Sport tutte le notizie- tutto lo Sport in tempo reale sempre approfondito ed aggiornato! DA NON PERDERE! SEGUI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 16 minuti
image_pdfScarica l\\\\\\\'articolo in Pdfimage_printSTAMPA QUESTO ARTICOLO

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 05:52 DI LUNEDì 24 FEBBRAIO 2020

ALLE 11:55 DI MERCOLEDì 26 FEBBRAIO 2020

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Basket: Nba, Gallinari stravince il derby contro Belinelli
Thunder s’impongono 131-103 sugli Spurs. Ok i Pelicans di Melli
24 febbraio 2020 05:52
– La notte dell’Nba regala il derby italiano fra gli Oklahoma City Thunder di Danilo Gallinari, che realizza 12 punti, e i San Antonio Spurs di Marco Belinelli, che di punti ne garantisce 13. Finisce 131-103 per i Thunder che così conquistano la 12/a vittoria nelle ultime 15 partite di campionato. Nicolò Melli pareggia il massimo in carriera da 20 punti, con 6 triple, nel successo dei New Orleans Pelicans in trasferta per 115-101 contro i Golden State Warriors. Bene anche i Toronto Raptors che strapazzano gli Indiana Pacers, imponendosi per 127-81; sconfitta in trasferta per i Washington Wizards (126-117) contro i Chicago Bulls, malgrado i 53 punti di Bradley Beal.
Altri risultati: Denver Nuggets-Minnesota Timberwolves 128-116, Portland Trail Blazers-Detroit Pistons 107-104 e Los Angeles Lakers-Boston Celtics 114-112.
Golf: McIlroy come Faldo, il re del ranking è sempre lui
Rahm è 2/o, Woods 10/o. Molinari invece occupa la 26/a posizione
24 febbraio 2020
09:32
– Rory McIlroy come Nick Faldo. Il 5/o posto nel WGC-Mexico ha permesso al nordirlandese di rimanere sul trono del golf mondiale con 9.4794 punti e di raggiungere nel mito Faldo, leggenda britannica che, come il collega, ha passato 97 settimane in cima al world ranking, terzo di sempre dietro solo a Greg Norman (331) e Tiger Woods (683).
Ancora un riconoscimento per McIlroy, che ha respinto l’assalto di Jon Rahm. Lo spagnolo, con la medaglia di bronzo a Città del Messico, è volato al 2/o posto della classifica mondiale (8.6833), superando Brooks Koepka (ora 3/o con 8.6150), ma fallendo il sorpasso nei confronti di McIlroy.
Nella Top 10 tanti i cambiamenti: Adam Scott (6.0639) supera Patrick Cantlay (6.0376) e si prende la 6/a piazza; con il trionfo nel WGC, Patrick Reed passa dalla 14/a all’8/a posizione (5.9311), declassando Webb Simpson (9/o con 5.8782) e Tiger Woods, 10/o con 5.8050.
Perde ancora terreno Francesco Molinari, da 25/o a 26/o (3.6354). Che traguardo per Viktor Hovland: il norvegese, grazie al primo successo nel PGA Tour al Puerto Rico Open, passa dalla 102/a alla 60/a posizione (2.1057), superando perfino una leggenda come Phil Mickelson, 62/o con 2.0998 punti.
Coronavirus: Cio ‘Tokyo 2020 sicura,si va avanti’
Comitato olimpico ribadisce linea: ‘si continua come previsto’
24 febbraio 2020
10:50
– “I preparativi per le Olimpiadi di Tokyo 2020 continuano come previsto”. La posizione del Comitato olimpico internazionale sui Giochi in Giappone, nonostante l’emergenza coronavirus, rimane questa e viene ribadita da una dichiarazione appena diffusa. “Le contromisure contro le malattie infettive costituiscono una parte importante dei piani di Tokyo 2020 per ospitare dei Giochi Olimpici sicuri e protetti – è detto nella nota del Cio – Tokyo 2020 continuerà a collaborare con tutte le organizzazioni pertinenti che monitorano attentamente l’incidenza di malattie infettive e rivedrà le contromisure che potrebbero essere necessarie con tutte le organizzazioni pertinenti”
Coronavirus: la Federugby sospende l’attività
Rinviate partite in programma nel week-end 28 febbraio-1 marzo
24 febbraio 2020
12:20
– Anche il rugby si ferma a causa dell’emergenza Coronavirus. Lo rende noto, con un comunicato apparso sul sito ufficiale, la Federazione. “La Federazione italiana rugby – si legge – facendo seguito alle ordinanze disposte dalle autorità competenti e del Coni, in tema di contenimento dell’emergenza epidemiologica in atto, per il fine settimana del 28 febbraio-1 marzo sospende i campionati nazionali, inclusa tutta l’attività giovanile, ma anche l’attività di raduno delle Nazionali nelle regioni raggiunte dai dispositivi”.
Coronavirus: pallavolo si ferma fino al primo marzo
Lo ha comunicato la Federazione dopo una riunione a Bologna
24 febbraio 2020
12:29
– La Federazione italiana pallavolo, congiuntamente alle due Leghe di Serie A maschile e femminile, rende noto di “avere deciso di sospendere l’intera attività pallavolistica nazionale a tutti livelli fino al primo marzo compreso”. “La decisione – si legge, in un comunicato – è stata assunta al termine di una riunione d’urgenza che si è tenuta ieri a Bologna in conseguenza dei diversi provvedimenti che si stanno assumendo in ambito governativo-istituzionale”.
Lo sport e il Coronavirus, pallavolo e rugby si fermano
Riunione nella sede della Figc a Roma di una task-force di medici della Federcalcio per analizzare la situazione
24 febbraio 2020
19:13
La Federazione italiana pallavolo, congiuntamente alle due Leghe di Serie A maschile e femminile, rende noto di “avere deciso di sospendere l’intera attività pallavolistica nazionale a tutti livelli fino al primo marzo compreso”. “La decisione – si legge, in un comunicato – è stata assunta al termine di una riunione d’urgenza che si è tenuta ieri a Bologna in conseguenza dei diversi provvedimenti che si stanno assumendo in ambito governativo-istituzionale”.

Anche il rugby si ferma a causa dell’emergenza Coronavirus. Lo rende noto, con un comunicato apparso sul sito ufficiale, la Federazione. “La Federazione italiana rugby – si legge – facendo seguito alle ordinanze disposte dalle autorità competenti e del Coni, in tema di contenimento dell’emergenza epidemiologica in atto, per il fine settimana del 28 febbraio-1 marzo sospende i campionati nazionali, inclusa tutta l’attività giovanile, ma anche l’attività di raduno delle Nazionali nelle regioni raggiunte dai dispositivi”.

E’ cominciata, nella sede della Figc a Roma, la riunione di una task-force di medici della Federcalcio per analizzare la situazione dell’emergenza Coronavirus. Un’iniziativa assunta ieri dal presidente della Figc, Gabriele Gravina, alla quale partecipano anche rappresentanti delle varie leghe e dell’Aia. Gli esiti della riunione saranno portati all’attenzione del Consiglio federale convocato per le 12. Partecipano alla riunione i professori Paolo Zeppilli e Andrea Ferretti, il dott. Carmine Costabile e il prof. Roberto Cauda, direttore dell’area clinica e dell’unità operativa complessa di microbiologia e malattie infettive del Policlinico Gemelli a Roma.
Milano-Cortina: al via il Cda in teleconferenza
Nomina di ad Novari e del Comitato gestione in ordine del giorno
MILANO
24 febbraio 2020
13:21
– Ha preso il via la prima riunione ufficiale del Cda della Fondazione di Milano-Cortina 2026, organizzata in teleconferenza per l’emergenza Coronavirus. Uno dei rappresentanti di Regione Lombardia, Sergio Schena, è collegato dal Pirellone, mentre gli altri componenti in rappresentanza dei vari enti coinvolti sono in collegamento dai propri uffici, dalla sede della Regione Veneto e da Roma.
Presieduta da Giovanni Malago, n.1 del Coni, la riunione della fondazione con il ruolo di organizzare i Giochi invernali ha all’ordine del giorno la nomina formale del comitato di gestione e quella dell’amministratore delegato, carica per cui da tempo è stato designato il manager Vincenzo Novari.
Ciclismo: Vegni, Sanremo a rischio? Non c’è un piano B
Il prossimo mese anche la Strade Bianche e la Tirreno-Adriatico
24 febbraio 2020
14:58
– “Per la Sanremo non esiste un piano B. Anche perché, se la situazione non dovesse migliorare, il ministero dello Sport e il Coni sospenderebbero le manifestazioni nella zona della Lombardia e tra queste ci sarebbe anche la Milano-Sanremo. Più di così a questo punto non possiamo dire”. Così Mauro Vegni, direttore delle gare di Rcs Sport, prima della partenza della 2/a tappa dell’UAE Tour di ciclismo, ha parlato della prossima Milano-Sanremo, sulla quale incombe l’emergenza Coronavirus. L’Italia, prima della classicissima di primavera, ospiterà anche la Strade Bianche e la Tirreno Adriatico.
“Speriamo si possa tornare alla normalità – dice Vegni – per il bene e la salute di tutti, non solo per lo sport”. La Milano-Sanremo si disputerà sabato 21 marzo e sarà preceduta dalla Strade Bianche (7 marzo), ma anche dalla Tirreno Adriatico 11-17 marzo.
Ciclismo: UAE Tour, Ewan vince la tappa e guadagna primato
L’australiano ha preceduto nell’ordine Bennett e Dèmare
24 febbraio 2020
19:17
Caleb Ewan, con il tempo di 4h18’16”, ha vinto la 2/a tappa della seconda edizione dell’UAE Tour di ciclismo, denominata Dubai Municipality Stage e lunga 168 chilometri. Il corridore australiano ha preceduto sul traguardo nell’ordine l’irlandese Sam Bennett di 2″ e il francese Arnaud Démare di 4″. Ewan, dopo questa vittoria, è il nuovo leader della corsa che è nata dalla collaborazione fra Dubai Sports Council ed Rcs Sport. Nella classifica generale della corsa a tappe degli Emirati Arabi, l’australiano guida adesso con 12″ di vantaggio su Bennett e 16″ sullo stesso Démare.
F1: si torna in pista per test, Ferrari ci riprova
Da domani altri 3 giorni a Barcellona, ultimi prima del mondiale
25 febbraio 2020
19:39
e giorni a Barcellona per affilare le lame e presentarsi un po’ più pronti, tra venti giorni, alla gara d’esordio in Australia. La seconda tornata di test invernali della Formula 1 in vista del Mondiale chiama in causa soprattutto la Ferrari, il più in ombra tra i top team nella sessione che la settimana scorsa ha visto il battesimo delle monoposto 2020. La SF1000 sarà affidata da domani alle cure di entrambi i piloti del Cavallino, Sebastian Vettel e Charles Leclerc, i quali si alterneranno in pista tra mattina e pomeriggio per aumentare il feeling con la Rossa e testare le novità proposte dagli ingegneri del Cavallino in vista della gara di Melbourne. Si tratta, a quanto pare, soprattutto di novità aerodinamiche visto che il problema alla power unit che ha ‘azzoppato’ il pilota tedesco la settimana scorsa non crea preoccupazione. I tifosi della Rossa sperano in un cambio di passo o almeno in un segnale di reazione, specie dopo le parole del team principal, Mattia Binotto, al termine primi tre giorni di lavoro in pista, del tipo “gli altri sono più veloci di noi”. Mercedes e Red Bull, appunto gli ‘altri’, presuppongono di confermare quanto di buono hanno fatto vedere finora. I tedeschi, oltretutto, con la dirompente novità del Das, il sistema che cambia l’angolo di convergenza delle ruote anteriori, una soluzione inattesa che rischia di spostare ancora di più gli equilibri. Non basta, perchè il direttore tecnico James Allison prevede per l’esordio a Melbourne altre novità aerodinamiche e di motore. Mercedes e Red Bull metteranno alla frusta le loro monoposto con entrambi i piloti impegnati per tutti e tre i giorni, mentre la Ferrari, al momento, prevede che giovedì giri il solo Vettel e venerdì il monegasco, il quale suggellerà le 24 ore complessive di lavoro SF1000
Bryant: moglie fa causa a societa’ elicottero caduto
‘Pilota negligente a volare con quella nebbia’
WASHINGTON
24 febbraio 2020
20:47
La vedova di Kobe Bryant ha fatto causa a Los Angeles alla societa’ proprietaria dell’elicottero che un mese fa e’ caduto nella nebbia in California uccidendo suo marito e la figlia di 13 anni. Secondo la donna, il pilota (anche lui morto nell’incidente) fu negligente nel volare con quelle condizioni meteo. La causa arriva mentre e’ in corso una cerimonia allo Staples center per rendere omaggio al campione e alla figlia. VAI AL CALCIO

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Kobe Bryant un mese dopo, commosso omaggio nella casa dei Lakers
Star e 20 mila fan a Staples center. Causa vedova per incidente
24 February 2020
21:15
L’America si e’ fermata per rendere omaggio alla star Nba Kobe Bryant e a sua figlia Gianna,morti quasi un mese fa a 41 e 13 anni in un tragico incidente d’elicottero in California insieme ad altre sette persone. Una sciagura per la quale proprio oggi Vanessa, la moglie di Kobe, ha fatto causa alla societa’ proprietaria dell’elicottero accusando il pilota (anche lui deceduto) di essere stato negligente nel volare con quella nebbia fitta. Dopo una serie di vari eventi commemorativi e il funerale privato, l’intero Paese ha seguito oggi in diretta tv la commovente cerimonia allo Staples center di Los Angeles, la ‘casa’ dei Lakers illuminata di viola con cui Black Mamba ha giocato 20 anni e vinto cinque titoli, diventando una icona dello sport, e non solo della pallacanestro.
La struttura in passato aveva ospitato altri ‘memorial’, come quello di Michael Jackson nel 2009. C’erano anche altre location per folle piu’ oceaniche. Ma Vanessa, accolta con una standing ovation e crollata in lacrime mentre scorrevano le immagini con gli ‘highlights’ della carriera del marito, ha preferito come palcoscenico quello piu’ intimo e famigliare: l’impianto diventato meta di pellegrinaggio dopo la sciagura di oltre 300 mila persone, che hanno lasciato una marea di fiori e centinaia di palloni da basket, bigliettini, sneaker ora immagazzinati provvisoriamente in 37 container.
Cosi’ per la ‘Celebration of life’, come e’ stata battezzata, si sono radunate per due ore e mezzo ‘solo’ 20 mila persone che avevano acquistato il biglietto per l’ultimo saluto al loro campione, vestite di nero o con i colori sociali giallo e viola. Molti indossavano anche t-shirt con le foto di Kobe e della figlia. Ma altre migliaia di persone hanno lasciato il loro ricordo sui social, in particolare su Twitter, dove e’ diventato virale l’hashtag #KobeFarewell.
L’appuntamento ‘in memoria di Kobe e Gianna’ si è tiene nell’arena in cui Bryant ha entusiasmato i fan per quasi due decenni mentre giocava per i Los Angeles Lakers. La data 2/24 per l celebrazione assume un significato speciale in quanto coincide con il numero di maglia di Bryant – il ’24’ – e quello della figlia Gianna – il ‘2’.
Intorno al parquet Vanessa e le tre figlie, famigliari e amici, fan, celebrities e atleti. C’erano i campioni di un tempo, come Kareem Abdul-Jabbar,Shaquille O’Neal, Magic Johnson, Bill Russell. E quelli di oggi, come Lebron James, James Harden, Stephen Curry, Luka Doncic, Anthony Davis. Nel parterre anche l’allenatore Luke Walton, ex compagno di Bryant ai Lakers. In prima fila i tifosi vip, come Spike Lee, Jack Nicholson. Non mancavano i giocatori delle squadre locali di hockey su ghiaccio e di Nba femminile. Ma gran parte del pubblico erano i suoi fun piu’ affezionati che hanno invocato con i loro cori “Kobe”, “Kobe”. Come Bob Melendez, 72 anni, abbonato ai Laker per 40 anni: “dopo aver visto Kobe giocare per molti anni, non potevo perdere questa cerimonia”. Durante il memorial, dove Beyonce ha cantato alcuni suoi successi come ‘Xo’ e ‘Halo’, sono intervenute varie personalita’ per riflettere sull’impatto che Bryant, come atleta ma anche come uomo, ha avuto sul basket, sullo sport in generale e sul mondo, mentre sugli schermi comparivano retrospettive di immagini che hanno reso immortale il campione, gia’ nominato dall’Nba ‘Basketball Hall of Fame finalist’
Nba, i Bucks soffrono ma continuano corsa solitaria
Bene anche Clippers e Rockets. Tonfo inatteso per Miami
25 febbraio 2020
20:48
I Bucks soffrono ma continuano la loro marcia trionfale in vetta alla Eastern Conference. Nel turno di questa notte in Nba infatti la formazione di Milwaukee l’ha spuntata ai supplementari contro i non irresistibili Wizards con il punteggio di 137-134, confermandosi team candidato numero uno alla vittoria finale del torneo. Mattatori della serata Khris Middleton, che ha firmato 40 punti, e Giannis Antetokounmpo che ha messo il suo sigillo su 22 punti e 14 rimbalzi.
Serata positiva anche per i Clippers che hanno travolto per 124-97 i Grizzlies e tenuto ferma la terza posizione in classifica a ovest, insidiata sempre più da vicino dai Rockets di James Harden, facili vincitori nella notte contro i New York Knicks per 123-112 con la solita prestazione super proprio dal ‘barba’, che ha segnato 37 punti.
Vittoria a sorpresa dei Cavs, ultimi in classifica, contro Miami Heat quarta della classe. La formazione di Cleveland è stata protagonista di una bella rimonta e ha piegato i ben più quotati avversari al primo tempo supplementare con il punteggio di 125-119. Inaspettato anche il successo dei Suns contro Utah Jazz per 131-111 Nelle altre sfide, da segnalare il diluvio di punti fra Dallas e Minnesota, finita 139-123; mentre Philadelphia ha avuto la meglio su Atlanta per 129-112
Coronavirus: Rcs Sport “al lavoro per gare ciclismo”
Sono a rischio Tirreno-Adriatico e Milano-Sanremo
25 febbraio 2020
10:27
– “Riguardo le corse di ciclismo di primavera, Strade-Bianche, Tirreno-Adriatico, Milano-Sanremo, RCS Sport ribadisce che sta lavorando per il regolare svolgimento degli eventi”. Così, in una nota, la società che organizza le corse ciclistiche italiane in primavera.
“A tal fine RCS Sport è in costante contatto con gli organi competenti e, di concerto con loro, potrà prendere tutte le misure più idonee per lo svolgimento delle manifestazioni sportive stesse”, aggiunge la nota.
Ieri il direttore delle corse organizzate da RCS, Mauro Vegni, ha detto che per la ‘Sanremo’ non esiste un piano b e, dalle sue parole, è emerso il rischio che gli eventi possano essere cancellati a causa dell’emergenza Coronavirus.
Coni: al via Giunta, oggi Spadafora al Consiglio.
Emergenza coronavirus al centro del dibattito
25 febbraio 2020
11:46
– E’ cominciata da poco presso la sede del CONI a Roma la giunta Nazionale che era convocata per oggi alle 11. La riunione precede un importante consiglio nazionale nel pomeriggio al quale prenderà parte il ministro per le politiche giovanili e per lo sport Vincenzo Spadafora.
Nel corso della giunta, oltre agli argomenti previsti all’ordine del giorno verrà affrontato anche il problema dell’emergenza coronavirus, che sta impattando in maniera pesante su tutto il mondo dello dello sport. Dopo la decisione di ieri del governo di far giocare a porte chiuse le partite di calcio della serie A nelle aree a rischio, restano comunque molti problemi sul tappeto per quanto riguarda tutte le altre discipline e Federazioni. E di questo si parlerà approfonditamente anche nel consiglio pomeridiano.
Coronavirus: Malagò, rinviato trofeo Coni a dicembre
Si sarebbe dovuto tenere in Piemonte tra poco meno di un mese
25 febbraio 2020
13:29
– Si è conclusa da poco la giunta Coni al Foro Italico che precede la seduta del Consiglio Nazionale alla quale è atteso il ministro dello sport Vincenzo Spadafora.
Durante la giunta è stato affrontato il problema dell’emergenza coronavirus, ma non sono stati presi provvedimenti, in attesa delle disposizioni del Governo è anche delle parole che potrà dire più tardi il ministro. L’unica decisione adottata ha annunciato al termine il presidente del CONI Giovanni Malagò e il rinvio da marzo a dicembre del Trofeo invernale Coni, riservato agli under 14, che si sarebbe dovuto tenere in Piemonte tra poco meno di un mese, e che invece è stato spostato al 11 12 e 13 dicembre.
Coronavirus:timori Pellegrini ‘vorrei stare da mamma a casa”
Olimpionica nuoto si allena in America: “Torno con scorte gel”
25 febbraio 2020
15:59
– “In questi giorni mi divido tra la voglia di tornare a casa e stare con la mia famiglia e la necessità di continuare la mia preparazione”. Federica Pellegrini sta vivendo a distanza i timori per il diffondersi in Italia del contagio da coronavirus: l’olimpionica del nuoto, negli Stati Uniti per preparare la stagione che porterà ai Giochi di Tokyo, affida aun post su Instagram qualche ansia per la sua famiglia che sta in Veneto (una delle regioni dei focolai). “Da un lato mi sento fortunata perché starò ancora in America una settimana – scrive la Pellegrini – mentre in Italia tanti miei colleghi cercano piscine aperte dove poter nuotare, dall’altro lato invece con una mamma immunodepressa vorrei essere lì di fianco a lei e ricoprirla di Amuchina”. E a chi le fa notare che in Italia i disinfettanti sono diventati merce rara, la nuotatrice risponde: “Mi sono riempita di salviettine e gel, torno con la scorta”.
Coppa Davis: anche Mager e Travaglia per Italia-Corea
Prime chiamate in nazionale, si gioca a Cagliari il 6 e 7 marzo
25 febbraio 2020
20:36
Fabio Fognini, Lorenzo Sonego, Gianluca Mager, Stefano Travaglia e Simone Bolelli sono i giocatori convocati da Corrado Barazzutti in vista del turno di qualificazione alle finali di Coppa Davis 2020 che il 6 e 7 marzo a Cagliari vedrà di fronte Italia e Corea del Sud. Per Mager e Travaglia si tratta della prima convocazione per la Coppa Davis, non c’è invece l’altoatesino Jannik Sinner Il capitano coreano Hee Sung Chung ha convocato invece Duckhee Lee, Ji Sung Nam, Yunseong Chung, Min-Kyu Song, Hong Chung. Venerdì 6 marzo sono in programma i primi due singolari, quindi sabato il doppio e a seguire gli altri due singolari con inizio alle ore 11. Le finali di Coppa Davis, sono in calendario dal 23 al 29 novembre alla Caja Magica di Madrid con 18 squadre al via suddivise in sei gironi. Già qualificate le semifinaliste della passata edizione (Spagna, Canada, Russia e Gran Bretagna) oltre a Serbia e Francia cui sono state assegnate due wild card.
Coronavirus: Barelli, problemi per preolimpico pallanuoto
Torneo a Trieste: presidente Fin,non diamo immagine ‘lazzaretto’
25 febbraio 2020
17:20
– “Dall’8 al 15 marzo a Trieste ci sarà il torneo preolimpico di pallanuoto femminile e abbiamo dei problemi: devo capire se chiamare la Federazione internazionale (Fina) e dire ‘organizzate il torneo da un’altra parte'”. Lo ha detto il presidente della Federazione italiana nuoto, Paolo Barelli nel corso del Consiglio Nazionale del Coni dove è presente anche il ministro dello sport, Vincenzo Spadafora. “Il ministro dell’interno israeliano – ha proseguito il numero uno della Fin – ha avvisato la federazione israeliana, squadra che giocherà il torneo preolimpico, dicendo che tutti quanti i passeggeri nel loro viaggio di ritorno si fanno 14 giorni di quarantena. Siamo impegnati in questo problema per non dare un’immagine di ‘lazzaretto'”.
Coronavirus: raduno rugby azzurri spostato da Parma a Roma
In vista gara 6 nazioni con l’Irlanda: 30 chiamati da Smith
25 febbraio 2020
17:37
– Si sposta da Parma a Roma – a seguito delle disposizioni governative in tema di contenimento dell’emergenza coronavirus – la sede del raduno della nazionale di rugby in preparazione del quarto match del Sei Nazioni 2020 contro l’Irlanda, in programma sabato 7 marzo a Dublino. Il ct, Franco Smith, ha convocato per venerdì prossimo 30 atleti. Nella lista si rivedono Tommaso Benvenuti e Giovanni Pettinelli, presenti nella rosa dell’Italrugby nei primi raduni del 2020. La comitiva azzurra partirà mercoledì 4 marzo per Dublino e il giorno successivo Smith annuncerà la formazione.
Questo l’elenco dei convocati: piloni: Ceccarelli, Fischetti, Lovotti, Riccioni, Zilocchi; tallonatori: Bigi, Fabiani, Zani; seconde linee: Budd, Cannone, Ruzza, Zanni; flanker: Licata, Negri, Pettinelli, Polledri, Steyn; mediani di mischia: Braley, Palazzani, Violi; mediani di apertura: Allan, Canna, Rizzi; Centri/Ali/Estremi; Bellini, Benvenuti; Bisegni; Hayward; Minozzi; Morisi; Sgarbi.
Spadafora, no a pretestuose difficoltà verso atleti italiani
Ministro “Parlerò con Di Maio e attiverò canali diplomatici”
25 febbraio 2020
19:57
– “Ho voluto infine rassicurare tutti sul fatto che parlerò col ministro degli Esteri per evitare, ove necessario attraverso i nostri canali diplomatici, ogni pretestuosa difficoltà dovesse emergere nei confronti dei nostri sportivi all’estero o di delegazioni sportive straniere in Italia”. E’ uno dei punti toccati dal ministro dello sport Vincenzo Spadafora al termine del Consiglio Nazionale del Coni.
“Il nostro Paese – aggiunge il ministro – sta affrontando al meglio la situazione sotto ogni punto di vista”.
“Ringrazio – prosegue il ministro dello sport – il presidente del Coni, Giovanni Malagò, e tutti i membri del Consiglio nazionale cui ho avuto oggi il piacere di partecipare. Sono state ore di confronto intenso e di reciproco ascolto, abbiamo affrontato le molte questioni oggetto dei Decreti delegati, che dalla prossima settimana saranno discussi con tutti gli stakeholder, sia del mondo politico che sportivo. Il lungo dibattito ha chiarito che, in una fase di profondo rinnovamento di un sistema complesso come quello sportivo, ci saranno ascolto e apertura da parte mia e degli uffici per dare risposta alle esigenze del mondo sportivo, tenuto conto che la responsabilità ultima delle scelte resta al Governo. Al termine della riunione emerge ancor più forte la convinzione che il mondo sportivo italiano, da quello di eccellenza a quello dei milioni di amatori, è pieno di idee ed entusiasmo”, così il Ministro delle politiche giovanili e dello Sport, Vincenzo Spadafora, al termine della riunione del Consiglio nazionale del Coni”.
Sopron non vuole Schio, Petrucci ‘non siamo appestati’
Ungheresi non vogliono giocare in Italia, n.1 Fip solleva caso
25 febbraio 2020
20:48
“Non possono trattarci come appestati”. Gianni Petrucci, presidente della Federbasket, al consiglio nazionale del Coni, denuncia il caso ungherese del rifiuto del Sopron, rivale di Schio nell’Eurolega femminile, di giocare con la Famila la prossima partita per la paura di un contagio del coronavirus. Nel corso del Consiglio Nazionale del CONI, Petrucci ha informato il ministro delle Politiche Giovanili e dello Sport Vincenzo Spadafora del fatto che il ministero degli Affari Esteri ungherese sia intervenuto sulla Federbasket ungherese per impedire che la squadra di Sopron giocasse in Eurolega contro il Famila Schio. La motivazione addotta è stata quella del timore che le giocatrici del Famila Schio fossero infette.
La gara è stata già spostata a Lubiana per il prossimo 26 febbraio.
Basket: Nba, colpo Milwaukee a Toronto, bene anche i Lakers
Gallinari 24 punti nella vittoria dei Thunder contro i Bulls
26 febbraio 2020
09:30
– Sette partite nel turno di questa notte in Nba. In evidenza la vittoria in trasferta di Milwaukee Bucks sui campioni in carica, i Toronto Raptors, piegati con il punteggio di 108-97. Una vittoria che la dice lunga sul predominio dei Bucks, che fin dall’inizio della stagione occupano saldamente la prima posizione in classifica nella Eastern Conference. Successo anche per la capolista della Western, i Los Angeles Lakers che, grazie anche a uno straripante Lebron James (40 punti a segno), hanno battuto i New Orleans Pelicans di Nicolò Melli, che ha firmato 11 punti.
Punteggio finale a favore dei californiani 118-109.
Bene anche la seconda della classe a ovest, Denver, vittoriosa senza problemi su Detroit per 115-98.
E’ andata bene all’altro azzurro, Danilo Gallinari, che con i suoi Oklahoma City Thunder ha piegato di misura i Chicago Bulls per 124-122, con ben 24 punti messi a segno dal campione italiano.
Nelle altre sfide, successo fuori casa per Boston a spese di Portland per 118-106, ennesimo ko per i Warriors, sconfitti dai Kings per 112-94.
Tennis: Acapulco, Errani al secondo turno
Battuta in due set la spagnola Sorribers Tormo.
26 febbraio 2020
10:15
– Prosegue la corsa della tennista azzurra Sara Errani nell'”Abierto Mexicano Telcel”, torneo che si sta disputando sui campi in cemento di Acapulco, in Messico.
Nella notte italiana la 32enne romagnola, numero 185 del ranking mondiale, ha sconfitto per 7-5 6-4, dopo due ore e 19 minuti di lotta, la spagnola Sara Sorribes Tormo, 23enne di Castellon, numero 80 Wta,. Al secondo turno la Errani troverà la cinese Xiyu Wang, numero 127 del mondo, che ha eliminato a sorpresa la connazionale Yafan Wang (n. 56) seconda favorita del seeding, nonché campionessa in carica. Tra Sara e la 18enne di Taizhou non ci sono precedenti. Eliminata a sorpresa la prima testa di serie, la statunitense Sloane Stephens, numero 35 del ranking mondiale e in gara con una wild card (ha vinto l’edizione 2016 di questo torneo), sconfitta per 64 62 dalla messicana Renata Zarazua, numero 270 Wta, in tabellone grazie ad una wild card.
La sconfitta più dolorosa però è stata quella di Venus Williams, 39 anni, numero 64 del mondo,
superata per 4-6 7-6(4) 6-2 dalla 19enne slovena Kaja Juvan (n. 125): la campionessa americana ha fallito ben 7 match-point.
Ha dato forfait, invece, Jasmine Paolini (n. 94) costretta al ritiro a causa di un’intossicazione alimentare. La tennista toscana era stata sorteggiata al primo turno contro la britannica Katie Boulter (394).
Sei Nazioni: l’Irlanda chiede di cancellare la sfida con l’Italia
Proposta da capo Dipartimento Salute per la crisi del coronavirus, gara in programma il 7 marzo
25 febbraio 2020
23:13
È sotto osservazione la gara del 6 Nazioni di rugby Irlanda-Italia, in programma il 7 marzo, che rischia di essere cancellata per motivi di salute pubblica. Lo riferisce l’agenzia Bloomberg citando Tony Holohan, capo del Dipartimento della Salute. Il quale raccomanda di annullare la partita a causa della ‘rapida evoluzione dell’epidemia’ nel nord Italia e conseguente rischio di importare casi di coronavirus in Irlanda. Secondo l’agenzia il ministro della Salute, Simon Harris, ha accolto con favore la raccomandazione di annullare la partita, fatta nell’interesse della sicurezza pubblica.
Il board del Sei Nazioni ha fatto sapere di essere a conoscenza della raccomandazione del Ministero della Salute irlandese relativa all’incontro tra Irlanda e Italia di sabato 7 marzo. In questo senso, la Federazione irlandese ha organizzato un incontro urgente con il Governo irlandese per discutere ulteriormente il tema e Sei Nazioni rimarrà in stretto contatto con le parti in merito all’esito della riunione.

No votes yet.
Please wait...
Annunci
Summary
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Article Name
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Description
TUTTO LO SPORT IN TEMPO REALE. TUTTE LE NOTIZIE DI SPORT IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE
Author
Publisher Name
TECNOLOGIA
Publisher Logo

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.