Calcio tutte le notizie in tempo reale. Tutto il Mondo del Calcio sempre approfondito ed aggiornato, da non perdere! SEGUI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 32 minuti
0
(0)
image_pdfScarica l\\\\\\\'articolo in Pdfimage_printSTAMPA QUESTO ARTICOLO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 19:48 DI VENERDì 27 MARZO 2020

ALLE 13:39 DI DOMENICA 29 MARZO 2020

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus: Milan, stop fino a data da destinarsi
Club auspica soluzione unanime con altre squadre di Serie A
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
27 marzo 2020 19:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– La ripresa degli allenamenti del Milan è rinviata “a data da destinarsi”. Il club rossonero, in una nota, auspica che si trovi “una soluzione unanime con le altre società di Serie A”, con la massima priorità e attenzione alla salute di tutti.
Il Milan – che aveva già sospeso ogni attività almeno fino al 3 aprile – chiede che le squadre tornino ad allenarsi e a giocare di nuovo solo quando saranno garantite adeguate condizioni di sicurezza, definite della disposizioni delle Istituzioni medico-sanitarie, e che la ripresa del campionato dovrà avvenire nelle medesime condizioni per tutti i club di Serie A. “Il Milan – conclude il club – è a fianco di tutti gli italiani per superare questa crisi e farà la sua parte per contribuire alla ripresa economica del Paese”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Federcalcio Uruguay sospende i contratti, anche di Tabarez
A causa del blocco dell’attività per il coronavirus
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
17:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tutti i contratti sospesi a tempo indeterminato, da quello del Ct Oscar Tabarez agli amministrativi. La decisione della Federcalcio uruguaiana, che somiglia molto ad un licenziamento, è conseguenza del blocco delle attività sportive dovuto alla pandemia di Covid-19. “Il comitato esecutivo informa che, a causa dell’attuale crisi sanitaria che ha portato alla cessazione di tutte le attività, è obbligato a prendere una serie di decisioni difficili al fine di proteggere il futuro funzionamento dell’istituzione” ha annunciato l’AUF in una nota.
La decisione riguarda “tutti i contratti esterni in tutte le categorie”. Vengono mantenuti solo i servizi “essenziali” per le “esigenze di base dell’istituzione”. Secondo i media uruguaiani, il provvedimento coinvolge quasi 400 persone, compreso Tabarez, 73 anni, allenatore della nazionale uruguaiana dal 2006. “In breve tempo, la palla riprenderà a girare”, è l’ottimistica conclusione del comunicato.
Il calcio uruguaiano, come tutti gli eventi pubblici, è stato sospeso il 13 marzo “fino a nuovo avviso”, il giorno in cui i primi quattro casi di coronavirus sono stati confermati nel paese. Secondo gli ultimi dati annunciati ieri, 274 persone si sono dimostrate positive in Uruguay.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Barcellona taglia stipendi alla Cantera, -30%
Decisione unilaterale, con effetto dal 14 marzo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
17:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Barcellona taglia gli stipendi della Cantera (il suo settore giovanile) del 30%, a far data dal 14 marzo e con decisione unilaterale. Il club, scrive ‘As’, ieri ha informato ufficialmente i responsabili. Il provvedimento proseguirà per la durata dello stato di allarme dovuto al coronavirus, che in Spagna sta producendo effetti devastanti.
La decurtazione in busta paga interesserà tutto il personale, sia il Barcellona B sia le due squadre giovanili, A e B. Il Comitato aziendale ha chiarito che lo stipendio di marzo sarà pagato per intero. Il taglio si farà sentire su aprile, pagato a maggio, quando si sommeranno i 17 giorni di marzo.
Sono stati i dirigenti del calcio di base a rendere nota la riduzione degli stipendi: Patrick Kluivert, Jordi Roura e Aureli Altamira. Per loro il taglio sarà anche più consistente, arrivando al 50%.
Per molti allenatori, dipendenti e giocatori è un vero colpo, sottolinea ‘As’: nella maggior parte dei casi si tratta di persone con contratti che non superano i 45mila euro lordi l’anno.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Totti ricorda esordio con la Roma, amore senza fine
Ex capitano giallorosso su Instagram: ‘Sono passati 27 anni’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
28 marzo 2020
17:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono passati 27 anni d’amore, di passione, di fedeltà e soprattutto la fortuna di aver indossato l’unica maglia che ho amato veramente…un amore che non avrà mai fine”. Firmato Francesco Totti. L’ex capitano e dirigente della Roma su Instagram dedica un post alla ricorrenza dei 27 anni dal suo esordio in Serie A con la maglia giallorossa, il 28 marzo 1993 sul campo del Brescia. Sempre sul suo account ufficiale Totti ha anche pubblicato nella sezione delle storie alcuni video di suoi gol con la Roma con in sottofondo la musica “It’a my life” di Bon Jovi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sintomi per 8 giocatori West Ham, in isolamento
Vicepresidente Brady: “Obiettivo è concludere la stagione”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
17:33
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
West Ham mostrano sintomi del coronavirus e sono ora in isolamento. Lo ha fatto sapere la vicepresidente del club, Karren Brady sottolineando che “fortunatamente mostrano sintomi lievi”. Gli Hammers sono l’ultimo club della Premier League ad essere colpito dalla pandemia. Il manager dell’Arsenal Mikel Arteta, l’ala del Chelsea Callum Hudson-Odoi – entrambi ora recuperati – e diversi giocatori di Leicester sono risultati positivi per il virus.
I giocatori di West Ham si allenano in casa e il club spera di riprendere le sessioni regolari al termine del blocco che in Gran Bretagna è fissato fino al 13 aprile, mentre la stagione della Premier League è sospesa almeno fino al 30 aprile. In una intervista al Sun Brady spera che la stagione possa riprendere e giungere a una conclusione, anche se le partite si dovessero giocare a porte chiuse fino a luglio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus Lega B lancia raccolta fondi per ricerca del CNR
Balata, Inguscio (Cnr) e Laporta (Inspra): “Vinciamo battaglia”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
10:45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Lega Serie B e le 20 società associate scendono in campo a sostegno della ricerca scientifica del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) sul Coronavirus, con SMS o chiamata da rete fissa al numero 45587 dal 28 marzo al 16 aprile.
Una campagna di raccolta fondi inizialmente nata per “B come Bambini” il progetto della Lega B a sostegno dell’assistenza ai familiari dei pazienti ricoverati nei tre ospedali pediatrici italiani, Bambino Gesù di Roma, Meyer di Firenze e Gaslini di Genova, ma che, vista l’emergenza sanitaria che sta coinvolgendo il nostro Paese, anche grazie alla sensibilità delle tre strutture pediatriche, si è trasformato in un progetto attuale e necessario.
“Il grande cuore della Serie B dopo l’acquisto di venti respiratori polmonari è al fianco del CNR per sostenere l’attività di ricerca scientifica per la cura al Coronavirus;”, le parole del n.1 della Lega di B Mauro Balata.
“I più piccoli per i più grandi” è il senso della scelta che ha guidato la Fondazione Bambino Gesù di Roma, l’Associazione Gaslini Onlus di Genova e la Fondazione Meyer di Firenze a individuare, quale beneficiario della raccolta, lo studio dei meccanismi che portano il Coronavirus a provocare infezioni e determinare malattie infettive per lo sviluppo di terapie innovative del CNR. Partner dell’iniziativa è Ispra, Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus:Ceferin, potremmo ripartire anche a fine giugno
Presidente Uefa a Repubblica: cosa più importante è la salute
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
10:53
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– Aleksander Ceferin a 360° sul dramma Coronavirus: il presidente dell’Uefa, in un’intervista a Repubblica, ha parlato dello stop del calcio europeo, delle scelte già prese e degli scenari per il futuro: “In questo momento drammatico la cosa più importante è la salute, uscire da questa crisi. Certo, il calcio interrotto simboleggia che l’Europa e il mondo si sono fermati. Ci sono almeno tre opzioni: ricominciare a metà maggio, a giugno o alla fine di giugno. Se poi non dovessimo riuscirci, la stagione probabilmente sarebbe persa. C’è anche l’opzione di riprendere all’inizio della prossima, cominciando più tardi quella successiva. Vedremo la soluzione migliore per Leghe e club”.
“Nessuno – aggiunge Ceferin – sa quando la pandemia finirà.
Abbiamo il piano A, B o C: siamo in contatto con le leghe, con i club, c’è un gruppo di lavoro. Dobbiamo aspettare, come ogni altro settore”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Percassi, Bergamo non deve mollare
‘Abbiamo avuto otto casi di persone che lavoravano all’Atalanta’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
11:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– “Noi, come popolo siamo abituati a non mollare. Bergamo non deve mollare, quella bergamasca è gente un po’ chiusa ma tanto generosa ed è abituata a lottare senza mollare mai, anche se è una cosa che non si è mai vista e non si è mai verificata”. Antonio Percassi, presidente dell’Atalanta è intervenuto questa mattina su RTL 102.5 per parlare di Bergamo, tra le città più colpite dal Coronavirus, durante lo speciale di “Non Stop News” dedicato a Bergamo e all’iniziativa ‘Una canzone per Bergamo’ con il brano ‘Rinascerò Rinascerai’ di Roby Facchinetti e Stefano D’Orazio. “A me interessa, anche come società – aggiunge Percassi – è fare un abbraccio a tutti quelli che stanno soffrendo e fare un grande ringraziamento a tutti i medici e gli operatori del settore che stanno facendo un lavoro incredibile. Sono stato in un ospedale e quando sei lì sembra un brutto sogno, ti viene solo da piangere e per fortuna ci sono queste persone che stanno facendo dei miracoli”.
“La sto vivendo molto male – ammette Percassi – è una tragedia incredibile, è un virus che ci sta portando la nostra generazione più bella. Noi abbiamo avuto otto casi di persone che lavoravano per l’Atalanta ed è stata una cosa molto triste e dura, ma sta toccando anche i giovani Siamo di fronte a una bomba sanitaria, un nemico trasparente, sta diventando una guerra mondiale. Le immagini dei camion dell’esercito incolonnati davanti il cimitero di Bergamo resteranno per sempre nel cuore di noi bergamaschi”.
“Il legame tra il calcio e la città, l’Atalanta e i suoi tifosi, è qualcosa di incredibile e – prosegue Percassi – l’Atalanta quest’anno ha regalato grandi soddisfazioni Sì, è un legame speciale, particolare, i nostri tifosi sono incredibili soprattutto nei momenti di estrema difficoltà, c’è un’alchimia speciale. Mi auguro che quanto conquistato dall’Atalanta in questi anni possa strappare un sorriso al popolo che ci segue in questi giorni difficili”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Lega Pro si riunisce il 3 aprile
Riunione in conference call
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
11:36
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– “Alla luce della situazione emergenziale che stiamo vivendo si ritiene necessaria una riunione assembleare”. E’ quanto annuncia la Lega Pro la cui riunione assembleare si terrà, in call conference, venerdì 3 aprile 2020 alle ore 11.00.
I lavori della riunione assembleare si svolgeranno secondo il seguente: intervento e comunicazioni del Presidente; considerazioni sullo stato dell’emergenza COVID-19; cosa fare del campionato; interventi sugli stipendi dei tesserati; varie ed eventuali.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus:Valdano,ha fatto capire che calcio è simulazione
Applausi trasferiti su balconi. Pallone non vuole scendere palco
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
11:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– “Il calcio si è creduto importante fino a quando il coronavirus gli ha detto la verità: è solo una simulazione della realtà. Lo dirò evidenziando la sua grandezza culturale: una gloriosa simulazione della realtà”. L’ex stella del Real Madrid Valdano, nella sua rubrica settimanale su El Pais, torna a parlare dell’emergenza sanitaria che sta sconvolgendo il mondo e soprattutto la Spagna e sottolinea l’impotenza del mondo del calcio in questa situazione.
L’argentino sottolinea che “il coronavirus ha portato via l’attenzione per il calcio e i suoi eroi. Gli applausi si sono trasferiti dagli stadi ai balconi. Il calcio, abituato male, resiste e non vuole scendere dal palco, discutendo di come e quando la festa ricomincerà”.
Per l’argentino “non è solo il calcio, ma è lo sport in generale che continua a cercare il suo berretto nel bel mezzo del caos sociale. Come scrisse Santiago Segurola, il Cio somiglia all’orchestra del Titanic”.
Valdano ricorda poi la figura dell’ex presidente del Real Lorenzo Sanz, una delle tante vittime spagnole del Covid-19: “Questa strana realtà ha preso Lorenzo Sanz con tutta la durezza del momento – scrive Valdano – Come tanti altri,è rimasto solo, senza nemmeno il conforto della sua meravigliosa famiglia. Con Lorenzo, il calcio dice addio a un’era di uomini che si sono fatti da soli. Lo conoscevo bene. Ha sempre mostrato una grande qualità umana. Scrivo questo articolo per ringraziarlo e salutarlo con il rispetto e l’onore che merita”. VAI ALLO SPORT

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus: Milan, stop fino a data da destinarsi
Club auspica soluzione unanime con altre squadre di Serie A
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
27 marzo 2020 19:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– La ripresa degli allenamenti del Milan è rinviata “a data da destinarsi”. Il club rossonero, in una nota, auspica che si trovi “una soluzione unanime con le altre società di Serie A”, con la massima priorità e attenzione alla salute di tutti.
Il Milan – che aveva già sospeso ogni attività almeno fino al 3 aprile – chiede che le squadre tornino ad allenarsi e a giocare di nuovo solo quando saranno garantite adeguate condizioni di sicurezza, definite della disposizioni delle Istituzioni medico-sanitarie, e che la ripresa del campionato dovrà avvenire nelle medesime condizioni per tutti i club di Serie A. “Il Milan – conclude il club – è a fianco di tutti gli italiani per superare questa crisi e farà la sua parte per contribuire alla ripresa economica del Paese”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Federcalcio Uruguay sospende i contratti, anche di Tabarez
A causa del blocco dell’attività per il coronavirus
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
17:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tutti i contratti sospesi a tempo indeterminato, da quello del Ct Oscar Tabarez agli amministrativi. La decisione della Federcalcio uruguaiana, che somiglia molto ad un licenziamento, è conseguenza del blocco delle attività sportive dovuto alla pandemia di Covid-19. “Il comitato esecutivo informa che, a causa dell’attuale crisi sanitaria che ha portato alla cessazione di tutte le attività, è obbligato a prendere una serie di decisioni difficili al fine di proteggere il futuro funzionamento dell’istituzione” ha annunciato l’AUF in una nota.
La decisione riguarda “tutti i contratti esterni in tutte le categorie”. Vengono mantenuti solo i servizi “essenziali” per le “esigenze di base dell’istituzione”. Secondo i media uruguaiani, il provvedimento coinvolge quasi 400 persone, compreso Tabarez, 73 anni, allenatore della nazionale uruguaiana dal 2006. “In breve tempo, la palla riprenderà a girare”, è l’ottimistica conclusione del comunicato.
Il calcio uruguaiano, come tutti gli eventi pubblici, è stato sospeso il 13 marzo “fino a nuovo avviso”, il giorno in cui i primi quattro casi di coronavirus sono stati confermati nel paese. Secondo gli ultimi dati annunciati ieri, 274 persone si sono dimostrate positive in Uruguay.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Barcellona taglia stipendi alla Cantera, -30%
Decisione unilaterale, con effetto dal 14 marzo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
17:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Barcellona taglia gli stipendi della Cantera (il suo settore giovanile) del 30%, a far data dal 14 marzo e con decisione unilaterale. Il club, scrive ‘As’, ieri ha informato ufficialmente i responsabili. Il provvedimento proseguirà per la durata dello stato di allarme dovuto al coronavirus, che in Spagna sta producendo effetti devastanti.
La decurtazione in busta paga interesserà tutto il personale, sia il Barcellona B sia le due squadre giovanili, A e B. Il Comitato aziendale ha chiarito che lo stipendio di marzo sarà pagato per intero. Il taglio si farà sentire su aprile, pagato a maggio, quando si sommeranno i 17 giorni di marzo.
Sono stati i dirigenti del calcio di base a rendere nota la riduzione degli stipendi: Patrick Kluivert, Jordi Roura e Aureli Altamira. Per loro il taglio sarà anche più consistente, arrivando al 50%.
Per molti allenatori, dipendenti e giocatori è un vero colpo, sottolinea ‘As’: nella maggior parte dei casi si tratta di persone con contratti che non superano i 45mila euro lordi l’anno.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Totti ricorda esordio con la Roma, amore senza fine
Ex capitano giallorosso su Instagram: ‘Sono passati 27 anni’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
28 marzo 2020
17:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono passati 27 anni d’amore, di passione, di fedeltà e soprattutto la fortuna di aver indossato l’unica maglia che ho amato veramente…un amore che non avrà mai fine”. Firmato Francesco Totti. L’ex capitano e dirigente della Roma su Instagram dedica un post alla ricorrenza dei 27 anni dal suo esordio in Serie A con la maglia giallorossa, il 28 marzo 1993 sul campo del Brescia. Sempre sul suo account ufficiale Totti ha anche pubblicato nella sezione delle storie alcuni video di suoi gol con la Roma con in sottofondo la musica “It’a my life” di Bon Jovi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sintomi per 8 giocatori West Ham, in isolamento
Vicepresidente Brady: “Obiettivo è concludere la stagione”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
17:33
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
West Ham mostrano sintomi del coronavirus e sono ora in isolamento. Lo ha fatto sapere la vicepresidente del club, Karren Brady sottolineando che “fortunatamente mostrano sintomi lievi”. Gli Hammers sono l’ultimo club della Premier League ad essere colpito dalla pandemia. Il manager dell’Arsenal Mikel Arteta, l’ala del Chelsea Callum Hudson-Odoi – entrambi ora recuperati – e diversi giocatori di Leicester sono risultati positivi per il virus.
I giocatori di West Ham si allenano in casa e il club spera di riprendere le sessioni regolari al termine del blocco che in Gran Bretagna è fissato fino al 13 aprile, mentre la stagione della Premier League è sospesa almeno fino al 30 aprile. In una intervista al Sun Brady spera che la stagione possa riprendere e giungere a una conclusione, anche se le partite si dovessero giocare a porte chiuse fino a luglio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus Lega B lancia raccolta fondi per ricerca del CNR
Balata, Inguscio (Cnr) e Laporta (Inspra): “Vinciamo battaglia”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
10:45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Lega Serie B e le 20 società associate scendono in campo a sostegno della ricerca scientifica del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) sul Coronavirus, con SMS o chiamata da rete fissa al numero 45587 dal 28 marzo al 16 aprile.
Una campagna di raccolta fondi inizialmente nata per “B come Bambini” il progetto della Lega B a sostegno dell’assistenza ai familiari dei pazienti ricoverati nei tre ospedali pediatrici italiani, Bambino Gesù di Roma, Meyer di Firenze e Gaslini di Genova, ma che, vista l’emergenza sanitaria che sta coinvolgendo il nostro Paese, anche grazie alla sensibilità delle tre strutture pediatriche, si è trasformato in un progetto attuale e necessario.
“Il grande cuore della Serie B dopo l’acquisto di venti respiratori polmonari è al fianco del CNR per sostenere l’attività di ricerca scientifica per la cura al Coronavirus;”, le parole del n.1 della Lega di B Mauro Balata.
“I più piccoli per i più grandi” è il senso della scelta che ha guidato la Fondazione Bambino Gesù di Roma, l’Associazione Gaslini Onlus di Genova e la Fondazione Meyer di Firenze a individuare, quale beneficiario della raccolta, lo studio dei meccanismi che portano il Coronavirus a provocare infezioni e determinare malattie infettive per lo sviluppo di terapie innovative del CNR. Partner dell’iniziativa è Ispra, Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus:Ceferin, potremmo ripartire anche a fine giugno
Presidente Uefa a Repubblica: cosa più importante è la salute
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
10:53
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– Aleksander Ceferin a 360° sul dramma Coronavirus: il presidente dell’Uefa, in un’intervista a Repubblica, ha parlato dello stop del calcio europeo, delle scelte già prese e degli scenari per il futuro: “In questo momento drammatico la cosa più importante è la salute, uscire da questa crisi. Certo, il calcio interrotto simboleggia che l’Europa e il mondo si sono fermati. Ci sono almeno tre opzioni: ricominciare a metà maggio, a giugno o alla fine di giugno. Se poi non dovessimo riuscirci, la stagione probabilmente sarebbe persa. C’è anche l’opzione di riprendere all’inizio della prossima, cominciando più tardi quella successiva. Vedremo la soluzione migliore per Leghe e club”.
“Nessuno – aggiunge Ceferin – sa quando la pandemia finirà.
Abbiamo il piano A, B o C: siamo in contatto con le leghe, con i club, c’è un gruppo di lavoro. Dobbiamo aspettare, come ogni altro settore”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Percassi, Bergamo non deve mollare
‘Abbiamo avuto otto casi di persone che lavoravano all’Atalanta’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
11:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– “Noi, come popolo siamo abituati a non mollare. Bergamo non deve mollare, quella bergamasca è gente un po’ chiusa ma tanto generosa ed è abituata a lottare senza mollare mai, anche se è una cosa che non si è mai vista e non si è mai verificata”. Antonio Percassi, presidente dell’Atalanta è intervenuto questa mattina su RTL 102.5 per parlare di Bergamo, tra le città più colpite dal Coronavirus, durante lo speciale di “Non Stop News” dedicato a Bergamo e all’iniziativa ‘Una canzone per Bergamo’ con il brano ‘Rinascerò Rinascerai’ di Roby Facchinetti e Stefano D’Orazio. “A me interessa, anche come società – aggiunge Percassi – è fare un abbraccio a tutti quelli che stanno soffrendo e fare un grande ringraziamento a tutti i medici e gli operatori del settore che stanno facendo un lavoro incredibile. Sono stato in un ospedale e quando sei lì sembra un brutto sogno, ti viene solo da piangere e per fortuna ci sono queste persone che stanno facendo dei miracoli”.
“La sto vivendo molto male – ammette Percassi – è una tragedia incredibile, è un virus che ci sta portando la nostra generazione più bella. Noi abbiamo avuto otto casi di persone che lavoravano per l’Atalanta ed è stata una cosa molto triste e dura, ma sta toccando anche i giovani Siamo di fronte a una bomba sanitaria, un nemico trasparente, sta diventando una guerra mondiale. Le immagini dei camion dell’esercito incolonnati davanti il cimitero di Bergamo resteranno per sempre nel cuore di noi bergamaschi”.
“Il legame tra il calcio e la città, l’Atalanta e i suoi tifosi, è qualcosa di incredibile e – prosegue Percassi – l’Atalanta quest’anno ha regalato grandi soddisfazioni Sì, è un legame speciale, particolare, i nostri tifosi sono incredibili soprattutto nei momenti di estrema difficoltà, c’è un’alchimia speciale. Mi auguro che quanto conquistato dall’Atalanta in questi anni possa strappare un sorriso al popolo che ci segue in questi giorni difficili”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Lega Pro si riunisce il 3 aprile
Riunione in conference call
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
11:36
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– “Alla luce della situazione emergenziale che stiamo vivendo si ritiene necessaria una riunione assembleare”. E’ quanto annuncia la Lega Pro la cui riunione assembleare si terrà, in call conference, venerdì 3 aprile 2020 alle ore 11.00.
I lavori della riunione assembleare si svolgeranno secondo il seguente: intervento e comunicazioni del Presidente; considerazioni sullo stato dell’emergenza COVID-19; cosa fare del campionato; interventi sugli stipendi dei tesserati; varie ed eventuali.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus:Valdano,ha fatto capire che calcio è simulazione
Applausi trasferiti su balconi. Pallone non vuole scendere palco
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
11:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– “Il calcio si è creduto importante fino a quando il coronavirus gli ha detto la verità: è solo una simulazione della realtà. Lo dirò evidenziando la sua grandezza culturale: una gloriosa simulazione della realtà”. L’ex stella del Real Madrid Valdano, nella sua rubrica settimanale su El Pais, torna a parlare dell’emergenza sanitaria che sta sconvolgendo il mondo e soprattutto la Spagna e sottolinea l’impotenza del mondo del calcio in questa situazione.
L’argentino sottolinea che “il coronavirus ha portato via l’attenzione per il calcio e i suoi eroi. Gli applausi si sono trasferiti dagli stadi ai balconi. Il calcio, abituato male, resiste e non vuole scendere dal palco, discutendo di come e quando la festa ricomincerà”.
Per l’argentino “non è solo il calcio, ma è lo sport in generale che continua a cercare il suo berretto nel bel mezzo del caos sociale. Come scrisse Santiago Segurola, il Cio somiglia all’orchestra del Titanic”.
Valdano ricorda poi la figura dell’ex presidente del Real Lorenzo Sanz, una delle tante vittime spagnole del Covid-19: “Questa strana realtà ha preso Lorenzo Sanz con tutta la durezza del momento – scrive Valdano – Come tanti altri,è rimasto solo, senza nemmeno il conforto della sua meravigliosa famiglia. Con Lorenzo, il calcio dice addio a un’era di uomini che si sono fatti da soli. Lo conoscevo bene. Ha sempre mostrato una grande qualità umana. Scrivo questo articolo per ringraziarlo e salutarlo con il rispetto e l’onore che merita”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: vendita reti 1-7 Minerao frutta 140mila euro
Parte incasso andrà ad ospedale Belo Horizonte per mascherine
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
12:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– Anche il ricordo di una ‘tragedia’ nazionale, seppur calcistica, può aiutare nella lotta alla pandemia del coronavirus, e trasformarsi in qualcosa di positivo. E’ successo in Brasile, dove nessuno ha dimenticato quanto accadde al ‘Minerao’ di Belo Horizonte nella semifinale dei Mondiali 2014. Quell’1-7 è ancora un incubo ma adesso ha fruttato 800 mila reais (circa 140mila euro) una parte dei quali (240mila reais, circa 45 mila euro) sarà devoluta all’ospedale ‘Da Baleia’ della capitale mineira, per l’acquisto, ha spiegato la responsabile delle relazioni esterne del ‘Minerao’ Ludmila Ximenes, di respiratori e mascherine per il personale che lavora nella struttura e in particolare per coloro che fanno parte del reparto di terapia intensiva. Il resto verrà speso per tre progetti sociali e sanitari, a Belo Horizonte e nello stato di Pernambuco, sempre nell’ambito del contrasto alla pandemia.
Tutto ciò perché i gestori dello stadio, che custodivano ancora i cimeli di quel Mondiale fra i quali le reti utilizzate per le due porte in quella ‘dolorosa’ semifinale, hanno deciso, in collaborazione con la Ong tedesca con sede a San Paolo Dawh Brasil, di fare a pezzi proprio le due reti in cui andarono ad insaccarsi le conclusioni dei vari Klose, Kroos, Muller e Khedira e di metterli in vendita. Un po’, come successe in Germania con i frammenti del Muro di Berlino dopo l’abbattimento. Le vendite online, a 71 euro a pezzo, hanno avuto un grande successo, in particolare fra gli internauti tedeschi, e per questo ora è possibile fare questa donazione al ‘Da Baleia’. Come a dire che questa volta il gol lo hanno fatto sia il Brasile che la Germania.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Shevchenko: ‘Io che ho vissuto Chernobyl’
“Grazie a medici e infermieri, eroi del nostro tempo”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
17:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Forza Italia, ce la facciamo tutti insieme. Vi sono sempre vicino”. Si è concluso così il messaggio di incoraggiamento che Andrij Shevchenko ha affidato a Sky Sport. L’ex attaccante del Milan si trova “fuori Londra, già da 10 giorni chiuso in casa”. Il campione ucraino ha ricordato di aver vissuto una situazione simile dopo Chernobyl. “Ora l’unica soluzione è rispettare le regole, restare in casa – ha sottolineato – per rispetto non solo di noi stessi, ma di quanti potremmo contagiare, magari non sapendo di essere positivi”. Poi un ringraziamento speciale a quanti, in tutto il mondo, “stanno facendo un grandissimo lavoro, medici ed infermieri. Siete voi gli eroi del nostro tempo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Roma pensa a Diego Costa dell’Atletico Madrid
Potrebbe arrivare in giallorosso grazie a un prestito oneroso
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
18:06
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– La Roma è in cerca di un attaccante di livello per la prossima stagione. Nikola Kalinic non verrà riscattato dall’Atletico Madrid, facendo così ritorno in Spagna, Edin Dzeko resterà dunque l’unica punta di ruolo a disposizione di Fonseca. Secondo quanto scrive il Mundo Deportivo, la Roma sarebbe pronta a pescare nuovamente in casa dei ‘colchoneros’, cercando di mettere le mani sul giocatore di origini brasiliane Diego Costa.
Il rapporto del centravanti, per anni nel giro della Nazionale spagnola, con l’allenatore Diego Simeone non è più quello di una volta ed è molto probabile che venga messo sul mercato. Il quotidiano spagnolo scrive che il ds dei giallorossi, Gianluca Petrachi, ha già sull’agenda il nome di Diego Costa e sarebbe pronto a presentare un’offerta all’Atletico.
Già in passato la Roma aveva cercato di sedurre Diego Costa, ma senza successo, ora i tempi potrebbero essere maturi. Non è escluso che il giocatore possa seguire le orme di Kalinic e trasferirsi alla corte di Paulo Fonseca con la formula del prestito oneroso.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Roma, prima all’Olimpico in onore operatori sanitari
Pallotta: “Renderemo omaggio a morti e a chi rischia la vita”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
28 marzo 2020
19:22
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Alla ripresa della stagione, quando l’emergenza sarà passata e la situazione lo permetterà, la Roma tornerà a giocare all’Olimpico e dedicherà la prima partita a porte aperte agli operatori sanitari che sono stati in prima linea contro il Covid-19. Il club giallorosso, attraverso una nota, ha infatti deciso che metterà a disposizione fino a cinquemila biglietti gratuiti per i sanitari, per permettere a tutti i tifosi di mostrare loro riconoscenza per l’infaticabile lavoro svolto durante questa crisi. Nella stessa partita inoltre verranno ricordati gli operatori sanitari che hanno perso la vita e una parte del ricavato dei biglietti della sfida sarà donata alla campagna fondi lanciata dalla società, per comprare attrezzature mediche da destinare agli ospedali della Capitale. “Non ci sono aggettivi adeguati per mostrare tutto il nostro apprezzamento nei confronti del lavoro che sta svolgendo lo staff medico in Italia e nel mondo”, le parole del presidente della Roma, James Pallotta, che oggi ha donato altri 25 mila euro alla campagna del club, oltre ai 50 mila per lanciare l’iniziativa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Juventus taglia compensi allenatore e calciatori
Pari mensilità marzo-giugno, beneficio 90 milioni per la società
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
20:15
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Juventus, a causa dell’emergenza sanitaria che sta impedendo lo svolgimento dell’attività sportiva, ha raggiunto un’intesa con i calciatori e l’allenatore della prima squadra per ridurre i loro compensi nella restante parte della corrente stagione sportiva, per un importo pari alle mensilità di marzo, aprile, maggio e giugno 2020.
Gli effetti economici e finanziari derivanti dall’intesa raggiunta sono positivi per circa 90 milioni sull’esercizio 2019/20. JUVENTUS

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus: Carboni “Noi Paese responsabile, Spagna in ritardo”
Ex terzino: “A Valencia stadio chiuso, ma festeggiato Le Fallas”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
23:02
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Senza dubbio Atalanta-Valencia è stato un evento sportivo che ha avuto la propria influenza, dato che ha radunato tante persone e alla luce dei tristi fatti che si stanno registrando a Bergamo; guardare troppo indietro, però, non è il caso. Bisogna pensare al presente, alle persone che soffrono di più e al futuro”. Così Amedeo Carboni, ex difensore ed ex ds del Valencia – che oggi vive in Spagna – intervenendo a Sky Sport.
“Quell’evento ha ingrandito l’epicentro in Europa. La Spagna, rispetto a noi, è indietro di 10-15 giorni – aggiunge -. Ha iniziato a guardare l’Italia come riferimento con questo ritardo. Il nostro Paese si è dimostrato preventivo, molto responsabile, forse anche eccessivo nei confronti di un virus molto contagioso. In Spagna no. Qui, a Valencia, si è festeggiato Le Fallas, la festa della città celebrata da milioni di persone, mentre si è deciso di chiudere il Mestalla”.
“Quando arrivai al Valencia – ricorda l’ex terzino – sul mio contratto c’era il via libera per uscire in moto. Fu una delle clausole che feci mettere. Non ho mai avuto il procuratore, mi sono sempre dovuto arrangiare. Ma mi divertivo nelle trattative, i presidenti molte volte mi hanno cacciato dai loro uffici”.
Da ds del Valencia, Carboni ricorda di avere provato “a prendere Ancelotti per la panchina. Sarebbe stata la sua prima esperienza lontano dall’Italia, aveva appena salutato il Milan”.
“E – conclude – sono stato vicino anche a Cristiano Ronaldo.
Avevamo radunato una serie di contratti che ci avrebbero permesso di fare l’offerta al Manchester United. Con Mendes ci vedevamo spesso, poi alla fine è successo qualcosa che ha fatto saltare l’affare”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Ronaldo con la madre, grato di averla a casa
CR7 segue riabilitazione madre. “Prendetevi cura vostri cari”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
29 marzo 2020
12:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– “Mi sento molto grato di avere mia madre a casa dall’ospedale e che si sta riprendendo”. E’ un Cristiano Ronaldo sorridente, quello che compare su Instagram accanto alla madre, Dolores Aveiro. La donna si sta riprendendo dall’ictus delle scorse settimane, circondata dall’affetto dei figli. “Prenditi cura delle tue famiglie e dei tuoi cari”, aggiunge l’attaccante portoghese, tornato a Madeira proprio per stare vicino alla madre in questi giorni di emergenza coronavirus. “#stayhomesavelives”, è l’hashtag di CR7.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mercato: Milan spunta Spalletti, Juve su Tonali
Roma punta Marcos Antonio, Zielinski rimane al Napoli
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 marzo 2020
19:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Milan e Rangnick sono più lontani. Lo riferisce Sky Sport, facendo capire che la proprietà del Milan dovrà cercare un nuovo allenatore. Cresce la candidatura di Spalletti, che vuole tornare in panchina dopo un anno di stop. Intanto telefonate e videochiamate s’incrociano nonostante la sensazione che il prossimo mercato sarà all’insegna di un deciso risparmio, e vale per tutto il mondo, vista la crisi innestata dalla pandemia. E questo nonostante la Fifa stia pensando d’istituire una ‘maxifinestra’ fino al 31 dicembre, e a partire da agosto o settembre. Ma si naviga a vista. Da Roma lo stesso tecnico dei giallorossi, Paulo Fonseca, ha confermato che sta studiando al video alcuni giovani interessanti. Il suo preferito rimane Marcos Antonio, che conosce bene avendolo allenato allo Shakhtar. Per l’attacco il ds Petrachi (il cui futuro a Trigoria in realtà è incerto) sta lavorando al ritorno di El Shaarawy.
Dalla Spagna non poteva mancare il ‘tormentone’ di Lautaro Martinez al Barcellona. Il club blaugrana non potrà pagare la clausola rescissoria di 111 mlioni ma conta d’inserire nella trattativa due giocatori che piacciono all’Inter, ovvero Rakitic e Semedo. Per l’attacco i nerazzurri pensano a Giroud, per il quale c’è la concorrenza della Lazio. Per Nainggolan, che il Cagliari non può riscattare, si prospetta un altro anno di prestito in Sardegna. La Juventus lavora sempre sul fronte Tonali, che piace anche al Paris SG, convinto di farne un altro Verratti. Pogba rimarrà un sogno visti gli alti costi dell’operazione. Ai bianconeri continua invece a piacere Ferran Torres, per il quale il Barcellona ha mollato. Ma sul ventenne talento del Valencia c’è anche il Liverpool, su esplicita richiesta di Klopp. I Reds metteranno sul mercato Shaqiri, ma la cifra richiesta, 30 milioni di euro, scoraggerà possibili acquirenti come la Roma.Zielinski è vicino al rinnovo di contratto con il Napoli: arriverà a guadagnare 3,5 milioni a stagione, ma l’accordo prevederà una clausola rescissoria da 100 milioni.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Wembley illuminato 90′ con il tricolore
Il 27 marzoi era in programma l’amichevole. Gravina, ‘bellissimo, grazie’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
27 marzo 2020
21:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Wembley illuminato per 90′ con il tricolore dell’Italia. E’ successo questa sera a Londra, dove oggi si sarebbe dovuta giocare l’amichevole fra Inghilterra e Italia, in preparazione ad Euro 2020. Per l’emergenza determinata dal Covid-19, la gara è stata rinviata, così come gli Europei, ma il calcio continua a dare esempi di solidarietà e vicinanza. L’esempio arriva dalla Federazione inglese, la Football Association, che proprio questa sera ha deciso di illuminare con il tricolore italiano l’arco dello Stadio di Wembley per 90′, quelli che avrebbero visto di fronte le squadre di Southgate e Mancini. Nello stesso momento il maxischermo di fronte la Olympic Way accompagna l’iniziativa con un messaggio di solidarietà all’Italia: “Siamo separati, ma siamo insieme. Forza Italia #distantimauniti”.
“Grazie al calcio – commenta il presidente della Figc Gabriele Gravina – Italia e Inghilterra sono più vicine. Ho ringraziato personalmente il presidente della federazione inglese Greg Clarke per la bellissima iniziativa di questa sera, animata da un sincero sentimento di vicinanza e di condivisione in un momento così difficile per l’Europa intera. Una volta tornati in campo, sia in Italia che nelle sedi internazionali, dovremo continuare a valorizzare la solidarietà e l’amicizia rafforzate da questa emergenza”. L’iniziativa è promossa sui profili ufficiali della Fa e della Figc, con un reciproco messaggio per ribadire l’impegno di tutti nel contrasto al virus. “Non potremmo condividere il campo questa sera con gli Azzurri, ma saremo insieme e uniti in questo difficile momento” hanno scritto i profili social della Nazionale inglese. “Ben detto Inghilterra, grazie. Vinceremo questa partita insieme” hanno risposto i profili della Nazionale italiana.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Perù: ct nazionale U.23 viola quarantena, arrestato
Solano era andato a una festa, con tanta gente e musica alta
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BUENOS AIRES
27 marzo 2020
21:02
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– Nolberto Solano, allenatore della nazionale under 23 del Perù e assistente del ct di quella maggiore Roberto Gareca, è stato arrestato dalla polizia di Lima per aver violato la quarantena imposta fino al 12 aprile dalle autorità per il coronavirus. Solano, beniamino dei tifosi del Newcastle quando giocava in Inghilterra, è infatti andato a una festa in una villa dove la polizia, accorsa dopo una chiamata dei vicini per la musica ad alto volume, lo ha trovato in compagnia di molte altre persone. Per entrare gli agenti hanno dovuto scavalcare il muro di cinta, poi oltre a Solano hanno portato via un altro ex calciatore che si trovava con lui, Pablo Zegarra. I due hanno provato a giustificarsi dicendo di essere stati invitati a cena da un’amica, ma i poliziotti non hanno voluto sentire ragioni.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Spagna; anche Atletico ricorre a taglio salari
Gil “unico modo per salvare la società nell’emergenza”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 marzo 2020
20:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– L’Atletico Madrid è la terza società della Liga, dopo il Barcellona e l’Espanyol, a presentare un piano di riduzione dei salari (Erte) per gestire la crisi dovuta agli effetti della pandemia. Lo ha annunciato il ceo del club madrileno, Miguel Gil Marin, che ha inviato una lettera ai soci spiegando che la riduzione degli emolumenti a giocatori, tecnici, dipendenti è l’unico modo per assicurare la sopravvivenza del club.
“Una situazione così grave ci costringe a prendere decisioni difficili quanto necessarie per il bene della società – scrive Gil -. Siamo obbligati a richiedere ufficialmente l’apertura di un Erte per quei professionisti che, a causa dello stato di allarme dichiarato nel Paese, non possono svolgere in tuitto on in parte il loro lavoro. Ciò riguarda sia i dipendenti che i giocatori e i tecnici dei nostri team. Stiamo lavorando per ridurre al minimo l’impatto della misura e limitarla a ciò che è strettamente essenziale”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gravina ‘accordo Juve esempio per tutto il sistema’
Presidente Figc: se non si riprende crisi ancora più grave
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
29 marzo 2020
13:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
29 marzo 2020
13:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– “L’accordo raggiunto dalla Juventus è un esempio per tutto il sistema”. Lo dichiara il presidente della Figc, Gabriele Gravina, commentando l’intesa tra club, giocatori e tecnici bianconeri per un taglio agli ingaggi vista l’emergenza coronavirus. “Ringrazio Giorgio Chiellini, i suoi compagni e Maurizio Sarri – aggiunge Gravina – perchè nel solco della collaborazione che la Federazione auspica da giorni, hanno posto l’interesse generale al centro della loro interlocuzione con il club. L’unità e la solidarietà nel mondo del calcio rappresentano la prima grande risposta all’emergenza che stiamo vivendo e che rischia di essere ancor più grave se non dovessimo tornare a giocare. Solo attraverso il contributo di tutti i protagonisti, ognuno per la sua parte, renderemo il calcio più forte”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Atalanta: ricordato Mondonico a due anni dalla morte
“Sarai sempre il nostro ‘Mondo'”. Recordman di panchine
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BERGAMO
29 marzo 2020
13:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– “Sarai sempre il nostro Mondo”.
Con una nota sul sito ufficiale, l’Atalanta ricorda il suo condottiero più amato, nonché il suo recordman imbattuto di panchine con 299, scomparso due anni fa dopo una lunga malattia.
“Oggi, domenica 29 marzo, ricorre il secondo anniversario della scomparsa di Emiliano Mondonico – si legge -. Sotto la sua guida, è stato allenatore dell’Atalanta dal 1987 al 1990 e dal 1994 al 1998, sono state scritte alcune delle pagine più belle della storia del Club. Il Presidente Antonio Percassi e tutta la famiglia atalantina lo ricordano con immutato affetto”.
Mondonico, nato a Rivolta d’Adda il 9 marzo 1947, raggiunse le semifinali di Coppa delle Coppe contro il Malines nella sua prima stagione con la squadra in serie B qualificandosi poi alla Coppa Uefa per le due annate successive: nel 1989-1990 i nerazzurri uscirono al primo turno con lo Spartak Mosca. Già alla guida di Cremonese e Como, prima del ritorno a Bergamo allenò il Torino dove vinse la Coppa Italia nel 1993. Conclusa la sua seconda esperienza atalantina con la retrocessione, Mondonico si sedette poi sulla panchina di Torino, Napoli, Cosenza, Fiorentina, AlbinoLeffe, Cremonese, AlbinoLeffe e Novara.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Allo studio ipotesi rinnovo per Fabian Ruiz
Sul giovane centrocampista ci sono Barcellona e Real Madrid
e
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
15:20
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– Fabian Ruiz, dopo il primo anno di consolidamento nel campionato italiano e nonostante i risultati altalenanti del Napoli in questa stagione, rischia di innescare una vera e propria asta in Spagna l’estate prossima. Barcellona e Real Madrid, che all’epoca in cui De Laurentiis versò al Betis Siviglia la clausola di 35 milioni erano distratti, adesso farebbero carte false per aggiudicarsi il cartellino dello spagnolo, protagonista del titolo europeo Under 21 della ‘Roquita’.
Il Napoli, però, non dovrebbe lasciarlo partire, a meno di clamorose offerte da parte dei club fra i più titolati nel mondo. Il club partenopeo sta studiando l’ipotesi di rinnovo da sottoporre al centrocampista 23enne, che poi dovrà decidere il proprio futuro.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Umtiti in uscita, il Barcellona lo valuta 50 mln
Difficile su queste cifre può trovare una sistemazione in Europa
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
15:33
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– Il Barcellona è a caccia di nuove risorse, soprattutto economiche, per questo punta a valorizzare giocatori che fanno parte della lista dei partenti. Uno di questi è il centrale difensivo Samuel Umtiti, campione del mondo con la Francia quasi due anni addietro, classe 1993: secondo il quotidiano spagnolo Sport, il giocatore ha una valutazione di 50 milioni. Una cifra titata in ballo dai dirigenti catalani che, alla luce dell’impiego a singhiozzo di Umtiti – causa ripetuti infortuni – difficilmente troverà riscontri in sede di calciomercato. A meno il francese non si trasferisca in Cina o negli Emirati.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Sibilia, spero si possa concludere la stagione
Presidente Lnd: possiamo dare possibilità rinascere al Paese
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
17:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Spesso le persone non sanno fino in fondo il ruolo che svolge la Lega Nazionale Dilettanti. Abbiamo dei numeri impressionanti in tutta Italia, circa 60.000 squadre e 600.000 partite organizzate ogni anno. Vorrei mettere in evidenza questi dati in un momento così difficile perché, ripartendo dal calcio di base, possiamo aiutare il paese a pensare a qualcosa di bello”. Il presidente della Lega Nazionale Dilettanti, Cosimo Sibilia, è intervenuto su TMW Radio per discutere di come ripartirà il calcio dilettantistico.
“Mi piace evidenziare che noi esistiamo perché ci sono dirigenti di società, come i piccoli imprenditori, che ci aiutano a realizzare questi numeri. Portiamo avanti le nostre attività sportive e vorrei far capire l’importanza del calcio nei piccoli comuni. Vivo in provincia di Avellino e ogni comune qui ha una squadra. Per questo è importante rimettere in sesto, alla fine di questa tragedia, il calcio di base. Possiamo dare la possibilità di rinascere al nostro paese”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Le Graet, impossibile chiudere stagione il 30/6
N1. Federcalcio francese: “Seguiremo le indicazioni dello Stato”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
15:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– “Oggi ci rendiamo conto che sembra impossibile chiudere la stagione il 30 giugno. Ci sono delle ipotesi: c’è chi dice che ripartiremo il 15 maggio, chi il primo o il 15 giugno, di certo dovremo fare attenzione alle indicazioni che ci darà lo Stato”. Così il presidente della Federcalcio francese, Noel Le Graet, intervistato dal giornale L’Equipe.
Il n.1 del calcio transalpino ha spiegato che “non tutti i club hanno la stessa opinione, di certo però oggi non può essere presa una decisione precisa o definitiva”. Le Graet ha parlato dopo avere presieduto il Comitato esecutivo della FFF, che si è riunito giovedì per discutere la riorganizzazione del calcio dopo lo stop per il coronavirus. “Non possiamo riprendere le competizioni prima che lo Stato ci dia il via libera”, ha poi aggiunto il dirigente.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lazio: sono tre i giocatori in scadenza il 30 giugno
Cataldi, Parolo e Lulic senza il rinnovo possono svincolarsi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
16:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– Se la stagione dovesse protrarsi ben oltre il 30 giugno, in casa Lazio bisognerà valutare la situazione di almeno tre giocatori, i cui contratti sono in scadenza proprio per quella data: si tratta dei centrocampisti Cataldi e Parolo, dell’esterno di difesa Lulic, che sono in odore di svincolo.
L’idea del club biancoceleste, tuttavia, è quella di prolungare l’accordo con tutti e tre: Lulic e Parolo dovrebbero firmare per un’altra stagione, Cataldi dovrebbe invece sottoscrivere un quinquennale. Tutto dipenderà la rimodulazione contrattuale legata alla sempre più probabile appendice di stagione per l’emergenza coronavirus.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: appello Gattuso a tifosi ‘restate a casa’
Video allenatore Napoli: “Momento difficile, rispettiamo regole”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
16:29
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– Con un video postato sui canali social del Napoli, Gennaro Gattuso ha rivolto un appello a tutti i tifosi: “restate a casa”. “Voglio fare un saluto a tutti i tifosi del Napoli e a tutti i tifosi del calcio europeo e mondial – le parole del tecnico partenopeo -. Vi chiedo di restare a casa, so che stiamo attraversando un brutto momento.
So che è difficile restare a casa, ma lo facciamo per tutti quanti. È un sacrificio per tutti noi e per i medici, gli infermieri e tutte le persone impegnate in questi giorni negli ospedali. Dispiace tanto per le persone scomparse – conclude – noi rispettiamo le regole e restiamo a casa”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Belgio: ct Martinez pronto a prolungare di un anno
In modo da guidare la Nazionale nella fase finale di Euro 2021
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
16:54
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– Lo slittamento della fase finale dell’Europeo di calcio, dove il Belgio si presenta con il ruolo di favorito, costringerà il ct Roberto Martinez a rivedere i propri piani. Il contratto dell’allenatore dei ‘Diavoli rossi’ sarebbe scaduto a luglio, al termine della rassegna continentale, ma il rinvio per coronavirus costringe a un riesame della situazione contrattuale del ct.
Lo stesso Martinez, secondo quanto riporta il quotidiano spagnolo As, è pronto a prolungare di un altro anno il proprio contratto, in modo da guidare la Nazionale belga nella fase finale del torneo che si disputerà nel 2021. “Mi sono sentito con i dirigenti federali, aspetteremo un po’ per vedere cosa succede e poi daremo l’annuncio della decisione presa”, le parole di Martinez.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Atalanta; Gomez, stacchiamo da brutte notizie
Allenamento a casa in diretta Instagram: ‘Tutti su stessa barca’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BERGAMO
28 marzo 2020
18:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– Un allenamento, pardon workout nel gergo degli sportivi, in diretta su Instagram, perché “siamo tutti sulla stessa barca e bisogna metterci l’inventiva per fare qualcosa a casa, senza restare sul divano a guardare il telefonino e le notizie brutte alla tv”. Alejandro Gomez, capitano dell’Atalanta, poco dopo le cinque di pomeriggio del sabato s’è concesso a tifosi e followers in una call conference a due con il preparatore Giacomo Milesi.
Ovviamente ciascuno a domicilio, per combattere lo stress da Coronavirus più che i rischi dello scadimento di forma: “Con Linda (la moglie, ndr) cerchiamo di fare un’ora e mezza di allenamento al giorno – sottolinea il ‘Papu’ -. Correre 6-7 chilometri sul tapis-roulant serve anche per staccare la spina: abbiamo tutti bisogno di fare qualcosa per recuperare la fiducia”. Gomez è convinto che il lavoro da casa serva molto più alla testa che al fisico: “Bisogna staccarla dalle brutte notizie. I miei compagni fanno lo stesso: siamo sportivi e il corpo ti chiama, allora ti metti a fare addominali, lavoro di forza e ciò che ti consente l’attrezzatura che hai a casa”.
Gomez dà anche consigli: “In attesa che questo finisca, è fondamentale anche l’alimentazione. La parte aerobica è facile da trovare, per muscolatura e forza è più dura se durante la quarantena si mette su peso”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Godin, noi giocatori esposti fino all’ultimo
“Hanno tirato al corda finché situazione è stata insostenibile”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
18:53
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– “Siamo stati esposti fino all’ultimo momento, hanno continuato a tirare la corda per vedere se si poteva continuare a giocare, fino a quando la situazione non è stata insostenibile e il sistema sanitario è crollato”: il difensore dell’Inter Diego Godin, tornato in Uruguay cpn l’ok del club, racconta la situazione in Italia in un’intervista a ESPN, criticando anche alcune decisioni e l’operato delle istituzioni.
“Abbiamo continuato a giocare per settimane – continua Godin – abbiamo continuato l’allenamento e giocato a porte chiuse anche contro la Juve, dove poi è stata rilevata la positività di Rugani. Noi e gli juventini siamo stati messi in quarantena e lì il campionato si è fermato. Sicuramente in quella partita c’erano altri giocatori potenzialmente infettati, quindi hanno messo direttamente in quarantena tutti noi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Biagianti ringrazia Papu per maglia Manchester
Favore dell’ex compagno al Catania: asta per fondi agli ospedali
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BERGAMO
28 marzo 2020
20:11
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– “Grazie amico per aver donato questa maglia speciale”. Il capitano del Catania, Marco Biagianti, impegnato in una raccolta di cimeli sportivi per finanziare gli ospedali di Catania, ringrazia con una story di Instagram l’omologo dell’Atalanta ed ex compagno di squadra in rossoazzurro dal 2010 al 2013. “Una super-maglia”, come la definisce Biagianti: si tratta della casacca nerazzurra n.10 indossata dal ‘Papu’ in Champions League il 22 ottobre 2019 (come specificato da tanto di etichetta) all’Etihad Stadium contro il Manchester City, partita persa 5-1 dalla squadra bergamasca. Biagianti ha messo all’asta su eBay maglie scambiate con giocatori e amici negli anni di serie A: “Non c’è momento migliore per fare piccoli gesti che possono far bene a qualcuno.
Vista l’emergenza Covid19, il ricavato lo donerò ad alcuni ospedali di Catania”. La 10 di Gomez a meno di una settimana dallo stop dei rilanci ha già oltrepassato i 500 euro.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giroud, sperato fino alla fine di andare all’Inter
“Avevo sentito Conte ed era il progetto più interessante per me”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
28 marzo 2020
20:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
e il progetto sportivo dell’Inter era il più interessante per me. Non è stato possibile, anche se ho sperato fino a mezzanotte del 31 gennaio di poter raggiungere l’Inter”: Olivier Giroud, a TF1, torna a parlare del mercato di gennaio e di intense trattative che lo hanno visto ad un passo dal vestire la maglia dell’Inter. Il Chelsea però, racconta l’attaccante, lo avrebbe ceduto solo trovando prima un’alternativa. “Poi mi hanno cercato anche la Lazio e il Tottenham. A un certo punto – ricorda Giroud – era una questione di dove volessi andare a giocare. Ho sentito Antonio Conte al telefono, mi conosceva dai tempi del Chelsea quando mi fece venire a Londra: questo era un vantaggio per me.
In più l’Inter gioca la Champions, è un grande club; la Lazio, dal canto suo, ha tentato il tutto per tutto venendo addirittura a Londra per provare qualcosa ma l’affare è stato bloccato”. E non è detto che il suo arrivo in nerazzurro sia solo posticipato: ‘”Chissà”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lyanco: “Tornare al Bologna? Mai dire mai”
Il giocatore risponde ai tifosi sul proprio account di Instagram
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
28 marzo 2020
22:06
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– Sono tanti i calciatori che, in questo periodo di quarantena, sui social decidono di mettersi a disposizione di followers e tifosi per domande e curiosità. Come il difensore del Torino e del Brasile Under 23, Lyanco. Al giocatore verdeoro è stato chiesto, su Instagram, se in futuro si vedesse ancora al Bologna. “Mai dire mai”, la risposta del difensore del Torino, che ha già vestito la maglia rossoblu nella seconda parte della scorsa stagione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: da Antonio Conte pc a ospedale infantile Torino
Bel gesto dell’allenatore, molto legato a capoluogo Piemonte
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
28 marzo 2020
22:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– Dodici computer per la scuola a un ospedale di Torino. Li ha donati Antonio Conte al Regina Margherita: saranno utilizzati dai bambini ricoverati che, a causa dell’emergenza Coronavirus, sono rimasti senza insegnanti, cellulari e computer. Lo ha reso noto Tiziana Catenazzo, preside della scuola polo Peyron, che coordina le sezioni ospedaliere, al Corriere di Torino.
“Un regalo inatteso. Avevamo parlato con lui e sua moglie Elisabetta il giorno prima, per raccontare le difficoltà in neuropsichiatria – ha raccontato Catenazzo -. E’ un gesto di particolare attenzione e utilità, che apprezziamo tantissimo”.
Conte, oggi allenatore dell’Inter, è stato calciatore e poi allenatore della Juventus ed è molto legato all città di Torino.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Turchia, ricoverato l’ex nazionale Rustu
La moglie: “Le sue condizioni sono peggiorate molto rapidamente”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
29 marzo 2020
10:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– L’ex portiere della Nazionale turca, Rustu Recber, è stato ricoverato ieri sera dopo avere contratto il coronavirus. Lo ha rivelato Isil Recber, moglie dell’ex estremo difensore che contribuì al terzo posto della Turchia ai Mondiali di calcio 2002, sui social. “Mio marito Rustu è ricoverato in ospedale, gli è stato diagnosticato il COVID-19 – ha scritto, in un post, la donna -. Tutto procedeva normalmente quando improvvisamente ha sviluppato in maniera rapida i sintomi e il suo stato di salute è peggiorato: siamo ancora sotto shock”.
Isil Ricber ha aggiunto che l’intera famiglia era stata sottoposta al tampone, risultando però negativa al test. Rustu Recber, che oggi ha 46 anni, ha giocato per la Nazionale turca dal 1994 al 2012. Dopo avere indossato la maglia del Barcellona ha firmato per il Fenerbahce, quindi per il Besiktas, dove nel 2012 ha chiuso la carriera.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Guardiola ci riprova, pronto l’assalto a Bonucci
Tecnico Manchester City ha sempre ammirato il centrale juventino
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
29 marzo 2020
13:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
– Il mercato, con le sue voci sempre suggestive, non si ferma neanche ai tempi del coronavirus.
L’ultima indiscrezione arriva dall’Inghilterra, dove il Daily Express parla di un ritorno di fiamma fra Josep Guardiola e Leonardo Bonucci. L’allenatore del Manchester City, secondo quanto riporta il giornale, punterebbe a disfarsi di John Stones per tornare all’assalto dello juventino che, dopo la sfortunata parentesi nel Milan, è tornato sui propri standard abituali.
Non è un mistero che il ‘Pep’ nutra grande stima e ammirazione per il centrale difensivo della Juve e della Nazionale: il giornale è sicuro che, nel prossimo mercato estivo cercherà di aggiudicarsi le sue prestazioni, senza peraltro considerare che il City e’ al momento escluso dalla Champions e questo non può non pesare sulla disponibilità dei giocatori a trasferirsi a Manchester.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

Annunci

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.