Sport tutte le notizie in tempo reale. Tutte le ultimissime dal Mondo dello Sport sempre approfondite ed aggiornate. LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 10 minuti
0
(0)
image_pdfScarica l\\\\\\\'articolo in Pdfimage_printSTAMPA QUESTO ARTICOLO

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 08:04 DI SABATO 28 MARZO 2020

ALLE 14:18 DI DOMENICA 29 MARZO 2020

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tokyo: pesi; Urso, possiamo recuperare altri atleti per pass
Attualmente qualificati Zanni, Pizzolato, Bordignon, Telesca
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020 08:04
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sicuramente è una scelta di buon senso ammetto non facile, ma comunque necessaria, non ci sarebbero state le condizioni. Il Giappone ovviamente avrà delle ricadute negative in ambito economico ma il rischio di fare i Giochi tra luglio e settembre p.v. sarebbe stato quello di avere la metà degli atleti ed una affluenza di pubblico scarsissima”.
E’ quanto afferma il presidente della Federazione Italiana ed Europea di Pesistica olimpica, Antonio Urso, a proposito del rinvio delle Olimpiadi di Tokyo al 2021. “Va considerato ancora che molti atleti quali probabili finalisti non si sono ancora qualificati perché non hanno concluso il ciclo delle competizioni previste dalle loro federazioni internazionali, questo significa che anche il livello tecnico dei Giochi sarebbe stato compromesso”.
La qualificazione per prendere parte alle Olimpiadi di Tokyo 2020, per quanto riguarda la Pesistica Olimpica, si sarebbe conclusa dopo gli Europei di Mosca di aprile. Dopo quella data i ranking olimpici avrebbero ufficialmente dichiarato i partecipanti di ciascuna categoria, femminile e maschile. In base alle classifiche attuali l’Italia parteciperebbe ai Giochi Olimpici con ben 3 atleti, un record assoluto per la Pesistica Azzurra: Mirko Zanni (C.S. Esercito), categoria 67 kg, Nino Pizzolato (Fiamme Oro), categoria 81 kg, Giorgia Bordignon (Fiamme Azzurre), categoria 64 kg. Per i Giochi Paralimpici invece la partecipazione sarebbe confermata per Donato Telesca (categoria 72 kg), campione del mondo juniores in carica.
L’Italia era però ancora in corsa con diversi atleti, olimpici e paralimpici, quindi è ancora tutto da stabilire. “Ora si tratta di allungare di un anno il progetto, il che pone le condizioni affinché tutti possiamo stare sullo stesso piano di partenza. Ci si apre ad esempio la possibilità di recuperare altri atleti per la qualificazione. Unico svantaggio potrebbe essere quello di tenere la motivazione altissima ancora un anno”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus:Granfondo Gavia-Mortirolo rinviata a 6 settembre
La gara ciclistica era inizialmente prevista per il 28 giugno
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
09:33
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
– A causa dell’emergenza Coronavirus, il GS Alpi, alla luce di quanto sta accadendo in Italia e nel mondo, ritenendo che la situazione generale non permetta la completa sicurezza della manifestazione e della salute dei partecipanti, ha deciso di posticipare la data dell’Evento Granfondo Internazionale Gavia e Mortirolo – Damiano Cunego, inizialmente prevista per il 28 giugno, al 6 settembre 2020.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: modificati calendari Corse Clienti Ferrari
Stagione Challenge Europe al via su circuito di Brno il 7 giugno
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
10:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
– La diffusione del contagio da COVID-19 e le restrizioni applicate dalle autorità nazionali e dalle organizzazioni motoristiche hanno portato ad una nuova definizione dei calendari delle attività sportive di Corse Clienti e di Club Competizioni GT. Al fine di garantire la sicurezza di piloti, clienti, lavoratori e partner, Ferrari resta in costante collegamento con le autorità ed è pronta ad adeguare le misure di sicurezza adottate in funzione dell’evolversi della situazione.
Per il Ferrari Challenge Europe, il calendario è stato rivisto attraverso una nuova collocazione dei round del Mugello e di Portimao che si sarebbero dovuti svolgere rispettivamente dal 3 al 5 aprile e dall’8 al 10 maggio. La stagione prenderà pertanto il via sul circuito di Brno, nel fine settimana del 7 giugno, mentre il round portoghese verrà disputato dal 31 luglio al 2 agosto, seguito dall’appuntamento al Mugello dal 28 al 30 agosto. Le altre date rimangono al momento inalterate.
Per quanto riguarda il Ferrari Challenge Asia Pacific, dopo aver disputato la prima gara stagionale in Bahrain, i protagonisti della serie asiatica del Cavallino Rampante torneranno in pista sul Fuji International Speedway, posticipato al weekend del 24 maggio. Il terzo appuntamento, previsto originariamente a Shanghai, si svolgerà invece sul circuito di Suzuka dal 19 al 21 giugno. Cambio di data per la gara di Sepang, che viene riprogrammata al 18-19 luglio, mentre è confermata quella di Suzuka dal 20 al 22 agosto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tokyo: Naomi Osaka, anche salvare vite è spirito olimpico
Tennista giapponese: Orgogliosa di partecipare a Giochi nel 2021
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
17:28
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Tutti sanno cosa significano i Giochi per me e quanto sarò orgogliosa di parteciparvi nel mio Paese. E’ tempo di lavorare insieme per salvare quante più vite possibile. Per me, è anche questo lo spirito olimpico”. La tennista giapponese Naomi Osaka, con un post sul suo profilo twitter, commenta il rinvio delle Olimpiadi di Tokyo.
Osaka, vincitrice degli Us Open del 2018 e degli Australian Open 2019, ha salutato con favore la decisione del Cio e del governo giapponese. “Sono delusa di non poterli disputare quest’anno, ma torneremo tutti più forti che mai nel 2021 – le sue parole -. Sostengo pienamente la decisione coraggiosa del primo ministro Shinzo Abe e del Cio. Lo sport alla fine ci riunirà di nuovo, ma oggi non è la priorità. E’ tempo di lavorare insieme per salvare quante più vite possibile. Per me, è anche questo lo spirito olimpico”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo in crisi, Astana e Lotto riducono salari
Due squadre del World Tour corrono ai ripari contro la crisi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
17:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I primi effetti economici del coronavirus coinvolgono il ciclismo, sport che vive di sponsorizzazioni e che comincia a tagliare o ridurre salari, andando di pari passo con la crisi economica mondiale. E’ di queste ore la notizia che Lotto Soudal e Astana – due squadre del World Tour – hanno ridotto le spese.
La squadra belga ha spiegato, in una nota, di avere chiesto (ottenendo una risposta affermativa all’unanimità) ai propri dipendenti di poter ridurre gli stipendi. Questo per quanto riguarda i corridori, mentre il resto del personale – circa 25 persone, fra meccanici, massaggiatori, fisioterapisti e autisti – è stato posto in disoccupazione provvisoria, dal momento che quasi tutti avevano un contratto di collaborazione o consulenza con il team, da liberi professionisti.
Anche l’Astana, una delle ex squadre di Nibali e Aru, è corsa ai ripari: la squadra kazaka ha reso noto di avere ridotto del 30 per cento i salari a tutto il personale, dirigenti compresi, per la durata di tre mesi. Il taglio dovrebbe persistere nel caso in cui l’emergenza si protraesse.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Vettel, molto fortunato ad aver avuto questa carriera
Pilota Ferrari risponde ai fan. “Il virus? Abbiate cura di voi”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
17:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sono stato molto fortunato ad avere questa carriera e non penso avrei voluto prendere scorciatoie.
Credo che superare i momenti difficili sia un’opportunità che rende più forte”. Sebastian Vettel ha risposto a diverse domande poste dai fan attraverso il sito della Ferrari. Affrontando anche l’attualità ed il difficile momento dovuto alla pandemia.
“Non credo di poter dare un vero consiglio su quanto stiamo vivendo. Posso solo dire di prendere sul serio la cura di noi stessi e delle altre persone. Soprattutto, mantenere le distanze, lavarsi le mani… La cosa più importante è rispettare le altre persone. Non sottovalutare questa situazione, prenderla sul serio ed essere responsabili”.
Un tifoso gli ha chiesto se si vedrebbe come ingegnere, una volta smessa la tuta. “Prima di diventare un professionista e un pilota, quando ho finito il liceo, il mio piano era di andare al college e studiare ingegneria meccanica. Quindi è probabilmente qualcosa che mi piacerebbe. Nel frattempo, mi affascina”.
Consigli per un giovane Seb di prima della F1? “Non mi darebbe alcun consiglio. Penso che tutto accada per qualche motivo”.
Quanto al casco preferito, “non saprei, ho avuto il casco in tantissime versioni nel corso della mia carriera. Devo dire che mi piace parecchio quella attuale, con la base bianca e la bandiera tedesca. Si, mi piace molto, e mi diverto a modificare il design nei dettagli, come ad esempio aggiungendo il Cavallino Rampante, il logo della Ferrari”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Tortu, conoscendo i bergamaschi non li fermerà
‘Futuro nei 200 metri, ho fatto un pensiero ai Giochi invernali’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
19:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
– “Sento Bergamo come fosse la mia città, vederla così è stato un duro colpo ma, conoscendo i bergamaschi, non sarà tutto questo a fermarli”. Lo ha detto il velocista azzurro Filippo Tortu, intervenendo in diretta a Sky Sport 24, dalla sua casa in Brianza.
Tortu ha ribadito la propria passione per il calcio, ammettendo di avere “visto Chelsea-Bayern Monaco” di Champions, perché “faccio il tifo per il Chelsea”. “Peccato – ha aggiunto .
che l’esito di quella partita non è stato quello mi aspettavo.
Lampard? E’ il mio calciatore inglese preferito, dei ‘Blues’ mi piace molto l’attaccante Abraham”.
“Se posso avvicinarmi a Bolt? Io penso a migliorare il mio record di 9″99, poi si vedrà – ha aggiunto -. Il rinvio delle Olimpiadi? E’ stato giusto che il Cio abbia deciso così, non penso ci sia l’atmosfera giusta e prima viene la salute.
Quest’anno mi sarei concentrato solo sui 100 metri, ma in futuro l’idea è di provare i 200, anche se sono convinto che i 100 sono la mia gara. Avrò un anno in più per allenarmi”.
“Se mi ispiro a Pietro Mennea? La sua figura mi ha ispirato, i miei due campioni preferiti sono Mennea e Livio Berruti – ha sottolineato Tortu -. Se in futuro mi piacerebbe giocare al calcio come ha provato a fare Bolt? Moltissimo: sono molto appassionato di calcio e di basket. Mi piacerebbe, ma penso che mi limiterò a qualche partita di calcetto con gli amici. Più facile che partecipi anche a un’Olimpiade invernale, non nascondo che un pensiero su Milano-Cortina l’ho fatta”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tour: il 15 maggio verrà deciso se rinviarlo
Non è da escludere l’ipotesi di una corsa senza il pubblico
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
20:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Tour de France è l’ultimo baluardo agonistico ai tempi del coronavirus. La storica corsa ciclistica a tappe francese resta ancora in bilico, aggrappata a un filo di speranza, sospesa fra la pandemia e qualche filo di speranza.
Secondo quanto riferisce l’emittente belga RTBF, l’Amaury Sport Organisation (ASO) – la società che gestisce l’organizzazione dell’evento – il 15 maggio verrà presa la decisione definitiva sulla disputa della Grande boucle o se la corsa verrà annullata, seguendo le orme del 103/o Giro d’Italia.
Altra ipotesi in piedi, anche se praticabile fino a un certo punto, la disputa delle tappe senza pubblico. Ma i corridori e gli sponsor saranno d’accordo?
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Paltrinieri: “Fondo è una passione, mio obiettivo a Tokyo”
‘Epidemia? Giusto tutti a casa. Tra sport plaudo scelta Nba’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
20:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
– “Il nuoto di fondo è una passione che per qualche tempo ho trascurato ma poi ho ripreso e sarà un mio obiettivo per le Olimpiadi. E’ una specialità che mi dà la possibilità di sperimentare cose nuove, che per un atleta sono importanti”. Lo ha detto l’olimpionico dei 1.500 Gregorio Paltrinieri, in collegamento da casa con gli studi di Sky Sport 24.
Quanto all’attuale emergenza sanitaria, il nuotatore emiliano ha espresso la considerazione che “come italiani magari all’inizio non abbiamo preso avuto contezza della situazione ma da quando è stata fatta chiarezza siamo tutti fermi in casa. Noi atleti – ha proseguito – cerchiamo di allenarci ma le priorità sono altre rispetto allo sport”. Poi un plauso alla Nba, che ha in lui un grande tifoso, per come ha gestito la cosa: “Il loro modello è stato il migliore. Al primo caso di positività hanno deciso di stoppare subito tutto. E’ la scelta giusta per sistemare le cose. Per noi – ha aggiunto – è più complicato, ci alleniamo a mezzo ma visto che i Giochi sono tra un anno e oltre avremo tempo di prepararci con calma”.
Paltrinieri ha anche voluto ricordare Oscar Ghidini, un fisioterapista che lo aveva seguito anni fa e che è stato vittima del coronavirus. “Mi ha seguito per uno o due anni, era bravissimo molto appassionato, mi dispiace davvero tanto per lui”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: messaggio dei big del golf: “State a casa”
La campagna dell’European Tour: “Non siamo noi i vostri eroi”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 marzo 2020
11:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Non sono io il vostro eroe”. Da Rory McIlroy a Francesco Molinari, da Jon Rahm a Justin Rose. Con un videomessaggio trasmesso dall’European Tour, 14 tra i grandi protagonisti del golf continentale e mondiale hanno voluto ringraziare, in questo momento di grave emergenza sanitaria, i veri eroi. Dagli operatori sanitari agli assistenti sociali. I big hanno invitato tutti i fan a seguire i consigli dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e dei rispettivi Governi: “Rimanete a casa, così facendo possiamo salvare molte vite, diventare eroi e battere il coronavirus”.
A partecipare alla campagna di sensibilizzazione il n.1 mondiale Roy McIlroy e l’azzurro ‘Chicco’ Molinari. E ancora: Rahm, Rose, Sergio Garcia, Shane Lowry, Henrik Stenson, Lee Weestwood, Martin Kaymer, Tommy Fleetwood, Thomas Bjorn, Victor Perez, Louis Oosthuizen e Padraig Harrington.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tokyo: capo Comitato organizzatore, Olimpiadi 2021 in estate
Yoshiro Mori: “Studiamo collocazione fra giugno e settembre”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 marzo 2020
12:17
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“I giochi olimpici dovrebbero essere collocati nell’estate 2021, quindi dobbiamo pensare a un periodo compreso fra giugno e settembre”. Lo ha detto il capo del Comitato organizzatore delle Olimpiadi di Tokyo, Yoshiro Mori, in un’intervista al Japan Times.
La settimana scorsa la rassegna a cinque cerchi era stata posticipata all’anno prossimo a causa dell’emergenza coronavirus. Il presidente del Cio, il tedesco Thomas Bach, ha spiegato che una task-force è stata incaricata di pianificare la collocazione nel calendario 2021.
Originariamente le Olimpiadi di Tokyo sarebbero state aperte il 24 luglio 2020: mai, prima di martedì scorso, la rassegna a cinque cerchi era stata posticipata.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: morto Rottoli, fu campione europeo di pugilato
Due settimane fa aveva perso la madre e il fratello
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BERGAMO
29 marzo 2020
12:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
– E’ morto il pugile bergamasco Angelo Rottoli, 61 anni, di Presezzo (Bg). Era stato ricoverato nel Policlinico di Ponte San Pietro perché colpito dal coronavirus, dopo che due settimane fa aveva perso la madre e il fratello. Rottoli iniziò da dilettante nel 1977 e passò professionista nel dicembre 1981 come peso massimo: nel giro di due anni divenne campione italiano.
Nei massimi-leggeri arrivò a competere per il Mondiale Wbc, perdendo per ferita contro il portoricano Carlos De Leon nel 1985. Nel 1987 diventa campione intercontinentale Wbc nei pesi massimi-leggeri e poi campione europeo sempre nei massimi-leggeri; nel 1987 perde il titolo europeo.
Rottoli disputò ancora un match nell’aprile 1990, perdendolo: quella sconfitta lo portò a chiudere la carriera dopo 35 combattimenti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dovizioso: ‘moto mi manca, in Qatar potevo vincere’
Pilota Ducati: Stop forzato ti fa riflettere. Futuro da decidere
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
17:33
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“In questo momento mi manca la moto, vorrei poter correre con qualsiasi moto. Mi manca la sensazione di sentirmi stanco. In Qatar ci saremmo potuti giocare la vittoria con 6/7 piloti, eravamo competitivi. Questo stop forzato così lungo ti fa riflettere molto”: così Andrea Dovizioso ai microfoni di Sky Sport.
“Lo scorso anno sino a metà stagione eravamo solo io, Marquez e Rins a giocarci la vittoria – dice il pilota Ducati – poi sono arrivati i piloti Yamaha e quest’anno anche loro sarebbero stati sicuramente della partita. Avere più piloti in lotta da una parte favorisce, ma devi avere quel qualcosa in più che ti permette di mettere tra te e i tuoi avversari altri piloti, in caso contrario non aiuta”.
Il forlivese parla anche del futuro: “Al momento non so cosa farò, è tutto da decidere. Ovviamente sono in MotoGP e quindi essendo cresciuto tra i prototipi è difficile che io vada in Superbike, senza nulla togliere alle derivate di serie -le parole di Dovizioso – Con le auto ho fatto una bella esperienza ma credo che come adrenalina quelle che si avvicinano di più sono le auto da Rally e Rally Cross”. VAI AL CALCIO

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

Annunci

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.