Cronaca tutte le notizie. Tutte, in tempo reale, sempre approfondite ed aggiornate. SEGUI, LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 21 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 01:52 DI VENERDì 14 FEBBRAIO 2020

ALLE 03:28 DI SABATO 15 FEBBRAIO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Mussolini resta cittadino onorario Salò
Mozione presentata da Salò futura respinta con 14 voti contrari
MILANO
14 febbraio 2020 01:52

Benito Mussolini continuerà ad essere un cittadino onorario di Salò. L’onorificenza attribuita nel 1924 resta in vigore, come è stato negli ultimi 96 anni.
Così ha deciso, a maggioranza, il Consiglio comunale riunitosi ieri sera in un municipio blindato dalle forze dell’ordine. Lo scrive oggi Il giornale di Brescia.
La mozione per la revoca della cittadinanza era stata presentata dai consiglieri del gruppo Salò futura, gli unici tre che hanno votato a favore di una posizione cassata dalla maggioranza come “strumentale e anacronistica”. I dodici consiglieri della maggioranza del sindaco Giampiero Cipani hanno infatti votato in modo compatto e la mozione è stata respinta con 14 voti contrari e 3 favorevoli.
Terra fuochi, rogo in azienda ferro
Incendio accanto al termovalorizzatore di Acerra
CASERTA
14 febbraio 2020
09:29
– Un rogo di vaste dimensioni è scoppiato ad Acerra (Napoli) in un’azienda di stoccaggio di materiale ferroso posta accanto al termovalorizzatore. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Napoli e di Caserta, con un carro schiuma; i pompieri sono ancora sul posto anche se le fiamme dovrebbero essere sotto controllo.
In fiamme auto civetta e privata dei Cc
A Gioia del Colle, si indaga sulle cause del rogo
GIOIA DEL COLLE (BARI)
14 febbraio 2020
09:36
– Per cause da accertare, nella notte sono andate in fiamme un’auto civetta dei carabinieri e l’auto privata di un militare: le vetture erano parcheggiate l’una di fronte all’altra nell’area di sosta riservata alle auto dei Carabinieri in piazza Umberto a Gioia Del Colle. Si indaga sulle cause del rogo. Secondo una prima ricostruzione, a prendere fuoco per prima è stata l’auto civetta che è andata completamente distrutta. Poi le fiamme hanno avvolto l’auto privata di un militare, danneggiando in particolare la parte anteriore del mezzo. L’11 febbraio a Ruvo di Puglia (Bari) una bomba fu fatta esplodere sotto l’auto privata di un carabiniere in servizio ad Andria.
Furto milionario di farmaci antitumorali, due arresti
Il colpo lo scorso maggio all’ospedale San Luigi di Orbassano
TORINO
14 febbraio 2020
10:10
– Due persone sono state arrestate per il furto dello scorso maggio all’ospedale San Luigi di Orbassano, da cui sparirono oltre mille confezioni di farmaci antitumorali per un valore di 1,3 milioni di euro. I carabinieri di Moncalieri e dei Nas di Torino hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di un italiano di 30 anni, ritenuto l’autore materiale del colpo, e di un egiziano di 43 anni, accusato di ricettazione. Nella sua abitazione di Crema i militari hanno trovato parte dei farmaci rubati, non correttamente conservati e potenzialmente pericolosi per la salute dei pazienti.
Lo scorso gennaio erano state denunciate altre due persone.
Il colpo era stato messo a segno nella notte tra il 13 e il 14 maggio. Per agire indisturbati i ladri hanno oscurato con vernice spray le telecamere di sorveglianza della farmacia. Gli inquirenti sospettano che i farmaci rubati fossero destinati a specifici mercati illegali. I carabinieri hanno recuperato un borsone pieno di farmaci abbandonato su un treno a Treviglio, in provincia di Bergamo.
Maniero: contestazioni, processo slitta
Ex boss spalle alla telecamera per motivi di sicurezza
BRESCIA
14 febbraio 2020
10:59
– L’ex boss Felice Maniero, collegato dal carcere di Voghera con il tribunale di Brescia per l’inizio del processo per maltrattamenti, si è presentato dando le spalle alle telecamera. Una scelta dettata da questioni di sicurezza. Il pm Lorena Ghibaudo ha depositato nuove contestazioni. Attraverso il figlio, Maniero avrebbe minacciato la sorella della compagna affinché ritrattasse le accuse.
Contestato anche il resto di minacce nei confronti della figlia che non voleva più andare in carcere. Il processo è stato aggiornato al 31 marzo e il giudice Roberto Spanó, alla luce delle nuove contestazioni, ha disposto il divieto di colloqui con i familiari.
Studenti suicidi, genitori: si rifletta
Incontri con psicologi e ufficio scolastico provinciale
MONZA
14 febbraio 2020
11:58
– “Come genitori ci siamo interrogati, in questo momento di profondo dolore, sulla necessità di una riflessione, unitamente agli psicologi messi a disposizione dalla scuola, grazie per volerci incontrare dopo le tragiche morti di due nostri studenti, che hanno scosso l’intera comunità scolastica”. Lo ha scritto al direttore dell’ufficio scolastico provinciale di Monza e Brianza l’associazione genitori del liceo Frisi di Monza, dopo il suicidio di due studenti di quinta liceo, a distanza di quindici giorni l’uno dall’altro.
Il 24 gennaio scorso un 19 enne studente del Frisi si è tolto la vita gettandosi dalla finestra di casa, il 9 febbraio un suo compagno di scuola si è gettato sotto i binari del treno. La Polizia di Stato ha effettuato approfondite verifiche sull’accaduto, ma non è emerso alcun presunto collegamento tra le due tragedie. Nonostante ciò la dirigente scolastica ha sospeso l’attività didattica e avviato una serie di colloqui e incontri con psicologi per alunni e genitori.
Escort: segretaria Cav,soldi a Tarantini
“Il presidente è persona generosa, 30mila euro in tre tranche”
BARI
14 febbraio 2020
12:00
– Nel giugno 2011 Silvio Berlusconi ha fatto recapitare alla famiglia dell’imprenditore barese Gianpaolo Tarantini 30mila euro, in tre soluzioni, “perché era in difficoltà”. Il racconto di quel periodo e delle frequenti consegne di denaro, ritenuti “aiuti alle persone che avevano problemi”, arriva dalla segretaria storica dell’ex presidente del Consiglio, Marinella Brambilla, 57 anni, milanese, al servizio di Berlusconi dal 1979. Brambilla è stata sentita oggi come testimone nel processo in corso a Bari nel quale l’ex premier, attualmente europarlamentare di Forza Italia, è imputato per induzione a mentire. Secondo la pm Eugenia Pontassuglia pagò l’imprenditore barese Gianpaolo Tarantini, tramite Valter Lavitola, ex direttore de L’Avanti, perché mentisse sulle escort, fornendogli avvocati, un lavoro e centinaia di migliaia di euro. “Lavitola chiamava – ha spiegato Brambilla – chiedendo di stampare foto autografate del presidente che in realtà erano buste di soldi”.
Viaggio studenti da Fossoli a Mauthausen
Cinque giorni in Germania e Austria per 30 istituti modenesi
MODENA
14 febbraio 2020
12:12
– Oltre 450 studenti di 30 istituti superiori di Modena e provincia partecipano dal 27 febbraio al 2 marzo al viaggio promosso dalla Fondazione Fossoli in Germania e Austria, alla scoperta dell’universo concentrazionario nazista.
Cerimonia di partenza al Campo di Fossoli, a Carpi: il viaggio toccherà alcune città simbolo del regime come Monaco di Baviera, Linz, Salisburgo e Innsbruck, e i campi di Mauthausen, Gusen, Dachau, Ebensee, oltre al castello di Hartheim, con un’attenzione dedicata ai diversi aspetti della macchina di morte nazista. Non solo la persecuzione e lo sterminio degli ebrei, ma anche temi come il lavoro coatto e la famigerata Aktion T4, che portò l’uccisione di migliaia di persone affette da malattie genetiche inguaribili e di portatori di handicap.
“Un’esperienza – dice la direttrice della Fondazione Fossoli, Marzia Luppi – che da anni coniuga coinvolgimento emotivo e capacità di trasmissione della conoscenza, per coinvolgere le giovani generazioni attraverso la testa e il cuore”.
Crac Divania,processo a ex di Unicredit
Andranno a processo 16 imputati, tra i quali ex ad Ghizzoni
BARI
14 febbraio 2020
12:17
– Il gup del Tribunale di Bari ha rinviato a giudizio per concorso in bancarotta fraudolenta 16 ex manager e funzionari di Unicredit, tra i quali gli ex ad Federico Ghizzoni e Alessandro Profumo, imputati per il crac della società barese Divania. Sono accusati di aver ingannato il titolare dell’azienda, Francesco Saverio Parisi, inducendolo a sottoscrivere 203 contratti derivati che in pochi anni, secondo l’accusa, avrebbero portato la società al dissesto e al successivo fallimento. Il processo inizierà il 5 maggio.
Uxoricidio Merano, 30 anni per austriaco
Nel settembre 2018 aveva ucciso la moglie con 42 coltellate
BOLZANO
14 febbraio 2020
12:25
– Un austriaco 39enne, Johannes Beutel, è stato condannato a 30 anni di carcere per aver ucciso nel settembre 2018 con 42 coltellate la moglie Alexandra Riffeser nella loro casa di Quarazze, vicino Merano. Il processo si è svolto a Bolzano con rito abbreviato. I giudici hanno così accolto la richiesta di pena dell’accusa.
Piaggio: precarie su tetto, resistiamo
Da 15 anni interinali ora chiedono la stabilizzazione del posto
PONTEDERA (PISA)
14 febbraio 2020
12:48
– Ancora un’altra notte sul tetto per chiedere la stabilizzazione del posto di lavoro. Ma questa, rispetto alla precedente, è stata terribile, a causa del temporale, per le ex lavoratrici precarie della Piaggio che per il terzo giorno ‘occupano’ il tetto del cosiddetto Palazzo Blu, stabile in prossimità dell’ingresso merci dello stabilimento Piaggio di Pontedera (Pisa). La protesta, condotta col sostegno del sindacato Usb, è stata organizzata per chiedere “la definitiva stabilizzazione delle donne dopo 15 anni di lavoro interinale”. Pioggia e vento hanno costretto le lavoratrici a rimuovere il gazebo allestito sul tetto e a trovare riparo nel vano scale all’ultimo piano dell’edificio. “E’ stata dura – racconta una di loro – ma noi resistiamo, non ci fermeremo e proseguiremo la nostra protesta finché non otterremo risposte concrete sul nostro futuro”.
Si suicida un anno dopo la sorella campionessa di atletica
Trovata a Teramo con foulard stretto al collo, sabato l’autopsia
TERAMO
14 febbraio 2020
17:13
Si è tolta la vita a distanza di un anno dalla sorella maratoneta con le stesse modalità: si tratta di Simona Viceconte, 45 anni, originaria di Torino, sposata e madre di due figlie, trovata morta con un foulard stretto alla gola nella tromba delle scale in una palazzina a Teramo. La notizia è riportata da alcuni organi di stampa. La Procura di Teramo ha disposto l’autopsia per la giornata di domani. La sorella di Simona Viceconte, Maura campionessa di atletica, si tolse la vita il 10 febbraio 2019 nel cortile di casa a Chiusa S.Michele (Torino).
E’ un’ipotesi di istigazione al suicidio quella con cui il sostituto procuratore Enrica Medori ha aperto un fascicolo giudiziario e disposto l’autopsia sulla salma di Simona Viceconte. E’ presumibile che il magistrato che indaga sul caso, nel disporre un atto irripetibile, voglia individuare attraverso il lavoro peritale, eventuali elementi fisici o clinici che possano aver indotto la donna a togliersi la vita. Così come importante potrebbe risultare l’eventuale individuazione di patologie maligne, altro elemento che accomunerebbe le due sorelle nella tragica decisione di togliersi la vita.
L’esame autoptico sarà affidato ed eseguito probabilmente domani. Il lavoro degli investigatori ha portato a rinvenire un biglietto di commiato, indirizzato alle due figlie minorenni dalla donna. Il corpo ormai senza vita è stato ritrovato, nel primo pomeriggio di ieri, nel sottoscala del condominio: la vittima si è impiccata con un foulard stretto alla ringhiera della scalinata. Un anno fa, il 10 febbraio 2019, la sorella Maura Viceconte, primatista italiana dei 10mila metri e azzurra all’Olimpiade di Sydney 2000, aveva scelto di togliersi la vita con le stesse modalità.
Migranti: bufera su Cpr Macomer
Opposizione all’attacco, da Prefettura Nuoro nessuna conferma
NUORO
14 febbraio 2020
13:17
– Ad appena tre settimane dall’apertura, cresce la tensione attorno al Cpr di Macomer, il primo Centro in Sardegna di permanenza e rimpatri per i migranti. Se dall’interno della struttura rimbalzano voci su episodi di violenza e aggressioni, mai confermate dalla Prefettura né dalle forze dell’ordine, a livello politico monta la polemica. “La gestione interna del Cpr non compete al Comune ma alla Prefettura”, spiega la sindaca facente funzioni Rosanna Ledda.
Ma l’opposizione attacca: “E’ lei che deve informarsi dalla Prefettura e dire con chiarezza e trasparenza cosa sta succedendo nel Cpr, è un diritto dei macomeresi sapere se hanno in città una struttura che è una polveriera o se le voci che si rincorrono sono infondate – dice Arturo Uleri della lista Uniamoci di Macomer, dimessosi qualche giorno fa insieme al suo collega Daniele Nieddu proprio perchè in disaccordo sull’apertura del Centro –
Forum famiglie,#Donati campagna social per affidi e adozioni
Da domani l’hashtag e le testimonianze su Twitter, Fb e Instagram
14 febbraio 2020
13:46
Il Forum delle associazioni familiari lancerà sabato sui social, tra le 10 e le 12, la Campagna #Dònàti, per sensibilizzare l’opinione pubblica ‘sulla bellezza possibile’ della scelta dell’affido e dell’adozione in Italia. Brevi videomessaggi di figure istituzionali, del mondo dello spettacolo e dello sport, di rappresentanti di associazioni nazionali che si occupano di affido o adozione, famiglie che racconteranno la loro storia, ma anche volontari che ogni giorno si spendono in Italia per realizzare il sogno di un minore abbandonato di trovare una mamma e un papà che possano restituirgli una vita in famiglia.
‘L’iniziativa – si legge in una nota del Forum – fa parte del progetto Dònàti: fatti un dono, dona una famiglia a chi non l’ha, lanciato dal Forum Famiglie nel 2018 con l’obiettivo di ridare slancio all’accoglienza dei bambini e minori fuori famiglia in Italia. Con un occhio particolarmente attento al racconto serio e realistico della scelta dell’affido familiare, così da uscire dall’approccio ideologico con cui questa importante e bellissima esperienza di famiglia è stata disegnata e distorta rispetto alla sua concreta realtà’. L’invito che il Forum rivolge a tutti coloro che ‘hanno a cuore il destino dei minori senza famiglia è a mettere ‘mi piace’, commentare, condividere, retwittare, rispondere, argomentare, partecipando attivamente all’iniziativa con la loro creatività social. Solo parlando, riflettendo, testimoniando e facendo opinione su un tema tanto delicato e attuale come questo – sottolinea l’associazione – sarà possibile davvero cambiare la storia di migliaia di bambini che oggi, in Italia, non possono crescere con l’affetto di una mamma e di un papà’.
Secondo gli ultimi dati disponibili forniti da Quaderni della Ricerca sociale, infatti, nel 2016 in Italia i minori fuori dalla famiglia d’origine erano 26.615, di cui 14.012 accolti in famiglia e 12.603 presso strutture d’accoglienza. Le stime Unicef più recenti indicano in 140 milioni i bambini abbandonati nel mondo.
Tra questi, moltissimi sono orfani, soli in Paesi in guerra, abbandonati dai genitori in istituto o, ancora, bambini di strada senza alcun genitore. In questo contesto, sottolinea il Forum, in Italia esistono oltre 3 milioni di coppie sterili e circa 5 milioni di coppie sposate senza figli e un anticipo del resoconto annuale della Commissione per le Adozioni Internazionali mostra un ulteriore calo nel numero di adozioni realizzate (-14% dal 2018); negli ultimi dieci anni, nel nostro Paese, si è passati da circa 4.300 adozioni a nemmeno mille. La campagna del Forum delle associazioni familiari intende quindi informare sulla possibilità di ‘una scelta di sussidiarietà e di corresponsabilità in grado di restituire il sorriso ai bambini abbandonati’. TUTTE LE NOTIZIE DAL MONDO: LEGGI! VAI AL CALCIO VAI ALLO SPORT

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Sala contestato da antagonisti
Gruppo attende sindaco dopo un’inaugurazione
MILANO
14 febbraio 2020
14:00
– “Toccate me ma non chi, come la Fondazione Cariplo, ha fatto tanto per la città”. Così il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, risponde alle proteste che lo hanno accolto al mercato comunale di piazzale Ferrara, a Corvetto, dove un gruppo di antagonisti ha imbrattato i muri con scritte come “Sala infame, “tornate nei quartieri dei ricchi”, oppure “Basta sgomberi”. Il sindaco è arrivato nel quartiere per partecipare all’inaugurazione di “Made in Corvetto”, il primo Punto di comunità di Lacittàintorno, un programma di formazione della Fondazione Cariplo. Sala è stato accolto anche da uno striscione, “Fanno la guerra ai poveri e la chiamano riqualificazione”, mostrato da un piccolo gruppo di antagonisti che ha aspettato il sindaco fuori dal mercato. “Noi andremo avanti anche per far rispettare la legalità. Quando gli sgomberi sono necessari, noi li facciamo e quando li facciamo abbiamo cura di tutelare le situazioni di fragilità” ha detto Sala.
Graviano,concepii per distrazione agenti
Ex boss Brancaccio ad udienza in Corte assise Reggio Calabria
REGGIO CALABRIA
14 febbraio 2020
15:55
“Ho approfittato di un attimo di distrazione degli agenti del Gruppo operativo mobile della polizia penitenziaria”. Così Giuseppe Graviano, ex boss del mandamento palermitano di Brancaccio, ha risposto alle domande del Procuratore aggiunto di Reggio Calabria Giuseppe Lombardo sulla vicenda del concepimento del figlio durante la detenzione al 41 bis intervenendo in videoconferenza nel corso dell’udienza del processo “‘Ndrangheta stragista” in corso in Corte d’assise a Reggio Calabria.
“Sulla procedura di concepimento – ha aggiunto – mi istruì un ginecologo che non posso certo nominare”. Graviano, nel corso dell’interrogatorio, ha evitato di rispondere sulle modalità utilizzate per concepire il figlio e, alle domande del procuratore Giuseppe Lombardo, che ha insistito per sapere di più sul punto, l’ex boss non ha inteso fornire ulteriori chiarimenti.
Uccide moglie e tenta suicidio, lettera
Due anziani a Rovigo, l’uomo è in condizioni disperate
ROVIGO
14 febbraio 2020
14:44
– Un’anziana è stata trovata uccisa in casa stamane a Rovigo, e accanto a lei c’era il marito, ferito e in condizioni critiche, raggiunto come la donna da un colpo di pistola. Si tratterebbe di un caso di omicidio con tentato suicidio. I due, secondo quanto si apprende, avrebbero lasciato una lettera firmata da entrambi in cui chiedono scusa per il loro gesto. L’uomo, 87 anni, ex gestore di un impianto di carburante, si trova in rianimazione in ospedale, in condizioni disperate. La moglie aveva 80 anni.
Suicidi in un liceo di Monza, genitori chiedono incontri per riflettere
La preside ha sospeso le attività didattiche e avviato colloqui con gli psicologi (2)
14 febbraio 2020
14:56
“Come genitori ci siamo interrogati, in questo momento di profondo dolore, sulla necessità di una riflessione, unitamente agli psicologi messi a disposizione dalla scuola, grazie per volerci incontrare dopo le tragiche morti di due nostri studenti, che hanno scosso l’intera comunità scolastica”.
E’ quanto scritto in una lettera inviata al direttore dell’ufficio scolastico provinciale di Monza e Brianza dall’associazione genitori del liceo Frisi di Monza, dopo il suicidio di due studenti di quinta liceo, a distanza di quindici giorni l’uno dall’altro.
I CASI: Il 24 gennaio scorso un 19 enne studente del Frisi si è tolto la vita gettandosi dalla finestra di casa, il 9 febbraio un suo compagno di scuola si è gettato sotto i binari del treno. La Polizia di Stato ha effettuato approfondite verifiche sull’accaduto, ma non è emerso alcun presunto collegamento tra le due tragedie. Nonostante ciò la dirigente scolastica ha sospeso l’attività didattica e avviato una serie di colloqui e incontri con psicologi per alunni e genitori, anche alla luce della crescente preoccupazione tra le famiglie di chi frequenta uno dei più noti licei di Monza.
L’EX ALLLIEVO PARLA DI UNA DELLE VITTIME:  “Ci siamo visti sabato e abbiamo parlato proprio di scuola, lui stava cercando di rendere la scuola uno spazio dove dialogare apertamente, dobbiamo fare sì che ognuno di noi porti avanti questa sua idea”. Così Lorenzo Pedretti, portavoce dell’Ufficio Coordinamento Nazionale Studenti, ha parlato dell’amico che si è ucciso il 9 febbraio, a distanza di 15 giorni da un altro studente della stessa scuola. Con voce commossa, Pedretti ha sottolineato come in questo momento “una risposta che crei conflitto non va bene, perché se è vero che bisogna interrogarsi su quanto successo, e lo deve fare anche la scuola, l’importante è che resti unita”. Pedretti, ex studente del liceo monzese, spiega come il Frisi sia “attento agli studenti, con tante attività per coinvolgerli, un servizio di sostegno psicologico interno e ripetizioni svolte dall’associazione genitori”. La morte di questi due ragazzi, per Lorenzo però impone “un profondo interrogativo, perché evidentemente c’è stato un problema che non è stato affrontato, colto, a prescindere dalle motivazioni e la scuola, gli studenti e i genitori in questo momento devono ragionare insieme”.
Musica alta contro l’insonnia,denunciato
E’ successo nel Bolognese, 50enne denunciato per disturbo
BOLOGNA
14 febbraio 2020
14:58
– Nel pieno della notte, soffrendo d’insonnia, ha pensato bene di passare il tempo ascoltando musica techno a tutto volume, togliendo così il sonno anche ai suoi vicini. E’ successo in un condominio di Malalbergo, nel Bolognese, e ora il 50enne dovrà rispondere di disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone. All’arrivo dei carabinieri, chiamati dagli altri inquilini del palazzo, la musica era talmente alta che il 50enne non era neanche in grado di sentire il citofono. Così, dopo diversi tentativi andati a vuoto, i militari sono riusciti a farsi sentire togliendo la corrente dal contatore esterno. Quando sono apparsi davanti alla sua porta il 50enne si è scusato con i carabinieri, spiegando il suo problema di non riuscire mai a dormire, ma questo non gli ha evitato la denuncia.
Interdetto ma fa lo scrutatore, denuncia
Ventisettenne di Roccabernarda era riuscito a farsi nominare
ROCCABERNARDA (CROTONE)
14 febbraio 2020
15:02
– Interdetto dai pubblici uffici per cinque anni ha svolto l’attività di scrutatore in uno dei seggi elettorali allestiti in occasione delle elezioni per il rinnovo del presidente e del Consiglio regionale della Calabria. Un ventisettenne è stato denunciato dai carabinieri di Roccabernarda, comune del crotonese.
L’uomo, nonostante a suo carico pendesse una sentenza esecutiva del Tribunale di Crotone che lo ha condannato alla pena accessoria dell’interdizione dai pubblici uffici per la durata di 5 anni, aveva avanzato domanda di inserimento nell’albo unico degli scrutatori dei seggi elettorali riuscendo a svolgere la funzione nella tornata elettorale del 25 gennaio scorso.
Cassazione annulla condanna legale boss
Accusato di fare da tramite tra capoclan al 41 bis e affiliati
NAPOLI
14 febbraio 2020
15:25
– La Cassazione ha annullato la sentenza con la quale nel dicembre 2012 la Corte d’appello di Napoli ha condannato a 11 anni di reclusione l’avvocato Michele Santonastaso, accusato di associazione di stampo camorristico con il clan dei Casalesi. Lo rendono noto gli avvocati Claudio D’Isa e Maurizio Giannone del foro di Roma. La Cassazione ha anche disposto un nuovo giudizio dinnanzi a un’altra sezione della stessa Corte di Appello. Santonastaso fu accusato di partecipazione ad associazione a delinquere di stampo mafioso, per aver fatto da tramite tra il boss del clan dei Casalesi Francesco Bidognetti, recluso al 41 bis, e i suoi uomini. Durante il processo di appello “Spartacus”, a carico di esponenti e affiliati del clan dei Casalesi, durante l’udienza del 13 marzo 2010, Santonastaso lesse il proclama contro Roberto Saviano, Rosaria Capacchione e il magistrato Raffaele Cantone, interpretato come minatorio. Il 26 settembre 2010, l’avvocato del boss venne arrestato con l’accusa di associazione mafiosa.
Migranti: in 60 sbarcati a Lampedusa
Soccorsi dalla guardia costiera
LAMPEDUSA (AGRIGENTO)
14 febbraio 2020
15:52
– Sessanta immigrati, fra cui una donna, sono sbarcati a Lampedusa (AG). A soccorrere la “carretta”, a largo della più grande delle isole Pelagie, è stato un gommone della Guardia costiera. Il gruppo è stato sbarcato a molo Favarolo e sta per essere trasferito all’hotspot di contrada Imbriacola.
Saluti romani, 11 condanne a Milano
Tribunale disse, non c’è pericolo. Pm, rito rischia di attrarre
MILANO
14 febbraio 2020
16:09
– Tutti condannati a un mese e 10 giorni e ad una multa di 200 euro per apologia di fascismo sulla base della legge Mancino che punisce i reati di odio e discriminazione razziale. E’ con questa sentenza che la Corte d’Appello di Milano ha ribaltato il verdetto di primo grado con cui erano stati assolti 11 esponenti di estrema destra che risposero alla “chiamata del presente” con saluti romani al cimitero Monumentale, il 23 marzo 2017, dove stavano commemorando i caduti della “rivoluzione fascista” del 1919 e la fondazione dei ‘fasci di combattimento’.
L’iniziativa era stata promossa dall’associazione ‘combattenti del Rsi’. Il Tribunale li aveva assolti spiegando che in quei gesti non c’era “pericolo concreto di ricostituzione del Partito fascista”. Nel ricorso del pm, discusso dal sostituto pg Daniela Meliota davanti al collegio presieduto da Giovanni Ichino, si spiega, invece, che quel rito “aumenta per la solennità del contesto” il “pericolo di attrazione e di diffusione” di idee “discriminatorie”.
Rimosso murales Ziky-Regeni a Roma
Lo denuncia la stessa artista Laika su Instagram
BOLOGNA
14 febbraio 2020
16:17
– “‘Qualcuno’ lo ha rimosso…
faceva così tanta paura? Finalmente non lo vedrà mai più nessuno”. Così su Instagram la street artist Laika denuncia la rimozione del murales che aveva realizzato martedì e che raffigurava un abbraccio del ricercatore italiano Giulio Regeni allo studente egiziano Patrick George Zaky, arrestato al Cairo una settimana fa, corredato dalla frase “Stavolta andrà tutto bene” e dalla parola “libertà”. L’artista lo aveva realizzato a Roma in via Salaria, sul muro che circonda Villa Ada, a pochi passi dall’Ambasciata d’Egitto.
Il suo, aveva dichiarato, era “un piccolo gesto” per fare “da stimolo ai media per accendere ancora di più i riflettori sulla vicenda di Zaky”.
Oltre 700 a concorso onoranze funebri
AseF, partecipata del Comune di Genova, ha avviato selezione
GENOVA
14 febbraio 2020
17:00
– Iscrizioni record alla selezione con evidenza pubblica per due posti da addetto alla rete commerciale di ASeF, l’azienda partecipata del Comune di Genova specializzata in onoranze e trasporti funebri. Le liste di idonei sono disponibili da oggi sul sito aziendale: in fila si sono messe ben 709 persone. I candidati hanno età compresa tra i 20 ed i 62 anni. Tra loro, 344 sono donne e 365 uomini. Tutti sono diplomati. I laureati che si sono affacciati al mondo delle onoranze funebri sono 134.
AseF spiega che una prima prova preselettiva di natura attitudinale porterà il numero dei candidati a cento.
L’appuntamento per questo primo passo è al Novotel di Sampierdarena venerdì 20 marzo. I candidati sono suddivisi in sei gruppi che si susseguiranno nell’arco della giornata nel sostenere la prima prova. Per coordinare questa prima selezione è stata incaricata una ditta esterna specializzata in selezione di personale.Le liste nominali dei vari gruppi sono reperibili da oggi sul sito internet di ASeF.
Uccide la moglie e tenta il suicidio, trovata lettera di scuse della coppia per i figli
L’uomo, 87 è in ospedale in condizioni gravissime (2)
14 febbraio 2020
17:05
Un’anziana è stata trovata uccisa in casa stamane a Rovigo, e accanto a lei c’era il marito, ferito e in condizioni critiche, raggiunto come la donna da un colpo di pistola.
Si tratterebbe di un caso di omicidio con tentato suicidio. I due, secondo quanto si apprende, avrebbe lasciato una lettera firmata da entrambi in cui chiedono scusa per il loro gesto. L’uomo, 87 anni, ex gestore di un impianto di carburante, si trova in rianimazione in ospedale, in condizioni disperate.
Il fatto è avvenuto in una casa a due piani di via Gramsci, nel quartiere Commenda. La vittima si chiamava Renata Berto, aveva 78 anni. Il marito, Tino Bellinello, 87 anni, si trova in ospedale, intubato, ed è in condizioni gravissime. Non vi sono ancora ipotesi sulle cause scatenanti della tragedia. La lettera di scuse lasciata dai due anziani sarebbe indirizzata ai due figli della coppia. La pistola usata per l’omicidio e il tentativo di suicidio è una Beretta, che l’uomo, ex cacciatore, deteneva regolarmente.
Sassoli, importanti valori benedettini
Messaggio presidente Europarlamento per celebrazioni 2020
NORCIA (PERUGIA)
14 febbraio 2020
17:47
– “La straordinaria importanza dei valori della giustizia, della pace e la loro diffusioni tra i popoli e i responsabili della politica” legati a San Benedetto è stata sottolineata dal presidente del Parlamento europeo David Sassoli in un messaggio in occasione della presentazione delle celebrazioni “Benedettine 2020”. Oggi a Roma, presso la sede del Parlamento Europeo in Italia.
Sassoli ha evidenziato anche quanto “i giovani siano fondamentali per il futuro dell’Europa”.
Le celebrazioni sono organizzate dalle comunità civili e religiose di Norcia, Subiaco e Cassino in onore di San Benedetto patrono d’Europa, rappresentato simbolicamente dalla fiaccola “Pro pace et Europa una”. Alla conferenza stampa hanno preso parte il sindaco della di Norcia, Nicola Alemanno, di Subiaco, Francesco Pelliccia, e di Cassino, Enzo Salera. Anche quest’anno sono state insignite dell’Alto patrocinio del Parlamento europeo.
Sisma, ok a ordinanza autocertificazione
Approvata dopo cabina coordinamento con le quattro Regioni
ANCONA
14 febbraio 2020
17:57
– Il Commissario Farabollini d’intesa con le regioni di Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria ha approvato oggi in cabina di coordinamento la nuova ordinanza che disciplina l’autocertificazione dei professionisti e le fasce di importo relative alla tipologia di intervento a cui si applica.
Con ordinanza “omnibus” si interviene sulle maggiorazioni per le murature, l’incremento del compenso per la realizzazione dei piani attuativi, l’alienazione del diritto sull’immobile, l’acquisto del terreno per le opere pubbliche ed il pagamento degli oneri di occupazione del suolo (che saranno ricompresi nel contributo), l’incremento del numero di incarichi per le relazioni specialistiche ed i nuovi scaglioni per la retribuzione delle spese tecniche ai professionisti.
Nella ‘cabina’ è stata anche ratificata la nomina del Comitato Tecnico Scientifico che vede la partecipazione di componenti di elevata professionalità ed esperienza in vari settori.
S.Valentino,Terni cerca ‘gemella’ in Usa
Per promuovere la figura del santo dell’amore anche oltreoceano
TERNI
14 febbraio 2020
18:14
– Nel giorno della festa del patrono della città e degli innamorati, Terni ha iniziato la caccia ad un gemellaggio all’insegna dell’amore con una “sister city” negli Stati Uniti. Con l’aiuto di Babbel, piattaforma internazionale per lo studio delle lingue, l’amministrazione comunale è infatti alla ricerca di una città statunitense che abbia caratteristiche simili a quelle di Terni, per ampliare il proprio ventaglio di gemellaggi e creare un “legame significativo e di lunga durata”.
L’obiettivo è quello di promuovere la figura del santo dell’amore e la fama del suo legame con la città umbra anche oltreoceano.
Quanto alle caratteristiche richieste, queste potranno fare riferimento non solo al tema del romanticismo che evoca San Valentino, ma anche ad altri ambiti, come ad esempio quello naturalistico o industriale. Il nome della città vincitrice della “call” sarà annunciato il 14 febbraio 2021.
Coronavirus:Lombardia, 100 test negativi
Assessore, attivate verifiche per studenti rientrati dalla Cina
MILANO
14 febbraio 2020
18:31
– “Cento casi analizzati in Lombardia, fino ad oggi tutti negativi. Abbiamo attivato insieme alle Ats le verifiche per gli studenti rientrati dalla Cina, in stretta collaborazione con gli istituti scolastici e le stesse famiglie”. Lo ha spiegato l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, a margine della visita alla comunità cinese brianzola, al Centro Ingrosso Cina di Agrate Brianza e in alcune aziende di Concorezzo.
“Ho potuto riscontrare un grande preoccupazione da parte degli imprenditori e dei commercianti per la crescente diffidenza nei confronti dei loro connazionali – ha sottolineato Gallera – e contestualmente un forte senso di responsabilità.
Basti pensare che le stesse aziende cinesi che operano in Italia impongono ai propri dipendenti al rientro dalla Cina un periodo di riposo di due settimane, al fine di azzerare il rischio di possibili contagi”.
Uccide moglie e poi si spara, è deceduto
Due anziani coniugi hanno lasciato lettera scuse ai figli
ROVIGO
14 febbraio 2020
18:48
– E’ deceduto nel pomeriggio all’ospedale di Rovigo l’anziano che stamane aveva ucciso la moglie, sparandosi poi con la stessa arma da fuoco, una pistola Beretta. Tino Bellinello, 87 anni, era stato accolto nel nosocomio polesano in condizioni disperate. L’uomo si era sparato alla testa. Marito e moglie, che vivevano in una villetta in via Gramsci, hanno lasciato una lettera indirizzata ai figli nella quale chiedono scusa per il loro gesto.
Legnini commissario per la ricostruzione
Nominato dal premier Conte, incarico fino alla fine del 2020
14 febbraio 2020
20:01
– “In considerazione della proroga dello stato di emergenza in conseguenza degli eccezionali eventi sismici che hanno colpito il territorio delle Regioni Lazio, Marche, Umbria ed Abruzzo dal 24 agosto 2016”, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte “ha nominato, in data odierna, con proprio decreto, l’avv. Giovanni Legnini Commissario straordinario per la ricostruzione”. E’ quanto si legge in una nota di Palazzo Chigi. L’incarico durerà fino alla fine 2020.
“L’incarico affidato a Legnini, che decorre da oggi e dura fino al 31 dicembre 2020, era stato precedentemente svolto dal prof. Piero Farabollini, a cui vanno i ringraziamenti della Presidenza del Consiglio per il lavoro svolto”, si legge ancora nella nota.
Auto contro muro, salgono a 3 le vittime
L’incidente nella notte tra venerdì e sabato scorsa settimana
PISA
14 febbraio 2020
21:41
– E’ salito a tre il bilancio delle vittime dell’incidente stradale avvenuto nella notte tra venerdì e sabato scorsi ad Albiano Magra, frazione nel comune di Aulla (Massa Carrara). Oggi è deceduto all’ospedale di Pisa il diciannovenne, originario di Bolano (Spezia), ricoverato in prognosi riservata in rianimazione. Nell’incidente erano morti sul colpo un 21enne e una ventenne. Per il 19enne, le cui condizioni erano subito apparse gravissime, era stata avviata alle 14 di oggi la procedura di accertamento di morte cerebrale, conclusasi alle 20. Da quanto appreso donerà gli organi.
Nell’incidente sono rimasti feriti in modo grave altri due giovani. I cinque viaggiavano tutti a bordo di una Alfa Romeo Mito finita contro un muro.
Raggi,500 milioni anche per funivie
Fondi per due nuovi tram sulla Togliatti e sulla Tiburtina
ROMA
14 febbraio 2020
17:31
– “Roma avrà oltre 500 milioni di euro per i trasporti: ottenuti fondi dal Mit per 2 nuovi tram (Togliatti e Tiburtina) e funivie Battistini- Casalotti ed Eur Magliana-Villa Bonelli. Un’ottima notizia per i cittadini.
Ringrazio il ministro Paola De Micheli. Le istituzioni unite vincono”. Lo rende noto la sindaca Virginia Raggi in un tweet. Nel decreto ministeriale con il riparto delle risorse per il trasporto rapido di massa sono inseriti interventi per diverse città italiane. Per la Capitale si prevede: l’acquisizione di nuovo materiale rotabile per la rete tranviaria (quasi 159 milioni di euro), per la funivia Battistini – Torrevecchia – Casalotti (109 milioni circa), per il tram sulla Togliatti (184 milioni circa), per la funivia Eur Magliaia-Villa Bonelli (quasi 30 milioni), per il tram sulla Tiburtina (oltre 23 milioni).
Garantì pax mafiosa, arrestato avvocato
Con Casamonica e “Diabolik” per scongiurare guerra tra clan
14 febbraio 2020
11:23
– Fece da garante per mantenere una pax mafiosa, assieme a due esponenti criminali di alto livello come Salvatore Casamonica e il capo ultrà laziale ucciso a Roma Fabrizio Piscitelli detto Diabolik, e scongiurare una guerra tra clan a Ostia. È l’accusa nei confronti di un avvocato romano finito ai domiciliari al termine di un’indagine della Guardia di Finanza, coordinata dalla Dda di Roma. L’ordinanza riguarda anche Salvatore Casamonica, già in carcere al 41 bis. Entrambi sono indagati per concorso esterno in associazione mafiosa.
Secondo le indagini degli uomini del Nucleo di Polizia economico Finanziaria della Guardia di Finanza, in concorso con Fabrizio Piscitelli, il capo ultrà della Lazio conosciuto come Diabolik e ucciso in un agguato lo scorso 7 agosto, avrebbero contribuito concretamente al raggiungimento di un accordo per stabilire la pace tra il clan Spada e un altro gruppo operante sempre ad Ostia al cui vertice c’era Marco Esposito.
Treno deragliato: indagato anche Ad di Alstom
La società avrebbe prodotto una parte dell’attuatore dello scambio incriminato
LODI
14 febbraio 2020
07:09
L’amministratore delegato di Alstom Ferroviaria Michele Viale risulta indagato dalla procura di Lodi per il deragliamento del Frecciarossa 1000, corsa numero 9595, giovedì scorso a Ospedaletto Lodigiano. Si tratta del settimo indagato, dopo i cinque addetti alla manutenzione con l’ipotesi di reati colposi e dopo l’azienda Rfi, indagata per responsabilità amministrativa. La società avrebbe prodotto una parte dell’attuatore dello scambio incriminato di aver causato l’incidente, sul quale i consulenti della procura hanno evidenziato un’anomalia elettrica.
Quarantenne investita da un’auto, guidava la figlia 15enne
Il mezzo si stava muovendo in retromarcia, la donna è stata schiacciata contro un muretto
14 febbraio 2020
17:05
Una donna di 40 anni, originaria di Chieti ma residente a Giulianova (Teramo), è morta travolta da una macchina: al volante dell’auto c’era la figlia 15enne. Il tragico incidente, la cui ricostruzione è confermata dagli investigatori, si è verificato in via Ancona, strada stretta e a senso unico, traversa del lungomare Zara a Giulianova Lido.
L’autovettura si stava muovendo in retromarcia e la donna è stata travolta e schiacciata contro il muretto di recinzione di un’abitazione. Inutili i soccorsi, portati dal personale del 118, intervenuti con un’ambulanza. Sul posto per le indagini sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Giulianova e gli agenti della Polizia locale. La ragazza è sotto shock. Un rapporto sull’accaduto è stato trasmesso alla procura presso il tribunale dei minorenni dell’Aquila.
Trasporto aereo: sciopero 24 ore il 25/2
Per crisi settore, Air Italy e Alitalia e finanziamento Fondo
14 febbraio 2020
18:21
I sindacati hanno proclamato uno sciopero nazionale di 24 ore di tutto il personale delle società e compagnie del trasporto aereo per martedì 25 febbraio. Alla base della protesta, la “grave crisi che imperversa nel settore – si legge nella proclamazione – e il proliferare di situazioni di pesante crisi industriale” come Air Italy e Alitalia. A questo si aggiunge il nodo dell’annullamento del finanziamento del Fondo di solidarietà del trasporto aereo che contribuisce ad integrare i redditi dei lavoratori posti in ammortizzatore sociale.

No votes yet.
Please wait...
Summary
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Article Name
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Description
Tutta la cronaca in tempo reale. Tutti i fatti e gli avvenimenti di Cronaca costantemente approfonditi ed aggiornati
Author
Publisher Name
TECNOLOGIA
Publisher Logo

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.