Piemonte tutte le notizie La vostra finestra sulla Regione Piemonte sempre aggiornata! GUARDA E LEGGI!
Aggiornamenti, Notizie, Piemonte, Ultim'ora

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 12 minuti
0
(0)
image_pdfScarica l\\\\\\\'articolo in Pdfimage_printSTAMPA QUESTO ARTICOLO

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 12:11 DI GIOVEDì 14 MAGGIO 2020

ALLE 08:16 DI DOMENICA 17 MAGGIO 2020

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Juve: Sarri alla Continassa, segue gli allenamenti
Da lunedì sarà al lavoro con tutto il gruppo dei bianconeri
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
14 maggio 2020
12:11
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Anche Maurizio Sarri ha varcato questa mattina i cancelli della Continassa, dove i giocatori della Juventus continuano ad alternarsi sul campo di allenamento. L’allenatore dei bianconeri seguirà i lavori in prima persona, nell’attesa che da lunedì comincino i lavori con tutto il gruppo. JUVENTUS CALCIO SPORT

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Fca Heritage, riaprono le Officine Classiche a Mirafiori
Per certificazione auto storiche, assistenza e restauri
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
14 maggio 2020
12:17
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Sono nuovamente operative le Officine Classiche di Fca Heritage, ubicate nel comprensorio industriale torinese di Mirafiori: riprendono così le attività di certificazione e restauro che erano state sospese a causa del Covid-19. Applicheranno il protocollo di sicurezza e salute, elaborato dal Gruppo Fca con l’aiuto del virologo Roberto Burioni, già in vigore in tutte le realtà italiane di Fca, dagli stabilimenti alle concessionarie, e che ricalca quanto già definito dall’accordo siglato il 9 aprile tra Fca e le organizzazioni sindacali nazionali.
Attive dal 2015 presso la sede di Abarth & C. in via Plava a Torino, nell’ex Officina 83 di Mirafiori, le Officine Classiche ospitano le attività di riparazione, restauro e certificazione delle auto storiche di Fca, sia quelle dei collezionisti privati sia quelle appartenenti alla collezione di Fca Heritage, il dipartimento del Gruppo dedicato alla tutela e alla promozione del patrimonio storico dei brand italiani di Fca. Oltre agli interventi di restauro e riparazione, nelle Officine Classiche verranno riprese le attività legate alla Certificazione di autenticità. Dopo aver analizzato in dettaglio i particolari della vettura storica in esame e averne verificato i dati di produzione e le specifiche tecniche presso gli archivi aziendali, Fca Heritage attesta l’autenticità dell’auto d’epoca, evidenziandone il valore.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Tre chiodi nel pane, ammenda di 2.000 euro per panettiere
Ispezione Nas, commerciante non aveva seguito procedure qualità
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
14 maggio 2020
12:27
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Nella pagnotta “consegnata per la vendita” erano finiti tre chiodi. Un errore che è costato a un panettiere di 50 anni, a Torino, un’ammenda di duemila euro per violazione della legge del 1963 sulla sicurezza degli alimenti.
Il caso è arrivato fino al vaglio della Cassazione, che ha dichiarato l’inammissibilità dell’ultimo ricorso del commerciante confermando la sentenza pronunciata dal tribunale il 4 giugno 2019.
In base al risultato di una ispezione dei carabinieri dei Nas, i giudici hanno stabilito che il commerciante non aveva seguito, almeno in quell’occasione, adeguate procedure di controllo qualità delle varie fasi della panificazione.
Inutilmente la difesa, nel ricorso in Cassazione, ha sostenuto che il tribunale non tenne in debito conto un’ipotesi alternativa: i chiodi (lunghi 2 cm ciascuno) avrebbero potuto essere stati infilati da qualcuno dopo la cottura della pagnotta. Una tesi implausibile secondo la Corte perché gli oggetti erano ossidati.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Torino: soluzione per senzatetto, chiuso hub temporaneo
Nei prossimi giorni riunione su questione nel suo complesso
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
14 maggio 2020
12:42
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Hanno trovato accoglienza in varie strutture i senzatetto che martedì mattina sono stati trasferiti nell’hub temporaneo di Torino Esposizioni da piazza Palazzo di Città, che occupavano da una settimana in seguito alla chiusura del dormitorio invernale di piazza d’Armi. Lo rendono noto il prefetto di Torino, Claudio Palomba, e la sindaca di Torino, Chiara Appendino, al termine degli accertamenti sanitari e delle verifiche documentali cui sono stati sottoposti tutti i senzatetto.
In particolare, 36 persone sono state inserite in diversi progetti da parte dei servizi sociali della Città di Torino: 12 sono state accolte in dormitori, 8 hanno avuto accesso a percorsi del Siproimi (ex Sprar) e 16 hanno trovato ospitalità in altre strutture di accoglienza. Dopo ulteriori accertamenti, 13 persone sono invece state inserite in centri di accoglienza straordinaria (Cas) e una è stata portata al Cpr.
Sulla problematica dei senza fissa dimora nel suo complesso è prevista nei prossimi giorni una riunione “con la partecipazione della Prefettura, della Regione, della Città Metropolitana e del Comune di Torino”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Fase 2: sanificazioni e dehors, bar Torino verso ripartenza
Al lavoro dopo tre mesi da incubo, ‘speriamo di farcela’
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
14 maggio 2020
13:44
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
“Stiamo completando la sanificazione del negozio e dei laboratori, stiamo riorganizzando gli spazi interni e risistemando il dehor. Sono stati tre mesi drammatici e abbiamo tanti timori, ma ce la stiamo mettendo tutta per ripartire”. Nicola Lupo, 48 anni, gestisce con la sorella MIlena e la mamma Antonietta la Pasticceria Lupo, nel quartiere Barriera di MIlano, alla periferia nord di Torino. E’ un bar storico, aperto nel 1983 dal padre Nazareno, arrivato nel 1961 dalla Sicilia con la moglie.
“E’ stato davvero duro stare fermi per un periodo così lungo con dieci dipendenti, che ancora non hanno avuto i soldi della cassa integrazione, fornitori da pagare, bollette. Da lunedì ripartiamo con il take away, ci servirà per scaldare i motori in attesa di conoscere la data per riaprire. Siamo pronti”, dice Nicola che, dopo 27 anni in laboratorio, ha assunto le redini della pasticceria nel 2007 quando è morto il padre. “Abbiamo pagato un prezzo alto, abbiamo perso un dipendente a causa del Coronavirus, ma eravamo già chiusi da un mese. Ho organizzato una raccolta fondi per aiutare la famiglia”, racconta Nicola che per ora richiamerà al lavoro metà dei dipendenti.
La macchina per ripartire è in moto. “Abbiamo acquistato il plexiglass da mettere davanti al bancone del bar e a quello della pasticceria. Daremo mascherine e caschetti ai dipendenti, useremo tazze tazzine e cucchiaini monouso, aspettiamo le indicazioni precise perché le regole cambiano in continuazione.
La nostra speranza è che la gente possa uscire e stia bene, ma anche che siano tutti responsabili.Speriamo anche di riuscire a pagare i fornitori, che le banche ci diano una mano. Non vedo l’ora di riaprire la pasticceria, non dormo la notte” confessa Lupo. E resta una grande paura: “una cosa è certa – spiega – se dopo due o tre settimane dovessimo richiudere, potrebbero esserci seri rischi di non riaprire più”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Autostrade: Mit, ok Cipe completamento Asti-Cuneo
De Micheli, fine a stallo
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2020
14:42
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Oggi il Cipe ha approvato l’aggiornamento dei Piani finanziari relativi alle società concessionarie autostradali A33 Asti – Cuneo e A4 Torino – Milano. Lo si legge in una nota del Ministero delle infrastrutture e trasporti.
“La decisione del Cipe pone fine ad una situazione di stallo che risale al 2014 e ristabilisce certezza sull’ultimazione di un’opera lungamente attesa, fortemente voluta dal territorio e che riveste un ruolo strategico per il Paese. Già in occasione della mia visita in Piemonte lo scorso novembre avevo ribadito la priorità di dare immediato avvio ai lavori, secondo i nuovi criteri individuati più rispondenti all’interesse pubblico”, dichiara la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli.
In particolare, dopo la delibera Cipe del 1 agosto, il Mit ha avviato un intenso confronto con tutte le amministrazioni che ha consentito l’adozione di un modello innovativo e pienamente coerente con la normativa nazionale e comunitaria. Risultano in tal modo sbloccati – evidenzia il Mit – dopo un lungo periodo d’attesa, i lavori di completamento dell’autostrada Asti-Cuneo.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Fase 2: Emergency con Regione e Confindustria per Rsa
Icardi, collaborazione utile anche in futuro
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
14 maggio 2020
14:28
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Emergency aiuterà a gestire le residenze per anziani del Piemonte. Lo prevede il protocollo siglato con Regione e Confindustria Piemonte. Emergency ha già avviato in Lombardia un progetto a supporto delle strutture di accoglienza per senza fissa dimora, rifugiati, minori stranieri non accompagnati e anziani. Confindustria Piemonte sosterrà i costi formazione con un contributo di 30.000 euro.
“Siamo convinti che questa collaborazione sia utile ora nella fase dell’emergenza, ma possa esserlo anche nell’immediato futuro. Soprattutto riteniamo che sia fondamentale la collaborazione integrata tra la sanità pubblica, quella privata e il mondo del volontariato. Emergency ha un’esperienza maturata in tanti anni sul campo, in contesti difficili e complessi”, spiega Luigi Genesio Icardi, assessore regionale alla Sanità. “Il settore sanitario tutto, pubblico e privato, sta affrontando in prima linea una guerra senza precedenti. In un contesto così delicato le residenze per anziani rappresentano la componente più fragile ed esposta. Per questo riteniamo ci sia bisogno del massimo sostegno possibile: supporto operativo, organizzativo e finanziario. In Piemonte operano oltre 700 Rsa che si prendono cura di circa 50.000 persone, 365 giorni l’anno, 24 ore su 24. Questo accordo con Emergency offrirà un ulteriore strumento alle nostre strutture “, afferma Fabio Ravanelli, presidente di Confindustria Piemonte.
“Siamo orgogliosi di poter condividere con la Regione Piemonte i nostri protocolli e l’esperienza maturata in questi mesi e durante l’epidemia di Ebola in Sierra Leone – dichiara Rossella Miccio, presidente di Emergency. – Speriamo possano contribuire per creare quel circolo virtuoso necessario alla salute di ogni individuo in questo momento così complicato”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Torino: Appendino, in prima linea sul tema della solidarietà
Sindaca su Facebook, a breve incontro per senzatetto
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
14 maggio 2020
14:23
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
“Sul tema della solidarietà Torino continuerà ad essere in prima fila. Ci sono e ci saranno delle difficoltà, certo. Ma questo non pregiudicherà in alcun modo la difesa delle persone più fragili”. Lo assicura la sindaca, Chiara Appendino, parlando su Facebook del sistema di accoglienza dela città, che definisce “efficiente e umano”.
“I nostri Servizi Sociali – aggiunge -, con un lavoro encomiabile, mettono a disposizione tutte le risorse possibili per dare assistenza a tutte queste persone, posti dove dormire e soluzioni per tentare almeno un riscatto dalla situazione. Con l’emergenza sanitaria in corso anche questo fenomeno richiederà ancora maggiore attenzione. Ne siamo consapevoli – conclude – e a tal proposito, a breve, si riunirà un tavolo per individuare le soluzioni più idonee per garantire tutela e sicurezza a queste persone”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Nichelino: tamponati sulla tangenziale sud, in ospedale una famiglia di Pinerolo
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
16 Maggio 2020 – 20:43
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Incidente stradale, poco dopo le 18 sulla tangenziale sud in prossimità dello svincolo di Stupinigi, in direzione nord, nel territorio di Nichelino. È qui che una Citroen sulla quale viaggiava una famiglia di Pinerolo – con marito, moglie, due figli di 10 e 12 anni – è stata tamponata da una macchina che si è data alla fuga. La coppia insieme ai figli è stata trasportata in codice verde presso l’ospedale di Moncalieri. Sul posto, oltre ai soccorritori del 118, anche gli agenti della Polizia stradale di Torino e il personale autostradale.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Piemonte alla prova della Fase 2. Dai musei ai ristoranti: chi può aprire lunedì e chi dovrà attendere il 23 maggio
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
16 Maggio 2020
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
22:05
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Il Piemonte alla prova della Fase 2. Ecco il riassunto delle riaperture in Piemonte, previste nell’ordinanza che il presidente della Regione, Alberto Cirio, firmerà nelle prossime ore e che sarà pubblicata domani sul sito della Regione.
– Da lunedì 18 maggio anche in Piemonte riapriranno tutti i negozi al dettaglio, i saloni per parrucchieri, i centri estetici, gli studi di tatuaggio e piercing e tutti i servizi per gli animali (oltre alle toelettature già attive potranno riprendere l’attività i dog sitter, le pensioni e l’addestramento).
Sempre da lunedì riapriranno anche tutte le altre strutture ricettive al momento ancora chiuse e i musei.
– Dal 18 maggio saranno consentiti anche tutti gli sport all’aria aperta in forma individuale o in coppia con il proprio istruttore, purché sempre nel rispetto delle distanze e delle relative disposizioni di sicurezza.
– Dal 20 maggio torneranno invece operativi nei mercati anche i banchi extralimentari, per consentire i tempi di adeguamento alle nuove linee guida per la sicurezza e permettere ai Comuni di tracciare i nuovi spazi sulle aree mercatali.
– I bar e i ristoranti e le altre attività di somministrazione alimenti riapriranno in Piemonte dal 23 maggio. Una data posticipata di qualche giorno rispetto a quella nazionale per contemperare le esigenze di cautela con quella di consentire alle attività di ristorazione l’adeguamento alle linee guida definite insieme al governo per la riapertura in sicurezza.
«Abbiamo ottenuto un grande risultato – scrivono in una nota il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e l’assessore al Commercio Vittoria Poggio – perché era importante aprire e farlo in sicurezza, ma rendendo anche sostenibile la ripartenza con regole attuabili e che non uccidessero le nostre attività. Ci abbiamo lavorato con le altre Regioni in tutti questi giorni ed oggi abbiamo linee guida con cui possiamo guardare positivamente al futuro perché il Piemonte vuole aprire tutto, ma vuole aprire per sempre».
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Conte: tutte le novità del decreto
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Dati del contagio ottimisti. Da lunedì 18 maggio nuove riaperture e niente più autocertificazione: ci si potrà spostare liberamente in Regione
Da lunedì 18 maggio inizia la nuova Fase due. La conferma arriva direttamente dal Premier Giuseppe Conte, a seguito della conferenza stampa di questa sera.
“Dovremmo aspettare la scoperta e la distribuzione del vaccino – ha detto a Palazzo Chigi – ma non ce lo possiamo permettere”. Ecco che il governo apre le porte alla nuova vita in contatto con il Coronavirus.
Potete stracciare le autocertificazioni: da lunedì ci si potrà spostare senza limiti all’interno della propria Regione senza dimostrare particolari motivazioni.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Riprende così la vita sociale, ma unicamente con la mascherina, e ci si può incontrare nuovamente con gli amici e i fidanzati.
Gli unici esclusi, ovviamente, sono i casi positivi al virus che devono necessariamente rispettare la quarantena.
Rimangono vietati gli assembramenti e le feste. La parola d’ordine ancora una volta è distanziamento, anche se solamente di un metro.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
gli spostamenti interregionali, invece, si dovrà aspettare il 3 giugno, sempre se il contagio rimane entro i limiti previsti.
È così che il presidente auspica la ripresa del turismo che, inizialmente, rimarrà nostrano ma poi aprirà le porte anche agli stranieri.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
anieri.
Decreto Conte: le riaperture nella nuova Fase due
Lunedì 18 maggio riaprono negozi, estetisti, parrucchieri, bar e ristoranti e tutte le attività di somministrazione (tranne che in Piemonte e in Toscana).
Dal 15 giugno torneranno in attività teatri, cinema e attività ludiche per bambini. Su questi punti ogni regione potrà decidere in autonomia se porre dei paletti e tenere chiusi alcuni servizi per la sicurezza della popolazione.
In questa nuova Fase due, le Regioni e gli enti locali avranno una grande responsabilità. I dati dei contagi dovranno essere sempre e costantemente monitorati per tenerlo sempre sotto controllo anche se salirà nuovamente. È un rischio calcolato, come ha detto il premier Conte durante la presentazione del decreto. Ma senza tale rischio non si potrà mai ripartire.
Intanto, nei prossimi giorni sarà attivata la famosa App Immuni per il tracciamento del contagio.
I prossimi obiettivi?
La ripresa dell’economia e poi un’Italia più green, più digitale e più inclusiva.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
POLIZIOTTO DONA STIPENDIO E VIENE SOSPESO/ Sanzione disciplinare, poi il dietrofont
17 Maggio 2020
01:10
VERCELLI
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
a Vercelli la storia di Antonino Lollo, atleta messinese della Polizia.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Una storia molto particolare arriva da Vercelli, dove un poliziotto, Antonino Lollo, si è ritrovato prima sanzionato disciplinarmente per aver compiuto un gesto di beneficenza, salvo poi essere riabilitato in fretta e furia. Lollo è un atleta messinese che, per svolgere l’attività sportiva, si è trasferito in provincia di Bergamo e da due anni circa è entrato a far parte della Polizia di Stato, in servizio a Vercelli. Lollo è stato costretto a un periodo di stretta quarantena proprio durante il periodo peggiore del contagio da Covid-19, sospettato di aver contratto il virus. Colpito dalle gravi conseguenze della pandemia al Nord, aveva deciso di compiere un nobile gesto e aveva donato il proprio stipendio a tre diverse strutture sanitarie. Gli ospedali di Vercelli, Bergamo e Messina erano stati i beneficiari delle sue donazioni, che invece di causargli il plauso dei suoi dirigenti, gli hanno provocato dei guai inaspettati e, soprattutto, una perentoria sospensione dal servizio.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
POLIZIOTTO DONA STIPENDIO, SANZIONE REVOCATA
Il che aveva scatenato l’indignazione dei sindacati di polizia. Un malinteso aveva infatti portato ad un procedimento disciplinare nei confronti di Antonino, che pur avendo rinunciato ad un mese dei suoi emolumenti si era ritrovato sospeso dal servizio, poiché era stata travisata la donazione e il versamento del suo stipendio era stato interpretato come un’attività promozionale proibita da parte della Polizia di Stato. Che ha effettuato però anche tutti gli accertamenti del caso, ed il provvedimento disciplinare nei confronti di Lollo è stato così annullato proprio da chi lo aveva promosso. I siti della Federazione sindacale Fsp Polizia di Stato hanno pubblicato una nota in cui si compiacciono della felice risoluzione del caso: “Non possiamo far a meno di compiacerci con chi ha dimostrato come la vera autorevolezza dirigenziale non sta nel cercare di imporre la forza senza diritto, ma nell’essere giusti, equi e capaci di cambiare idea“. Un lieto fine che ha dato dunque il giusto riconoscimento ad un gesto nobile.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Appuntamento a fine estate per il festival teatrale AstiTeatro
Si terrà tra fine agosto e inizio settembre la quarantaduesima edizione del festival e sarà espressione della ripresa e della forte progettualità culturale di Asti
ASTI
17 MAGGIO 2020
08:10
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Il festival AstiTeatro è un punto di riferimento fisso per la sua importanza, per la sua longevità e per la qualità ed eterogeneità degli spettacoli che da sempre ospita. L’edizione di quest’anno sarà la quarantaduesima e si terrà, a causa del protrarsi dell’emergenza sanitaria, invece a che a giugno, presumibilmente a fine agosto/ inizio settembre con date in via di definizione, ma, ciò che è importante, c’è la ferma intenzione di realizzarla. Lo storico festival di teatro nazionale e internazionale, con la direzione artistica di Emiliano Bronzino, è organizzato dal Comune di Asti nell’ambito del progetto di rete Patric (Polo astigiano per il teatro di ricerca e di innovazione contemporaneo), sostenuto dal 2018 dalla Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del Bando triennale per le Performing Arts 2018-2020, grazie al prezioso sostegno di Regione Piemonte, Fondazione CrAsti, Fondazione CRT, MIBACT, Fondazione Piemonte dal Vivo e ASP.
AstiTeatro è espressione non solo della ricchezza della programmazione teatrale della città di Asti, evidente nelle stagioni del Teatro Alfieri e dello Spazio Kor, ma di un progetto culturale globale, che comprende arti diverse e sempre mette al centro la partecipazione della cittadinanza. La città, durante il festival, è sempre stata abitata e vissuta attraverso gli spettacoli ed è diventata essa stessa teatro, nelle sue chiese sconsacrate, nei suoi cortili e nelle sue piazze. Certo, l’edizione del 2020 obbedirà a nuove regole di sicurezza, ma, con le parole del direttore artistico Emiliano Bronzino e il direttore organizzativo Gianluigi Porro, “ogni crisi nasconde delle opportunità che devono essere colte. Per questo abbiamo deciso di spostare le date previste del Festival: per darci il tempo di ripensarlo e di riuscire a cogliere lo spirito dei tempi che stiamo vivendo. L’Amministrazione, le maestranze, gli artisti e tutte le persone che con passione ogni anno realizzano AstiTeatro stanno lavorando e si stanno impegnando per offrire alla Città un Festival che risponda alla voglia di teatro del nostro pubblico. Il nostro desiderio è di realizzare questa 42° edizione come una risorsa, un bene a disposizione dei cittadini, un momento in cui ci si possa ritrovare e far festa insieme”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Rimandato anche Scintille, il concorso rivolto a compagnie teatrali under 35 promosso e realizzato dal Festival Asti Teatro in collaborazione con Tieffe Teatro Milano e la Fondazione Piemonte dal Vivo. Finalizzato alla produzione di uno spettacolo teatrale da promuovere sul territorio nazionale, tradizionalmente Scintille anticipa AstiTeatro con due serate di assaggi teatrali delle compagnie finaliste, sottoposte anche alla votazione del pubblico. A questo proposito, i termini di scadenza del concorso sono prorogati al 30 giugno, data entro la quale va inviato il materiale all’indirizzo materiali@scintilleteatro.it, preferibilmente tramite WeTransfer, o attraverso il sito dedicato.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

Annunci

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.