Cronaca tutte le notizie. Tutta la Cronaca in tempo reale sempre approfondita ed aggiornata. Tutte le ultimissime di Cronaca! RESTA INFORMATO E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 37 minuti
0
(0)
image_pdfScarica l\\\\\\\'articolo in Pdfimage_printSTAMPA QUESTO ARTICOLO

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 15:59 DI GIOVEDì 27 MARZO 2020

ALLE 11:54 DI DOMENICA 29 MARZO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Volpi,campagna infodemica anti Ue-Italia
‘Condotta da entità statuali, Copasir se ne occuperà’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
27 marzo 2020 15:59
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Entità statuali esterne” in questa fase di emergenza Coronavirus stanno facendo disinformazione on line con una “una campagna infodemica che vede nei paesi dell’Unione Europea, e nell’Italia come obiettivo non secondario, il proprio target”. Lo dice il presidente del Copasir Raffaele Volpi, informando che il Comitato “ha investito l’onorevole Enrico Borghi di una prima ricognizione sull’argomento”.
Il tema, spiega Volpi, è stato affrontato dal Copasir il 25 marzo. “Le caratteristiche dell’azione in corso, condotta secondo modalità già oggetto nel recente passato di comunicazioni da parte dell’European External Action Service (Eeas) dell’Ue possono essere ricondotte all’azione di entità statuali esterne. Il Comitato Parlamentare per la Sicurezza della Repubblica – conclude – esprime il proprio sostegno all’azione in corso da parte degli apparati di sicurezza nazionali, finalizzato a salvaguardare e rafforzare i livelli di contrasto alle minacce ibride nei confronti dell’Italia e dei propri alleati”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Abuso ufficio di Fontana, gip archivia
Giudice accoglie richiesta della Procura di Milano
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
27 marzo 2020
17:33
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Il gip di Milano ha accolto la richiesta della procura e ha archiviato l’inchiesta per abuso d’ufficio a carico del presidente della Lombardia Attilio Fontana, che era indagato in un filone dell’indagine ‘Mensa dei poveri’. Per il governatore, difeso dal legale Jacopo Pensa, è la fine della vicenda giudiziaria iniziata nel maggio dello scorso anno.
Fontana era accusato d’abuso d’ufficio per la nomina in un organismo regionale del suo ex socio di studio legale Luca Marsico.
“Sono lieto che la vicenda giudiziaria abbia avuto buon esito con l’accoglimento dell’archiviazione per Fontana, in particolare in questo periodo in cui sta gestendo questa terribile emergenza del Coronavirus”, ha spiegato l’avvocato Pensa.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In E-R oltre 11.500 positivi, 93 morti d
Le vittime sono complessivamente 1.267 da inizio pandemia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
27 marzo 2020
17:54
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Salgono a 11.588 i casi di positività in Emilia-Romagna, 772 più di ieri. Le guarigioni sono 960, 168 in più dall’ultimo aggiornamento, mentre i decessi salgono a 1.267, 93 in più. I pazienti in terapia intensiva sono 308, 7 in più da ieri.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: in Sicilia 1.168 positivi
Sono 53 i guariti, 500 ricoverati e 39 le persone decedute
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
27 marzo 2020
18:01
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sono 1.168 i positivi al coronavirus in Sicilia, 73 in più di ieri. I dati sono aggiornati alle 17 di oggi e comunicati dalla Regione Siciliana all’Unità di crisi nazionale.
Dall’inizio dei controlli, i tamponi validati dai laboratori regionali di riferimento sono 11.079. Di questi sono risultati positivi 1.260, mentre, attualmente, sono ancora contagiate 1.168 persone.
Sono ricoverati 500 pazienti, di cui 75 in terapia intensiva, mentre 668 sono in isolamento domiciliare, 53 guariti e 39 deceduti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Bassetti,tante figure eroiche sul fronte
Presidente Cei prega per le vittime nel cimitero di Perugia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
27 marzo 2020
18:25
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Il presidente della Cei e arcivescovo di Perugia, card. Gualtiero Bassetti, accompagnato dal sindaco Andrea Romizi, ha scelto il cimitero monumentale del capoluogo umbro – che potrebbe accogliere nel suo impianto di cremazione alcune delle persone decedute in Lombardia – per pregare per le vittime del coronavirus.
“Purtroppo il mondo intero sta attraversando una crisi epocale – ha detto – dovuta a questa terribile pandemia. Come in tutte le guerre i primi a cadere sono quelli sul fronte, perché sono i più esposti. Abbiamo in prima linea, anche per il numero di morti, medici, infermieri, sacerdoti e tutti coloro che prestano un servizio diretto alle persone colpite. Io sono convinto che, quanto tutto sarà passato, perché non ci mancherà lo sguardo misericordioso di Dio Padre e l’intercessione della Madre delle Grazie, emergeranno tante figure, che, nell’adempimento eroico del loro dovere, hanno sacrificato la vita sapendo di sacrificarla. Un medico, un infermiere, un sacerdote sanno bene cosa rischiano”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Papa: Dio, non lasciarci nella tempesta
Chiamati a dare un senso, pensavamo essere sani in mondo malato
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA’ DEL VATICANO
27 marzo 2020
18:49
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Nella preghiera speciale a San Pietro il Papa “implora” Dio. “Ora, mentre stiamo in mare agitato, ti imploriamo: ‘Svegliati Signore!'”, “non lasciarci in balia della tempesta”. “Signore, benedici il mondo, dona salute ai corpi e conforto ai cuori”.
Il Papa ha anche invitato a dare “un significato” a questo tempo sperimentando forme nuove di solidarietà. Ha indicato come esempi medici, infermieri, addetti ai supermercati, forze dell’ordine che stanno dando la loro vita. Poi ha sottolineato che pensavamo “di rimanere sempre sani in un mondo malato”, afflitto da guerre e “ingiustizie planetarie”. “Da settimane sembra che sia scesa la sera. Fitte tenebre si sono addensate sulle nostre piazze, strade e città; si sono impadronite delle nostre vite” e “ci siamo ritrovati impauriti e smarriti”. “Ci siamo resi conto di trovarci sulla stessa barca, tutti fragili e disorientati, ma nello stesso tempo importanti e necessari, tutti chiamati a remare insieme”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid, maxisequestro pezzi respiratori
Dispositivi per respiratori erano in viaggio verso Australia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
27 marzo 2020
18:53
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Maxi requisizione dell’Agenzia dogane e monopoli (Adm) in porto a Genova di materiale sanitario per le terapie intensive, circa 50mila dispositivi medici per respiratori. Il carico è stato individuato al terminal Psa di Genova Voltri, ed è composto da 53 bancali di materiale, suddiviso in 3.869 cartoni contenenti 49.585 pezzi: proveniva da un’azienda emiliana ed era destinato in Australia. I pezzi requisiti stanno venendo consegnati alla Protezione civile della Liguria e verranno destinati agli ospedali della regione, in particolare ai reparti di terapia intensiva impegnati nell’emergenza Covid19. “Avuto il via libera alla requisizione da parte del Commissario straordinario Arcuri – afferma il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti in una nota -, possiamo consegnare celermente il materiale, quanto mai prezioso, ai reparti di terapia intensiva dei nostri ospedali, attraverso la nostra instancabile Protezione civile”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus:66.414 malati,4.401 più ieri
3.732 i malati in terapia intensiva, 10.950 le persone guarite
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
27 marzo 2020
19:21
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sono complessivamente 66.414 i malati di coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a ieri di 4.401. Giovedì l’incremento era stato di 4.492. Il numero complessivo dei contagiati – comprese le vittime e i guariti – ha raggiunto i 86.498. Il dato è stato fornito dalla Protezione Civile. Sono 3.732 i malati ricoverati in terapia intensiva, 120 in più rispetto a ieri. Di questi, 1.292 sono in Lombardia. Dei 66.414 malati complessivi, 26.029 sono poi ricoverati con sintomi e 36.653 sono quelli in isolamento domiciliare. Sono 9.134 i morti in Italia a causa del coronavirus, con un aumento rispetto a ieri di 969. E’ l’incremento più alto dall’inizio dell’emergenza. Giovedì l’aumento era stato di 662. E sono 10.950 le persone guarite dopo aver contratto il coronavirus, 589 in più di ieri.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Azzolina, da prof lavoro titanico
La ministra, “scuola oggi è presidio dello Stato”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
27 marzo 2020
19:22
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Didattica a distanza non è solo trasmettere conoscenze, gli insegnanti sono punti di riferimento eccezionali, stanno facendo un lavoro titanico, soprattutto in territori come Bergamo e in tutta la Lombardia, nel Veneto in Emilia Romagna, gli insegnanti stanno vicini agli studenti dando loro conforto. La scuola è un presidio dello stato, rappresenta in molti momenti la parte più sana della giornata. I ragazzi riacquistano il sorriso, la didattica a distanza rappresenta per ora soprattutto questo”. Lo ha detto la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina a La Vita in Diretta.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
50 mln a Usr per anticipi professionisti
Ordinanza Legnini: anticipo 50%. Circa 7.000 pratiche presentate
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
27 marzo 2020
19:26
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– E’ stato disposto oggi, dal commissario straordinario alla ricostruzione Giovanni Legnini, il trasferimento delle risorse agli Uffici speciali regionali per il pagamento delle anticipazioni ai professionisti. E sono stati approvati i relativi moduli per richiederle. Agli Usr di Marche, Abruzzo, Lazio e Umbria sono stati trasferiti 50 milioni di euro per avviare il pagamento delle anticipazioni ai tecnici, con un fondo rotativo che sarà reintegrato nel tempo. L’anticipo del 50% dei compensi per i progetti di ricostruzione delle abitazioni e degli impianti produttivi danneggiati con il contributo pubblico è previsto dall’Ordinanza 94 firmata sabato scorso dal commissario, immediatamente esecutiva e da oggi pienamente operativa. I professionisti possono fin da ora presentare la richiesta dell’anticipo del compenso anche per le pratiche già presentate, che sono circa 7.000, utilizzando i moduli approvati e pubblicati sul sito internet istituzionale del commissario.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Veneto, positivi sono 7.650
I dimessi sono 625
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
27 marzo 2020
19:41
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Continua a correre il Coronavirus in Veneto: i positivi stasera sono 7.650, con una crescita di 153 casi rispetto a stamane. I decessi raggiungono quota 342 (+29).
In isolamento domiciliare vi sono 18.895 persone, i pazienti ospedalizzati in area non critica 1.524 (12 in meno), quelli in terapia intensiva 337 (1 in meno). I dimessi sono 625.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Istituita zona rossa a Pozzo, in Umbria
Una ventina di persone positive su una popolazione di circa 400
e
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
27 marzo 2020
20:27
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– In considerazione di alcune criticità segnalate dalla Asl 2, la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, ha predisposto una specifica ordinanza relativa all’emergenza coronavirus, che istituisce la zona rossa a Pozzo, piccola frazione di Gualdo Cattaneo.
Il provvedimento – secondo quanto si è appreso – è stato adottato in via precauzionale dopo che, su una popolazione totale di circa 400 persone, sono stati registrati una ventina di positivi e una trentina di loro, relativi, contatti: 50 persone sono quindi già isolamento. L’ordinanza mira ad evitare una ulteriore diffusione del virus. Ferme restando le misure statali, regionali e comunali, questa prevede, tra l’altro, il divieto di allontanamento dal territorio della frazione di tutte le persone presenti in loco per un periodo di 14 giorni; la sospensione delle attività degli uffici pubblici.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Da Armani 200.000 euro ospedale Versilia
Per acquistare attrezzature e dispositivi per il personale
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
LUCCA
27 marzo 2020
20:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Duecentomila euro da destinare all’acquisto di attrezzature e dispositivi per il personale dell’ospedale Versilia di Lido di Camaiore. Questa la donazione fatta da Giorgio Armani. A renderla nota la direzione dell’Azienda Usl Toscana nord ovest e quella dell’ospedale Versilia che ringraziano “il fondatore della prestigiosa azienda” di moda, “molto legato alla Versilia”, che “si conferma al fianco della sanità italiana in questo momento di emergenza Coronavirus”.
“Questi atti di grande generosità sono molto importanti e sono la conferma della solidarietà e della vicinanza agli ospedali ed agli operatori sanitari della comunità in tutte le sue componenti”, conclude la nota della Asl.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Stop centri commerciali-negozi domenica
Sabato aperti solo negozi alimentari e farmacie
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
27 marzo 2020
20:31
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– La Regione Emilia-Romagna conferma le misure restrittive anti Covid-19 per quanto riguarda l’attività di centri commerciali e negozi nel fine settimana.
Domani, sabato 28 marzo, sono chiuse le medie e grandi strutture di vendita e gli esercizi all’interno, fatta eccezione per farmacie, parafarmacie e punti vendita alimentari. Dopodomani, domenica 29 marzo, sono chiusi tutti gli esercizi commerciali e i punti vendita alimentari, di qualsiasi dimensione siano. Ogni tipo di mercato è chiuso sempre, in ogni giorno.
Queste limitazioni, precisa la Regione, valgono per l’Emilia-Romagna ai sensi delle due ordinanze regionali emanate il 14 e il 21 marzo scorsi e sono nell’insieme più restrittive della disciplina nazionale. In questo senso, precisa una nota, anche l’ultima circolare del ministero dell’Interno emanata oggi sulle attività di vendita consentite nel fine settimana, non trova applicazione in Emilia-Romagna.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La Maddalena, parto finisce in tragedia
Le accuse del sindaco su Fb, “noi inascoltati”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
SASSARI
27 marzo 2020
20:51
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Lutto, rabbia e dolore a La Maddalena per un parto finito in tragedia. Ne dà notizia il sindaco Luca Montella. “Un parto precipitoso non è andato a buon fine”, dice in un atto d’accusa affidato a un video pubblicato su Facebook. “È il giorno più triste per la nostra comunità, una pagina nera dopo la festa dell’altro giorno”. Il riferimento è al parto andato a buon fine tre giorni fa: soppresso il Punto nascita, medici e infermieri della struttura erano riusciti a far nascere un bambino. Oggi qualcosa è andato storto, e si attendono come passaggi obbligati l’inchiesta della Procura di Tempio e quella interna all’Ats.
Intanto La Maddalena grida la sua rabbia. “Lo urlavamo da tempo, oggi siamo vicini alla famiglia ma non finisce qui”, denuncia il sindaco. La comunità maddalenina e i suoi rappresentanti istituzionali hanno condotto una lunga battaglia per preservare il Punto nascita dell’ospedale Paolo Merlo, ma hanno perso.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In fiamme piano Palagiustizia a Milano
L’edificio era chiuso, nessun ferito
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
08:52
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– I vigili del fuoco con 18 squadre sono intervenuti questa mattina al Palazzo di giustizia di Milano dove ha preso fuoco l’ultimo piano dell’edificio, il settimo. Sul posto anche carabinieri e Polizia locale. Le fiamme non hanno provocato feriti. L’incendio sembra sia divampato da un archivio al settimo piano quando l’edificio era chiuso.
L’attività di Palazzo di Giustizia è peraltro ridotta ai servizi essenziali a causa dell’epidemia di coronavirus.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Bimbo di 3 anni scomparso in Basilicata, trovato il cadavere
Il corpo era nei pressi di un fiume
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MATERA
28 marzo 2020
08:54
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato ritrovato a circa 500 metri dall’abitazione di famiglia, nei pressi della foce del fiume Bradano, il cadavere di Diego, il bambino di tre anni che era scomparso ieri mattina in una contrada di Metaponto di Bernalda (Matera).
Secondo la prima ricostruzione fatta dai Carabinieri, il bambino, figlio unico, si sarebbe allontanato da casa mentre giocava con i cani di famiglia e poi sarebbe scivolato sull’argine del fiume Bradano, nei pressi della foce, finendo in acqua e annegando.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La prima visita sul corpo ha confermato l’ipotesi dell’incidente: non sono stati trovati segni di violenza. Ieri il Bradano era in piena e quindi, quando le acque si sono abbassate, i cani molecolari del Gruppo cinofili di Firenze dei Carabinieri hanno subito ritrovato il cadavere, quasi completamente ricoperto di fango, a circa 500 metri dall’abitazione di famiglia.

Era stato il cagnolino di famiglia a condurre già ieri le ricerche verso la zona impervia del fiume Bradano.
Ieri mattina il bambino, che stava giocando all’aperto, si è allontanato dall’abitazione famigliare e nei primi momenti i genitori avevano pensato che si fosse allontanato di poco, proprio insieme al cagnolino, che non era nelle vicinanze della casa. Pochi minuti dopo hanno quindi lanciato l’allarme alle forze dell’ordine.

Le ricerche sono andate avanti tutta la notte, fino a quando i cani molecolari hanno ritrovato il cadavere del bambino. “E’ stata – ha detto il sindaco di Bernalda (Matera), Domenico Tataranno – una sfortuna immensa. In questo momento, già tragico per l’emergenza coronavirus, siamo tutti increduli e solo in un secondo momento valuterò la possibilità di proclamare il lutto cittadino”.
“Una tragedia senza senso che spezza in due il cuore di tutti noi”: sono le parole scritte su Facebook e ribadite dal sindaco. VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO VAI ALLA POLITICA Home Mappa del sito

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus: morto comandante stazione carabinieri
A Villanova d’Asti. Ricoverato in ospedale, aveva 56 anni
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ASTI
28 marzo 2020
09:44
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– È morto questa mattina, nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Asti, il maresciallo Mario D’Orfeo, comandante della stazione dei carabinieri di Villanova d’Asti. Era stato ricoverato pochi giorni fa, per alcune complicanze legate al coronavirus. Nella notte le sue condizioni si sono aggravate. Avrebbe compiuto 56 anni il 1/o maggio. Si era arruolato nel 1983 ed era in servizio alla Compagnia di Villanova dal 2015.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Rogo Palagiustizia: pm Nobili, disastro
Presidente ufficio Gip, cancelleria centrale distrutta
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
28 marzo 2020
10:13
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ha causato “un bel disastro” l’incendio scoppiato al settimo piano del Palazzo di Giustizia di Milano, secondo il pm Alberto Nobili che ha fatto un sopralluogo insieme al Procuratore Francesco Greco. “La cancelleria centrale è distrutta” ha aggiunto il presidente dell’Ufficio gip di Milano Aurelio Barazzetta Di “disastro” hanno parlato anche magistrati e personale, che lavorano al settimo piano del Palazzo di Giustizia di Milano dove hanno sede gli uffici della sezione Gip e del Tribunale di Sorveglianza. Allo stato è inagibile anche il sesto piano del Palazzo, dove si trovano gli uffici della Dda e di alcune sezioni civili, per l’intervento di spegnimento delle fiamme da parte dei vigili del fuoco al settimo piano, così come il quinto piano.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Veneto, positivi sono 7.930
Registrati 20 decessi in più, un altro contagio a Vo’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
28 marzo 2020
10:57
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Rallenta un po’ la velocità della curva di crescita, ma vi sono altri 280 casi di positività al Covid-19 in Veneto rispetto a ieri sera. Tra questi, anche uno a Vo’, rimasto a zero per molti giorni. Il bollettino della Regione segna stamane 7.930 contagiati, dall’inizio dell’epidemia. Si contano purtroppo altri 20 decessi nei confronti dell’ultimo report; le vittime totali raggiungono quota 362. I pazienti in terapia intensiva sono 344 (+7), per l’effetto combinato di 4 dimissioni e 11 nuovi ingressi. I pazienti in isolamento domiciliari ammontano a 20.000.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coppia di anziani ‘riunita’ in ospedale
Contagiato chiede della moglie, medico scopre che è ricoverata
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MELZO (MONZA)
28 marzo 2020
11:01
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Una coppia di anziani ricoverata senza saperlo nello stesso ospedale, dopo aver contratto il Coronavirus, è stata riunita da una dottoressa che lo ha scoperto e ha fatto in modo di farli spostare nella medesima stanza.
La bella storia arriva dall’ospedale di Melzo, in provincia di Milano. “Il marito, 85 anni, era ricoverato da circa una settimana. La dottoressa Flavia Musco – mi ha chiesto di poter parlare al telefono con la moglie, disabile, perché non hanno il telefonino”. Quando la dottoressa ha chiamato a casa loro, la badante che aiuta la coppia le ha risposto che anche la moglie era stata ricoverata, nello stesso ospedale.
“Ho cercato la signora, era stata sistemata in un altro reparto – ha proseguito la dottoressa- dopo aver verificato che anche le sue condizioni fossero idonee per un trasferimento di reparto, li abbiamo riuniti in modo che possano trascorrere la degenza insieme”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Autocertificazione a Ps,uscito per droga
Indicata anche la ‘piazza di spaccio’, in 9 sanzionati a Catania
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CATANIA
28 marzo 2020
11:02
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Uscito di casa per comprare la droga. E’ stata la causa di comprovata emergenza che nove acquirenti di sostanze stupefacenti hanno messo nero su bianco sul modulo dell’autocertificazione mostrato alla polizia di Catania durante un controllo per il rispetto del decreto per contenere il diffondersi del Covid-19. E non sarebbe la prima volte che tossicodipendenti consegnano il documento, con tanto di indicazione della ‘piazza di spaccio’, quella di viale Grimaldi, in cui vanno a rifornirsi, ad agenti del commissariato Librino. L’età degli assuntori va dai 18 ai 55 anni e copre tutte le fasce intermedie. C’è anche chi è arrivato a Catania da Comuni vicini, pur di rifornirsi di droga. Un 44enne ha fatto mettere a verbale dalla polizia di “essersi recato in viale Grimaldi per acquistare stupefacente poiché stanco di stare in casa”. Un 40enne ha detto agli agenti di essere andato a comprare la droga perché “insofferente dopo 10 giorni di permanenza a casa”. Tutti sono stati sanzionati dalla polizia.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Ogr presidio sanitario, progetto a Torino
Sopralluogo in ex fabbrica ora polo culturale
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
28 marzo 2020
11:37
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Trasformare le Ogr, a Torino, in presidio sanitario per far fronte al Coronavirus. E’ il progetto che, secondo quanto appreso, sta maturando nella sanità regionale. A interessarsi all’iniziativa sono l’Unità di Crisi e la Protezione civile. I primi accertamenti sono già cominciati.
L’ex complesso delle Ogr-officine grandi riparazioni è stato riconvertito, alcuni anni fa, in polo culturale. Uno spazio considerato particolarmente interessante, secondo le prime notizie, è la cosiddetta “Sala grande Fucine”, che si presta a ospitare centinaia di posti letto.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: primo decesso in Oristanese
Sindaco Cabras, tamponi per tutti non è uno spreco
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CABRAS (ORISTANO) 28 MAR
28 marzo 2020
12:15
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Primo decesso nell’Oristanese nell’ambito dell’emergenza coronavirus. Si tratta di una donna di 70 anni di Cabras, che da diversi giorni era ricoverata all’ospedale Santissima Trinità di Cagliari. Lo conferma il sindaco della cittadina Andrea Abis, esprimendo cordoglio ai familiari e lanciando un appello ai propri concittadini perché rispettino le regole comportamentali prescritte sia dalle norme nazionali che dall’ordinanza comunale che impone l’uso di guanti e mascherine per fare la spesa e la limitazione a due volte alla settimana degli spostamenti per andare al market. “Questo decesso è un caso isolato e un campanello d’allarme perché significa che c’è una certa circolazione del virus a Cabras: è per questo motivo – sostiene il sindaco – che occorre mettere più attenzione sui tamponi che devono essere fatti non solo a chi è in quarantena ma a tutti. di certo questo non sarà uno spreco”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Lunghe file in supermercati Sicilia
Persone con mascherine, grandi market presidiati forze ordine
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
28 marzo 2020
12:40
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Lunghe code agli ingressi dei supermercati in molte città della Sicilia. Per la seconda domenica dalla firma dell’ordinanza del governatore Nello Musumeci, i negozi di alimentari domani saranno chiusi, la gente fin da stamattina si è messa in fila per fare la spesa nei supermercati. Dalla stazione centrale di Palermo al Lidl, la fila è lunga mezzo chilometro: le persone indossano le mascherine e mantengono la distanza di sicurezza di almeno un metro. Nei negozi si entra poco alla volta, i commessi fanno rispettare i turni. Nei centri commerciali più grossi stazionano polizia e carabinieri: dopo che due giorni fa c’è stato un tentativo di assalto in un supermercato a Palermo sono state rafforzate le misure di sicurezza agli ingressi dei market più frequentati.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In Basilicata i contagiati sono 170
Tra gli ultimi 29 positivi, anche 11 persone del ‘Don Gnocchi’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
POTENZA
28 marzo 2020
12:50
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sono 170 i casi di coronavirus finora accertati in Basilicata: lo ha reso noto la task force regionale, specificando che ieri sono stati esaminati 167 tamponi, dei quali 138 sono risultati negativi e 29 positivi.
Tra questi 29, vi sono anche quelli di undici persone della struttura di riabilitazione “Don Gnocchi” di Tricarico (Matera), uno dei tre comuni, insieme ad Irsina e Grassano (Matera), inseriti ieri sera nella nuova “zona rossa” lucana disposta, con un’ordinanza, dal presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi. Nei giorni scorsi, il governatore lucano aveva deciso anche la “chiusura” di Moliterno (Potenza). In totale – secondo quanto reso noto nel comunicato di aggiornamento quotidiano diffuso dall’ufficio stampa della Giunta regionale – finora in Basilicata sono stati esaminati 1.421 tamponi. Sono invece 125 le persone in isolamento domiciliare e 45 quelle ricoverate, di cui 19 in terapia intensiva. Finora, in regione, sono state registrate tre morti legate al coronavirus e una guarigione.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sardegna, 586 assunzioni in sanità
Il 47% sono infermieri, il 24% medici e specializzandi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
28 marzo 2020
13:15
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Salgono a 586 in Sardegna le assunzioni straordinarie di operatori sanitari per far fronte all’emergenza coronavirus. Il 47% del totale sono infermieri, il 16% medici, l’8% specializzandi, il 29% costituito da operatori socio sanitari, tecnici di laboratorio e altre figure. “Per fronteggiare l’emergenza Covid-19 stiamo rafforzando il nostro sistema sanitario intervenendo con il massimo sforzo organizzativo e tempestiva operatività – ha commentato il presidente della Regione Christian Solinas – queste assunzioni in particolare servono a dare risposte immediate nel territorio, soprattutto dove si stanno manifestando particolari situazioni di criticità, come sta avvenendo nel nord Sardegna e in alcune case di riposo per anziani”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Robot in reparto per risparmiare tempo
A Varese aiutano a interagire e monitorare pazienti a distanza
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
28 marzo 2020
13:20
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– I robot debuttano in corsia per aiutare nella battaglia al coronavirus. Ne utilizzano sei da ieri all’ospedale di Circolo di Varese per assistere 12 pazienti: alti come un bambino, entrano nelle camere, grazie a una telecamera permettono a medici e infermieri il monitoraggio a distanza dei parametri, un minimo esame obiettivo, e con un sistema di videocitofono anche di interagire con il malato (che può rispondere se non ha il casco C-Pap), riducendo così il consumo di dispositivi di protezione e risparmiando tempo.E’ soddisfatto dei rinforzi il prof. Francesco Dentali, direttore del reparto di Medicina ad alta intensità dell’ospedale. “I robot non eliminano il contatto umano con il paziente, ma riducono gli accessi – spiega Dentali, a capo di una squadra che assiste oltre 83 degenti con una ventina di medici -. Anzi, facendoci risparmiare il tempo di vestizione e svestizione, che ha un impatto notevole sulla nostra attività, a migliorare sarà anche la qualità del tempo che dedicheremo ai nostri pazienti”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Scampia, sanificazione con idranti Ps
Mezzi modificati grazie alla collaborazione tra Asia e Questura
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
28 marzo 2020
13:27
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Idranti della polizia riconvertiti in efficienti mezzi per la sanificazione delle strade. Accade a Napoli, grazie alla collaborazione tra la Questura partenopea e l’Asia, l’azienda che si occupa dello smaltimento dei rifiuti e della pulizia in città. I mezzi (due) hanno fatto il loro esordio da alcuni giorni e stamattina sono stati in azione a Scampia, periferia nord della città, davanti alle “Vele”.
I mezzi in questione sono quelli solitamente in uso alle forze di polizia antisommossa per gestire l’ordine pubblico, modificati in modo da consentire lo spruzzo d’acqua da alcuni bocchettoni laterali e frontali.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
‘Sicilia si cura’, app monitora contagio
Regione invierà accrediti account ai registrati asintomatici
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CATANIA
28 marzo 2020
13:51
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Si chiama ‘Sicilia si cura’ ed è l’applicazione digitale dedicata al monitoraggio attivo di uno dei principali veicoli di ingresso del virus: i contagiati asintomatici che inconsapevolmente agiscono da moltiplicatori di esposizione al rischio da Covid-19.
Quanti, con grande senso di responsabilità, si sono registrati attraverso i canali messi a disposizione dalle autorità sanitarie, come il sito http://www.siciliacoronavirus.it, riceveranno in queste ore via sms e mail un username e un link per la creazione della password che permetterà l’accesso alla webapp. Gli utenti registrati potranno far conoscere il loro stato di salute aggiornandolo fino a due volte al giorno, avranno la possibilità di fornire ogni informazione utile su contatti con altre persone, il luogo in cui si trovano in isolamento creando così un flusso continuo di informazioni fondamentali per il sistema di gestione dell’emergenza. Il tutto nel pieno rispetto della privacy.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Linea diretta Ancona-Cina, momento duro
Ospedali Riuniti-Enze Medical, “vissuto da noi 6 settimane fa”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
28 marzo 2020
14:25
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Per l’emergenza Covid-19, linea diretta tra Ospedali Riuniti di Ancona e Taizhou Enze Medical Center in Cina dove in 55 giorni sono usciti dall’emergenza. Si intensifica la collaborazione tra l’azienda ospedaliero universitaria e il centro cinese (160 fra sanitari e tecnici cinesi che hanno combattuto nella trincea di Wuhan). Mentre si attende che le procedure di autorizzazione vengano portate a termine e i sanitari possano partire per Ancona, dove lavoreranno in un ospedale campo da allestire nella cittadella sanitaria di Torrette, è iniziato uno scambio di informazioni utili a contrastare il coronavirus. In una videoconferenza sono state affrontate diverse questioni sul tema. Vi hanno partecipato, tra gli altri, diversi direttori di Sod di Ancona e il dg Michele Caporossi, oltre a Chen Haixiao, direttore del Gruppo Enze. “Adesso – ha detto Chen Haixiao – è il momento più duro per l’Italia: noi lo abbiamo vissuto 6 settimane fa”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Fratellini soli a quarantena,paese aiuta
Per Covid nonna morta e madre ricoverata. Sindaco diventa tutore
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MONTEVARCHI (AREZZO)
28 marzo 2020
14:26
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Due fratellini molto piccoli di età sono chiusi in casa da giorni, in isolamento sanitario per coronavirus, da soli, a Montevarchi (Arezzo), e per assisterli si è mossa una particolare catena di solidarietà ed assistenza della cittadina. Sono soli nella quarantena perché a causa del Covid-19 la nonna, 80enne, è morta nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Arezzo, e sempre nello stesso ospedale è ricoverata la madre, un’operatrice sanitaria. Tutore dei bambini in questa fase complicata è diventato il sindaco di Montevarchi, Silvia Chiassai Martini. L’assistenza quotidiana ai fratellini viene fatta da alcuni parenti, da persone della parrocchia che consegnano il cibo per pranzo, merenda e cena, da volontari. Nel giardino sotto casa, sanificato, staziona giorno e notte un camper, con un volontario a turno pronto ad accorrere in caso di emergenza. Un operatore da fuori parla ai bambini affacciati al balcone. I fratellini mantengono i contatti con la madre attraverso le videochiamate.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Zaia, daremo farmaci sperimentali a casa
Veneto autorizzato da Aifa,in ospedale Padova anche plasma
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
28 marzo 2020
14:28
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Il Veneto, su autorizzazione dell’Aifa, inizierà la somministrazione in via precoce ai malati sintomatici dei farmaci sperimentali contro il Covid-19 (come clorochina, idrossiclorochina, e anti-reumatoidi) direttamente a casa. Lo ha annunciato il governatore Luca Zaia. Lo scopo è quello di “rallentare la malattia ed evitare i ricoveri in ospedale”. “Siamo riusciti, tramite Aifa, a far passare il protocollo della sperimentazione dei farmaci precoci già a domicilio – ha aggiunto Zaia – Immagino che inizieremo la prossima settimana”. Zaia ha confermato anche l’avvio della sperimentazione del farmaco giapponese Avigan. L’Istituto Superiore di Sanità, inoltre, ha autorizzato l’ospedale di Padova all’utilizzo del plasma trattato degli infetti sui ricoverati nella terapia intensiva.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Consip, 370 ventilatori in consegna entro il 31 marzo
In tutto ne sono disponibili 722, i monitor 5.514
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
14:32
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono atterrati stamattina a Malpensa, in arrivo da Hong Kong, i 370 ventilatori polmonari per terapia intensiva e sub-intensiva e i 5.000 monitor multiparametrici contrattualizzati da Consip con Althea Italia. Lo annuncia la società spiegando che sono dunque complessivamente 722 i ventilatori polmonari resi disponibili per le strutture sanitarie (352 già consegnati e le 370 unità odierne in consegna entro il 31 marzo). Sono, invece, 5.414 i monitor (414 già consegnati e 5.000 unità odierne in consegna entro il 31 marzo).
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: una torta alla polizia, grazie per ciò che fate
La dolce sorpresa recapitata in Questura a Torino
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
28 marzo 2020
14:34
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Una sontuosa torta di frutta per ringraziare la polizia del lavoro svolto nel corso dell’emergenza Coronavirus. C’era anche una sorpresa succulenta fra la corrispondenza recapitata alla questura di Torino: “In questo momento difficile che stiamo affrontando tutti insieme – è il biglietto che accompagna la confezione – voglio regalarvi un momento di dolcezza, ringraziando voi e i vostri colleghi d’Italia per esserci sempre”. A firmare è il messaggio è una signora di nome Lisa.
Nei giorni scorsi la questura di Torino aveva ricevuto la letterina con cui una bimba di sei anni rivolgeva un saluto ai poliziotti e ai carabinieri che “arrestano il Coronavirus” facendo presente che era tanto tempo che non usciva di casa a giocare con i suoi amichetti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sisma, scossa 3.2 costa zona nord Ancona
Alle 13.58. Poco prima altra scossa nel Maceratese 2.1
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
28 marzo 2020
15:21
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Una scossa sismica di magnitudo 3.2, distintamente avvertita anche ad Ancona, si è registrata alle 13.58 in mare davanti alla costa a nord del capoluogo marchigiano, a una profondità di 10 km. Poco prima, alle 13.14, un’altra scossa, magnitudo 2.1 (a 7 km di profondità), ha interessato il Maceratese con epicentro a 3 km da Pieve Torina, già duramente colpita dal sisma del 2016.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
+20% richieste cibo al Banco Alimentare
Punte +40% Campania. ‘Ci aspettiamo un’esplosione del bisogno’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
15:23
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– L’emergenza sanitaria sta facendo sentire le sue conseguenze nelle famiglie più povere. Il Banco Alimentare stima a livello nazionale un aumento del 20% delle richieste di cibo con punte fino al 40%, come in Campania. “Ci arrivano nuove domande di aiuto, per esempio anche dai sindaci, soprattutto dai Comuni del Sud. Ci aspettiamo una esplosione del bisogno”, dice il presidente della Fondazione Banco Alimentare Giovanni Bruno. Il Banco già normalmente assiste attraverso 21 banchi regionali e circa 7500 strutture oltre un milione e mezzo di poveri ogni giorno.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus:morto operatore 118 a Foggia
Forse contagiato dopo soccorso a paziente infetto
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
FOGGIA
28 marzo 2020
16:28
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Un operatore del 118 della Sanitaservice di Foggia, positivo al Coronavirus, è morto stamattina. Aveva 48 anni e, a quanto si apprende, non aveva patologie pregresse. La notizia è confermata da fonti interne all’azienda. L’uomo era di Rodi Garganico ed è morto nel Policlinico Riuniti di Foggia dove era ricoverato dal 4 marzo.
Il 48enne, a quanto si apprende, avrebbe contratto il virus dopo aver soccorso un paziente positivo al Covid lo scorso 2 marzo.
Dopo questo stesso intervento, altri nove operatori del 118 sono stati messi in quarantena e ora sono tutti rientrati in servizio. Tra il personale del 118 della Sanitaservice, c’è un altro operatore contagiato e le sue condizioni non sarebbero preoccupanti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Costa Luminosa,fermo sbarco 49 marittimi
Stop a trasferimento in hotel lombardo, serve nuovo piano
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
28 marzo 2020
16:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Non si sono conclusi gli sbarchi protetti dalla Costa Luminosa previsti per questa mattina. I 49 componenti dell’equipaggio positivi al coronavirus che avrebbero dovuto essere trasferiti in una struttura alberghiera nei pressi di Milano, sono ancora a bordo della nave, in porto a Savona da una settimana. “Torneremo a riunirci in videoconferenza con il tavolo emergenziale nazionale”, spiega l’assessore regionale alla Protezione Civile Giacomo Giampedrone. Il dipartimento ha infatti detto che la soluzione lombarda individuata da Costa non va bene, perché la Lombardia è la regione più colpita dall’emergenza Covid19. Servirà quindi un altro piano di distribuzione dei 49 membri dell’equipaggio, per lasciare a bordo solo i circa 120 marittimi negativi al coronavirus, necessari alla gestione della nave, per poter procedere alla prevista sanificazione. Nei giorni scorsi due ospiti della nave che erano risultati positivi al covid-19 sono morti all’ospedale di Savona.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In zona rossa Umbria, siamo turbati
“Sembra essere gli appestati del mondo” racconta madre
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GUALDO CATTANEO (PERUGIA)
28 marzo 2020
16:43
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Sembra che siamo diventati gli appestati del mondo, una cosa che emotivamente ci turba molto. Essere confinati dentro il paese fa un effetto bruttissimo”: sono le parole di una giovane madre ed arrivano direttamente da Pozzo, borgo di circa 400 persone del comune di Gualdo Cattaneo che la Regione Umbria ha dichiarato “zona rossa” per il numero di contagiati da Covid-19. Sarebbero una ventina, ai quali si vanno ad aggiungere altre 30 persone già messe in isolamento per avvenuti contatti.
“Ma da quello che abbiamo potuto constatare noi che viviamo qui – ha detto la donna – tutti hanno avuto l’accortezza di seguire le procedure in maniera tempestiva, mostrando un buon senso civico”.
Adesso ci sono da affrontare 14 giorni nei quali nessuno potrà lasciare la frazione. “Saranno lunghissimi, magari chi ha figli a casa sarà maggiormente impegnato, ma saranno comunque molto tristi, soprattutto per i nonni”, ha detto ancora la donna.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Covid, al S.Martino no contagio neonati
3 negativi da madri Covid. 46enne vittima più giovane struttura
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
28 marzo 2020
17:06
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sono 78 i nuovi nati all’ospedale Policlinico San Martino di Genova dall’8 marzo ad oggi. Due i neonati figli di madre Covid sintomatiche, pretermine, entrambi in condizioni tali da necessitare trasferimenti e ricoveri presso l’ospedale pediatrico Gaslini. Un neonato figlio di madre Covid asintomatica è stato posto in isolamento in reparto, 3 invece i neonati posti in isolamento nati da madri Covid sospette risultate poi negative a tampone. Tutti i neonati, al pari della casistica mondiale, sono risultati poi negativi al tampone, al momento non appare dunque positiva una trasmissione diretta materno-fetale. Lo comunica la direzione sanitaria. Poco prima della mezzanotte di ieri, intanto, è morto il più giovane paziente al San Martino ad esser deceduto da quando è iniziata l’emergenza coronavirus. Si tratta di un 46enne dell’entroterra genovese, affetto da una grave patologia.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A Rimini robot visita pazienti coronavir
Limitando rischi per i medici. Dono di RivieraBanca
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
28 marzo 2020
17:33
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Un ‘robottino’ che permette di effettuare televisite di pazienti ricoverati e affetti da Covid-19, limitando in maniera sensibile i rischi per il personale medico e sanitario dell’Ospedale ‘Infermi’ di Rimini.
Lo strumento, prodotto dall’americana InTouch Health, si chiama ‘InTouch Vita’ed è un piccolo robot, composto da un “corpo” su ruote ed una “testa” costituita da monitor e telecamere, entrambi comandabili a distanza da un operatore che si trova in una stazione di controllo remota, ed è in grado di realizzare una vera e propria “telepresenza”.
In questo modo, – viene spiegato sul sito dell’Ausl Romagna – grazie all’utilizzo di un computer dotato di webcam e microfono, il medico è in grado di guidare il robot attraverso i corridoi fino al letto del paziente, mostrandosi a quest’ultimo attraverso il monitor. L’introduzione del robot è frutto di un progetto pilota proposto e gestito dall’Ausl della Romagna reso possibile grazie alla donazione di circa 35.000 euro da parte di RivieraBanca
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: 6 casi in Vaticano
Fatti 170 tamponi dopo i 2 casi nuovi, test tutti negativi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA’ DEL VATICANO
28 marzo 2020
17:37
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Le persone affette da Covid-19 tra dipendenti della Santa Sede e cittadini dello Stato della Città del Vaticano sono attualmente 6. Posso confermare che non sono coinvolti né il Santo Padre, né i suoi più stretti collaboratori”. Lo riferisce il direttore della sala stampa vaticana Matteo Bruni. Dopo aver riscontrato due nuovi casi di Covid in Vaticano (un officiale della Segreteria di Stato e un suo collaboratore), che si aggiungono ai 4 precedenti, “sono stati adottati opportuni provvedimenti di sanificazione e sono stati effettuati nuovi test, in totale con i precedenti oltre 170, sui dipendenti della Santa Sede e i residenti della Domus.
Questi ultimi test – riferisce Bruni – hanno dato tutti esito negativo”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La conferenza stampa della Protezione civile
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
18:02:

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Tricolore su Cervino, omaggio Svizzera
Comunità Zermatt mostra solidarietà e vicinanza
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
AOSTA
28 marzo 2020
18:06
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La bandiera italiana colorerà questa sera il versante elvetico del Cervino. E’ un omaggio che la comunità di Zermatt ha deciso di fare per mostrare la sua vicinanza con la popolazione italiana. Dopo il tramonto la cima della Gran Becca sarà illuminata con il tricolore per un segno di solidarietà con l’Italia. Le proiezioni, create dall’artista della luce Gerry Hofstetter, dovrebbero durare fino al 19 aprile (dalle 20 alle 22) “nel segno della speranza, della solidarietà e della gratitudine”. Si potrà assistere attraverso le webcam sul sito di Zermatt.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il Papa incontra Rettore della Cattolica
Al centro le iniziative per l’emergenza coronavirus
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA’ DEL VATICANO
28 marzo 2020
18:06
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Questa mattina il rettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, il professore Franco Anelli, è stato ricevuto in udienza da Papa Francesco.
“Un lungo e cordiale colloquio nel corso del quale il rettore della Cattolica ha informato il Santo Padre di tutte le attività che nell’emergenza Covid-19 l’Ateneo ha messo in opera sul piano didattico per assicurare agli studenti di tutte le sedi (Milano, Brescia, Piacenza, Cremona e Roma), così duramente colpite, le migliori risorse per garantire il regolare svolgimento dell’attività formativa attraverso l’e-learning”, rende noto la Cattolica.
Il rettore Anelli ha anche informato il Papa sulle attività sanitarie che vedono impegnati nella sede di Roma anche gli specializzandi della facoltà di Medicina e chirurgia che con la guida dei loro docenti prestano senza risparmio la loro opera per l’assistenza ai pazienti colpiti da Coronavirus presso le strutture dedicate del Policlinico Universitario A. Gemelli Irccs e il Columbus Covid-2 Hospital.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nel Bergamasco 600 morti in Rsa
Lettera responsabili residenze e centri diurni, dateci sostegno
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
28 marzo 2020
18:07
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– E’ “drammatica” in Provincia di Bergamo la situazione delle Rsa e dei centri diurni che “in soli venti giorni hanno visto oltre 600 decessi su 6.400 posti letto”: così hanno scritto i responsabili delle strutture in una lettera di richiesta di sostegno indirizzata all’Ats e alla Regione.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Mentre scriviamo la situazione – si legge nella lettera del 25 marzo – continua ad evolvere in peggio. Siamo in ginocchio anche sul versante operativo perché quasi duemila dei cinquemila operatori risultano assenti per malattia, quarantena o isolamento”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sindaco Olbia, divieti sino a Pasqua
Market chiusi la domenica,distanza 1 metro, niente assembramenti
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
OLBIA
28 marzo 2020
18:16
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Il sindaco di Olbia, Settimo Nizzi, anticipa in qualche modo la possibile proroga dopo il 3 aprile delle prescrizioni nazionali e regionali per contrastare il diffondersi del contagio del coronavirus, facendo slittare alcuni divieti sino a Pasqua per i market. Con un’ordinanza firmata oggi ha disposto la chiusura alle 18.30 nelle giornate feriali di tutte le attività alimentari e la chiusura totale le domeniche sino al 12 aprile. Restano sempre escluse dalle limitazioni le farmacie e parafarmacie, delle attività di commercio al dettaglio di tabacchi, giornali e periodici.
“Deve essere in ogni caso garantita la distanza interpersonale di 1 metro, anche attraverso la modulazione dell’orario di apertura – si legge nel provvedimento del sindaco – Resta vietata ogni forma di assembramento”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Collegato ospedale da campo Piacenza
Grazie alla rete virtualmente diventato un padiglione
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PIACENZA
28 marzo 2020
18:27
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– L’ospedale da campo allestito dall’Esercito italiano nell’ex-arsenale militare di Piacenza e la rete dell’Azienda Usl di Piacenza sono collegati anche on-line. Grazie alla sinergia con il comando del primo Reparto di Sanità ‘Torino’, il presidio è virtualmente diventato in poche ore come un padiglione interno degli ospedali provinciali.
Medici e infermieri militari del policlinico del Celio di Roma hanno l’opportunità di consultare la cartella clinica delle persone che sono ricoverate, accedendo facilmente a tutte le informazioni necessarie per la presa in carico. La connessione con la rete Ausl permette anche di informatizzare la richiesta di farmaci e le richieste di eventuali indagini diagnostiche. In collaborazione con Lepida, è stata messa a disposizione una connessione internet gratuita, utile anche per i degenti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Giovani Economy of Francesco,”caro Papa”
Lettera a Bergoglio,incontrarsi a novembre sarà ancora più bello
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
28 marzo 2020
18:39
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Caro Papa Francesco, oggi ci saremmo incontrati ad Assisi per The Economy of Francesco, evento che si è dovuto rimandare per l’emergenza globale causata dal coronavirus”; “ci vediamo il 21 novembre, incontrarsi sarà ancora più bello, per noi e per il mondo che ora più di ieri attende una economia diversa, a misura d’uomo”. E’ quanto scrivono i giovani coinvolti nell’evento promosso dal Papa nella città di San Francesco, inizialmente in programma dal 26 al 28 marzo.
“Avresti conosciuto il lavoro di noi giovani – continua la lettera – avresti ascoltato le nostre storie di cambiamento: Diego e il suo eco-villaggio in Brasile, Samer dal Libano che ha inventato una piattaforma per il lavoro senza barriere, Andrea il giovane economista con il ‘cuore da medico’”. “Noi non ci fermiamo”; “alla luce di questa esperienza drammatica l’appuntamento che ci hai dato appare ancora più urgente e profetico”. “Queste poche righe – concludono – per portarti l’abbraccio che oggi ti avremmo dato ad Assisi”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
17 anni fa morte Urbani, medico Sars
Moglie e figlio, anche allora governi faticarono a capire
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CASTELPLANIO (ANCONA)
28 marzo 2020
19:06
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Se non riusciamo a fermare il contagio questa nuova malattia sarà una nuova spagnola”. Parole profetiche, pronunciate nel 2003 da Carlo Urbani, esperto di malattie infettive per l’Oms, vittima in quello stesso anno della Sars, che aveva contribuito ad individuare come nuova patologia. Per l’emergenza coronavirus sono state cancellate le iniziative in programma a Castelplanio, la sua città, e in altre località delle Marche, domani per l’anniversario della sua morte. La moglie Giuliana Chiorrini e il figlio Tommaso ricordano quei giorni drammatici, tra Hanoi dove abitava con moglie e 3 figli piccoli e Bangkok dove morì. “Ci fu un grande scambio di mail con l’Oms e con i governi, che non volevano chiudere le frontiere – raccontano -, ci vollero dieci giorni. Per lui però era troppo tardi”. Urbani fu una delle oltre 700 vittime della Sars, meno contagiosa del coronavirus ma più letale. “Oggi abbiamo visto le stesse dinamiche” dicono la moglie e il figlio.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Autista 118 è il primo caduto sul lavoro
Risarcimento per madre e figlio
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
28 marzo 2020
19:13
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Diego, l’autista del 118 in servizio alla Soreu di Bergamo morto la notte del 13 marzo per colpa del Coronavirus, è il primo ‘caduto sul lavoro’ da Covid-19 riconosciuto dall’Inail.
Per questo la moglie Marika e il figlio Alessio riceveranno a breve un assegno di rendita, proprio come qualsiasi vedova e orfano di una vittima del lavoro. Lo riporta il quotidiano La Repubblica.
“L’assegnazione della rendita è possibile utilizzando l’articolo 42 del decreto legge Cura Italia”, ha spiegato a La Repubblica la responsabile di Inail Lombardia Alessandra Lanza.
L’articolo prevede, di fatto, che chi i contagiati da Covid-19 sul posto di lavoro abbiano diritto ad un risarcimento che può diventare una rendita in caso di morte. La pratica dell’autista 46enne è stata avviata e “abbiamo accantonato la rendita”, ha spiegato Lanza al quotidiani: madre e figlio di Diego dovrebbero avere diritto ad una rendita annua di circa 20mila euro.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Corre 100 chilometri sul balcone di casa
Superato ‘traguardo’ di una maratona continuerà fino alle 22
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
28 marzo 2020
19:24
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’obiettivo è percorrere 100 chilometri correndo sul balcone di casa, una sfida sportiva dopo il varo delle misure per contenere i contagi da coronavirus. E’ l’impresa che sta cercando di raggiungere Gianluca Di Meo, runner 45enne di Bologna che dopo avere superato il percorso di una maratona, iniziando alle 4.30 di questa mattina e ‘tagliando’ il traguardo dopo oltre 7 ore e 6mila giri, ha deciso di proseguire per altri 50 chilometri. A raccontare la storia dell’atleta, nel 2017 vincitore della 150 chilometri di Rovaniemi, è il ‘Corriere di Bologna’. La corsa terminerà alle 22 dopo 18 ore, Di Meo a disposizione ha un balcone, nella sua abitazione a Padova, di 8,8 metri di superficie. “Questo per me non è un balcone – ha raccontato il runner – lo affronto con lo stesso spirito delle altre avventure in natura. In qualunque condizione non bisogna perdersi d’animo.
Mi piace quello che sto facendo”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Decessi sospetti in casa riposo Sassari
Familiari chiedono intervento. Rsa, in attesa esiti tamponi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
SASSARI
28 marzo 2020
20:07
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– L’allarme coronavirus investe dopo Casa Serena anche la casa di riposo per anziani “San Nicola”, a Sassari. All’interno della struttura fra i 120 ospiti ci sono stati cinque decessi nelle ultime 24 ore, di cui 4 sospetti. Dei cinque anziani deceduti solo uno aveva fatto il tampone ed era risultato negativo. Gli altri erano affetti da gravi patologie croniche e tre di loro avevano manifestato sintomi riconducibili al Covid-19. I familiari degli ospiti, preoccupati, hanno inviato una lettera al prefetto, al sindaco, all’Unità di crisi locale e alla Protezione civile, chiedendo che si intervenga al più presto.
“Abbiamo saputo dai media delle operazioni svolte a Casa Serena e, increduli e attoniti, ci si chiede quanto ancora si debba aspettare per intervenire prontamente al San Nicola; ci si chiede quanto alto deve essere il livello di emergenza affinché si ottenga la giusta e dovuta attenzione, ci si chiede quanti dei nostri cari debbano morire prima che gli interventi e le forniture vengano attivati”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: in Veneto 170 nuovi casi
Regione oltrepassa però soglia 8.000 positivi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
28 marzo 2020
20:08
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– E’ uno dei bollettini meno pesanti delle ultime settimane il report di stasera sui casi di Coronavirus in Veneto. Sono 170 i nuovi infetti rispetto a stamane. Un dato che tuttavia fa superare la soglia degli 8mila contagi. Dall’inizio dell’epidemia il Veneto registra ad oggi 8.100 positivi. Cresce anche il numero delle vittime (+16), che portano a 378 il dato dei morti con Covid-19. Nel cluster di Vo’ torna il numero zero nei nuovi contagi. Rallenta infine il dato dei nuovi ingressi in terapia intensiva, +5, per un totale di 349 ricoverati. Le persone in isolamento domiciliare sono 20.000, stesso del report precedente.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Chiamate truffa su consegna mascherine
Polizia Municipale Ancona, attenzione a chi si presenta
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
28 marzo 2020
20:31
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Domani saranno consegnate mascherine, due per ogni famiglia, agli anconetani da parte del Comune”. E’ il contenuto truffaldino di chiamate telefoniche ricevute da alcuni cittadini e sulle quali la polizia locale mette in guardia: si tratta di truffe. Il messaggio telefonico invita anche gli interpellati a non telefonare al Comune per chiedere precisazioni al riguardo perché la distribuzione potrebbe riguardare più quartieri ed avere tempi più lunghi. Il comando precisa che che “questo non è vero, si tratta di una truffa” e che occorre “fare attenzione a chi si presenta a casa”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: stretta sugli ingressi in Italia, obbligo di quarantena e controlli
Autocertificazione su dove sarà l’isolamento. Mascherine in aereo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
21:09
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Obbligo di quarantena e di autocertificazione su dove la si trascorrerà per tutti coloro che dall’estero entrano da oggi in Italia. E’ una delle nuove regole contenute nell’ordinanza firmata dalla ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli e dal ministro della Salute, Roberto Speranza, che determina una nuova stretta su tutti gli ingressi nel nostro Paese, che siano via terra, mare o aria. Le disposizioni riguardano ovviamente anche gli italiani ancora bloccati all’estero che una volta rientrati dovranno attenersi alle nuove misure. Dall’inizio della crisi la Farnesina ha ricevuto circa 230.000 chiamate e 1.500 mail di richiesta di assistenza di connazionali che puntano a tornare in patria e finora a rientrare sono stati tra i 35.000 e i 40.000 italiani.
L’ordinanza obbliga innanzitutto chiunque arrivi, anche se asintomatico, a comunicarlo immediatamente al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio. Chi entra in Italia dovrà essere sottoposto alla sorveglianza sanitaria e all’isolamento fiduciario per un periodo di quattordici giorni presso l’abitazione che lui stesso avrà indicato con un’apposita autocertificazione “all’atto dell’imbarco” su aerei o navi. In caso di insorgenza di sintomi Covid-19, è quindi previsto l’obbligo di segnalarlo “con tempestività” all’Autorità sanitaria. Se dal luogo di sbarco del mezzo di trasporto di linea utilizzato non sia possibile raggiungere l’abitazione indicata, l’Autorità sanitaria competente per territorio dovrà informare immediatamente la Protezione Civile Regionale che determinerà le modalità e il luogo dove svolgere la sorveglianza sanitaria e l’isolamento fiduciario, con spese a carico delle persone sottoposte alla quarantena. Le stesse prescrizioni, specificano i ministeri, dovranno essere seguite anche da coloro che entrano in Italia tramite mezzo proprio o privato
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sardegna, 3mln di mascherine in arrivo
Fabbisogno 60mila al giorno. Solinas, “così superiamo criticità”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
28 marzo 2020
21:14
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Altri tre milioni di mascherine in arrivo in Sardegna tra il 31 marzo e il 9 aprile per l’emergenza coronavirus. Si tratta di pezzi acquistati direttamente dalla Regione attraverso la propria centrale di committenza: un milione del tipo FFP3, un milione del tipo FFP2 e un milione di mascherine chirurgiche. Un approvvigionamento consistente che – ha spiegato il presidente della Regione Christian Solinas in videoconferenza con i giornalisti – dovrebbe superare le criticità che si sono manifestate in questo periodo. I dispositivi arriveranno in scaglioni successivi.
“Il fabbisogno – ha sottolineato Solinas – è di 30mila mascherine al giorno per il solo sistema sanitario, ma considerando le case per anziani e le cooperative sociali il sistema delle autonomie locali ne ha indicato altre 30mila al giorno”. Quindi, sono circa 60mila mascherine, in un mese 1,8mln. In questo, con gli approvvigionamenti messi in campo “avremo una copertura molto buona”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sardegna,4320 arrivi da stop navi e aeri
Partenze sono 1204. Si viaggia soprattutto per rientrare a casa
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
28 marzo 2020
21:34
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MAR – Dal 19 marzo ad oggi da e per la Sardegna sono state 1.204 partenze a fronte di 3.548 richieste, dei quali il 56% in nave e il 44% in aereo e 4.320 arrivi a fronte di 12.198 istanze, transitati per il 37% nei porti e per il 63& nell’aeroporto di Cagliari, l’unico ancora attivo in Sardegna per l’emergenza coronavirus. I dati sono stati diffusi dalla Regione in merito alle disposizioni che hanno bloccato i trasporti dei passeggeri da e per l’Isola se non dietro un’autorizzazione specifica.
Tra le motivazioni delle richieste di autorizzazione ai viaggi, secondo quanto prevede l’ordinanza del governatore Solinas, ci sono il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza (51%), assoluta urgenza (21%), comprovate esigenze lavorative (16%), spostamenti per motivi di salute (7%), situazioni di necessità (5%).
I Comuni con maggior numero percentuale di arrivi rispetto al totale sono Cagliari con il 29%, Sassari 24% e Olbia con il 13%.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sardegna,completato comitato scientifico
Individuati primi 3 componenti del team nella lotta al Covid-19
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
28 marzo 2020
22:11
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Individuati altri due esperti che insieme all’infettivologo Stefano Vella faranno parte del comitato tecnico scientifico che supporterà la Regione Sardegna nella lotta alla diffusione del coronavirus. Si tratta del professor Luca Pani, ordinario di Farmacologia all’università di Modena e Reggio Emilia, docente alla Georgetown University di Washington e all’Università di Miami, e del professor Francesco Cucca, genetista di fama internazionale, direttore per tanti anni del Cnr. “Pani, Cucca e il professor Vella – ha detto il presidente della Regione Christian Solinas in videoconferenza con i giornalisti – rappresentano i primi nomi sui quali stiamo costruendo un percorso di confronto scientifico che ci seguirà nelle scelte che di qui a poco porteremo avanti con ordinanze ad hoc sulle modalità di aggressione al virus Covid-19”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Speranza, in 9.448 per bando infermieri
‘Italia ha un cuore grande. Ne sono orgoglioso’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
23:27
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“L’Italia ha un cuore grande. Ne sono orgoglioso. Si è appena chiuso il bando della Protezione Civile per 500 infermieri disposti a lavorare sul campo per combattere il nuovo coronavirus. Hanno partecipato 9448 donne e uomini, di ogni età e di ogni regione. Grazie. Insieme ce la faremo”. Lo annuncia su Fb il ministro della Salute, Roberto Speranza.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: il Papa, oggi sia per tutti la domenica del pianto
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA’ DEL VATICANO
29 marzo 2020
09:24
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il Papa dedica la giornata di oggi a tutte le persone che stanno piangendo a causa della pandemia e ha invitato: “Oggi sia per tutti noi la domenica del pianto”.

“Penso a tanta gente – ha detto il Papa nella messa a Santa Marta – che piange, gente isolata, gente in quarantena, gli anziani soli, gente ricoverata, le persone nelle terapie, i genitori che vedono che non c’è lo stipendio e non ce la faranno a dare da mangiare ai figli. Tanta gente piange. Anche noi dal nostro cuore li accompagnano e non ci farà male piangere un po’ col pianto del Signore per tutto il suo popolo”.

Poi ha aggiunto: “Oggi davanti un mondo che soffre tanto le conseguenze di questa pandemia io mi domando: sono capace di piangere come avrebbe fatto Gesù, come fa adesso Gesù?”.

Dobbiamo “chiedere questa grazia al Signore: io piango con te”. “Oggi sia per tutti noi la domenica del pianto”, ha concluso Papa Francesco.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus. La ripartenza, Milano potrà essere un modello
Sala: ‘Confronto con 100 sindaci sul post emergenza’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
29 marzo 2020
10:35
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’epidemia ancora genera lutti e pietrifica le città, i paesi, i borghi d’Italia. Ma un giorno si ripartirà e quel giorno Milano, ancora una volta, vuole offrire un modello a tutta Italia di una nuova normalità. Non si sa quando si rivedranno i Navigli affollati, le boutique del Quadrilatero prese d’assalto dai turisti, gli stadi e i teatri riempirsi, la Fiera accogliere centinaia di migliaia di persone. Di certo è che non avverrà tutto d’un colpo, sarà una ripartenza graduale in cui bisognerà sperimentare come usufruire degli spazi pubblici in modo diverso e pensare a sostenere le piccole realtà economiche e culturali della città.
Così la immagina Giuseppe Sala, il sindaco della città faro d’Italia per tendenza, moda, economia. Una situazione che adesso in piena epidemia “è prematuro” immaginare, come ha spiegato in un video postato sui social, perché ancora non si sa quando si potrà iniziare a riaprire, ma nonostante l’incertezza sui tempi la città “non si deve trovare impreparata” quando sarà il momento. Tanto che Sala sta già lavorando a delle possibili soluzioni, a una sorta di modello di Milano per la ripartenza.
La parola d’ordine sarà gradualità, un passo alla volta, anche considerando che nulla sarà uguale a prima. Dopo l’emergenza cambierà inevitabilmente il modo di prendere la metropolitana, di andare allo stadio, al cinema o a teatro. Quando sarà il momento “probabilmente saranno riaperture a tempi, a step”, ha spiegato il sindaco che sta lavorando su tre temi in particolare. Il primo è “come rimodulare le infrastrutture, da quelle di mobilità come le metropolitane, a quelle digitali per esempio la disponibilità di banda larga”.
Quando l’emergenza sarà finita cambierà il modo di occupare gli spazi pubblici e adesso è il momento di pensare, per lo stadio, per i cinema, per i teatri “come si entra, come si esce, come si gestisce il momento in cui si è vicini, non è semplice bisogna pensarci prima”.
Anche il Comune di Milano, con i suoi dipendenti che ora sono in smartworking, potrebbe sperimentare un rientro graduale alla normalità. I primi che rientreranno in ufficio potrebbero essere i più giovani. Infine la ripartenza economica. “Io presumo che alle grandi aziende penserà il governo, – ha detto Sala – ma io mi devo occupare di quel piccolo tessuto economico e culturale che è in gran parte la vita di una città come Milano”.
I cittadini che hanno commentato sui social sono divisi c’è chi dice “basta illudere la gente parlando di riapertura, così sembra che siamo prossimi alla libertà mentre invece brancoliamo nel buio”, mentre altri pensano che sia “importante pensare subito al dopo perché avremo bisogno di una città che ci accolga a braccia aperte, anche se con nuove regole”.
Se il sindaco pensa a come affrontare la riapertura della città per il vice presidente della Regione Lombardia, Fabrizio Sala, “ci sono ancora troppe variabili per la ripartenza – ha commentato -. Si riaprirà tanto prima quanto prima raggiungeremo il picco e la discesa”, poi sarà necessario un “monitoraggio continuo” per evitare il rischio “rebound”. E’ “assolutamente prematuro” poi per il vicegovernatore parlare di fiere o manifestazioni: “per un grande evento come una fiera, in un posto che assembra tante persone, è oggi difficile fare una previsione”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In fiamme 30 baracche in campo migranti
Nel foggiano. Domate fiamme, rogo sarebbe accidentale
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
FOGGIA
29 marzo 2020
10:38
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sono almeno una trentina le baracche distrutte nell’incendio divampato la scorsa notte all’interno dell’insediamento abusivo in cui vivono molti migranti a Borgo Mezzanone, accanto al Cara che si trova a pochi chilometri da Foggia. Non si registrano feriti. Sul posto hanno operato sette squadre dei dei Vigili del Fuoco che hanno lavorato fino all’alba per domare il rogo. Stando a primi accertamenti, l’incendio sarebbe di natura accidentale. Non è la prima volta che nella baraccopoli di Borgo Mezzanone si verificano incendi. L’ultimo, in ordine di tempo, è avvenuto lo scorso 4 febbraio quando morì una donna africana rimasta gravemente ustionata nel rogo provocato dall’esplosione di una bombola del gas.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Veneto, 8.358 contagiati
In testa nell’elenco dei nuovi casi c’è Verona con 86
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
29 marzo 2020
11:03
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Il bollettino Coronavirus di stamane della Regione Veneto segna 258 positivi in più, portando a 8.358 i contagiati totali. I decessi sono 14 (392 complessivi), le persone in isolamento domiciliare sono 20.064, i pazienti in terapia intensiva sono 355 (+6). In testa nell’elenco dei nuovi casi c’è Verona con 86, Padova con 58, Treviso con 39, Venezia e Vicenza con 36.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Costa Luminosa,fermo sbarco 49 marittimi
Stop a trasferimento in hotel lombardo, serve nuovo piano
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
28 marzo 2020
16:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Non si sono conclusi gli sbarchi protetti dalla Costa Luminosa previsti per questa mattina. I 49 componenti dell’equipaggio positivi al coronavirus che avrebbero dovuto essere trasferiti in una struttura alberghiera nei pressi di Milano, sono ancora a bordo della nave, in porto a Savona da una settimana. “Torneremo a riunirci in videoconferenza con il tavolo emergenziale nazionale”, spiega l’assessore regionale alla Protezione Civile Giacomo Giampedrone. Il dipartimento ha infatti detto che la soluzione lombarda individuata da Costa non va bene, perché la Lombardia è la regione più colpita dall’emergenza Covid19. Servirà quindi un altro piano di distribuzione dei 49 membri dell’equipaggio, per lasciare a bordo solo i circa 120 marittimi negativi al coronavirus, necessari alla gestione della nave, per poter procedere alla prevista sanificazione. Nei giorni scorsi due ospiti della nave che erano risultati positivi al covid-19 sono morti all’ospedale di Savona.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: morto il basso Luigi Roni
Aveva 78 anni. Da una settimana in ospedale a Lucca
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
LUCCA
27 marzo 2020
19:34
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– E’ morto all’ospedale di Lucca, dove era ricoverato da quasi una settimana come paziente positivo al coronavirus, il cantante lirico Luigi Roni. Aveva 78 anni. Il Comune di Lucca lo ricorda come “uno dei grandi talenti che hanno rinnovato e portato nel mondo la grande tradizione musicale della nostra terra – afferma l’assessore alla cultura Stefano Ragghianti -. Di Luigi Roni non potremo mai dimenticare l’affabilità, la competenza, ma soprattutto l’infaticabile passione per la divulgazione musicale, grazie al suo impegno e alla sua rete nell’ambito artistico con il Festival Il Serchio delle Muse ha portato la lirica, il teatro la poesia negli angoli più belli suggestivi e sperduti della Valle di Serchio”.
Luigi Roni, basso di fama mondiale, era originario di Calomini di Vergemoli (Lucca), paesino nella Valle del Serchio dove abitava. Alla fine degli anni ’50 per seguire le lezioni di canto, andava a piedi fino alla stazione ferroviaria riuscendo poi a diplomarsi all’Istituto Boccherini. A 22 anni vinse il concorso Adriano Belli di Spoleto e cominciò la sua carriera di cantante d’opera. Nel 1969 debuttò, con direttore Claudio Abbado, al Teatro alla Scala dove è rimasto scritturato per lunghi anni, ritornandoci fino al 2010, e dove in oltre 40 anni ha cantato sotto la direzione dei più grandi maestri e registi.
Ha cantato nei più grandi teatri d’Italia e del mondo, riscontrando sempre ottimi successi di critica. Ultima sua esibizione al Metropolitan è del 2016. Ma Tokio, Mosca, Amsterdam, Oslo, Londra, Parigi, Berlino, Bonn, Copenaghen, Madrid, Lisbona, Zurigo, Ginevra e America del Nord e Sud, Johannesburg, Pretoria furono tra le numerose tappe delle sue tournée.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

Annunci

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.