ha spiegato ai microfoni di Sky – Lo abbiamo multato. Non si tratta di pace, sono dei meccanismi di mercato che esistono e che esisteranno sempre. Questa diatriba non ci ha fatto piacere, ma adesso il ragazzo ha chiesto scusa alla squadra”.
Calcio: Ruggeri, non sono interessato alla Sampdoria
La smentita dell’imprenditore “alle notizie apparse sui media”
GENOVA
13 febbraio 2020
20:02
– “In relazione alle notizie apparse su alcuni media nel pomeriggio di oggi, smentisco un mio coinvolgimento nell’acquisizione dell’UC Sampdoria”. Così Alessandro Ruggeri, imprenditore ed ex presidente dell’Atalanta, smentisce un suo interessamento per la società blucerchiata del presidente Massimo Ferrero.
Paratici: “Var agli allenatori? Juve aperta a novità”
‘Valutata da organi competenti, poi vedremo da farsi’
MILANO
13 febbraio 2020
20:59
– La Juventus non chiude la possibilità alla sperimentazione della chiamata del Var da parte delle panchine delle squadre. “Siamo sempre stati aperti alla novità – spiega il Chief Football Officer della Juventus, Fabio Paratici, a Rai Sport prima della semifinale d’andata di Coppa Italia contro il Milan -, poi sono da vedere i termini della richiesta. Sarà valutata dagli organi competenti e dalle società, poi vedremo il da farsi”.
Paratici: “Con Sarri idee precise e unità d’intenti”
‘Ronaldo resterà, Dybala è il Messi della Juventus’
MILANO
13 febbraio 2020
21:02
– “C’è unità d’intenti assoluta col mister e proseguiamo su questa strada. Abbiamo le idee precise, noi e Sarri, e vanno al di là di una partita fatta un po’ meno bene o di una fatta meglio”. Il Chief Football Officer della Juventus, Fabio Paratici, fuga ogni dubbio sulla posizione di Maurizio Sarri e derubrica a “un modo per far conoscere i ristoranti di Torino” la cena avvenuta tra il tecnico e il presidente Andrea Agnelli. “Questo è il decimo anno – aggiunge a Rai Sport – di Juventus, siamo sempre riusciti a cambiare cicli e continuare ad essere vincenti e competitivi. La stessa cosa quest’anno, siamo in linea con le aspettative. Non puoi cambiare dieci giocatori, noi ne abbiamo di grande livello. In estate abbiamo preso due dei giovani migliori al mondo nei loro ruoli, De Ligt e Demiral. Ramsey era titolare all’Arsenal, lo stesso vale per Rabiot nel PSG. Siamo contenti e in sintonia con il mister”. E sul mercato Paratici ostenta tranquillità: “Cristiano Ronaldo rimane alla Juventus senza dubbi. Il Barcellona corteggia Dybala? Siamo contenti di lui, è il nostro 10 e ci abbiamo investito tanto. Siamo felici che sia con noi e speriamo sia il Messi della Juve”.
Calcio: Roma; visita controllo per Zaniolo a un mese da stop
Ora centrocampista prosegue recupero secondo tabella prevista
13 febbraio 2020
13:13
– Visita di controllo questa mattina a Villa Stuart per Nicolò Zaniolo. Il giovane talento della Roma, a distanza di un mese dall’intervento chirurgico, è tornato nella clinica romana per sottoporsi ad accertamenti al ginocchio operato. Dopo un paio d’ore il giocatore ha lasciato Villa Stuart. Il programma di riabilitazione proseguirà adesso secondo la tabella stilata dallo staff medico giallorosso.
Serie B, gli arbitri della 24/a giornata
Capolista Benevento ospita Pordenone, Chievo-Salernitana lunedì
13 febbraio 2020
13:20
– Questi gli arbitri (più assistenti e quarti ufficiali) che dirigeranno le gare della 5/a giornata di ritorno, del campionato di serie b, in programma sabato 15 febbraio alle ore 15.
Benevento-Pordenone: Maggioni di Lecco (Cipressa-Rossi C./Vigile) Chievo-Salernitana (17/2 ore 21): Fourneau di Roma 1 (Scatragli-Perrotti/Moriconi) Cremonese-Trapani (16/2 ore 15): Prontera di Bologna (Fiore-Capone/Pascarella) Empoli-Pisa (16/2 ore 21): Volpi di Arezzo (Dei Giudici-Macaddino/Meraviglia) Frosinone-Perugia (16/2 ore 15): Marinelli di Tivoli (Lanotte-Berti/Longo) Juve Stabia-Crotone: Massimi di Termoli (Raspollini-Mokhtar/Robilotta) Livorno-Cosenza: Camplone di Pescara (Bercigli-Rossi L./Minelli) Pescara-Cittadella (domani ore 21): Illuzzi di Molfetta (Zingarelli-Margani/Angelucci) Spezia-Ascoli (ore 18): Baroni di Firenze (Avalos-Soricaro/Marchetti) Venezia-Entella: Amabile di Vicenza (Grossi-Capaldo/Rapuano).
Coppa Italia: Milan e Juventus chiudono sull’1-1
Nell’andata della semifinale, CR7 gol su rigore nel recupero
13 febbraio 2020
22:55
– E’ finita 1-1 l’andata della semifinale di Coppa Italia tra Milan e Juventus giocata a San Siro. Il ritorno è in programma il 4 marzo a Torino. Dopo un primo tempo terminato 0-0, nel quale i rossoneri hanno giocato meglio, ma senza trovare la via del gol, nella ripresa è andato a segno Ante Rebic (16′). Partita con tanti ammoniti ed un espulso, Theo Hernandez, che ha lasciato il Milan in 10 a 19 minuti dalla fine. Quando sembrava che la squadra di Pioli fosse comunque riuscita a portare a casa la vittoria è arrivato il fallo di mano in area di Calabria su girata al volo di Cristiano Ronaldo. L’arbitro Valeri, dopo consultazione del Var, ha decretato il rigore che lo stesso portoghese ha trasformato.
Coppa Italia:Maldini,rigore da interpretare ma no polemiche
Complimenti a Pioli e Milan, meritavamo vittoria contro Juve
MILANO
13 febbraio 2020
23:20
– Paolo Maldini non accende le polemiche, ai microfoni della Rai, dopo il pareggio 1-1 contro la Juventus nella semifinale d’andata di Coppa Italia: “Come commento l’episodio del rigore per il mani di Calabria? E’ una situazione da interpretare. Non voglio soffermarmi sugli squalificati e gli episodi. Sono qui per fare i complimenti al Milan e a Pioli, abbiamo fatto una grande squadra contro una Juve fortissima e meritavamo di vincere. A Torino 11 giocatori li schiereremo comunque”.
C.Italia: Buffon, Juventus è sulla strada giusta
Maldini gli regala maglia del Milan del figlio Daniel
MILANO
13 febbraio 2020
23:32
– “E’ un risultato che vale molto, perché eravamo sotto 1-0 e in passato spesso non abbiamo rimontato nelle gare di ritorno. E’ stato importante trovare il pari. Anche se stavamo perdendo non avevamo paura. Questa è la strada giusta, questo è l’atteggiamento giusto a livello mentale per toglierci soddisfazioni”. Gianluigi Buffon è soddisfatto per il pareggio conquistato in extremis dalla sua Juventus nell’andata della semifinale di coppa Italia contro il Milan.
Prima delle interviste nella mix zone di San Siro, Buffon ha incontrato il ds rossonero Paolo Maldini, che lo ha salutato regalandogli la maglia del Milan indossata questa sera in panchina da suo figlio Daniel. “Ho già le maglie dei Chiesa, Thuram e Weah padre e figlio. Sono contento e soddisfatto della mia prova. Con queste prestazioni dai a tutti le risposte per le quali continui a giocare – ha aggiunto il portiere -. Gioco perché sto bene, mi diverto e performo a livello alto. Giocando così mantengo l’entusiasmo alto per continuare”.
“L’aspetto bello di oggi è che abbiamo trovato un fraseggio fluido e questo ci ridà dimensione di una squadra che vuole prendere in mano il gioco – ha commentato ancora Buffon – Negli ultimi 20 metri non siamo stati molto efficaci, ma questa è la strada giusta, questo è l’atteggiamento giusto a livello mentale per toglierci soddisfazioni”.
Coppa Italia: Sarri, rigore per la Juventus è clamoroso
Regolamento non mi piace, ce n’era uno su Cuadrado
MILANO
13 febbraio 2020
23:46
– “Il rigore della Juventus, con le norme attuali, è clamoroso”. Lo dice in conferenza il tecnico bianconero, Maurizio Sarri, commendando il rigore assegnato al 91′ per il fallo di mano di Calabria contro il Milan in Coppa Italia: “Non mi piacciono le norma ma non è che se non mi piace la legge allora esco e vado a delinquere. 10′ prima c’era un gomito in faccia a Cuadrado ed era rigore”.
Calcio: Bonucci ‘mai accontentarsi, conquistiamo la finale’
Capitano Juve dopo 1-1 C.Italia, ‘segnare fuori importante’
TORINO
14 febbraio 2020
10:54
– “Mai accontentarsi. Segnare fuori è sempre importante, al ritorno con l’aiuto del nostro pubblico dobbiamo conquistare la finale”. Pensa positivo Leonardo Bonucci dopo il pareggio per 1-1 nell’andata della semifinale di Coppa Italia con il Milan: una prova non brillante della Juventus, che ha raggiunto il pareggio solo nel finale con un calcio di rigore realizzato da Ronaldo. “Adesso guardiamo avanti – aggiunge il capitano bianconero su Instagram -. Domenica partita in cui contano solo i 3 punti”.
Tra i protagonisti della serata anche Gigi Buffon, autore di alcune belle parate ma non immune da colpe in occasione del gol del vantaggio segnato da Rebic: “Abbiamo lottato e sofferto – scrive Buffon su Instagram -. Insieme. Perché questo è il nostro dna”.
Nella gara di ritorno alla Juventus basterà anche uno 0-0 per accedere alla finale di Coppa Italia contro la vincente dell’altra semifinale tra Napoli e Inter: “Prendiamo la qualificazione per la finale a casa nostra”, il messaggio lanciato da Pjanic sui social dopo il pareggio di San Siro. Un passo avanti verso la finale, che resta comunque ancora da conquistare, come sottolinea Aaron Ramsey nel post partita: “Tutto da giocare in casa nella seconda sfida – osserva il centrocampista gallese -. Ora testa alla sfida di domenica, un’altra partita importante per noi”. JUVENTUS

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ronaldo ‘partita dura, ma restiamo uniti’
Il campione ha segnato il gol del pari nella sfida con il Milan
TORINO
14 febbraio 2020
11:08
– “Partita dura ma restiamo uniti come squadra”. Cristiano Ronaldo commenta così, su Instagram, l’1-1 della Juventus contro il Milan, nell’andata della semifinale di Coppa Italia. “Ora abbiamo la seconda gara in casa con il supporto dei nostri tifosi, per raggiungere la finale di Coppa Italia”, aggiunge CR7, autore del gol su rigore che è valso il pareggio nel finale.
Cagliari; caso Nandez, ancora un rinvio in tribunale
Trattative aperte per la cifra sui diritti di immagine
CAGLIARI
14 febbraio 2020
11:54
– Un altro rinvio per la definizione del caso Naithan Nandez al Cagliari. Pomo della discordia i diritti di immagine del giocatore uruguaiano nella società. Gli avvocati del club rossoblù e della Goal services Consulting si sono ritrovati nuovamente in tribunale a Cagliari per l’udienza slittata lo scorso 14 gennaio ma le parti sono uscite subito dall’aula: si rivedranno a marzo. Le trattative sono in corso ma sulla cifra non è ancora possibile stabilire nulla. Non è detto che si ritorni in aula, ma se le parti dovessero trovare l’accordo non sarebbe necessario ripresentarsi davanti al giudice.
Commisso, non partecipo a bando,fare a prezzi giusti
Patron Fiorentina su nuovo stadio, ‘Mi disturbano certi costi’
FIRENZE
14 febbraio 2020
12:12
– Sull’avviso del Comune di Firenze per la cessione di parte dell’area Mercafir, in previsione della eventuale costruzione in quel sito del nuovo stadio della Fiorentina, “noi non partecipiamo al bando come è stato fatto.
La nostra partecipazione è condizionata, vogliamo dire ‘Questo lo accettiamo, questo non lo accettiamo’. Ho detto che abbiamo bisogno di opzioni per fare quello che è il meglio per la Fiorentina”. Lo ha detto il presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, parlando coi cronisti fuori dallo studio di architettura di Firenze dove c’è stato un incontro col sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi per valutare l’opzione alternativa di fare il nuovo stadio, invece, in terreni di quel comune nella Piana tra Firenze e Prato, anziché nel capoluogo.
“Non mi aspetto – ha ribadito Commisso – che qui in Italia le cose si facciano come in America ma allo stesso tempo voglio che si capisca che se io sono importante per Firenze, Firenze mi deve aiutare a fare le cose a prezzi giusti. Io sono stato disturbato ad aver visto certi costi che non pensavo ci fossero”.
Commisso, fare passi avanti con Var è buona cosa
Non sono solo io ad aver parlato di ingiustizie
FIRENZE
14 febbraio 2020
12:15
– “Io voglio essere molto rispettoso del calcio italiano e voglio portarlo avanti. Fare passi avanti con il Var è una cosa buonissima per il calcio”. Lo ha detto il presidente della Fiorentina Rocco Commisso ai cronisti che gli chiedevano un commento sull’apertura della Figc per un nuovo utilizzo del Var. “Ieri – ha aggiunto – si è visto quel che è successo al Milan. Non sono solo io ad aver parlato di ingiustizie, ci sono anche altre squadre”.
Genoa; Nicola, a Bologna voglio un turbo Genoa
Tecnico, Bologna è fortissimo. A noi serve equilibrio
GENOVA
14 febbraio 2020
12:44
– “Siamo reduci da tre risultati utili consecutivi ma sono ancora pochi e vista la nostra condizione dobbiamo accelerare. Per questo contro il Bologna domani ci vuole un turbo Genoa”. Alla vigilia della trasferta al Dall’Ara Davide Nicola, tecnico del Genoa, non ha dubbi. In Emilia, terra di motori, servirà un Genoa formato ‘turbo’ per affrontare un Bologna “fortissimo, che sa giocare e che ha ritmo e noi non dobbiamo e non vogliamo essere da meno. Mi aspetto un Bologna molto competitivo: d’altronde lo dice la classifica e i numeri che sono a suo favore”.
Il Genoa è in crescita ma non ancora al top secondo il suo tecnico: “dobbiamo migliorare ancora su tante cose. Non mi concentro solo sul non subire gol ma sull’equilibrio di una squadra che è anche imparare a chiudere le partite quando è ora e spostarle su binari più congeniali – ha spiegato -.
L’equilibrio tra produrre e non subire reti è quella condizione che ti fa avere più continuità”.
Vieri è sicuro: “L’Italia può vincere l’Europeo”
‘Il ct Mancini ha rigenerato l’amore verso la Nazionale azzurra’
14 febbraio 2020
12:58
– “Io non ho una squadra preferita, tifo per tutte le squadre in cui ho giocato, perché mi hanno dato la possibilità di lavorare con loro e mi sono portato via qualcosa da ogni situazione. Devo dire che quest’anno il campionato è più bello, perché ci sono tre squadre che lottano per lo scudetto: da 15 anni non accadeva, quindi c’è da divertirsi”. Così Christian Vieri, a proposito della lotta per il titolo, che vede coinvolte Inter, Juve e Lazio, tre delle innumerevoli squadre nelle quali ha giocato, vincendo tanto.
L’ex bomber dopo alcuni anni dietro le quinte è tornato in auge come opinionista, papà, personaggio social e testimonial pubblicitario, fino alla nuova campagna di Gillette ‘Basta irritazioni, shave like a bomber’, al via da domani. Oggi confessa di aver avuto tre idoli nel mondo del calcio: “Vialli e Mancini ai tempi della Sampdoria, oltre a Roby Baggio”.
Sulla Nazionale, che si avvia verso l’Europeo, ‘Bobo’ ha espresso tutto il suo ottimismo, in occasione del lancio della nuova campagna di Gillette ‘Basta irritazioni, shave like a bomber’, al via da domani. “Amo la nazionale e, secondo me, possiamo vincere l’Europeo. Non ho un giocatore preferito, ma sono convinto che tutta la squadra sia forte. Il grande merito va a Mancini, che questa Nazionale l’ha creata. Da un po’ la squadra azzurra non era più seguita in tv, non interessava, ma lui ci ha fatto ri-innamorare. È riuscito a creare una sintonia con tutti i giocatori, ha convocato e formato tanti giovani che magari non giocavano titolari nei propri club e ora questi ragazzi si divertono e vincono. La squadra è un mix perfetto di esperienza e gioventù, con tanto talento. Credo che andrò a vedere tutte le partite dell’Italia. Da bambino avevo due ambizioni: diventare calciatore, giocare in Serie A e in Nazionale. Sono riuscito a realizzarli entrambi”. “Cosa vuol dire essere bomber? E’ una parola che mi è rimasta addosso da quando ero bambino, e mi ha accompagnato anche fuori dal campo”, ha concluso Vieri, rivelando che anche a un anno dalla precedente campagna i tifosi lo fermano per strada al grido di ‘shave like a bomber’
Lazio contro precedenti in sfida al top con l’Inter
I nerazzurri hanno perso una sola volta negli ultimi 7 incroci
14 febbraio 2020
13:06
– Nella corsa scudetto, un importante capitolo si potrebbe scrivere nello scontro diretto al vertice tra Lazio e Inter, domenica sera all’Olimpico. I precedenti sorridono ai nerazzurri che hanno perso solo una delle ultime sette sfide di Serie A contro i biancocelesti ma ora il confronto appare più equilibrato. Le squadre si riflettono nelle giocate dei loro due bomber, Immobile e Lukaku, trascinatore nella rimonta del derby.
Secondo gli esperti di Sisal Matchpoint, la squadra di Inzaghi potrebbe mettere fine alla serie negativa casalinga contro l’Inter ed è data quindi per favorita a 2.40, per il successo interista si sale a 2.85 mentre il pareggio vale 3.55.
Equilibrio anche nelle puntate degli scommettitori, il 40% si è schierato con la Lazio, il 33% con l’Inter. Spettatrice interessata la Juventus che, dopo il ko con il Verona e il pareggio in Coppa Italia con il Milan, ospita il Brescia. I bianconeri in casa hanno perso appena 2 punti in 11 gare sono nettamente favoriti (quota 1.15), mentre paga ben 20 volte la posta l’impresa bresciana allo Stadium, difficile anche il pareggio, a 7.50.
Inter: Sensi ancora ko, assente contro la Lazio
Centrocampista ha rimediato infrazione scafoide piede sinistro
MILANO
14 febbraio 2020
15:44
– Un altro infortunio per Stefano Sensi. Il centrocampista dell’Inter ha rimediato un’infrazione allo scafoide del piede sinistro dopo una botta subita nella sfida di Coppa Italia contro il Napoli. Sensi, che ha svolto gli esami strumentali oggi, non sarà a disposizione per lo scontro scudetto contro la Lazio di domenica e sarà rivalutato la prossima settimana.
Champions: Valencia; varicella per Florenzi, salta Atalanta
Possibile stop di tre settimane per l’ex giallorosso
14 febbraio 2020
16:03
– L’avventura di Alessandro Florenzi a Valencia subisce un brusco stop. L’ex capitano della Roma, infatti, dopo aver esordito nella vittoria interna contro il Celta di Vigo e aver invece rimediato un rosso diretto nella seconda uscita contro il Getafe (sconfitta per 3-0), rischia di stare lontano dai campi per un bel po’ a causa della varicella.
Florenzi – come comunicato da una nota ufficiale della società spagnola – rimarrà in costante osservazione da parte dello staff medico. Il Valencia non ha fornito indicazioni circa un suo possibile recupero, ma è ipotizzabile uno stop di almeno tre settimane: a questo punto sembra quasi impossibile che l’ex giocatore della Roma possa essere a disposizione per la gara d’andata di Champions contro l’Atalanta di Gasperini in programma mercoledì prossimo mentre dovrebbe riuscire a recuperare per il ritorno, che si giocherà al Mestalla il 10 marzo.
Juric; Udinese da temere, pericolo Lasagna e De Paul
“Sono contento, la squadra sta giocando molto bene”
VERONA
14 febbraio 2020
16:04
– Ivan Juric è il tecnico del momento. Il suo Verona, reduce dal successo sulla Juventus e forte del sesto posto in classifica domenica a pranzo andrà a sfidare l’Udinese. E Juric è sotto le lenti dei riflettori.
“Sono al centro dell’attenzione? Io sto bene, ma non per questo – dice il mister -. Sono contento di come stiamo andando, i ragazzi sono soddisfatti. Il resto conta meno. Penso sia normale essere al centro dell’attenzione, con una squadra che parte come ultima in tutti i pronostici. Sono contento perché la squadra gioca bene, i ragazzi si stanno togliendo soddisfazioni.
Non deve influire sul nostro rendimento”. Dopo la Juve ecco un’altra squadra bianconera. Una formazione, a detto dell’allenatore dei veneti, da temere. “Per me hanno una rosa molto forte, con giocatori forti fisicamente e di velocità, come Lasagna e De Paul, che è un top player – rileva -. Rimango dell’idea che tutte le partite per noi sono uguali, può succedere di tutto, dipende da noi e dall’avversario”. Un Verona che sembra avere trovato l’undici perfetto con Borini attaccante preferito nelle scelte di Juric: “Per certe partite va bene lui, in altre va bene una punta classica. Purtroppo Pazzini si è fatto male, starà fuori per un po’, anche Di Carmine non è al massimo”. Come a dire che l’undici che ha battuto la Juve non si tocca.
Salvini attacca Valeri, arbitro con maglia bianconera
Commento su Instagram dopo Milan-Juventus di Coppa Italia
MILANO
14 febbraio 2020
16:06
– “Perché l’arbitro non è sceso in campo direttamente con la maglia bianconera già che c’era?”. E’ il commento sotto un post del Milan su Instagram dell’ex ministro degli Interni, Matteo Salvini, alla prestazione dell’arbitro Valeri nella semifinale di andata di Coppa Italia tra i rossoneri e la Juventus, terminata 1-1 con il contestato rigore assegnato e realizzato da Cristiano Ronaldo al 91′ per un fallo di mano di Calabria.
Atalanta-Roma, spareggio dal sapore Champions
Lazio-Inter, caccia all’anti-Juventus
14 febbraio 2020
16:18
– È un appuntamento cruciale per la corsa al piazzamento Champions: Atalanta e Roma si troveranno di fronte domani, una per consolidare il quarto posto in classifica, l’altra per agganciarlo o quantomeno per avvicinarsi. Il momento diversissimo delle due squadre sbilancia le previsioni degli analisti SNAI, per i quali i nerazzurri hanno la partita in mano a 1,80. Netto il vantaggio dell’1 sui segni X e 2, anche se finora Gasperini e i suoi hanno vinto solo cinque delle undici partite disputate in casa. Fonseca, però, dovrà ancora una volta reinventare una squadra decimata da infortuni e squalifiche, partendo da un sostanzioso 3,85; per il pareggio, la quota è invece fissata a 4,25.
Domenica sera Lazio e Inter si contendono punti vitali per la rincorsa alla Juventus e per il sogno scudetto, ma in questo caso il duello risulta ben più “problematico” per gli analisti SNAI. Il fattore campo premia di un soffio la Lazio, avanti a 2,35, con i nerazzurri subito dietro, a 2,90; per il pari, invece, l’offerta arriva a 3,45. I due confronti più recenti tra le due squadre si sono chiusi sull’1-0, con una vittoria per parte: lo stesso risultato a favore dei biancocelesti pagherebbe 9,75, per i nerazzurri vale 11,00.
Tutta in discesa, almeno sulla carta, la domenica della Juventus contro il Brescia. Dopo il ko di Verona e il sofferto pareggio in Coppa Italia, i bianconeri partono da 1,18 contro il 15 della squadra di Lopez; fiducia anche per il successo “largo” di Sarri e i suoi, con l’1 in versione handicap (successo bianconero con almeno due reti di scarto) a 1,50. Buone, infine, anche le prospettive per il Napoli, dato a 1,90 in casa del Cagliari (3,80) dopo la confortante vittoria contro l’Inter in Coppa.
Calcio donne:Europeo; azzurre il 10/4 contro Israele a Udine
Qualificazioni: il 14 aprile trasferta a Zenica contro Bosnia
14 febbraio 2020
16:45
– Sarà lo stadio “Friuli” di Udine ad ospitare, venerdì 10 aprile, la gara di qualificazione all’Europeo femminile tra Italia ed Israele. La Nazionale di Milena Bertolini riprenderà proprio in questa occasione il suo cammino europeo, dopo la parentesi dedicata al Torneo in Algarve in programma dal 4 all’11 marzo. Al comando del gruppo B, dopo i sei successi consecutivi conquistati contro Israele, Georgia, Malta (quest’ultime due già affrontate sia all’andata che al ritorno) e Bosnia, le azzurre torneranno nella città friulana a 38 anni di distanza dall’ultima volta (4 novembre 1972 Italia-Spagna). Uno solo il precedente tra le azzurre ed Israele: la partita di andata giocata il 29 agosto 2019 a Tel Aviv e vinta 3-2. Dopo la gara con Israele, la ragazze della ct Bertolini partirà per Zenica dove il 14 aprile affronterà la Bosnia.
Super sfida con l’Inter, la Lazio sogna
Domenica all’Olimpico il big match, Roma rischia a Bergamo
14 febbraio 2020
17:17
– Sull’onda dell’entusiasmo e dei risultati, la Lazio va a caccia del colpo in casa con l’Inter.
Domenica all’Olimpico va in scena il match clou della 24/a giornata della Serie A e con la classifica sempre più corta in vetta, quella tra Inzaghi e Conte è una gara che mette in palio punti scudetto. I nerazzurri devono riscattare il passo falso in Coppa Italia con il Napoli e cercano la vittoria in trasferta per far sentire ancora più pressione alla Juventus. Che domenica ospita il Brescia di Balotelli. Mentre l’anticipo di domani a Bergamo tra Atalanta e Roma è uno spareggio per l’Europa che conta.
Secondo gli analisti di Planetwin365 la Lazio ha i favori del pronostico (2,41) anche se l’Inter insegue a 2,97. Puntano sui biancocelesti anche i tifosi che tendono a confermare il verdetto dei quotisti di Planetwin365: il 40% si schiera per Inzaghi, mentre il 32% crede nella vittoria nerazzurra. Il pareggio, quotato 3,35, convince il 28% dei supporter. Secondo gli analisti, lo scontro entrerà subito nel vivo con una rete attesa nei primi 15 minuti di gioco (2,85) a favore della Lazio (1,84) firmata da Immobile, primo marcatore dell’incontro (5,00). Per la Juve missione agevole con il Brescia (1,17 la vittoria bianconera contro l’improbabile successo dei lombardi a 17.60). Occhi puntati anche al match di sabato tra Atalanta (1,87) e Roma (3,85): la squadra di Gasperini al momento occupa la quarta posizione, una zona importante e ambita dai giallorossi in cerca della Champions e di una vittoria che manca dal 19 gennaio.
Napoli;Callejon, periodo storto, restiamo concentrati
Questione di piccoli dettagli, ogni palla è importante
NAPOLI
14 febbraio 2020
17:33
– “Il periodo è un po’ storto. Quando è arrivato Gattuso per 3-4 partite non siamo andati bene, poi abbiamo fatto 3-4 prestazioni buone, poi c’è stato di nuovo il calo. Ma questo è il calcio. Bisogna allenarsi sempre al massimo, essere sempre concentrati e sicuramente così, facendo bene in campo, i risultati arriveranno”. Lo ha detto l’esterno del Napoli José Callejon a Sky.
Lo spagnolo ha sottolineato che “è una questione di piccoli dettagli, perché tutte le palle in partita devono essere importanti. Anche la fiducia conta tantissimo quando si giocano tante partite. Contano tutte le piccole cose, piccoli dettagli che alla fine fanno la differenza”.
Razzismo: 3 tifosi Cagliari espulsi a vita da stadio
Avevano rivolto ‘buh’ e insulti a giocatori avversari
CAGLIARI
14 febbraio 2020
17:40
– Non potranno mai più entrare alla Sardegna Arena tre tifosi del Cagliari ritenuti responsabili di aver indirizzato a giocatori avversari insulti razzisti nel corso di questo campionato. E’ la clamorosa decisione presa dalla società del presidente Giulini, che ha deciso di allontanare per sempre dallo stadio le tre persone individuate grazie anche al lavoro di indagine degli steward e del personale preposto alla sicurezza all’interno della Sardegna Arena.
Lazio: Milinkovic “scudetto non è un obbligo”
“Inter squadra forte, ma noi in casa: vediamo come finisce”
ROMA
14 febbraio 2020
17:50
– “Loro sono una squadra forte, con tanti grandi nomi: giocano bene e hanno vinto un derby che ha dato loro forza. Noi però giochiamo in casa, dobbiamo entrare in campo ‘cattivi’ dal primo minuto, e vediamo come finirà”. Sergej Milinkovic-Savic è pronto per il big match di domenica sera tra Lazio e Inter. “Speriamo non come due anni fa”, aggiunge il bianconceleste intervistato da Sky, riferendosi allo ‘spareggio’ Champions dell’ultima giornata vinto dai nerazzurri proprio all’Olimpico. “Il mio modo di giocare è cambiato, ora gioco un po’ più indietro – spiega Milinkovic -: aiuto a difendere di più ma mi sento bene anche nel nuovo ruolo. Il mister mi ha chiesto quello che vuole da me, io provo a darglielo e sono contento”.
Quanto alla Lazio ora a -1 dalla vetta, Milinkovic ammette “sicuramente a inizio anno non avrei pensato di essere a questo punto, ma siamo cresciuti piano piano, abbiamo cambiato la mentalità. Adesso siamo più famiglia, ci sono tanti ragazzi che sono qua da tanto tempo e i nuovi si sono integrati bene, meglio che negli anni precedenti”. E ora il sogno scudetto non è più tabù. “Non ci pensiamo troppo ma ci proviamo, dato che siamo lì vicino. Ma per noi non è un obbligo vincere lo scudetto; l’obiettivo resta la zona Champions e daremo tutto per rimanere là. Poi, nel caso, se finisse come mi auguro, ci sarà spazio per un nuovo tatuaggio sulla mano…”.
Coppa Italia:giudice; 1 turno a Ibra, Hernandez e Castillejo
Il francese ieri era stato espulso, tutti assenti contro Juve
14 febbraio 2020
17:51
– Come previsto, il Giudice Sportivo Alessandro Zampone ha squalificato per un turno, in relazione alle semifinali di andata della Coppa Italia, i tre milanisti Ibrahimovic, Castillejo e Theo Hernandez. Quest’ultimo era stato espulso, per doppia ammonizione, nel corso del match di ieri contro la Juventus, mentre gli altri due erano diffidati e, sempre ieri a San Siro, hanno ricevuto un ‘giallo’. Così i rossoneri di Pioli avranno tre assenze pesanti nella semifinale di ritorno contro i bianconeri all’Allianz Stadium.
Gravina “plauso al Cagliari, uniti per lotta al razzismo”
N.1 Figc su espulsione a vita per 3 tifosi. “Abbassiamo toni”
14 febbraio 2020
17:55
– “Il calcio italiano sta combattendo una lotta senza quartiere contro il razzismo, per questo desidero congratularmi con il Cagliari Calcio per l’intransigenza che ha mostrato con questa decisione. La serietà e la determinazione del presidente Giulini sono sotto gli occhi di tutti, la Federazione sostiene con atti concreti lui e tutti i suoi colleghi in prima fila contro ogni forma di discriminazione, perché la piaga dell’inciviltà si può vincere solo scendendo in campo insieme”. Il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina commenta così la decisione del club sardo di espellere a vita tre tifosi protagonisti di “buh” razzisti contro avversari.
“Il calcio italiano ha bisogno di compattezza e condivisione di intenti per continuare quel processo di rilancio che di cui tutti siamo protagonisti. – ha aggiunto il numero 1 della Figc -L’iniziativa del Cagliari, così come quella dell’Hellas Verona di pochi giorni fa, che ha dotato gli steward di body cam, concorre a creare le condizioni ambientali migliori per far vivere lo spettacolo del calcio con gioia e serenità”.
“Sono segnali di grande responsabilità, cui mi aspetto seguano anche comportamenti conseguenti da parte di tutti i tesserati – ha proseguito Gravina – ai quali rivolgo un invito ad abbassare i toni perché nelle ultime settimane abbiamo assistito ad atteggiamenti difficilmente tollerabili. Così come auspico che ci sia maggior rispetto per la classe arbitrale anche da chi è fuori dal nostro mondo, ma è spesso avvezzo alla polemica pretestuosa”, ha concluso.
Razzismo: Dal Pino ‘bene Cagliari, via incivili dagli stadi’
Interdizione andrebbe estesa a tutti gli impianti della Serie A
14 febbraio 2020
18:05
– “Complimenti al Cagliari e al presidente Giulini per aver dato seguito con azioni concrete a quanto annunciato in tema di lotta al razzismo”. E’ il plauso del presidente della Lega Serie A, Paolo Dal Pino, alla società sarda che ha espulso a vita dal proprio stadio tre tifosi per aver rivolto insulti razzisti a calciatori avversari. “Questa è la strada da seguire per allontanare per sempre comportamenti incivili dai nostri stadi – ha dichiarato -. Sarebbe auspicabile che l’interdizione di questi soggetti fosse estesa a tutti gli altri stadi della Serie A in modo che, come avviene in alcune realtà all’estero, non possano più assistere ad alcuna partita di calcio”.
Calabria, episodio rigore lascia infiniti dubbi
Milan lotterà fino alla fine per conquistare finale Coppa Italia
MILANO
14 febbraio 2020
18:12
– “Orgoglioso del mio Milan.
Orgoglioso della mia centesima in rossonero. Triste per un episodio che ancora, dopo tante ore, lascia infiniti dubbi.
Lotteremo fino all’ultimo per conquistare questa finale”. Lo scrive su Instagram, Davide Calabria, protagonista del fallo di mano con cui l’arbitro Valeri ha assegnato il rigore, poi realizzato da Cristiano Ronaldo al 91′ per il definitivo 1-1, durante Milan-Juventus, semifinale d’andata di Coppa Italia. CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Serie A: Juventus Brescia, Sampdoria Fiorentina
Domenica alle 15 in campo anche Sassuolo Parma. Alle 18 Cagliari Napoli
14 febbraio 2020
19:07
Probabili formazioni di Juventus-Brescia.
Juventus (4-3-1-2): 1 Szczesny, 16 Cuadrado, 4 De Ligt, 19 Bonucci, 12 Alex Sandro, 30 Bentancur, 5 Pjanic, 25 Rabiot, 8 Ramsey, 21 Higuain, 7 Ronaldo. (77 Buffon, 31 Pinsoglio, 2 De Sciglio, 10 Dybala, 13 Danilo, 14 Matuidi, 24 Rugani, 41 Coccolo). All.: Sarri. Diffidati: Cuadrado, De Ligt, Dybala, Bonucci. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Chiellini, Khedira, Demiral, Bernardeschi, Douglas Costa.

Brescia (4-3-1-2): 1 Joronen, 2 Sabelli, 24 Mangraviti, 14 Chancellor, 26 Martella; 25 Bisoli, 24 Viviani, 31 Bjarnason; 8 Zmrhal; 18 Aye’, 45 Balotelli. (22 Alfonso, 3 Mateju, 29 Semprini, 6 Ndoj, 7 Spalek, 23 Skrabb, 27 Dessena, 9 Donnarumma). All.: Lopez. Squalificati: nessuno. Diffidati: Mateju . Indisponibili: Gastaldello, Romulo, Cistana, Tonali, Torregrossa.

Arbitro: Chiffi di Padova Quote Snai: 1,18 7,00 15,00.

Probabili formazioni di Sampdoria-Fiorentina.

Sampdoria (4-3-1-2): 1 Audero; 24 Bereszynski, 21 Tonelli, 15 Colley, 29 Murru; 7 Linetty, 4 Vieira, 18 Thorsby; 11 Ramirez; 27 Quagliarella, 23 Gabbiadini (22 Seculin, 30 Falcone, 34 Yoshida, 5 Chabot, 91 Bertolacci, 12 Depaoli, 26 Leris, 20 Maroni, 17 La Gumina, 14 Jankto, 9 Bonazzoli). All.: Ranieri. Squalificati: nessuno. Diffidati: Ferrari, Murru, Ramirez Indisponibili: Ferrari.

Fiorentina (3-5-2): 69 Dragowski, 4 Milenkovic, 20 Pezzella, 22 Caceres, 21 Lirola, 24 Benassi, 78 Pulgar, 8 Castrovilli, 29 Dalbert, 25 Chiesa, 28 Vlahovic. (1 Terracciano, 33 Brancolini, 3 Igor, ,17 Ceccherini 93 Terzic, 23 Venuti, 5 Badelj, 88 Duncan, 18 Ghezzal, 19 Agudelo, 11 Sottil, 63 Cutrone). All.: Iachini. Squalificati: nessuno. Diffidati: Chiesa, Lirola, Pezzella. Indisponibili: Kouame’, Ribery.

Arbitro: Irrati di Pistoia. Quote Snai: 2,75; 3.10; 2.75.

Probabili formazioni di Sassuolo-Parma.

Sassuolo (4-2-3-1): 47 Consigli, 22 Toljan, 19 Romagna, 31 Ferrari, 77 Kyriakopoulos, 14 Obiang, 73 Locatelli, 25 Berardi, 10 Djuricic, 7 Boga, 9 Caputo. (56 Pegolo, 63 Turati, 2 Marlon, 6 Rogerio, 13 Peluso, 17 Muldur, 32 Magnani, 4 Magnanelli, 68 Bourabia,11 Defrel, 18 Raspadori, 27 Haraslin). All.: De Zerbi. Squalificati: nessuno. Diffidati: Djuricic, Magnanelli. Indisponibili: Traore, Tripaldelli, Chiriches.

Parma (4-3-3): 92 Radu, 36 Darmian, 2 Iacoponi, 22 Alves, 28 Gagliolo, 10 Hernani, 15 Brugman, 19 Kurtic, 20 Caprari, 11 Cornelius, 27 Gervinho. (34 Colombi, 40 Corvi, 3 Dermaku, 5 Regini, 97 Pezzella, 16 Laurini, 8 Grassi, 7 Karamoh, 93 Sprocati, 26 Siligardi). All.: D’Aversa. Squalificati: nessuno. Diffidati: Darmian, Hernani. Indisponibili: Kucka, Inglese, Sepe, Kulusevski, Scozzarella, Barillà, Adorante.

Arbitro: Mariani di Aprilia Quote Snai: 1,92 3,65 3,85.

Probabili formazioni di Cagliari-Napoli.

Cagliari (4-3-1-2): 28 Cragno, 3 Mattiello, 19 Pisacane, 15 Klavan, 3 Lu. Pellegrini, 18 Nandez, 8 Cigarini, 21 Ionita, 20 Gaston Pereiro, 10 Joao Pedro, 99 Simeone. (90 Olsen, 1 Rafael, 23 Ceppitelli, 40 Walukiewicz, 22 Lykogiannis, 17 Oliva, 6 Rog, 14 Birsa, 9 Paloschi, 26 Ragatzu). Indisponibili: Cacciatore, Faragò, Pavoletti. Squalificati: Nainggolan. Diffidati: Ceppitelli, Nandez.

Napoli (4-3-3): 1 Meret, 22 Di Lorenzo, 19 Maksimovic, 44 Manolas, 6 Mario Rui, 8 Fabian Ruiz, 4 Demme, 20 Zielinski, 7 Callejon, 14 Mertens, 24 Insigne. (25 Ospina, 27 Karnezis, 23 Hysaj, 13 Luperto, 12 Elmas, 5 Allan, 68 Lobotka, 61 Politano, 11 Lozano, 9 Llorente). All. Gattuso. Indisponibili: Malcuit, Ghoulam, Milik, Koulibaly, Younes. Squalificati: nessuno Diffidati: nessuno.

Arbitro: Doveri di Roma Quote Snai: 3,80 3,70 1,90.
Serie A: Udinese Verona
La partita di domenica all’ora di pranzo
14 febbraio 2020
19:02
Probabili formazioni di Udinese-Verona.
Udinese (3-5-2): 1 Musso; 87 De Maio, 5 Troost-Ekong, 17 Nuytinck; 19 Stryger Larsen, 6 Fofana, 38 Mandragora, 10 De Paul, 12 Sema; 7 Okaka, 15 Lasagna (88 Nicolas, 27 Perisan, 3 Samir, 50 Becao, 18 Ter Avest, 11 Walace, 8 Jajalo, 77 Zeegelaar, 30 Nestorovski, 91 Teodorczyk). All. Gotti Squalificati: nessuno Diffidati: nessuno Indisponibili: Prodl
Verona (3-4-2-1): 1 Silvestri, 13 Rrahmani, 24 Kumbulla, 23 Gunter, 5 Faraoni, 34 Amrabat, 4 Veloso, 88 Lazovic, 20 Zaccagni, 32 Pessina, 16 Borini. (22 Berardi, 96 Radunovic, 15 Bocchetti, 33 Empereur, 23 Dimarco, 8 Eysseric 27 Dawidowicz, 11 Pazzini, 10 Di Carmine, 14 Verre, 7 Badu, 9 Stepinski, 98 Adjapong). All: Juric Squalificati: nessuno Diffidati: Faraoni, Veloso, Verre, Kumbulla, Rrahmani, Pessina Indisponibili: Salcedo e Danzi
Arbitro: Abbattista di Molfetta Quote Snai: 2,55 3,20 2,90.
Lazio-Inter a Rocchi, Atalanta-Roma a Orsato
Juve-Brescia diretta da Chiffi, Milan-Torino a Fabbri
14 febbraio 2020
18:10
E’ Rocchi l’arbitro designato per il big match della 24/a giornata di Serie A, il posticipo serale di domenica fra Lazio e Inter, che si giocherà all’Olimpico.
L’anticipo di sabato sera Atalanta-Roma sarà invece diretto da Orsato. Per Juventus-Brescia c’è Chiffi, mentre il ‘Monday night’ Milan-Torino sarà arbitrato da Fabbri.
Questi gli arbitri, e gli assistenti, designati per le partite della 24/a giornata del campionato di Serie A:
Lecce-Spal (sabato, ore 15): Guida. (Meli-Carbone/Di Martino; Var: Valeri; Avar: Bindoni).
Bologna-Genoa (sabato, ore 18): Massa. (De Meo-Gori/ Ros; Var: Nasca; Avar: Cecconi).
Atalanta-Roma (sabato, ore 20.45): Orsato. (Manganelli-Preti/Manganiello; Var: Maresca, Avar: Fiorito).
Udinese-Verona (domenica, ore 12.30): Abbattista. (Giallatini-Paganessi/Sozza; Var: Di Paolo, Avar: Tolfo).
Juventus – Brescia (domenica, ore 15): Chiffi. (Mondin-Bottegoni/Pezzuto; Var: Giacomelli; Avar: Ranghetti).
Sampdoria – Fiorentina (domenica, ore 15): Irrati. (DI Vuolo-Santoro/Serra; Var: Aureliano, Avar: Liberti).
Sassuolo-Parma (domenica, ore 15): Mariani. (Lo Cicero-Affatato/Marin; Var: Pairetto Avar: Galetto).
Cagliari-Napoli (domenica, ore 18): Doveri. (Del Giovane-Valeriani/Ghersini; Var: Calvarese, Avar: Tegoni).
Lazio-Inter (domenica, ore 20.45): Rocchi. (Alassio-Costanzo/Pasqua; Var: Mazzoleni, Avar: Vivenzi).
Milan-Torino (lunedì 17, ore 20.45): Fabbri. (Schenone-Baccini/Sacchi; Var: La Penna, Avar: Peretti).
Liverani carica il Lecce “spingiamo su acceleratore”
Il tecnico “non possiamo rilassarci,Spal binario della stagione”
LECCE
14 febbraio 2020
13:28
– “Quella di domani con la Spal è una gara che rappresenta un binario, è uno scoglio che per noi potrebbe rappresentare l’occasione per allontanare una diretta concorrente”. Fabio Liverani, tecnico del Lecce, sa bene che la gara contro la Spal rappresenta una sorta di spartiacque per la stagione giallorossa. Ma, come al suo solito, non intende abbassare la guardia. “Sarà una gara intensa – dice – tatticamente guardinga da entrambe le parti in quanto la posta in palio è alta”.
Le due vittorie consecutive hanno rasserenato l’ambiente, ma Liverani continua tenere sulla corda i suoi uomini. “La squadra ha la consapevolezza di quello che ha fatto – dice – ma al tempo stesso sa bene da dove veniamo. Non esiste la possibilità di rilassarsi, ma dobbiamo solo spingere sull’acceleratore”. In chiave formazione sono pienamente recuperati il portiere Gabriel (per lui certa la panchina) ed il centrocampista Tachtsidis, ma il tecnico non si sbilancia: “ho ancora qualche dubbio sulla formazione – conclude – le uniche certezze, la linea a quattro di difesa e i tre di centrocampo”.
Razzismo: Ghirelli, frase di Mandela su tutti i campi di C
Presidente Lega Pro, nostro calcio porta valori
14 febbraio 2020
13:31
– “Il calcio della C è in un gesto, quello di un bambino con la casacca da raccattapalle che tende la mano ad un calciatore nero del Bisceglie seduto a terra dopo una sconfitta. E’ un’immagine che, nella sua semplicità, accoglie e diffonde il messaggio del nostro calcio, che mette in campo valori, fair-play e ribadisce il no al razzismo”. Sono le parole del presidente di Lega Pro, Francesco Ghirelli, in riferimento ad una giornata dedicata ai valori del calcio come quella che ha visto protagonista la C contro il razzismo nel ricordo di Nelson Mandela.
Il piccolo raccattapalle, Domenico, è stato ospite con la famiglia nella sede della Lega Pro a Firenze anche per una visita al Museo “Artemio Franchi”. Domande e occhi posati sulle lettere di Franchi, marito e papà, e sugli oggetti che lo raccontano come il più grande dirigente del calcio.
La frase di Mandela “Lo sport ha il potere di unire le persone come poco altro può” è diventata la frase-simbolo della lotta al razzismo della C e verrà diffusa prima dell’inizio delle partite del prossimo turno di campionato di serie C, tra domani e lunedì .
Nasce BeSports, la Serie B diventa virtuale
Balata, esport un’opportunità per riempire stadi
14 febbraio 2020
13:40
– La Serie B diventa virtuale e con BeSports sbarca sugli esport. I venti club che appassionano ogni weekend i tifosi della cadetteria si sfideranno su Pes 2020, licenziatario esclusivo dei diritti della Serie BKT nel mondo dei videogiochi per la stagione 2019/20. Risultati, classifica e contenuti editoriali di BeSports verranno pubblicati sulle piattaforme ufficiali della Lega Serie B. “Mutano le esigenze, si aggiornano gli strumenti ma la B è comunque al fianco dei propri appassionati con i valori di sempre, quelli legati alla territorialità e ai giovani – spiega il presidente di Lega B, Mauro Balata -. Il videogioco è un fenomeno molto seguito dai ragazzi e l’organizzazione di eventi legati agli eSports prima e dopo le partite di campionato può essere un’opportunità per riempire ancor più gli stadi. Rappresentano un importante movimento globale, con milioni di visualizzazioni e con un potenziale di ricavi e di visibilità per il nostro campionato e per gli sponsor veramente notevole. Una vera e propria rivoluzione ispirata al ‘Thinking modern’ della Lega B, che pone al centro le società, i tifosi e le nuove generazioni’.
Fonseca “Atalanta grandissima,serve Roma d’esperienza”
“Per più giovani ora è dura, forte possibilità Mancini mediano”
14 febbraio 2020
14:04
– “Sarà una partita difficile, l’Atalanta è una grandissima squadra, molto aggressiva in difesa e con grande qualità in attacco”. Così il tecnico della Roma, Paulo Fonseca, alla vigilia della trasferta di Bergamo. Il portoghese è intenzionato a cambiare qualcosa dal punto di vista del sistema di gioco e, complice la squalifica di Cristante, dovrebbe riproporre Mancini da centrocampista, con Fazio al fianco di Smalling in difesa. “E’ una possibilità forte” ammette, spiegando che dopo i pesanti ko con Sassuolo e Bologna servirà una Roma più matura, anche dal punto di vista anagrafico: “Abbiamo bisogno di esperienza nella squadra, per i giovani è più difficile ima una situazione del genere. Carles Perez titolare? Quella con l’Atalanta è una gara particolare, di grande responsabilità, non è il miglior momento per farlo giocare dall’inizio”.
Galliani “rigore Juve come gol Muntari?Non esageriamo”
“Matri non viene al Monza, siamo coperti in attacco”
MILANO
14 febbraio 2020
14:09
– “Il rigore dato ieri alla Juve come il gol di Muntari? Non esageriamo. Un rigore dato o non dato è una cosa che ci può stare, il gol di Muntari è stato qualcosa al di là del bene o del male”. Lo ha detto l’amministratore delegato del Monza Adriano Galliani, commentando il rigore concesso ieri alla Juventus nella gara di Coppa Italia contro il Milan. “Stiamo parlando di sociale, di cose nobili, quello che ho fatto ieri sera lasciamo perdere – ha aggiunto a margine della presentazione dell’iniziativa “Insieme per vincere” con Kia e l’Ospedale di Desio -. Matri? È un ragazzo fantastico, si è allenato qui perché è amico mio e di Brocchi, ma non lo tessereremo perché abbiamo un reparto offensivo ricchissimo e siamo coperti”.
Samp: Ranieri, Var a chiamata segno di apertura
Il tecnico: “Può essere strumento utile per arbitri”
GENOVA
14 febbraio 2020
14:11
– “Il Var a chiamata? Può essere simpatico. Bisogna vedere come la prendono gli arbitri, ma è un segno di apertura”, ha detto il tecnico della Sampdoria Claudio Ranieri in relazione alla decisione della Federcalcio di dare alla Fifa la propria disponibilità a sperimentare l’utilizzo del challenge (la chiamata all’on field review da parte delle squadre, ndr).
“Il gioco è più veloce di anni fa, gli arbitri sono preparati e competenti, ma qualcosa può sfuggire. E questo nuovo strumento può essere utile per fare in modo che le partite siano più fedeli” spiega ancora il tecnico che sposa l’idea del tempo effettivo modello basket e chiede di seguire l’esempio della Premier League: “Lì ho imparato che non bisogna discutere sulle decisioni degli arbitri perché il prodotto calcio va venduto e deve essere fluido, appetibile e le proteste verso gli arbitri rovinano la bellezza del gioco”.
Napoli: Di Lorenzo, ora continuità in campionato
“Possiamo ancora recuperare e sono tornati gli “infortunati
NAPOLI
14 febbraio 2020
14:13
– “Quest’anno manca un po’ di continuità, quando dovevamo vincere abbiamo steccato. E’ stato importante battere l’Inter in Coppa, perché abbiamo sofferto ma siamo rimasti sempre squadra, ora vogliamo recuperare anche in campionato”. Lo ha detto Giovanni Di lorenzo, terzino del Napoli, in un’intervista a Radio Kiss Kiss Napoli.
“Domenica ci aspetta – ha aggiunto – una trasferta difficile perché il Cagliari sta facendo un bel campionato, anche se ora è calato. Dobbiamo dare continuità di prestazioni per ricominciare a correre anche in campionato. Siamo una rosa forte, lo sappiamo e dobbiamo dimostrarlo in campo. In campionato abbiamo ancora un po’ di margine per recuperare e sono rientrati gli infortunati, la rosa è ancora più ampia e competitiva. Ci sarà una sana competizione, questo ci permetterà di alzare il livello, è una cosa positiva per tutti”. Di Lorenzo ha parlato anche del sogno di andare con la nazionale all’Europeo: “E’ un obiettivo importantissimo – ha detto – per me, ma passa attraverso le prestazioni che farò qui al Napoli. Sarebbe un sogno andare all’Europeo. Ci sono tanti calciatori che lottano per questo posto, sta a me dare il massimo per convincere Mancini a chiamarmi”.
Atalanta; Gasperini, Var da panchina? caciara
‘Ci sono abbastanza arbitri per risolvere la questione da sé’
14 febbraio 2020
14:19
“Se ce lo concedono, questo Var a chiamata, ne farò uso come gli altri, ma sono contrario. Mi sembra una caciara, ci sono già interruzioni lunghe: cosa fanno, mettono a disposizione una moviola per ogni panchina?”. Alla vigilia della partita con la Roma, l’allenatore dell’Atalanta Gian Piero Gasperini dice la sua sull’annunciato sì della Figc al “challenge”, ovvero alla chiamata dell’on field review sui singoli episodi da moviola da parte delle due squadre. “Gli arbitri sono già tanti, come è possibile che non vadano a vedersi da soli tutti gli episodi? – osserva il tecnico nerazzurro -. Si mettano d’accordo, la questione si può risolvere semplicemente. Se io sono a 70 metri cosa posso vedere? Mi pare che qui si aggiungano sempre cose inutili nel pentolone, a parte lo spezzettamento del gioco”.
Var: Di Lorenzo, challenge come tennis buona soluzione
Terzino Napoli,sorpresi in campo quando l’arbitro non controlla
NAPOLI
14 febbraio 2020
14:22
– “L’introduzione del challenge? Potrebbe essere una buona soluzione. Anche noi quest’anno siamo stati un po’ sorpresi delle volte in campo perché l’arbitro non era andato a controllare”. Lo ha detto Giovanni Di Lorenzo, terzino del Napoli, commentando a Radio Kiss Kiss l’ipotesi per gli allenatori di poter richiedere la visione del Var. “Io direi – ha spiegato Di Lorenzo – di andare sempre a controllare per sicurezza. Potrebbe essere una soluzione questa del Challenge, come nel tennis”.
Calcio: Pelé rassicura, ‘grazie per preghiere, sto bene’
O Rei interviene dopo frasi figlio. ‘Accetto le mie limitazioni’
RIO DE JANEIRO
14 febbraio 2020
14:39
– “Grazie per le vostre preghiere e per esservi preoccupati per me. Io sto bene, e quest’anno compirò 80 anni. Ho i miei giorni buoni e quelli negativi, ma è normale per le persone della mia età. Non ho paure, sono determinato e ho fiducia in ciò che faccio. Continuo ad accettare le mie limitazioni fisiche nel miglior modo possibile”.
Con questa nota, scritta da lui e poi diffusa da un portavoce a lui vicino, Pelé vuole fare chiarezza sulle proprie condizioni di salute dopo che le parole del figlio Edinho ad alcuni media brasiliani (“è molto fragile, dopo le operazioni all’anca non ha fatto una riabilitazione adeguata, e ora è depresso perché lui era O Rei e invece adesso non riesce a camminare bene”) avevano suscitato preoccupazione, in Brasile e non solo.
“La scorsa settimana ho avuto l’onore d’incontrarmi con il presidente della Cbf (la federcalcio brasiliana n.d.r.) – continua Pelé – nello studio in cui stavamo girando il documentario su di me. Il mese scorso invece ho fatto due sessioni fotografiche per campagne basate sulla mia immagine o che mi utilizzano come testimonial. In futuro ho in programma anche altri impegni,e non ne evito visto che ho una fitta agenda. E lascio che il pallone rotoli…”.
Pelé si è sottoposto a varie operazioni all’anca, e cammina con l’ausilio di stampelle. Proprio per non farsi vedere in queste condizioni, in cui è da qualche anno, rinunciò a fare l’ultimo tedoforo in occasione della cerimonia di apertura dei Giochi di Rio 2016. Ultimamente si è fatto fotografare anche sulla sedia a rotelle.
Calcio: Sampdoria; Ranieri, importante confermarci
Dopo vittoria col Toro la Fiorentina. “Gara pericolosa”
GENOVA
14 febbraio 2020
14:47
– Claudio Ranieri chiede soprattutto una cosa alla sua Sampdoria in vista della gara di domenica al Ferraris con la Fiorentina. “Loro si sono rafforzati nel mercato di gennaio. Hanno i nostri stessi obiettivi in questo momento, ma diversi per quanto riguarda il futuro. È importante confermarci. Sarà una partita difficile, pericolosa, veloce, perché le squadre cercheranno la profondità e i capovolgimenti di fronte”, sottolinea il tecnico blucerchiato.
Ranieri conferma in difesa la coppia formata da Colley e Tonelli (“Yoshida? Verrà il suo momento”) mentre a centrocampo c’è da trovare il sostituto dello squalificato Ekdal ma la decisione è stata presa. Toccherà a Vieira affiancato da Thorsby e Linetty con Ramirez che potrebbe giocare dietro la coppia formata da Quagliarella e Gabbiadini.
La vittoria di Torino ha dato ossigeno alla Sampdoria che però non può assolutamente distrarsi: “E’stata importante perchè ci ha dato i tre punti. Sappiamo che sarà un campionato combattuto e lo sarà fino alla fine del torneo. L’importante è aver fatto un’altra gara positiva dove abbiamo saputo reagire” conclude il mister doriano.
De Vrij,Conte ha portato all’Inter mentalità vincente
Corsa scudetto entusiasmante, Lazio? Non si arrende mai
MILANO
14 febbraio 2020
15:17
– ”La più grande qualità che abbiamo all’Inter è sapere cosa vuole l’allenatore prima di ogni partita. Tutto è preparato al meglio, sappiamo cosa dobbiamo fare per vincere. Siamo pronti a gestire il vantaggio e come affrontare le difficoltà. Siamo molto compatti come squadra, e questo ci aiuta a vincere. Conte ha portato una mentalità vincente al club”. Stefan De Vrij a due giorni dalla sfida scudetto contro la Lazio, in un’intervista al canale YouTube della Lega Serie A, racconta quanto abbia inciso l’arrivo di Conte in nerazzurro. Ora l’Inter è in testa alla classifica e domenica all’Olimpico affronterà i biancocelesti di Inzaghi lontani solo un punto. Sarà il primo confronto di De Vrij con la sua ex squadra: ”Il mio periodo alla Lazio è stato indimenticabile, sono stato molto bene a Roma e me lo ricorderò per sempre. Abbiamo vinto partite bellissime come la Supercoppa e le due finali di Coppa Italia, e siamo sempre arrivati molto in alto in classifica. È stato un bel periodo, in tutto e per tutto. È un gran momento per noi, per loro e anche per la Juve.
Se continuiamo tutti a vincere, la corsa scudetto sarà entusiasmante. Non sono sorpreso che la Lazio stia facendo così bene, Inzaghi è molto bravo a creare spirito di squadra e si vede ancora di più quest’anno. Non si arrendono mai, hanno vinto moltissime partite negli ultimi minuti. Hanno dimostrato tanto carattere, e credo che questo sia merito suo”.
Udinese, Balic in prestito al Dac
Fino al 30 giugno, dopo prima parte stagione a Perugia
UDINE
14 febbraio 2020
15:20
– Nuovo prestito per il giovane centrocampista croato dell’Udinese Andria Balic. Il giocatore è stato ceduto a titolo temporaneo al club slovacco FK DAC 1904 fino al 30 giugno 2020. Lo ha annunciato Udinese calcio con una nota ufficiale.
Arrivato a Udine nel gennaio 2016 dall’Hajduk Spalato, Balic ha disputato la prima parte di stagione in prestito al Perugia, totalizzando 11 presenze tra serie B e Coppa Italia.
Euro 2020: richieste biglietti da record, oltre 28 milioni
Meno di un decimo di quelli disponibili nei 12 stadi del torneo
14 febbraio 2020
15:32
– Sono oltre 28 milioni le richieste di biglietti per Euro 2020, il primo torneo che si giocherà dal 12 giugno al 12 luglio in dodici città del Vecchio Continente, tra cui Roma. E’ un record che doppia i risultati relativi all’ultima edizione, di Francia 2016. Nella fase di vendita riservata ai tifosi delle nazionali qualificate – sottolinea la Figc riportando dati pubblicati dall’Uefa -, lo scorso dicembre, sono state richiesti 8.977.427 biglietti, oltre il triplo di quelli chiesti nella stessa “finestra” di vendita di quattro anni fa. Se si sommano i dati della precedente fase di vendita generale (dal 12 giugno al 12 luglio), in cui ci furono 19,3 milioni di richieste, la cifra complessiva di 28,3 milioni di richieste di biglietti – a fronte di 2,5 milioni disponibili per il pubblico – non ha precedenti. Anche i tifosi dell’Italia si sono attivati, in particolare per la sfida con la Turchia, la gara inaugurale in programma venerdì 12 giugno allo Stadio Olimpico. Ma gli amanti della nazionale non faranno mancare il loro apporto anche nelle gare contro Svizzera e Galles, in calendario il 17 giugno e il 21 giugno.
Serie A: Atalanta Roma
L’anticipo di sabato alle 20,45
14 febbraio 2020
18:36
Probabili formazioni di Atalanta-Roma.

Atalanta (3-4-1-2): 95 Gollini; 2 Toloi, 6 Palomino, 19 Djimsiti; 21 Castagne, 15 De Roon, 11 Freuler, 8 Gosens; 18 Malinovskyi, 88 Pasalic; 72 Ilicic. (31 Rossi, 57 Sportiello, 3 Caldara, 7 Czyborra, 33 Hateboer, 5 Tameze, 10 Gomez, 90 Colley, 9 Muriel, 91 D. Zapata). All.: Gasperini. Squalificati: nessuno. Diffidati: Malinovskyi, Pasalic. Indisponibili: B. Sutalo.

Roma (4-2-3-1): 13 Pau Lopez, 33 Bruno Peres, 6 Smalling, 20 Fazio, 11 Kolarov, 21 Veretout, 23 Mancini, 77 Mkhitaryan, 7 Pellegrini, 8 Perotti, 9 Dzeko. (83 Mirante, 63 Fuzato, 45 Cardinali, 5 Juan Jesus, 15 Cetin, 18 Santon, 37 Spinazzola, 14 Villar, 17 Under, 31 Perez, 99 Kluivert, 19 Kalinic). All.: Fonseca. Squalificati: Cristante. Indisponibili: Mirante, Zappacosta, Zaniolo, Diawara, Pastore. Diffidati: Pellegrini, Veretout, Dzeko.

Arbitro: Orsato di Schio Quote Snai: 1,80 4,25 3,90
Serie A: Lecce Spal
L’anticipo di sabato alle ore 15
14 febbraio 2020
18:35
Probabili formazioni Lecce-Spal.

Spal (4-2-3-1): 99 Berisha, 4 Cionek, 41 Bonifazi, 87 Zukanovic, 13 Reca, 11 Murgia, 19 Castro, 21 Strefezza, 8 Valoti, 31 Di Francesco, 37 Petagna. (25 Letica, 22 Thiam, 40 Tomovic, 27 Felipe, 66 Salamon, 93 Fares, 67 Cannistrà, 23 Vicari, 6 Valdifiori, 7 Missiroli, 96 Tunjov, 10 Floccari). All.: Di Biagio. Squalificati: nessuno. Diffidati: Strefezza e Vicari. Indisponibili: Dabo, D’Alessandro e Cerri.

Lecce (4-3-1-2): 22 Vigorito; 29 Rispoli, 5 Lucioni, 13 Rossettini, 7 Donati; 37 Majer, 14 Deiola, 72 Barak; 18 Saponara; 10 Falco, 9 Lapadula. (21 Gabriel, 97 Chironi, 3 Vera, 4 Petriccione, 6 Paz, 8 Mancosu, 11 Shakov, 27 Calderoni, 39 Dell’Orco, 77 Tachtsdis). All.: Liverani. Squalificati: nessuno. Diffidati: Rispoli, Tachtsidis. Indisponibili: Babacar, Farias, Meccariello.

Arbitro: Guida di Torre Annunziata. Quote Snai: 2,20; 3,45; 3,20.
Serie A: Milan Torino
Il posticipo in programma lunedì sera
14 febbraio 2020
19:11
Queste le probabili formazioni di Milan-Torino, posticipo della Serie A in programma lunedì sera.

Milan (4-2-3-1): 99 G. Donnarumma; 2 Calabria, 24 Kjaer, 13 Romagnoli, 19 Hernandez; 79 Kessie, 4 Bennacer; 7 Castillejo, 10 Calhanoglu, 18 Rebic; 21 Ibrahimovic (1 Begovic, 90 A. Donnarumma, 24 Musacchio, 46 Gabbia, 93 Laxalt, 56 Saelaemakers, 39 Paquetà, 5 Bonaventura, 17 Leao) All.: Pioli. Squalificati: Conti. Diffidati: Musacchio, Romagnoli. Indisponibili: Biglia, Duarte, Krunic

Torino (3-4-3): 39 Sirigu, 30 Djidji, 33 Nkoulou, 4 Lyanco, 29 De Silvestri, 7 Lukic, 88 Rincon, 34 Aina, 24 Verdi, 9 Belotti, 21 Berenguer. (18 Ujkani, 25 Rosati, 15 Ansaldi, 17 Singo, 20 Edera, 22 Millico, 23 Meité, 36 Bremer, 80 Adopo). All.: Longo. Squalificati: Izzo. Diffidati: Sirigu, Lukic. Indisponibili: nessuno.

Arbitro: Fabbri di Ravenna Quote Snai: vittoria Milan 1.60; pareggio 3.90; vittoria Torino 5.50.

No votes yet.
Please wait...
Summary
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Article Name
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Description
TUTTE LE NOTIZIE DI CALCIO IN TEMPO REALE SEMPRE APPROFONDITE ED AGGIORNATE
Author
Publisher Name
Tecnologia
Publisher Logo

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.