Calcio tutte le notizie in tempo reale. Tutte le ultimissime dal Mondo Calcio, sempre approfondite ed aggiornate! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 19 minuti
image_pdfScarica l\\\\\\\'articolo in Pdfimage_printSTAMPA QUESTO ARTICOLO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 14:35 DI LUNEDì 23 MARZO 2020

ALLE 21:45 DI MARTEDì 24 MARZO 2020

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus, Spagna: la Liga si ferma a tempo indeterminato
Decisione presa in accordo con la Federcalcio nazionale
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
23 marzo 2020 14:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il calcio spagnolo si ferma a tempo indeterminato. A renderlo noto è la Liga, in accordo con la Federcalcio nazionale.
“La Commissione di monitoraggio istituita dall’accordo di coordinamento Rfef-LaLiga – si legge in una nota – ha convenuto la sospensione delle competizioni calcistiche professionistiche fino a quando le Autorità del governo spagnolo e l’Amministrazione generale dello Stato ritengano che possano essere riprese senza creare alcun rischio per la salute”.
“La Rfef e LaLiga – si legge ancora – desiderano esprimere pubblicamente la più grande gratitudine a tutti coloro che stanno dedicando i loro sforzi per fornire servizi essenziali al popolo spagnolo e anche le condoglianze per tutti i defunti e un caloroso abbraccio dal mondo del calcio alle molte famiglie che stanno perdendo i propri cari”.
Il 12 marzo scorso, in seguito alla quarantena stabilita in casa Real Madrid, il campionato era stato sospeso per due turni.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Brozovic lascia Italia, in Croazia da famiglia
Inter dà ok a giocatori stranieri di raggiungere cari all’estero
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
23 marzo 2020
18:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Inter ha concesso ai giocatori stranieri in rosa di raggiungere le proprie famiglie, poiché ormai terminato il periodo di isolamento domiciliare iniziato dopo il contatto con Daniele Rugani, risultato positivo al Covid-19. Il primo giocatore a lasciare l’Italia sarà Marcelo Brozovic. Il centrocampista, in giornata, raggiungerà la Croazia e la sua famiglia che vive vicino alla zona duramente colpita dal terremoto di magnitudo 5.4 di ieri.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: sport top al palo, si punta sul tennistavolo
Calcio resta primo, con campionati d’Australia e Turchia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
23 marzo 2020
18:46
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La crisi da coronavirus continua a tenere in scacco lo sport: ovunque gli appuntamenti più attesi della stagione saltano e cambia anche il mercato delle scommesse, che si travasa dall’offline all’online ma conferma sempre una passione per il calcio, ovunque si giochi, dall’Australia alla Turchia Spunta però anche un inedito interesse di discipline quasi sempre fuori dai radar degli scommettitori italiani: il tennistavolo.
Nella settimana 16-22 marzo, nei flussi di giocate analizzate dai trader di Planetwin365 su tutto il territorio nazionale al primo posto c’è l’ultima giornata della A-League con il 17,6% di flusso sul totale delle scommesse analizzate. L’evento più giocato in assoluto è stato Goztepe-Rizespor, ultimo atto della SuperLig turca (14,7% e secondo posto come campionato più giocato) prima dello stop.
Come detto, è il tennistavolo l’unico altro sport al di fuori del calcio presente nel trend della scorsa settimana, con il 5,1% che vale alla TT Cup Men il quinto posto tra le League di tutti gli sport su cui si è puntato di più. CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus: Gomez, giocare a Valencia esperienza terribile
Capitano Atalanta, aspettiamo di capire se mostriamo sintomi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
23 marzo 2020
19:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Aver giocato a Valencia è stato terribile. Non c’erano controlli, erano rilassati. Ora è il secondo paese in Europa con il maggior numero di infezioni”.
Alejandro Gomez racconta al quotidiano argentino ‘Olè’ l’angoscia vissuta per il Coronavirus durante le due gare vinte contro gli spagnoli negli ottavi di Champions League: “La drammatica situazione di Bergamo penso sia dovuta anche alla partita d’andata, a San Siro c’erano 45mila bergamaschi su 120mila abitanti. Uno dei loro contagiati (Gayà, ndr) ha giocato titolare contro di noi: stiamo aspettando per vedere se qualcuno di noi mostra sintomi”. Il capitano dell’Atalanta ammette di aver preso la situazione “alla leggera” all’inizio: “Pensavamo fosse solo un’altra influenza, solo con i morti abbiamo capito che non era così. I militari hanno portato via le bare perché non c’è più posto nei cimiteri: è tremendo”. Gomez rivela di essere in contatto con i connazionali Dybala e Pezzella, entrambi positivi al Covid-19, e invita gli argentini a stare a casa: “Sono già informati di ciò che sta accadendo in Europa e hanno fermato il Paese il prima presto possibile per evitare i contagi. Ognuno di noi deve essere responsabile”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus, l’Uefa: finali delle Coppe europee a data da definire
Nessuna decisione per Champions ed Europa League, anche femminile
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
23 marzo 2020
19:27
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Posticipate le finali per club di Champions ed Europa League, originariamente previste per maggio. Lo ha formalizzato l’Uefa, senza indicare nuove date per le due partite, a causa della crisi sanitaria legata alla pandemia da coronavirus. Nessuna decisione è
invece stata ancora presa in termini di date per la riorganizzazione delle finali, compresa quella della Champions League femminile.
Il gruppo di lavoro, istituito la scorsa settimana a seguito della conference call tra gli stakeholders del calcio europeo, presieduta dal presidente Uefa Aleksander Ceferin, valuterà le opzioni disponibili. Il gruppo ha già iniziato ad esaminare il calendario. Gli annunci saranno fatti a tempo debito, conclude il comunicato dell’Uefa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ligue 1: non esclusa fine stagione il 15 luglio
Primo obiettivo resta finire entro il 30 giugno
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
23 marzo 2020
22:11
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo aver dichiarato di voler chiudere la stagione di Ligue 1 e Ligue 2 il 30 giugno, ora la Lega Calcio francese (Lfp) non esclude uno stop al 15 luglio, a causa della pandemia di coronavirus. Al termine di una riunione del consiglio di amministrazione, la Lfp ha ricordato l’obiettivo prioritario di concludere la stagione entro il 30 giugno 2020 o eventualmente il 15 Luglio. “Ci siamo messi d’accordo per fare di tutto per finire il 30 giugno. L’obiettivo è il 30, ma se dovessimo finire oltre, ci adatteremo, con i club e i giocatori”, ha dichiarato martedì scorso il direttore generale esecutivo della Lega calcio francese, Didier Quillot.
La decisione dell’UEFA, annunciata martedì scorso, di spostare il campionato europeo all’estate del 2021 offre nuove possibilità sul calendario per la fine delle competizioni nazionali e internazionali, una volta terminata la pandemia di coronavirus.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus:Atalanta;Hateboer, torneo Fifa20 per beneficenza
L’olandese dei nerazzurri eliminato al primo turno
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BERGAMO
24 marzo 2020
10:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Hans Hateboer ha rappresentato l’Atalanta, come si apprende nel sito ufficiale del club, nella Ultimate QuaranTeam Cup Fifa Tournament 2020, torneo da videogame a Fifa20 organizzato dalla società inglese Leyton Orient (Football League Two, quarta divisione) per beneficenza che ha raccolto l’adesione di 128 team fra cui Fiorentina e Roma. L’esterno olandese dei nerazzurri è uscito ieri sera al primo turno (2-0, un gol per tempo) con il gamer professionista IamTheVindex in rappresentanza dei connazionali del Vitesse Esports. Il ricavato della raccolta fondi verrà destinato per il 75 per cento alla Football League, federazione del calcio inglese che organizza i campionati dalla seconda alla quarta divisione, per sostenere i club in difficoltà economiche per lo stop forzato da emergenza Coronavirus, mentre il restante 25 per cento sarà diviso tra il sostegno alle disabilità mentali e l’Organizzazione Mondiale della Sanità per combattere proprio il Covid-19.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Futre, nel 1987 Berlusconi mi ‘rubò’ Pallone d’oro
Giocatore spagnolo, ‘fecero di tutto per farlo dare a Gullit’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
24 marzo 2020
11:20
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex calciatore spagnolo Luis Futre, leggenda dell’Atletico Madrid e del Porto, e con brevi trascorsi anche in Italia al Milan, nel 1987 sarebbe stato scippato del Pallone d’oro dall’allora presidente del Milan Silvio Berlusconi, che si sarebbe adoperato per farlo assegnare a Ruud Gullit. Sull’edizione online del Mundo Deportivo l’ex campione spagnolo racconta che quell’anno lui aveva tutti i titoli per vincere il prestigioso riconoscimento, “ero in lotta per vincere -dice Futre- ma poi il premio è stato assegnato a Gullit, la stella olandese del Milan, e io fui secondo. Gullit certo è un campione che meritava di vincere più Palloni d’oro, ma non quell’anno. Si diceva che Berlusconi avesse fatto di tutto per farlo assegnare al suo giocatore olandese. Prima di andare all’Atletico avevo vinto la Champions con il Porto e giocai nella finale la migliore partita della mia carriera. Gullit era al Milan da pochi mesi e aveva vinto solo un campionato in Olanda”. Futre ricorda il voto molto basso datogli da un giornalista portoghese, “per tutta la vita non ha mai voluto spiegarmi il perchè di quel voto”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Lega Pro, occasione per ripensare calcio
Stima 84 mln di perdite,impatti forti anche su prossima stagione
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
24 marzo 2020
12:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Salvare la Lega Pro significa anche salvare le piccole e medie aziende alle spalle dei club, il tessuto industriale italiano. E’ il messaggio lanciato dal campionato di Serie C che, in uno studio di PvC Tls, consegnato alla Figc, stima danni per 20-84 milioni di euro su questa stagione per l’emergenza coronavirus, e impatti pesanti sulla prossima, fra mancati incassi da stadio e da sponsorizzazioni.
“La stagione delle riforme per il mondo del calcio è irrinunciabile”, dice il n.1 della Lega Pro, Francesco Ghirelli.
L’obiettivo è ragionare con il governo su misure che possano attingere dal gettito di 1,2 miliardi prodotto dal calcio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Infantino “priorità battere coronavirus, calcio sia squadra”
Videomessaggio presidente Fifa: “Pallone viene dopo, ora uniti”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
24 marzo 2020
12:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il coronavirus è oggi la priorità, il calcio viene dopo”: questo uno dei passaggi di un breve videomessaggio diffuso dal presidente della Fifa Gianni Infantino.
“Questi -ha detto Infantino- sono giorni difficili, questo è un tempo difficile, abbiamo un grande nemico, il coronavirus. Il calcio deve mostrare solidarietà e unità, e che siamo una squadra. E’ un problema globale, il virus ci sta mostrando quanto è globale il mondo. E i problemi globali hanno bisogno di misure globali”.
“Dobbiamo stare tutti dalla stessa parte, combattere il coronavirus – ha aggiunto il numero uno del calcio mondiale- questa è la nostra prima priorità, questa situazione è seria, il calcio viene dopo. Dobbiamo vincere la partita, lavorare su questo. Nel futuro ci saranno effetti negativi, ma non è questa la priorità, lo faremo e torneremo più forti con nuove idee e penseremo ai bisogni del calcio, ma ora pensiamo a combattere il coronavirus”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus, Tommasi: ‘Giocare ad agosto sarebbe una bella notizia’
Il presidente dell’Aic: ‘Bisogna mettere da parte gli interessi personali’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
23 marzo 2020
17:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Se si potesse tornare ad agosto, sarebbe una notizia positiva”: lo ha detto Damiano Tommasi, presidente dell’Assocalciatori intervenendo a Radio anch’io Sport, su Rai Radio1, sull’emergenza coronavirus e lo stop ai campionati di calcio.
“Giocare è quello che tutti vorremo fare – ha aggiunto il n.1 dell’Aic – Anche perché sarebbe un segnale che la situazione si è normalizzata. Tornare in campo avanti con la stagione comporta un intervento sui contratti dei giocatori che scadono a giugno e uno spostamento delle competizioni che rischiano di incidere sulla stagione 2020/’21. Bisognerebbe riprogrammare tutto. Sarebbe un sogno tornare a giocare in estate. Le soluzioni vanno trovate nel contesto, mettendo da parte gli interessi personali”.
Tommasi ha risposto poi sulla questione taglio degli ingaggi: “Parlare degli stipendi dei calciatori è un segnale che testimonia di come non siamo allineati con il resto del Paese. Si sta parlando delle mensilità di marzo, che scadono il 20 aprile, di una ripresa di cui non si sa ancora nulla, di danni che non sono ancora stati calcolati. Parlano fra di loro senza confrontarsi con i propri dipendenti. Questo è l’ultimo dei problemi nell’Assemblea di Lega in programma domani. Non sono così ottimista che ci si riesca ad allineare alla situazione del Paese”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Lopetegui, seguito tardi l’esempio dell’Italia
‘Vivo momento drammatico. Morte persone alle quali volevo bene’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
23 marzo 2020
16:13
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Stiamo vivendo questo momento così drammatico nel miglior modo possibile. Ci è toccata la cosa più semplice: restare a casa. La nostra responsabilità è stare qui e cercare di aiutare gli altri, soprattutto i più anziani. A Madrid sono morte persone che conosco, alle quali volevo molto bene. Sono triste e preoccupato. Mio figlio più grande è da solo a Madrid e la situazione si fa ogni giorno più complicata”. Così Julen Lopetegui, ex ct della Spagna, in un’intervista pubblicata sul sito ufficiale del Siviglia, la squadra che allena e che avrebbe dovuto affrontare la Roma negli ottavi dell’Europa League.
“Le misure adottate non sono state sufficienti, anche se è complicato per chi deve prendere le decisioni. Ma avevamo un esempio molto chiaro in Italia, purtroppo lo abbiamo seguito troppo tardi”, conclude.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Buffon e Messi in team Fifa “per dare calcio al coronavirus”
Al via campagna Oms sostenuta dalla federazione di Infantino
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
23 marzo 2020
18:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’azzurro Gianluigi Buffon, ma anche Messi, Alisson e Xavi, fanno parte della squadra di 28 campioni del presente e del passato unita sotto i colori della Fifa e dell’Oms in un video che intende sensibilizzare tutti sui comportamenti da tenere per combattere la pandemia. “Passa il messaggio per dare un calcio al coronavirus”, si intitola la campagna, che invita tutti a lavarsi le mani con frequenza, a non toccarsi il volto, a mantenere una distanza adeguata dagli altri, a tossire o starnutire in maniera corretta, a stare a casa se indisposti.
La campagna è stata lanciata in via virtuale nella sede dell’Oms, a Ginevra, e il suo direttore generale, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha dato atto alla Fifa e al suo presidente, Gianni Infantino, di aver fin da subito aderito alle iniziative attuate per contrastare il virus. “Alcuni dei più grandi campioni hanno aderito alla campagna e sono uniti nel desiderio di far passare il messaggio per contrastare l’epidemia”, ha detto Infantino.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: positivo tecnico del Galatasaray Terim
Ex di Milan e Fiorentina è in ospedale: ‘Non preoccupatevi’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
23 marzo 2020
20:38
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’allenatore del club turco del Galatasaray, Fatih Terim, già tecnico di Milan e Fiorentina, è risultato positivo al coronavirus. Lo ha annunciato lo stesso Terim su Twitter. “Sono in buone mani in ospedale. Non vi preoccupate”, ha scritto l’allenatore, che ha 67 anni. In precedenza era risuolato positivo il vicepresidente del club di Istanbul, Abdurrahim Albayrak.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Chiesa fa donazione, Cutrone ‘qui tutto bene’
Attaccante Fiorentina partecipa alla campagna ‘Forza e cuore’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
23 marzo 2020
21:26
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Anche Federico Chiesa ha voluto partecipare alla campagna ‘Forza e cuore’ promossa dalla Fiorentina e dal suo presidente Rocco Commisso a sostegno degli ospedali di Careggi e Santa Maria Nuova di Firenze pr far fronte all’emergenza coronavirus.
L’attaccante viola ha donato 10.000 euro e ad oggi l’iniziativa, che ha avuto eco anche sui media americani, è arrivata a sfiorare i 570.000 euro. La raccolta è ancora aperta sulla piattaforma i GoFundme.com.
Intanto ha rassicurato sulle proprie considerazioni Patrick Cutrone, uno dei tre giocatori viola (insieme a Vlahovic e Pezzell) ad essere risultato positivo giorni fa al test Covid-19. A testimoniarlo un video pubblicato sui propri social dallo stesso attaccante della Fiorentina mentre sta per cominciare ad allenarsi su un tappetino da palestra, con il suo cagnolino che lo sta distogliendo: ”Qui tutto bene, anche se qualcuno non mi lascia allenare…” il commento divertito postato dal giocatore. Infine ha destato reazione a Firenze l’annuncio di Fatih Terim, ex allenatore fra l’altro della Fiorentina, attualmente ricoverato in ospedale dopo aver contratto il virus.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Maldini: ‘Il coraggio dei medici è orgoglio Italia’
Dt Milan positivo, lo debellerò in una settimana
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
23 marzo 2020
22:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Paolo Maldini rassicura tutti sulle condizioni sue e di suo figlio Daniel, positivi al Covid-19 (“stiamo bene, lo debelleremo in una settimana”), ringrazia “per l’affetto ricevuto” e lancia un messaggio. “Volevo ringraziare – dice il dt del Milan in un video su Instagram – tutti quei dottori, gli infermieri, operatori sanitari, protezione civile, forze dell’ordine che stanno affrontando quest’emergenza con il massimo della professionalità e con un coraggio enorme. Ancora una volta ci fate sentire orgogliosi di essere italiani”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus:Mourinho ‘in campo’ per aiutare anziani a Londra
Lo Special One collabora con associazione per consegnare cibo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
23 marzo 2020
22:06
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Una visita da un vero ‘Special One’ quella che hanno ricevuto alcuni anziani della zona nord di Londra. José Mourinho è infatti sceso in campo al fianco dell’associazione Age UK per distribuire beni di prima necessità alle persone chiuse in casa per l’emergenza coronavirus. Un piccolo aiuto per coloro che saranno costretti a rimanere nella propria dimora almeno per le prossime tre settimane, seguendo i consigli delle autorità sanitarie britanniche. Un gesto che ha subito fatto il giro del web e riscosso il plauso di tutti i tifosi, del Tottenham e non solo. “Sto dando un piccolo aiuto a Age UK Enfield e LoveYourDoorStep Enfield”, le parole pronunciate da Mourinho in un video su Internet.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: ex presidente Martin in ospedale
Guidò il club spagnolo da febbraio ad aprile 2006
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
23 marzo 2020
22:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La sfortuna sembra aver preso di mira il Real Madrid. Dopo la morte dell’ex presidente Lorenzo Sanz a causa del Coronavirus, infatti, stando a quanto scritto dal quotidiano spagnolo Marca, un altro vecchio numero uno delle Merengues, dopo aver accusato alcuni sintomi, sarebbe stato ricoverato. Si tratta di Fernando Martin, alla guida del club per circa due mesi, da febbraio ad aprile 2006, prendendo il posto proprio di Florentino Perez (numero uno attuale del club) e guidando i Blancos fino all’elezione di Ramón Calderón.
Martin, 72 anni, dopo aver accusato alcuni sintomi, secondo quanto riferisce Marca, sarebbe stato trasportato all’ospedale Puerta de Hierro di Madrid.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Marotta a ds, chiamati a senso responsabilità
Avviati contatti con Leghe per sicurezza economica a dirigenti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
23 marzo 2020
23:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”In un momento così difficile, costretti (giustamente) all’isolamento che ci comporta la lontananza fisica dal lavoro e in molti casi anche dagli affetti più cari, siamo chiamati tutti a un alto senso di responsabilità per far sì che si possa riprendere quanto prima una vita normale”: lo dice l’ad dell’Inter Beppe Marotta in una nota pubblicata sul sito di Adise di cui è presidente. ”Sia pure da lontano vi rivolgo questo messaggio – scrive Marotta rivolgendosi ai direttori sportivi – per farmi sentire idealmente vicino a ciascuno di voi. Nel contempo vi informo che l’A.Di.Se., visto l’attuale blocco di ogni attività sportiva, ha avviato contatti con le varie Leghe affinché possa essere garantita la sicurezza economica vostra e delle vostre famiglie”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: ritorno Icardi in Italia, la Juventus è in pole
Per bomber Psg resta l’ipotesi del ritorno all’Inter
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
24 marzo 2020
16:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nonostante un buon inizio con la maglia del Paris Saint Germain, il futuro di Mauro Icardi sarà quasi sicuramente lontano da Parigi. La discordanza di vedute tra Tuchel e Leonardo, oltre ai 70 milioni di euro richiesti dall’Inter per il riscatto (prezzo ritenuto eccessivo dai parigini) spingeranno quasi inevitabilmente Icardi ad un ritorno in Italia. Ma quale sarà il suo futuro? Se lo sono chiesto anche gli analisti di Sisal Matchpoint, che per lui vedono un rientro all’Inter, quotato a 2.00. Oltre a questa, però, ci sono diverse ipotesi allettanti. Prima fra tutte quella rappresentata dalla Juventus. Un approdo di Icardi a Torino entro il 31 agosto 2020, infatti, si gioca a 3.50. Quasi al doppio (7.50) la quota della permanenza al Paris Saint Germain, mentre Napoli, Real Madrid, Manchester United e Atletico Madrid (a 12.00) sono nella lista degli outsider insieme al Barcellona (16.00).
Improbabile uno scavalcamento dall’altra parte del Naviglio, visto che l’acquisto da parte del Milan è dato a 20.00, così come l’approdo al Bayern Monaco.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Ferrero “per me questo campionato finisce qui”
N.1 Samp: “Prossimo anno si potrebbe giocare a 22 squadre”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
24 marzo 2020
19:02
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Che Serie A dovrebbe essere l’anno prossimo? La stessa di quest’anno. Per me il campionato finisce qui. L’anno prossimo si potrebbe giocare a 22 squadre”. Così il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero a Radio Radio parlando dell’emergenza Coronavirus che ha fermato il calcio italiano. “Il Benevento che ha 69 punti che deve dire? Non può restare a guardare. Scudetto? So che Lotito mi odierà ma così è la vita. Per me finisce così, con queste posizioni. Questa è la direzione da prendere”. Ferrero aggiunge: “Facciamo un’ipotesi, ci danno un mese di preparazione dal 4 aprile, arriviamo al 4 maggio: dovremo fare dodici partite. Arriviamo ad agosto. Che succede con il campionato successivo? Cominciamo a parlare del dopo, non del prima”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: fidanzata di Rugani: “Tampone 8 marzo”. Juve no, l’11
Scompiglio sulla data delle analisi al bianconero
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
24 marzo 2020
13:06
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ha creato un po’ di scompiglio l’intervista al portale TPI (The Post Internazionale) rilasciata da Michela Persico, la fidanzata del calciatore della Juventus Daniele Rugani, nella quale ricostruisce il caso della positività al coronavirus del difensore bianconero. La giornalista, originaria di Alzano Lombardo (Bergamo), sostiene che il tampone a Rugani per la ricerca del virus è stato effettuato domenica 8 marzo, giorno di Juventus-Inter, e che l’esito gli è stato comunicato il 9. La Juventus contesta questa ricostruzione e fa sapere che la data del test è mercoledì 11 marzo: l’analisi sarebbe stata effettuata al mattino, il responso consegnato alla sera. Alle 23 dell’11 marzo il club bianconero ha diffuso il comunicato ufficiale della positività di Rugani, primo caso di calciatore della serie A reso noto. JUVENTUS

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Calcio femminile, 125 anni fa il primo match
Si giocò a Londra dopo l’annuncio pubblicato da una cassiera
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
23 marzo 2020
20:47
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Esattamente 125 anni fa, il 23 marzo 1895, Londra ospitò la prima partita di calcio fra due squadre formate da sole donne. Divise in due formazioni, che rappresentavano il nord e il sud della City, quelle ragazze scesero in campo senza sapere che sarebbero entrate nella storia.
Come il calcio maschile, dunque, anche quello femminile nacque Oltremanica. Accadde grazie all’annuncio pubblicato su un giornale da Nettie Honeyball, una cassiera che sarebbe diventata l’ideatrice della prima Lega calcistica in rosa.
La Lega Pro italiana aveva organizzato per oggi un caffè letterario nella propria sede per celebrare l’evento, facendolo diventare un motivo di confronto e dibattito sulla realtà del calcio femminile, 125 anni dopo. Un modo per rendere omaggio a Nettie, alla quale è intitolata anche la limonaia nel giardino della sede. Ma il coronavirus ha costretto gli organizzatori a rimandare l’appuntamento.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Messi e i ‘Paperoni’, il calcio prima del coronavirus
All’asso del Barça 358.000 euro al giorno, Simeone il tecnico più pagato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
23 marzo 2020
20:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lionel Messi è ancora una volta il calciatore più ricco del mondo. Nella tradizionale graduatoria stilata da France Football per fotografare i “Paperoni” del mondo del calcio – oggi tutti fermi per l’emergenza coronavirus e alle prese con la concreta possibilità di un taglio degli stipendi – l’asso del Barcellona, con 358.000 euro al giorno, ha vinto per la nona volta in undici anni la classifica dei giocatori con i redditi più alti del mondo.
Tra gli allenatori domina un altro protagonista della Liga spagnola, Diego Simeone, tecnico dell’Atletico Madrid che continua anch’egli a dominare la classifica, così come Neymar nella Ligue 1, mentre Carli Lloyd guida la classifica tra le donne.
La rivista France Football nel suo dossier ‘Gli stipendi delle star’, che verrà pubblicato domani, ha calcolato che il numero 10 del Barcellona guadagna 131 milioni di euro l’anno lordi, tra stipendi e pubblicità, seguito dal numero 7 della Juventus, Cristiano Ronaldo con 118 milioni, e dal brasiliano del Psg Neymar, con 95 milioni.
Tra gli allenatori, come detto, guida Diego Simeone con 40,5 milioni di euro, inclusi stipendio lordo 2019/’20, entrate pubblicitarie e bonus della stagione precedente. Lo seguono il tecnico dell’Inter Antonio Conte con 30 milioni e Pep Guardiola, del Manchester City, con 27 milioni.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Vlahovic,Pazienza e ne usciremo tutti più forti
L’attaccante viola: ‘Che voglia di sentire l’odore dell’erba’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
24 marzo 2020
20:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”Ho voglia di sentire l’odore dell’erba, correre, sudare, il rumore dei tacchetti. Ancora un po’ di pazienza e ne usciremo tutti più forti”. E’ il messaggio postato da Dusan Vlahovic sul proprio profilo ufficiale Instagram.
L’attaccante della Fiorentina classe 2000 è uno dei tre giocatori viola, insieme a German Pezzella e a Patrick Cutrone, risultato positivo giorni fa al test del coronavirus. Cosa che ha obbligato il resto della squadra compreso lo staff tecnico alla quarantena.
Intanto non si ferma la campagna ‘Forza e cuore’ promossa una settimana fa dalla società viola e dal suo presidente Rocco Commisso sulla piattaforma Gofundme a sostegno degli ospedali fiorentini dii Careggi e Santa Maria Nuova: la raccolta fondi è ormai ad un passo da quota 600.000 euro.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lazio: Correa “ora stringiamo i denti, ripartiremo”
“Le mie giornate a casa, la ripresa sarà dura per tutti”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
24 marzo 2020
14:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Adesso dobbiamo stringere i denti, allenarci bene e ripartire alla grande appena possibile. La ripresa sarà dura per tutti, è strano fermarsi due mesi, come iniziare una nuova stagione”. Joaquin Correa, attaccante della Lazio, ha raccontato a Sky Sport come sta vivendo lo stop del campionato a causa del coronavirus, sia emotivamente che fisicamente.
“Ho la famiglia lontana, i miei genitori e la mia ragazza. Sono preoccupati, è brutto, vedo la loro preoccupazione” ha detto l’argentino. La sua giornata tipo segue una routine precisa, fatta anche di preparazione: “Mi alzo presto, organizzo le cose in casa, prendo il mate tre o quattro volte al giorno (sorride), mi alleno. Al mattino faccio un po’ di tapis roulant, cerco di cucinare ogni volta qualcosa di diverso. Nel pomeriggio faccio palestra, leggo, gioco alla playstation, mi vedo qualche film”.
“Con i miei compagni ci sentiamo sempre, il mister ci tranquillizza. Ci scrive infondendoci tranquillità e serenità, dicendo di resistere. Siamo lontani ma anche vicini” ha aggiunto. Peccato per la sosta forzata, che ha colto la Lazio in un momento in cui “stavamo tutti bene, anche quelli che non giocavano. Io venivo da un infortunio, ma la vera forza era il gruppo che ha fatto la differenza”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus:figlia Terim “mio padre in ospedale,ma sta bene”
L’allenatore turco ex Milan e Fiorentina positivo è ricoverato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
24 marzo 2020
14:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Mio padre al momento sta bene ed è sottoposto alle cure in ospedale”. Lo ha detto Buse Terim Bahcekapili, figlia dell’allenatore del club turco del Galatasaray, Fatih Terim, ex tecnico di Milan e Fiorentina, che ieri sera aveva annunciato di essere risultato positivo al coronavirus. “Spero che tutto andrà bene. Grazie a tutti per i vostri auguri e i messaggi. Se possibile, non lasciate le vostre case. Isolatevi a casa”, ha aggiunto la figlia dell’allenatore turco in un messaggio video, in cui ha sottolineato che il padre, 66 anni, non è un fumatore e non soffre di malattie croniche.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Bonucci, quarantena mi ha fatto tornare bambino
“In cortile con mio figlio. Fuori gli eroi che salvano vite”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
24 marzo 2020
14:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ho apprezzato e ringraziato questa quarantena perché ho potuto fare quello che non avevo mai potuto fare prima: tornare bambino e giocare in cortile con mio figlio.
Restare a casa non è poi così male”. Così Leonardo Bonucci, in un lungo post su Instagram. “Quel tempo che abbiamo sempre detto di non avere, – prosegue il difensore della Juventus – oggi ci è stato donato. Non sprechiamolo a lamentarci ma viviamolo facendo quello che abbiamo sempre rimandato perché dicevamo di non avere tempo”.
La sosta forzata ha fatto rivivere vecchi tempi a Bonucci, quelli di Noi da piccoli, – scrive sui social – le partite infinite nel cortile di casa. Quando scendevi per primo e aspettavi che arrivassero tutti gli altri, ti mettevi lì e cominciavi a giocare a battimuro. Volevi essere più preciso e miravi quel buco che c’era sulla parte di muro che avevi deciso fosse tua amica e poi piano piano cominciavano ad arrivare tutti gli altri. Iniziava la Finale di Coppa del Mondo del cortile.
Ieri con Lorenzo ho avuto la fortuna di rivivere il passato, quel passato che nessuno dimenticherà mai. Mentre fuori c’è chi che sta combattendo la propria battaglia. Mentre fuori ci sono tutti coloro che salvano vite e ai quali bisogna soltanto dire grazie ed essere orgogliosi e fieri di questi eroi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Asamoah, inizio non preso seriamente situazione
In Italia abbiamo continuato attività e si è diffuso virus
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
24 marzo 2020
17:26
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”Ora possiamo andare dove vogliamo, tutti i programmi di allenamenti sono stati cancellati. Qui a Milano hanno chiuso tutto. Non è stato facile, non l’abbiamo presa seriamente all’inizio. La gente continuava a fare le proprie attività ogni giorni, ecco perché il virus si è diffuso così velocemente”: Kwadwo Asamoah racconta così la situazione italiana in un’intervista a Peace FM. L’esterno nerazzurro, come il resto dell’Inter, ha terminato il periodo di isolamento di quindici giorni. Ora il club ha concesso ai giocatori stranieri di poter lasciare l’Italia per raggiungere la famiglia e Brozovic e Handanovic sono già partiti. ”Nessun giocatore dell’Inter lo ha contratto: dispiace aver saputo che alcuni giocatori sono risultati positivi – continua Asamoah – specialmente quelli della Juventus, l’ultima squadra contro cui abbiamo giocato. Anche quando hai una tosse normale hai paura e pensi di avere il virus. Consiglio al Ghana di prenderlo molto seriamente. Non è facile, ma i cittadini devono seguire i consigli dei dottori e del governo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nicola risponde ai tifosi del Genoa su Instagram
Il tecnico rossoblu “Qui mi sento a casa”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
24 marzo 2020
19:39
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Chiacchierata su Instagram per il tecnico del Genoa Davide Nicola con i tifosi. Nicola ha trattato molti argomenti, dalla lotta salvezza (“Ci credo ciecamente e lo desidero fortemente. Sono certo che attraverso questo percorso di lavoro intrapreso raggiungeremo ciò che vogliamo”), alla quarantena forzata, sino alla sua idea di calcio: “Mi piace un calcio veloce, propositivo, molto aggressivo. Mi piace costruire da dietro per poter arrivare sulla linea degli attaccanti”.
“Una volta arrivato ho detto quale fosse la mia idea di gruppo e di calcio. Si è fatta un’analisi dei giocatori a disposizione e si è deciso di iniziare a lavorare su alcune priorità. Da loro ho imparato molto di più: in qualche modo ci siamo completati” ha spiegato rispondendo a chi chiedeva come avesse trasformato il Genoa in poco tempo.
Poi ha raccontato il suo rapporto con il Genoa e Genova: “Qui a Genova mi sento a casa, è una realtà che mi fa stare bene. Il Genoa da sempre ha rappresentato per me qualcosa di speciale prima da giocatore e oggi da allenatore. E poi io gran parte del percorso scolastico l’ho fatto qui, mia moglie è di Genova e 4 dei miei cinque figli sono nati a Genova”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Atalanta, Sportiello positivo
Squadra in quarantena fino al 27 marzo. Portiere è asintomatico
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BERGAMO
24 marzo 2020
19:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
C’è un positivo al Coronavirus anche nell’Atalanta. Si tratta del portiere Marco Sportiello, titolare a Valencia il 10 marzo scorso nella gara di ritorno degli ottavi di finale di Champions League. Lo rende noto il club nerazzurro sul sito ufficiale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: altri cinque giocatori Inter lasciano Italia
Dopo Brozovic e Handanovic, partono Lukaku, Moses, Young e Godin
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
24 marzo 2020
20:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gran parte dei giocatori stranieri dell’Inter ha lasciato l’Italia per raggiungere la propria famiglia all’estero. E’ partito per il Belgio Romelu Lukaku, che nei giorni scorsi aveva detto di sentire la mancanza della madre e del figlio, e per l’Inghilterra Moses, Young ed Eriksen che ha passato le ultime due settimane da solo ad Appiano Gentile dopo la chiusura dell’albergo in cui alloggiava. E’ volato verso l’Uruguay anche Diego Godin, mentre Brozovic e Handanovic avevano lasciato l’Italia ieri. I giocatori stranieri hanno avuto il via libera dal club dopo aver trascorso quindici giorni in isolamento domiciliare dopo il contatto con Daniele Rugani in Juventus-Inter. Nessun calciatore ha mostrato sintomi e quindi il club non ha eseguito tamponi di verifica per il coronavirus.

No votes yet.
Please wait...
Annunci
Summary
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Article Name
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Description
TUTTE LE NOTIZIE DI CALCIO IN TEMPO REALE. TUTTE LE ULTIMISSIME DAL MONDO DEL CALCIO, SEMPRE APPROFONDITE ED AGGIORNATE
Author
Publisher Name
TECNOLOGIA
Publisher Logo

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.